Sei sulla pagina 1di 4

Congiuntivo presente: Le persone del singolare usano la stessa coniugazione, mentre la

prima persona del plurale, cioè, “noi”, usa la stessa coniugazione del presente
dell’indicativo. Infine, la terza persona del plurale usa la stessa coniugazione del singolare
aggiungendo alla fine la sillaba “no”

ESSERE

Che io sia

Che tu sia

Che lui/lei sia

Che noi siamo

Che voi siate

Che loro siano

Es: Penso che siate molto intelligenti

AVERE

Che io abbia

Che tu abbia

Che lui/lei abbia

Che noi abbiamo

Che voi abbiate

Che loro abbiano

Es: Penso che tu abbia una casa splendida

Con i verbi che finiscono in ARE

Usiamo il trucchetto: i, i, i, iamo, iate, ino.

MANGIARE

Che io mangi

Che tu mangi

Che lui mangi

Che noi mangiamo

Che voi mangiate

Che loro mangino

Es: Penso che tutti mangino la pizza perché è troppo buona.


Con i verbi che terminano in ERE

Usiamo il trucchetto: a, a, a, iamo, iate, ano

LEGGERE

Che io legga

Che tu legga

Che lui legga

Che noi leggiamo

Che voi leggiate

Che voi leggano

Con i verbi che terminano in IRE

Il trucchetto: a, a, a, iamo, iate, ano (PARTIRE) isca, isca, isca, iamo, iate, iscano (FINIRE)
Ma come faccio a sapere se un verbo segue la coniugazione dell’uno o dell’altro?
Purtroppo non esiste una vera e propria regola, ma solo una «tendenza» che si rivela
quasi sempre giusta (anche se ci sono sempre delle eccezioni!!!). A partire
dall’ultima lettera del verbo all’infinito, contate fino a 5. La lettera su cui vi fermate
è… Una consonante? Allora il verbo tende a seguire «partire» Una vocale? Allora il
verbo tende a seguire «finire»

PARTIRE

Che io parta

Che tu parta

Che lui parta

Che noi partiamo

Che voi partiate

Che loro partano

Es: È possibile che Carol parta domani sera

FINIRE

Che io finisca

Che tu finisca

Che lui finisca

Che noi finiamo

Che voi finiate

Che loro finiscano

Es: Pensiamo che la lezione finisca alle 17


Il verbo modale: Dovere, Potere, Volere, Sapere

Praticamente lo stesso trucchetto che abbiamo visto: Le persone del singolare usano la
stessa coniugazione, mentre la prima persona del plurale, cioè, “noi”, usa la stessa
coniugazione del presente dell’indicativo. Infine, la terza persona del plurale usa la stessa
coniugazione del singolare aggiungendo alla fine la sillaba “ano”

DOVERE

Che io debba

Che tu debba

Che lui debba

Che noi dobbiamo

Che voi dobbiate

Che loro debbano

POTERE

Che io possa

Che tu possa

Che lui possa

Che noi possiamo

Che voi possiate

Che loro possano

VOLERE

Che io voglia

Che tu voglia

Che lui voglia

Che noi vogliamo

Che voi vogliate

Che loro vogliano

SAPERE

Che io/tu sappia

Che lui sappia

Che noi sappiamo

Che voi sappiate

Che loro sappiano


Congiuntivo Passato: il congiuntivo presente dell’ausiliare + participio passato del verbo.

ESSERE

Che io, tu, lei sia stato/a

Che noi siamo stati/e

Che voi siate stati/e

Che loro siano stati/e

AVERE

Che io, tu, lei abbia avuto

Che noi abbiamo avuto

Che voi abbiate avuto

Che loro abbiano avuto

Potrebbero piacerti anche