Sei sulla pagina 1di 2

URL :https://www.nonsoloflaminia.

it/
nonsoloflaminia.it
PAESE :Italia
TYPE :Web Grand Public

15 novembre 2022 - 17:10 > Versione online

Sesto Empirico, il filosofo scettico.


Venerdì 2 dicembre a Urbino ne parla
Emidio Spinelli, presidente della Società
Italiana di Filosofia

HomeCulturaSesto Empirico, il filosofo scettico. Venerdì 2 dicembre a Urbino ne parla...


• Cultura
• News dai Comuni
• Personaggi
• Storie
Di
Redazione Flaminia
-
15 Novembre 2022
18
0
Facebook
Twitter
WhatsApp

Tutti i diritti riservati


URL :https://www.nonsoloflaminia.it/
nonsoloflaminia.it
PAESE :Italia
TYPE :Web Grand Public

15 novembre 2022 - 17:10 > Versione online

Sesto Empirico è l’unico filosofo scettico


greco di cui possediamo parte delle opere.
La circolazione dei suoi scritti dal tardo
Seicento in poi ha fortemente influenzato la
filosofia moderna, da Cartesio a Kant. Ciò
significa che la cultura moderna non è figlia
del dogmatismo, come spesso si sostiene,
ma del dubbio. A descriverne i tratti e di
come il filosofo argomenta a favore della
tesi che essere scettici porta alla felicità,

venerdì 2 dicembre alle ore 10 nell’Aula Magna del Rettorato , sarà Emidio Spinelli,
docente alla Sapienza di Roma e presidente della Società Italiana di Filosofia
(https://www.sfi.it/) fondata all’inizio del Novecento dal matematico, storico e filosofo
della scienza Federico Enriques e che raccoglie oggi più di mille soci, con una sezione
anche a Urbino (https://www.sfi.it/304/sezione-urbino.html) presieduta dalla
professoressa Raffaella Santi. Un evento che si colloca in vista del XX Congresso
mondiale di Filosofia (https://wcprome2024.com/) che si terrà a Roma dall’1 all’8
agosto del 2024. Un evento di considerevoli dimensioni e dalla rilevante portata
interculturale. La conferenza fa parte del ciclo di Lectiones Commandinianae,
organizzate dal Dipartimento di Scienze Pure e Applicate dell'Università di Urbino e
dal Corso di laurea di Filosofia dell’Informazione afferente alla Scuola di Scienze,
tecnologie e filosofia dell’informazione.
da Uniurb

Tutti i diritti riservati

Potrebbero piacerti anche