Sei sulla pagina 1di 23

INPS

RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

INPS
Istituto Nazionale Previdenza Sociale

RdC/PdC – Reddito di Cittadinanza/Pensione di


Cittadinanza

Gestione del modello AU-Com

Data: 25/05/2022
Versione: v 1.0

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 1 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

TABELLA DELLE REVISIONI

Data Revisione Motivo della modifica

25/11/2022 1.0 Prima stesura del documento

DOCUMENTI ALLEGATI
Tipo
Nome documento Allegato Contenuto
Documento

GLOSSARIO
Acronimo Definizione

RdC Reddito di Cittadinanza

AU Assegno Unico

INPS

Documento: Reddito di Cittadinanza – Gestione del modello AU-Com

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 2 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Contenuti del documento:

1 INTRODUZIONE ......................................................................................................................................................... 4
2 GESTIONE MODELLO AU- COM .................................................................................................................................. 5
2.1 Inserimento dei modelli AU-Com ...................................................................................................................................... 5
2.1.1 AU-Com- Lista dei modelli ................................................................................................................................................. 5
2.1.2 AU-Com - Compilazione ed invio modello ......................................................................................................................... 7
2.1.2..1 AU-Com –Normativa..................................................................................................................................................... 8
2.1.2..2 AU-Com – Dati dichiarante AU-Com ............................................................................................................................. 9
2.1.2..3 Schede figlio ............................................................................................................................................................... 10
2.1.2..3.1 Informazioni richieste per il componente minorenne ........................................................................................... 13
2.1.2..3.2 Informazioni richieste per il componente maggiorenne non dichiarato da se stesso ............................................ 15
2.1.2..3.3 Informazioni richieste per il componente maggiorenne che dichiara se stesso .................................................... 18
2.1.2..3.4 Salvataggio della scheda figlio con e senza invio ................................................................................................... 20

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 3 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

1 Introduzione
Le funzionalità descritte nel manuale fanno riferimento all’invio del modello di tipo “RDC-
Com/AU” per comunicare informazioni afferenti al nucleo familiare percettore di Rdc (o
un suo sottonucleo genitoriale) e i requisiti necessari a registrare il modello per il
riconoscimento dell’integrazione AU su RDC.
In linea di massima, l’invio è necessario per i nuclei familiari:

- con figli maggiorenni a carico di cui all'art. art. 2, comma 1 lett b) del D. lgs n.
230/2021
- aventi diritto alle maggiorazioni previste dagli artt. 4 e 5 del medesimo decreto
- Per tutti i figli per i quali si voglia richiedere l’integrazione e il cui ruolo nel nucleo
non sia riconoscibile all’interno della dichiarazione ISEE (ruolo ‘P’, “altra persona
convivente”)
- In generale, per tutte le fattispecie indicate dall’Istituto nelle circolari e nei
messaggi in materia di Integrazione Assegno Unico su RDC

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 4 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

2 Gestione modello AU- Com


Le funzioni previste sono quelle di visualizzazione e inserimento dei modelli AU-Com,
distinte per i vari utenti, come mostrato nella tabella sottostante. Per i CAF e gli Istituti di
controllo è abilitata solo la funzione di visualizzazione.
FUNZIONE\ENTE CITTADINO PATRONATO CAF ISTITUTI DI
CONTROLLO
Acquisizione AU-Com SI SI NO NO
Visualizzazione AU-Com SI SI SI SI
Tabella 1- Funzioni ed enti

2.1 Inserimento dei modelli AU-Com

2.1.1 AU-Com- Lista dei modelli

Nella lista domande, selezionando l’icona di gestione del modello AU-Com (simbolo

), previa conferma, viene presentata la pagina con la lista dei modelli, vuota se
precedentemente non sono ancora stati inseriti:

Figura 1 - Lista domande con icona di gestione del modello AU-Com

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 5 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Figura 2 - Lista vuota modelli AU-Com

Figura 3 - Lista modelli AU-Com

Sono riportati i campi della domanda RDC, al cui nucleo fanno riferimento il dichiarante
del modello e i componenti per i quali si fa richiesta, e i campi del modello:

RDC/PDC:
• N° prot.domanda
• Data di presentazione domanda
• Codice Fiscale richiedente

Modello AU-Com:
• num. modello
• data presentazione
• stato del modello
• codice fiscale dichiarante AU-Com
• cognome e nome del dichiarante
• data acquisizione
• azioni
Il dichiarante può essere un genitore o il tutore o eventualmente un figlio maggiorenne.
INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 6 di 23
INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Nella colonna Azioni degli eventuali modelli visualizzati in lista è presente il simbolo

per la sola visualizzazione del dettaglio del modello, il simbolo per l’inserimento di
nuove schede figlio e/o la loro visualizzazione.

In alto a destra sono disponibili i due pulsanti per scaricare il report della lista in pdf

ed in excel .
Sopra la lista, in alto a sinistra, sono disponibili 2 pulsanti:

Premendo questo pulsante viene presentata la maschera per la compilazione e l'invio di


un nuovo modello AU-Com

Premendo Esci, previa conferma, si ritorna alla lista delle domande.

2.1.2 AU-Com - Compilazione ed invio modello


Attivando il pulsante corrispondente, previa conferma dopo il seguente messaggio,

Figura 4 - Messaggio compilazione AU-Com

viene presentata la pagina di compilazione del modello AU-Com con tre sezioni:
• Normativa
• Dati dichiarante AU-Com
• Schede Figlio

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 7 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Figura 5 - Sezioni modello AU-Com

Nella sezione in alto della pagina, sono disponibili una serie di comandi per gestire la
navigazione all'interno di AU-Com e le informazioni della domanda RDC cui fa riferimento
il modello da compilare:
• Continua...: consente di spostarsi alla sezione successiva
• Esci: permette di ritornare in qualsiasi momento alla lista dei modelli AU-COM
• Num. AU-Com: numero modello AU-Com

2.1.2..1 AU-Com –Normativa

Figura 6– Scheda Informativa modello AU-COM

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 8 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

2.1.2..2 AU-Com – Dati dichiarante AU-Com


In questa sezione è obbligatorio inserire la data di presentazione del modello e i dati
anagrafici del dichiarante che può essere un genitore o il tutore o eventualmente un figlio
maggiorenne.
La valorizzazione dei campi dell’anagrafica deve seguire le seguenti regole che sono
applicate in fase di controllo dei dati inseriti:
 “Data presentazione del modello”
o Deve essere MAGGIORE O UGUALE alla data presentazione della domanda
RDC
o Non può essere successiva alla data odierna
Per il Cittadino la data di presentazione è valorizzata dal sistema, data di inserimento, e
non è modificabile.
A destra della data presentazione è presente il periodo di validità della dichiarazione.

Figura 7 - Scheda dati dichiarante AU-COM

Per procedere alla scheda successiva è necessario compilare tutti i campi obbligatori,
diversamente l’applicazione non permette di procedere oltre e invia a video il seguente
messaggio:

Figura 8 - Messaggio errore su compilazione AU-Com

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 9 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

2.1.2..3 Schede figlio


In questa scheda, si presenta la lista, inizialmente vuota, delle schede figlio inserite.

Figura 9 – Schede figlio

In alto oltre ai dati della domanda RDC e del numero del modello AUCOM, si presentano i
comandi per la navigazione:
• “Esci”: consente di tornare alla “Lista dei modelli AU-Com”. La sua selezione,
prima dell’inserimento di almeno una scheda figlio, equivale all’annullamento
dell’inserimento del modello AU-Com.
• “Precedente”: consente di tornare alla scheda dei dati del dichiarante dove, se
non è stata ancora inserita o chiusa e inviata una scheda figlio, sarà possibile
modificare i dati del dichiarante e la data di presentazione del modello
selezionando il pulsante “Modifica dati del dichiarante”

Figura 10 – Schede dati dichiarante con visualizzazione pulsante “modifica dati del dichiarante”

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 10 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Figura 11 – Schede figlio – selezione per inserimento scheda

Nella sezione “Schede figlio” attraverso la selezione del pulsante si accede alla
scheda per l’inserimento dei dati del componente beneficiario.

Figura 12 – Scheda figlio – selezione per inserimento scheda

La prima informazione da inserire è la selezione del tipo di soggetto dichiarante, ovvero


del tipo di rapporto, con il componente per il quale si fa la richiesta, in virtù del quale il
dichiarante presenta la domanda.

1. Genitore
2. Genitore affidatario
3. Tutore del figlio
4. Tutore del genitore
5. Figlio dichiarante maggiorenne

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 11 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

A seconda della tipologia selezionata e del tipo di componente (minorenne,


maggiorenne) per cui si fa la richiesta, ovvero del CF inserito, si visualizzeranno
quadri diversi da riempire.

Per tutte le tipologie del soggetto dichiarante, indipendentemente dal tipo di componente:

1. Genitore
2. Genitore affidatario
3. Tutore del figlio
4. Tutore del genitore

è necessario inserire:

• Codice fiscale del componente per il quale si fa richiesta

nel caso di Tutore del genitore è necessario inserire anche

• Codice fiscale del genitore tutelato

Figura 13 – Scheda figlio – con selezione Tutore del genitore

Per la tipologia

5. Figlio dichiarante maggiorenne

il Codice fiscale del componente per il quale si fa richiesta è valorizzato con il Codice Fiscale del
dichiarante poiché in questo caso sarà il maggiorenne che dichiara se stesso.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 12 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

2.1.2..3.1 Informazioni richieste per il componente minorenne

Figura 14 – Schede figlio minorenne

Il componente minorenne può essere inserito se per il dichiarante è stata selezionata una delle
seguenti tipologie:

• Genitore

• Genitore affidatario

• Tutore del figlio

• Tutore del genitore

In particolare, le informazioni da inserire se il componente è minorenne sono:

• dichiarazione che il figlio è a carico


• dichiarazione inerente al diritto a una o a entrambe le seguenti maggiorazioni:

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 13 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

1. Dichiaro, ai fini della eventuale maggiorazione ex art.5 del D.Lgs n° 230/2021, che nel
corso del 2021 il mio nucleo familiare ha percepito l'ANF (assegno al nucleo familiare
di cui all'articolo 2 del d.l. 69/1988, convertito, con modificazioni, dalla l. 153/1988) in
presenza di figli minori del richiedente o di altro componente del nucleo familiare del
richiedente.
2. Dichiaro di avere diritto alla maggiorazione come da art.4 comma 7 del D.Lgs n°
230/2021 (La maggiorazione è prevista per il figlio minore il cui genitore/entrambi i
genitori è titolare/sono titolari di reddito da lavoro al momento della presentazione della
domanda)
• tipo di rapporto di convivenza tra i genitori e il figlio selezionando uno dei seguenti valori:
o entrambi i genitori sono conviventi con il figlio nel nucleo familiare
- a completamento della selezione sarà richiesto il Codice Fiscale Altro Genitore
o i genitori sono separati o divorziati o comunque non conviventi
- a completamento della selezione sarà richiesto il Codice Fiscale Altro Genitore

- solo se come tipo di soggetto dichiarante è stato selezionato:

• Genitore
• Genitore affidatario
• Tutore del genitore

allora viene richiesto di selezionare la “percentuale di accredito” da


corrispondere:
a) chiedo che mi sia corrisposto il 50% dell’importo spettante
b) in accordo con l’altro genitore, chiedo che mi sia corrisposto il 100%
dell’importo spettante
o è presente un genitore unico
in questo caso viene richiesta la motivazione del genitore unico, bisognerà selezionare
una tra le seguenti motivazioni:
I. Sconosciuto/a
II. Altro genitore deceduto/a
III. Allontanamento dall'altro genitore con provvedimento giurisdizionale o affido
esclusivo a favore del genitore percettore del RdC
IV. Altro genitore cittadino straniero senza codice fiscale

• dichiarazione che le notizie fornite rispondono a verità

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 14 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

2.1.2..3.2 Informazioni richieste per il componente maggiorenne non dichiarato da


se stesso

Figura 15 – Scheda figlio maggiorenne non dichiarato da se stesso

Il componente maggiorenne può essere inserito da se stesso oppure se per il dichiarante è stata
selezionata una delle seguenti tipologie:

• Genitore

• Genitore affidatario

• Tutore del figlio


INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 15 di 23
INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

• Tutore del genitore

In particolare, le informazioni da inserire se il componente è maggiorenne sono:

• dichiarazione che il figlio è a carico


• In caso di figlio maggiorenne a carico di età inferiore a 21 anni non avente diritto alla
maggiorazione per disabilità la selezione obbligatoria di una o più delle seguenti opzioni
(selezione non obbligatoria in caso di figlio maggiorenne a carico di età inferiore a 21 anni con
disabilità):
I. frequenta un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea
II. svolge un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possiede un reddito complessivo
inferiore a 8.000 euro annui
III. È registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per
l’impiego
IV. svolge il servizio civile universale

Nel caso in cui, successivamente, vengano a mancare tutte le opzioni selezionate sarà
necessario inviare un nuovo modello in cui si dovrà selezionare questa dichiarazione
alternativa alle 4 opzioni sopra indicate:

V. Sono venute meno le condizioni previste all’articolo 2, comma 1, lettera b),del D.lgs n.
230/2021 utili all’accesso all’integrazione Rdc/AU per il figlio maggiorenne
(selezionare in caso di perdita delle condizioni utili all’accesso all’integrazione Rdc/AU
del figlio maggiorenne, dichiarate su un precedente modello Rdc-Com AU. In caso di
selezioni, non vanno inseriti ulteriori dati nella presente scheda - figlio)

• dichiarazione inerente al diritto alla seguente maggiorazione :


3. Dichiaro, ai fini della eventuale maggiorazione ex art.5 del D.Lgs n° 230/2021, che nel
corso del 2021 il mio nucleo familiare ha percepito l'ANF (assegno al nucleo familiare
di cui all'articolo 2 del d.l. 69/1988, convertito, con modificazioni, dalla l. 153/1988) in
presenza di figli minori del richiedente o di altro componente del nucleo familiare del
richiedente.
• tipo di rapporto di convivenza tra i genitori e il figlio selezionando uno dei seguenti valori:
o entrambi i genitori sono conviventi con il figlio nel nucleo familiare
- a completamento della selezione sarà richiesto il Codice Fiscale Altro Genitore
o i genitori sono separati o divorziati o comunque non conviventi
- a completamento della selezione sarà richiesto il Codice Fiscale Altro Genitore

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 16 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

- solo se come tipo di soggetto dichiarante è stato selezionato:

• Genitore
• Genitore affidatario
• Tutore del genitore

Allora viene richiesto di selezionare la “percentuale di accredito” da


corrispondere
c) chiedo che mi sia corrisposto il 50% dell’importo spettante
d) in accordo con l’altro genitore, chiedo che mi sia corrisposto il 100%
dell’importo spettante
o è presente un genitore unico
in questo caso viene richiesta la motivazione del genitore unico, bisognerà selezionare
una tra le seguenti motivazioni:
V. Sconosciuto/a
VI. Altro genitore deceduto/a
VII. Allontanamento dall'altro genitore con provvedimento giurisdizionale o affido
esclusivo a favore del genitore percettore del RdC
VIII. Altro genitore cittadino straniero senza codice fiscale

• dichiarazione che le notizie fornite rispondono a verità

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 17 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

2.1.2..3.3 Informazioni richieste per il componente maggiorenne che dichiara se


stesso

Figura 15 – Scheda figlio maggiorenne autodichiarante

Il componente maggiorenne può direttamente dichiarare il suo diritto all’integrazione, in questo caso
dovrà inserire un modello AU-Com selezionando la seguente tipologia del soggetto dichiarante:

5. Figlio maggiorenne

Il codice fiscale sarà direttamente valorizzato con il CF del dichiarante e non sarà modificabile.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 18 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

La selezione di un diverso tipo di dichiarante sbloccherà il Codice Fiscale del componente per il quale
si fa richiesta ed eventuali campi valorizzati saranno ripuliti.

In particolare, le informazioni da inserire per la tipologia Figlio Maggiorenne sono:

• In caso di figlio maggiorenne a carico di età inferiore a 21 anni non avente diritto alla
maggiorazione per disabilità la selezione obbligatoria di una o più delle seguenti opzioni
(selezione non obbligatoria in caso di figlio maggiorenne a carico di età inferiore a 21 anni con
disabilità):
I. frequenta un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea
II. svolge un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possiede un reddito complessivo
inferiore a 8.000 euro annui
III. È registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per
l’impiego
IV. svolge il servizio civile universale

Nel caso in cui, successivamente, vengano a mancare tutte le opzioni selezionate sarà
necessario inviare un nuovo modello in cui si dovrà selezionare questa dichiarazione
alternativa alle 4 opzioni sopra indicate:

IX. Sono venute meno le condizioni previste all’articolo 2, comma 1, lettera b),del D.lgs n.
230/2021 utili all’accesso all’integrazione Rdc/AU per il figlio maggiorenne (selezionare
in caso di perdita delle condizioni utili all’accesso all’integrazione Rdc/AU del figlio
maggiorenne, dichiarate su un precedente modello Rdc-Com AU. In caso di selezioni,
non vanno inseriti ulteriori dati nella presente scheda - figlio)

Alla selezione di una o più delle 4 opzioni è richiesta obbligatoriamente la selezione della
seguente dichiarazione:
o In caso di variazioni dei dati dichiarati sopra mi impegno a comunicarle all'Istituto
tempestivamente.

• dichiarazione inerente al diritto alla seguente maggiorazione:


4. Dichiaro, ai fini della eventuale maggiorazione ex art.5 del D.Lgs n° 230/2021, che nel
corso del 2021 il mio nucleo familiare ha percepito l'ANF (assegno al nucleo familiare
di cui all'articolo 2 del d.l. 69/1988, convertito, con modificazioni, dalla l. 153/1988) in
presenza di figli minori del richiedente o di altro componente del nucleo familiare del
richiedente.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 19 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

• Rapporto di convivenza tra i genitori e il figlio:


o convivente con i propri genitori (o con almeno uno dei due genitori presente nel nucleo
familiare) e a loro carico.
- a completamento della selezione sarà richiesto il Codice Fiscale dei due genitori,
almeno uno è obbligatorio inserirlo
o non convivente con i propri genitori, ma a loro carico e di non essere sposato e di non
avere figli.
- a completamento della selezione sarà richiesto il Codice Fiscale dei due genitori,
almeno uno è obbligatorio inserirlo
o orfano di entrambi i genitori
• dichiarazione che le notizie fornite rispondono a verità

2.1.2..3.4 Salvataggio della scheda figlio con e senza invio

Figura 16 – opzioni di salvataggio

A completamento dell’inserimento dei dati nella scheda figlio è possibile selezionare uno dei tre
pulsanti:

1) Conferma dati della scheda ed esci senza inviare il modello AU-COM

consente di lasciare aperti il modello e la scheda, senza l’invio effettivo all’Istituto, avendo così
la possibilità di rientrare per modificare sia i dati del modello (dati del dichiarante) che i dati
della/e schede figlio.

Finché rimane in questo stato, il modello non sarà preso in considerazione ai fini della
valutazione delle integrazioni AU su RDC, non essendo ancora stato inviato in via definitiva.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 20 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Figura 17 – messaggio: Conferma dati della scheda ed uscita senza inviare il modello AU-COM

2) Conferma dati scheda e invia il modello AU-Com

Invia il modello all’Istituto per la valutazione ai fini dell’erogazione dell’integrazione. Questa


modalità non consente di modificare il modello e/o le schede, ma solo di aggiungere ulteriori
schede figlio.

Figura 18 – messaggio: Conferma dati scheda e invia il modello AU-Com

3) Esci

Equivale all’annullamento della scheda figlio, i dati inseriti non saranno salvati.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 21 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

Nell’ambito dello stesso anno di competenza (1 marzo anno X / 28 febbraio


anno X+1):

1) a parità di domanda RDC e di dichiarante (*) possiamo avere:

1.a) invio di un modello con uno o più figli (schede) che presentano i
requisiti per il riconoscimento dell’integrazione AU
1.b) invio di un modello AUcom volto a rendere in modo corretto e
completo informazioni mancanti o non corrette in quello già inviato (a), se ci
si rende conto che quest’ultimo contiene errori di compilazione nelle schede
precedentemente già inserite (ad esempio non è stato dichiarato un figlio
per il quale si ha diritto all’integrazione). Le correzioni apportate ed
eventuali nuove schede figlio saranno considerate in relazione alle sole
mensilità non ancora elaborate

 Il secondo AUcom sostituirà in toto quello precedente: se, ad


esempio, il primo AUCom contiene i figli A e B e il secondo AUcom
contiene solo il figlio A, dal momento della presentazione del nuovo
AUcom il figlio B non sarà più considerato ai fini delle integrazioni.

Di conseguenza, il nuovo AUCom dovrà riportare tutti i dati di


interesse, anche quelli che nel modello precedente non erano affetti
da errore.

Nell’esempio, se l’errore era nella scheda figlio A, mentre la scheda


figlio B era corretta, il nuovo AUcom dovrà comunque contenerle
entrambe.

 Il modello AUcom sostitutivo dovrà necessariamente avere data


presentazione non antecedente a quella del precedente modello
 Per quanto riguarda il maggiorenne, nel modello AUcom è prevista
la possibilità di comunicare il venir meno delle condizioni che danno
diritto all’integrazione (partecipazione a corsi di formazione e/o
tirocini e/o registrato come disoccupato in cerca di lavoro e/o svolge
servizio civile universale): anche per tale casistica comunque un
nuovo modello AUcom sarà accettato solo come sostitutivo del
precedente, quindi gli altri figli ancora aventi diritto dovranno essere
inseriti anche nel nuovo modello.

2) a parità di domanda RDC, ma per diverso dichiarante (*) possiamo avere:

2.a) invio di un modello con uno o più figli (schede) che presentano i requisiti per
il riconoscimento dell’integrazione AU ma che non siano presenti in altri modelli,
per la stessa domanda RDC, con diverso dichiarante.
2.b) invio di un modello AUcom sostitutivo di quello già inviato come indicato al
punto 1.b).

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 22 di 23


INPS
RDC – Gestione del modello AU-Com v.1.0

(*) nel nucleo RDC possono esserci più nuclei genitoriali, quindi sono consentiti più
AUcom, purché attinenti a nuclei genitoriali diversi, ovvero uno stesso figlio non può
essere presente in due modelli con diverso dichiarante

Quindi, a parità di domanda RDC, se il dichiarante X ha già presentato un modello


AUcom per il figlio A, l’AUcom di un diverso dichiarante Y non potrà contenere una scheda
figlio relativa allo stesso soggetto A, già presente nell’altro AUcom.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale 23 di 23

Potrebbero piacerti anche