Sei sulla pagina 1di 31

Adverbialpronomen

("avverbi pronominali", o
"pronomi preposizionali“)

Lingua e Traduzione
Lingua Tedesca II
a.a. 2016/2017
an + persona an + cosa,
situazione
Pronomi avverbiali per frasi
preposizionali

Nel primo esempio non c'è niente di nuovo rispetto ai due casi trattati sopra: "sprechen über" regge
l'accusativo, Klaus è un maschio e di conseguenza la preposizione con il pronome è "über ihn". Nel
secondo caso abbiamo sempre a che fare con l'espressione "sprechen über", ma questa volta si
parla non di una persona (Klaus), ma di una cosa (die Schule), e qui non si usa "über sie" (come si
potrebbe pensare), ma "darüber".

Quindi, "darüber" è una specie di pronome con preposizione incorporata che si usa al posto di "über
ihn" o "über sie", quando si tratta non di persone, ma di cose.

Grammaticalmente le parole come "darüber" vengono chiamate "avverbi pronominali", o "pronomi


preposizionali". Comunque, non è importante come li chiamate, l'importante è sapere cosa sono e
come si usano.
Pronomi avverbiali per introdurre
frasi infinitive o secondarie

Nella prima frase dei due esempi abbiamo sempre a che fare con preposizione
sostantivo (über die Geschenke, vom Wetter) nella seconda frase invece
abbiamo a che fare con una frase secondaria (..., dass ich viele Geschenke
bekommen habe, ..., ob morgen gutes oder schlechtes Wetter ist). Anche qui si
usano i pronomi preposizionali.

In italiano questi pronomi preposizionali di solito non vengono tradotti.


Semmai si usano espressioni come "del fatto che...", "dal fatto se...".
Pronomi avverbiali nella interrogativa
FORME dei pronomi avverbiali
Si può fare a meno dei pronomi
avverbiali???

"Ich freue mich" è una frase completa, il verbo "sich freuen"


non necessita obbligatoriamente della preposizione "über".
"Das hängt ab" invece non è una frase completa, è
obbligatorio aggiungere "von..." o "davon". In italiano invece
"Dipende" è un'espressione completa, non ci vuole
necessariamente "da..."
LASSEN.
• Verbo proprio:
lassen = lasciare
Lass den Hund in Ruhe! (Lascia stare il cane!) (= in Ruhe lassen = nicht stören ⇒ Hör auf den Hund zu
stören.)

• Semi-modale
Oltre ai sei modali ufficiali (= können, müssen, dürfen, wollen, mögen/möchte sollen) il tedesco conosce
altri verbi che vengono definiti semi-modali, perché oscillano tra la categoria dei modali e quella dei verbi
veri e propri.
I semi-modali sono: lassen, brauchen, heißen, tun . Sono una categoria in trasformazione e il loro uso è in
continuo aumento nel parlato.
I semi-modali, essendo una categoria "ibrida", conservano ancora delle caratteristiche dei verbi normali che
i modali veri e propri hanno perso completamente.
Tutti i semi-modali seguono una coniugazione regolare e non presentano quindi le anomalie dei veri verbi
modali.
Avremo quindi:
lassen ich lasse, du lässt, er lässt, ... paradigma: lassen - ließ - gelassen

Tutti i semi-modali sono anche usati, e in modo assai diffuso, come dei verbi pieni a tutti gli effetti.

modalverbähnlich (1) = „veranlassen“: Ich lasse mein Fahrrad reparieren.


modalverbähnlich (2) = „erlauben“: Die Mutter lässt die Kinder bis spät in die Nacht fernsehen.
• Forma del passivo
Passiversatzform sich lassen (3. Person) = können (+ Passiv):

Das Auto lässt sich reparieren. (= Das Auto kann repariert werden.)

Perfekt von lassen = haben + Infinitiv (Verb 1) + Infinitiv (lassen)/Partizip II (lassen)

Vollverb: Ich lasse das Rauchen. – Ich habe das Rauchen gelassen.

modalverbähnlich (1): Ich lasse mein Fahrrad reparieren. Ich habe mein Fahrrad reparieren lassen.

modalverbähnlich (2): Die Mutter lässt die Kinder bis spät in die Nacht fernsehen. – Die Mutter hat die
Kinder bis spät in die Nacht fernsehen lassen.

Passiversatzform: Das Auto lässt sich reparieren. – Das Auto hat sich reparieren lassen.

Potrebbero piacerti anche