Sei sulla pagina 1di 2

Come la sinistra sta distruggendo l'eccezionalismo americano

http://www.loccidentale.it/print/node/107270

Published on l'Occidentale (http://www.loccidentale.it) Tea Party - Cronache del mondo conservatore

di Marco Respinti

Nel suo famosissimo We Hold These Truths: Catholic Reflections on the American Proposition, del 1960, il padre gesuita John Courtney Murray (1904-1967) teologo dallecclesiologia problematica, ma interprete autentico dei veri significati della civilt dellOccidente angloamericano scriveva parole di lucida fermezza e di felice assertivit su uno dei documenti fondamentali per comprendere non tanto, o semplicemente, le istituzioni statunitensi, ma lidentit stessa del Paese: e cio i Dieci Emendamenti alla Costituzione federale noti come Bill of Rights che, entrati in vigore nel 1791 come reazione originaria e preventiva alle derive del democraticismo da una parte e alle minacce dello statalismo dallaltro, definiscono la concezione sussidiaria del potere americano e il personalismo filosofico su cui esso si fonda. Di quel documento dove si ripartiscono le prerogative dello Stato centrale federale (poche poche) e quelle dei singoli Stati sovrani componenti lUnione (molte, molte di pi), dove si sancisce il diritto alla libert religiosa e la si tutela dalle ingerenza dello Stato, e dove il primato del rule of law splende come il sole in una giornata tersa (ivi compreso il diritto inalienabile al porto di armi) padre Murray scriveva: Il Bill of Rights statunitense non un saggio di dottrina razionalistica settecentesca; invece pi un prodotto della storia cristiana. Dietro di esso non si staglia la filosofia dellIlluminismo, ma quella filosofia pi antica che stata la matrice del Common Law. Luomo di cui si garantiscono i diritti davanti alla legge e al governo , che egli lo sappia o no, luomo cristiano che ha imparato a conoscere la propria dignit alla scuola della fede cristiana. Il senso di ogni conservatorismo americano, che del Bill of Rights , la carta dei diritti, fa il proprio documento didentit, il proprio scudo e la propria spada, questo, proprio a partire dal movimento del Tea Party che una continua lezione di storia vivente e un re-enactment perenne di buona filosofia politica. Per credere, leggere il nuovissimo Saving the Bill of Rights: Exposing the Lefts Campaign to Destroy American Exceptionalism (Regnery, Washignton 2011) di Frank Miniter. Marco Respinti presidente del Columbia Institute, direttore del Centro Studi Russell Kirk e autore di Lora dei Tea Party. Diario di una rivolta americana.
1 Luglio 2011

Source URL: http://www.loccidentale.it/node/107270

1 di 2

01/07/2011 12.14

Come la sinistra sta distruggendo l'eccezionalismo americano

http://www.loccidentale.it/print/node/107270

Links: [1] http://columbia institute/ [2] http://www.russellkirk.eu/ [3] http://www.edizionisolfanelli.it/oradeiteaparty.htm

2 di 2

01/07/2011 12.14