Sei sulla pagina 1di 2

I "democratici" terroristi della NATO rifiutano libere elezioni per la Libia

de INFORMAZIONE SCORRETTA, el sbado, 18 de junio de 2011 a las 20:27 17 giugno, 2011

http://english.pravda.ru//opinion/columnists/17-06-2011/118241-terrorists_reject_free_elections_for_Libya-0/

Rappresentanti del governo libico e dellopposizione si sono incontrarti Giovedi (16 Giugno) per discutere della crisi, ha detto Mikhail Marguelov, diplomatico inviato nel paese dal presidente russo Dmitri Medvedev. Nel frattempo, i ribelli e i funzionari americani hanno detto che non accetteranno le elezioni proposte dal figlio del leader libico, Saif al- Islam Gheddafi. Marguelov ha detto che le autorit di Tripoli hanno ammesso che sono stati in "contatto diretto" con il Consiglio nazionale di transizione (NTC), che rappresenta l'opposizione contro il leader libico Muammar Gheddafi. Il russo rimasto per diverse ore nella capitale libica, in dialogo con il primo ministro Baghdadi al- Mahmoudi, e il Vice Ministro degli Affari Esteri, Abdul Ati al-Obeidi, per articolare una mediazione del Cremlino al fine di stabilire un patto di cessate il fuoco e altri negoziati con i ribelli. Secondo i russi ", il primo ministro ha detto che l'ultimo round di negoziati ha avuto luogo a Parigi mercoled (15 giugno), "con la conoscenza del presidente francese Nicolas Sarkozy, secondo il diplomatico. Entrambi, Al-Mahmoudi e Marguelov, sono d'accordo che il dialogo con il governo libico non prevede la discussione sull'uscita di Gheddafi dal potere. "Questo un inviolabile confine ", ha spiegato il Primo Ministro, rifiutando la pressioni e le condizioni che l'Occidente sta cercando di imporre alla Libia. L'inviato russo stato a Bengasi la scorsa settimana, incontrandosi con i capi terroristi del NTC, e ha dichiarato, prima dellarrivo a Tripoli, che crede che l'opposizione libica non vuole la morte di Gheddafi. La televisione libica ha riferito del soggiorno dell inviato russo e la sua testimonianza sui bombardamenti aerei della NATO, che ha colpito in 44 missioni di attacco, di cui solo 13 sarebbero stati obiettivi militari. Corrispondenti stranieri affermano che uno dei luoghi distrutti stato l'Hotel Wanzirik, situato nel centro della capitale, vicino al complesso di Bab al-Aziziya - dove Gheddafi risiedeva abitualmente - causando almeno 12 vittime civili. D'altra parte, la stampa locale ha riportato estratti di un'intervista che Saif al-Islam Gheddafi ha rilasciato ad un giornale italiano in cui il figlio del leader libico ha detto che il suo governo avrebbe accettato le elezioni in un periodo di tre mesi o intorno alla fine del 2011. Saif ha espresso la convinzione che suo padre sarebbe stato vittorioso in qualsiasi voto, perch "Egli molto popolare nel Paese. "Ha anche proposto che queste ipotetiche elezioni siano monitorate dalle autorit internazionali al fine di porre fine agli scontri armati. "L'Unione europea, l'Unione Africana, le Nazioni Unite o addirittura la NATO pu monitorare il processo di voto " ha detto Saif, che ha anche difeso una nuova costituzione e lindipendenza per i media. Parlando ad Al Jazeera, dopo essere stati informati della intervista, i ribelli terroristi sostenuti dagli Stati Uniti e funzionari americani hanno detto che non accetteranno la campagna elettorale proposta da Saif. In altre parole, tutto una farsa, una truffa, un insieme incredibile di menzogne e inganni, dall'inizio alla fine. La NATO e i loro compari terroristi sono in realt interessati a rubare tutto dal popolo libico, con la Libia come un porta per lAfrica per colonizzare l'intero continente ancora una volta, e stabilire una base per le operazioni. Sanno che non potranno mai vincere una libera e democratica campagna elettorale in Libia. Il loro gioco finale quello di soppiantare lUnione Africana (libera circolazione di persone e merci, a prezzi accessibili e servizi pubblici per tutti gli africani) con AFRICOM. La NATO non accetter le elezioni e i terroristi non sosterranno le elezioni per una semplice ragione: sanno chiaramente che Gheddafi vincerebbe e questo darebbelegittimit al suo governo e rimuoverebbe completamente ogni briciolo di quel diritto e di quella ragione che la NATO ha affermato di aver per i suoi attacchi terroristici ed imperialisti sulla Libia.

Essi non sono altro che corrotti fino al midollo, marci, disonesti e soprattutto assassini genocidi. Possano le loro brutte, marce anime nere essere dannate all'inferno e possano essere spedite l il pi presto possibile. Come stato detto in questo spazio, sono violatori di tregue e non possono mai godere della fiducia, qualunque sia la condizione. Fanno apparire Hitler e le sue SS come Madre Teresa e un coro di suore. Fonte: Prensa Latina Lisa Karpova