Sei sulla pagina 1di 20

orta festival

XII edizione 2011


9 31 luglio
Info: ortafestival
Telefono 02.33103962 - Cellulare 340.1583872
www.comune.ortasangiulio.no.it
ortafestival@fastwebnet.it
Provincia di Novara
Assessorato alla Cultura ed al Turismo
della Citt di Orta San Giulio
Distretto Turistico
dei Laghi
con il contributo di
Orta Festival, giunto alla XII Edizione, rappre-
senta uno dei momenti culturali pi alti propo-
sti sul territorio di Orta e del suo lago.
La grande musica nel suo senso pi ampio
uno degli elementi indispensabili per lo svilup-
po della nostra civilt, contribuendo principal-
mente alla crescita dellanimo umano, raccogliendo tutti quegli ele-
menti che plasmano le caratteristiche e i valori che distinguono la
nostra societ.
La scommessa ampiamente vinta di proporre momenti di musica
impegnata in una stagione dellanno ritenuta, in maniera precon-
cetta, disimpegnata rende la proposta prodotta da Orta Festival
ulteriormente apprezzabile. Il programma si prospetta ricco ed inte-
ressante spaziando dalla musica antica alla pi moderna e contem-
poranea, con lesecuzione da parte dimportanti nomi del panorama
concertistico nazionale ed internazionale, che verranno affiancati da
giovani promettenti.
Il mio grazie va al direttore artistico, Maestro Amedeo Monetti, crea-
tore della rassegna, allAssociazione Musicale Florestano-Eusebio,
che da sette anni lo affianca nella programmazione, nellorganizza-
zione e nel reperimento di risorse umane, a coloro che investendo in
prima persona risorse ed energia hanno aiutato il Festival in un
momento di crisi finanziaria, e a chi, offrendo i luoghi magnifici della
nostra citt e del nostro lago, rende possibile la realizzazione di que-
sto evento.
Cesare Natale
Sindaco della Citt di Orta San Giulio
Nello splendido contesto del Lago dOrta, torna
ancora Orta Festival, una tra le rassegne pi
seguite e coinvolgenti della stagione musicale
cusiana.
Arrivare alla dodicesima edizione sinonimo di
fedelt di spettatori, di sostegno della parte pub-
blica e di elevata qualit; il tutto sempre offerto
con la semplicit e la competenza di una organiz-
zazione puntuale ed estremamente preparata.
Sono orgoglioso che anche questa edizione possa toccare buona
parte del territorio dellUnione dei Comuni del Cusio che, anche in un
momento economicamente difficile, ha scelto di sostenere in manie-
ra decisa la rassegna, che continua ad essere individuata come la
punta di diamante del calendario proposto ai cittadini e agli ospiti
turisti. Auguro al pubblico che sicuramente popoler le serate di
gustarsi con grande serenit gli appuntamenti proposti.
Nello Francesco Ferlaino
Sindaco di Pella
Presidente dellUnione dei Comuni del Cusio
Orta Festival giunge al suo dodicesimo
anno. Mi sembra una bella et se conside-
riamo i problemi che si manifestano ogni-
qualvolta si propone cultura nel nostro
paese.
Come Direttore Artistico, mi sento orgoglio-
so di porre la firma a questa edizione come
sempre variegata nei suoi contenuti.
Questanno risalta, in particolare, la pre-
senza di due serate monografiche (Pro-
getto Mahler-Schubert, per cui nello spe-
cifico vi rimando alle note approntate
allinterno della brochure) e colgo locca-
sione per ringraziare la Fondazione Banca
Popolare di Novara per il Territorio che ne
ha reso possibile la realizzazione soste-
nendole con un contributo esclusivo.
Altre monografie, che caratterizzano questa edizione, saranno la
serata tutto Mozart con la giovane violinista Lorenza Borrani, oltre al
Dvork americano che ascolteremo a Soriso a cura di un gruppo di
Prime parti tutte italiane, e la serata dedicata al melologo Enoch
Arden di Strauss- Tennyson con lattrice Elena Bellini e Ruggero
Lagan al pianoforte presso la sala Tallone sullIsola di San Giulio.
Non interamente monografici sono invece il recital del giovane pia-
nista francese Ali Hirche (dedicato in parte a Franz Liszt nel bicen-
tenario della nascita) e la serata Mozart, Messiaen, Mendelssohn,
che vede il ritorno di Lorenza Borrani ed un gruppo di artisti benia-
mini del nostro Festival. La musica antica verr onorata nella chie-
sa di San Filiberto a Pella da due specialisti di consolidata esperien-
za, Vittorio Ghielmi alla viola da gamba e Luca Pianca al liuto.
Sperando di vedervi numerosi fin dal tradizionale concerto daper-
tura, come sempre nella magica cornice della basilica sullIsola di
San Giulio, il mio grazie pi sincero va a Madre Anna Maria Cnopi,
al Comune di Orta San Giulio nella figura del suo Sindaco Cesare
Natale, al Sindaco di Pella Nello Ferlaino, presidente dellUnione dei
Comuni del Cusio ed alla Associazione Musicale Florestano-
Eusebio che da anni con passione collabora allo svolgimento del
Festival.
Un grazie particolare va alla Fondazione CRT, agli Sponsor che cre-
dono in questa manifestazione, agli Amici di Orta Festival che di
anno in anno ci sostengono, alla Fondazione Cariplo che per il
primo anno ci ha concesso il suo patrocinio, dimostrando come la
musica sia un bene prezioso per tutti.
Questa XII Edizione la dedico al mio Maestro Franco Ferrara, insi-
gne direttore dorchestra nonch grande didatta, nel centenario
della sua nascita.
Amedeo Monetti
Direttore artistico di Orta festival
Ingresso libero
SABATO 9 LUGLIO - ORE 21.00
Orchestra da Camera di Milano
Amedeo Monetti direttore
Giacomo Puccini (1858-1925)
Crisantemi (Elegia per archi)
Arthur Honegger (1892-1955)
Pastorale dt
Gioacchino Rossini (1792-1868)
La scala di seta (Sinfonia)
Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sinfonia in sol minore n 40 K 550 (I Versione)
Con unapertura allinsegna della variet di stili, epoche ed autori
(con un sottile, ma incisivo omaggio al 150 dellUnit dItalia), Orta
Festival celebra i suoi primi dodici anni di vita affidandosi alla bac-
chetta del suo direttore artistico Amedeo Monetti ed ai musicisti
dellOrchestra da Camera di Milano.
Si comincia con lElegia Crisantemi che mette in luce la perfetta
costruzione dei congegni musicali e drammatici pucciniani, per
passare alla Pastorale dt di Honegger, composta nellestate del
1920 e intrisa di colori ed assonanze impressioniste, e chiudere la
prima parte del concerto con lo sfavillante Rossini della Sinfonia
dallopera La scala di seta.
Sar poi la celeberrima Sinfonia n 40 in sol minore K 550 di Mozart
a risuonare per le volte della basilica nella prima inusitata delle due
versioni pervenuteci. Limportanza capitale di questo lavoro risiede
nei fatti formali, la materia musicale plasmata da uno scavo pro-
fondo nelle funzioni armoniche e da una vigorosa tensione con-
trappuntistica. Lorchestrazione, priva non solo di trombe e timpa-
ni ma anche dei clarinetti, esclude ogni esteriorit sonora regalan-
doci un indescrivibile casto fascino.
ISOLA DI SAN GIULIO - BASILICA
Concerto dapertura
ORTA SAN GIULIO - CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA MARTED 12 LUGLIO - ORE 21.15
Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sonata in sol maggiore K 301 per pianoforte e violino
Sonata in mi bemolle maggiore K 380 per pianoforte e violino
Sonata in mi minore K 304 per pianoforte e violino
Sonata in si bemolle maggiore K 454 per pianoforte e violino
La giovane violinista Lorenza Borrani gi una delle pi acclama-
te violiniste italiane di oggi.
Iniziato lo studio del violino a cinque anni presso la Scuola di
musica di Fiesole, a dieci anni gi si perfezionava con grandi mae-
stri (Gilels, Vernikov, Grubert) e sin dai primi anni di studio si
dedicata con passione alla musica da camera (Farulli, Masi,
Lonquich).
Decisiva stata per lei lesperienza come spalla delle maggiori
realt europee: Mahler Chamber Orchestra, Bayerischen Rund-
funk, Filarmonica della Scala e Orchestra Mozart, con cui ha suo-
nato anche come solista diretta da Claudio Abbado.
Dal 2008 leader solista della Chamber Orchestra of Europe.
Si presenta con un programma monografico che comprende
quattro capolavori della produzione sonatistica mozartiana, al
fianco della sua ragguardevole collaboratrice pianistica Raffaella
Damaschi, ben nota al pubblico di Orta Festival.
Lorenza Borrani - violino
Raffaella Damaschi - pianoforte
Ingresso libero
Orta Festival Ensemble
Hans Liviabella, Antonio Aiello - violino
Giuseppe Russo Rossi - viola Andrea Favalessa - violoncello
Piermario Murelli - contrabbasso Flavio Alziati - flauto
Davide Guerrieri - oboe Alessandro Ruggeri - clarinetto
Raffaele Cortesi - pianoforte Maddalena Miramonti - armonium
Marco Campioni, Francesco Ottonello - percussioni
Amedeo Monetti - direttore
Lorna Windsor - soprano
ORTA SAN GIULIO - CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA
Ingresso libero
SABATO 16 LUGLIO - ORE 21.15
Gustav Mahler (1860-1911)
Sinfonia n 4 in sol maggiore La vita celeste
per soprano ed ensemble da camera
(Trascrizione di Erwin Stein 1921 Edizione originale Josef
Weinberger, per lItalia Edizioni Curci)
Tre volte senza patria, boemo tra gli austriaci, austriaco tra i tede-
schi, ebreo in tutto il mondo amava dire di s Gustav Mahler, nato
nello sperduto villaggio di Kaliste il 7 luglio 1860, morto il 18 mag-
gio 1911 a Vienna. In occasione dunque dellanniversario mahleria-
no Orta Festival ha pensato a questo progetto, poich come dice-
va lo stesso Mahler quando suonavo Schubert il mio desiderio era
esprimere con la stessa intensit e nello stesso modo ci che
Schubert sentiva componendo. certo che Mahler sentiva
Schubert come un artista molto suo e la IV Sinfonia di cui ascol-
teremo in questa serata la versione adattata minuziosamente per
ensemble da Erwin Stein (allievo e collaboratore di Schnberg nella
Verein fr musikalische Privatauffhrungen Societ per esecuzio-
ni musicali private) la pi intensamente intima e si presta ammira-
bilmente per i suoi numerosi aspetti cameristici originali alla trascri-
zione per ensemble ridotto.
Concerto realizzato con il contributo esclusivo di
1911-2011
M
a
h
l
e
r
,

S
t
u
d
i
o

I
V
S
i
n
f
o
n
i
a
Progetto Mahler - Schubert
LUNED 18 LUGLIO - ORE 21.15 SORISO - CHIESA DI S. GIACOMO
Ingresso libero
Gabriele Pieranunzi violino
Santi Interdonato violino
Francesco Fiore viola
Luca Improta viola
Gabriele Geminiani violoncello
Antonin Dvork (1841 1904)
Quartetto in fa maggiore n 12 op. 96 Americano
Quintetto in mi bemolle maggiore op. 97 Americano
Il terzo concerto monografico di questa edizione del Festival vede
protagonista Antonin Dvork con le sue pagine da camera pi
celebri.
Scritti uno di seguito allaltro nel 1893 (dall8 al 23 giugno il quar-
tetto e dal 26 giugno al 1 agosto il quintetto) a Spilville, piccola
citt dellIowa dove Dvork passava le sue vacanze, portano
entrambi il soprannome di Americano.
Gli elementi americani che li qualificano sono per esempio le
scale pentafoniche nel minore, certi intervalli, i ritmi puntati o sin-
copati dove in certi casi la tradizione ceca si avvicina a quella dei
neri dAmerica.
I nostri musicisti non hanno bisogno di presentazioni: prime parti
delle principali orchestre italiane, nonch cameristi che occupano
i cartelloni delle pi importanti stagioni storiche, ci guideranno con
passione in questo programma di grande impegno tecnico ed
interpretativo.
Gli Americani
MERCOLED 20 LUGLIO - ORE 21.15 PELLA - CHIESA DI S. FILIBERTO
Ingresso libero
Marin Marais (1656-1728) ... (lange)
Prlude - La sautillante - Musette - La Saillie du caf
Robert De Vise (1650-1725)
Allemande la Mouton Courante
Le Rossignol de Mr Couperin - Les Rmouleurs
Marin Marais (1656-1728)
La Maupertuis - Rondeau moiti pinc - La Rveuse -
Arabesque
Antoine Forqueray (1672-1745) ... (le diable)
Allemande - La Girouette - Carillon de Passy - La Portugaise
Robert De Vise (1650-1725)
Prlude - Musette Gigue - Passacaille
Antoine Forqueray (1672-1745)
La Couperin - La Cottin - La Leclair
Vittorio Ghielmi e Luca Pianca formano da anni un duo molto
apprezzato, che ha ricevuto numerosi riconoscimenti a livello
internazionale ed invitato dalle pi blasonate societ cameristi-
che europee. La qualit delle loro interpretazioni si fonda su un
lessico musicale comune. Avremo loccasione in particolare di
ascoltarli nella levigata ed aristocratica dolcezza di Marin Marais
lange (per chi avesse visto il film Tutte le mattine del mondo
loperazione riuscir pi agevole) a confronto con il carattere
impulsivo, estroflesso e stupefacente per i virtuosistici passaggi
della musica di Antoine Forqueray le diable.
Vittorio Ghielmi - viola da gamba
Luca Pianca - liuto
Langelo ed il diavolo:
ritratti ed autoritratti
VENERD 22 LUGLIO - ORE 21.15 ISOLA DI S. GIULIO - SALA TALLONE
Ingresso libero
Richard Strauss (1864-1949)
Enoch Arden op. 38
su testo di Alfred Tennyson
Traduzione e libero adattamento di Bruno Cagli
Il Melologo un testo letterario recitato su un accompagnamento
musicale che lo commenta, spesso con un unico attore, di qui an-
che il termine monologo o monodramma.
Richard Strauss, amico del famoso attore Ernst von Possart, com-
pose per lui il melologo Enoch Arden dal poema di Alfred Tenny-
son. A quel tempo von Possart era sovrintendente del Hoftheater
di Monaco, del quale Strauss mirava a diventare direttore stabile,
perci non perse loccasione di entrare nelle grazie dellattore con
la composizione di questo lavoro.
La trama di Enoch Arden, il marinaio che dopo lunghe disavven-
ture torna a casa e trova la moglie, che lo credeva morto, sposa-
ta con il suo migliore amico e muore in silenzio senza rivelare a
nessuno la sua identit, pervasa dallideologia vittoriana, dove
prevalgono il senso del dovere e il sacrificio a tutti i costi.
Rivivremo questa vicenda grazie alla complicit fra testo e musi-
ca, resa pi forte dallabilit dei nostri due artisti.
Elena Bellini - voce recitante
Ruggero Lagan - pianoforte
Il Melologo
Ali Hirche - pianoforte
Robert Schumann (1810 1856)
Arabeske in do maggiore op. 18
Studi Sinfonici op.13
Franz Liszt (1811 1886)
Etudes d'xcutions transcendantes
n 9 Ricordanza
n 11Armonie della sera
n 5 Fuochi fatui
n 10 Allegro agitato molto
Rapsodia spagnola
Questo giovane artista d prova di una sensibilit musicale rara
oggigiorno e anche di un virtuosismo eccezionale, tutte qualit
che mi lasciano presagire per lui un futuro pianistico di grande
successo (Aldo Ciccolini).
Queste sono le premesse del recital di pianoforte che il giovane
pianista francese Ali Hirche terr per Orta Festival offrendo al
nostro pubblico un programma che vede Schumann passare il
testimone delle celebrazioni bicentenarie (1810-2010) a Franz
Liszt (1811-2011) celebrato questanno. Franz Liszt o della musi-
ca performativa. Musica da percepire sfruttando le possibilit tim-
briche e digitali del pianoforte. Musica concepita da un esecuto-
re che sa sentire la propria mano nella pratica pi squisitamen-
te prestidigitatoria.
Per anche musica di vigorosa consistenza nella scrittura, di con-
trollo completo dellarchitettura, in uno stile carico di novit ben
esplicitate negli Etudes dxcutions trascendantes di cui ascol-
teremo un saggio in questa serata.
GOZZANO - CHIESA DELLA MADONNA DI LUZZARA
Ingresso libero
LUNED 25 LUGLIO - ORE 21.15
1811-2011
Liszt 200
Fascino di un luogo in cui il tempo sembra non aver pi misura
(A.M. Cnopi)
f
o
t
o

s
u
o
r

M
a
r
i
a

R
a
p
h
a
e
l
a

Q
u
a
g
l
i
a
GIOVED 28 LUGLIO - ORE 21.15 ORTA S. GIULIO - CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA
Ingresso libero
Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Quintetto in mi bemolle maggiore K 407
per corno, violino, due viole e violoncello
Olivier Messiaen (1908-1992)
Appel interstellaire per corno solo
Felix Mendelssohn (1809-1847)
Quintetto n 2 in si bemolle maggiore op. 87
per due violini, due viole e violoncello
Autori e composizioni nel cartellone di questa serata occupano un
mondo musicale, sonoro ed estetico distante anni-luce uno dallal-
tro. Grazie ai talenti di Zora Slokar e Lorenza Borrani ed alla geo-
metria variabile del quintetto che ci permette di avere il corno al
posto del violino e viceversa abbiamo delineato questo program-
ma. Il Mozart del solare Quintetto K 407, scritto nel 1782 per lami-
co cornista Ignaz Leitgeb rappresenta lunico lavoro da camera di
un compositore di primo piano (eccezion fatta per il Trio di Brahms)
che vede la partecipazione del corno. Messiaen in Appel Inter-
stellaire per corno solo, scritto nel 1971 dopo un viaggio nello Utah
ed inserito in seguito come VI movimento dellopera sinfonica Des
Canyons aux toiles, metter a dura prova la nostra artista, con
effetti dalla straordinaria difficolt. Il Mendelssohn del Quintetto op.
87 rappresenta lapogeo della sua ricca produzione cameristica,
concepito con un occhio di riguardo per il violino, come scrisse il
Konzertmeister del Gewandhaus che lo commission definendolo
unopera con violino in stile moltissimo concertissimo. Metteremo
a confronto questi tre mondi musicali grazie ai nostri interpreti dalla
sciolta versatilit.
Zora Slokar - corno
Lorenza Borrani - violino
Francesco Senese- violino
Simonide Braconi - viola
Giuseppe Russo Rossi - viola
Matteo Pigato - violoncello
Mozart - Messiaen - Mendelssohn
ISOLA DI S. GIULIO - BASILICA
Ingresso libero
DOMENICA 31 LUGLIO - ORE 21.00
Franz Schubert (1797-1828)
Ottetto in fa maggiore D 803
per due violini, viola, violoncello, contrabbasso, clarinetto,
corno e fagotto
La chiusura di questa XII Edizione di Orta Festival porta a compi-
mento anche il doppio appuntamento del progetto Mahler -Schu-
bert con lesecuzione del monumentale Ottetto di Schubert.
I sei movimenti che lo caratterizzano fanno pensare ad una gran-
de sinfonia, questa volta per attraverso il genere da camera.
Composto nel febbraio 1824 per terminarlo il 1 marzo successivo,
allincirca nel medesimo periodo Schubert compose i due quartetti
per archi in la minore (op. 29) e in re minore (La morte e la fanciul-
la) mosso nella stesura di queste opere da ambizioni sinfoniche,
come scrisse in una lettera : intendo aprire in tal modo la strada
verso la grande sinfonia. Clarinetto, corno, fagotto, due violini,
viola, violoncello e contrabbasso sono gli strumenti coinvolti nel-
lesecuzione del pi raro capolavoro schubertiano e gli esecutori
chiamati ad eseguirlo, tra cui spicca la stella del grande clarinettista
Alessandro Carbonare, sapranno dialogare con la musica di
Schubert regalandoci unultima serata di grande musica.
Progetto Mahler - Schubert
Simone Bernardini - violino
Francesco Senese - violino
Giuseppe Russo Rossi - viola
Matteo Pigato - violoncello
Amerigo Bernardi - contrabbasso
Alessandro Carbonare - clarinetto
Zora Slokar - corno
Andrea Zucco - fagotto
Concerto realizzato con il contributo esclusivo di
2005/2010 ORTA FESTIVAL
A
m
e
d
e
o

M
o
n
e
t
t
i
O
r
c
h
e
s
t
r
a

d
a

C
a
m
e
r
a

d
i

M
i
l
a
n
o
A
n
t
o
n
i
o

B
a
l
l
i
s
t
a
R
a
b
a
g
l
i
a
,

S
e
n
e
s
e
,

F
i
o
r
e
,

P
i
g
a
t
o
T
r
i
o

d
i

P
a
r
m
a
B
a
r
b
a
r
a

T
h
e
l
e
r
P
i
e
r

N
a
r
c
i
s
o

M
a
s
i
P
a
u
l

G
u
l
d
a
G
a
b
r
i
e
l
e

P
i
e
r
a
n
u
n
z
i
V
i
t
t
o
r
i
o

G
h
i
e
l
m
i
S
e
r
g
i
o

S
c
a
p
p
i
n
i
A
m
e
d
e
o

M
o
n
e
t
t
i
I
v
a
n

R
a
b
a
g
l
i
a
O
r
c
h
e
s
t
r
a

d
a

C
a
m
e
r
a

d
i

M
i
l
a
n
o
O
r
c
h
e
s
t
r
a

d
a

C
a
m
e
r
a

d
i

M
i
l
a
n
o
A
l
e
s
s
a
n
d
r
o

C
a
r
b
o
n
a
r
e
,

M
a
s
s
i
m
o

P
i
v
a
,

R
a
f
f
a
e
l
l
a

D
a
m
a
s
c
h
i
E
n
r
i
c
o

B
r
o
n
z
i
F
r
a
n
c
e
s
c
o

M
a
n
a
r
a
A
m
e
d
e
o

M
o
n
e
t
t
i
O
r
c
h
e
s
t
r
a

d
a

C
a
m
e
r
a

d
i

M
i
l
a
n
o
Z
o
r
a

S
l
o
k
a
r
G
i
u
s
e
p
p
e

A
n
d
a
l
o
r
o
L
o
r
n
a

W
i
n
d
s
o
r
R
a
b
a
g
l
i
a
,

S
e
n
e
s
e
,

F
i
o
r
e

R
u
s
s
o

R
o
s
s
i
,

B
r
o
n
z
i
,

P
i
g
a
t
o
M
i
c
h
e
l
e

P
e
r
t
u
s
i
In collaborazione con
Fazioli Showroom
Via Conservatorio 17 - 20122 Milano
Tel. 02 76021990 Fax 02 76312286
milano@fazioli.com - www.fazioli.com
Hotel Ristorante Villa Crespi
Via G.Fava, 18 - I - 28016 Orta San Giulio (Novara)
Tel +39 0322 911902 Fax +39 0322 911919
Mobile +39 334 6052912 - Skype: villacrespi1
2 Stelle Michelin
3 forchette Gambero Rosso
18,5/20 Guida Espresso
LUNED 26 LUGLIO - ORE 21.15
Mecenati
Giuseppina BORONI
Erminia COCINI
Alessandro GAMBA
Anita GAMBA
Antonio GAMBA
Walter LOCATI
Paola MOTTA
Luigi Andrea PIVA
Paolo RODA
Bruno VILLA
Benemeriti
Sandra BERNASCONI
Dagmar BIRKENKAMP
Maria Grazia CODECASA
Carlotta e Mario Eugenio COMBA
Luciano COMUZZI
Melita e Piero de GENNARO
Stefano e Maina de GENNARO
Verbena e Roberto de GENNARO
Friedrich e Helga MEYER - OERTEL
Suzanne NATALE
Teresa QUAGLINO
Gloria RAZZINI
Alberto RIVA
Angelina SEBAINI
Emanuele SESSA
Promotori
Piergiacomo BECCHIO
Bruno BISSOLI
Pacifico BUSNARDO
Bruno CROCI
Italo de MAS
Hester de ZWART
Paola FOSSA
Gabriele e Wolfgang KEHR
Ralph e Katrin KNOL
AMICI DI ORTA FESTIVAL 2010
Franca LEONARDI
Gioietta MOMO VELLANO
Giuliana MORPURGO
Anna NARDELLA
Hartmut NEUMANN
Carla NOLI SALMINI
Roberto PERI
Antonella PETERS
Marcello SALMINI
Rosanna TOMMASI PAOLI
Bruno VENIANI
Carlo VOLTA
Sostenitori
Giuliano AFFRICANI
Angela Maria ALLESINA
Giulio BARAZZETTA
Sonia BICCERI
Pio BOCCIOLONE
Giorgio e Chichi CASSINE
Giulio CIBRARIO
Silvia DUCH
Monica FORTIS
Piera FRANGIAMORE
Nicoletta GALBANI
Alessandra GALLIZIA
Elisa GUILIZZONI
Christine JONES
Jacopo LA ZAZZERA
Anna LOALDI
Marisa LOALDI
Silvia MARCIONI
Mirella MARI
Maria Luisa PALLADINI
Stefano PERON
Davide ROSSI
Adelmo SALVATO
Anna SORINI LAVIGNA
Francesca SPERANDEO
Antonio STASI
w
w
w
.
g
a
t
t
o
n
i
r
u
b
i
n
e
t
t
e
r
i
a
.
c
o
m

-

g
a
t
t
o
n
i
@
g
a
t
t
o
n
i
r
u
b
i
n
e
t
t
e
r
i
a
.
c
o
m
F
i
n

d
a
l
l

a
n
t
i
c
h
i
t


s
i


a
s
s
o
c
i
a
t
o

a
l

F
o
r
o

d
i

l
o
l
o

i
l

c
o
n
c
o
l
l
o

d
i

b
o
l
l
o
z
z
o

o

p
o
r
l
o
z
i
o
n
o
.

E
r
o

c
o
n
s
i
d
o
r
o
l
o

i
l

F
o
r
o

d
o
g
l
i

d
o
i

p
o
r

o
c
c
o
l
l
o
n
z
o
.

N
o
l
l
o

c
u
l
l
u
r
o

g
i
o
p
p
o
n
o
s
o

o
l

s
u
o
n
o

W
A
8
l

v
i
o
n
o

o
s
s
o
c
i
o
l
o

u
n

c
o
n
c
o
l
l
o

d
i

b
o
l
l
o
z
z
o

p
r
o
l
o
n
d
o

n
o
n

v
i
n
c
o
l
o
l
o

d
o

m
o
d
o

o

c
o
n
o
n
i

o
s
l
o
l
i
c
i

p
r
o
o
r
d
i
n
o
l
i
.

O
u
o
l
l
o

r
o
c
c
l
i
u
s
o
n
o
l

l
o
r
m
i
n
o

W
A
8
l


u
n
o

b
o
l
l
o
z
z
o

i
n
l
o
r
i
o
r
o

c
l
o

s
i

o
s
p
r
i
m
o

o
l
l
r
o
v
o
r
s
o

l
o

s
o
n
s
i
b
i
l
i
l
o

d
o
l
l
o

s
p
o
l
l
o
l
o
r
o
.

s
i
m
b
o
l
i

d
i

r
a
r
a

b
e
l
l
e
z
z
a
w
a
b
i
A
A
lA
.
s
c
a
t
t
a

u
n
a

f
o
t
o

c
o
n

u
n
o
s
m
a
r
t
p
h
o
n
e
a
b
i
l
i
t
a
t
o

p
e
r

v
e
d
e
r
e

i

c
o
n
t
e
n
u
t
i

d
i

W
A
B
I
Orta San Giulio (NO)
Piazza Motta, 50
Tel. 0322 90362
ristvenus@libero.it
28016 Orta San Giulio (NO)
Piazza Motta, 42
Tel. +39 0322 911991
Fax +39 0322 900303
Sito internet:
www.albergoleondoro.it
28016 Orta San Giulio (NO)
Via Contrada dei Monti, 10
Tel +39 0322 905114
Fax +39 0322 905863
Sito internet:
www.lacontradadeimonti.it
HOTEL RISTORANTE
La Bussola
* * *
Terrazza panoramica
Giardino
Piscina
Parcheggio privato
ORTA San Giulio (NO)
Tel. 0322 911913
il buongustaio
Specialit alimentari - delicatessen - e-Commerce
Pane di S. Giulio - Salami al tartufo e mille altre specialit
via Olina 8/10 - Orta San Giulio
tel. 0322 905626 - ortafood@libero.it - www.ortafood.it
Pella (NO) - Piazza Motta - Tel. 0322 918003 - www.ristorante-imbarcadero.it
Via Legro, 35 - Pettenasco (NO)
Tel. +39 0323 89182
www.albergoriviera.it
Via Panoramica, 16 - Orta San Giulio (NO) - Tel. 0322 90150
AIUTIAMO LOSPEDALINO DI ORTA
contattate lo 0322 90130
CLASSICA
DIRETTORE SARAI TU.
ABBONATI A CLASSICA
IL CANALE TELEVISIVO DEDICATO
ALLA GRANDE MUSICA
LA GRANDE MUSICA CONQUISTA IL PICCOLO SCHERMO
AVRAI 24 ORE AL GIORNO DI:
concerti sinfonici
opere liriche
danza classica e moderna
musica da camera
documentari
musica contemporanea
www.classica.tv
Orta San Giulio (NO) - Piazza Motta, 18 - Tel. 0322 90192
S. Maurizio dOpaglio (No)
Tel: (+39) 0322.96222/96339
cell: (+39) 349.59.44.056
www.hotelbetulle.it
ASSOCIAZIONE MUSICALE
FLORESTANO-EUSEBIO
Direttore Artistico
Amedeo Monetti
Orchestra da Camera di Milano
Orta Festival Ensemble
orta festival
XIII edizione 2012
C
o
n
c
e
r
t
o

d

a
p
e
r
t
u
r
a

O
r
t
a

F
e
s
t
i
v
a
l

2
0
1
0

-

f
o
t
o

s
u
o
r

M
a
r
i
a

R
a
p
h
a
e
l
a

Q
u
a
g
l
i
a
Ufficio stampa: ortafestival
Cynthia Burzi
Cellulare 348 7107757
cy.burzi@alice.it