Sei sulla pagina 1di 97

Lori Foster

Per Salvare Una Rossa


Taken! Prima edizione Harmony Destiny 2001 Seconda edizione Harmony Temptation N 26B del 21/5/2003
ISSN 1125 - 4890

Capitolo 1
L'Eccitazione gli era cresciuta dentro a tal punto che temeva di esplodere per il desiderio. Non era quello che si era aspettato, non era quello che aveva programmato. I capezzoli di Virginia si inturgidirono sotto le punte delle sue dita e lei gemette eccitandolo ancora di pi. Gli infil le dita tra i capelli, gli sussurr con un tono disperato: Ti prego!, e lui dimentic il suo obiettivo. Dimentic che i suoi intenti erano altri, che non era veramente attratto da quella donna. Dillon... Ssh... Va tutto bene, tesoro le mormor lui, ed era vero. Incredibilmente, andava pi che bene. Le scost maggiormente i lembi del cappotto e le sollev la camicetta sul petto. I suoi seni, pieni, sodi e generosi, si adattavano perfettamente alle sue mani, e lui desider sopra ogni altra cosa di averla nuda tra le braccia, di guardare il colore dei suoi capezzoli alla luce della luna che entrava dal parabrezza, di vedere il piacere nei suoi occhi nocciola, solitamente pieni di determinazione e di arroganza, che ora erano addolciti dal desiderio che provava per lui. Diede dei baci caldi sulla pelle di seta del suo collo e aspir il suo personalissimo profumo. Non aveva mai notato che Virginia avesse un profumo cos... unico, prima. Non aveva nemmeno notato quanto era sexy, n immaginato che potesse rispondere con tanto calore alle sue carezze. Gemette di nuovo e lui le sussurr delle parole dolci riprendendo a
Lori Foster 1 2003 - Per Salvare Una Rossa

titillarle i capezzoli. La sent fremere in tutto il corpo, e fu lui che adesso si lasci sfuggire un gemito. Quello che stava accadendo non andava affatto bene, ma era terribilmente piacevole... Le ragioni per cui aveva freddamente programmato di sedurla adesso gli sembravano lontane. Gli era impossibile negare l'estremo piacere che stava a sua volta provando, l'incredibile, innegabile eccitazione di cui era preda e di cui sicuramente Virginia era cosciente. Flirtare in macchina era terribilmente scomodo, ma non importava: anche se la notte era freddissima, la passione li riscaldava. Lui sapeva che nella grande casa il party era al culmine. La luce che proveniva dalle finestre illuminate faceva brillare la neve e l'eco della musica che impazzava all'interno giungeva fino a loro. Ci che stava facendo, e il luogo in cui lo stava facendo, era pericoloso, ma era finalmente riuscito a restare solo con lei e non aveva nessuna intenzione di perdere quel vantaggio. Doveva affrettare le cose: aveva gi perso fin troppo tempo. Per trentasei anni era stato un bastardo meschino e determinato, un tratto del carattere che gli aveva instillato suo padre fin dall'infanzia. Non dimenticava mai i fini che si era prefissato, non usciva mai dal tracciato che si era imposto, ma adesso, in quel preciso momento, sembrava che il suo principale obiettivo fosse passato in secondo piano. Voleva Virginia nuda fra le sue braccia, l, su quello stretto sedile. Voleva entrare in lei, porre fine a quella che stava diventando una tortura... Fermati, Dillon. Il suo tono adesso non aveva niente di autoritario. La sua voce era morbida, dolce, roca per il desiderio, incredibilmente femminile e di nuovo lui si meravigli che all'improvviso fosse diventata tanto diversa da come si era aspettato, che reagisse in modo tanto diverso da quello che aveva immaginato. Invece di ascoltarla, la strinse a s. Virginia gli infil nuovamente le mani nei capelli e, prendendolo come un incoraggiamento, lui le liber i seni dal reggiseno e prese a titillarle i capezzoli con le labbra. Si chiese come sarebbe stato fare l'amore con quella donna cos inaspettatamente sensibile ai suoi baci e alle sue carezze, quella donna che gli faceva venir voglia di... divorarla. Le fece scivolare una mano sul ventre, e i suoi gemiti divennero disperati. Fece scivolare le dita tra le sue gambe, la sent trattenere il
Lori Foster 2 2003 - Per Salvare Una Rossa

respiro, poi lei gli disse: No! e, tremando, si scost da lui, si assest sul sedile, appoggi la nuca al poggiatesta e chiuse gli occhi. Scusami, ma non posso farlo. Il cervello annebbiato di Dillon torn lentamente alla realt. Non poteva farlo? Era lui quello che si era dovuto sforzare per raggiungere il suo obiettivo... all'inizio. Era venuto a Delaport City solo per sedurla e avere da lei delle risposte. Non aveva affatto messo in conto che lei potesse essere riluttante all'idea di fare l'amore con lui. Virginia... No ripet lei scuotendo la testa. Non giusto. Nascondermi qui con te come se mi vergognassi una cosa meschina. Il fatto che lavori per la mia compagnia e che ho la facolt di licenziarti in ogni momento non mi d il diritto di trattarti senza rispetto gli spieg mentre si rimetteva a posto la camicetta. Pensava di trattarlo male perch si stavano nascondendo? Ma loro dovevano nascondersi, altrimenti il suo piano non avrebbe funzionato! Dillon le prese il viso tra le mani. Lunghi ricci di capelli color tiziano erano sfuggiti alle forcine e ora le sfioravano le spalle. Ne fu sorpreso. Di solito Virginia portava i capelli raccolti, non aveva idea di quanto fossero lunghi. Coi capelli sciolti aveva un'aria... vulnerabile, un aggettivo che poche persone avrebbero attribuito a Virginia Johnson. Ed era anche molto femminile. Le sue dita giocherellarono con una ciocca, che trov incredibilmente morbida e setosa. Si chiese come sarebbe stata con quei capelli rossi completamente sciolti. Una specie di Venere del Botticelli, pens. Una dea pagana... Scosse la testa. Evidentemente era stato troppo a lungo senza una donna, si disse. Negli ultimi tempi aveva avuto altre priorit, come per esempio salvare suo fratello. Doveva mantenere il dominio di s, tenere ben presente lo scopo di quella seduzione... Virginia, sai bene che non puoi farti vedere con me le disse col suo tono pi dolce. Cliff la prenderebbe malissimo, senza contare i pettegolezzi che nascerebbero a tal proposito. Lei scosse la testa. Durante le due settimane in cui le aveva fatto una corte decisa quanto discreta, Dillon aveva imparato che Virginia Johnson aveva fatto della testardaggine un'arte; un'arte irritante e sottile quanto l'arroganza e la
Lori Foster 3 2003 - Per Salvare Una Rossa

mancanza di modestia riguardo alle sue indubbie capacit negli affari. Aveva imparato anche che era bravissima nel prendere decisioni, e che amava farlo sapere a tutti ricorrendo anche a qualcosa che si avvicinava molto alla brutalit. Non me ne importa un accidente di cosa pu pensare mio fratello gli disse. uno snob e raramente ci troviamo d'accordo su qualcosa. Non ha nessun diritto su di me e tantomeno pu dirmi cosa devo o non devo fare nella vita. Non questa l'impressione che si ha di lui ribatt Dillon. Sapendo che doveva stare molto attento nel parlare, prudentemente non aggiunse altro. Non era certo un tipo accondiscendente, lui. Viveva la propria vita seguendo delle regole tutte sue, secondo un codice d'onore indipendente dalle comuni regole della societ. A parte suo padre e suo fratello, non doveva niente a nessuno, ma Virginia era una donna di potere con un carattere autoritario, abituata a esse re indipendente quanto lui, accidenti a lei. Si schiar la gola e aggiunse: Tuo fratello molto protettivo, nei tuoi confronti. soltanto un bullo e io sono l'unica che ha il fegato di tenergli testa. Ho il controllo della maggioranza delle azioni e lui sa benissimo che senza di me porterebbe la compagnia alla rovina nel giro di poche settimane. Anche nel buio Dillon riusc a cogliere la collera sul suo viso. Virginia non era quel che si dice una bella donna, almeno, prima di quella sera lui non l'aveva mai considerata tale, ed era decisamente testarda e controllata. Impartire ordini a destra e a manca le piaceva e la divertiva. Era anche decisamente sovrappeso, ma poco prima, quando l'aveva tenuta tra le braccia, non le era sembrata poi cos grassa, ma calda e morbida. Virginia, non posso permettere che tu... Non puoi permettere? lo interruppe lei. Io faccio sempre quello che voglio, Dillon. Dovresti saperlo. Si riabbotton il cappotto, fece per aprire la portiera, ma lui la blocc afferrandole il polso. Dal momento in cui le era stato presentato si era dovuto mordere la lingua mille volte per non rivelare la sua vera natura, e molto spesso il desiderio di rimetterla al suo posto era stato cos forte che aveva fatto fatica a trattenersi. Lei guard la mano che le stringeva il polso, poi gli diede uno sguardo che diceva: Come osi? Dillon sapeva da tempo che non amava n essere contraddetta, n che
Lori Foster 4 2003 - Per Salvare Una Rossa

qualcuno le dicesse cosa doveva o non doveva fare. La maggior parte degli uomini che lavoravano per lei stavano molto attenti a non irritarla perch temevano di essere licenziati, per cui quelli che osavano ribattere erano veramente pochi. Lui non temeva affatto per la sua carriera. Lavorare per la sua compagnia era solo un fatto temporaneo, un modo per avvicinarsi a lei tanto da impedire il piano distruttivo nei confronti di Wade messo in atto da Cliff; e comunque non era nella sua natura permettere a una donna, qualsiasi donna, di dargli degli ordini e tantomeno di sottostare al suo pugno di ferro. Ascoltami, tesoro le disse, lasciandole il polso per accarezzarle il braccio. L'unico modo che aveva per avvicinarsi il pi possibile a lei era di sedurla, di fare in modo che lo desiderasse, ma sedurre una lady di ferro non era affatto semplice. Aveva praticamente dovuto sfoderare tutto il suo fascino e le sue capacit seduttive, e non c'era abituato. Di solito le donne si lasciavano sedurre da lui con grande facilit, ma Virginia era stata cos refrattaria che il suo ego ne aveva sofferto. Al punto che, pi che una necessit, il suo piano stava diventando una sfida personale da vincere. Se non pensi alla tua reputazione, pensa alla mia le disse. Se Cliff dovesse venire a sapere di noi due mi butterebbe fuori in un nanosecondo. questo che vuoi? Lei gli diede dei colpetti sulla mano con fare accondiscendente. Non preoccuparti. Non glielo permetterei mai. Sono io che alla fine decido chi buttar fuori e chi no. Lui sospir. Non potrei sopportare di essere difeso da una donna. La gente direbbe che miro solo al tuo denaro e... Non dire sciocchezze. Lo sanno tutti che non mi sposer mai, e quello sarebbe l'unico modo in cui potresti mettere le mani sui miei soldi. Il nostro solo un affaire, Dillon. Che riguarda solo noi due! ribatt lui con un tono duro. Lei aggrott la fronte. Dillon fece un respiro profondo e aggiunse: Scusami. Non volevo alzare la voce, ma quello che c' tra noi un fatto privato e voglio che resti tale. Virginia lo guard con scetticismo e lui imprec fra s. Accidenti a lei! Perch doveva sempre controllare tutto e tutti? Il buffo era che per lui era la stessa cosa, solo che i motivi erano diversi. Era stato allevato con il concetto che doveva essere sempre molto cauto e avere sempre il controllo degli eventi della propria vita. Crescendo aveva interiorizzato la necessit
Lori Foster 5 2003 - Per Salvare Una Rossa

di tenere tutto sotto controllo per proteggere i suoi cari, mentre Virginia non aveva scuse. Lei lo guard e annu. Okay, se sei cos sensibile riguardo a questa faccenda far in modo che la cosa resti tra noi, ma non ho nessuna intenzione di fare l'amore in macchina. ridicolo. Sono d'accordo con te. Era quello che Dillon aspettava, quello per cui aveva lavorato per due settimane mettendo a dura prova la propria pazienza. Potremmo prenderci un giorno libero e andarcene insieme da qualche parte per stare un po' soli aggiunse, poi deglut a vuoto e si costrinse a dire: Non sai quanto ti desidero, tesoro. Ora che non la stava toccando n baciando, nel sentire di nuovo quel suo tono deciso e autoritario ogni desiderio era svanito in lui, per lasciare il posto a una fredda determinazione e Virginia era tornata a essere il punto focale del suo schema, il mezzo per raggiungere il suo scopo, fermo restando che non aveva intenzione di farne la sua vittima. Anche se alla fine ne sarebbe potuta uscire un po' umiliata, non voleva ferirla. Tutto quello che voleva ottenere era riuscire a fermare il fratello di lei e salvare il proprio. Non posso prendermi una giornata libera, Dillon. Vieni da me questa notte. Dal momento che vivo sola nessuno lo sapr, visto che ti preme tanto la tua reputazione. Lui le avrebbe dato volentieri un pugno, per quel suo tono. Virginia voleva passare giusto un paio d'ore con lui, non certo passarci la notte e, stranamente, si sent insultato nella sua dignit di maschio. E poi, per guadagnarsi la sua fiducia e trovare le prove della frode che era stata posta in atto ai danni della compagnia in modo che il responsabile risultasse Wade, aveva bisogno di tempo. Per far questo era necessario che Cliff non venisse a sapere di lui e sua sorella. No, troppo rischioso ribatt. Qualcuno potrebbe vedermi. Lei fece un sospiro drammatico e i suoi occhi nocciola sembrarono dorati, alla luce della luna. Sei sicuro di volerlo veramente? Voglio dire, per un uomo che solo pochi momenti fa era eccitato come lo eri tu, mi sembra che tu stia trovando un po' troppi ostacoli. Non ho mai incontrato un uomo cos ridicolmente sensibile riguardo alla propria reputazione. O cos assurdamente cauto. Dillon rimase zitto per alcuni secondi. Cliff era soltanto un prestanome,
Lori Foster 6 2003 - Per Salvare Una Rossa

perch era Virginia che comunque conduceva il gioco, e tutte le sue speranze di tirar fuori Wade da quel dannato pasticcio erano riposte in lei. Virginia sospir di nuovo e precis: Mi dispiace. Questa situazione era del tutto imprevista. Non sono abituata a cose del genere. Dillon non aveva dubbi, in proposito. Quale uomo avrebbe dato la caccia a una strega come quella? Mentre poco prima la baciava e accarezzava si era rivelata dolce e femminile e lui aveva dimenticato che donna fredda e dominatrice era in realt; ma quello che aveva imparato in quei momenti sull'altra faccia della sua personalit non era stato casuale. Non erano sicuramente molti gli uomini che avevano cercato di andare al di l della facciata, e se non fosse stato per Wade di sicuro non ci avrebbe provato nemmeno lui. So che una situazione complicata, ma non vedo un altro modo per... le disse. Forse faremmo meglio a dimenticare tutta la faccenda lo interruppe lei. Non sono molto tagliata per queste cose e incomincio a sentirmi a disagio. No! Maledizione, non poteva permettersi di perdere tempo coi tira e molla proprio adesso! Portarla fino a quel punto gli era costato tempo e fatica e... Non voglio lasciar perdere. Ti desidero troppo, Virginia. Dillon la prese di nuovo fra le braccia e la baci. Com'era dolce, morbida e sexy! non pot fare a meno di dirsi, e di nuovo dimentic che cercare di sedurla era stata tutta una strategia. Lei gemette di nuovo, e quando poco dopo Dillon le lasci le labbra gli sussurr: Dammi un attimo di tempo, okay? Ti chiamo fra qualche giorno, okay?. Apr la portiera prima che Dillon potesse impedirglielo, ma forse era meglio cos. La strada era piena di auto parcheggiate e chiunque, arrivando o ripartendo, avrebbe potuto vederli. Nessuno sapeva chi lui fosse veramente, e una volta che si fosse guadagnato la fiducia di lei e avesse rovinato i piani di Cliff sarebbe sparito. Se qualcuno avesse sospettato che lui aveva una storia con Virginia il suo piano sarebbe fallito, e Wade ne avrebbe sofferto moltissimo.

Lori Foster

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 2
Quando Virginia entr arretrando nella grande casa dalla porta della cucina, and a sbattere contro suo fratello Cliff che la guard sospettosamente. Che stavi facendo l fuori? Lei lo scost da una parte e si tolse il cappotto. Tutti quei baci e quelle carezze l'avevano accaldata. Si era riabbottonata il cappotto solo per creare una barriera contro la travolgente attrazione e le confuse emozioni che le aveva suscitato Dillon. Essere attratta a quel modo da un uomo non era una cosa a cui era abituata, e men che meno essere attratta da un uomo come Dillon. Al solo ricordo di come si era sentita tra le sue braccia ebbe un brivido. Stavo intrattenendo una relazione segreta, naturalmente rispose. Molto divertente rispose acido Cliff. Vuoi dire che esiste un uomo abbastanza pazzo da desiderarti? ridacchi poi. Virginia si limit a scuotere la testa. In un certo senso Cliff aveva ragione. Era raro che un uomo le facesse la corte; almeno, non il genere di uomo che cerca solo una relazione passeggera. Nessuno aveva mai usato per lei il termine sex symbol; non con quei chili di troppo e quella sua personalit incisiva. Gli uomini che cercavano di sposarla per via delle sue quote azionarie nella compagnia erano almeno una decina all'anno, le loro intenzioni non erano mai onorevoli o galanti, ed erano in parte la causa della sua spietatezza. Aveva deciso di rimanere single perch non aveva mai incontrato un uomo che le andasse bene: o erano dei disgustosi cercatori di dote o dei buoni a nulla. Quando aveva conosciuto Dillon per la prima volta si era fatta delle speranze. Rispetto agli imbecilli che suo fratello inevitabilmente assumeva, Dillon Jones era un tipo diverso. Alto e snello, muscoloso senza aver l'aria di passare la maggior parte del suo tempo libero in palestra, con le spalle larghe e i fianchi stretti, dava piuttosto l'impressione di trascorrere il suo tempo all'aria aperta non appena gli era possibile. E dava anche l'impressione di essere molto sicuro di s, di possedere una prontezza mentale sconosciuta alla maggior parte degli uomini. Possedeva anche quel genere di intensit che fa sentire immediatamente una donna in sua balia, ma la cosa non la spaventava. Niente la spaventava. Era stata una bambina per nulla carina o accattivante che
Lori Foster 8 2003 - Per Salvare Una Rossa

aveva dovuto combattere per ottenere qualsiasi cosa desiderasse, compreso l'affetto. Si era fatta strada a fatica nella compagnia di suo padre, e dopo essere passata attraverso la terribile esperienza della morte dei suoi genitori, e la lotta per il potere all'interno della societ che ne era seguita, ormai erano pochissime le cose che nella vita potevano allarmarla, compresa la corte di Dillon. Che, sfortunatamente, stava per dimostrando di essere un pusillanime come tutti gli altri. Bastava che lei dicesse una parolina e subito si rimetteva al suo posto per paura di irritarla. Perch non era in grado di trovare un uomo che sapesse tenerle testa? Era decisamente delusa dalla sua mancanza di spina dorsale, ma non abbastanza da dare un taglio alla faccenda, riflett. Forse, con un po' di fortuna quell'uomo avrebbe potuto sorprenderla. Quando avesse capito che lei abbaiava ma non mordeva... A cosa stai pensando? le chiese Cliff. Cosa diavolo hai fatto l fuori per essere cos distratta? Senti, non sono dell'umore giusto per sopportare il tuo sarcasmo, fratellino. Non dovresti essere di l a intrattenere gli ospiti o qualcosa del genere? Dovresti essere di l da tempo anche tu ribatt acido lui. Sai bene che ci sono un sacco di soci importanti. Davvero? Come la tua assistente personale? Ho visto Laura seguirti giudiziosamente come un cagnolino, prima. Immagino che adesso ti stia cercando. Cliff si irrigid. La signorina Neil non ti riguarda, Virginia. In realt a Virginia non importava niente di ci che Cliff faceva nel tempo libero con Laura Neil, anche se sospettava che l'avesse promossa a sua assistente personale solo per riuscire a portarsela a letto. Nonostante disapprovasse quella relazione in effetti non erano fatti suoi, per cui si limit a stringersi nelle spalle. vero. Okay, adesso dimmi cosa vuoi. Voglio sapere cosa stavi facendo l fuori di cos importante da trascurare i tuoi doveri. Te l'ho gi detto rispose secca lei, che a quel punto desiderava solo di restare sola per riflettere su come procedere con Dillon. Quello che faccio nella mia vita non sono affari tuoi. E adesso smettila di seccarmi o ne subirai le conseguenze. Come si era aspettata, Cliff si chiuse in un silenzio impotente e se ne
Lori Foster 9 2003 - Per Salvare Una Rossa

and. Era un vero peccato che fosse nato prima di lei. Ed era un peccato ancora pi grave che il loro padre avesse deciso che la compagnia dovesse essere rappresentata da Cliff nonostante fosse privo di spina dorsale e non avesse il necessario senso degli affari solo perch era un uomo. Lei avrebbe ricoperto quella carica molto, ma molto meglio. Aveva imparato l'arte delle vendite direttamente sul campo, lavorando part-time nelle tre piccole filiali della ditta e studiando contemporaneamente organizzazione aziendale, era abilissima negli affari e molto preparata, ma poich era una donna non era lei il presidente della compagnia. Anche se non poteva interferire negli affari quotidiani della ditta, comunque, nessuna decisione importante poteva essere presa senza la sua approvazione, ed era proprio quella piccola clausola nel testamento del padre che le aveva guadagnato l'odio di Cliff, che era stato un bambino insignificante ed era diventato un uomo altrettanto insignificante. Comunque loro due avevano trovato un modo per convivere sul lavoro, anche se in realt lei conosceva poco suo fratello. Conosceva poco anche Kelsey, sua sorella. Possedeva anche lei delle quote della compagnia ma, poich detestava di trovarsi in mezzo al fuoco incrociato fra lei e Cliff, in occasione delle riunioni dava la delega a qualche altro azionista col risultato che non si vedevano nemmeno in quelle circostanze. Kelsey si interessava ai suoi studi e al suo computer, e quasi per nulla degli affari di famiglia. A volte, come quella sera, Virginia la invidiava. Sarebbe stato bello, per una volta, essere una donna normale, una donna come tutte le altre. Se non altro non avrebbe dovuto interrogarsi sulle vere ragioni per cui Dillon stava cercando di sedurla... Che la desiderasse era innegabile: certe reazioni fisiche non si possono simulare. La sua eccitazione era stata concreta, evidente, l'aveva sentita contro di s; ma c'era sicuramente dell'altro, ne era certa. E se fosse stata una parte della compagnia, cui in realt puntava? Quando Cliff lo aveva assunto come sovrintendente della sicurezza interna aveva letto il suo file perch era diverso dai soliti tipi che suo fratello assumeva in genere. Invece di un membro del suo tennis club, con quegli occhi scuri che a volte sembravano neri come la notte sembrava piuttosto un mercenario. O un rinnegato. E il suo file rivelava che non aveva mai fatto lo stesso lavoro troppo a lungo. Aveva girato tutto il paese, a volte aveva operato anche all'estero, e lei era certa che di recente dovesse essere stato in un posto caldo, perch era molto abbronzato e i suoi capelli,
Lori Foster 10 2003 - Per Salvare Una Rossa

insolitamente lunghi, apparivano schiariti dal sole. Le sue qualificazioni e le sue referenze erano comunque eccellenti, e dal momento che era anche stato per un certo periodo nell'esercito, Cliff lo aveva assunto nonostante il suo aspetto. Sicuramente Dillon Jones conosceva il suo lavoro. Fin dai primi giorni, con la sua approvazione, naturalmente, aveva assunto delle nuove guardie di sicurezza a vari livelli, e aveva licenziato due guardie notturne che non aveva trovato al loro posto ma intente a giocare a poker in una saletta. Aveva anche fatto delle ricerche personali su tutti coloro che si trovavano sotto la sua giurisdizione, dimostrando di prendere molto sul serio il proprio compito e di esigere dagli altri la stessa seriet. Che fosse intelligente lo si vedeva dal suo sguardo, ed era innegabile che fosse molto attraente e sexy, ma per lei continuava a essere un enigma. Sarebbe stata con lui una sola notte, decise. E anche se in seguito si fosse resa conto che aveva degli altri motivi per sedurla non importava. Il suo cuore non ne avrebbe sofferto. Lei voleva un uomo in grado di tenerle testa, che potesse essere un compagno di vita, che fosse alla sua altezza sotto tutti i punti di vista, e Dillon, con quel suo fisico da sballo e quegli incredibili baci, sarebbe stato semplicemente un riempitivo, un episodio per interrompere la sua solitudine. Che ormai durava da troppo tempo. S, aveva bisogno di carezze, di attenzioni, di quel tipo di attenzioni che solo un uomo pu dare a una donna, e anche se non poteva prendere sul serio un uomo come quello, aveva tutto il diritto di concedersi una piccola fantasia, e Dillon Jones era proprio il tipo adatto. Allora? Com' andata? chiese Wade a Dillon nel momento in cui gli apr la porta. Maledizione, avere tra i piedi Wade era l'ultima cosa di cui aveva bisogno in quel momento! pens lui. Quella serata lo aveva irritato parecchio e non aveva nessuna voglia di mettersi a discutere con suo fratello. Si strinse nelle spalle, si tolse il cappotto di pelle e gli stivaletti e gli domand: Che cosa ci fai, qui? Hai intenzione di mandare tutto all'aria, per caso? Se qualcuno scopre che siamo fratelli.... Sono stato attento lo interruppe Wade. Sono sceso dall'autobus all'angolo e ho proseguito a piedi. E comunque buio e non pu avermi visto nessuno. Allora, mi dici cosa successo?
Lori Foster 11 2003 - Per Salvare Una Rossa

Calmati. Lui e Wade erano stati allevati da genitori diversi, e la loro rispettiva visione della vita non avrebbe potuto essere pi diversa. Non ancora successo niente. Forse succeder qualcosa durante la prossima settimana. Maledizione e stramaledizione! Wade prese a camminare avanti e indietro. Qual il problema con quella donna? Nessuna ti ha mai trattato cos, prima! Di solito sei tu quello che deve tenerle a distanza! Dillon scosse la testa. Non essere ridicolo. Io non sono Romeo, okay? E Virginia non affatto una stupida. Sar anche una virago, ma non affatto una sciocca. Quella una... Dacci una taglio, Wade lo interruppe lui brusco, e trovarsi a difendere Virginia lo stup. Era sempre stato protettivo, nei confronti delle donne, ma di tutte le femmine che aveva conosciuto lei era quella che meno di tutte aveva bisogno di un cavaliere che la difendesse. Oltretutto l'idea di usarla non gli piaceva per niente, anche se sapeva di non avere alternative: Virginia aveva le risposte che gli servivano e lui aveva un solo modo per ottenerle. Nervosissimo, Wade sedette in una poltrona. Devi affrettare i tempi, Dillon. Siamo gi fuori tempo e comincio ad avere degli incubi in cui finisco in prigione. Ti ho gi detto che non lo permetter. Mal che vada ti porter fuori dal paese prima che succeda. Puoi stare da me in Messico, mentre io chiarisco la faccenda. Come sta Kelsey? gli chiese poi per distrarlo. Incomincia ad avere le nausee mattutine. Sta male, e quel suo dannato fratello sta cercando in tutti i modi di separarci. Pensa che siccome sono senza lavoro, e per di pi accusato di un crimine, lei dovrebbe lasciarmi. Ha paura di vedermi, poverina, e mi devo accontentare di qualche telefonata occasionale. Se continua cos, avr il bambino prima che abbiamo modo di sposarci. Dillon and in cucina, prese una lattina di Coca Cola e nell'aprirla si macchi la camicia. Per via del party dei Johnson si era messo camicia e cravatta anche se le cravatte per lui erano una tortura, ma anche quelle rientravano nel piano per aiutare suo fratello. Il suo fratellastro, si corresse. Non avevano avuto lo stesso padre, ma Wade era suo fratello a tutti gli effetti. Quando la loro madre era morta
Lori Foster 12 2003 - Per Salvare Una Rossa

lasciando Wade solo, lui aveva cercato Dillon, gli aveva chiesto di partecipare al funerale e gli aveva detto che voleva far parte della sua vita. Lui a quel tempo aveva appena lasciato l'esercito, viveva un'esistenza molto solitaria ma indipendente, non sapeva da secoli dove diavolo fosse finita sua madre e cosa stesse facendo, e non era particolarmente interessato a saperlo. Non sapeva che nel frattempo si fosse risposata e avesse avuto un altro figlio. Suo padre si era limitato a dirgli che a un certo punto non aveva pi voluto saperne di loro due e se n'era andata e poi non ne aveva parlato mai pi. Mentre lui cresceva, nella loro vita erano passate parecchie donne, nessuna delle quali era stata una presenza importante: le relazioni di suo padre non erano mai durate a lungo. Nonostante fossero sempre stati abbastanza vicini, non aveva mai capito fino in fondo certi atteggiamenti di suo padre, riflett, e sospir. Scoprire all'improvviso di avere un fratello lo aveva colto di sorpresa, ma l'idea che qualcuno volesse far parte della sua vita, qualcuno che lui potesse proteggere, gli era piaciuta subito. La prima cosa che aveva fatto era stato di aiutarlo finanziariamente perch potesse frequentare il college, e dopo otto anni durante i quali erano sempre rimasti in contatto e si erano incontrati ogni volta che era stato possibile tra loro si era creato un legame davvero fraterno. Dillon si tolse la camicia, si lasci andare sul divano e bevve mezza lattina tutta d'un fiato. Wade scosse la testa. Guardati! Cos'ha che non va quella donna? Perch diavolo non ti vuole? Io darei un orecchio, per avere un fisico come il tuo! Dillon rise. Per l'amore del cielo! Datti una calmata, okay? Ma vero! Tutte le donne della compagnia stravedono per te. Segretarie, dirigenti... tutte! Non ho mai visto niente del genere da quando lavoro l. Con me sono sempre state tutte molto fredde, riservate. Kelsey stata l'unica che mi ha prestato attenzione, le altre mi hanno sempre regolarmente ignorato. Poi sei arrivato tu e si sono... animate. Bisbigliano tra loro ogni volta che passi in un corridoio. Persino a Laura Neil viene l'occhio di triglia, il che un vero miracolo. Un miracolo? Dillon era consapevole dell'attenzione di Laura, ma non l'aveva trovata una cosa stupefacente.
Lori Foster 13 2003 - Per Salvare Una Rossa

Da quando sta con Cliff non ha mai guardato nessun altro. Non fa che leccargli i piedi, non te ne sei accorto? Forse innamorata butt l Dillon. Wade storse la bocca. Prima che mi mettessi con Kelsey io e lei abbiamo avuto una relazione, e dopo che abbiamo rotto Cliff l'ha promossa sua assistente personale. Non affatto innamorata di lui e lui l'ha promossa per tenersela pi vicina. Secondo me spera che Cliff la sposi, ma non accadr mai. Forse sta incominciando a rendersene conto ed per questo che ha messo gli occhi su di te. Comunque, come ti ho gi detto, un pensierino su di te l'hanno fatto tutte. Kelsey mi ha riferito che alcune di loro hanno fatto delle scommesse su chi ti avr per prima. Stai scherzando! esclam Dillon sbarrando gli occhi. No, mio caro. E trovo davvero strano che Virginia sia immune al tuo fascino. Non immune. Forse... Forse non attratta dagli uomini. Forse preferisce le donne. Dillon sollev gli occhi al cielo. No, gli uomini le piacciono. Non c' niente che non vada, in lei, semplicemente non ama avere dei legami che limitino la sua libert e la sua indipendenza. Senza contare che ci va molto cauta, dato che la maggior parte degli uomini mirano al suo denaro. Be', il denaro l'unica cosa attraente che ha. Data la mia posizione nella contabilit mi trovo spesso a contatto con lei e devo confessarti che mi intimidisce parecchio. Mi fa anche un po' paura, con quella lingua affilata come un rasoio che pu tagliarti in due. E poi si comporta come un dittatore. Lui aveva invece sperimentato come la sua lingua potesse essere morbida e sinuosa, se un uomo si meritava di baciarla nel modo giusto, ma aveva l'impressione che non ci avessero provato in molti... Cosa hai deciso di fare, a questo punto? gli chiese Wade. Aspettare. Mi ha detto che prender una decisione entro la prossima settimana. Kelsey si agiter molto, se non risolvo in fretta questa faccenda. Non vede l'ora di lasciare il suo posto di lavoro. Non ne pu pi di Cliff. Dillon aveva incrociato Kelsey pi volte, alla compagnia, e l'aveva trovata una ragazzina viziata. Si era accorto che Virginia e Cliff cercavano di proteggerla dal mondo, anche perch, essendo la pi giovane, aveva preso peggio degli altri la
Lori Foster 14 2003 - Per Salvare Una Rossa

morte dei genitori. Era comunque il tipo di donna che lui aveva sempre evitato come la peste. Il tipo che si aspetta di essere coccolata e accudita di continuo e che non sa nulla della vita reale. Ma, del resto, nemmeno Wade era quel che si dice un fulgido esempio di maturit... Sei sicuro che questo che vuoi, Wade? gli chiese. Ti ricordo che siamo ancora in tempo per portare la cosa in tribunale. Non c' modo di indurre Cliff a ritirare la denuncia. Oltretutto non ho la minima idea di quali prove creda di avere in mano, quindi non saprei come muovermi. Kelsey mi ha detto che lui sostiene di avere delle prove schiaccianti, e mi chiedo a cosa diavolo si riferisca e come cavolo le abbia fabbricate. Se Wade aveva fretta, Dillon invece voleva andar ci piano. Voleva scoprire quali prove Cliff avesse in mente di usare contro suo fratello. A quanto pareva, quell'uomo stava investigando su Wade da tempo, e se non fosse stato per Kelsey loro non ne avrebbero saputo niente se non quando fosse stato troppo tardi. Ancora non c'era stata nessuna denuncia legale, ma Cliff aveva sospeso Wade dalla sua carica, senza stipendio, finch non avesse finito di raccogliere le prove, e il tempo correva. Comunque Cliff era un uomo di potere e Dillon doveva investigare su quella faccenda con molta attenzione e discrezione, dato che nessuno lo aveva autorizzato a farlo. Doveva ficcare il naso in una serie di file e documenti che non aveva nessun diritto di esaminare cercando nel frattempo di non finire in galera, e per fare questo aveva bisogno di Virginia. Non aveva nessuna intenzione di ferirla, ma sarebbe necessariamente stata il suo agnello sacrificale. Nonostante conoscesse gi la risposta non pot fare a meno di chiedere a Wade: Sei sicuro che Cliff non cambierebbe idea se sapesse che Kelsey aspetta un bambino?. Stai scherzando? Probabilmente eviterebbe di denunciarmi, ma mi offrirebbe dei soldi per sparire. Pensa che Kelsey sia troppo giovane per sposarsi. Be' disse Dillon, non ha tutti i torti. Kelsey ha solo ventidue anni, e tu pochi di pi. Il matrimonio non una cosa da prendere alla leggera, fratellino. Wade strinse i pugni. Kelsey aspetta un bambino, Dillon. Come potrei lasciarla proprio adesso? So per esperienza personale che una donna costretta ad allevare un figlio da sola non ha una vita facile. I bambini
Lori Foster 15 2003 - Per Salvare Una Rossa

hanno bisogno di un padre e Kelsey ha bisogno di un marito. Capisco. Dillon avrebbe voluto che avessero mostrato entrambi un po' pi di responsabilit, prima di tutto non mettendosi in quella situazione, ma ormai era inutile discuterne. Wade riprese a camminare avanti e indietro. Non che Kelsey sia una bambina, ma l'unica famiglia che Cliff ha ed molto protettivo con lei. Io non sono certo un partito da mandare in visibilio un probabile cognato, tantomeno Cliff Johnson, ma voglio avere la possibilit di provarci. Dillon fece un verso di disgusto. Detestava sentire Wade piangere sulla sua infanzia sfortunata. Se lui e sua madre non erano stati ricchi, lui e suo padre non avevano certo vissuto nel lusso, riflett. Ma, se non altro, avevano vissuto una vita... avventurosa, si disse subito dopo. Cliff ha anche Virginia ricord al fratello. Bel vantaggio! comment lui. Una sorella come quella meglio non averla. una prepotente, vuole comandare tutti a bacchetta e ha un carattere perfido. Dopo la morte dei genitori ha preso a spadroneggiare e lui la detesta. Dillon era convinto che Virginia avesse preso in mano la situazione perch Cliff non era in grado di farlo e Kelsey a quel tempo era poco pi che una bambina. Se Virginia per lui conta cos poco, come mai si preoccupa tanto di chi frequenta? Wade si strinse nelle spalle. In effetti dovrebbe essere contento, se qualcuno lo liberasse da lei. Probabilmente teme che possano sposarla per i suoi soldi, che per la maggior parte sono costituiti da azioni della compagnia, e di perdere cos quel poco potere che ha. Dillon si alz a sua volta. Aveva bisogno di restare solo per fare il punto della situazione. Non poteva permettersi di essere protettivo con Virginia, di provare dei sentimenti nei suoi confronti. Doveva restare lucido e freddo perch aveva un lavoro da fare, quindi non doveva assolutamente coinvolgersi da un punto di vista emotivo. Vai a casa adesso, Wade gli disse. Ho bisogno di dormire, e comunque non saggio che tu ti fermi qui a lungo. Se qualcuno dovesse scoprire anche solo che ci vediamo in privato, tutto il piano salterebbe. Lo so. Mi dispiace Dillon, ma non potevo aspettare. D'ora in poi dovrai armarti di pazienza ribatt lui asciutto. Non devi pi venire qui, capito? Mi metter in contatto io non appena avr scoperto qualcosa. sperava cos di calmarlo.
Lori Foster 16 2003 - Per Salvare Una Rossa

Riluttante, Wade si avvi alla porta. Okay convenne dalla soglia. Non occorre che ti dica quanto apprezzi tutto questo. Non avrei saputo a chi altri rivolgermi. L'unico avvocato con cui ho parlato non mi stato per niente utile, e comunque so che Cliff non si accontenterebbe di licenziarmi e basta. Si messo in mente di rovinarmi, e io e Kelsey non sappiamo cosa fare. Contro di lui io non ho una sola possibilit. Cliff pu avere i migliori avvocati, gente che pu farmi a pezzi senza tante storie. Finir in prigione e lei si ritrover sola col bambino. Cliff le render la vita impossibile, ne sono certo, e... Basta, Wade lo interruppe Dillon. I melodrammi gli davano la nausea, accidenti! Invece di fare il commercialista, Wade avrebbe dovuto darsi al teatro! Ti ho detto che ti tirer fuori da questo pasticcio e lo far. Wade annu, gli fece un mezzo sorriso e se ne and. Dillon chiuse la porta a chiave e spense le luci. Finalmente solo coi suoi pensieri, si chiese se stesse facendo la cosa giusta. Forse avrebbe fatto meglio a cercare di tirar su abbastanza denaro per pagare un buon avvocato. Non il genere di avvocato cui si era rivolto all'inizio suo fratello, ma uno di quegli squali da tribunale in grado di competere con quelli di cui si sarebbe servito Cliff. Avrebbe potuto vendere la propriet che aveva in Messico, ma poi avrebbe dovuto ricominciare tutto da capo e ormai aveva ricominciato da zero gi troppe volte. E c'erano delle altre priorit da considerare. Suo padre non era pi giovane e la vita che aveva condotto alla lunga gli aveva causato alcuni problemi di salute. Se Virginia fosse stata una donna come tutte le altre la faccenda sarebbe stata pi semplice, ma era un tipo molto particolare, quasi unico, una vera spina nel fianco. Non aveva mai conosciuto una donna come lei... Si infil sotto le coperte e intrecci le mani dietro la testa. Era buio e faceva freddo, e sui vetri della finestra il ghiaccio faceva s che la luce della luna disegnasse una specie di magico pizzo sulla parete. Si chiese come avrebbe reagito Virginia se avesse scoperto che il suo unico interesse nei suoi confronti riguardava i suoi file, e che la sua ventiduenne sorellina era incinta dell'uomo che era stato accusato di aver sottratto un mucchio di denaro alla societ e voleva sposarlo. E che quell'uomo era il suo fratellastro. Ma soprattutto si chiese come avrebbe reagito se avesse scoperto che non era l'imbranato che supponeva lui fosse. Ne avrebbe sofferto? Si
Lori Foster 17 2003 - Per Salvare Una Rossa

sarebbe sentita ferita? Probabilmente, in qualunque modo avesse reagito non sarebbe stato come lui si aspettava. Perch era diversa da tutte le altre donne e di certo non gli avrebbe reso le cose facili.

Lori Foster

18

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 3
Dillon si trovava nell'ufficio di Cliff, quando due giorni dopo Virginia vi entr. La schiena appoggiata casualmente alla sedia, le gambe allungate davanti a s, in un attimo le fece dimenticare la ragione per cui era andata dal fratello. Not come i jeans gli aderivano addosso sottolineandogli il sesso, come la camicia gli evidenziava le spalle ampie, che teneva entrambe le mani intrecciate sul ventre piatto, che aveva i capelli cos lunghi che sfioravano il colletto sbottonato della camicia e che aveva le maniche arrotolate sulle braccia muscolose. Quando i loro sguardi si incontrarono, prov un leggero brivido. Dillon aveva un'aria completamente rilassata, ma i suoi occhi erano all'erta. Le piaceva molto che avesse quell'aria sicura di s e un po' arrogante, nei confronti di suo fratello. Trovava la cosa particolarmente sexy, e il suo cuore prese a battere pi forte. Guard Cliff seduto dietro la massiccia scrivania e gli chiese: Cosa ci fa lui qui? Sono per caso sorti dei problemi?. Cliff la guard infastidito. il capo della mia sicurezza. Perch non dovrebbe essere qui? Lei si avvicin alla scrivania cercando di ignorare lo sguardo di Dillon, che sentiva su di s in modo concreto. Si appoggi con le mani al ripiano e chiese a Cliff: Stiamo prendendo qualche decisione o decidendo qualche cambiamento, per caso? per questo che il signor Jones si trova qui?. Accidenti, Virginia! Non devi per caso andare in palestra o seguire il tuo corso per dimagrire? ribatt lui. Lei se ne sent ferita. Il suo peso era sempre stato un problema, per lei, ma non era certo qualcosa che voleva discutere in presenza di Dillon. Di solito risolveva la faccenda vestendosi con degli indumenti che non sottolineassero i suoi punti critici, e la tunica di lana leggera che quella mattina indossava sui pantaloni faceva meraviglie. Almeno, cos aveva creduto. All'improvviso era diventata dolorosamente consapevole dei suoi fianchi troppo larghi, del suo punto vita non certo da vespa, della rotondit del suo ventre e delle sue cosce, e avrebbe voluto essere lontana mille miglia dagli occhi di entrambi. Sospir appena. I colpi bassi erano una specialit di Cliff, e ormai
Lori Foster 19 2003 - Per Salvare Una Rossa

avrebbe dovuto essere insensibile alle sue sparate maligne. Non os guardare Dillon. Non voleva sapere cosa pensasse del commento di suo fratello, cosa pensasse di lei. Sono una donna molto impegnata, Cliff gli disse, ma ho sempre il tempo di venire a vedere cosa stai combinando. Lui sembr sul punto di esplodere, ma si limit a dare una rapida occhiata a Dillon e poi alz gli occhi al cielo. Virginia si irrigid. Litigare con Cliff era diventato uno sport quasi quotidiano, sia sul piano del lavoro sia su quello personale. Ricordi, vero, che ogni decisione prima di tutto deve passare al mio vaglio? gli rimarc. E come posso dimenticarlo, dal momento che non fai che sbattermelo continuamente in faccia? Allora? lo sollecit lei prendendo il plico che stava davanti a lui per sfogliarlo. Dopo qualche secondo disse: Ah, il progetto Eastland. Ignor la sorpresa di Cliff. Ormai suo fratello avrebbe dovuto sapere che non esisteva aspetto dei loro affari di cui lei non fosse al corrente. La compagnia era la sua vita, il solo ambito in cui sapesse muoversi davvero bene, e non avrebbe mai permesso che qualcosa che la riguardava sfuggisse al suo controllo. L'idea di espandersi acquistando dei negozi per la vendita al minuto nell'Eastland le piaceva. Una volta costruita la nuova autostrada, la zona commerciale sarebbe rifiorita. Occorrevano solo del tempo e il denaro da investire, e la societ li aveva entrambi. Un'espansione avrebbe portato loro nuova linfa vitale in quella zona, e attirato nuovi dettaglianti. Mi sembra un buon progetto aggiunse. Mandamene alcune copie in ufficio e ti far sapere cosa ne penso. Cliff ribatt a denti stretti: stato calcolato tutto. gi stato testato e approvato persino il personale della sicurezza, ed entro oggi avr stilato l'accordo di acquisto. No disse lei. Prima voglio studiare bene i costi dell'operazione. Non c' nessuna fretta. Ci vuole del tempo per... Cliff si alz di scatto. Era rosso in viso e teneva i pugni stretti lungo i fianchi. Virginia, stai tirando troppo la corda! sibil, poi si rivolse a Dillon e gli ordin: Ti aspetto nella sala riunioni tra dieci minuti!. Subito dopo se ne and, e nel silenzio che segu Virginia rimase a guardare la porta a bocca aperta. Non era da Cliff perdere a quel modo la
Lori Foster 20 2003 - Per Salvare Una Rossa

calma di fronte a dei dipendenti... Senza volerlo, guard Dillon. Non si era mosso di un centimetro, non sembrava per niente turbato dalla spropositata reazione di Cliff e il suo sguardo era imperscrutabile. Gli fece un mezzo sorriso: per qualche strana, stupida ragione, era sulla difensiva. Il fatto che qualcun altro sapesse che suo fratello la trattava in quel modo era avvilente quanto lo era stato l'essere chiamata cicciona alle elementari. Sembra proprio che oggi abbia toccato i tasti sbagliati disse con un tono casuale, per salvare la faccia. O quelli giusti ribatt Dillon. Che intendi dire? Perch lo provochi a quel modo, Virginia? chiese ancora lui. Lei si avvi alla porta. Discutere le faccende di famiglia coi dipendenti, per quanto attraenti fossero, non era sua abitudine, ma si ritrov a rispondere: Ho il diritto di sapere cosa succede in questa compagnia quanto lui. Se non di pi. Si volt, e si accorse che Dillon era a pochi centimetri da lei. Trattenne il respiro, fece un passo indietro e and a sbattere contro la porta. Non si era accorta che lui l'aveva seguita... Dillon fece un passo avanti fissandola negli occhi. Le fece un carezza su una guancia e le sussurr: Ci sono dei modi pi gentili, per una donna, per ottenere ci che vuole. Soprattutto da suo fratello. Per un attimo Virginia rimase paralizzata dal contatto della sua mano: si era subito sentita stranamente eccitata. Scosse la testa. Secondo te dovrei andare a forza di sorrisetti e sbattimenti di ciglia, per placare Cliff? Non sono atteggiamenti che fanno parte di me, Dillon, e pensavo che lo avessi capito. Pensi che troverai del tempo per me, questa settimana? le chiese lui. Cos'? Hai fretta? ribatt lei brusca, ancora irritata dal comportamento di Cliff. No, sono semplicemente un po'... ansioso. Virginia si sollev sulle punte dei piedi e gli diede un bacio lieve sul collo. Purtroppo venerd ho un meeting importante, ma posso prendermi tutto il gioved. A che ora, allora? All'ora che vuoi. Molto presto, cos avremo tutta la giornata per stare insieme. Questa
Lori Foster 21 2003 - Per Salvare Una Rossa

attesa mi sta uccidendo. le confess ansioso lui. Dopo la staffilata di Cliff sul suo peso, l'evidente desiderio di Dillon fu per Virginia come un balsamo benefico. Gli porse le labbra, e lui la baci accarezzandole sensualmente la schiena e i fianchi. Ma con le parole di suo fratello che ancora le echeggiavano nella mente, lei si sent a disagio e si stacc in fretta da lui. Dillon la guard interrogativamente, lei distolse lo sguardo per non arrossire. Gli uomini che erano entrati nella sua vita erano stati sempre molto discreti, non avevano mai azzardato dei gesti affettuosi in pieno giorno come stava facendo Dillon. In trent'anni di vita lei aveva avuto due amanti, e con entrambi aveva fatto del sesso soltanto di notte e sotto le coperte, cosa che le era andata pi che bene. Aveva fatto con loro del sesso soddisfacente, sicuro e, tutto sommato, prevedibile; e anche se non era mai stato spettacoloso, fra le loro braccia era stata bene e si era sentita felice come mai in altre situazioni. Si augur che anche Dillon si adattasse a quella routine, che non si aspettasse da lei delle prestazioni troppo... fantasiose. Non mi sembra che questo sia il posto migliore per avere un approccio, non credi? gli fece notare. No, non lo convenne Dillon. Scusami. aggiunse continuando a guardarla. Lei sospir. Dal momento che tieni particolarmente alle apparenze ci potremmo incontrare al parcheggio della zona commerciale vicino a casa mia, cos nessuno ci vedr partire. Ti va bene alle sei? Del mattino? S. Cos avremo pi tempo per stare insieme. Okay annu Virginia. Dove vorresti andare? Dillon esit, le accarezz di nuovo la guancia e rispose: Sar una sorpresa. Lei lo guard divertita. Come mai eri venuta da Cliff? Era qualcosa di importante? Oddio, me n'ero dimenticata! La mia macchina ha qualcosa che non va e volevo chiedergli di prestarmi la sua. Non c' problema disse Dillon prendendo dalla tasca un mazzo di chiavi. Prendi quella della ditta che di solito uso io. nel garage, al piano
Lori Foster 22 2003 - Per Salvare Una Rossa

terra. Cos'ha la tua che non va? Se vuoi posso darle un'occhiata. Virginia prese le chiavi. I freni non funzionano pi. Stavo per uscire dal parcheggio sotterraneo, quando mi sono ricordata che avevo dimenticato delle carte sulla mia scrivania e ho frenato. Il pedale ha funzionato a vuoto. Per fortuna stavo andando molto piano. Mi sono fermata perch ho puntato contro il guardrail. Non voglio pensare a cosa sarebbe potuto succedere se avessi percorso tutta la rampa e mi fossi immessa nel traffico... Nella guancia di Dillon prese a tremare un nervo. Voglio darle un'occhiata. Controllare la mia macchina non fa parte delle tue mansioni, Dillon ribatt lei, poi gli sorrise e aggiunse: un peccato che venerd abbia da fare. Avremmo avuto pi tempo per stare insieme. Lui sorrise distrattamente e le apr la porta, come se all'improvviso avesse fretta di andarsene. Ci vediamo gioved, allora le disse. Virginia annu lentamente. Dillon era un uomo strano, decise, ma l'idea che gioved avrebbe passato tutta la giornata, e forse anche la notte, con lui l'allettava moltissimo. Non parlarmi mai pi come se fossi un lacch. Cliff si gir e sbarr gli occhi. Dillon chiuse lentamente la porta dietro di s e gli si avvicin. Non era veramente arrabbiato con Cliff per come lo aveva trattato poco prima, ma aveva bisogno di sfogarsi. Non era riuscito a dare un'occhiata alla macchina di Virginia perch era gi stata portata via, ma aveva comunque avuto conferma dei suoi sospetti. Qualcuno aveva manomesso i freni, perch sull'asfalto, dove la macchina era rimasta ferma in attesa del carro attrezzi, c'era una piccola pozza della sostanza rossastra che costituiva il fluido dei freni. Di cosa stai parlando? gli chiese Cliff. Dillon appoggi le mani sul ripiano della scrivania e si sporse verso di lui con fare imperioso Del fatto di usare quel tono con me. Se vuoi darmi un appuntamento ti basta dirlo, non necessario abbaiare. Senti, io... Io sono un ottimo elemento, Cliff. Sono un professionista di tutto rispetto che fa bene il suo lavoro. Ho migliorato la qualit del tuo sistema di sicurezza. Non ho bisogno di questo particolare lavoro e non mi piace che si usino con me certi toni, hai capito? Dillon ci stava dando dentro, ma sembrava che ogni volta che lo
Lori Foster 23 2003 - Per Salvare Una Rossa

affrontava poi Cliff lo rispettasse di pi. Al contrario di Virginia. Era davvero un professionista eccellente, forse il migliore sulla piazza. Era stato suo padre a insegnargli i trucchi del mestiere, sia legali sia illegali, il che faceva di lui un elemento unico. Cliff aveva bisogno di lui, soprattutto con Virginia che gli soffiava sul collo. D'altra parte, adesso che si era convinto che lei era in pericolo, forse avrebbe fatto meglio ad andarci piano, con Cliff. Virginia aveva finalmente deciso di concedergli un po' di intimit, ed era possibile che se fosse riuscito a ottenere da lei le informazioni che gli servivano sarebbe riuscito a chiudere presto il caso. Di sicuro Virginia sapeva in cosa consistessero le prove che Cliff sbandierava di avere, e poteva solo sperare che lei gliene parlasse. Si augurava con tutto il cuore che sarebbe stato davvero cos semplice. Non ne poteva pi di far la parte del dipendente modello. Aveva sempre preferito lavorare da solo, accettare degli incarichi a breve termine e poi passare il suo tempo libero tra l'uno e l'altro in Messico, con suo padre, i suoi cavalli e la sua terra. Si disse che una volta stabilita una relazione con Virginia avrebbe potuto lasciare la compagnia. Come libero professionista lei lo avrebbe di certo trovato sicuramente pi interessante e non avrebbe avuto nessuna ragione di pensare che la stesse usando. Scosse la testa. Non gli piaceva per niente il calore che gli scaldava le vene quando considerava il fatto di piacerle. Quello che Virginia Johnson pensava o avrebbe pensato non aveva importanza. E non ne aveva nemmeno il fatto che i suoi occhi dai riflessi dorati fossero o meno annebbiati dal desiderio. Niente di tutto questo importava. Niente di tutto questo avrebbe dovuto importare... Il sospiro sonoro di Cliff lo riport al presente. Hai ragione, Dillon gli disse. Non c'era motivo che ti trattassi a quel modo, ma Virginia riesce a irritarmi come nessun altro. cos arrogante, cos... ho gi abbastanza problemi senza che lei me ne crei degli altri, maledizione! Dillon si raddrizz lentamente. Di che si tratta? Forse posso darti una mano. Si tratta di una situazione che si venuta a creare prima che ti assumessi. E qual esattamente il problema? Un nostro dipendente ha usato la sua posizione nell'amministrazione
Lori Foster 24 2003 - Per Salvare Una Rossa

per sottrarci dei soldi. Si appropriato ogni volta di piccole somme, per cui non ce ne siamo accorti subito. Ho capito subito di chi si trattava e l'ho licenziato. Fino a questo momento non ho potuto accusarlo ufficialmente perch non avevo delle prove precise e il raccoglierle ha preso pi tempo di quanto non pensassi. Sai bene quanto pu essere difficile rintracciare dei numeri, ma adesso credo proprio che riuscir a inchiodarlo. Ormai una questione di giorni. Che tipo di prove hai in mano? gli chiese Dillon cercando di controllare sia il tono di voce, sia l'impulso di dargli un pugno sulla bocca. Scusami, ma i miei avvocati mi hanno proibito di parlarne. Ti basti sapere che quando andremo in tribunale vinceremo. Cliff chiese con l'interfono a Laura di portare loro del caff, radun alcuni fogli sul ripiano e si rivolse di nuovo a Dillon. Tra poco ho una riunione, ma prima voglio parlare con te della nostra espansione nel centro commerciale. Dillon si chiese se fosse stato lui a manomettere i freni della macchina della sorella e pens subito che era possibilissimo. Okay gli disse. Sono tutto orecchi. Era convinto che quell'operazione nel centro commerciale sarebbe stata solo uno spreco di denaro. Finch quella zona non fosse stata risanata sarebbe stato meglio che i soldi della compagnia venissero investiti per rimodernare i punti vendita gi esistenti, ma nonostante Virginia glielo avesse detto e ridetto, lui non sembrava volerlo capire. Prima per ti voglio parlare di una cosa che riguarda mia sorella gli rivel Cliff. Dillon si volt verso la finestra, che si trovava al quarto piano del palazzo. Sotto di loro scorreva il traffico cittadino, producendo smog e rumore. Ai lati della strada era stata ammucchiata la neve dei giorni precedenti, ormai annerita dagli scappamenti. Cosa sarebbe successo se Virginia si fosse immessa senza freni in quel traffico? Detestava stare a Delaport City. Avrebbe voluto essere a casa, ad ascoltare suo padre che gli raccontava le sue vecchie avventure. Quella che stava vivendo l non era un'avventura, ma un grosso errore. Di tua sorella? ripet voltandosi di nuovo verso Cliff. Ehm, s... Ho letto nel tuo file che ti occupi anche di investigazioni, e cos... Mi occupo di un sacco di cose, oltre alla sorveglianza annu lui.
Lori Foster 25 2003 - Per Salvare Una Rossa

Il suo curriculum era molto accurato, in caso Cliff si fosse preso la briga di controllarlo, ma dubitava che quello smidollato lo avrebbe mai fatto. Era sicuro che invece lo avrebbe fatto Virginia, per cui aveva inserito i nomi delle poche compagnie per le quali aveva lavorato quando aveva avuto bisogno di soldi. Virginia ha insistito per controllare le tue referenze gli disse infatti Cliff, e ne rimasta impressionata, ma il fatto che non sei mai rimasto a lungo nella stessa compagnia l'ha lasciata perplessa. Te ne ha mai accennato? No. A parte dei brevi scambi di parole, io e lei non abbiamo praticamente mai parlato. Fantastico! Quindi non sospetter di te. Sospettare di me? In che senso? Cosa vuoi che faccia, Cliff? Voglio che tu la spii. Virginia si vede di nascosto con qualcuno, e Dio solo sa di cosa capace quella donna. Dillon strinse i denti. Virginia era capace di scoraggiare qualsiasi avance, di vivere del tutto isolata con la propria lingua tagliente e la propria arroganza, ma anche di eccitarlo come mai si sarebbe aspettato. Era stata anche capace di crearsi un nemico che stava cercando di farle del male? Che intendi dire che si vede con qualcuno? L'altra sera, al party, l'ho sorpresa che sgattaiolava in cucina dopo essere stata fuori. A essere sincero non riesco a immaginare Virginia che sgattaiola. Hai ragione. Diciamo che l'ho sorpresa mentre rientrava nella cucina, se preferisci, dopo essere stata fuori a cospirare contro di me. A cospirare contro di te? Scusa, ma non poteva semplicemente aver incontrato un amante? quello che mi ha detto lei annu Cliff con un sorriso. Ma guarda! aggiunse poi scuotendo la testa divertito. Tu e lei avete lo stesso senso dell'umorismo! La porta si apr e Laura Neil entr con un vassoio. Dillon si chiese se per caso non avesse origliato alla porta, ma si disse che comunque la cosa non avrebbe avuto importanza. Not che guardava Cliff con uno sguardo adorante, mentre si era limitata a fare a lui un cenno con la testa. Dopo aver servito loro il caff chiese se desideravano qualcos'altro, Cliff rispose di no senza guardarla, la conged e Dillon prov un senso di pena
Lori Foster 26 2003 - Per Salvare Una Rossa

per lei. Che fosse terribilmente infatuata di Cliff era evidente, ed era altrettanto evidente che Cliff si limitava a usare la propria posizione per approfittarsi di lei: la qual cosa costitu per lui un motivo in pi per disprezzarlo. Dopo che Laura se ne fu andata sorseggi il suo caff, in attesa, e dopo pochi minuti Cliff esplose. Allora? Cos'hai deciso? Riguardo a cosa? Non mi pare che tu mi abbia chiesto niente. Riguardo al fatto di scoprire cosa sta combinando Virginia, con chi si vede! Quanto ci guadagnerei? Un bonus di cinquemila dollari. Che se scoprissi qualcosa di concreto verrebbe raddoppiato. L'ironia della cosa divert Dillon. Cliff che lo pagava per spiare se stesso! Ma quel piccolo bastardo intendeva spiare anche sua sorella, e i suoi sospetti crebbero ancora di pi. No, decisamente non aveva nessuna fiducia, in quell'uomo... Annu, e Cliff sorrise soddisfatto. Non poteva che accettare, si disse Dillon, altrimenti quel bastardo avrebbe assunto qualcun altro e lui e Virginia sarebbero stati nei guai. Hai un'idea di chi possa essere? Certamente qualcuno che pensa di trarre da lei dei vantaggi. Qualcuno che lavora all'interno della compagnia, probabilmente rispose Cliff. Niente di pi preciso? Si tratta di certo di un tipo con una personalit debole, senza spina dorsale. Sai com' Virginia, no? Non si metterebbe mai con uno come te, in grado di tenerle testa e non farsi manipolare. Lei esige sempre la massima obbedienza, non accetterebbe mai qualcuno in grado di sfidarla. Quindi uno smidollato, che devo cercare? gli chiese divertito Dillon. Esatto. Ma che nel contempo pu esserle utile. Magari per via di certi collegamenti. Sei sicuro che non abbia semplicemente una relazione della quale non vuole metterti al corrente? Sicurissimo. E poi gli uomini si interessano a lei per una sola ragione: usarla. Anche se va dicendo che non si sposer mai, devo proteggerla dai profittatori. Virginia troppo acida e sgradevole per suscitare un sentimento genuino in qualcuno, e non potrebbe che uscirne ferita. Senza contare che la cosa potrebbe avere delle ripercussioni dannose sulla
Lori Foster 27 2003 - Per Salvare Una Rossa

compagnia. Dillon si alz. Okay, mi dar da fare in questo senso. A proposito, Virginia oggi ha avuto dei problemi coi freni della sua macchina disse a Cliff guardandolo dritto negli occhi. Ah, s? Le ho prestato la mia. continu Dillon. Bene comment distratto Cliff finendo di radunare i suoi appunti per l'imminente meeting. Sei stato molto gentile. Dillon strinse i denti. Cliff non aveva avuto la reazione che si era aspettato. And alla porta, e mentre usciva disse senza voltarsi: Mi prendo il resto della giornata libera. Ci sentiamo. Cliff si limit ad annuire, ma Dillon aveva gi richiuso la porta.

Lori Foster

28

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 4
Virginia aveva appena riattaccato il telefono quando qualcuno gratt leggermente alla sua porta. Sollev gli occhi, frustrata per come era andata la giornata. Prima i problemi con la macchina, poi lo scontro con Cliff e alla fine il meeting che non era andato per niente bene. Decisamente quella non era stata la sua giornata, ed era stanca. Un bagno caldo e una buona dormita a quel punto sembravano la solo cura. Avanti. Dillon mise dentro la testa. Stai per andare a casa? Come sempre, uno sguardo in quegli occhi scuri fu sufficiente a scaldarle le vene. Ormai non aspettava altro che di passare la sua giornata libera con lui. Stavo giusto per chiamare un taxi. Cosa successo? L'idea di doversi eventualmente fermare ancora in ufficio non le andava per niente, ma per Dillon avrebbe fatto un'eccezione. Passare del tempo con lui non sarebbe stato certo un sacrificio. Lui entr e richiuse la porta. Era accigliato, e lei sospir. Mio fratello ti ha chiesto di parlarmi del suo progetto nella zona commerciale? Parlare di affari con Cliff non rientra nelle mie mansioni. Lei sorrise. Sono stanca. stata una giornata pessima. Sono venuto per darti un passaggio. Farmi da autista rientra invece nelle tue mansioni? Perch no? Come capo della sicurezza ho anche il compito di controllare che tu arrivi a casa sana e salva. Virginia non pot fare a meno di sorridere. Mi sembra un po' tirata per i capelli, Dillon. Non del tutto. Dillon le si avvicin, lo sguardo imperscrutabile. Ho ragione di credere che i tuoi freni siano stati manomessi le disse. Lei riflett un attimo, poi si alz e prese il cappotto dall'attaccapanni. Prima che potesse infilarlo, lui la raggiunse e le mise le mani sulle spalle. Sto parlando seriamente, Virginia. un'ipotesi ridicola ribatt lei voltandosi. Devono essere stati dei teppistelli che hanno preso il nostro parcheggio come campo delle loro azioni. Dovremo mettere un paio di uomini della sicurezza di guardia. Dillon le fece una carezza su una guancia. Forse non sono stati dei
Lori Foster 29 2003 - Per Salvare Una Rossa

teppisti, Virginia. Forse qualcuno ha manomesso i freni della tua macchina deliberatamente. Vuoi dire che ho un nemico? Pur vedendo quanto Dillon era preoccupato, lei non riusciva a prendere seriamente quella faccenda. Forse stai lavorando troppo, Dillon. Probabilmente ha pi bisogno di me di staccare un paio di giorni. Lui fece un respiro profondo e ribatt: Okay, ma permettimi di accompagnarti a casa. Sono una ragazza grande, Dillon. Non ho bisogno di una balia. Lui sorrise, e quel sorriso era cos smagliante che lei si sent le ginocchia molli. La baci, e Virginia dimentic che si trovavano nel bel mezzo del suo ufficio dove chiunque sarebbe potuto entrare in qualsiasi momento. Poco dopo Dillon si stacc da lei solo quel tanto che gli consentiva di parlare, le disse con voce roca: Lo so. Fin troppo bene e la baci di nuovo. Fu un bacio veloce e appassionato, e alla fine lui fece un passo indietro e le chiese: Cosa ti ha detto il meccanico?. Virginia ebbe qualche difficolt a riprendere il controllo. Quell'uomo era una vera tentazione, e lei era stanca di resistergli. Non gli ho ancora parlato. Non potr darle un'occhiata prima di domani mattina. Allora potresti farmi il grande favore di essere molto prudente, fino a domani? Lei stava per ribattere, se non altro per riaffermare la propria indipendenza. Aveva sempre dovuto combattere cos duramente per affermare se stessa che ormai non sapeva pi quando era il caso di smetterla. In realt l'idea che lui l'accompagnasse a casa le piaceva. Forse una volta l avrebbe smesso di preoccuparsi delle apparenze, sarebbe entrato e avrebbe fatto l'amore con lei tutta la notte, pens; e alla sola idea si sent invadere da un'ondata di calore. D'accordo gli disse, e prima di annuire Dillon la fiss in silenzio negli occhi per alcuni lunghi secondi. Poi le prese di mano il cappotto, l'aiut a infilarlo, apr la porta e si scost per farla passare. Dillon non aveva voglia di indagare troppo profondamente sulla sua soddisfazione. Che Virginia avesse acconsentito al suo desiderio lo faceva sentire come un conquistatore, una cosa che non gli era successa molto spesso e che sentiva non gli sarebbe accaduta di nuovo molto presto. Lei
Lori Foster 30 2003 - Per Salvare Una Rossa

adesso era tranquilla. Troppo tranquilla, e lui si stava chiedendo se per caso non si fosse pentita di aver avuto quel momento di debolezza. Per lui la prudenza non era certo una debolezza, ma di sicuro lo era per Virginia. Prendi la prossima a sinistra. Dillon ricord a se stesso che lei pensava che non sapesse dove viveva e stette ben attento ad aspettare le sue indicazioni per arrivare al suo indirizzo. In realt, non appena era stato assunto si era peritato di fare un controllo completo su di lei. Quando dopo aver imboccato il suo vialetto si ferm davanti alla sua casa e lei fece per aprire la portiera, lui gir in fretta intorno alla macchina, l'aiut a scendere. Rimasero a guardarsi negli occhi in silenzio nella luce della luna per alcuni secondi, Dillon si accorse di desiderarla pazzamente. Si detestava per questo, ma la desiderava. Il ferreo controllo che aveva di solito su se stesso sembrava svanire quando si trattava di quella donna, ed era una cosa senza senso, dal momento che lei non gli piaceva affatto. Vuoi entrare? gli chiese. Dillon esit. Non bisognava certo essere dei geni per capire come sarebbero andate le cose se avesse accettato, e al solo pensiero si eccit fisicamente. Ma fare l'amore con lei quella sera non sarebbe stato intelligente. Cerc freneticamente una scusa plausibile per rifiutare, ma prima che potesse parlare vide una tenda muoversi dietro una finestra e si irrigid. Hai un cane o un gatto, in casa? le chiese. No. Cosa diavolo... Ssh fece lui. C' qualcuno, in casa tua. Cosa? Dammi la chiave. Virginia obbed, ma quando Dillon le disse di tornare in macchina si rifiut, e quando lui si avvi lentamente verso l'ingresso lo segu. Accidenti le sussurr lui fermandosi. Vai in macchina, maledizione. casa mia rispose lei decisa. Lui la prese per le spalle e la scosse. Questo non un gioco, Virginia! Per una volta vuoi... Un attimo dopo sentirono sbattere la porta sul retro nel silenzio della notte. Stai gi! le ordin Dillon prendendo a correre in quella direzione. Come arriv sul retro della casa cap che l'intruso era in salvo. Il prato
Lori Foster 31 2003 - Per Salvare Una Rossa

era circondato da un bosco le cui ombre scure lo avevano inghiottito. Imprec e imprec di nuovo quando Virginia gli tocc la spalla e per poco, colto di sorpresa, non la colp. Senza una parola, sapeva che lei non avrebbe accettato un ordine nemmeno se ne fosse dipesa la propria vita, la prese per un braccio e la guid verso gli scalini che conducevano alla porta di servizio, tenendosi su un lato del sentiero per non cancellare le eventuali impronte lasciate dallo sconosciuto. Una volta entrati trov due interruttori accanto alla porta. Uno serviva a illuminare la cucina, l'altro l'esterno. Diede un'occhiata in giro, ma non percep nessun movimento. Chiama la polizia disse a Virginia. A che servirebbe? Chiunque fosse ormai lontano. Pu darsi che non fosse solo ribatt lui. Chiama la polizia. Attese che lei sollevasse la cornetta e si inoltr con circospezione nel corridoio accendendo via via le luci. Ispezion tutte le stanze del pianterreno, poi sal silenziosamente le scale ricoperte da una guida, e quando Virginia lo chiam dal pianerottolo aveva ispezionato anche le camere del primo piano. Va tutto bene le rispose lui dall'ultima camera da letto. La polizia sta arrivando. Ha detto di farti restare in cucina, che non devi cercare di fare l'eroe gli disse lei fermandosi sulla soglia. il mio lavoro ribatt Dillon. Fare l'eroe? Dillon sorrise. Lo stava prendendo in giro. Si guard intorno, cap che quella era la sua camera da letto e comment: La tua stanza una vera sorpresa. Che intendi dire? Lui usc nel corridoio e stringendosi nelle spalle rispose: Che pi femminile di quanto mi aspettassi. Alludo alle tende di pizzo e ai cuscini coi nastri. Sembr che lei non sapesse cosa dire, e cambi argomento. Che ne dici di un po' di caff? Sono sicuro che i poliziotti lo apprezzeranno, in una notte fredda come questa. Un attimo dopo delle sirene annunciarono l'arrivo degli agenti. Con loro grande sorpresa, tranne che per Dillon, accertarono che nella casa non mancava nulla, e classificarono l'intrusione come una semplice effrazione. Mentre pi tardi bevevano tutti insieme il caff nel soggiorno, un
Lori Foster 32 2003 - Per Salvare Una Rossa

giovane ufficiale disse a Virginia: Con una casa come questa, signora, doveva aspettarsi che prima o poi qualcuno tentasse un furto. Sono entrati dalla porta della cucina le disse un poliziotto altrettanto giovane. Ma come hanno fatto? chiese irritata lei. Era sicuramente chiusa a chiave. Hanno forzato la serratura. Lasci le luci accese, questa notte rispose l'ufficiale. E se vuole un consiglio, domani stesso faccia installare un sistema d'allarme. Una donna che vive sola in un posto isolato come questo... continu il poliziotto. Ci penso io domattina lo interruppe Dillon. Virginia aggrott le sopracciglia, ma non disse nulla. Dillon aveva gi spiegato la sua posizione nella compagnia di Virginia e il motivo per cui l'aveva accompagnata a casa. L'ufficiale annu. Bene. Lascer di guardia una pattuglia per il resto della notte, anche se difficile che quel tipo, o quei tipi, ritornino, dal momento che sono stati sorpresi. Dillon non era d'accordo, ma non appena i poliziotti se ne furono andati disse a Virginia: Non dovresti restare qui, stanotte. Dacci un taglio, okay? Sono stanca e voglio andare a letto. Non ho nessun desiderio di trasferirmi da un'altra parte. Lui prese a camminare avanti e indietro chiedendosi perch lei lo stesse fissando a quel modo. Qual il tuo problema? le chiese fermandosi. Possibile che non ti renda conto che sei stata minacciata ben due volte nello stesso giorno? Ho semplicemente avuto dei problemi con la macchina e poi un ladro si introdotto in casa mia ribatt asciutta lei. Non ho subito degli attentati, Dillon. Lui strinse i pugni e cerc di non perdere la calma. Come pensi che sia entrato quel tipo? Forzando la serratura, naturalmente. Non c' nessun segno che l'abbia forzata. Sembra piuttosto che abbia usato una chiave. Lei sbarr gli occhi e fece un passo indietro. Mi stai... mi stai dicendo che qualcuno che conosco sta cercando di farmi del male? E chi diavolo sarebbe? Probabilmente avrebbe dovuto dirle che sospettava di Cliff, ma non ne
Lori Foster 33 2003 - Per Salvare Una Rossa

ebbe il coraggio. Nonostante la sua prepotenza e il suo orgoglio Virginia era pur sempre una donna, e pi vulnerabile di quanto non desse a intendere. Da quello che sapeva di lei, non aveva avuto una vita facile, n qualcuno che l'avesse mai amata veramente, e scoprire che suo fratello poteva aver cercato di farle del male avrebbe potuto distruggerla. E comunque lui aveva un altro motivo per esitare, ed era la possibilit che se avesse espresso i suoi sospetti lei avrebbe potuto accusare invece Wade per scagionare il fratello. Per lei Wade sarebbe stato il colpevole ideale. Cliff lo aveva accusato di furto, e piuttosto che credere che Cliff la volesse far fuori per lei sarebbe stato pi facile pensare che Wade volesse vendicarsi, e cos alla fine sarebbe stato anche accusato di effrazione e di tentato omicidio per la storia dei freni... D'impulso, la prese tra le braccia e la strinse a s. Mi dispiace le disse. Forse ho esagerato coi miei sospetti, ma permettimi di preoccuparmi per te, okay? Lei gli sorrise. Se proprio insisti... Comunque non necessario, Dillon. Star attenta. Non sono una stupida. Lo so. Dillon la baci, e non avrebbe pi smesso. Le sue labbra erano dolci, morbide e arrendevoli, e le assapor con grande piacere. Virginia si lasci sfuggire un gemito, quando lui le mordicchi il labbro inferiore, poi, imprecando fra i denti, Dillon la lasci e prese il cappotto. Sei sicura che questa notte starai tranquilla? Dalla sua espressione cap che lei avrebbe voluto chiedergli di restare, ma che l'orgoglio la tratteneva, e si disse che era meglio cos. In meno di ventiquattro ore era cambiato tutto, e adesso voleva riflettere con calma sugli ultimi avvenimenti. Che qualcuno stesse minacciando la sicurezza di Virginia ormai era evidente e, che a lei piacesse o no, mentre cercava di aiutare Wade lui avrebbe fatto del suo meglio per proteggerla. Perch non ti prendi una vacanza e non te ne vai via per un po', finch le acque non si saranno calmate? le chiese. Quali acque? Non ti sembra di drammatizzare un po' troppo? Questa non stata una semplice effrazione, Virginia. Ma certo che lo stata! Non hanno rubato niente, accidenti! Come te lo spieghi? Lei si strinse nelle spalle. Col fatto che abbiamo sorpreso il o i ladri. Dillon la prese per le braccia, la pazienza ormai al limite. E se fossi stata sola? Se non ci fossi stato anch'io? Pensi che quel tizio sarebbe
Lori Foster 34 2003 - Per Salvare Una Rossa

scappato lo stesso? Lei lo fiss, sconcertata dal suo tono. Questo il mio mestiere, tesoro le disse Dillon addolcendosi. So di cosa sto parlando, e ti ripeto che dovresti andartene per un po'. Va' a stare in un albergo, per favore. Io ti raggiunger gioved come avevamo deciso. Lei gli accarezz una spalla come per blandirlo. Io qui ho delle responsabilit, Dillon. E del resto non mi sembrato che la polizia ritenga che quello che accaduto sia allarmante. Lui respir a fondo. Sono certo che la compagnia pu fare a meno di te per qualche giorno insistette. Se non avesse dovuto preoccuparsi per lei, ed essendo in grado di dare un'occhiata alle carte del suo ufficio, non solo si sarebbe potuto procurare finalmente le informazioni che avrebbero scagionato Wade, ma avrebbe anche potuto scoprire chi diavolo era il bastardo che la perseguitava. Gli sarebbe bastato solo un po' di tempo. Lei radun le tazze vuote per metterle nella lavapiatti, e quando ebbe finito lo guard con gli occhi pieni di dolcezza e gli disse: Tu mi piaci, Dillon. Mi piacerebbe passare ancora del tempo con te, ma stato un pomeriggio lungo. Non chiedermi troppo, per favore. La compagnia per me viene prima di ogni altra cosa, ricordalo. Gi, ma non apparteneva solo a lei, era anche di suo fratello, e lui aveva la sensazione che Cliff fosse stanco di dividerla con la sorella. Virginia non gli avrebbe dato retta, circa il fatto di prendersi una pausa, lo sapeva. Chiuse un attimo gli occhi. Dal momento in cui si era messo in quella situazione si era sentito allo stesso tempo protettivo e possessivo, nei suoi confronti. Non avrebbe permesso a nessuno di farle del male, e l'avrebbe protetta al di l della sua volont anche a costo di rendersi insopportabile. Aveva un solo giorno, e cio l'indomani, per fare il punto della situazione e studiare un nuovo piano. Senza contare che avrebbe dovuto installare un sistema d'allarme nella sua casa. Sospir, all'idea delle implicazioni del piano che si stava formando nella sua mente. Virginia avrebbe rimpianto il loro mancato incontro di gioved, ma se non altro sarebbe stata al sicuro.

Lori Foster

35

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 5
Dillon sent vagamente lo squillo della sveglia, ma non era abbastanza forte da strapparlo al suo sogno. Sapeva che stava sognando, che non stava vivendo una situazione reale, ma non riusciva ugualmente a svegliarsi. La cella era fredda e buia, e pur sapendo che avrebbe dovuto trascorrervi molto tempo non era quella la sua preoccupazione maggiore: era piuttosto Virginia, che lo fissava al di l delle sbarre, il ventre che denotava una gravidanza avanzata. Suo figlio. Sullo sfondo Cliff li additava ridendo e lei appariva triste e lo accusava con lo sguardo. Il trillo divenne sempre pi insistente, quasi un grido. Finalmente Dillon si svegli, il cuore che gli batteva all'impazzata, i muscoli tesi e un'erezione evidente. Incredibile. Si pass una mano sul viso e respir a fondo finch la contrazione allo stomaco non si affievol. Il lenzuolo arrotolato intorno alle gambe, gli sembrava di essere in una fornace, tanto era accaldato. Quel sogno, e la reazione che ne era derivata, non avevano senso e lui non voleva sapere n cosa significassero n soffermarsi sullo strano effetto che Virginia aveva su di lui. Era Kelsey che aspettava un bambino, e lui adesso, oltre a salvare suo fratello, aveva deciso di proteggere Virginia e, soprattutto, di non toccarla, per cui non ci sarebbe stata nessuna possibilit che quel sogno diventasse realt. Si asciug con le mani il sudore dal viso. La sveglia, sul comodino, continuava a suonare e finalmente la spense. Erano quasi le cinque del mattino. Un'ora dopo avrebbe dovuto incontrarsi con Virginia. Il giorno fatidico era arrivato. Il cuore che ancora gli batteva forte per via del sogno, che era stato piuttosto un incubo, distric le gambe dal lenzuolo e lasci che l'aria fredda del mattino gli avvolgesse il corpo nudo. Infreddolito, riflett sulla giornata che lo aspettava. Aveva deciso di rapire Virginia. Da quando avevano sorpreso l'intruso nella sua casa non aveva fatto che
Lori Foster 36 2003 - Per Salvare Una Rossa

pensare a come intervenire, a come proteggere sia lei sia Wade, e dal momento che lei continuava a rifiutarsi di andarsene per qualche giorno aveva deciso di rapirla. Il solo pensiero gli aveva fatto venire un nodo allo stomaco. Chiunque la conoscesse poteva immaginare come lei avrebbe reagito al fatto di essere tenuta prigioniera. Aveva dovuto combattere con le unghie e coi denti perch accettasse di far installare un sistema d'allarme nella casa, ma alla fine si era accordato con la migliore delle ditte perch la cosa fosse sistemata in giornata. Sapeva che non sarebbe stata una prigioniera facile, e l'idea di darle quello shock lo faceva star male, ma non aveva alternative. Povera Virginia, con quel fratello che la ridicolizzava davanti ai dipendenti e tiranneggiava la sorella minore! Non c'era da meravigliarsi se era diventata l'Erinni che era. Doveva difendersi dagli sciacalli, da coloro che la usavano senza il minimo scrupolo... Per tutta la vita lui aveva pensato che esistessero due tipi di famiglie: quelle formate da un figlio come lui e da un genitore come suo padre, che per poter sopravvivere si basavano sul coraggio, la forza e la solidariet, dato che l'uno poteva contare solo sull'altro; e quelle basate sull'amore e la tenerezza, coi bambini che giocano festosi in giardino, i cani che abbaiano, il barbecue sul retro della casa; ma col tempo si era reso conto che ne esistevano di altri tipi, ed era a una di queste che Virginia apparteneva. Lei era di ferro, non c'erano dubbi, ma era sicuro che non avesse mai avuto in famiglia la considerazione di cui aveva bisogno. E nemmeno del vero affetto e della tenerezza. Anche se sua madre lo aveva abbandonato, lui era stato fortunato ad avere suo padre sempre vicino, a insegnargli come difendersi dal mondo... Guard di nuovo l'orologio. Fra meno di un'ora sarebbe passato a prenderla. Lei si aspettava una giornata di intimit, e lui le avrebbe invece procurato lo spavento pi grande della sua vita. Avrebbe voluto andarsene da l, dimenticare Virginia e la sua dannata famiglia, accidenti. Quel sogno ridicolo non significava niente. Anche se gli aveva contratto lo stomaco, non significava un accidente. Non avrebbe voluto essere attratto da lei, ma per qualche strana ragione la desiderava. E desiderava anche proteggerla. Doveva essere colpa di un qualche bizzarro, indiscutibile fatto chimico... Non sarebbe stato facile, ma ce l'avrebbe fatta. Una volta che Virginia fosse stata al sicuro avrebbe potuto concentrarsi su Wade.
Lori Foster 37 2003 - Per Salvare Una Rossa

Si chiese se Cliff stesse usando lo scarso interesse di sua sorella riguardo al sistematico furto di denaro per farle del male, per escluderla dalla compagnia. Virginia non aveva mai detto una parola, a proposito di quegli ammanchi. Sembrava quasi che non fosse al corrente dell'accusa che Cliff aveva fatto a Wade. E se in realt fosse andata molto, troppo vicina a scoprire le manovre di suo fratello? Virginia prendeva molto sul serio il suo ruolo all'interno della societ e non avrebbe mai partecipato a un piano per falsificare delle prove... Che Cliff avesse avuto paura che lei scoprisse che era quello, che lui stava facendo? Lui era comunque sicuro che qualcuno stesse cercando di farle del male e che stesse stringendo la corda intorno al collo di Wade. Non era rimasto molto tempo, purtroppo, per cui doveva assolutamente mettere le mani su quei file e scoprire chi era il vero responsabile degli ammanchi. Rapire Virginia era la sua sola possibilit, l'unico modo che aveva per risolvere entrambi i problemi in una volta sola. A Virginia non sarebbe piaciuto per niente, non avrebbe capito le sue ragioni, ma Wade s. Sapeva che se non avesse risolto subito la faccenda non l'avrebbe fatto mai pi, e salvare Wade, al di l dei sentimenti che provava per lui, era suo dovere, si disse mentre usciva dal letto per andare a fare la doccia. Virginia non riusciva a calmare la propria eccitazione. Era arrivata al parcheggio con cinque minuti di anticipo e tutto era freddo, buio e coperto di uno strato di ghiaccio che luccicava magicamente alla luce dei lampioni della strada e della luna. Un quarto d'ora dopo due fari illuminarono finalmente il parcheggio e poi la sua macchina. Il cuore prese a batterle forte e chiuse gli occhi per calmarsi. Sentiva che Dillon era diverso dagli altri uomini: non era tipo da accontentarsi delle mezze misure, e nemmeno il genere di individuo che si nasconde nell'ombra. E poi la faceva sentire decisamente sexy. Una cosa assurda per una donna della sua et con dei problemi di sovrappeso, ma era cos che lui la faceva sentire. Si era persino messa della biancheria sexy, e invece di raccogliere come al solito i capelli li aveva lasciasti sciolti. Quando si era guardata allo specchio si era sentita un po' stupida, ma alla fine li aveva lasciati cos com'erano. Si era messa una gonna lunga di cachemire color panna con una
Lori Foster 38 2003 - Per Salvare Una Rossa

camicetta di seta e un lungo cardigan dello stesso colore. Anche il cappotto era color panna, col risultato che l'unica nota forte erano i suoi capelli rossi. E il rossore sulle guance. Il veicolo che si ferm di fianco alla sua macchina non era l'auto che usava di solito Dillon, ma un camioncino, dal quale lui scese con circospezione per via del ghiaccio che si era formato per terra. Allung una mano per aprirle la portiera e le disse: Fa' attenzione. Il terreno una lastra di ghiaccio. Lei gli porse la mano guantata e scese dalla macchina. Come il giorno prima, lo sent attento e protettivo, come se davvero fosse preoccupato per lei. L'aver sorpreso quel tizio a casa sua lo aveva turbato molto, e in fondo in fondo, nonostante l'essere indipendente fosse diventata per lei una seconda natura, l'idea che Dillon si preoccupasse per lei le faceva piacere. Ce la faccio da sola, grazie. Lasciami prendere la mia sacca dal bagagliaio. Una sacca? chiese stupito lui. Ti aspettavi che passassi un'intera giornata con te senza portarmi dietro... qualcosa? Non avevo la minima idea se saremmo usciti a cena o se... saremmo sempre stati in camera. Aveva messo nella sacca l'occorrente per sistemarsi i capelli, qualcosa di sexy da indossare quando sarebbero andati a letto, e un abito elegante per la cena. Dal momento che non aveva mai pianificato in anticipo un rendezvous, prima di allora, non sapeva cosa le sarebbe servito, ma non aveva nessuna intenzione di spiegarlo a Dillon. Fammi prendere quella sacca tagli corto. Te la prendo io ribatt lui cingendole un braccio e sostenendola fino alla portiera del camioncino. Sali pure da questa parte. Inutile che rischi di scivolare e cadere. Perch io dovrei scivolare e tu no? Il fatto di essere un uomo ti rende pi stabile sul ghiaccio? lo stuzzic lei. Dillon sospir. Io so come cadere senza farmi male. Okay gli disse Virginia dandogli le chiavi. Accomodati. Quando lo super per salire sul camioncino, lui le fece notare: Lo sai che hai un bellissimo sedere, vero?. Il cuore le manc un battito, a quel rozzo complimento. Virginia si volt, e dalla sua espressione avrebbe giurato che Dillon fosse sincero. Devo dire che ci sai fare, con le parole.
Lori Foster 39 2003 - Per Salvare Una Rossa

Scusa l'espressione alquanto... colorita, ma come avrai notato non ho un linguaggio molto poetico, in genere. Comunque riconosco un bel sedere, quando ne vedo uno ribatt lui accarezzandole una natica. Lei si accorse di arrossire e fu contenta che fosse buio. Non era abituata a quel tipo di complimenti. Non era abituata ai complimenti in generale. Grazie gli disse con un sorriso divertito Virginia. Mi piace anche come ti sei pettinata. Lo hai fatto per me? chiese Dillon. Un altro uomo lo avrebbe pensato, ma non lo avrebbe chiesto, not lei. Per non metterla in imbarazzo. Li tieni sempre sciolti quando fai l'amore? la incalz Dillon accarezzandoglieli. Oddio, pens Virginia un attimo prima che lui la baciasse. Fu un bacio appassionato, famelico, prepotente. Lei non era abituata a tanta foga, a tanto ardore. Dillon era troppo diretto, spontaneo... virile. E la eccitava troppo... La lasci lentamente, a poco a poco, mordicchiandole le labbra, poi appoggi la fronte alla sua tempia e la tenne stretta a s. Avanti, sali. Prendo la tua sacca e ce andiamo le disse dopo alcuni, lunghi secondi. Virginia diede un'occhiata al camioncino e gli chiese: Di chi ?. Mio. L'ho preferito alla macchina perch sul ghiaccio tiene meglio la strada. Dillon l'aiut a salire, aspett che scivolasse sul sedile accanto a quello di guida, prese la sua sacca, la sistem sotto il suo sedile, richiuse la portiera e part. Non parl n mentre lasciavano il posteggio n dopo che si furono immessi sulla strada. Virginia si accorse che aveva cambiato atteggiamento, che tutta l'atmosfera fra loro era cambiata. Cambi posizione sul sedile, improvvisamente a disagio, innervosita. Allacciati la cintura di sicurezza le ordin Dillon con un tono secco. Non usare quel tono con me, o la nostra gita finir ancor prima di incominciare ribatt lei altrettanto secca guardandolo dritto negli occhi. Lui strinse i denti e prese un thermos con una tazzina di plastica dal cassetto del cruscotto. Ho pensato che una tazza di caff ti avrebbe fatto piacere. Ti ho fatta alzare cos presto che probabilmente non hai avuto il tempo di berne una a casa. Grazie disse lei accettandolo.
Lori Foster 40 2003 - Per Salvare Una Rossa

Dillon sorrise. Se te lo domando in un tono gentile, te l'allacci la cintura di sicurezza? le chiese subito dopo. Lei sorrise a sua volta, se l'allacci e lo guard. Contento? Dillon annu e le pos una mano su una coscia. Virginia trattenne il respiro. Era bastato quel semplice contatto a turbarla. Si chiese quale sarebbe stata la sua prossima mossa, ma lui sembrava tutto preso dalla guida, quasi distratto. Teneva semplicemente la mano sulla sua coscia senza accarezzarla, senza distogliere un attimo gli occhi dal parabrezza. Si vers il caff, ne bevve un paio di sorsi e poi gli chiese: Ne vuoi anche tu?. Non ora, grazie. Mi vuoi dire dove stiamo andando? una sorpresa. Dillon era diventato decisamente strano, pens Virginia. Perch era cos silenzioso? Perch non la guardava nemmeno per un attimo? Aveva la sensazione che qualcosa non andasse. Si era per caso pentito di averle dato quell'appuntamento? Aveva deciso di colpo di non corteggiarla pi? Si aspettava che fosse lei a fare una mossa? E se era cos, che genere di mossa? Era decisamente diverso da tutti gli uomini che aveva incontrato fino a quel momento, si disse mentre beveva un altro sorso di caff, sentendosi sempre pi a disagio. Poco dopo lui prese una deviazione che portava verso il Kentucky, e presto, con quel silenzio, il fatto che lei avesse dormito poco si fece sentire. Gli occhi le si chiudevano, e appoggi la nuca al poggiatesta. Dove stiamo andando, Dillon? gli chiese di nuovo. Lui le fece una breve carezza su una guancia. Sembri un coniglietto bianco le disse. Aveva un tono dolce, adesso. Virginia si sforz di aprire gli occhi, inutilmente. Volevo essere bella per te sussurr, e subito si chiese perch mai glielo avesse detto. Pos la tazza quasi vuota sul cruscotto. Desiderava solo dormire. Mi dispiace sent che le diceva Dillon. Mi dispiace moltissimo. Ricordatelo, Virginia. Qualcosa non tornava, pens vagamente lei. Dillon sembrava addolorato, ma anche molto deciso. Cerc di nuovo di aprire gli occhi. Tutto sembrava annebbiato, non riusciva a mettere bene a fuoco nulla. All'improvviso cap. Col respiro corto gli disse: Bastardo! Mi hai
Lori Foster 41 2003 - Per Salvare Una Rossa

avvelenata!. No, non ti ho avvelenata ribatt lui, e a lei sembr che la sua voce giungesse da lontano. Non l'aveva forse avvertita che qualcuno stava cercando di farle del male? Ma Dillon era insieme a lei, quando avevano sorpreso l'intruso in casa sua... A meno che non fosse suo complice. Cerc di mettere a fuoco il suo viso e vide che era molto teso. Il camioncino proseguiva il suo viaggio portandola sempre pi lontano da casa. Si sentiva sempre pi debole, si rendeva conto che stava per perdere conoscenza e fece uno sforzo terribile per non venire meno. Dillon avrebbe voluto che gli dicesse qualcosa, qualunque cosa, invece di fissarlo in quel modo. Lo stava guardando come nel sogno, e al solo ricordo lo stomaco gli si contrasse di nuovo. Virginia doveva essere terrorizzata e lui si odiava per averle fatto ci che le aveva fatto, ma ciononostante era all'erta, pronto ad affrontare qualsiasi sua reazione. Cosa mi hai fatto? Lui sent freddo al cuore. Ti ho dato un sonnifero. Non voglio farti del male. Smetti di combattere contro l'effetto della droga, Virginia. Non vedeva l'ora che si addormentasse per non vedere pi il disgusto nei suoi occhi. Dove siamo? Da nessuna parte, ancora. Dillon lasci l'autostrada e prese una strada secondaria molto meno trafficata. Era decisamente pi lunga di quella che stavano percorrendo, ma del tutto priva di traffico. Abbiamo ancora da fare un certo numero di chilometri. Lei volt faticosamente la testa verso il finestrino e vide scorrere degli alberi in un paesaggio coperto di neve. Fuori adesso faceva molto pi freddo, e dalle fessure del camioncino entrava dell'aria gelida. Quando vide che Virginia rabbrividiva e si strofinava gli occhi con i pugni, Dillon prov un moto di tenerezza. Non devi aver paura, tesoro le disse. Ho sete ribatt semplicemente lei. Lui prese una bottiglietta d'acqua minerale dal cruscotto, gliela porse e lei, non senza una certa fatica, svit il tappo, se la port alla bocca e ne bevve quasi la met. Quando subito dopo lo colp, Dillon non immaginava che potesse avere
Lori Foster 42 2003 - Per Salvare Una Rossa

ancora tanta forza. Lo colp con la bottiglietta di plastica, che si ruppe procurandogli delle escoriazioni al labbro e al naso. Lui imprec, le strapp di mano la bottiglietta e accost sbandando al bordo della strada. Virginia si butt sulla maniglia della portiera. Trovandola bloccata, imprec e prese a colpirla con dei pugni, gridando. Dillon la prese per le spalle e la fece voltare verso di s. Virginia prese a scalciare cercando disperatamente di divincolarsi. Lui la blocc buttandosi con tutto il proprio peso sopra di lei e poi trattenendola per i polsi. Calmati. Va tutto bene le disse. Bastardo! sibil lei guardandolo con odio. Te lo giuro, non ho nessuna intenzione di farti del male. Ti spiegher tutto quando saremo arrivati allo chalet. Quale chalet? Quello in cui ho intenzione di tenerti per qualche giorno, finch non sar sicuro che non corri nessun pericolo. Posso lasciarti andare, adesso? Lei sbatt ripetutamente le palpebre, cerc ancora una volta di divincolarsi e poi gli disse: Ti sanguina un labbro, e il naso ti sta diventando blu. Probabilmente me lo hai rotto. Hai un bel destro, non c' che dire. Non capisco. Non sei l'uomo che pensavo fossi. No, non credo di esserlo. Ma non voglio farti del male. Fra qualche giorno ti riporter a casa. Lei annu lentamente, e quando Dillon la lasci respir a fondo e si rimise a sedere tranquilla. Devo andare in bagno gli disse. Mi dispiace, ma non ci sono n stazioni di servizio n autogrill prima di parecchie miglia. Io ho bisogno di andare in bagno subito. Non posso aspettare. Dillon consider la possibilit di farla scendere, poi la guard e si disse che avrebbe dato qualsiasi cosa perch lei gli credesse. Okay. Scendi a terra. Io volter le spalle. Lei arross, e in quel momento lui la trov molto attraente e femminile. I capelli scompigliati, gli occhi color topazio animati dalla rabbia e dall'ansia, era irresistibile. Detestava essere la causa della sua paura, ma non aveva avuto scelta. Come apr la portiera e scese, fu investito da una folata gelida. Si volt e tese una mano a Virginia per aiutarla a scendere a sua volta. Dopo una breve esitazione, lei scivol verso il posto di guida e la prese.
Lori Foster 43 2003 - Per Salvare Una Rossa

Lo colp all'inguine, forte, ma non abbastanza da metterlo fuori gioco. Lui cadde sulle ginocchia stringendo i denti per il dolore e la insult con rabbia. Questa volta, non appena le avesse messo le mani addosso... Virginia cerc di scappare, ma le gambe non le reggevano e cadde parecchie volte. Mentre Dillon cercava di rialzarsi si diresse verso i cespugli, che peraltro non avrebbero potuto nasconderla, incespicando nella neve, cadendo di nuovo. Dillon respir a fondo e poi le corse dietro. Sentendolo arrivare lei si volt un attimo... e subito dopo svenne. Dillon la vide cadere a terra e rimanere immobile. Le si avvicin col cuore che gli batteva all'impazzata, si inginocchi accanto a lei e le grid: Virginia!. Virginia non si mosse. Virginia, per l'amore del cielo, apri gli occhi! Lei sbatt leggermente le ciglia e sussurr: Sei un miserabile bastardo, Dillon.... Lo so, tesoro, lo so le disse lui scostandole i capelli dal viso e prendendola poi tra le braccia. Stai tranquilla, adesso. Come ti senti? Mi hai... drogata... bofonchi lei. Andr tutto bene, Virginia. Non ti far del male. Mai. Lei si mise a piangere silenziosamente. Ti prego, sta' tranquilla. Va tutto bene, te lo assicuro. Dillon imprec tra i denti. Le sue parole suonavano assurde anche a lui. Non stava andando per niente bene, e aveva la sensazione che niente sarebbe pi andato bene, in futuro. Se la strinse al petto e prese a cullarla. Rilassati. Non resistere al sonno, tesoro. Mi prender cura di te, mi prender cura io di tutto. questo che sto cercando di fare, credimi. Virginia chiuse di nuovo gli occhi, il suo corpo si rilass; ma prima di addormentarsi sussurr: Non mi hai mai desiderata veramente. Non mi volevi veramente. Accidenti a te, Dillon. Non hai mai desiderato veramente di.... Il suo respiro divenne regolare. Si era finalmente addormentata, e in modo profondo. Dillon si alz, la prese in braccio e la riport al camioncino. Si rese conto di avere un gran freddo e che gli faceva male la gola, ma non era nulla al confronto del male che sentiva al cuore. Per il bene stesso di Virginia doveva fare in modo che lei non potesse fargli
Lori Foster 44 2003 - Per Salvare Una Rossa

qualche altro scherzo. Sapeva che se ne avesse dato la possibilit avrebbe combattuto con le unghie e coi denti per liberarsi, per cui doveva prendere delle precauzioni che non le sarebbero piaciute per niente. Per la seconda volta nello spazio di poche ore la sistem di nuovo sul camioncino mentre nella mente gli echeggiavano ancora le sue parole. Non mi hai mai desiderata veramente... Si sbagliava di grosso. La desiderava pi di quanto avesse mai desiderato qualunque altra donna, e non capiva come mai. Non gli piacevano n la sua famiglia, n i suoi problemi, n la confusione in cui lo aveva gettato. Si era addormentata imprecando contro di lui. Be', non c'era da stupirsene. Le accarezz la testa, che lui stesso le aveva posato sulle proprie gambe. Sentiva il suo respiro sulla pelle, sotto la stoffa dei pantaloni... Era un vero bastardo, si disse. Prima rapiva una donna e poi si eccitava al contatto col suo corpo addormentato. Ma non poteva farci niente. Tutto in lei lo eccitava, di fronte a lei era del tutto disarmato. Comunque non avrebbe approfittato di lei. Non l'avrebbe toccata, anche se si sarebbe preso qualche vantaggio, si disse cercando di prendere le distanze da ci che aveva fatto. Una mano sul volante e l'altra che le accarezzava i capelli sparsi sulle sue gambe come una fiamma, si chiese come sarebbe stato averla nuda fra le proprie braccia in un letto. Abbass un attimo lo sguardo sul suo viso. Era pallida, e non aveva pi nulla della virago che era nella vita quotidiana. Era una donna come tutte le altre, abbandonata nel sonno con le labbra socchiuse, e terribilmente attraente. Poteva solo immaginare come avrebbe reagito quando si fosse svegliata. Ormai non mancava molto, dato che non avrebbe dormito per pi di un'ora. Gli aveva dato una dose di sonnifero sufficiente a farla dormire quel tanto che serviva perch non si rendesse conto di dove la stava portando. Il sole stava incominciando a spuntare a est, quando circa un'ora dopo arrivarono in vista della loro destinazione, e lei mosse leggermente le dita di una mano. Fece un debole verso e di nuovo si immobilizz. Sarebbe bastato che dormisse ancora per pochi minuti, pens Dillon, perch lui
Lori Foster 45 2003 - Per Salvare Una Rossa

aveva ancora una cosa da fare, cio prendere una piccola precauzione, prima di raggiungere lo chalet. Dato che Virginia non avrebbe mai acconsentito a spogliarsi, doveva provvedere lui finch era ancora in tempo.

Lori Foster

46

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 6
Virginia apr gli occhi. Cautamente, non capendo cosa non andava e come mai si sentiva cos disorientata, si guard intorno. La testa prese a martellarle, quando i suoi occhi si soffermarono sulle pareti di assi e sul pavimento nudo. Si trovava in un letto con molte coperte addosso che la tenevano calda, ma il viso era gelato. L'ambiente, che sembrava pi che altro una capanna, non sembrava avere molte comodit, ma nel camino sulla parete davanti al letto ardeva un bel fuoco che gettava dei bagliori rossastri nell'altra stanza, che era buia. A poco a poco ricord gli avvenimenti riguardanti il suo viaggio con Dillon e prov una stretta al cuore. Dovette mordersi un labbro, per impedire che gli occhi le si riempissero di lacrime. Quel maledetto bastardo. Quel delinquente. Quel miserabile teppista. L'aveva rapita! L'aveva presa in giro fingendo di desiderarla mentre era tutta una finzione! Gli occhi le si riempirono di lacrime, ma le asciug subito con le mani. Virginia Johnson non piangeva mai. Dopo alcuni respiri profondi si guard di nuovo intorno in cerca di Dillon. Sembrava che non fosse da nessuna parte. La baita era piccolissima, aveva soltanto un altro locale e un bagno che si intravedeva oltre una porta aperta accanto all'angolo cottura, che comprendeva un fornello, un piccolo frigo, un congelatore e un lavandino d'acciaio sopra il quale c'era l'unica finestra della casa, oscurata quasi del tutto dalla neve. Davanti al camino c'erano una sedia a dondolo e una vecchia poltrona, e il letto in cui lei si trovava, poco pi che un giaciglio, era sistemato contro la parete opposta. Oltre la sua testa c'era un piccolo cassettone che fungeva anche da comodino, sopra il quale c'erano un orologio e una lampada e nel mezzo della stanza c'era un vecchio tavolo di pino grezzo con due sedie altrettanto malandate. Non si sentiva alcun suono, a parte lo scoppiettare del camino, e lei deglut a fatica chiedendosi se avrebbe avuto modo di scappare. Accidenti al freddo, alla neve e alla distanza che avevano percorso, e che non era in grado di valutare. Non poteva accettare di essere una vittima
Lori Foster 47 2003 - Per Salvare Una Rossa

senza vie d'uscita. Non le importava, se per tornare casa avesse dovuto farsela a piedi nella neve... Quando si tir su a sedere e le coperte le scivolarono in grembo, not una cosa che le era sfuggita: Dillon le aveva tolto i vestiti. Grazie al cielo le aveva lasciato la canottiera di seta, ma sotto non aveva pi n il reggiseno n gli slip! Travolta da un senso di mortificazione, si chiese come si fosse permesso di spogliarla, e al pensiero che avesse contemplato il suo corpo appesantito dai chili di troppo, con quei fianchi troppo larghi, quelle cosce troppo grosse e quel ventre troppo abbondante, si sent morire. Si chiese se avesse riso di lei, mentre le toglieva la biancheria sexy che si era messa; se il suo tentativo di essere seducente lo avesse divertito... Si sent quasi venir meno per l'imbarazzo. Le guance le si infiammarono, lo sguardo le si appann. Era molto pi di quanto una donna potesse sopportare, e accettare. Per sua fortuna l'umiliazione lasci presto il posto a una gran rabbia, e fu un grido di rabbia quasi selvaggia, quello che le usc dalla gola e risuon nella piccola capanna. La porta dell'ingresso si apr di colpo e Dillon si precipit dentro, il corpo in posizione d'attacco, gli occhi che in un attimo controllarono tutto l'interno. Virginia si ammutol immediatamente. Il Dillon che aveva davanti non era pi quello che conosceva. I capelli trattenuti da una bandana rossa legata intorno alla fronte, sembrava un dio pagano. Le ferite che aveva sul naso e sul labbro inferiore davano un ulteriore tocco al suo aspetto selvaggio. I jeans che indossava, lisi e scoloriti, avevano uno strappo sulla coscia e su un ginocchio, le maniche della camicia di flanella aperta sul petto erano arrotolate fin sopra al gomito e il suo torace era lucido di sudore. Cosa succede? le chiese. Lei cap che si era aspettato di trovare un aggressore e dovette fare uno sforzo per non ridere amaramente. Era lui il suo aggressore... Gridi sempre a quel modo quando ti svegli? le chiese poich lei non rispondeva. Dove diavolo sono i miei indumenti? Al sicuro. Che diavolo significa, al sicuro? Maledizione, Dillon, cosa diavolo sta
Lori Foster 48 2003 - Per Salvare Una Rossa

succedendo? Lui richiuse la porta e and a sedersi sul bordo del letto. Lei si ritrasse fino alla parete, che sent gelida contro la schiena seminuda. Riusciva comunque a sentire l'odore di lui, un misto di colonia, virilit e sano sudore, e fece fatica a sostenere il suo sguardo. incredibile quanto siano belli i tuoi capelli le disse inaspettatamente con un tono basso. Allung una mano, si fece scorrere una lunga ciocca tra due dita e sussurr: Non ho mai visto dei capelli come i tuoi. Virginia si irrigid, lui ritrasse la mano e la scrut attentamente mordicchiandosi l'interno del labbro. Stavo tagliando della legna, l fuori disse poco dopo. Avevo intenzione di essere presente quando ti fossi svegliata in modo che non ti spaventassi, ma come puoi vedere il camino e il fornello sono l'unica fonte di riscaldamento e cos... Lasciami andare, Dillon. No. Dillon si tolse la bandana e la us per asciugarsi il sudore dal viso, poi si pass una mano nei capelli e lei sent di nuovo quel suo odore unico, inconfondibile. Finisco di tagliare la legna e ti preparo qualcosa da mangiare. Ti scaldo una minestra, okay? Ti sentirai meglio, dopo aver mangiato. Decisamente, non era pi l'uomo che lei aveva conosciuto. Non si muoveva e non parlava come il vecchio Dillon; in lui non c'era pi nessuna deferenza, nessun atteggiamento formale: le comunicava semplicemente cosa aveva intenzione di fare dando per scontato che lei lo avrebbe accettato. Era stata rapita, si disse Virginia. Era stata rapita da un uomo che non conosceva. Da quell'uomo. Ridammi i miei vestiti, brutto bastardo! Lui scosse leggermente la testa. Che linguaggio scurrile, per una signora del tuo livello sociale! comment. D'impulso lei gli si avvent contro cercando di dargli dei pugni. Dillon le blocc subito i polsi, e con un sorriso divertito le disse: Non sai che sollievo sia per me il fatto non ti metta a piangere e non tremi di paura. La appiatt sul letto tenendole le braccia bloccate sopra la testa, le si stese addosso per impedirle di divincolarsi e le sussurr: Non cercare di combattere contro di me. Perderesti. Gli occhi nei suoi, era cos vicino che Virginia sentiva il suo respiro sul viso. Poi la lasci di scatto e si alz, lasciandola col cuore che le batteva
Lori Foster 49 2003 - Per Salvare Una Rossa

all'impazzata. Lei rimase immobile, cercando di riprendere fiato, di combattere la travolgente sensazione di desiderio che quel corpo caldo, muscoloso e animalesco aveva suscitato in lei. Dillon prese dal tavolo una sedia e sedette di fronte al letto. Ti ho tolto i vestiti per impedirti di scappare le disse. Non posso permettere che tu ti faccia del male, ed quello che ti succederebbe se tentassi di scappare da qui. Lentamente, lei si mise a sedere coprendosi fino al collo con le coperte. Cosa mi faresti se cercassi di scappare? Dillon rise. Non ho intenzione di farti niente, Virginia. Quella risposta, accompagnata da una risata, la ferirono pi di quanto lei non volesse ammettere. Non al sesso, che stavo alludendo. Non temere. Mi sono resa conto che non mi hai mai desiderata, che hai finto di volermi solo per potermi raggirare. Dillon si fece di colpo serio. Siamo molto lontani da tutto, Virginia. L fuori ci sono solo ghiaccio e neve e gelo. Se dovessi cercare aiuto o semplicemente di tornare a casa, sappi che non ce la faresti mai. Ha ripreso a nevicare e le strade sono impraticabili. Prenderti i vestiti stato un modo per impedirti di tentare quella che sarebbe una vera pazzia. Non scapper, te lo prometto, ma ridammi i miei vestiti. Dillon sospir. Ormai ti conosco, Virginia. So benissimo come lavora la tua mente. Cercheresti comunque di scappare, perch l'idea di restartene qui senza far niente ti riesce insopportabile. S, mi conosci bene annu lei. Avrebbe voluto ferirlo come lui aveva fatto con lei, ma non ci sarebbe mai riuscita perch a Dillon di lei non importava niente. Non gli era mai importato niente. Immagino che tu abbia lavorato a lungo a questo piano, non cos? Quand' esattamente che ti venuta l'idea di rapirmi? Subito dopo che abbiamo sorpreso quell'intruso a casa tua. Davvero? Possibile che tu non riesca a essere onesto nemmeno adesso? Ti aspetti che creda che fino a quel momento sei stato sincero, per caso, che quello che c'era stato tra noi era vero? Lui non le lasci gli occhi, ma Virginia si accorse che aveva stretto i pugni. Mi sono fatto assumere dalla compagnia e ho cercato di guadagnarmi la tua fiducia per un motivo preciso rispose. Sentirglielo dire, nonostante lo avesse ormai capito, era tutt'altra cosa.
Lori Foster 50 2003 - Per Salvare Una Rossa

Che idiota, sono stata... fu tutto quello che Virginia riusc a dire. Non sei un'idiota. che io sono molto bravo nel mio lavoro. Cio a mentire ribatt lei. Dillon sospir, poi le chiese: Hai fame? Vuoi qualcosa da bere?. In modo che tu possa di nuovo avvelenarmi? No, grazie. Non vorrei che una dose ulteriore mi uccidesse. Dillon imprec fra i denti e si alz. Te l'ho gi detto, non ho nessuna intenzione di farti del male. Anzi, ti ho portato qui per la ragione opposta, accidenti. Sto cercando di metterti al sicuro, Virginia. Davvero? disse lei sollevando un sopracciglio. Dentro di s, per qualche strana ragione, si rifiutava di aver veramente paura di lui. Aveva passato pi di due settimane cercando di conoscerlo e non riusciva a credere di aver perso ogni capacit di intuizione, non accettava l'idea di aver commesso un errore di valutazione cos tragico. Comunque si sentiva ferita. Molto ferita, e il dispiacere che provava la stava accecando. Come puoi anche solo pensare che possa credere alla parola di un rapitore? Di un pervertito? Io non sono un pervertito, Virginia. Mi hai spogliata mentre ero priva di conoscenza, brutto bastardo! Mi... mi hai guardata! la cosa pi vergognosa e disgustosa che... Lui le si avvicin e le disse: Se non la smetti di provocarmi ti tolgo anche quel poco che hai ancora addosso!. Virginia si tir le coperte fino al mento chiedendosi perch avesse sempre desiderato incontrare un uomo in grado di tenerle testa. Deglut a vuoto e decise che avrebbe fatto meglio a stare zitta per non irritarlo ancora di pi. Lui scosse la testa con un'aria disgustata e fece un passo indietro. Accidenti, non voglio gridare con te disse. Non voglio spaventarti aggiunse sperando di calmarla. No, vuoi semplicemente imbrogliarmi borbott lei delusa e amareggiata. Dillon pieg la testa all'indietro e scoppi a ridere. Tu non sai mai quando il momento di fermarti, vero? Si pass entrambe le mani sul viso e smise di ridere. Sei una donna davvero unica, lo sai? Quelle parole, dette con un tono improvvisamente dolce, le arrivarono al cuore, ma subito dopo lei si impose di non farsi prendere in giro di nuovo. Non hai pi nessun motivo di dirmi delle stupidaggini gli ricord con un
Lori Foster 51 2003 - Per Salvare Una Rossa

tono gelido. Ormai il tuo piano riuscito, non hai motivo di continuare la farsa. Dillon sedette di nuovo sulla sedia. Vuoi sentire qual davvero il mio piano, o preferisci continuare a insultarmi? Fu come se le avesse dato uno schiaffo. Come hai osato? gli grid Virginia. Non guardarmi in quel modo, okay? Ti ripeto che non ho nessuna intenzione di farti del male. No, certo! Ti sei limitato a rapirmi e tenermi prigioniera! E adesso sto cercando di spiegarti perch l'ho fatto e cosa ho in mente. Puoi risparmiare il fiato perch lo so gi. Davvero? E che spiegazione ha trovato il tuo cervellino? Che vuoi dei soldi, ma non li avrai. Il tuo un piano stupido, Dillon, e mi stupisce perch non ti credevo affatto uno stupido. Sei un criminale stupido, Dillon. Possibile che non ti sia reso conto che Cliff mi detesta? Non mi sorprenderebbe affatto se si rifiutasse di pagare il riscatto. Probabilmente sarebbe felicissimo di liberarsi di me. Che proprio la cosa che mi preoccupa di pi! comment lui in un tono rabbioso. Ti preoccupa, eh? E si pu sapere cosa pensi di fare? Lui si alz, mise a posto la sedia, si rimise la bandana e le disse: Continueremo questa conversazione pi tardi. Se sto ancora a sentirti potrei fare qualcosa di violento. Hai appena ripetuto che non hai intenzione di farmi del male. Oltre a essere un rapitore e un pervertito sei anche un gran bugiardo! Si pent subito di quella frase, ma le parole erano l'unica arma che aveva. Si sentiva vulnerabile, senza difese ed emotivamente ferita, e odiava sentirsi in quel modo. Odiava quasi anche Dillon. Lui riapr la porta. Non sono un bugiardo le disse voltandosi un attimo. vero che non ho intenzione di farti del male. Almeno, non nel modo che intendi tu. Ma se insisti nell'insultarmi ti metto sulle mie ginocchia e ti sculaccio come si fa con i bambini. Credimi, sarebbe un'esperienza che non ti piacerebbe per niente. Si volt del tutto, indugi con lo sguardo sul suo corpo nascosto nelle coperte e aggiunse: Mentre io, dato quello che mi hai fatto passare nelle ultime due settimane, credo proprio che ne apprezzerei ogni minuto. Come la porta si richiuse alle sue spalle, Virginia riprese a respirare.
Lori Foster 52 2003 - Per Salvare Una Rossa

Dillon non era affatto l'uomo che lei aveva creduto. E, definitivamente, non era l'amante che si aspettava. Non era uomo da mezze misure, e lei aveva la certezza che quando faceva l'amore lo facesse con tutta l'intensit di cui era capace, che fosse molto esigente e che prendesse tutto ci che una donna era in grado di dargli dandole a sua volta tutto ci che era in grado di darle. Rabbrivid, al pensiero di fare l'amore con quel nuovo Dillon, con quell'uomo duro e autoritario col quale, per qualche inspiegabile ragione, lei si sentiva al sicuro. In fondo non aveva mai avuto realmente paura di lui, si rese conto. No, Dillon Jones non le avrebbe mai fatto del male... Il suo modo di trattarla, deciso, autoritario, ma mai brutale, la sconcertava, e non poteva negare che lui l'attraesse ancora molto. Nonostante sapesse che per lui era stata tutta una commedia lo desiderava ancora, dovette ammettere, forse ancor pi di prima. Ma come poteva desiderarlo ancora tanto? si chiese disperata. Nonostante tutto, nonostante quello che era successo, nonostante ormai sapesse la verit? Prima di incontrarlo non sapeva nemmeno che un desiderio simile potesse esistere. Se non fosse scappata subito da lui, probabilmente sarebbe finita col pregarlo di fare l'amore con lei... E non poteva permettere che questo accadesse.

Lori Foster

53

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 7
Tagliare la legna si rivel un'attivit catartica: Dillon sent sparire a poco a poco la tensione che lo avvolgeva, sia sessuale sia emotiva. Vedere Virginia seduta su quel letto con quei capelli sciolti, folti e setosi, i grossi seni che premevano contro la seta della canottiera, gli era costato. Quando l'aveva spogliata aveva cercato di farlo con distacco, aveva cercato di non guardarla, e si era detestato perch si era eccitato ugualmente. E quando poi si era svegliata e aveva incominciato a sputargli addosso il suo veleno non era stato capace di non guardarla. La desiderava. La desiderava talmente tanto che non riusciva a smettere di pensarci... Avrebbe dovuto spiegarle tutto. La cosa avrebbe dato un senso a quello che le stava accadendo, ma era sicuro che non avrebbe mai potuto sopportare l'idea che Cliff si fosse spinto cos in l con lei. Lui Cliff voleva distruggerlo, e ci sarebbe riuscito. E poi c'era la possibilit che lei potesse non credergli, se le avesse raccontato tutto adesso. Aveva ammesso di sapere che a Cliff importava poco di lei, ma lui era certo che non pensava che fosse capace di farle veramente del male. Lei Cliff lo disprezzava, ma non lo temeva. Comunque lui avrebbe dovuto raccontarle di Wade. Forse non lo avrebbe pi considerato un bastardo spinto dal denaro, e forse si sarebbe resa conto dell'assurdit della sua accusa riguardo al fatto che lui non l'aveva mai desiderata, mentre invece la desiderava quasi ossessivamente. Mettere una certa distanza tra loro era stata una necessit immediata. L'aveva rapita, e quando tutto fosse finito se ne sarebbe andato, per cui non poteva complicare ancora di pi le cose dando spazio al suo desiderio. Minacciare di sculacciarla era stato un atto di difesa. In realt avrebbe voluto prenderla tra le braccia e baciarla dolcemente, essere un maschio per la propria femmina. Non avrebbe mai potuto sollevare anche solo una mano, su di lei. Suo padre gli aveva insegnato che far del male a qualcuno pi debole un segno di vigliaccheria, tanto pi se si tratta di una donna. Le donne dovevano essere protette, difese, come del resto la propria famiglia... Solo che Virginia non voleva essere protetta da nessuno. A parte la forza fisica, era una donna autonoma in tutti i sensi, il che significava che nella
Lori Foster 54 2003 - Per Salvare Una Rossa

sua vita non c'era spazio per lui. Lei non aveva bisogno di ci che lui era in grado di darle, e quando tutto fosse stato detto e fatto non lo avrebbe voluto vedere. Lui comunque non aveva intenzione di spiegarle ci che provava. Se avesse avuto un po' di paura di lui, forse avrebbe smesso di insultarlo, lo avrebbe lasciato in pace. Le sue reazioni gli piacevano, ma nel contempo lo turbavano, e lui non poteva rischiare di perdere il controllo. Le braccia cariche di tronchi, poco dopo apr la porta con un calcio. Guard automaticamente verso il letto, e non appena vide che lei non c'era lasci cadere la legna a terra e si spost di lato giusto in tempo per evitare una padellata sulla testa. Imprec, poi afferr le gambe nude di Virginia e le fece perdere l'equilibrio. Lei cadde sul fondoschiena e grid alcune imprecazioni degne di uno scaricatore. Cerc di nuovo di colpirlo sulla testa, ma Dillon le strapp di mano la padella e, siccome lei reag come un belva, le si butt addosso per immobilizzarla. Stai ferma, altrimenti ti farai male! le intim. Sei tu l'unico che mi fa del male, idiota! Lasciami andare! Cerc di morderlo su una spalla, ma Dillon si ritrasse in tempo. Immobilizzandole i polsi le disse: Forse arrivato il momento di somministrarti quella sculacciata. Provaci e ti eviro! Quanta violenza per una falsa minaccia! pens lui. Virginia si divincol, e lui si eccit. Hai gi cercato di evirarmi, ricordi? Forse per colpa tua non potr avere dei bambini. I criminali non rimpiangono certo di non aver avuto dei bambini ribatt lei, sarcastica. Era assurdo che quella donna, che non gli piaceva, gli facesse perdere la testa a quel modo, pens lui. Si tir su e rimase in ginocchio fra le sue gambe divaricate. Lei cerc di divincolarsi, ma la sua presa sui suoi polsi era fortissima. Guardandola negli occhi Dillon le chiese: Perch hai cercato di fracassarmi la testa?. Perch non voglio che mi usi. Lui non pot fare a meno di osservare il suo corpo. La canottiera sollevata fino al seno, la pancia e le gambe nude, aveva fianchi rotondi e cosce ben tornite, come ogni donna dovrebbe avere, ed era una vera
Lori Foster 55 2003 - Per Salvare Una Rossa

tentazione. Distogliendo a fatica gli occhi da quel corpo dannatamente femminile, la guard di nuovo in viso, si accorse che era arrossita. Lui stesso faceva fatica a respirare. Non ho nessuna intenzione di approfittare di te, Virginia. Non devi aver paura che io possa... Non era a quello che alludevo, maledetto idiota, ma al fatto che mi usi per ottenere del denaro! Dillon sospir. Si accorse che lei aveva un brutto graffio su una spalla ed esclam: Accidenti! Ti ho fatto male!. Tu devi essere pazzo! Prima mi rapisci, e poi ti preoccupi perch mi hai fatto un paio di graffi! Ti fa male da qualche parte? No, solo... Fammi vedere. insistette lui. Lei chiuse gli occhi. Lasciami andare, maledetto bastardo! lo minacci digrignando i denti. Hai battuto il sedere. Ti fa male? insistette lui. Ti prego! Tutto questo ridicolo! Dillon la lasci, si alz, la aiut ad alzarsi e le disse: Tornatene a letto. Il pavimento gelato. Perch non mi ridai i miei stivali? Perch va bene cos. Lei sibil un insulto e lui rise. Cerca di rendertene conto, Virginia. Cos come sei non puoi scappare, quindi tornatene a letto prima che ti ci porti io di peso. Dillon raccolse da terra la padella, la rimise al suo posto e poi prese a raccogliere da terra i tronchi ignorando Virginia. Poco dopo sent scricchiolare le molle del letto e cap che gli aveva obbedito. Dopo essersi lavato, apr il frigorifero, ne tolse un pezzo di carne e prese a tagliarlo a pezzetti per farne uno spezzatino. Cliff sta cercando di accusare di furto mi fratello Wade le disse. Wade Sanders mio fratello, o meglio, il mio fratellastro. per questo che non portiamo lo stesso cognome e non ci somigliamo. Siamo figli della stessa madre, anche se io praticamente non l'ho mai conosciuta. Si volt un attimo verso Virginia, che sembrava non avere nessuna reazione. Wade innocente, naturalmente, ma finch non sapr quali
Lori Foster 56 2003 - Per Salvare Una Rossa

sono le prove che tuo fratello sostiene di avere contro di lui, non posso difenderlo. Di certo noi non abbiamo i soldi che ha la vostra famiglia, e per affrontare un processo ce ne vogliono moltissimi. Gli avvocati di Cliff potrebbero crocifiggere Wade anche se innocente, per cui sono stato costretto ad agire in modo... particolare. Dillon mise lo spezzatino in una pentola, aggiunse dell'olio e della cipolla, lo mise sul fornello e poi sistem alcuni tronchi nel camino. Per quanto lo riguardava nella stanza faceva fin troppo caldo, ma lui era completamente vestito mentre Virginia... Si volt verso di lei, che era rimasta tutto il tempo muta e immobile, e le disse: Ho un'altra sorpresa per te. Wade e Kelsey si amano. Virginia si lasci sfuggire un gemito, ma lui la ignor. Fin di raccogliere i tronchi sparsi per terra e aggiunse: Oltre a tutto questo, e indipendentemente da come la pensi tu, qualcuno sta cercando di farti del male. Non so di chi si tratti, ma ho i miei sospetti in proposito. L'unico che sta cercando di farmi del male sei tu, Dillon. Ti sbagli ribatt lui senza voltarsi, mentre sistemava i tronchi in una pila accanto al camino. Non ti ho mentito, a questo proposito. Quando tutto sar finito ti riporter a casa e me ne andr. Non devi temere niente, da parte mia. Intendi dire che te ne andrai non appena avrai avuto i soldi? Non ho intenzione di chiedere nemmeno un cent, Virginia. Voglio solo scagionare Wade, ma non posso darmi da fare in questo senso se nel frattempo devo preoccuparmi della tua incolumit. Hai detto che non appena tutto sar finito e mi avrai riportata a casa te ne andrai. Posso sapere dove? Dillon scosse la testa. Non poteva dirle che se ne sarebbe tornato in Messico, dove aveva la sua casa. Meno Virginia sapeva di lui, meglio era. Con te lontana dal tuo ufficio sar in grado di esaminare i tuoi file, fare alcune ricerche le rispose invece. Vuoi dire che mi hai rapita per poter avere accesso al mio ufficio? Che mi hai drogata e mi tieni prigioniera in questa lurida capanna sperduta nel mezzo del nulla, e che mi hai spaventata a morte, solo per poter avere accesso ai miei file? gli chiese lei, attonita. In effetti il suo sconcerto era comprensibile, ma non stava tenendo conto che qualcuno voleva farle del male. Cliff odia Wade e sta cercando di rovinarlo le ricord Dillon. Tutto quello di cui ho bisogno un po' di
Lori Foster 57 2003 - Per Salvare Una Rossa

tempo per scagionare mio fratello. Non hai mai pensato che possa essere colpevole? Lo escludo nel modo pi assoluto. Anch'io pensavo di saper giudicare le persone ribatt lei gelida. Dillon la ignoro. Ormai conosco Cliff abbastanza bene. un bastardo che vuole che tutto vada come desidera lui, che sia giusto o no. Non sopporta che tu abbia un ruolo importante nella compagnia perch la cosa offende il suo orgoglio, non perch pensi che il tuo lavoro non sia importante, e adesso sta cercando di distruggere Wade perch non vuole che stia con Kelsey, non perch lui veramente colpevole. Tuo fratello un insicuro e, come tutti quelli che sono molto insicuri, risolve i propri problemi in modo surrettizio. Di nuovo Virginia non disse nulla. Lui si schiar la gola. In ogni caso Wade e Kelsey si sposeranno. Oh, no! esclam lei preoccupatissima. Kelsey non sa quello che fa. Ha solo ventidue anni e... Ne ha quasi ventitr, ed convinta di fare la cosa giusta. Dice di amare Wade, e so che lui ne pazzamente innamorato e si prender cura di lei. Ti prego, Dillon! Devi permettermi di parlare con lei, di farla ragionare! Te ne prego! Dillon si avvicin al letto. Virginia era in preda a un autentico attacco di ansia. Pregare qualcuno non le si addice, signorina Johnson le fece notare calmo. Accidenti a te! Non il momento di scherzare, Dillon! Kelsey incinta, Virginia. Aspetta un bambino da Wade. L'idea di finire in prigione lo terrorizza soprattutto perch Kelsey si ritroverebbe da sola con il bambino. Se teneva tanto a lei avrebbe dovuto stare attento e non metterla incinta! sbott Virginia. S, avrebbe dovuto stare attento, ma ormai quel che fatto fatto. E non dimenticare che mio fratello non era da solo, erano in due. Ci sono delle alternative, al matrimonio. Per esempio? ribatt lui stringendo gli occhi. Potrei aiutare Kelsey ad allevare il bambino. Oggi come oggi le donne non hanno necessariamente bisogno di avere un uomo intorno, per cavarsela, e io posso provvedere a entrambi. Kelsey mia sorella, e quel bambino mio nipote.
Lori Foster 58 2003 - Per Salvare Una Rossa

Dillon si rilass. Le accarezz i capelli che il riflesso del camino rendeva ancora pi rossi. Andava pazzo, per quei capelli... Stai suggerendo che Wade dovrebbe rinunciare a suo figlio? Sarebbe questa la tua ingegnosa alternativa? le chiese. Io... non lo so. Ho bisogno di un po' di tempo per rifletterci sopra. Non c' tempo, Virginia. Bisogna decidere subito. Wade e Kelsey si sposeranno, e Wade dovr essere scagionato, se non vuoi avere in famiglia un galeotto. Come fai a sapere che Wade non ha rubato quei soldi? Da quello che so ci sono delle prove schiaccianti, contro di lui. Sai quali sono? le chiese Dillon. E perch te lo dovrei dire? Nel caso te lo sia dimenticato, tu sei il cattivo della faccenda e io la vittima. Non aspettarti che ti renda le cose facili, Dillon. Infatti non me lo aspetto sorrise lui, ma se non mi dai qualche dettaglio io non ti dico pi niente. sapeva che cos lei avrebbe capitolato. Un momento! Non giusto! Voglio sapere come stanno veramente le cose! Qui non puoi darmi degli ordini, Virginia. So che per te non avere lo scettro del comando un'esperienza nuova, ma potrebbe essere interessante. Lei divent rossa per la rabbia. Se la guerra che vuoi, accomodati! sibil. Ma stai tranquillo che la prossima volta non sbaglier il colpo, con la padella! Dillon sedette sul bordo del letto. Lei si sollev le coperte fino al mento e gli rivolse uno sguardo di sfida. Com'era eccitante! pens Dillon. Vuoi dire che poco fa hai sbagliato deliberatamente e che la prossima volta cercherai di spaccarmi la testa? Ti ringrazio per l'avvertimento, tesoro. Se non altro potr prendere le precauzioni del caso. Co... cosa intendi dire? gli chiese lei, visibilmente spiazzata. Hai notato che questo l'unico letto della casa? Lei socchiuse le labbra come se se ne fosse resa conto solo in quel momento. Questo una specie di letto, semmai. poco pi di un giaciglio, e per di pi troppo stretto. Quindi se dovessimo dividerlo in due saremmo come delle sardine in scatola.
Lori Foster 59 2003 - Per Salvare Una Rossa

Lei scosse la testa. Tu non ti infilerai in questo letto con me, Dillon! Dal momento che sei stata cos generosa da avvertirmi che intendi spaccarmi la testa, ti avverto che ho intenzione di legarti a quel letto, questa notte. Non lo farai! S, che lo far. Mi piace svegliarmi con la testa intatta, la mattina. disse ironico. Dillon... Perch adesso non cerchi di riposare un po', tesoro? Il pranzo sar pronto tra un paio d'ore. Dillon torn al fornello con un sorriso soddisfatto sulle labbra. Non aveva davvero intenzione di legarla. Era convinto che sarebbe riuscito ugualmente a tenerla a bada, e comunque preferiva avere a che fare con la sua rabbia, piuttosto che vederla impaurita o, peggio, in lacrime.

Lori Foster

60

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 8
Dillon era un bravo cuoco, non poteva negarlo, ma il fatto che la guardasse ogni volta che si portava un boccone alle labbra le aveva fatto passare l'appetito. Sapeva benissimo di avere dei chili di troppo e non voleva che lui pensasse che fosse una mangiona. Anche se la vanit era un sentimento assurdo per una vittima, in fondo lei non si sentiva del tutto una vittima. In qualche modo sarebbe uscita da quella situazione, e quello non era il momento di preoccuparsi della linea, si disse. Dopotutto ci aveva provato inutilmente per anni. Non mangi pi? le chiese lui. Era rimasto in silenzio cos a lungo che Virginia sussult rischiando di fare scivolar gi la coperta. Se la risistem meglio intorno al corpo pensando che avvolta in quella vecchia coperta di lana come se fosse stata un sarong doveva essere ridicola, ma dal momento che Dillon si era di nuovo rifiutato di darle i suoi indumenti si era arrangiata con quella perch era arcistufa di stare a letto. Non ho pi fame rispose. Lui fece una smorfia. Devi mangiare, altrimenti ti indebolirai e non potrai pi aggredirmi. Avanti, finisci quello che hai nel piatto. No, grazie. Non metterti a fare la martire, okay? Dillon scosse la testa Mi stai deludendo. Devo stare attenta al mio peso disse lei. Perch? La stava prendendo in giro, accidenti! Perch ho addosso dieci chili di troppo, ecco perch gli rispose decisa. Io trovo che ti stanno bene. Molto bene. Ti rendono morbida e rotonda. Le donne troppo magre pungono. Non un caso che la maggior parte degli uomini preferisca le donne con un po' di carne addosso. Sono dei meravigliosi... cuscini. In tutta la sua vita Virginia non aveva mai sentito niente di pi crudo. N di pi ridicolo. Come osava Dillon parlarle a quel modo, insultandola e facendole allo stesso tempo dei complimenti? Grazie mille per il suo punto di vista maschile, signor Jones, ma...
Lori Foster 61 2003 - Per Salvare Una Rossa

In realt mi chiamo Oaks. Dillon Oaks junior, per la precisione, visto che porto il nome di mio padre. Sei un Junior? S, anche se non lo dico mai a nessuno. Mio padre, decisamente, non molto popolare da queste parti, e se qualcuno dovesse fare delle connessioni dovrei rispondere a domande cui di solito non mi piace rispondere. Vuoi dire che anche tuo padre un rapitore? chiese sorpresa Virginia. Dillon si alz e and a mettere il proprio piatto nel lavandino. Rispondo solo se finisci lo spezzatino. Lei lo fin. Maledizione, era affamata, Dillon sapeva benissimo che era sovrappeso e sembrava che non gliene importasse nulla, e morire di fame per fargli dispetto non aveva senso. Oltretutto era davvero un ottimo cuoco e quello spezzatino era una vera leccornia. Come lei gli ebbe dato il piatto vuoto da mettere nel lavandino, le sedette di nuovo di fronte e le disse: Mio padre aveva quasi quarant'anni, quando io sono nato. L'esercito era la sua vita, e quando mia madre gli si present con me di pochi mesi in braccio era l'ultima cosa che si era aspettato. Mi ha detto che stato il pi grande shock della sua vita. Anche perch mia madre gli disse subito che non voleva saperne di me. A lui era bastata un'occhiata per capire che ero davvero figlio suo. Anche se ero piccolissimo gli assomigliavo gi in modo incredibile, per cui accett di occuparsi di me. Poco dopo lasci l'esercito per fare il padre a tempo pieno. Fu un gesto eccezionale da parte sua, dato che si sentiva un militare fino al midollo. Aveva fatto la seconda guerra mondiale, la guerra di Corea ed era anche stato in Vietnam, non aveva la minima idea di come si viveva da civili, ma sapeva che, dato che non aveva una moglie, se fosse rimasto nell'esercito non avrebbe potuto allevare bene un figlio. Virginia si sistem meglio sulla sedia. Lo chalet adesso era caldo, ma poich il pavimento era comunque gelido punt i piedi sul bordo della sedia e si circond le ginocchia con le braccia. No ha pensato di darti in adozione? gli chiese. Dillon la guard indignato. Non mio padre. Dal momento che non sapeva niente di bambini ha avuto dei momenti piuttosto difficili, mi ha confessato, ma non ha mai rimpianto di essersi occupato di me. Il sangue sangue, non faceva che ripetermi, e un uomo degno di questo nome si deve occupare prima di tutto della sua famiglia.
Lori Foster 62 2003 - Per Salvare Una Rossa

Era per via di quel principio, e di quell'insegnamento, che Dillon si stava dando tanto da fare per Wade, si disse Virginia, ma comunque lei non scusava il suo comportamento per il solo fatto che aveva avuto una buona ragione per agire come aveva agito. E poi? gli chiese. Dillon si strinse nelle spalle. Dopo aver lasciato l'esercito si trovato un lavoro regolare, ma la vita civile non lo soddisfaceva. Non si ritrovava nel normale contesto civile, e i civili non si trovavano con lui. C'era in lui qualcosa che spaventava gli uomini e... attirava le donne. Anche Dillon aveva un'aura poco rassicurante, adesso che lo conosceva meglio, pens Virginia. E anche lui era terribilmente attraente. E tu hai mai avuto paura di lui? Mai, ma ne ho avuto spesso per lui. A volte, quando stava via per lunghi periodi, un mese, o anche di pi, diventavo ansioso, nervoso, ma lui tornava sempre. E nel frattempo chi si occupava di te? Una governante. Una bravissima governante. Virginia non riusciva a immaginare un'esistenza di quel genere. Forse avrebbe fatto meglio a darti in adozione. Se non altro avresti sempre avuto vicino dei genitori. In realt lui passava con me molto pi tempo di quanto non facciano in genere dei normali genitori. Mi ha insegnato tutto quello che sapeva. Come difendermi, come ottenere ci che voglio, come prendermi cura delle persone che mi stanno a cuore. Mi ha insegnato una morale e dei valori personalissimi, ma che mi hanno aiutato molto nella vita. In poche parole mi ha insegnato a stare al mondo. Se era un padre cos eccezionale, come mai ti lasciava solo con un'estranea? Perch a un certo punto diventato un mercenario. Vuoi dire che era un killer a pagamento? gli chiese lei con gli occhi sbarrati. Detto cos sembra un assassino. Non andava in giro a tagliare la gola a degli innocenti. Lavorava per il nostro governo. E anche per qualche altra Agenzia. Ne parli con orgoglio comment lei. Se uno dei suoi genitori avesse avuto un'attivit del genere lei sarebbe morta per il dispiacere, pens, mentre Dillon sembrava compiaciuto del sordido mestiere di suo padre. No, so solo che ha fatto tutto quel che poteva per potermi tenere con s,
Lori Foster 63 2003 - Per Salvare Una Rossa

per farmi capire che teneva a me pi che a ogni altra cosa, che nella sua vita io venivo prima di tutto. Ho sempre saputo che, qualunque cosa fosse successa, lui sarebbe stato l per me, che se mi fossi trovato in pericolo sarebbe accorso in mio aiuto, che avessi ragione o no. a questo che serve la famiglia. A darti aiuto e supporto. Virginia non aveva mai pensato alla propria famiglia in quei termini. I suoi genitori le avevano sicuramente voluto bene, nonostante lei non fosse la loro preferita, ma Dillon parlava come se la vita fosse una guerra piena di rischi, trappole e traversie; probabilmente perch quello era l'unico mondo che aveva conosciuto. Prov un moto di pena per lui, ma lo combatt subito. Non voleva sentirsi dispiaciuta per lui: quello che le aveva fatto era imperdonabile. Non aveva creduto nemmeno per un attimo che l'avesse rapita per metterla al sicuro: voleva semplicemente frugare nel suo ufficio per difendere suo fratello. Se Cliff lo avesse sorpreso sarebbe finito in prigione. Doveva trovare assolutamente il modo di ragionare con lui. Convincerlo a lasciarla andare. Dillon prese uno strofinaccio e pul il tavolo. So usare tutti i tipi di armi, ma il mio strumento migliore per difendermi e attaccare sono le mani le spieg. Mio padre ha incominciato a insegnarmi l'autodifesa quando avevo sei anni. Mi ha insegnato tutto sulla sicurezza, come organizzarla e come violarla. Sono molto bravo, nel mio lavoro, ed per questo che Cliff mi ha assunto. Sei anche tu un mercenario come tuo padre? lo incalz lei sarcastica. No, possiedo un ranch nel quale allevo cavalli, e ci vivo con lui da quando, qualche anno fa, si ritirato dalla professione. Dillon le sorrise e le chiese: Ti va di fare una partita a carte?. Stai scherzando, vero? No. Visto che siamo chiusi qua dentro, sarebbe un modo carino per distrarci prima che sia ora di metterci a letto. Il solo pensiero la turb. Virginia distolse lo sguardo. Niente, nella sua vita, l'aveva preparata a un uomo come quello e non aveva idea di come comportarsi. Mi lascerai qui da sola per andare a frugare nel mio ufficio? gli chiese. S. Conto di andarci domani mattina, ma qui sarai al sicuro. Al sicuro? E se dovesse succedermi qualcosa? Ti rendi conto che in questo buco non c' un telefono? Nessuno che possa darmi una mano in
Lori Foster 64 2003 - Per Salvare Una Rossa

caso di bisogno? Dillon prese dal cassettone un mazzo di carte. Esatto. Non c' telefono e non ci sono dei vicini, per cui mentre far le mie ricerche sarai completamente sola, ma se incominci a dirmi qualcosa me la sbrigher in poche ore. Virginia si strinse nelle spalle. Se fosse rimasta sola sarebbe riuscita a scappare. Avrebbe seguito le tracce del camioncino e prima o poi avrebbe raggiunto la strada e fatto l'autostop. Gi, ma non aveva i vestiti, maledizione! Senti, ho un gran freddo. Non potresti darmi i miei indumenti? E i miei stivali? gli chiese raggomitolandosi ancora di pi nel letto. Dillon fin di stendere il suo solitario, poi senza sollevare gli occhi rispose: Mi hai preso per uno stupido? Non hai una sola possibilit di lasciare questo posto. Siamo miglia e miglia lontani da tutto ed caduta moltissima neve. Domani mattina ce ne sar uno strato alto quasi mezzo metro. Ma tu intendi partire lo stesso. Il camioncino ha la doppia trazione e le catene. Bastardo! sibil lei tra i denti. Possiamo fare un patto, se vuoi. Che tipo di patto? chiese lei dopo una breve esitazione. Vediamo. Mi hai drogata, rapita e mi hai rubato i vestiti. Mi chiedo di cos'altro saresti capace. Ti ho detto e ridetto che non ho intenzione di farti del male. Mi avevi anche detto... Virginia s'interruppe, incroci le braccia sul petto e si appoggi allo schienale. Dammi le prove che Cliff sostiene di avere contro Wade, dammi il tempo per dimostrare che sono false e ti riporto subito a casa. Forse riusciremo anche a scoprire chi il vero ladro. Dillon continuava a tenere gli occhi sulle carte, e la cosa la stava innervosendo parecchio. Virginia riflett sulla sua proposta. Che male avrebbe potuto derivare dal fatto che fosse al corrente delle prove di Cliff? si chiese. Constatando la sua colpevolezza, avrebbe aiutato Wade a scappare all'estero e lui non avrebbe sposato Kelsey. Non gli avrebbe detto che era stata lei, e non Cliff, a scoprire gli ammanchi, comunque. Non finch fosse stata sua prigioniera. Se sapessi in cosa consistono quelle prove potrei sbrigarmi in fretta
Lori Foster 65 2003 - Per Salvare Una Rossa

insistette lui. E se, come penso, sono false o distorte, potrei evitare a mio fratello sia un processo sia la detenzione preventiva solo perch Cliff non vuole che lui sposi Kelsey. questo che pensi? Che Cliff abbia messo in piedi questa storia per evitare che Wade sposi la nostra sorellina? S, perch cos che agiscono i vigliacchi. Con l'inganno e nell'ombra. Detto da te suona un po' grottesco. Possibile che avesse inavvertitamente fornito a Cliff il perfetto strumento per una vendetta? si chiese sconcertata Virginia. In effetti, ora che ci pensava, quando gli aveva mostrato quei conti artefatti al di l della rabbia gli era sembrato stranamente soddisfatto. Lei, all'inizio, non aveva la minima idea di chi potesse essere stato, e infatti aveva incaricato un investigatore di fare per conto suo un'indagine che era tutt'ora in corso, ma poi Cliff era saltato fuori col nome di Wade e... E poi c'erano gli ultimi strani fatti che le erano successi. Stai sostenendo che Cliff sapeva da tempo che Wade e Kelsey si frequentavano e non mi ha mai detto niente? gli chiese. Probabilmente voleva occuparsi della cosa personalmente, senza interferenze da parte tua. Tu lo tratti come se fosse ancora un ragazzino. Non mi stupisce che desideri fare qualcosa per conto suo. Adesso lo difendi? Niente affatto. Penso soltanto che tuo fratello sia un pazzo, a permetterti di dargli ordini a quel modo. Un vero uomo ti avrebbe mandata al diavolo tanto tempo fa. Virginia dimentic la sua attuale posizione, dimentic tutto tranne l'orgoglio. La compagnia era la sua vita, l'unica cosa in cui fosse riuscita nella sua esistenza, la fonte della sua indipendenza e del suo potere, e adesso Dillon la riduceva a una qualsiasi donnetta assetata di dominio! Si alz talmente di scatto che la sedia cadde all'indietro. Senti le disse lui. Io avrei voluto che tu collaborassi con me per chiarire questa storia, la cui verit andrebbe anche a beneficio della compagnia. Tu hai delle grandi capacit, sei determinata e forte. L'errore pi grosso di Cliff di cercare di sminuire le tue doti invece di trarne un vantaggio comune, secondo me. Lei sembr calmarsi. E sembr stupita dalle sue parole. Stai solo cercando di blandirmi gli disse dopo qualche attimo.
Lori Foster 66 2003 - Per Salvare Una Rossa

No, Virginia. Sai anche tu che quello che ho detto vero. Cliff avrebbe molto pi successo, con te al suo fianco, ma cos stupido che fa di tutto per tenerti nell'ombra. quello che sostengo anch'io dovette ammettere lei. Non ne dubito, ma immagino che tu lo abbia fatto con violenza e molta arroganza. Devi trovare un altro modo con lui, credimi. Ma senti! Adesso devo prendere lezioni di strategia aziendale da uno sporco rapitore! sbott lei. Dimmi in cosa consistono le prove di Cliff, Virginia. Lei esit di nuovo, poi raccolse la sedia e sedette. Okay. Come probabilmente sai, Wade stato licenziato. Io volevo semplicemente sospenderlo, ma Cliff non ne ha voluto sapere. Gli ho ricordato che lavora con noi da anni e che in tutto quel tempo non era mai successo niente, che sarebbe stato il caso di indagare anche in altre direzioni, ma stato inutile. Non sapevo che mia sorella stesse frequentando Wade. Fino a poco tempo fa viveva lontana da noi, non si interessava della compagnia e io e lei ci parlavamo di rado. Come sai, Wade stato allontanato con molta discrezione, ma il fatto che da quando stato licenziato non pi mancato nemmeno un cent. Virginia lo guard, e all'improvviso si rese conto che gli credeva, che credeva che Dillon avesse fatto tutto per suo fratello. Dal giorno in cui stato licenziato non pi mancato un cent. ripet. Cliff ha assunto due investigatori, io ne ho assunto uno per conto mio e tutti e tre sono convinti che non si sia trattato di un errore contabile, ma di una sottrazione sistematica di piccole somme che alla fine costituiscono una grossa somma. Virginia fece una pausa, e vedendo che Dillon non cambiava espressione, n reagiva, gli disse: Non ti rendi conto che questa una prova schiacciante?. Lui si alz e le and vicino. Le sollev il mento, si chin verso di lei e la baci. La baci con una tenerezza inaspettata, poi le disse: ora di mettersi a letto, tesoro. Forse ti farebbe piacere fare una doccia calda, prima di coricarti. Lei lo guard stupefatta. Dillon, hai sentito quello che ti ho detto? Che Wade sia colpevole evidente! Vai a farti una doccia calda, Virginia. Ci sono degli asciugamani puliti, nel bagno, e immagino che tu abbia portato con te tutto l'occorrente per la toeletta.
Lori Foster 67 2003 - Per Salvare Una Rossa

Dillon, devi dare un taglio a questa storia, altrimenti verrai incriminato anche tu come complice di un delinquente! Ti sbagli, Virginia. Non ti dice niente il fatto che Cliff lo abbia accusato ancor prima di avere la sua preziosa prova? N... no, non ci avevo pensato ammise lei. Di certo qualcun altro all'interno della compagnia era al corrente della cosa. Di sicuro lo era il colpevole, che naturalmente dopo l'allontanamento di Wade si guardato bene dal sottrarre altri soldi. E che probabilmente la stessa persona che sta cercando di farti del male. E per quale motivo? Ancora non mi del tutto chiaro. Senti, se non stato Wade e tu pensi di riuscire a scoprire chi stato, il problema risolto e possiamo tornare a casa gli disse Virginia. Dillon scosse la testa. Hai dimenticato la faccenda dei freni e dell'intruso? E non guardarmi in quel modo, accidenti! I tuoi freni erano stati messi fuori uso volutamente, e qualcuno entrato in casa tua servendosi di una chiave. Se non fossi stato con te non sappiamo cosa sarebbe successo, e l'idea che qualcuno possa farti del male non mi piace per niente. Non permetter che succeda. Dillon le fece una carezza sulla guancia. Mi dispiace, ma la faccenda non affatto risolta. Sono convinto che questi avvenimenti siano legati tra loro, il che accorcia di molto la lista dei sospetti.

Lori Foster

68

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 9
Virginia avrebbe voluto che si spiegasse, ma Dillon non aveva cuore di dirle tutta la verit. Non ancora. Non prima di avere altre informazioni. Sarebbe gi stato abbastanza penoso spiegarlo a Wade. Ormai si era abituato all'idea che la colpa di tutto quel pasticcio fosse di Cliff, ma pi rifletteva pi si convinceva che doveva aver goduto dell'aiuto di qualcun altro, perch non era abbastanza abile da mettere in piedi un raggiro del genere tutto da solo. Avrebbe dovuto pensarci prima, accidenti! Il fatto che, cosa di cui ormai era definitivamente convinto, gli episodi contro Virginia e la faccenda del furto fossero collegati poteva solo significare che Cliff, se non aveva agito di persona, aveva incaricato qualcuno di manomettere i freni della macchina di sua sorella e di nascondersi poi nella sua casa. Comunque stessero le cose, Dillon aveva intenzione di distruggerli tutti, e sperava solo che Virginia non ne venisse travolta. Mentre fissava il fuoco nel camino, ascoltava il rumore della doccia con la consapevolezza che lei era a pochi metri da lui, nuda, bagnata e preoccupata. Dio, quanto la desiderava! Quanto avrebbe voluto prenderla tra le braccia e confortarla, proteggerla dalla sua scombinata famiglia! Quando prima l'aveva baciata aveva provato una grande dolcezza, una sentimento che non aveva mai sperimentato prima. Non era stato un fatto di passione, aveva semplicemente voluto confortarla, farle sentire che capiva il suo stato d'animo... Di solito le sue relazioni con le donne erano meramente sessuali. Non aveva mai avuto il tempo, n la voglia, di avere delle relazioni sentimentali, ma con Virginia gli stava capitando qualcosa di diverso. Si sarebbe accontentato di limitarsi a baciarla per tutta la notte... Questo non significava che non desiderasse pazzamente fare l'amore con lei, comunque. Perdersi in quel suo corpo sensualissimo fino a dimenticare tutto e tutti. Ma era un sogno impossibile, oltre che poco prudente. Il rumore della doccia cess e lui chiuse gli occhi. La immagin intenta ad asciugarsi le curve generose, il seno prosperoso... L'eccitazione che quelle immagini gli suscitarono fu quasi dolorosa, tanto era intensa e impossibile da controllare.
Lori Foster 69 2003 - Per Salvare Una Rossa

Si alz e si avvicin alla finestra sopra il lavandino. La neve che continuava a cadere fitta coprendo tutto, lo avrebbe aiutato a mettere in atto il suo piano. Muoversi da l sarebbe stato difficile anche per lui che aveva a disposizione il camioncino... La porta del bagno si apr leggermente e lui si volt. Ho bisogno di mettermi qualcosa di pulito gli disse Virginia attraverso lo spiraglio. Dillon sospir. Purtroppo, meno sei vestita pi sei al sicuro. Lei si accigli. Non posso rimettermi la biancheria che ho tenuto addosso per tutto il giorno, quindi dammi almeno quella! Lui riflett un attimo, poi disse: Okay. Torno subito. Si avvi alla porta. Lei esclam con un tono allarmato: Dillon!. Torno subito, stai tranquilla la rassicur lui, dispiaciuto di averla resa cos insicura. Vado solo fino al camioncino per prenderti un cambio e una delle mie camicie. Riflett un attimo e poi aggiunse: Non pensare di spaccarmi la testa. Non potresti fuggire comunque. Ho staccato alcuni fili del motore e non riusciresti a mettere in moto il camioncino. Virginia sbatt la porta. Quando Dillon rientr con il cambio e una camicia per lei e qualcosa per s, Virginia era ancora nel bagno, e quando lui buss si limit ad allungare una mano fuori dalla porta per prendere ci che le aveva portato. Lui sedette di fronte al camino, riflettendo su come comportarsi con lei. Aveva imparato che per molte persone era pi facile accettare l'idea di avere una chance che di essere completamente dominate, ma era determinatissimo a portare avanti il suo piano senza ripensamenti. Sapeva che al momento Virginia lo detestava, ma doveva trovare il modo di metterla a proprio agio in modo che si addormentasse e lui potesse abbassare un momento la guardia. Poco dopo usc dal bagno con la sua camicia, e la coperta sulle spalle come il mantello di una regina. Lui si alz e le disse: Okay, mettiti a letto. Lei sbarr gli occhi. Cosa hai in mente di fare? Ti ho detto che ti avrei legata, no? No! Non voglio rischiare che tu mi aggredisca di nuovo. Tu non mi legherai, Dillon! Dillon odi se stesso. Si sent come un animale, ma non aveva scelta.
Lori Foster 70 2003 - Per Salvare Una Rossa

C' solo un'altra possibilit le disse. Che io dorma con te, in modo da sentire ogni tuo movimento. Per mia fortuna ho il sonno leggero. Potrei anche dormire sulla sedia, naturalmente, ma in questo caso dovrei legarti. A te la scelta. Non c' nessuna scelta, ma va bene. Abbiamo bisogno entrambi di dormire. Va bene cosa? Dormiremo insieme. Dillon rimase per un attimo senza parole. Qual il problema? gli chiese lei. Mi hai fatto capire chiaramente che non mi vuoi, quindi... Lui non rispose. Non poteva rispondere. Virginia era per caso cieca? si chiese. Possibile che non si fosse resa conto di quanto lo eccitava? Eppure aveva sicuramente gi avuto degli amanti, dato che aveva trent'anni. Avrebbe dovuto riconoscere i segni del suo desiderio, tanto pi che erano cos evidenti... Anche in quel momento era cos eccitato che sarebbe bastata una sua carezza per farlo esplodere... Annu. Aveva bisogno di una doccia fredda, si disse. Come avrebbe potuto dormirle accanto senza toccarla? si chiese mentre si dirigeva verso la porta del bagno. Dopo averla richiusa, vi appoggi le spalle e chiuse gli occhi respirando ripetutamente a fondo, poi si infil sotto la doccia che dopo l'uso che ne aveva fatto Virginia ormai era appena tiepida e gir la manopola per avere l'acqua fredda. Era quasi gelata, ma non serv a calmare i suoi bollenti spiriti. Come poteva presentarsi a lei in quelle condizioni? si chiese sconcertato. Non gli era mai capitata una situazione del genere... Dovette rimanere a lungo sotto l'acqua fredda, prima di essere presentabile. Si asciug, si mise degli slip e una t-shirt puliti e infil nuovamente i jeans. Sdraiarsi accanto a Virginia senza quelli come protezione sarebbe stata una pazzia. Si lav i denti, si ravvi i capelli con le dita e torn nella stanza, rischiarata solo dai riflessi delle fiamme del camino. Virginia era gi nel letto, effettivamente molto stretto. La rete cigol, quando lui fece per stendersi accanto a lei, che si spost il pi possibile verso la parete tenendosi al materasso per non rotolare verso di lui, cosa che invece avrebbe fatto molto volentieri in altre circostanze. Questo letto davvero molto stretto ribad.
Lori Foster 71 2003 - Per Salvare Una Rossa

Virginia dalla sua estremit non rispose. Forse sarebbe meglio se ci abbracciassimo. Forse sarebbe meglio se chiudessi la bocca e cercassi di dormire! ribatt lei. Okay. Dillon? lo chiam Virginia dopo qualche minuto. S? Cosa faresti se scoprissi che Wade colpevole? Credo che lo riempirei di pugni. Anche se tuo fratello? Soprattutto per quello. Non lo farei certo finire in prigione, ma gli farei capire a calci che quello che ha fatto terribile e che c' un prezzo da pagare. bello che tu lo difenda. Non tutti i fratelli sono come te. Alludi a Cliff? E tu cosa faresti se saltasse fuori che lui o Kelsey hanno infranto la legge? Che stato uno di loro a rubare quei soldi? Non lo so. Non ho le idee chiare come te, in proposito. Ma tu li ami entrambi, no? S, ma non abbiamo il rapporto che tu evidentemente hai tu con tuo padre e Wade. Potreste cercare di averlo. Ormai troppo tardi. Se tu riesci a scagionare Wade e lui sposer Kelsey, la nostra famiglia sar ancor pi separata. Non detto. I problemi possono distruggere le famiglie come riunirle. Se dai a Wade una chance, e credo che quello che penso a proposito del furto abbia un serio fondamento, alla fine potresti scoprire che le cose sono migliori di quanto non pensi. Ah! esclam Virginia voltandosi verso di lui. Mi hai rapita, ti rifiuti di dirmi chi secondo te il vero colpevole e dovrei crederti? Dammi il tempo di confermare certi miei sospetti e ti dir tutto. Quando? Domani stesso, probabilmente. Non appena sar tornato. Potrei cercare di scappare. Non lo farai. Non hai davvero paura di me, non temi per te stessa e la tua famiglia e quindi non hai motivo di scappare. Tu non puoi sapere cosa provo. Lo so, invece. Sai benissimo che non ti far del male e sei ansiosa di
Lori Foster 72 2003 - Per Salvare Una Rossa

sapere come stanno veramente le cose. Domani, dopo che sar tornato, decideremo cosa fare. Davvero mi dirai tutto? Te lo prometto. Okay. Accetto la parola del mio rapitore, dato che non ho scelta. Virginia sospir. Cliff mi far passare le pene dell'inferno, per questa storia. Questo lo vedremo. Virginia si volt di nuovo verso la parete. Buonanotte, Dillon. Dillon si limit ad annuire. Non si era mai sentito pi scomodo e a disagio, ma si disse che doveva trovare il modo di dormire. L'indomani sarebbe stata una giornata pesantissima ed era necessario che fosse in forma. Mezz'ora dopo Virginia respirava regolarmente nel sonno, e il fatto che fosse rotolata contro di lui era una tortura. Si volt in modo da darle la schiena e si mise a fissare il camino riflettendo ulteriormente sulla situazione e i personaggi che vi erano coinvolti, ma ignorare la presenza di quel corpo morbido e caldo contro il proprio era impossibile. Se le cose stavano come lui sospettava, non sapeva come avrebbe fatto a proteggere Virginia dalla tegola che le sarebbe caduta sulla testa. Il solo pensiero gli era insopportabile, e se ne chiese la ragione. La verit era che lei gli piaceva, molto, e quella consapevolezza lo spavent. Ma ci che provava era troppo forte, perch potesse negarlo... Virginia si svegli accaldata, sudata, turbata. Si accorse di essere finita addosso a Dillon, al suo corpo altrettanto caldo, sudato, eccitato. La sua eccitazione le premeva contro lo stomaco e lei teneva una guancia appoggiata sul suo petto e un braccio abbandonato sopra il suo stomaco. Apr lentamente gli occhi e vide che lui la stava guardando. Ti sei svegliata le disse con voce roca, e l'abbracci. Dillon... sussurr lei. bello averti accanto cos calda e languida. Mi piace moltissimo. Virginia non si mosse. Non volle farlo. Si era addormentata desiderandolo come non aveva mai desiderato nessun altro uomo, e adesso... Quando prese ad accarezzarla, non cerc di fermarlo. Dillon era un tipo forte, ma poteva essere anche il pi delicato e tenero degli uomini. Le sue
Lori Foster 73 2003 - Per Salvare Una Rossa

carezze erano quanto di pi desiderabile potesse esserci al mondo, e quando divennero pi audaci gemette di piacere. Lui guid la sua mano verso la sua eccitazione e le sugger come accarezzarlo a sua volta, e mentre lei lo accontentava le accarezz i capelli respirando in modo sempre pi affrettato. Poi, all'improvviso, la blocc. Prese a baciarla sui seni, sulle cosce, sullo stomaco e le mormor: Dio, come sei sexy!. Lei si eccit ancora di pi, sentendo quelle parole, e sent il proprio corpo diventare sempre pi sensibile sotto le sue audaci carezze e i suoi baci proibiti. Si accorse che di minuto in minuto gli si abbandonava sempre pi, che a poco a poco stava perdendo il controllo di s, ma si accorse che non gliene importava nulla. Era come se una forza soverchiante avesse messo a tacere la sua volont, la sua razionalit, il suo orgoglio. Dillon... sussurr di nuovo inarcandosi contro di lui. Non si era mai sentita cos, non era mai stata in preda a un desiderio cos forte. Era come se solo quello contasse, se le importasse solo di arrivare al culmine. Ma Dillon sembrava non avere nessuna fretta. Continu ad accarezzarla e a baciarla finch il piacere divenne quasi una tortura. Voleva che Dillon entrasse in lei, che quel desiderio disperato avesse la sua conclusione, ma sembrava che lui traesse un piacere immenso nel vederla struggersi di desiderio. Ti prego... non pot fare a meno di implorarlo. Non ancora, tesoro. Voglio che ricordi tutto questo a lungo. Ti voglio dare qualcosa che non hai mai avuto prima. Ma io... ansim lei. Ssh... Questa volta non hai scelta. Poco dopo Virginia non sapeva pi dove si trovava. Dillon gioc ancora a lungo col suo corpo portandolo al limite. Voleva farla impazzire? si chiese vagamente lei pregandolo, implorandolo di porre fine a quello stillicidio, e poco dopo lui la fece esplodere con un lungo, sensualissimo bacio proibito. Lei grid, mentre veniva travolta dal piacere. Per un tempo che non avrebbe saputo quantificare giacque immobile, col respiro corto, gli occhi chiusi, persa al mondo, a se stessa, a tutto. Era a malapena consapevole delle braccia di Dillon che la tenevano stretta a s, sussurrandole parole che in un altro momento non avrebbe sopportato di sentirsi dire.
Lori Foster 74 2003 - Per Salvare Una Rossa

Quando finalmente ebbe il coraggio di riaprire gli occhi, lui la stava guardando e sorrideva, il viso arrossato, i capelli scompigliati, le labbra socchiuse e ancora umide di lei. Dormi, adesso le sussurr. Ma tu... Dormi, tesoro. Nonostante si sforzasse di restare sveglia, presto gli occhi le si chiusero e scivol nel sonno. L'ultima cosa di cui ebbe percezione fu che dopo averle sistemato addosso la coperta Dillon le aveva messo una mano sullo stomaco e le aveva accostato le labbra alla tempia. Pens vagamente che non si era mai sentita soddisfatta fisicamente come in quel momento, e che era la prima volta che dormiva con un uomo dopo aver fatto l'amore con lui... Poi non fu pi consapevole di nulla. Quando si svegli, dall'unica finestra dello chalet entrava una luce bianca di neve. La testa le ronzava come se la sera prima avesse bevuto troppo, e non le ci volle molto per scoprire che era sola nel letto e che Dillon non era pi nello chalet. Si alz di scatto, scese a terra e corse alla porta. Poi vide che sul tavolo c'era un biglietto e lo prese col cuore che le batteva all'impazzata. Dillon se n'era andato.

Lori Foster

75

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 10
Dillon era di pessimo umore. Si sentiva un codardo, per essere sgattaiolato via in quel modo dallo chalet, approfittando del fatto che Virginia era profondamente addormentata. Aveva avuto con lei la pi incredibile esperienza sessuale della sua vita, e non aveva nemmeno fatto l'amore con lei fino in fondo... Dopo aver parcheggiato nel posteggio del suo condominio, si pass una mano sulla barba ormai ispida. Quando apr la portiera fu investito da una ventata di gelo, e subito il suo pensiero and a Virginia e si chiese se la legna che le aveva messo nel camino sarebbe bastata a tenerla al caldo fino al suo ritorno. Guard l'orologio. Aveva meno di un'ora per presentarsi da Cliff, e doveva esaminare i file di Virginia prima che arrivassero gli altri. Non appena fosse saltato fuori che lei era sparita sarebbe scoppiato un pandemonio, e ottenere le informazioni che gli servivano sarebbe stato ancora pi difficile. Doveva sbrigarsi. Voleva tornare al pi presto da Virginia per assicurarsi che dopo quella incredibile notte stesse bene. Fece una doccia calda, si ras, si cambi e usc di nuovo per recarsi alla compagnia. Cliff, seduto alla sua scrivania, stava terminando di leggere la posta. Dillon attendeva impazientemente che avesse finito. Data la sua posizione possedeva le chiavi di tutti gli uffici e aveva avuto modo di consultare i file di Virginia perch la sua segretaria non era ancora arrivata. Rintracciare quelli che lo interessavano era stato un lavoro di grande pazienza, ma poi aveva notato sulla scrivania di Virginia una busta priva di mittente e l'aveva aperta. Conteneva due dischetti con una piccola nota che aveva portato subito in macchina con il computer portatile di lei, e adesso non vedeva l'ora di tornare allo chalet per chiederle delle spiegazioni. Pur sapendo che stava facendo fare delle indagini per conto suo, era stato assalito da una gran rabbia. Perch non gli aveva parlato dei suoi sospetti riguardo al furto? Perch non si fidava abbastanza di lui o perch
Lori Foster 76 2003 - Per Salvare Una Rossa

aveva un qualche interesse a far condannare Wade? Tutto quello di cui aveva bisogno adesso era che Cliff sapesse che Virginia non si era presentata al lavoro, la qual cosa sarebbe avvenuta da un momento all'altro. Nella sua agenda aveva visto che quella mattina aveva un appuntamento per il quale era gi in ritardo e... Allora disse Cliff mettendo da parte la posta. Hai scoperto qualcosa? Alludi a tua sorella? chiese l'altro. Lui annu. Devo assolutamente sapere cosa sta combinando, cosa ha in mente. Sai che ieri scomparsa per tutta la giornata? Si presa una giornata libera ma non ha detto alla sua segretaria dove sarebbe andata. Lo so. Ho dato un'occhiata alla sua agenda e non c'era nessun appunto riguardo a ieri. La sua agenda... Accidenti, non ho pensato a consultarla. Forse dovrei darci un'occhiata. Voglio dire, possibile che ci sia qualcosa che per te non significa niente, ma che potrebbe illuminarmi. Come per esempio un appuntamento col suo complice. Li ho controllati tutti e non c' niente che non sia... regolare ribatt Dillon. La cosa non mi ha sorpreso, comunque. Virginia non affatto stupida n ingenua, e se sta combinando davvero qualcosa alle tue spalle non ha certo segnato appunti sospetti nella propria agenda. Gi fece Cliff. Dei colpetti alla porta annunciarono l'arrivo di Laura che port loro del caff. Aveva un'espressione preoccupata che Cliff non not perch non si prese la briga di guardarla. Signor Johnson gli disse mentre gli porgeva la sua tazza, la segretaria della signorina Johnson mi ha detto che non ancora arrivata in ufficio. Virginia in ritardo? Inaudito! esclam lui. S, signore. Il fatto che pare che avesse un appuntamento mezz'ora fa con il signor Wilson, lui afferma che si dovevano vedere per una questione importante. Cliff prese automaticamente la cornetta e compose un numero. Dillon mantenne un'espressione impassibile. A casa non risponde disse poco dopo Cliff riattaccando. Evidentemente sta venendo qui. Si rivolse a Laura. Fai venire qui il signor Wilson. E fatti mandare subito dalla segretaria di Virginia il suo file al riguardo.
Lori Foster 77 2003 - Per Salvare Una Rossa

Ma la signorina Johnson potrebbe arrivare da un momento all'altro... obiett lei. Non ho nessuna voglia di aspettarla ribatt Cliff. Fai come ti ho detto. Forse dovresti rifletterci un momento gli sugger Dillon non appena Laura se ne fu andata. Cliff si rabbui ancora di pi, si alz e prese a camminare avanti e indietro con l'aria di non sapere cosa fare. Secondo me dovresti dire al signor Wilson che Virginia non sta bene continu Dillon. C' un'epidemia di influenza, in giro, quindi plausibile. Si tratta di spostare l'appuntamento di un paio di giorni. inutile creare degli allarmismi nella compagnia. Ma dove diavolo pu essere finita? gli chiese Cliff con un tono ansioso. Sembri preoccupato gli disse lui, incuriosito dalla sua reazione. Il telefono squill e Cliff si affrett a inserire il vivavoce. Era la segretaria di Virginia che gli diceva che non poteva dargli il file del signor Wilson perch non aveva la chiave d'accesso al computer. Le risultano altri appuntamenti, per questa mattina? le chiese lui sempre in tono ansioso. Ne ha altri tre qui in ufficio e uno fuori all'ora di pranzo rispose la donna. Continui a telefonare a casa sua, e se la trova me lo faccia sapere subito le disse Cliff prima di interrompere la chiamata. Sedette di nuovo dietro la scrivania e disse come tra s: Ieri e anche oggi. Qualcosa non va. Dev'esserle successo qualcosa, accidenti! In tutti questi anni non ha mai, mai, saltato un appuntamento!. Dillon si alz lentamente. Quella di Cliff era una preoccupazione vera, quindi dopotutto era in pensiero per la sorella, riflett. Se era stato lui a sabotare la sua macchina e a mandare qualcuno a casa sua, come mai adesso l'idea che potesse esserle successo qualcosa lo preoccupava tanto? Tu cosa pensi che possa esserle successo? gli chiese. E come diavolo faccio a saperlo? Forse il suo complice le diventato nemico. Sono sicuro che si coinvolta con qualcuno. Santo cielo, ormai dovrebbe saperlo che se un uomo si interessa a lei perch ha dei secondi fini! Che non deve fidarsi! Dillon dovette reprimere un moto di rabbia. Virginia una donna di
Lori Foster 78 2003 - Per Salvare Una Rossa

buon senso, Cliff. Non mi sembra tipo da mettersi in una situazione rischiosa gli fece notare. troppo testarda per non correre dei rischi. Si butta nelle situazioni come se niente possa fermarla o sfuggire al suo controllo e tutti debbano obbedire ai suoi ordini! Dillon pens a come si era abbandonata, a come lo aveva pregato, implorato per il desiderio, a come aveva gridato quando aveva raggiunto il culmine del piacere. A come si era sottomessa alla sua volont. Maledizione! Dove diavolo si cacciata? imprec Cliff. Dillon pens che doveva tornare al pi presto da lei. Quando tutto si fosse risolto, lei e Cliff se la sarebbero vista tra loro come meglio credevano. Il loro rapporto non era un suo problema, non lo riguardava. Ti suggerisco di dire al signor Wilson che Virginia si improvvisamente ammalata e che si vedranno non appena lei star meglio. L'ultima cosa di cui hai bisogno di gettare nel panico la compagnia. Io adesso faccio un salto a casa sua, mi assicuro che non sia l e chiedo ai suoi vicini quando l'hanno vista per l'ultima volta. Pensi anche tu che le sia successo qualcosa? Cliff era terribilmente pallido e di nuovo Dillon si chiese cosa provasse veramente per sua sorella. Non ne ho idea, ma per prima cosa voglio dare un'occhiata a casa sua rispose. Ti chiamo pi tardi, okay? Non preoccuparti, e non dire a nessuno che sparita. Ha preso una brutta influenza, rimasta a letto e non risponde al telefono, d'accordo? Cliff annu distrattamente. Lui apr la porta e si trov davanti Laura con il signor Wilson. Si present all'uomo, e gli disse che gli dispiaceva, ma avevano appena appurato che Virginia era a casa con una brutta influenza. Dopo che ebbe richiuso la porta, Laura usc a sua volta nel corridoio e lo chiam. Virginia non ha niente di grave, vero? gli chiese in un tono ansioso. Era davvero preoccupata anche lei? si chiese Dillon. No, stia tranquilla. Ha solo una brutta influenza che l'ha messa momentaneamente a terra. Meno male. Ero preoccupata. Le porti i miei auguri, per favore. Non credo che la vedr prima di lei rispose pronto Dillon, ma la supposizione di Laura che lui potesse frequentarla lo aveva turbato. Gi, certo annu lei imbarazzata. Chiss come mi venuto in mente di...
Lori Foster 79 2003 - Per Salvare Una Rossa

Lui si strinse nelle spalle e se ne and. Virginia era il tipo di donna con cui effettivamente avrebbe potuto avere una relazione seria, riflett. Aveva una volont di ferro, era intelligente e indipendente. Era anche la donna pi sensuale che avesse mai incontrato, ne era convinto anche se non avevano fatto l'amore fino in fondo. Averla semplicemente tra le braccia, baciarla e accarezzarla era stata un'esperienza che non avrebbe dimenticato facilmente. E quando se ne fosse andato si sarebbe lasciato dietro un pezzo di cuore, ne era sicuro. Sent il grido di Virginia non appena si avvicin alla porta dello chalet, e il sangue gli si gel nelle vene. Apr in fretta, immaginando scene di ogni genere, ma tutto quello che vide fu Virginia che, con la sola camicia indosso, saltellava per la stanza menando dei colpi per terra con l'attizzatoio. Come lo vide, corse a rifugiarsi fra le sue braccia e cerc di saltargli in braccio. Poi si volt in direzione del camino e indic balbettando qualcosa per terra. Un grosso ragno nero correva impazzito da una parte all'altra, terrorizzato. Uccidilo! gli grid. Dillon scoppi a ridere. Non c' niente da ridere, accidenti a te! Uccidilo, Dillon! Il ragno prese a correre verso di loro e lei strill come una pazza. Dillon la scost da s, si diresse verso il ragno, lo spinse fuori dalla porta con la punta della scarpa e la richiuse. Ecco fatto disse a Virginia. Non... non pu rientrare, vero? No, tesoro. Stavo prendendo un tronco da mettere nel camino quando spuntato da dietro un altro tronco e mi ha guardato dritto negli occhi, e come sono arretrata corso verso di me. Ho usato l'attizzatoio per respingerlo, ma non servito a niente. Come sai che ti ha guardata dritto negli occhi? le chiese Dillon divertito. L'ho visto! Dillon rise di nuovo, poi la baci su una tempia e sulla guancia. Va tutto bene, adesso. Mi dispiace che ti abbia spaventata. Sono tornato il pi
Lori Foster 80 2003 - Per Salvare Una Rossa

presto possibile. Virginia sospir. Mi sento una cretina, ma... ho una vera fobia, per gli insetti,sin da bambina. Non li sopporto! L'ho notato. E deve averlo notato anche quel brutto ragno. Chiss che freddo avr, adesso, l fuori... Si accorse che la camicia le si era sbottonata sul petto scoprendole un seno e non riusc a staccare gli occhi da quella visone. La prese tra le braccia e la strinse a s, subito eccitato. Lasciami andare, Dillon. Subito gli intim lei.

Lori Foster

81

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 11
Virginia aveva voglia di piangere, e la cosa la faceva infuriare. Quando quella mattina si era svegliata era cos arrabbiata che aveva fatto fatica a mettere a fuoco la stanza, ma poi era stata sopraffatta da un'ondata di rimorso. La consapevolezza di essersi innamorata di Dillon si era fatta strada in lei lentamente, e le aveva preso l'anima e il cuore. Si era resa conto che quando se ne fosse andato si sarebbe sentita come un guscio vuoto, ma si era detta che lui non avrebbe potuto, n dovuto, restare. Lui non le aveva mentito, non si era preso gioco di lei. L'aveva semplicemente fatta innamorare, le aveva mostrato come sarebbe potuto essere tra loro se la situazione fosse stata differente, se lei fosse stata una donna diversa, e quella riflessione l'aveva sconvolta. Tutto quello che poteva sperare era di sedurlo da un punto di vista sessuale, se non sentimentale. Lo desiderava disperatamente. Desiderava fargli provare quello che aveva provato lei la notte prima. Voleva accumulare il maggior numero di emozioni in modo che quando lui se ne fosse andato a lei sarebbero rimasti i ricordi. Sapeva benissimo gli obiettivi che era in grado o non in grado di raggiungere nella vita, e sapeva che non ci sarebbe pi stato un uomo per lei. Mai. Avrebbe voluto accoglierlo sul letto, essere con lui dolce e femminile, e invece si era fatta sorprendere nel pieno di una crisi isterica per un dannato ragno... Lui la strinse di nuovo a s e prese a baciarla voracemente. Fai l'amore con me, Dillon gli disse lei quando le loro labbra si lasciarono un attimo. Non posso, Virginia. Lo sai. Che intendi dire? Lo sai. Io non so niente! Fai l'amore con me, Dillon! Voglio che tu faccia l'amore con me fino in fondo, questa volta! Contrariamente a quello che credi, non puoi avere sempre quello che vuoi. Allora lasciami. Io voglio tutto o niente.
Lori Foster 82 2003 - Per Salvare Una Rossa

Tu vuoi troppo. Lei si liber dal suo abbraccio, and ad appoggiarsi con la schiena al lavandino e cerc di controllare il misto di rabbia e frustrazione che l'aveva assalita. Lui si tolse il cappotto e la camicia, si sdrai sul letto si mise un braccio sul viso. Dopo una breve esitazione, lei gli si avvicin lentamente e prese ad accarezzarlo. Virginia... Zitto... Non muoverti gli sussurr lei. Dillon obbed. Chiuse gli occhi e si lasci andare alle sue carezze. Poco dopo mormor di nuovo: Virginia.... Non ti piace? gli chiese lei. Mi piace troppo. Bene, allora. Senza smettere di accarezzarlo, Virginia prese a dargli dei piccoli baci sul collo, sul petto, sullo stomaco. Dillon si lasci sfuggire un gemito, e lei gli sbotton i jeans e prese ad accarezzarlo e baciarlo intimamente. Ti prego, fai l'amore con me gli disse poco dopo a fior di labbra. Lui si alz dal letto, si pass una mano nei capelli, respir a fondo e le disse: Nel camioncino ho due dischetti che ti ha lasciato in ufficio il tuo investigatore, con un biglietto che dice che contengono delle prove definitive. In un modo o nell'altro, entro oggi la faccenda sar risolta e io me ne andr. Hai capito quel che ti ho detto? Io non posso restare qui, e.... Allora fai l'amore con me prima che sia troppo tardi. Il resto pu aspettare. L'esitazione di Dillon fu brevissima. Pochi attimi dopo erano entrambi nudi sul letto, eccitati come non mai. Quando Dillon entr in lei Virginia perse ogni contatto con la realt e gli occhi le si riempirono di lacrime, tanto erano forti l'emozione e il piacere che lui le stava dando. Si adattarono presto l'uno al ritmo dell'altro, e poco dopo entrambi raggiunsero selvaggiamente il culmine del piacere. Giacquero a lungo l'uno allacciato all'altro, i cuori che battevano forte, in una specie di nebbia incantata. E quando Virginia riprese il contatto con la realt si disse che, qualunque cosa fosse successa, non avrebbe mai rimpianto quei momenti, mai rimpianto di aver incontrato quell'uomo.
Lori Foster 83 2003 - Per Salvare Una Rossa

Dillon avrebbe voluto che lei si coprisse. Fare l'amore con Virginia per tre volte in poche ore non aveva placato il suo desiderio per lei. Lei lo accarezz dolcemente, teneramente. Nessuna donna lo aveva mai travolto a quel modo, prima di allora. Lasciarla gli sarebbe stato difficile. Nessuna donna era riuscita a suscitargli quelle sensazioni, quelle emozioni, quei sentimenti... Dopo che ebbero mangiato i sandwich che lui aveva portato, Dillon and a prendere nel camioncino il computer portatile di Virginia, lo mise sul tavolo, inser il primo dischetto e la invit a leggerlo. Lei digit la sua chiave e gli disse: Ho incaricato Troy di scoprire chi diavolo ha spostato quelle somme da un file all'altro, e qui ci dovrebbe essere il resoconto delle sue ricerche. Nel dischetto Troy confermava che effettivamente gli spostamenti di denaro erano avvenuti tramite computer e forniva una serie di prove. Dillon e Virginia constatarono che molti di essi erano avvenuti mentre Cliff si trovava fuori citt, il che lo escludeva dalla lista dei sospetti. Non potrebbe significare che per fare queste operazioni tuo fratello si serviva di un'altra persona? le chiese Dillon pensieroso. E di chi, secondo te? Be', sicuramente nel corso degli anni ti sarai fatta dei nemici, all'interno della compagnia. Tu hai sempre sospettato di Cliff, vero? uno dei nomi che mi venuto in mente rispose diplomaticamente lui. Dillon, dimmi la verit, per favore! Qualcuno ha cercato di farti del male, Virginia, non dimenticarlo. Ha tagliato i freni della tua macchina, e non possiamo sapere cosa ti sarebbe successo se non te ne fossi accorta in tempo. Non possiamo sapere nemmeno che intenzione avesse la persona che si era nascosta in casa tua dopo essere entrata con la chiave. Chi potrebbe avere dei vantaggi, se ti succedesse qualcosa di grave? Stai insinuando che qualcuno della mia famiglia ha cercato di farmi deliberatamente del male? Non lo so. Prima di stamattina avrei giurato che Cliff ne sarebbe stato capace, ma quando Laura gli ha detto che non ti eri presentata al tuo primo appuntamento della giornata si preoccupato moltissimo e mi ha
Lori Foster 84 2003 - Per Salvare Una Rossa

incaricato di cercarti. Che quello che ufficialmente io starei facendo adesso. Non appena avremo finito con questi dischetti ti riporto a casa, e sono sicuro che lui ti accoglier a braccia aperte. Non credere che sia preoccupato per me afferm Virginia, senza cercare di nascondere l'amarezza. semplicemente spaventato perch sa che da solo non in grado di mandare avanti la compagnia. Comunque non pu essere stato lui a organizzare quei furti. Non senza l'aiuto di qualcuno, perlomeno. Io un'idea di chi possa essere stato ce l'ho, ma prima voglio finire di esaminare questi dischetti. Si rimisero insieme al lavoro. Troy aveva ricostruito ogni operazione. Le prime erano avvenute con la password di Wade, poi erano state usate anche quelle di Cliff, di Virginia e di qualcun altro. Erano partite tutte dallo stesso terminale, e non ci volle molto perch sia Dillon sia Virginia arrivassero alla stessa conclusione. Laura Neil... sussurr lui. I conti tornano. Un tempo ha avuto una relazione con Wade, ma poi lui l'ha lasciata per Kelsey. Lei allora si messa con Cliff continu Virginia, che per la tratta malissimo. Ho insistito con lui pi di una volta perch la trasferisse in uno dei punti vendita. Si sempre rifiutato, ma da quando ha perso interesse per lei, praticamente la ignora. L'ho notato. Dillon, dobbiamo andarcene da qui. Devo assolutamente parlare con Troy, chiedergli di controllare i conti personali di Laura, di verificare se nel tempo abbia per caso fatto degli acquisti sospetti. E che qualifica ha Troy per accedere ai suoi conti? un hacker rispose tranquilla Virginia. Allora? Mi ridai finalmente i miei vestiti? Non ancora. Vado a prendere il mio cellulare sul camioncino cos puoi chiamare Troy. Ancora non me la sento di riportarti in citt. Non dimenticare che chiunque ci abbia gi provato potrebbe ancora farti del male. Voglio prima assicurarmi che la colpevole sia davvero Laura e contattare la polizia, prima di riportati indietro. Virginia chiuse la comunicazione. Erano le sei del pomeriggio e Troy si era dato da fare per ore. Allora? le chiese Dillon. Laura ha depositato tutte le somme su un suo conto, il che prova
Lori Foster 85 2003 - Per Salvare Una Rossa

inconfutabilmente la sua colpevolezza e l'innocenza di tuo fratello. Ha anche messo in vendita la sua casa. Virginia sospir. Okay. Possiamo tornare, adesso. Chiameremo la polizia da casa mia. Dillon esit, poi le disse con un tono pieno di significato: Preferirei partire domani mattina, ma meglio non perdere tempo. Cliff molto preoccupato per te e Wade e Kelsey hanno il diritto di sapere che lui stato scagionato. Poi and al camioncino per prendere i vestiti di Virginia. Un'ora dopo erano gi sulla strada del ritorno.

Lori Foster

86

2003 - Per Salvare Una Rossa

Capitolo 12
Dillon sent che qualcosa non andava nel momento in cui le porte dell'ascensore si aprirono. Non avrebbe potuto spiegare a Virginia di cosa si trattava perch non era qualcosa di concreto, ma avvertiva una strana sensazione allo stomaco che gli diceva che lei era in pericolo. Voglio che tu aspetti al piano di sotto con la guardia notturna le disse. Lei sollev le sopracciglia. E perch? A quest'ora non c' pi nessuno nell'edificio della compagnia. Ho la sensazione che qualcosa non vada e non voglio correre rischi. Con un sorriso, lei si avvi decisa lungo il corridoio verso l'ufficio del fratello. Ti aspetti di trovare Laura Neil pronta a fare una strage? Dillon l'afferr per un braccio e la mise dietro di s. Non sottovalutarla solo perch una donna le disse sottovoce, poi le indic la porta dell'ufficio di Cliff dalla quale filtrava della luce. Tutti gli uffici sarebbero dovuti essere chiusi per la notte... Cosa diavolo fa mio fratello qui a quest'ora? mormor lei. Ssh... le intim Dillon. Se dici un'altra parola ti rinchiudo da qualche parte. La guid verso una grande pianta ornamentale dietro la quale la fece acquattare e le sussurr: Resta qui, mentre vado a dare un'occhiata. Non muoverti, okay?. Lei annu, lui le diede un bacio lieve sulle labbra e aggiunse: Non posso sopportare nemmeno l'idea che possa succederti qualcosa di male. La porta che dava nella stanza esterna dell'ufficio di Cliff si apri silenziosamente. Dillon diede cautamente un'occhiata all'interno, vide che la luce proveniva dall'altra stanza ed entr. Sent subito che al di l dell'altra porta due persone stavano parlando concitatamente e si ferm ad ascoltare. Non gli ci volle molto per capire che Laura si era resa conto che il suo gioco era finito. Cliff stava cercando di convincerla che l'amava, ma lei lo interruppe con una risata. Sei sempre stato un gran bastardo. Ti meriti tutto quello che ti ho fatto. Io credevo che tu mi amassi.
Lori Foster 87 2003 - Per Salvare Una Rossa

All'inizio, forse ribatt lei con un tono improvvisamente cattivo. Quando Wade mi ha lasciato ho giurato a me stessa di fargliela pagare. Il fatto che tu l'abbia licenziato gi stata una bella soddisfazione, ma tua sorella ha continuato a investigare per conto suo e... ha sempre cercato di rovinare i miei piani, quella strega, a incominciare dai miei piani su di te! concluse Laura sempre pi incattivita. Virginia non ha niente a che fare con me e te. Come sei ingenuo, Cliff! Hai detto che ti saresti preso cura di me e ho creduto che mi avresti sposato. Sapevo che l'unica vera minaccia sarebbe stata Virginia. Farebbe qualsiasi cosa per proteggere questa maledetta compagnia, ed ero certa che avrebbe indagato su quei furti finch non mi avesse scoperta. Mio Dio, le hai fatto qualcosa di male? No, ho solo cercato di spaventarla per distrarla dalla faccenda. Se avesse temuto per la propria incolumit non avrebbe avuto il tempo di ficcare il naso dove non doveva. Dillon sent che Cliff si schiariva la gola. Si era accorto che la voce gli tremava per la paura, e ne dedusse che Laura dovesse avere una pistola. quando ti sei accorta che stavo perdendo interesse nei tuoi confronti che hai deciso tutto? Non esattamente. Mi ero gi resa conto che se anche mi avessi sposato non sarebbe cambiato nulla. Alla fine Virginia sarebbe riuscita a screditarmi del tutto. lei che di fatto manda avanti questa compagnia, non tu, per cui ho deciso di appropriarmi di un'ultima somma e tagliare la corda. Sei stato davvero uno stupido a venire qui stasera, Cliff. Ero preoccupato per mia sorella, accidenti a te! Gi... La cosa mi ha sorpreso, sai? Credevo che voi due vi odiaste. A meno che la tua preoccupazione non dipenda dal fatto che sai benissimo che senza di lei non sapresti mandare avanti la baracca. Per la prima volta Cliff sembr arrabbiato. Brutta puttana! Virginia mia sorella, e al di l dei nostri conflitti le voglio bene! La compagnia non ha niente a che vedere col mio stato d'animo! Dillon sent la presenza di Virginia accanto a s prima ancora che lei lo toccasse. Si volt e la vide in piedi accanto a lui nel buio, gli occhi pieni di lacrime. Avrebbe voluto imprecare, portarla via da l per nasconderla da qualche parte, al sicuro, ma in quel momento non poteva fare niente. Anche il pi piccolo rumore avrebbe allarmato Laura, e dopo quello che
Lori Foster 88 2003 - Per Salvare Una Rossa

gli aveva appena sentito dire non voleva che Cliff venisse ucciso. Si port un dito alle labbra, mentre Laura riprendeva a parlare. Non so dove diavolo sia finita tua sorella disse. Se le hai fatto del male ti uccido! ribatt Cliff. Lei scoppi di nuovo a ridere. Io sono l'unica che ha una pistola, Cliff. Credimi, non avrei nessuno scrupolo a ficcare una pallottola in quel tuo cuore di pietra, ma prima finisci di trasferire quei fondi dove ti ho detto, okay? Abbiamo gi perso fin troppo tempo in chiacchiere. Segu un breve silenzio nel quale si sent il ticchettio di una tastiera, poi Cliff, continuando a fissare il video, annunci con un tono neutro: Fatto. Fantastico. Adesso alzati e vieni verso di me. Non puoi ammazzarmi qui, Laura. Le guardie notturne ti sentirebbero, e da quando ho assunto Dillon ti assicuro che sono dei professionisti eccellenti. Sta zitto. Devo pensare. Sai perch mi sono stancato di te cos in fretta, Laura? Stai zitto, maledizione! Probabilmente per la stessa ragione di Wade. Sei una vera leccapiedi, Laura. Puoi criticare mia sorella fin che vuoi, ma lei almeno una donna intelligente. Una che quando parla dice delle cose interessanti. Chiudi quella bocca! Tutto quello che ho avuto da te stata una cieca adorazione. Una cosa che a volte mi dava la nausea. Laura prese a gridare istericamente, e fu in quel momento che Dillon irruppe nella stanza. Lei si gir, spar e lo manc. Lui si gett a terra e rotol sul pavimento. Cliff corse verso la stanza esterna e per poco non fece finire per terra Virginia che stava infilando la testa nell'ufficio. Dillon afferr il polso di Laura e glielo torse finch lei non moll la pistola. Mentre Virginia si precipitava a raccogliere l'arma, Laura si divincol come una furia graffiando Dillon sul viso e sul collo, tirandogli contemporaneamente dei calci. Quando Virginia si rese conto che Dillon si limitava a cercare di tenerla ferma senza reagire, si avvicin alla ragazza e le disse: Fagli anche solo un altro livido o un altro graffio e dovrai vedertela con me.
Lori Foster 89 2003 - Per Salvare Una Rossa

Lo disse con un tono tale che Laura si immobilizz. Dillon sorrise e le strinse i polsi dietro la schiena. Un attimo dopo le guardie irruppero nella stanza e presero la ragazza in consegna. Dillon tolse di mano la pistola a Virginia e le disse gelido: Dovevi restare nel corridoio, se non sbaglio. Prima che lei potesse ribattere, Cliff inizi a raccontare in modo concitato alle guardie ci che era successo. Dillon lo ascolt con un orecchio solo, tutta la sua attenzione su Virginia, che appariva pallidissima. Le guardie misero a Laura le manette e la portarono via. Avevano avvertito la polizia che stava arrivando. tutto finito, vero? chiese Virginia con un filo di voce. Grosse lacrime le spuntarono agli occhi. Dillon deglut a fatica e le disse: Non fare cos. Mi fa male al cuore. Io ti amo, lo sai vero? Dillon chiuse gli occhi e respir a fondo. Devo tornare a casa, Virginia. In Messico. Da mio padre. Non posso fare diversamente. Cliff si avvicin e pos una mano sul braccio della sorella. Questa s che bella! Per poco quella pazza non mi sparava e tu piangi per un dipendente! comment prima di uscire dalla stanza. Dillon, lo sguardo fisso in quello di lei, le disse: Se dovessi avere di nuovo bisogno di me fammelo sapere, tesoro. Ma non puoi andartene adesso! grid quasi lei, disperata. Non te lo permetter! meglio che non mi faccia trovare qui dalla polizia. Sono sicuro che saprai cavartela da sola ribatt Dillon. Le diede un bacio lieve sulle labbra. Ti amo anch'io, tesoro. Avanti, non piangere. Ti assicuro che se potessi non ti lascerei. Credo... credo che non dimenticher mai il tempo che abbiamo passato insieme in quello chalet le mormor accarezzandole una guancia, poi si volt e infil la porta. Okay, Cliff la sent dire al fratello mentre usciva nel corridoio. Rimbocchiamoci le maniche. Dobbiamo far ordine in questo pasticcio. Dillon sorrise. Virginia se la sarebbe cavata benissimo, non aveva bisogno di lui, pens, e lo stomaco gli si contrasse. Negli ultimi giorni quella donna gli aveva riempito la vita, gli aveva fatto capire cos'era l'amore, e adesso lui ebbe la certezza che da quel momento in poi si sarebbe sentito svuotato e pens che, probabilmente, era quello che si
Lori Foster 90 2003 - Per Salvare Una Rossa

meritava.

Lori Foster

91

2003 - Per Salvare Una Rossa

Epilogo
Un mese dopo Wade dice di aver avuto una promozione e anche un bonus. Il padre di Dillon rise contento. I Johnson gli hanno dato un po' di soldi per attenuare il loro senso di colpa? Immagino di s. Virginia ha proposto la promozione e Cliff il bonus. Come regalo di nozze. A quanto dice Wade molto... consistente. Sono contento per lui. Iniziare un matrimonio con le spalle coperte non fa mai male. Dillon fiss il suo caff per alcuni secondi, perso nei propri pensieri, poi si port la tazza alle labbra, ne bevve un lungo sorso e quel liquido amaro gli diede un attimo di conforto. Mise da parte la lettera di Wade e, guardando suo padre negli occhi tanto simili ai suoi, nei quali brillava una strana luce divertita, gli disse: Virginia sta cedendo parte del suo potere a Cliff. Secondo Wade, lui ha imparato la lezione concluse distogliendo lo sguardo dal padre. Perch hai quella faccia scura, allora? Sono stufo di vederti sempre di malumore. Glielo aveva detto con un sorriso. Aveva una strana aria divertita fin da quando, poche ore prima, lui era tornato dal suo viaggio d'affari. Non sono di malumore. che c' qualcosa che non capisco e... Dillon rifiut il toast imburrato che suo padre gli tendeva e continu: Secondo Wade, quello che successo ha riavvicinato Cliff, Virginia e Kelsey. Virginia si persino offerta di vendere la sua quota a Cliff, ma lui ha rifiutato. Ha detto che finch non avr imparato a gestire le cose per conto suo avr bisogno della sua guida, e sembra anche che Kelsey incominci a interessarsi alla compagnia insieme a Wade. Be', mi sembra un bel quadretto familiare comment il padre. Gi, ma non riesco a immaginare Virginia che vende la sua quota. Quella compagnia significa tutto, per lei. tutta la sua vita. C' qualcosa che non mi torna. Tu hai semplicemente paura di aver fatto un grosso errore, Dillon, ecco tutto. Secondo me dovresti tornare da lei, te l'ho gi detto. Quando un uomo trova una donna come quella, non deve lasciarsela scappare.
Lori Foster 92 2003 - Per Salvare Una Rossa

Suo padre glielo aveva ripetuto un centinaio di volte. Per settimane lo aveva tormentato chiedendogli ogni dettaglio su Virginia, ogni piccolo particolare che la riguardasse.. Lui non aveva ammesso di amarla, perch non voleva ferirlo rivelandogli di essere tornato solo perch era convinto che avesse bisogno di lui. Dimmi che aspetto ha, Dillon. Pap... Parlare di Virginia gli faceva male al cuore. Ha dei lunghi capelli rossi, vero? Ed rotonda nei punti giusti. S. Dillon sorrise nonostante l'umore nero. morbida e sexy, ma cos indipendente, volitiva e testarda da spaventare la maggior parte degli uomini. Ma non te. una donna forte. Una lottatrice. Una donna cos potrebbe essere un'ottima moglie e un'ottima madre. Pensare a Virginia in quei termini per Dillon era un tormento. Gli era cos facile immaginarla con un bambino in braccio e un rapporto finanziario sulla scrivania! Avrebbe messo al mondo dei bambini bellissimi, di gran carattere e indipendenti come lei. E con loro due come genitori non avrebbero mai sofferto n la solitudine n la paura. Ma non sarebbe mai successo. Le aveva detto che se avesse avuto di nuovo bisogno di lui avrebbe dovuto farglielo sapere, ma Virginia non si era mai fatta viva. Avrebbe potuto avere da Cliff sia il suo numero di telefono sia il suo indirizzo, ma ormai era passato un mese, e lei non aveva dato nessun segno di vita. Aveva ripreso la sua esistenza di sempre, esattamente come lui le aveva detto di fare, ma per quanto lo riguardava il ricordo di ci che c'era stato tra loro lo tormentava giorno e notte. Non poteva e non voleva dimenticare. Fin di bere il caff e si alz. Devo riparare un recinto, e tra non molto verr il veterinario per esaminare le femmine che ho appena comprato. Come si mosse, la testa prese a girargli e ripiomb sulla sedia. Suo padre lo guard divertito. Accidenti, cosa gli stava succedendo? si chiese lui. Non poteva ammalarsi proprio adesso. Da quando era tornato al ranch si era messo a lavorare come un mulo dall'alba al tramonto per non pensare a Virginia,
Lori Foster 93 2003 - Per Salvare Una Rossa

ma le sue notti erano senza fine. Le riempiva disegnando progetti e facendo conti senza trarne il minimo sollievo perch lei era costantemente nei suoi pensieri. Guard suo padre e non riusc a mettere bene a fuoco il suo viso. Cosa diavolo mi sta succedendo? La porta si apr e Virginia entr nella cucina. Dillon sbatt ripetutamente le palpebre chiedendosi se stesse avendo un'allucinazione, se stesse vedendo ci che non c'era tanto era il desiderio di averla accanto. Sollev una mano verso di lei, e lei and a sedersi sulle sue ginocchia. Ti amo, Dillon. Mio Dio... Non dovresti essere qui... E invece eccomi qui, in carne e ossa. Mi avevi detto che se avessi avuto bisogno di te avrei dovuto fartelo sapere, ed eccomi qua. Solo che ho bisogno di te per sempre, non per un breve periodo, e siccome non sei venuto da me sono venuta a prenderti. Dillon si sentiva svenire. Cosa diavolo mi hai fatto? Ho messo del sonnifero nel tuo caff. Il padre di Dillon scoppi a ridere. Hai avuto un buon maestro, non c' dubbio comment, poi, vedendo che il figlio stava per svenire, grid: Venite a dare una mano a questa signora, ragazzi! Mio figlio non esattamente una piuma!. Virginia, con una punta di preoccupazione nella voce, gli disse: La ringrazio, signore. Non vorrei che quest'uomo si facesse male per nulla al mondo. Chiamami pure pap. Dopotutto tra poco saremo parenti, no? la invit lui. Prima di perdere del tutto conoscenza, Dillon sorrise. Si svegli nudo. Apr lentamente gli occhi e si guard intorno. Sent che sotto aveva un lenzuolo di seta, ma che sopra non aveva nulla. Lui almeno aveva avuto la decenza di lasciare a Virginia la canottiera, accidenti! Le aveva anche messo addosso una coperta, ma quella strega se n'era guardata bene, pens sorridendo. Il posto in cui si trovava non aveva niente a che vedere con lo chalet in cui l'aveva portata lui. Sul comodino c'era una bottiglia di champagne dentro un secchiello da ghiaccio, e sulla parete di fronte c'era un camino a gas che mandava intorno dei bagliori rossastri.
Lori Foster 94 2003 - Per Salvare Una Rossa

Fece per sedersi e si accorse di avere la mani legate alla testiera di ferro battuto del letto. Con un cordone di seta intorno ai polsi. Si stiracchi, imprec divertito, e un momento dopo Virginia apr la porta ed entr nella stanza. Ti sei svegliato, finalmente! esclam. Lui fece finta di divincolarsi, di essere arrabbiato. Legarmi era proprio necessario? Virginia sedette accanto a lui sul bordo del letto, osserv il suo corpo nudo e si accorse che era eccitato. A cosa stai pensando? gli chiese divertita. A fare l'amore con te. Subito. Gli occhi di lei brillarono, le guance le si arrossarono. Capisco... Ma prima dovremmo fare alcune cose. Togliti la vestaglia. Lei sollev gli occhi al cielo. Hai una brutta tendenza a darmi degli ordini, Dillon... So che la cosa ti piace, quindi togliti quella dannata vestaglia. Virginia esit un attimo, poi si strinse nelle spalle e disse: Okay. Serviti pure. La vestaglia di seta le scivol gi dalle spalle fino all'inguine. Lei si alz e se ne liber del tutto. Mi sei mancata terribilmente, tesoro le disse Dillon. Virginia si sdrai accanto a lui e gli sussurr: Non quanto tu sei mancato a me. Ogni giorno sollevavo la cornetta del telefono per chiamarti, per pregarti di tornare da me, ma quando te ne sei andato eri cos deciso, fermo nella tua decisione che all'ultimo momento mi sempre mancato il coraggio. Se mi avessi rifiutata, non lo avrei sopportato. Non lo avrei mai fatto, tesoro. Lo so. Wade mi ha detto che secondo lui avresti voluto restare con me, che non avresti mai lasciato tuo padre da solo qui in Messico per una questione di lealt. Dillon la baci sui capelli cercando discretamente di liberare i polsi legati, ma lei aveva fatto un buon lavoro. Non sapeva per quanto tempo sarebbe stato ancora in grado di resistere, di lasciare che fosse lei a condurre il gioco. Sapevo che tu non avresti mai potuto lasciare la compagnia e che io non avrei mai potuto lasciare mio padre. Sono tutto quello che abbiamo, Virginia. Lo capisco, ma la compagnia non significa pi cos tanto, per me.
Lori Foster 95 2003 - Per Salvare Una Rossa

Pensavo che fosse tutta la mia vita solo perch non avevo altro, ma dopo aver incontrato te ho capito che niente era altrettanto importante per me. Hai offerto a Cliff la tua quota per poter venire a vivere qui in Messico con me? Virginia scosse la testa. No, Dillon. Non riesco a pensare di vivere qui in Messico. No, lasciami finire. Non sono adatta per quel tipo di vita. Dillon si guard intorno nella stanza lussuosa e annu. Me ne rendo conto. Mi dispiace, ma ritrovarmi davanti un grosso ragno che mi fissa minaccioso e avere sempre i piedi freddi non sono stati momenti memorabili. E che mi dici di tutto il resto? le chiese lui. Che stato ci che di meglio una donna possa sognare. Dillon sorrise. Kelsey avr il suo bambino fra pochi mesi, e Cliff ha ancora bisogno della mia guida, per cui finch non avr imparato a camminare da solo gli far da consulente. E adesso devo dirti una cosa, ma non devi arrabbiarti. Cos'hai combinato? Ho comprato un ranch rispose in fretta lei. Un po' pi grande di quello che hai tu in Messico e... smettila di scuotere la testa, per favore! Quando avrai venduto il tuo mi darai la tua parte, okay? No, non per niente okay! Dillon cerc di liberare i polsi, e poich non ci riusc imprec ripetutamente. Virginia gli si mise sopra, a cavalcioni. per questo che ti ho legato, Dillon Johnson. Sei cos dannatamente testardo! gli disse. Sarei io, il testardo? S. Ti amo, Dillon, e voglio che resti con me. Vorrei lasciare subito a Cliff il controllo della compagnia, ma rischierebbe di mandarla in rovina e quindi dovr aiutarlo ancora per un po', dopodich mi occuper degli affari miei, e cio del ranch e della propriet che lo circonda. Si trova poco lontano dal confine con il Messico, quindi non lontano da tuo padre n dalla mia famiglia, per cui potremo visitare spesso sia lui sia Cliff, Kelsey e Wade. E il loro bambino, quando sar nato. Virginia... Quel posto ti piacer, Dillon. Si trova qualche decina di chilometri pi a nord di Albuquerque. La casa molto grande e il paesaggio meraviglioso. La persona che me l'ha venduto mi ha ceduto anche i cavalli.
Lori Foster 96 2003 - Per Salvare Una Rossa

davvero perfetto per noi, credimi. Dillon scoppi a ridere. Quella sua abitudine di decidere per tutti era esasperante, ma gli era mancata moltissimo. Okay. Dar un'occhiata al tuo ranch, ma te lo ripagher fino all'ultimo centesimo. Non ho nessuna intenzione di vivere con il tuo denaro, baby. Lei fece una smorfia. Nemmeno io, quindi me ne terr la met. Dillon fece forza sui polsi e tir finch non spezz il ricciolo di ferro battuto del letto a cui lei lo aveva legato. Virginia rimase di stucco, ma poi gli prese i polsi, sleg il cordone che ancora li legava e si gett fra le sue braccia. Ti amo, Dillon. Ti prego, sposami. Voglio avere dei figli con te, voglio invecchiare insieme a te. Anch'io ti amo, Virginia. Io ti adoro, Dillon. E adoro anche tuo padre, che non vede l'ora che anche tu lo renda nonno. Far il possibile. Sai, mi ha detto che non gli dispiacerebbe corteggiare seriamente una certa signora che conosce, se finalmente tu ti sistemerai. Stai scherzando? Niente affatto. Dillon rise, e subito dopo la baci. Non mi hai ancora detto se mi sposerai gli ricord lei quando le loro labbra si lasciarono. Be', dal momento che abbiamo intenzione di avere tutti quei bambini... fu la risposta di Dillon. Non le disse che avrebbe vissuto ovunque, in qualsiasi posto, pur di stare con lei, e quando poco dopo fecero l'amore ringrazi il cielo per avergliela fatta incontrare e pens che s, a volte la vita poteva essere davvero meravigliosa. FINE

Lori Foster

97

2003 - Per Salvare Una Rossa