Sei sulla pagina 1di 7

Francisco Franco e dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale.

Allora l’altra volta abbiamo visto il discorso della guerra spagnola vi ricordate Francisco Franco,
che cosa aveva fatto questo Francisco Franco era un generale, un dittatore ,allora che cosa fa
questo Francisco franco, all’interno della Spagna si vengono a formare due raggruppamenti,
abbiamo il gruppo nazionalista che è guidato da questo Francisco franco e il gruppo dei
repubblicani quindi nascono questi attriti tra questi due, qual è l’obiettivo del nostro generale
Franco, è quello di, con un colpo di Stato di riuscire che cosa, di farlo diventare un suo potere
assoluto così come aveva fatto in un certo senso il nostro Hitler , imita mussolini infatti lo verranno
ad aiutare entrambi. Allora invece dalla parte ei repubblicani, chi è che andrà? Andranno
personaggi, esponenti della Russia, quindi dalla parte del generale franco andranno, cercheranno
di apportare aiuto, materiali armi e così via, sia l’Italia quindi il nostro Mussolini sia la Germania
entrambi cercheranno di aiutare questa guerriglia che stava sorgendo a favore del generale
franco, dall’altra parte invece il partito dei repubblicani viene aiutato attraverso l’aiuto di armi e
così via dal personale della Russia. Alla fine grazie soprattutto all’aiuto di queste due potenze sia
italiana che tedesca cosa fa franco riesce a conquistare Madrid, e così come aveva fatto il nostro
Mussolini instaura un regime autoritario, in quel è periodo si usava si c’era questa moda dei il
regime autoritari infatti gli americani combattono questa cosa nel dopoguerra, infatti noi qualcosa
della guerra fredda la dobbiamo fare pure,
Ora questo serve per arrivare alla Seconda guerra mondiale. Allora nel frattempo quindi
attraverso questa compartecipazione in questa guerra quindi in Spagna, nasce un buon rapporto
tra mussolini e Hitler, nasce un buon rapporto fra l’altro cosa farà intanto Mussolini? Tenta
l’impresa in Etiopia e verrà aiutato da Hitler, nel frattempo allora era finita la Prima guerra
mondiale, quando era finita nel 1919, si era avuta la pace di Versailles a Parigi dove vi erano state
delle condizioni abbastanza dure per la Germania; soprattutto era la Francia che voleva rivendicare
questo orgoglio questa cosa che voleva penalizzare tantissimo la Germania, però molti critici molti
storici sostengono che già nel 1919 in seguito a questa pace, a questa firma di tutti questi
grandissimi esponenti dei vari Stati, già ufficialmente inizia la seconda guerra mondiale, inizia
perché perché già come avete visto c’è il malcontento generale, ma soprattutto il fatto stesso di
aver penalizzato la Germania sarà la causa dello scoppio della seconda guerra mondiale, allora
ritornando qua, allora a un certo punto lui non si ferma Hitler perché gi accordi, c’erano degli
accordi ben precisi, e c’erano quegli stati cuscinetto che erano stati creati per evitare, per stare
lontano dal contesto anche francese, per stare lontano anche dalla Russia però lui
improvvisamente lui cosa fa occupa la Renania, questo territorio è collocato tra la Francia e la
Germania, che da accordi sempre del trattato firmato a Parigi (trattato di Versailles) quel
territorio non doveva essere assolutamente toccato, quindi non bisognava svolgere delle azioni
militari da parte della Germania, invece lui improvvisamente, cosa succede che ne la Francia e
neanche la Gran Bretagna muovono un dito, perché giustificano questa azione perché pensano
vabbè non vi preoccupate sta agendo così, però è un modo per calmarlo, così si calma e non
avremo un’altra guerra, lo giustificavano, nel trentasei questo? Allora lui ad un c erto punto cosa
fa non mi dicono niente e non si ferma lì, intanto occupa la Renania, viene sempre appoggiato da
Mussolini, perché sono in sintonia, Mussolini aveva timore, anche perché lui stesso allora lui
aveva timore, però allo stesso tempo pensava in cuor suo che la Germania avrebbe dominato il
mondo e che lui ne avrebbe tratto dei vantaggi, Antonino, io una volta ho letto da qualche parte, o
ho sentito un video che Hitler aveva stima di mussolini cioè lo ammirava infatti dice aveva preso
spunto da lui, e mussolini definiva lui l’idiota di Berlino. però c’è un problema , che ci sarà un
momento in cui che quando Hitler verrà in Italia a trovare mussolini rimarrà deluso della figura dio
mussolini, perché, mentre lui Hitler mi sembra l’altra volta l’abbiamo detto, lui era il duce, il capo
di tutto lo Stato tedesco, il vero capo perché vi ricordate si era appropriato anche del potere del re
che era morto in quel periodo, invece Mussolini c’era il re, c’era Vittorio Emanuele III, quindi lui
rimarrà sconvolto alla fine dice non è quella personalità che io pensavo che fosse, rimarrà deluso
da questa cosa , ci sono dei filmati su ray play, Pietro da precisare che Mussolini quando c’era
qualcuno che era caustico alle sue idee, diceva o bisogna riempirlo di oro, o bisogna eliminarlo, e
anche Hitler era un dente di questi cariati secondo lui , e purtroppo lo ha dovuto riempire di oro
perché aveva una potenza, anche se non aveva molti soldi la Germania a quei tempi aveva le
fabbriche di acciaio ed era una potenza ormai a livello di armi era veramente forte , c’era paura
poi si è scoperta la bomba atomica, ma prima di questa cosa chiunque temeva la Germania,
temeva e lui pensava che alla fine sarebbe stato il rappresentante di tutto il mondo, il principale
rappresentante di tutto il mondo, quindi abbiamo visto primo territorio occupato la Renania, nel
frattempo sempre Mussolini e Hitler si accordano tra di loro attraverso l’asse Roma Berlino, quindi
già c’è un prima vicinanza tra di loro, perché li lega che cosa, innanzitutto li lega che cosa questi
due paesi, giurano di sostenersi in caso di guerra entrambi questi due Stati ,ma che cosa li lega
fondamentalmente il discorso che tutte e due avevano le leggi razziali, la dittatura, c’erano molte
cose in comune in tal senso, nel frattempo la Germania non si ferma lì che cosa fa nel 1936, si
accorda con il Giappone cerca di allargare le sue amicizie nei vari territori, in modo tale da
muoversi tranquillamente perché il Giappone aveva gli aeroplani che erano più veloci di tutti,
infatti però anche al Giappone conveniva questa cosa perché in quel momento si stava
muovendo contro la Cina, quindi gli conveniva, professoressa dal 1919 si passa al 1936, no poi
abbiamo tutto il primo dopoguerra, abbiamo il discorso del 1929, il crollo della borsa l’abbiamo
fatto? La borsa di wall street abbiamo tutte queste cose e poi abbiamo la Seconda Guerra
mondiale, allora abbiamo detto che il Giappone era impegnato contro la conquista di alcuni
territori cinesi, quindi tra la Germania e la Cina si viene a formare un patto anti comintern che cosa
significa Comintern è l’alleanza tra partiti comunisti quindi anti che cosa significa che loro erano
contro i comunisti, successivamente a questo duo si aggiungerà anche l’Italia, 1940, andiamo
quindi primo territorio la Renania, non si ferma li cosa fa nel 1938 decide di occupare anche
l’Austria, continua ancora ad occuparla l’annette con l’anschluss (unione) attraveros questa unione
verrà chiamata anschluss, però poi con un plebiscito decidono in pieno senso che l’Austria farà
parte della Germania, anche questa volta la Francia e la Gran Bretagna erano preoccupate, però
lasciano stare lo stessa la cosa, infatti tuttavia le due democrazie non intervengono, entrambi i
paesi confidavano in una soluzione diplomatica ,perché loro pensavano nel momento in cui noi ci
muoviamo può essere che nasce una seconda guerra mondiale, lasciamom stare, e così continuava
la cosa, quindi questa politica che loro scelsero e la politica di appeasement cioè quello di
accomodamento, nel frattempo lui non si ferma li, la germania decide di occupare un altro
territorio sempre un territorio che non gli competeva che sempre con gli accordi presi con il
trattato di Versailles, non andava toccato quel territorio, anche perché questo territorio era stato
dato ufficialmente alla Repubblica cecoslovacca e fra l’altro, inizialmente era della Germania prima
di quel trattato, però poi per un discorso che era stata ridotta in modo veramente critico, gli era
stato tolto anche questo territorio, al che significava occupare questo territorio significava
mettersi in guerra contro questa repubblica, allora subito vedendo questa situazione il governo di
praga invita tutti maggiori rappresentanti l’Italia , la Francia, la Gran Bretagna li invita ad una
conferenza che si tiene a Monaco , in questa conferenza Mussolini sempre dalla parte di Hitler che
cosa dice io mi sono garante vedrete che lui ora si fermerà, ormai è l’ultimo territorio occupato
state tranquilli finisce qua tutto , nuovamente la Francia e la gran Bretagna dicono va be e dai
lasciamoci questo spazio, loro intanto evitano, però morale della avola anche questo territorio dei
Sudeti ne vengono in possesso i tedeschi, quindi finora hanno la Renania, l’Austria e i Sudeti,
quindi si pensava che ormai la cosa sarebbe finita là invece non contenti, il loro intento è quello di
occupare addirittura lo stesso territorio la Cecoslovacchia, allora nonostante l’accordo di monaco
Hitler vuole prendere quest’altro territorio, e che cosa succede per arrivare a quel territorio
doveva occupare Danzica, che questo territorio dopo la prima guerra mondiale era sato concesso
alla polonia, quindi significa fare guerra alla polonia, arrivando a questo punto la Francia e
l’Inghilterra capiscono che c’è qualcosa che non va, quindi fanno un accordo militare con la
polonia, quindi si accordano tra di loro per aiutare i polacchi, in caso di attacco da parte dei
tedeschi sarebbero intervenuti, questo accordo tra Francia Gran Bretagna e Polonia, cosa fa Hitler
con Mussolini fanno tra di loro un nuovo accordo il patto d’acciaio loro due in caso di guerra si
sarebbero aiutati, si l’Italia e viceversa il nostro Hitler avrebbe aiutato l’Italia, il duce che cosa
pensava il nostro Mussolini che sarebbe stato la cosiddetta guerra lampo pensava che la Germania
in pochissimo tempo avrebbe dominato l’intera Europa, e allora cosa fa nello stesso tempo, cerca
aiuto di Hitler per continuare la politica coloniale, sempre l’Italia, quali altri territori occupa
l’Albania, e questo per dimostrare che anche l’Italia è una potenza, come possiamo iniziare,
intanto partiamo dalla Spagna il generale Francisco fece un colpo di stato si alle con Hitler e
Mussolini lo aiutano per le armi, instaura uno stampo totalitari, gli avversari erano i repubblicani
aiutati dalla Russia, in seguito a questa guerra nasce l’asse Roma- Berlino
Così come era successo alla prima guerra mondiale l’Italia non era preparata militarmente, nel
frattempo il problema era anche la Russia la Russia era combinata così che, c’erano sia i francesi e
gli inglesi che facevano degli incontri segreti con la Russia per tirarsela dalla loro parte
contemporaneamente anche Hitler cercava di fare delle proposte alla Russia, perché sinceramente
la Russia avrebbe preferito avere accordi diciamo abbastanza validi con la Francia e con la gran
Bretagna, infatti li invita , invita ad andare li da loro i rappresentanti di questi stati, però purtroppo
li non vanno i capi, mandano i condottieri così dei generali per cui la Russia ci resta male,
aspettavano i grandi anche perché con questi accordi non possono firmare dice prima dobbiamo
andare a riferire, quindi ci sono stati anche questi motivi che hanno frenato la situazione,
alla fine la Russia decide di allearsi con la Germania, perché gli fa delle proposte più immediate e
alla fine abbiamo questo accordo, e con questo accordo che cosa succede hanno fatto un
protocollo segreto che in caso di guerra i due Paesi si sarebbero divisi pacificamente i territori
della polonia e delle repubbliche baltiche Estonia Lettonia e Lituania ora inizia proprio la seconda
guerra mondiale con l’invasione della Polonia, quindi quando iizia la seconda guerra mondiale, 1
settembre del 1939, una volta firmato l’accordo di non belligeranza e il protocollo segreto con la
Russia Hitler invase la Polonia. Questa data segna l’inizio della Seconda guerra mondiale, Francia e
Inghilterra dichiararono guerra alla Germania ma rimasero inattive.
Nel frattempo le truppe russe attaccarono la Polonia da Est , le repubbliche baltiche e la Finlandia
che non rientrava nell’accordo con Hitler.
I tedeschi conquistarono con gran rapidità anche la Danimarca e la Norvegia (paesi neutrali) nel 10
maggio 1940, la Germania attaccò la Francia. Il confine francese era protetto da fortificazioni: i
tedeschi lo aggirarono invadendo il Belgio e i paesi Bassi (altri due paesi neutrali) entrarono in
Francia e conquistarono Parigi. Il generale francese Pétain firmò un armistizio con la Germania, il
nord della Francia fu occupato direttamente dai tedeschi, mentre al sud si instaurò una repubblica
indipendente che collaborava con Hitler, con capitale Wchy.
Allora quindi eravamo feri pocanzi che lui arriva a Parigi significa che si arrendono. Quindi la
Francia viene divisa in due parti la parte nord direttamente occupata dai tedeschi, mentre il sud si
instaurò una nuova repubblica sotto l’egida di Hitler
E allora vediamo ora l’Italia
L’intervento italiano e la battaglia d’Inghilterra
Allo scoppio della guerra nel 1939 , l’Italia confermò l’alleanza con i tedeschi, ma dichiarò la 2 non
belligeranza” (cioè che non avrebbe partecipato al momento sia perché lui pensa che la guerra
finirà presto sia perché era stato impegnato in quelle guerre e anche lui aveva avuto delle perdite.
)l’esercito italiano no era ancora pronto per entrare nel conflitto.
Visto i successi di Hitler, nel 1940 il duce dichiarò guerra a Francia e Inghilterra, egli sperava di
arrivare facilmente alla vittoria a fianco della Germania. Nel 1940 infatti Hitler controllava quasi
tutta l’Europa a eccezione della Gran Bretagna.
La Seconda guerra mondiale
L’intervento italiano e la battaglia d’Inghilterra
Allo scoppio della guerra nel 1939, l’Italia confermò l’alleanza con i tedeschi, ma dichiarò la “non
belligeranza”; l’esercito italiano non era ancora pronto per entrare nel conflitto. Visti i successi di
Hitler, nel 1940 il Duce dichiarò guerra a Francia e Inghilterra. Egli sperava di arrivare facilmente
alla vittoria a fianco della Germania.
Quindi inizialmente dice non partecipo quindi firma questo discorso di non belligeranza poi
successivamente decide di occupare la Francia e l’Inghilterra ,( perché attaccare la Francia
quando la Francia è conquistata però ) Si allora innanzitutto perché sapeva che non c’era la forza
di prima in primis e poi perché sempre c’erano i rivoltosi, i nazionalisti francesi erano rimasti
sempre là a parte che era divisa in due la Francia e poi c’erano sempre i nazionalisti perché
specialmente nella parte no quella direttamente sotto l’egida di mussolini ma l’altra parte i
nazionalisti continuavano a creare delle piccole rivolte interne, delle piccole guerriglie interne, e
lui perché anche sapeva che non era più forte non l’avrebbe fatto in tempi passati, sapeva che
non c’era più quella forza di una volta e mirava a sedare le eventuali rivolte che c’erano in quei
territori, tanto lui tutto questo perché tanto sa mi aiuta la Germania, la vita è breve non hanno
niente da fare, nel giugno del 1
L’intervento ialiano e la battaglia d’inghilterra pag 49
Nel giugno del 1940, infatti Hitler controllava quasi tutta l’Europa, a eccezione della Gran Bretagna.
Il Fuhrer propose agli inglesi di arrendersi, ma il primo ministro inglese Winston Churchill si rifiutò
di firmare un armistizio con i nazisti. L’aviazione tedesca bombardò la gran Bretagna per mesi, ma
gli inglesi resistettero e Hitler abbandonò l’idea di invadere la Gran Bretagna. Allora abbiamo
detto che quasi tutta l’Europa era controllata da Hitler o tra accordi tipo Russia tipo Italia, però
l’unica potenza che non era riuscita a sedare del tutto era la Gran Bretagna, quindi l’obiettivo
era quello di distruggere la Gran Bretagna, per diverso tempo cosa fanno l’aviazione cerca di
bombardare la Gran Bretagna però la Gran Bretagna, ma gli inglesi resistettero è Hitler alla fine
abbandonò l’idea di invadere la gran Bretagna. allora abbiamo detto che cosa che non riescono a
sconfiggere la Gran Bretagna, per cui quella guerra che si pensava era una guerra lampo,
purtroppo le cose sembrano andare alle lunghe,
Un concetto in evidenza nella Seconda guerra mondiale, Hitler mise in campo una nuova
strategia sperimentata nella guerra civile spagnola; gli aerei bombardavano le città, colpendo o
civili. La speranza nazista era di costringere la popolazione ad arrendersi, gli inglesi resistettero
con coraggio a giorni e giorni di bombardamenti, per la prima volta furono sperimentati i radar,
uno strumento che permetteva di localizzare gli aerei in arrivo attraverso le onde magnetiche.
Allora quale fu la strategia utilizzata da Hitler? attaccare i civili in modo tale che si arrendessero.
Allora fino ad ora abbiamo trascurato l’Italia
La campagne italiane
L’italia tentò di attaccare l’esercito inglese

 In Egitto, dalla Libia;


 In Africa orientale, dall’Etiopia e dalla Somalia
La potente Flotta inglese bloccò i rifornimenti e l’esercito italiano fu sconfitto. Nel 1941
l’imperatore etiopico tornò sul trono ad Addis
voi sapete che la flotta inglese era la più forte del mondo quindi l’Italia piccolissimo paesino
disorganizzato tentò di distruggere una potenza qual era la Gran Bretagna, era un ambizione
utopistica allora nello stesso tempo mussolini cosa fa decise di attaccare anche la Grecia
voleva emulare Hitler.
Parallelamente Mussolini decise di attaccare la Grecia. Senza avvertire l’alleato Hitler,
nell’ottobre del 1940 ordinò di invadere la Grecia, ma fu respinto da un’ accanita resistenza in
albania.
Hitler fece intervenire le truppe tedesche, che conquistarono la Grecia e la Jugoslavia. I popoli
di questi paesi misero in atto azioni di guerriglia contro gli invasori. Allora prima di andare
avanti vediamo cosa abbiamo visto, abbiamo detto che fino a un certo punto l’ambizione del
nostro Hitler non si ferma e decide di occupare anche la Polonia, al che il 1 settembre del
1939 cosa fanno gli altri stati che fino ad ora in un certo senso guardavano ma non osavano
muoversi, ad un certo punto capiscono che la situazione ormai è moto più complicata, la
stessa Polonia chiede aiuto ai maggiori Stati europei , e nasce questo accordo segreto, in
concomitanza di ciò quindi cosa fanno gli altri Russia tati quindi l’Italia e la Germania,
cercano appunto di allearsi, di rafforzare diciamo il loro rapporto perché ormai capiscono
che la guerra è imminente, allora manovra successiva cosa succede, abbiamo quindi la
Germania cosa fa, innanzitutto occupa alcuni territori, la Finlandia, che erano dei paesi
neutrali , comincia quindi a farsi strada, dopodiché attacca la Francia, ma siccome la Francia
era fortificata passo dal Belgio e dai paesi bassi e conquisto Parigi, non ho capito questo
allora la Francia è divisa in due parti, una parte il territorio è al 100% di dominio di Hitler,
l’altra parte con capitale appunto wisci allora si costituisce in modo autonomo però è
sempre dipende da Hitler, nel senso non è libera, non è uno Stato libero, è sempre sotto
l’egida di Hitler, cioè quella è al 100% di Hitler l’altro territorio è come una repubblica si
indipendente però sempre un po' come una colonia, una colonia dipende sempre dalla
madre patria, non è libera al cento per cento, ecco perché ci sono sempre queste guerriglie
questi nazionalisti che vorrebbero renderla indipendente, quindi ricreare nuovamente la
Francia come stato assoluto, allora abbiamo detto cosa fanno nel frattempo? Quindi anche
l’Italia punta verso la Francia, però non ha esiti positivi torna indietro dopo iniziò ad
attaccare Parallelamente Mussolini decise di attaccare la Grecia, senza avvertire l’alleato
Hitler, nell’ottobre del 1940 ordinò di invadere la Grecia, ma fu respinto da un’accanita
resistenza in Albania. Però li purtroppo ha bisogno di aiuto Hitler fece intervenire le truppe
tedesche, che conquistarono la Grecia e la Jugoslavia. I popoli di questi paesi misero in atto
azioni di guerriglia contro gli invasori. Ce da dire che nascono i partigiani in questo periodo.
allora ad un certo punto l’Italia tentò questo
Ora andiamo alla Russia

L’invasione della Russia pag 50


Nel 1941 anche i regimi autoritari di Ungheria, Romania e Bulgaria sostenevano la Germania. Hitler
controllava tutta l’Europa continentale e decise di invadere la Russia rompendo il patto di non
aggressione.
L’attacco chiamato operazione barbarossa iniziò il 22 giugno del 1941: i tedeschi invasero l’Ucraina
e puntarono verso tre obiettivi:
allora andiamo alla prima parte, quindi ormai la Germania occupa quasi tutta l’Europa. E
addirittura cosa fa tenta di attaccare la Russia, c’era l’accordo tra di loro l’accordo di non
aggressione, che la Germania ha violato, quindi la Germania rompe il patto di non aggressione
Leningrado (oggi San Pietroburgo) Mosca, i pozzi di petrolio nel Caucaso. L’esercito sovietico era
mal equipaggiato, e fu colto di sorpresa.
I russi decisero di ritirarsi gradualmente, aspettando l’arrivo del gelo invernale.
Nel dicembre del 1941 le truppe tedesche si fermarono alle porte di Mosca e Leningrado, bloccate
dalle condizioni atmosferiche avverse
Allora quindi addirittura non contento dei grandi successi ottenuti mira a conquistare anche la
Russia, con cui precedentemente avevano avuto rapporti, allora a un certo punto cosa fa mirano
verso la Russia che avevano intenzione di conquistare
Leningrado (oggi San Pietroburgo) Mosca, i pozzi di petrolio nel Caucaso. L’esercito sovietico era
mal equipaggiato, e fu colto di sorpresa.
I russi decisero di ritirarsi gradualmente, aspettando l’arrivo del gelo invernale.
Nel dicembre del 1941 le truppe tedesche si fermarono alle porte di Mosca e Leningrado, bloccate
dalle condizioni atmosferiche avverse

Potrebbero piacerti anche