Sei sulla pagina 1di 5

Un pensiero al giorno

Giuseppe di Nazareth
Pensieri tratti dagli scritti dei Santi, dei Beati e dei Sommi Pontefici 1
Il solo esempio di Ges Cristo, che in questa terra volle cos onorare e assoggettarsi a San Giuseppe, dovrebbe infiammar tutti ad essere molto devoti di questo gran Santo! Ges non faceva azione, non gu-stava cibo, non prendeva riposo che secondo gli ordini di San Giu-seppe. Lumilt di Ges in ubbidire fa conoscere che la dignit di San Giuseppe superiore a quella di tutti i Santi, eccetto che della di-vina Madre (S. Alfonso M. de Liguori) San Giuseppe detto giusto per il pieno e perfetto possesso di tutte le virt (S. Pier Crisologo) Giuseppe il Protettore del Cristo al suo ingresso nel mondo, il Protettore della Vergine Maria, della Sacra Famiglia, il Protettore della Chiesa... Tutti noi possiamo dire: il nostro Protettore (Paolo VI) Giuseppe Colui che tutto pu presso il divino Redentore e presso la sua divina Madre (Pio XI) San Giuseppe fu lunico tra gli uomini trovato degno di essere Spo-so di Maria (S. Gregorio Magno) Con una vita di fedelissimo adempimento del dovere quotidiano, San Giuseppe ha lasciato un esempio a tutti quelli che devono gua-dagnarsi il pane con il lavoro delle loro mani (Pio XI) Insigne in tutto, sapiente oltre la Legge, San Giuseppe era sempre intento alla meditazione dei Profeti (S. Giovanni Crisostomo) fede della Chiesa che Dio non si content di una Madre vergine, ma vergine volle anche colui che doveva figurare suo Padre (S. Pier Damiani)

2 3 4 5 6 7 8

9 10

11

San Giuseppe la creatura pi dogni altra amata da Ges e da Maria (S. Isidoro di Siviglia) Lintercessione di Giuseppe quella dello Sposo, del Padre putati-vo, del capo di famiglia. Essa non pu non essere onnipotente, poi-ch che cosa potrebbero Ges e Maria rifiutare a Giuseppe, che con-sacr a loro tutta la sua vita e al quale devono realmente i mezzi della loro esistenza terrena? (Pio XI) Da Giuseppe ottiene pi grazie chi pi lo prega: la pi grande gra-zia che fa ai suoi devoti un tenero e ardentissimo amore a Ges (S.
Alfonso M. de Liguori).

12 Prego che, con quellamore e quella generosit con cui custod Ge-s, 13 14 15 16

custodisca lanima tua e, come lo difese da Erode, cos difenda lanima tua da un Erode pi feroce: il demonio (S. Pio da Pietrelcina) San Giuseppe il mio amatissimo Padre (Santa Teresa di Ges) San Giuseppe il Modello ai sacerdoti e ai prelati, che governano la Chiesa di Dio (S. Alberto Magno) San Giuseppe il Modello ai padri di famiglia, ai coniugi, ai vergini, ai nobili, ai ricchi, ai proletari (Leone XIII) San Giuseppe, Custode di Ges, il primo protettore dellinfanzia. A lui si rivolgono e si consacrano molti fanciulli che sanno di trovare paterna comprensione e amorevole risposta alle loro preghiere (S. Pio da
Pietrelcina)

17 Tutti i santi canonizzati meritano certamente un onore e un rispetto


particolari, ma evidente che San Giuseppe ha giustamente un posto suo proprio pi soave, pi intimo, pi penetrante nel nostro cuore
(Beato Giovanni XXIII)

18 Non vi alcuno - che davvero sia devoto a San Giuseppe - che non 19

progredisca sempre pi nelle virt. Le anime che si raccomandano a Lui sono aiutate in una maniera tutta particolare (Santa Teresa dAvila) San Giuseppe fu il consolatore di Maria nelle sue prove e tribolazioni (S. Bernardo)

20 E Colui che tanti re e profeti bramarono vedere, Giuseppe non solo lo

vide, ma con Lui ha dimorato e con paterno affetto lha abbrac-ciato e baciato; e per di pi ha nutrito Colui che il popolo fedele avrebbe mangiato come Pane disceso dal Cielo, per conseguire la vi-ta eterna
(Decreto del Beato Pio IX, proclamante San Giuseppe Patrono della Chie-sa - 1870)

21 Ecco un santo che si spende interamente nelladempimento duna

22

23

missione unica da parte di Dio, la missione di custodire la purezza di Maria, di proteggere nostro Signore e di nascondere, con la sua ammirabile cooperazione, il segreto della Redenzione. Nella grandezza di questa missione ha le sue radici la santit singolare e incompa-rabile di San Giuseppe, poich una tale missione non fu affidata a nessun altro Santo (Pio XI) Io presi come avvocato San Giuseppe e mi raccomandai a lui con fervore. Procuravo di celebrarne la Festa con la maggior possibile solennit... gi da vari anni che nel giorno della sua Festa gli chiedo qualche grazia e sempre mi sono vista esaudita. Il suo aiuto fu sem-pre pi grande di quello che avrei potuto sperare. Egli aiuta moltis-simo chi si raccomanda a Lui! (Santa Teresa dAvila) Non si pu dubitare che Cristo continui in Cielo a Lui quella famigliarit, riverenza e sublimissima dignit accordatagli in terra: anzi da credere che in Cielo compia e perfezioni tutte queste cose (S. Bernardino da Siena)

24 Qual Angelo o Santo merit di essere Padre del Figlio di Dio? So-lo 25 26 27

Giuseppe. Quindi egli fatto tanto pi grande degli Angeli, quan-to pi di loro ha ereditato un nome sovraeccellente! (S. Basilio Ma-gno) Quello che Giuseppe fece lo un in modo del tutto speciale alla fede di Maria: egli accett come Verit proveniente da Dio ci che Ella ave-va gi accettato nellAnnunciazione (Giovanni Paolo II) A San Giuseppe affidiamo fin da ora la nostra anima per il giorno in cui lasceremo questo esilio (S. Pio da Pietrelcina) Nostra Signora mi disse che io le davo molta contentezza e gioia, servendo il glorioso San Giuseppe (Santa Teresa di Ges)

28 San Giuseppe un esempio da imitare per vivere bene e santamen-te


(S. Pietro Canisio)

29 San Giuseppe! Io lo amo molto, tanto che non posso cominciare, n 30

chiudere la mia giornata senza che la mia prima parola e il mio ulti-mo pensiero siano per Lui (Beato Giovanni XXIII) Ama molto San Giuseppe, amalo con tutta lanima, perch la persona che, assieme a Ges, pi ha amato la Madonna! Egli merita il tuo affetto e ti conviene frequentarlo perch maestro di vita interio-re, ed molto potente presso il Signore e presso la Madre di Dio (S. Bernardino
da Siena)

31

Con laiuto di San Giuseppe, tutte le famiglie possono riprodurre limmagine di quella di Nazareth (Beato Giovanni XXIII)

Cosa sar di me, quando mi presenter alle porte del Cielo? Il Signore mi dir che niente di buono ho fatto, e mi scaccer. Allora io, umilmente, dir al mio Dio: Signore, ho voluto tanto bene a San Giuseppe, lho onorato e lho fatto onorare; abbiate di me piet!. E il Signore, allora, ne son proprio certo, mi risponder: Via, giacch hai interposta la protezione di San Giuseppe,

che tutto pu, ti accoglier in Paradiso! ... Amate San Giuseppe, siatene devoti, e vi salver!
(Beato Pietro Bonilli)