Sei sulla pagina 1di 1

libri

di antonio calabr

Lumana commedia di questa nostra Italia


Famiglie borghesi, costumi e galateo che mutano.Viaggio intimo nel Paese
cibovino

Aperitivi destate

hiaccio nello champagne? Che orrore! Pensate voi, con tutte le sacrosante ragioni. Fino a quando una maison del calibro di Moet & Chandon non spariglia le carte con il suo nuovissimo Moet Ice Imprial, il primo champagne al mondo creato da Benoit Gouez, enologo della storica maison, per essere servito con ghiaccio. Profumi tropicali, lIce Imperial in versione long drink va versato in grandi bicchieri, meglio se guarnito con foglioline di menta, scorza di lime o di pompelmo e, a piacere, anche frutti rossi. Piace al primo sorso, e si pu gustare, in ogni occasione, nelle location pi esclusive e pi trendy dellestate italiana (e non solo). Di cui ospite gradito anche il Perl Zen, altra piacevolissima novit proposta dalle Cantine Ferrari della famiglia Lunelli per festeggiare i mesi estivi. Linedito cocktail Ferrari, creato da Luca Gardini, campione del mondo dei sommelier, mette insieme il pi noto millesimato della casa trentina, il Ferrari perl, con lo zenzero e un soffio di liquirizia, traducendosi in un bicchiere seducente e perfetto per aperitivi raffinati e inconsueti. Pensa anche al dopocena VecchioFlorio, il marsala superiore secco, figlio di uve Catarrato, che una delle etichette di pregio nella scuderia dei vini delle tenute del gruppo siciliano Duca di Salaparuta. Vecchio Florio protagonista di tre mix speziati, con soda water o acqua frizzante, menta, basilico, sambuco, e zenzero, da gustare anche nelle serate estive oltre che per aperitivi tintinnanti di ghiaccio. Mediterraneo, 150 (questo dedicato allunit dItalia) e Orientale: sono i nomi delle tre ricette di facile esecuzione, gusto fresco e inaspettato. Anna Di Martino
106 . IL MONDO 1 luglio 2011

ente perbene. E malacarne. Ingegneri severi, attenti alla qualit del lavoro da fare e da insegnare. E arrampicatori sociali, bramosi di soldi e potere. Ragazzi che mordono la vita, per cercare di migliorarne il senso. E adulti disillusi, in punto di morte. Grande commedia umana, tra romanzi, cronache dolenti e sofisticate indagini di buona sociologia. In unItalia che cambia, cade ma ritrova, nonostante tutto, una dignitosa vitalit. Come il ponte di Valfonda, ardita costruzione tirata su dallingegner Maineri, crollata in una notte di tempesta e comunque ripresa in mano, riprogettata e forse ricostruita dai suoi collaboratori. Nelle pagine di Lingegnere, una vita, di Paolo Barbaro (eccellente scrittura, acuta tensione narrativa nella costruzione dei personaggi) scorrono le immagini di un Paese in crescita, negli anni duri eppur fiduciosi della ricostruzione post bellica e del boom economico, rivisti attraverso gli occhi dellanziano e burbero professionista e dellallievo che impara mestiere e vita. Fatica. E speranza. Nel segno di una grande dignit, del lavoro e dellesistere che un errore, amplificato dalla violenza meterologica, non riesce a cancellare. BellItalia, nonostante tutto. Che si ritrova anche in Italia, di Marco Lodoli, il nome esemplare di una donna di servizio che accompagna le sorti di una famiglia borghese, i Marziali, nella Roma inquieta degli ultimi trentanni. La Storia si scompone nel caleidoscopio delle vite di padre, madre e tre figli. Le loro vicende hanno un sapore che ci familiare. E su tutto vigila una donna minuta, accorta, premurosa, che diventa compagna dei giorni di persone imperiose e fragili e ne custodisce anche i ricordi. Anche la memoria, critica e comunque affettuosa, un grande valore. Le paga un tributo, accorato e civile, Antonio Roccuzzo, in Mentre lorchestrina suonava gelosia. Il romanzo cede il passo alla realt. Perch il libro prende nome dal titolo, brillante e un po letterario, che Pippo Fava, direttore del Giornale del Sud, aveva fatto per il primo servizio di cronaca nera del giovane Roccuzzo, omicidio passionale in un quartiere popolare di Catania. Ma la citt, raccontata con coraggio da Fava e dai suoi ragazzi, negli anni Ottanta aveva mostrato il volto violento e avido di una mafia che dominava politica ed economia e non ammetteva neanche il diritto di una cronaca non omertosa, di una parola libera. Fava era stato assassinato, in una sera di gennaio del 1984, su mandato mafioso e affaristico. E Roccuzzo, adesso, rende omaggio a un giornalista e a unidea, di informazione autonoma, di rivolta civile, di protesta contro criminali e complici che rimane vitale, nonostante le umiliazioni, le vite troncate, le passioni infrante. Catania, paradigma attuale di una pessima Italia e duna idea di riscossa. Di questo Paese dicono molto anche i codici di comportamento sociale, i galatei, studiati e raccontati da Gabriella Turnaturi in Signore e signori dItalia. Una storia delle buone maniere, lungo gli ultimi 150 anni. Il solido sentirsi perbene borghese si frantuma nellopulenza pacchiana dellincivilt delle ultime stagioni dominate dai lustrini effimeri dello spettacolo. Il galateo perde consistenza morale. Trionfano le cattive maniere. Leggere la Turnaturi vuol dire capire come siamo peggiorati. Ma anche come, in ogni caso, si riproponga il bisogno di dare nuove dimensioni allestetica e alletica. Volendo...

Paolo Barbaro Lingegnere, una vita, Marsilio, 153 pagine,

16 euro

Marco Lodoli Italia, Einaudi, 104 pagine, 15 euro

Antonio Roccuzzo Mentre lorchestrina suonava Gelosia, Mondadori, 167 pagine, 17,50 euro

Gabriella Turnaturi Signore e signori dItalia, Feltrinelli, 297 pagine, 17 euro

Interessi correlati