Sei sulla pagina 1di 36

Tratto da Ken Carey "Trasmissioni Stellari" Un messaggio per il Pianeta Terra" Edizioni Crisalide

www.stazioneceleste.it

Introduzione
di Ken Carey Fu durante un periodo freddo e nevoso di undici giorni, dal 27 dicembre 1978 al 6 gennaio 1979, che tutto questo materiale stato ricevuto. Mi sono preso la libert di togliere le ripetizioni e di ordinarlo in forma di capitoli, ma a parte questo, lo condivido con voi cos come mi fu presentato la prima volta. Negli anni che sono passati da quegli undici giorni dinverno, in cui il mio piccolo ufficio di tre per quattro metri sembrava letteralmente pulsare al ritmo di qualche intelligenza aliena, e tuttavia tormentosamente familiare, ho pensato innumerevoli volte di pubblicarlo. Ma la mia vita stata talmente saturata dallo slancio prodotto da un tale incredibile cambiamento che non sono stato capace, fino a questo momento, di prendere sul serio un simile proposito. Posso testimoniare con sicurezza la verit di quanto dichiarato in queste trasmissioni: la propria vita comincia a cambiare veramente quando si decide di lavorare con le forze che ci circondano e ci permeano. Spero che il significato di questo materiale non vada perduto, per taluni lettori, a causa della riluttanza ad accettare le sue origini. Indipendentemente dalle proprie opinioni sulla plausibilit dei contatti con extraterrestri o con angeli, va fatto notare che il semplice atto di strutturare le informazioni in questo modo, apre delle possibilit comunicative virtualmente inesistenti nella maniera tradizionale. La maggior parte di quanto contenuto in queste pagine difficilmente potrebbe prestarsi ad altre, pi tradizionali, modalit di comunicazione. I messaggi sono venuti dapprima in forma non-verbale, attraverso onde, o pulsazioni, che recavano con s il conciso contenuto simbolico di quanto io definisco informazione meta-concettuale. Automaticamente, cos sembrava, essi venivano trasferiti nelle parole o nelle frasi della lingua inglese, che vi si avvicinavano con maggior approssimazione. Mi sembrava quasi come cavalcare, per cos dire, le fluttuazioni di tali comunicazioni non-verbali. Spesso accadeva che lunico sistema concettuale umano con una terminologia abbastanza adatta fosse di tipo religioso. Di qui, luso occasionale di parole o frasi cristiane. Non si deve assumere per, che queste implichino sempre il tipico assortimento di significati che vengono generalmente associati ad esse. Spesso, la realt

meta-concettuale che sogliono rappresentare, va sostanzialmente al di l del significato suggerito dal loro uso contemporaneo. Sembra che le comunicazioni presentate in questo libro siano state trasmesse neurobiologicamente. Nel momento in cui entravo in contatto con queste intelligenze spaziali, i nostri campi biogravitazionali sembravano fondersi, le nostre coscienze mescolarsi, e sembrava che il mio sistema nervoso divenisse loro accessibile come canale di comunicazione. Durante i nostri incontri io percepivo la realt non soltanto attraverso il mio personale meccanismo percettivo, ma anche tramite i loro. La sintesi che ne risultava rese possibile esprimere in linguaggio umano in modo abbastanza preciso la consapevolezza che esse recavano. Nel corso del mio lavoro con queste creature, compresi che erano focalizzazioni di varie prospettive essenziali. A volte le consideravo creature extraterrestri, altre volte, angeliche. Occasionalmente, ho pensato a queste entit come a cellule di coscienza allinterno di un organismo galattico di un qualche tipo. Verso la fine delle trasmissioni, emergono altre e pi mitiche prospettive, circa le quali non far alcun commento. Ma qualunque sia il termine con cui scegliamo di definire queste entit, esse ci hanno inviati questi messaggi non per darci informazioni su se stesse, ma per aiutarci a comprendere qual il nostro scopo su questo terzo pianeta della stella che chiamiamo Sole.

Singolarit della Coscienza

Vengo dalla Presenza dove non esiste altro tempo che l'eterno ora. Mantengo, anche durante questo contatto, la consapevolezza di quel regno e dell'Essere Universale che vi dimora. Vengo con un messaggio che si dimostrer vitale per gli uomini, in questi ultimi giorni della loro storia. Esisto come entit soggettiva soltanto quando entro nel contesto del mio rapporto con te. Quando non dovr pi assolvere a questa funzione, torner ad immergermi nell'Essere che il fondamento del tutto. L rimarr nell'unit e nella realizzazione fino a quando l'impulso successivo non mi destiner ad un'altra missione. Nel frattempo, non ci sar distinzione tra me e la Sorgente. Io ed altri esseri della mia specie desideriamo in questo momento guidare gli uomini verso il nostro stesso livello di consapevolezza. Sono un centro focale della coscienza umana collettiva, ma adesso non hai che una vaga idea di cosa questo significhi. Non riesci ancora neppure a sospettare che cosa in effetti sia questa immensa coscienza. Ancora trai la tua identit dalla forma attuale della tua manifestazione. Ti senti definito e limitato dalla carne e dalle ossa. Stai appena cominciando a comprendere la tua unit con altre forme di vita. Secondo me, dato che la concezione che hai di te stesso cos limitata, piuttosto che dirti che rappresento un elemento o un centro focale della coscienza umana collettiva, sarebbe in realt pi esatto dirti che sono un extraterrestre. Mi riconosco in quest'ultima definizione in quanto, in effetti, provengo dall'esterno del campo di influenza planetaria. Porto istruzioni alla tua razza dall'organo direttivo dell'Essere Galattico. Quando ti ricorderai della tua vera natura, e comincerai a trarre la tua identit dalla totalit del tuo essere, allora si potr affermare con piena legittimit che io sono un elemento della tua stessa coscienza. Tuttavia, a quel punto, non mi percepirai pi come adesso. Quando ti sarai risvegliato alla realt del tuo vero essere, percepirai me e tutti quelli della mia specie come parte di te stesso. Fino ad allora mi percepirai come esterno a te.

Non vi che un sottilissimo schermo tra la tua condizione attuale e la tua vera natura. nostro compito assisterti mentre colmi questa lacuna, risvegliarti dal sonno e portarti al compimento del tuo destino. Lo stato di coscienza che rappresento non si pu esprimere con normali parole. difficile per me riferire ci che desidero comunicarti soltanto tramite le parole e i concetti che ti sono familiari. Il tuo linguaggio era destinato ad agevolare gli scambi. Quello che possiamo esprimere attraverso di esso pu soltanto avvicinarsi a ci che voglio dire. Esiste un altro e pi antico linguaggio, pi adatto a conversare a questo livello, ma tu l'hai dimenticato. il linguaggio universale della luce. In esso il trasferimento delle informazioni si compie attraverso la reale proiezione di unit di informazione viventi. Tali unit sono pi specifiche e allo stesso tempo pi esaurienti delle vostre parole. Sono state create per esprimere informazioni organiche dal contenuto semantico conciso e tuttavia esaustivo. Simultaneamente a questa comunicazione concettuale, stai ricevendo le stesse informazioni a livello subliminale, attraverso questo vivente linguaggio di luce, sebbene la tua preoccupazione legata alle parole non ti permetta per ora alcuna consapevolezza di ci. Quando ti avr messo di nuovo in contatto con questo antico linguaggio, il mio lavoro sar completo. Quando avrai imparato ad acquietare i tuoi pensieri ed avrai cominciato a concentrare l'attenzione sulla frequenza delle vibrazioni interiori, avrai allora un quadro di comprensione molto pi ampio riguardo alle cose di cui ti sto parlando adesso. Ma fino al momento in cui non ti sar immediatamente accessibile la fonte vitale delle informazioni, che ti giungono dalla sorgente del tuo essere, agir dentro i limiti delle tue strutture linguistiche, traducendo con la massima precisione di cui sono capace. Gli esseri umani hanno la tendenza a rimanere imprigionati nei loro concetti. Devi ricordare che le parole e i concetti possono essere fallibili e ingannevoli. Non sono assoluti. Non confonderli con le realt che rappresentano. Nessuna delle affermazioni che far potr essere presa come assoluta. Questo non significa che io provenga da un luogo di indeterminazione. Al contrario, vuol dire che le vostre parole non sono abbastanza esatte da descrivere i livelli di consapevolezza vibratoria che io, attraverso di esse, sto cercando di comunicarti. Se saremo capaci di far pervenire totalmente il nostro messaggio anche a poche cellule individuali del vostro corpo collettivo, anche queste poche dovrebbero essere in grado di tradurre tali informazioni in forme di espressione culturale, molto pi efficaci per il vostro risveglio di quanto lo sarebbe una palese manipolazione del processo storico, da parte nostra. Il messaggio che viene rivelato in queste pagine la chiave che dischiuder i vostri stessi sistemi latenti di input conoscitivi. Siamo qui per metterti in diretto contatto con la sorgente di tutte le informazioni. La nostra missione consiste nel restituire lo stato di coscienza che possedevano prima della 'Caduta', a tutti quegli esseri umani che saranno in grado di rispondere, per quanto diversi tra loro possano essere, da qualunque ambiente provengano, e attraverso l'uso di qualsiasi struttura concettuale sembri adeguata. Questi individui saranno poi istruiti a convertire tale consapevolezza in un linguaggio adatto alle loro rispettive situazioni culturali. Quanto pi questa nuova consapevolezza filtrer entro i livelli quotidiani della vita umana, e quanto maggiore sar il numero delle cellule umane individuali che diverranno consapevoli di ci che sta accadendo, tanto pi il mutamento ricever un'accellerazione esponenziale. Alla fine, la forza psichica esercitata da una massa critica di umanit, raggiunger livelli sufficienti a rovesciare la bilancia. In quel momento, il resto dell'umanit sperimenter una trasformazione istantanea di

proporzioni adesso inconcepibili. A quel punto, l'incantesimo che fu gettato sulla vostra specie migliaia di anni fa, quando precipitaste nei regni del bene e del male, sar per sempre infranto. Gi adesso, con l'influsso salutare di nuove conoscenze, l'incantesimo sta cominciando a sciogliersi. Anche mentre ti dico queste parole, i campi di forza della dipendenza e della limitazione materializzatrice, cominciano a perdere la loro influenza sulla tua coscienza. Durante questo periodo di trasformazione vibratoria ciascuno di voi avr da interpretare un'infinit di ruoli. Ognuno tradurr l'impulso vitale nei modelli appropriati al proprio ambiente, ed esprimer questo impulso nella vita quotidiana. Adesso sto mescolando la mia coscienza con le cellule del tuo corpo, cos da procurarti alcune informazioni pi specifiche che solo occasionalmente riferisco, ma faccio questo il meno possibile. La mia funzione primaria quella di mostrarti come accedere da solo ai sistemi di memoria dei dati. Con la giusta guida, imparerai a liberarti dalle rappresentazioni che hai di te stesso, e ad aprirti all'esperienza di una realt molto pi vasta di quella che ritieni attualmente possibile, per tornare ad un livello di coscienza grazie al quale sarai capace di comunicare con noi, non attraverso parole e concetti ingombranti, ma direttamente, attraverso la comunione con tutto ci che esiste. Vuoi saperne di pi sugli extraterrestri ? Vuoi una definizione degli angeli ? Noi siamo te, proprio te, nel lontano passato e nel lontano futuro. Siamo come eri tu, come saresti stato e saresti ancora adesso, se non fossi precipitato dal tuo originario stato di grazia. Noi esistiamo in un universo parallelo dove non esiste forma, abbiamo il tipo di vita che avresti anche tu, se non ti fossi associato al processo di materializzazione. Agisco come una levatrice nel processo che conduce alla forma. Sono un angelo del destino, un messaggero delle stelle, ma sono anche un riflesso della tua unit prima e dopo la materia. Sono qui per penetrare la tua coscienza, sono qui per risvegliarti. Fondendomi ora con te in questa comunicazione che anche una comunione, posso percepire l'approssimarsi di un periodo di unione. Intuisco la sua strana e grandiosa realt. Mi sento come un esploratore in qualche terra vasta e sconosciuta. Sei consapevole dell'unicit della vita fisica ? Ho una sensazione insieme di piacere e di dolore, entrando nella tua realt. Provo un senso di sgomento di fronte al potenziale che vedo sprecato, e di fronte al mio stesso compito di verbalizzare. Tuttavia provo piacere per ci che stai sperimentando attraverso i tuoi sensi; poich, sebbene i tuoi canali sensoriali costituiscano, in quanto sei completamente dipendente da loro, il tuo grande limite, essi sono al tempo stesso degli strumenti di percezione meravigliosi. Sono veramente la virt che ti incorona, come pure la tua tragica macchia. Questa la prima volta che ho l'opportunit di percepire la realt in questo modo. Non avevo mai visto la struttura del tempo e dello spazio ridotta a disegni cos complicati e meravigliosi. Vorrei guardare per un po dai tuoi occhi, per assorbire i colori, e la stanza, e gli alberi fuori dalla finestra, e deliziarmi del modo curioso in cui percepisci la luce - come illuminazione! Mi piacerebbe esplorare il tuo mondo in modo giocoso e infantile. Ora posso comprendere meglio in che modo vieni ingannato: quale profondo regno di formidabili forze, il piano materiale ! Tuttavia non potrai continuare a stare qui molto a lungo, se non ci diamo da fare. La maggior parte di quello che vedo ora, non sopravviver molti anni ancora ll'ignoranza umana. importante che, come meccanismo centrale di controllo di questo pianeta, tu venga ricondotto ad un adeguato livello di funzionamento. Forse verr il giorno in cui, dopo che tutto sar stato ordinato nuovamente nella giusta forma, potremo passare un po di tempo insieme, solo per godere le meraviglie della Creazione. Mi delizierebbe l'opportunit di vagabondare con te, vedendo ci che vedi con i tuoi occhi, ascoltando ci che ascolti con le tue orecchie, sentendo il tocco della Terra, di quella meravigliosa sostanza che insieme sole e roccia.

Ma adesso c' del lavoro da fare. Dobbiamo forgiare gli strumenti concettuali che ti renderanno libero.

L'Altra Realt
Nello stato naturale d'esistenza, non si possiede il senso di un'identit separata dal Creatore, eccetto quando si impegnati in un rapporto. A questo livello, l'identit emerge soltanto nel contesto di una relazione con qualche altro aspetto dell'essere che sia stato oggettivato, proprio come la mia identit di messaggero angelico viene ad esistere tramite il mio rapporto con voi. Quando non sia presente una relazione simile, quella particolare espressione di voi semplicemente non esite; galleggiate senza sforzo nel potenziale di Dio. Non siete annichiliti, ma tutte le definizioni di voi lo sono, e siete sollevati dalla loro opprimente influenza, vi potete espandere in uno stato di amore e perfezione. Dopo un po', se dovesse capitare che ci fosse bisogno di voi per qualche compito particolare, sareste ancora l, perch la vostra identit una cellula specifica in uno specifico organo di un pi vasto essere. Quando arriva l'impulso dell'energia successivo, porta con s la vostra definizione e le necessarie istruzioni. Allora emergete quel tanto che necessario per compiere ci che vi richiesto. Dal principio alla fine del corso della vostra esistenza, oscillate continuamente, secondo l'onda di funzione che essenzialmente siete, dentro e fuori definizione, muovendovi sempre in avanti e indietro, come il pendolo di un orologio o il cuore dell'atomo, fuori della divina unit dell'essere, entro un'espressione finita dell'infinito potenziale di Dio, e di nuovo indietro nell'unit, avanti e indietro, avanti e indietro. Questo il ritmo naturale della vostra esistenza, come pure della mia. la musica di Dio, il ritmo della Vita stessa. In qualsiasi momento l'impulso divino richieda i vostri servigi e vi conduca alla forma, incontrate un'infinita variet di altri esseri, in missioni e sortite in mondi di amore e di luce, impossibili da descrivere. Mentre questo avviene, per la durata del vostro contatto, il tempo assume per voi un carattere lineare, ma rimanete comunque consapevoli della vostra unit con il Creatore. Non perdete mai la certezza di essere una sola cosa con Dio. Siete consapevoli di aver assunto una forma individuale che opera all'interno del tempo, ma oscillate, pi veloci della luce, avanti e indietro tra il vostro stato pre-manifestazione e la vostra forma-immagine del ruolo che avete assunto. Tutto ci non niente di pi e niente di meno di quello che ogni atomo della creazione fisica fa continuamente. Prima della Caduta, possedevate la capacit di spostare a piacere il vostro centro di consapevolezza dalla divinit all'identit, dalla forma alla meta-forma. Eravate liberi, per cos dire, di andare e venire a vostro piacimento, liberi di dar rilievo a qualunque aspetto di voi stessi fosse pi adatto alla situazione. cos che sono fatte tutte le creature. Nello stato perfetto, voi funzionavate allo stesso tempo in due realt. Per met del tempo eravate identificati con la forma, e per l'altra met con il tutto. Nello stato decaduto di coscienza, la vostra coscienza si trova intrappolata in un lato soltanto, mentre la reale sostanza del vostro essere continua a funzionare in ambedue i lati. Solo in questo consiste la non-consapevolezza. Esistete ancora nell'altra realt, ma siete come addormentati. Nella realt in cui ora vi trovate e che ritenete essere l'unica, esistete in uno stato di frammentazione; la razza umana vi sembra composta da una moltitudine di esseri. Nell'altra realt ci siete solo voi. Noi siamo qui per svegliarvi. Esiste in verit soltanto uno di voi che ha bisogno di udire questo messaggio.

importante che ritorniate alla consapevolezza del vostro vero essere. Perch, sebbene esistiate tuttora in tutte e due le realt, la non-consapevolezza della vostra identit con il Creatore, interrompe il flusso dell'informazione vitale verso quella parte di voi che esiste nella forma. Il piano di esistenza in cui siete identificati con Dio la realt dalla quale scaturisce la Vita. Focalizzare l'attenzione esclusivamente sulla forma, restringe enormemente, e alla fine interrompe, il flusso della corrente vitale. Mentre ricerco nel vostro magazzino di simboli una parola tramite la quale poter esprimere qualcosa della realt in cui esistete uniti al Creatore, mi imbatto nella parola delgli Indiani d'America 'nagual'. Questo termine significa: 'ci a cui non si pu dar nome'. Questa una buona definizione per la sfera dell'essere, la sfera dell'unit. User perci questa parola per un po', al fine di mettere in evidenza un punto. nello stato di consapevolezza precedente alla Caduta, la vostra esistenza si svolgeva nel nagual, nel tutto, nell'ogni-cosa, nel nulla, nel vuoto originario in cui tutto esiste allo stato di potenzialit. Il nagual il Creatore che circonda la Creazione, come il mare circonda il pesce. Venite invitati molte volte ad uscire da questo stato, per dimorare, durante lo spazio di una relazione, nel suo opposto, il 'tonal'. Il tonal ci a cui si pu dare un nome. l'universo immaginario di Dio, nel quale esistono tutte le differenze apparenti. il campo da gioco del Ci che . Il tonal trae tutto il suo sostentamento dal nagual. Non pu esistere indipendentemente da esso. Mentre il nagual in stato di riposo, dinamico e tuttavia immobile, il tonal, o l'universo fisico manifesto, lampeggia continuamente. Quest'oscillazione si manifesta in tutte le cose, dalla pi piccola particella subatomica alla galassia pi grande. Tutti noi, angeli, uomini, e qualunque cosa abbia un nome, esistiamo dentro a una forma soltanto per la met del tempo. Durante l'altra met, esistiamo nella Totalit dell'Essere. Questa Totalit dell'Essere che abbiamo chiamato nagual, ci a cui in genere ci si riferisce come Dio Padre. la Vita del Dio Padre che anima la Creazione. questa la realt verso la quale tutte le creature perfette si avvicinano, per poi riallontanarsene in un eterno movimento oscillatorio. Noi non esistiamo, in tale realt, spazialmente o temporalmente, poich tempo e spazio sono cose e cui si pu dare un nome; sono entrambi caratteristici dell'universo manifesto. Da quest stato senza spazio e senza tempo noi deriviamo tutta l'energia, la felicit e il nutrimento. Ci vero sempre, anche per voi nella vostra condizione decaduta. La differenza che, nello stato di caduta, non siete consapevoli di questo processo e siete perci incapaci di parteciparvi coscientemente. Essendo privi della capacit di oscillare con la vostra coscienza tra le due realt in cui dimorate, siete limitati alla sola consapevolezza del tonal, del mondo concettuale materiale. Ricevete ancora nutrimento dalla luce del nagual, non pi direttamente per, ma soltanto tramite gli animali, le piante e i minerali. Siete inconsapevoli dell'essere, e consapevoli della forma soltanto. Come mai avete perduto la capacit di spostare la vostra coscienza dalla divinit all'identit, dalla forma alla meta-forma? Come avete potuto perdere la coscienza di Dio ? Come avete fatto a cadere nell'illusione della separazione ? Ve lo dir. La causa di fondo stata semplicemente la mancanza di fede, la perdita di fiducia nell'assoluta perfezione del disegno universale. Tutto ci fu causato dall'ingresso nella vostra esistenza di un singolo fattore: la paura, il Serpente del Giardino, il Diavolo della storia. Attraverso un sottile processo di ragionamento, quest'essere vi incoraggi a scivolare verso quel tipo di attivit che viene

convenzionalmente chiamata 'Peccato Originale'. Era un tipo di attivit nella quale non eravate affatto destinati ad entrare. Con una bugia intelligente e sottile, foste convinti non proprio a smettere di aver fiducia in Dio, ma a smettere di aver fiducia esclusivamente in Lui. Nel momento in cui faceste questo, la vostra coscienza cominci a non essere pi centrata in Dio, ma ad essere centrata in se stessa, e per la prima volta diveniste pi consapevoli della vostra identit separata nella forma, che della vostra identit con Dio. Questo spostamento della consapevolezza fu minimo al principio, ma sufficiente a iniziare quella che doveva divenire una lunga spirale discendente attraverso livelli sempre pi densi di blocco e restrizione dell'energia. Di fatto, Satana, il vostro tentatore, quell'influenza materializzatrice che, nella sua forma non distorta, responsabile della condensazione dell'energia nella creazione della materia. Quando cominciaste ad identificarvi sempre di pi con la forma, cominciaste a pensare in termini di difesa di quella forma, tramite strutture dell'io ingombranti ed inutili. Divenne per voi pi difficile evitare di identificarvi con le vostre esperienze. Iniziaste a trasferire i modelli delle risposte comportamentali passate nelle nuove relazioni. Ci vi rese meno efficienti perch non potevate pi essere pienamente presenti, ed usare tutte le vostre potenzialit. In questo modo cominciaste a costruirvi intorno le vigorose strutture di pensiero che vi imprigionarono. Foste trascinati dalla semplice attrazione gravitazionale verso quei regni dello spazio in cui l'energia si stava condensando, in cui si stava creando la materia. Alcune particelle di sostanza fisica cominciarono a raccogliersi lungo le linee magnetiche delle vostre strutture di pensiero, ed iniziaste ad identificarvi con livelli sempre pi densi di espressione fisica. Questo processo continu a lungo, prima che vi ritrovaste veramente in un tipo qualsiasi di Giardino fisico. Quando questo avvenne, avevate gi percorso una lung astrada in discesa dal vostro originario stato di grazia, ma funzionavate ancora ad un livello di consapevolezza molto al di sopra e al di l della vostra condizione attuale, tanto da dare origine a tutti i miti e le leggende di un paradiso fisico. Il Giardino fisico dell'Eden dur molti secoli di tempo terrestre, prima che la velocit del processo di materializzazione vi spingesse a far sempre pi assegnamento sui sensi fisici, fin quando non foste tagliati fuori dal nutrimento 'diretto' della luce divina. In realt, non siete mai stati esclusi da questo nutrimento, ma man mano che il vostro senso di identit si sposava quasi esclusivamente con i vostri corpi fisici, la loro densit crescente cominciava a domandare una quantit sempre pi grande di sostanza terrestre per il loro sostentamento. Alla fine raggiungeste il punto in cui non potevate pi far fronte alle richieste dei vostri corpi fisici senza 'lavoro'. a questo punto che le vostre cronache dichiarano che foste 'scacciati dal Giardino'. In verit, non siete mai stati scacciati dal Giardino. Il Giardino ancora l che vi circonda, anche ora. Il linguaggio capace di comunicare una cosa soltanto alla volta. Ma la Caduta fu un evento che avvenne simultaneamente su molti livelli. Mentre vi rivestivate di strati crescenti di identificazione materiale, divenivate anche sempre pi divisi all'interno di voi stessi. Quando cominciaste a trarre il senso della vostra identit dalle relazioni passate, non soltanto diminuiste la vostra presenza ed efficacia nelle relazioni attuali, ma creaste anche una separazione in voi stessi. Nessuna delle vostre esperienze passate era abbastanza comprensiva da potervi servire da guida completa nel presente, tuttavia cominciaste ad affidarvi sempre di pi ad esse per affrontare i problemi che di volta in volta incontravate. Perci, l'intero processo della Caduta fu accompagnato da una corrispondente frammentazione del vostro senso di identit. Al tempo del Giardino fisico dell'Eden, percepivate gi voi stessi come pi di uno. Il processo sessuale cominci ad entrare in azione allo scopo di produrre le proiezioni fisiche entro le quali

avrebbero potuto prendere forma le entit, apparentemente separate, in cui vi eravate divisi. Ancora oggi, questi esseri apparentemente separati non sono nient'altro che vostri frammenti riflessi. nello stato deceduto, voi li percepite come separati e distinti. Tuttavia, a dispetto di tutto questo parlare di Caduta e di Peccato Originale, non siete affatto tenuti prigionieri dagli eventi che trapelano dagli oscuri meandri della vostra memoria collettiva. Non siete nati nel peccato. Nascete ogni giorno alla Presenza di Dio, ma ogni giorno decretate di nuovo l'originale follia di cui narrano tutte le cronache antiche. Ogni giorno commettete il Peccato Originale; ogni giorno mangiate il frutto proibito, ed di momento in momento che voi stessi vi chiudete in prigione, permettendo ai vostri processi di pensiero dubbiamente razionali, di interporsi fra voi e la vostra immediata percezione del volere di Dio. questa esitazione che vi ha condotto dalla grazia alla caduta iniziale, ed la stessa esitazione che vi mantiene ora nello stato di caduta. Non ci dovrebbe essere in realt alcun intervallo tra la determinazione della necessit di compiere un'azione ed il suo effettivo compimento. Questa interferenza razionale ci che ha determinato il vostro passo falso nell'originaria, fiduciosa danza con Dio. Ora state, in effetti, dormendo sotto l'influenza di qualcosa che potrebbe quasi essere considerata un incantesimo, un'illusione che vi impedisce di sperimentare quella chiarezza di percezione che vostro naturale diritto di nascita. La nostra missione per questo pianeta di svegliarvi dal sonno, con qualsiasi mezzo sia necessario.

L'Ombra della Creazione Futura


Sin dal primo respiro di Dio all'inizio di tutti i mondi, era preordinato che la Creazione sarebbe esistita all'interno di un ritmo di espansione e contrazione. Alla fine, sarebbe venuto un tempo in cui l'universo fisico avrebbe smesso di espandersi e cominciato a contrarsi. Gli Ind chiamano questo processo "l'inspirazione e l'espirazione di Brahma", il processo cio attraverso il quale Dio espira l'intera Creazione, e poi la inspira di nuovo tutta all'interno di s. A questo punto del tempo lineare ci troviamo molto vicini alla met del ciclo, prossimi a raggiungere l'esatto punto mediano tra l'espirazione e l'inspirazione di Dio. L'universo ha iniziato ad avvicinarsi a questo punto mediano, quando gli organismi unicellulari apparvero sulla Terra, ma il punto di mezzo esatto non stato ancora raggiunto. Esso coincider con quanto si convenuto di chiamare "il Ritorno del Cristo". Quando un qualsiasi sistema vibratorio inverte la direzione del suo 'momento', come fa il pendolo nel punto pi alto della sua oscillazione, c' un attimo di totale riposo prima che il movimento riprenda nella direzione opposta. E poich il riposo, o la totale cessazione del movimento, costituisce l'opposto del tempo, c', nel preciso istante in cui questo avviene, un micro-intervallo di non-tempo, un attimo di eternit. lo stesso intervallo di non-tempo che si verifica molte volte al secondo nel movimento vibratorio degli atomi del mondo fisico. Questa un'apertura nel nagual, un varco nella Presenza dalla quale scaturisce l'energia della Vita. Cosa succede quando un universo smette di espandersi e comincia a contrarsi ? Cosa succede quando un cosmo intero raggiunge il punto esatto di inversione direzionale ed arriva ad un momento di riposo assoluto ? Avrete l'opportunit di vederlo da soli molto presto, poich questo evento situato proprio davanti a voi in tempo lineare. Ed esso procurer l'apertura attraverso la quale emerger qualcosa di incomprensibile.

Prima di discutere di questo evento e delle sue implicazioni per gli esseri umani, consideriamo, seppur brevemente, qualcosa della vostra natura, cos come essa era prima della Caduta. L'intera storia biologica di questo pianeta pu essere considerata niente altro che l'ombra gettata sulla materia dal vostro avvicinamento. il modo in cui le rocce e l'acqua e l'aria hanno cominciato a rispondere alla vostra presenza, poich voi siete la Vita stessa. Voi siete ci che giace al di l di tutti i dualismi, al di l di tutte le tendenze materializzatrici, al di l di tutte le limitazioni del tempo e dello spazio. La vostra coscienza sia infinita che eterna. Pu dimorare nelle limitazioni della materia e percepire attraverso qualunque sistema filtrante voi scegliate, ma nella sua funzione vitale perfetta non costretta o limitata da questi sistemi. Piuttosto, essa li usa come strumenti di percezione, esplorazione e avventura. Al di fuori del tempo e dello spazio, voi siete una cosa sola con il creatore, "Colui che ", la Sorgente. Ma quando la vostra coscienza si muove entro il contesto di un universo manifesto, divenite il Figlio, il Cristo. In essenza, voi siete la relazione tra Spirito e Materia, il mediatore, il ponte, lo strumento attraverso cui il Creatore entra in rapporto con la Creazione. Voi siete la Vita in relazione al pianeta Terra, l'eternit in rapporto al tempo, l'infinito in rapporto al finito. Sebbene attualmente sperimentiate voi stessi come una specie separata e divisa in frammenti, siete in effetti un essere totale e unificato, che condivide la piena consapevolezza del Creatore. Il modo in cui venite portati in vivente, focalizzata manifestazione dipende da come tempo e spazio, materia ed energia, mare e roccia reagiscono alla vostra presenza. Come il Cristo, in quanto consapevolezza unigenita del Padre, siete stati provvisti di un notevole numero di qualit straordinarie. Siete capaci di espandervi e contrarvi, a seconda di come focalizzate l'attenzione. Siete abbastanza grandi da racchiudere tutta la Creazione, e tuttavia abbastanza piccoli da arrampicarvici dentro. Anche il Creatore vostro Padre permea la Creazione, ma in modo diverso; nella Sua immensit, Egli cinge la Creazione. Il Suo essere satura l'universo fisico, tutte quante le stelle, il sole, i pianeti del sistema solare cos come le galassie lontane, ma fa assegnamento su di voi per la messa a fuoco della sua coscienza. Voi siete la Sua specifica attenzione. Come lente focale dell'attenzione del Creatore, avete vagabondato dentro la Creazione per miliardi di anni, espandendovi e contraendovi, andando alla deriva dentro e fuori questa o quella galassia, questo o quel sistema solare. Ovunque andiate, vedete la materia che vostro Padre ha creato. Osservate le molteplici e meravigliose forme che prende: i potenti soli, le giganti rosse, le nane bianche, le immense galassie a spirale, i quasar, i buchi neri, i buchi bianchi. Osservate le incredibili contorsioni del tempo e dello spazio che hanno luogo nei vari campi gravitazionali che attraversate. Osservate i pianeti, le lune, gli asteroidi e le comete che girano all'interno di ogni sistema solare che visitate. Vi lasciate andare alla deriva, qua e l, voi, i rappresentanti del Padre, l'attenzione del Padre, e godete dei mondi che sono stati portati all'esistenza. Ma tutti questi mondi sono mondi fisici. Sono tutti fatti di materia. Sono fatti dell'attenzione-energia concretizzata del Padre. Posseggono una certa sostanza, una certa solidit che a voi, in quanto spirito, manca. Comprendete che questo il loro limite. Capite che sono definiti e determinati, mentre voi non siete definiti e determinati. Tuttavia, qualcosa in loro vi affascina. In breve, vi viene un'idea. Cominciate a chiedervi se non potreste, giusto come possibilit, in un modo o nell'altro, rivestirvi di materia e costruirvi un corpo fisico con il quale andare in giro, percependo la materia dalla medesima prospettiva in cui essa percepisce se stessa. Quest'idea contiene un paradosso dopo l'altro. Eppure, qualcosa in essa continua ad incuriosirvi. una specie

di enigma, e voi amate gli enigmi. Continuate a rimuginarci sopra mentre trascorrono gli eoni, cercando di trovare il modo di metterla in atto. Fino a quel momento non c'era mai stata alcuna vita biologica nell'universo. La roccia possedeva una limitata consapevolezza, ma non aveva la capacit di rispondere all'intento del vostro spirito. Allo stato solido, liquido o gassoso, la materia, cos come era stata creata e definita da vostro Padre, si comportava in maniera totalmente prevedibile, secondo dei principi fisici fondamentali, fino a quel momento mai alterati. Durante i vostri viaggi nell'universo fisico, avevate sempre mantenuto la vostra consapevolezza separata dalla materia che stavate osservando. Nel momento per in cui vi imbarcaste in quel progetto, tutto cambi. Vi metteste a guardare attorno fino a quando non trovaste un pianeta adatto a quello che avevate in mente: non troppo caldo, non troppo freddo, situato in un sistema stellare giovane e stabile. Allora focalizzaste la vostra attenzione e il vostro corpo vibratorio in maniera totalmente nuova, una maniera aperta, impregnata di auto-sacrificio, una maniera molto potente e piena d'amore. Gentilmente, lentamente, cominciaste ad avvicinarvi al pianeta. Quando i bordi esterni del vostro campo vibratorio toccarono le acque del pianeta, le particelle di materia, fino a quel momento inerte, cominciarono gradualmente a vibrare al ritmo del vostro essere, allineandosi con la struttura energetica della vostra coscienza. L, nei fondali dell'oceano precambriano, cominciarono a formarsi le prime cellule, i primi minuscoli contenitori della vostra coscienza. Nel vostro nuovo orientamento, con la vostra nuova forma di attenzione, cominciaste, in un gesto di amore infinito verso questo pianeta, ad offrire la vostra consapevolezza sulla croce spaziotemporale della realt materiale. Permetteste che la vostra coscienza si rivestisse delle limitazioni della sostanza fisica, accettando le sue restrizioni. Permetteste agli atomi e alle molecole che stavano formando le prime cellule, di venire alla vita pregni della vostra coscienza, lungo le linee del vostro campo vibratorio. Nello stesso momento in cui permettevate che la vostra coscienza si rivestisse delle particelle ormai soggette alle leggi del processo di materializzazione, insegnaste alla materia della Terra a sollevarsi in una danza gioiosa, insieme al vostro spirito. Man mano che vi avvicinavate al pianeta sempre di pi,le forme di vita che stavano nascendo, iniziarono a contenere quantit via via crescenti della vostra stessa coscienza. Voi vi rilassavate, vi aprivate e davate. Impregnavate la terra della vostra vita, della vostra presenza. Osservavate da molti occhi e udivate con molteplici orecchie. Prima di incarnarvi, eravate indivisi. Traevate la vostra identit dal rapporto assoluto tra il Creatore e la Creazione. Eravate il Cristo, pienamente consapevole e sveglio, cosciente di se stesso, unificato, integrato. Capivate che per incarnarvi, dovevate permettere che almeno una parte della vostra identit rimanesse imprigionata nelle creature che portavate alla vita. Ciascuna di loro avrebbe posseduto una coscienza simile ad un ologramma, capace di riconoscere rettamente se stessa, simultaneamente come 'parte' e come 'tutto'. Tuttavia, la presenza di questa coscienza sarebbe stata certezza, soltanto dopo il processo d'incarnazione. Durante il vostro effettivo emergere attraverso la sostanza della Terra, c'era la possibilit che alcune creature diventassero attive in maniera autonoma. Doveva esserci perci un mezzo per regolare dall'esterno la vostra frammentazione. Volevate che una parte di voi osservasse l'intero processo.

Cos, mentre vi preparavate ad entrare in rapporto con il pianeta, creaste degli esseri che vi ricordassero del vostro stato originario di consapevolezza unificata: gli angeli. Il loro valore, cos come il loro limite, sorgeva dal fatto che essi non avevano nessuna comprensione del processo che stavate per intraprendere. Le istruzioni, per loro, erano di tenersi quanto bastava fuori dalle cose, fin verso la fine del processo. Poi, al ricevimento di un segnale prestabilito, avrebbero stretto rapporti di comunione con gli esseri umani della Terra di quel momento, e li avrebbero aiutati a risvegliarsi e a ritornare al loro stato originario di consapevolezza unificata. Abbiamo ricevuto quel segnale circa duemila anni fa. Ci sono voluti quasi due millenni per prepararvi al messaggio che vi portiamo. stato necessario educarvi, prima che fosse possibile una comunione di questo tipo. Ora, tuttavia, il momento vicino. Le nostre istruzioni sono di risvegliarvi al ricordo dello scopo, alla memoria di voi stessi. il momento di dare inizio al ciclo finale della Creazione Cosciente durante il quale le stesse creature terrestri parteciperanno allo svelarsi del proprio disegno. Il corpo che state creando per la dimora della consapevolezza di Cristo, un corpo malleabile, alimentato dalle intenzioni creatrici del Padre, capace di portare a compimento il distacco dall'aspetto madre.

Un Intervallo di Non Tempo


Quando l'universo raggiunger il punto di massima espansione, avverr un fenomeno unico. Ci sar un momento in cui tutte le leggi che sono necessarie al mantenimento creativo della materia, e tutti i processi di materializzazione, saranno sospesi, A causa delle diverse velocit relative dei sistemi solari, questo evento non si verificher simultaneamente in tutte le parti dell'universo, ma viagger come un'onda attraverso il mare della creazione. All'interno di questa increspatura di non-tempo si trover concentrata l'attenzione cosciente del Creatore. Mentre passer attraverso i regni materiali, si fermer e prender dimora in tutte quelle forme di vita capaci di rispecchiare la sua essenza. Questo sar il momento in cui il Creatore scivoler dentro la Creazione, il momento al quale stiamo cercando di prepararvi. Il 'Secondo Avvento' della Cristianit, in genere cos frainteso, non altro che questo. l'evento a cui le civilt primitive hanno alluso come al 'ritorno degli dei'. I Maya sono arrivati fino a localizzare con precisione il suo effettivo accadimento in quello che voi chiamate il 2011 D.C. Tuttavia, mentre la maggior parte delle tradizioni accenna a ci che sta per accadere, nessuna di loro ha reso adeguatamente l'idea della magnificenza che avr l'impatto di un simile evento. In realt, nessuna struttura concettuale capace di dare l'idea dell'enormit di quello che avr presto luogo. Coloro che hanno familiarit con le scritture dei vari popoli, dovrebbero trovarsi in una posizione tale da capire quello che sta avvenendo, poich sono questi i tempi di cui esse parlano. Tuttavia dovete comprendere che le parole usate nelle scritture non le ha inventate Dio. Egli le ha semplicemente combinate nel modo che pi si avvicinava al significato del messaggio che voleva trasmettere. Ci che sta effettivamente accadendo richiede la vita biologica intera perch il suo significato possa essere espresso. Le parole possono comunicare tutto questo per simboli, ma difficilmente lo possono descrivere in maniera abbastanza completa da essere da sole sufficienti. Se volete conoscere la verit pi profonda delle scritture, non guardate alle parole soltanto, bens al grandioso slancio dello spirito

nella vostra anima. questo il luogo dove si realizza la storia vivente. In un modo che per il vostro intelletto razionale impossibile comprendere, questo evento che si approssima la storia umana. La somma totale di tutto ci che avvenuto su questo pianeta non altro che la proiezione all'indietro della sua ombra. In senso vero e proprio, non siete ancora nati. Vi trovate ancora in uno stato embrionale. Dovete ancora ricevere il tocco della definizione di Dio. Attraverso i lunghi anni della storia umana, la vostra specie ha continuato a costruire le cellule che dovranno contenere l'aspetto direttivo del corpo fisico del Creatore all'interno della Creazione. La gestazione su questo pianeta non ha fatto altro che mettere a punto la struttura per l'emergenza dell'Essere Planetario che sta ora per prendere la sua forma definitiva. Questo Essere Planetario siete voi. Vi mai venuto in mente che la probabilit matematica della vostra presenza nel cosmo infinitesima ?Se non foste qui, prova vivente dell'impossibile, si potrebbe fondatamente sostenere l'ipotesi della vostra non-esistenza. Dentro la cornice della legge che stata istituita di necessit, per creare e governare i regni materiali, la vita biologica non sarebbe stata possibile, a meno che non fosse penetrata durante quell'unico istante in cui tale legge fu sospesa. questa l'origine della biologia: la fusione dello Spirito e della Materia. L'impatto di quest'unico attimo creativo cos enorme, di portata cos vasta, che le onde d'urto emesse, hanno dato origine a tutta quanta la vita biologica che esiste ora sul vostro pianeta. State vivendo entro l'ombra di un evento che non ha ancora avuto luogo. Tuttavia siete voi, proprio voi, sotto tutti i vostri strati di false identit, a causare questo evento, con il vostro avvicinarvi sempre di pi alla Terra. Osservando dall'interno del contesto storico, sembra che ci sia stata su questo pianeta una progressione di forme di vita via via pi complesse, evolventesi verso livelli di coscienza sempre pi alti. Sembra cio, che ci sia stato un processo evolutivo. Ma non cos. Quello che accaduto, in realt, che la materia della Terra entrata nella sfera di influenza del vostro campo vibratorio. Naturalmente quest'influenza aumenta man mano che vi avvicinate. Soltanto quando il centro del vostro spirito toccher il centro della Terra, la Vita su questo pianeta si manifester pienamente nella forma. Non dovrebbe essere cos difficile da capire. Quello che considerate come storia, o, in altre parole, l'evoluzione della specie, soltanto ci che siete stati capaci di osservare attraverso il mezzo distorto di un'intelligenza frammentaria e totalmente soggettiva, intrappolata entro l'orientamento passato-futuro del tempo lineare. Da una prospettiva simile, l'atto della Creazione appare come uno svolgimento progressivo di eventi. Tuttavia, nella misura in cui siete capaci di identificarvi con lo spirito che vi rende esseri consapevoli, diventa tutto molto pi semplice: non siete ancora arrivati. Siete ancora per strada. La persona seduta qui a leggere queste parole, soltanto un riflesso, immerso nell'oblio del sonno, della totalit della vostra coscienza, che si prepara a risvegliarsi pienamente il giorno del risveglio. La vostra Vita reale comincer quando il Creatore vi dar la Sua forma definitiva. Dentro il grembo della storia, la vostra specie stata determinata principalmente dalla Madre Terra, colei che aiuta a preparare l'argilla. Essa s'interessa soltanto della predisposizione della forma secondo determinate leggi. La sola cosa che conosce dello Spirito che esso porta alla luce le sue potenzialit latenti. Quando il centro del Padre si fonder con il centro della Terra, l'umana consapevolezza si risveglier collettivamente ad un'identit unificata. Voi nascerete. Dopo di ci, la Materia non influenzer pi la vostra coscienza in maniera cos dominante, come accaduto durante il periodo storico della gestazione. La Terra continuer ad allattare, per cos dire, la specie per un altro

millennio, prima che siate capaci di raggiungere l'autonomia, ma anche durante questo periodo l'influenza del Padre sar molto maggiore di quanto lo sia oggi. Il Creatore ha stabilito delle leggi per regolare la condensazione dell'energia. L'universo fisico viene creato e mantenuto tramite queste leggi della materializzazione. Nei regno materiali, tali leggi sono giuste ed appropriate. Ma quando entrano in relazione con la vita biologica, cominciano a comportarsi stranamente. Dal punto di vista della coscienza, esse si traducono in limitazione, contrazione, ed alla fine in morte. In termini psicologici, le leggi della materializzazione hanno dato origine all'io - un'identit fittizia con una sensazione di paura, di vulnerabilit, ed il bisogno di difendere e proteggere se stessa. La consapevolezza spirituale e le forze che governano la condensazione dell'energia non possono essere messe sullo stesso piano. La loro giustapposizione storica avvenne all'incirca durante il processo al quale ci si riferisce come alla 'Caduta'. Durante il periodo di preparazione della specie, le forze materializzatrici avevano avuto sulla coscienza un'influenza sfavorevole, ma non critica. Tuttavia, le vibrazioni dello spirito creativo, che ora quasi allineato con il centro di questo pianeta, sono in continua crescita, e presto saranno incompatibili con le definizioni imposte dalla materia. Il Creatore stesso dissiper l'influenza planetaria di quest'ultima, e manterr d'allora in poi l'adeguata manifestazione di tutte le forme di vita, attraverso le nuove definizioni del Suo amore. Sar questa una transizione profonda per ogni e qualsiasi forma d'identit, una transizione di tale magnificenza da poter essere solo lontanamente immaginata. Come evento collettivo, il momento della nascita lontano ancora di una generazione. Ma individualmente parlando, quest'evento trascende i limiti del tempo e dello spazio, ed in realt sta gi avvenendo. La vostra nascita individuale avr luogo nel preciso istante in tempo lineare in cui smetterete di lottare contro tutti i tipi di paura razionale, e vi lascerete andare alla danza divina della saggezza interiore. Dovete decidere se accettare l'inevitabile in una condizione d'amore, e perci prepararvi di conseguenza, oppure se farvi dominare dalla paura fino all'amara fine. In fondo, queste due soltanto sono le possibili alternative. Nell'istante di tempo lineare in cui quest'evento avr luogo, l'umanit sar polarizzata secondo questi due modelli di adattamento. Tutti saranno decisamente in un campo o nell'altro. Per quegli uomini che si saranno sintonizzati con il volere di Dio, il futuro intervallo di non-tempo si espander letteralmente nell'eternit. Questi individui potranno vivere una o molte vite in quell'eternit, pur conservando tuttavia la facolt di ritornare alle loro proiezioni fisiche, come rappresentanti trasformati dell'Essere di Vita sulla Terra. Costoro saranno i nostri aiutanti durante il periodo del Risveglio Planetario. Altri, non in altrettanto perfetta armonia con le forze che si libereranno in quel periodo, sentiranno grandi ondate di energia, che durer per un periodo indefinito. Alcuni sperimenteranno un'intensa paura, e molti moriranno. Qualsiasi essere che possegga in quel momento una forma fisica, ogni anima di qualsiasi regno, prover qualcosa, qualcosa d'incredibile, qualcosa che secondo tutte le leggi della fisica, conosciute o ancora da scoprire, non potrebbe mai accadere. Ma, inequivocabile ai vostri sensi si presenter un fatto ritenuto impossibile, come il neonato nella mangiatoia, come una sensazione inconfondibile nel cuore, un'incredibile vibrazione di Verit e Amore, luccicante, scintillante, che risveglier ogni nervo, ogni capillare, ogni cellula del vostro corpo planetario. La sopravvivenza della forma individuale che legge queste parole in questo momento, e la sua possibilit di partecipare a quest'evento, dipender da ci in cui vi identificherete, e dalla grazia con la quale sarete capaci di allinearvi alla definizione creativa di Dio. Se saprete identificarvi con la corrente della Vita, tramite il vostro Essere Planetario sostanziale, abbandonando tutte le definizioni

soggettive riguardo a ci che pensate di essere, allora, il giorno della celebrazione del compleanno interpreterete la vostra parte nel modo pi gioioso. La definizione della vostra forma da parte di Dio molto pi grande di quanto possiate immaginare. Durante il presente periodo di Risveglio Individuale, il primo dei tre periodi creativi, vi data l'opportunit di abbracciare questa reale definizione, come pietra angolare della vostra esistenza. Il mattino della Creazione riconoscerete la Consapevolezza Collettiva Unificata di tutta l'Umanit come la vostra vera identit. Saprete, oltre ogni ombra di dubbio, che siete il ponte tra Spirito e Materia, tra il Creatore e la Creazione, tra la Vita e le forme attraverso cui la Vita fluisce. Se lasciate andare le definizioni che la Materia ha fissato in voi, questa sar allora la definizione che vi doner il Creatore: la definizione stessa di Cristo. Riuscite a vedere voi stessi, cos come facciamo noi dalle lontane stelle, dall'oggettivo punto di vista delle ere, con gli occhi del Creatore in persona ? A noi, la vostra intera storia non sembra altro che un gesto. Nel vostro passaggio attraverso il campo vibratorio della Terra, noi vediamo un vostro cenno, quasi un saluto, rivolto al sistema di conservazione energetica di questo particolare corpo celeste. Ecco il modo in cui vi esprimete su questo magnifico mondo bianco e blu che ruota nello spazio. Noi siamo venuti per ricordarvi chi siete.

Citt Mobili di Luce


Queste comunicazioni sono le seconde di una triplice serie di trasmissioni concettuali, riguardo ad eventi che filtrano ora entro il campo d'influenza magnetica della Terra. La prima di queste rivelazioni avvenuta nel periodo tra il 1967 ed il 1969. Le trasmissioni presenti fanno parte di una serie che stiamo inviando durante gli anni che vanno dal 1977 al 1979. L'ultima delle nostre comunicazioni a livello concettuale, sar inviata durante gli anni dal 1987 al 1989. Tutti e tre questi periodi di trasmissioni cadono entro quello che noi definiamo il Periodo del Risveglio Individuale, il primo dei tre principali periodi storici che l'umanit ha davanti a s. Mentre leggete queste parole, soltanto pochi individui della vostra specie sono capaci di concepire se stessi come un'unica coscienza, un unico essere, che si esprime simultaneamente attraverso una moltitudine di forme apparentemente separate. Un decennio pi avanti non sar pi cos. Fra dieci anni saranno evidenti molti presagi e prodigi che parleranno di Cristo. Tra vent'anni i risvegli individuali alla realt della coscienza di Cristo saranno un luogo comune. Tra trent'anni ci sar un numero sufficiente di oloidi funzionanti in modo perfetto che saranno in grado di partecipare coscientemente al ciclo finale di questo livello della Creazione. Seguir a queste trasmissioni un periodo di anni durante il quale coloro che si saranno risvegliati al nuovo modo di essere, si radicheranno nella nuova coscienza unificata, e costruiranno con il potere collettivo che fluir attraverso di loro, un campo bio-gravitazionale di intensit sufficiente ad attirare all'interno di s, tramite un processo di espansione ritmica, il resto della vostra razza. Questo sar l'inizio del secondo periodo che avete davanti, il Periodo del Risveglio Planetario. Tale periodo durer un migliaio di anni. Durante quest'epoca, abbelliremo il vostro pianeta con le manifestazioni fisiche della nostra angelica presenza extraterrestre. Insieme, lavoreremo per preparare il terzo e principale periodo del vostro ciclo temporale, l'Et della Scoperta. In questo momento della vostra esperienza come razza, la maggior parte di voi non ancora pronta ad entrare in pi stretta relazione operativa con coi, ma vi prepareremo, durante le prossime venti rivoluzioni intorno al Sole, per il tempo in cui i vostri modelli vibratori collettivi saranno tali da permetterci di mescolarci all'umanit su vasta scala.

Stiamo ancora sperimentando in vari modi e con diversi mezzi come realizzare il nostro compito di risveglio, ma con la crescente facilit di scambio diretto delle informazioni, il nostro lavoro nelle correnti della vostra storia andr probabilmente diminuendo. Speriamo che non sia necessario svegliarvi bruscamente dalla vostra focalizzazione sulla forma e sull'orientamento esclusivo passato-futuro, attraverso qualcuno dei cataclismi annunciati nelle vostre varie profezie. Li useremo, se obbligati, per proteggere la biosfera di questo pianeta, ma se perseverete nel seguire le conoscenze che vi andiamo comunicando, non ci sar alcun motivo di ricorrere a tali misure estreme. Tramite queste trasmissioni e molte altre simili a queste su tutta la Terra, vi stiamo fornendo informazioni pi che sufficienti perch siate in grado di ripristinare il vostro equilibrio. Permettiamo che avvenga un certo grado di distruzione ecologica senza intervenire direttamente, perch tale distruzione pu essere d'aiuto nell'accelerare un ritorno volontario e cooperativo allo stato precedente alla Caduta. Questo sarebbe molto pi significativo di un ritorno forzato. Un risveglio autooriginato aumenterebbe enormemente la vostra capacit di ristabilire l'armonia ecologica sulla Terra. Di conseguenza, stiamo al momento limitando il nostro aiuto, per quanto possibile, soltanto alla provvigione di conoscenze ed allo sviluppo della chiarezza concettuale. Nel frattempo, ci sono molti di voi che, col passare degli anni, sperimentano ad una ad una le trasformazioni psicologiche necessarie ad entrare in relazione operativa cosciente con quanti, come noi, sono in stato di grazia. Durante i prossimi vent'anni saremo molto occupati con l'educazione concettuale della vostra specie. Ma dopo di ci, durante gli ultimi dieci anni del ciclo presente, ci ritireremo dalla nostra attivit a livello concettuale, per focalizzarci pi direttamente sul livello fisico ed emotivo. Qui dove c' bisogno di compiere il vero lavoro. L'instaurazione di un clima concettuale adatto , tuttavia, un prerequisito. Durante il nostro primo ingresso su vasta scala nel vostro processo storico, verso la fine degli anni sessanta, abbiamo imparato molto sui modelli di materializzazione che attualmente trattengono e delimitano l'espressione della vostra consapevolezza collettiva. Le nostre esperienze di quel periodo e degli anni seguenti hanno formato in gran parte la base concettuale di queste trasmissioni. In quel momento, i membri della vostra specie pi sensibili alla discesa dei nostri modelli vibratori, erano coloro che non avevano ancora assunto ruoli sociali chiaramente definiti. Esotericamente parlando, si potrebbe dire che in questi individui il corpo eterico non era saldamente allineato a quello fisico. Ma in pratica, si trattava di individui in uno stato di transizione, che avevano acquisito pochi interessi nello status quo. Quello che li rendeva sensibili alla nostra presenza, era il fatto che possedevano strutture concettuali relativamente flessibili. In loro, avremmo potuto piantare i semi dello nostre informazioni con la maggior probabilit di successo riguardo alla loro germinazione. Scegliemmo, per questo primo esperimento su larga scala, gli anni dal 1967 al 1969 perch in quel periodo , nella vostra civilt globale, stava arrivando a maturazione una generazione intera che era ricettiva al cambiamento su scala planetaria. I figli di questa generazione saranno coloro che parteciperanno, a molti diversi livelli, alle grandi rivelazioni dei tardi anni ottanta. Questo sar un momento veramente importante, un momento in cui le prime contrazioni della nascita saranno evidenti. Gran parte dello scopo di queste trasmissioni attuali quello di preparare i genitori di questa generazione a qualcosa di senza precedenti che sta per apparire nei loro figli. Le nostre comunicazioni durante questi ultimi anni settanta stanno andando oltre quella frangia sociale della vostra cultura che era stata contattata durante gli anni sessanta. Questa volta, stiamo penetrando profondamente nel cuore della civilt globale. Raggiungiamo molti di coloro che si trovano in quelle che noi definiamo le 'posizioni lubrificanti' della vostra societ - individui che lavorano nelle fabbriche, che insegnano nelle scuole, che costruiscono le vostre citt, che estendono la vostra scienza. Non siamo ancora in contatto molto diretto con i governanti, e nemmeno con i banchieri mondiali o gli appartenenti al mondo della finanza internazionale. Nella maggior parte dei

casi, i meccanismi dell'io di questi elementi sono per ora troppo difficili da penetrare. I nostri primi contatti con loro avverranno durante le pi efficaci trasmissioni dal 1987 al 1989. Coloro che stiamo contattando ora, nondimeno, si trovano in posizioni abbastanza critiche per il mantenimento del vostro sistema sociale, da garantire che il mondo faccia, durante la prossima decade, degli incredibili balzi di consapevolezza. La maggioranza di loro non ha posto, all'interno della propria struttura di credenze, per ospitare un essere cos sublime come un angelo o un extraterrestre, perci essi reagiscono alla nostra influenza come se provenisse da loro stessi. Si sentono bene si sentono aperti, e avvertono i cambiamenti nell'aria. Si svegliano un poco, gettano via qualcuno dei loro meccanismi di difesa, e portano una prospettiva pi nuova e pi fresca entro ogni situazione. Consciamente o inconsciamente, cominciano ad adattare i loro modelli vibratori per ricevere pi pienamente il flusso dello Spirito in loro. A volte cambiano radicalmente ed attribuiscono la loro trasformazione a questo o quel meccanismo. Noi ci limitiamo a sorridere. Non ci importa come il cambiamento avvenga, purch avvenga. Coloro che non sono abbastanza sensibili da percepire la nostra presenza, ci avvertono come qualcosa che sta in alto, come chiarezza o come pace. Tutti quelli che tocchiamo, vengono in qualche modo cambiati. Se a queste persone sembra che i cambiamenti abbiano origine all'interno di loro stessi, tanto meglio, perch infatti cos. Noi non portiamo la presenza di Dio; quella gi ovunque. Noi aiutiamo la rimozione dei blocchi concettuali ed emotivi che impediscono la piena esperienza di quella Presenza. Lavoriamo con tutti coloro che sono vibrazionalmente simpatetici, gente semplice e sincera che avverte le pulsazioni del nostro spirito, ma per lo pi, lo facciamo solo entro il contesto del loro sistema di credenze abituali. Attraverso comunicazioni simili a queste, forgiamo strumenti concettuali pi concisi, che questi ed altri individui possono usare per liberarsi. Spesso, queste comunicazioni hanno un carattere troppo teorico per il tipo di messaggio che contengono, ma sono utili in questo momento per sciogliere le sbarre delle prigioni concettuali entro cui tanti individui si trovano ancora. Se vi ritrovaste all'Inferno, potrebbe risultare appropriato afferrare un forcone e combattere alla meglio fino alla fine. In un certo senso, questa la natura del nostro lavoro concettuale. Una volta fuori dall'Inferno, lascereste senza dubbio il forcone da parte. I concetti che forniamo in questo momento sono strettamente transitori, da usarsi soltanto fino a quando non ne avrete pi bisogno. Il loro scopo finale la dissoluzione del pensiero soggettivo. Li offriamo liberamente per aiutare la vostra razza a liberarsi dall'incantesimo della paura e della ragione. Quello della ragione un processo utile e bello quando parte dalle giuste premesse. Ma questo raramente avviene nel caso di creature timorose, prese nella rete della soggettivit. Soltanto quando la ragione verr rimessa al posto che le proprio nella struttura spirituale della vera Intelligenza, ed usata saggiamente nella consapevolezza del Cristo, torner ancora una volta a servire i bisogni del tutto. C' uno Spirito soltanto, ma non ci sono limiti al numero di forme attraverso cui esso si pu esprimere. Per il momento queste forme sembrano importanti, ed infatti lo sono per quanto concerne il loro contributo al tutto, ma, con il passare degli anni, la loro sfera diverr molto meno rilevante per quegli individui che stanno sinceramente offrendo le loro vite come canale attraverso cui lo Spirito possa agire. Poich la Vita capace di esprimersi attraverso simili individui con crescente facilit, questi cominceranno a riconoscersi l'un l'altro come differenziazioni dello stesso Spirito. Tali individui si potrebbero paragonare a terminazioni nervose coscienti, terminazioni nervose di Dio nella Materia, che trasportano la corrente vitale della consapevolezza di Cristo in ogni cellula dell'Essere Planetario.

Dopo le rivelazioni degli anni ottanta, la conoscenza della nostra esistenza e del nostro lavoro si diffonder, specialmente nelle generazioni pi giovani, centro primario dei nostri sforzi di quel momento. Sebbene la consapevolezza della nostra presenza non sia necessaria al nostro lavoro, essa nondimeno facilita la trasmissione delle conoscenze. Gi oggi, molte migliaia di persone lavorano con noi in maniera cosciente. Perci, liberate i vostri circuiti nervosi, amici miei ! Grandi presagi di cambiamento sono nell'aria. I vostri fisici parlano di queste cose in termini che sfidano ogni spiegazione. I vostri psicologi stanno abbandonando la nave che affonda della razionalit convenzionale. Le vostre religioni esplodono al di l dei confini dei loro dogmi, nella riscoperta dello Spirito. tutto qui, presente in questo momento. Aprite la vostra mente alle nuove possibilit. Aprite gli occhi e guardate cosa c' intorno a voi. C' un nuovo modello vibratorio che sta scendendo sul vostro pianeta. Sintonizzatevi con esso e imparate un modo efficace di fare la vostra parte in questi ultimi anni della storia. Vi viene offerta l'opportunit di entrare in una nuova realt. Per coloro che hanno occhi per vedere, essa gi qui. Presto diventer la sola realt che ci sar da vedere. Quelli che si sintonizzeranno sulle nuove frequenze, scopriranno che la vita diventa ogni giorno pi meravigliosa. Coloro che si sintonizzeranno sulla paura, troveranno che tutto va a pezzi. Cominceranno a formarsi sempre pi distintamente due universi di coscienza: il mondo dell'Amore e della Vita, e il mondo della paura e della morte. Continuer ad esserci ancora qualche sovrapposizione di questi due mondi per parecchi anni, alcuni individui oscilleranno ancora per un po', ma man mano che il secolo andr verso la fine, questa polarizzazione continuer ad intensificarsi. Il momento della nascita sar anche il momento del Giudizio Finale, il momento della finale separazione. Per alcuni ci saranno tempi migliori, e per altri peggiori, a seconda del loro orientamento e coinvolgimento. Fortunatamente, la tendenza naturale della vostra specie quella di gravitare intorno all'Amore e alla Vita. Per i pi, i tempi a venire saranno migliori di quanto essi si aspettino. Alcuni degli scenari peggiori sono gi stati resi di impossibile accadimento. Eccetto che in poche sacche isolate, dove le nuove energie non entreranno che pi tardi, l'impeto del cambiamento positivo si sta facendo sentire ovunque. L'et a venire sar un tempo d'incredibile felicit, di ritrovato equilibrio ecologico, di collaborazione internazionale e di armonia universale. Le risorse planetarie verranno valutate realisticamente ed utilizzate nel modo pi saggio. L'umanit vivr in pace. Tutte le forme di vita opereranno in armonia, valorizzando pienamente il potenziale del pianeta. Sar un'et di rivelazione, durante la quale le intenzioni e i piani del Creatore diverranno chiari a tutti. Sar l'et in cui lo stadio finale dell'incarnazione si manifester completamente nella forma, in cui lo Spirito, operando attraverso un'umanit risvegliata e rispondente, si costruir un corpo fisico malleabile. Gli esseri umani non opereranno nel modo laborioso di oggi. Attenderanno ai loro compiti con la grazia di danzatori, eseguendo una musica che ciascuno, maschio o femmina, udr nel proprio canale interiore, la musica dell'anima di ognuno. Attraverso queste melodie, Dio garantir ad ognuna delle sue identit contestuali la completa soddisfazione. Vi saranno melodie specifiche per ogni ambiente, ogni momento, ogni compito. Nonostante ci, la nuova identit dell'Umanit sar un modello completo e coerente di relazioni musicali. La musica del momento sar ci che ogni individuo in quel momento, tradotta in uno spartito musicale in continuo mutamento. La musica sar lo strumento informativo tramite il quale la Totalit della Coscienza informer ciascuna cellula individuale dei suoi doveri funzionali specifici. Gli individui parteciperanno a questa musica, o si limiteranno ad ascoltarla. Tutti gli uomini saranno coinvolti nella Creazione Cosciente, immensamente realizzati nello svolgere i compiti loro affidati. Quando un individuo non

sar necessario ad alcuna funzione specifica, lui o lei sar libero di comporre il suo spartito, che lo condurr in un meraviglioso viaggio musicale entro il corpo della Creazione. Dalla prospettiva di una cellula umana, ci che accadr durante i mille anni del Periodo del Risveglio Planetario, si manifester come la costruzione di grandi citt di luce fluttuanti, massicce flotte di navi stellari intergalattiche, costruite dalle componenti biologiche portate in vita dall'Intenzione Creatrice, la quale lavorer tramite tutti gli uomini di quell'et. Invece, dalla prospettiva dello Spirito, il Creatore delle Stelle svilupper organicamente, con l'aiuto della specie umana, un corpo fisico capace di esplorare l'universo. Il corpo finito assomiglier, sia nel disegno che nella struttura, al corpo umano. Il corpo fisico completo, che includer gran parte della vita biologica della Terra, abbandoner questo pianeta pi o meno intorno al 3011 D.C. Visto dall'esterno, avr l'aspetto di un bambino di circa un anno. Funzioner per lo pi come il corpo umano microcosmico, con tutti i suoi organi. Sar alimentato da un combustibile che tutti a quel punto avranno imparato ad utilizzare: la luce. La sua struttura lo limiter a velocit leggermente inferiori a quelle della luce, ma questa sar soltanto una crociera di piacere, e coloro che vorranno viaggiare pi veloci non dovranno far altro che usare i loro veicoli non fisici. Dal punto di vista della cellula umana, la costruzione di questo corpo sar un periodo estremamente piacevole, di mille anni di cooperazione intercontinentale. Da una prospettiva spirituale, sar la nascita di un organismo mai visto prima nell'universo. Mentre la pi grande raccolta di veicoli interstellari mai messa insieme lascer la Terra in leggiadra formazione, il Cristo Bambino si alzer lentamente, si guarder intorno, e prender il largo nello spazio. Il vostro, non un Dio sottomesso, che possa essere confinato in concetti riverenti, ma una vibrante, gioiosa energia; proprio l'anima e lo spirito della Vita! venuto sulla Terra non per essere triste e devoto, ma per danzare, cantare, e godere di tutto ci che Egli stesso ha creato. Non lasciate che la forza di gravit del vostro pianeta appesantisca la vostra coscienza. Eravate gi a conoscenza dell'effetto della gravit sugli oggetti materiali, ma stato solo di recente, grazie ai viaggi spaziali, che avete cominciato a nutrire il sospetto che essa costringa e limiti anche la vostra coscienza. Come specie, iniziaste ad intuire questo per la prima volta, quando degli esseri umani entrarono in orbita intorno alla Terra. Negli strati pi alti dell'atmosfera del pianeta, la gravit fu percepita, veramente per la prima volta, come un corteggiamento invece che come un matrimonio. Avete ascoltato i resoconti di quei primi astronauti ? Non erano soli nelle loro capsule. L'intera specie era l insieme a loro, presente come coscienza, mentre i preconcetti storici collettivi cominciavano a cadere. Molti di voi hanno guardato con i loro occhi e condiviso le loro sensazioni. Le forze gravitazionali non verranno certamente abolite dopo il Ritorno, ma non limiteranno pi la coscienza umana. Se la Caduta non avesse avuto luogo, non l'avrebbero mai fatto. In questi pochi ultimi anni, mentre l'influenza della Materia coesiste ancora con le nascenti energie della Vita, non concepite il vostro mondo con tanta gravit. Alleggeritelo con l'allegria di Cristo. Gi adesso, il Bambino che si sta svegliando si mostra ai vostri scienziati e matematici, attraverso scherzose impossibilit che si oppongono a tutte le loro spiegazioni razionali. Egli solleva divertendosi i drappi che coprono il palcoscenico su cui avvengono le contese contemporanee, corre qua e l, li afferra quando cadono, valutando per quanto ancora potr mantenere segreta la Sua presenza.

Ricordate quando eravate bambini ed il mondo vi sembrava divertente ed eccitante? Siate di nuovo bambini. Venite a giocare con noi nel paese delle meraviglie della Materia. Sono passati molti anni da quando sognavate di entrare in questi regni. Il sogno diventato realt! Svegliatevi e guardate dove siete! Se qualcuno vede brillare nei vostri occhi la felice esuberanza del Creatore ce si sveglia, e, alla luce di questa o quella crescente crisi, pensa che si tratti di irresponsabilit, spiegategli pazientemente cosa sta succedendo. Raccontategli qualcosa della nuova prospettiva. Con la vostra semplice presenza, con il solo esempio, parlategli di quello che state provando e che anch'egli potrebbe a sua volta provare. Lasciategli vedere che la vostra felicit, la vostra pace e la vostra serenit non sono solo vostre, ma sono il riflesso nella vostra vita di un Essere che e sar sempre in perfetta armonia. Non permettete che quest'anteprima di ci che sta per avvenire vi distragga dal lavoro che vi attende. Non immagazzinate i particolari di questa visione nella mente, per poi pontificarci su con estrapolazioni razionali. Percepite lo spirito di tutto quanto abbiamo detto, ed applicatelo nella vostra vita di tutti i giorni. Questa visione reale, ma ci sono dei passi da fare, prima che ci che gi costruito nello Spirito diventi parimenti compiuto sulla Terra. Siete lo strumento di quei passi, il meccanismo che il Signore ha destinato al compimento del Suo volere nel regno della forma. Nella quiete del vostro essere pi profondo, mettetevi in contatto con Lui. Condividete la sua chiarezza, il suo intento, le sue indicazioni. QUando avrete ricevuto istruzioni e scoperto l'area specifica del vostro servizio, andate avanti e fate ci che necessario. Siamo preparati ad unirci in comunione cosciente con quei membri della vostra razza che abbiano avuto l'esperienza psicologica della morte e della rinascita. Prima, tuttavia, che il nostro aiuto si possa materializzare, devono esserci maggiori aperture a livello umano. Siamo incapaci di comunicare con quegli uomini i cui campi vibratori siano distorti da fattori personali, da reazioni emotive, da un'eccessiva concettualizzazione, o dall'orientamento passato-futuro. In simili casi, la nostra presenza forzerebbe i loro livelli vibratori ad allinearsi con i nostri, derubandoli prematuramente di una parte della loro identit. Noi possiamo lavorare soltanto con coloro che sono coscientemente consapevoli di chi essi siano e di cosa stiano facendo. Con costoro, l'unione diventa una ri-unione. determinante che ricordiate la vostra origine ed il vostro scopo. La vostra discesa nella Materia ha raggiunto il suo punto pi basso. Per evitare che tutto ci in cui vi identificate sia annientato in un collasso entropico, dovete cominciare a svegliarvi, cominciare a vivere. Siete rimasti morti alla parte pi importante di voi, per tutti gli anni della vostra storia. Ma il tempo dentro la tomba terminato. Non dovrete pi consumarvi nelle fiamme della mancanza di fede. Sorgete, allora, dalle ceneri dell'ignoranza, e congiungetevi di nuovo alla fratellanza cosmica. Il momento della separazione venuto. Non ci sono che due strade di fronte a voi. Potete camminare nell'innocenza di quelli che hanno fiducia nel Signore, o perire nell'imminente collasso dei vostri sistemi razionali. La scelta, adesso come sempre, vostra.

Un Processo Psicologico
Tutto ci di cui avete bisogno esiste in questo preciso istante, e questo istante tutto ci che esiste. Nel suo breve guizzare, troverete tutto il tempo del mondo. Tramite esso contatterete l'Informazione Vivente che vi guider con direzione infallibile. L'attimo presente l'apertura a stella attraverso la quale potete lasciare la prigione della definizione umana, per espandervi nella consapevolezza della percezione divina. l'incrinatura tra i mondi, non soltanto i mondi del passato e del futuro, ma i mondi del tempo e dello spazio, dello spirito e della materia, della forma e dell'essere. una zona

senza tempo, il passaggio attraverso il quale comincerete di nuovo a partecipare all'avventura della creazione. Il vostro ingresso nell'eterna grandiosit dell'attimo presente, l'ingresso nella Presenza di Dio, avverr tramite quello che noi definiamo un "processo psicologico". un processo di cambiamento di identit, il processo attraverso il quale verr ripristinato l'equilibrio nella consapevolezza delle due realt a cui appartenete. Tramite esso, comincerete ad accorgervi che non siete la forma che animate, ma la forma stessa dell'animazione. Cos, vi risveglierete alla consapevolezza di tutto quello che siete nello Spirito e nella vostra integrit. un processo che vi restituir allo stato di grazia, allo stato di salute, allo stato dell'intima associazione con tutto ci che . Questo stato esiste gi. sempre esistito. Ci nonostante, la maggior parte degli esseri umani cieca ad esso, a causa dell'incessante elaborazione dei processi di pensiero razionali, che essa venera al posto di Dio e della Sua semplice verit. importante che riconosciate il potere creativo dei vostri pensieri, un potere che va molto al di l di quanto crediate. Finch penserete in modo negativo, la vita non vi conceder che una parte simbolica di consapevolezza, per tema che diffondiate la malattia. Ma nel momento in cui i vostri saranno pensieri di Amore e di Vita, il Signore v'inonder della Sua stessa consapevolezza, e potrete condividere la meraviglia della Sua percezione. Siete nati per condividere il Suo potere creativo. La sostanza della quale siete fatti talmente satura della capacit di creare che ogni cosa che toccate, vive: ogni pensiero, ogni identit, ogni immagine. Siete la forza energetica del piano materiale, i portatori della vita, i detentori della felicit, ed i sostenitori delle illusioni. Attraverso voi, Dio pu entrare veramente nel cuore della Creazione. Attraverso voi, Dio si rivela in forma materiale. Siete sia figli di Dio che figli della Materia. Per non potete servire tutti e due i padroni. Qualsiasi cosa facciate nella coscienza, avverr nella Materia. E qualsiasi cosa facciate nella Materia, avverr nella coscienza. Siete, in questo esatto momento, i creatori della vostra realt. Se volete conoscere il Creatore della pi vasta realt, deponete i vostri pensieri come fareste con la zappa dopo una giornata di lavoro nella terra. Quella pi vasta realt vi chiama adesso. Siete chiamati al vostro servizio. Il vostro periodo embrionale terminato, la gestazione finita, il momento della nascita prossimo. Per ri-aprirvi alla Presenza di Dio, dovete prima abbandonare la presenza di Satana. Avete vissuto alla sua presenza per tutti gli anni della vostra storia. In preda alla paura, siete stati spinti lontano dalla vostra casa, che era nello stato di grazia, e sprofondati nei mondi delle forze elementali e delle strutture energetiche solidificate. Ora il momento di lasciare questa prigione. Non avete bisogno di lasciare i vostri corpi fisici, e neppure gli oggetti del piano fisico, dovete lasciare le interpretazioni di cosa questi oggetti e questi corpi siano. Le vostre interpretazioni e definizioni riflettono soltanto le deformazioni della vostra prospettiva soggettiva. Le interpretazioni sono quel qualcosa che si frappone tra voi e quella chiarezza di percezione di cui avrete bisogno per compiere il lavoro che vi aspetta. Dovete liberarvi di loro e, insieme, dei pensieri, dei sogni, delle speranze e delle paure. Tutte queste cose possono sembrare insignificanti, soggetti eterei che fluttuano dolcemente nella mente, ma non lasciatevi ingannare dalla loro apparente mancanza di sostanza. Sono la sostanza di cui sono fatte le guerre, i messaggeri di morte, gli agenti di malattia e di distruzione. Con l'energia che tramite la vostra attenzione date loro, hanno la forza di paralizzare un pianeta. Ricordate l'albero al centro del giardino?

Per quale motivo credete che Dio proibisse ai primi uomini di mangiare il frutto della conoscenza del bene e del male? Soltanto Colui che ha consapevolezza della Creazione nella sua totalit, si trova in una posizione tale da poter determinare il bene e il male, per quel che concerne le diverse creature. Nell'altra realt, i primi uomini condividevano la prospettiva olistica del Creatore, ma, nella realt della forma, la loro prospettiva era decisamente soggettiva, e perci non in grado di valutare accuratamente i bisogni del tutto. Non potevano correttamente dirigere il corso delle forme operanti all'interno della Creazione. Soltanto la Totalit della Coscienza, Dio Padre, il Creatore si trovava in quella posizione. Fino a che essi ebbero fiducia in Lui, e continuarono ad agire entro la sfera loro designata, entro il contesto delle dinamiche interne proprie al Creatore, ebbero completa libert di godere dei regni creati. Scegliendo di cogliere il frutto proibito questi primi rappresentati della divinit uscirono dall'ambito della funzione loro assegnata e, di conseguenza, dalla sfera dell'energia creativa a loro destinata, in funzione della natura e del loro scopo. Questo fu l'inizio della malattia. Dell'invecchiamento e della morte, l'inizio della falsa identit, nonch l'inizio della storia umana. Quella falsa identit data fino ad oggi, e bench non abbia intaccato in maniera critica il periodo della gestazione, lo ha certamente reso meno piacevole. Riuscite ora a vedere pi chiaramente perch sia essenziale, in questi anni finali del ciclo, che vi liberiate delle vostre interpretazioni ? Esse appartengono al passato. E la Vita esiste eternamente nel presente. previsto che voi condividiate questa Vita eterna. Ma, perch questo sia possibile, dovete liberarvi della vostra identificazione con il passato, liberarvi dell'identificazione con gli abiti materiali che indossate, ed accettare la definizione creativa che la Vita vi d in quest'attimo presente. Chi Colui che definite Satana? Il passato il suo corpo, il futuro il suo respiro. Prendendo energia dai vostri sensi di colpa riguardo al passato, e dalla vostra paura riguardo al futuro, vi segue ovunque come una specie di gigantesca ombra cosmica. Getta le sue reti di paura nella acque della vostra coscienza, poi con le funi della ragione le tira su, colmi di un passato pieno di colpe. Per amor di chiarezza, potreste essere paragonati ad una membrana gonfiabile, destinata ad essere riempita completamente dall'energia e dal potere della Vita. Come due enormi strappi ai lati, la colpa e la paura fanno uscire quella preziosa essenza vitale, lasciandovi avvizziti, inefficaci, ed accorciano la vostra vita, mentre la vostra sostanza vitale viene usata per vivificare tutto quello che temete. Rovesciare la situazione facile. Permettete a voi stessi di morire al passato, e svegliatevi all'attimo presente. Perch dovreste esitare ? Le vostre esperienze passate sono veramente di cos vasto respiro da fornire una base per la comprensione del presente ? Meritano davvero l'autorit e la credibilit che attribuite loro ? Quanta attenzione avete prestato a tutti i fattori presenti negli eventi della vostra vita ? Se vi concentrate sulle vostre esperienze passate, come potete essere attenti a quello che avviene al momento ? Dov' la vostra attenzione adesso ? Siete l dove la vostra attenzione vi porta. In effetti, siete la vostra attenzione. Se la vostra attenzione frammentaria, siete frammentari. Se la vostra attenzione si trova nel passato, vi trovate nel passato. Quando la vostra attenzione si trova nell'attimo presente, siete alla Presenza di Dio, e Dio presente in voi. Morite a tutto quello che in realt non esiste, e scoprite quello che esiste. Lasciate andare tutto quello che pensate di sapere. Siate onesti: tutto quello che sapete si riferisce al

passato. Non esiste, agli occhi di Dio. Agli occhi di Dio, il vostro sapere non nient'altro che polvere negli occhi di un bambino, povere che vi rende ciechi allo splendore della Creazione. In effetti, niente di ci che conoscete ha significato eterno. Quando agite in base a ci che pensate di sapere, agite senza fondamento divino. Credere in ci che sapete non credere in Dio. Aver fiducia nella vostra conoscenza non aver fiducia in Dio. Non importa quanto possiate imparare all'interno degli schemi finiti della vostra mente razionale, non vi avvicinerete di un passo alla comprensione di Dio, dell'universo, o di voi stessi. Il sapere, cos come lo intendete attualmente, non vi porter mai pi vicini alla Vita. Non aggrappatevi, immaginando che ci sia legittimo, a questo o a quel segmento della vostra esperienza, come se questo o quel frammento del passato fosse in qualche modo degno di salvezza. "Bene, ", potreste dire, "morir ad ogni cosa, eccetto che a questa. Questa troppo sacra. Questa significa troppo per me." Lasciate perdere! Pu esserci niente che significhi pi della Vita stessa? Di qualunque cosa si tratti, non ne avete pi bisogno. Forse vi preoccupa il fatto che alcuni aspetti della vostra identit non sopravviveranno al processo psicologico. Pu darsi che abbiate ragione. Ma potreste anche sbagliarvi. Lasciate perdere. Non fa assolutamente alcuna differenza Non c' nessuna garanzia che questo o quello sia destinato a sopravvivere alla vista di Dio. Ma le sole cose che sono in pericolo, le sole cose che non sopravviveranno, sono quelle che non esistono indipendentemente dai vostri concetti, le cose che non hanno alcuna realt a parte quella che voi attribuite loro. Tutto quello che vi essenziale viene conservato dal potere creativo del Dio vivente. Tutto quello che mantenete in vita voi stessi, tramite il cattivo uso delle vostre facolt creative, serve soltanto a coinvolgervi in aree dove le vostre energie vitali vengono mal incanalate e, alla fine, dissipate. Qualsiasi credo, concetto, o convinzione, che rispecchi veramente ci che presente nella mente di Dio, sar ancora l sull'altro lato del processo psicologico. Perci, nel rinunciare ad i vostri attaccamenti personali, non avete niente da temere. Tutto quello che stato santificato da Dio continuer ad esistere. Soltanto ci che ha cercato con l'inganno di sottrarvi al vostro destino perir. veramente molto semplice, lasciate perdere tutto quanto. Vedete che cosa ha in serbo per voi il Signore. Ogni esitazione indica soltanto che continuate ad aver fiducia nella paura e nella ragione. Sono questi i falsi di di quest'epoca. Continueranno a tenervi schiavi fino a che non avrete ristabilito la vostra fiducia nell'Amore e nella Vita. Abbiate assoluta fiducia in Dio, e la Verit del Suo divino disegno si riveler in ogni situazione. Questo disegno il vostro manuale operativo. Ignoratelo in favore delle vostre interpretazioni, ed ignorerete la vostra identit. Costantemente vi vengono forniti dalla fonte della conoscenza infinita, informazioni specifiche per tutte le possibili situazioni. Perch non aver fiducia in questo ? Il vostro primo impulso sar sempre ed sempre stato l'espressione dell'istruzione programmatica che proviene dal vostro sistema analitico subliminale, un suggerimento del vostro Creatore. Sar un messaggio diretto che proviene dal vostro vero s. L'impulso della Vita, la porta d'accesso a ci che chiamate "cielo". attraverso questo primo impulso che la scintilla spontanea della divinit si differenzia, tramite voi, nelle diverse situazioni contingenti. Esso pu stimare e valutare i fattori presenti in qualsiasi situazione ad una velocit di gran lunga superiore a quella dei processi del vostro pensiero razionale. Avete a disposizione tutte le informazioni pertinenti dell'universo, se solo vi aprite ad esse. Quando sarete consapevoli della vostra totalit, l'impulso della Vita vi trasmetter qualsiasi cosa vi serva conoscere in ogni data situazione. Il suo messaggio arriver sempre sotto forma di un impulso spontaneo. Siate attenti.

La Danza della Vita


Da bambini la vostra prigione concettuale non era interamente chiusa; continuavate a conservare la capacit di entrare nel mondo dell'eterno essere. Come figli risvegliati di Dio, sarete di nuovo in grado di accelerare o rallentare lo scorrere del tempo, di fermare le gocce di pioggia contro il vetro, o la guerra in Medioriente. Con la consapevolezza ininterrotta dell'eternit, con il vostro sistema automatico di analisi dei dati che vi fornir risposte infallibili alla velocit di migliaia di volte al secondo, avrete tempo pi che sufficiente per valutare correttamente tutti i fattori presenti in un determinato momento, in ogni possibile circostanza. Determinerete la linea d'azione ottimale con la facilit e la grazia di un ballerino. Sceglierete sempre il sentiero della risposta migliore, non perch vi manchi il libero arbitrio, ma perch tale sentiero rappresenter per voi sia la via pi facile, che quella di maggiore realizzazione. Non userete pi la vostra volont personale per commettere inutili errori, ma per scoprire quale potrebbe essere il ruolo pi creativo da assumere nella totalit. Scegliendo di compiere il volere di Dio, scoprirete l'unica vera libert. La vostra capacit raggiunger la sua perfezione potenziale, cos non sar difficile correggere le disarmonie delle situazioni storiche in cui vi troverete. Vivendo in questo stato di grazia, funzionerete in maniera molto simile ad un computer: controllerete le variabili di ogni data situazione, determinerete il modello ottimale di condotta, misurerete, inserirete nuovi dati, e cosi via, molte volte al secondo. Tutti i dati pertinenti alla situazione saranno elaborati automaticamente a livello inconscio. Coscientemente, saprete sempre qual' la linea d'azione da seguire per sviluppare il massimo delle vostre potenzialit. Il vostro meccanismo interiore di controllo, ritornato finalmente sotto la guida dell'impulso direttivo della Vita, si occuper in maniera inconscia di ci. Sar semplice e naturale come il respiro. La chiave per questo nuovo tipo di funzione sta nell'aver fiducia nel progetto che il Creatore ha gi inserito nel vostro corpo fisico. Potete immaginare quanto sarebbe scomodo, se vi venisse richiesto di assumervi la responsabilit cosciente di tutti i sistemi automatici del vostro corpo? In un certo senso, questo quello che fate, quando non tenete conto dei vostri sistemi autonomi di elaborazione delle conoscenze, e privilegiate il processo del pensiero razionale. Storicamente, la vostra mente stata occupata da un carico superfluo di stimoli sensoriali che non erano affatto destinati ad essere sottoposti al processo cosciente. La vostra funzione cosciente appartiene ad un altro regno, il regno della creazione spontanea, della danza, della musica e della gioia. Perch questo quello che cominciate a fare quando ricominciate ad aver fiducia nell'impulso della Vita: iniziate a danzare - a danzare al ritmo della vostra anima. Ci sono sette canali vibratori fondamentali all'interno del corpo energetico globale dell'Essere Planetario. Internamente ad ognuno di questi sette canali primari ci sono sette canali secondari. L'esecuzione cosciente delle vostre responsabilit creative secondo il disegno globale, avverr nell'uno o nell'altro dei sette canali primari. La scoperta di quale sia il livello dell'Essere Planetario nel quale siete destinati a svolgere una determinata funzione, non avverr tramite un processo intellettuale. Avverr attraverso la sensibilit interiore alle sensazioni, alle vibrazioni ed ai ritmi planetari. Una volta che sarete in armonia con questi ritmi, scoprirete che i doveri funzionali che siete chiamati a svolgere, sono proprio le cose che volete maggiormente fare. Non pi schiavi delle false responsabilit, nate dalla paura e dall'assuefazione ai modelli passati, prenderete gli strumenti del vostro mestiere e gioirete nell'espletamento creativo del volere di Dio.

Quando lavorerete in questo nuovo modo, ognuno sentir le differenti note del compito funzionale di qualsiasi altro, e danzer realizzando il proprio dovere particolare. In ciascuno dei canali primari, tutte le melodie avranno lo stesso ritmo e la stessa base musicale, ed ogni canale sar in relazione armonica con tutti gli altri. Tutt'intorno a voi, ovunque sul pianeta, risuoneranno gioiose melodie, tutte perfettamente sincronizzate l'una con l'altra, all'interno di un'orchestrazione squisitamente equilibrata: sar una sinfonia perfetta, una canzone d'amore del Creatore al pianeta Terra. In questo stato di grazia, non sarete pi obbligati dagli stringenti dettami delle vostre interpretazioni razionali. Non sarete pi tenuti prigionieri dentro la struttura dei vostri concetti. Sarete liberi di passare fluidamente, in una gioiosa oscillazione ritmica, dalla realt come totalit immanifesta di Dio, alla realt come Sua specifica proiezione funzionale nella forma. Pescando direttamente dai sistemi d'informazione dell'Essere Eterno, la vostra specie ricondurr la Terra ad un'et di gioia e prosperit inimmaginabili. Il programma del vostro vero lavoro qui sulla Terra esiste gi dentro di voi. Non necessario che prendiate istruzioni da ci che si trova fuori di voi, non da questo libro, forse ormai sorpassato quando lo leggerete, non da persone, oggetti, od eventi. Queste cose possono aiutare a volte, ma il vostro compito primario di risvegliare il Cristo vivente nel vostro cuore. Quella la vostra vera identit. Esprimete Dio in tutto quello che siete, e gettate via le stampelle che vi hanno aiutato a fare i primi passi insicuri attraverso la storia. Voi siete il mezzo attraverso cui Dio ama la Creazione. Siete l'occasione grazie a cui le energie catalizzatrici dello stadio finale del processo creativo emergeranno.'Siete i sommi sacerdoti e sacerdotesse, investiti dell'autorit di compiere l'unica vera Messa, la Messa Cosmica del Mondo, nella quale la Materia viene innalzata con amore alla Presenza di Dio, e insufflata del potere e della Vita dello Spirito. Perci siate consapevoli, o figli della luce, della vostra importanza, non come individualit distinte, ma come ingredienti determinanti della struttura di tutta la Creazione. Le cose che fate oggi, le cose che farete domani, quelle che farete la settimana prossima, hanno un significato molto pi grande di quanto possiate sospettare. Siate coscienti di quello che fate, perch siete il seme, l'origine di molte cose che debbono avvenire. Attraverso le vostre azioni di oggi, vasti mondi verranno creati e distrutti. Proprio come un telescopio puntato su di una stella lontana deve effettuare solo una piccolissima rotazione intorno al suo fulcro, perch la zona su cui puntato si sposti di molti anni luce, cos voi vi trovate in quel luogo dell'inizio che avr effetti immensi sui mondi futuri non ancora nati. Siate consapevoli di ci. Siate consapevoli di voi stessi. Siate consapevoli della vostra responsabilit. L'esistenza in questi mondi della forma un privilegio meraviglioso, troppo bello per essere espresso a parole, ma anche una responsabilit. Dovete cominciare ad accettare questa responsabilit, oppure la vostra libert continuer ad essere limitata, come lo oggi. Abbandonate la struttura della passata identit; consegnate ai guardiani delle porte dell'Eden tutte le vostre definizioni di adesso; desistete dal vostro sciocco attaccamento alla realt e venite ad unir-vi a noi nella libert delle stelle. Il passaggio aperto. Morite a tutto quello a cui cos stoltamente vi aggrappate. Deponete le vostre credenze, riconoscendole per quegli agenti di separazione che in effetti sono. Non riponete la vostra speranza in nient'altro che in ci che , e contemplatene la pienezza ad ogni istante. Tempi nuovi stanno davanti alla vostra specie, tempi di realizzazione, di pienezza e di avventura. Accettate questi tempi. Muovetevi verso di loro. Danzate nell'impeto della loro inevitabilit. Questo il respiro della Vita e la musica di Dio, da cui siete rimasti esclusi per cos lungo tempo. La vita adesso. La Vita nella Presenza di Dio esiste soltanto in quest'istante

preciso. 1 pensieri orientati verso il passato o verso il futuro, servono soltanto a restringere e limitare la quantit della corrente vitale che infonde vita alla vostra manifestazione. Non avete idea di quanta energia scorrer attraverso di voi quando avrete dato prova della vostra lealt e liberato i vostri sistemi energetici dai loro blocchi. Riuscite a liberarvi delle strutture concettuali orientate verso il passato e il futuro, che impediscono l'avverarsi di ci? Volete venire con me, unirvi a me in un viaggio di inimmaginabili avventure? Venite, amici miei, la porta aperta. Abbandonate la paura. Abbandonate la ragione. Lasciate indietro il passato. E preparatevi alla trasformazione. Ci sono passi preparatori per avvicinarsi al punto di potersi aprire alla trasformazione, ma questo non un processo sequenziale, non un rituale complicato. Pu succedere in un batter d'occhio. Richiede un solo passo, una sola decisione, un solo evento. Quando questo ha luogo, facile come respirare, semplice come un sorriso; all'improvviso, semplicemente sapete; all'improvviso, sapete ad un livello di certezza che rende impossibile ogni diverso tipo di conoscenza. 1 vostri occhi si aprono, per la prima volta vedete cosa c' oltre la parete della prigione, fate un salto. Saltate nell'ignoto: vivi, svegli, per la prima volta consapevoli di chi veramente siete. Quando sarete pronti a fare questo balzo, lo saprete. Non ci sar altra scelta. Improvvisamente realizzerete che tutte le paure, i problemi, tutti i dilemmi razionali facevano solamente parte di un sogno, di una finzione che avete ostinatamente continuato a tenere in vita. Identificandovi con l'Essere che il fondamento di tutta quanta la Vita, potete comprendere che la forma particolare attraverso la quale coscientemente vi proiettate in questo momento, non quello che siete realmente. Non appena iniziate a vedere il vostro corpo come uno squisito strumento di esplorazione, destinato ad esprimere il vostro spirito, potete rilassarvi- Le vostre preoccupazioni riguardo alla sopravvivenza iniziano a sparire. Non significa che il corpo diventi poco importante, ma piuttosto che avvenuto un cambiamento fondamentale di identit. Voi non siete il vostro corpo. Non siete i vostri pensieri. Non siete quello che sentite, e nemmeno il ruolo che svolgete le esperienze che avete. Voi siete lo Spirito stesso della Vita che danza nel corpo umano, dilettandosi della splendida opportunit dell'incarnazione, che esplora i regni della materia, e benedice la Terra e tutto quello che c' su di essa. Il processo psicologico che fa scattare questa consapevolezza ha luogo nell'attimo presente. Dovete essere l, pienamente presenti, per farne l'esperienza. Non difficile. Semplicemente siate consapevoli di qualunque cosa stiate facendo. Se state spalmando il pane, non pensate alla vostra sete. Se state ascoltando un amico, non pensate a quello che direte dopo. Se state mangiando qualcosa, non pensate a quello che farete quando il pasto sar finito, ma mostrate il vostro apprezzamento verso la Terra, tramite la pi completa attenzione. In qualunque attivit siate coinvolti, siate totalmente l con tutta la vostra consapevolezza. Questo vi attirer nella Presenza di Dio, e vi mostrer velocemente quali aree della vostra vita hanno maggiormente bisogno di rettifica. La questione non quanta Presenza di Dio potete far entrare nella vostra vita, ma quanto della vostra vita potete far entrare dentro il presente. La Presenza di Dio ovunque. Dovete soltanto abbracciarla coscientemente con la vostra attenzione. Una volta che avrete imparato a focalizzare l'attenzione nell'attimo presente, potrete cominciare ad affidarvi alle vostre facolt intuitive per riceverne indicazioni. Queste fonti intuitive sono il rapporto diretto che avete con la totalit del vostro essere. Fidatevi di loro. Non v'inganneranno. Sorgono

involontariamente dalle profondit del vostro essere, come il respiro che esalate. Vi informano istantaneamente di tutto quello che avete bisogno di sapere, in qualsiasi situazione. Vi forniscono un resoconto, basato sull'infallibile saggezza del vostro Creatore, che sa sempre quale il modo migliore di comportarvi in ogni circostanza. Non vi possono aiutare per il futuro. Non possono aiutarvi per il passato. Ma possono essere vostri inestimabili piloti nel momento presente. Pu darsi che il seguire questi impulsi intuitivi distrugga molti modelli di comportamento precedenti, ma non pensateci due volte, lasciateli cadere. Procedete con la fede di un bambino. Sar molto meglio per voi distruggere da soli quei modelli di vita disarmonici, piuttosto che aspettare che la crescente intensit vibratoria che avvolge l'atmosfera terrestre li distrugga per voi. L'informazione di cui necessitate viene decodificata dalla composizione strutturale di ogni singola cellula del vostro corpo. Cercatela l. L'intervallo di esitazione che esiste tra il vostro iniziale impulso vitale e la sua eventuale accettazione o rifiuto, pu sembrare una cosa da niente, ma se si considera quanti intervalli simili esistono mediamente in un giorno, e quanta energia umana collettiva si riversa in questi intervalli, vengono le vertigini. t questa l'apertura attraverso cui tutta la vostra specie viene prosciugata della sua sostanza vitale. Per compiere il lavoro che avete davanti, non potete permettervi un simile spreco. Il condizionamento culturale vi ha convinto che distogliere l'attenzione dalla considerazione razionale degli eventi passati e futuri, paralizzerebbe la capacit di attendere alle vostre responsabilit. In realt vi renderebbe liberi di dedicarvi alle vostre vere responsabilit. Queste consistono nell'essere voi stessi, nell'esprimere l'essenza pi interiore del vostro spirito, e nell'esprimere Dio nella forma sulla Terra. Per fare questo, dovete essere alla Sua Presenza. Considerate tutte le varie questioni della vostra vita, nello splendore della luce vivente che scaturisce dal Suo Essere. Tutto ci che nella vostra situazione di vita reale, rimarr, e tutto quello che non reale, non esister pi. Che facile maniera di risolvere i problemi! Adesso la vostra ragione troppo permeata da valori egoistici, troppo lenta e suscettibile di essere manipolata, per risolvere soddisfacentemente i vostri problemi sempre pi complessi, sia personali che globali. Contate sulla luce dell'anima, sull'illuminazione del vostro spirito, per le risposte, e lasciate che qualunque cosa non regga a questa luce, torni a dissolversi nell'oscurit dalla quale venuta. Se un giorno, improvvisamente, scoprite di essere svegli come se aveste sperimentato il processo psicologico, ma sentite di non essere ancora fermamente radicati nella nuova realt, restate zitti durante questo periodo di transizione. Non usate i poteri ottenuti in modo da attirare l'attenzione. Il momento dell'azione verr presto. Quando verr, lo saprete con certezza. Nel frattempo, non limitate intenzionalmente il vostro spirito, ma andate avanti nelle vostre occupazioni allegramente, con il minimo di coinvolgimento personale, mantenendovi centrati nello spirito vivente dentro di voi. Quando diverrete saldi e sicuri di sapervi mantenere nella Presenza di Dio, troverete la somma realizzazione semplicemente nel fare ci che vi richiesto in quel momento. Nello stato di grazia, le vostre false identit cadranno e rimarr, durante il periodo della vostra informazione, un'identit individuale molto pi flessibile e funzionale di qualunque altra abbracciate adesso. Quest'identit non sar un'identit esclusiva, che si sente separata dal resto della propria specie, ma un'identit di cooperazione che comprende di poter servire il tutto attraverso la sua unicit.

Sinfonia Planetaria
Nello stato decaduto di coscienza, ciascun essere umano agisce senza curarsi della musica della Vita che risuona negli altri. Non c' armonia, n direzione od arrangiamento. Siete come le note emesse a caso da un'orchestra, prima che il direttore accordi tutti gli strumenti. Il Direttore d'Orchestra Supremo richiama ognuno all'attenzione, vi richiama alla memoria dell'unit e dello scopo, adesso, ricordando a tutti che venuto il momento di smettere di accordare separatamente gli strumenti, e di iniziare ad accettare la direzione dell'Unico che comprende il Tutto. Quando inizierete ad essere attenti ai dettami del Direttore Interiore, comincerete a suonare al ritmo della Sinfonia Planetaria, armonizzandovi con gli altri e con la vita tutta. Non considererete pi voi stessi come pi o meno importanti degli altri. Smetterete di identificarvi con la forma individuale ed inizierete ad identificarvi con la collettivit del vostro essere lo Spirito di Cristo. Cristo il nome che viene dato all'Uomo, una volta che si risvegliato dall'oscurit della Materia. Cristo il nome dell'essere unico, unificato, che la totalit della coscienza umana collettiva. L'identificazione con il Cristo, la chiave dell'epoca che vi sta davanti. Nei giorni a venire, tutto quello che vi ha tenuti separati e distanti esploder, liberando il vostro pieno potenziale. Mai pi avrete bisogno di gonfiarvi d'immaginaria importanza, poich comprenderete che siete molto pi importanti di quanto abbiate mai osato sognare. Non commetterete pi l'errore di scambiare la vostra identit come forma, per qualcosa di pi grande di quello che . Finch vi troverete nella forma, vi vedrete come esseri di luce, in un universo di esseri vostri pari, tutti egualmente essenziali al tutto. Al di l della forma, invece, nell'Altra Realt, sperimenterete la totalit di voi stessi nella piena consapevolezza di chi veramente siete. Voi siete la Presenza di Dio. Dio presente sulla Terra grazie a voi. Una volta che sarete in grado di aprirvi completamente al significato di questa verit, essa illuminer ogni vostra esperienza nella forma. Comincerete a suonare la parte che vi spetta nella Sinfonia Planetaria, facilmente e con chiarezza. Non appena comincerete, come individui singolarmente definiti, a guardare fuori di voi, per scoprire come rendervi utili, non appena comincerete a compiere ci a cui siete stati destinati, parteciperete alla pace ed alla felicit del vostro Creatore. Raggiungerete un livello di coscienza talmente superiore a quelli precedentemente sperimentati, che la vostra vita prima di allora non vi sembrer nient'altro che un sogno. ora il momento di rendervi utili al Signore. Fate entrare la vostra consapevolezza in sintonia con quella di Dio. Imparate a vedere il mondo con occhi nuovi. Osservate qual' il vostro posto nel vostro tempo e nella vostra cultura, alla luce di tutto quanto abbiamo detto finora. Questo, da solo, alterer il vostro modo di operare. La percezione della pi vasta Realt vi render capaci di vedere molte cose che, pur essendoci sempre state, non avevate mai notato prima, cose che altri intorno a voi forse ancora non notano. Quando comincerete a vedere queste cose, uno degli effetti collaterali sar che la vostra capacit di sopravvivenza si centuplicher. Una volta che vedrete effettivamente il Regno dei Cieli all'opera sulla Terra, tutto quello di cui avrete bisogno per sopravvivere, verr attratto verso di voi come verso un magnete. La vita sar semplice e facile. I problemi spariranno come polvere che cada dagli occhi, e la gloria della Nuova Realt comincer a risplendere all'esterno, in tutto quello che fate. Con grande chiarezza e pace farete quello che necessario. La vita vi dar i doni che ha in serbo per voi. Cos si manifester il frutto della reintegrazione, il frutto del vostro ritorno. Gi scorrono fiumi di Vita e le citt brillano come diamanti, per coloro che hanno occhi per vedere.

Guardate con gli occhi di Dio. Fate che la Sua visione sia anche la vostra. Osservate il mondo nuovo che si svela di fronte a voi mentre il vecchio contemporaneamente cade, come le foglie di un albero in autunno. Rivendicate la vostra identit in Cristo, e dimorate nel nuovo mondo anche mentre prende ancora forma sotto i vostri occhi. Non focalizzatevi su quel mondo che si polarizza nella direzione dell'egoismo e della paura. Non prestate attenzione a ci che di vecchio crolla intorno a voi. Appartiene al passato, presto non sar pi. Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti, e concentratevi unicamente sulla costruzione del nuovo. Se vi scoprite capaci di vedere nella cultura contemporanea, pi il buono che il marcio, continuate a lavorare all'interno di quella cultura, in qualunque posizione sentite che vi si addica. Spargete luce su tutto quello che incontrate. bene che sia cos: la vostra influenza accelerer l'avvento di ci che nuovo. D'altra parte, se non siete in grado di vedere molto valore nella qualit della vita del mondo attorno a voi, costruite pazientemente il nuovo nel vostro cuore. Il momento di agire verr, e saprete quando sar l'ora di avventurarvi fuori. Usate qualsiasi immagine concettuale vi serva per il vostro lavoro, in maniera cosciente e concisa, come un chirurgo userebbe un bisturi. Non perdete mai di vista la visione del nuovo, ed amate incondizionatamente gli ostacoli. Uccidete i draghi con la compassione. possibile che le vestigia del vecchio mondo si rendano conto che il nuovo funziona meglio, e comincino ad allinearsi spontaneamente con i modelli di vita emergenti. Altri aspetti del vecchio, non potendo accettare i necessari cambiamenti, pu darsi che semplicemente si esauriscano senza troppe parole. Alla fine, non saranno quelli che gridano pi forte a trionfare, ma quelle anime semplici che, con fiducia, accettano l'inevitabile e lavorano pazientemente ed onestamente affinch la loro vita si radichi nell'amore di Dio. Allontanate le vostre energie da quei sistemi di informazione che servono soltanto ad attirare l'attenzione sulla distruzione del vecchio. Allontanate l'energia del vostro interessamento da tutte quelle forme di 'media' che vi tengono costantemente al corrente delle grida di morte dei sistemi di sfruttamento e manipolazione. Non siate interessati alla negativit globale, ma prendetevi cura di voi stessi, dei vostri figli, delle vostre famiglie e comunit. L troverete la migliore delle notizie che il tempo venuto, e che l'Essere Planetario del quale fate parte si sta alla fine cominciando a svegliare, e a scrollarsi di dosso le coltri della storia.

Isole del Futuro


Quando vi riorientate verso il nuovo, venite automaticamente attratti verso quei centri il cui clima tende maggiormente a promuovere un modo sano di vivere. Questi centri rappresentano i punti focali intorno ai quali si formeranno gli organi dell'Essere Planetario. Saranno, in un certo senso, le isole del futuro nel mare del passato. All'interno del loro campo energetico, fiorir la Nuova Era, che da l si diffonder organicamente fino a coprire la Terra. Saranno le prime teste di ponte che le forze in avvicinamento si assicureranno, i punti d'ingresso attraverso cui verr incanalata l'energia della trasformazione risanatrice. Tutti questi centri opereranno insieme per preparare la razza umana al suo risveglio collettivo. Alcuni di essi avranno un orientamento ed un rilievo particolari. Altri saranno pi eclettici ed universali. Ma tutti quelli che fanno veramente parte del nuovo, saranno uniti nello spirito della Vita nascente. In ognuno di questi centri, qualunque siano le forme che capiter loro di avere, la presenza della Vita cosciente fornir l'ambiente all'interno del quale gli individui che cercano

sinceramente di sottoporsi al processo psicologico e di partecipare al lavoro del Signore, potranno operare tutti gli accomodamenti necessari per radicarsi fermamente nelle vie dello Spirito. Molti posti di tal genere esistono gi adesso. Molti di pi ne sorgeranno nei restanti decenni di questo periodo di transizione. Nel momento in cui la prossima generazione raggiunger la maturit, ci sar gi un'estesa rete di tali isole. Sar allora per gli individui una cosa comune passare l'intera esistenza entro la struttura di queste comunit. L'et in arrivo non va verso l'esasperazione dell'individualismo. Durante il processo di transizione, molti invece troveranno di aiuto stare vicino ad altri che hanno gi compiuto, o stanno compiendo, i necessari aggiustamenti vibrazionali. Un ambiente in cui si sia avvolti dalla comprensione pu accelerare moltissimo tale processo. I ruoli che ad ognuno di voi sar richiesto di rivestire nei giorni della trasformazione planetaria, saranno molteplici e vari. In questo periodo preparatorio, potete aiutarvi l'un l'altro ad impararli, senza attaccamento o giudizio. Una gran parte dell'addestramento di questi centri consister proprio in questo. Imparerete ad assumervi la responsabilit delle vostre funzioni particolari senza identificazione personale, a condividere con altri le risorse individuali, in quanto parte di un tutto pi grande, e a rinunciare a modelli di comportamento in contrasto con il flusso armonioso dello spirito. All'interno di questi centri ci sar posto per il comando, ma principalmente nel contesto della gestione pratica. Tale leadership non former una gerarchia spirituale. Entro l'atmosfera fornita da questi centri, ognuno dovr prendersi la totale responsabilit del proprio risveglio. Sebbene il vivere ed il lavorare insieme acceleri lo sviluppo di ognuno, nessuno sar nella posizione di controllare arbitrariamente il sentiero di un altro. I veri leaders spirituali non cercheranno di mantenervi entro modelli di subordinazione, ma vi trascineranno il pi velocemente possibile verso il loro stesso livello e, se ne sarete capaci, anche oltre. Sull'altro versante del processo psicologico, i pi grandi fra voi saranno, cos come Ges ha insegnato, i servitori di tutti. Giustamente saranno questi servitori ad occupare le posizioni di direzione pratica. Coloro i quali non hanno l'umilt di accettare questa necessaria autorit, in merito alla vita di tutti i giorni, non saranno tra i miti che erediteranno la Terra. Una delle cose pi importanti nel processo di risveglio planetario la distribuzione della conoscenza. I centri odierni coinvolti nella Nuova Era sono gi impegnati in questo lavoro. La loro funzione consiste nel ricevere il soffio della Vita, tradurlo nelle informazioni necessarie a trasformare le strutture sociali esistenti, e distribuirlo in accordo con ci. Questo li coinvolger in tutti gli aspetti della comunicazione, non come osservatori, ma in qualit di programmatori e dirigenti. I vostri sistemi di comunicazione stavano aspettando questo giorno. Sono stati creati in vista di questo momento. Non rifiutate la tecnologia disponibile. Sebbene in passato se ne sia fatto abuso, essa in grado, in mani amorevoli, di trasformare la coscienza del vostro pianeta pi velocemente e in maniera pi efficace di quanto sarebbe mai possibile altrimenti. Questi sono gli strumenti della mano del Signore. Non temeteli, ma amateli, ed usateli per diffondere il messaggio di amore verso coloro che non hanno imparato a sintonizzarsi su altri pi diretti canali all'interno di s stessi. Nell'et a venire, i vostri mezzi tecnologici di comunicazione diverranno obsoleti, a causa di un sistema di scambio delle informazioni di gran lunga superiore. Allora, nessuno avr bisogno dei sistemi oggi in uso, e soltanto pochi li troveranno interessanti. Ma per un breve periodo ancora, dovranno essere veicolo di molti cambiamenti. Usateli con saggezza e discrezione.

In questa cultura delle lettere lavorerete con le parole, ma dovete comprendere che non saranno tanto queste a diffondere il messaggio, quanto lo spirito che voi sarete capaci di infondere in esse. Scegliete le parole con cura e con saggezza, o meglio ancora, lasciate che lo Spirito le scelga per voi. Ma sappiate che esse non sono altro che rappresentazioni di una verit pi grande. Che questa verit sia innanzitutto chiara a voi stessi, in modo che ci che dite rifletta tale chiarezza. molti non ricorderanno nemmeno quanto avranno udito, tranne il fatto che si saranno sentiti in qualche modo pi leggeri e pi vivi, dopo essere stati in contatto con voi. E cos deve essere. non vendete voi stessi o la vostra organizzazione. Coloro che sono destinati ad incontrarvi, e a lavorare con voi, vi troveranno. Quando il lavoro del vostro centro comincer a fiorire nella prima luce dell'alba, non concepite voi stessi come esseri speciali, o in qualche modo superiori ad altri che stanno lavorando altrove. Il vostro centro quello pi appropriato per voi, forse, ma la stessa verit pu essere esperita tramite forme diverse, e la stretta identificazione con qualsiasi forma particolare, per quanto tendente verso lo Spirito, una mera estensione dell'io. Tutti gli esseri risvegliati sono uguali agli occhi del Signore. Tutti gli organi risvegliati del corpo di Cristo sono ugualmente essenziali per il lavoro che deve essere compiuto. Quanto pi sarete capaci di utilizzare una forma senza enfatizzarla, tanto pi sar potente l'impatto dello Spirito. Comprendete che sebbene siate gli strumenti del mutamento, non siete voi, in senso individuale, che lo causate. il Creatore che, muovendosi all'interno della vostra storia, ne la forza motrice. Non appena il Suo Essere avvolger la vostra aura, avverr la trasformazione, con o senza la partecipazione di qualsiasi gruppo od individuo. Non dico ci per sottovalutare il ruolo che essi avranno. Ma non cadete sotto l'incantesimo della personalit. Fate che le vostre motivazioni siano semplici, e le vostre azioni avranno un significato molto maggiore. Se incontrate sulla vostra strada qualche frammento della verit, riconoscetelo e rispettatelo, ma non attribuite ad esso un'importanza maggiore di quanta ne abbiano i frammenti di verit che altri intorno a voi scoprono dentro di loro. In questi anni di transizione, i concetti che si dimostrano di beneficio per voi, non sono necessariamente gli stessi concetti che altri troverebbero d'aiuto. Tutti i raggi della ruota convergono nel mozzo. Siate pazienti, la mano del Signore sopra tutte quante le cose. Lasciate che ognuno graviti intorno al livello di comprensione a lui adeguato, e siate impeccabili nel vostro. Con la quiete nella mente ed il silenzio nel cuore, entrate nella presenza della vera identit, dove non esiste n colpa n vergogna, n paura n biasimo, ma soltanto l'amorevole espressione della verit. Respirate profondamente e identificatevi con il respiro vitale che anima il vostro corpo e che vede attraverso i vostri occhi. Allora manifestate agli altri quello che provate. Tramite voi ed il vostro centro, fate che lo Spirito crei un'isola d'amore e d'armonia che possa essere avvertita intorno a voi. Fate dunque sorgere queste isole! Fatele sorgere nelle Americhe. Fatele sorgere in Asia. Fate che coprano l'Europa con la loro pace. Lasciatele balzar fuori nel subcontinente indiano, e danzare attraverso il territorio dell'Africa. Fate in modo che si diffondano in Australia, in Nuova Zelanda, ed in tutte le isole dei possenti oceani. Fate che coprano il globo di una trama vivente di Verit ed Amore. Fate s che tutti gli uomini e le donne di ogni razza e nazione si levino insieme e danzino alla musica gioiosa della vita. Poich non c' che un unico Spirito Padre, ed un'unica Terra Madre. Tutti abbiamo una radice ed un destino comuni. Tutti siamo figli dell'argilla e del sole.

L'Informazione Vivente

Cristo l'essere unificato unitario la cui consapevolezza tutti condividono. l'essere che ha sacrificato, per un certo periodo, il proprio senso di identit unificata, ricoprendosi della materia di un pianeta affinch una specie potesse condividere la sua vita. Si addormentato per sognare un processo evolutivo che lo avrebbe lasciato, al suo risveglio, rivestito di un corpo fisico composto di molte cellule umane. La prima venuta di Cristo si verific quando, per la prima volta da che la vita era comparsa sulla Terra, la coscienza totale si risvegli nella struttura di un uomo: Ges di Nazareth. Tramite Ges, il Cristo cammin sulla Terra ed inizi a preparare la popolazione umana. Insegn agli uomini dell'Impero Romano, confinati nella materia, ad agire in maniera opposta a tutte le loro inclinazioni abituali: ad amare il proprio nemico, a dar via tutti i beni materiali, ad essere umili e cos via. Insegn alla gente come infrangere uno ad uno i princpi basilari di cui a quel tempo si serviva Satana per regolare il mondo conosciuto. Dopo l'Ascensione di Cristo, i suoi seguaci sistemarono in un libro i suoi insegnamenti e la storia della sua vita. Questo libro fu scritto durante un periodo storico in cui gli esseri umani non possedevano alcuna conoscenza scientifica: n il concetto dell'evoluzione, n alcuna teoria ologrammatica, e nessun'altra comprensione se non quella dei fattori pi rudimentali dell'esistenza su questo terzo pianeta della stella che si chiama Sole. Ciononostante, esso si dimostr una terribile minaccia per i governi che erano al potere. Satana sapeva che avrebbe dovuto dedicare ad esso tutto il suo impegno se non voleva risultarne totalmente distrutto. Sapeva che se la gente avesse iniziato a comportarsi secondo le informazioni che quel libro conteneva, la sua influenza avrebbe finito per cessare del tutto. Perci escogit un piano ingegnoso, al fine di usare proprio il potere di quelle informazioni per impedire la loro effettiva applicazione. Organizz una grossa struttura burocratica intorno ai semplici insegnamenti di Ges. Mobilit migliaia di interpreti 'ufficiali' entro un clero elitario e li mand fra le masse per infastidirle, per confonderle, per ispirar loro pregiudizi di ogni genere verso il messaggio di Cristo. Non si curava di coloro che adoravano Cristo superficialmente, purch continuassero nei fatti ad adorare i loro beni materiali. Non si curava di coloro che si dedicavano al servizio degli insegnamenti di Ges solo a parole, senza metterli in pratica. La sua manovra principale per distrarre gli esseri umani dal messaggio di Cristo, fu quella di esaltare il messaggero ed il meccanismo del messaggio, ignorando al contempo la sostanza di ci che veniva insegnato. Il richiamo ad assumersi personalmente le proprie responsabilit ed a rendere operanti gli insegnamenti di Cristo nella vita quotidiana, si perse nell'adorazione del crocifisso e, pi tardi, nell'adorazione delle scritture. Il messaggio di Ges di liberarsi dall'influenza della materia e di essere colmi di Spirito Santo, fu sepolto sotto un catalogo di verbosit religiose e di interpretazioni dogmatiche. Vennero incoraggiati in nome del Signore il moralismo ed il fanatismo, e molti morirono per difendere interpretazioni che nulla avevano a che fare con le semplici verit di Ges. facile per i moralisti di oggi autogiustificarsi, con una sorta di superiorit presuntuosa, ogniqualvolta vengono menzionate l'Inquisizione e le Crociate, ma sono soltanto i nomi ed i luoghi ad essere cambiati. Ovunque vada il mio sguardo e ovunque io porga orecchio, coloro che affermano di seguire la via che ho insegnato ostentano la loro superiorit religiosa nei confronti di quelli che si esprimono con parole diverse, come una donna potrebbe ostentare un capo di vestiario dal disegno esclusivo. Non c' niente di pi triste che osservare questo comportamento fra coloro che affermano di vivere secondo la mia verit.

non sono dunque stati sufficienti duemila anni per educare la vostra razza a percepire l'assurdit delle argomentazioni puramente razionali ? Ogni lingua in cui i miei insegnamenti sono stati tradotti non riflette altro che un'ulteriore variazione del loro significato originario. Persino nel contesto di una medesima lingua ci sono coloro che odono significati diversi esattamente nella stessa frase. Quelli che estrapolano tramite la mente razionale, invece che comprendere con l'amore del cuore, troveranno tanti e diversi significati quanti sono i granelli di sabbia del mare. Non sapete ormai che non sono importanti le parole, ma la vita dello spirito che sta dietro di loro ? Se in cuor vostro cesserete di amare qualcun'altro perch ha opinioni diverse dalle vostre, io vi eliminer dalla mia vita, come un potatore taglierebbe un ramo che non ha valore. Non tutte le foglie hanno la stessa forma. Ogni ramo non si distacca dal tronco nello stesso punto e nel medesimo modo. Voi siete tutti fratelli e sorelle nella coscienza interiore. Non vi separate l'uno dall'altro per il solo fatto che pensate in modi diversi. Quello che sta succedendo va molto al di l delle vostre infantili idee. Alla fine, saranno soltanto coloro che avranno abbandonato le loro opinioni personali, a capire la verit dell'amore incarnato. Io sono il Cristo. Vengo a voi tramite l'atmosfera della vostra coscienza. Vi sto chiedendo di aprire la porta della ragione, di permettermi di accedere al vostro cuore. lasciate che balzi fuori dalle ceneri della vostra ignoranza, come la fiamma che bruciava luminosa nel candore della vostra fanciullezza. Badate alla Bibbia dell'amore, alla mia presenza vivente nei vostri cuori, piuttosto che ai prolissi dibattiti di menti limitate intorno alla parola scritta dei tempi antichi. L'uomo non ha un passato impeccabile, ma la parola di Dio non mai cambiata. una parola di amore e di vita. Unisce e ricongiunge nella verit dell'essere tutti coloro che l'ascoltano. Le traduzioni verbali sono molteplici e varie, e se sono in grado di guidarvi verso l'amore e la verit che vive dentro di loro, bene, usatele allora. Ma se invece vi separano e vi dividono secondo le molteplici interpretazioni della ragione, mettetele da parte ed ascoltate tramite l'orecchio interiore, grazie al quale potete ricevere direttamente il mio messaggio. Esso vi giunge dall'amore che pervade tutto ci che esiste. Non tenete la mente entro modelli concettuali ristretti, ma rilassatela ed apritela come una rosa apre i suoi petali. Scoprite chi siete nella visione di Dio. Questi sono tempi magnifici per essere al mondo. Coloro che sezionano queste parole, o le parole antiche, non fanno altro che compiere il lavoro di Satana. Ascoltate la parola di Dio vivente nel vostro cuore e siate in pace. Fino al momento in cui tutte le idee umane cadranno e potrete entrare nel luogo segreto dove si rivelano i piani di Dio, non litigate l'un l'altro perch non intendete le cose allo stesso modo. Se qualcuno trova sbagliate queste parole, e dice che questo o quello non giusto, siate subito d'accordo con lui e badate alle cose del Padre. Per la ragione dell'uomo ci sar sempre qualcosa da ridire. Quelle che io oggi reco non sono semplici parole. Io porto la Vivente Informazione della Vita. Accettatela insieme all'amore con cui viene offerta. Io sono lo sposo, per usare le parole antiche. Venni a voi la prima volta attraverso un uomo chiamato Ges. la vostra razza non era allora pienamente preparata alla mia venuta, cos in quell'epoca posi i semi dell'evento che vi attende. Dovreste essere pronti per questi insegnamenti. Ho piantato i loro semi sulle colline della Galilea. Durante gli anni della Civilizzazione Cristiana si dovevano preparare uomini nuovi e donne nuove, poich lo sposo non avrebbe potuto mettere il vino nuovo entro vecchi boccali.

Ma rallegratevi! I millenni di astinenza sono finiti, ritorna lo sposo. Prepariamo il banchetto. Prendete e nutritevi di questa verit poich essa il mio corpo, e bevete questo amore, poich esso il tuo sangue. Sono venuto per stabilire una nuova relazione con la vostra specie, le vecchie abitudini non esisteranno pi. Guardate, tutto compiuto; io sono il seminatore e voi siete il mio seme. Nei tempi antichi ho fecondato la Terra. Ora il pianeta ha dato i suoi frutti e sta per cominciare il raccolto. Coglier i doni di questa grandiosa stagione per i recipienti della mia stessa coscienza. Se credete a queste cose, sar cos per voi. Se avete anche solo la fede di un granello di senape, finalmente vi ristabilirete, e pi grande sar la fede, pi veloce sar la guarigione. Chiunque vorr seguirmi, dovr morire a tutte le definizioni di se stesso, assorbire il mio spirito, e proseguire lungo le linee del mio campo vibratorio. Chiunque si aggrappi alla sua definizione di se stesso, perder la propria identit quando quella definizione non potr pi sussistere, ma chiunque abbandoni tutte le definizioni per amor mio e per entrare nella mia coscienza, condivider la mia eterna vita. Tutti coloro che percepiscono il mondo cos come lo percepisce un bambino, senza giudicare, con amore ed accettazione, riceveranno la mia consapevolezza. E tutti quelli che ricevono me, ricevono pure la consapevolezza di colui che mi ha mandato, la consapevolezza stessa del Creatore. Questo il dono pi grande. Ma non un dono che possiate tenere per voi. Esso entra soltanto in chi sia pronto a distribuirlo. Solamente facendolo fluire attraverso di voi, potete goderne. Pi sarete capaci di dare, pi riceverete. Nella misura in cui progredirete nella conoscenza e diventerete un canale della mia grazia, il torrente che passer attraverso di voi consumer tutti i residui della vostra condizione precedente. Vi scoprirete a funzionare a dei livelli di realt che adesso, anche se ve ne parlassi, non potreste capire. Chiunque impari a funzionare in questo modo, simile ad un uomo che abbia costruito la casa della propria identit sopra la solida roccia di ci che eterno. Non continuate a dedurre la vostra identit da ci che dovr presto morire, traetela invece dal modo in cui adesso io vi definisco: voi siete me, calato nel contesto del vostro ambiente. Dapprima verr a voi con la coscienza di un bambino, perch sar cos che percepirete di nuovo il vostro mondo. Chiunque riceva questa coscienza di fanciullo per amor mio, pi tardi ricever colui che mi ha mandato, quando il fanciullo sar cresciuto nello spirito. Ricevete cos come fanno i bambini, ed entrate nella mia vita. Le volpi hanno le loro tane, e gli uccelli il proprio nido, ma ci sono pochi esseri umani di questa generazione ove io possa posare le mie percezioni. Vi ho creato affinch foste i templi della mia consapevolezza, ma voi avete riempito di desideri materiali la mia dimora, e scacciato il mio spirito con il vociferare dei ladri. Non perdete tempo in vani rimpianti, ma apritevi al mio amore ed adoperatevi per cambiare. Se mi chiedete di indicarvi la strada, non vi respinger. Nessun padre darebbe una pietra al figlio che domanda la vita. Non siate troppo orgogliosi per pregare, perch i miei occhi effettivamente vedono, e le mie orecchie veramente odono. Non c' nemmeno un bambino sulla Terra, il quale reclami sinceramente la mia attenzione, che non la riceva pienamente. Molti di questa generazione si considerano troppo sofisticati per pregare, ma io vi dico che tutti costoro pregheranno prima che questa transizione sia finita.

Nessuno che sia diviso all'interno di se stesso sopravviver i tempi a venire. Sono tempi di integrazione e di completezza. La vita del corpo l'"io". Quando il vostro "io" indiviso, "Io" sono presente. Ma quando l'"io" frammentato, allora il corpo comincia a morire. Fate attenzione perci, identificatevi con la vita del corpo, ma non con la materia della Terra. Quando avrete un solo "io", il corpo sar pieno di vita e nessuna parte di esso conoscer la malattia o la morte. Quando frammentate la vostra identit, escludete alcune parti del vostro corpo dal mio nutrimento. Questa la causa della malattie. Sono venuto ad eliminare le tendenze materializzatrici che hanno accompagnato la formazione della vostra specie. Sono venuto a farvi dono dell'eterna vita. Metto in guardia tutti coloro che amano eccessivamente la complessit, perch questa appartiene a Satana. la mia via una via semplice. Non richiede di dare importanza ai rituali. A chi infrange i miei modelli senza saperlo, verr insegnato con pazienza, ma chi li viola intenzionalmente, pecca contro lo spirito della vita. Per questo peccato, il prezzo sar la morte. Non preoccpatevi per la vostra vita, a cosa mangerete o a cosa vi metterete addosso. La vita superiore alla materia, e il corpo pi che un veicolo. Guardate come vivono a lungo gli alberi. Osservate gli uccelli che non seminano n mietono. Non avete forse maggior consapevolezza di loro ? Allora perch mai vi preoccupate di queste cose ? Pensate forse che le vostre preoccupazioni possano prolungare la vostra vita di un'ora, o di un giorno ? Non sono i pensieri a dover controllare la vita; piuttosto vero il contrario. Allontanati da me, Satana, rimani nel passato al quale appartieni; togli i tuoi faticosi pensieri alla mente degli uomini. Io reco loro il pensiero della vita informando, nel momento in cui sono presente, ogni atomo del loro corpo di tutto ci che occorre. Se Dio procura alla vegetazione che ricopre la terra una possibilit di espressione tanto magnifica, quanto superiore sar quella che dar a voi, che siete fatti a sua immagine e somiglianza ? Guardatevi dal possedere molto. La vita di un uomo non dipende da quello che egli possiede, ma da quello che non lo possiede. Cercate il Regno all'interno, ed ogni cosa all'esterno verr trasformata. Io desidero condividere la mia consapevolezza con tutti, ma coloro che il giorno della mia venuta non saranno pronti, riceveranno solamente tanto quanto, secondo le loro modalit ed abitudine di ricezione, saranno capaci di ricevere. Chi credete saranno coloro che riceveranno i doni della mia pi completa consapevolezza ? Saranno i servitori buoni e fedeli, che si sono preparati alla mia venuta. Vengo soltanto adesso a portar vita alla Terra. Prima di me, la Madre ne ha acceso la scintilla, creando le forme esteriori necessarie al mio disegno. Ma io vengo solo ora a battezzare nel nome del Signore. Vengo ora ad animare la materia, cos come non mai stato fatto da prima dell'inizio. Voglio battezzare ogni specie con la mia propria definizione. Annuncer a tutte quante la loro vera funzione. E s, miei cari, gli animali parleranno. Non mai venuto in mente che nel Giardino di tanto tempo fa non fui io a dare il nome agli animali, ma Adamo, il figlio della materia ? E non vi capitato di pensare che il Creatore soltanto possiede il potere necessario a consacrare alla pienezza della vita ? Il livello della mia penetrazione vibratoria era a quel tempo molto sufficiente ad animare nelle varie razze l'elementare livello della vita mortale, ma allora la mia presenza non aveva raggiunto la sua pienezza. Cos, all'ombra del futuro evento, designai Adamo quale mio rappresentante. E in passato, prima che agli animali venisse data la definizione della spirito, Adamo dette loro il nome secondo la natura della loro forma e del loro genere fisico. Sono questi gli animali che oggi corrono e giocano in mezzo a voi. Ma io li trasformer, proprio come trasformer voi, in qualcosa di molto pi meraviglioso.

Non dovete respingere troppo rapidamente le visioni infantili e le superstizioni primitive predominanti tra i "meno istruiti" della vostra razza. Perch, sebbene tali semplici concetti non rappresentino certamente il fenomeno che sta per avvenire nella sua interezza, ne incarnano tuttavia le caratteristiche archetipe, alcune delle quali si esprimeranno a vostro beneficio. In troppi di voi esiste uno snobismo intellettuale che impedisce l'espressione disinibita del mio spirito. Il riportare in vita alcune delle vostre mitologie abbandonate, sar per voi la cura pi rapida. Pensate che io sia venuto per portare unit e pace alla Terra, e questo vero, ma per realizzare ci, devo prima separare quei campi vibratori che attualmente sono di ostacolo. Porto la spada della divisione che separer tutti gli elementi ponendoli al loro giusto posto. Quando vedete una nuvola sollevarsi da ovest, sapete che si avvicina una tempesta, e quando sentite il vento del sud, sapete che presto far caldo. Come pu dunque succedere che possiate vedere e udire tutti questi presagi di cambiamento, senza ancora sapere che il Regno dei Cieli vicino ? Non siate cos presi dalle vostre speranze ed interpretazioni personali da non riuscire a vedere il Regno fino a che non sia sopra di voi. Sono sconcertato da questa civilt, perch sin dalla giovinezza avete udito la mia parola, ma ancora non la capite. Molti che hanno i miei insegnamenti pronti sulla lingua, saranno nondimeno gli ultimi del mio Regno, a causa del loro orgoglio. E molti che non hanno studiato la parola scritta di Dio, ma che coerentemente con essa hanno amato i loro simili, saranno i primi. Chi esalta se stesso sar umiliato, ma chi avr fatto di se stesso un servitore dell'umanit, sar stabilito nelle posizioni di mia massima fiducia. stato detto dalle profezie che il tempo non sarebbe venuto fino a quando "un raggio di luce non avesse brillato per illuminare tutto ci che si trova sotto il cielo", e che quando questo avrebbe avuto luogo, l'evento sarebbe stato prossimo. Che coloro che hanno orecchie, odano. Che coloro che hanno occhi, leggano la parola di Dio illuminata dalla luce finalmente libera dalla prigione della materia. Che sappiano che il tempo giunto. Non perdete tempo nell'indecisione, ma avviatevi subito per il sentiero che intendete prendere. Identificatevi con la mia vita, accettate i doni che vi porto, oppure sistematevi nel mondo che sta morendo. Molti sono coloro che, oggi dalla parte di Satana, si pentiranno e condivideranno la mia eterna vita. Ma coloro che sono indifferenti che non credono n in questo n in quello saranno troppo intimamente legati al mondo della materia, per riuscire a liberarsi, quando le tendenze obsolete verranno rimosse dal livello della coscienza umana. Molti di coloro che proprio oggi si nutrono di Satana saranno gli strumenti tramite i quali io cambier il mondo; molti invece che ora proclamano a gran voce le lodi del Signore, saranno quelli che rifiuteranno la mia energia di amore e di vita, e che si aggrapperanno pi disperatamente alle proprie convinzioni e paure. Non per forza per deve essere cos. Le energie che avvolgono il vostro pianeta sono energie di vita. Non c' niente che debba necessariamente frapporsi fra esse e la loro libera espressione attraverso di voi. Niente che debba frapporsi fra voi e voi stessi tra il Creatore e il creato; risparmiate tempo, se volete, e venite ora a prendermi per mano, insieme elimineremo tutti gli ostacoli e diventeremo una cosa sola. I custodi che in tempi remoti lasciai a guidarvi e a prendersi cura della vostra razza, voi li avete ignorati e uccisi. Perci venni io stesso, tramite Ges di Nazareth. Allora mi crocifiggeste, perch la mia venuta collettiva non venne compresa e le forze della materializzazione erano ancora intense. Questa volta vengo a voi in potenza e splendore. Non mi ignorerete di nuovo, perch scritto che "la pietra che i costruttori buttarono via risult essere la pi importante di tutte". I costruttori che stavano plasmando la materia per conformarsi ai miei sogni inconsci, avevano un'idea cos limitata

della mia vera natura, che ritennero di nessun valore il pi elevato stato di coscienza che mai si sia posato sopra un esponente della vostra razza. Cionondimeno, tale stato di coscienza sar il solo a sopravvivere nella prossima era. Non rifiutatelo a causa della sua apparente mancanza di valore per la sopravvivenza. Accoglietelo, ed adottate una nuova definizione di cosa significhi vivere. Danzer nel vostro corpo fisico, e lo far esplodere della vita eterna. Questo stato di coscienza l'essenza stessa della Vita. la corrente tramite la quale il vostro impianto fisico era destinato a funzionare. In questo periodo della storia, siete come un sistema elettrico appena uscito dalla catena di montaggio, ma nel quale deve ancora essere inserita la corrente. Ma presto questo cambier. In verit, questo cambiamento avverr prima della fine di questa generazione. Il mio avvento segue ritmi irreversibili come quelli che regolano il sorgere e il tramontare del Sole. Il Figlio di Dio destinato a seguire la strada che per lui ho tracciato, e coloro che cercheranno d'impedirlo, ne subiranno certamente le dolorose conseguenze. Questi piani non sono stati fatti ieri. Queste cose furono decise all'inizio dei tempi, prima ancora che io animassi la prima vita su questo pianeta. Molto saggio sarebbe accettare i cambiamenti connessi al mio avvento. Entrate con grazia in ci che ho preparato per voi. Indossate gli abiti del mio progetto. Essi sono corpi di luce. I vostri attuali corpi fisici sono simili a loro quanto una lampada spenta simile ad una accesa. Non continuate a definirvi da soli, ma lasciate che io vi definisca al mio servizio. Quello che sperimenterete sorpasser di tanto le vostre aspettative, che la vita di questi anni oscuri verr presto dimenticata e lasciata indietro, come un sogno di scarso significato. La vita che io vi porto la vostra stessa vita. Questi piani sono i vostri stessi piani. Vi parlo alla seconda persona, perch per molti di voi del presente periodo questo il modo pi efficace di ricevere tale sapere. Ma non fatevi ingannare dalla dicotomia insita in tale modalit. Io sono la vostra vita. Voi siete l'espressione di me. Io sono la vite, voi siete i tralci. Io sono la consapevolezza, voi siete il mezzo attraverso cui la metto a fuoco. Non c' separazione, eccetto che nel tempo, forse, ma in mia presenza il tempo non esiste. Io adesso posseggo la chiarezza mentre voi dormite ancora nell'oscurit. Ma vi sto ardentemente invitando a svegliarvi. Vorrei condividere con voi la mia percezione totale.
pagine estratte dal libro "Trasmissioni Stellari - Un messaggio per il Pianeta Terra" di Ken Carey
Edizioni Crisalide