Sei sulla pagina 1di 36

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE

_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 5:
Q

Trave appoggiata con sbalzi:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 6:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con sbalzi:

Fx = HA = 0
Fy = VA + VB - p (a+l)= 0
Mz = -VBl + p (a+l)2/2= 0

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 6:
Q

Trave appoggiata con sbalzi:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 7:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con asse inclinato:

Fx = HA - RBsin = 0
Fy = VA+ RBcos - P = 0
Mz = -RBl + Pa= 0

HA= Pa/lcos
VA=P(1-acos/l)
RB=Pa/l

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 7:
Q

Trave appoggiata con asse inclinato:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 8:
Q

Q
Q
Q

Trave a mensola con carico concentrato:

Fx = HA - Fcos = 0
Fy = VA- Fsen = 0
Mz = -MA + Flsen = 0

HA= Fcos
VA= Fsen
MA=Flsen

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 8:
Q

Trave a mensola con carico concentrato:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 9:
Q

Q
Q
Q

Trave a mensola con carico distribuito:

Fx = HA = 0
Fy = VA- pa = 0
Mz = -MA + pa(x+a/2)= 0

HA= 0
VA= pa
MA=pa(x+a/2)

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 9:
Q

Trave a mensola con carico distribuito:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


__________________________________________________________________________________________________________
Q

Caratteristiche
di
sollecitazione:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 10:


Q

Telaio 1:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 10:


Q

Telaio 2:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 11:


Q

Q
Q
Q
Q

Arco a tre cerniere con carico concentrato:

Fx = HA - HB = 0
Fy = VA+ VB - P = 0
Mz = -VBl + Pa= 0
Mzdx = HBf - VBl2= 0

HA= l2/fVB
HB= l2/fVB
VA=Pb/l
VB=Pa/l

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 12:


Q

Q
Q
Q
Q

Trave Gerber con carichi concentrati:

Fx = HA=0
Fy = VA+VB+VC-P1-P2-P3=0
Mz = -VBl1+VC(l1+l2)+P1a1+P2(l1+a2)+P3(l1+l2+a3)=0
MzDsx = VA(l1-c1)-P1(l1-c1-a1)=0

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:
Studio delle caratteristiche di sollecitazione
della trave rappresentata.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Studio delle caratteristiche di sollecitazione


di trave appoggiata con sbalzo verticale.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Determinazione delle caratteristiche di


sollecitazione di trave appoggiata con carico
concentrato e distribuito.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Studio della trave ad asse inclinato.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:
Mezzoportale incastrato con carico
uniformemente distribuito.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Semitelaio incastrato con carichi concentrati


e uniformemente distribuiti.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Telaio zoppo: studio delle caratteristiche di


sollecitazione.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:
Trave Gerber.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Portale a tre cerniere con carichi


uniformemente distribuiti.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:

Arco a tre cerniere con carico concentrato.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari.
Q

Le principali caratteristiche delle strutture reticolari sono laffidabilit, in


quanto i singoli elementi strutturali risultano sottoposti a stati semplici
di sollecitazione, la leggerezza e la minima superficie esposta alla
spinta del vento.
Le strutture reticolari (piane o tridimensionali) sono strutture composte
da aste collegate fra loro da nodi.
E necessario determinare gli sforzi interni alle singole aste.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari.
Q
Q

Q
Q

Q
Q

Q
Q

IPOTESI:
Le forze esterne siano applicate esclusivamente nei nodi (le aste non
portano direttamente i carichi ad esclusione del peso proprio).
I nodi siano articolati a cerniera (non trasmettono momenti ma
soltanto forze).
CONSEGUENZE:
Le aste sono sollecitate soltanto da forze assiali (di compressione o
di trazione). Lasta sar rispettivamente un puntone, se compressa,
un tirante se tesa.
GENESI:
La figura elementare il triangolo: corpo fondamentale indeformabile.
RETICOLARI STATICAMENTE DETERMINATE:
Relazione tra n (numero dei nodi, vincoli interni) e a (numero delle
aste): a=2n-3.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


__________________________________________________________________________________________________________
Q

Travi reticolari:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


__________________________________________________________________________________________________________
Q

Travi reticolari:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne
Q
Q
Q

Q
Q
Q

Q
Q
Q

ARTICOLAZIONE DELLE FASI:


Calcolo delle reazioni vincolari esterne (per il generico corpo rigido);
Calcolo delle azioni interne costituite dagli sforzi di trazione o
compressione agenti nelle aste;
Dimensionamento delle aste in funzione del materiale impiegato.
PROCEDIMENTI:
Di tipo Analitico;
Di tipo Grafico.
METODI:
Equilibrio dei nodi (Analitico o grafico);
Equilibrio delle sezioni (Analitico o grafico).

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne
Q
Q

Q
Q

LEQUILIBRIO DEI NODI:


La struttura sia staticamente determinata e siano note tutte le forze
esterne (attive e reattive).
Per ogni nodo dovr essere garantito lequilibrio nelle due direzioni x e
y:

Sx + Px = 0
Sy + Py = 0

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne
Q

ESEMPIO 1 - Metodo analitico: EQUILIBRIO DEI NODI:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne
Q

ESEMPIO 2 - Metodo grafico: POLIGONO DI EQUILIBRIO:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne
Q
Q

Q
Q

LEQUILIBRIO ATTRAVERSO LE SEZIONI:


La struttura sia staticamente determinata e siano note tutte le forze
esterne (attive e reattive).
Sia definita una sezione di Ritter (taglia tre aste della struttura non
convergenti in uno stesso nodo)
Per ogni nodo dovr essere garantito lequilibrio nelle due direzioni x e
y:

Sx + Px = 0
Sy + Py = 0

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne

ESEMPIO 3 - Metodo analitico RITTER: EQUILIBRIO SEZIONI RITTER:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Travi reticolari:
Calcolo delle forze interne
Q

ESEMPIO 3 - Metodo grafico CULMANN: EQUILIBRIO SEZIONI RITTER:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_____________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni:
Analizzare la travatura reticolare.