Sei sulla pagina 1di 35

MANDA LA MENTE IN VACANZA

VINCI LO STRESS PER SEMPRE

ANNALISA CORTI
DEDICATO A

E’ con immensa gioia che dedico questo piccolo ebook a te, mio
compagno di viaggio, pellegrino dell’anima, che hai deciso di
meritare una vita serena, felice, e ricca di benessere.

La tua Vita con la v maiuscola può iniziare oggi, in questo preciso


istante. Tu hai il potere di fare o disfare. Tu hai il potere di gioire o
soffrire.

Tu solo hai il potere di evolverti o morire.

Buon viaggio!

Cover photo courtesy of https://unsplash.com/alwig64

i
1

INTRODUZIONE

Le tue convinzioni diventano i tuoi pensieri.


I tuoi pensieri diventano le tue parole.
Le tue parole diventano le tue azioni.
Le tue azioni diventano le tue abitudini.
Le tue abitudini diventano i tuoi valori.
I tuoi valori diventano il tuo destino.
- Gandhi -

Courtesy of https://unsplash.com/sgabriel
UNA VITA SENZA STRESS!

Ti capita mai di perderti in monologhi interiori, veri e propri film


immaginari che ti suscitano preoccupazioni, paure, ansie?

Oppure di vedere passare il tempo mentre ti addentri sempre di


più nelle immagini e nelle storie dentro la tua mente? Per
esempio, ti ritrovi in riunioni oppure a casa con i figli ma non hai
idea di cosa ti stiano dicendo, perdendoti interi minuti di
conversazione?

Soffri di malesseri cronici, anche se non gravi, che


appesantiscono il tuo corpo di tensioni muscolari e nervose?

Arrivi alla sera sfinito ma poi una volta sul letto non riesci ad
addormentarti? Oppure crolli di sonno ma poi ti svegli dopo
qualche ora e non riesci più a dormire?

3
Courtesy of https://unsplash.com/j
Se hai risposto si a una o più di queste domande sei in buona che esauriscono le tue energie, e a spegnere la mente in modo da
compagnia. Tutto questo, e molto di più, accade perché non sei vincere lo stress per sempre. Tutto questo impiegando meno di 30
ancora padrone della tua mente, ma è lei che controlla i tuoi pensieri minuti al giorno!
e i tuoi stati di animo. Tuttavia, è possibile ribaltare questa situazione
Non offro a te tecniche che non ho studiato, testato e fatto mie nel
sfavorevole, spegnere la mente, e accendere il cervello.
corso degli anni. Sono sempre stata una persona dinamica e, come
Il tuo cervello, se la tua mente impara a filtrare e discernere ciò che mi hanno spesso descritto amici e colleghi, un vulcano di idee e di
entra e passa, è uno strumento vincente, elastico, creativo, pronto energia. Il mio problema infatti era di riuscire a smussare la lava
per lanciarti verso un benessere duraturo e stabile. ardente del mio vulcano, di focalizzare la mia attenzione, ricaricare
le batterie, e modulare le mie capacità di comunicazione.

Negli anni ho sviluppato tecniche per ottenere un miglior ritmo


Una Mente Libera Per Sempre
sonno-veglia, per allentare e neutralizzare le tensioni del corpo, per
Puoi finalmente essere libero da stress, ansie, e sbalzi di umore. La trasformare schemi mentali che mi indebolivano, e sopratutto per
promessa di una soluzione duratura per trasformare lo stress è frutto migliorare la qualità delle mie interazioni con familiari, figli e colleghi.
di quasi dieci anni di studio, pratica e ricerca, Mi sono Diplomata in Naturopatia, ho studiato e praticato varie
forme di meditazione, seguito corsi con autori stranieri, e preso
Non sarebbe bello poter intervenire prontamente ed efficacemente coscienza dei miei schemi mentali grazie alla formazione PNL.
per prevenire o - se già in corso - trasformare malesseri fisici quali
l’insonnia, l’ansia, il bruciore di stomaco, e altri? Oppure pilotare i Ho aiutato persone a migliorare la qualità del proprio sonno e ad
tuoi stati d’animo a tua scelta? O ancora avere nel tuo portafoglio di alleviare le loro tensioni muscolari. Ho lavorato con imprenditori
conoscenze un pulsante semplice ed efficace che letteralmente stranieri usando - fra altri approcci - semplici tecniche di
spegne la mente e accende il cervello? meditazione laica, per spegnere la mente e aumentare la
concentrazione. Nel tempo, si è risvegliata in loro una maggiore
Riusciresti a prevenire malattie importanti, o se già soffri di malesseri lucidità, creatività, e una migliore capacità di ascolto e
non patologici, riusciresti in modo graduale a trasformarli. Riusciresti comunicazione, che ha letteralmente ribaltato i loro rapporti
a trasformare le giornate “storte” in giornate fantastiche e - meglio interpersonali.
ancora - riusciresti ad arrivare a fine giornata arricchito da quello
che la Vita ha portato nel tuo quotidiano, invece di crollare sul Vincere lo stress in modo permanente si può! Tutto dipende dal tuo
divano come un sacco di patate. desiderio di stare bene a lungo termine e dalla tua volontà di
realizzare questo desiderio. Il resto te lo passo io.
Con i tre semplici esercizi che ho preparato per te imparerai ad
ascoltare il corpo, ad interrompere il flusso di pensieri incessanti
4
Gli Ostacoli Da Evitare impegnate con lavoro, sport, vita sociale, volontariato, formazione. Il
genitore che lavora, anche se non fosse attivo di natura, lo diventa
Vivere il quotidiano sapendo gestire e vincere lo stress, sapendo
nel tentativo di gestire obblighi di lavoro, della casa, e sopratutto dei
trasformare i propri stati d’animo, e sapendo riconoscere e prevenire
figli. Ci sono però persone flemmatiche che trascorrono le loro
malesseri e tensioni è stato l’obbiettivo di tutte le persone con le
giornate in modo meno frenetico ma che comunque lamentano la
quali ho lavorato, inclusa - in primis - me stessa.
mancanza di tempo. Per loro il tempo è un ostacolo in quanto
Tuttavia, è giusto che tu sappia che noi tutti, sia io che le persone trascorrono gran parte delle giornate immersi nelle riflessioni
con cui lavoro, ci siamo scontrati con svariati ostacoli. La via della mentali, incapaci di premere pausa e di trovare spazi rigenerativi
libertà fisica-mentale-emotiva non è una cosa che avviene personali.
immediatamente. I processi evolutivi sono per natura graduali.
Il secondo problema con cui mi sono dovuta scontrare
Questo è per il nostro bene; se ci muoviamo lentamente, senza
personalmente per poi aiutare gli altri a superarlo è la costanza. Ti è
forzare, la nostra mente riesce ad abituarsi al cambiamento facendo
mai capitato di esserti dato un piano di allenamento fisico prima
la minima opposizione, assicurando così il tuo successo.
dell’estate, con tanto di abbonamento in palestra acquistato, per poi
I tre principali ostacoli riscontrati dalla maggior parte delle persone ritrovarti, dopo la prima settimana, a scegliere sempre di tornare a
sono: casa oppure a uscire con gli amici? Di esempi ce ne sono molti e
tutti molto attuali. Quando le cose vanno male, il classico periodo
1. Il tempo, che sembra non bastare mai; no, quando magari c’è una separazione di coppia; una malattia in
2. La costanza, che di volta in volta cede il posto alla pigrizia; famiglia, problemi seri a lavoro è difficile riuscire a premere pausa e
scegliere di investire tempo e energia in un percorso anche se
3. E il denaro, che una formazione evolutiva richiede. sappiamo che questo è ciò che interromperebbe la nostra
Chi al giorno d’oggi non ha problemi di tempo? Ci riempiamo le sofferenza. Gli eventi esterni passano avanti al nostro benessere
giornate con mille cose da fare dovute e volute per poi correre interiore e la nostra pratica scende di priorità.
frastornati da una parte all’altra, perdendoci momenti e opportunità In altre circostanze invece capitano periodi di totale benessere e
preziose per il nostro benessere fisico e mentale. prosperità economica, sociale, e di salute. Ecco quindi che la
Anche per me il tempo è stato un grande ostacolo. Tutt’oggi mi costanza inizia di nuovo a vacillare perché quando stiamo da Dio
ritrovo a pensare che mi piacerebbero giornate di 48 ore per poter pensiamo che questa sensazione duri per sempre e non riflettiamo
riuscire a fare tutto, ma poi sorrido e mi dico che riempirei anche sull’impermanenza di qualsiasi stato emotivo. In questi momenti, il
quelle e mi ritroverei a volerne 50 o 60, sempre di più. Ti capita mai bisogno di studiare e imparare tecniche per attivare un benessere di
di volere più ore in una giornata? Le persone attive sono sempre qualità superiore sembra non esistere più e quindi la nostra pratica

5
scende di nuovo di priorità. Leggi cosa dicono degli esercizi......

Il terzo e ultimo grande ostacolo riscontrato da molti è il denaro


necessario per percorsi di formazione evolutiva, spesso molto
TI ho conosciuta quasi per gioco accettando una sfida nel seguire le tue
costosi. Fra corsi in Italia e corsi all’estero avrò speso più di
tecniche di meditazione per almeno 30 giorni. Devo dire che il gioco
ventimila euro negli ultimi dieci anni, non sembra tanto detto così ma
iniziale si é trasformato ben presto in una nuova visione sulla meditazione
ti assicuro che sul momento l’impegno economico è sempre stato
e sul rilassamento. La tua storia personale è straordinaria in quanto hai
alto. L’esperienza di molti è che il denaro è un po‘ come il tempo, dimostrato una tenacia, una costanza e una determinazione nel cercare
non basta mai e c’è sempre qualcosa in cui spenderlo. Molti di raggiungere un benessere psico fisco che, come ci insegni nel tuo
preferiscono continuare a pagare dottori e medicine invece di libro, è alla portata di tutti. Le semplici tecniche che proponi e la loro
prendere la propria salute nelle proprie mani studiando, costante applicazione mi hanno permesso di raggiungere due risultati
informandosi, e scegliendo terapie preventive. E‘ molto più immediati: maggior grado di rilassamento e di equilibrio, e maggior
gratificante spendere soldi in un viaggio che in un corso di crescita concentrazione al lavoro durante tutta la giornata. Io di professione
personale interiore che ha il potere di cambiarti la vita, ma richiede faccio il commercialista e il mio lavoro mi porta ad accumulare ogni
tempo e impegno. giorno grandi quantità di stress. Con la tua tecnica sono riuscito a tenere
sotto controllo la tensione e a non farmi coinvolgere da pensieri negativi.
Di ostacoli posso riempire questo ebook, la mia lista personale così Un gran risultato è un gran beneficio.
come quella delle persone con le quali lavoro è molto lunga. Tuttavia
sia io che loro abbiamo trasformato l’ostacolo in opportunità Cesare R. - Commercialista
mettendo sempre al centro il nostro benessere per il benessere
delle persone che ci stanno vicine, in casa così come a lavoro.
Leggere il tuo ebook mi ha subito conquistata, le tue parole piene di
energia, la tua personale testimonianza, hanno trasformato
istantaneamente il mio cupo stato d’animo della giornata e mi hanno fatto
pensare “tutto è possibile!” con un briciolo di impegno.  Le semplici
tecniche contenute nell’ebook, giorno dopo giorno, mi stanno aiutando a
essere più padrona di quel che penso, a sapere fermare i pensieri che mi
danneggiano, a ritornare nella realtà e a sentire il silenzio del mio corpo.
Questo ebook è un regalo veramente prezioso, un vero inno alla vita!

Giuliana M. – Professionista

6
Lavorare, e gestire la famiglia con una bimba piccola è un po' dolore la utilizzo per rilassarmi ogni volta che ne sento la necessità e
impegnativo per le mamme di oggi. Avevo trascurato per un po' di anni devo ammettere che é sorprendente come una tecnica semplice possa
la mia ansia, che continuava a ripresentarsi. Neanche il medico di base essere così efficace. Grazie ancora.
mi è stato d'aiuto. Tu sei stata la persona giusta incontrata al momento
Noris M. - Professionista
giusto. Con delle semplici tecniche sono riuscita ad ottenere un risultato
che cercavo da anni. Volevo rilassarmi e non sentire il peso dell'ansia per
ogni piccola e insignificante cosa. All'inizio ero molto scettica, ero infatti
sicurissima che con me non poteva funzionare. Invece il mio sonno è Mandami la tua testimonianza e sarò felice di inserirla, inviala a
migliorato tantissimo e durante il giorno l’ansia si presentava sempre annalisa@evocoaching.com.
meno. Era questo il risultato che cercavo da anni. Tornare allo stato
d'animo di quando avevo 20 anni. È stato stupendo e ti ringrazio di cuore
per avermi regalato la serenità mentale e fisica.

Silvia G. - Imprenditrice e Mamma

l tuo Ebook è meraviglioso e le tre tecniche sono scritte perfettamente, la


prima volta che le ho eseguite mi sono addirittura addormentato dal
benessere che avevo. Grazie perché da quando metto in pratica le tue
linee guida è tutto più morbido. I 10 comandamenti sono meravigliosi, gli
ho stampati e messi in ogni parte della casa.

Cristian B. - Imprenditore

Poco tempo fa mi hanno operato ad un piede e una sera avevo un gran


fastidio alla soglia del dolore all'alluce. Prevaleva su tutto il corpo e mi
teneva in tensione. Più ci pensavo più aumentava, più aumentava più ci
pensavo. Ero in balia di un circolo vizioso. Sdraiata sul letto ho cercato di
non pensarci e mi sono ritrovata ad eseguire la tua tecnica di
rilassamento muscolare. Beh, fantastico! Alla fine del percorso non
sentivo più quel fastidioso problema al piede ma percepivo tutto il corpo
in fase relax. Proprio quello che ci voleva, grazie! Ora che non ho più il
7
2

IL MIO VIAGGIO
“Certi cambiamenti sembrano negativi in superficie
ma presto capirai che si sta creando lo spazio
necessario per far emergere qualcosa di nuovo.”

- Eckhart Tolle -

Courtesy of https://unsplash.com/juliacaesar
IN BALIA DELLA MENTE
Le persone mi vedono oggi, e mi chiedono come faccio a essere
così piena di energia, vitalità, voglia di vivere, quando sono una
mamma separata, con due bambini piccoli, e una professionista
con frequenti trasferte e weekend di lavoro.

Non sono sempre stata così. Certamente sono sempre stata una
persona vitale e piena di energia, ma questa era più che altro la
facciata che mostravo al mondo. Quando rientravo a casa, da
sola con i miei demoni, la verità era un’altra.

Da un punto di vista fisico soffrivo di allergie primaverili


tremende, che mi obbligavano a imbottirmi di farmaci per

9
Courtesy of https://unsplash.com/thomaslefebvre
settimane, e a volte per mesi interi; soffrivo di insonnia cronica, non Avendo fatto un percorso spirituale e di salute molto intenso negli
riuscivo a prendere sonno fino a tarda notte, e se mi addormentavo anni precedenti, avevo ben chiara l’idea del tipo di mamma che
presto lo facevo sul divano davanti alla televisione, che volevo essere: una mamma canguro, accogliente, disponibile,
inevitabilmente mi svegliava a qualche assurda ora della notte, presente per il figlio e i suoi bisogni, piena di gioia e entusiasmo nei
trovandomi oramai riposata e incapace di ridormire; soffrivo di momenti di svago, di pazienza e calma nei momenti più difficili. Con
acidità di stomaco, avevo il maalox in borsa, in ufficio, e in un bambino che soffriva di coliche, dormiva a cicli di 15-20 minuti, e
macchina; soffrivo di problemi intestinali costanti e fastidiosi e avevo richiedeva un contatto costante, ho ricevuto l’opportunità perfetta
candidosi frequenti e debilitanti. per testare le mie intenzioni, che erano genuine e autentiche, ma
non realistiche e compatibili con il mio carattere. Infatti il mio auto-
Da un punto di vista comportamentale soffrivo di ADD (disordine
annullamento per il figlio mi è costato molto caro e sono stati dodici
dell’attenzione), iperattività, mancanza di attenzione e
mesi di continua crescita interiore per capire cosa mi provocava
concentrazione. Al lavoro questo era per me un grandissimo
tanta sofferenza.
handicap. Lavoravo per un’agenzia delle Nazioni Unite con riunioni
lunghe e statiche dove lottavo contro me stessa per rimanere Mi resi infatti conto che la sofferenza è inevitabile. Fa parte della
sveglia e ricettiva. vita. Con la nostra evoluzione migliorano solo le capacità di risposta
e gestione di questa sofferenza. Quindici anni prima, la mia
Da un punto di vista emotivo, non ero proprio la persona più felice
sofferenza nasceva dal fatto che il mio corpo era sconnesso dalla
del mondo, facilmente irritabile, permalosa, nervosa, severa e
mia mente e sopratutto dal mio cuore. Con la nascita del mio bimbo,
ipercritica con me stessa e con tutte le persone che mi stavano
ecco che la sofferenza e le difficoltà mi si presentavano in modo
vicine. Ero un giudice intollerante di tutti e tutto. Mi vergogno un po’
totalmente inaspettato e non preventivato. Vivevo in uno stato di
ad ammetterlo ma sputavo sentenze in modo gratuito e tagliente
unione personale ma non in uno stato di servitudine e accoglienza
quasi sempre. Ripensando a quei tempi, oramai quasi 15 anni fa, mi
verso l’altro, che ho dovuto sviluppare velocemente per accudire al
domando come abbia fatto ad avere tante bellissime amiche e amici
meglio il mio bambino, nato cosi “difficile” per offrire a me il regalo di
che tutt’ora sono nella mia vita. Non ero una bella persona. Ero
ulteriore evoluzione e crescita.
stressata e infelice, i sintomi fisici e mentali erano frutto di questo
profondo malessere che a sua volta nasceva da una esistenza priva Tuttavia il mio viaggio non è stato solo di sofferenza, anzi direi che
di unione, centratura, e presenza. grazie ad essa si è attivato un processo di risveglio, rinascita e
evoluzione. Dal buio totale vissuto in Africa sono scaturiti i miei
La seconda ondata di sofferenza è stata nei primi dodici mesi dopo
piccoli e grandi successi ottenuti e mantenuti nel tempo, a distanza
la nascita del mio primo figlio. Oramai, molto avanti nel mio percorso
di anni.
personale evolutivo, credevo essere immune a ricadute così
profonde.

10
VIVERE DA UN PUNTO DI UNIONE

Nei primi mesi del 2006, mi trovavo in Africa, nel Sudan Meridionale, mio trampolino di lancio, ma ovunque provassi a contribuire o
in missione per l’agenzia delle Nazioni Unite per la quale lavoravo partecipare incontravo muri di gomma.
da diversi anni. La missione era di un anno, io ero arrivata da un
Le settimane passavano ma la situazione rimaneva invariata. Il mio
paio di mesi.
malessere aumentava, ma stranamente non era un malessere fisico,
Nonostante le mie difficoltà di attenzione e il mio carattere erano infatti scomparse le mie tante problematiche, era un
spigoloso, avevo sempre avuto grandissime soddisfazioni in ambito malessere emotivo. Vivevo in una tendopoli, lontana da tutte le
lavorativo, salendo di grado velocemente, venendo inclusa in persone che amavo e che conoscevo, senza un motivo valido. La
progetti con Donatori importanti. Quindi quando partii per il Sudan le mia ragione di vita, che fino a quel momento, era stato il lavoro e la
mie aspettative erano alte, ma solo perché gli otto anni precedenti carriera erano venuti a mancare. Cosa facevo io su questa terra?
mi avevano insegnato questo: lavoravo tanto, davo il massimo della Quale era il mio ruolo nel mondo? Certo non quello. Certo non li.
mia professionalità, e venivo premiata di conseguenza.
Dopo sei mesi di contratto, oramai in preda all’alcolismo funzionale,
Rimasi quindi devastata quando, dopo i primi mesi, mi resi conto decisi che non volevo morire là, consegnai le dimissioni, e tornai in
che il mio lavoro nel Sudan non esisteva. Era una posizione Italia dove non vivevo dal 1989.
fantasma, scomoda a molti colleghi, con applicazioni concrete della
Dal buio esistenziale del Sudan feci un salto nel buio dell’ignoto di
job description (la lista delle mansioni del ruolo) praticamente
un paese che non conoscevo. Una volta in Italia, anelavo il silenzio.
impossibili. L’ozio per le persone attive e iperattive è difficile da
Mi era impossibile pensare e decidere nel caos della vita familiare
gestire. L’ozio per persone che vogliono sempre eccellere è
quotidiana. Sapevo di essere ad un bivio importantissimo e che per
praticamente peggio del veleno per topi. Il Sudan doveva essere il
scegliere la via giusta dovevo prima schiarirmi le idee. A seguito di
una serie di coincidenze mi ritrovai in un monastero. La
11
prenotazione di tre notti si trasformò in un soggiorno di un mese. La Poco dopo il mio rientro a casa trovai lavoro presso una casa di
natura, il silenzio, l’accoglienza, e la preghiera mi catapultarono in produzione digitale londinese con una filiale a Firenze, e mi inserii
uno stato emotivo talmente fertile da avere una vera esperienza nel mercato del lavoro italiano, ma conducevo una vita parallela
mistica. dove studiavo la spiritualità, frequentavo corsi di Yoga, e praticavo
quotidianamente asana, pranayama, e meditazione
Durante il mio soggiorno al monastero iniziai a praticare tutti gli uffici
quotidianamente.
liturgici della giornata. A nessuno importava se c’ero o non c’ero,
ma sentivo di volere iniziare la giornata con i canti della Lodi e Nonostante le mie pratiche, lentamente riaffiorarono tutti i miei
terminare con le preghiere dei Vespri. Così feci. Un pomeriggio mi malesseri fisici che - dovuto ad un alto rilascio di adrenalina - si
recai nella Basilica per l’Adorazione Eucaristica contemplativa, erano assopiti durante il mio soggiorno in Sudan. Desiderosa però
ovvero senza preghiere e canti, ma in silenzio. Stavo scomoda sulle di soluzioni durature e stanca di ricorrere automaticamente ai
panche di legno, quindi mi sedetti per terra nel corridoio che farmaci, mi diplomai in Naturopatia, risolvendo in maniera
portava all’altare a gambe incrociate e chiusi gli occhi. All’epoca permanente nei primi dodici mesi malesseri che mi portavo dietro
non avevo mai fatto nè sentito parlare di meditazione, yoga, o altro. da anni. Nel contempo seguivo studi di Reiki, meditazione Yogica, e
Mi limitai a seguire il mio respiro e pensare a cosa fosse meditazione Mindfulness, che gradualmente addolcirono il mio duro
l’Adorazione. Ad un tratto nella mia mente si formò l’idea di una carattere e fecero emergere la mia vera natura.
calda luce che riempì tutta la Basilica e mi avvolse come un
Nel tempo mi sono resa conto che la mia vera natura è la stessa che
mantello. Sentì un vero tepore nonostante fossi seduta sul
risiede dentro a tutti.
pavimento di marmo gelido e dopo poco un pensiero si formò nella
mia mente: “Ben tornata, ti amo, sei bellissima.” In un istante il Tutti i bambini alla nascita sono essere perfetti, completi,
macigno che mi assaliva da mesi, da anni, si sciolse. In un istante, immacolati. I genitori, i nonni, i maestri, gli amici poi contaminano
tutti i miei errori, le mie cattiverie, i miei tradimenti, le mie questa perfezione con i loro paradigmi e valori. Pensa a come i
vigliaccherie, furono perdonate. In un istante, mi sentii come un bambini piccoli non vedono differenze, è impossibile per loro essere
lenzuolo bianco immacolato. razzisti perchè appartengono ancora al mondo dell’unione dove non
esiste il noi contro il voi, ma esiste solo l’essere umano. Questo
Qui iniziò la mia Vita. Una Vita con la v maiuscola dove al centro di
senso di unione, di amore incondizionato, di accettazione, di
tutto c’era la Luce. Essendo una persona cerebrale e pratica
condivisione, che ci insegnano i bambini piccoli, se abbiamo il
intrapresi questa trasformazione studiando e leggendo qualsiasi
coraggio di osservarli e lasciarli esprimere, è esattamente la nostra
cosa mi passasse fra le mani. Avevo vissuto qualcosa di
vera natura. Solo che l’adulto l’ha storpiata, contaminata, e rimossa.
incandescente e meraviglioso e volevo capire come fare a rimanere
Il bambino ancora no.
in quella sensazione di tepore, amore, e totale onnipotenza.

12
Per noi adulti quindi è spesso necessario un percorso di risveglio Cucinelli, e in modo più moderno e digitale Roberto Cerè. Non sono
interiore per ritornare ad uno stato superiore di unione e presenza. queste chiamate valide e porte per un profondo risveglio interiore?
Quando si impara ad ascoltare il proprio corpo, riconoscere i tranelli
La Naturopatia affiancata da un percorso contemplativo importante
della propria mente e osservare la sinergia con il mondo esterno
ha guarito il mio corpo, trasformato il mio cuore arido, e fornito alla
circostante, ci rendiamo conto che ogni lavoro, professione,
mia mente veri e propri strumenti pratici per impedire a lei di
occupazione, è la nostra grande opportunità di risveglio e
controllare le mie giornate, e di creare la mia realtà.
attivazione.
Non prendo medicine dal 2009, gestisco la salute del mio corpo con
Ho passato venti anni in azienda. Ho lavorato con grandi
la prevenzione invece che con la cura. Sapendo come spegnere la
multinazionali come le Nazioni Unite e le loro agenzie; con realtà
mente è possibile per me scegliere stati emotivi in modo
familiari di successo; e con piccoli team internazionali. Ho insegnato
consapevole e non lasciarmi trascinare dal cattivo umore come se
gestione delle risorse umane e sviluppo della leadership in un
fossi in balia delle maree. Inoltre riesco a ritrovare quella centratura
college americano. Conosco bene le dinamiche positive e negative
profonda che mi connette al centro di me stessa nell’arco di pochi
che si possono creare negli ambiti lavorativi e come questi poi si
minuti in qualsiasi momento ne abbia bisogno.
insidiano nelle nostre case, se noi non siamo abbastanza scaltri da
Ho adattato pratiche spirituali e contemplative ai miei ritmi moderni spegnere la nostra mente e accendere il nostro cervello, al fine di
di vita condotta dalla tecnologia, alle mie responsabilità aziendali, e promuovere il nostro benessere ma anche quello delle persone che
ultimamente alle sfide come genitore. ci stanno vicino.

Sono sempre stata affascinata dai monaci orientali che passano le Ecco perché ho messo a punto un sistema semplice, rapido, e
loro giornate in meditazione profonda, in unione con il Divino. estremamente efficiente per insegnarti ad ascoltare il tuo corpo,
Tuttavia, per quanto affascinante, quello stile di vita non è per tutti. mettere in pausa il flusso di pensieri incessante, e trovare una tua
La via ascetica e monastica è una chiamata alla propria evoluzione, centratura profonda in pochi minuti. Tre semplici passi che se inseriti
esattamente come qualsiasi altra chiamata lo è per un altra persona. nel tuo quotidiano possono veramente vincere lo stress e tutti i
Non esistono vie migliori o peggiori. Non esistono scorciatoie disturbi che ne conseguono in modo permanente.
evolutive. Esiste l’intenzione, l’impegno, e l’autenticità nel percorrere
Ma prima di passare alla pratica, ci tengo a metterti in guardia dai
questo viaggio che si chiama Vita.
tanti tranelli che la tua mente tramerà ogni qualvolta tu vorrai
Ci sono imprenditori con idee brillanti per un servizio o un prodotto, imparare a domarla. Il nostro ego è colui che ci rende individuali e
che poi si rivelano dei successi, creando lavoro e opportunità di unici ma, se lasciato regnare incustodito, può trascinarti nel buio più
crescita professionale per tante persone. Mi vengono in mente profondo senza che tu te ne accorga.
alcuni italiani come Adriano Olivetti, Niccolò Branca, Brunello
13
Mi sono relazionata con il mio caro amico ego molte volte negli ultimi
dieci anni e ci tengo a condividere con te alcune delle sue storie
distruttive e divisorie che mi ha raccontato, con la speranza che ti
aiutino a riconoscere le tue e a discernere il vero dal falso.

14
LA MENTE MENTE

Nel corso dei dieci anni di studio e pratica mi sono scontrata più pensato a qualcosa di religioso, di strano. Però c’era anche una
volte con i miei pregiudizi e con quelli degli altri. Un percorso di vocina dentro di me che dolcemente mi sussurrava di rimanere
risveglio personale, se autentico, non è una passeggiata. seduta, ascoltare, per poi valutare in seguito. Questa è diventata la
mia filosofia di vita ogni volta che il mio ego vorrebbe farmi fare
Dopo anni di credenze e schemi mentali ormai ben consolidati, il
marcia indietro. Mi siedo, ascolto, valuto.
mio ego si sentì profondamente minacciato dal nuovo paradigma.
Inoltre, ringrazio molte persone che mi hanno offerto tutte le loro C’è chi pensa che la meditazione sia una pratica religiosa e quindi
obiezioni in quanto sono state vere e proprie opportunità per chiarire incompatibile con il proprio credo. Quello che ho scoperto negli anni
a me stessa e a loro il vero significato di quello che stavo facendo. è che in nessun modo la meditazione è religione. La meditazione è
l’applicazione di tecniche di concentrazione e introspezione. Si può
Quando si parla di pratiche contemplative come la meditazione o di
meditare osservando un fiore e entrando in comunione con la sua
medicina naturale e alternativa, il nostro ego alza le braccia davanti
bellezza, così come si può meditare recitando il rosario o
al viso e si difende in modo perentorio e intransigente. Lui è stato al
partecipando alla Messa. Quello che le persone scoprono
comando per anni e adesso tu gli vai a dire che è possibile essere
praticando meditazione è che amplifica la loro esperienza, qualsiasi
felici meditando trenta minuti al giorno, oppure che è possibile
essa sia. Infatti, la meditazione laica che io pratico, quasi
vivere una vita senza medicine, e lui scoppia a ridere, poi ti dice che
unicamente, da anni è usata in aziende, in scuole, e nello sport nei
sei scemo, e rifiuta in modo categorico qualsiasi nuova nozione tu
più grandi paesi anglosassoni come USA, Regno Unito e Australia.
provi a inserire nella tua vita.
La prima cosa che mi dicono le persone quando iniziano a lavorare
Al primo seminario di filosofia yogica pensavo di essere finita su un
con me è che non ci riusciranno mai perché fare meditazione o altre
altro pianeta. Candele, incenso, mantra indiani, testi sanscriti, e una
reverenza che io avevo solo per lo shopping a quei tempi. Ho subito
15
pratiche di concentrazione è troppo difficile. Non pensare è troppo se andare oltre e approfondire. Tu sei sempre il conduttore della tua
difficile. Restare in silenzio è troppo difficile. Vita. Tu hai il potere di discernimento, di scelta, di evoluzione.

Sorrido e mi rivedo in loro. Quanto sono fantasiosi i tranelli del nostro Anzi, ti invito a diffidare sempre da chiunque ti voglia convincere
ego. Tutto è difficile fino a quando non si impara a farlo. Ci vuole che loro hanno la risposta a tutto, che sono l’unica via da seguire.
pazienza, amorevolezza verso noi stessi e un po’ di costanza. Non Lo studio e l’esperienza mi insegnano che di maestri e di vie ce ne
pensare è impossibile, ma possiamo osservare i pensieri invece di sono tante. Impara a discernere i tranelli del tuo ego dai messaggi
rimanerci intrappolati dentro. Il silenzio è una conseguenza del non del cuore, poi ascolta, prova, valuta. La tua scelta sarà sempre
pensare. Quando riesci a spegnere la mente, inizi ad apprezzare il quella giusta per il viaggio che hai deciso di percorrere.
rumore del silenzio che si trasforma da ignoto a gentile compagno
Addentriamoci adesso nella parte teorico-pratica dove ti spiego i tre
di vita.
esercizi da integrare nel tuo quotidiano in modo da vincere lo stress
Ci sono poi le persone che mi dicono: “Io sono ateo, non credo in una volta per sempre e vivere ogni giorno come se tu fossi in
niente, questa roba non funziona con me.” Ognuno ha un suo vacanza!
viaggio personale da percorrere e ogni viaggio ha una sacralità per
quella persona. Se sei ateo e non credi a niente, va benissimo, io
sono stata San Tommaso per anni. Dovevo toccare con mano prima
di credere a qualsiasi cosa. Quindi io incoraggio sempre a provare,
fare esperienza diretta, toccare con mano l’efficienza degli esercizi,
poi valutare se credere o meno.

Quando iniziai il percorso di Naturopatia ero abituata a prendere un


farmaco per il mal di testa, uno per i dolori muscolari, lo spray
nasale per la sinusite, l’aspirina per il raffreddore. Insomma ero una
farmacia ambulante. Lentamente ho testato un approccio
alternativo, ho osservato in me i risultati, ho percepito direttamente i
benefici e con il tempo ho trasformato il mio paradigma. E’ avvenuto
in modo personale ma scientifico. Non ho mai fatto niente nel quale
non credessi e che per me non funzionava in modo efficiente.

Questa è un po’ l’essenza del mio approccio: provalo, vivilo,


percepisci le trasformazioni. Poi valuti se funziona o meno. Poi valuti

16
3

VINCI LO STRESS
“Non c'è nulla di buono o cattivo al
mondo se il pensiero non lo fa tale.”

- William Shakespeare -

Courtesy of https://unsplash.com/joshuaearle
ASCOLTA IL CORPO
Il corpo è molto più di ossa, muscoli, grasso, e pelle.

Proprio come la carrozzeria di una Lamborghini il tuo corpo è il


tuo guscio, colui che ti protegge dall’intemperie esterne ma
anche colui che richiede cura e attenzione.

Di certo non lasceresti la tua Lamborghini parcheggiata ovunque


senza premura; non ti dimenticheresti di fare le dovute revisioni;
non la lasceresti ricoperta di polvere e fango; e nemmeno
presteresti le chiavi a chiunque te le chieda.

Purtroppo spesso non abbiamo così tanta cura del nostro corpo:
mangiamo e beviamo in modo squilibrato, dormiamo poco o a
18 Courtesy of https://unsplash.com/jordaneil
orari insoliti, reprimiamo pensieri e emozioni che - non trovando Lo curi utilizzando approcci multidimensionali e olistici, invece di
uscita e trasformazione tramite la comunicazione interiore e approcci allopatici che curano il sintomo ma non la causa,
esteriore - danno sfogo tramite il corpo in forma di tossine indebolendo l’organismo in generale in quanto le tossine da
fisiologiche depositate in angoli della nostra fisiologia. Infatti il corpo eliminare prodotte dai farmaci appesantiscono gravemente il lavoro
è colui che comunica al mondo tutto quello che la tua mente e il tuo degli organi emuntori come fegato, intestino, reni e pelle.
cuore spazzano sotto il tappeto della negazione, creando
Lo ascolti creando uno spazio mentale per i messaggi che affiorano
repressione mentale e compressione emotiva.
e chiedendo al tuo corpo quale è lo scopo di questo messaggio.
E’ una meccanica bellissima e perfetta dove - come in una Per fare questo è necessario imparare a conoscerlo in dettaglio e
Lamborghini - ogni vite, bullone, contenitore e fluido hanno un ruolo entrare in comunicazione diretta con lui.
specifico e preciso. Se un qualsiasi dettaglio scivola fuori asse la
Mettersi in ascolto dei messaggi del corpo può risultare faticoso se il
prestazione ottimale, per la quale la Lamborghini è stata ideata,
proprio corpo non lo si conosce e non capiamo il suo linguaggio.
viene compromessa severamente. Lo stesso vale per il nostro
Sarebbe un po’ come provare a comunicare con un indigeno Awà
corpo.
della foresta amazzonica. L’interazione potrebbe essere ardua. Tu ti
Sei più di uno scheletro osseo ricoperto di muscoli e grasso protetto approcceresti mentalmente mentre lui è abituato a comunicare
da pelle. Il ruolo di ogni tuo liquido (sangue, acqua, urina) e ogni tuo usando tutti i sensi che lo tengono in vita ogni giorno. La stessa
organo (fegato, reni, milza, stomaco, e così via) contribuisce al cosa accade se ci mettiamo in ascolto del nostro corpo che vibra,
perfetto funzionamento della tua macchina, oppure - in caso di pulsa e lavora continuamente senza che noi lo percepiamo, in
deviazioni, contaminazioni, interruzioni - il tuo corpo singhiozza, si quanto sconnessi da lui.
inceppa, si ingolfa. Ecco che hai problemi cardiovascolari, di sonno,
E’ quindi necessario imparare a conoscere il nostro corpo, per poi
di digestione, di pelle, o altro.
mettersi in ascolto, in modo da poter interagire con lui.
Le scienze olistiche, basate sulle tradizioni antiche di medicina
Se il tuo corpo fosse uno strumento musicale, la scansione del corpo [body
naturale come l’Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese, ci
scan] è un modo per accordarlo. Se il tuo corpo fosse l’universo, la scansione
insegnano la tridimensionalità del corpo che fa parte di un sistema del corpo è un modo per conoscerlo. Se il tuo corpo fosse una casa, la
unito sinergico e interdipendente: tu. scansione del corpo è un modo per aprire tutte le porte e le finestre e far
entrare l’aria fresca della consapevolezza a ripulire. - Jon Kabat Zinn
Il tuo corpo fiorisce quando lo rispetti, lo curi e lo ascolti in modo
giusto. Questo risulterà molto più facile per atleti o sportivi in quanto
l’esercizio fisico aiuta la mente a visualizzare i muscoli e a collegarsi
Lo rispetti bevendo e mangiando in modo sano ed equilibrato,
con loro. Se chiedi ad uno sportivo di concentrarsi sul suo stomaco
quindi con un’alimentazione bilanciata.
19
è molto probabile che con poco allenamento lui riesca a farlo, Esercizio: Rilassamento Muscolare
mentre se lo chiedi ad una persona che non ha mai fatto esercizio
Se sei seduto, pianta bene i piedi sul pavimento, rilassa le braccia
fisico nella sua vita questo potrebbe risultare un po’ più faticoso.
sulle cosce, appoggia la schiena e possibilmente la testa allo
La tecnica da usare, e che ti propongo qui, è il Rilassamento schienale.
Muscolare consapevole e progressivo. Percependo e rilasciando i
Se sei sdraiato, unisci i talloni, punte dei piedi divaricate, braccia
tuoi muscoli impari a conoscere il corpo. Allenando la tua mente a
distese lungo il tronco, testa appoggiata senza cuscino. Se questo
percepire parti interiori del tuo corpo, quali muscoli, organi e
dovesse essere difficile in un primo momento, ti invito a scegliere un
viscere, coltivi la capacità di metterti in ascolto. Infine, una volta che
cuscino basso e morbido.
lo conosci e lo capisci, puoi anche interagire con lui chiedendoli di
attivare o disattivare certe sue caratteristiche, quali la temperatura Il rilassamento che segue dura approssimativamente 10 minuti,
corporea, il prurito, il dolore, le tensioni, e altro ancora. durante i quali percepirai e poi rilasserai i principali arti e muscoli
del corpo. Se sei ad uno stadio avanzato, dopo aver terminato il
Tutto inizia e finisce con il Rilassamento Muscolare consapevole e
livello base, continua verso gli organi / viscere, poi verso le ossa e le
progressivo. Dalla versione base che descriverò qui, è possibile
cellule. Altrimenti, se sei alle prime armi, fermati al primo livello fino
andare sempre più in profondità fino ad arrivare alle cellule stesse.
a quando riesci a completare un ciclo di rilassamento base
Il Rilassamento Muscolare è particolarmente adatto alla sera o al rimanendo lucido, anche in luoghi rumorosi o affollati, senza farti
termine della giornata lavorativa. Con dieci minuti di rilassamento distrarre.
puoi, oltre a conoscere e ascoltare il tuo corpo, allentare le tensioni,
Senza forzare, ti invito a inspirare quando percepisci una parte del
rallentare il respiro, spegnere la mente e ricaricare energia.
corpo e a rilassare quella stessa parte durante l’espirazione.
Tuttavia puoi anche eseguirlo da seduto in macchina (non mentre Percepisci con l’ispirazione e rilassi con l’espirazione. Tuttavia se
stai guidando!) oppure in ufficio. Io, per esempio, adoro fare del all’inizio questo è difficoltoso, segui semplicemente le istruzioni
rilassamento mentre sono seduta all’ufficio postale durante lunghe senza pensare al respiro.
attese.
Buon rilassamento!
A volte è più facile fare una cosa che cercare di capirla in modo
Trova un luogo e una posizione per te comoda.
astratto, diamo quindi inizio all’esercizio.
Chiudi gli occhi e dai inizio al tuo rilassamento. Sei adesso libero da
pensieri e preoccupazioni. Sei in pieno controllo del tuo corpo e della tua
mente e li stai portando al rilassamento profondo.

20
Porta adesso la tua attenzione al respiro, senza forzare, semplicemente
segui il respiro. Il tuo respiro è lento e profondo.
Inspira. Espira. Inspira. Espira.
Inspira. Espira. Lentamente e profondamente.
Inspira. Espira. Continua a respirare lentamente e profondamente.

Inizia dolcemente a rallentare il tuo respiro. Il tuo corpo è completamente rilassato.


Inspira. Espira. Lentamente e profondamente. Se affiorano pensieri lasciali passare davanti ai tuoi occhi.
Inspira. Espira. Lentamente e profondamente. Continua a respirare lentamente e profondamente.

Con ogni esalazione il tuo corpo diventa più leggero. Rimani nel respiro fin tanto che lo vorrai.
Con ogni esalazione il tuo corpo si rilassa sempre di più.
Quando sei pronto, riporta la tua attenzione nel corpo, percepisci come
Adesso dolcemente porta la tua attenzione alle dita dei piedi. questo riacquista il suo peso di materia e lentamente apri gli occhi.
Percepiscile e rilassati. Dolcemente muovi i piedi, le mani, rimani pure fermo per qualche
Continua a respirare lentamente e profondamente. secondo prima di alzarti.
Porta la tua attenzione alle piante dei piedi. Percepiscile e rilassati.
Porta la tua attenzione alle caviglie. Percepiscile e rilassati.
Percepisci le tue gambe, le tue ginocchia e rilassati. E’ molto probabile, almeno è stato cosi per me e per le persone che
Percepisci le tue cosce, i tuoi glutei, il tuo bacino, e rilassati. hanno integrato questa pratica nel loro quotidiano, che all’inizio tu ti
addormenti, specialmente se esegui il rilassamento muscolare la
Il tuo respiro è lento e profondo.
sera prima di dormire.
Inspira. Espira. Lentamente e profondamente.
Questo è del tutto normale. Accumuliamo tensione ogni giorno ma
Porta adesso la tua attenzione all’addome, percepisci la pancia e
rilassati. non ci sono valvole di sfogo efficaci che trasformino questa
Percepisci il petto e rilassati. tensione. Appena fai capire al tuo corpo che può mollare, può
Percepisci le spalle e rilassati. rilassarsi, può avere lo spazio necessario per recuperare energia,
Percepisci le tue braccia e rilassati
Percepisci le tue mani e rilassati.
potresti essere invaso da un senso di spossatezza e potresti quindi
addormentarti. Il feedback più comune dalle persone che usano il
Il tuo respiro è lento e profondo. rilassamento muscolare è proprio che riescono finalmente ad
Inspira. Espira. Lentamente e profondamente. addormentarsi con facilità e a dormire come non facevano da anni.
Porta adesso la tua attenzione al collo e rilassati. Gradualmente, se la pratica sarà quotidiana e costante, rimarrai
Percepisci la nuca e rilassati.
Percepisci l’intero cuoio capelluto e rilassati. lucido e potrai assaporare la leggerezza del tuo corpo una volta che
Percepisci la tua fronte, i tuoi occhi, il tuo naso, le tue guance, il tuo questo è completamente e profondamente rilassato. E’ un po’ come
mento e rilassati. volare. Di sicuro una sensazione piacevole che contrasta in modo
21
strategico la pesantezza delle tante responsabilità che ogni giorno
affrontiamo.

La sensazione rilasciata da un rilassamento muscolare profondo


varia di persona in persona. C’è chi descrive una sensazione di
formicolio dolce in tutto il corpo, chi avverte calore, che invece
sente freddo, altri che si sentono pesanti. Ognuna di queste
sensazioni è valida perché è la tua propria esperienza. L’importante
è non provare dolore di nessun tipo. Infine, è divertente notare quali
sono i miglioramenti nel sonno o nella giornata che riesci ad
osservare.

A te come è andata la prima volta? Cosa stai notando di diverso nel


tuo quotidiano? Per qualsiasi domanda o dubbio scrivimi pure a
info@annalisacorti.com, sarò felice di risponderti e aiutarti ad
ottenere il massimo risultato.

22
PAUSA LA MENTE
Se il corpo è la carrozzeria della tua Lamborghini, la mente è il
suo motore e tutta la sua perfetta ingegneria ti permette di
godere della sua velocità, dandoti sicurezza e prontezza.

E’ possibile che la tua mente sia oggi la tua alleata più potente;
hai magari un bel rapporto con lei e ti fidi dei suoi ragionamenti,
delle sue analisi e delle sue conclusioni. Oppure, potrebbe
essere vero il contrario, senti che i tuoi pensieri prendono il
sopravvento, cambiano il tuo umore rovinandoti le giornate,
influiscono sulle decisioni impulsive che in un secondo momento
ti penti di aver preso. Io però ti invito a considerare che esiste
una parte della tua mente che ancora non conosci bene e che -

23
Courtesy of https://unsplash.com/joshuaearle
entrando in alleanza con lei - potrebbe rivoluzionarti la vita. Devi mente concentrata, focalizzata, rilassata, con un conseguenze
solo creare un po’ di spazio per esplorare questa possibilità insieme affaticamento mentale. La fatica mentale è quella che ti fa sentire
a me. stanco ma poi, quando ti corichi per dormire, ti impedisce di
dormire perché il tuo corpo non stanco è sconnesso dalla tua
Nell’interesse di imparare a mettere in pausa la nostra mente, ti
mente. Questa dissociazione fra mente e corpo viene in parte
parlerò di due aspetti del nostro cervello che ti permetteranno di
ricongiunta dal rilassamento muscolare che porta il corpo dentro
ribaltare la tua visione della mente e di prendere le redini in mano
l’attenzione della tua mente.
ogni volta che lo desidererai.
Il termine Default Mode Network è stato coniato dal Dottor Marcus
Il primo aspetto è quello che gli anglosassoni definiscono come il
Raichle negli anni ‘90, per descrivere la parte del cervello che si
Default Mode Network, o rete cerebrale di default che a me piace
attiva quando non siamo impegnati in attività cognitive. David Gelles
abbreviare come DeMoNe, la parte del nostro cervello che si attiva
definisce il Default Mode Network come il circuito che si attiva
ogni qualvolta ci perdiamo in monologhi interiori. Il secondo aspetto,
quando abbiamo la testa fra le nuvole, stiamo rimuginando sul
che va poi a offrire la soluzione al primo, è la neuroplasticità del
passato, fantasticando sul futuro, oppure persi in pensieri auto-
cervello, ovvero la capacità innata del nostro cervello di modellarsi
referenziali.
intorno ai nostri pensieri.
So cosa starai pensando, come fai a sapere se anche tu hai un
DeMoNe iperattivo?
Il De.Mo.Ne nel Cervello
Riconosci che sei smarrito nel tuo DeMoNe quando, nonostante tu
Molte persone passano gran parte della loro giornata, alcuni anche sia fisicamente in un luogo, non sei presente con la tua attenzione e
le loro nottate, in compagnia dei loro pensieri incessanti, dinamici, ti perdi parole, dettagli, intere frasi. Sei in una riunione ma non hai
invasivi, dominanti. E’ come se ci fosse un costante dialogo con la idea di cosa stanno parlando; sei davanti a tuo figlio ma non riesci a
loro voce interiore impossibile da interrompere. Se capita anche a te seguire cosa sta dicendo; sei a passeggio con il tuo cane ma non ti
sappi che sei in buona compagnia. Sappi anche che è possibile accorgi che si vuole fermare a fare i suoi bisogni. Non sei nel
arrestare questo monologo interiore in modo da aumentare la tua mondo, sei nella tua testa.
attenzione, concentrazione, e preservare la tua energia.
Più precisamente, se una o più delle seguenti frasi ti descrive, è
Questo processo si chiama Default Mode Network (DeMoNe) - rete possibile che il tuo DeMoNe sia iperattivo:
cerebrale di default - e allude ad un’attività automatica ed
La tua mente si distrae senza meta e in modo non produttivo.
involontaria che semplicemente ci accade. Il problema è che un
Default Mode Network iperattivo consuma molta più energia di una I tuoi pensieri sono come turbine e ti senti la testa in disordine.

24
Non riesci a “spegnere” il cervello. di concentrarsi su qualcosa che sia esterno al monologo interiore.
La strategia più facile è di portare l’attenzione alla natura circostante
Ti rimane difficile concentrarti.
tramite i tuoi cinque sensi, ma approfondiremo questo nella parte
Ti rimane difficile ascoltare gli altri a causa del fiume di pensieri pratica. L’importante è capire che i tuoi monologhi interiori sono
che occupano la tua mente. segno di un DeMoNe iperattivo e che questo può essere allenato a
spegnersi praticando concentrazione e focalizzazione.
Non riesci a dormire, nonostante la stanchezza, perché i tuoi
pensieri non si fermano. Scansioni ottenute con la risonanza magnetica funzionale hanno
dimostrato che scegliendo di concentrarsi su attività cognitive il
Ti senti stanco ma anche elettrizzato. DeMoNe si disattiva, lasciando spazio alle funzioni esecutive del
I tuoi pensieri sono invadenti, non lasciano spazio al silenzio. cervello. Con il DeMoNe disattivato la sensazione di esaurimento,
tensione e affaticamento svaniscono e il tuo corpo-mente inizia a
I tuoi pensieri sono affrettati e spesso diventano ossessivi. rilassarsi, facendo spazio al tuo Sè integro e unito.
Sei teso fisicamente e ti senti sotto pressione. Grazie alla neuroplasticità del nostro cervello è molto semplice
Un cervello in default è un corpo-mente senza intenzione conscia e imparare a disattivare il DeMoNe e farlo regolarmente in modo da
senza focalizzazione, è un mare in tempesta con il solo obbiettivo di rendere i risultati duraturi nel tempo.
tritare pensieri. Questa è una delle maggiori cause di stress nella
nostra società. Una delle caratteristiche del tuo DeMoNe è proprio
quella di non censurare, filtrare, discernere pensieri e immagini. E’ Il Cervello è Plasmabile
come un fiume in piena, ti inonda di dati mentali ed emotivi. Non c’è Ogni tuo pensiero produce una reazione biochimica nel cervello che
nessuno alla guida, è scattato l’autopilota, e anche se non ti lo induce a rilasciare dei segnali chimici attraverso il corpo che
piacciono i pensieri, le immagini, le emozioni che affiorano in te, ti agiscono da messaggeri del pensiero stesso e ti permettono di
sembra impossibile riprendere controllo della tua mente. Arrivi sentire cosa stai pensando.
quindi al termine della tua giornata esaurito ed esausto, svuotato di
energie per i tuoi cari, che questi siano genitori, figli, partner, oppure Quindi ogni volta che hai dei pensieri felici e positivi oppure tristi e
anche i tuoi amici a quattro zampe. negativi, il tuo cervello produce delle sostanze chimiche che ti fanno
provare delle sensazioni corrispondenti al tipo di pensiero che la
Il DeMoNe prende il sopravvento perché il tuo stile di vita, dissociato mente ha generato. Basta pensare al periodo di innamoramento
dai sensi, centrato invece sull’attività cerebrale richiesta dalla quando molti dei tuoi pensieri sono rivolti alla persona di cui ti stai
modalità di lavorare, ti tiene nella mente invece che nella dualità di innamorando, rilasciando ormoni nel tuo corpo come endorfina,
corpo-mente. Infatti, la strategia migliore per disattivare il DeMoNe è
25
ossitocina, serotonina nel tuo corpo che ti aiutano a sorridere alla cerebrali infatti vengono costantemente rimodellate e modificate dai
vita, avere la testa fra le nuvole e farti scivolare addosso i drammi tuoi pensieri e dalle tue esperienze. Per mezzo dell'esercitazione
del mondo. mentale puoi creare nuovi circuiti cerebrali, in poche parole puoi
cambiare il tuo cervello semplicemente pensando. Questa capacità
La ripetizione continua degli stessi pensieri rinforza le connessioni
di modificare i circuiti cerebrali e di crearne di nuovi viene detta
tra i neuroni, e stimola la formazione di gruppi di neuroni che
neuroplasticità.
lavorano e si attivano insieme indipendentemente, chiamati reti
neurali. La neuroplasticità è l’opportunità gratuita che tutti hanno per
rimodellare il proprio modo di pensare. Tu hai creato il tuo modo
Il principio è molto semplice: le cellule nervose che si accendono
attuale di pensare, puoi quindi crearne uno migliore se questo non ti
continuamente insieme, alla fine si connetteranno tra di loro. Inoltre
sta portando i risultati desiderati. Non devi rassegnarti mai all'idea
gli schemi di pensiero ripetitivi stimolano il cervello a produrre le
che non puoi modificare il tuo modo di vivere. La tua mente può
stesse sensazioni in modo tale da creare uno stato dal quale divieni
cambiare se lo vuoi veramente perché lo stesso potere che ha
completamente dipendente.
creato il tuo stato attuale lo può anche cambiare in qualsiasi
Per caso conosci persone che non riescono a gioire di niente? Puoi momento. Il cervello è dotato di elasticità ed ha la capacità di
portarli il biglietto vincente della lotteria e loro sorrideranno in un disattivare le vecchie vie di pensiero per formarne delle nuove in
primo istante ma poi elencheranno tutti i problemi associati a tale ogni fase della vita.
vincita. Spesso queste persone hanno reti neurali consolidate da
Nel 2007 alla Harvard Medical School, il Dottor Alvaro Pascual-
anni e la loro visione del mondo è interamente centrata sulla
Leone, ha condotto un esperimento con due gruppi di studenti per
polemica e sulla paura di vivere.
esplorare il concetto di neuroplasticità nell’ambito
Questo accade perché i pensieri consci ripetuti troppo spesso dell’apprendimento. Ad entrambi i gruppi è stato chiesto di imparare
finiscono per diventare pensieri inconsci che determinano il tuo a suonare un pezzo al pianoforte, rimanendo in 60 battiti di
modo di essere e influenzano la tua vita senza neanche che te ne metronomo al minuto. Entrambi i gruppi dovevano allenarsi per due
accorgi. I pensieri una volta diventati inconsci producono dei ore consecutive al giorno per la durata totale di una settimana. Il
modelli comportamentali automatici e acquisiti che sono quasi del primo gruppo si allenava suonando. Il secondo gruppo si allenava
tutto involontari. facendo finta di suonare, senza premere i tasti del pianoforte.
Tramite delle stimolazioni magnetiche trans-craniali registrate al
Quello a cui pensi ripetutamente e ciò su cui focalizzi la tua termine di ogni seduta di allenamento, la squadra del Dottor
attenzione determina quello che diventi. L'attenzione costante su ciò Pascual-Leone ha rilevato che la superficie della corteccia dedicata
che credi o fai modella e plasma la tua struttura neurologica all’apprendimento del pianoforte si è amplificata esattamente uguale
modificando la tua personalità e il tuo modo di essere. Le cellule
26
in entrambi i gruppi. Coloro che hanno solo pensato a suonare il Esercizio: Addormenta il DeMoNe
pianoforte hanno plasmato la loro corteccia proprio come coloro che
Se sei fra quelle persone con il DeMoNe facilmente iperattivo,
hanno fisicamente imparato a suonare.
adesso sai che con una pratica costante puoi andare a rafforzare
Apprendimento e memoria non sono altro che il risultato della connessioni alternative più utili al tuo benessere e serenità.
creazione di nuove connessioni sinaptiche. Ogni volta che due
Per fare questo puoi usare un semplice e breve esercizio. Ogni volta
neuroni vicini vengono accesi contemporaneamente cambia la
che ti senti frastornato dalla tua mente, oppure trascinato da fiumi di
struttura chimica delle loro sinapsi. Se questi due neuroni vengono
pensieri incessanti, questo esercizio ti permette di premere pausa e
accesi ripetutamente allora le loro connessioni sinaptiche diverranno
in cinque minuti resettare il tuo DeMoNe lasciando spazio alle
più forti e le volte successive si accenderanno più facilmente e più
funzioni esecutive del tuo cervello.
rapidamente.
Adotta una posizione dignitosa con la colonna vertebrale eretta, ma
In altre parole se continui ad avere gli stessi pensieri, le connessioni
non rigida. La postura esteriore va a richiamare uno stato di essere
tra i neuroni che si formano saranno attivate sempre più facilmente e
interiore. Hai mai visto una persona fiera, sicura, forte, centrata
con minor sforzo fino alla creazione di un meccanismo automatico;
camminare con le spalle ricurve e lo sguardo verso il basso? Certo
cosicché tanto più continui a pensare alle stesse cose e tanto più
che no! La schiena eretta ma non irrigidita, la testa alta e lo sguardo
continuerai a pensarci.
in avanti comunicano al tuo corpo e alla tua mente che tu sei
E’ facile agire in maniera inconscia utilizzando sempre gli stessi presente, attento e pronto.
schemi mentali che si sono creati con la ripetizione dei tuoi pensieri.
Da questa posizione di assertività e accoglienza, chiudi gli occhi se puoi
Quando i neuroni si accendono spesso insieme nello stesso
e rilassa le mani sopra le cosce o dove sono più comode.
momento alla fine finiscono sempre per connettersi tra di loro. Se
vuoi rendere duratura questa nuova connessione sinaptica dovrai Porta la tua attenzione al respiro. Seguilo ma non forzare e non
attivarla ripetutamente come è stato fatto nell’esperimento, in caso controllare. Semplicemente segui l’inspirazione e l’espirazione.
contrario, se la utilizzi raramente, entro breve tempo verrà eliminata.
Inspira. Espira. Lentamente e profondamente.
L’apprendimento è il risultato di nuove connessioni tra neuroni e il
ricordo è il mantenimento di tali connessioni, quindi apprendiamo Conta cinque respiri:
per mezzo dell'associazione e ricordiamo per mezzo della
Inspira 1. Espira 1.
ripetizione.
Inspira 2. Espira 2.

Inspira 3. Espira 3.

27
E cosi via.

Una volta che sei arrivato a cinque respiri, porta la tua attenzione ai
rumori che ti circondano. Spegni qualsiasi tipo di musica. Presta invece
attenzione ai rumori fisiologici dell’ambiente in cui ti trovi.

Senti il traffico?

Il ronzio di insetti?

Il vocio di persone che parlano?

Ci sono elettrodomestici intorno a te?

Porta la tua attenzione alle tue orecchie e connettiti con tutti i piccoli e
grandi rumori del luogo in cui ti trovi.

Ogni volta che ne riconosci uno, nominalo, ma non ti soffermare su di


esso, lascia che questo entri e esca dal tuo conscio.

Quando pensi di aver esaurito tutti i rumori del luogo, ascolta il rumore
del silenzio, e lascia che questo invada ogni tua cellula.

A questo punto lentamente riporta la tua attenzione al respiro e


dolcemente ritorna al momento presente.

In soli cinque minuti metti il tuo DeMoNe in pausa, attivi le funzioni


esecutive del tuo cervello e sei pronto per affrontare qualsiasi
situazione, persona, problema da una prospettiva di accoglienza e
ricettività.

Fammi sapere i tuoi successi nell’addormentare il tuo DeMoNe e


scrivimi pure a annalisa@obbiettivoevo.com se hai domande o
dubbi.

28
MANDA IN VACANZA IL CERVELLO
Hai capito come ascoltare il tuo corpo e lentamente imparare a
conoscere i suoi meccanismi al fine di entrare in comunicazione
con lui, potenziando la connessione corpo-mente.

Hai anche capito come mettere in pausa la tua mente, e che il


tuo cervello è uno strumento potente, rallentato solo dal tuo
DeMoNe se questo non viene monitorato e addormentato in
modo efficace.

Adesso quindi sei pronto per scendere più in profondità. Per


mandare il cervello in vacanza si deve creare un ambiente
interiore privo di preoccupazioni, cose da fare, priorità, e

29
Courtesy of https://unsplash.com/juliacaesar
quant’altro. Proprio come quando sei sulla spiaggia bianca di un tecnica molto semplice da imparare e si adatta perfettamente alle
resort di lusso alle Maldive. esigenze della nostra vita frenetica.

Sdraiato su un lettino comodo, lontano da rumori e persone, un In particolar modo c’è una breve meditazione che si chiama S.T.O.P,
cocktail da un lato, un libro dall’altro, il sole, il dolce rumore del ideata dall’autrice Tara Brach che io ho leggermente semplificato al
vento e delle onde. Il tuo cervello è in totale beatitudine perchè la fine di renderla accessibile a tutti, dai principianti ai meditatori
tua mente non lo sta riempiendo di pensieri. Tu stai semplicemente esperti.
vivendo quel momento presente in totale comunione, ovvero il tuo
Il ricercatore Benjamin Libet ha scoperto che la parte del cervello
stato interiore vuoto e fluido corrisponde all’ambiente esteriore di
responsabile dei nostri movimenti si attiva un quarto di secondo
silenzio, relax, benessere.
prima che noi diveniamo consapevoli della nostra intenzione di
Ecco quindi che affiora l’elemento chiave per mandare il tuo cervello muoverci. C’è poi un altro quarto di secondo prima che i movimenti
in vacanza: essere presente nel qui e ora. Qui e ora significa il abbiano inizio.
momento presente, non il giorno prima, non il giorno dopo, non tre
Questo significa che prima di prendere una decisione consapevole,
ore prima, non tre ore dopo, il momento di adesso, ora. Il qui è
il nostro cervello ha già acceso i motori. Tuttavia, a noi rimane
altrettanto importante, perché vivere nel momento di adesso
l’opportunità di scegliere. Per esempio, sei ossessionato dal fumare
richiede presenza nel luogo (nel qui) in cui ti trovi. Non puoi essere
una sigaretta. Nello spazio fra l’impulso (ho bisogno di una sigaretta
in ufficio e pensare a cosa succederà la sera a casa. Non puoi
ora!) e l’azione (prendere il pacchetto di sigarette) c’è un piccolo
essere a casa con la tua famiglia e pensare cosa succederà in
spazio per scegliere. Il respiro e la meditazione aumentano questo
ufficio la mattina. Ogni respiro ha un suo qui e un suo ora.
spazio, aiutandoti sempre a scegliere in modo sereno e in linea con
Infatti tornando al lettino sulla spiaggia delle Maldive, quando tu sei il tuo sè interiore le tue risposte.
lì, sei solo lì. Non sei certo in ufficio, oppure in riunione, oppure a
Ecco che la meditazione S . T. O. P. è perfetta per procedere con
risolvere grane. Stai bene quando sei in vacanza perché ti obblighi
questo allenamento. L’ideale è di eseguire la meditazione S . T. O. P.
a staccare la spina e ad essere in vacanza.
più volte al giorno, fondamentale è farne uso nei momenti di
Si lo so starai pensando che è molto più facile mandare il cervello in confusione, rabbia, ansia, panico, scoraggiamento, sconforto.
vacanza da un lettino alle Maldive, ma come è possibile quando Questa brevissima e semplice meditazione è il tuo bottone reset
siamo nel turbinio caotico della vita quotidiana? tramite il quale mandi il tuo cervello in vacanza alle Maldive. Proprio
come fai con il computer o la stampante quando non funzionano,
E’ molto semplice, fermi il tempo e crei la condizione di essere qui e
questa meditazione ti permette di resettare la tua mente, il tuo stato
ora in qualsiasi momento o luogo tu ti trovi. Troppo facile? E’ vero!
d’animo e scegliere una risposta migliore, da uno spazio interiore
Lo è! La meditazione laica (basata sul metodo Mindfulness) è una
30
invece che da un tensione fisico-emotiva. Come scrive Tara Brach O - OSSERVA con apertura la tua esperienza.
“non è cosa sta accadendo, ma come rispondiamo.” Dove ti trovi?
Che rumori ti circondano?
Ci sono degli odori?
Connettiti al luogo del tuo presente in ogni minimo dettaglio.
Esercizio: Meditazione S.T.O.P Prendi nota della tua postura.
Senti i vestiti che si appoggiano al tuo corpo.
Per eseguire questa meditazione non è necessaria una particolare
posizione o un determinato luogo. E’ sufficiente che tu riconosca di P - PROCEDI da questa nuova prospettiva.
essere in un momento di sconforto (stress, tensione, rabbia, Ritorna alla situazione o all’evento iniziale.
nervosismo, irritabilità, e così via) e decidere di premere reset. Cosa riesci ad osservare da questa nuova prospettiva?
Quali alternative si presentano davanti a te?
Più frequentemente la userai, più facile sarà eseguire i quattro passi. Quale è la scelta che riflette in modo migliore la tua volontà
superiore?
Sopratutto, diverrà sempre più semplice riconoscere gli stati di
animo che non funzionano e quali funzionano. Ricorda infatti che più
E’ importante che tu sappia che non ci sono risposte sbagliate a
tu fai fare determinate cose al tuo cervello, più lui crea spazio per
questo esercizio meditativo. Tutto quello che affiora è valido e
fare sempre di più e sempre meglio queste cose.
importante per te.
La meditazione S.T.O.P è suddivisa in quattro passi, un passo per
Lo scopo è di creare uno spazio di silenzio, accogliere i messaggi,
ogni lettera, un paio di minuti circa su ogni punto, ma il tempo può
riconoscerli, non giudicarli, per poi valutare una risposta migliore,
variare a seconda del tuo stato attuale:
superiore, molto più efficace per te e per le altre persone coinvolte
S - STOP o fermati, esci dal dialogo interiore, entra nel qui e ora. in quel momento del tuo presente.
Come ti senti? Quali emozioni stai provando?
Come si sente il tuo corpo? Quali tensioni sono presenti? Dal silenzio e dalla calma è possibile ampliare la nostra prospettiva
Quale emozione è dominante? Dove è presente questa emozione e quindi aumentare le opzioni di risposta.
nel tuo corpo?

T - TORNA al respiro.
Porta la tua attenzione alla tua inspirazione.
Segui l’aria che ti dà la vita, percorri insieme al respiro il tragitto
verso l’addome e rimani con il respiro durante l’espirazione.
Tieni la tua attenzione sul respiro per almeno quattro respirazioni
lunghe e profonde.

31
Courtesy of https://unsplash.com/danielacuevas

I MIEI DIECI COMANDAMENTI


Siamo giunti al termine di questo piccolo viaggio. Adesso hai tutti gli 1. Inizia la tua giornata con intenzioni precise di stati di animo.
strumenti per vincere lo stress in modo stabile e duraturo. Manca Esempio: Oggi sono felice e serena, ogni persona e circostanza
solo la tua decisione di agire, qui e ora, adesso! che mi arriverà aumenterà questa sensazione.

Voglio lasciarti con un altro piccolo regalo, che spero sia di tuo 2. Concludi la tua giornata con una breve lista di gratitudine. Non
gradimento. Testando, negli anni, le varie tecniche e approcci, e giudicare o sgridare le tue mancanze. Va sempre tutto bene. Tu
dovendo sorpassare ostacoli di tempo, di mente, e di persone fai sempre del tuo meglio.
circostanti, ho dovuto crearmi una lista di mantra personali ai quali
3. Tu sei responsabile per i tuoi stati di animo, le tue azioni, e le
facevo riferimento in momenti di bisogno. Alcuni me li tenevo
tue parole. Ogni volta che vuoi puntare il dito a qualcuno giralo
addirittura scritti su post-it in giro per casa in modo da non perdere
e puntalo al tuo petto.
mai la bussola.
4. Eventi esterni e persone non possono farti sentire, fare o dire
Sono felice di poterli condividere con te e spero ti siano di aiuto in
niente che tu non voglia.
momenti di sconforto:
5. Puoi trasformare in qualsiasi momento i tuoi stati di animo.

32
6. Ricorda che il tuo cervello è plasmabile. Ciò su cui ti concentri Ti ringrazio di avermi seguito fin qui e ti auguro una meravigliosa
va a nutrire o indebolire le tue capacità di risposta alla Vita. Vita piena di lucidità, serenità e benessere.

7. In momenti di forte tensione fai due respiri lenti e profondi, poi Sarei felice di sapere come il tuo viaggio prosegue, mi puoi inviare
sorridi e mantieni il sorriso fino a quando non diventa sincero. (Il una mail a info@annalisacorti.com.
cervello non lo sa che è un sorriso finto quindi va lentamente a
Buona Vita!!!!
creare in te le sensazioni di piacere che un sorriso genuino
rilascia.)

8. Puoi neutralizzare qualsiasi conflitto con la genuina accoglienza


dell’altro. La sofferenza di tutti è egualmente sacra e merita la
tua accoglienza.

9. Costruisci la tua comunicazione in base alla formula: “Mi sento


x perché y e ho bisogno di z”. Per esempio: “Mi sento stanca e
sobbarcata di lavoro perché torno a casa e c’è molto da fare,
ho quindi bisogno che tu mi aiuti a mettere in ordine la tua
stanza.” Lo scopo è triplice: ti obbliga a connetterti con il tuo
stato emotivo nel qui e ora, e prendere responsabilità di esso.
Devi trovare un motivo preciso per questo stato d’animo che
vada a stimolare la consapevolezza di sè. Infine devi sapere
fare delle richieste di aiuto in modo chiaro e empatico.

10. Ogni tua decisione e azione deve sempre essere ecologica per
te stesso e le persone che ti sono vicine. Per ecologico intendo
che le tue decisioni e azioni non devono essere a scapito o a
sfruttamento di nessuno. Per esempio, se ottenere una
promozione a lavoro richiede che tu stia lontano dai tuoi figli per
molto tempo, non è una scelta ecologica per la tua famiglia. Le
conseguenze delle scelte non-ecologiche, se ignorate, possono
un giorno crearti molta sofferenza.

33
Vieni a trovarmi su:
Facebook
LinkedIn

Per un percorso individuale o


di gruppo, scrivimi a:
info@annalisacorti.com

Visita il sito:
www.annalisacorti.com

Acquista il mio primo libro


“Spegni La Mente. Accendi
Il Cervello” cliccando QUI.

© 2017 All Rights Reserved Courtesy of https://unsplash.com/pixelatelier


xxxiv

Potrebbero piacerti anche