Sei sulla pagina 1di 2

LUNED 27 GIUGNO 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE BWIN LINTERVISTA

Il Tavano bis
Empoli, la mia isola felice Qui posso ancora stupire
Lattaccante torna nella squadra che lha lanciato in serie A Ma non riesco a capire perch a Livorno non mi volevano pi
GUGLIELMO LONGHI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

HA GIRATO MEZZA TOSCANA

MERCATO BRESCIA: OK PER SCIENZA

Francesco Tavano nato a Caserta il 2 marzo 1979. Comincia nelle giovanili della Fiorentina, passa al Pisa nel 1999-2000, poi fa due stagioni alla Rondinella.

A Empoli
Nellestate 2001 va allEmpoli in B: conquista subito la promozione con Baldini, gioca due campionati di A, torna in B nel 2004-05 ma protagonista con 19 reti di unaltra promozione. In totale, segna 43 gol in 132 partite.

Antimo Iunco, 27 anni, nellultima stagione al Toro PEGASO

dIl giro del Granducato riprende: Francesco Tavano cambia squadra ma resta in Toscana, torna dove esploso, a Empoli.
Ma che cosa non ha funzionato questanno a Livorno?

sgradito. Ho accettato le decisioni, mi allenavo tutti i giorni, mi facevano anche i complimenti per limpegno. Ma stavo fuori e soffrivo. E comunque ho chiuso con dieci gol, sono stato il capocannoniere della squadra.
Non le hanno offerto di restare?

Padova e Bari, asta per Iunco Gubbio su Altinier


BIANCHIN-DANGELO-LAFFRANCHI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Mai.

ha detto
SUL PASSATO

Ai Empoli ha dato il meglio di s.

Dopo i 5 anni di Empoli potevo fare il salto di qualit, mi voleva lInter. Poi ho sbagliato ad andare a Valencia

Devo molto a quella squadra, per questo ho accettato subito di tornare. Tra laltro mi avvicino a casa (abita a Firenze, ndr).
Dopo i 5 anni di Empoli, stava per fare il grande salto. Era luomo mercato, la seguiva anche lInter.

A Livorno
Dopo la fallimentare esperienza di Valencia (3 presenze, 0 gol), Tavano va alla Roma nel gennaio 2007. Torna in Toscana lanno successivo: retrocede col Livorno, ma risale subito con 27 gol in 46 gare (playoff compresi), scende in B di nuovo, chiude lultimo campionato con 10 reti (capocannoniere della squadra)

dIl Brescia ormai ha scelto, sar Scienza il nuovo tecnico; oggi la telefonata, domani la firma: nel suo staff potrebbe rientrare Neri, lanno scorso tecnico del Real Rimini. Salutato Possanzini (a Lugano insieme a Bega). Intanto il Grosseto ha contattato anche Torricelli.

SUL LIVORNO
Nel ritorno ho cominciato a giocare poco. Colpa di Novellino? No, laveva deciso qualcuno pi in alto di lui

Punto Nocerina Settimana decisiva per Farias dal Chievo (ex Foggia) alla Nocerina. Vicino lingaggio di Donnarumma dal Napoli. Piace Fabinho (sondato anche dal Modena); per la difesa spunta lipotesi Biraghi dallInter. Mosse Juve Stabia La Juve Stabia molto vicina a Giacomini (svincolato dal Cosenza) e Zito (Benevento, di propriet del Siena) che potrebbe arrivare in prestito; idea Masucci (Sassuolo). Tra i pali si lavora per rinnovare il prestito di Colombi (Atalanta), ma il Modena in vantaggio: lalternativa De Lucia (Livorno). Varie La Samp stringe per Piovaccari: nella trattativa al Cittadella, oltre a 2,5 milioni, potrebbero rientrare anche Scappini o Romeo. Iunco, appena riscattato dal Chievo dopo il pasticcio del Torino alle buste, pu tornare in granata, ma per lui si muovono Padova e Bari (dove Torrente vuole Gomez e Borghese, che aveva a Gubbio). Padova: idea Ceravolo (Atalanta), monitorato Cacia (Lecce). Livorno: Novellino ha chiesto il ritorno di Iori, rientrato al Chievo, si lavora per un nuovo scambio con Pulzetti, si tenta di riavere DAlessandro, piace anche Crescenzi (era a Crotone); in attacco idea Bjelanovic (Atalanta); Paulinho richiesto da Novara e Torino. Su Magnanelli (Sassuolo) ci sono Varese e Bari. Il Gubbio ha nel mirino il centravanti del Portogruaro Altinier, vicino lesterno Martin dellAlto Adige. Giallombardo pu tornare al Grosseto, dove piace Foglio e si lavora per Napoleoni (Levadiakos). Zeman in difesa al Pescara avr Romagnoli (Milan, era a Foggia), davanti c Insigne (Napoli).

SUL FUTURO
A Empoli si sta bene, ci sono poche pressioni. Anche se conosco tutti, sapr trovare nuove motivazioni
E stato un campionato altalenante, abbiamo perso i playoff perch ci sono mancate soprattutto le vittorie in casa.
E a lei cosa mancato?

Ma scoppiata Calciopoli ed saltato tutto. Sono sicuro che la mia carriera avrebbe potuto svoltare.
Poi Valencia: un mezzo disastro.

Una scelta affrettata, lallenatore Sanchez Flores non mi voleva, si aspettava un attaccante con altre caratteristiche.
Dicevano anche che si era ambientato cos male da disprezzare il prosciutto spagnolo...

Francesco Tavano, 32 anni, 10 gol in questa stagione a Livorno AP


Si sta cos bene in Toscana?

Nel girone di ritorno ho cominciato a giocare col contagocce.


Colpa di Novellino?

Figuriamoci, buonissimo. Ancora oggi ho un amico che me lo manda direttamente da Valencia.


Poi Roma: meglio.

Ho trovato sempre societ serie. Empoli, poi, lambiente ideale per un giovane: si lavora bene, ci sono poche pressioni.
Fin troppo: lo stadio semivuoto, la citt fatica ad accendersi.

E un espressione di stupore: vuol dire non rendersi conto di quello che hai fatto.
Come si fa a trovare motivazioni nuove se dellambiente si conosce tutto e tutti?

No, di qualcuno pi in alto.


Spinelli?

Sicuramente: siamo arrivati secondi, abbiamo vinto la coppa Italia, ho giocato 14 partite.
A Empoli era il pi veloce: 2"96 sui 20 metri.

E il rovescio della medaglia, ma non mi lamento.


Esulter allo stesso modo, picchiettandosi la testa?

Conta la forza della tranquillit. Mi ricordo come sono stato accolto quando sono venuto a giocare col Livorno.
Aglietti?

Mah, non so perch successo, forse perch ero in scadenza e non interessavo pi o forse perch avevo fatto qualcosa di

Certo.
Ma che significa?

Altri tempi, ero un ragazzo. Per anche adesso me la cavo.

E bravo, ha sfiorato i playoff. Se lEmpoli a un certo punto non si fosse inchiodato perdendone cinque di fila...

PRIMA DIVISIONE Il nuovo allenatore del Carpi

Maddaloni test Provo a stare senza Ferrara

DAVIDE SETTI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

CARPI (Modena)dLa lunga attesa

Massimiliano Maddaloni, 45, tecnico del Carpi FOSCHI

sta per terminare. Quella del Carpi, che dopo 12 anni si riaffaccia in Prima divisione, e quella di Massimiliano Maddaloni, che dopo un anno e mezzo di stop si rimette in pista. Quello del 45enne tecnico napoletano, che ha sostituito Sottili dopo la promozione, un ritorno allantico dopo il grande salto che nel 2007 lo ha portato al settore giovanile della Juventus (prima gli Allievi, poi la Primavera) e quindi come vice di Ciro Ferrara sulla panchina bianconera, dal maggio 2009 fino allesonero del gennaio 2010. Per lui, lamico Ferrara mette la mano sul fuoco. Sono di parte confessa il c.t. dellUnder 21 perch Massimiliano lo cono-

sco da quando giocavamo nelle giovanili del Napoli, ma posso dirvi che sar una scelta vincente per il Carpi. E uno che prima di tutto insegna calcio. Il bilancio Alla Juve per Maddaloni sono stati quattro anni positivi, coronati dalla vittoria nel Viareggio del 2009, anche se conclusi con lesonero. Se analizziamo i risultati degli ultimi tre allenatori della Juve - prosegue Maddaloni -, Ferrara ha fatto meglio, media punti alla mano, di Zaccheroni e Delneri. Non sta a me giudicare, ma non era un problema di guida tecnica che bloccava quella Juve. Ora per il passato non mi interessa. In questo anno e mezzo, da quando Ciro passato in azzurro, gli ho fatto un po da osservatore. Ma mi mancava troppo il campo.

SOCIETA E MERCATO

SERIE D

Piacenza: iscrizione vicina Spezia, colpo Carobbio


Questione di ore per l'iscrizione del Piacenza alla Lega Pro. Il presidente Garilli pronto a presentare la fidejussione, dopo il pagamento di stipendi e contributi di aprile. Incerto il futuro societario: Garilli avrebbe contattato un imprenditore bolognese. Iscrizione a rischio per il Viareggio, che ha difficolt a trovare i 600 mila euro per la fidejussione,

Playoff: il Rimini vince e ora spera


(r.c.) Si giocata a Terni la finale dei playoff di serie D: Rimini-Turris finita 3-1 ai calci di rigore dopo lo 0-0 al 90. La graduatoria degli eventuali ripescaggi in Seconda divisione vede quindi in testa il Rimini, seguito dalla Turris, dal Voghera e dal SanfonJesolo, le due squadre sconfitte in semifinale. E in caso di carenza di organico in Lega Pro (dove servono 76 squadre) il primo ripescaggio spetter di diritto proprio alla vincente i playoff di serie D. Il Rimini potrebbe dunque tornare tra i professionisti.

Affari Spezia a un passo da un altro colpo: Carobbio, regista del Siena. Ci sono Alessandria e Verona su Tognozzi (Pescara). Per Toninelli (Varese), Barletta favorito sul Pavia. Il Taranto prende il centrale Giordani (Anziolavinio). Il Ravenna segue Tombesi (Atletico Roma), Pro Vercelli e Como su Justino (Pro Patria).

LUNED 27 GIUGNO 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

CALCIOSCOMMESSE
LUIGI PERNA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dPer linchiesta Last Bet si apre una settimana decisiva. Le indagini della Procura di Cremona entrano nel vivo, alla ricerca di elementi oggettivi che supportino le informazioni raccolte negli interrogatori davanti al gip Salvini e al pm Di Martino. Si deve evitare il rischio delle millanterie e del sentito dire, che spesso caratterizza le tantissime telefonate intercettate. Perci gli investigatori si sono messi allopera. Incrociando le testimonianze degli indagati con i riscontri tecnici.

la settimana chiave La Procura ha un asso?


Nessun interrogatorio fissato per Doni e Bettarini: forse una strategia. E a Singapore arrestano un cervello delle truffe
Si cercano riscontri alle dichiarazioni degli indagati La sensazione che gli inquirenti abbiano elementi in pi
chat su Skype con Corvia del Lecce e Quadrini del Sassuolo fossero reali una finzione dello stesso Paoloni per promettere combine impossibili. Date Resta poi da definire la posizione di Cristiano Doni e di Stefano Bettarini, indagati. Oltre a quella del difensore Carlo Gervasoni del Piacenza, che per gli inquirenti resta ambigua. Oggi la Procura render noto le date dei prossimi interrogatori. Al momento n Doni n Bettarini hanno ricevuto una notifica con linvito a comparire. Il primo, rientrato in Italia dalle vacanze, aveva gi manifestato attraverso lavvocato la sua amarezza e la disponibilit a chiarire. Mentre il secondo ha ribadito di non essere il Bello di cui si parla nelle intercettazioni. La sensazione per che gli inquirenti abbiano pi elementi di quelli noti. Tra laltro le indagini preliminari sono ancora in corso e quindi non escluso che siano state acquisite altre intercettazioni. Singapore Intanto la Fifa ha scoperto una centrale di scommesse illegali in Asia. Il cervello stato arrestato l8 giugno a Singapore. Dirigeva una rete di truffatori e scommettitori. Insegnando come corrompere arbitri, giocatori e funzionari di calcio per ottenere il risultato desiderato in una partita, e il prezzo al quale potevano arrivare le scommesse nei vari campionati. Spiegava inoltre come introdurre denaro sporco proveniente dalle scommesse in ogni paese. Le indagini globali della Fifa su gruppi criminali a Singapore e in Malesia continuano. E proprio a Singapore, secondo Giannone e Bruni, ci sarebbe stato il basista di fiducia che piazzava le scommesse sui siti online per Signori. Ma questa unaltra storia.

DALLA GERMANIA

Sospetti su tre gare della Gold Cup


Secondo il magazine tedesco Der Spiegel tre incontri della Gold Cup appena conclusa sarebbero sotto indagine di Fifa e Interpol, La polizia sarebbe stata avvertita di un flusso anomalo di scommesse in Asia sullover di tre gare: Messico El Salvador (5 0) del 5 giugno, Messico Cuba (5 0) del 9 giugno e Guatemala Grenata (4 0) del 13 giugno. Sospetta soprattutto la gara del Guatemala, che non aveva segnato neanche un gol nei due incontri precedenti. Per lassociazione calcio tra America del Nord, centrale e Caraibi (Concacaf) ha reso noto di aver tenuto sotto controllo una serie di incontri del torneo, vinto dal Messico nella finale contro gli Usa, senza trovare alcuna prova di combine. Lo ha detto il segretario generale, Chuck Blazer, sottolineando che la Concacaf, finita di recente sotto accusa per presunti casi di corruzione, pronta a fare la sua parte per contrastare il fenomeno. Il mese scorso, il presidente della Fifa, Sepp Blatter, ha deciso di investire 20 milioni di euro per istituire una unit anti corruzione a Singapore contro le scommesse illecite.

Tabulati A cominciare dai controlli sui tabulati telefonici e le celle, per accertare determinati episodi. Per esempio se davvero Gianfranco Parlato abbia ricevuto 40 mila euro da Santoni (amico ed ex socio dellatalantino Cristiano Doni) al casello di Modena la sera stessa della partita Atalanta-Piacenza. Oppure se lex azzurro Beppe Signori fosse presente anche al terzo degli appuntamenti con Bellavista, Erodiani e i suoi commercialisti Giannone e Bruni a Bologna, dopo la combine fallita Inter-Lecce. O ancora se il portiere Paoloni abbia acquistato il sonnifero Minias in una farmacia di Cremona, alla vigilia della partita con la Paganese, per drogare i compagni della Cremonese. C ovviamente attesa per gli esiti dellaccertamento tecnico sulliPhone di Paoloni, in corso a Roma. Elemento chiave per capire se ci fossero contatti anche ad alto livello e svelare finalmente se le

Cristiano Doni, 38 anni, si copre il volto. La sua posizione resta critica ANSA