Sei sulla pagina 1di 2

ANDREA BOTTO

CHITARRA

Ha iniziato lo studio della chitarra con Angelo Ferraro, si è diplomato con Mario Gangi al Conservatorio Santa
Cecilia di Roma e perfezionato con Gianpaolo Bandini presso l’Accademia del Cinghio a Parma.
Dopo la maturità classica si è laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università “La Sapienza” di
Roma, specializzato in Archeologia e Storia dell’Arte presso l’Università di Siena e ha conseguito la laurea
specialistica di II livello in Discipline Musicali presso il Conservatorio di Firenze.
Nella sua attività musicale ha privilegiato il repertorio originale per lo strumento, con particolare attenzione
alla liederistica e alla musica da camera, effettuando tra l'altro registrazioni in ensemble di compositori italiani
del secondo dopoguerra.

Propone concerti di racconto e musica a tema: Giuseppe Giusti e la


musica (tratto dalla lettura dell'epistolario del poeta); Anne Ford,
esser donna e musicista nel ‘700, (sui tentativi della musicista
inglese di proporsi come concertista fuori dalle mura di casa); Nel
Tempo e attraverso il Tempo, (dall'autobiografia di Mario
Castelnuovo-Tedesco); Caleidoscopico Lorca, (sulle suggestioni
poetiche e musicali in Garcia-Lorca); Unter der Linde, (suggestioni
medioevali nell’epoca moderna, con l’esecuzione integrale dei cicli
liederistici di Vogelweide e del Divano di M. Castelnuovo-Tedesco).
Nel 2021 ha proposto un concerto a tema nell’ambito del
bicentenario della morte di Napoleone I basato su brani (solistici e
in duo con il canto) riferibili alle vicende napoleoniche; per i
settecento anni della morte di Dante Alighieri, si è esibito in duo con
un attore, abbinando composizioni di carattere descrittivo a passi
recitati tratti dalla Divina Commedia; infine ha tenuto la conferenza
su Dante e la Musica, per la ricorrenza della morte del poeta (14
settembre 2021).
Vincitore di concorso a cattedra per l’insegnamento della chitarra nei
conservatori, insegna da dieci anni il suo strumento al Conservatorio
“Lorenzo Perosi” di Campobasso (CB).
ANDREA BOTTO
Chitarra

L’Indispensable
repertorio ottocentesco per chitarra

F.Sor (1778-1839)
La Despedida op.21
Andante, Allegretto

Ferdinando Carulli (1770-1841)


Solo op.20
Largo con molta espressione, Allegro

Leonard Schulz (1814-1860)


Da L’Indispensable op.40:
Exercise n.4, in la min, Allegretto moderato
Exercise n.5, in mi min, Allegro
Exercise n.6, in sol mg, Andante

Dai cinque studi rev. Stenstadvolt


Studio WoO 3, in re min, Allegro con spirito

J.K.Mertz (1806-1856)
Le Romantique
Maestoso, Quasi andantino, Andantino, Allegretto
Variations mignonnes
Maestoso, Romanza-Andantino e variazioni

M.Carcassi (1792-1853)
Rondoletto sur l’air favori Clic Clac op.41
Andante Sostenuto, Allegretto

Potrebbero piacerti anche