Sei sulla pagina 1di 2
Dopo oltre un anno di preparativi, finalmente il 16 settembre 2010 comincia il nostro ciclo

Dopo oltre un anno di preparativi, finalmente il 16 settembre 2010 comincia il nostro ciclo di otto conferenze dedicate al Risorgimento e mirate a celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia (1861 ­

20111).

Giusto oggi abbiamo avuto la conferma ­ da un ufficio della Segreteria della Presidenza del Consiglio dei Ministri di Palazzo Chigi a Roma che sovrintende a queste manifestazioni ­ che ci è stato formalmente concesso l'uso del Logo Ufficiale del 150esimo e che quindi sia le conferenze che il Convegno di Storici Locali, in previsione sempre a Civitanova Marche per il 18 dicembre

2010, sono state dichiarate Iniziative di Interesse Nazionale.

Indubbiamente questo ambito riconoscimento esterno, che premia in qualche modo i nostri progetti culturali, ci ripaga appieno di tanti sacrifici e sforzi sostenuti fino ad adesso e questo proprio mentre eravamo in verità un po' angustiati dalle molte attuali amarezze che dobbiamo (quasi quotidianamente) ingiustamente sopportare localmente per futili motivi (nemo propheta in Patria).

Il titolo ed il suo sottotitolo di commento del ciclo, ALTRI RISORGIMENTI “Adesso noi vediamo in modo confuso, come in uno specchio…”, vogliono dare l'essenza del messaggio che intendiamo far passare con questi nostri incontri a cadenza mensile e che termineranno il 9 aprile del 2011. Giuseppe Fioravanti, Aldo Giraudo, Romolo Illuminati, Cosimo Franco Manni, Roberto Martucci, Adolfo Morganti, Angela Pellicciari e Giuseppe Pucci Cipriani ci racconteranno altri Risorgimenti, nascosti, obliterati e dimenticati, e ci faranno capire che effettivamente è solo grazie al tempo che passa ed allo studio costante, entrambi ci permettono di raffinare gli strumenti cognitivi a nostra disposizione, che riusciamo ad evitare di vedere in modo troppo confuso la Verità.

Certamente gli argomenti risorgimentali che andremo a trattare a volte non saranno convenzionali e

prevedrebbero in verità ­ per poterli affrontare correttamente ­ dei c. d. prerequisiti di base (vd.

filosofia, storia, letteratura, religione, politica, etc che potranno però essere sicuramente

efficacemente surrogati da una predisposizione d'animo curiosa e senza preconcetti, unita alla chiarezza espositiva dei relatori.

)

Un grazie a chi ha reso possibile il realizzarsi di tutto ciò: l'infaticabile professor Raimondo Giustozzi, co­curatore assieme al sottoscritto della presente iniziativa, tutti i soci del Centro Studi Civitanovesi, in particolar modo l'insostituibile Sergio Fucchi e Paolo Pietrella, la Sede locale dell'Archeoclub d'Italia, nella persona del Presidente, Professoressa Anna Maria Vecchiarelli, le accoglienti Parrocchie di San Marone­Salesiani, a Civitanova Marche, nella persona del parroco Don Giovanni Molinari, e di San Paolo Apostolo a Civitanova Alta, nella persona del parroco Don Alberto Spito, ed i nostri due generosi e lungimiranti Sponsor, che ringrazieremo più dettagliatamente e diffusamente a mezzo stampa nei prossimi giorni.

Quindi in conclusione invitiamo tutti a prendere parte a questi interessanti incontri per poter apprendere sicuramente qualcosa di nuovo su questo cruciale, inevitabile, imprescindibile, fatale e fecondo periodo della nostra Storia Patria.

Civitanova Marche Alta (MC), 31 Agosto 2010.

Dott. Alvise MANNI

Presidente del Centro Studi Civitanovesi di Civitanova Marche (MC)

Interessi correlati