Sei sulla pagina 1di 2

Testo energie rinnovabili

vers. ITA

Le energie rinnovabili sono quelle provenienti da fonti non


soggette a esaurimento, come il sole, il vento o il calore della
terra.
Lo sfruttamento da parte dell’uomo delle fonti rinnovabili non
esaurisce le scorte disponibili e quindi non impedisce alle
generazioni future di utilizzare le stesse fonti.
Le fonti rinnovabili hanno anche un’altra importante caratteristica:
il loro utilizzo non comporta l’emissione di agenti inquinanti,
come le polveri sottili che formano lo smog.
Quindi le energie rinnovabili hanno un duplice vantaggio: sono
una fonte inesauribile e non inquinante.
Le diverse tecnologie consentono all’uomo di produrre energia a
partire da moltissimi fenomeni naturali che avvengono ogni giorno
sulla terra: l’arrivo di raggi solari, il soffiare del vento, il moto
dell’acqua e delle onde marine, l’attività geologica, la crescita
delle piante.

La tecnologia più importante è quella idroelettrica: le centrali,


trasformano il movimento dell’acqua in elettricità e sono la
principale fonte di energia rinnovabile al mondo.

Negli ultimi dieci anni, la tecnologia che ha avuto la più rapida


diffusione è quella che sfrutta il vento, catturato da pale che
girando consentono la generazione di elettricità.
Gli impianti eolici sono spuntati un po’ dappertutto, sulla
terraferma e in mare.

Un’altra tecnologia è quella solare, con i pannelli che da anni


hanno fatto la loro comparsa sui tetti delle case.
Esistono due modi per sfruttare i raggi del sole: sotto forma di
calore, scaldando l’acqua di impianto posto all’aperto e poi
utilizzandola dentro le abitazioni per le necessità domestiche.

L’altro modo, è quello di esporre un pannello fotovoltaico alla


luce del sole e poi utilizzare un inverter per trasformare la luce in
elettricità.

Quindi, in parole povere, possiamo dire che, il principale


vantaggio delle fonti rinnovabili, è la loro capacità di fornire
l’energia di cui abbiamo bisogno per le nostre attività di ogni
giorno, senza compromettere il futuro dell’ambiente in cui
viviamo.

Potrebbero piacerti anche