Sei sulla pagina 1di 42

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S.

“ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE

LABORATORIO DI :

SALDATURA

Contenuti:

- Scopo
- Organizzazione del programma
- Elenco delle macchine e attrezzatura di proprietà dell’istituto
- Scheda tecnica descrittiva
- Elenco delle schede tecniche descrittive

Pag. 1/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE DEL

I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

SCOPO

Il programma di manutenzione si prefigge lo scopo di mantenere i vari macchinari e attrezzature presenti


nello specifico laboratorio dell’ istituto in buono stato e funzionamento. Questo per avere in ogni momento
le attrezzature sempre a disposizione e poterle impiegare correttamente.

La manutenzione è inoltre determinante per poter operare in ogni caso durante i lavori in regime di
sicurezza e confidare nell’impiego di macchine in buono stato.

Per affrontare l’organizzazione di questo intervento è stato disposto un programma che considera le
tipologie degli interventi da portare avanti e la tempistica per il loro periodico svolgimento.

ORGANIZZAZIONE DEL PROGRAMMA

I controlli e gli interventi previsti sono organizzati organizzati e curati a seconda dei casi direttamente dal
settore manutenzione dell’ istituto, oppure da ditte specializzate del settore ( ditte esterne ).

Il programma è portato avanti mediante controlli periodici che hanno come parametro di riferimento ad
esempio, le ore di lavoro o impiego dei mezzi e comunque un intervento diretto in caso di manutenzione
specifica, o di riparazione in caso di guasto o disfunzione degli stessi.

I vari controlli e interventi sui macchinari sono stati stabiliti seguendo le diverse disposizioni e suggerimenti
delle singole ditte costruttrici. Il programma contiene l’elenco dei macchinari di proprietà dell’istituto.

ELENCO DELLE MACCHINE E ATTREZZATURE DI PROPRIETA’ DELL’ ISTITUTO

Le macchine e attrezzature dell’istituto che fanno parte del “ parco macchine “ in dotazione ai
lavoratori/docenti/alunni si differenziano in base al laboratorio didattico ed all’utilizzo specifico:

I mezzi inseriti in questo programma di manutenzione sono di seguito elencati e codificati con alcune loro
caratteristiche

Pag. 2/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – Istituto I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA

N.

N DENOMINAZIONE COSTRUTTORE MODELLO FABBRICA- ANNOTAZIONI

SERIE

1 POSTAZIONE DI INV.N.2560
SALDATURA
OSSIACETILENICA
COMPLETA DI
DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO
DI SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.2560
2 POSTAZIONE DI INV.N.2562
SALDATURA
OSSIACETILENICA
COMPLETA DI
DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO
DI SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.2562
3 POSTAZIONE DI INV.N.2563
SALDATURA
OSSIACETILENICA
COMPLETA DI
DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO
DI SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.2563
4 POSTAZIONE DI INV.N.71
SALDATURA
OSSIACETILENICA
COMPLETA DI
DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO
DI SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.71

Pag. 3/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


5 POSTAZIONE DI SALDATURA INV.N.72
OSSIACETILENICA COMPLETA
DI DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO DI
SALDATURA
6 POSTAZIONE DI SALDATURA INV.N.73
OSSIACETILENICA COMPLETA
DI DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO DI
SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.73
7 POSTAZIONE DI SALDATURA INV.N.74
OSSIACETILENICA COMPLETA
DI DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO DI
SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.74
8 POSTAZIONE DI SALDATURA INV.N.75
OSSIACETILENICA COMPLETA
DI DISTRIBUTORE GAS A
MURO, VALVOLE DI
SICUREZZA E CANNELLO DI
SALDATURA DOTATO DI
VALVOLE DI SICUREZZA
INV.N.75
9 CESOIA A GHIGLIOTTINA GATTI CRG 994

10 TORNIO PARALLELO COMEC TGA 160 INV.N.4250

11 SALDATRICE A FILO MILLER SIGMA 735 0000060349 INV.N.11424

CONTINUO

12 APPARECCHIATURA PER INV.N.11477


TAGLIO AL PLASMA
13 SALDATRICE PER PUNTI SIEV PR8 12276 INV.N.2221

14 TRAPANO A COLONNA AUDAX 305 INV.N.2260

Pag. 4/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


15 ELETTROSMERIGLIATRICE A MISAL G0 5518

COLONNA

16 TRONCATRICE THOMAS 250 1/82 INV.N.9472

17 BRUCIATORE PER SCALDARE LAMBORGHINI


GHISA DA SALDARE ALIM.
GAS GPL
18 PALLINATRICE NORBLAST PN31 3056 INV.N.13577

19 ELETTROCOMPRESSORE D’ BALMA MS29-200 INV.N.


ARIA
20 SALDATRICE TIG MILLER 150 0000059677 INV.N.11426

ACDC/ACDC-

HF

21 TAGLIO AL PLASMA MILLER DIR CUT 0000063694 INV.N.11425

22 SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-60 INV.N.2580

ELETTRICO 380 V

23 SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-59 INV.N.2578

ELETTRICO 380 V

24 SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101- INV.N.2579

ELETTRICO 380 V

25 SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-62 INV.N.2581

ELETTRICO 380 V

Pag. 5/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


26 SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5- INV.N.187
ELETTRICO 380 V
108

27 SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5- INV.N.186


ELETTRICO 380 V
102

28 SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5- INV.N.185


ELETTRICO 380 V
105

29 SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5- INV.N.188


ELETTRICO 380 V
111

30 IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INV.N.


ACETILENE ED OSSIGENO PER
DISTRIBUIRE I GAS DALLE
BOMBOLE ALLA RETE DEL
LABORATORIO.L’ IMPIANTO
E’ COMPLETO DI RIDUTTORI
DI PRESSIONE PER ACETILENE
ED OSSIGENO E E’
PROVVISTO DI N.3 ATTACCHI
PER OSSIGENO E N.3
ATTACCHI PER ACETILENE

Pag. 6/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

Per la registrazione e il controllo di questi interventi di manutenzione viene assunta una scheda tecnica
descrittiva sulla manutenzione effettuata.

La scheda riporta, datandolo, il fermo macchina per quelli che sono i diversi tipi di manutenzione previsti
per ogni singolo mezzo.

I mezzi sono inoltre numerati ed identificati con una loro codifica.

Pag. 7/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

SCHEDE TECNICHE DESCRITTIVE

Qui si trovano raccolte e descritte di seguito tutte le schede tecniche riferite ai mezzi di proprietà
ed in dotazione all’ istituto I.T.T.S. “ Belluzzi – Da Vinci “, per lo specifico Laboratorio Didattico.

Pag. 8/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

2560

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 9/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

2562

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 10/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “


LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

2563

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 11/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

71

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 12/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

72

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 13/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

73

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 14/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

MACCHINA:POSTAZIONE DI SALDATURA OSSIACETILENICA COMPLETA DI DISTRIBUTORE GAS A MURO,


VALVOLE DI SICUREZZA E CANNELLO DI SALDATURA DOTATO DI VALVOLE DI SICUREZZA

COSTRUTTORE:______ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV.N.

75

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 15/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

CESOIA A GHIGLIOTTINA GATTI CRG 994 INV.

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 16/42 Aggiornamento 00 del 16.04.201


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

TORNIO PARALLELO COMEC TGA 160 INV.N.4250

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 17/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE A FILO MILLER SIGMA 735 0000060349 INV.N.11424

CONTINUO

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 18/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

APPARECCHIATURA PER INV.N.11477


TAGLIO AL PLASMA

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 19/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE PER SIEV PR8 12276 INV.N.2221

PUNTI

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 20/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

TRAPANO A AUDAX 305 INV.N.2260

COLONNA

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 21/42 Aggiornamento 00 del 16.04.201


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

ELETTROSMERIGLIATRICE A MISAL G0 5518

COLONNA

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 22/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

TRONCATRICE THOMAS 250 1/82 INV.N.9472

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 23/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

BRUCIATORE PER LAMBORGHINI


SCALDARE GHISA DA
SALDARE ALIM. GAS
GPL

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 24/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

PALLINATRICE NORBLAST PN31 3056 INV.N.13577

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 25/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

ELETTROCOMPRESSORE D’ BALMA MS29-200 INV.N.


ARIA

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 26/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE TIG MILLER 150 ACDC/ACDC-HF 0000059677 INV.N.11426

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 27/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

TAGLIO AL PLASMA MILLER DIR CUT 0000063694 INV.N.11425

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 28/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-60 INV.N.2580

ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 29/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-60 INV.N.2578

ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 30/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-60 INV.N.2579

ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 31/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO MZ 8101 87/8101-60 INV.N.2581

ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 32/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5-108 INV.N.187


ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 33/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5-108 INV.N.186


ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 34/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5-108 INV.N.185


ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 35/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SALDATRICE AD ARCO SIEV OVERCORD 180 018-5-108 INV.N.188


ELETTRICO 380 V

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 36/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE MACCHINE – I.T.T.S. “ O. Belluzzi – L. Da Vinci “

LABORATORIO DI SALDATURA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE ACETILENE ED OSSIGENO PER DISTRIBUIRE I GAS DALLE BOMBOLE ALLA

RETE DEL LABORATORIO.L’ IMPIANTO E’ COMPLETO DI RIDUTTORI DI PRESSIONE PER ACETILENE ED

OSSIGENO E E’ PROVVISTO DI N.3 ATTACCHI PER OSSIGENO E N.3 ATTACCHI PER ACETILENE

COSTRUTTORE:_________ MODELLO:____________________ N.FABBRICA:__________________ INV

DATA TIPO DI MANUTENZIONE/PULIZIA STATO DELLA VARIE/NOTE/TIMBRO E


ESEGUITA MACCHINA FIRMA
EFFETTUATA DA ( PERSONALE
INTERNO/ESTERNO

Pag. 37/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

I.T.T.S. O. Belluzzi – L. Da Vinci


PROCEDURE OPERATIVE

LABORATORIO DI SALDATURA

PROCEDURA N° 1: Saldatura Ossiacetilenica

Operazioni laboratorio di saldatura di elementi metallici quali piatti, profilati, tubi

Contro determinati fattori di rischio devono essere rigorosamente seguite le sottostanti procedure
operative:

PRIMA DELL’USO:

1. Verifica da parte del tecnico di laboratorio della funzionalità dei macchinari utilizzati e dei
sistemi di sicurezza
2. Verifica da parte del tecnico di laboratorio del corretto funzionamento delle cappe aspiranti.
3. Verifica da parte del tecnico di laboratorio del corretto stato e pressione delle bombole e dei
tubi in pvc
4. Verificare da parte del tecnico di laboratorio della disponibilità di appositi DPI obbligatori
(maschere, guanti, occhialini, schermi protettivi opacizzati, grembiuli di materiale non
sintetico (cuoio o altro), scarpe antinfortunistiche, ecc…)
5. Verificare da parte del tecnico di laboratorio dell’adeguatezza della postazione di lavoro.
6. Verificare la presenza di pinze per maneggiare i pezzi roventi.

DURANTE L’USO:

1. Indossare i Dispositivi di Protezione Individuale obbligatori (DPI).


2. Abbottonare bene il collo del grembiule ed evitare i risvolti sugli indumenti indossati,
rimuovere lenti a contatto.
3. Verifica che non ci siano nelle vicinanze prodotti o oggetti infiammabili.
4. Portare sul banco di lavoro gli elementi da saldare e l’attrezzatura impiegata.
5. Accendere l’impianto di aspirazione.
6. Per evitare scottature accendere la fiamma solo con accendini specifici per cannelli.
7. Alimentare il cannello con i gas alle pressioni richieste dalla punta utilizzata.
8. Chiudere sempre tutti i rubinetti alla fine del lavoro.
9. Usare le pinze per maneggiare i pezzi roventi
10.
DOPO L’USO:

1. Spegnere l’impianto di aspirazione


2. Pulire il banco di lavoro
3. Riposizionare i materiali inutilizzati su apposito armadietto/mensola dedicata.
4. Verificare che i materiali e la strumentazione utilizzata non abbiano subito danni o usura
anomala durante l’utilizzo e riporli accuratamente.

IN CASO DI EMERGENZA INCENDIO:

Dare l’ allarme antincendio secondo le modalità previste dal piano di evacuazione

IN CASO DI EMERGENZA INFORTUNIO (USTIONI, ABRASIONI, ECC.):

Chiamare il 118

Pag. 38/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

I.T.T.S. O. Belluzzi – L. Da Vinci


PROCEDURE OPERATIVE

LABORATORIO DI SALDATURA

PROCEDURA N° 2: Saldatura a filo continuo

Operazioni laboratorio di _: saldatura di elementi metallici quali piatti, profilati, tubi

Contro determinati fattori di rischio devono essere rigorosamente seguite le sottostanti procedure
operative:

PRIMA DELL’USO:

1. Verifica da parte del tecnico di laboratorio della funzionalità dei macchinari utilizzati e dei
sistemi di sicurezza
2. Verifica da parte del tecnico di laboratorio del corretto funzionamento delle cappe aspiranti.
3. Verifica da parte del tecnico di laboratorio del corretto stato della saldatrice, della pinza
porta elettrodo, della pinza di massa e dei relativi cavi di collegamento e del corretto
collegamento della bombola di gas argon
4. Verificare da parte del tecnico di laboratorio della disponibilità di appositi DPI obbligatori
(maschere, guanti, occhialini, schermi protettivi opacizzati, grembiuli di materiale non
sintetico (cuoio o altro), scarpe antinfortunistiche, ecc…)
5. Verificare dat parte del tecnico di laboratorio dell’adeguatezza della postazione di lavoro.

DURANTE L’USO:

1. Indossare i Dispositivi di Protezione Individuale obbligatori (DPI).


2. Abbottonare bene il collo del grembiule ed evitare i risvolti sugli indumenti indossati,
rimuovere lenti a contatto.
3. Verifica che non ci siano nelle vicinanze prodotti o oggetti infiammabili.
4. Portare sul banco di lavoro gli elementi da saldare e l’attrezzatura impiegata.
5. Accendere l’impianto di aspirazione.
6. Verificare la presenza di pinze per maneggiare i pezzi roventi

DOPO L’USO:

1. Spegnere l’impianto di aspirazione


2. Pulire il banco di lavoro
3. Riposizionare i materiali inutilizzati su apposito armadietto/mensola dedicata.
4. Verificare che i materiali e la strumentazione utilizzata non abbiano subito danni o usura
anomala durante l’utilizzo e riporli accuratamente.

IN CASO DI EMERGENZA INCENDIO:

Dare l’ allarme antincendio secondo le modalità previste dal piano di evacuazione

IN CASO DI EMERGENZA INFORTUNIO (USTIONI, ABRASIONI, ECC.):

Chiamare il 118

Pag. 39/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

I.T.T.S. O. Belluzzi – L. Da Vinci


PROCEDURE OPERATIVE

LABORATORIO DI SALDATURA

PROCEDURA N° 3: Saldatura ad arco elettrico

Operazioni laboratorio di _: saldatura di elementi metallici quali piatti, profilati, tubi

Contro determinati fattori di rischio devono essere rigorosamente seguite le sottostanti procedure
operative:

PRIMA DELL’USO:

6. Verifica da parte del tecnico di laboratorio della funzionalità dei macchinari utilizzati e dei
sistemi di sicurezza
7. Verifica da parte del tecnico di laboratorio del corretto funzionamento delle cappe aspiranti.
8. Verifica da parte del tecnico di laboratorio del corretto stato della saldatrice, della pinza
porta elettrodo, della pinza di massa e dei relativi cavi di collegamento
9. Verificare da parte del tecnico di laboratorio della disponibilità di appositi DPI obbligatori
(maschere, guanti, occhialini, schermi protettivi opacizzati, grembiuli di materiale non
sintetico (cuoio o altro), scarpe antinfortunistiche, ecc…)
10. Verificare dat parte del tecnico di laboratorio dell’adeguatezza della postazione di lavoro.

DURANTE L’USO:

7. Indossare i Dispositivi di Protezione Individuale obbligatori (DPI).


8. Abbottonare bene il collo del grembiule ed evitare i risvolti sugli indumenti indossati,
rimuovere lenti a contatto.
9. Verifica che non ci siano nelle vicinanze prodotti o oggetti infiammabili.
10. Portare sul banco di lavoro gli elementi da saldare e l’attrezzatura impiegata.
11. Accendere l’impianto di aspirazione.
12. Verificare la presenza di pinze per maneggiare i pezzi roventi

DOPO L’USO:

5. Spegnere l’impianto di aspirazione


6. Pulire il banco di lavoro
7. Riposizionare i materiali inutilizzati su apposito armadietto/mensola dedicata.
8. Verificare che i materiali e la strumentazione utilizzata non abbiano subito danni o usura
anomala durante l’utilizzo e riporli accuratamente.

IN CASO DI EMERGENZA INCENDIO:

Dare l’ allarme antincendio secondo le modalità previste dal piano di evacuazione

IN CASO DI EMERGENZA INFORTUNIO (USTIONI, ABRASIONI, ECC.):

Chiamare il 118

Pag. 40/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


PROGRAMMA DI MANUTENZIONE DI MACCHINE – I.T.T.S. “ O: Belluzzi – Da Vinci “ Rimini

I.T.T.S. “O. Belluzzi – L. Da Vinci“ Rimini

DPI per laboratori spec. Meccanica

LABORATORIO REFERENTE DPI


Macchine utensili Drudi Stefano Tuta da lavoro (3)
Scarpe antinfortunistiche(4)
Occhiali protettivi ( 5 )
Saldatura Drudi Stefano Tuta da lavoro (3)
Scarpe antinfortunistiche(4)
Occhiali protettivi ( 5 ) ( 6)
Guanti per rischi meccanici (1)
Grembiule da saldatore (8)
Guanti da saldatore ( 8)

Pag. 41/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014


Legenda DPI

( 1) Guanti per rischi meccanici, protezione da abrasioni, schiacciamenti ( ambiente officina, altre attività
non a contatto con sostanze / agenti chimici): Norma EN388 Rischi meccanici.

(3) Indumenti di lavoro, tuta da lavoro ( ambiente officina, tutte le attività).

(4) Calzature di sicurezza sigla “ S” con puntale di sicurezza (resistenza 200 J) e suola dotata di lamina
antiforo ( ambiente officina, ambiente esterno, tutte le attività) : Norma UNI EN 345.

(5) Occhiali protettivi per la protezione da schegge,con protezioni laterali o a mascherina ( ambiente
officina, tutte le attività che comportano la formazione di schegge: uso torni, fresatrici, trapani battitura
pezzi metallici, pulitura cordoni di saldatura).

(6) Occhiali protettivi per saldatori.

(8) Guanti per l’impiego in saldatura, certificati CE EN 12477protezione per saldatura, CE EN 407,rischio
calore, e CE EN 388 rischio meccanico.

Pag. 42/42 Aggiornamento 00 del 16.04.2014

Potrebbero piacerti anche