Sei sulla pagina 1di 18

COMUNE DI SEVESO

CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 MAGGIO 2008

PRESIDENTE

Buonasera a tutti e benvenuti alle nuove Consigliere Comunali


e ai nuovi Consiglieri Comunali. Apro la seduta e do la parola al
signor Segretario per l’appello.

SEGRETARIO

Procede all’appello nominale.

PRESIDENTE

Dichiaro aperta la seduta. Prima di iniziare la trattazione dei


punti all’Ordine del Giorno propongo un minuto di silenzio per il
disastro dell’alluvione della Birmania e il terremoto in Cina.

Passiamo subito al primo punto all’Ordine del Giorno.

1
PUNTO N. 1 O.d.G. C.C. DEL 12 MAGGIO 2008

CONVALIDA DEGLI ELETTI ALLA CARICA DI SINDACO E DI


CONSIGLIERE COMUNALE

PRESIDENTE

Do la delega per la lettura della delibera al Segretario


Comunale, considerato che è cosa tecnica ed è più esperto.

SEGRETARIO COMUNALE

Il Consiglio Comunale

Premesso

che a seguito delle elezioni comunali del 3-14 aprile 2008 e turno di
ballottaggio del 27-28 aprile 2008 sono stati proclamati eletti il
Sindaca e n. 20 Consiglieri Comunali come risulta dai verbali delle
operazioni dell’ufficio centrale pervenuti il 17.4.2008, protocollo n.
10046, e il 29.4.2008, protocollo n. 10962, depositati agli atti.

Visto l’articolo 41 del comma 1 del Testo Unico 267 ai sensi del
quale nella prima seduta il Consiglio Comunale e provinciale prima
di deliberare su qualsiasi altro oggetto ancorché non sia stato
prodotto alcun reclamo deve esaminare la condizione degli eletti a
norma del capo II titolo III e dichiarare la ineleggibilità di essi
quando sussista alcuna delle cause ivi riviste provvedendo secondo
la procedura indicata dall’articolo 69.

Visto il capo II al Titolo III dello stesso Testo Unico che indica le
condizioni di ineleggibilità e incandidabilità, incompatibilità nelle
elezioni comunali

Ritenuto di procedere alla convalida delle elezioni del Sindaco e dei


n. 20 Consiglieri proclamati eletti e precisamene (rileggo tutti i
Consiglieri):

- Donati Massimo, Sindaco


- Tallarita Nicola, Mastrandrea Marco, Pontiggia Alfredo,
Houeis Federico, Sala Paolo Primo Mario, Vaccarino Massimo
Ettore, Galli David Carlo, Belotti Floriana Attilia, Allievi
Luca Luigi, Lucchini Alessandro, Lunghi Andrea, Zoggia
Liberato Bruno, Benetti Adelchi, Butti Paolo, Tavecchio

2
Diego, Formenti Andrea, Garofalo Giorgio, Marzorati Marzio
Giovanni, Iannotta Guerriero, Tagliabue Daniele Piero Maria

dando atto che non sussistono motivi di ineleggibilità e


incompatibilità nei confronti degli stessi, visti i pareri ecc. ecc. si
delibera ....
La premessa forma parte integrante e sostanziale del presente atto
..(si intende approvata) .. e di convalidare l’elezione del Sindaco e
dei Consiglieri sopra menzionati (che non rileggo per la terza
volta).

Passiamo alla votazione.

CONSIGLIERE BUTTI PAOLO

Volevo fare un intervento su questo punto. Buonasera a tutti,


il mio intervento è dettato dalla situazione che si è formata con
l’elezione dei venti Consiglieri.
Ritenevamo che a norma di legge 60% spettasse alla maggioranza e
il restante 40% spettasse all’opposizione, in base a questo criterio a
noi risultavano otto Consiglieri mentre nell’attribuzione che è stata
fatta ne risultano solo sette. Tra l’altro, il Consigliere che non è
stato eletto è un Consigliere che fa parte del mio gruppo.
A questo proposito abbiamo consultato dei legali che ci hanno detto
che ci sono i presupposti per fare ricorso per cui faremo ricorso al
Tribunale Amministrativo per eliminare questa situazione anche
perché a rigor di logica ci sembra strano, al di là dell’aspetto
matematico che il 40% di 20 è 8, sembra che sia stato adottato un
criterio per il quale il candidato Sindaco, Galli, che è stato con
l’apparentamento coinvolto nella maggioranza sia contato come
Consigliere dell’opposizione. A questo punto mi chiederei se, visto
che David Galli come è stato comunicato dalla stampa, ricoprirà la
carica di Vice Sindaco, in base a questo ragionamento il Consigliere
dovrebbe ritornare all’opposizione mentre mi sembra che non sia
così alla luce degli atti.
Una serie di situazioni ci hanno portato a consultare dei legali che
ci hanno detto che sicuramente è stato fatto un errore da parte del
Magistrato competente. Ricorreremo, rispetto a questa decisione!
La mia richiesta di chiarimenti al Segretario è che dal momento che
deve essere fatta una convalida degli eletti riteniamo che questo
Consiglio Comunale non sia in toto legittimato a livello di
Consiglieri non tanto per la possibilità che ognuno di noi ha di
ricoprire la carica ma quanto, secondo noi, una carica è ricoperta da
una persona anziché un’altra.

3
Dovendo votare vorremmo chiarire questo aspetto perché non
potremmo votare una convalida ad un Consiglio Comunale che
riteniamo nella sua globalità non nelle condizioni corrette per
esercitare le sue funzioni.

SEGRETARIO COMUNALE

Come le dicevo prima, la votazione che si va a fare adesso


riguarda solamente la situazione soggettiva di ciascun Consigliere
presente in questo momento, indipendentemente dal caso che lei ha
sollevato.

CONSIGLIERE BUTTI PAOLO

Grazie!

PRESIDENTE

Se non vi sono altri interventi passiamo alla votazione: alzino


la mano i favorevoli ... Unanime.
Votiamo per l’immediata esecutività: favorevoli .... contrari ....
astenuti ....

Passiamo al secondo punto all’Ordine del Giorno, prima dobbiamo


nominare votare scrutatori, uno per la minoranza e due per la
maggioranza: Houeis Federico e Iannotta Guerriero.

Prima di passare al secondo punto vorrei leggere un mio discorso:

“Nuovamente buonasera a tutti e grazie della vostra attenzione!


Sono contento ed orgoglioso per il secondo mandato consecutivo e
ho l’onore di inaugurare il nuovo Consiglio Comunale.
Vorrei ringraziare il pubblico presente, i Consiglieri di minoranza e
di maggioranza, la nuova Giunta che sarà presentata dal nostro
Sindaco Massimo Donati.
Auguro a tutti un: “in bocca al lupo!”
Il mio primo grande auspicio è quello che la sede del Consiglio
Comunale torni ad essere e un luogo dove si possa dialogare,
discutere con moderazione ed educazione.
La politica con la “P” maiuscola chiede dignità e rispetto gli
schiamazzi, le urla, i fischi e altre sceneggiate si fanno in piazza o
allo stadio. Secondo il Testo Unico delle leggi sugli ordinamenti
locali il Consiglio Comunale è l’assemblea pubblica rappresentativa
di ogni Comune, ente locale previsto dall’articolo 114 della
Costituzione della Repubblica Italiana, quindi, chiedo a tutti i

4
presenti di ricordare sempre che in questi incontri politici
decidiamo le sorti della nostra città, non solo, spesso ci lamentiamo
della poca accuratezza delle persone verso l’ambiente, verso la
società e della poca considerazione delle leggi.
Ebbene, in questa sede siamo i primi a dover dare il buon esempio
di rispetto, educazione e democrazia. L’auspicio è quello che i rapi
di minoranza, di maggioranza di volta in volta valutino, studino,
analizzino e votino o meno i punti all’Ordine del Giorno in base
all’importanza e al giovamento che possono comportare per la
collettività sevesina.
Noi della nuova Amministrazione Donati siamo pronti e con buona
volontà da parte di tutti cercheremo nei prossimi cinque anni di
scrivere delle belle pagine di storia per la nostra città.
Ancora grazie, sì, ancora grazie a chi ha voluto credere nel
centrodestra dandoci fiducia. Saranno cinque anni bellissimi ed
intensi. Grazie!”

Passiamo al punto n. 2 all’Ordine del Giorno.

5
PUNTO N. 2 O.d.G. C.C. DEL 12 MAGGIO 2008

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

CONSIGLIERE MASTRANDREA MARCO

A nome della maggioranza candidiamo alla Presidenza del


Consiglio Comunale il Consigliere Vaccarino Ettore Massimo.

CONSIGLIERE BUTTI PAOLO

A differenza del punto precedente dove la convalida era un


questione di legalità qui si entra nel merito della formazione del
Consiglio Comunale, quindi, secondo noi non ci sono le condizioni
per decidere in modo completo quale possa essere un candidato per
cui non parteciperemo al voto né della Presidenza né della Vice
Presidenza del Consiglio. Grazie!

PRESIDENTE

Prego, collega Galli!

CONSIGLIERE GALLI DAVID CARLO

Solo per precisare un punto: i dubbi del Consigliere Butti sono


politicamente legittimi ma quello che è avvenuto a Seveso non è
un’interpretazione della legge ma è una legge dello Stato italiano e
a questo titolo vorrei che la dottoressa Mariani, che ha seguito la
questione in prima persona, dicesse esattamente quello che ha
trasmesso il Tribunale e la Prefettura di Milano. Grazie!

DOTTORESSA MARIANI

Il verbale che ha rassegnato il Magistrato dell’Ufficio centrale


elettorale evidenzia che i Consiglieri Comunali attribuiti alla
maggioranza sono 13, con il metodo dei quozienti che è stato
applicato, al Consigliere Galli, candidato Sindaco, è attribuito il
quoziente pari alle preferenze della lista. Abbiamo chiesto anche
alla Prefettura e ha confermato che questa non è un’interpretazione
della legge ma è quello che dice la legge.

PRESIDENTE

Prego, collega!

6
.............................................

Questo chiarimento della dottoressa Mariani l’ho già avuto e


ho anche avuto la possibilità di vedere i verbali, ripeto che questa
non è una questione politica, come può aver sbagliato il Magistrato
competente può aver sbagliato l’ufficio nostro legale, noi riteniamo
di essere stati lesi in un diritto per cui faremo ricorso al TAR, non è
un’azione rivolta politicamente contro questa maggioranza ma è a
tutela di un nostro diritto soprattutto del diritto del nostro
Consigliere di partecipare a questo Consiglio Comunale.

PRESIDENTE

Ci sono altri interventi? Prego, collega Marzorati!

CONSIGLIERE MARZORATI MARZIO GIOVANNI

Buonasera! Saluto la proposta di Massimo Vaccarino come


Presidente di questo Consiglio Comunale in modo interessato, credo
che sia positiva la proposta da parte della maggioranza di un
Consigliere come Massimo Vaccarino moderato che in questi anni
ha fatto un lavoro in Consiglio Comunale credo di equilibrio e che
possa sicuramente contribuire ai lavori del nostro Consiglio
Comunale in modo positivo.
Sono anche confortato dall’idea perché con Massimo Vaccarino
avevo condiviso cinque anni di Assessore nella stessa Giunta e altri
cinque in Consiglio Comunale per cui dal punto di vista personale
vi è una stima verso il Consigliere Vaccarino.
A nome della Lista Civica ci asterremo alla proposta della
maggioranza come segno di apertura di credito, ringrazio anche il
Consigliere Tallarita che riconosco è la seconda volta che apre i
lavori di questo Consiglio, lo ringrazio in particolare per questo
riferimento alla moderazione e alla possibilità di svolgere i lavori
in Consiglio Comunale che contribuiscono al bene della città e che
possono permettere a tutti di esprimere la propria opinione e di
farlo con regole che insieme ci siamo dati.

PRESIDENTE

Grazie, collega Marzorati! Altri interventi? Passiamo alla


votazione, prego gli scrutatori .....
Risultato della votazione: n. 12 Vaccarino, n. 4 bianche, n. 1
Pontiggia. Eletto Presidente del Consiglio Comunale Massimo
Vaccarino.

7
MASSIMO VACCARINO

Credo che sia doveroso un ringraziamento al Consiglio


Comunale che ha voluto chiamarmi ad un incarico così importante e
così nobile, in quanto, il Presidente del Consiglio Comunale è la
persona che rappresenta e riassume nella sua interezza
quell’organismo, appunto il Consiglio Comunale, che è espressione
della volontà di tutti i cittadini di Seveso.
Siamo reduci, tutti lo sappiamo, da una improntate consultazione
elettorale, verrebbe da dire che la democrazia è veramente bella
perché ci permette di lavorare per un po’ di anni e poi far tornare in
capo ai cittadini che sono i veri detentori del potere politico il
diritto di valutare il lavoro fatto, di punirlo o di premiarlo.
Devo dire che i cittadini di Seveso si sono espressi favorendo la
nascita di un Consiglio Comunale largamente rinnovato, un
Consiglio Comunale la cui età media si è notevolmente abbassata,
segno che si è trattato di un passaggio elettorale assolutamente non
banale.
Tra l’altro questo Consiglio Comunale non ci sfugge che rappresenti
anche qui a Seveso quel fenomeno che con maggiore ampiezza
abbiamo osservato in occasione delle elezioni politiche nazionali di
semplificazione del quadro politico con un’accentuazione del
fenomeno del bi-polarismo che già da qualche anno è in tot nel
nostro sistema.
E’ finita, pertanto, la campagna elettorale, inizia il periodo del
lavoro.
Il mio compito, quello che mi accingo questa sera ad iniziare è per
me completamente nuovo, conclude in un certo senso un percorso,
ho avuto modo per cinque anni di fare l’amministratore pubblico nel
ruolo di Assessore, ho avuto modo per altri cinque anni di fare il
Capogruppo del maggior Partito presente in Consiglio Comunale,
quindi, un ruolo prettamente è politico, ora mi aggiungo a fare un
lavoro di natura essenzialmente istituzionale perché noi, questo lo
voglio dire soprattutto a quei colleghi Consiglieri che questa sera
per la prima volta siedono nel tavolo di un Consiglio Comunale, noi
siamo le istituzioni e questa per molti di noi è una responsabilità
nuova. Molti di noi sicuramente hanno fatto esperienza nella sede di
Partiti, sicuramente hanno fatto esperienza nelle piazze, molti
hanno espresso il loro pensiero attraverso spazi internet ma
l’esperienza che inizia questa sera è un’esperienza totalmente
nuova, un’esperienza di un valore, di una valenza assolutamente
diversa e superiore rispetto a tutti quegli altri spazi che sposano
fino ad oggi essere stati riempiti.

8
Noi rappresentiamo la principale istituzione sevesina, noi siamo i
responsabili della dignità con la quale dobbiamo riempire il
contenuto di questa istituzione.
E’ evidente che i Consiglieri che siedono attorno a questo tavolo
svolgono ruoli diversi, hanno responsabilità diverse, ci sono
Consiglieri che gli elettori hanno chiamato ad occupare i banchi
della maggioranza e questi hanno il diritto e il dovere di governare
per essere valutati tra cinque anni dagli elettori, ci sono altri
Consiglieri che gli elettori hanno chiamato a sedere nei banchi
dell’opposizione che hanno il diritto/dovere di proposta e di
controllo rispetto a quello che Sindaco, Giunta e maggioranza
fanno. Compito della Presidenza è garantire entrambi e la
maggioranza e l’opposizione.
Abbiamo letto tutti in campagna elettorale che uno degli slogan del
candidato Sindaco che poi è risultato eletto era Sindaco del dialogo.
Sono felicissimo di essere stato chiamato a fare il Presidente del
Consiglio Comunale perché voglio da questo nuovo ruolo di favorire
questo aspetto del suo mandato, quello di favorire il dialogo.
Ma che cosa è il dialogo? Credo che il dialogo non vada confuso
con concetti politici quali larghe intese, non debba essere confuso
con qualche astrazione un po’ ingenua, un po’ velleitaristica, un po’
giovanilistica che leggiamo visitando alcuni siti internet.
Credo che il dialogo importante che dobbiamo coltivare e sviluppare
sia il dialogo istituzionale, ovvero il dialogo tra istituzioni, tra
Consiglieri Comunali, tra Capigruppo, tra gruppi presenti in
Consiglio Comunale, un dialogo fatto non di improvvisazione ma
fatto seguendo quelle forme regolamentate che ci mettono a
disposizione il nostro Statuto e il nostro regolamento.
Esiste uno strumento che in passato avrei voluto vedere utilizzato
più spesso, a memoria mia cedo che sia stato convocato una sola
volta, tra l’altro su mia richiesta, ed è la Conferenza dei
Capigruppo. Porto la speranza di poter, adesso da Presidente del
Consiglio, utilizzare molto più a fondo questo strumento in modo
che il confronto politico possa in parte spostarsi sulla Conferenza
dei Capigruppo restituendo al Consiglio Comunale quel suo ruolo
che lo Statuto e il regolamento riconoscono e che se andiamo a
leggerlo, e invito i Consiglieri Comunali ad andarsi a rileggere
questi due importanti documenti, definisce un ruolo e una modalità
di tenuta dei Consigli Comunali un po’ diversa rispetto a quello che
siamo stati abituati a vedere nel corso degli ultimi anni.
Impegno mio personale è quello di garantire che questo luogo abbia
un suo spazio perlomeno per quanto riguarda le grandi scelte che
questa Amministrazione dovrà andare a fare.
Certo, questo potrà accadere ma ad una condizione, la condizione è
che tutti rispettino il ruolo al quale gli elettori li hanno chiamati,

9
nessun Consigliere né di maggioranza né di opposizione ha un
personale diritto di veto, nessuna forza politica singolarmente presa
non è giusto che la maggioranza impedisca all’opposizione di
svolgere il proprio ruolo di controllo e di proposta, non è giusto che
l’opposizione impedisca alla maggioranza di esercitare quel ruolo di
governo al quale gli elettori a maggioranza l’hanno chiamata.
Pertanto, faccio un caldissimo invito a fare l’esatto contrario di
quello che con qualche preoccupazione ho letto non più di un paio
di ore fa ho letto su un sito internet e che mi ha convinto ad
abbandonare ogni discorso preparato ma a limitarmi a degli appunti
e a parlare, come viete, a braccio, un articolo apparso in un log e
che fa un invito terribile, quello ad essere disobbedienti e la cosa
che mi preoccupa è che viene fatto non da un cittadino nuovo a
queste cose ma d un autorevole esponente politico che ha rivestito
incarichi importantissimi su questo tavolo di Giunta e che
appartiene a un grandissimo Partito popolare. Essere disobbedienti:
mi impegnerò ad essere obbediente al regolamento e allo Statuto e
chiedo a tutti i membri del Consiglio Comunale a garanzia dei
propri diritti, degli uni e degli altri, di essere estremamente
obbedienti alle regole del gioco che regolamento e Statuto ci hanno
dato.
Spero che queste uscite che appaiono su internet siano
semplicemente una brutta, bruttissima caduta di stile. Mi impegno a
garantire i diritti di tutti i Consiglieri e chiedo a tutti i Consiglieri
e a tutti i Gruppi di aiutarmi in questo non facile lavoro. Grazie!

Proseguiamo con il prossimo punto all’Ordine del Giorno.

10
PUNTO N. 3 O.d.G. C.C. DEL 12 MAGGIO 2008

ELEZIONE DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO


COMUNALE

PRESIDENTE

Ci sono delle proposte? Prego, Consigliere Lucchini!

CONSIGLIERE LUCCHINI ALESSANDRO

A nome della maggioranza candidiamo in qualità di Vice


Presidente del Consiglio Comunale, Andrea Lunghi.

PRESIDENTE

Se non vi sono altri interventi possiamo procedere con la


votazione. Gli scrutatori erano già stati nominati e li diamo per
confermati .....
Hanno ottenuto voti: n. 14 Lunghi ..... una bianca e due nulle per
cui risulta eletto Vice Presidente il Consigliere Lunghi.
In questo caso votiamo anche per l’immediata esecutività: chi è
favorevole ... contrari .... astenuti .....

Proseguiamo con il quarto punto all’Ordine del Giorno.

11
PUNTO N. 4 O.d.G. C.C. DEL 12 MAGGIO 2008

GIURAMENTO DEL SINDACO E COMUNICAZIONE DA PARTE


DEL SINDACO CIRCA LA COMPOSIZIONE DELLA GIUNTA

SINDACO

“Giuro di osservare lealmente la Costituzione, le leggi della


Repubblica e l’ordinamento del Comune e di agire per il bene di
tutti i cittadini”

In questo momento sono Sindaco a tutti gli effetti, la


campagna elettorale è finita, si passa dalle parole alla realtà
dell’Amministrazione. Volevo esprimere due concetti prima di
presentare la squadra degli Assessori. Prima di questa campagna
elettorale è stata lunga, difficile e nel finale ha avuto degli attacchi
personali indubbiamente eccessivi.
Vorrei che la campagna elettorale sia definitivamente finita e
confermo di voler essere il Sindaco del dialogo, ricordando che per
dialogare bisogna essere almeno in due, da qui in avanti non potrò
permettere ulteriori ingiurie personali, ingiustificate come leggo
ancora oggi sui siti che girano.
I sevesini hanno dato mandato al Partito del Popolo delle Libertà e
la Lega Nord di governare la loro città sotto la mia guida e questo è
un impegno che ci assumiamo con piena coscienza. Insieme agli
Assessori a termini di Statuto stiamo preparando il programma di
lavoro che presenteremo nel prossimo Consiglio Comunale, ci sarà
un preciso cronoprogramma delle cose da fare e su questo sono
d’accordo con gli amici della Lega Nord, se non raggiungeremo gli
obiettivi andremo a casa.
Chi mi conosce sa che sono di poche parole ma sono un grande
lavoratore e soprattutto non ho bisogno di poltrone. Vi presenterò la
squadra degli Assessori:

- GALLI DAVID CARLO, deleghe di Vice Sindaco, Polizia


Locale, Sicurezza, Anagrafe con l’incarico di ufficiale
anagrafe per stranieri, Viabilità.
Chiedo al Vice Sindaco di prendere posizione.
- ALAR I RENATO, Deleghe Urbanistica – Edilizia Privata –
P.G.T. – Arredo Urbano
- ALLIEVI LUCA LUIGI, Delega Cultura, Identità e tradizioni
locali e comunicazioni istituzionali
- BELOTTI FLOR IANA ATTILIA, Delega grandi opere
infrastrutturali

12
- FORLIN ITALO GIAMPIETRO, Lavori Pubblici
- MAZZUCCO MARCO FRANCESCO, Bilancio
- VOLP I LUCA, Servizi Sociali, Pubblica Istruzione

Questa è la squadra, cercheremo di non deludervi e ce la


metteremo tutta: grazie per la fiducia che ci avete accordato!

PRESIDENTE

Auguri a tutta la squadra degli Assessori! Passiamo al


prossimo punto all’Ordine del Giorno!

13
PUNTO N. 5 O.d.G. C.C. DEL 12 MAGGIO 2008

SURROGAZIONE DI CONSIGLIERI NOMINATI ASSESSORI

PRESIDENTE

Alla luce di quanto avvenuto chiamiamo a far parte del


Consiglio Comunale i Consiglieri Galli Roberto Neil – Malinverni
Stefano Adino Riccardo – Zaniboni Alice.
A questo punto, è richiesto un voto di approvazione della surroga,
rimane inteso che non partecipano al voto i Consiglieri testé
subentrati: chi è favorevole ..... tutta la maggioranza, Marzorati,
Iannotta, Tagliabue .......
Prima di passare al prossimo punto all’Ordine del Giorno dobbiamo
votare l’immediata esecutività: favorevoli .... tutta la maggioranza,
Marzorati, Iannotta, Tagliabue (come prima), contrari nessuno;
astenuti, Butti, Formenti ......

Passiamo al prossimo punto all’Ordine del Giorno.

14
PUNTO N. 6 O.d.G. C.C. DEL 12 MAGGIO 2008

COMUNICAZIONE DELLA NOMINA DEI CAPIGRUPPO


CONSILIARI

PRESIDENTE

Se i Gruppi hanno provveduto sono pregati di far pervenire


alla Presidenza la comunicazione con la nomina dei propri
Capigruppo: prego, Consigliere Lucchini.

CONSIGLIERE LUCCHINI ALESSANDRO

I Consiglieri eletti nella Lega Nord formano il Gruppo della


Lega Nord per l’Indipendenza della Padania ed io assumo il ruolo di
Capogruppo.

PRESIDENTE

Altre comunicazioni? Prego, Consigliere Formenti!

CONSIGLIERE FORMENTI ANDREA

Il Partito democratico nomina come proprio Capogruppo Butti


Paolo!

PRESIDENTE

Consigliere Tallarita?

CONSIGLIERE TALLARITA NICOLA

Il Consigliere del Popolo della Libertà nomina come


Capogruppo il Consigliere Marco Mastrandrea.

PRESIDENTE

Consigliere Marzorati!

CONSIGLIERE MARZORATI MARZIO GIOVANNI

Sarò Capogruppo della Lista Civica con Marzorati per Seveso.

15
PRESIDENTE

Consigliere Tagliabue!

CONSIGLIERE TAGLIABUE DANIELE PIERO MARIA

Vi è un’evidenza nella mia persona che sono Capogruppo di


Seveso Viva.

PRESIDENTE

Passiamo all’ultimo punto all’Ordine del Giorno.

16
PUNTO N. 7 O.d.G. DEL 12 MAGGIO 2008

NOMINA COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE

PRESIDENTE

I membri da nominare sono tre: vi sono proposte da parte dei


Gruppi Consiliari? Prego, Consigliere Mastrandrea.

CONSIGLIERE MASTRANDREA MARCO

Il Gruppo del Popolo delle Libertà propone la candidatura del


Consigliere Paolo Sala.

PRESIDENTE

Altre proposte?

CONSIGLIERE LUCCHINI ALESSANDRO

Il Gruppo della Lega Nord propone come candidato Adelchi


Benetti.

PRESIDENTE

Consigliere Butti!

CONSIGLIERE BUTTI PAOLO

Per il Partito Democratico proponiamo Diego Tavecchio.

PRESIDENTE

Se non vi sono altre proposte possiamo procedere con il voto,


chiaramente, si esprime una preferenza
Hanno ottenuto voti: Sala n. 6 voti; Tavecchio n. 7 voti; Benetti n.
7 voti, pertanto, tutti e tre risultano nominati.
Dobbiamo nominare i tre supplenti, stesso discorso di prima ...
Consigliere Mastrandrea.

17
CONSIGLIERE MASTRANDREA MARCO

Il Popolo delle Libertà Candida il Consigliere Houeis Federico


e a tal punto, essendo scrutatore, propone che venga sostituito con
il Consigliere Alfredo Pontiggia.

PRESIDENTE

Lucchini!

CONSIGLIERE LUCCHINI ALESSANDRO

Il Gruppo Lega Nord propone Bruno Zoggia.

PRESIDENTE

Butti!

CONSIGLIERE BUTTI PAOLO

Il Partito Democratico propone Giorgio Garofalo.

PRESIDENTE

Hanno ottenuto voti: Houeis n. 7 voti; Zoggia n. 6; Garofalo


n. 5; una nulla e una bianca.
A questo punto, la Commissione Elettorale risulta così formata:
membri effettivi Sala, Tavecchio, Benetti. Membri supplenti:
Houeis, Zoggia, Garofalo. Votiamo anche in questo caso per
l’immediata esecutività: favorevole, tutta la maggioranza più
Marzorati, Ianotta, Tagliabue. Chi è contrario ..... chi si astiene:
Partito Democratico.

Questo era l’ultimo punto all’Ordine del Giorno, dichiaro


chiusa la seduta. Rinnovo gli auguri al Sindaco, Assessori e
Consiglieri.
Ringrazio e saluto anche il pubblico che invito a continuare a
seguire i nostri lavori così numerosi e partecipe.

18