Sei sulla pagina 1di 18

Reologia dei fluidi di

interesse biomedico

13 aprile 2010
martedì 13 aprile 2010
Sommario

Elementi di reologia;

Determinazione sperimentale del


comportamento reologico;

Fluidi newtoniani e non newtoniani

Comportamento reologico di fluidi biologici


(sangue)

martedì 13 aprile 2010


Cos’è la reologia?

la reologia è la scienza che studia le


caratteristiche di scorrimento e
deformazione di tutte le forme di
materia sotto l’azione di forze esterne;

radice ρεω - fluire, scorrere;

la reologia si occupa di trovare la


relazione SFORZO --> DEFORMAZIONE

παντα ρει

martedì 13 aprile 2010


Reologia dei solidi
SFORZO --> DEFORMAZIONE

SFORZO DI TAGLIO DEFORMAZIONE


DEGLI ANGOLI

Equazione costitutiva legge


di Hooke: legame lineare

martedì 13 aprile 2010


Reologia dei fluidi

SFORZO --> DEFORMAZIONE

SFORZO DI TAGLIO VELOCITÀ DI DEFORMAZIONE


DEGLI ANGOLI (shear rate)

Equazione costitutiva legge


di Newton: legame lineare

martedì 13 aprile 2010


Esperimento ideale

SFORZO DI TAGLIO --> VELOCITÀ DI DEFORMAZIONE

F è la forza che si deve applicare alla piastra inferiore per tenerla in


movimento con una velocità V assegnata; lo sforzo di taglio che si
esercita sulla stessa piastra è τyx.

martedì 13 aprile 2010


Viscosimetro rotazionale

dv Ω ⋅ R
=
dr δ

martedì 13 aprile 2010


Fluidi newtoniani

martedì 13 aprile 2010


Profilo di velocità in un condotto cilindrico

Bilancio di quantità di moto (non dipende dal tipo di fluido)

fluido newtoniano cn al contorno


martedì 13 aprile 2010
Fluidi non newtoniani

Testo

martedì 13 aprile 2010


Fluidi con legge reologica di potenza

k : indice di consistenza
martedì 13 aprile 2010
Fluidi plastici (di Bingham)

martedì 13 aprile 2010


Reologia dei fluidi
biologici

Sospensioni cellulari;

Soluzioni di biopolimeri;

Plasma;

Sangue

martedì 13 aprile 2010


Sospensioni cellulari
Il comportamento reologico di sospensioni cellulari di sospensioni cellular
dipende da:
concentrazione delle cellule;
morfologia delle cellule;
composizione chimica del mezzo di coltura.

Nel caso di sospensioni di aggregati sferoidali, la sospensione (frazione


volumetrica di cellule Φ) ha comportamento newtoniano:

Nel caso di sospensioni miceliari, la sospensione si comporta come un fluido


pseudoplastico o plastico, con comportamento reologico che dipende dalla
concentrazione cellulare.

martedì 13 aprile 2010


Soluzioni di biopolimeri
Biopolimeri in soluzione:
polielettroliti (glicosaminoglicani - acido ialuronico nell’umor vitreo);
proteine (plasma);
Il comportamento di soluzioni (acquose) di polielettroliti è di tipo
pseudoplastico:

l’indice di consistenza k aumenta all’aumentare della concentrazione e


del PM del polimero.
martedì 13 aprile 2010
Reologia del sangue
Il sangue è costituita da:
una parte corpuscolata (cellule), con una
frazione volumetrica pari al 45% (ematocrito);
plasma: fluido newtoniano (μ = 1.1 - 1.6 cP);

Il sangue non è un fluido microscopicamente omogeneo, ma può essere


assimilato tale nel caso in cui le dimensioni caratteristiche dei condotti
in cui scorre siano molto maggiori rispetto alla dimensione delle cellule
(vasi sanguigni).
martedì 13 aprile 2010
Reologia del sangue (II)
Il sangue intero, ad elevati sforzi di taglio (maggiori di 10 s-1), il
fluido si comporta come un fluido newtoniano (con una viscosità
pari a 3-4 cP):

viscosità del plasma ematocrito

Per bassi sforzi di taglio (minori di 10 s-1) si formano rouleaux

C o m p o r ta m e n t o n o n
newtoniano, con carico di
snervamento che dipende
dall’ematocrito.

fluido di Casson

martedì 13 aprile 2010


Effetto di Fåhreus-Lindqvist
Formazione di uno strato di
plasma (1-3 μm) in prossimità delle
pareti.
Riduzione dell’ematocrito nei
piccoli vasi.
R i d u z i o n e d e l la v i s c o s it à
apparente nei piccoli vasi.

martedì 13 aprile 2010

Potrebbero piacerti anche