Sei sulla pagina 1di 43

Manuale di installazione di

Wireless-N 300 Modem


Router DGN2200

NETGEAR, Inc.
350 East Plumeria Drive
San Jose, CA 95134 USA

Gennaio 2009
208-10488-02
v1.0
©2010 di NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati.

Marchi commerciali

NETGEAR e il logo NETGEAR sono marchi di fabbrica di NETGEAR, Inc. Microsoft, Windows, e Windows NT sono
marchi registrati di Microsoft Corporation. Altri nomi di prodotti e marche sono marchi registrati o marchi commerciali
dei rispettivi proprietari.

Dichiarazione di condizioni

Nell'interesse di migliorarne il design interno, la funzionalità operativa e/o l'affidabilità, NETGEAR si riserva il diritto di
apportare modifiche ai prodotti descritti nel presente documento senza alcun preavviso.
NETGEAR declina ogni responsabilità durante l'utilizzo o l'applicazione dei prodotti o degli schemi circuitali qui
descritti.
L'apparato si collegherà automaticamente alla sua accensione, in fase di non utilizzo con abbonamento broadband della
tipologia "a consumo", si consiglia di scollegare il router dalla presa DSL, Netgear non risponderà di eventuali addebiti
per connessioni indesiderate.

ii
Indice

Manuale di installazione di Wireless-N 300 Modem Router DGN2200


Introduzione al router wireless
Disimballaggio del router .................................................................................................... 1
Funzionalità hardware ........................................................................................................ 2
Pannello anteriore del router........................................................................................ 3
Pannello posteriore del router ...................................................................................... 5
Etichetta del router ....................................................................................................... 6
Posizionamento del router wireless.................................................................................... 6
Installazione del Wireless-N Modem Router ...................................................................... 7
Installazione del router mediante Smart Wizard
Utilizzo della procedura Smart Wizard ............................................................................... 9
Accesso al router dopo l'installazione............................................................................... 10
Aggiornamento del firmware del Wireless-N Modem Router ........................................... 11
Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux)
I microfiltri ADSL............................................................................................................... 13
Microfiltro ADSL ......................................................................................................... 13
Microfiltro ADSL con splitter incorporato.................................................................... 13
Connessione del Wireless-N Modem Router ................................................................... 14
Verifica della connessione ................................................................................................ 17
Configurazione del router per l'accesso a Internet ........................................................... 18
Configurazione della rete wireless
Impostazioni wireless ....................................................................................................... 20
Impostazione manuale dell'SSID e della protezione wireless .................................... 21
Utilizzo della tecnologia Push 'N' Connect (WPS) per configurare la
rete wireless ............................................................................................................... 22
Risoluzione di problemi
Funzionamento di base .................................................................................................... 26
Il LED di alimentazione non si accende ..................................................................... 27

iii
LED di alimentazione rosso ....................................................................................... 27
I LED LAN sono spenti............................................................................................... 27
Una finestra di dialogo chiede di caricare il Firmware nuovamente........................... 28
Impossibile effettuare l'accesso al router.......................................................................... 28
Risoluzione di problemi relativi alla connessione all'ISP .................................................. 29
LED del collegamento ADSL...................................................................................... 29
Ottenere un indirizzo IP Internet ................................................................................ 30
Risoluzione di problemi relativi a PPPoE o PPPoA ................................................... 31
Risoluzione di problemi relativi alla navigazione in Internet....................................... 31
Risoluzione di problemi della rete TCP/IP mediante l'utilità ping...................................... 32
Verifica del percorso LAN verso il router.................................................................... 32
Verifica del percorso dal computer a un dispositivo remoto....................................... 33
Ripristino di configurazione e password predefinite ......................................................... 34
Ripristino del router tramite il tasto di ripristino delle impostazioni predefinite ........... 34
Specifiche tecniche
Specifiche generali ........................................................................................................... 35
Configurazione predefinita................................................................................................ 36
Documenti correlati
Registrazione e certificazioni

iv
Introduzione al router wireless

Complimenti per avere acquistato un router wireless ad alta velocità NETGEAR®, Wireless-N
300 Modem Router DGN2200.
Prima di iniziare l'installazione del router, controllare il contenuto della confezione (consultare
“Disimballaggio del router” a pagina 1). È importante acquisire familiarità con i pannelli anteriore
e posteriore del router (soprattutto i LED) e con le informazioni incluse sull'etichetta del router
(vedere “Funzionalità hardware” a pagina 2). Quindi, consultare la sezione “Posizionamento del
router wireless” a pagina 6 per accertarsi di scegliere la posizione ideale in cui installare il router.

Questo capitolo descrive come installare il wireless-N modem router nella rete LAN (Local Area
Network) e connettersi a Internet. Inoltre illustra la procedura di allestimento del wireless-N
modem router per l'accesso a Internet e la configurazione della connettività wireless di base.

Disimballaggio del router


La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:
• Wireless-N 300 Modem Router DGN2200
• Un supporto a scatto per il wireless-N modem router
• Alimentatore CA (variabile a seconda dell'area geografica)
• Cavo Ethernet di categoria 5 (Cat 5)
• Cavo telefonico con connettore RJ-11
• Microfiltri (quantità e tipo variabili a seconda dell'area geografica)
• CD contenente:
– installazione guidata Smart Wizard
– il presente manuale
– informazioni su assistenza e garanzia
In caso di componenti errati, mancanti o danneggiati, contattare il rivenditore NETGEAR.
Conservare la confezione, incluso il materiale di imballaggio originale, in caso sia necessario
spedire il prodotto perché sia riparato.
Posizionare il router in un'area appropriata (vicino a una presa di corrente CA e accessibile ai cavi
Ethernet dei computer cablati).

Introduzione al router wireless 1


Preparazione all'installazione del router:

Il wireless-N modem router è dotato di antenne wireless interne. Per prestazioni di


rete wireless ottimali, utilizzare il supporto (incluso nella confezione) per collocare
il wireless-N modem router in posizione verticale.

1. Orientare il wireless-N modem router in posizione verticale.


2. Inserire le linguette del supporto nelle apposite fessure alla base del router come mostrato
nella Figura 1.

Figura 1

3. Posizionare il router in un'area appropriata (vicino a una presa di corrente CA e accessibile ai


cavi Ethernet dei computer cablati).

Funzionalità hardware
Prima di installare e connettere il router, è importante acquisire familiarità con i pannelli anteriore
e posteriore del router (soprattutto i LED del pannello anteriore).

Introduzione al router wireless 2


Pannello anteriore del router
Il pannello anteriore del wireless-N modem router, mostrato nella figura qui sotto, contiene i LED
di stato.

Alimentazione Porte LAN (1-4) USB DSL Internet Wireless WPS

Figura 2

I LED consentono di verificare lo stato e le connessioni. Questa tabella contiene una descrizione
dei diversi LED e dei pulsanti situati sul pannello frontale del wireless-N modem router.
Tabella 1. Descrizione dei LED e dei pulsanti sul pannello frontale

LED Attività del LED Descrizione

Alimentazione Verde senza Verde senza intermittenza. Il router riceve corrente elettrica.
intermittenza
Rosso senza Il POST (Test di accensione) non è riuscito o il dispositivo non funziona
intermittenza correttamente.
Disattivato Il router non riceve corrente elettrica.
Ripristino Si accende per un attimo quando il tasto di ripristino impostazioni
impostazioni predefinite viene premuto per 6 secondi, quindi lampeggia tre volte di
predefinite rosso quando il tasto viene rilasciato. Infine si illumina di verde quando il
gateway ripristina le impostazioni predefinite.

Introduzione al router wireless 3


Tabella 1. Descrizione dei LED e dei pulsanti sul pannello frontale (continua)

LED Attività del LED Descrizione

Porte LAN Verde senza La porta locale ha rilevato un collegamento Ethernet con un dispositivo.
1-4 intermittenza
Lampeggiante I dati sono stati trasmessi o ricevuti.
(verde)
Disattivato Nessun collegamento rilevato per questa porta.
USB Disattivato • Non è collegata alcuna periferica USB.
• "Rimozione sicura dell'hardware" attivata.
• Si è verificato un errore con la periferica.
Verde senza Il dispositivo USB è pronto per l'uso.
intermittenza
Lampeggiante Il dispositivo USB è in uso.
(verde)
DSL Verde senza La porta ADSL è sincronizzata con un dispositivo di accesso alla rete
intermittenza dell'ISP.
Lampeggiante Indica il training ADSL. L'ADSL si sta sincronizzando con il DSLAM.
(verde)
Disattivato Il dispositivo è spento oppure la connessione IP non è attiva.
Porta Internet Verde senza È in corso una sessione Internet. Se la sessione viene interrotta a causa
intermittenza del timeout di inattività ma la connessione ADSL è attiva, il LED rimarrà
acceso. Se la sessione viene interrotta per qualsiasi altro motivo, il LED si
spegne.
Rosso senza Connessione IP non riuscita (nessuna risposta DHCP o PPPoE,
intermittenza autenticazione PPPoE non riuscita).
Lampeggiante È in corso il trasferimento dei dati sulla porta ADSL.
(verde)
Disattivato Connessione a Internet non rilevata o dispositivo in modalità bridging.
Wireless Verde senza Indica che la porta wireless è inizializzata.
intermittenza
Lampeggiante È in corso la trasmissione o la ricezione di dati tramite il link wireless.
(verde)
Disattivato L'access point wireless è spento.

Introduzione al router wireless 4


Tabella 1. Descrizione dei LED e dei pulsanti sul pannello frontale (continua)

LED Attività del LED Descrizione

WPS Verde senza La protezione WPS è stata attivata.


intermittenza
Lampeggiante Il dispositivo si trova nell'intervallo di 2 minuti per la sincronizzazione della
(verde) protezione.
Disattivato WPS non è stato impostato o attivato.

Tasto Descrizione
Accendere e spegnere la radio wireless del wireless-N modem router. La radio wireless è
accesa per impostazione predefinita. Il LED collocato al di sotto del tasto indica se la radio è
Wireless accesa o spenta.
On/Off
Premendo il tasto si avvia un periodo di 2 minuti in cui il wireless-N modem router può
connettersi ad altri dispositivi abilitati WPS. Per ulteriori informazioni su come implementare
Push 'N' la sicurezza utilizzando il metodo WPS, consultare “Utilizzo della tecnologia Push 'N' Connect
Connect (WPS) per configurare la rete wireless” a pagina 22.
(WPS)

Pannello posteriore del router


Il pannello posteriore del wireless-N modem router contiene le connessioni delle porte.

1 2 3 4 5
Figura 3

Introduzione al router wireless 5


Da sinistra a destra, il pannello posteriore presenta i seguenti elementi:
1. Porta USB per pendrive, server di file e altri dispositivi di memoria per la condivisione di file
multimediali.
2. Quattro porte LAN Ethernet RJ-45 per collegare il wireless-N modem router ai computer locali.
3. Porta ADSL RJ-11 per collegare il wireless-N modem router alla linea ADSL.
4. Interruttore di alimentazione On/Off.
5. Porta dell'adattatore di alimentazione CA.

Etichetta del router


L'etichetta nella parte inferiore del wireless-N modem router indica l'indirizzo MAC del router,
il numero di serie, il PIN di sicurezza e i dati di accesso predefiniti.

Ripristino delle impostazioni predefinite. Premere per 6 secondi per ripristinare


le impostazione predefinite del router.

Figura 4

Posizionamento del router wireless


Il wireless-N modem router consente di accedere alla rete da qualsiasi punto all'interno del campo
operativo della rete wireless. Tuttavia, la distanza o il campo operativo della connessione wireless
può variare notevolmente in base al posizionamento del router. Ad esempio, il campo operativo
può essere limitato dallo spessore e dal numero delle pareti che il segnale deve attraversare. Per
ottenere i risultati migliori, posizionare il router:
• In prossimità del centro dell'area in cui operano i computer e altri dispositivi, possibilmente
nella linea di visione dei dispositivi wireless.
• Vicino a una presa di corrente CA e accessibile ai cavi Ethernet dei computer cablati.

Introduzione al router wireless 6


• In una posizione elevata, come uno scaffale alto, per ridurre al minimo il numero di pareti e
soffitti tra il wireless-N modem router e gli altri dispositivi.
• Lontano da dispositivi elettrici che potrebbero causare interferenze, quali ventilatori da parete,
sistemi di allarme, microonde o basi di telefoni cordless.
• Lontano da grandi superfici di metallo, quali porte metalliche o montanti in alluminio. Vaste
superfici di altri materiali, quali vetro, pareti isolanti, acquari, specchi, mattoni e cemento,
possono ridurre il segnale wireless.

Il mancato rispetto di queste linee guida può causare un degrado significativo delle
prestazioni o l'impossibilità di stabilire una connessione wireless a Internet.

Installazione del Wireless-N Modem Router


Per assistere l'utente nell'installazione del router e consentire un rapido accesso a Internet, il CD
contiene la procedura guidata Smart Wizard™. Smart Wizard assiste l'utente nei processi di
connessione di router, microfiltri e PC, configurazione delle impostazioni wireless e attivazione
della protezione wireless per la rete. Al termine della procedura, sarà possibile accedere a Internet.

Se si utilizza un sistema Macintosh o Linux, è necessario seguire il metodo di


installazione manuale (consultare “Installazione manuale del router (utenti avanzati,
Mac e Linux)” a pagina 12).

È possibile installare il wireless-N modem router usando uno dei seguenti due metodi:
• Installazione con Smart Wizard: la procedura guidata Smart Wizard è disponibile nel CD.
Vedere “Installazione del router mediante Smart Wizard” a pagina 9 per maggiori
informazioni sull'utilizzo di Smart Wizard.
– Questa è l'opzione più semplice. Smart Wizard assiste l'utente nel processo di
installazione, eseguendo automaticamente diverse operazioni e verificando che le varie
fasi siano eseguite in modo corretto.

Introduzione al router wireless 7


– Smart Wizard richiede un PC con Microsoft Windows.

Prima di eseguire Smart Wizard su un PC aziendale per allestire un router


domestico, consultare il personale di assistenza di rete aziendale. Le
impostazioni delle reti aziendali o il software client delle reti VPN (Virtual
Private Network) potrebbero non corrispondere con le impostazioni
predefinite di un router domestico. In caso di dubbi su possibili conflitti,
utilizzare un computer diverso.

• Installazione manuale: se non si può o non si desidera utilizzare la procedura guidata Smart
Wizard, consultare “Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux)” a
pagina 12. Selezionare questa opzione, ad esempio, se ci si connette a un Mac, si utilizza un
sistema operativo Linux o si possiedono elevate competenze tecniche.
Se si sceglie di usare l'opzione di installazione manuale, per ottenere risultati ottimali si
consiglia di installare e configurare il router nel seguente ordine:
1. Installare e connettere il router wireless alla rete (consultare “Connessione del Wireless-N
Modem Router” a pagina 14).
2. Configurare il router wireless per l'accesso a Internet (consultare “Configurazione del
router per l'accesso a Internet” a pagina 18).
3. Configurare la rete wireless e selezionare le impostazioni di sicurezza wireless per
proteggere la rete (consultare “Configurazione della rete wireless” a pagina 20).

Introduzione al router wireless 8


Installazione del router
mediante Smart Wizard

Per utilizzare la procedura Smart Wizard, occorre un PC con Windows 7, Windows Vista,
Windows XP o Windows 2000 con Service Pack 2. Il completamento della procedura di
installazione Smart Wizard richiederà circa 20 minuti. Prima di usare Smart Wizard per
configurare il wireless-N modem router, assicurarsi di:
• Disporre di un servizio di connessione ADSL a Internet mediante un provider di servizi
Internet (ISP).
• Utilizzare come browser Internet: Internet Explorer versione 5 o successiva, Firefox versione
2.0 o successiva oppure Safari versione 1.4 o successiva.
• Disporre delle informazioni di configurazione necessarie (in genere nome utente e password)
fornite dal proprio ISP.

Utilizzo della procedura Smart Wizard


La procedura guidata Smart Wizard NETGEAR consente di connettere router, microfiltri ADSL
e PC. Una volta stabilita la connessione a Internet, è possibile aggiornare il firmware all'ultima
versione disponibile. La procedura guidata Smart Wizard consente di configurare le impostazioni
e attivare la protezione wireless rendendo automatici molti dei passaggi necessari. Per ogni fase
dell'installazione, Smart Wizard verifica che le procedure vengano eseguite in modo corretto.

Per installare il router usando Smart Wizard:


1. Reperire le informazioni di configurazione della linea ADSL fornite dal provider di servizi
Internet.
2. Inserire il CD nel PC Windows. Il CD viene avviato automaticamente e rileva la lingua
utilizzata dal PC. Selezionare una lingua diversa, se desiderato.

Se il CD non si avvia automaticamente, accedere al CD e fare doppio clic su .

3. Quando compare la schermata di benvenuto, fare clic su Setup (Installa) per avviare la
procedura guidata Smart Wizard. Seguire le istruzioni per completare l'installazione.

9
Smart Wizard assiste l'utente nei processi di installazione del router e connessione del router a
Internet. L'utente può scegliere se aggiornare il firmware wireless-N modem router all'ultima
versione disponibile. A questo punto, l'installazione guidata Smart Wizard assiste l'utente nella
configurazione delle impostazioni della rete wireless e nella scelta della protezione migliore
per la rete. Se si sceglie di non selezionare un'opzione di sicurezza durante l'installazione, è
possibile accedere al menu del router in un secondo momento per modificare le opzioni di
sicurezza (consultare “Accesso al router dopo l'installazione” a pagina 10).

Per garantire le prestazioni ottimali del router wireless ad alta velocità, la scheda
wireless di ogni computer della rete deve supportare la stessa tecnologia del
router (vedere il Manuale utente online per maggiori informazioni).

Ora si è connessi a Internet.


Se si desidera consentire ad altri computer wireless in rete di accedere al router e connettersi a
Internet, vedere “Configurazione della rete wireless” a pagina 20.

Accesso al router dopo l'installazione


L'installazione guidata Smart Wizard parte dal CD. Se si desidera modificare le impostazioni dopo
l'installazione e la configurazione del router, è necessario fare clic sul collegamento sul desktop
(un collegamento già configurato posizionato sul desktop durante l'installazione, per accedere
al wireless-N modem router.1 Altrimenti, è anche possibile accedere al browser Web ed eseguire
il login al router. Il nome utente è admin, mentre la password predefinita è password, come
mostrato sull'etichetta del wireless-N modem router. Dopo aver eseguito il login è possibile:
• Aggiornamento del firmware del wireless-N modem router, consultare “Aggiornamento del
firmware del Wireless-N Modem Router”.
• Configurare altri computer wireless sulla propria rete, consultare la sezione “Configurazione
della rete wireless” a pagina 20.
• Modificare le impostazioni e configurare la sicurezza wireless, consultare “Impostazioni
wireless” a pagina 20.
Per le funzioni avanzate non trattate nel presente manuale, consultare il Manuale utente sul
CD-ROM. Un link al Manuale utente online si trova anche sull'interfaccia del router.

1. L'icona del collegamento viene creata sul desktop soltanto quando si effettua l'installazione mediante Smart Wizard.

Installazione del router mediante Smart Wizard 10


Aggiornamento del firmware del Wireless-N Modem
Router
Quando l'utente esegue il CD può scegliere se aggiornare il firmware all'ultima versione. Una volta
configurato il wireless-N modem router, effettuando l'accesso al wireless-N modem router viene
visualizzata la schermata Firmware Upgrade Assistant (Assistente aggiornamento firmware).
1. Fare clic su Yes (Sì) per rilevare nuovo firmware (opzione consigliata). Il wireless-N modem
router verificherà il database NETGEAR per cercare un nuovo file di immagine firmware.
Se non è disponibile una nuova versione del firmware, comparirà il messaggio “No New
Firmware Version Available” (Nessuna nuova versione di firmware disponibile). Selezionando
“No”, sarà possibile cercare nuovo firmware in un secondo momento; consultare il Manuale
utente online.
2. Se è disponibile una nuova versione del firmware, fare clic su Yes (Sì) e il router si aggiornerà
automaticamente alla versione del firmware più recente.

Non cercare di accedere a Internet né di spegnere il router o il computer fino a


quando il router non si è riavviato e il LED Ready smette di lampeggiare per molti
secondi.

Installazione del router mediante Smart Wizard 11


Installazione manuale del router
(utenti avanzati, Mac e Linux)

Prima di installare e connettere manualmente il router, consultare l'elenco qui sotto e assicurarsi di
disporre di tutte le informazioni necessarie.
• Connessione a Internet ADSL mediante un provider di servizi Internet (ISP).
• Informazioni di configurazione fornite dall'ISP. A seconda della configurazione dell'account
Internet, potrebbero essere necessari i seguenti dati per configurare il wireless-N modem
router e accedere a Internet:
– Host e nome di dominio
– Nome utente e password per accedere a Internet (solitamente l'indirizzo e-mail e la
password)
– Indirizzi DNS (Domain Name Server)
– Indirizzo IP fisso o statico
L'ISP avrà fornito tutte le informazioni necessarie per connettersi a Internet. In caso contrario,
contattare l'ISP per richiederle.
• Microfiltri ADSL (consultare “I microfiltri ADSL” a pagina 13).
• Computer impostati su DHCP attivato.
Se ancora non lo si è fatto:
• Verificare il contenuto della confezione per accertarsi che non manchi nulla (consultare
“Disimballaggio del router” a pagina 1).
• Selezionare una posizione ottimale per il wireless-N modem router dopo aver consultato le
linee guida incluse in “Posizionamento del router wireless” a pagina 6.

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 12


I microfiltri ADSL
La tecnologia ADSL si serve degli stessi cavi utilizzati per la linea telefonica. Tuttavia, la linea
ADSL aggiunge segnali che potrebbero disturbare la qualità della linea telefonica. I microfiltri
ADSL servono a filtrare questi segnali impedendo che raggiungano la linea telefonica.

Se si è acquistato il wireless-N modem router in un Paese in cui il microfiltro non è


compreso nella confezione, è necessario acquistarne uno.

Microfiltro ADSL

Figura 5

È necessario un microfiltro ADSL per ogni dispositivo quale telefono, fax, segreteria telefonica e
display del servizio identificativo chiamante.

Non connettere il wireless-N modem router alla linea ADSL mediante un


microfiltro a meno che quest'ultimo non sia una combinazione microfiltro/splitter
appositamente creata a questo scopo. In caso contrario, la connessione a Internet
verrà bloccata. In caso di dubbi, connettere il wireless-N modem router
direttamente alla linea ADSL.

Microfiltro ADSL con splitter incorporato


Un microfiltro ADSL con splitter incorporato deve essere utilizzato se una sola presa a muro
fornisce connettività sia al wireless-N modem router sia al telefono.

Figura 6

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 13


Connessione del Wireless-N Modem Router
Prima di installare il wireless-N modem router, accertarsi che le proprietà del protocollo Internet
(TCP/IP) del computer siano impostate su “Ottieni automaticamente un indirizzo IP” usando
DHCP e “Ottieni indirizzo server DNS automaticamente”. Per controllare queste impostazioni,
accedere alle proprietà TCP/IP delle connessioni di rete interne, accessibili mediante il Pannello di
controllo del computer. In caso di dubbi, consultare la documentazione del computer o usare il link
per l'indirizzamento TCP/IP in “Documenti correlati” a pagina 38.

Se si sostituisce un router esistente, disconnetterlo completamente dalla rete prima di


iniziare l'installazione del nuovo router.

Per connettere wireless-N modem router, filtro ADSL e computer:


1. Connettere un filtro ADSL come illustrato qui sotto.

Se si è acquistato il DGN2200 in un Paese in cui il filtro ADSL non è compreso


nella confezione, è necessario acquistarne uno.

• Installare un filtro ADSL per ogni telefono che utilizza la stessa linea telefonica del
wireless-N modem router. Selezionare il filtro/i appropriati per la propria configurazione
wireless.

1 2

1. Filtro a una linea: usare con un telefono o fax.

2. Splitter: usare con un filtro a una linea per condividere una presa con un telefono e il
wireless-N modem router.

3. Filtro a due linee con splitter: per condividere una presa con un telefono e il wireless-N
modem router.
Figura 7

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 14


• Esempio di filtro a due linee. Inserire il filtro a due linee nella presa telefonica e
collegare il telefono all'apposito connettore (A), come illustrato in Figura 8.

Figura 8

Per utilizzare un filtro a una linea con uno splitter separato, inserire lo splitter
nella presa telefonica, quindi collegare il filtro allo splitter e il telefono al
filtro.

2. Connettere il wireless-N modem router al filtro ADSL. Usando l'accluso cavo telefonico con
prese RJ-11, collegare la porta ADSL (B) del wireless-N modem router alla porta ADSL (C)
del filtro a due linee, come illustrato in Figura 9.

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 15


.

C
B

Figura 9

Collegando un filtro al wireless-N modem router in modo scorretto, la connessione


ADSL verrà bloccata.

3. Collegare il cavo Ethernet (D) a una porta LAN del wireless-N modem router e all'adattatore
Ethernet del computer, come illustrato in Figura 10.
4. Connettere l'alimentatore a wireless-N modem router e a una presa di corrente.

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 16


D

Figura 10
5. Collegare eventuali PC aggiuntivi al router inserendo il cavo Ethernet di ogni PC in una delle
tre porte LAN rimanenti.

Verifica della connessione


Verificare che il router sia connesso correttamente osservando il LED di stato del wireless-N
modem router.
• Il LED di alimentazione si illumina quando il wireless-N modem router viene acceso.
• Il LED DSL acceso indica che è presente una connessione ADSL.
• Il LED wireless si illumina quando il wireless-N modem router viene acceso.
• Il LED Internet è spento. È presente un collegamento DSL ma non è stata rilevata
nessuna connessione a Internet.
Accendere il computer. Se normalmente un software avvia la connessione a Internet, non eseguirlo.
Se viene avviato automaticamente, annullarlo. Verificare che i LED locali (da 1 a 4) siano
accesi per tutti i computer collegati.

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 17


Configurazione del router per l'accesso a Internet
Quando si effettua la configurazione manuale, è necessario accedere al wireless-N modem router
per l'impostazione iniziale e per apportare modifiche alle impostazioni in un secondo momento.

Per accedere al router:


1. Digitare http://192.168.0.1 nel campo degli indirizzi del browser e premere Invio.

Inserire uno dei seguenti indirizzi per connettersi al router wireless:


http://www.routerlogin.net o http://www.routerlogin.com.

Figura 11
Comparirà una finestra di accesso simile a quella visualizzata nella figura seguente.

Figura 12
2. Quando richiesto, immettere admin come nome utente e password come password, entrambi
in caratteri minuscoli. Per motivi di sicurezza, il wireless-N modem router dispone di un nome
utente e una password propri.

Il nome utente e la password del wireless-N modem router non corrispondono a


quelli dell'accesso a Internet.

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 18


Viene visualizzato il menu principale.
3. Tra le opzioni visualizzate nel riquadro a sinistra, selezionare Setup Wizard (Installazione
guidata). Viene visualizzata la schermata Setup Wizard.

Figura 13

4. Selezionare il Paese in cui viene utilizzato il wireless-N modem router, quindi scegliere una
delle seguenti opzioni:
• Selezionare Yes (Sì) per consentire a Setup Wizard di rilevare la connessione a Internet.
Quando richiesto, fare clic su Next (Avanti). La procedura guidata assiste l'utente durante
la configurazione del router wireless per l'accesso a Internet.
• Selezionare No per impostare la connessione manualmente. Fare clic su Next (Avanti).
Viene visualizzata la schermata Basic Settings (Impostazioni di base). Inserire le
informazioni per la connessione all'ISP nei campi appropriati. In caso di problemi,
consultare le schermate Basic Settings Help (Guida alle impostazioni di base) o il
manuale utente online del wireless-N modem router.
5. Fare clic su Apply (Applica) per salvare le impostazioni e completare la connessione.
Ora si è connessi a Internet.

Se la connessione non è stata stabilita:


• Accedere alle impostazioni e assicurarsi di aver selezionato le opzioni e digitato i dati
correttamente.
• Contattare l'ISP per verificare le informazioni di configurazione.
• Consultare “Risoluzione di problemi” a pagina 26.
Se il problema persiste, registrare il prodotto NETGEAR e contattare l'assistenza tecnica
NETGEAR.

Installazione manuale del router (utenti avanzati, Mac e Linux) 19


Configurazione della rete wireless

Una volta terminata l'installazione, è necessario accedere al browser Web ed eseguire il login al
router per completare la configurazione wireless. Le impostazioni di rete wireless del router
devono corrispondere alle impostazioni di rete wireless di qualsiasi dispositivo wireless che si
connette al router in modalità wireless (quali schede e computer wireless).
Per la connessione wireless, il router e ciascun computer wireless devono utilizzare lo stesso nome
di rete wireless (SSID) e la stessa sicurezza wireless. NETGEAR consiglia vivamente di attivare la
sicurezza sulla rete wireless.

In ambiente interno, i computer possono connettersi tramite reti wireless a una


distanza di decine di metri. Tali distanze possono consentire ad altri utenti, esterni
all'area coperta, di accedere alla rete.

Impostazioni wireless
La schermata Impostazioni wireless consente di impostare le connessioni della rete wireless e
l'opzione di sicurezza wireless appropriata per la rete e il router in uso. Per configurare la rete
wireless, è possibile specificare manualmente il nome di rete (SSID) e le impostazioni di
protezione wireless (consultare “Impostazione manuale dell'SSID e della protezione wireless” a
pagina 21) oppure, nel caso in cui i client della rete siano tutti compatibili con WPS, è possibile
utilizzare lo standard Wi-Fi Protected Setup (WPS) per configurare automaticamente il nome
SSID e implementare la protezione WPA/WPA2 sia sul router che sul dispositivo client (consultare
“Utilizzo della tecnologia Push 'N' Connect (WPS) per configurare la rete wireless” a pagina 22).

Se si configura il router da un computer wireless e si modifica l'SSID, il canale o le


impostazioni di protezione del router, la connessione wireless andrà persa facendo
clic su Apply (Applica). Sarà quindi necessario modificare le impostazioni wireless
del computer per far sì che corrispondano alle nuove impostazioni del router. Per
evitare questa eventualità, è possibile utilizzare un computer connesso al router
tramite un cavo Ethernet.

Per una panoramica completa di tutte le configurazioni di protezione che è possibile implementare
su questo router, consultare il Manuale utente di riferimento online. Un link al Manuale utente è
disponibile sul CD-ROM.

Configurazione della rete wireless 20


Impostazione manuale dell'SSID e della protezione wireless
Al fine di specificare le impostazioni wireless, è necessario conoscere:
• L'SSID. Il nome SSID predefinito del router è NETGEAR.
• La modalità wireless (802.11g/b o 802.11n) supportata da ciascun adattatore wireless.
• L'opzione di protezione wireless. NETGEAR consiglia vivamente di attivare la sicurezza sulla
rete wireless. Per attivare la sicurezza sulla rete wireless, controllare ogni adattatore wireless
per determinare quale opzione di protezione wireless supporta.

Per configurare la connettività wireless di base:


1. Accedere al wireless-N modem router usando l'indirizzo LAN predefinito http://192.168.0.1,
il nome utente predefinito admin e la password predefinita password oppure usando
l'indirizzo LAN e la password impostati.

Inserire uno dei seguenti indirizzi per connettersi al router wireless:


http://www.routerlogin.net o http://www.routerlogin.com.

2. Selezionare Wireless Settings (Impostazioni wireless) dal menu principale per visualizzare la
schermata delle impostazioni wireless.
Tenere presente che il nome SSID predefinito è NETGEAR.

Il nome SSID degli adattatori wireless deve corrispondere al nome SSID


configurato nel wireless-N modem router. In caso contrario, sarà impossibile
ottenere una connessione wireless.

3. Impostare l'area geografica. Selezionare l'area pertinente:


4. Lasciare la modalità wireless impostata sull'opzione predefinita. (È possibile ottimizzare la
modalità wireless in un secondo momento. Consultare il Manuale di installazione online.)
5. Selezionare l'opzione di protezione wireless e la passphrase. NETGEAR consiglia l'utilizzo di
WPA/WPA2 per garantire una protezione ottimale. (Consultare il Manuale di installazione
online per approfondimenti sui diversi tipi di protezione disponibili).
6. Fare clic su Apply (Applica) per salvare le modifiche.

Configurazione della rete wireless 21


Per configurare la connettività wireless dei computer:
1. Programmare le impostazioni wireless di ogni computer o adattatore wireless in modo che
abbiano lo stesso nome SSID (nome di rete wireless) del router.
2. Verificare che l'adattatore wireless di ogni computer supporti la modalità e l'opzione di
sicurezza selezionate. (In caso di dubbi, consultare il Manuale utente online o verificare le
impostazioni selezionate in “Impostazioni wireless” a pagina 20.)
3. Verificare che le impostazioni di sicurezza di ogni dispositivo wireless corrispondano a quelle
del router. Se, ad esempio, si è selezionata un'opzione di sicurezza che richiede una password,
la stessa password deve essere usata per ogni computer wireless.
4. Verificare che i computer abbiano un collegamento wireless e che siano in grado di ottenere un
indirizzo IP tramite DHCP dal router.

Nel caso di un PC Windows, accedere al Pannello di controllo e selezionare


Connessioni di rete. Verificare le proprietà delle connessioni di rete wireless e
assicurarsi che le proprietà TCP/IP siano impostate su Ottieni automaticamente
un indirizzo IP.

Per accedere a Internet da qualsiasi computer connesso al wireless-N modem router, avviare un
browser come Microsoft Internet Explorer o Firefox. Il LED Internet del wireless-N modem router
lampeggerà, indicando la comunicazione con l'ISP.

Utilizzo della tecnologia Push 'N' Connect (WPS) per configurare


la rete wireless
Se i client wireless supportano lo standard Wi-Fi Protected Setup (WPS), è possibile utilizzare
questa funzione per configurare il nome SSID del router e le impostazioni di protezione e, allo
stesso tempo, connettere il client wireless al router in modo sicuro e semplice. Cercare il simbolo
sul dispositivo client.1 Lo standard WPS configura automaticamente il nome SSID e le
impostazioni di protezione wireless per il router (nel caso in cui il router sia nella configurazione
predefinita) e trasmette queste impostazioni al client wireless.

La funzionalità Push 'N' Connect di NETGEAR si basa sul formato standard Wi-Fi
Protected Setup (WPS). Tutti gli altri prodotti certificati Wi-Fi e compatibili con
WPS dovrebbero essere compatibili con i prodotti NETGEAR che implementano la
funzionalità Push 'N' Connect.

1. Per ottenere una lista di altri prodotti NETGEAR certificati Wi-Fi, consultare il sito http://www.wi-fi.org.

Configurazione della rete wireless 22


Se il router è già stato configurato manualmente ed è stata attivata la protezione WPS-PSK o
WPA2-PSK, è possibile connettere un client wireless in modo rapido e semplice grazie al metodo
di connessione alla rete wireless WPS. In questo caso, le impostazioni wireless esistenti vengono
trasmesse al client dotato di funzionalità WPS. (Per maggiori informazioni sulla configurazione di
una rete mista, fare riferimento al Manuale di installazione online. Un link al Manuale di
installazione è disponibile sul CD-ROM.)

Se si sceglie di utilizzare lo standard WPS, le uniche modalità di protezione supportate


sono WPA-PSK e WPA2-PSK. La protezione WEP non è supportata da WPS.

Queste istruzioni presuppongono che si stia effettuando la configurazione del sistema WPS sul
router per la prima volta e che la connessione sia effettuata su un dispositivo dotato di funzionalità
WPS.

Per configurare la connettività wireless di base:


1. Accedere al wireless-N modem router usando l'indirizzo LAN predefinito http://192.168.0.1,
il nome utente predefinito admin e la password predefinita password oppure usando
l'indirizzo LAN e la password impostati.

Inserire uno dei seguenti indirizzi per connettersi al router wireless:


http://www.routerlogin.net o http://www.routerlogin.com.

2. Dal menu principale del router, selezionare Add a WPS Client (Aggiungi client WPS) (i client
sono i computer che si connettono al router in modalità wireless). Viene visualizzata la
schermata della procedura guidata per l'aggiunta di un client WPS. Fare clic su Next (Avanti).

Figura 14

Configurazione della rete wireless 23


3. Selezionare il metodo di aggiunta del client WPS. Un client WPS può essere aggiunto
utilizzando il tasto fisico del router oppure inserendo il numero PIN.
• Utilizzo del tasto fisico. Metodo consigliato.
– Selezionare il pulsante di opzione Push Button e premere il tasto fisico WPS sul
pannello laterale del router o fare clic sul pulsante WPS sullo schermo (come illustrato
qui sotto).
– Il router tenterà di comunicare con il client; si hanno a disposizione 2 minuti per
attivare il WPS dal dispositivo client utilizzando l'utilità per il collegamento di rete
WPS del client.
:

Figura 15
• Inserimento del PIN. Se si vuole usare il numero PIN, selezionare il pulsante di opzione
PIN. Comparirà una schermata simile a quella visualizzata di seguito.
– Accedere al proprio client wireless e, dall'utilità WPS del client, ottenere il numero
PIN di sicurezza del client wireless, oppure seguire le istruzioni dell'utilità del client
WPS per generare un numero PIN di sicurezza.
– Successivamente, inserire questo numero PIN nel campo Enter Client’s PIN sul
router e fare clic su Next (Avanti). Con questo metodo si hanno a disposizione 2
minuti per attivare il WPS sul router.

Configurazione della rete wireless 24


Figura 16
In entrambi i metodi, il dispositivo wireless del client cercherà di rilevare il segnale WPS del
router e di stabilire una connessione wireless durante il tempo a disposizione.
• Se non viene rilevata alcuna connessione, sul router non vengono configurati né il nome
SSID né le impostazioni di protezione.
• Se si stabilisce una connessione, la schermata WPS del router visualizza un messaggio di
conferma che indica che il client wireless è stato aggiunto alla rete wireless. Il router ha
generato un SSID, implementato la protezione wireless WPA/WPA2, compresa una
password di protezione PSK, e ha inviato questa configurazione al client wireless.
4. Annotare il nuovo nome SSID e la password WPA/WPA2 per la rete wireless.
Per accedere a Internet da qualsiasi computer connesso al wireless-N modem router, avviare un
browser come Microsoft Internet Explorer o Firefox. Il LED Internet del wireless-N modem router
lampeggerà, indicando la comunicazione con l'ISP.

Se si intende installare una rete mista composta da dispositivi WPS e non-WPS,


NETGEAR consiglia di iniziare configurando manualmente la rete wireless e le
impostazioni di protezione e utilizzare il WPS solo per aggiungere ulteriori
dispositivi WPS.

Per ulteriori informazioni relative alla configurazione della rete wireless e alle impostazioni di
protezione wireless, consultare il Manuale di installazione online. Il link al Manuale di
installazione online è disponibile sul CD-ROM.

Configurazione della rete wireless 25


Risoluzione di problemi

Questo capitolo fornisce informazioni per risolvere eventuali problemi del wireless-N modem
router. Dopo la descrizione di ogni problema, vengono fornite istruzioni su come diagnosticarlo e
risolverlo. Per i problemi più comuni elencati di seguito, accedere alla sezione indicata.
• Il router è acceso?
Consultare la sezione “Funzionamento di base” a pagina 26.
• Il router è collegato in modo corretto?
Consultare la sezione “Impossibile effettuare l'accesso al router” a pagina 28.
• Impossibile accedere alla configurazione del router con il browser in uso.
Consultare la sezione “Risoluzione di problemi relativi alla navigazione in Internet” a
pagina 31.
• Si è configurato il router ma non si riesce ad accedere a Internet.
Consultare la sezione “Risoluzione di problemi relativi alla connessione all'ISP” a
pagina 29.
• Si è dimenticata la password di configurazione del router.
Consultare la sezione “Ripristino del router tramite il tasto di ripristino delle impostazioni
predefinite” a pagina 34.
• Si desidera annullare la configurazione attuale e ricominciare.
Consultare la sezione “Ripristino di configurazione e password predefinite” a pagina 34.

Funzionamento di base
Una volta acceso il router, si deve verificare la seguente serie di eventi:
1. Subito dopo l'accensione, controllare che il LED di alimentazione sia acceso (vedere
“Funzionalità hardware” a pagina 2 per una descrizione più dettagliata dei LED).
2. Dopo circa 10 secondi, verificare che:
a. I LED delle porte LAN sono accesi in corrispondenza delle porte locali collegate.
b. Il LED della porta Internet ADSL sia acceso.
Se il LED di una porta è acceso, significa che è stato stabilito un collegamento con il dispositivo
a essa collegato. Se queste condizioni non si verificano, consultare la relativa sezione qui sotto.

Risoluzione di problemi 26
Il LED di alimentazione non si accende
Se il LED di alimentazione e altri LED sono spenti quando il router è acceso:
• Assicurarsi che il cavo di alimentazione sia correttamente collegato al router e che
l'alimentatore sia correttamente collegato a una presa elettrica funzionante.
• Assicurarsi di utilizzare l'alimentatore fornito da NETGEAR insieme al prodotto.
Se l'errore persiste, si tratta di un problema di hardware ed è necessario contattare l'assistenza
tecnica.

LED di alimentazione rosso


Quando si accende, il router esegue automaticamente un test di accensione. Se il LED di
alimentazione si illumina di rosso dopo qualche secondo o in qualsiasi momento durante il
normale funzionamento, il router presenta un problema. Il LED di alimentazione si illumina di
rosso anche quando si preme il tasto di ripristino delle impostazioni predefinite, quindi lampeggia
3 volte quando viene rilasciato. Tuttavia, in questo caso, il wireless-N modem router funziona
correttamente.
Se il LED di alimentazione si illumina di rosso per indicare che si è verificato un problema con il
router:
• Spegnere e riaccendere il router.
Se il LED di alimentazione rimane rosso un minuto dopo l'accensione:
• Spegnere e riaccendere il router.
• Ripristinare la configurazione predefinita del router. In questo modo l'indirizzo IP del router
verrà impostato su 192.168.0.1. Questa procedura è illustrata nella sezione “Ripristino del
router tramite il tasto di ripristino delle impostazioni predefinite” a pagina 34.
Se l'errore persiste, potrebbe trattarsi di un problema di hardware e sarà necessario contattare
l'assistenza tecnica.

I LED LAN sono spenti


Se i LED LAN non si illuminano quando viene stabilita la connessione Ethernet, verificare le
seguenti condizioni:
• Assicurarsi che i connettori del cavo Ethernet siano saldamente collegati al router e all'hub o
alla workstation.
• Assicurarsi di aver acceso l'hub o la workstation.

Risoluzione di problemi 27
Una finestra di dialogo chiede di caricare il Firmware nuovamente
Se compare una finestra di dialogo che chiede di caricare nuovamente il firmware, ciò significa
che è stato rilevato un problema con il firmware in uso. Seguire le istruzioni a schermo per
accedere al nuovo firmware e caricarlo nuovamente sul router.

Impossibile effettuare l'accesso al router


Se non si riesce ad accedere al router da un computer della rete locale, verificare le seguenti
condizioni:
• Se si utilizza un computer connesso a Ethernet, verificare la connessione Ethernet tra il computer
e il router come descritto nella sezione precedente.
• Assicurarsi che l'indirizzo IP del computer sia nella stessa sottorete del router. Se si utilizza lo
schema di indirizzamento consigliato, l'indirizzo del computer deve rientrare nell'intervallo
compreso tra 192.168.0.2 e 192.168.0.254. Consultare la sezione “Preparazione della rete” a
pagina 38 per ottenere istruzioni su come trovare l'indirizzo IP del computer.
• Se l'indirizzo IP del computer viene indicato come 169.254.x.x:, questo potrebbe accadere
perché recenti versioni di Windows e MacOS generano e assegnano un indirizzo IP se il
computer non riesce a raggiungere un server DHCP. Questi indirizzi autogenerati rientrano
nell'intervallo 169.254.x.x. Se il proprio indirizzo IP rientra in questo intervallo, verificare il
collegamento tra computer e router e riavviare il computer.
• Se l'indirizzo IP del router è stato cambiato e non si conosce quello attuale, ripristinare le
impostazioni predefinite del router. In questo modo l'indirizzo IP del router verrà impostato su
192.168.0.1. Questa procedura è illustrata nella sezione “Ripristino del router tramite il tasto
di ripristino delle impostazioni predefinite” a pagina 34.
• Assicurarsi che nel browser sia attivato Java, JavaScript o ActiveX. Se si utilizza Internet
Explorer, fare clic su Aggiorna per assicurarsi che l'applet Java venga caricato.
• Chiudere il browser e avviarlo nuovamente.
• Assicurarsi di utilizzare i dati di accesso corretti. Il nome utente predefinito è admin e la
password è password. Accertarsi che la modalità per le lettere maiuscole sia disattivata
mentre si inseriscono questi dati.
Se il router non salva le modifiche apportate, verificare le seguenti condizioni:
• Quando si inseriscono le impostazioni di configurazione, accertarsi di fare clic sul pulsante
Apply (Applica) prima di passare a un altro menu o a un'altra scheda. In caso contrario, le
modifiche andranno perse.
• Fare clic sul pulsante Aggiorna o Ricarica del browser Web. È possibile che le modifiche siano
state apportate, ma che il browser Web rilevi ancora la configurazione precedente.

Risoluzione di problemi 28
Risoluzione di problemi relativi alla connessione
all'ISP
Se il router non riesce ad accedere a Internet, verificare la connessione ADSL, quindi la connessione
TCP/IP Internet.

LED del collegamento ADSL


Se il router non riesce ad accedere a Internet, verificare il collegamento ADSL con il provider di
servizi. Lo stato di questa connessione è indicato dal LED del collegamento ADSL.

Il LED del collegamento ADSL è spento


Se il LED del collegamento ADSL è spento, scollegare tutti i telefoni della linea. Se ciò risolve il
problema, riconnettere i telefoni uno alla volta, utilizzando un microfiltro per ognuno di essi. Se i
microfiltri vengono connessi correttamente, sarà possibile collegare tutti i telefoni.
Se il LED del collegamento ADSL non si illumina in verde dopo aver scollegato i telefoni,
potrebbe trattarsi di uno dei seguenti problemi:
• Verificare che la compagnia telefonica abbia attuato e testato la connessione alla linea in uso.
• Verificare di essere connessi alla linea telefonica corretta. Se si possiede più di una linea
telefonica, accertarsi di essere connessi alla linea dotata di servizio ADSL. Potrebbe essere
necessario utilizzare un adattatore se il segnale ADSL utilizza i piedini 1 e 4 della presa RJ-11.
Il Modem Router utilizza i piedini 2 e 3.

LED del collegamento ADSL verde fisso


Se il LED del collegamento ADSL è verde fisso, significa che non vi sono problemi con la
connessione ADSL. Il provider di servizi ha attivato la connessione alla linea in modo corretto e
non vi sono problemi con l'impianto telefonico.

Led del collegamento ADSL verde lampeggiante


Se il LED del collegamento ADSL è verde lampeggiante, il wireless-N modem router sta cercando
di ottenere una connessione ADSL con il provider di servizi. Il LED deve diventare verde nel giro
di qualche minuto.
Se ciò non accade, scollegare tutti i telefoni della linea. Se ciò risolve il problema, riconnettere i
telefoni uno alla volta, utilizzando un microfiltro per ognuno di essi. Se i microfiltri vengono
connessi correttamente, sarà possibile collegare tutti i telefoni.

Risoluzione di problemi 29
Se scollegando i telefoni non si ottiene comunque un LED del collegamento ADSL verde,
potrebbe trattarsi di un problema dell'impianto telefonico. Se la compagnia telefonica ha testato il
segnale ADSL con il dispositivo di interfaccia di rete (NID) in uso, potrebbe trattarsi di un
problema dell'impianto telefonico.

Il LED Internet è rosso


Se il LED Internet è rosso, significa che il dispositivo non si è connesso a Internet. Verificare le
seguenti condizioni:
• Assicurarsi che i dati di accesso utilizzati siano corretti o che le informazioni immesse nella
schermata Basic Settings (Impostazioni di base) siano corrette.
• Contattare il proprio ISP per verificate che il metodo multiplex e le impostazioni VPI e VCI
sulla schermata della configurazione ADSL siano corretti.

È possibile che si tratti di un problema dell'ISP.

Ottenere un indirizzo IP Internet


Se il wireless-N modem router non riesce ad accedere a Internet e il LED Internet è rosso,
determinare se il wireless-N modem router è in grado di ottenere un indirizzo IP Internet dall'ISP.
A meno che non sia stato assegnato un indirizzo IP statico, il wireless-N modem router deve
richiedere un indirizzo IP all'ISP. Utilizzando l'interfaccia del browser, è possibile determinare se
la richiesta ha avuto esito positivo.
Per verificare l'indirizzo IP Internet dall'interfaccia del browser:
1. Avviare il browser e selezionare un sito esterno, come ad esempio http://www.netgear.com.
2. Accedere al menu principale della configurazione del wireless-N modem router all'indirizzo
http://192.168.0.1.
3. Sotto Maintenance (Manutenzione), selezionare Router Status (Stato router) e controllare che
sia indicato un indirizzo IP per la porta Internet. Se compare 0.0.0.0, il wireless-N modem
router non ha ottenuto un indirizzo IP dall'ISP.
Se il router non riesce a ottenere un indirizzo IP dall'ISP, potrebbe trattarsi di uno dei seguenti
problemi:
• Se si è selezionato un programma di accesso, potrebbero essere impostati nome di servizio,
nome utente e password errati. Consultare “Risoluzione di problemi relativi a PPPoE o
PPPoA” a pagina 31.

Risoluzione di problemi 30
• L'ISP potrebbe richiedere il nome host del computer.
Assegnare il nome host del computer dell'account ISP al wireless-N modem router con la
procedura Setup Wizard basata sul browser.
• L'ISP consente a un solo indirizzo MAC Ethernet di connettersi a Internet e potrebbe
richiedere l'indirizzo MAC del computer. In questo caso:
– Informare l'ISP che si è acquistato un nuovo dispositivo di rete e richiedere che venga
utilizzato l'indirizzo MAC del router, o
– Configurare il router in modo che esegua lo spoof dell'indirizzo MAC del computer. Ciò
può essere eseguito utilizzando il menu Impostazioni di base. Consultare la guida online
nel menu principale del wireless-N modem router.

Risoluzione di problemi relativi a PPPoE o PPPoA


Per eseguire il debug della connessione PPPoE o PPPoA, attenersi alla seguente procedura:
1. Accedere al menu principale del router all'indirizzo http://192.168.0.1.
2. Sotto Maintenance (Manutenzione), selezionare Router Status (Stato router).
3. Fare clic su Connection Status (Stato connessione).
Se per tutte le fasi è indicato “OK”, la connessione PPPoE o PPPoA funziona correttamente.
Se per alcune fasi viene visualizzato il messaggio “Failed”, significa che l'operazione non è
riuscita ed è quindi necessario provare a eseguire nuovamente la connessione facendo clic su
Connect (Connetti). Il wireless-N modem router continuerà a tentare di connettersi.
Se dopo alcuni minuti non si è riusciti a effettuare la connessione, è possibile che si stiano
utilizzando nome di servizio, nome utente o password errati. Potrebbe inoltre essersi verificato un
problema di fornitura da parte dell'ISP.

A meno che non ci si connetta manualmente, il wireless-N modem router non esegue
l'autenticazione mediante PPPoE o PPPoA finché i dati non vengono trasmessi alla
rete.

Risoluzione di problemi relativi alla navigazione in Internet


Se il wireless-N modem router ottiene un indirizzo IP ma il computer non è in grado di caricare
nessuna pagina Web da Internet:
• Il computer potrebbe non riconoscere alcun indirizzo di server DNS.

Risoluzione di problemi 31
Un server DNS è un host in Internet che traduce i nomi di Internet (come ad esempio gli
indirizzi www) in indirizzi IP numerici. Generalmente l'ISP fornisce l'indirizzo di uno o due
server DNS da utilizzare. Se si è inserito un indirizzo DNS durante la configurazione del
wireless-N modem router, riavviare il computer e verificare l'indirizzo DNS come descritto
nella sezione “Preparazione della rete” a pagina 38. In alternativa, è possibile configurare il
computer manualmente con indirizzi DNS, come indicato nella documentazione del sistema
operativo in uso.
• Il computer potrebbe non avere il modem router wireless ADSL configurato come gateway
predefinito di TCP/IP.
Se il computer ottiene informazioni dal wireless-N modem router mediante DHCP, riavviare il
computer e verificare l'indirizzo del wireless-N modem router come descritto nella sezione
“Preparazione della rete” a pagina 38.

Risoluzione di problemi della rete TCP/IP mediante


l'utilità ping
Gran parte dei terminali e router TCP/IP contiene un'utilità ping che invia un pacchetto di richiesta
di eco al dispositivo designato. Il dispositivo risponde quindi con una risposta di eco. La
risoluzione di problemi relativi alla rete TCP/IP viene semplificata mediante l'utilizzo dell'utilità
ping del computer.

Verifica del percorso LAN verso il router


Eseguire il ping del router dal computer per verificare che il percorso LAN verso il router sia
impostato correttamente.

Per eseguire il ping del router da un PC dotato di Windows 95 o versione successiva:


1. Dalla barra degli strumenti di Windows, fare clic su Avvio/Start e selezionare Esegui.
2. Nella casella fornita, digitare Ping seguito dall'indirizzo IP del router, come nel seguente
esempio:
ping 192.168.0.1
3. Fare clic su OK.
Verrà visualizzato un messaggio simile a questo:
Esecuzione di Ping <indirizzo IP> con 32 byte di dati

Risoluzione di problemi 32
Se il percorso funziona correttamente, comparirà questo messaggio:
Risposta da <indirizzo IP>: byte=32 durata=NN ms TTL=xxx
Se il percorso non funziona correttamente, comparirà questo messaggio:
Richiesta scaduta
Se il percorso non funziona correttamente, potrebbe trattarsi di uno dei seguenti problemi:
• Collegamenti fisici errati
– Assicurarsi che il LED della porta LAN sia acceso. Se il LED è spento, seguire le
istruzioni in “I LED LAN sono spenti” a pagina 27.
– Verificare che siano accesi i LED di collegamento relativi alla scheda di interfaccia di
rete e alle porte hub collegate alla workstation e al router (se ve ne sono).
• Errata configurazione della rete
– Verificare che il software del driver della scheda Ethernet e il software TCP/IP siano
entrambi installati e configurati sul PC o sulla workstation.
– Verificare che l'indirizzo IP del router e della workstation siano corretti e si trovino
nella stessa sottorete.

Verifica del percorso dal computer a un dispositivo remoto


Dopo aver verificato che il percorso LAN funzioni correttamente, verificare il percorso dal PC a
un dispositivo remoto. Dal menu Esegui di Windows, digitare:
PING -n 10 <IP address>
dove <IP address> è l'indirizzo IP di un dispositivo remoto, come ad esempio il server DNS
dell'ISP.
Se il percorso funziona correttamente, verranno visualizzati messaggi simili a quelli descritti nella
sezione precedente. Se non viene visualizzato alcun messaggio:
• Verificare che il PC abbia l'indirizzo IP del router elencato come gateway predefinito. Se la
configurazione IP del PC viene assegnata tramite DHCP, questa informazione non sarà visibile
nel pannello di controllo di rete del PC. Verificare che l'indirizzo IP del router sia elencato
come gateway predefinito di TCP/IP come descritto in “Preparazione della rete” a pagina 38.
• Verificare che l'indirizzo di rete del PC (la porzione dell'indirizzo IP specificata dalla netmask)
sia diverso dall'indirizzo di rete del dispositivo remoto.
• Se l'ISP ha assegnato un nome host al PC, inserirlo come nome account nel menu Impostazioni
di base.

Risoluzione di problemi 33
Ripristino di configurazione e password predefinite
Questa sezione illustra come ripristinare le impostazioni di configurazione predefinite, modificando
la password di amministrazione del router in password e l'indirizzo IP in 192.168.0.1. Esistono
due modi per eliminare la configurazione corrente e ripristinare le impostazioni predefinite:
• Utilizzare la funzione di eliminazione dalle schermate del menu del router come descritto nel
Manuale utente.
• Premere il tasto di ripristino delle impostazioni alla base del router. Utilizzare questo metodo
nei casi in cui non si conosca la password di amministrazione o l'indirizzo IP.

Ripristino del router tramite il tasto di ripristino delle impostazioni


predefinite
Se non si conosce la password di amministrazione o l'indirizzo IP, per ripristinare le impostazioni
predefinite del router è necessario utilizzare il tasto di ripristino situato sul fondo del router
attenendosi alla seguente procedura.
1. Tenere premuto il tasto di ripristino delle impostazioni predefinite fino a quando il LED di
alimentazione non diventa rosso (circa 6 secondi).
2. Rilasciare il tasto di ripristino e attendere il riavvio del router. Il LED di alimentazione
lampeggerà tre volte di rosso e infine si illuminerà di verde quando saranno state ripristinate le
impostazioni di configurazione predefinite.

Risoluzione di problemi 34
Specifiche tecniche

Questa appendice contiene le specifiche tecniche del wireless-N modem router.

Specifiche generali
Protocollo di rete e compatibilità con TCP/IP, RIP-1, RIP-2, DHCP, PPPoE o PPPoA, RFC 1483 Ethernet
standard con bridging o routing e RFC 1577 IP over ATM standard
Alimentatore America del Nord: 120 V, 60 Hz, input
Regno Unito, Australia: 240 V, 50 Hz, input
Europa: 230 V, 50 Hz, input
Tutte le aree geografiche (output): 12 V @ 1.5 A output
Caratteristiche fisiche Dimensioni: 173 mm x 128 mm x 33 mm
Peso senza il supporto: 0,29 kg
Ambiente Temperatura operativa: da 0 °C a 40 °C
Umidità operativa: umidità relativa dal 10% al 90%, non condensata
Temperatura di stoccaggio: da -20 °C a 70 °C
Umidità di stoccaggio: umidità relativa dal 5% al 95%, non condensata
Conformità normativa FCC Parte 15 Classe B; VCCI Classe B; EN 55 022 (CISPR 22),
Classe B
Specifiche di interfaccia LAN: 10BASE-T o 100BASE-Tx, RJ-45
WAN (ADSL): ITU 992.1 (G.dmt) Annex A, ITU 992.2 (G.lite), ITU
992.3 ADSL2 (G.dmt.bis), ITU 992.5 ADSL2+. Annex A ADSL è
supportato da DGN2200, Annex B ADSL è supportato da DGN2200B.

Specifiche tecniche 35
Configurazione predefinita
Utilizzando il tasto di ripristino situato alla base del router, è possibile ripristinare tutte le
impostazioni di configurazione predefinite. Questa operazione è chiamata hard reset. Per eseguire
l'hard reset, tenere premuto il tasto di ripristino per 6 secondi. Il router tornerà alle impostazioni di
configurazione predefinite indicate nella tabella qui sotto.

Funzione Comportamento predefinito

Accesso al router
URL di login utente http://www.routerlogin.net o http://www.routerlogin.com
Nome utente (distingue le maiuscole admin
dalle minuscole)
Password di accesso (distingue le password
maiuscole dalle minuscole)
Connessione a Internet
Indirizzo MAC WAN Usa indirizzo predefinito
Dimensioni WAN MTU 1492
Velocità porta Auto-sensing
Rete locale (LAN)
IP LAN 192.168.0.1
Subnet mask 255.255.255.0
Instradamento RIP Nessuna
Versione RIP Disattivata
Autenticazione RIP Nessuna
Server DHCP Attivato
DHCP indirizzo IP iniziale 192.168.0.2
DHCP indirizzo IP finale 192.168.0.254
DMZ Disattivato
Fuso orario GMT-8 per la versione NA, GMT per la versione WW,
GMT + 1 per la versione tedesca di Annex B
Fuso orario adattato all'ora legale Disattivato

Specifiche tecniche 36
Funzione Comportamento predefinito

Firewall
In entrata (comunicazioni in entrata Disattivato (ad eccezione del traffico sulla porta 80, la
attraverso Internet) porta http)
In uscita (comunicazioni in uscita Attivato (tutte)
attraverso Internet)
Filtro MAC fonte Disattivato
Wireless
Comunicazione wireless Attivato
Nome SSID NETGEAR
Protezione Disattivato
Trasmissione SSID Attivato
Velocità di trasmissione Autoa
Paese/Regione USA (in Nord America, altrimenti varia in base alle
regioni)
Canale RF Auto
Modalità operativa Fino a 145 Mbps
Velocità di trasferimento dati Ottima
Potenza di uscita Massima
Access point Attivato
Tipo di autenticazione Sistema aperto
Elenco accessi scheda wireless Sono consentite tutte le stazioni wireless
a. Il livello del segnale wireless è derivato dalle specifiche dello standard IEEE 802.11. La trasmissione effettiva può
variare. Le condizioni della rete e i fattori ambientali, compreso il volume del traffico di rete, la struttura, i materiali
utilizzati e l'overhead di rete riducono la portata effettiva dei dati.

Specifiche tecniche 37
Documenti correlati

Questa appendice contiene link a documenti di riferimento che possono essere consultati per
ottenere maggiori dettagli sulle tecnologie utilizzate nel prodotto NETGEAR.

Documento Link

Informazioni di base sulle reti


http://documentation.netgear.com/reference/enu/tcpip/index.htm
ITCP/IP
Informazioni di base sulle reti
http://documentation.netgear.com/reference/enu/wireless/index.htm
wireless
Preparazione della rete http://documentation.netgear.com/reference/enu/wsdhcp/index.htm
Informazioni di base sulle reti VPN
http://documentation.netgear.com/reference/enu/vpn/index.htm
(Virtual Private Networking)
Glossario http://documentation.netgear.com/reference/enu/glossary/index.htm

Documenti correlati 38
Registrazione e certificazioni

Registrazione del prodotto, assistenza e documentazione

Registrare il prodotto all'indirizzo http://www.NETGEAR.com/register. La registrazione è necessaria per poter utilizzare


il servizio di assistenza telefonica. Gli aggiornamenti del prodotto e l'assistenza Web sono sempre disponibili alla pagina
http://kbserver.netgear.com/.
La documentazione di installazione è disponibile su CD, sul sito Web di assistenza e sul sito Web della documentazione.
Una volta collegato il wireless-N modem router a Internet, fare clic sul link KnowledgeBase per visualizzare
informazioni sull'assistenza o sul link Documentation (Documentazione) per visualizzare il Manuale di riferimento
online del wireless-N modem router.

Il livello del segnale wireless è derivato dalle specifiche dello standard IEEE 802.11

La trasmissione effettiva dei dati può variare. Le condizioni della rete e i fattori ambientali, compreso il volume del
traffico di rete, la struttura, i materiali utilizzati e l'overhead di rete riducono la portata effettiva dei dati.

Bollettino sulla compatibilità FCC: indicazioni sulla radiofrequenza

Questo apparecchio è stato sottoposto a test ed è risultato conforme ai limiti relativi ai dispositivi digitali di classe B,
in base alla Parte 15 delle normative FCC. Tali limiti sono stati concepiti per fornire una protezione ragionevole da
interferenze dannose in un impianto residenziale. Questo apparecchio genera, utilizza e può emettere energia a
radiofrequenza e, se installato e impiegato diversamente dalle istruzioni fornite, può causare interferenze dannose per le
comunicazioni radio. Tuttavia, non esiste alcuna garanzia che non si verificheranno interferenze in un particolare
impianto. Se questo apparecchio causasse interferenze dannose per la ricezione delle trasmissioni radio o televisive,
determinabili spegnendo e riaccendendo l'apparecchio stesso, si consiglia all'utente di cercare di risolvere il problema
adottando le seguenti misure:
• Cambiare l'orientamento o la posizione dell'antenna ricevente.
• Aumentare la distanza tra l'apparecchio e il ricevitore.
• Collegare l'apparecchio alla presa di corrente di un circuito diverso da quello a cui è collegato il ricevitore.
• Rivolgersi al rivenditore o a un tecnico radiotelevisivo qualificato.

39