Sei sulla pagina 1di 2

URL :http://www.corriereromagna.

it/
corriereromagna.it
PAESE :Italia
TYPE :Web Grand Public

20 settembre 2022 - 17:44 > Versione online

Idee e visionari per la transizione e


l’identità territoriale
Redazione Web
20 Set 2022

‘Cavalcare il cambiamento’. In un epoca in cui, a cominciare dal clima, è tutto in


mutamento, è questo l’attuale titolo -ed esortazione di fondo-, del Montefeltro Green
Festival, in scena i prossimi 24 e 25 settembre. È la prima edizione di un appuntamento
dedicato all’alta Valmarecchia, frutto di una visione appassionata e di un lavoro fatto di
relazioni, incontri, progetti durato anni. Il risultato di questo percorso è una kermesse in
cui protagoniste sono soprattutto le idee, comunicate attraverso tavoli di dibatto e
circondate da una coloratissima vetrina-mercato della sostenibilità, spettacoli a sfondo
green ed escursioni naturalistiche.
«I temi dei workshop – spiega Gabriele Geminiani, ideatore e organizzatore
dell’appuntamento – nascono da esigenze contingentidelle comunità del territorio, fra le
quali dare delle risposte al grande tema della transizione ecologica, e hanno l’obiettivo di
lasciare tracce concrete, tra gli amministratori e le persone in genere».
‘Transizione ecologica e nuove professioni’ è il titolo del workshop di sabato 24
settembre (dalle 11 alle 12.30) cui prenderanno parte, tra gli altri, Silvia Grandi del
Ministero della Transizione Ecologica, Diego Florian, Direttore di FSC Italia, Lino Gobbi,
Presidente del Parco Sasso Simone Simoncello, Chiara Astolfi, Direttrice di Visit
Romagna, Francesca Mattei, Assessora del Comune di Rimini per l’agricoltura, il clima e
la pace, Riccardo Santolini, docente dell’Università di Urbino Carlo Bo.
Da segnalare, sempre sabato 24, alle ore 16, la conferenza, a cura di Viviana
Manganaro e Leonardo Setti, ‘Libera energia in libera comunità’ e, domenica 25, alle
10.30, l’incontro ‘Dal Kaki Tree Project al Centro della Pace Casa Sambi’.
«All’interno dei workshop – illustra Geminiani – mi piace vengano suggeriti modelli ai
quali ispirarsi, specie quelli del nostro territorio. Averne raccolti di significativi intorno a
un unico tavolo è un’operazione importante. A loro chiederemo che lascino in dono al
festival e all’intera comunità un pensiero, un consiglio che ci aiuti ad affrontare più
consapevolmente le tante sfide che il rinnovamento ci impone».
Il tavolo principale di domenica 25 settembre (ore 11-12.30) è dedicato ai “Visionari della

Tutti i diritti riservati


URL :http://www.corriereromagna.it/
corriereromagna.it
PAESE :Italia
TYPE :Web Grand Public

20 settembre 2022 - 17:44 > Versione online

sostenibilità”. Prendono la parola “per lasciare tracce vive sul tavolo e negli animi di chi
partecipa”: Hubert Bosch, fondatore della società Remedia, Francesco Rosso, ideatore
della Fattoria dell’autosufficienza, Giovanni Girolomoni, presidente di Gino Girolomoni
Cooperative, Fabio Roggiolani, co-fondatore di Ecofuturo Festival, Giovanni Larghetti,
fondatore del Forno Certello, Mario Pascucci, Ad di Caffè Pascucci.
«La forza di questo Festival – sottolinea il suo ideatore – sta soprattutto nell’impegno di
un gruppo di lavoro fatto di persone competenti e appassionate e nel sostegno di
sponsor, in primis la Banca Malatestiana, che sono compagni di viaggio e di valori.
Aderire a questo progetto significa fare parte di una rete crescente di persone unite da
una visione del futuro, che poggia sulla diffusione della bellezza e sulla difesa
dell’ambiente».

Tutti i diritti riservati

Potrebbero piacerti anche