Sei sulla pagina 1di 157

IL LIBRO DELLE STELLE

IL LIBRO DELLE STELLE “IO SONO LA VIA, LA VERITA’, LA VITA”

“IO SONO LA VIA, LA VERITA’, LA VITA”

L A VERITA’ PERDUTA

Da troppo tempo tutte le domande sulle origini della vita su questo pianeta e dell’universo vagano imperturbate nel corso dei secoli senza ottenere le adeguate risposte, vuoi anche perche’ molte di queste risposte sono state segretamente tenute nascoste dai piu’ nefasti e occulti sistemi di governo che operano nel mondo.

Da tempo immemorabile messaggeri di pace e amore si sono susseguiti divulgando la verita’ e istruendo l’uomo a convivere in armonia con se stesso, il pianeta e l’universo intero; alcuni di loro sono stati ascoltati, creduti e seguiti durante la loro vita terrena nonostante siano stati insultati e nella peggio uccisi.Il loro verbo fu seguito per breve tempo, poi venne dimenticato a favore della bramosia per il potere, l’egocentrismo e l’adorazione dei desideri materiali; ora e ‘ tempo di ristabilire l’ordine naturale delle cose.Nei tempi piu’ recenti alcuni sono stati scelti per rinnovare il dono della verita’ e accompagnare l’umanita’ verso la vera agognata evoluzione; ma non ci puo’ essere evoluzione senza un cambiamento nella coscienza di ciascun individuo; questo cambiamento puo avvenire solo riscoprendo, accarezzando e accettando una verita’-realta’ fin d’ora ignorata.

Questo manufatto e’ un altro dei modi che vi portera’ a conoscere la realta’ che e’ sempre stata di tutti ed in tutto il cosmo, non vi chiedo di credere per forza a tutto cio’ che esso contiene, perche’ la scelta deve essere individuale; l’accettazione delle origini della vita, dell’amore e di ogni creazione nell’universo non puo’ essere imposta, ognuno e’ medico di se stesso.Vi chiedo solamente di leggerlo con calma, ragionarci e confrontarlo con tutti gli stilemi del mondo in cui vivete; se dentro di voi ci sara’ un seme pronto a far germogliare il fiore della verita’, allora capirete e conoscerete il perche’, il come ed il dove di tutto; e’ l’unico vero sistema per salvare l’umanita’ e questo bellisimo pianeta.

Nella luce,

Luciano.

Tutto cio’ che troverete scritto qui, e’ esclusivamente a scopo divulgativo, totalmente gratuito e di pubblico dominio.

LA MIA STORIA

Mi chiamo Luciano , sono nato a Roma nel 1977 e sin da quando ero

bambino, mi sono sempre sentito diverso dagli altri, ero timido ed avevo modi di pensare differenti dagli altri bambini; spesso mi isolavo, pensando di non essere in grado di stare con gli altri. Con il crescere le cose non cambiarono, anzi sentivo sempre il bisogno di stare con le persone piu’ grandi, perche’ mi sentivo molto vicino al loro modo piu’

maturo di vedere le cose; ma cio’ che mi spaventava di piu’ era la persistente ed innegabile sensazione che, questo mondo non facesse affatto parte del mio essere.Nei momenti di sconforto mi capito’ spesso ,di alzare gli occhi cielo e dire :”Padre portami via di qui, questo non e’ il mio posto voglio tornare a casa”. Tutto cio’ prosegui’, arrivando fino alla data della mia prima esperienza, quando nel 1995 in una notte d’estate mi ero da poco coricato e durante il dormiveglia ebbi una strana sensazione, mi sentii immobilizzato, ogni mio arto era immobile; tentai di reagire ma ogni mio sforzo risulto’ vano. Mi risvegliai qualche ora dopo tutto sudato e spaventato, non capivo cosa

mi fosse accaduto; da quel momento nel corso degli anni ebbi sogni di

navi aliene che mi inseguivano, di contrastare malvagi esseri e di avere

doti particolari.Nel 2005 dieci anni dopo sempre in estate ebbi la seconda esperienza simile alla prima, ma questa volta fu’ molto piu’ intensa e ricordo piu’ particolari; da quel giormo in me era cambiato qualcosa, ero certo che qualunque cosa mi avessero fatto era solamente per uno scopo benevolo e ben preciso.

Negli ultimi tempi, i miei sensi sono migliorati, spesso ho delle premonizioni di gente conosciuta, che morira’, avra incidenti o gli accadranno cose gradevoli; sento i sentimenti o a volte i pensieri degli altri e capita che loro possano percepire i miei, ho riscontrato anche

altre capacita’ psichiche, momentaneamente latenti, quali telecinesi, visione interdimensionale.Ora sento i pensieri ed i messaggi delle mie guide E.T. ovvero della mia vera famiglia che mi osserva con costanza ogni giorno; tramite loro sono venuto a conoscenza che provvengo dalla costellazione del Cigno da un pianeta che dista 82 anni luce dalla terra.

Ma il dono piu’ grande che mi e’ stato fatto e’ quello della verita’ di ogni cosa, di tutto il creato e la sua storia; ed io come tanti altri Fratelli e Sorelle di Luce che operano come me su questo pianeta, mi accingo a espletare ancora una volta.

Mi e’ parso idoneo inserire questa mia testimonianza a favore di cio’ che andrete a scoprire; non era importante chi io fossi, ma e’ importante invece, cio’ quello che voglio cercare di trasmettervi.

Nella luce,

Luciano.

LE ORIGINI

Nessuno e’ mai riuscito a definire l’esatta eta’ di questo sistema solare, meglio ancora l’origine di esso; alcuni dei nostri fratelli, che sono stati chiamati dalla suprema potenza creante, sono stati istruiti per portare anche questo importante messaggio, grazie agli insegnamenti dei fratelli cosmici(vedi ad es. Eugenio Siragusa).Purtroppo ben pochi hanno creduto a tutto cio’, ora lo ripeteremo ancora una volta, rispiegheremo tutto di nuovo, nella speranza che altri, possano fermarsi a riflettere meglio su questo e dare una possibilita’ anche a questa realta’.

Il sistema solare dove dimora la Terra si formo’ circa 20 miliardi di anni fa’, dall’esplosione di una Supernova che

stazionava in questo settore.L’esplosione e’ stato solo l’atto finale della fecondazione che questa stella era destinata ad eseguire per ordine dell’essere Macrocosmico(Padre di tutto il creato); tuttavia e’ bene precisare che ogni sistema solare ha il proprio padre creante, insignito tale ,appunto dall’essere supremo; Adoniesis (Giove) , e’ il padre, l’archetipo di questo sistema, esso opera tutto cio’ che e’ necessario per l’equilibrio e l’evoluzione del sistema solare stesso. Dopo la creazione ed il primo assestamento il sistema solare aveva come sole Giove; in seguito ad una compenetrazione di una nube di idrogeno, poi fecondata da uno Zoide(cometa) si ebbe una nuova formazione con due soli, fino a quando Giove si spense lasciando il posto al nuove sole Cristico(LOGOS).

La storia umana ha inizio circa 700milioni di anni fa’, con il quarto ciclo di sviluppo(ogni 700milioni di anni la Terra affronta un nuovo ciclo di sviluppo, infatti ora siamo vicino al quinto ciclo), quando sulla Terra c’era un

unico continente ed un solo immenso oceano. In quattro zone diverse sbarcarono quattro colonie di archetipi androgeni diverse, provenienti da tre costellazioni, quella dell’Aquila, del Leone e del Toro; piu’ specificatamente:

Pleiadi (razza rossa) Alfacentauri (razza bianca) Orione (razza gialla) Procione (razza bronzea) Furono intraprese la prime prove di innesti genetici , trattando alcune specie di animali piu’ evolute, quali L’Orca e il Delfino; ma un ottimo risultato lo raggiunsero trattando il DNA di un dinosauro d’acqua(ce ne erano di due tipi,uno di color argenteo, dove si ottenne l’evoluzione del Gorilla, un altro piumato dorato dove si sviluppo’ l’uomo) unendolo con il loro, in modo da creare un essere piu’ evoluto dotato di intelligenza superiore e di uno spirito astrale che fosse in grado di colonizzare questo pianeta. Dopo una costante evoluzione genetica si arrivo’ al primo essere antropoide, ossia l’uomo. Questi primi uomini erano ancora

androgeni, ma poi vennero scissi in maschio e femmina per un migliore processo evolutivo. Nel frattempo sul pianeta sbarcarono un'altra specie, con corpi fisici di notevoli dimensioni:i Titani, i quali costruirono basi segrete sotterranee a grandi profondita’(dove si conservo’ l’archivio storico e scientifico del pianeta);lascaindo ai loro eredi il compito di proteggerne l’accesso; questi esseri vivevano nei continenti freddi ed oggi i loro discendenti sono i Bigfoot o yeti per intenderci.Intanto tempo dopo uno dei tre satelliti della Terra precipito’, dando luogo ad una grande catastrofe sprofondando nell’oceano, dove apri una grande fossa. Il cambiamento della rotazione terrestre, provoco’ uno spostamento dei poli tale da mettere a dura prova l’esistenza di creature grandi come i dinosauri;i pochi superstiti di questi animali furono trattati al livello genetico, in modo da avere una mole che non turbasse l’esistenza dell’uomo. A non molta distanza dalla Terra c’era un pianeta chiamato Mallona, che si trovava tra Marte e Giove ed era abitato da esseri quasi

angelici appartenenti alla quarta dimensione, i quali vollero sfidare l’arte creativa dell’essere Macrocosmico, manipolando l’antimateria quando non erano, ne

coscientemente e

farlo; questo provoco’ molteplici esplosioni, che mandarono in crisi la crosta del pianeta determinandone la sua esplosione. La gigantesca onda d’urto causo’ tra l’altro uno spostamento rotazionale di Marte, (che era stato colonizzato dalla razza rossa delle Pleiadi)che creo’ notevoli sconvolgimenti geofisici,a causa dei quali perirono circa sette miliardi di persone. Coloro che sopravvissero si diressero verso quello che oggi e’ il centro America. Nel frattempo superstiti dei malloniani ormai entita’ malevoli, scesero sulla Terra e disobbedendo agli ordini del supremo creatore si mescolarono con le femmine degli uomini, dando vita ad una nuova generazione, quella di Abele e Caino. Da qui inizio’ la lotta tra il bene ed il male e la lunga prova che l’umanita’ dovra’ superare, per fare propria la virtu’ del discernimento ed ottenere cosi’, la liberta’ della verita’ e

ne spiritualmente pronti a

dell’Amore del Padre supremo. Questa nuova

specie si inseri’ tra le quattro razze creando notevoli scompigli e turbamenti; infatti molti

di loro persero la memoria, dimenticando la

loro provenienza e degenerando sempre piu’.Nel sistema solare intanto si assistette

alla nascita di Mercurio, derivata dall’espulsione di una parte della massa

solare. Successivamente ci furono incroci tra

le razze bianca e quella rame dando vita alla

piu’ evoluta specie atlantidea, la quale aveva raggiunto la massima maturita’ spirituale e psichica.Gli atltantidei furono seguiti passo

passo dai padri creatori,(furono create strutture di osservazione sulla Luna) cosi’ da riuscire ad avanzare un altro gradino della scala ascensionale. Questo popolo ebbe un periodo di massimo splendore, ebbero la conoscenza del viaggio sub spaziale, delle grandi doti psichiche e della produzione di energia ottenuta con la fusione fredda. Purtroppo tutto cio’ non duro’ a lungo, la razza bianca e quella nera invasero queste popolazioni, creando scompiglio ed involuzione negli atlantidei, i quali furono

sopraffatti dal desiderio di potere, dall’ egoismo e dall’ attaccamento ai beni materiali; infatti ci furono anche anni di dure lotte tra le varie popolazioni per la conquista dei territori e per la sete di ricchezza, al punto tale che il Padre creatore fu costretto a seppellire per sempre sotto le acque, le terre atlentidee e l’orrore fin qui visto. Il secondo satellite della terra si schianto’ su Atlantide e gli unici sopravvissuti, incorruttibili alle degenerazioni ed alle tentazioni, furono tratti in salvo; perche’ nulla poterono fare dovendo anche loro seguire la legge del libero arbitrio, dove ognuno opera la propria scelta della via e ne accetta la conseguenze che ne derivano.

Il resto della storia lo conoscete gia’, o meglio quello che vi e’ stato tramandato, ora il futuro derivera’ dal presente, che puo’ continuamente essere mutato, ognuno puo’ scegliere come dare il proprio contributo ai tempi che stanno per emergere; mi auguro con tutto il mio spirito, che il vostro contributo sia positivo e volto al grande salto evolutivo, che per volere dell’immensa

intelligenza creante deve essere eseguito costi quel che costi.

REVISIONE DELLA SPIEGAZIONE DARWINIANA DELLO SVILUPPO UMANO IN CONFORMITA' ALLE STAR NATIONS (NAZIONI DELLE STELLE)

IN CONFORMITA' ALLE STAR NATIONS (NAZIONI DELLE STELLE) Un certo numero di razze di Star Visitors

Un certo numero di razze di Star Visitors (Visitatori delle Stelle) si sono evolute in forme di vita intelligenti sui loro rispettivi pianeti. Alcune di tali civilta' sono vecchie di milioni di anni.

Altre razze intelligenti si svilupparono non attraverso l'evoluzione ma bensì per mezzo di una missionaria inseminazione di vita intelligente su pianeti sui quali si erano evolute una o più specie animali in grado di presentare caratteristiche fisiche idonee a essere geneticamente manipolate al fine di produrre forme di vita più intelligenti e spirituali. In entrambi i casi pare opportuno sottolineare la vocazione da parte di molte razze delle Star Nations a operare come Costruttori di pace attraverso la Galassia, esploratori, artefici del bene.

Uno o più gruppi dovettero decidere di accelerare l'evoluzione sul pianeta Terra. In tal senso scelsero un primate dalle qualità più spiccate degli altri, lavorarono sul suo materiale riproduttivo, lo incrociarono col loro DNA e reinserirono il tutto nella femmina del primate, così che la sua progenie fosse fornita di un più alto livello di intelligenza.

Dopo diversi tentativi, i Visitatori, all'incirca 275.000 anni orsono, riuscirono a dar vita a un ibrido dotato di una parte della loro altissima intelligenza, una superficiale conoscenza delle loro sofisticate capacità psichiche e spirituali, l'abilità manuale di creare utensili, e la facoltà di concepire complessi schemi mentali.

In altre parole Essi diedero vita all'Homo Sapiens.

Dopo aver osservato l'evoluzione dell'Homo Sapiens per parecchie generazioni e la sua peculiare mistura di tratti derivati dalla sua natura di primate istintuale, unita a una crescente intelligenza, sensibilità e spiritualità, i Visitatori delle Stelle si mostrarono insoddisfatti del livello di intelligenza dell'ibrido, cosicché decisero di migliorarlo attraverso nuovi interventi di ingegneria genetica.

Il risultato di tali sforzi fu quello che i nostri antropologi chiamano Homo Sapiens Sapiens, ovvero i moderni esseri umani. Questo penultimo tentativo dovette aver luogo circa 130.000 anni orsono.

Un ulteriore intervento da parte degli Star Visitors dovette riguardare la nostra crescita culturale e spirituale. In tal senso Essi si prefissero di farci da insegnati e tutori, non di rado attraverso la figura di Avatar che operarono strategicamente in differenti aree del nostro pianeta. Tali Avatar, riveriti come Grandi Maestri, mostrarono una saggezza tale da essere in seguito venerati come fondatori di molte religioni.

Risulta certamente difficile determinare se questi Avatar fossero esseri umani guidati in un certo senso dagli Star Visitors, o Star Seeds (semi delle stelle) incarnati in esseri umani e in possesso di una più alta conoscenza, o ibridi in parte umani e in parte extraterrestri, o addirittura Star Visitors che si manifestarono attraverso un sembiante umano.

Alcuni di questi Avatar furono:

-Donna Bisonte Bianco fra i Nativi del Nord America

-Quetzalcoatl e Viracocha per le religioni in Meso-America

-Krishna, (Induismo) che la tradizione induista tramandava essere dalla pelle bluastra

-Siddartha Gautama, il Budda (Buddismo)

-Quan Yin, il Compassionevole del buddismo cinese

-Zarathustra (Zoroastrismo)

-Lao-Tse, ispiratore del taoismo- confucianesimo

-Mosè ( Giudaismo)

-Abd al-Jilani, religione mistico-sufista dell'Islam

-Gesù (Cristianesimo)

Tali interventi vennero attuati nello scopo di accelerare nell'umanità un suo auspicabile distacco da caratteristiche ferine quali aggressività, il forte senso di territorialità, l'istinto predatorio, la

prevaricazione

al

fine di sviluppare in ognuno di noi una più elevata forma di coscienza spirituale.

Il programma in questione con ogni probabilità, ebbe termine 150 anni fa, epoca in cui gli Star Visitors dopo essere stati testimoni delle cruente guerre occorse sulla Terra in passato, giunsero alla conclusione che l'umanità preferendo ignorare gli insegnamenti degli Avatars, necessitava di un ulteriore intervento di bioingegneria. Visto che tra l'altro il nostro crescente interesse per l'esplorazione spaziale, dovettero tentare di trasformarci in amici e cittadini del cosmo.

In proposito fu necessaria una selezione di quelli, tra noi, che più di altri risultassero predisposti a ricevere una dose maggiore del loro materiale genetico. Tale processo di fertilizzazione fu compiuto in-vitro sulle madri dei futuri Star Kids, i bambini stellari, e attraverso determinate modifiche su quegli individui adulti che presentassero le caratteristiche ottimali per divenire Semi delle Stelle (Star Seeds).

Il risultato di tale operazione fu quello che il presidente dello Smithsonian Institute definì nel 1995 Homo Alterious Spatialis, o Uomo Cosmico.

All'inizio vi furono solo sporadici casi di donne e uomini nuovi: Nicola Tesla potrebbe a tutti gli effetti essere considerato uno di loro; ma anche Albert Einstein, Jane Addams - Premio Nobel per la pace, la democrazia e i diritti delle donne -, il Mahatma Gandhi, Albert Schweitzer, Madre Teresa di Calcutta, Martin Luther King.

Poi, verso la fine degli anni Ottanta, partì il salto quantico col vero e proprio Programma degli Star Kids.

I Visitatori delle Stelle sapevano che non c'era più tempo da perdere per fare uscire l'umanità dalla sua imbarazzante fase di adolescenza, prima che fosse troppo tardi non solo per lei, ma anche per la salute dell'intero pianeta. Così, insieme a un sempre più drammatico e crescente numero di incontri occorsi tra Loro e il genere umano, diedero maggior impulso al piano di ingegneria riproduttiva finalizzato a incrementare il bacino degli Star Kids.

L'esplosione demografica della Generazione del Cosmo aveva così preso il via.

Ed è in crescita, a tutt'oggi.

La mia ricerca indica che ora la stragrande maggioranza di bambini sono Star Kids. A questo ritmo sarà grande la maggioranza di persone che avrà un parziale patrimonio genetico Star Seed entro il 2012, la data in cui secondo le tradizioni degli antichi popoli indigeni, il 5° Mondo (società cosmica) avrà luogo.

Richard Boylan, Ph.d, è psicologo, antropologo (specializzato nelle culture dei Nativi Americani), emerito professore universitario, certificato ipnoterapista clinico, consulente e ricercatore, presidente dello Star Kids Project LTD e presidente della Academy of Clinical Close Encouter Therapists (ACCETT).

STAR SEED

.

Non tutti quelli sulla terra provengono dalla terra. Ci sono quelli che sono qui da altri pianeti e civilizzazioni di questo o altri universi. E sebbene abbiano un corpo umano, in realtà molti hanno forme che non sono umane. Molti Star Seed sentono che ciò è vero, ma non hanno informazioni disponibili per confermarlo. Molti sono attratti da animali od altre forme di vita sulla terra che, infatti, assomigliano molto alla loro vera forma. Per esempio, alcuni sono molto attratti dai delfini e c’è una razza di Esseri chiamati i Nommos con tali sembianze, che vive su un pianeta del sistema stellare di Sirio. Ci sono altri fattori che indicano un’identità da starseed. Ecco una lista di alcuni di questi:

1- Essi hanno un intenso senso di solitudine. 2- Si sentono come se non facessero parte della loro famiglia terrestre. 3- Sono affascinati dalle stelle e sentono che la loro casa è la fuori, ma non riescono a ricordare dove. 4- Cominciano a mettere in dubbio le usanze della terra in giovane età. 5- Sono attratti dalla ricerca metafisica delle risposte sul perché si sentono così soli e sul perché non sembrano sentirsi a proprio agio sulla terra. 6- Molti hanno una relazione conflittuale con il genitore del sesso opposto. 7- La maggioranza degli starseed ha i tratti del viso della propria madre, ma il resto del corpo è come quello del padre o viceversa, dipende da quale genitore è quello vero, quello da fuori il pianeta. Ciò è fatto per una ragione. 8- La maggioranza degli starseed è portatore dei Geni Cristallini per la Ricodifica/Ascensione del DNA. I geni cristallini li rendono capaci di canalizzare ed avere facilmente accesso ad altre dimensioni così come ricodificare il proprio DNA. 9- Possiedono una temperatura corporea più bassa del normale e hanno l’incapacità di gestire il calore.

Gli starseed hanno almeno un genitore che non è sulla terra. In altre parole hanno un genitore che è il loro vero ed un altro che è un surrogato. Il loro surrogato di solito è il padre terrestre, ma non sempre. A volte è la madre. E nel caso che ciò vi riguardi, c’è sempre un contratto stabilito tra i genitori terrestri e il vero genitore, prima della nascita dello starseed, che stabilisce che il genitore terrestre farà le veci di quello reale, amando e proteggendo il bambino. Molte volte i genitori terrestri sono starseed a loro volta. Il bambino starseed assomiglia maggiormente al padre terrestre per assicurare che sia accettato dai genitori alla nascita. Nella maggioranza dei casi il vero padre non ha origini umane. Lo starseed è qui sulla terra in rappresentanza della sua civilizzazione. Il loro proposito è creare dei modelli che

possano essere utilizzati dai membri dei loro mondi di origine per superare alcuni problemi sociali che impediscono la loro evoluzione spirituale come anima di gruppo.

Mi è stato detto che 144.000 civilizzazioni hanno mandato alcune delle loro genti sulla terra come

starseed. Queste civilizzazioni osservano da vicino i loro amati bambini mentre sono qui sulla terra. Il vero genitore, il genitore dello starseed, di solito è una guida per il suo bambino mentre è qui sulla terra. Ho capito che questo rappresenta il motivo per cui così tanti starseed hanno esperienze di visite in giovane età. La loro famiglia nei loro mondi d’origine usa molti modi per comunicare e mantenere la connessione e il legame d’amore con i propri membri sulla terra. Questo è anche il motivo per cui così tante civilizzazioni hanno navi orbitanti intorno alla terra in questo momento. Essi hanno delle famiglie qui e quindi hanno un legittimo interesse nel vedere l’ascensione della terra.

.

WALK - IN

I

sulla Terra. In tutti i casi c’è un contratto prima che l’anima originale si incarnasse con questo compito.

I walk-in utilizzano questo sistema per entrare nel piano terrestre quando la loro missione richiede

di essere iniziata presto dopo il loro arrivo. Essa necessita che siano saltate le fasi della nascita e

dell’adolescenza, arrivando direttamente in un corpo adulto. Non è sempre questo il caso. Qualche walk-in arriva in un corpo più giovane, ma ciò rappresenta più un’eccezione che la regola. Quando

ciò avviene, è perché l’anima in arrivo ha bisogno di sperimentare l’infanzia e l’adolescenza come base per la sua missione. Generalmente i walk-in bambini e adolescenti non ne sono consapevoli fino che non raggiungono la maturità. Gli indicatori di un walk-in sono:

1- Generalmente il processo accade durante un evento traumatico nella vita dell’anima ospite come

una grave malattia o un incidente d’auto. Molti giungono durante un’esperienza di pre-morte (near death experience). Questo è il modo più comune per i walk-in di giungere su questo piano, ma non è l’unico. Inoltre la maggioranza di tutti i casi di walk-in accade quando l’ospite è incosciente.

walk-in sono anime provenienti da altre dimensioni che sono giunte nel corpo di una persona qui

2-

All’improvviso hanno poca o nessuna connessione con alcuni membri della famiglia.

3-

Di solito avvengono divorzi entro 3 anni da quando il walk-in è arrivato.

4-

Dolore continuo al collo ed alle spalle inesistente prima dell’esperienza di walk-in.

5-

Perdita della coordinazione ed errori di memoria. Problemi con il linguaggio.

6-

Improvvisi cambiamenti di gusto nel cibo, vestiario e arredamento.

7-

Improvvisa perdita di interesse in carriere ed hobby, accompagnato da un altrettanto improvviso

interesse in tutte le cose spirituali.

8- Forte consapevolezza di avere una missione da compiere anche se possono non ricordarsene nel

momento presente.

9- Alcuni walk-in hanno memorie dei propri mondi d’origine o d’astronavi. Parimenti hanno memorie

d’incarnazioni in forme sostenute da una forma cryogenica notevolmente superiore alle nostre.

10- Di solito i walk-in sono portatori dei Geni Cristallini.

I walk-in hanno un maggiore ruolo come canalizzatori, qui sulla terra, poiché hanno speso molta

della loro incarnazione in un altro piano d’esistenza per poi giungere sulla terra nella seconda parte di essa.

LIGHTWORKER (Lavoratore della Luce)

I Lavoratori di Luce sono persone che hanno scelto di ricercare la conoscenza spirituale e di fare la loro parte per assistere la Terra e l’Umanità nella loro ascensione.

Lavoratore di Luce è un termine dato a coloro che sono attivamente sul sentiero spirituale. Non tutti

i Lavoratori di Luce sono starseed o walk-in e non tutti gli starseed o walk-in sono Lavoratori di

Luce. È quando l’individuo compie la scelta consapevole di iniziare il proprio percorso spirituale e di assistere gli altri che diventa un Lavoratore di Luce. Questo è anche un termine che può essere usato per descrivere l’anima gruppo dei Siriani Eterici e gli Umani di Orione. Questo gruppo è ciò che rimane degli umani della Lyra sopravissuti alla Prima Grande Guerra Galattica.

Articolo del dr.Boylan sulla Spiritualità Extraterrestre.

.

27 novembre 2009. Una data che avrebbe dovuto lasciare un profondo segno nella storia, visto che il presidente degli Stati Uniti, Barak Obama, avrebbe dovuto comunicare al mondo intero che da almeno cinquant'anni il governo americano sarebbe in contatto con sei razze aliene benevole. Tale opportunità è stata disattesa. Forse si è trattato semplicemente di una falsa notizia, o altri motivi hanno impedito che una verità tanto agognata da una parte quanto detestata (e pericolosa) dall'altra dovesse essere rivelata. Cover up e debunking sono strumenti che il potere adopera da sempre per tenerci nell'oscurità. Siamo avvezzi, abituati a questo gioco, non è una cosa nuova. Alla fine, comunque, al di là di ogni dubbio, la verità ama sempre mostrare se stessa a dispetto di quanto tempo sia necessario affinché ciò avvenga. Basta avere pazienza. Nel frattempo proviamo a cercarla noi una possibile verità.

Roswell. 1947. Un velivolo non terrestre precipita nel deserto del New Mexico. No, non si tratta di qualcosa del genere, bensì di un pallone sonda, così afferma il potere.All'interno dei rottami del "pallone sonda" viene tuttavia trovata una barra di metallo di una lega a noi sconosciuta recante segni incomprensibili. Il nativo americano Standing Elk, custode dell'Altare a Sei Punte dei Popoli delle Stelle, ne interpreta tutti e ventitrè i simboli, la loro bizzarra "calligrafia": Legge Universale della Libera Volontà/Libertà di Spirito dell'Umanità; Stagioni della Terra/Stadi di Crescita degli Umani; Spirito Vivente in Tutte le Creature/Sentiero della Salute e Felicità; Legge dell'Innocenza e della Verità/Responsabilità di Protezione Spirituale; Separazione Umana delle Creature/Eguaglianza Spirituale delle Forme di Vita; Connessione Uomo-Creatore/Scelta dell'Esercizio del Potere o Essenza di un Essere Umano; Legge della Luce, Suono e Vibrazione/Doni Psichico-Spirituali; Legge del Giudizio/Legge del Karma; Legge della Natura/Legge di Protezione attraverso la Direzione; Gioiosa Essenza della Vita/Forza di Guarigione; Legge della Percezione Naturale/Legge della Percezione Spirituale; Leggi Universali delle Relazioni della Famiglia.Leggi che regolano la vita ovunque, nell'universo, e che non fanno parte, ahimè, del nostro modo di intendere la vita.Nel corso degli ultimi cinquant'anni tante cose sono cambiate. Che ci si creda o no, sempre più crescenti sono le manifestazioni, quaggiù, di un qualcosa che ha vita cosciente lassù. Fra le tante, anche quella di esseri umani che sono stati in contatto con "altre" culture. Figure di autorevoli studiosi, quali ad

esempio il Prof. John Mack, o Budd Hopkins, hanno dedicato la loro vita - a rischio delle loro prestigiose carriere - al fine di offrirci uno spicchio di verità. Da tempo sono personalmente in contatto con l'amico Richard Boylan, dottore in Psicologia e responsabile del Progetto Star Kids. In base alla sua esperienza mi preme offrire un sunto delle sue ricerche relativamente al pensiero dei Popoli delle Stelle, pensiero trasmessoci sotto ipnosi profonda da 180 esseri umani contattati dagli extraterrestri. Personalmente credo di trovarmi di fronte alla verità per il semplice fatto che tali analisi si presentano come l'antitesi della filosofia sulla quale si basa il nostro modo di vivere. Tale assunto può sembrare arbitrario se non semplicistico. La sua incontrovertibile forza, al contrario, sta proprio nel fatto che si tratta di concetti semplici. E poiché ogni forma di pensiero si é sempre dimostrata tanto più rivoluzionaria quanto più disarmante è la sua semplicità, mi pare logico ritenerla la verità.

Dio

Le razze extraterrestri che si sono trovate a dover parlare di Dio in risposta alle domande loro rivolte dagli umani, o che spontaneamente hanno voluto parlare della cosa, hanno unanimemente affermato di credere in ciò che noi terrestri chiamiamo "Dio". Pertanto, il "Dio" cui si riferiscono non é figura antropomorfa o patriarcale come per molte delle nostre religioni, bensì una Fonte Suprema (il termine non fa parte del vocabolario degli ET ma rende l'idea) - una matrice trascendente di Consapevolezza che sottintende il Tutto e che rappresenta quel qualcosa che dà essenza e specificità a tutto ciò che è (che comunque resta una manifestazione parziale della stessa Fonte Suprema). Empiricamente, gli ET hanno mostrato Dio ai loro contattati. Tale esperienza é stata descritta come il trovarsi "al cospetto di una luce intensa, brillante, travolgente, dalla quale emana un amore incredibilmente potente, così inconcepibile che chi ne fa esperienza si sente perduto in un oceano di amore senza limiti e confini". Gli ET non si lasciano andare a commenti riguardo a "Dio", preferendo che sia Lui a parlare, per e di se stesso. A chi in proposito li confondeva con entità divine, essi enfaticamente chiarivano di non essere "Dio".

"Superiorità" degli extraterrestri

Benché non specificatamente di carattere teologico, l'idea che gli extraterrestri debbano essere ritenuti intellettualmente, culturalmente, geneticamente, tecnologicamente e spiritualmente superiori a noi sembra a tutti gli effetti materia di indiscutibile interesse per le implicazioni metafisiche che comporta. I rappresentanti delle razze extraterrestri che ci visitano manifestano capacità considerevolmente assai più elevate, a livello intellettuale, della media degli esseri umani. Tale superiorità può essere in parte dovuta all'educazione, alla cultura, alla bioingegneria, o a una naturale selezione. Nonostante tali considerazioni la maggior parte degli extraterrestri ritengono gli umani uguali a loro: vale a dire esseri senzienti, forme di vita consapevolmente intelligenti. La gran parte delle razze aliene sembra essere geneticamente più avanzata della nostra, dotata di processi mentali più sviluppati, di maggior acutezza sensoriale, di più spiccate attitudini parapsicologiche, provvista di un sistema immunodeficiente più robusto del nostro, più longeva, e in possesso di

processi nutritivi più sofisticati. E' poi fuor di dubbio che gli ET siano culture tecnologicamente molto più avanzate di noi. La loro capacità di viaggiare attraverso lo spazio interstellare e/o dimensionale non é che un esempio della loro superiorità tecnologica. Culturalmente, le razze ET appaiono nel loro insieme più progredite di noi, come provato dalla complessa, eppure armoniosa, interdipendenza di funzioni delle loro società, dall'assenza di aggressività, di attività militari, dalla presenza di profondo rispetto per la Terra, per i suoi ecosistemi, per gli esseri umani, dalla generale assenza di paternalismi nei confronti di culture umane più primitive, dalla loro spinta a una costante elevazione filosofica che li porti a principi morali sempre più alti. Gli ET dimostrano una spiritualità altamente sviluppata, come evidenziato dall'integrazione di consapevolezza spirituale tipica delle loro culture, dall'assenza di formalità religiose, da una veduta compassionevole di fronte a ogni altra cultura per il semplice fatto che essa esiste spiritualmente e ha diritto ad evolversi.

Missione spirituale degli extraterrestri

A prescindere dalle numerose missioni che tali entità svolgono nell'intento di accrescere i loro contatti con il nostro pianeta, ci pare opportuno prendere in esame la loro missione spirituale. Gli extraterrestri si sono sempre dimostrati infaticabili nel loro compito di voler comunicare continuamente ai contattati le loro origini. Spesso allo "smemorato" umano la sua vita é stata mostrata per quello che é: una scintilla di coscienza preesistente alla sua vita. In altri casi, gli extraterrestri hanno mostrato agli umani le loro vite precedenti; vite durante le quali venivano loro offerte opportunità di sviluppo spirituale. Non di rado, poi, essi hanno mostrato ai loro ospiti fugaci squarci di un'origine comune con uno o più gruppi razziali extraterrestri. Ciò suggerisce un concetto

di fratellanza cosmica, di "famiglia allargata", di mutua connessione e compartecipazione con tutto

ciò che ha vita nell'universo. Attualmente gli extraterrestri stanno sempre più mostrandoci di ritenerci entità fornite di uguale consapevolezza. In proposito amano aprirci alla loro spiritualità parlando volentieri della natura della vita, della metafisica comprensione della natura del cosmo, e dell'illuminante correlazione con tutte le forme di vita intelligente.

Gli ET sono dei "guru" spirituali?

La visione di taluni extraterrestri, specialmente quelli luminosamente non-corporei, ha convinto

alcuni fra noi a ritenere di trovarsi al cospetto di entità divine e a chiedere se come tali dovevano essere venerate. Immancabilmente quei contattati si sentivano rispondere che gli extraterrestri non erano "Dio", che pertanto consideravano l'Essere Supremo. Gli extraterrestri affermano di vedere se stessi alla stregua di catalizzatori o mezzi atti a facilitare la crescita della nostra coscienza e consapevolezza. Come espresso da Carl Sagan, gli ET sono fra noi in qualità di "missionari".

Il ruolo degli extraterrestri nello sviluppo umano

Gli extraterrestri dichiarano di essere stati coinvolti nell'evoluzione dell'umanità fin dal più remoto passato. Il che comporta che da parte loro ci sia stata un'operazione di ingegneria genetica compiuta

sui nostri primati al fine di incrementare il loro sviluppo intellettuale e cosciente. Gli ET sono anche intervenuti culturalmente per allargare la nostra coscienza tramite ispirazione telepatica e incontri con umani selezionati. Possano tali interventi risolvere una volta per tutte il mistero archeologico del cosiddetto "anello mancante", e quello antropologico dell'improvvisa crescita dal niente dei Sumeri e delle culture proto-africane.

Gli ET, gli Avatars, l'ispirazione religiosa

Solitamente col nome di Avatars (le più grandi figure religiose del mondo) si intendono: Zoroastro (Zoroastrismo), Lao-Tse (Taoismo/proto-Confucianesimo), Mosé (Giudaismo), Gesù (Cristianesimo), Buddha (Buddismo), Maometto (Islamismo), e Donna Bisonte Bianco (spiritualità nativo-americana). I contattati fra i leaders spirituali Nativo americani hanno dichiarato che Gesu va ritenuto un Uomo delle Stelle, e che gli Avatars sono Uomini delle Stelle. Gli extraterrestri hanno fatto capire che gli Avatars sono stati mandati al genere umano dalla Fonte Suprema col proposito di accrescerne la spiritualità e la sua evoluzione.

Morte e giudizio contrapposte a reincarnazione

Tutti gli extraterrestri che si sono trovati a parlare dell'esistenza hanno unanimemente espresso certezza che sia per gli umani sia per gli extraterrestri si debba parlare di vite precedenti, e che dopo la morte ci si debba in molti casi reincarnare in altre vite. Oltre ad affermare la reincarnazione, gli extraterrestri hanno anche detto che ognuno sceglie di sua spontanea volontà se volere o meno reincarnarsi in un nuovo corpo per vivere un'altra vita. Pertanto, la vita successiva può essere vissuta in un altro pianeta. Gli extraterrestri, in certi casi, hanno mostrato ai loro contattati le loro precedenti vite come extraterrestri, e anche le loro future vite in una forma diversa da quella umana, nonché un individuo che era stato precedentmente un extraterrestre che si era poi reincarnato in un corpo umano per fare esperienza della vita su questo pianeta. In verità, tali forme di coscienza extraterrestre umanizzate hanno deliberatamente scelto di venire fra noi in qualità di missionari per contribuire a un avanzamento dell'umanità. Il livello di coscienza e di progresso spirituale che una data anima/coscienza fa in una data vita influenza le possibili scelte che quell'anima farà in una vita seguente. Nella teologia degli extraterrestri non esiste il concetto di una sola vita dopo la quale l'anima viene giudicata e premiata o condannata per l'eternità.

Il "peccato" e l'esistenza del male

Nessun extraterrestre condivide l'idea del "peccato", tendendo piuttosto a considerare le azioni negative degli umani come scelte né sagge né illuminate. Il punto focale verte sull'apprendimento da parte dell'umano a operare in modo più consapevole. Gli extraterrestri non sono comunque dei moralisti. Se le scelte sono troppo deleterie possono al massimo provare a influenzarci affinché ci si ravveda; raramente interferiscono per porre rimedio alla situazione. Molti contattati, inclusi alcuni leaders politici, fanno presente peraltro di essere stati rimproverati a causa di decisioni che per la

loro pericolosità hanno provocato danni all'ambiente o ad altri esseri umani. Sembra che i Popoli delle Stelle pensino che il male sia mancanza di luce, e che la luce si accresca attraverso il miglioramento della nostra consapevolezza del bene. Quelle che noi chiamiamo punizioni vengono concepite più come un arresto del nostro comportamento pernicioso e come lezioni morali piuttosto che come punizioni vere e proprie.

Dio, Creazione ed evoluzione

I dati in nostro possesso sono ambigui. I messaggi trasmessi per via telepatica ai contattati sembrano comunque fornire indicazioni riguardanti sia la creazione sia l'evoluzione del cosmo. L'enigma potrebbe forse essere chiarito se comprendessimo veramente quale idea gli extraterrestri hanno del divino. Dio viene identificato con la Fonte Suprema tramite la quale si manifesta il Tutto, la matrice della Consapevolezza che ha dato e dà origine a tutte le infinite manifestazioni del Creato. Tale concetto teologico va in un certo senso messo in relazione a ciò che si legge nel primo capitolo del Vangelo di Giovanni. Giovanni parla del "Verbo" (in greco: logos, Dio/Gesù). Il Verbo é l'equivalente del principio che "fa" tutte le cose per quello che esse sono. Ogni cosa esiste in se stessa fintanto che partecipa a un più alto o basso livello del Verbo stesso.

Gesù e la redenzione

Il ruolo di Gesù per quel che riguarda la vita spirituale del genere umano é correlato all'influenza esercitata sul genere umano da parte degli Avatars. Gli extraterrestri considerano la vita di Gesù, intesa come servizio per tutti noi, e il suo sacrificio come supremo esempio del vivere portato al suo più elevato sviluppo di coscienza, in quanto parte essenziale della propagazione dei suoi insegnamenti spirituali, della sua guida morale, della sua testimonianza dei più alti principi dell'esistenza stessa. Da questa prospettiva, la redenzione non andrebbe intesa come il "lavar via i nostri peccati", quanto piuttosto come il fondamento di un nuovo codice di comportamento morale - alta consapevolezza - da contrapporsi alle negative conseguenze - bassa consapevolezza - del comportamento umano. Gesù ha lasciato all'uomo la libera scelta ma enfaticamente ha messo in evidenza le conseguenze del suo comportamento. Che é in pratica ciò che fanno anche gli extraterrestri nei nostri confronti. Tali entità, evolutesi al punto di viaggiare attraverso gli spazi interstellari e il cui compito é quello di fare da missionari a chi non ha raggiunto il loro livello di crescita, non esprimono in ogni caso alcun parere a proposito della loro evoluzione spirituale. Non ci é dato di sapere quindi se fra le loro civiltà vi sia mai stata una figura di maestro spirituale della portata di Gesù.

La famiglia di Dio

Una delle domande chiave della teologia riguarda la parentela di Dio. Chi fa parte della sua famiglia? Quanto é grande la sua famiglia? Quanto é varia? I nostri visitatori extraterrestri, fin dal loro primo apparire fra noi e dal loro primo comunicare i loro pensieri spirituali, ci hanno parlato di

quanto ampia e varia sia la famiglia di Dio. Essa davvero si estende attraverso tutto l'universo, comprendendo in sé tutte le forme di vita intelligente. Possa essere di conforto ai religiosi il sapere che, attraverso le galassie e oltre, "dove si trovano insieme due o tre persone", fra loro si trova Dio. Gli extraterrestri sono consapevoli di quanto gli esseri umani siano preziose scintille divine. Non di meno, le culture extraterrestri si esprimono in maniera diversa a proposito del nostro comportamento riguardo ai nostri simili e alle altre creature della Terra.

Afferma Richard Boylan: "La considerazione relativa a come gli esseri umani si potrebbero collocare nei confronti delle spirituali culture aliene che ci stanno visitando ci fa riflettere a proposito del nostro punto di vista religioso. Per esempio: il comportamento degli americani sarebbe molto diverso dal comportamento che a suo tempo ebbero i coloni europei allorché s'imbatterono negli "alieni" (Indiani dell'Isola caraibica di Hispaniola)? Gli europei ritennero che la religione dei caraibici fosse pagana e da disprezzarsi, il che giustificò la loro imposizione forzata del Cristianesimo a quelle genti. Forse il comportamento più giusto che dovremmo avere riguardo ai rappresentanti delle culture extraterrestri potrebbe essere quello suggerito dall'Osservatorio Vaticano, nella persona dell'astronomo e gesuita Guy Consulmagno: "Se dovessimo entrare in contatto con altre forme di vita intelligente, dovremmo dir loro della nostra storia sacra, ascoltarli parlare della loro, e imparare."

La precessione equinoziale ha la durata di 26.000 anni circa. Il 21 dicembre del 2012 si dice che essa volgerà al suo termine. Speriamo non si debbano attendere altri 26.000 anni per sapere che il nostro pianeta e l'intera umanità fanno entrambi parte di un ben più vasto consorzio, quello che i Nativi americani chiamano i Popoli delle Stelle.

LA SUPREMA INTELLIGENZA ONNICREANTE, PADRE CREATORE DI TUTTO IL

COSMO, POIMANDRES

“Perché mi cercate, se Io sono in mezzo a voi, giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto? Perché mi cercate dunque, se Io sono stato, sono e sarò in voi e con voi e vi compenetro nella mia eterna presenza. Io sono la Vita e la resurrezione di ogni cosa. Io sono la Luce e l’armonia di tutto il creato. Io sono il Creatore, Padre Creatore di tutte le cose. Voi siete la mia migliore espressione, manifestata e proiettata nel tempo e nello spazio, perché dunque mi cercate se sono in voi? In voi mi sono compiaciuto manifestarmi e tramite vostro rallegro la mia eterna esistenza nel mondo. Voi siete il mio corpo, la mia anima, il mio grande cuore, e per voi edifico e vivifico ogni cosa in amore giustizia e verità. In verità in voi mi compiaccio di essere me stesso perché a voi ho dato quanto di più bello e di più puro vi è nella Luce del mio regno. Convincetevi una buona volta e per sempre, voi siete me stesso ed Io sono in tutti voi. Non avete bisogno di cercarmi, ma di amarmi in voi e in tutte le creature, di somigliarmi di farmi vivere in voi, in allegrezza, in pace, in Amore, in Giustizia e in Verità. Allora se così mi cercate, io vi dico: ognuno di voi diverrà me stesso coscientemente ripieno della mia Luce e delle mie grazie e mi avrà trovato per sempre. Ma voi vi ostinate a ignorarmi e a crocifiggere quotidianamente le mie virtù e il mio Amore. Voi mi disubbidite e mi rammaricate. Voi ponete in ira la mia Santa Volontà. Voi non rispettate il mio patto, le mie leggi. Voi edificate il male pur sapendo che il vostro Dio vuole solo il bene. Voi avversate le mie leggi con l’odio, la vendetta, la crudeltà, l’ingiustizia pur sapendo che il vostro Dio non vuole ciò, ma Amore, perdono e giustizia. Stolti, stolti, stolti che siete, in verità, in verità vi dico, non un solo istante, la mia Luce Santa si è allontanata da voi. Se veramente mi fossi allontanato nessun cuore avrebbe più avuto vita. Voi sapete dove Io sono, provate quindi a cercarmi altrove. Amatevi, amatevi gli uni agli altri, ed edificate in pace e con le mie grazie l’opera della Vita, e vedrete che il calore

della mia eterna Luce riscalderà e illuminerà le vostre oscurate e fredde coscienze. La mia natura è Spirito e Luce creativa, è Amore, amore infinito e incondizionato. Voi siete la sintesi più vera, il soffio più puro della mia divina persona. Io sono in tutti voi e voi siete in Me. Voi mi siete figli, comprendetelo e ricordatelo, ma ahimé, quanta tristezza mi date. Meglio sarebbe stato non avervi dato tanta libertà, ma io vi riprenderò, vi scuoterò, vi sveglierò. Se voi continuerete a camminare per le vie che a Me non vi conducono, vi chiamerò più volte prima di far crollare la terra sotto i vostri piedi. Se le vostre coscienze diverranno più oscure, più fredde sì da non permettere di compiacervi in voi, Io vi porrò in maggior prova e la mia verga sarà dolorosissima. Ravvedetevi, ravvedetevi figlioli, e fate che la legge di giustizia divina non abbia mai a sostituirsi al mio Amore Santo, incondizionato. Ascoltatemi, perché è vero che Vi amo e che io voglio il vostro bene e la vostra felicità, ma ripeto, ravvedetevi! Ravvedetevi!”

MESSAGGIO DEL GRANDE PADRE POIMANDRES AL FRATELLO DI LUCE EUGENIO SIRAGUSA

Il padre creante di tutto il cosmo, la nostra infinita fonte di vita, verita’, luce, amore e giustizia; l’essere supremo, colui che ci ama fino al punto da mobilitare milioni di suoi figli, per aiutarci a ritrovare la nostra vera essenza. Siamo realmente parte della suprema potenza creante, ogni nostra molecola e’ parte del suo essere; e’ presente nei nostri pensieri, nelle nostre gioie e nei nostri dolori, nelle nostre vittorie e nelle nostre sconfitte; vive ogni istante insieme a noi e noi, ogni istante insieme a lui.

“ASCOLTE!”

Figlioli,

sono

Poimandres,

l’Intelligenza

Suprema

del

Cosmo.

Colui che conosce la mia verità è mio sacerdote, colui che mi cerca come è giusto cercarmi, mi trova! Una

volta

che

mi

ha

trovato,

lui

ed

io

diveniamo

una

sola

cosa.

Niente può nascere dal nulla, come nulla nasce a caso, nessuna cosa può essere se manca la causa dell’essere. La

mente che pensa, forma e crea, sono Poimandres, la mente di tutto, la forma di tutto, il creatore di tutto e tutto sono

Io,

Sono anche l’Amore che lega la molteplicità all’unità, sono la Giustizia che armonizza e regola i valori complementari che istruiscono ed equilibrano le mie forze cosmiche, il mio eterno divenire. La Luce è il veicolo della mia volontà, il

mezzo

attivo.

molteplicità.

l’unità

cui

che

crea

la

di

mi

servo

per

essere

sempre

presente

ed

Con essa e da essa sprigionano i valori della mia Legge causale strutturale della Vita e di quanto fa parte della mia

Natura.

Sono Poimandres, l’Intelligenza Suprema del Cosmo, ho innumerevoli occhi, innumerevoli bocche, innumerevoli

volti.

Io sono l’unità e la molteplicità, Io sono nel tutto e il tutto nell’uno, e matrice di tutte le cose che furono che sono e che

orecchie,

vivente

innumerevoli

linguaggi

e

innumerevoli

saranno.

.

“OGNI PICCOLA PARTICELLA MI CONTIENE, DOVE IO NON SONO, NON ESISTE NIENTE. IO SONO LA CAUSA DI TUTTO CIO’ CHE NASCE, VIVE, MUORE PER ESSERE SEMPRE. IO PENSO, CREO, PLASMO E NUTRO IL MIO ETERNO “IO SONO LA VERITA’ DI TUTTE LE VERITA’, CHI E’ SULLA TERRA, IN MISSIONE COSCIENTE E CONSAPEVOLE, E’ QUI PURE AL FIANCO MIO”. DIVENIRE”.

“PRESTO SULLA TERRA, TUTTO CAMBIERA’ E I DISEGNI DELLA MIA MENTE DIVERRANNO REALTA’. PERO’ NON POSSO FARE NIENTE SE CONTINUATE AD IGNORARE CHE SONO IN VOI”.

Il padre creante ci vuole con lui, nella grande famiglia cosmica, ma per far questo, dobbiamo prima riuscire a vedere lui in noi, dobbiamo ascoltare il nostro spirito, sentirlo dentro di noi, lui e’ li’ e ci parla attraverso i pensieri, possiamo se vogliamo sentirlo, e’ un onda di caldo Amore che proviene dalle viscere del nostro essere e inonda tutti i nostri sensi. Fermatevi un istante, bloccate per dieci minuti la vostra illusoria vita e dedicateli alla ricerca della vostra verita’, della vostra vera vita; se volete, nostro Padre sara’ li’ gia’ pronto ad ascoltare il vostro cuore ed il vostro amore.

La Mente cosmica e’ al centro di tutto,(presiede e governa la vita del creato) attorno ad essa gira il Sole Manassico galattico(Mente Universale)e attorno al quale, girano tutti i Soli sistemici della Via Lattea. L’energia sprigionata, viene convogliata dall’unita’ centrale cosmica, all’unita periferica galattica e da qui, all’unita’ interna dei vari sistemi solari.

Lo Spirito-Intelligenza individuale, è l’Ego Sum, la particella divina in noi. Noi siamo una scintilla della Mente Macrocosmica che coordina, istruisce, determina e produce il processo operativo dell’Astrale o Anima, con cui è sempre in contatto ed è inseparabile durante tutto il ciclo sperimentativo che si svolge nelle dimensioni materiali. L’Anima o Pneuma, è l’Astrale, il dinamismo vitale del corpo. Questa energia scaturisce dalla luce creata dallo Spirito Creativo del Cosmo e del Macroessere. Muta, ma è immortale, essa istruisce e coordina tutte le funzioni dei corpi fisici. L’anima è il ponte tra lo spirito e il corpo. Il Corpo, è un elemento mortale transitorio, esso scaturisce dalla luce astrale, in collaborazione con gli elementi naturali del pianeta su cui si manifesta. Il corpo è legato all’astrale e muta solo quando il filo argenteo si distacca dal corpo per avvenuta sperimentazione dell’esperienza. L’immagine dell’uomo, in questi tre aspetti: ANIMA, CORPO, e SPIRITO, somiglia all’Essere Macrocosmico composto di sette dimensioni che operano in centocinquanta bilioni di universi. L’uomo è un “ENZIMA” di una Macrocellula Cosmica dell’immenso edificio cosmico, la Terra.

L’esistenza sul piano astrale, può essere felice o infelice in rapporto alle vite che abbiamo vissuto nei mondi della materia. Chi sul piano fisico ha odiato, sul piano astrale subirà l’emozioni dell’odio, questo fino che non avrà la possibilità di incarnarsi con la precisa volontà di sperimentare una intensa missione d’amore. Nel momento in cui lo spirito decide di rientrare nella materia, non abbandona del tutto le vecchie esperienze che divengono vite parallele, ma senza essere ricordate per non influenzare il nuovo piano evolutivo. Per esempio quando dormiamo tranquillamente, il nostro corpo astrale si allontana da questo piano temporale per proiettarsi nelle infinite dimensioni cosmiche, questo gli consente di proseguire e completare la sua evoluzione. Dunque la vita materiale, istruisce e costruisce la vita dell’astrale. Sono le azioni quotidiane che creano il famoso destino, la vita è un metodo di insegnamento che spinge tutte le cose create ad evolvere ed a informare il grande Cosmo. E’ una genetica cosmica che tende a realizzare l’equilibrio del dualismo relativo-assoluto, materia-spirito, in questo tempo e in questo spazio. Dobbiamo avere la consapevolezza che la Sua Potenza è in ogni cosa.

L’Onniscenza di Dio scaturisce dalla sua presenza, nella natura visibile e invisibile del cosmo. POIMANDRES, è l’intelligenza dell’essere Macrocosmico, la Volontà, il Programmatore, la Suprema Forza che governa il cosmo e tutto l’universo (galassia). Tutta la Creazione esiste per sua volontà, ma soprattutto per servirlo nell’immenso desiderio di espansione e creazione. La luce è il veicolo della sua volontà, è il mezzo di cui si serve per essere sempre presente ed attivo in ogni cosa.

Quando avremo realizzato questi splendidi valori, dovremo concretizzare di essere vicini all’ultima fase della settima generazione. Il nostro mondo si avvia alla settima crescita, ultima di questo piano tridimensionale. E’ necessario che anche gli uomini crescano spiritualmente, altrimenti non potranno più vivere su questo pianeta. Quando la Terra passerà dalla terza alla quarta dimensione, un movimento evolutivo avverrà in tutto il Sistema Solare, in tutta la Galassia. Ogni creatura di questa creazione e di questo spazio, vivrà un salto quantico, non solo gli uomini, ma tutto si proietterà verso un migliore destino, avvicinandosi sempre più alla Suprema Conoscenza e Coscienza. Il primo a compiere questa ascesa è stato GESU’. Gesù, è asceso in corpo e in spirito, dimostrando che è venuto sulla Terra per dare inizio all’ascensione umana. L’ascesa è sofferenza; ma la scala che ci offre Dio, non è di spine, di dolore e di sofferenze, essa è una scala di luce, e rimarrà tale se noi ubbidiamo alle sue leggi, le leggi del cosmo. Quando l’uomo preferisce l’odio, gli viene a mancare l’amore, e la sofferenza diviene inevitabile sino a quando non avrà concepito è sperimentato il

complementare positivo. L’amore allora si mette da parte per dare spazio alla giustizia, che riprende tutte le creature che non si sono comportate secondo le regole dell’amore per risvegliarle dolorosamente al bene.

“L’ESTREMAMENTE GRANDE NON E’ ALTRO CHE LA TOTALITA’ DELL’ESTREMAMENTE PICCOLO, IL MACROCOSMO E’ UNA UNICA COSA CON IL MICROCOSMO, POICHE’ IL MICROCOSMO E’ COMPENETRATO E CONTEMPLATO DAL MACROCOSMO. LE LEGGI SONO DIVERSE, MA NON CONTRARIE E OPPOSTE, ESISTE UN MUTUO DARE E UN MUTUO AVERE, QUANDO UNA PERSONA AMA, NON PUO’ RICEVERE CHE AMORE. SE L’UOMO DELLA TERRA SI OPPONE A QUESTA ESIGENZA IL DARE E L’AVERE SUBISCONO UN SERIO DISEQUILIBRIO, UNA INCOMPATIBILITA’, DI SAPIENTE CONVIVENZA TRA LA MATERIA E SPIRITO OVVERO TRA UOMO E DIO. L’UOMO CHE PONE DISEQUILIBRIO TRA CORPO E SPIRITO SI ISOLA DALLA EVOLUZIONE E NE SUBISCE TREMENDAMENTE LE CONSEGUENZE, E LA SOFFERENZA FISICA, SPIRITUALE E ANIMICA, SUBISCONO GRANDI TRAVAGLI PER RIPORTARE L’ENTITA’ DIVINA SULLA RETTA VIA. IL BENE ENTRA IN LOTTA CON IL MALE, L’AMORE IN LOTTA CON L’ODIO, LA LUCE IN LOTTA CON LE TENEBRE”.

Gli Dei (gli angeli, gli arcangeli, e gli spiriti elementari) scaturiscono dal seno dell’Intelligenza Onnicreante, sono una sua diretta e pura emanazione. Gli angeli che operano sulla Terra, coscienti della suprema volontà, sono gli strumenti della volontà della Mente Cosmica, essi sono i custodi della Creazione, ma sono anche i maestri e costruttori della Legge Suprema ed edificatori e manipolatori di questa immensa energia divina. Anche noi siamo Dei perché possediamo in noi la potenzialità divina per creare immensi paradisi. Gli uomini, hanno perduto la memoria di questa verità. Il desiderio di Poimandres è che noi tutti riacquistiamo la memoria perduta, e che si ritorni coscienti alle nostre vere origini. In questo momento di dimenticanza, abbiamo rallentato, per colpa dell’inattività, la manifestazione divina dell’universo. In virtù di questo, ciò che deve accadere accadrà. Ciò che è putrido cadrà, per poi essere rigenerato, questa è la Legge Evolutiva; l’uomo deve nascere, crescere, mutare per poi rinascere, ricrescere e rimutare, sino a quando avrà raggiunto la totale realizzazione della natura divina. Questo processo non ha né un principio concepibile né una immaginabile.

Il bene incondizionato, sta soltanto nel cuore dei giusti, essi sanno amare come Dio ama. Nello spirito di coloro che sono illuminati dalla sua Legge d’Amore, vi è il bene incondizionato. L’ascesa verso la suprema beatitudine è per tutti, perché tutti sono parte dell’intelligenza Onnicreante; è solo una questione di tempo, di sofferenza, di prove, morte, di vita, di rinascita, fino alla completa realizzazione. Il bene e il male convivono con l’uomo a causa dell’originaria disobbedienza alle leggi di Dio. E’ una sua scelta se alimentare il valore positivo oppure quello negativo, questo è possibile grazie al libero arbitrio. L’uomo è potenzialmente, metà angelo e metà demone. Se alimenta il male e lo nutre, pascendo odio e dolore, non potrà mai sperare che in lui muoia la forza demoniaca predominante. Dato che l’uomo è il solo essere in cui spirito e materia sono egualmente presenti, egli diviene il campo di battaglia dell’universo. Armageddon è dentro di lui. In lui lo spirito subisce una continua “disfatta” fino al giorno dello sviluppo della Mente Superiore. Da quel momento in poi è assicurata la “disfatta” della materia. Quando la luce dell’intuizione comincia a splendere nell’uomo la

vittoria è nelle sue mani. L’Anticristo è nell’uomo e lo sarà fino quando agirà contro le leggi immutabili di Cristo: Giustizia, Pace, Amore e Fratellanza. L’uomo che non fortifica il proprio spirito ed il proprio cuore con giusta saggezza e sapienza (obbedendo ed applicando queste virtù) non potrà mai aspirare a divenire un figlio consapevole di Dio. Il MALE è il complemento del BENE, le tenebre sono il complemento della luce, l’odio il completamento dell’amore. Attraverso questa dualità è possibile scegliere e quindi trarre conoscenza ed evoluzione. Il negativo e il positivo non sono forze opposte ma complementari. Le forze maligne esercitano il loro potere per separare il bene dal male, chi non è forte soccombe trascinato dai lacci che legano la sua anima alle cose inutili e illusorie, ai sentimenti che lo vincolano alla materia: gelosie, invidia, prepotenza, avidità. Quando la Luce si attenua nel suo splendore, quando il nostro spirito si rattrista, vuol dire che il male sta lavorando contro il bene e la nostra fede diventa più debole. Se non saremo guardinghi e astuti, l’opera del divisore raggiungerà il suo scopo, la sicurezza non deve mai vacillare anche perché il demonio ha anche l’approvazione di Dio.

Tutto ciò che accade non è un caso, questa è una invenzione dell’uomo. Non è il corpo che prende lo spirito, è lo spirito che prende il corpo! Lo spirito è uno solo, ma i corpi sono tanti. Quando lo spirito lascia lo strumento materiale di cui si è servito, si identifica nell’unità della sua natura e somma tutte le esperienze vissute a quelle preesistenti. Ogni legame cessa di esistere in terra, ma ci sarà solo un grande sconfinato amore dove ci fonderemo, dove la libertà non potrà essere limitata e manipolata. Lo spirito è padrone assoluto di ogni cosa. Che senso avrebbe la vita se tutto finisse con la morte? E’ bene che l’uomo in vita non sappia tutto quello che accade dopo la morte. Dopo l’abbandono del corpo fisico, si riveleranno ad ogni singola creatura realtà sconcertanti, allora e solo allora comprenderà il vero senso della vita, solo allora realizzerà il tempo prezioso perduto inseguendo illusorie vanità ed inutili ambizioni materiali. Molti si domandano il perché della nostra esistenza ed a cosa possa servire questa vita di sofferenza. Ciò è per noi un’incognita, ma la risposta la scopriremo singolarmente, soltanto così potremo cominciare ad amare questa meravigliosa

esperienza chiamata VITA. Ignorare che si nasce, si vive e si muore, mai ci aiuterà a dare il valore che la vita merita. Dobbiamo comprendere che l’alto serve al basso, e che il basso serve all’alto. Per questo siamo preziosi e insostituibili per Dio e per l’universo. Esistere in un mondo materiale, significa avere il compito di acquisire conoscenza dei valori binari che operano nel cosmo. Materia e spirito, sono originate da un’unica matrice, ma mentre il corpo si logora e perisce lo spirito è l’unico ed eterno elemento immortale. Il corpo serve l’essenza divina durante il suo viaggio nei mondi fisici fino a quando esso non sarà in grado di procedere da solo perché finalmente realizzato. Cercheremo a questo punto, di spiegare chi sono i creatori della nostra forma spirituale, gli Elohim, gli Astrali. La loro patria è la luce, che manipolano come noi facciamo con l’argilla, essi sono i famosi “Archetipi” i creatori di ogni forma e sostanza che si manifesta negli universi fisici e superfisici. Sono la mente direttiva dell’evoluzione di tutto ciò che è visibile ed invisibile, del relativo e dell’assoluto; a loro è stata concessa la possibilità di creare la vita nell’universo.

Ogni uomo un giorno potrà divenire come loro (infatti siamo stati creati ad immagine e somiglianza dei nostri Creatori) questo accadrà quando avremo raggiunto la necessaria evoluzione. Nell’uomo, microcosmo e Macrocosmo si incontrano. Ciò non può essere detto degli angeli poiché normalmente non posseggono i corpi eterico e fisico; né è vero degli animali che sono privi dei tre principi superiori della Volontà, Saggezza ed Intelligenza astratta. Nell’uomo sono pienamente contenute le possibilità di autoespressione del Macrocosmo. Scopo della sua esistenza è sviluppare dall’interno le energie Macrocosmiche per mezzo delle quali può a sua volta giungere fino alla statura del Logos di un sistema solare (“…perfetto come è perfetto il Padre che è nei cieli”). Essendo gli stessi principi a governare i processi creativi del Macrocosmo e del microcosmo, il ripetersi delle incarnazioni fornisce l’allenamento e la pratica necessari per la successiva manifestazione Macrocosmica del potere creativo dell’uomo. Sono stati gli Elohim ad innestare nell’uomo l’intelligenza (Ego Sum), sciogliendolo dallo spirito collettivo animale. L’intelligenza è un memorizzatore multi-

dimensionale, lo spirito è depositario di tutte le esperienze vissute e sperimentate nelle diverse dimensioni: sensoriali, emozionali e materiali. Lo Spirito-Intelligenza esprime e rappresenta la vera natura divina dell’uomo: la sua vera patria è l’eternità e la sua reale natura è l’immortalità. La sublimazione dello Spirito-Intelligenza è lenta ma continua ed inesorabile, non se ne può concepire la fine ma si riesce solo ad intuire che essa procede all’infinito consentendo una sempre più profonda realizzazione dell’Assoluto da cui tutto ha origine. Il corpo non è altro che una navicella biologica di cui si serve lo spirito per vivere nella dimensione fisica sensoriale le sue esperienze e le sue missioni. L’intelligenza può memorizzare il bene e il male ma se lo spirito è forte incamera il positivo e respinge il negativo, grazie alla realizzazione dei valori complementari sperimentati. L’Amore racchiude l’atto più importante e divino dell’immortalità; senza l’amore ogni cosa sarebbe già cessata da lunghissimo tempo. L’amore è la sublimazione del volere creativo, l’estasi immacolata del divenire continuo. L’amore è la sintesi della Trinità, il soffio più caldo e più forte della celeste arte di Dio Creatore. Questo grande e infinito sentimento, che chiamiamo amore, è un

pizzico di pura luce, di quella luce grande ed immortale che invade e vivifica tutte le cose.

GLI ESSERI SOLARI CREATORI DI FORMA E SOSTANZA

GLI ELOHIM GLI ESSERI SOLARI CREATORI DI FORMA E SOSTANZA Gli Elohim sono Esseri con caratteristiche

Gli Elohim sono Esseri con caratteristiche multidimensionali. Il loro reale elemento è la Luce che manipolano così come noi manipoliamo la materia. E' nelle loro facoltà creare forme e sostanze ed innestare una capacità memorizzativa trasmissibile.E' nei loro poteri istruire un essere bio-fisico-psichico e renderlo a loro immagine e somiglianza. La vita intelligente o Spirito Vivente, pullula nel Cosmo e ciò grazie a questi Elohim, possessori incontrastati della Intelligenza Onnicreante o Spirito Santo. Sono Loro i fautori della deità e dell'evoluzione cosmica a cui il nostro sistema solare è indissolubilmente legato. Sono Esseri portanti capacità scientifiche e tecniche impensabili.Sono pure gli esecutori della Intelligenza Onnicreante ed istruiscono e determinano il continuo divenire del Macroessere e dei suoi equilibri cosmofisici e cosmodinamici.Questi Signori della Luce espletano pure la funzione di coordinare ed istruire il costrutto esecutivo nelle Macrocellule attive (pianeti), determinando anche il complesso e vario gruppo enzimatico destinato ad elaborare l'energia vitale della Macromolecola (sistema solare), assecondando la specifica genetica innestata dallo Zoide

Cosmico (cometa).

E' naturale che tra questo gruppo enzimatico c'è l'uomo, un componente con particolari

prerogative, dotato di un corredo psico-fisico e spirituale speciale rispetto a tutto il numerosissimo gruppo enzimatico contenuto nella Macrocellula.In ultima analisi Dio è l'Archetipo dei Geni Creatori di forma e sostanza, manipolatori di genetiche e di prodigiose strutture bio-fisiche-psichiche e bio-dinamiche. A loro volta gli Elohim possono essere degli Archetipi.L'archetipo è il padre di una moltitudine. L'essere luce che vi ha

generati. Egli è il padre del vostro eterno essere. L'essere luce ha una grande moltitudine

di

figli maschi e femmine. Sono tutti suoi, perché da esso sono nati e per lui vivono, per

la

sua gioia di essere e di servire ed amare la suprema luce di tutto il creato.L'essere luce

è il primo, il seme, l'albero e voi siete i suoi frutti e semi del suo seme.Egli è la vostra meta. Egli vi ha generati, a lui ritornerete, perché figli e figlie dell'amore del suo

splendore creativo. L'essere luce è la matrice di tutti i vostri spiriti.

Questi Dei ad Eugenio Siragusa hanno detto:"Nei nostri archivi c'è la storia che riguarda

la formazione del vostro sistema solare. Esso si formò circa 20 miliardi di anni del vostro

tempo da una stella (come voi la chiamate) supernova che fecondava in uno spazio che non è più perché già dilatatosi. Possediamo anche la storia degli stadi evolutivi successivi sino ai vostri giorni: il vostro tempo e il vostro spazio non hanno senso per noi che viviamo fuori dal tempo e dallo spazio. La nostra natura astrale ci consente di penetrare temporaneamente tutte le dimensioni, essendo noi composti di luce, elemento primario che tutto manifesta, sia sui piani sensoriali che psichici e fisici. Noi non siamo mortali. Noi coordiniamo, elaboriamo le strutture dell'universo visibile e di quanto è ad esso utile per il suo divenire. Siamo noi che creiamo le genetiche cosmiche e le aggregazioni degli elementi che alimentano l'esistenza di ogni cosa visibile ed invisibile. Siamo noi gli archetipi, gli Elohim, gli dei della storia. Voi siete perché noi l'abbiamo voluto, facendovi a nostra immagine e somiglianza. Potreste anche non essere più, se solo lo volessimo. I vostri primi padri, coloro che fecondarono la vita intelligente sul vostro pianeta, vennero da lontano e non erano terrestri.Le prime tribù di umanoidi, figli del mondo, erano privi di intelligenza prima che avvenisse l'accoppiamento tra i figli di Dio e le figlie degli uomini. Allora divenne Homo Sapiens ovvero erede di una genetica innestata da un volere

superiore, dal Dio Vivente. Gli Dei si erano compiaciuti, rendendo un uomo animale a loro immagine e somiglianza, e concedendogli il beneficio dell'immortalità a condizioni ben precise e con l'obbligo di rispettare ed ubbidire le leggi dei creatori e venerare la forza onnipresente, onnipotente ed onnisciente del Santo Spirito, creatore di tutto, Dei compresi.Ogni cielo ha un Padre, un governatore della Intelligenza Creante, un Dio (come voi lo chiamate) coadiuvato da una schiera indefinibile di coordinatori, di istruttori, di sorveglianti, di modificatori, di manipolatori figli della luce e padroni del suo potere e degli elementi primari, realizzatori della vita nelle sue varie dimensioni.Il vostro sole è il Logos dell'idea divina creante, dove ogni idea viene ad essere forma prima di essere, di esistere, di servire, di essere servito. La verità è la conoscenza, e la coscienza è

l'accumulo, deposito indistruttibile delle opere sperimentate nell'edificio creativo dove si forgia il divenire continuo, mutevole, eterno del cosmo.L'ieri e il domani si identificano nell'eterno presente, mentre lo spazio e il tempo altro non sono che apparenze scaturenti

dalle dimensioni relative delle masse gravitanti negli emisferi materiali. L'assoluto esiste solo nell'astralità dove tutto è causa sublimata del'incorruttibile armonia del potere divino

e

dell'androgenità delle forme nate dall'idea della Luce Creante.

Il

Sole è la causa della vita e di ogni cosa creata. E questa energia che possiede il Sole

per creare la vita si chiama energia psichica.Dal sole scaturisce l'idea creativa della suprema intelligenza del cosmo. Nel Sole risiede il Verbo di Dio, nella sua Luce Cristica giace soavissimamente, la Verità, la via e la vita. Ogni cosa esiste, vive e muta perché il Sole è fonte dell'essere, il Dio Vivente.Nel suo splendore vi è la sapienza di colui che è.Spesso, ciò che non potete sondare si appalesa per significarvi che esistono dimensioni capaci di compenetrare la vostra, essendo queste diverse e superiori ai vostri poteri psico-fisici.Esiste una gerarchia cosmica che governa l'alto e il basso, il macrocosmo e il microcosmo, il visibile e l'invisibile, il materiale e l'astrale.L'astrale coordina e istruisce il materiale, e ciò per un supremo ordinamento dello Spirito Creante: ciò che nasce dallo spirito e ciò che nasce dalla carne. La nostra natura è astrale. Proveniamo da una dimensione completamente diversa da quella in cui, voi terrestri, svolgete le esperienze esistenziali ed evolutive della vostra reale identità eterna.Le nostre facoltà intellettive sono per voi inconcepibili ed i nostri abitacoli non sono strutturati da valori materiali, anche se è nelle nostre facoltà materializzare quanto è nell'idea.Possiamo renderci visibili alle vostre facoltà visive solo quando lo riteniamo necessario e possiamo, altresì, essere disponibili al contatto extrasensoriale o fisico quando lo riteniamo opportuno, e con persone che sono in possesso di determinate qualità psico-fisiche- spirituali che possiamo facilmente sondare in ogni circostanza.La materializzazione dell'idea, della forma ed infine della sostanza visibile, palpabile, animata ed intelligente, è l'arte più avanzata della nostra scienza astrale. La luce, come vi abbiamo già detto, la manipoliamo così come voi manipolate l'argilla, ed essendo questa l'artefice primaria dell'atomo creante ci consente di coordinare ogni tipo di struttura fisica e dinamica. Il vostro grave errore è quello di continuare a credere che l'intelligenza debba

necessariamente servirsi di un abitacolo unico: il vostro. È un vuoto di conoscenza che dovete colmare e noi siamo propensi ad aiutarvi in tal senso. Nella vostra galassia esistono miliardi e miliardi di globi abitati e non necessariamente con strutture fisiche come quelle che voi possedete. È anche vero che prima che la galassia si espandesse ed occupasse spazio, esseri intelligenti esistevano già miliardi di anni prima della nascita del vostro sistema solare: prima che voi foste noi eravamo già. Intorno al vostro sistema solare, prima ancora che il vostro secondo sole (Giove)

divenisse un buco nero, un mondo artificiale era stato messo in orbita e tutt'oggi è attivo

e funzionante.Sappiate che siamo più vecchi di voi di 15 miliardi di anni".

IL RITORNO DELLE

STAR NATIONS

lL viaggio umano attraverso la successione dei mondi. Dall'analisi delle antiche profezie dei nativi americani, gli interrogativi di uno dei più coraggiosi scienziati di frontiera

La millenaria saggezza degli Indiani delle praterie risuona come potente ed esemplare messaggio per tutti i popoli della Terra che anelino ad una nuova e completa coscienza cosmica, in sintonia con i meravigliosi mutamenti che il pianeta azzurro è in procinto di attraversare. L'anziano Floyd Hand, guida spirituale Sioux-Oglala, rivela che le antiche profezie si stanno compiendo, annunciando immensi cambiamenti per l'umanità e l'imminente ritorno delle "Star Nations" (le Nazioni delle Stelle), ciò che l'uomo bianco chiama extraterrestri. Culture Hopi, Sioux e altre tradizioni nativo-americane sostengono che, a questo punto della nostra storia, ci troveremmo sul punto di transizione dall'attuale sistema di civilizzazione ad un modo di vivere radicalmente differente. Questo cambiamento è così profondo da essere chiamato il passaggio dal Quarto al Quinto Mondo.

da essere chiamato il passaggio dal Quarto al Quinto Mondo. Prima Gente e Spazio Infinito Per

Prima Gente e Spazio Infinito

Per Mondo le tradizioni dei nativi intendono diversi cicli di civilizzazione suddivisi in epoche di crescita del genere umano fino al raggiungimento di una più alta civiltà. Questo significa che l'umanità è passata attraverso tre ere precedenti, nelle quali i nostri antenati giunsero ad un alto livello tecnologico per poi precipitare nell'oblio della

coscienza. Il Primo Mondo era chiamato "Tokpela" (Spazio Infinito). La Prima Gente, intesa come civiltà, aveva capito che i veri creatori erano le entità universali che avevano dato loro la vita attraverso genitori terreni: Padre Sole e Madre Terra. Ognuno sapeva di avere due ruoli vitali: quello di appartenente ad una famiglia terrestre, e quello di cittadino del grande Universo.

Ma poi, col tempo, la Prima Gente dimenticò il rispetto per il Creatore. Iniziarono così ad usare i centri vibratori del loro corpo (i chakra) solo per soddisfare esigenze materiali, abbandonando il principio d'unione di tutte le cose e causando fratture e separazioni tra diversi gruppi etnici, linguistici e religiosi. Gli animali ebbero allora paura dell'essere umano e se ne allontanarono. L'Uomo prese ad autodistruggere la propria specie attraverso terribili guerre intestine. L'errore fatale del Primo Mondo fu dunque quello di dimenticare il principio unificante di tutta la creazione. In ogni gruppo però rimasero alcuni membri che si mantennero fedeli all'originale insegnamento. Questi furono invitati dallo "Spirito" ad emigrare in un luogo speciale situato sottoterra. Appena furono al sicuro, il Primo Mondo fu distrutto:

i vulcani eruttarono ed il fuoco cadde dal cielo fino a che non rimase nulla, se non quei pochi uomini nascosti all'interno della Terra.

Tokpa, la Mezzanotte Oscura

Dopo molto tempo il mondo si calmò, e ne emerse un Secondo. C'erano terre dove era esistita l'acqua, e acqua dove c'era stata la terra. Quando i fedeli rimasti emersero dalle viscere del pianeta, nulla assomigliava al precedente mondo malvagio. Una grande Terra apparve nel Secondo Mondo, definito "Tokpa" (Mezzanotte Oscura) e la gente si propagò sul territorio. Essi comunicavano telepaticamente, ma ben presto divennero bramosi e avari, commerciando cose di cui non avevano alcun bisogno, litigando e osteggiandosi e così scoppiarono nuove guerre. L'errore fatale del Secondo Mondo fu la bramosia e il materialismo

. Ancora una volta, poche persone rimasero fedeli alla coscienza spirituale, che li guidò in un posto sicuro sottoterra. Fu così che lo Spirito comandò alle entità gemelle del Polo Nord e del Polo Sud, incaricate di far ruotare correttamente la Terra di abbandonare i loro posti. Il pianeta oscillò, girò paurosamente, e rollò due volte. Le montagne precipitarono nei mari con immense ondate, che strariparono sulla Terra. Poi il Mondo divenne freddo e senza vita, trasformandosi in solido ghiaccio. Alla fine lo Spirito ordinò alle entità polari di tornare ai confini dell'asse terrestre e la Terra riprese di nuovo a ruotare. Il ghiaccio si sciolse e il mondo si scaldò per il ritorno alla vita.

Il significato perduto

Lo Spirito creò il Terzo Mondo "Kuskurza" ("lo straordinario significato perduto", Mu?), sistemando terra e mari, montagne e pianure, e tutti gli esseri viventi. Poi mandò un messaggio ai pochi fedeli nascosti sottoterra avvisandoli che era giunto il tempo di emergere. Questi sopravvissuti si moltiplicarono e crearono grandi città, nazioni ed alla fine un'intera civiltà. Ma anche questi uomini furono completamente presi dai loro piani terreni. Crearono velivoli a forma di scudo che potevano volare, usandoli per attaccare grandi città. Ben presto molte nazioni furono coinvolte in spaventosi duelli aerei. Inoltre, la Terza Gente decadde in pratiche sessuali degradanti. Gli errori fatali del terzo Mondo furono, quindi, quelli di impiegare vascelli aerei per scopi bellici e praticare l'atto sessuale esclusivamente a fini di promiscuità.

Così lo Spirito spinse i pochi che ancora vivevano secondo la saggezza a costruire vascelli e stivarli di cibo. Allora la pioggia fu liberata su tutto il Mondo. Onde più alte delle montagne si accumularono sopra la Terra. I continenti si frantumarono e sprofondarono negli oceani. Nel frattempo lo Spirito guidò i sopravvissuti fedeli nel loro viaggio prima verso un'isola, poi verso un'altra, finché raggiunsero il Quarto Mondo, "Tuwaqachi" ("Mondo Completo"). Dopo che ebbero attraversato le isole per giungere al Quarto Mondo, quelle isole si inabissarono in

mare. Il Quarto Mondo è quello attuale in cui viviamo. I sopravvissuti si diffusero attraverso le vaste terre e gradualmente iniziarono a costruire "l'alta civiltà" di oggi. Poiché il Quarto Mondo è quello in cui siamo cresciuti, sappiamo benissimo cosa è accaduto.

Armi di distruzione di massa

Dopo un periodo iniziale di aderenza al sentiero della saggezza e della coscienza, molti hanno poi deviato verso l'egoismo e la violenza. Molta gente di questo Quarto Mondo è incappata negli stessi errori dei tre precedenti, ossia

dimenticare l'Unità della creazione, sprofondando nella bramosia e nel materialismo più sfrenato, nella promiscuità ed

in ogni tipo di conflitto bellico. Ma a questo si è aggiunto un pericoloso elemento: armi in grado di distruggere non solo

l'uomo e l'ecosistema ma anche l'intero pianeta. Ora questo Mondo sta per esaurirsi, ed i segni sono ormai evidenti:

l'estinzione delle piante e delle specie animali; la contaminazione delle terre e dei mari con materiali tossici; la formazione dei buchi dell'ozono che fanno filtrare un eccesso di energia ultravioletta. Quest'ultima è causa della progressiva morte della flora terrestre nonché del maggiore diffondersi di alcune forme di cancro tra gli esseri umani. Il notevole aumento della temperatura (effetto serra) ha portato alla destabilizzazione del clima ed allo sconvolgimento degli ecosistemi.

Se il Quarto Mondo davvero si avvia verso la fine, un fattore più importante completa l'equazione: una diffusa serie,

negli ultimi cinquant'anni, di incontri ravvicinati fra esseri umani e civiltà extraterrestri, il cui messaggio è chiaro ed inequivocabile. Essi sarebbero molto preoccupati per come l'uomo sta distruggendo il pianeta e se stesso. Tale apprensione si estenderebbe anche alle guerre che quotidianamente si susseguono e a tutte le forme di violenze che ovunque imperversano. I messaggeri alieni si sarebbero detti contrariati anche da chi permette il diffondersi di malattie

e le morti per carestia di intere popolazioni, mentre le nazioni più opulente continuano ad arricchirsi. Inoltre,

auspicherebbero fortemente che gli esseri umani si responsabilizzino per la salvaguardia del loro stesso pianeta.

La Terra, nostra Madre

Il messaggio di tali civiltà extraterrestri è, principalmente, quello di renderci consapevoli che non siamo gli unici esseri

intelligenti nell'Universo, e che facciamo parte di una grande famiglia cosmica di esseri evoluti, eliminando gli errori e

riordinando il nostro stile di vita, per riunirci al Tutto, alla Fonte Creatrice. È essenziale iniziare a trattare la Terra ed il suo ecosistema come se fosse nostra Madre, con rispetto e amore, affinché non si ripeta ciò che è avvenuto precedentemente. Ma come sarà il Quinto Mondo, verso il quale siamo diretti? Sarà costituito dalla gente umile di ogni singola nazione, tribù e minoranza razziale che diverranno un'unica famiglia, fratelli e sorelle.

Stiamo entrando in un'era di grande purificazione. Questo è un periodo di grandi cambiamenti per il nostro pianeta:

terremoti, maremoti, eruzioni vulcaniche, spostamenti di terre e cambiamenti climatici hanno contraddistinto questi ultimi anni, eventi sintomatici proprio di tale mutamento. Secondo le profezie vi potrebbero essere anche catastrofi causate esclusivamente dalla stoltezza dell'uomo. Inoltre, come è accaduto per i Mondi precedenti, ci saranno coloro che vorranno rimanere aggrappati ai vecchi schemi per resistere al cambiamento, mentre altri cercheranno di vivere in armonia con il resto della creazione. Tale concetto di coesistenza pacifica con le altre forme di vita non è, come potrà sembrare a qualcuno, solo materia di discussione di un romanticismo ecologico o di una metafisica utopistica . È semplicemente il riconoscimento della vera dimensione della famiglia.

Ritorneremo una Star Nation

Durante questa transizione, più che in passato, ogni individuo è chiamato a servire il Grande Spirito, quel Centro di Consapevolezza a cui ogni cosa deve la sua origine. Ogni singola persona avrà un ruolo importante aiutando se stesso e gli altri a trovare quelle "strade" che guidino tutte le razze ad abbandonare ogni tipo di separazione e ad unirsi per il bene comune. E ancora, è necessario aiutare le specie vegetali e animali a sopravvivere, ponendo fine alla distruzione sistematica del pianeta e ritornando al nostro ruolo primario di custodi della Terra. Bisogna accantonare l'attuale stile di vita improntato al raggiungimento del "successo", alla bramosia ed al materialismo più acceso, per imparare a vivere in modo più equilibrato e sereno. Dobbiamo vedere il sesso come la deliziosa e sacra attività che unisce due esseri per dar vita ad una "verità" più alta. Infine l'uomo deve bandire le armi da guerra, e operare con comprensione, giustizia, solidarietà per raggiungere la pace. Ma dove condurrà, in definitiva, questo viaggio dell'uomo attraverso la successione dei Mondi? La profezia dice che al centro dell'Universo, c'è un posto dove hanno avuto origine tutte le nazioni stellari. Si trova nella galassia delle Star Nations. Prima di giungere là, transiteremo attraverso nove Mondi.

I segni dell'energia femminile

La tradizione dei Nativi Americani, tra l'altro, onora l'esistenza delle cosiddette Entità del Tuono, conosciute come messaggeri dei potenti in cielo, ossia le "Star People" (gli extraterrestri). Si tratta di entità che hanno il potere sia della dissoluzione che della creazione. Nelle tradizioni degli Indiani delle Pianure un indivduo che ha avuto un contatto con un'Entità del Tuono, sia diretto che in visione, diviene un "Heyoka", cioè un "contrario". L'Heyoka di solito inizia a comportarsi nel modo opposto alle convinzioni della cultura dominante, con lo scopo preciso di risvegliare le coscienze. Egli è la controparte umana delle Entità del Tuono, che ripetutamente disgregano l'ordine dell'esistenza e modellano una nuova disposizione dai frammenti. Non tutti gli Heyoka sono Indiani delle Pianure: alcuni hanno la pelle gialla, altri nera, altri bianca. Sono tutti sperimentatori, istruiti per vivere come testimoni attivi contro l'ignoranza e la corruzione del Quarto Mondo, per diventare le fondamenta della civiltà futura del Quinto Mondo.

Anche le donne delle tribù dei Nativi d'America esprimono le loro convinzioni spirituali: la vecchia

Anche le donne delle tribù dei Nativi d'America esprimono le loro convinzioni spirituali: la vecchia era (il Quarto Mondo) è ormai conclusa, e la nuova sta lanciando i suoi primi vagiti. Il Quarto Mondo è stato contraddistinto dal dominio dell'energia maschile, il Quinto invece avrà come segni dominanti gli attributi dell'energia positiva femminile. Sarà caratterizzato dalla creazione di una società rinnovata di uomini e donne che verranno considerati di pari dignità, ci sarà cooperazione, solidarietà, aumento della coscienza spirituale e delle conoscenze tecnologiche, per una vita in totale armonia con la natura. L'importante è che tutti noi si diventi pienamente consapevoli del processo di purificazione già in atto, e che fra poco dovremo compiere le nostre scelte e assumerci le nostre responsabilità personali.

di Richard Boylan

LE 11 LEGGI UNIVERSALI E LE 11 LEGGI SPIRITUALI DEL COSMO SONO LA BASE SU CUI SONO SORRETTE E FONDATE LE CIVILTA' DELLE STAR NATIONS, I POPOLI DELLE STELLE

Legge Universale del Libero Arbitrio Legge della Libertà Spirituale dell'Uomo

.

Legge Universale del Cambiamento Legge della Crescita Spirituale dell'Uomo

Legge Universale di Movimento e Equilibrio Legge Spirituale di Forza, Salute e Felicità

Legge Universale di Innocenza, Verità e Famiglia Legge Spirituale di Protezione della Famiglia

Legge Universale di Simmetria Legge Spirituale di Uguaglianza

Legge Universale della Vita Legge Spirituale di Scelta

Legge Universale del Suono, Luce e Vibrazione Legge Spirituale dell' Intuizione

Legge Universale del Giudizio Legge Spirituale del Karma

Legge Universale della Natura Legge Spirituale della Protezione dell'Uomo

Legge Universale dell'Amore Legge Spirituale della Guarigione

Legge Universale della Percezione Naturale Legge Universale della Percezione Spirituale

Si può osservare che queste Leggi e Diritti Universali, accettate e rispettate da tutte le civiltà delle Star Nations, non "

sono formulate nel "Tu devi/Tu non

Piutosto queste Leggi Universali e Leggi Spirituali possono essere viste come universalmente valide, evidenti principi, fondati nella legge naturale e nei fondamenti della coscienza, e in ogni forma di vita intelligente connessa alla Fonte (Dio). I simboli di queste 11:11 leggi sono stati trovati impressi nella struttura della nave stellare che si e' schiantata a Rooswell nel 1947.

tipico del linguaggio dei nostri diritti civili e delle nostre leggi religiose.

Sotto, foto originale dei simboli trovati in una barra nella navicella caduta a Rooswell, New Mexico 1947

una barra nella navicella caduta a Rooswell, New Mexico 1947 Ho dato la mia foto con
una barra nella navicella caduta a Rooswell, New Mexico 1947 Ho dato la mia foto con

Ho dato la mia foto con tali simboli (la prima in alto, ndr) a Ihanktowan Dakota (Sioux) Capo Golden Eagle/Elk. Egli l'ha portata con sè in un capanno sacro (tepee), ha chiesto l'orientamento a un Tunkasilas, (parola dakota per indicare i "nonni", le loro guide spirituali delle Stelle), e ha appreso che i simboli rappresentano le 11 Leggi Universali e le 11 Leggi Spirituali che tutte le culture delle Star Nations accettano come il loro comune fondamento metafico/spirituale.

Richard Boylan, Ph.D

Le 11 leggi universali e spirituali, oltre ad essere il fondamento di tutti i POPOLI DELLE STELLE sono anche il fulcro con cui viene gestita la vita dell’intero Cosmo, esse selezionano impietosamente e duramente la vita di ogni individuo, ma non sono imposizioni; ognuno di noi, a seguito della legge del libero arbitrio, e libero di seguirle o meno, ma badate, ogni azione imprime la propria conseguenza, secondo la grande legge della causa-effetto.

FOTO VISITATORI DELLE STELLE E DISEGNI

Molti dei disegni su queste quattro pagine sono opera di Davide Chace , un talentuoso artista di Stato di Washington :

Indirizzo e-mail davidwchace@hotmail.com Ringraziamo Davide per il suo permesso di averci fatto condividere queste illustrazioni.

La prima foto , di una madre delfino e figlio, specie intelligente e telepatica seminata negli oceani della Terra eoni fa.

La prima foto , di una madre delfino e figlio, specie intelligente e telepatica seminata negli
La prima foto , di una madre delfino e figlio, specie intelligente e telepatica seminata negli

( " MANTOID "/" Mantide Religiosa ") VISITATORI STELLARI

"/" Mantide Religiosa ") VISITATORI STELLARI Un ragazzo di 10 anni, disegno di "James ", il

Un ragazzo di 10 anni, disegno di "James ", il suo Reptoide amico visitatore stellare.

") VISITATORI STELLARI Un ragazzo di 10 anni, disegno di "James ", il suo Reptoide amico

UNO DEI 12 scienziati ALTIMARIAN I-umano ibrido residente sulla terra per riparare gli ecosistemi terrestri

residente sulla terra per riparare gli ecosistemi terrestri Bianchi alti " maschio adulto, il suo popolo

Bianchi alti " maschio adulto, il suo popolo e’migrato qui da un sistema solare a 105 anni luce di distanza e si trova "dietro" Arcturus star , e sono stati in qui per molti secoli a Indian Valley Springs , (45 SW MIGLIA DI AREA 51 ), NEVADA

per molti secoli a Indian Valley Springs , (45 SW MIGLIA DI AREA 51 ), NEVADA

STAR NATIONS ASSESSORE ASHEOMA TE KA MEATA

Fratello cosmico KA- TSA - HYAN Star People Mayo- CHI- GI -Ban, che insegnò antichi

Fratello cosmico KA- TSA - HYAN

Fratello cosmico KA- TSA - HYAN Star People Mayo- CHI- GI -Ban, che insegnò antichi Maya

Star People Mayo- CHI- GI -Ban, che insegnò antichi Maya ( FIGURINA maya)

CHI- GI -Ban, che insegnò antichi Maya ( FIGURINA maya) DONNA SAAMI - le persone migrate

DONNA SAAMI - le persone migrate dalla stella di Barnard a sei anni luce di distanza , vivono al di sopra Il Circolo Polare Artico in Norvegia, Svezia , Finlandia e Russia penisola di Kola

(" MANTOIDE ), maschio adulto Sasquatch ( Bigfoot, Yeti) , un popolo di Terra Interna

(" MANTOIDE ), maschio adulto

(" MANTOIDE ), maschio adulto Sasquatch ( Bigfoot, Yeti) , un popolo di Terra Interna che

Sasquatch ( Bigfoot, Yeti) , un popolo di Terra Interna che è venuto qui da un altro sistema solare tempo fa’.

Interna che è venu to qui da un altro sistema solare tempo fa’. Un altro umanoide

Un altro umanoide con CARATTERISTICHE luminescenti

Immagine sulla destra del messaggio inviato dagli scienziati per le persone, attraverso il telescopio nello

Immagine sulla destra del messaggio inviato dagli scienziati per le persone, attraverso il telescopio nello spazio, 1974, e una risposta PITTORICA a sinistra ( 2001) proveniente dallo spazio profondo , l'OMS ha fornito anche la loro immagine ( centro). Chilbolton radiotelescopio , Regno Unito

dallo spazio profondo , l'OMS ha fornito anche la loro immagine ( centro). Chilbolton radiotelescopio ,

MESSAGGI DA LONTANO

Questa parte di STAR’S BOOK e’ dedicata a tutti quei fratelli chiamati dalla fratellanza cosmica per divulgare o rendere testimonianza sincera della verita’; alcuni di essi sono ancora in vita terrena, altri finito il loro tempo, sotto forma di spirito continuano la loro infaticabile opera, istruendo e guidando i nuovi chiamati, per far si’ che non si perdano durante il cammino, divenendo cosi’ eletti.

L'AFFASCINANTE STORIA DI CONTATTO DI IVAN MARTINOVK

Durante una sosta a Krasnodar, a sud della Russia, mentre facevo visita per la seconda volta ad un gruppo di amici ufologi, mi parlarono di un contadino che viveva a cinquanta chilometri dalla città e che aveva fatto un presunto viaggio su di una astronave extraterrestre. La loro interpretazione era dubbiosa, ma avendo sentito qualche accenno a quello che il personaggio diceva, volli subito andarlo a trovare. Era un tiepido pomeriggio estivo ed è stato molto gradevole attraversare quelle campagne coltivate, poco lontane dal Mar Nero, con le aie ed i sentieri festosi di bimbi e di animali domestici, così come ricordavo dalla mia infanzia nella pianura padana.

Appena arrivati nel paesino di Gariaci Kluci, al cancello dell'abitazione di Ivan Martinovic Gartvic, ci dispiacque vedere che stavano seduti a tavola per pranzare, ma la nostra titubanza non ebbe il tempo di manifestarsi perché Ivan ci venne incontro come un vecchio e caro amico dicendo alla moglie di preparare per tutti. Mentre mi presentavo, mi rendevo conto che forse non ce ne era bisogno. Avevo davanti la figura di un uomo forte ed estremamente buono, che guardava oltre, e nei suoi occhi trovavo quella mansuetudine e coscienza che mi erano familiari. Mentre gustavamo squisiti prodotti genuini, Ivan cercava di spiegarmi quanto soffriva per non essere creduto, specialmente dalle autorità a cui aveva spedito il suo messaggio.Mi feci allora raccontare cosa gli successe:

.

"Era mezzanotte e dopo di avere guardato la TV, decisi di andare prima in bagno e poi a coricarmi. Esco perché il bagno è fuori e, attraversando il cortile, noto che il cane è agitato e vuole sciogliersi per uscire in strada. Sento fresco, metto il giubbotto ed esco fuori dal cancello, in strada. Alzo istintivamente la testa verso il cielo, come chiamato da qualcosa, e noto in alto a sinistra, una enorme forma ondeggiante, luminosa come la luna, alta dal suolo circa cinquanta metri. Frattanto sulla strada, da destra, vedo avanzare verso di me un uomo che, all’apparenza sembra un mio amico, ma quando si avvicina, vedo meglio che ha una tuta ed è senza capelli. Capii che non era un uomo normale, ma restai sereno. Egli mi prese dolcemente il braccio sinistro ed insieme ci siamo alzati verso quella luce che cambiava continuamente forma. Ancora non capisco come ci siamo

alzati, né come siamo entrati dentro quell’oggetto, perché non c’era nessuna porta. Dentro c’erano sei persone e chi mi accompagnava ha detto agli altri: «Lui non ha paura». Mi colpì molto quello che si dicevano in una lingua sconosciuta che però capivo interiormente. Poi tutti si sono messi a parlare pronunciando singole lettere, forse ogni lettera corrispondeva ad una parola. Parlavano molto dettagliatamente e velocemente, sembrava il linguaggio degli uccelli. Erano umanoidi molto belli, di alta statura e di colore blu, senza capelli. Ad un certo momento il mio accompagnatore ha pronunciato: «ja», e tutti hanno fatto silenzio. Dopo aver ancora assicurato tutti che io non avevo paura di nulla, ha pronunciato un altro suono che non so ripetere e ho capito che la navicella ( come chiamarla?) si è messa in moto. La stanza dove mi trovavo era di 9 x 5 metri circa e

non c’erano mobili, né so da dove provenisse la luce. Mi guardavo intorno mentre interiormente mi venivano stranamente alla memoria tutti i fatti della mia vita, comprese le cose che non ricordavo più. Prima non capii perché, ma poi pensai volessero dimostrarmi che loro sapevano tutto di noi.

.

MODELLI DI VITA SU ALTRI PIANETI

.

Arrivati sul posto, si è aperta una porta e siamo usciti fuori, senza scale; sembrava un molo. L’astronave aveva la forma di un fuso con due punte acute, lunga 25/30 metri ed era atterrata con

qualche sistema magnetico. Mi sono girato intorno ed ha visto case tutte uguali, vi era tanta gente né grassi né magri, che ricordo come persone belle. Avevano mezzi di trasporto che assomigliavano

a biciclette, uno di loro mi fece salire e volammo.

Stavo pensando di chiedergli: «È tuo?», e lui si è messo a ridere delicatamente dicendo: «Se ti interessa, da noi non esiste né il mio né il tuo. Non possediamo né siamo costretti a fare o ad andare. Facciamo tutto ciò che si deve fare». Volando a bassa quota vidi un posto con tanti animali diversi, alcuni che assomigliavano ai nostri, altri ai mammut, erano tutti tranquilli e non reagivano al nostro passaggio. Poi vidi tante città senza grattacieli e senza file di persone. La loro energia era soprattutto solare, ma non solo, così come le loro astronavi, molto facili da usare e senza fili. Hanno soprattutto una Legge nelle loro coscienze, quella divina. Non hanno né superiori né sacerdoti, non servono. Non uccidono niente e nessuno, perché tutto è stato creato dal Signore Iddio. Tutto ciò di cui hanno bisogno per mangiare, non lo piantano o producono, non serve perché le piante producono da sé, è la natura che dona. Come noi vivono e muoiono. Loro si preoccupano tanto del nostro pianeta e ciò che si dice sulla Terra riguardo alla fine del mondo non è vero, non è una fine obbligatoria, tutto dipende da come si comportano i terrestri. A loro dispiace tanto che le persone credenti affermino che Dio ci punisce per i nostri peccati e che vuole distruggere la Terra, in realtà tutto il male lo facciamo noi. Loro ci propongono un progetto di legge per cambiare la vita sulla Terra, per conservare il nostro Pianeta che, se venisse distrutto, coinvolgerebbe il Sistema Solare e la Galassia. Sul nostro Pianeta oggi è tutto cambiato in modo tale che, se non facciamo subito qualcosa, ci sarà una terribile malattia di massa del cervello. Se ciò avverrà, non si potrà più salvare il pianeta, perché tutto ciò che abbiamo accumulato provocherà la fine dell’umanità, ma per volontà nostra, non di Dio. Se i raggi solari che attraversano l’atmosfera porteranno sulla terra tutti

gli inquinanti chimici gli uomini saranno inondati da una pioggia nera.

Il nostro Pianeta ed altri, sono immersi in un contesto di particelle viventi invisibili, necessarie a noi

e noi a loro, perché ogni parte della natura è stata creata insieme. Adesso noi influenziamo loro e loro influenzano noi, e succede un’autodifesa. Questa è la scienza fondamentale di questi nostri fratelli nello spirito, che vogliono aiutarci. Adesso, loro affermano che sulla Terra non esiste la scienza perché non possiamo chiamare scienza ciò con cui l’uomo distrugge sé stesso e il Pianeta. Ci osservano e ci studiano da migliaia di anni. Prima osservavano un altro pianeta abitato da esseri che lo hanno distrutto, ma non potevano interferire. Quando il pianeta è esploso, hanno temuto una nuova catastrofe perché un grosso pezzo è caduto sulla Terra, che poi si è assestata girando di quaranta gradi. Da quel momento ci hanno osservato più attentamente. Inizialmente pensavano che

assomigliassimo a degli uomini, invece poi hanno constatato che il nostro modo di vivere non corrisponde alla vita umana. Hanno dunque studiato il nostro cervello, che è uguale al loro, ma ha reazioni più lente. Ancora non riescono a capire perché i nostri responsabili danno ordine di uccidere milioni di persone. Hanno visto che abbiamo una religione, accettiamo Dio ma ne parliamo solo e tutto ciò è un grande imbroglio. Abbiamo leggi divine bellissime come i comandamenti dove si dice di non uccidere, ma intanto lo facciamo lo stesso. Se il Papa e i sacerdoti credono, come hanno potuto benedire le armate nel nome di Dio, per uccidere milioni di persone? Cosa è dunque la nostra religione? Tutto è scritto nel modo giusto ma non facciamo che imbrogliare. Allora la cosa principale che c’è sulla Terra è un grande inganno loro mi dicono: «Coloro che credono in Dio, che siano mussulmani, ortodossi o cattolici, o di qualunque religione, sono uguali di fronte agli altri. Ma quando in una religione dicono di essere migliori, questo non è giusto!» La loro scienza comprende meglio la natura del nostro pianeta e la Natura di Dio. Noi siamo qui proprio per capire la vita, che il nostro corpo si trasforma in polvere, perché proveniamo dalla Terra ed a questa torniamo, mentre lo spirito no. Lo spirito viene sulla Terra quando nasciamo, proveniente anche da altri pianeti.Loro ci chiedono di fare tutto il possibile per non distruggere il pianeta, ma non possono venircelo ad imporre, altrimenti non agiremmo più col timore di Dio.

Anche se viviamo nel comunismo, socialismo, capitalismo, ecc

, la vogliamo e la mettiamo in pratica, oppure non la vogliamo.Sull’astronave c’erano tre scienziati fisici e chimici. Uno di loro mi disse che se ne sta andando, non avendo più nulla da fare qui. Mentre mi trovavo con loro, anche se tutto era bello e mi piaceva, volevo subito tornare sulla Terra per divulgare queste notizie ufficialmente, ma è molto difficile saper fare quest’opera, saper

portare avanti questo discorso . Mi avevano detto sarei stato libero di scegliere se farlo o no, ed io racconterò, racconterò sempre tutto. Concludo con la mia gratitudine verso questi nostri fratelli perché fanno tutte queste cose per la salvezza nostra e del pianeta Terra". Ivan è una persona a cui si può prestare fede quando afferma di aver avuto un contatto vero. Tutto quello che ha riportato come esperienza vissuta e consigli riportati, anche se espressi semplicemente, sono paragonabili a quanto espresso dal contattato Eugenio Siragusa, divulgato gratuitamente.

non si può cancellare la verità: o

.

Riassumendo:

.

Le astronavi extraterrestri cambiano continuamente forma nell’alone fluttuante per la loro

adattabilità ai fenomeni fluttuanti magnetici e gravitazionali terrestri.

Internamente alle astronavi la luce è diffusa senza sorgente apparente.

Nelle civiltà evolute, non esiste la proprietà privata.

Quando l’uomo vive in armonia con la Natura Madre planetaria, essa stessa gli dona i frutti per la alimentazione.

Il concetto di «fine del mondo» è errato; è l’uomo stesso a volere la «fine dell’umanità».

Uno dei moventi più gravi del possibile suicidio dell’umanità è il terribile morbo dovuto ai fattori inquinanti e che rende folli i neuroni del cervello, chiamato «Harbar».

La realtà vivente e vibrazionale dell’Universo intero, nella sua interazione che ubbidisce alla legge

di «Causa-Effetto», predispone sistemi di autodifesa contro le parti cancerogene, in specie dovuti ad

umanoidi ribelli. È il senso cosmico della Giustizia che difende l’Amore, messa in atto dalle Forze Elementali o «Zigos», governati dagli Esseri super evoluti o Grigi.

Si chiamava Mallona il Pianeta esploso più di 75 milioni di anni fa, che provocò lo spostamento

dell’asse polare terrestre.

Cosa è la filosofia politica e religiosa terrestre? Un imbroglio? Eugenio Siragusa ha spesso ripetuto che: "L’inganno è peggiore del tradimento".

Senza la Loro imposizione noi possediamo il Libero Arbitrio, che è la più grande ed unica possibilità

di far prevalere la nostra intelligenza, se ancora siamo in grado di usarla correttamente per

perseguire «Virtute e conoscenza» e non perseverare nell’essere i peggiori assassini dell’Universo.

Non si smentisce il dramma dei contattati: essere coscienti della Verità e non essere creduti. E con questo si spiega anche come i pochissimi contattati reali dicano tutti le stesse cose provenienti da un’unica fonte, pur essendo sconosciuti fra loro.

DAL PIANETA IARGHA: L'AVVENTURA DI STEFAN DENAERDE Autore del libro "Ho incontrato gli Extraterrestri",

Autore del libro "Ho incontrato gli Extraterrestri", Anno 1969, letto da milioni di persone. Cosa ne hanno fatto… trent’anni dopo? Dimenticato, come tanti altri. Invito ognuno a leggerlo.

Domanda: Perché ci contattate e non ci aiutate? Risposta: "Ciò significherebbe violare le leggi naturali. Voi non avete il concetto di Norma, l’Etica di una civiltà superiore. Per questo motivo la razza umana non ha possibilità di sopravvivenza. Nello stesso tempo ciò blocca la strada della Integrazione Cosmica. La Legge Naturale più importante che regola il processo di civilizzazione di una razza intelligente, è la seguente: uno sviluppo tecnologicamente elevato deve eliminare tutte le discriminazioni, sotto pena di Autodistruzione. Ciò significa che l’estensione delle nozioni tecnologiche ad una razza discriminante è un delitto gravissimo, secondo le norme giuridiche cosmiche. Il rischio della rovina aumenta enormemente. (Questo vale per quanti credono che alcuni nostri Fratelli extraterrestri collaborino con certi nostri centri di ricerca, come per l’area 51. nda).

(foto: PILOTA IARGHIANO)

.

Attualmente, per esempio, per giocare con i missili nucleari, lasciate che buona metà della popolazione mondiale continui a vivere in povertà e sottonutrizione. La libertà di pensiero è l’essenza dell’essere umano secondo la nostra etica; se le arrecassimo danno, commetteremmo un delitto. Per cui istilliamo in voi solo conoscenza, non persuasione. Per creare un alto livello di civiltà, o stabilità sociale, servono tre concetti: Libertà, Giustizia, Efficienza. Da noi non esiste denaro. Civiltà è la misura con cui la comunità provvede a tutti, nel disinteresse collettivo. Il disinteresse è la norma di selezione per l’immortalità di una razza intelligente. La Giustizia è

efficiente quando ciascuno ha a propria disposizione, in misura uguale agli altri, quel tanto che sia sufficiente a renderlo disinteressato nei confronti dei beni materiali, altrimenti si ha l’invidia. (Come disse Eugenio Siragusa: Né pace né progresso senza giustizia nda). Bisogna eliminare tutte le discriminazioni, di cui la prima è la proprietà personale: o tutti possiedono in eguale misura o nessuno possiede niente. L’ultima è la più efficace. Il denaro è soppresso perché è forma innegabile di proprietà: Denaro e Proprietà sono indici di un livello di civiltà molto primitivo! La maniera piatta con cui siamo spinti all’invidia reciproca e all’egoismo è criminale. Questa incitazione al materialismo, pericolo morale per una razza intelligente, è contraria ad ogni sentimento di giustizia. Bisogna imparare a pensare nei termini di efficienza e di benessere dell’intero sistema comunitario, non del singolo individuo.

Non vi è produzione di armi, niente esercito. Sulla Terra, la libera economia è basata sul diritto della giungla: il diritto della forza economica e la stabilità nello Status Quo attraverso l’equilibrio di potere. Quest’ultimo richiede l’appoggio della potenza militare. Dunque la libera economia non potrebbe esistere senza il sostegno degli armamenti. Potenza significa discriminazione del forte, rispetto al debole, e le discriminazioni possono essere mantenute solo con l’ausilio di altre discriminazioni.La completa sicurezza dell’esistenza è solo l’inizio di una superciviltà. L’uomo è chiamato a raggiungere ad un certo momento l’Integrazione Cosmica.Il Nazionalismo non è altro che la copertura del protezionismo di gruppo, dell’egoismo di gruppo, dell’aggressività e dello spirito di rivalsa. Sono le discriminazioni che causano gli armamenti.

ASTRONAVE IARGHIANA

.

che causano gli armamenti. ASTRONAVE IARGHIANA . Sui trapianti. La tecnica del trapianto richiede conoscenze

Sui trapianti. La tecnica del trapianto richiede conoscenze relative all’origine della vita e voi ne siete ancora ben lontani. Cosa è la vita? Facciamo un esempio: la creatività umana riesce a dare vita ad un apparecchio radio così come la creatività cosmica dà vita ad un corpo vivente. Il campo energetico per cui ciò accade viene da noi chiamato radiazione biologica ed è solo una piccola parte del campo di creatività onnicomprensivo, chiamato irradiazione immateriale. Ogni essere vivente ha

il proprio Tono (Vibrazione). Si potrebbe operare il trapianto di parti fisiologiche di uomini che

abbiano lo stesso tono. Una identificazione precisa dei tessuti, una tecnica di misura della modulazione della radiazione biologica. Dopo il trapianto, il nuovo tessuto deve essere suscitato a vita indipendentemente con una radiazione biologica applicata artificialmente. Ma una specie che sia in grado di dominare la radiazione biologica, può anche dominare sia la vita che la morte.

Noi ci sentiamo autorizzati al ristabilimento delle possibilità di essere felici e non al prolungamento

della vita, se essa deve terminare per disposizione naturale. Nelle nostre famiglie, i lavori casalinghi

e di manutenzione li fanno tutti gli uomini insieme. Il vero compito delle donne è quello di educare

ed istruire i bambini, ed altri lavori sociali. L’educazione di un bambino fino al tipo umano mentalmente stabile e sviluppato richiesto da una civiltà elevata è un compito complesso e difficile. Libertà vuol dire assenza di imposizione, assenza di discriminazioni. Essa ha origine dalla giustizia e dalla efficacia. Lo sviluppo di una razza intelligente viene dominato da due eccezionali leggi naturali che sono leggi di selezioni cosmiche. Esse formulano le condizioni di ammissione alle regioni di evoluzioni più elevate della Integrazione Cosmica.

Esprimendole con gli insegnamenti di Cristo:

1 - La prima fissa la condanna per le discriminazioni sociali.Sulla Terra il caos esiste già e si preannuncia prossima la decadenza. La disponibilità di armi chimiche e nucleari diverrà sempre più pericolosa col passare degli anni. Ancora un po’ di tempo e scoprirete la possibilità dell’irradiazione materiale. Un pugno di uomini sarà allora in grado di preparare un’arma capace di annientare l’intero genere umano. Quanto può durare una civiltà la cui scienza non conosce le proprie

responsabilità?

2 - La seconda, selettiva, impone la consapevolezza delle nostre relazioni interumane. Essa pone l’Amore Cristiano come presupposto per l’Integrazione Cosmica. Solo l’atteggiamento disinteressato, che produce l’efficienza originale dell’ordinamento naturale, dà ad una razza intelligente la sicura sopravvivenza nella Integrazione Cosmica. Gli equilibri naturali vanno mantenuti. La specie che non riesce a realizzare l’efficienza della selezione di riproduzione dalle origini è destinata a perire".

Si chiede Stefan:

Come possono essere compatibili la libertà illimitata con la selezione di riproduzione?

Col senso di responsabilità e col disinteresse. La riproduzione artificiale accelera la degenerazione.

A cosa serve riprodurre il fenomeno biologico umano? Il corpo con tutti i suoi desideri è solo zavorra.

Ha importanza solo la mente creativa, capace di pensare solo in modo disinteressato.

Come educare i bambini alla libertà e alla felicità?

La libertà è mancanza di imposizione collettiva, su un modello di atteggiamento individuale, ed ha origine dalla mancanza di imposizione individuale su un modello di imposizione collettiva. La libertà non si può conquistare con un fucile in mano. Solo i genitori possono, generazione dopo generazione, conquistare laboriosamente tutto ciò, formando la mente dei loro bambini e dando loro la consapevolezza esatta del bene e del male. Questo è possibile partendo dall’amore naturale dei genitori e dalla varietà dell’ambiente di gruppo.Il punto fondamentale non è di avere bambini, ma di saperli educare (secondo i principi delle Leggi Universali. nda). Felici, significa essere in pace col senso della propria esistenza, con se stessi ed il prossimo. È la creatività la spinta incosciente alla felicità.

Ma può essere materiale od immateriale:

La creatività materiale è l’aspirazione individuale verso il miglioramento delle proprie condizioni di vita, orientata sui terreni del sesso, possesso e potenza. È la causa della povertà sul vostro pianeta. L’individualismo si esprime nell’egocentrismo, nell’avidità e nel predominio. Ma arrivano vecchiaia e malattia, il suo mondo crolla ed egli consuma il resto della sua esistenza irrequieto con se stesso; non ha capito di aver sempre inseguito un miraggio, sempre sfuggente sopra il deserto del materialismo. Al contrario, la creatività immateriale, l’Amore Cristiano, dà un a sensazione di felicità costante. È l’aspirazione individuale verso un miglioramento delle condizioni di vita degli altri. Questa attività è indirizzata verso i valori elevati dell’Amore altruistico: sollecitudine, convivenza, tolleranza, amicizia, stima, ammirazione… Questa stabilità sociale crea un benessere illimitato ed una completa sicurezza di esistenza. Ogni azione disinteressata, ogni atto di abnegazione, aumenta costantemente il senso della propria dignità e di appagamento. La Saggezza non è sensibile alla sfortuna o all’invecchiamento. Le Leggi Naturali selezionano duramente ed impietosamente. Solo una razza con grande senso di altruismo può sopravvivere. L’uomo libero da influenze materiali può mettere al mondo bambini con la certezza che siano altruisti, liberi e felici. La varietà domina la nostra struttura di gruppo e l’ambiente educativo dei bambini. Il confronto con persone sempre nuove. Altre razze, opinioni, abitudini di vita, stimola in misura notevole la creatività nei contatti umani. Non vi sono né frontiere né nazionalità. La vita diviene la grande avventura della libertà, in cui il nostro disinteresse e la creatività vengono sempre aggiornati ed in cui possiamo divenire completamente uomini. Una società diviene stabile quando il trasferimento, la diffusione dei popoli e la loro mescolanza produce un uomo finale. Sarà una razza umana di colore bruno quella che infine creerà la superciviltà sul pianeta Terra. (Sommando le caratteristiche delle quattro razze. nda).

La razza bianca, sviluppata tecnologicamente, ricca, potente, con la sua arroganza discriminante, è destinata a scomparire. La natura umana è identica ovunque. È impossibile una differenza qualitativa intellettuale fra razze intelligenti chiamate alla integrazione cosmica, anche se sono lontane l’una dall’altra mille anni luce. Con le Leggi Naturali non si può discutere: esse determinano, conformemente al diritto cosmico, il decorso di un processo sociale. Nonostante le

differenze di tradizione, di alimentazione, di prestazioni intellettuali, la discriminazione razziale è arrogante stupidità, è un crimine molto serio secondo il Diritto Cosmico, che è la formulazione di norme di legge dell’ordinamento naturale in relazione all’evoluzione di razze intelligenti. La giurisprudenza è basata sul diritto cosmico che non conosce né rappresaglie né punizioni: appena la discriminazione sarà scomparsa, anche la criminalità scomparirà. Non hanno ragione di esistere né i diritti economici né la violenza individuale, in un mondo in cui sia scomparsa la violenza collettiva.

CITTA' SU IARGHA

sia scomparsa la violenza collettiva. CITTA' SU IARGHA Le prigioni esistono solo nei Pianeti in cui

Le prigioni esistono solo nei Pianeti in cui vi sia ancora differenza di livello fra persone. Esse sono il frutto delle discriminazioni come ricchezze, maggiore sviluppo, potenza, che possono venire mantenute temporaneamente solo con altre discriminazioni come terrore, punizione, prigione. Scopo della evoluzione umana è la Libertà, che per i terrestri è ingiusta e perciò illecita. Quando mancano la giustizia e l’efficienza, la libertà è impossibile. Per raggiungere la stabilità sociale ci vuole dunque il disinteresse o creatività immateriale cioè pensare in modo indipendente per migliorare le condizioni altrui, e perciò, oltre la libertà si richiede anche un determinato livello di sviluppo spirituale. L’Amore Cristiano è il frutto della libertà e della uguaglianza fra tutti gli uomini. (Dunque libertà, coscienza e quindi messa in pratica dell’Amore. Questo non è una metodologia salvifica quando non si è realizzato il disinteresse e la creatività immateriale o autorealizzazione, altrimenti diverrebbe debolezza, facile preda dell’inganno. nda).

L’IDEOLOGIA COSMICA UNIVERSALE

Per una razza discriminante, la conoscenza della Onnicretività ( che può chiamarsi anche Dio), quindi della struttura immateriale dell’Universo, avrebbe come conseguenza l’autodistruzione,

poiché con questa conoscenza si domina il campo immateriale dell’energia che supporta la materia

e la vita. Solo quando avrete invalidato la prima legge di selezione e sarete divenuti stabili, potrete accedere con la vostra scienza alla conoscenza più elevata. L’Onnicreatività, Onnipresenza o Forza Naturale, è la Forza che muove l’Universo (come disse Dante), è il significato universale del Campo

di Radiazioni Immateriali che domina l’Universo. Il vostro concetto di Dio è troppo statico, irrigidisce

il pensiero creativo umano ed è un simbolo di contrasti, carico di tradizioni, quindi non più utile

nella vostra era. Il concetto di Legge Naturale è dinamico e stimola la creatività umana. Infatti le leggi naturali di vostra continua scoperta, entrano spesso in contrasto con le tradizioni religiose. In relazione alla forza cosmica della onnicreatività, la materia è massa, energia conglobata, una trasformazione dell’energia immateriale del campo di radiazione cosmico. La trasformazione avviene sotto l’azione di un enorme campo di forze, il Campo Portante, che crea leggi fisiche cui ubbidisce tutta la materia. L’onnicreatività invia un campo portante che mantiene gli atomi una

volta creati e crea le leggi di massa ed inerzia che ordinano l’Universo (materiale). In uno spazio

dove non c’è questo campo portante, mancando le leggi di massa e di inerzia, si dissolvono gli atomi

e si ritorna alla energia immateriale nel Campo Portante Cosmico. (Entropia, Sintropia nda.). Il

Mondo creato, viene controllato da una Intelligenza incommensurabile nel suo processo genetico e di conservazione, dalla sua Onda Portante. Le modulazioni dell’Intelligenza e dell’Amore, raggiungono

il mondo vivente come irradiazioni immateriali.

L’Intelligenza Cosmica è infinita. La più eccelsa creazione naturale è il cervello di un essere intelligente. La quantità delle sue memorizzazioni è inimmaginabile così come lo è l’estensione del

Cosmo. Mediante deduzione e sintesi può pensare logicamente. Ma gli aspetti materiali del pensiero logico, con la loro memoria e coscienza, non elevano l’uomo al di sopra della materia o della bestia.

È simile ad un calcolatore che può pensare logicamente in cui le mutazioni di memoria o di

consapevolezza, si chiamano programmi. Questa ragione non dà all’uomo alcun valore spirituale.I calcolatori, così come il cervello, sono in grado di sviluppare creatività materiali, tecniche o scientifiche, come ultimo limite, e non possono andare oltre, anche se sono formati da processi elettrochimici o quanti anni di processo tecnologico rappresentino. Come è dunque possibile che il cervello umano, con i suoi processi mentali chimici e quindi materiali, sia in grado di creatività immateriale? L’egoismo è la caratteristica del mondo materiale, mentre il disinteresse è la soluzione opposta. Qualunque forma di vita materiale che lotta per la propria esistenza in funzione delle leggi

di evoluzione è egoista. Quale fenomeno naturale si verifica nella mente di un uomo che pensa disinteressatamente? La risposta è che il cervello umano è strutturato in modo così geniale da adempiere ad una terza funzione, cioè quella di un apparato super-ricevente per la modulazione immateriale del Campo Cosmico Portante. Un esempio è il pensiero disinteressato della buona volontà.

Chiede ancora Stefan:

Perché dunque Dio non ci aiuta, invece di lasciare liberi gli assassini?

"Noi cerchiamo di aiutarvi a cambiare la vostra consapevolezza o programma, senza trasgredire la Legge Celeste per cui l’uomo deve essere libero. Solo nella libertà più completa è capace di pensare disinteressatamente. Egli può sacrificarsi non per fede od istinto naturale, ma per una disposizione spirituale che si esprime nell’amicizia, amore, buona volontà, compassione. Questo legame tra mondo materiale ed immateriale dà all’uomo il Diritto eterno all’esistenza come fine creativo della materia. Una razza intelligente che sia guidata dalla mano di Dio come un teatrino di marionette è impensabile. Sarebbe infelice in un mondo monotono. La felicità umana o la gioia derivano dalla finalità creativa dell’uomo che vuol cambiare qualcosa. L’evoluzione è cambiamento. Un mondo stazionario sarebbe un deserto spirituale. L’uomo è nato per essere libero e disinteressato in un mondo dinamico. Ha dovuto iniziare dall’ultimo gradino come animale da preda aggressivo ed egoista e deve, con la propria libera creatività, raggiungere il gradino superiore, l’integrazione cosmica. Il peccato originale è l’egoismo. Solo uomini liberi dalla zavorra dell’egoismo, dell’egocentrismo, dello spirito di vendetta, possono raggiungere la super-civiltà. L’esistenza immateriale infinita di una razza intelligente è la possibilità spirituale creativa di provare nel pensiero l’assoluto, l’eterno, l’immutabile. Questa capacità spirituale è una espressione, manifestazione della creatività cosmica universale che chiamiamo onnicreatività. Il Campo portante cosmico è immateriale, cioè non legato a tempo e spazio. La capacità di ricezione, questo percepire l’assoluto in un sistema di pensiero (intuizione), è la possibilità spirituale di una razza intelligente, l’aspetto più geniale della creazione. Lo spirito eterno ed immutabile si è collegato ad una creazione materiale in evoluzione, dove intelligenze libere ed indipendenti possono divenire partecipi dell’onnicreatività dell’amore cosmico. Per tutte le razze intelligenti, in qualunque punto del cosmo, lo spirito è lo stesso, ma la loro possibilità di sentire lo spirito è diversa.

MEZZI DI TRASPORTO SU IARGHA

sentire lo spirito è diversa. MEZZI DI TRASPORTO SU IARGHA L’educazione o capitale mentale, è il

L’educazione o capitale mentale, è il passaggio delle conquiste dalla generazione passata a quella presente. È rappresentato principalmente dal passaggio della vita dei genitori, educatori, artisti, inventori, ai loro figli. Questa rappresentazione va proiettata sull’intera comunità umana. Dai valori individuali, ogni uomo lascia una impronta del tempo nell’atteggiamento mentale della generazione vivente. Intorno ad ogni Pianeta aleggia la capacità totale di creatività che viene investita

nell’essere vivente: l’atmosfera della coscienza che determina l’atteggiamento mentale dei giovani che crescono e lo schema del loro comportamento.

La sfera della coscienza è costituita da due specie distinte di creatività:

1 - La creatività materiale: stimola egoismo, egocentrismo, sopraffazione, Si esprime

nell’importanza del possesso, potere, sesso, e crea la miseria. Un egoista vuole dominare, perciò stimola i contrasti individuali e la differenza di valore tra gli uomini. Continua a vivere nella miseria, nell’ingiustizia e nell’assenza di libertà che ha creato nella sua vita. Una capacità creativa che resta nelle generazioni come atteggiamento mentale ingiusto.

Il diritto cosmico non conosce punizione, ma prevede rigidamente le conseguenze del

comportamento umano, per cui l’egoismo si punisce da solo: ogni generazione precedente vive nella presente, con ogni miseria. Parlando del Giudizio Finale, Gesù parla sia della possibilità della integrazione cosmica, sia delle conseguenze di un comportamento ingiusto. Ci sono i Benedetti che riceveranno il Regno preparato per loro fin dalla creazione del Mondo. Cristo però non nomina solo questa possibilità per i beati. In un mondo senza questa etica, lo sviluppo tecnologico sfugge di mano e diviene causa di caos ed annientamento. Arriverà il momento in cui un pugno di esseri

aggressivi sarà in grado di preparare un’arma che potrà annientare il genere umano in un solo colpo.

E Gesù disse: 'Via da me, maledetti, nel fuoco eterno'. Egli intende che la razza umana sia estinta

ancor prima che l’integrazione cosmica venga raggiunta, per colpa collettiva, come atteggiamento mentale contrario alle beatitudini. L’annientamento totale in una guerra atomica potrebbe essere il fuoco eterno dei dannati, poiché con l’ultimo uomo muore l’intera umanità. La capacità umana terminerebbe le sue prospettive. Lo splendido pianeta diverrebbe la tomba di una razza dannata che non ha voluto accogliere l’etica di una civiltà superiore. Voi state giocando un giuoco irresponsabile con la morte eterna. La stabilità sociale non è altro che un cristianesimo evoluto.

Domanda: Loro potrebbero mettere la pubblica opinione nella giusta direzione?

Risposta: No. I rapporti interplanetari sono governati da un’Etica Cosmica. Solo l’uomo stesso potrebbe concretizzare il nostro avvertimento.

2 - La creatività immateriale: è il pensiero indipendente, un desiderio di assoluto ed eterno che si

orienta alla ricerca di Dio, di provare la onnicreatività. Ma, come si può instillare nella sfera della coscienza della intera umanità, la facoltà di manifestazione dello spirito universale, l’aspirazione al disinteresse, la creazione di un livello mentale stabile? Se Libertà, Giustizia, Efficienza, sono portate fino alle estreme conseguenze, allora l’aspirazione al disinteresse si estende come una macchia d’olio sull’acqua. Appena ogni mente, l’una nell’altra, cercherà la grande avventura della vita e l’esperienza dell’onnicreatività, si avrà una nuova possente sfera di coscienza esistenziale

creativa: la Esisfera, cioè l’eco del divino in cui si perpetua ogni atto e pensiero disinteressato. Essa

è costituita dalla facoltà intellettuale individuale e dalla facoltà di risonanza, unite al divino.

L’esisfera funziona da riflettore di amplificazione delle singole capacità recettive. Ogni uomo ha le stesse probabilità, però con il giusto atteggiamento mentale che deriva dalla finalità liberamente scelta. La coscienza individuale in una civiltà elevata, è il risultato di tutta la creatività che ne ha determinato la formazione. Sia l’egoismo che l’altruismo si perpetuano nelle generazioni. Tuttavia la creatività materiale non potrà mai raggiungere la meta finale dell’evoluzione umana. Ci sono due possibili modi affinché l’egoismo venga spazzato via dalla generazione vivente:

A: L’autodistruzione della razza.

B: L’annientamento dell’egoismo attraverso la selezione educativa e matrimoniale. Solo così gli egoisti potranno piombare nella morte eterna, come disse Gesù Cristo: Via da me, dannati, nel fuoco eterno! Praticamente, bandire l’egoismo è una questione di vita o di morte.

Per raggiungere la stabilità sociale, come tante altre razze planetarie, avete bisogno solo della conoscenza dello scopo della evoluzione umana, rapidamente. L’Ideologia Universale formula e giudica la finalità dell’unione all’onnicreatività e pesa la consapevolezza del bene e del male in funzione di questa finalità. Non pretende di essere una fede di vita o di religione. Comprende la ricerca e la formulazione della legalità dell’ordinamento naturale e non conosce l’irrigidimento di dogmi. È in continuo movimento. La formulazione della struttura immateriale dell’Universo (onnicreatività), dà ad ogni individuo, almeno inizialmente, possibilità praticamente illimitate ad una interpretazione propria. Questo mette d’accordo le varie correnti religiose. Per voi esiste ancora tutta la libertà di interpretazione, ma lo sviluppo scientifico, in continua evoluzione, restringe i limiti della interpretazione individuale. Vi mancano la modestia e la saggezza per capire che nessuna ideologia o religione può avere pretesa di giustezza o di verità, bisogna imparare a coltivare la civiltà. Il Cristo ha portato norme di civiltà intese a creare un livello mentale stabile allo scopo di prevenire l’autodistruzione: un insegnamento che avete trasformato erroneamente.

La stabilità sociale crea il punto di partenza per una superciviltà. La Giustizia elimina non solo discriminazioni, differenze di livello, criminalità. La Libertà genera la creatività immateriale (l’immortalità. nda), la fusione delle razze, la felicità umana stabile (la saggezza. nda). Così inizia la creatività immateriale. L’uomo diviene cosmopolita ed impara a pensare e sperimentare attraverso la struttura di gruppo. Si è felici tra uomini felici. Nasce il superuomo. L’impulso alla felicità individuale è trasferito sui propri simili: 'Altri pensano alla mia felicità, io penso alla felicità degli altri'. Poi, oltre la evoluzione spirituale e fisica si sviluppa quella scientifica. Viene tenuto sotto controllo l’equilibrio delle variazioni materiali del Pianeta, delle condizioni climatiche, della dinamica terrestre. La scienza medica controlla la vita e la morte, Le scienze naturali l’intera natura ed il Cosmo. Con la scoperta della Ruota Solare, che può sviluppare forze cosmiche senza reazione, divengono accessibili i viaggi spaziali interstellari. (Ad es. l’energia elettromagnetica gravitazionale, l’energia a fusione fredda, l’energia psichica, ecc… nda).

Con le libere forze cosmiche si possono cambiare i corsi dei Pianeti e di interi sistemi solari. L’onnicreatività è infinita. Cristo vi ha chiamati alla Integrazione Cosmica. L’uomo è il fine della creazione della materia che lo circonda, in questo sistema solare. Egli è creato come frammento di creatività materiale e tornerà come creatività immateriale all’onnicreatività, come il figliuol prodigo alla casa paterna. Il Padre gli va incontro appena l’uomo, con la sua libera scelta, si sarà orientato all’unisono con l’onnicreatività (la strada verso casa. nda). La creatività è una radiazione energetica immateriale dell’onnicreatività. Un processo ad autoaccelerazione di impulsi energetici creativi porta ad una esplosione creativa di inaudita energia. Questo processo inizia con la superciviltà. L’esisfera supera il valore di soglia, per cui la capacità di antenna diviene così grande che l’uomo può entrare in diretto contatto mentale con l’onnicreatività, e noi lo chiamiamo:

Contemplazione Finale. La facoltà mentale creativa dell’uomo si libera dalla materia, dal proprio io ed in spirale vertiginosa sale ad altezze imperscrutabili. La coscienza collettiva è un’integrazione creativa, esplosiva, nell’esisfera, con cui l’onnicreatività si è manifestata nell’uomo, la forma fenomenica dell’onnicreatività.

L’estasi contemplativa è un faccia a faccia con la sorgente di ogni conoscenza e saggezza. Alcuni la descrivono come un dilatarsi della mente in uno spazio illimitato, altri come l’ingresso dello spirito in uno spazio con una luce accecante ed un colore carezzevole. La sensazione fisica è descritta come un momento di rapimento e felicità. Dopo un lungo processo di contatti contemplativi, l’uomo si avvicina all’onniscienza. La buona volontà è la sfida al proprio potere creativo. Perfezionando il proprio amore reciproco si raggiunge uno stato di coscienza collettiva spirituale, il noi della esisfera. Nell’ultima fase della superciviltà, l’umanità si eleva all’unisono con il più alto grado di amore, conoscenza e saggezza. L’umanità diviene una emittente di energia naturale, di creatività universale. Il dominio della energia immateriale dà una enorme potenza poiché tutta la materia è subordinata ad essa, per cui si può trasformare la materia in energia e viceversa e spostare le montagne, calmare le tempeste, risuscitare i morti. L’integrazione cosmica è compiuta con il ciclo:

onnicreatività - materia, uomo - amore - onnicreatività.

L’uomo è energia subordinata allo spirito, si sposta alla velocità del pensiero, partecipe della creatività. L’integrazione cosmica è compiuta ed ha inizio una nuova fase. (Esseri astrali, Elohim)Tutte le razze intelligenti esplorano lo spazio ed osservano i Pianeti su cui si sviluppa la vita e, rispettando le Leggi Naturali, sono spinti a migliorare la qualità delle razze mediante la selezione riproduttiva. L’Onnicreatività stessa regola il processo della creazione, con un innesto intelligente che si autocontrolla. I Navigatori introducono l’amore per il prossimo e l’aspirazione al disinteresse fra le razze primitive intelligenti allo scopo di creare una esosfera embrionale, favorendone la integrazione cosmica. Lo fanno creando la capacità di ricezione, per cui diviene possibile una ricezione diretta delle modulazioni del campo portante: il segnale passa quando il circuito ricevente risuona. È a questo punto che, cadendo il compito creativo della razza supercivile che accompagnava l’umanità terrestre, intervenne il Cristo (anche se l’umanità non ha e non vuole comprendere il significato fondamentale della Sua venuta). La manifestazione dell’onnicreatività ha

privalo l’atmosfera della dimensione del tempo, e da questo avanzamento non si torna più indietro:

l’umanità può solo riuscire o fallire".

Concludono gli Iargani stimolando Stefan così come hanno fatto con ogni loro collaboratore chiamato: "Devi trovare il coraggio di affrontare la pubblica opinione, perché la verità di ciò che è giusto non può essere vinta. Con questa conversazione ci siamo assunti una grande responsabilità, ma abbiamo dato una grave responsabilità anche a te".

E spiegano ripetutamente:

L’etica dei contatti interplanetari."Violare la libertà di una specie chiamata all’integrazione cosmica

è il più grande delitto che una specie supercivile possa commettere. Non possiamo aiutarvi. Non

possiamo entrare in contatto apertamente, ma ci sentiamo autorizzati a percorrere una certa zona di confine. Abbiamo fatto venire fin qui un gran numero di dischi volanti, operanti con sistemi gravitazionali, nella speranza che voi una volta o l’altra ricercaste il motivo per cui altre razze intelligenti vi ammonissero pur senza entrare in contatto fra di voi.Il significato di alcuni nostri sforzi con voi è di fornire un’ipotesi, una possibilità rispetto alla quale ogni uomo, dopo una certa scelta, possa dire di sì o di no. Come possiamo, in nome del Cielo, impedire che questa Terra salti in aria senza violare la vostra libertà? Se uno di voi, riferisse il proprio rapporto, accompagnato da una prova materiale inconfutabile, ciò creerebbe una mancanza di libertà, un coercizione a credere, un discriminazione" (Eppure, le prove di vario tipo ci sono state date, e la congiura del silenzio per fini molto più terribili le rende inutili! nda)."È stabilito nelle Leggi Naturali che i viaggi spaziali veri e propri siano possibili solo a razze intelligenti, socialmente stabili. Dallo spazio non dovete temere nessun pericolo.Le altre si annientano anzi tempo e procedono senza sosta da un caos all’altro.Il tempo della conoscenza per voi terrestri non è ancora venuto. Solo quando sarete divenuti stabili, interromperemo il vostro isolamento e vi accetteremo nel nostro sistema. Consigliamo un dialogo tra religioni ed ideologie, senza arroganza di nessuno. Dovete imparare a riconoscere in ogni uomo pensante la creazione più grande, non discriminando mai tra razze, ideologie, fedi politiche e religiose. Vai, compi la tua opera di messaggero, i pensieri di miliardi di esseri intelligenti ti saranno vicini nell’adempiere al tuo difficile compito".

LE RIVELAZIONI DEL DOTTOR MICHAEL WOLF 1 I cerchi nel grano sarebbero prodotti dagli extraterrestri. Alcuni

I cerchi nel grano sarebbero prodotti dagli extraterrestri. Alcuni di essi sarebbero delle copie malriuscite prodotte dai militari facendo uso di armi a tecnologia aliena.

Durante gli ultimi anni di vita ha trascorso molto tempo concedendo interviste a molti giornalisti sul cover up su UFO ed extraterrestri. Il Dr Wolf diceva che suoi capi all'NSC ( National Security Council) gli avevano dato il permesso di "generare un flusso controllato di informazioni segrete".

Diceva:"Auspico l'arrivo di un giorno in cui verrà posto fine al segreto che circonda i contatti con gli extraterrestri e finalmente la nostra razza potrà fare un passo avanti verso una nuova fase della sua storia, su scala cosmica." Come è prassi comune i suoi capi avevano provveduto a cancellare gran parte dei suoi documenti, il suo curriculum universitario, le lauree ottenute,e tutte le tracce di suoi coinvolgimenti con la CIA, l'NSA e l'NSC. Tali precauzioni sono comuni per le persone che lavorano negli occulti "programmi ad accesso limitato"poichè i superiori devono aver sempre garantita la possibilità di "negazione plausibile" nel caso in cui filtri qualche informazione non autorizzata sul lavoro dei loro sottoposti.

Il Dr. Wolf disse di aver lavorato nei laboratori dell'Area 51, in quelli della base aerea Wright-Patterson (Dipartimento Tecnologia Straniera), a Indian Springs e a Dulce.

Lì, per cinque anni "Ho incontrato per lavoro ogni giorno esseri extraterrestri e ho condiviso con loro le mie stanze." Egli dice di essere stato consulente scientifico sulle materie attinenti gli extraterrestri per il presidente e per l'NSC. Sarebbe anche stato membro dello speciale gruppo di studio 'MJ12" e capo della propria agenzia Alphacom Team, specializzata nell'ottenere informazioni sulle diverse razze extraterrestri. Wolf affermava di possedere svariate lauree e dottorati in neurologia, fisica teorica, biogenetica, diritto internazionale e scienze del computer.

La comunità degli ufologi si accorse del Dr.Wolf quando egli pubblicò il suo originalissimo e unico libro "Catchers of Heaven" (tradotto in italiano con il titolo "Afferrando il cielo") nel luglio del 1996. Il libro parlava soprattutto delle sue esperienze durante il proprio lavoro per il governo occulto. Da quel momento cominciarono ad andarlo a a trovare regolarmente molti famosi ricercatori come James Courant, Michael Hesemann, Steven Greer, Art Bell e Bruce Burgess.

Ci fu bisogno di ben "quindici anni di persuasione" prima che i suoi superiori gli

permettessero finalmente di pubblicare il libro. Ma essi posero delle condizioni: in primo luogo il libro doveva essere in forma di romanzo e all'inizio dovevano figurare ben tre differenti tipi di smentita riguardanti l'autenticità del contenuto. Inoltre essi

pretesero di rivedere "Catchers of Heaven" prima della pubblicazione. A tale proposito l'Autore ha commentato: "Sulla mia pietra tombale vorrei l'iscrizione 'E' morto a causa dei nastri rossi'".

Certo, alcune delle affermazioni del Dr. Wolf sembrano pura fantascienza, ma se corrispondessero al vero ci troveremmo di fronte al membro più alto in grado del governo occulto che sia mai venuto allo scoperto ed avremmo a disposizione una visione straordinaria e stupefacente sulla realtà della presenza extraterrestre e sulla segretezza che avvolge il tutto.

Rivelazioni di Milton William Cooper

IL DR. MICHAEL WOLF HA DETTO CHE:

La prima volta che un UFO è precipitato e che i suoi rottami sono stati recuperati è stata nel 1941 nel tratto di oceano ad ovest di San Diego. La Marina recuperò all'interno del mezzo precipitato degli esseri morti provenienti da Zeta Reticuli, altrimenti detti "grigi". I resti del velivolo e i corpi vennero trasportati alla Sezione Tecnologia Straniera della Base Aerea Wright-Patterson situata a Dayton, nell'Ohio e vennero studiati dal Gruppo di Studi Speciali Retfours.

I rottami smantellati vennero in seguito inviati alla zona S4 a Indian Springs nel Nevada. Il velivolo era precipitato a causa della installazione del radar a impulsi, da poco inventato, che era stato posto sulla vicina isola Tinian, a tre miglia sud-sud ovest di Saipan. Fu da quel momento che la Marina degli Stati Uniti assunse un ruolo predominante in materia di UFO.

Il "crash" di Roswell avvenne veramente nel luglio del 1947 e quanto riportato nel libro del Colonnello Corso "Il Giorno Dopo Roswell" è corretto.

Il Dr. Wolf era in possesso della lista ufficiale del governo satellite su tutti gli UFO precipitati e recuperati e, sebbene affermasse che ne erano avvenuti diversi tra il 1941 ed il '47, egli non desiderava fornirne esempi.

A Roswell sarebbero precipitati due velivoli, dopo essersi scontrati l'uno con l'altro, durante una tempesta elettrica. Uno conteneva dei "grigi", l'altro degli extraterrestri del tipo "arancio"; tali definizioni derivano dal colore della pelle degli alieni. Il tipo "arancio" proverrebbe dal sistema stellare di Andromeda.

Il film dell'autopsia fornito da Ray Santilli sarebbe autentico-il Dr. Wolf aveva visionato una pellicola simile- e mostrava l'autopsia di un essere di tipo "arancio".

Durante lo stesso periodo vennero condotte due differenti autopsie su due diversi extraterrestri e da qui sarebbe nata una certa confusione.

L'autopsia dell'essere "arancio" rivelò che esso aveva una testa molto grande; grandi occhi scuri senza iride nè sclera; piedi e mani avevano sei dita; il cervello era quadrilobato, più sviluppato del nostro e privo di corpo calloso. Anche i bulbi oculari e i nervi erano diversi dai nostri. Il sistema digestivo era simile ad una spugna. IL Dr. Wolf sosteneva di aver incontrato uno di questi esseri vivo.

Esistono tipi differenti di "Grigi"; egli sosteneva di aver lavorato fianco a fianco con alcuni di essi altamente evoluti che avevano anche, contrariamente a quanto si pensa, spiccate personalità e senso dell'umorismo. Il Dr. Wolf disse di non aver mai incontrato un "Grigio" che gli fosse risultato sgradevole. Con lui essi erano molto amichevoli e amavano perfino abbracciare a baciare gli esseri umani, cosa che dava fastidio ad alcuni dei colleghi del Dr. Wolf che li avevano soprannominati "facce da baci". La pelle liscia e soffice degli alieni somigliava a quella dei delfini. Wolf comunicava con questi esseri mediante la telepatia e divenne amico soprattutto con uno di loro chiamato Kolta. Un'immagine di questo "Grigio" si trova sulla copertina del libro di Wolf; si tratterebbe di una foto scattata da un amico ammiraglio.

Esisterebbe uno scambio attivo tra i "Grigi" e gli "Arancio" anche se la parola "scambio" per loro, secondo il Dr. Wolf, ha un significato differente. Questi extraterrestri si scambiano non solo conoscenze e tecnologie ma anche filosofie ed esponenti delle due razze viaggiano continuamente e vicendevolmente tra i rispettivi pianeti.

Egli sosteneva anche di aver conversato con extraterrestri umani nell'aspetto provenienti dalle Pleiadi e dal sistema di Altair, definiti rispettivamente "i Nordici" e i "i Semitici", e diceva che si trattava di esseri molto spirituali e che si comportavano come una specie di consiglieri galattici. Una fotografia del suo amico pleiadiano Sun Ra appare sulla retrocopertina del libro.

Il primo di maggio del 1975 ci fu un "piccolo fraintendimento" tra i "Grigi" e gli umani all'interno dell'S4. Durante una dimostrazione del funzionamento di un piccolo reattore ad antimateria il capo dei grigi chiese alla guardie, soldati dei Berretti Azzurri, di portare i propri fucili e le proprie munizioni fuori dalla stanza. Si trattava di una misura di sicurezza per impedire che le armi si scaricassero a causa delle emissioni di energia. I soldati si opposero e, nella fase concitata che ne seguì, un Berretto Azzurro aprì il fuoco ed uccise un Grigio. Immediatamente vennero "terminati" due scienziati e 41 membri del personale militare. Venne concesso di vivere soltanto ad una guardia che avrebbe testimoniato come i "Grigi" usino una forma di energia mentale diretta come arma di autodifesa.

Gran parte degli scienziati che lavorano per il governo occulto sarebbero stati addotti dai "Grigi" fin da bambini allo scopo di aumentarne le capacità cerebrali. Ciò è servito a forgiarli in vista dei compiti che avrebbero dovuto svolgere in futuro. In pratica sono degli ibridi.

Il suo primo compito consistette nel lavorare insieme a Carl Sagan a ad altri specialisti di punta per comprendere le implicazioni di un enorme faro alieno, soprannominato il Monolito, che fluttuava nello spazio e che venne scoperto dal cosmonauta Yuri Gagarin e dall'astronauta Alan Shephard nel 1961.

Il manufatto venne, alla fine, portato sulla Terra nel 1972 per essere studiato. Il Dr. Wolf lo chiamava "cartoline dall'orlo" e lo descriveva così:" il Monolito emette sia luce che segnali audio in linguaggio matematico. Chiudendo gli occhi, mentre si è sintonizzati con questi segnali, vedi nella mente un film a tre dimensioni della Galassia, e ti sembra di fare parte del film stesso. Le immagini che oggi vediamo grazie al telescopio orbitale Hubble io le avevo già viste 25 anni fa" Il Dr. Wolf aggiunse che ci sono molti altri Monoliti che orbitano nello spazio, istallati da un gruppo di varie razze extraterrestri.

Carl Sagan ha sempre negato l'esistenza degli extraterrestri perchè, in caso contrario "i suoi superiori avrebbero bloccato i finanziamenti per il suo dipartimento alla Cornell University" Wolf sarebbe stato coinvolto anche in numerosi esperimenti

genetici e, in particolare, nel Progetto Sentinel. Dopo aver perfezionato le tecniche di clonazione sugli animali, Wolf ed i suoi colleghi riuscirono a creare con successo un essere umano artificiale che venne chiamato "J-Type Omega". I loro capi volevano un soldato super abile e super potente che avrebbe eseguito qualsiasi ordine senza porre questioni e senza alcuna paura. Ma il Dr. Wolf riuscì a programmare di nascosto l'intelligenza di J-Type in senso etico, poichè aveva scoperto che esso possedeva un'anima. Quando l'essere si rifiutò di uccidere un cane i suoi superiori ne ordinarono l'eliminazione ma il Dott. Wolf riuscì a liberarlo ed esso ora vive da qualche parte in America.

L'MJ12 esisterebbe sul serio ed ora sarebbe composto da 36 membri. Wolf era riluttante a fornire i nomi dei suoi componenti comunque confermò che sia Henry Kissinger che il padre della bomba all'idrogeno Edward Teller ne erano membri. Disse anche che l'MJ12 si riuniva regolarmente in varie località segrete, incluso il Memorial Institute Betelle a Columbus, nell'Ohio.

Il Progetto Sentinel sarebbe stato reso possibile grazie ad una stretta collaborazione con i "Grigi". Le vaste conoscenze degli alieni sulla genetica erano fondamentali per la sua riuscita e "J Omega" era stato cresciuto, a partire dallo stato di embrione, in un recipiente pieno di liquido. Una parte del DNA usato per crearlo proveniva dal Dr. Wolf e fu necessario un anno intero prima di poter "svegliare" il clone. Wolf raccontava:"Quando fu estratto dalla vasca sembrava una persona di circa 20 anni." Quando "J" si svegliò "era come un cucciolo, la sua mente era una tabula rasa. Poneva domande su domande perchè voleva conoscere tutto". Il Dr. Wolf gli mostrò dei film con immagini di guerre del passato ed esso pianse vedendo quegli orrori, Wolf intuì di avergli mostrato troppo.

L'essere clonato apprese parecchie lingue e poteva usare ben il 50% del proprio cervello, mentre la maggior parte degli esseri umani non ne usa più del 10%. Wolf ricordava:"Quando misurammo il suo quoziente di intelligenza il punteggio uscì fuori dal grafico". La relazione tra i due era quella tra un padre e un figlio.

Il prelievo di tessuti animali, ottenuti attraverso le cosiddette "Mutilazioni Animali" servirebbe, in realtà a produrre delle parti delle cellule chiamate "organelli" che funzionano come organi in miniatura ed hanno la facoltà di filtrare gli agenti

inquinanti presenti in aria, acqua, cibo etc

condotta sugli "ibridi" (parte di Zeta Reticuli e parte umani) chiamati da Wolf anche "

quelli-che-stanno-nel-mezzo".

Tale sperimentazione viene attualmente

Gli organelli possono essere usati anche per alterare gli ormoni nel corpo e per

modificare i precursori nel cervello da tossici a non tossici. "Queste cellule sono minuscole e si tratta di una procedura assolutamente non invasiva". La genetica dei bovini è molto simile a quella umana.

Quando i suoi superiori ordinarono l'eliminazione di "J Omega", il Dr. Wolf, con l'aiuto

di un amico generale, lo fece fuggire dall'Area 51. "Per me era un crimine creare un

essere fornito di emozioni ed anima e poi mandarlo in battaglia. 'J' è salvo e sta bene, nel suo corpo sono stati introdotti molti organelli che lo rendono immune alle malattie. Lui sa bene chi è e come è stato creato. E' quasi identico ad un essere umano e passerebbe inosservato a qualunque esame medico. Gli Zetas furono molto soddisfatti del risultato. 'J' mi disse che gli sarebbe piaciuto diventare un insegnante. Io gli dissi di non tentare mai di mettersi in contatto con me, sarebbe stato troppo pericoloso." Il Dr. Wolf riteneva che si fosse trattato di un esperimento unico.

Egli affermava anche di aver edotto sulla realtà aliena ben quattro presidenti degli Stati Uniti. Jimmy Carter era ansioso di porre fine al segreto sugli UFO ma, quando

gli vennero spiegate le implicazioni religiose della cosa, fece marcia indietro. "Io ero

presente mentre lo mettevano al corrente e, poichè aveva una forte fede cristiana, scoppiò in lacrime quando gli venne detto che la religione è solo un'invenzione degli uomini e che, probabilmente, rappresenta un fenomeno tipico solo di questo

pianeta." Sia Ronald Reagan che George Bush sapevano già molte cose sulla realtà extraterrestre, soprattutto Bush, che era stato capo della CIA. Bill Clinton è stato quello che ne ha saputo di meno; è a conoscenza dell'Area 51 ma non dell'S4. "Clinton possedeva i permessi "Above Top Secret" e le autorizzazioni "Need to Know" ma non aveva il permesso "Umbra Ultra Top Secret Clearance" che garantisce l'accesso ai segreti di livello superiore dell'MJ12 e non possedeva neanche il "Keystone Clearance" per ottenere informazioni sulla ricerca sugli extraterrestri".

In Europa molte persone all'interno del MI5, dell'MI6 e del SAS erano a conoscenza

della realtà sugli alieni. Sebbene riluttante a fornire i nomi delle persone da lui istruite sugli extraterrestri a Downing Street, sappiamo che durante la sua permanenza in inghilterra egli divenne buon amico del ministro conservatore della difesa Sir Malcom RIfkind. "Rifkind conosce molte cose sugli UFO, specialmente sugli oggetti volanti di forma triangolare. Ritiene che il cover-up sia una cosa giusta perchè la gente non è ancora pronta."

La stessa Regina sarebbe stata informata, sia pur superficialmente, sulla presenza aliena. Anche Margareth Thatcher venne istruita ma solo su di una piccola parte di tutta la storia.

Secondo Wolf noi saremmo atterrati segretamente sulla Luna ma si rifiutò di dire in che data. "I nostri astronauti vennero osservati dagli alieni e poi entrarono in comunicazione con essi, mentre si trovavano sulla Luna. Ci venne detto di tenerci alla larga dalla Luna, è per questo che l'ultima missione venne cancellata all'ultimo secondo. Gli astronauti non vedono l'ora di dire tutta la verità ma ciò equivarrebbe ad essere accusati di tradimento."

La NASA ha giocato un ruolo determinante nel mantenere il segreto sugli UFO. L'Agenzia sarebbe una delle prime organizzazioni chiamate in causa per dire la verità al mondo.

Richard Hoagland sarebbe fondamentalmente nel giusto quando parla di strutture artificiali su Marte e ciò conferma il fatto che noi abbiamo basi sia su quel pianeta che sulla Luna. La recente immagine della "faccia" su Marte, così diversa da quella presa in precedenza, sarebbe stata ritoccata dalla NASA "loro pensano che l'umanità non sia pronta per queste conoscenze" In una camera a Giza ed in un'altra posta tra le zampe della Sfinge sarebbero stati scoperti gli scheletri di esseri alti due metri e dieci centimetri con grandi occhi. Hanno piedi e mani legati insieme con l'argento, per qualche ragione i visitatori extraterrestri vengono bloccati dall'argento.

Nella piramide di Giza sarebbe stato scoperto uno Stargate. Gli scienziati che lo avrebbero studiato sarebbero convinti che si tratti di un sistema di lenti capaci di creare buchi-di-verme verso qualsiasi parte dell'Universo. Lo stargate non sarebbe stato ancora attivato. "Dobbiamo imparare ancora moltissime altre cose su questa Galassia e sulle altre prima di usarlo, dobbiamo capire dove vogliamo andare e come prepararci al viaggio. Dipende tutto da come lo si codifica. Le coordinate sono già state stabilite, il problema è che dallo spazio non giungono segnali di traffico" Il Dr. Wolf riteneva che questo sarebbe stato uno degli ultimi progetti che avvieremo grazie alla collaborazione con gli alieni.

Egli avrebbe anche sperimentato personalmente un processo di espansione mentale. Avrebbe sperimentato personalmente un processo di espansione mentale definito Trattamento Portale. Si sarebbe trattato di un esperimento volto a "Aprire la mente e incrementare le facoltà mentali stimolando i neuroni a formare miliardi di nuove sinapsi." Una delle prestazioni così ottenute sarebbe la capacità di comunicare telepaticamente con gli extraterrestri.

Gli alieni avrebbero una base nella Polinesia Francese dove camminerebbero

liberamente tra gli abitanti.

Gli alieni di tipo "nordico" avrebbero delle menti molto potenti. Secondo il Dr. Wolf essi "sarebbero capaci di aprire un portale dimensionale solo con la forza del pensiero e, quindi, di sparire in un attimo attraverso di esso. Io li ho visti farlo. Essi vivono su di un piano superiore rispetto a noi. I loro pensieri sono energia e i Nordici usano un congegno, che indossano o che portano in una tasca, che amplifica tale energia. Agli stessi scopi essi usano anche i cristalli."

In un pomeriggio del 1990 uno scafo alieno, scortato da aerei da combattimento F- 16, sarebbe atterrato a Puerto Rico in una affollata zona turistica. Gli extraterrestri sarebbero usciti dal loro mezzo e si sarebbero messi a camminare verso la gente. Secondo Wolf " Era una prova per testare le reazioni della gente comune." Il sindaco dell'isola scrisse una lettera a Bush in cui chiedeva: "All'inizio eravamo divertiti da tutti quegli avvistamenti ma poi la popolazione ha cominciato ad innervosirsi. Cosa posso dire ai cittadini?" Il presidente girò la lettera al Dr. Wolf che ricorda: "la lettera recava ovunque la stampigliatura T52-EXEMPT(E) che significa 'questa lettera non potrà mai essere declassificata'".

Mentre studiava al MIT per il proprio dottorato in fisica Wolf avrebbe scoperto una nuova teoria sulla dualità onda-particella che in seguito venne sviluppata per creare un raggio a particelle neutre. Wolf commentò: "Avevo sperato che tale tecnologia sarebbe stata usata per curare il cancro e invece diede origine ad un'arma all'interno del progetto SDI (scudo stellare)."

Gli alieni gli avrebbero detto:"Tutti i mondi nella Galassia sono interconnessi. Una sola bomba tipo Hiroshima può nuocere a qualunque altra cultura differente" e gli avrebbero anche spiegato che "il pensiero è energia, può essere ricevuto su tutti gli altri mondi, nella galassia non ci sono barriere".

Il Mossad, servizio segreto di Israele, sarebbe in ottime relazioni con gli alieni, soprattutto con quelli di tipo "Semitico" che avrebbero una lunga storia di frequentazione con quella nazione. (vedere HEBRA in THIANOBOOUBA MESSAGE)

L'aereo supersegreto Aurora sarebbe propulso a metano liquido ed avrebbe a bordo anche un sistema anti-gravità. Sarebbe armato con un sistema ad impulsi elettromagnetici capace di annullare qualunque radar. Questo aereo sarebbe anche in grado di arrivare sulla Luna.

Alcuni piloti militari starebbero sperimentando il controllo mentale per pilotare aerei

molto avanzati. Wolf ha detto: " Alcuni dei velivoli alieni sono mezzi di trasporto viventi, capaci di dividersi in più individui e, quindi, di ricongiungersi. Tali mezzi rispondono anche ai comandi mentali."

La base sotterranea all'Area 51 sarebbe una vera e propria città, delle dimensioni di Rhode Island, in continua espansione e con due basi sorelle, una a circa dodici miglia di distanza, chiamata S4, ed un'altra chiamata Indian Springs. Vi sarebbero impiegati centinaia di militari e civili e sarebbero in corso almeno 8 programmi "neri" grazie ad un finanziamento annuale di due miliardi di dollari. All'interno vige la legge marziale e l'esterno è presidiato da addetti alla sicurezza di altissimo livello. Alcuni scienziati vivrebbero all'interno della base per almeno sei mesi e, mentre le loro camere da letto sono spartane, gli alieni dispongono di appartamenti meravigliosamente progettati. Ci sono anche centri commerciali, negozi in stile militare e zone per il tempo libero che includono pscine, palestre e campi di pallacanestro. Il cibo è accellente.

Gli scienziati che lavorano per il governo occulto sarebbero riusciti ad isolare con successo l'energia del punto zero e a realizzare la fusione fredda ma, secondo Wolf " c'è bisogno di un periodo di transizione indolore a questa nuova scienza, altrimenti assisteremmo al crollo dell'economia mondiale".

Maggiori informazioni: link1 - link2 -

La gente di JANOS - un contatto di una famiglia inglese nel 1978 - dal libro "THE JANOS PEOPLE" di Frank Johnson, 1980

Il contatto THIAOOUBA, contatto: zip

Membri della Federazione Galattica, Tipi di Extraterrestri e loro Pianeti di provenienza

Il progetto per l' espansione mentale si sarebbe sviluppato in una serie di

esperimenti miranti al controllo mentale che prese il nome di MK ULTRA. Il Dr.Wolf

e i suoi colleghi appresero come estrarre e bloccare i ricordi umani. In particolare il

processo di repressione dei ricordi viene chiamato "coperchio mentale". Wolf diceva: " queste tecniche sono in ogni caso meno efficienti di quelle usate dagli alieni." La stessa espansione mentale avrebbe condotto agli esperimenti di visione a distanza ed alla produzione di altri fenomeni psichici. "Il risultato finale di tutti questi esperimenti potrebbe essere un tentativo di controllo mentale globale, una prospettiva davvero agghiacciante."

Ci sarebbero molti generali impotenti, xenofobi e paranoici, incaricati di proteggere i cieli degli Stati Uniti, che temono ed odiano gli extraterrestri ed intendono scatenare una guerra contro di essi. Tale gruppo viene chiamato Cabal ed usa le armi del progetto Guerre Stellari, incluso il raggio a particelle neutre per abbattere le navi extraterrestri e per imprigionare i sopravvissuti degli schianti per estorcere loro informazioni con la forza." La stessa tecnologia che gli alieni ci hanno fornito ora viene usata contro di essi". Il Cabal, disprezzato da molti all'interno dello stesso governo occulto, userebbe anche metodi molto aggressivi contro quanti cercano di porre fine al segreto sugli UFO. Queste aggressioni sono destinate ad aumentare in numero ed intensità man mano che ci si avvicina al momento del grande annuncio.

C'è la possibilità che molti importanti ricercatori sugli UFO e membri del governo occulto che hanno tentato di porre fine alla segretezza siano stati colpiti dalle armi a raggi psicotronici possedute dal Cabal. Personaggi come il Dr. Steven Greer, Shari Adamiak (assistente del CSETI), il membro del Congresso Steve Schiff, il colonnello dell'Aeronautica Steven Wilson (ex capo dell'unità di recupero rottami del Progetto Pounce), lo stesso Michael Wolf, il suo anonimo superiore diretto alla CIA e moltri altri sono morti di recente oppure soffrono di svariati tipi di cancro. Coincidenze?

Attraverso i propri esperimenti genetici il Dr. Wolf sosteneva di aver scoperto di essere portatore lui stesso di marcatori genetici alieni e disse:" Molte delle persone attivamente coinvolte nella ricerca sugli UFO probabilmente possiedono questi geni alieni."

Diverse confederazioni di extraterrestri sterebbero attualmente visitando la Terras. Esse includono:

*l'Alleanza costituita da esseri dall'aspetto umano provenienti da Altair nell'Aquila e da sistemi stellari nelle Pleiadi

*La Corporazione di molte razze di "grigi" provenienti dal sistema di Zeta Reticuli

*La Federazione dei Mondi che include un numero non specificato di gruppi alieni provenienti da tutto l'Universo

*Le Razze Unite di Orione, confederazione di esseri di vario tipo provenienti da quel sistema stellare.

Tutte queste confederazioni hanno rapporti reciproci e continui.

In un trattato sottoscritto dalla Corporazione esiste una regola delle Nazioni Unite "al di sopra del Top Secret" che stabilisce che nessun abitante di Zeta debba mai mostrarsi in pubblico. Sfortunatamente l'amico del Dr. Wolf, Kolta, una volta si avventurò in una zona vietata e un soldato gli sparò. Wolf trovò il "grigio" ferito che si nascondeva nel suo appartamento: "Nascosi Kolta nella mia camera da letto pochi minuti prima che membri della CIA si presentassero alla mia porta. Riuscii a non destare i loro sospetti e a mandarli via." Poi Wolf dice di aver chiamato in aiuto un suo amico medico esperto di alieni "riuscimmo a salvare la vita di Kolta. Il piombo è tossico per i "Zetas, se l'essere fosse morto sarebbe stato a causa dell'avvelenamento da piombo, non della ferita."

Tentativi di fare il grande annuncio al mondo sarebbero stati rimandati per ben tre volte, in parte a causa dell'incidente avvenuto all'S4 nel 1975 che bloccò le relazioni con i "Grigi" e in parte a causa delle enormi implicazioni politiche e religiose. Le recenti ammissioni sull'esistenza di vita du Marte rappresentavano, secondo il Dr.Wolf il preludio ad altre future aperture. Egli sosteneva che le maggiori rivelazioni sarebbero arrivate tra il 2001 e il 2005.

Soprattutto il Vaticano sarebbe angosciato dall'idea di tali futuri annunci. I suoi membri hanno ripetutamente chiesto al governo degli Stati Uniti di procastinare la rivelazione, soprattutto riguardo alla questione religiosa, per dare più tempo alle masse di prepararsi. Il Dr. Wolf diceva che il Papa aveva cambiato la visione cattolica di Dio e affermava che "la loro futura linea di condotta sarà quella di dire che Dio ha creato non più i corpi ma bensì le anime a sua immagine e somiglianza"

Wolf affernava di aver parlato a lungo con gli extraterrestri di Dio e della morte. Secondo loro "i nostri corpi non sono altro che contenitori per le anime: quando si muore la coscienza si sposta semplicemente in un'altra dimensione." Sull'argomento Dio Wolf diceva:"alcuni extraterrestri chiamano Dio il Persempre, il creatore che sta dietro tutto l'Universo". Sulla figura di Gesù Cristo diceva:" Egli era di discendenza umana ed extraterrestre, mandato sulla Terra nel tentativo di por termine alla violenza degli uomini. (su tale argomento vedere THIANOOUBA) sia che nasciamo su Zeta, sulle Pleiadi, su Altair o sulla Terra, abbiamo tutti lo stesso Dio, siamo tutti una famiglia."

Il rapporto pubblicato dal Dr. Strecker in cui si definisce l' HIV/AIDS un virus creato

in laboratorio dagli uomini è corretto. Il governo occulto ha anche scoperto che tali virus hanno una struttura cristallina e che possono essere distrutti usando una particolare frequenza.

Gli Stati Uniti sarebbero stati in possesso di un "grigio" soprannominato EBE ( Entità Biologica Extraterrestre), trattenuto come ospite-prigioniero dal 1948 fino all'anno della sua morte, avvenuta nel 1951. Per comunicare con l'essere gli scienziati all'inizio usarono dei pittogrammi.

Albert Einstetin avrebbe incontrati i "Grigi" ed avrebbe lavorato insieme a loro.

Alcuni extraterrestri occasionalmente si nutrono di frutta o vegetali. Il loro sistema digestivo sarebbe molto più efficiente del nostro perchè assorbe e processa i cibi molto più accuratamente. Essi possono assorbire energia anche dall'aria e per loro la toilette non è fondamentale!

La Terra è uno dei pochi pianeti dove ancora non si è riusciti a controllare la meteorologia e questo è uno dei motivi per cui alcuni scafi extraterrestri sono precipitati in caso di eventi climatici estremi, soprattutto quelli che facevano uso di propulsione gravitazionale. Wolf diceva:"I loro velivoli si comportano proprio come le navi durante una violenta tempesta in mare, rollando e beccheggiando sulle grandi onde gravitazionali. Per proteggere le loro navi da tali problemi alcuni extraterrestri le circondano di energia al plasma oppure viaggiano inter-dimensionalmente attraverso le tempeste."

Ogni pianeta è un'entità vivente e possiede una propria coscienza. Gli extraterrestri vivono in comunione con i loro pianeti e creano con essi una relazione armonica. Wolf raccontava:"Alcuni pianeti fanno crescere edifici di puro silicio per i propri abitanti grazie a tale amore incondizionato. Io ho visto questa silice ed ho anche visto come gli Zetas comunicavano con la Terra."

Gli ET sarebbero esterrefatti da come trattiamo male la Terra. Non riescono a capire perchè desideriamo distruggerla e perchè le multi-nazionali continuino a violentare questo pianeta per pura avidità. Uno degli scopi dell'Alphacom Team è quello di controllare il tempo, "noi possiamo usare la tecnologia extraterrestre per ricondurre la Terra al suo originario stato di equilibrio."

Le tecnologie ottenute grazie agli extraterrestri includerebbero:

*i Leds *i superconduttori

*i chips per i computers *le fibre ottiche *il laser *le terapie genetiche *la clonazione *gli equipaggiamenti per la visione notturna *la tecnologia stealth *le armi a raggi di particelle *le ceramiche impiegate nell'industria aerospaziale *il volo a controllo di gravità

Gli extraterrestri apprezzerebbero diverse cose di noi umani. Wolf diceva:"Essi amano soprattutto la nostra grande capacità immaginazione e creatività insieme alla capacità di fare sogni profondi. Ma desidererebbero accelerare la nostra evoluzione spirituale."

Molti degli extraterrestri che attualmente visitano la Terra non sarebbero nient'altro che turisti. Così come noi andiamo per vacanza in paesi stranieri, così i popoli più avanzati vanno in vacanza su altri mondi. "In confronto ad altri pianeti la Terra è piuttosto unica a causa della grande diversità e molteplicità di culture, paesaggi e razze. Dato che vanno di moda i pianeti primitivi noi siamo una grande attrazione."

Alcuni alieni vivrebbero sottoterra visto che non possono modificare l'ambiente a proprio piacimento. Userebbero anche dei sistemi di scudo elettromagnetici capaci di creare molecole talmente dense che nulla riesce ad attraversarle. A tale proposito il Dr. Wolf aggiungeva sibillinamente: "Non sappiamo ancora nulla degli abissi oceanici e delle profondità della crostra terrestre."

L'Alphacom Team avrebbe anche scoperto che tra di noi vivono molti alieni con sembianze umane. Wolf diceva:"possono respirare la nostra aria e per strada sono del tutto simili a noi." Nella sola Spagna vivrebbero ben 1000 alieni di tipo "nordico" (gli UMMO).

Il tipo nordico di solito avrebbe una faccia molto bella e sensibile con poche rughe e gli occhi azzurri, i capelli di solito sono biondi e l'altezza sarebbe solitamente superiore al metro e ottanta. L'aspetto di queste persone è molto pulito e non emanano alcun odore corporeo. Essi comunicherebbero telepaticamente ma quando sono sulla Terra farebbero uso di un piccolo convertitore vocale per parlare con gli umani."

Tali alieni possiederebbero degli organi interni abbastanza simili ai nostri ma il sistema digestivo sarebbe differente. Essi non hanno bisogno di nutrirsi ogni giorno e le loro cellule non muoiono grazie alla differente struttura genetica.

fonte: Paola Harris

LA VERITA' NON SI VENDE E NON SI COMPRA Interessante intervista al contattato Eugenio Siragusa .

Interessante intervista al contattato Eugenio Siragusa

.

Nicolosi (CT), 8 febbraio 1998.

Articolo di Maurizio Baiata

Inerpicandosi per la "strada vecchia", con Catania alle nostre spalle in una quindicina di minuti si arriva nell'abitato di Nicolosi, la cittadina alle pendici dell'Etna, dove da anni vive Eugenio Siragusa con la sua famiglia. Mi accolgono affettuosamente, verso le tredici; incrociamo gli sguardi, ci abbracciamo. Non ci siamo mai incontrati prima, ma non c'è bisogno di rompere il ghiaccio, vorremmo già tutti far fluire le parole, ma è ora di pranzo ed Eli, figlio unico di Eugenio e Miguela,

ci accompagna in un ottimo ristorante lì vicino, dove la famiglia è di casa ma dove, stranamente,

non hanno mai mangiato. "So che la cucina è ottima, ma noi preferiamo preparare i nostri cibi a

casa, con quello che produce la nostra terra".

Verso le 14:30 ci sistemiamo nella saletta ingresso, dove Eugenio raccoglie gli amici. Lo chiamano

tutti "Papa"; il suono della parola è dolce, mi fa tornare molto indietro nel tempo, quando anche io

la pronunciavo. Siamo una decina di persone. Eugenio siede su un divano dove "sono state sedute

migliaia di persone"; mi invita a sistemarmi accanto a lui, ma ha già iniziato a parlare, dopo aver aperto un volume dei suoi appunti ed io sto ancora preparando il mio registratore, per cui le prime

due letture si perdono.

Quanto segue è la sintesi fedele del nostro colloquio durato quasi quattro ore.

.

(Siragusa legge da un suo scritto del 1995):

«L'uomo subisce un anomalo processo genetico. La vostra scienza moderna mirante a manipolare le dinamiche genetiche degli animali e di quanto dovrebbe conservare la naturale evoluzione tridimensionale, mette in serio pericolo gli equilibri enzimatici del pianeta Terra. L'uomo del pianeta Terra potrebbe perdere la sua reale identità ricevuta a suo tempo per volere di Coloro che lo hanno fatto a Loro immagine e somiglianza. A causa di queste anomale manipolazioni che la vostra scienza senza coscienza produce, si evidenziano sempre più nella giovane generazione istinti felini animaleschi ed atteggiamenti somiglianti alla razza primitiva da cui provengono i primi esseri umani geneticamente istruiti dagli "Elohim" o Geni Solari Creanti. State attenti, perché è vero che l'uomo potrà perdere il suo ego-sum, la sua identità spirituale, e ritornare ad essere quello che prima di essere uomo, era.»

Infatti, prima che i Creatori di forma e sostanza, i genisti cosmici, intervenissero per modificare la genetica dell'animale e per adattarla ad ospitare l'intelligenza, l'uomo era un dinosauro acquatico lungo sei metri.

.

Eugenio, la prima domanda che vorrei porti riguarda la possibilità che alcuni tipi di UFO siano macchine biologiche, macchine pensanti.

.

No, eccetto un tipo di astronave impiegata dai "Serafini", Esseri evoluti che, per viaggiare, possono usufruire di un mezzo mosso da plasma solare.

.

Sulle bio-macchine c'è l'autorevole, recente testimonianza del Colonnello Philip Corso, il quale però non ne ha parlato nel suo libro

.

E secondo me ha fatto male; ha sbagliato ad avere scritto di aver visto un alieno in una scatola di legno, quello non era un alieno, ma un robot biologico creato per svolgere una missione particolare, come quell'essere che abbiamo visto in televisione intervistato nell'Area 51. Gli Extraterrestri possono creare esseri artificiali comandabili a distanza, in grado di sostituirli in determinate circostanze.

.

Perché accadono i rapimenti, quindi senza il concorso della nostra volontà?

.

Hanno le loro buone ragioni, cercano di modificare ciò che abbiamo sconvolto nella nostra genetica. Vedi quanto accade oggi nel mondo, uccidere ed uccidersi è cosa di tutti i giorni! Con questi

"rapimenti" vogliono innestare una genetica che possa evitare il progredire di questa involuzione.Infatti da anni sono in corso sofisticate manipolazioni nella specie umana per modificare la carica genetica portante il dinamismo distonico e turbolento. La qualità degenerativa si è sviluppata a causa della destabilizzazione e dell'inquinamento degli elementi che istruiscono il dinamismo vitale bio-fisico-psichico. Sondano non solo la massa cerebrale, ma anche tutti gli effetti che essa sviluppa, man mano che le frequenze vengono modificate dal tempo e dal processo evolutivo del pianeta e degli elementi che lo strutturano, perché le vibrazioni positive o negative del dinamismo vitale influenzano l'attività genetica, determinando il comportamento e le attività delle azioni fisiche e psichiche dell'uomo.

.

Sì, ma se venissero presi loro come si sentirebbero?

.

Loro non possono essere presi.

.

La nostra quindi è una condizione infelice. Comunque, perché impiegare cinquanta anni a lavorare sulla genetica umana, quando potevano benissimo intervenire come hanno fatto con te, in maniera filosofica?

.

Bisogna essere preparati interiormente e possedere dei valori spirituali particolari. Io cerco di istruire le persone perché possano capire la loro reale identità. L'uomo terrestre possiede ancora una intelligenza larvale ed ignora che è appena all'inizio della sua ascesa verso la Superiore Coscienza.

.

La gente comune, ma anche la maggioranza dei ricercatori sono ancora sulla strada, e non è detto che sia quella giusta, della comprensione del perché dei rapimenti alieni, eppure il fenomeno affonda le sue radici indietro nel tempo. C'è qualcosa che non va.

.

È perché non è mai stata detta la verità; coloro che subiscono i rapimenti, non essendo adeguatamente preparati, non ne comprendono il significato ed evidenziano solamente i traumi fisici e psichici.

.

Vengono rapite persone che non hanno niente a che vedere con l'ufologia.

.

Vengono accuratamente scelte!Dobbiamo chiederci in base a quali criteri sono prelevate. Anch'io sono stato "rapito" quando mi hanno imprigionato, ma non dagli extraterrestri!

.

Per quali motivi ti hanno arrestato?

.

Ero un personaggio scomodo, pestavo i piedi ai potenti. Mi hanno tenuto in carcere ben 72 giorni con l'intenzione di farmi morire. Mi hanno persino dato da bere del cianuro! In quel periodo si sono moltiplicate le manifestazioni nei cieli del mondo e soprattutto in Sicilia, anche sul carcere! Una mattina venne a trovarmi un agente di guardia e mi raccontò che, alle quattro, aveva appena finito di giocare a poker, affacciandosi alla finestra, scorse sul cornicione della prigione due personaggi avvolti da una forte luminescenza, con il viso longilineo, dal mento sviluppato e dagli occhi a mandorla, indossavano un mantello con il colletto alzato, anch'esso luminescente. Alcuni giorni prima, un brigadiere ed altri diciassette detenuti avevano visto un oggetto luminoso che si muoveva a foglia morta e che sostò sopra il carcere per ben due ore. Ne parlò anche il giornale locale!Comunque, in seguito sono stato prosciolto perché il fatto non sussisteva.

.

Quante razze, quante tipologie diverse, quante mentalità galattica che le unisce?

.

Come può esistere una federazione

Immagina un po' chi è l'uomo della Terra e cos'è la Terra? La terra è un granello del deserto del Sahara e il cosmo è composto da miliardi di universi in costante espansione. Per cosmo si intende un'identità cosmica di cui la Terra non è altro che una piccola cellula con i suoi enzimi. Solo che non tutte le cellule e non tutti gli enzimi hanno le stesse funzioni; per esempio, gli enzimi del mio fegato hanno funzioni diverse da quelle del mio cuore. Se gli enzimi non sono evoluti e per enzimi intendo gli uomini e le donne di questo pianeta, frenano l'evoluzione della Terra che, non dimentichiamoci, è una macro cellula vivente.

.

Conosci il CICAP, Piero Angela, Margherita Hack confronti?

.

Qual'è il loro atteggiamento nel tuoi

Queste illustri persone ripongono le loro conoscenze in una scienza limitata dal tempo e dallo spazio, nonché agli inizi del suo sapere. Non bisogna dar loro più peso di quanto si meritino. E se me

li

trovo davanti e loro si mettono a ridere, io li faccio smettere di ridere. La realtà extraterrestre è

un'evidenza che la scienza non può ancora per molto nascondere o spiegare a modo suo. Ci sono scienziati in contatto con noi che avallano la nostra opera perché si sono resi conto del disastro a cui l'umanità va incontro. Tu sai bene che tutte le vecchie teorie stanno cortocircuitando perché non accettano che, oltre le conoscenze biodinamiche dell'uomo vi siano altre energie sottili che portano verso le conoscenze astrali. In Russia vi sono professori universitari ed eccelsi ricercatori che

riscontrano, scientificamente, le principali realtà di cui io parlo da anni. Per esempio, il fatto che il sangue emette luce; analizzando la velocità del sangue è possibile valutare la vitalità della persona

e rilevare eventuali carenze energetiche. Una cosa è certa, la verità renderà l'uomo libero e non può

essere diversamente. Io cerco di far capire alla gente che gli UFO sono come le macchine della Fiat

e dell'Alfa Romeo, mezzi che trasportano intelligenze. È degli occupanti di questi meravigliosi mezzi che dobbiamo parlare: chi sono, da dove vengono e cosa vogliono! Il pianeta è in uno stato

disastroso e Loro vengono per aiutarci? Cosa dobbiamo fare? Come dobbiamo comportarci? Ma consideriamo questo punto: appare un UFO in cielo, una persona lo vede. Loro hanno delle radiotrasmittenti psicofisiche. La persona deve concentrarsi e rivolgere la mente, attentamente, verso la "ricezione". Loro trasmettono così, non hanno bisogno di incontri fisici, anche se in un secondo tempo, per dare la certezza della loro presenza, possono farlo fisicamente.

.

Se interpreto correttamente, si deve lavorare sull'uomo e quindi su noi stessi per capire come sono gli altri. Ma non credo che questi esseri siano tutti positivi

,

Possiamo affermare ciò se abbiamo la possibilità di constatarlo, altrimenti potrebbe essere una menzogna.

.

lo dò retta al mio cuore

.

E

il tuo cuore ti può ingannare; devi dar retta ai valori visivi della tua intelligenza ed avere la

possibilità di discernere il positivo dal negativo, valutando che la nostra logica è tridimensionale.

Dunque se il negativo non ti appare, non hai la possibilità di affermare che esso esiste.

.

Che cosa è cambiato da quando hai cominciato ad avere la tue esperienze e questi contatti? Il tuo rapporto con gli UFO, da allora ad oggi, è mutato?

Non mi dire che sono cambiati gli uomini perché non è vero!Io non sono più quello che ero prima; dopo oltre quarant'anni di contatti, ho assimilato la Loro volumetrica coscienza. Per quanto riguarda

il mutamento dell'uomo, purtroppo questo non è avvenuto e sono sempre più evidenti i segni del suo

regresso e della sua possibile autodistruzione. Ci sono però uomini che hanno acquisito una genetica non terrestre e che vivono in sintonia con la Legge Cosmica; questi dovrebbero creare i presupposti ideali per la nascita di un Nuovo Cielo e di una Nuova Terra. Erano 144.000 esseri provenienti da Sirio, che hanno accompagnato la venuta di Gesù sulla Terra 2.000 anni fa. Avevano il compito di trasmettere questa genetica che, col tempo, avrebbe dovuto risvegliarsi e portare l'umanità verso

l'evoluzione materiale e spirituale.

.

Parliamo di una manipolazione o di una inseminazione genetica eseguita più di 2.000 anni fa?

.

L'una e l'altra. È avvenuta una inseminazione quando le quattro razze madri, la gialla, la bianca, la rossa e la nera, hanno innestato i loro valori genetici nell'uomo preistorico, e una manipolazione, molto più recente, da parte di questi Esseri provenienti da Sirio. L'uomo di 2.000 anni fa era così diverso da quello di oggi? Alcuni erano diversi e lo dimostravano. Gli avvenimenti storici tramandano di uomini dotati di una intelligenza "diversa" superiore, come Leonardo da Vinci

.

Come vedi l'attuale situazione mondiale?

.

Guarda come il Presidente Clinton abusa del suo potere andando contro il parere delle altre superpotenze. Come ridurrà l'umanità se farà sì che scoppi una guerra? L'ho detto e scritto in mille modi che un conflitto del genere provocherebbe la fine dell'umanità! Anche la Madonna a Fatima ha annunciato nel Suo Terzo Messaggio che "nella seconda metà del XX° secolo si sarebbe scatenata una grande guerra dove milioni e milioni di persone sarebbero morte di ora in ora".

.

Ma se gli alieni controllano tutto, perché rimangono indifferenti a questa situazione?

.

A

Loro interessa preservare la qualità; il resto può diventare concime per la terra. Non è crudeltà, è

ciò che l'uomo vuole; non si può creare un nuovo mondo con i delinquenti e gli assassini che oggi lo

popolano.

In quanto tempo, ammettendo che l'umanità viva nel bene, si sviluppano valori negativi?

.

Dalla vita positiva, dai valori positivi, non si può manifestare il negativo. La parte positiva dell'umanità che sopravviverà possederà una genetica incorruttibile, non più il DNA. ma GNA, cioè acido genionucleico.

.

I tuoi rapporti con Giorgio Bongiovanni si sono interrotti ormai ufficialmente?

.

Sì, perché non condivido la commercializzazione della Verità, in quanto mi è stato insegnato che la Verità non si vende e non si compra.

.

Potranno riprendere un giorno?

.

Non dipende da noi, ma da Chi ha il comando supremo della Giustizia; quando si esce da questo ordine, interviene il Padre con i Suoi mezzi che, in certi casi, possono essere anche i "Grigi". Questi sono gli esecutori della Giustizia divina del Padre, quindi non fanno parte dei robot biologici a cui facevamo riferimento prima; sono pilotati da entità superiori, che non appartengono alla loro categoria come erroneamente credono gli ufologi. I "Grigi" dominano le forze elementari della natura e possono coordinare senza difficoltà alcuna il fuoco, l'aria, l'acqua e la terra. Guarda, per esempio, i disastri che si moltiplicano oggi in America e nel mondo.

.

Quello dell'autopsia del Santilli Footage, che tipo di alieno era?

.

Era un essere appartenente ad uno stadio evolutivo intermedio, infatti aveva un fisico simile al nostro, con particolarità, come le mai e i piedi a sei dita, che non escludono affatto i valori della quarta dimensione. Loro sono molto preoccupati per la nostra situazione, anch'io lo sono molto e a suo tempo lo era anche il Presidente americano Eisenhower, quando era comandante delle Forze Armate USA in Europa. Concordava con me, in particolare sul futuro dei giovani di allora e per il disagio che in seguito avrebbero affrontato. Infatti, per anni, siamo stati in contatto epistolare; mi avrebbe voluto al suo fianco come assistente e consigliere ma non ho potuto accettare per poter continuare a svolgere la mia missione. Lui ha incontrato gli extraterrestri!

Come accennato, la nostra intervista ad Eugenio Siragusa qui è presentata in sintesi. In particolare abbiamo omesso gran parte delle sue considerazioni su Giorgio Bongiovanni e l'organizzazione "Nonsiamosoli", dai quali oggi Siragusa prende le distanze. Noi, intervistandolo, volevamo conoscere innanzitutto l'uomo-Siragusa, senza alcuna "mediazione" e cercando di superare molti ostacoli, ideologici e non, che in passato si erano frapposti.

.

Nel corso dell'incontro una frase di Eugenio Siragusa ci ha particolarmente colpito:"Bisogna interessarsi più della giustizia che dell'amore, perché senza giustizia non ci può essere amore. È questa l'educazione spirituale".

D O M E N I C A

2 5

G E N N A I O

2009

DOTTOR MICHAEL WOLF 2 D O M E N I C A 2 5 G E

Da libro di Paola Harris "Connecting the Dots" (pag.133 dalla edizione rivisitata)

Gli Insiders - Dr. Michael Wolf Kruvant

"Le persone devono avere la volontà di accettare l'inusuale", mi ha detto il Dr. Michael Wolf Kruvant in una delle 70 o più conversazioni telefoniche registrate, nei due anni della nostra conoscenza. Non l'ho realizzato al tempo nel 1998, ma ero l'unica giornalista ad occuparmi pienamente di questa storia e a seguirla visitandolo quattro volte nel suo appartamento di Hartford, nel Conneticut, perchè avevo

forgiato un forte legame con lui.

Michael Wolf morì nel settembre del 2000 per un cancro al pancreas. Questa fu una storia incredibilmente impegnativa e che richiese molto tempo, dato che le chiamate telefoniche transatlantiche, superavano sempre l'ora a costi di centinaia di dollari. Michael era davvero molto collegato all'Italia, dato che visse in Italia per un certo periodo e fece da comparsa nell'opera di Fellini 8 1/2.

Quindi risultò appropriata, come ho fatto con il Col. Philip Corso, la mia idea di convincere il mio editore di quegli anni, Maurizio Baiata di Notiziario UFO, a tradurre il libro di Michael in Italiano. Accadde per la mia insistenza sul fatto che la sua intima memoria rimanesse scritta come science fiction nell'opera intitolata "The Catchers of Heaven", per essere introdotta al popolo italiano.

Quando mi trovai nell'appartamento di Michael, vidi lettere da tutto il mondo, una in particolare da parte di un fisico Francese, che riconobbe l'esperienza e il genio di Michael e concordò con lui sulle sue scoperte. Ai ricercatori sarebbe bastato passare un ora col Dr. Michael Wolf nel suo appartamento per capire che, non solo quello che diceva conteneva verità, ma anche per notare che aveva un'aspetto fisico inusuale.

Altre persone erano interessate a Michael Wolf. In base al suo libro, venne addotto da bambino, fece esperimenti di comunicazione con loro da adolescente, lavorò nell'Area 51 nella zona S-4, clonò un soldato umano, lavorò e visse lì con degli ET, fu un diplomatico internazionale e interfaccia per il governo e collaborò in diversi programmi scientifici oscuri.

Lui e molti altri vennero designati per un lento rilascio di informazione all'umanità. Il pilota e ricercatore Jim Currant mi aiutò a contattare Wolf. Lui fece una delle prime interviste in video al Dr.Wolf e lo trovò interessante. Più tardi verificai diverse cose di cui parlava Michael Wolf e così chiesi di conseguenza al ricercatore Tedesco Michael Hesseman, che passò una giornata col Dr.Wolf, per aiutarci a verificare alcune informazioni sugli artefatti che ci aveva consegnato.

Il Dr.Wolf consegnò al mio collega Adriano Forgione e a me, due pezzi di materiale metallico extraterrestre e ci chiese, come chiese anche a Michael Hesseman che ricevette il suo pezzo, di esaminarli in Italia. Wolf predisse che avrebbe contenuto il 99% di silicio e l'1% di materiale extraterrestre e questo fu ciò che mostrarono gli studi all'Università di Pisa e in Germania. I nostri campioni disturbavano il telefono cellulare disabilitandolo e permisero al mio collega Adriano di passare senza

problemi il controllo del metal detector, che lo fermò tempo prima per la sua grande fibbia metallica della cintura.

Emanavano anche una minima energia, che entrambi percepivamo toccandone la superficie. In Europa sentivamo che qualcuno che stesse nascondendo qualcosa, non si sarebbe prestato così a contribuire nella ricerca in ambito UFO. Dopo essere stata in questo campo per diverso tempo, posso veramente dire che Michael Wolf sapesse molto, non per averlo letto, ma vissuto! I dettagli sono troppi per questo libro, ma sto scrivendo una biografia autorizzata su di lui, che autorizzò mentre era in vita.

Quando voleva parlarmi in tarda notte e io ero troppo pigra per registrare la conversazione, diceva "Te ne pentirai se non lo fai, perchè non sarò più qua un giorno e tu dovrai farmi da portavoce". Era simile alla carica che il Col Corso mi diede ed è stata una grande responsabilità. Posso verificare che io e il mio collega Adriano Forgione, abbiamo visto sufficienti documenti, foto e credenziali per convincerci che questa era una storia seria. Cosa ancora più importante, questa fu l'unica volta che sia io che Adriano abbiamo avuto un'esperienza di contatto.

Il fatto sconvolse Adriano, che aveva sempre desiderato di essere contattato e confuse me totalmente! Andrebbe notato che per le mie interviste con Wolf, il mio buon amico e pilota di 747 Max Poggie, con la moglie Gabriella, volarono ad Hartford per visitare il Dr.Wolf e lo trovarono estremamente credibile, specialmente quando usò la visione remota per descrivere in dettaglio la loro casa. E' difficile ingannare il Capitano Max.

Credo che il Dr.Wolf sia stato occasionalmente monitorizzato, perchè a volte era terrificato dal rompere qualche giuramento, rischiando di finire alla "prigione Danbury", che mi chiamava. Però era troppo ammalato per lasciare il suo letto, quindi non sarebbe andato da nessuna parte e non era mai stata mia intenzione

esporre il "cover-up". Lui diede questa informazione dettagliata al Dr.Richard Boylan

e chi vuole i dettagli su tali dichiarazioni, può andare sul sito di Boylan.

A me diede principalmente i seguenti messaggi spirituali nelle sue interviste e in

numerose conversazioni con me, confermò che era veramente chi affermava di essere. Vidi una lettera del famoso personaggio Charlie dal suo libro. Era un giovane attore che Michael conobbe in gioventù. Fui anche in grado di verificare la sua "Italian connection".

Descrisse l'Hotel Sporting e il portinaio di Roma, oltre al Doney, dove usava prendere

il caffè. La sua presenza in foto con star del cinema Italiano indicavano che era stato lì. Michael parlò a molti miei amici al telefono in italiano e in qualche modo, intuitivamente, sapeva molto di loro. Arrivai alla conclusione che avesse fatto parte

di un programma ESP sulla visione remota per il governo, persino in ambito

scientifico durante gli anni di Reagan. Le sue abilità erano impressionanti.

Ricordo quanto fosse eccitato quando un lettore Britannico lo contattò perchè

un'associazione al MIT lo stava cercando dopo che le sue registrazioni, si suppone, vennero cancellate. Raccontò di essere stato al Magill, al Georgia Tech e al MIT per

convincere tutti gli interessati ad ascoltare. Le storie erano personali

come i progetti oscuri in cui venne addestrato. Lui ripeteva, "Leggi il libro! Sono il libro! E' tutto nel libro!".

e segrete

Per chi non crede, coloro che non si sono preoccupati di parlargli o di visitarlo dal 1996, il Dr.Wolf rimane un mistero e un enigma. La sua vita era complicata e non è etico credere solo alle persone che cercano di screditare Michael, senza averlo nemmeno conosciuto. Ero molto spinta a vedere Michael molto vicino a John Nash

in "Beautiful Mind", per il suo fragile stato mentale, ma con un grande amore per

l'umanità, specialmente "i bimbi del pianeta". Diversamente dalla storia di Nash, le

persone non hanno riconosciuto, non hanno rispettato, la sua carismatica e gentile anima.

Il suo assistente sanitario, che chiamerò "Bob", lo definì un "nobile uomo che aveva molto da condividere col genere umano". Loro si innamorarono di Michael Wolf, come tutti quelli che lo conobbero bene. Da tempo ho realizzato che troppe cose

non cadono in precise piccole pile in questa storia, specialmente nei registri fisici e medici del Dr.Wolf. La sua fisionomia era strana. Le sue pupille erano di un verde

scuro e la sua

chimica

del sangue, nonostante avesse il diabete, era non comune.

La sua casa era piena di libri di testo, coppe e attrezzatura scientifica e aveva tre computers, uno con un sistema di controllo vocale attivo. Aveva un livello geniale di comprensione della meccanica quantistica, quando si suppone che abbia lasciato il college nel primo anno e aveva un Dottorato in Scienza. Poche persone potevano seguire la sua mente complessa quando parlava di meccanica quantistica, teorie di Giurisprudenza o della "terza elica del DNA".

Molte volte perse i suoi ascoltatori. Mi ripeteva spesso "non puoi mettere l'Universo

in una scatola, dolcezza!". Cercavo di seguirlo e, facendolo, ho scoperto di essere

cresciuta intellettualmente. Quindi lui rideva in modo contagioso e mi diceva di leggere in merito alla "teoria delle super stringhe", perchè la trovava valida. Diversi ricercatori militari e scienziati lo visitarono clandestinamente, ma non entrerò in dettaglio. Per essere un ipotetico "nessuno", queste visite mi sembravano strane.

Solo il fatto che subito dopo la sua morte, il suo appartamento venne svuotato da tutti i documenti, computers e databases, mi dice qualcosa e il fatto che le grandi pistole sono fuori per screditarlo, due anni dopo la sua morte, dice qualcosa. Posso prevedere che il Dr. Michael Wolf Kruvant verrà provato essere uno dei principali giocatori nel processo di rivelazione, tramite il suo racconto "Catchers of Heaven", che, come molti altri tipo "Fastwalker" di Jacques Vallée e "Alien Rapture" di Ed Fouche, che mischiano fiction e realtà.

Questi autori hanno cercato di mantenere una "negabilità ufficiale"! Fortunatamente, non sparirà nella storia, perchè abbiamo tradotto il suo libro in Italia ed è stato largamente diffuso. Oggi Michael vive e ancora ispira! E' tutto parte del suo strano destino!

Paola: Michael, aumenta il consenso sul fatto che il pubblico venga influenzato gradualmente per una eventuale rivelazione sugli UFO e gli extraterrestri. Pensi sia una percezione corretta? Il pubblico è pronto alla rivelazione?

Michael: Questo sarà vero perchè il gruppo che sto consigliando sta usando il Learning Channel e il Discovery Channel per portare la gente all' idea che "non siamo soli". Il Learning Channel e il Discovery Channel non producono fiction. Questa è una percezione accurata. Si tratta di fatti.

Paola: Il pubblico è pronto, per tua opione?

Michael: Alcuni lo sono. Altri non lo sono. Le persone che credono di essere il centro dell' Universo non cambieranno i loro pensieri, finchè non ne atterrerà uno del loro cortile e quindi potrebbero dire che si tratta di un oggetto della Disney. Le persone che non credono agli UFO non credono nemmeno che l' uomo sia stato sulla Luna.

Paola: Le azioni legali di Peter Gersten del CAUS stanno avendo impatto sulla comunita dell' intelligence?

Michael: Pardon? No. Sono sono considerate un problema importante.

Paola: Ci sono stati aumenti di avvistamenti di grandi mezzi triangolari, incluso il

Belgio, Phoenix e recenti rapporti della polizia dell' Illinois. Cosa puoi dirci dell' origine di queste navi triangolari, qual' è la loro agenda, chi le pilota?

Michael: Quelle molto grandi non sono pilotate da umani. Possono esserci alcuni

mezzi triangolari sperimentali, ma non sono completamente silenziosi e noi siamo

miglia

antigravitazionali, per quanto ne so. Siamo lontani anni dal replicare un UFO, per

quanto ne so. Alcuni veicoli triangolari

un campo da calcio e non c' è nulla che li mantiene lassù. Violano la gravità.

non

miglia di distanza, ma anni a distanza dal ricreare veicoli

alcuni

vengono descritti come grandi quanto

Paola: Cosa sai sull' Illinois? Ne hai sentito parlare?

Michael: Arrivano da tutte le parti. Le luci di Phoenix erano enormi e questo non fu un facile cover-up. Loro dicono "Oh si. Stavamo lanciando dei razzi." I razzi cadono. Le luci di Phoenix non sono cadute. Lanciano i razzi per confondere le persone.

Paola: Esiste una divisione nell' ufologia in merito alla natura benevola o malevola degli ET, che include implicazioni in abduction violente orchestrate dalle Operazioni Oscure per propagare paura e sospetto contro gli alieni. Tu concordi in merito a queste abduction violente e qual' è la tua opinione nell' argomento benevoli/ostili ?

Michael: Sono minime le abduction negative. Il libro di John Mack (Passaporto per il Cosmo) che ho ricevuto da lui, punta su una trasformazione di molti addotti come da multiple abduction operate da soli alieni.

Si, ci sono state sciatte abductions da parte di umani camuffati da alieni o da " alieni di forma umana" camuffati con uniformi umane; si, questo è parte di forze anti-aliene che provano a confondere la gente sulle abductions. Le abductions militari non sono così diffuse come pensa la gente.

Paola: Ok. Come lo fanno? Sono alieni clonati o tramite immagini olografiche?

Michael: Sono più come immagini olografiche. Come dato di fatto, conosco diversi casi in cui sono stati capaci di mettere mani e dita attraverso questi cosiddetti alieni e che non erano alieni e occasionalmente hanno visto una uniforme e un umano. Hanno fatto errori nei programmi olografici.

Paola: Il sig. Colaw ha chiesto la tua opinione sull' argomento benevoli/ostili.

Michel: Molti sono benevoli. Occasionalmente alcuni vanno oltre la barriera aliena,

ma di solito non tornano indietro. Non tornano indietro dopo essere stati visti e identificati. Alcuni hanno obiettivi nascosti, quando vengono identificati non possono più tornare.

Paola: Chi se ne occupa? Lo facciamo noi? Lo fanno gli alieni benevoli ?

Michael: Benevoli, (ride)

Però non vogliono interferenze negative, per la maggior parte. Loro (ET negativi) possono passare occasionalmente e questo è sottolineato dagli ufologi. Sono però fuori da molte specie e sono molto pochi, penso che John Mack sia uno dei migliori esperti in questo soggetto.

non

sono buonini, buonini

Io sono daccordo con lui e lui ha letto il mio libro ed è daccordo con me, completamente. Sta dicendo come sono le cose. Non interpreta i dati. Ha raccolto una grosse mole di dati. Dice che queste cosiddette "abductions negative" sono 1/10 dell' 1% delle restanti. Sono coloro che interpretano male deliberatamente e che seguono un programma anti- alieni e (tutti noi sappiamo chi sono) scrivono nei loro libri che sono robotici, nessun grigio è robotico, a meno che non sia una proiezione olografica degli UMANI. Prossima!

Paola: Puoi parlare della natura dualistica dell' uomo e come la vedi in relazione alle profezie Hopi riguardo al destino del pianeta per l' anno 2012?

Michael: Io non credo che dobbiamo preoccuparci. Il mondo sta andando

gradualmente verso la consapevolezza che non siamo soli. Ci sono due canali via cavo: The Discovery Channel e The Learning Channel, che non producono fiction.

Discovery

Hanno già fornito evidenze positive dell' intervento alieno negli affari umani per mantenerci lontani da queste profezie. Le profezie non sono scritte nella pietra,

possono essere cambiate dall' uomo.

per

scoprire la verità e The Learning Channel per impararne in merito.

Paola: Possono essere cambiate dall' uomo?

Michael: Perchè pensi che Dio ha dato il "libero arbitrio" piuttosto che renderci

soggetti ad "una" realtà. Tutte le bontà sono state piantate come alberi e stanno

spuntando

leggi

il libro (The Catchers of Heaven) e leggi la verità in esso?

Paola: Cosa dici in merito al "quinto mondo" di cui parlano i Nativi Americani il passaggio dal "quarto mondo al quinto". Si tratta di un mondo di illuminazione

quindi?

Michael: E' più figurativo

conosciamo persino la quarta dimensione. Dobbiamo creare la quarta dimensione in

matematica e fisica. Ci sono molte dimensioni

non

letteralmente un quinto mondo, intendo

almeno 11.

non

Paola: Stai pianificando ancora un' apparizione alla conferenza Star Knowledge di Atlanta (Georgia), questo 5 maggio? Se è così, quale sarà il tema della tua presentazione?

Michael: No. Sto per occuparmi molto nei "programmi di illuminazione" per permettere alle persone di sapere che molte delle civiltà passano come turisti e molte di quelle interessate hanno piani per noi che sono "buoni" piani. Non vogliono che ci distruggiamo da soli. Sto lavorando su "The Bright White Light Quartet". Sono anche ammalato.

Paola: Abbiamo sentito che stai soffrendo di numerose malattie e complicazioni. Hai alcune richieste di preghiera per chi ti supporta?

Michael: Le ho ricevute e ne sono molto grato. Non dimenticate che per 48 anni da quando avevo 10 anni, sono stato esposto a sostanze tossiche. Questo era parte del mio lavoro, come quello di altri, parte di un gruppo nell' Area 51, che vogliono una causa collettiva per chi ha sofferto lavorando ai "progetti oscuri" come ho fatto io.

Paola: Bene. Molto chiaro. Michael: Chiaro come lo sarai tu.

E' impossibile guardare negli scuri e verdi occhi del Dr. Michael Wolf senza coniare un nuovo termine per questo straordinario uomo: "meso-alieno". Il membro dello staff di "Notiziario UFO" Adriano Forgione, venne con me in volo per il Connecticut, il giorno 8 di agosto del 1998, per vedere di persona la strana chimica del sangue di questo scienziato (colesterolo 933, trigliceridi 3769).

Fu allora che prese una luce e ci mostrò le sue pupille dal colore verde scuro. Vestito con una divisa da dottore, che ad alcuni appariva erratamente in pigiama, il Dr.Wolf era veramente un dottore e neurologo. Aveva la casa piena di enciclopedie mediche, due microscopi elettronici, diversi computers, contenitori per sostanze chimiche in vetro, un oscilloscopio e altri vari e differenti articoli.

Wolf aveva un M.D. in Neurologia, un Ph.D in Fisica Teorica, un D.S.C in Computer Intelligence, un J.D. in Legge Internazionale, un M.S. in Electromagnicatic Magnetic Field (EM) e sull'interazione dei campi sugli organismi e infine un B.S. in Biogenetica. Il problema è che molte di queste lauree venivano fornite nei "programmi oscuri" governativi e le università relative le cancellano dai loro registri.

Precedentemente il Dr.Wolf ha servito come consulente scientifico per il Presidente (incluso Clinton, abbiamo visto la lettera di ringraziamento sul muro), come membro del Majestic (MJ-12) nel Gruppo per gli Studi Speciali e come direttore di tale agenzia al comando, l'Alphacom Team. E' stato un membro rispettato a lungo dell'Accademia delle Scienze di New York e dell'Associazione Americana per l'Avanzamento della Scienza (AAAS). Servì anche come Colonnello dell'Air Force, pilota, chirurgo di volo e ufficiale della contro-intelligence per la CIA e la NSA.

E' un genio con grande senso dell'humor e un grande amore per il "genere umano", specialmente per i bambini del pianeta Terra. Alcuni dei miei colleghi lo definiscono totalmente "matto". Ridendo contagiosamente, il Dr.Wolf una volta mi disse che lavorò sotto copertura con Federico Fellini, come comparsa nel film "8 1/2" e che visse allo "Sporting Hotel di Parioli" (che esiste) e, come fece spesso Corso, Michael poteva darmi i nomi del portiere e di molti suoi amici a Roma.

La prima cosa che notai guardando il muro del suo soggiorno nel Connecticut, furono le vecchie foto di Fellini, Claudia Cardinale e di Marcello Mastroianni, con il giovane tecnico di studio dai capelli neri, Michael, vestito di bianco come parte del film. Devo aggiungere che era un uomo alto circa 6 piedi con i capelli grigi, ma per il fatto che si ammalò di diabete, per la sua dieta era estremamente magro.

Altro criterio che uso per determinare la credibilità di una persona (cosa che ho imparato dal Col.Corso e da altre figure militari che ho intervistato, incluso il mio stesso padre, che ha servito sotto Mussolini come ufficiale nel 1943), è che quando questi uomini si ripetono, devono dire la stessa esatta storia. Nel caso del colonnello, devo aver sentito le sue storie di guerra almeno 20 volte e non ha mai cambiato un dettaglio, perchè aveva vissuto veramente quelle situazioni.

Anche Wolf si è ripetuto spesso, senza cambiare dettagli nel modo più minimo, persino sotto le mie continue domande, chiedendo più dettagli, date, ecc Ho più di 70 conversazioni con Wolf e fu cristallino sugli eventi e si irritava molto e non esitava a correggermi se facevo il più piccolo errore su qualsiasi sua esperienza, come quando dissi che aveva lavorato alla "S4 - Indian Lakes Facility",

invece che "Indian Springs", come si chiamava veramente. La filosofia del Dr.Wolf, il suo terzo comandamento se volete, era "dimentica le persone prima che ti feriscano, perchè quasi sicuramente lo faranno".

Il Dr.Wolf usava un vocabolario precisamente scientifico e assumeva che

l'ascoltatore fosse intelligente e ben informato. Wolf era anche un uomo di cultura, spesso parlava del suo amore per il pittore italiano Modigliani, che ha imitato nel dipingere un nudo sulla porta del suo laboratorio. Assumeva che l'ascoltatore o il lettore, potesse facilmente fare i

collegamenti logici perchè la nostra mente lavora come la sua, ma lui aveva un QI di

200.

La verità è che pochi di noi sono al suo livello e loro danno per scontato che noi siamo al loro livello, mentre cercano di comunicare con noi. Michael aggiunse nel suo operare come interfaccia diplomatica tra il governo U.S.A e gli extraterrestri, di aver scoperto che gli ET non possiedono una dualità e prendono le cose in modo letterale.

Loro non cercano di confonderci come spesso fa il nostro governo. Quindi come si fa a parlare con un alieno o persino un "meso-alieno", uno scienziato con una intensa sensibilità per il suo allievo? Wolf possedeva un genuino amore che io e Adriano sentivamo quando eravamo in sua presenza. Era un uomo che comprendeva il funzionamento degli atomi, delle particelle, della fisica subatomica e delle galassie dell'universo e che vedeva tutto come connesso, creato e manifestato dalla Fonte Creatrice, che chiamava "The Forever".

Forse questa creatura meravigliosa, quest'uomo, questo "meso-alieno", era anche lui in stato evolutivo, creando più sinapsi dai dendriti e gli exoni nel suo cervello ed evolvendo ulteriormente nella mente e nell'anima. In ogni caso, il Dr.Wolf ci ricorda che non ci deve essere divisione tra scienza e spiritualità, una dicotomia tra il mondo fisico e metafisico. Noi umani ci siamo divisi in due e ora è tempo di riunire le parti.

Dovremo combattere per riunire nuovamente questa natura dualistica, dato che viviamo nel Quarto Mondo della tecnologia avanzata ed entriamo nel Quinto Mondo

della crescita spirituale, come ci dicono le profezie degli Hopi. E' piuttosto ironico e certamente non sorprendente, che il Dr.Wolf sia stato invitato

a parlare dal Native American Standing Elk alla Star Conference di Sedona, un

evento che unisce diverse tribù Indiane e Ufologi, in un continuo dialogo sui

cambamenti Terrestri in arrivo.

Nel frattempo, il mondo esterno continua a negare che il Dr. Michael Wolf esiste. Una volta ho chiesto ad un amico di Wolf, lo psicologo e ricercatore UFO Dr.Richard Boylan, come il Dr.Wolf possa rimanere leale al suo paese e così impegnato a salvare il pianeta. Il Dr.Wolf non vede contraddizioni intellettuali in questo. Sta a cavalcioni su due difficili linee di confine.

MW: Non obbligo le persone di cui mi interesso, a nessuna relazione. Il libro dirà alle persone intimamente chi sono. Se vogliono conoscermi. Io sono il libro. Il libro è la mia persona.

PH: Lo so.

MW: Io mi preoccupo molto, altrimenti non correrei in questo debito chiamandoti.

Non sono ricco. Non appaio in televisione. Capisci che a volte mi sottostimo

Spazio è stratificato e nel mio concetto di universo, tutti i corpi sono influenzati, i pianeti in movimento, tutte le forme di vita. Questo spazio è universale. Non puoi

avere un'esplosione atomica o una guerra in questo pianeta, senza influenzare gli altri mondi, altre culture. Non sto dicendo "se loro sono qua". Io so che sono qua! Molte persone sulla Terra stanno iniziando a credere che non sono sole. Quindi se non siamo soli, allora quale esempio stiamo dando di noi a loro? E' terribile!

Lo

PH: Lo so. E' terribile!

MW: Però credimi, ci sono molti più buoni la fuori che cattivi. Si! Ci sono alcuni cattivi, ma sotto sotto controllo. Ci sono alcune razze feroci, ma ce ne sono di buone molto più avanzate. Però se sei più avanzato, non metti tutte le risorse nel combattere guerre. Le metti per portare pace, nell'amore e l'amore è il potere dell'universo più forte. Devo immaginare come pagare questi conti.

PH: Grazie per avermi chiamata.

MW: No! Grazie a te per l'opportunità di diffondere il messaggio. Sei fantastica, una fantastica messaggera. E' necessario! lo fai in altri linguaggi. Il mio libro non è difficile da leggere. Però potrebbero avere delle domande, ma se continuano a leggerlo, guadagneranno qualcosa e se leggeranno ancora, guadagneranno di più. Ho più di cento lettere e alcune le ho lette più volte. Al tempo, ho pensato che potesse essere il mio primo ed ultimo e così ci ho messo tutto.

PH: Michael, non dire così!

MW: No, al tempo ho pensato che potesse esserlo. Le persone mi chiedono ancora un secondo libro senza avere ancora letto il primo. Ti prego aiutami. Ho bisogno che il mondo veda che c'è un faro. Esiste un posto per imparare come "ascoltare" con gli occhi e "vedere" con le orecchie. Esiste un posto dove puoi guardare verso il faro e vedere la luce e camminare nella verità di questa luce. Non faccio alcun discorso, ma ho bisogno che le persone camminino nella luce con me. Credimi, se io posso camminare nella luce, chiunque può farlo. Questa è stata una conversazione di un'ora e mezza.

PH: Lo so, ho già cambiato il nastro una volta. Lo so, Michael. Hai la mia parola. Ci sto lavorando!

MW: Se il fattore impara alcuni principi e apre la sua mente, questo cambierà per sempre la sua vita e potrebbe smettere di uccidere gli alieni. Sfortunatamente alcuni di loro possono essere mortali e muoiono e sono pronti a morire perchè credono nelle buone cose dell'equazione umana.

PH: Tu sei una delle cose buone nell'equazione umana, Michael.

MW: Grazie. Questo interferisce col mio senso di umiltà. Tutti questi politici, tutto quello che sento è Blah Blah Blah! Perchè un uomo come il Re Hussein di Giordania (ndt. ) deve morire? Questo è sbagliato sbagliato sbagliato! Ho le lacrime agli occhi. Ho pregato per la sua anima. Ho pregato che suo figlio possa essere un leader come lui.

PH: Speriamo.

MW: No. Preghiamo! Pregare non può ferire. Non devi pregare gli alieni. Devi pregare Dio. Devi pregare al "The Forever" come loro chiamano Dio. Sai perchè? L'Universo ascolta. L'Universo ci ascolta. Quello che diciamo e quello che facciamo è quello che loro scopriranno. Loro lo sentiranno. Loro lo vedranno! Loro lo visualizzeranno. Li smuoverà se è buono. Darà loro più ragioni per aiutarci. Abbiamo bisogno di aiuto! Abbiamo anche bisongo di aiutare noi stessi. Dio benedice te e tutti quei bellissimi bambini. Tutti quei bellissimi bambini nel mondo che non meritano il futuro che avranno.

Non voglio che abbiano una eredità inviolabile. Voglio che ereditino un buon futuro. Credo sia possibile. Non ho perso la speranza. Chi l'ha persa dovrebbe riesaminare la cosa, perchè è tutta energia negativa e non voglio rinforzarla! Non la sosterrò! Ho

smesso di difendermi. Non voglio dire che "La verità è in ciò che scrivo e dico." Se loro non possono vederla, allora stanno vivendo nell'oscurità. Però ci sono molte altre grandi persone in questo pianeta che stanno vivendo nella luce.

Rapporto di Michael Hesemann

Esaminato dall'"Istituto Federale di Metallurgia" - Germania - 2000 FILM Productions Verlag M. Hesemann

Ms. Paola Harris, 13 Aprile 1999

Cara Paola, è stato un piacere incontrarti nella bellissima Roma durante la Settimana Santa. Lasciami confermare che:

1. Ho incontrato e visitato il Dr. Michael Wolf e sono rimasto molto impressionato da lui. Sicuramente è molto intelligente, un uomo brillante. E' un M.D. e mi ha mostrato le sue credenziali che lo provano, così come la sua amicizia con Federico Fellini, provata da molte foto. Chiaramente non c'è modo con cui possa provare la sua connessione con il gruppo ALPHACOM/MJ12.

2.Mi ha dato un campione di questo "metallo" che, come mi ha detto, ha recuperato da una visita alla Base Aeronautica Wright-Patterson. Lo abbiamo fatto esaminare qua in Germania all'Istituto Federale di Metallurgia, che è arrivato alla conclusione che sia in puro silicio al 99% e all'1% composto di elementi "non identificabili". Non sono entrati nel dettaglio.

3.Il campione che mi ha dato è altamente conduttivo, cosa inusuale per il silicio. Si scioglie nel ghiaccio.

4.Le stesse caratteristiche sono state rilevate in campioni di silicio trovati nel 1993, nei crop circles israeliani di Kadima, dopo cinque casi osservati di incontri/atterraggi di UFO e umanoidi. Ho un campione del silicio di Kadima, è la "stessa roba" del campione di Michael Wolf. Se citi queste parole, ti prego di farlo in maniera completa.

Sinceramente tuo, Michael Hesemann.

fonte: Paola Harris

M E R C O L E D Ì

1 5

A P R I L E

2009

PAOLA HARRIS E LAVINIA PALLOTTA HANNO INCONTRATO MAURIZIO CAVALLO, UN CASO DI CONTATTO FRA I PIU' INTERESSANTI E CONTROVERSI. LA LUNGA INTERVISTA E' STATA CONDOTTA A VERCELLI NELL'ABITAZIONE DEL CONTATTATO, IL 16-17 FEBBRAIO 2007.

di Paola Harris

M.C: Stai registrando? P.H.: Si M.C: Sei una giornalista perfetta! P.H.: Io faccio foto, riprese filmate, interviste interamente da sola, è una mia scelta. M.C.: (sorridendo) sei uno strumento dell'Eterno! L.P.: Paola è indistruttibile! P.H.: Sto registrando perchè con Lavinia abbiamo fatto un patto M.C.: Col diavolo? P.H.: No, non lo conosco. M.C.: Io invece sì, lo conosco. Hai paura di conoscere il diavolo? P.H.: No, ma non voglio dedicargli del tempo. M.C.: Ogni volta che ci guardiamo allo specchio vediamo il diavolo! P.H.: Lavinia farà il servizio in italiano, io in inglese. L.P.: Io sono venuta oggi per conoscerti e per una mia crescita personale. P.H.:Riceverai comunque qualcosa da questo incontro, ma dovrai anche dare! M.C.: Quando c'è qualcosa da dare non è necessario pensare di dover dare, si dà. E' una cosa istintiva, non bisogna costringersi a dare. C'è un'altra cosa, volevo terminare il concetto. Il diavolo, che tu temi molto, è soltanto la proiezione del nostro alter ego. P.H.: Io sono abituata a collegare il diavolo con il cattolicesimo. M.C.: Quando si modificherà la conoscenza degli esseri umani ci sarà soltanto una scelta: la follia o la luce accecante da una visione completamente nuova perchè noi non conosciamo ancora nulla e tutto quello che crediamo di conoscere è falso. Questo scrivilo pure. P.H.: Sì, lo so. E' difficile camminare in questo spazio! M.C.: Non esiste nel cosmo una forza più distruttiva della proiezione del nostro alter ego. Noi siamo i creatori e al contempo i distruttori. Siamo noi che abbiamo creato questo mondo, lo sai?

P.H.: Con la nostra energia? Con la nostra mente? M.C.: Siamo noi che abbiamo creato le cose che vediamo ogni giorno, che tocchiamo, che crediamo essere lì. E' una visione completamente nuova. Forse, invece, l'uomo intuisce queste cose. Un tempo, nell'antichità, l'uomo intuiva molto, almeno di queste cose. Sapeva di essere legato, di essere tessuto in maniera determinante all'universo che stava vivendo e continuava a vedere la creazione come un aspetto magico, una proiezione magica. Quest'uomo ha perso questo, ha perduto la realtà magica e quindi non conosce più nè il mondo, nè l'universo, e neanche se stesso. P.H.: Non posso parlare per gli altri ma, da quando ero piccola, sentivo che questa non era la mia casa e non mi sono mai riconosciuta come tale ma, vorrei dire che il gioco del vivere e di sposarsi, di avere figli, di fare la casalinga, l'insegnante in un liceo come ho fatto io, è stato un gioco che mi ha fatto crescere e che fà parte di un programma. Ma quando quardo la televisione, ascolto le notizie e osservo ciò che accade intorno a me, non mi ci riconosco, mi sento un'estranea! L.P.: Sarebbe preoccupante! P.H.: Non posso nemmeno immaginare quello che sta succedendo intorno a noi. Sono consapevole che lo abbiamo creato e mi rendo conto che siamo malati di testa! M.C.: Vedi, l'umanità ha subìto uno shock, un trauma fortissimo, l'uomo, l'umanità intera, si è allontanata dalla magia divina della creazione ed è precipitata nella consapevolezza illusoria, ha perduto il senso della vita e cerca di dare un senso alla vita. Questo può sembrare un concetto banale ma non è così. P.H.: No! M.C.: L'uomo cerca di dare ogni giorno un senso alla vita perchè ha perduto il senso della vita. Il senso della vita è molto semplice: la vita basta a se stessa. P.H.; Io conosco questo concetto in inglese. Tu non ci crederai ma queste erano le parole del figlio di Michael Wolf. Ti ho detto che gli assomigliavi! Mio Dio! Diceva: il senso della vita è solo la vita stessa. M.C.: E non c'è altro senso. L.P.: Ma perchè, cioè cosa è successo per cui noi alla fine ci siamo distaccati e magari eventuali civiltà aliene no? M.C.: A noi è capitata l'umanità terrestre. E' avvenuto in un impeto di presunzione e di orgoglio quello che poi, egoisticamente P.H.: La caduta? M.C.: Di crederci, l'umanità, allora, si era credutra all'altezza, la migliore umanità, quella perfetta, ma così non era. Quest'orgoglio, questa presunzione non gli ha permesso di continuare a guardare la

luce dalla quale era scaturita perchè siamo tutti figli dello stesso

è stata importata, noi siamo usati, siamo stati manipolati. La manipolazione aliena

La vita sulla Terra

non è un meccanismo degli ultimi tempi. Noi siamo i figli dei Creatori. P.H.: Noi siamo alieni. M.C.: Noi siamo già alieni, siamo impastati. P.H.: Noi siamo Dei. M.C.: Quello che sta succedendo è solo la continuazione del programma e, durante questo processo l'umanità si è inorgoglita, ha pensato di poter fare a meno della luce di quella che, religiosamente, si chiama Verità. Io ne parlo, insomma, accenno a questa cosa; poi, forse, se questo sarà possibile, amplierò la questione nel secondo libro. Ora ho solo accennato a questo disastro, a questa apocalisse cosmica. Il sole di allora, che era Giove, venne scalzato, nacque un nuovo Sistema Solare, sorse un sole nuovo che gli egiziani chiameranno Ra, il Sole che Vive. Quindi c'è stata una distruzione apocalittica. Quell'umanità, a causa di queste durissime prove, perse la memoria e la coscienza e rinacque con brandelli di sapere atavico che oggi sono percepiti soltanto nel sogno. Da questo sono scaturite le religioni, i miti e le leggende, da questo sapere antico che l'umanità non possiede più.

Questa è la perdita di

completamente i due emisferi cerebrali, il sinistro e il destro. A grandi linee è stata una ribellione. P.H.: Nella cultura occidentale prevale il pensiero scientifico cartesiano logico. C'è l'annullamento dell'emisfero destro. Tra i nativi americani c'è tutta un'altra cultura,

loro usano il lato destro dove si trova la verità. M.C.: Infatti, pensa che i nativi americani hanno continuato a recuperare perchè anche loro, come gli Incas, i Maya, i Toltechi, hanno continuato a recuperare attraverso quella che era la tradizione orale, hanno continuato e recuperare il sogno dei propri avi: Quindi, pur vivendo in questa dimensione, non l'hanno mai reputata reale. Loro sono ancora un popolo magico. Ma noi abbiamo paura della magia perchè quando parliamo di magia parliamo ormai di qualcosa di negativo. P.H.:E' tutta colpa della Chiesa. M.C.: E' colpa della perdita di memoria ancestrale perchè, vedi, quanto tu hai detto è esatto. A me risulta, però, che il problema non deriva dall'eliminazione della parte destra. Essa è stata, in realtà, inibita dai Creatori stassi che hanno interrotto la trasmissibilità di questa capacità a livello di DNA. Noi non potremmo in nessun caso usare la parte destra P.H.: Ma chi l'ha fatto? M.C.: I Creatori, gli Alieni P.H.: L'hanno fatto? M.C.:Sì, perchè eravamo diventati troppo pericolosi a causa di quell'atto di orgoglio. Avevamo la conoscenza ma non avevamo la saggezza. L'uomo era diventato pericoloso quindi è un'interruzione voluta. E' banale, ma è come se tu affidassi un

quella

Grazia Divina nella quale l'uomo viveva quando usava

fucile carico ad un bambino. Se sei saggio non lo farai e toglierai il fucile dalla portata del bambino. Loro hanno tolto, hanno inibito questo segmento di DNA. Anche la scienza dice che il nostro DNA è carente; manca qualcosa e sono stati Loro a disattivarlo. P.H.: A tutti? M.C.: Di massima, l'hanno disattivato all'umanità in tempo. Infatti, se ci venisse data la Verità, se potessimo guardare oltre l'illusione, impazziremmo perchè la Verità è un fuoco che brucia. Questo tu lo sai, i Nativi americani lo sanno. Ecco perchè il processo di allargamento della coscienza è individuale e non può essere collettivo. E' come se fossimo sottoposti ad una ennesima prova. Se

riusciamo, attraverso la volontà ad arrivare ad un certo punto

adesso molti

saranno i cambiamenti che stanno per giungere e tra non molto sarà di nuovo

attivato il completo funzionamento del nostro DNA perchè il codice genetico si dovrà mutare per poter sopravvivere in una dimensione nuova. L.P.:Sì, perchè io, da ambientalista, la vedo brutta qui. Anche da pacifista, molto brutta. Comunque chi,- anche se non mi piace dividere le persone tra più elevate, coscienti o meno- però chi, magari, ha una sensibilità verso determinate cose, cioè la pace etc, ci sta male in questo mondo. M.C.: Neanche a me piace, infatti l'ho detto prima, non mi sento nè prescelto nè superiore agli altri, però mi sento diverso, migliore o peggiore non lo so, ma mi sento, in ogni caso, diverso e desideroso di conservare questa mia differenza, questa diversità. Qualcuno mi reputa folle, può anche darsi che lo sia, ma amo

questa follia perchè ho iniziato a comprendere

tornare indietro nel tempo anche se non ho mai vissuto, come dicevi tu poc'anzi,

amalgamandomi col mondo, nemmeno da bambino. Mi sentivo un pesce fuor

da bambino non capivo la logica degli adulti, non

comprendevo i discorsi degli adulti; vedevo gli adulti che si scannavano per risolvere

un problema che per me, nella mia mente da bambino, era già risolto. Naturalmente è stata una crescita molto lenta, a fasi alterne, sempre dolorosa perchè anche da bambino mi estraniavo dai coetanei e non mi sentivo bene, non stavo bene con gli altri, quindi questa differenza c'è sempre stata, fin dall'inizio. E'diventata poi una differenza cosciente. Ho preso coscienza del perchè di tante cose, del perchè rifiutassi l'educazione scolastica, del perchè, quando mi si diceva che gli egiziani avevano costruito le piramidi io, istintivamente, sapessi che non era vero. Non avevo risposte, non potevo fornire una risposta alternativa e contraddire quegli assurdi precetti, ma sapevo che erano falsi. P.H.: Sei stato allevato con una fede? M.C.: Sì. i miei genitori erano cattolici e mi mandavano all'oratorio. Ho fatto il Battesimo perchè mi hanno battezzato senza chiedermelo. Ho fatto la Comunione ma, quando è arrivato il momento di fare la Cresima, ho rifiutato, anche se non

d'acqua, mi sentivo in un mondo

a

cambiare la mia esistenza,

sin

sapevo bene perchè. Poi mi sono sposato senza Cresima, il sacerdote non voleva sposarmi, voleva procedere prima alla Cresima e io dissi: "Allora non mi sposo". e mi

ha sposato senza Cresima. Mi sono sposato senza avere questo sacramento. C'era

già una diversità. Era, comunque, una diversità non compresa, era larvale, latente.

Poi, piano piano, dopo l'81 c'è stata una presa di coscienza. C'è stata la prima volta che mi sono guardato allo specchio, dopo l'81, e non ho più visto il mio volto, non mi

sono riconosciuto

confronti perchè, ripeto, oggi rifarei tutto ciò che ho vissuto. Ieri ho dubitato di queste entità, continuavo a metterle in discussione, forse questo mi ha salvato dalla follia. Cercavo di arrampicarmi, di aggrapparmi a qualche cosa di solido perchè Loro sono entrati nella mia vita polverizzando tutto ciò che sembrava, che io credevo fosse, reale. Mi hanno tolto la terra da sotto i piedi, mi hanno denudato, spogliato,

scorticato e li ho odiati e, mentre li odiavo, senza saperlo cominciavo ad amarli. Non

è un problema per me anche se

avranno senso", certo, avranno un senso forse, ma non per tutti.

L.P.: Per gli altri! Cioè per me che, dall'esterno, leggo e ascolto

un'esperienza

astronavi di luce è tutt'altra cosa

legge è sempre l'intelletto che rielabora, però non è paragonabile all'emozione che

dànno le foto comunicato sasso.

M.C.: Questo è il motivo per cui mi hanno fatto fotografare e continuano a farmi fotografare. Io la prima foto la chiesi per me stesso. In un secondo contatto, quando

mi prelevarono per la seconda volta, io avevo bisogno di una qualche prova

materiale, altrimenti sarei impazzito perchè, quando tornavo a casa, quando mi lasciavano, io non credevo più a nulla. Mi stava sfuggendo di mano la realtà

quotidiana che avevo avuto fino al giorno prima. Quest'altra realtà non riuscivo

ancora a comprenderla e mi sono trovato senza supporti

delle persone, ho tentato di raccontare perchè avevo bisogno di sfogarmi, di cercare

aiuto, avevo bisogno di aiuto. E ho visto sguardi di sufficienza; qualcuno mi guardava

e diceva :"Questo qui è malato!." Ciò ti porta a nasconderti, a tacere e questo mi

faceva ancora più male. Quindi ho chiesto a Loro di poter portare a casa qualcosa

che, anche a distanza di giorni dall'accaduto, potesse dire al mio cervello:" Non stai impazzendo perchè qui c'è una foto che testimonia che non è stato tutto un sogno."

Ho fatto una foto e l'ho portata a casa. Se avessi visto che la foto era nera e che non

era venuto fuori nulla dallo sviluppo avrei capito che la mia follia era ormai galoppante. Per questo ho chiesto a Loro di poterli fotografare e mi hanno fatto fotografare nella base in cui sono stato portato.

P.H.: Nel Mar Tirreno?

comunque non lo dico con spirito di compassione nei miei

Paola

ha detto una cosa giusta: "Le fotografie

comunque

l'emozione di vedere delle foto come questa o anche le

ti

trasmettono qualche cosa, perchè mentre si

Io

ho visto sul sito le astronavi di luce e qualcosa mi hanno

è stato qualcosa di grandioso

insomma,

l'impatto

ci sono rimasta di

Ho tentato di parlare a

M.C.: No, tu devi leggere il mio libro. P.H.: Sì, lo so, ma non ce l'ho. Non ne conoscevo nemmeno l'esistenza, nè sapevo dove trovarlo. M.C.: Te l'ho dato ieri sera. P.H.: (ridendo) Come facevo a leggerlo? Ero distrutta! M.C.: Tu devi leggerlo perchè penso tu possa capire molte più cose. P.H.: Io l'ho aperto per leggere la dedica. M.C.: Ho capito, sto scherzando! P.H.: Lo so ma mi sento in colpa. M.C.: Quando mi hanno prelevato la prima volta, quando mi hanno rapito, mi hanno portato in una base nel sottosuolo amazzonico. Una base sotterranea che hanno in Amazzonia. La seconda volta che mi hanno rapito, che mi hanno portato via, io ho

avuto il coraggio, pur tremante, di chiedere di fare una fotografia e loro mi hanno risposto di sì (anche se con loro parlare era superfluo, visto che erano in grado di leggere direttamente nella mia coscienza; non avevo neanche il tempo di formulare un pensiero che loro già sapevano cosa avrei detto). La comunicazione avveniva così, immediata. P.H.: Che bello. M.C.: Non si può parlare neanche di telepatia, è quasi una connessione simultanea. La loro mente era nella mia e probabilmente il mio cervello era tutto in balìa del loro potere. Quindi questa trasmissione è immediata, nel momento in cui sto riflettendo "

e dico:" adesso chiedo

Ho sentito il sì, non so se riesco a spiegarmi. P.H.: Sì, posso interrompere un momento? Tu oggi sei molto diverso da ieri. Oggi sei

arrivato subito al sodo sulla tua esperienza; in una maniera così bella

netta

M.C.: Stai tranquilla, sai che la parola è comunque energia. Stai tranquilla. P.H.: Io sono molto emozionata ed è molto importante che io sia fedele alla tua esposizione. E' importante che il messaggio arrivi integro a quelle persone che ne hanno bisogno.

M.C.: Scusa se ti interrompo, sai perchè tu hai percepito la mia diversità oggi? Perchè io sono più in sintonia. P.H.: Sto pensando chi c'è dentro di te. Ieri eri così diverso. M.C.: Se vuoi continuiamo dal momento in cui ho chiesto di fare queste foto per questo mio bisogno personale. P.H.: Sì. M-C.: E mi è stato dato questo permesso. Dopo che ho fotografato ero "

contentissimo perchè il mio pensiero era:" Adesso sì che quando

istantaneo. Capita a tutti di pensare un discorso intero in pochi istanti e io sapevo

già che quelle foto ora avrei potuto mostrarle ad altri e quindi farmi credere. Mi

adesso chiedo

mi hanno risposto di sì immediatamente.

così incisiva,

cercherò

di fare un buon lavoro.

Era un pensiero

sarebbero servite anche come aiuto per convincere altri che stavo vivendo

un'esperienza reale

sempre in maniera istantanea, che dovevo tenere le fotografie per 10 anni senza farle vedere a nessuno e, quando mi capitava -e mi è capitato diverse volte- di

discutere con delle persone, parlare con delle persone, sentire lo scetticismo, sto

ma, subito dopo aver fatto questi scatti mi fu comunicato,

parlando di 20

dall'81

quanto tempo è passato? Sono un po' di anni

Allora c'era

più scetticismo

Oggi

sembra che l'umanità si sia aperta un po' di più

Dicevo,

quando mi trovavo in mezzo a questi contrasti il mio pensiero era:" Ora vado di là, "

prendo le foto e

il rapporto che ho con le foto non è mai stato improntato alla necessità di usarle come testimonianza della mia esperienza. Mi importava di più raccontare, lasciare che poi le persone analizzassero le mie parole e che qualcosa, in quelle parole giungesse alla coscienza dell'individuo. Bastava che ci credesse oppure no. Quello che ho vissuto e che sto vivendo non me lo può togliere nessuno, quindi le foto per me non rappresentano una testimonianza, un avallo alla mia esperienza. L.P.: Gli ufologi non perdonano ai testimoni il fatto che essi si trovino a vivere esperienze che loro inseguono. Secondo me è questo, nel senso che, se tu studi una

certa materia è perchè ne sei affascinato, altrimenti fai altro. Io non faccio cucina perchè non mi interessa. Io, da esterna, a volte provo un po' di invidia perchè, comunque, riesco a sentire certe cose, anche se sono nata da una famiglia di

"cicapini" per cui ho sofferto quel che ho sofferto

assoluta

esperienze P.H.: Cosa vuol dire "cicapini"? L.P.: Il CICAP di Piero Angela. Per cui vivi dall'esterno; senti che c'è qualcosa d'altro perchè io sono nata sapendo che esiste un'altra realtà, per me era normale:

Quando uno nasce lo sa, poi ti fanno il lavaggio del cervello e tu lo metti da parte. Poi, quando sei più maturo, dici:" No, adesso lo tiro fuori perchè mi avete stufato". Molti ufologi non accettano che gli altri vivano le cose che loro studiano dall'esterno Magari ci sono dentro ma non se ne rendono conto. Io sono stata in gruppi di

ricerca ufologici dove avevano dei testimoni, ragazzi che sono amici miei, su cui non dubiterei mai anche se non mi hanno mai fatto vedere una foto. Ma loro li prendevano in giro. Allora la domanda è:" Ma cosa ci stai a fare qui?" E' vero che ci sono degli imbroglioni, ma esistono anche in politica, nell'ambientalismo, li trovi in qualsiasi ambito. M.C.: Il mio cruccio, ultimamentre, da un po' di tempo è anche il cruccio da parte (trascrizione interrotta)

Ma poi mi costringevo a non farlo. Ho obbedito per 10 anni, quindi

scettici in maniera

però,

quando sento

ho

anche degli amici che hanno vissuto delle

LATO B LAVINIA

M.C.: Ieri sera abbiamo parlato

Ti

ho detto che quasi aborro le persone che si

creano dei contatti attraverso i canali. P.H.:Il channelling.

M.C.:Perche, in realtà, anche se è vero che tutti siamo canalizzatori, che tutti possiamo percepire, ricevere, è altrettanto vero che il nostro cervello elabora questi dati, li trasforma e li inquina. Oggi abbiamo una grande mole di materiale e di

concetti espressi anche in molti dubbi

tutto il gran parlare che si fa di Grigi, Rettiliani etc

aver timore, non c'è da aver paura. Non c'è da scegliere se ci sono i buoni o cattivi. E' molto semplice. Noi siamo comunque proprietà di esseri che giungono da P.H.: Mio Dio, che parola! Non ha un significato troppo negativo? Invece che "di

proprietà" non possiamo dire che "siamo imparentati con"? M.C.: Noi siamo loro proprietà e lo abbiamo sempre saputo, solo che il nostro orgoglio, l'orgoglio dell'individuo e della razza umana è così grande da sottovalutare questa verità assoluta. P.H.: Definisci proprietà. M.C.: Quando diciamo che siamo figli di Dio, che Dio è il nostro creatore, non siamo forse proprietà di questo Dio? Non siamo forse creature del Creatore? Apparteniamo ad un Creatore quindi siamo sempre stati proprietà di qualcun altro. Secondo le religioni i nostri giorni sono sempre legati alla volontà del Creatore. Questo lo accettiamo, lo diamo per scontato, non ci riflettiamo perchè è scontato, solo che noi abbiamo reso questo Creatore a nostra immagine e somiglianza. Lo abbiamo fatto così come ci conveniva. Noi preghiamo Dio quando ci serve qualcosa e non ci ricordiamo di Lui quando stiamo in buona salute e ci facciamo i fatti nostri. Questa è l'astuzia dell'essere umano. Oggi è tempo di uscire da questi parametri. Oggi abbiamo una grande speranza, in tanta distruzione, in tanta desolazione c'è una speranza ma essa passa attraverso la volontà individuale.Dobbiamo cambiarci, dobbiamo guardare oltre quella finestra, dobbiamo essere leali con noi stessi, dobbiamo assumere le nostre responsabilità. Questo è un processo difficile ed è tanto più difficile perchè lo abbiamo rifiutato per molto tempo. Il mio non è un discorso mistico, non è un discorso religioso, è un discorso reale però non parla all'intelligenza dell'individuo, vuole solo toccare la coscienza, vuole aiutare soltanto a far riflettere così come io ho riflettuto, così come mi hanno imposto di riflettere. Solo questo è quello che posso fare e non mi interessa convincere che la mia esperienza è reale; anche se ho tanto materiale, li ho fotografati, ho dei messaggi, e ho la loro voce, tutto questo non mi interessa perchè arriva al cervello e non al cuore. P.H.: Io affermo sempre che l'uomo rifiuta il fatto che non siamo soli per sfuggire

un

oceano di confusione creata anche da

E'

molto semplice, non c'è da

all'enorme responsabilità che ciò comporta M.C.: Questo è l'unico pezzo del biglietto. P.H.: Un enorme prezzo perchè ti sfascia la vita! M.C.:Non ti sfascia la vita. P.H.: Però ti portano a spogliarti di tutto, strato dopo strato. M.C.: E' quello che hanno fatto con me. P.H.: La gente preferisce guardare la partita. M.C.: Non possiamo farci nulla, è una scelta individuale. Comunque, tornando a poc'anzi, c'è tanta confusione attraverso questi vari messaggi, queste comunicazioni, perchè nella realtà è semplice: noi siamo comunque proprietà di qualcuno che viene da altrove. Siamo stati importati e la vita è stata creata. Noi apparteniamo ad un processo di miglioramento perchè, così come siamo venuti dalle stelle, così dobbiamo tornare alle stelle,o, almeno, alla coscienza stellare. Questo è un discorso importante ma è un processo che passa attraverso l'individuo,

quindi è un'accettazione individuale, un'accettazione dei propri limiti. Anche la propria responsabilità è necessaria Non possiamo demandare ad altri le nostre responsabilità e continuare a farci trasportare. La maggior parte dell'umanità si è lasciata trasportare, lamentandosi quando i punti in cui si arrivava erano negativi. Noi abbiamo bisogno di una religione che ci guidi a livello spirituale e la religione ci ottenebra la mente; l'uomo si abitua a non pensare perchè è tutto già preparato, già

pronto, già detto: c'è un Paradiso, c'è un Inferno, c'è un Purgatorio

questo e questo per meritartelo oppure non devi fare questo e quest'altro

poi c'è anche la Santa Inquisizione che non è terminata ancora. E' un po' come la democrazia: noi viviamo in democrazia ma il fascismo, la dittatura, non sono finiti; hanno solo cambiato aspetto.Quando hanno visto che gli individui e la collettività stavano pensando e stavano alzando la testa hanno escogitato la strategia di non sottometterli con la forza, cosa che non funzionava più, ma di sottometterli con l'astuzia. Così ci hanno dato la democrazia, la libertà, ma tu sai benisssimo che non

siamo liberi di pensare, soprattutto di dire oltre che fare tutte le nostre cose. Il 70%

, forse sono pessimista, dell'umanità pensa solo con la

che conoscevo, gente che, quando avevo accennato alla mia esperienza e ad altre simili aveva alzato le spalle dicendo " ma no, non è possibile" si sono ricredute e sono tornate da me tutte contente dicendo:" Ma sai che quello che mi dicevi l'ho sentito in televisione?" La televisione li ha convinti, capisci? Perchè se lo dice la televisione vuol dire che è vero. La prima volta che mi sono arrischiato ad andare ad una intervista televisiva io mi sono conquistato tutta Vercelli. Tutti mi volevano bene, ma non perchè avessi raccontato cose interessanti (forse non avevano neanche capito di cosa parlavo), erano tutti con me solo perchè ero stato in televisione. L.P.: Erano autorizzati a crederti. M.C.: A credermi, capisci? Molti non avevano neanche capito:" Ti ho visto in

tu devi fare

se lo fai

Alcune persone

televisione, che bravo! Ma ho acceso un po' tardi, non ho capito cosa stavi dicendo." L'importante è che stavo in televisione, Capisci? Forse ho perso un po' di tempo parlando a ruota libera, vi faccio vedere delle foto.

SECONDA CASSETTA: MAURIZIO CAVALLO LATO A

P.H. Per quale ragione avviene il cambiamento di frequenza? Non mi parlare di catastrofi. Con le grandi disgrazie (Tsunami, le Torri gemelle) tutto il mondo diventa più buono. M.C.: E' sempre stato così. Dopo il Diluvio Universale tutto il mondo è diventato buono, dopo la guerra è diventato buono! La frequenza è la partecipazione cosciente ad una programmazione cioè, una persona ti ascolta e non sta ascoltando te, quello che dici, ma sta facendo suo quello che possiede dentro perchè non puoi dare ad altri quello che non posseggono già, puoi solo risvegliarlo.

P.H.:Questo è il nòcciolo. M.C.: Io non posso convincere con le fotografie, portando le prove, io devo solo parlare dicendo della mia esperienza. Se qualcosa è già dentro la persona che ascolta, è presente un seme che le mie parole possono far germogliare. P.H.: Quante persone pensi he siano pronte a ricevere l'acqua? M.C.: Troppo poche. E' anche per questo che da parte Loro, da parte di quelli provenienti da altre sfere, dagli extraterrestri o non so come preferisci chiamarli, negli ultimi tempi, e tu che sei nell'ambiente lo sai già, c'è stata un'amplificazione nei rapimenti, anche se ultimamente sembra che non se ne parli più. Tale amplificazione avviene perchè hanno tentato, stanno tentando di selezionare, di innescare un processo di apertura alla nuova genetica su molte più persone. P.H.: Quando parliamo di rapimenti stiamo parlando di diverse razze? M.C.: Certo! I Grigi, per mia esperienza personale, non ti fanno male. Il trauma, il male, sei tu stesso che lo provochi. Vedi, neanche nel mio rapimento qualcuno in realtà mi ha fatto del male, eppure la mia vita è cambiata in maniera drammatica. Come ti dicevo prima, sono stato alle soglie del suicidio ma ero io che mi facevo del male, o meglio, era la mia condizione umana di rifiuto verso una realtà che mi procurava del male. I Grigi in molti casi sono soltanto gli esecutori di un programma. P.H.: I Grigi, in particolare, come diceva il Colonnello Corso, sono una razza clonata. M.C.: Sono d'accordo, sono un tipo di automi. P.H.: Non hanno l'anima e il Col. Corso mi diceva che al Pentagono temevano che i loro creatori fossero la razza umana proveniente dal futuro. Noi dal futuro stiamo cercando di evitare una catastrofe di origine nucleare. I grandi avvistamenti infatti sono avvenuti a White Sands quando abbiamo giocato con la Bomba Atomica.

Il tempo non esiste, noi dal futuro dobbiamo cambiare gli eventi del presente che accadranno in un prossimo futuro per evitare gravi mutazioni genetiche. Se questo fosse vero abbiamo una grande responsabilità, cioè quella di cambiare quel preciso evento per evitare la catastrofe. E' tutto legato allo spazio-tempo. M.C.: Non è solo questo, tu sai benissimo che non è solo questo, anche se io condivido pienamente quanto stai dicendo. Io sono convinto che comunque il tempo non esiste e che, in parte, una grossa parte di questo intervento alieno, nella storia dell'umanità, sia condizionato anche da noi stessi nel futuro che torniamo nel passato. Ne sono convinto. P.H.: Questo è difficile da digerire per l'essere umano, per la persona. M-C.: E' difficile anche da concepire. P.H.: Sì, io lo concepisco solo perchè ho conosciuto un microbiologo, Dan Burish, un genio che il governo americano ha preso per effettuare un prelievo cellulare su di un Grigio nell'Area 51. Questo Grigio, chiamato J-Rod, aveva una famiglia, una moglie e un figlio e si è prestato per lo studio del DNA in quanto lui era una mutazione dell'umano del futuro a causa di un problema nucleare.Dan Burish io l'ho visto due volte a Las Vegas e non stava mentendo. Il governo lo aveva avvertito di non guardare nè toccare il Grigio perchè avrebbe immediatamente ricevuto delle

immagini. Dan mi spiegò che, quando entrò nell'Area 51, nella zona sterile M.C.: Sono viaggiatori nel tempo, viaggiatori temporali e usano i loro veicoli per farlo.

E' naturale perchè lo spazio e il tempo coesistono e, nel momento in cui si forma o si

cerca di modificare il tempo, si crea o si modifica anche lo spazio. E' chiaro questo, spazio e tempo sono correlati, senza spazio non potrebbe esserci il tempo, senza il tempo non può esserci lo spazio. Sono due entità che nascono dall'illusione perchè,

in realtà, il tempo non esiste e non esiste neppure lo spazio. Noi abbiamo l'infinito

come misura dello spazio ed eternità come misura del tempo. Tra eternità ed infinito creiamo, attraverso la psiche, attraverso la falsa visione della realtà, creiamo

lo spazio ed il tempo. Immagini atemporali che coesistono. Per me sono sempre

stati viaggiatori nel tempo. P.H.:Anche il Col. Corso li definiva viaggiatori nel tempo. M.C. Una volta mi hanno spiegato che, se noi viaggiassimo alla velocità della luce e volessimo dirigere una nostra astronave verso un pianeta distante, diciamo, cinque anni luce, non riusciremmo mai a raggiungerlo perchè quel pianeta che ci appare a

cinque anni luce non è realmente li, ma si tratta di una distorsione spazio-temporale. Se noi viaggiamo nello spazio non raggiungeremo mai un pianeta posto nel tempo. P.H.: Questo è difficile, poveri scienziati che stanno studiando come raggiungere Marte! A parte che siamo già stati su Marte

M.C.: Su Marte sì, perchè fa parte del nostro spazio-tempo. Marte, Venere

di

nostra realtà finisce. All'esterno del nostro spazio-tempo noi vediamo una stella

io parlo

una

fuori

dallo spazio-tempo che ci compete, dove la nostra realtà si chiude, la

lontanissima, la vediamo anche con gli occhi, ma la scienza ci spiega che la luce emanata da quella stella non esiste più da qualche miliardo di anni. Quindi noi per raggiungere quel punto dovremmo tornare indietro nel tempo. E' questo il concetto di cui stavo parlando. Quindi noi, se usassimo un'astronave, anche viaggiando alla

velocità della luce, non potremmo raggiungere quella stella che oggi vediamo con gli

occhi perchè non si trova nello spazio ma si trova nel tempo.

E' un'equazione assai semplice e diventa difficile per la scienza. E' difficilissima per la scienza perchè la scienza continua a credere che l'universo il cosmo, sia sensibile, sia tattile, che sia fisico, ma non lo è. Il cosmo è un'emanazione psichica.

P.H.: E' difficile

M.C.; Ma illusione non vuol dire che non esista, è un errore che facciamo nella nostra mente. Quando diciamo "illusione" il nostro cervello trasmette subito l'idea di

un qualcosa che non esite. "Illusione" non vuol dire che non esiste. Illusione vuol dire soltanto che quella cosa non esiste così come la vedi. Quindi non è che non esiste, tu

esisti, il tavolo esiste, lo tocchiamo però è illusione. Forse questo non è così come lo

vediamo

nella realtà e potrebbe essere completamente diverso.

P.H.: Dimmi, qual'è lo scopo degli extraterrestri? Vogliono farci raggiungere una

certa potenzialità, vogliono salvarci la vita, vogliono far sì che noi si appartenga ad un

qualche gruppo cosmico

M.C.: Sì, quella me l'ha regalata Eugenio Siragusa. P.H.: Lui dice che ha conosciuto i Venusiani in tuta

M.C.: Sì, c'è una confederazione dei mondi. Clarion fa parte di questa confederazione,

infatti loro lavorano assieme ad altri abitanti di altri pianeti e ad altri abitatori di

spazio-tempo diverso.

P.H.: Dimmi, loro si combattono tra loro? M.C.: No

P.H.: Dimmi, ci sono i malevoli

M.C.: Ci sono i malevoli però, tranne qualche errore (perchè anche loro possono commettere errori, non è che la loro evoluzione sia perfetta, almeno per quelli che

conosco io), tranne qualche problema che può presentarsi come si è presentato in passato, la confederazione interstellare non permette che alcuno di questi esseri malevoli possa entrare in questo spazio-tempo. Però a volte entrano perchè sono entità psichiche ed entrano attraverso un richiamo del cervello umano. P.H.: Hai mai incontrato quelli malevoli? M.C.: No P.H.: Forse perchè tu non li attiri, la tua vibrazione non li attira.

C.: M

quelli che

P.H.: Ci credo, credo che dipenda da noi.

io

che sono Toro con ascendente Sagittario

ho

i piedi per terra.

Se

riuscissimo a vederlo nella realtà forse riusciremmo a vedere noi stessi

Vedo

che hai la foto di Ashtar Sheran

C'è

una confederazione

non

mi piace la parola

Forse perchè io non li attiro, forse perchè c'è anche una difesa da parte di

siamo

noi che li attiriamo, capisci?

M.C.:L'unica possibilità, per entità aliene, di penetrare in questo spazio-tempo, soprattutto in questo momento, è la psiche umana.

P.H.: Un richiamo

M.C.: Vedi, io, per esempio, stavo dicendo, quando sei arrivata, che non credo ai contattisti se non dopo averli sottoposti ad un vaglio molto accurato. Bisogna

andarci con le pinze

potrebbe essere un rischio perchè invitano, si predispongono, capisci? E accettano qualunque forma di P.H.: Il mondo del contattismo è quello. Quando intervisto certe persone mi sono resa conto che loro vogliono la fama. E' come se da piccoli non avessero avuto sufficienti attenzioni e ora, da contattisti, si atteggiano a guru M.C.: Forse è un desiderio di esprimersi, di raggiungere il successo, la fama, di

realizzarsi in qualche modo, di apparire, forse da piccoli hanno subìto delle angherie

un invito.

mi

fanno paura anche i canalizzatori perchè

ecco,

quello

e sono passati inosservati

io

diffido

P.H.:Per me è difficile sapere

anche

per quelli veri come Billy Meier, che sono

andata a trovare in Svizzera, si formano intorno dei culti, delle persone così devote che diventano la loro protezione o, almeno, così credono. In realtà diventa un gruppo

che si riunisce e che rovina il contatto. M.C.: Il gruppo, in realtà, quando c'è qualcosa di vero nel contatto, non difende il contattista ma lo distrugge. P.H.: Perchè gli dà meno credibilità. M.C.: Non solo questo; lo distrugge anche a livello fisico e psichico. Il gruppo è un insieme di volontà completamente diverse dalla volontà del contattato. Ognuno del gruppo sta intorno al contattato, nella maggioranza dei casi, per fini personali. P.H.: Qualcosa che gli manca e che spera di trovare lì. M.C.: E quando il contattato o il messaggio reale raggiunge i vari componenti del gruppo, ogni volta che passa attraverso la bocca di uno del gruppo, perde qualche cosa, si modifica. E così quando il messaggio esce fuori dal gruppo non è più quello che era arrivato in origine. P.H.:E' come nel caso di Gesù Cristo, no? Quello che aveva detto era molto bello M.C.: Molte volte mi è stato chiesto:" perchè non fai un'associazione?" No, è una cosa che disprezzo, ma non in senso negativo. Io apprezzo molto la libertà che in qualche modo sento dentro di me e quindi voglio, per prima cosa, rispettare la libertà presente in ogni individuo. Io non potrei mai trascinare dietro di me delle persone attraverso la mia vicenda personale. Posso parlare a queste persone, posso raccontare la mia esperienza, ma voglio che queste persone, poi, si assumano le proprie responsabilità come io mi sono assunto le mie. Ognuno di noi è libero. Il dono più grande della vita, secondo me, è la libertà che ogni individuo dovrebbe sempre avere. Io non posso, non voglio condizionare nessuno. Quando vedo una persona che, mio

malgrado si condiziona a causa di quello che dico perchè ci crede, per esempio, quando ripeto queste cose e capita che mi chiedano:"ma tu confermi che nel

?" 2012

diventano granitici; diventa una religione e la religione, secondo me, è una posizione della coscienza che porta a mettere le proprie responsabilità sulle spalle di altri, come abbiamo detto prima, Paola. Il cambiamento di frequenza deve essere un cambiamento individuale. Il cambiamento di frequenza è un processo salvifico. E' un processo di trasformazione che passa solamente attraverso la responsabilità individuale. Sai che non sono io a dire queste cose, le ha dette Gesù Cristo. Sai benissimo che Gesù Cristo ha detto :"Chi non prende la propria croce non potrà

seguirmi"

P.H.: Ok, Gesù Cristo ha parlato di amore, tante persone che conosco dicono "Dio è

amore" M.C.: Dio non ha parlato di amore, è la chiesa che ha parlato di amore.

P.H.: Gesù Cristo ha detto :" Vi dò due comandamenti: prima amate Dio, poi amatevi l'un l'altro" Se la gente si amasse non farebbe più guerre, non ci sarebbe più la

pedofilia

M.C.: L'amore è la legge del cosmo. Il cosmo si basa sulla legge dell'amore. L'amore

è equilibrio. Gesù non ha parlato di amore, dell'amore che intendiamo noi, Gesù ha

parlato di "amare" e amare vuol dire entrare in equilibrio frequenziale. E' trasmutare le proprie frequenze nella legge dinamica dell'amore che è la legge creativa. P.H.: E' curioso perchè ho intervistato l'astronauta Edgar Mitchell dell'Apollo 14 che ha usato la stessa parola: "equilibrio". Ha detto che il mondo è squilibrato ed ha aggiunto che, finchè non raggiungerà l'equilibrio noi non avremo nè pace nè consapevolezza. Questa parola, equilibrio, a me interessa M.C.: Per quello ti dico che è una questione individuale. L'equilibrio non può dartelo nessuno se non sei tu stesso a trovarlo. La responsabilità è individuale. L'equilibrio può essere portato attraverso la sintonia, quello scambio di cui parlavamo prima, quella sintonia di frequenza Quindi io parlo, ti racconto un'esperienza, tu senti che questa esperienza ti smuove qualcosa dentro ma quel qualcosa devi averlo dentro

anche tu. Poi serve la volontà e la determinazione perchè devi essere tu a scegliere se vuoi cambiare oppure no. P.H.: Sì, e non puoi costringere le persone a frequentare il liceo quando sono ancora in terza elementare. M.C.: Non puoi neanche costringere le persone a frequentare la seconda

elementare; puoi solo suggerire, spiegare alle persone che ci sono delle classi e che

è conveniente frequentare queste classi per un ampliamento della coscienza, per

una maggiore saggezza, per conoscere

P.H.: Quando parli alle persone tu parli così, è vero? M.C.: Alcune volte sì, altre no.Spesso devo usare esempi più banali, più terra terra.

io non confermo, niente. Non si può vivere con dei concetti che poi

quindi il discorso è che la responsabilità personale, la volontà personale

qual'è

il messaggio degli alieni sull'amore?

puoi

solo suggerirlo.

P.H.: Se parliamo a Firenze dobbiamo spiegare la ragione del perchè facciamo parte di una cosa più grande.

M.C.: Sono d'accordo, io non ho dubbi su di te, tutto quello che mi chiederai io farò. P.H.: Così mi metti in imbarazzo M.C.: No, te lo dico per sintonia. La vita mi ha insegnato anche ad essere attento e diffidente, a volte. P.H.: La tua reputazione infatti è questa ed io sono rimasta molto sorpresa che tu rispondessi alle e-mail e che fossi così disponibile. M.C.: No, è semplicemente che non mi piace avere i riflettori. Il palcoscenico non mi interessa perchè io sono soddisfatto di come sono. Posso avere tanti difetti ma non ho la debolezza di desiderare di pormi su di una ribalta per ottenere

qualcosa di cui sono stato carente

nella solitudine. Mi piace la solitudine e da solo ci sto anche bene. P.H.: La tua storia è così concreta, così netta. C'è tanto materiale ed è un peccato

che non ci sia qualcuno di molto affidabile che possa realizzare un documentario. M.C.: Io potrei anche farlo ma, come dici tu, ci vorrebbe qualcuno di molto affidabile. Mi hanno anche fatto delle proposte. Qualcuno a Milano voleva fare un

documentario, avrei dovuto mandare i filmati e le fotografie

Con una persona di cui mi fido dici tu, il materiale non manca.

io mi basto. Ormai ho imparato a vivere anche

ma

non mi sono fidato.

allora

sì, si possono fare tante cose perchè, come

NASTRO MUTO

M.C.: Solitamente hanno questi due modi: una proiezione direttamente nella tua mente e ti risvegliano, come se tu vivessi un ricordo di ieri. Può essere un ricordo anche di molti anni prima e tu lo vedi come se fosse ieri. Ti ricordi, ti viene alla mente ma è diverso dal ricordo perchè tu lo vedi come uno schermo mentale, vedi proprio un'immagine, oppure ti fanno vedere attraverso una specie di monitor, non è un monitor, naturalmente, però è come se lo fosse e vedi delle immagini che sono state P.H.: Tu sei entrato in una stanza e c'era un monitor? M.C.: Sì, esatto.

LATO B

P.H.: Non mi dire che vedi cosa succederà nel 2012 ? M.C.: Che avrebbe procurato al pianeta una lacerazione programmatica. Sarebbe capitato qualcosa di costruito che avrebbe portato l'umanità all'ultimo tratto della propria follia, questo mi avevano detto. E poi è successo che mi hanno dato delle profezie:" leggi Nostradamus" mi hanno detto, "leggi questa e quell'altra profezia ".

Io le ho lette ma non ci ho capito nulla. Però

sembra di ricordare P.H.: Era venerdì. M.C.: Era il giorno in cui era venuta a trovarmi Florinda Balli. P.H.: La conosco molto bene, è svizzera. M.C.: Era venuta qui perchè ci eravamo conosciuti a Lugano. Aveva voluto un paio di articoli da mettere nel suo sito e quel giorno mi aveva chiesto se c'erano delle novità "

nella dimensione aliena e io le avevo risposto:"mah

Poi lei prese il treno perchè doveva tornare a Lugano e mi telefonò dalla stazione

dicendo che aveva sentito la notizia per radio

venerdì. Solo in quel momento io sono andato a rileggere le profezie, i passi profetici

che mi avevano dato e ho capito che Nostradamus parlava dell'11 settembre. P.H.: Secondo te siamo abbastanza folli da creare un problema nucleare? M.C.: Sì, questo non bisogna dirlo alla gente però è così. P.H.: Sarà un incidente? M.C.: Sarà un incidente voluto.

l'11 settembre era un sabato, mi

qualcosa

dovrebbe accadere

davano la notizia già nel pomeriggio di

P.H.: Voluto

causerà

problemi

come

facciamo? Possiamo alterare lo spazio-tempo

per evitare

Io non penso che tutto sia predestinato.

M.C.: No, non è predestinato. Non esiste il destino. Il destino è il processo delle nostre scelte. Non è detto che io quando nasco devo fare per forza determinate cose. Io posso fare quelle cose ma posso farne delle altre. Non è programmato, le

sorti dell'umanità non sono predestinate.

P.H.:Io la penso come te

M.C.: Non si può evitare se ci sono o ci saranno queste persone che intenzionalmente vorranno questo. Lo vorranno per i loro fini, perchè odiano la vita e non hanno frequenze d'amore. P.H.: Allora questo vuol dire distruzione completa della razza umana? M.C.: No, completa distruzione no. Non ci sarà.

allora, come si può evitare?

NASTRO MUTO

M.C.: Se mi proietto tra 20 o 30 anni dirò

Ma

è difficile che io tra venti o

trent'anni

Ecco, è già un errore perchè abbiamo posto delle limitazioni. Non riusciamo a vederci come delle creature immortali, perchè siamo infiniti e fintanto che avremo queste chiusure noi, realmente, saremo dei mortali. P.H.: Loro vivono per molti anni? M.C.: Loro vivono a lungo ma lasciano il corpo fisico anche loro. L'unica differenza tra noi e loro è che loro hanno la coscienza quando si reincarnano.Quando creano un

corpo nuovo hanno la coscienza che avevano all'inizio, mentre noi la perdiamo. Loro

chi

lo sa

può darsi

ma

non è detto che io sia qui presente a vedere.

sanno di essere sempre quello che sono. P.H.: Loro hanno una società normale dove si accoppiano, hanno dei figli? M.C.: Su Clarion, sì. P.H.: I figli sono partoriti dalle donne? M.C.: Loro hanno una gestazione molto più corta, non sono 9 mesi. Mi hanno accennato a circa 3 mesi del nostro tempo e crescono normalmente ma con delle capacità diverse dalle nostre. I bambini hanno tutta la saggezza immagazzinata, tutta la saggezza dell'intero popolo. P.H.: Queste foto che mi hai mostrato sono di Clarion? M.C.: Quella bambina è di Clarion. P.H.: Anche le altre donne? M.C.: Sì. P.H.: Le donne aliene che sono sulla terra, sono coscienti di essere di Clarion?

M.C.: Sì, ci sono altre creature che sono su piani astrali più sottili, ma loro di Clarion vivono in una materia diversa dalla nostra. La loro densità atomica è diversa dalla nostra. Infatti devono rallentare il dinamismo atomico per rendersi visibili ai nostri occhi e per potersi adattare alla vita sulla Terra. Devono rallentare di molto queste frequenze però, tutto soomato, sono fatti di carne ed ossa come noi. P.H. : Io sono solo la portavoce di chi ha avuto esperienze. La mia missione e' quella

di fare un lavoro buono e di riportare fedelmente quello che dicono i testimoni,

perche' alla gente giunga la notizia senza aver subito nessuna sorta di alterazione.

M.C: Io ho sentito il dovere di raccontare la mia esperienza dopo 11 anni. Raccontare quello che mi e' accaduto, che poteva accadere anche agli altri, che mi

ha

trasformato completamente, nella vita, negli affetti, interiormente, pero,' io dopo

mi

sono pentito di averlo fatto perche' ho incontrato

e' vero che ho incontrato

della gente aperta, della gente grande e bella dentro. Della gente che desiderava conoscere e che sta cercando una verita ma, ho trovato anche tanta cattiveria. Ho trovato delle persone che sono egoisticamente portate a dei fini dagli interessi personali e questo mi ha disgustato. Ho incontrato anche dei folli, dei pazzi veri. Due

mesi fa e' venuto qui, a casa mia, dopo reiterate telefonate una persona che quando

e' arrivata si e' presentata come il comandante in capo della flotta extraterrestre e,

per dimostrare che lui era un extraterrestre mi ha fatto vedere quello che per lui

era il raggio laser ed era una pila tascabile, cinese, con i led luminosi. Queste cose

mi angosciano

P.H.: Posso chiederti in questi casi come fai a mandarlo via? M.C.: Io avevo intenzione di invitarlo a pranzo perche' e' mia abitudine , quando non conosco una persona di averlo come un amico, una persona cara poi, quando ho visto realmente di che persona si trattava, allora con tutta la mia buona volonta', ho

dovuto inventarmi un impegno improvviso. Io detesto mentire, amo la franchezza. Anche se sono brusco a volte amo dire cio' che penso, non sopporto piu' un mondo fatto di menzogne eppure, in questi casi ti devi proteggere. Era una persona pericolosa.

P.H.: Ci sono queste persone che ti vengono a trovare, poi ci sono quelle che

pensano che tu sia un guru

M.C.: Io mi faccio odiare da quelle persone nel senso che loro credono che io possa dare qualche cosa, qualche insegnamento. io sono sempre stato molto chiaro io dico loro che non sono un maestro, non posso insegnare nulla se non la mia esperienza. Se dalla mia esperienza potete trarre qualche insegnamento, io sono contento pero', non posso insegnare nulla perche' io sto ancora imparando. Ecco, in

quel momento hai una reazione da parte di quelle persone che a volte e' distruttiva perche' si sentono traditi. E' come se tu non volessi dare loroqualche cosa che gli appartenga che sia di loro diritto. Io sono una persona che da quando nell'81 ho avuto questa esperienza che mi ha cambiato, sono diventato una persona che puo' essere amata o odiata.

Come gestisci quest'ultimo gruppo di persone?

P.H.: Nell'81 eri sposato? avevi dei figli?

M.C: Si, ero sposato e avevo due figli. La bambina aveva 7 anni ed il bimbo 4

P.H.: questo e' accaduto tutto all'improvviso?

M.C: si, io avevo avuto delle esperienze come tutti quanti. Avevo visto delle luci in cielo pero', quella notte, la notte del rapimento e' caduta su di me all'improvviso. non mi aspettavo una cosa del genere e, da quel momento e' cambiato tutto quanto.

P.H.: Ho notato che hai usato la parola rapito. Lo chiami un rapimento o un contatto

M.C.: Lo chiamo rapimento

P.H.: Perche' e' avvenuto contro la tua volonta'?

M.C.: Si, io non volevo, mi hanno costretto. Ero in casa. Nel libro c'e' tutta la storia, tutti i momenti drammatici che ho vissuto. Io ero in casa ed ho avvertito cominciavo a stare male fisicamente, mi sentivo febbricitante e quindi in maniera improvvisa ho sentito una voce dentro di me. un ordine imperiosp che mi induceva a recarmi fuori, a ritornare sulle colline del Monferrato sulle quali eravamo stati la sera prima con degli amici a

fare un passeggiata. La sera precedente eravamo usciti con degli amici dopo la cena in una pizzeria eravamo andati a fare un giro sulle colline del Monferrato a 18 km da Vercelli. Siamo scesi dall'auto a passeggiare e mentre eravamo li, e' apparso

nel cielo un globo luminoso, di fuoco.Questo globo si e' abbassato dietro a degli alberi

e sembrava fosse atterrato e allora noi, tutti quanti presi dall'eccitazione siamo

andati a vedere che cosa era successo. Naturalmente era notte, era buio, la zona

era difficoltosa con rocce e rovi quindi, abbiamo desistito da questo proposito e ognuno e' tornato a casa propria. Da quando io sono tornato a casa, ho cominciato

a sentirmi male. Avevo caldo, avevo freddo, avevo la febbre, in un primo momento

avevo pensato che tutto cio' poteva addebitarsi ad una cattiva digestione a qualcosa che avevo mangiato e che mi aveva fatto male. Non riuscivo a dormire e poi ho sentito questa voce che mi compenetrava e mi induceva a riprendere l'auto e a

tornare sulle colline. Ed io in quel momento ho cominciato una lotta titanica, una

lotta incredibile. Ho cercato di svegliare mia moglie per dirle che stavo male e che sentivo il bisogno di uscire. Mia moglie continuava a dormire come se fosse stata drogata. Nel libro, racconto nei dettagli un'esperienza particolarmente strana, e'

come se la mii abitazione, casa mia, fosse stata chiusa da un qualche cosa

non

so come definirlo, sembrava quasi di essere congelati. Non so se il termine e' giusto. Infatti io vado in bagno, prendo dell'acqua da bere, poi mi scivola il bicchiere dalle mani e questo bicchiere cade, va verso il pavimento in maniera lentissima

P.H.: Perche' si ferma il tempo?

M.C.: Essendo un sabato sera, fuori c'era il via vai di un giorno di festa. All'interno di casa non si avvertivano i rumori. Quando il bicchiere cade per terra ed esaplode in mille frantumi, io non odo il rumore. Era tutto quanto cristallizzato. Era come se il tempo avesse rallentato. Quindi per me e' un rapimento perche' io non volevo andare. Piu' io opponevo resistenza, piu' nel mio cervello arrivava un dolore lancinante nella mia testa il malessere cresceva. Mi accorgo di questo che man mano decido di prendere l'auto e ritornare verso le colline, mentre andavo il malessere si attenuava. Se invece pensavo di voler tornare a casa, il malessere riprendeva forte e piu' di prima. quindi e' una costrizione, per me e' stato un rapimento. Se mi avessero detto di andare in quel posto, io non ci sarei andato. P.H.: Ieri questa ti sembrava un'esperienza ostile. Oggi nel 2007? M:C.: No, Anche nel libro dico che coloro che furono i miei carcerieri, li definisco violentatori, li definisco rapitori. coloro che mi rapirono e mi tennero prigioniero sono stati narrati come coloro che mi hanno donato la liberta' P:H: Ti hanno fatto vedere una certa verita' M:C:: Mi hanno fatto vedere che il cosmo non e' quello che crediamo, che la vita non

e' quella che viviamo, che tutto cio' che crediamo essere vero e' soltanto una mera illusione. Mi hanno fatto affacciare ad una finestra sul cosmo, mi hanno portato ai limiti della follia, hanno distrutto il Maurizio che c'era, Maurizio che c'era prima non c'e' piu', lo hanno lapidato, lo hanno scorticato pero' mi hanno concesso di vedere oltre, oltre i confini della realta', di quella che noi definiamo realta'. Mi hanno fatto un grande dono, mi hanno donato la liberta'.

P.H.: Ad un prezzo molto alto

M.C.: Ad un prezzo molto alto. Vedi, quello che dico alle persone quando mi chiedono, quando capisco che queste persone vogliono qualche cosa perche' credono che io possa essere un maestro, quello che dico e' che io non possiedo la verita' ma, la mia verita' mi appartiene completamente e mi rammarica, mi spiace che questa verita' che mi appartiene, che e' ormai in me radicata sia manipolata perche' non tutti possono capire . P.H.: Certo, siamo sul pianeta terra, siamo umani siamo una specie particolare, stiamo crescendo, tu stai cercando di portare l'individuo dalla terza elementare direttamente al liceo ma non si possono saltare classi, a te e' successo, loro lo hanno fatto

M.C.: Si ma forse c'era gia' una preparazione.

P.H.: Proprio questo volevo chiederti

M.C.: Si, perche' poi io ho capito, tutto cio' non accade per caso. Mia madre era stata rapita.

P.H.: Come l'hai saputo?

M.C.: Mi hanno fatto vedere le immagini, noi potremmo definirle come immagini registrate. Mi hanno fatto vedere queste immagini in un monolito, in una piramide rosso rubino che fungeva come uno schermo. Mi hanno fatto vedere l'immagine di una ragazza che camminava in un cimitero, Io in un primo momento non l'avevo riconosciuta e mi hanno detto: " non potevi conoscerla. E' tua madre quando era ragazza, anche lei ha conosciuto i segreti delle stelle." Quindi c'e' una programmazione.

P.H.: Tua madre te ne ha mai parlato? Ti ha mai chiesto nulla? M:C.: Mia madre e' morta quando avevo tredici anni. Con mia madre ho avuto

sempre un rapporto particolare, un rapporto intenso. Io e mia madre non avevamo bisogno di parlare. Lei mi guardava ed io capivo. Io la guardavo e lei capiva. Non ricordo dei discorsi, dei ragionamenti con mia madre, so che il nostro rapporto era un rapporto completo. Quando mori' io senti' molto la sua mancanza. non soffri' molto. Non ebbi la sofferenza viva che si prova nella psiche, che si prova nella carne, ero sereno perche' io sapevo. Nove mesi prima io seppi che lei sarebbe morta.

P:H.: Come e' morta?

M:C.: Aveva avuto dei cali di pressione. Il medico aveva diagnosticato invece il contrario, aveva capito, forse un errore, che aveva la pressione alta e diede dei farmaci per abbassarla. Mia madre fiduciosa li assunse, da quel momento in poi probabilmente il muscolo cardiaco e' stato inficiato e ha dovuto poi essere ricoverata con disfunzioni cardiache molto gravi. Nove mesi prima, nel momento in cui mia madre entro' in ospedale io sapevo che sarebbe morta. Ne avevo la certezza e aspettavo quel momento con serenita'. Avevo la certezza che comunque non mi sarei mai staccato da mia madre. Naturalmente in quel periodo avevo tredici anni, io credevo in Dio, il Dio dei cattolici e quindi da ragazzo quale ero io pregavo per mia madre, pregavo questo Dio di farla vivere e di guarirla. Nel momento in cui mia madre mori' io mi arrabbiai molto con Dio perche' allora pensavo che Dio dovesse ascoltare tutte le nostre preghiere. Da quel nmomento in poi dissi:" Tu non esisti, tu non ci sei perche' non mi hai ascoltato." Poi col passare del tempo e attraverso questa esperienza vissuta nell' 81 ho cominciato a riflettere e a pensare in maniera diversa. Ho capito che esiste una mente divina che e' totalmente diversa dall'immagine alla quale normalmente siamo abituati. Esiste una mente divina ma non tutte le nostre preghiere possono essere ascoltate perche' esistono dei programmi e la vita e la morte sono soltanto delle radici di questo programma. Quindi con mia madre come ti stavo dicendo ho sempre avuto un rapporto di intesa perfetta. Quella notte mi fecero vedere mia madre ragazza

P.H.: Ti hanno mai fatto vedere tua madre viva?

M.C.: Si, l'ho incontrata.

P.H.: So che ti hanno portato su Clarion. L'hai incontrata sulla Terra o su Clarion? M:C.: L'ho vista in casa. Una sera mi dissero che avrei ricevuto una visita che mi avrebbe fatto piacere. In un primo tempo pensavo di sognare perche' ero a letto, stavo dormendo e poi invece mi accorsi che non stavo assolutamente dormendo ma che ero sveglio. Avevo visto mia madre ma non cosi' come l'avevo conosciuta in vita

sulla terra, non aveva le stesse sembianze. Sapevo che era mia madre ma non aveva lo stesso aspetto.

P.H.: Com'era?

M.C.: Era molto piu' giovane. Non abbiamo parlato, non mi ha detto nulla ma mi ha fatto un cenno che era tipico, un cenno con la mano che mia madre faceva solo con me. Mi ha sorriso e basta.