Sei sulla pagina 1di 67

Lalimentazione degli animali

In questa lezione(sommario):
! autotrofia

vs. eterotrofia ! Tipi e modi di alimentazione ! Principali processi della digestione ! Evoluzione dellintestino animale ! Richieste nutrizionali per la specie umana

Autotrofia

Eterotrofia

Gli organismi vegetali che catturano lenergia solare

Le rimanenti forme viventi che dipendono direttamente o indirettamente dagli organismi vegetali

Alimentazione
Vegetali: organismi PRODUTTORI Animali: organismi CONSUMATORI

Gli alimenti forniscono sia le molecole costitutive che lenergia per i processi di biosintesi Alcune molecole organiche devono essere necessariamente assunte con gli alimenti

Alimentazione
Gli animali, in quanto eterotrofi, devono assumere dal mondo esterno le molecole organiche che serviranno per il loro metabolismo e dipendono dai vegetali, che sono capaci di sintetizzare tali molecole. Quindi gli animali si devono alimentare. Il valore in termini di energia che un alimento contiene dipende da: quantit qualit grassi) (composizione percentuale di aa, zuccheri,

capacit di digestione e assorbimento dell'animale

Alimentazione degli organismi unicellulari Fagocitosi (sostanze solide)


(da %&'$"# = mangiare)

ENDOCITOSI (due tipi)


Pinocitosi (sostanze liquide)
(da !"#$"# = bere)

Modalit di alimentazione
Suddivisione in base alla dimensione delle prede MICROFAGIA Prede unicellulari Detrito organico ERBIVORI CARNIVORI PARASSITI Cibo morto DETRITIVORI (LIMIVORI) SAPROFITI MACROFAGIA Prede pluricellulari

Cibo vivo

PREDATORI

ONNIVORI

Cosa si mangia?
Sfruttando diversi tipi di alimenti, gli animali riducono la competizione per le risorse. Erbivori, carnivori, onnivori.
erbivoro

Papio papio babbuino


onnivoro

Loxodonta africana elefante africano

carnivoro
!!Panthera pardus leopardo

Brucatori (grazers), raschiatori (scrapers), filtratori (filter feeders), cacciatori, consumatori di liquidi, di substrati, di depositi, parassiti
fanoni radula

Come si mangia?

Gli attrezzi..

lambente

masticatore

pungitore

succhiatore

Mutazione in un gene regolatore: un paio di zampe si formano sulla testa al posto delle antenne (mutazione Antennapedia) Apparato succhiatore delle mosche

O anche.

Ma perch tanti becchi?

Un po di ordine:
in base alle modalit di cattura del cibo si possono distinguere:
! ! ! ! !

Erbivori (masticatori e succhiatori) Carnivori (raptatori) Parassiti Deposivori (limivori) Filtratori

Erbivori (masticatori e succhiatori)

Predatori attivi (cattura di prede)


Mangiano una preda intera o parte di questa. Enzimi proteolitici digestivi generalmente abbondanti

Deposivori (limivori)
Ingeriscono grandi quantit di sedimento per trattenere il detrito organico che aderisce al sedimento. Esempi: lombrichi, alcuni molluschi, alcuni echinodermi

Filtrazione
SOSPENSIVORI (FILTRATORI)
1

flagelli
(es.: spugne)

Filtrazione ATTIVA
3

muco-ciliare
Es.: cozze e vongole

setole
(crostacei)

Raccogliere. dallacqua
Tridacna gigas
Bivalvi sospensivori

Tunicati

http://biodb.biology.ualberta.ca/multimedia/zoology/ SeaSquirt.html http://biodb.biology.ualberta.ca/multimedia/zoology/ NewClam.html

Stolonica socialis

Sospensivori (o filtratori)

Rotifera

Filtrazione passiva. (o predatori in attesa? )

Cnidari

Parassiti (alimentazione per assorbimento)

8,8 m !!

Le fasi dellalimentazione negli organismi pluricellulari


Assunzione (ingestione) Digestione (intra- o esocellulare) Assorbimento (assimilazione) Sistema circolatorio
Materiale non digerito, non assimilato

Bocca Stomaco Intestino


(trasporto)

Organi, tessuti, cellule Ano

Eliminazione

Evoluzione del canale alimentare degli animali

Evoluzione del canale alimentare


!

Protozoi - Manca la bocca


Il cibo ingerito per fagocitosi vacuolo alimentare digestione intracellulare e distribuzione dei nutrienti per diffusione

Nei ciliati esiste un area specializzata citofaringe (citofaringe o citostoma) per la cattura del cibo per endocitosi ed una per leliminazione per esocitosi (poro anale)

poro anale

Nei vacuoli fagocitari avviene la digestione

Evoluzione dellintestino
!

Cnidari e Platelminti E presente la bocca Canale digestivo incompleto


(Solo bocca e cavit digerente; manca lano)

Ad eccezione di spugne, cnidari e platelminti (i phyla pi ancestrali), tutti i gli altri Metazoi hanno un intestino tubulare con due aperture (boccale ed anale)

Tra bocca e ano si differenziano strutture specializzate per la digestione ed assorbimento che variano da specie a specie

Dal senso unico alternato al senso unico obbligato


La cavit gastrovascolare a fondo cieco. Quindi obbliga lanimale ad alimentarsi solo dopo aver totalmente digerito ed eliminato quanto mangiato al pasto precedente. Il tubo digerente rettilineo ha una entrata ed una uscita. Perci lalimentazione pu essere pi frequente e, nellunit di tempo, la quantit di nutrienti diventa maggiore.

Evoluzione dell intestino


!

Canale digerente completo Processamento progressivo del cibo Specializzazione di aree Cellule secretrici nellepitelio intestinale o ghiandole secretrici che si riversano nellintestino

Ampliamento superfici di assorbimento

Digestione e assimilazione

La digestione pu avvenire dentro le cellule (intracellulare) o nella cavit del canale digerente (extracellulare).

Fase 1 Digestione extracellulare


!

frammentazione (di proteine, carboidrati, e grassi) per mezzo di:


a) idrolisi molecole di H20 vengono aggiunte alla molecola in via di frammentazione b) lazione di enzimi specifici

La digestione pu avvenire dentro le cellule (intracellulare) o nella cavit del canale digerente (extracellulare).

Fase 2 Digestione intracellulare


La frazione idrolizzata degli alimenti (per lo pi molecole semplici, monomeri) viene assorbita dalle pareti del tubo digerente (nelluomo soprattutto dallintestino tenue) e trasferita nel sistema circolatorio. Da qui viene trasportata in tutte le parti del corpo per essere usata. Le cellule compiono la fase finale di demolizione delle molecole.

Importanza degli enzimi


!

Agiscono come catalizzatori biologici abbassando lenergia di attivazione necessaria per far avvenire una reazione Lavorano meglio in zone con pH specifici , a temperatura corporea ottimale e quando lenzima concentrato. Tipicamente composti da proteine I substrati su cui agiscono sono molto specifici Maggiore la superficie della molecola che deve essere idrolizzata maggiore lefficacia di un enzima specifico.

! ! !

Gli enzimi abbassano lenergia di reazione

Energia potenziale delle molecole

Energia di attivazione richiesta in assenza di enzima Energia di attivazione richiesta in presenza di enzima Energia netta rilasciata con la reazione Prodotti della reazione Svolgimento della reazione nel tempo

Gli enzimi Work nellambito di pH ph Ranges EnzymeslavoranoWithin Specific specifici

Importanza dei processi fisici nella digestione

Masticazione (bocca) e mescolamento (stomaco) aumentano la superficie delle particelle di cibo in contatto con gli enzimi

Importanza dei processi fisici nella digestione

Esofago Sfintere esofageo

Lo stomaco
Sfintere pilorico

pH 1

Duodeno

Intestino tenue

I ruminanti
Tra i mammiferi erbivori, i ruminanti sono dotati di uno stomaco complesso composto di quattro camere. 1 - Il cibo viene masticato rapidamente, inghiottito e immagazzinato in una prima cavit, chiamata rumine. 2 - Quindi passa attraverso il reticolo dove viene ridotto in poltiglia e ritorna alla bocca per una lunga e lenta masticazione. 3 - A questo punto, il cibo viene deglutito nuovamente e passa attraverso l'omaso e l'abomaso, nei quali agiscono i succhi gastrici, per poi finire nell'intestino.
Anche la dentatura dei ruminanti predisposta a brucare l'erba e a ruminare: gli incisivi e i canini superiori sono sostituiti da un rivestimento corneo in corrispondenza con i denti dell'arcata inferiore. Sono ruminanti gli ovini, i bovini, la giraffa e il cammello

Diete e intestini..
Erbivoro non ruminante Erbivoro ruminante Carnivoro

Intestino tenue (small intestine) - pi lungo e pi stretto (6 m nelluomo).


Nei mammiferi suddiviso in duodeno, digiuno, ileo. completamento della digestione, assorbimento.

Intestino crasso (large intestine) o intestino posteriore - pi corto e pi largo (ca. 1.5 m nelluomo). Nei mammiferi

suddiviso in cieco, colon, retto. Funzione: riassorbimento acqua, sodio,

Ruolo dellintestino tenue: assorbimento attraverso i villi

Ruolo dellintestino crasso: riassorbimento di acqua e sodio

Simbiosi (microflora commensale)

Da 300 a 500 specie diverse (Soprattutto nel colon) Funzione metabolica Funzione trofica Funzione protettiva

Bocca
- pH poco sopra 7 - Lievemente alcalino

Intestino tenue Stomaco


- pH fra 1.6 2.4 - Fortemente Acido - circa 7.5 - Alcalino

Probiotici - prebiotici

Sfinteri
! Composti ! Mediante

da muscoli circolari in anelli

la loro contrazione, il cibo separato in diversi comparti

La peristalsi (contrazione metacronale)


"

Spinge in avanti il bolo alimentare

Contrazione alternata di muscoli circolari e longitudinali


" "

Muscolatura di tipo liscio (contrazione involontaria)

Idrolisi delle macromolecole nei prodotti terminali

Idrolisi di un carboidrato complesso

Carboidrati complessi Polisaccaridi


Bocca

Amilasi salivari

Polisaccaridi pi piccoli
Stomaco

Intestino tenue

Disaccaridi Carboidrasi Monosaccaridi

Idrolidi di proteine
Carboidrati complessi Polisaccaridi
Bocca

Proteine

Amilasi salivari

Polisaccaridi pi piccoli Stomaco

Proteine
Pepsina

Piccoli polipeptidi
Intestino tenue Disaccaridi Carboidrasi

Peptidi
Tripsina, chimotripsina

Monosaccaridi

Peptidi pi piccoli
Peptidasi

Aminoacidi

Idrolisi di grassi
Carboidrati complessi Polisaccaridi
Bocca Amilasi salivari

Proteine

Grassi

Polisaccaridi pi piccoli Stomaco

Proteine
Pepsina

Piccoli polipeptidi
Intestino tenue

Peptidi
Carboidrasi Tripsina, chimotripsina Peptidasi

Globuli lipidici
Bile Globuli lipidici emulsionati lipasi Monogliceridi, acidi grassi

Disaccaridi

Monosaccaridi

Peptidi pi piccoli Aminoacidi

Idrolisi di acidi nucleici


Carboidrati complessi Polisaccaridi
Bocca Amilasi salivari

Proteine

Grassi

Acidi nucleici

Polisaccaridi pi piccoli Stomaco

Proteine
Pepsina

Piccoli polipeptidi
Intestino tenue

Peptidi
Carboidrasi Tripsina, chimotripsina Peptidasi

Globuli lipidici
Bile Globuli lipidici emulsionati lipasi Monogliceridi, acidi grassi

Disaccaridi

DNA, RNA
Nucleasi

Monosaccaridi

nucleotidi
Nucleosidasi

Peptidi pi piccoli Aminoacidi

Basi azotate, zuccheri, fosfato

Nutrizione
Alcune molecole organiche devono essere necessariamente assunte con gli alimenti

Quali sono le richieste nutrizionali per la specie umana ?

Richieste nutrizione umana


! ! ! ! !

Aminoacidi
Essenziali / Non Essenziali

Vitamine
Idrosolubili / Liposolubili

Minerali
Principali / in Traccia

Acidi Grassi Carboidrati

Aminoacidi
! Essenziali

Necessari per la normale crescita e per il mantenimento e devono essere introdotti con la dieta. Non possono essere sintetizzati nel corpo.
! Non

essenziali

Tutti gli aminoacidi che possono essere sintetizzati nel corpo.

Vitamine
!

Idrosolubili
Esempi: complesso B e vitamina C Le quantit in eccesso vengono eliminate con le urine.

Liposolubili
Esempi: Vitamina A, D, E, e K Le quantit in eccesso sono potenzialmente dannose perch possono accumularsi nel tessuto adiposo.

Minerali
! Principali

Minerali

Esempi: Calcio, Fosforo, Zolfo, Potassio, Cloro, Sodio, Magnesio

! Minerali

in traccia

Esempi: Ferro , Iodio, Fluoro, Zinco, Rame, Silicio, ecc.

Acidi Grassi e Carboidrati


!

Carboidrati e grassi forniscono energia Almeno 3 acidi grassi sono essenziali per luomo:
Arachidonico Linoleico Linolenico

La piramide alimentare
legumi

cereali