Sei sulla pagina 1di 2

OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO

Il datore di lavoro, in osservanza del suddetto decreto legislativo, organizza e dirige il servizio
di prevenzione e protezione dai rischi designando il responsabile di tale servizio e il medico
competente; elabora un documento sulla valutazione dei rischi nella sua Azienda, delle
persone esposte a questi rischi e definisce il programma di attuazione delle misure stesse.
Permette ai lavoratori, per mezzo del loro rappresentante, di verificare l'applicazione delle
misure di sicurezza e protezione e affida ai lavoratori compiti adeguati alle loro capacità e
condizioni di salute. Inoltre, fornisce ai lavoratori mezzi idonei di protezione dai rischi sul
lavoro e chiede ai lavoratori l'osservanza degli obblighi previsti avendoli informati dei rischi
connessi alle lavorazioni.

OBBLIGHI DEL LAVORATORE

Ogni lavoratore deve prendersi cura della propria salute e sicurezza, nonché di quella delle
altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni
od omissioni; deve in sostanza osservare quanto disposto dal decreto legislativo in oggetto e
contribuire, per quanto di sua competenza, al buon funzionamento del sistema di sicurezza e
prevenzione dai rischi previsto per l'Azienda in cui lavora.

FATTORI DI RISCHIO

Questo decreto ha portato grandi innovazioni in materia di antinfortunistica ,poiché affida al


datore di lavoro l'azione di prevenzione e sicurezza, il quale deve dotarsi di un Servizio di
prevenzione e protezione dai rischi e ha l'impegno di documentare e comunicare
costantemente agli organi di controllo tale suo obbligo. In pratica l'impresa deve preparare il
documento di valutazione dei rischi e attuare le misure di tutela deve analizzare i fattori di
rischio e valutare i loro effetti per malattie e infortuni. I fattori di rischio possono essere
raggruppati in tre categorie:
- fattori di rischio specifici dipendenti dalle particolari lavorazioni e sostanze usate in azienda.

avere certificazione di conformità per la realizzazione degli impianti elettrici, con le


apparecchiature elettriche provviste di garanzia con marchio IMQ.

DISPOSITIVI DI SICUREZZA DELLE MACCHINE

Le macchine progettate e realizzate in conformità della Direttiva Macchine portano impresso il


marchio CE.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

Negli ambienti di lavoro si manovrano utensili e macchine che possono provocare infortuni e
malattie professionali.
Per proteggersi da questi rischi è necessario usare indumenti adeguati; solitamente si lavora con
la tuta, escludendo dall'abbigliamento sciarpe, maniche larghe, catenelle, capelli lunghi e
sciolti, che impigliandosi in ingranaggi o parti in movimento potrebbero causare incidenti. Ma
soprattutto bisogna fare un uso dei dispositivi di protezione individuale come ad esempio:
caschi, tappi per orecchie, occhiali di protezione, maschere antipolvere, guanti protettivi,
calzature di sicurezza, cinture di sicurezza, grembiuli di cuoio, pannelli protettivi.

- forniti di dispositivi antincendio mobili e di protezione del fuoco.


PRONTO SOCCORSO

Negli ambienti di lavoro devono essere installati armadietti contenenti materiale sanitario di primo
soccorso.
I lavoratori devono essere informati sulle procedure di pronto soccorso.
In caso di infortunio le cure sanitarie devono essere prestate solo da personale autorizzato.

- disturbi di affaticamento fisico e mentale.

- i software e i sistemi devono essere adeguati alle mansioni da svolgere e fornire informazioni a
un ritmo adeguato.

SEGNALETICA DI SICUREZZA

La segnaletica di sicurezza sui posti di lavoro deve avere una immediatezza e chiarezza di
comunicazione che può essere garantita solo dalla più precisa unificazione delle sue
caratteristiche. La segnaletica distingue diversi tipi di segnali, caratterizzati da forme e colori
particolari, ai quali corrispondono precisi messaggi o istruzioni.

Potrebbero piacerti anche