Sei sulla pagina 1di 42

ISTITUTO ITALIANO DEL RAME

IL RAME IN ARCHITETTURA
Caratteristiche e applicazioni

IL RAME PER GLI EDIFICI

Allesterno: coperture e tetti, rivestimenti, gronde, pluviali, scossaline.

Allinterno:
elemento decorativo, accessori (soprattutto in ottone)

IL RAME NELLARCHITETTURA
Composizione: rame Cu-DHP : Cu: 99,90% min. P: 0,015-0,40%

Norme di riferimento: UNI EN 1172: Rame e leghe di rame - Lastre e nastri per edilizia. UNI EN 506: Prodotti di lastre metalliche per coperture Specifiche per prodotti autoportanti di lastre di rame o zinco.

IL RAME NELLARCHITETTURA

Durata e resistenza agli agenti atmosferici


Svalbard Science Center, Spitzbergen Jarmund/Vigns AS architects

IL RAME NELLARCHITETTURA

Nessun costo di pulizia e manutenzione


Orto Botanico, Bordano Arch. Antonelli

IL RAME NELLARCHITETTURA

Buona lavorabilit: possibile eseguire i dettagli pi difficili


Biblioteca dellUniversit di Debrecen, Debrecen Jnos Golda, Jnos Megyik, Gbor Szenderffy

IL RAME NELLARCHITETTURA

No fragilit a freddo e ottima malleabilit anche a basse temperature


Condominio, Ponte di Legno

IL RAME NELLARCHITETTURA

Leggerezza: pesa meno delle tegole e non necessita di strutture particolari


Residenza Thunderbird , Poole Seven Developments Ltd.

IL RAME NELLARCHITETTURA

Non propaga incendi, non brucia e non emette gas

IL RAME NELLARCHITETTURA

Bassa dilatazione termica


Forum, Amsterdam Cabinet Leon Thier & Hans Kalkhoven

IL RAME NELLARCHITETTURA

Colori naturali e pre-formati


Teatro Vicar, Almeria Carbajal + Solinas Verd Arquitetos

IL RAME NELLARCHITETTURA

E sicuro per la salute umana e per lambiente

IL RAME NELLARCHITETTURA

Riciclabile al 100% al termine della sua vita utile

DURATA DEI TETTI IN RAME

Il Pantheon (II sec d.C.) era ricoperto di tegole in bronzo dorato. Le tegole sopra il pronao sono state rimosse nel XVII sec., cio dopo 1500 anni!

DURATA DEI TETTI IN RAME


La perdita di spessore di lastre di rame stata misurata dallASTM in tempo reale (20 anni). Lo spessore perduto dellordine del micrometro (m), cio del millesimo di millimetro. Perdita di spessore della lega C11000 atmosfera marina atmosfera industriale atm. industriale-marina atmosfera rurale 0,56-1,27 m/anno 1,40 1,38 0,13-0,43

Tali valori tendono a decrescere col passare del tempo. La velocit influenzata da alta T, alta umidit, presenza di inquinanti nellaria e prossimit al mare

RAME PER I TETTI

Lastre e nastri

Profilati

(UNI EN 1172)

(UNI EN 506)

RAME PER LE FACCIATE


Doghe/pannelli

Domus Salutis, Brescia Studio Associato Dabbeni

RAME PER LE FACCIATE


Cassette

Edificio C.O.CE.A. (Consorzio Melinda), Taio Val di Non Studio Tecnico Azzali

RAME PER LE FACCIATE


scandole

Salone delle feste Le Safran, Brie Comte Robert Progetto S.C.P.A.

RAME PER LE FACCIATE


Lamiere forate, intrecciate, sagomate, stirate

BTV Bank, Innsbruck Hanno Vogl-Fernheim

I COLORI DEL RAME

Teatro Vicar, Almeria Carbajal + Solinas Verd Arquitetos

I COLORI DEL RAME


Il rame assume nel tempo un colore: 1) bruno; 2) marrone scuro; 3) verde (la patina).

La velocit di formazione dipende: dal luogo (es. clima pi o meno umido) dalla tipologia di costruzione (es. superficie pi o meno inclinata)

Municipio, Copenaghen

LA PATINA
La patina verde che ricopre i tetti in rame un sale che protegge il metallo, rendendolo praticamente eterno

Castello del Wavel, Cracovia

LEGHE DI RAME: OTTONE


OTTONE: lega rame-zinco
stabilit e rigidit resistenza ad abrasione durata possibilit di trattamenti superficiali OT 15 CuZn33 Architectural Bronze CuZn40Pb2Al TeCu Brass Nordic Brass C38500

Chiesa di san Giacomo, Laives Hller & Klotzner Architetti

LEGHE DI RAME: OTTONE

Architectural Bronze
(Cu 57%, Zn 40%, Pb 2,5% + al.)

Seagram Building (Van Der Rohe & Philips, 1954-58) Vetri ambrati Travi, lastre, montanti e parapetti in bronzo

LEGHE DI RAME: OTTONE


OT 67, brunito in tonalit scura

Natuzzi headquarter (Studio Mario Bellini, 1997 - Realizzazione Astec) 795 pannelli (diversi!) di 3 mm, fissati con bulloni alla sottostruttura Resistenza al vento: 125 miglia/h Inclinazione da 6 a 36

LEGHE DI RAME: BRONZO

BRONZO: lega rame-stagno stabilit e rigidit resistenza ad abrasione durata

Cimitero, Trescore Balneario Ing. A. Zambelli, arch. B. Barcella

LEGHE DI RAME-ALLUMINIO
CUPRALLUMINIO: lega rame-alluminio colorazione dorata resistenza ad abrasione rigidit

Edificio residenziale, Graz INNOCAD Planung und Projektmanagement GmbH

COPERTURE: ASPETTI PROGETTUALI


1. Compatibilit tra i materiali 2. Dilatazione termica 3. Azione dei venti

4. Pioggia

UGC Cin Cit, Strasburgo Valode et Pistre

Universit di Plymouth - City Campus, Plymouth Henning Larsens Tegnestue

Palestra scolastica, Sesto Fiorentino Arch. Capanni

COPERTURE: ASPETTI PROGETTUALI


1) Compatibilit tra i materiali: i metalli

Potenziale elettrochimico (in Volt) Cu+ + eCu2++ 2ePb2+ + 2eTi+ + eFe2+ + 2eZn2+ + 2eAl3+ + 3eMg2++ 2eLinee Guida: Non mettere a contatto diretto metalli diversi (giunti dielettrici) Utilizzare fissaggi compatibili con rame (rame, ottone, inox 316) Gronde e pluviali compatibili con rame

Cu Cu Pb Ti Fe Zn Al Mg

+0,521 +0,337 -0,126 -0,336 -0,440 -0,763 -1,66 -2,37

RAME E ALTRI MATERIALI


Rame-acciaio inox: OK Rame-acciaio zincato o zinco: evitare il contatto, e mettere il rame sotto Rame-alluminio: OK se lalluminio rivestito o anodizzato; meglio impedire il contatto diretto, usando un materiale non conduttore. Rame-legno: OK. No al castagno

Rame-bitume: non consigliato usare il rame per la raccolta delle acque meteoriche da superfici bituminose non protette. I derivati bituminosi, sotto lazione degli UV sono fortemente acidi.

COPERTURE: ASPETTI PROGETTUALI


2) Dilatazione e contrazione termica

Dilatazione termica

(in mm / m per T di 100 C)

Rame Acciaio Acciaio Inox (AISI 304) Alluminio Zinco Piombo


Linee Guida:

1,67 1,20 1,70 2,36 2,74 2,93

Non installare lamiere con fissaggi diretti (chiodature, avvitature) Non fissare rigidamente grondaie e pluviali Utilizzare fissaggi indiretti Utilizzare giunti di dilatazione

DOPPIA AGGRAFFATURA

GIUNZIONE A TASSELLO

COPERTURE: ASPETTI PROGETTUALI


3) Azione dei venti

Le lastre devono essere fissate alla struttura sottostante con: clips fisse clips scorrevoli (chiodature)

Linee Guida: Calcolo dei venti prevalenti su dati di zona Adeguato dimensionamento delle strutture di supporto Adeguato dimensionamento dei sistemi di fissaggio Controllo di eventuali strutture preesistenti

IL VENTO
Il numero dei fissaggi dipende da:
altezza delledificio zona della falda (angolo, bordo, zona centrale) La piegatura delle lastre deve tenere conto della direzione del vento dominante

COPERTURE: ASPETTI PROGETTUALI


4) Pioggia e dilavamento

Una errata progettazione di grondaie, pluviali e scossaline pu determinare la macchiatura di facciate e superfici porose

Linee Guida: Distanziare di 40-60 mm linstallazione di accessori in rame dalle superfici di rivestimento Pulire accuratamente da decapante e acidi le parti in rame saldati

LA PIOGGIA

Tipo di aggraffatura in funzione della pendenza


(da UNI 10372-2004)

RAME PER INTERNI

Ristorante il Reale, Torino

RAME PER INTERNI

Fermata della metropolitana Arts et Metiers, Parigi

RAME PER INTERNI

Levis Store, Bruxelles

ISTITUTO ITALIANO DEL RAME


Via Corradino dAscanio 4 20142 Milano Tel. 02-89301330 Fax 02-89301513 info@iir.it www.iir.it