Sei sulla pagina 1di 15

La filosofia di

aristotele
UN PROGETTO DI: GIOVANNI
CRISTIANO
IL:01/06/2022
biografia
 Aristotele nasce nel 384 a
Stagira in Macedonia; dal 367 al
347 frequenta l'Accademia e una
volta terminata , insegnerà nel
Liceo, scuola da lui fondata tra il
335 e 323 a.c.
 Muore nel 322 a Calcide, luogo
dove visse come rifugiato dopo
delle accuse di impietà.
opere

 OPERE ESSOTERICHE:  OPERE ACROAMATICHE:


opere indirizzate ad un opere destinate
pubblico esterno alla all'ascolto da parte dei
scuola, caratterizzate da membri del Liceo,
un alto grado di costituite da semplici
elaborazione letteraria. appunti stesi da
Aristotele.
La logica

Aspetto fondamentale della logica di Aristotele è la dottrina delle categoria, i


generi dove sono raccolte tutte le predicazioni.

Per formularla, Aristotele utilizza la dialettica analizzando i vari enunciati.

Dopo questi studi, Aristotele giunge alla scoperta della sostanza, intesa come
fondamento del tutto, e degli accidenti, proprietà occasionali della distanza.

La sostanza è, secondo lui, la realtà fondamentale e si identifica nell'individuo.


La fisica

 Il tipo di fisica di cui tratta Socrate, studia la natura e più precisamente i suoi mutamenti, spiegati
tramite il sostrato, ente che muta; e privazione e forma, ovvero i termini con cui avviene il
mutamento.
Le 4 cause del mutamento

 1)La causa materiale, corrispondente alla materia


 2)La causa formale, corrispondente alla forma
 3)La causa motrice, da cui proviene l'inizio del moto della quiete
 4)La causa finale, ciò in vista di cui avviene il movimento
 Insieme alla politica, l'etica costituisce la
filosofia pratica che agisce sull'essere
dell'uomo.
Il fine dell'uomo è la felicità.
L'ETICA

 L'anima razionale è costituita da un'arte


intellettiva e sensitiva, perciò esistono le
virtù dianoetiche, saggezza; e etiche,
raggiungimento del mesotes.
Per fare filosofia, l'uomo necessita
di educazione della polis, ecco
perché l'uomo è considerato
un'animale politico che vive in
famiglia, villaggio o polis.
La politica
Poi Aristotele spiega come la
costituzione perfetta sia una via di
mezzo tra l'oligarchia e la
democrazia.
Aristotele intende la
retorica in senso stretto con La retorica è però in

La retorica la dialettica, in quanto


entrambe si servono di
argomentazioni come
rapporto anche con l'etica:
l'oratore per mantenere la
sua credibilità deve curare
sillogismi, entimemi e il proprio ethos.
esempi.
La poetica
 Secondo Aristotele, l'arte e la poesia sono un'imitazione della realtà, cosa che
viene intesa in modo positivo. Socrate scrivera più opera su questo argomento,
dove inizialmente si concentra sulla poesia seria, per poi dedicarsi alla commedia
e alla poesia comica.
La filosofia del
neoplatonismo
Il neoplatonismo è una corrente filosofia che si
diffonde tra il 3 e 6 secolo d.C., durante la fase
ellenistica. Questo tipo di filosofia può essere
inteso come una reinterpretazione dei concetti di
Platone. La sua diffusione farà calare la popolarità
dello stoicismo e influenzerà sia la filosofia cristiana
che moderna.
Col passare del
tempo il
Neoplatonismo
assunse sempre più
valore , tant'è che
uno dei suoi
esponenti più
importanti decise di
fondarci una scuola
a Roma, stiamo
parlando di Plotino.
I concetti di plotino

 Plotino afferma che la molteplicità delle cose sarebbe


impensabile senza l'unità; per lui tutte le cose sono unità
che si basano su una scala gerarchica: gli esseri minori
hanno meno unità; gli esseri maggiori ne hanno di più e
così via per gradi fino all'uno assoluto, che è divino ed è
la fonte da cui si irradiano tutte le cose.
L’ arte Neoplatonica

 Anche in questa fase si parla dell'arte, qui Plotino non


condivide il pensiero di Platone, ritenuta imitazione
dell'imitazione, perché ritiene che la natura e il mondo
sensibile siano immagine del mondo superiore. Aggiunge
poi che il bello sensibile è per lui un riflesso di quello
spirituale.

Potrebbero piacerti anche