Sei sulla pagina 1di 4

NUOVA DIRETTIVA MACCHINE

2006/42/CE

Il 29 dicembre 2009 entra in vigore in tutta la Comunit Europea la nuova Direttiva Macchine (2006/42/CE) che sostituisce la direttiva 98/37/CE e modifica la direttiva ascensori. Queste le principali differenze rispetto la 98/37/CE

Confronto tra la nuova direttiva macchine 2006/42/CE e la vecchia direttiva macchine (98/37/CE) 98/37/CE 2006/42/CE Campo di applicazione 1. La presente direttiva si applica alle macchine e ne 1. La presente direttiva si applica ai seguenti prodotti: stabilisce i requisiti essenziali ai fini della sicurezza e a) macchine; della tutela della salute, quali definiti nellallegato I. b) attrezzature intercambiabili; Essa si applica anche ai componenti di sicurezza che sono c) componenti di sicurezza; d) accessori di sollevamento; immessi separatamente sul mercato. e) catene, funi e cinghie; f) dispositivi amovibili di trasmissione meccanica; Il campo di applicazione non esplicito, ma spiegato g) quasi-macchine. nella definizione di macchina al comma 2 e componente di sicurezza al comma 3 Tutti i prodotti compresi nel campo di applicazione ora sono chiaramente esplicitati Nel campo di applicazione della nuova direttiva rientrano altre tipologie di macchine: catene, funi e cinghie progettate e costruite a fini di sollevamento come parte integrante di macchine per il sollevamento o di accessori di sollevamento quasi-macchine, ovvero insiemi che costituiscono quasi una macchina, ma che, da soli, non sono in grado di garantire un'applicazione ben determinata. Le quasi-macchine sono unicamente destinate ad essere incorporate o assemblate ad altre macchine o quasi-macchine per costruire una macchina disciplinata dalla presente direttiva ascensori di cantiere (che nella 98/37 erano espressamente esclusi) ascensori con velocit fino a 0.15 m/s. Esclusioni Non erano ben definiti i confini tra i campi di applicazione tra le varie direttive, non erano presenti invece alcune Le nuove "esclusioni": esclusioni ora contemplate componenti di sicurezza destinati ad essere utilizzati in sostituzione di componenti identici forniti dal fabbricante della macchina originaria

Confronto tra la nuova direttiva macchine 2006/42/CE e la vecchia direttiva macchine (98/37/CE) 98/37/CE 2006/42/CE tutte le armi (e non solo le armi da fuoco) i trattori agricoli e forestali (per i rischi non trattati nella 2003/37/CE) le macchine appositamente progettate e costruite a fini di ricerca per essere TEMPORANEAMENTE utilizzate nei laboratori i prodotti Elettrici ed Elettronici oggetto della direttiva Bassa Tensione (2006/95/CE) Immissione sul mercato e messa in servizio Gli Stati membri non possono vietare, limitare od Gli Stati membri adottano tutti i provvedimenti utili ostacolare limmissione sul mercato e la messa in servizio affinch le macchine possano essere immesse sul nel loro territorio delle macchine e dei componenti di mercato e/omesse in servizio unicamente se soddisfano sicurezza conformi alle disposizioni della presente le pertinenti disposizioni della direttiva e non direttiva. pregiudicano la sicurezza e la salute delle persone e, all'occorrenza, degli animali domestici o dei I principi della sorveglianza sul mercato da parte degli beni, quando sono debitamente installate, mantenute in stato membri non era esplicitato nella direttiva e non era efficienza e utilizzate conformemente alla loro citato lusoragionevolmente prevedibile destinazione o in condizioni ragionevolmente prevedibili Ora tutte le macchine devono essere marcate CE, anche i componenti di sicurezza, i dispositivi amovibili di trasmissione meccanica, le funi, le catene e le cinghie. Le quasi-macchine non devono essere marcate CE. Se la Commissione ritiene che una norma armonizzata non soddisfi pienamente i requisiti essenziali di sicurezza e tutela della salute che disciplina, la Commissione pu adottate misure che richiedano agli Stati membri di vietare o limitare l'immissione sul mercato di macchine con caratteristiche tecniche che presentano rischi dovuti alle lacune della norma o di assoggettare tali macchine a particolari condizioni. Se la Commissione ritiene giustificata una misura restrittiva adottata da uno Stato membro, la Commissione pu adottare misure che richiedano agli Stati membri di vietare o limitare l'immissione sul mercato di macchine che presentano lo stesso rischio a causa delle loro caratteristiche tecniche o di assoggettare tali macchine a particolari condizioni. Procedure di valutazione Per attestare la conformit delle macchine e dei componenti di sicurezza alle disposizioni della presente direttiva, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunit redige, per ciascuna macchina o per ciascun componente di sicurezza fabbricati, una dichiarazione CE di conformit i cui elementi figurano nellallegato II della conformit Per le macchine in Allegato IV costruite in conformit ad una norma armonizzata non pi richiesto il deposito del fascicolo tecnico presso un Organismo Notificato, ma sufficiente la normale procedura di controllo interno sulla fabbricazione (Allegato VIII) Per le macchine in Allegato IV, si pu applicare la nuova procedura di garanzia qualit totale (Allegato X) Nuovo allegato (allegato V) con un elenco dei dispositivi di sicurezza. Indica tutti i dispositivi di sicurezza compresi nel campo di applicazione della Direttiva. L'allegato pu essere aggiornato dalla Commissione Fascicolo tecnico per le macchine E' necessario allegare la documentazione relativa alla valutazione dei rischi, che deve dimostrare la procedura seguita, compresi: o un elenco dei RESS applicabili o le misure di protezione attuate per eliminare i pericoli identificati o per ridurre i rischi e, se del caso, l'indicazione dei rischi residui connessi con la macchina

Confronto tra la nuova direttiva macchine 2006/42/CE e la vecchia direttiva macchine (98/37/CE) 98/37/CE 2006/42/CE Deve contenere o la dichiarazione di incorporazione per le quasi-macchine incluse e le relative istruzioni di assemblaggio o la dichiarazione CE di conformit delle macchine o di altri prodotti incorporati nella macchina o una copia della dichiarazione di conformit o le relazioni e i risultati pertinenti delle prove Procedura per le quasi-macchine Definizione non contemplata nella 98/37/CE Il fabbricante prepara la "documentazione tecnica pertinente per le quasi-macchine" (Allegato VII-B) siano preparate le istruzioni per l'assemblaggio di cui all'allegato VI sia stata redatta la dichiarazione di incorporazione di cui all'allegato II-B Le istruzioni per l'assemblaggio e la dichiarazione di incorporazione accompagnano la quasi-macchina fino all'incorporazione e fanno parte del fascicolo tecnico della macchina finale. Non conformit della marcatura vietato apporre sulle macchine marcature che E stato aggiunto un articolo (17) che definisce le non possano indurre in errore i terzi circa il significato ed il conformit della marcatura simbolo grafico della marcatura CE. Sulle macchine Gli stati membri considerano marcatura non conforme: pu essere apposta ogni altra marcatura purch questa non limiti la visibilit e la leggibilit della marcatura l'apposizione della marcatura CE a titolo della CE. presente direttiva su prodotti non oggetto della medesima Non prevedeva con chiarezza tutte le possibili non l'assenza della marcatura CE e/o della dichiarazione conformit della marcatura CE di conformit per una macchina l'apposizione, su una macchina, di una marcatura diversa dalla marcatura CE e vietata perch pu indurre in errore i terzi circa il significato o il simbolo grafico o entrambi, della marcatura CE.

Dichiarazione CE di Era prevista una dichiarazione specifica per i dispositivi di sicurezza Non cera alcun riferimento alla persona autorizzata a costituire il fascicolo tecnico

conformit Deve contenere anche nome e indirizzo della persona autorizzata a costituire il fascicolo tecnico, che deve essere stabilit nella Comunit Il riferimento alle normative europee e non ai rispettivi recepimenti nazionali luogo e data della dichiarazione (vengono gi indicati normalmente, anche se non richiesti nella direttiva 98/37/CE) Dichiarazione di incorporazione di quasi-macchine Non prevista La dichiarazione deve contenere: ragione sociale e indirizzo completo del fabbricante della quasi-macchine e, se del caso, del suo mandatario nome e indirizzo della persona autorizzata a costituire la documentazione tecnica pertinente, che deve essere stabilita nella comunit; un'indicazione con la quale si dichiara esplicitamente quali requisiti essenziali della presente direttiva sono applicati e rispettati e che la documentazione tecnica pertinente stata compilata in conformit all'allegato VII-B e, se del caso, un'indicazione con la quale si dichiara che la quasi-macchina conforme ad altre

Confronto tra la nuova direttiva macchine 2006/42/CE e la vecchia direttiva macchine (98/37/CE) 98/37/CE 2006/42/CE direttive comunitarie pertinenti. Questi riferimenti devono essere quelli dei testi pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea un impegno a trasmettere, in risposta a una richiesta adeguatamente motivata delle autorit nazionali, informazioni pertinenti sulle quasi-macchine. l'impegno comprende le modalit di trasmissione e lascia impregiudicati i diritti di propriet intellettuale del fabbricante della quasi-macchina. una dichiarazione secondo cui la quasi-macchina non deve essere messa in servizio finch la macchina finale in cui deve essere incorporata non stata dichiarata conforme, se del caso, alle disposizioni della presente direttiva luogo e data della dichiarazione identificazione e firma della persona autorizzata a redigere la dichiarazione a nome del fabbricante o del suo mandatario. NB.: I requisiti essenziali di salute e sicurezza non si applicano obbligatoriamente alle quasi-macchine, ma facolt del fabbricante rispettare uno o pi requisiti indicandolo nella documentazione tecnica pertinente. Marcatura CE Lallegato III definiva esclusivamente le caratteristiche Le novit introdotte sono del simbolo grafico la marcatura "CE" deve essere apposta nelle immediate vicinanze de nome del fabbricante o del suo mandatario usando la stessa tecnica. indicazione del numero di identificazione dell'Organismo Notificato nei pressi della marcatura "CE" Esame CE di tipo Il fascicolo tecnico per lesame CE di tipo e quello Il fascicolo tecnico richiesto dall'Organismo previsto per la dichiarazione di conformit seguono due Notificato lo stesso utilizzato per la diverse procedure descritte in due allegati differenti Valutazione della conformit con controllo interno della fabbricazione delle macchine Il certificato e le documentazioni, devono essere conservate per quindici anni dalla data di emissione. Il certificato ha validit quinquennale. Una volta scaduto deve essere conservato per altri 10 anni. E' compito del fabbricante richiedere il rinnovo prima della scadenza

Cordialit Staff DEDO