Sei sulla pagina 1di 4

All’ Ispettore Regionale Pionieri

Emilia Romagna

Agli Ispettori Provinciali Pionieri


Province Emilia Romagna
Area Salute
E per loro D.T.P. Area Salute
DTR 018/08 19/06/08
tramite ai

Oggetto: Verbale Commissione Tecnica Regionale Area Salute

PRESENTI:

Alessio Salvatore La Monica (DTR Area Salute Emilia Romagna)


Federica Di Napoli (DTP Area Salute Modena)
Claudia Pergreffi (DTP Area Salute Reggio Emilia)
Alessandro Bertaccini (delegato dal DTP Area Salute di Bologna)

ASSENTI:

Delegati Tecnici Provinciali Area Salute di Piacenza, Parma, Ravenna, Rimini,


Ferrara, Forlì.

Alle ore 14.20 il Delegato Tecnico Area Salute dell’Emilia Romagna Alessio
Salvatore La Monica, preso atto della convocazione del 3 giugno 2008, dichiara
aperta la seduta.
Preso atto che nessuno dei presenti desidera aggiungere punti all’ordine del
giorno si procede secondo ordine:

1) COMUNICAZIONI INERENTI AREA SALUTE

a) Da quanto emerso in Commissione Tecnica Nazionale Area Salute


del 7 e 8 giugno 2008, in occasione della prossima Assemblea
Nazionale Pionieri del 20 ottobre, l’Area Salute avrà a disposizione
uno stand in cui potrà mostrare i risultati delle sue attività e
“lanciare” il progetto I.D.E.A (Igiene, Dieta, Educazione
Alimentare), che partirà nel 2010. Già a gennaio 2009 verrà
comunque organizzato il campo per Formatori IDEA e ogni DTP è
pregato di valutare se nella sua provincia di competenza ci sia
qualche Pioniere interessato a svolgere l’attività di Formatore (e
quindi di direttore di corso, dovendosi poi spostare da una regione
all’altra per fare lezione) e che risponda ai seguenti requisiti:
- maggiore età;
- diploma di scuola superiore;
- competenza e interesse per la materia;
- due anni di anzianità C.R.I.;
- capacità dialettica e comunicativa.

b) Da settembre 2008 partiranno dei progetti a livello nazionale


inerenti alla sicurezza stradale e alla prevenzione e al soccorso
degli incidenti domestici.

c) A fine anno verrà probabilmente organizzato un campo per formare


nuove figure specialistiche dell’Area Salute in regione, su richiesta
della provincia di Parma.

2) CENSIMENTO FIGURE AREE SPECIALISTICHE E LORO UTILIZZO

Nella regione Emilia Romagna si contano:

• 34 Monitori di Primo Soccorso;


• 4 Capomonitori di Primo Soccorso;
• 32 Simulatori;
• 28 Truccatori;
• 3 Formatori ABC;
• 38 Animatori ABC;
• 2 Preparatori di Simulatori;
• 2 Istruttori truccatori;

Per quanto concerne i Truccatori e i Simulatori, si ricorda che da regolamento


essi sono tenuti a seguire un corso d’aggiornamento ogni 2 anni. È inoltre
partito il Progetto nazionale “TRUCCO SI’ GRAZIE” che prevede l’impiego di
Truccatori e Simulatori durante le lezioni e gli esami degli Aspiranti Pionieri.
Ogni Gruppo al cui interno sono presenti tali figure specialistiche possono
avviare questo nuovo progetto.
Si ricorda inoltre che i corsi per Truccatori e Simulatori non sono uguali per la
Componente dei Pionieri e dei Volontari del Soccorso, sia per contenuti che per
approccio.

E’ in fase di attuazione la nuova Delibera Monitori, nella quale si parla anche di


certificazione di B.L.S per i Monitori di Primo Soccorso, tutto in fase di
definizione da parte del C.T.E.S.

Dal momento che alcune province non hanno sufficienti figure specialistiche
per poter coprire tutte le lezioni del corso Aspiranti Pionieri, la regione verrà in
loro aiuto chiamando Monitori o Docenti dalle province vicine, purché il
programma del corso venga inviato all’Ispettorato regionale in tempo utile per
l’approvazione, a breve sarà regolamentata la presentazione del programma
del corso.
3) PROGETTO FIELD HOSPITAL

Sono stati avviati i lavori per la formazione dello staff del nuovo ospedale da
campo e per la stesura dei protocolli per la gestione e l’organizzazione di tale
struttura. Ciascun Delegato Tecnico di Gruppo è tenuto a segnalare nel più
breve tempo possibile (max 15 giorni) al proprio DTP se all’interno del proprio
Gruppo Pionieri sono presenti medici, infermieri, ostetriche, fisioterapisti,
tecnici di laboratorio (oppure anche solo studenti di queste facoltà) affinché
possano essere inseriti nello staff sanitario dell’ospedale.

4) ANALISI ATTIVITA’ PROVINCIALI E DELLE ESIGENZE

Per quanto concerne le attività dell’Area Salute portate avanti dalle singole
province, Reggio Emilia e Bologna si ritengono complessivamente soddisfatte
del lavoro svolto sino ad ora. Per il momento non hanno impellente necessità di
nuove figure specialistiche, ma sono ben disposte a mandare Pionieri ai
prossimi campi dell’Area Salute (soprattutto per gli Animatori E.d.S. e M.S.T.).
In particolare la provincia di Reggio Emilia ha in programma di organizzare un
corso per Monitori di Educazione alla Salute, visto tra l’altro il notevole
successo ottenuto per il progetto”EDUCRIAMOCI ” portato avanti dal Gruppo
Pionieri di Reggio Emilia. Questa esperienza potrà tornare utile per i lavori del
progetto I.D.E.A.
La provincia di Modena ha invece riscontrato problemi a svolgere attività nelle
scuole perché i Pionieri non sono disponibili a partecipare ai progetti
organizzati a causa di impegni di studio o lavoro. La provincia di Modena
richiede inoltre nuove figure specialistiche, soprattutto Truccatori, Simulatori e
Animatori E.d.S. e M.S.T.
Sempre la Provincia di Modena ha inoltre in programma un progetto chiamato
“FOLLIE SICURE”, da attuare nell’aprile prossimo. Verranno conciliate
l’educazione stradale e l’educazione alla sessualità, progetti regionali interarea,
in un unico progetto, rivolto a ragazzi di un’età superiore ai 14 anni. È inoltre
in fase di progettazione la campagna sul vaccino contro l’HPV.

5) PROGETTI REGIONALI INTERAREA

Si rammenta che tra i progetti regionali elaborati negli scorsi mesi, ben due
sono inerenti all’Area Salute (ABC ed educazione stradale). Ogni DTP è tenuto
a controllare che nei Gruppi Pionieri queste attività vengano portate avanti nel
migliore dei modi supportando i gruppi nella pianificazione ed attuazione dei
progetti stessi.

6) CAMPAGNA ABC

A dicembre si concluderà la Campagna “Impara l’ABC: Abstinence, be faithfull,


condom” nazionale, (le attività continueranno comunque ad essere svolte
anche in futuro!) e si farà un’analisi dei risultati ottenuti in questi due anni. A
Roma si terrà anche una celebrazione ufficiale per la conclusione della
Campagna, con un grande evento in fase di definizione.
Da quanto emerge dai dati raccolti fino ad ora, l’Emilia Romagna può ritenersi
una delle regioni che maggiormente ha contribuito alla campagna stessa.

La regione ha a disposizione 5000 preservativi da distribuire durante le attività


ABC, ma per evitare inutili sprechi di materiale e soddisfare in maniera
adeguata ed equa le richieste, è stato deciso che:

- non vengono distribuiti preservativi all’interno delle discoteche


(aumenterebbe lo spreco di materiale con risultato didattico/informativo
nullo);
- ogni D.T.P. che richiede preservativi deve in primo luogo presentare una
richiesta al Delegato Tecnico Regionale accompagnata da una breve
descrizione dell’attività.
Il numero di preservativi assegnati al DTP varierà comunque a seconda che:
1) in precedenza il Gruppo Pionieri abbia già svolto attività ABC in maniera
adeguata (per una quantificazione migliore, per le “nuove” attività si farà
un calcolo sulla potenzialità di effettuare contatti);
2) l’attività sia in piazza o in una scuola: per una serata in piazza verranno
consegnati 50 preservativi, mentre per le scuole occorre indicare il
numero di alunni.
3) Entro 1 settimana dall’attività sia stato compilato ed inviato il modulo di
registrazione dei contatti.

I report di registrazione dei contatti sono fondamentali per un monitoraggio dei


risultati, utili come biglietto da visita della componente per il reperimento di
materiale utile alla campagna.

I DTP hanno ricevuto anche un prototipo di adesivo da incollare sulla


confezione del preservativo con l’emblema di Croce Rossa e il logo della
campagna. I Gruppi Pionieri interessati possono attivarsi per stamparli.

Alle ore 16.45 il Delegato Tecnico Regionale Area Salute dichiara chiusi i lavori
della Commissione soddisfatto dell’ottimo clima di collaborazione con il quale si
è svolto l’intero incontro.

La Commissione ha deciso che si riunirà nuovamente a settembre.

Il verbalizzante

Claudia Pergreffi Alessio Salvatore La Monica


D.T.P. Area Salute Reggio Emilia Delegato Tecnico Regionale
f.to in originale Area Salute – Pionieri Emilia Romagna

Potrebbero piacerti anche