Sei sulla pagina 1di 31

QUANTO TI VUOI BENE?

In collaborazione con:

Con il patrocinio di:

Si ringrazia:

LA TRIENNALE DI MILANO

Nota metodologica
In conformit ed aderenza con lo spirito e la filosofia che animano da sempre il lavoro di Fondazione Movimento Bambino, nel procedere attraverso i meandri della statistica e dei numeri ci siamo focalizzati su un processo di trasformazione. I numeri infatti rappresentano un contenimento ed indirizzamento di pensieri che abbiamo avuto modo di imparare a conoscere prima che analizzare. Dallanalisi dei materiali pervenuti, abbiamo quindi iniziato un percorso che ha pi volte subito variazioni nel suo svolgersi, dovute alle rilevanze e dicotomie emerse. Il campione analizzato (3.200 questionari - fascia di et 9-16 - genere: 80% ragazze 20% ragazzi) ha mostrato sin dalla prima estrazione una forbice interessante sotto il profilo psico-pedagogico che ci ha indirizzato a seguire un approccio pi micro, suddividendo i risultati e catalogandoli per fasce di et: 9-12 anni i cosiddetti pre-adolescenti, o reduci dallinfanzia e 13-16 anni, adolescenti. Un altro fattore di assoluto impatto stato senza dubbio la capacit dei ragazzi di sfuggire ai paletti delle domande a risposta chiusa, per raccontarsi invece nelle domande libere, dove veniva data loro la possibilit di esprimersi. Cos, dei 3200 questionari abbiamo fatto nostri, non solo i dati, ma sopratutto i sentimenti delle ragazze e dei ragazzi, soffermandoci sullanalisi dei macro-temi risultati scientificamente e sociologicamente pi rilevanti. Unesperienza straordinaria che viviamo quotidianamente nelle attivit di Fondazione Movimento Bambino, dove il mondo dei fanciulli e delle fanciulle motore primario di un pensiero bambino che alimenta il nostro essere adulti. Esperienza che abbiamo portato in questa avventura in cui ancora una volta abbiamo vissuto lemozione e lo stupore di fronte al generarsi del pensiero bambino. Lasciamo alla matematica la classificazione in ordine crescente delle scelte dei ragazzi, affidiamo invece alla loro voce il racconto di ci che per loro rappresenta il volersi bene. I loro brevi racconti ci hanno fatto sorridere, emozionare, preoccupare, innervosire, arrossire, ricordare, tutti sapientemente farciti di parentesi come sorrisi, di abbreviazioni ardite di una lingua italiana sempre piu mistura di codici e simboli. La scelta di proporvi le loro voci, proprio per allinearci ai loro ritratti, nata proprio dal quadro che hanno saputo dipingere, allo spazio che si sono saputi creare tra le colonne di un foglio di calcolo e i paletti di risposte chiuse. Avventuriamoci dunque con curiosit nelluniverso delladolescenza...

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Highlights
Alla ricerca del look perfetto, per piacersi e trovare consenso Da un lato, le preadolescenti (9-12 anni): se, generalmente, hanno un buon rapporto con il loro corpo e spesso si piacciono quando sono s stesse il 45% afferma di guardarsi allo specchio solo se necessario e il 70% non impiega pi di 10 minuti a scegliere labbigliamento del mattino la ricerca di consenso passa attraverso il loro doppio il parere dellamica del cuore per loro fondamentale: ben il 45% dichiara che di fronte ad un commento sul look di una amica, modifica qualcosa prima di uscire. Dallaltro, le adolescenti (13-16 anni): adorano trasformarsi, nascondersi, apparire, esibirsi. Il 25% dichiara mi piace specchiarmi e il 10% impiega pi di un ora a ricercare il look giusto la mattina. Citano spesso le riviste di moda come oggetto del non potrei vivere senza. Spavalde e sicure allapparenza, un attimo dopo, arrossiscono per un complimento, (35% afferma di accettare i complimenti ma di diventare rossa), analizzano la veridicit di un affermazione (15% dichiara di non crederci e di sentirsi presa in giro), si sentono in colpa per una seconda fetta di torta (ben il 5% ammette: solo se nessuno mi vede). Il make-up, un imperativo assoluto Emerge prorompente dagli scritti delle ragazze soprattutto nelle adolescenti la necessit di TRUCCARSI; in ogni piccolo spazio lasciato dalle domande a risposta chiusa, inseriscono il loro bisogno di Make-up. Parlano di matite, di mascara e di lucida labbra, sempre presenti nelle borsette, nelle cartelle per un ritocco last minute. A ci associano una cura maniacale per unghie e capelli, una passione per colori e smalti, gel e accessori. Un piccolo carnevale, nel quale il travestimento assomiglia a ci che desiderano, la maschera che le protegge dalla realt, cos difficile da affrontare, senza un filtro... Le nuove tecnologia per sentirsi pi vicini I dati analizzati ci descrivono lamicizia come un sentimento potente carico di energia, che infonde sicurezza e speranza. Per le pi grandi poi, il valore pi importante, qualcosa di essenziale, di indispensabile, perch in questa et mutano i rapporti con la famiglia e matura il bisogno di separazione, di differenziazione dalle figure parentali. Le ragazze cercano negli amici un doppio per sentirsi pi forti, uno specchio che rigetti e consolidi limmagine di s, capace di confortare e sostenere ladolescente nella ricerca della propria autostima. Nellera dei nativi digitali, la modalit con cui le ragazze sperimentano sentimenti di appartenenza, si scambiano intimit e confidenze con spontanea immediatezza molto cambiata. Grazie alle nuove tecnologie e allabile uso dei messaggini e codici virtuali, lamico del cuore te lo puoi portare con te, sempre in tasca. Il cellulare divenuto loggetto transizionale per eccellenza della seconda infanzia e delladolescenza, uno strumento che ricorda, amplifica, d voce agli amici, al bisogno di confronto, di conforto, di sostegno, di contatto delle nostre ragazze. Attraverso i social network e le chat che hanno soppiantato i vecchi diari ed album di ricordi discutono sui forum, incontrano nuovi amici, abbattono le frontiere, non solo geografiche ma anche della timidezza, dellimbarazzo, scoprono una nuova socialit, creano nuove comunit.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Il virtuale come estensione del s Nel loro essere reduci dallinfanzia, il 90% delle ragazze tra i 9-12 anni utilizza la tecnologia, il 65% ammette di essere curiosa di conoscere e sperimentare i nuovi strumenti digitali e, in generale, si dividono tra chi naviga per fare i compiti, per ricercare, per approfondire (50%) e chi lo fa per divertimento (50%), ma chattano poco e non frequentano molto i social network. Nelle adolescenti prevale invece il gruppo, il desiderio di condivisione, la community (l80% possiede un account) e hanno modalit di aggregazione che passano attraverso telefonini perennemente connessi alla rete, da cui eseguire il download dellultima applicazione per sfruttare al meglio i social network. Non conoscono la solitudine, sanno che il gruppo, raggiungibile in ogni istante, basta un click! E se, a livello affettivo, la famiglia a rimanere per entrambi le fasce di et laspetto irrinunciabile, nelle loro esperienze quotidiane tutte affermano a gran voce ASSOLUTAMENTE MAI SENZA TECNOLOGIA. Un sentimento che si fa pi forte nelle adolescenti: Tecnologia il loro mondo, non virtuale, su questo sono chiare, ne parlano come parte integrante della loro vita, sono perfettamente inserite in un digitale che per loro normalit in fondo, come affermano compiaciute, ormai anche un libro lo posso leggere dal mio pc!

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Lanalisi dei dati


Dallanalilisi dei materiali pervenuti abbiamo iniziato un percorso che ha pi volte subito variazioni nel suo svolgersi dovute alle rilevanze e dicotomie emerse. Il campione analizzato (3.200 questionari - fascia di et 9-16 - genere: 80% ragazze 20% ragazzi) ha mostrato sin dalla prima estrazione una forbice interessante sotto il profilo psico-pedagogico che ci ha indirizzato a seguire un approccio pi micro, suddividendo i risultati e catalogandoli per fasce di et: 9-12 anni i cosiddetti pre-adolescenti, o reduci dallinfanzia e 13-16 anni, adolescenti. Un altro fattore di assoluto impatto senza dubbio la capacit dei ragazzi/e di sfuggire ai paletti delle domande a risposta chiusa, per raccontarsi invece nelle domande libere, dove veniva concessa loro la possibilit di esprimersi. Quanto tempo ci metti a scegliere i vestiti la mattina?

70% 15% 9-12 ANNI 10% 5%

Non pi di 10 minuti Non ci metto molto, sto bene con me stessa e mi piaccio Mezzora Distribuito tra: Pi di un ora, mi cambio e mi ricambio, difficile trovare il look che faccia per me. Vestito Giusto - apparire sempre al TOP

60% 20% 13-16 ANNI 10% 10%

Non pi di 10 minuti Non ci metto molto, sto bene con me stessa e mi piaccio Mezzora Distribuito tra: Pi di un ora, mi cambio e mi ricambio, difficile trovare il look che faccia per me. Vestito Giusto - apparire sempre al TOP

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Quanto tempo passi davanti allo specchio?

45% 20% 9-12 ANNI 20% 15% 0% 45% 25% 13-16 ANNI 20% 10% 0%

Mi guardo solo se necessario Abbastanza, mi piace specchiarmi ma senza esagerare Mi piace la mia immagine riflessa allo specchio. Ci passo pi tempo di quel che dovrei Pi o meno 5 minuti Odio gli specchi, meno mi specchio meglio

Mi guardo solo se necessario Abbastanza, mi piace specchiarmi ma senza esagerare Mi piace la mia immagine riflessa allo specchio. Ci passo pi tempo di quel che dovrei Pi o meno 5 minuti Odio gli specchi, meno mi specchio meglio

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Ti concedi un secondo pezzo di torta? La domanda introduce delicatamente il rapporto con il cibo e di riflesso con il corpo. Ecco il risultato delle risposte:

65% 9-12 ANNI 35% 0% 50% 13-16 ANNI 45% 5%

Quando ne ho voglia ma senza esagerare Solo qualche volta, non voglio ingrassare Solo se nessuno mi vede

Quando ne ho voglia ma senza esagerare Solo qualche volta, non voglio ingrassare Solo se nessuno mi vede

Prima grande separazione: il rapporto con il cibo ed il corpo viene percepito differentemente dai due campioni. Le pre-adolescenti si rifugiano nella risposta pi sicura, la torta resta una riminescenza dellinfanzia, non si ancora trasformata in unassociazione pericolosa con il corpo. Le adolescenti attribuiscono al senza esagerare lassoluzione al peccato di gola che si concedono seguendo la loro volont. Concentriamoci sulla parola ingrassare. Questo riferimento ci stato segnalato dalle ragazze nelle risposte aperte Mi piaccio quando: sono magra, la stragrande maggioranza delle adolescenti risponde cos... Lo declina con modalit differenti: i vestiti mi stanno perfetti, chiudo un jeans taglia 40, mi sento sexy quando sono magra, sono perfetta. Non stupisce quel 5% delle adolescenti che dichiara di mangiare il secondo pezzo di torta solo se non viste da nessuno. Emerge il bisogno di nascondersi, come se si stesse commettendo un errore. Anche questa rilevanza ci arriva in modalit fragorosa dai loro commenti mi sento bene quando: il 20% risponde nessuno mi vede. Per le pre-adolescenti invece, il richiamo alla famiglia, al nido ancora molto forte, infatti non percepiscono ancora il senso di colpa associato al corpo, lo evinciamo dal loro posizionamento al 35%: solo qualche volta, non voglio ingrassare, ma soprattutto lo 0% solo se nessuno mi vede. Da rilevare come nella risposta libera mi piaccio quando, sono proprio le pre-adolescenti a stupire con risposte a-corporali: quando sono me stessa quando sono felice quando faccio ridere le mie amiche quando sono magra (una percentuale decisamente inferiore)

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Questa presa di coscienza di una corporalit differente si evince anche dalle riposte relative ai complimenti: Se qualcuno ti fa un complimento, tu...

45% 30% 9-12 ANNI 10% 10% 5% 40% 35% 13-16 ANNI 5% 15% 5%

Accetti con un sorriso e ti compiaci perch sai che vero (anzi dovrebbero farteli pi spesso) Accetti volentieri ma diventi rossa Ringrazi, dubbio veridicit del complimento Non ci credi mai e pensi ti stiano prendendo in giro Me lo ha fatto perch le circostanze lo imponevano

Accetti con un sorriso e ti compiaci perch sai che vero (anzi dovrebbero farteli pi spesso) Accetti volentieri ma diventi rossa Ringrazi, dubbio veridicit del complimento Non ci credi mai e pensi ti stiano prendendo in giro Me lo ha fatto perch le circostanze lo imponevano

Le pre adolescenti accettano in percentuale maggiore sorridendo, avanzano meno dubbi sulle circostanze o sulla veridicit del complimento. Nelle risposte aperte infatti ritroviamo le loro dichiarazioni: Mi piaccio quando....mi fanno i complimenti, frase che non viene mai citata dalle adolescenti.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Sei vestita pronta per la festa ma la tua amica ti dice Non verrai mica vestita cos? Tu cosa fai? Lamicizia, il grande universo delle ragazze. Anche in questo caso, scardinando la porta dei loro pensieri con la domanda a risposta chiusa ci siamo introdotte nelle loro realt magistralmente fotografate dalle risposte libere:

45% 9-12 ANNI 30% 20% 5% 40% 13-16 ANNI 35% 20% 5%

Ti viene il dubbio, fai qualche modifica e esci per la festa Lascolti ma esci cos in ogni caso Inviti la tua amica in camera e insieme trovate la soluzione Lasci decidere tutto a lei

Ti viene il dubbio, fai qualche modifica e esci per la festa Lascolti ma esci cos in ogni caso Inviti la tua amica in camera e insieme trovate la soluzione Lasci decidere tutto a lei

Le risposte sono pi o meno allineate, se non fosse per quello scarto del 5% che dice ti viene il dubbio, ma esci comunque. Saltando alla domanda libera non potrei vivere senza, le pre-adolescenti citano con modalit diversa lamicizia non potrei vivere senza: la MIA migliore amica. Le adolescenti invece rispondono non potrei vivere senza: le mie amiche. Ecco far capolino legoismo affettivo delle reduci pi che mai dallinfanzia, il bisogno di affermare un affetto quasi possessivo, una modalit che deriva dalla punta del loro piede ancora appoggiata al mondo dellinfanzia.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Dopo la scuola organizzata una cena con i tuoi amici, ma non hai tempo per tornare a casa a cambiarti. Indossi quindi labbigliamento che esibirai alla cena e tua mamma ti dice: Non verrai mica uscire vestita cos?. Tu cosa fai?

40% 9-12 ANNI 40% 15% 5% 45% 13-16 ANNI 40% 10% 5%

Ti viene il dubbio, fai qualche modifica e poi esci inviti tua mamma in camera e insieme trovate la soluzione Lascolti, valuti quello che ha da dire, ma esci cos in ogni caso Lasci decidere tutto a lei perch non hai voglia di litigare con lei Ti viene il dubbio, fai qualche modifica e esci per la festa inviti tua mamma in camera e insieme trovate la soluzione Lascolti, valuti quello che ha da dire, ma esci cos in ogni caso Lasci decidere tutto a lei perch non hai voglia di litigare con lei

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Per quanto riguarda la Tecnologia non possiamo non rilevare come campanello dallarme la quasi totale assenza della famiglia, sia nella condivisione che nel controllo del tempo che le ragazze trascorrono utilizzando i vari strumenti tecnologici. Se vero che la totalit utilizza il telefonino e gli sms, appare distante lapproccio ai social network e alle chat: Rapporto con la tecnologia

65% 9-12 ANNI 25% 5% 5% 60% 13-16 ANNI 20% 15% 5%


Cosa fai con la tecnologia?

Sono curiosa e mi piace usare nuovi strumenti per esprimermi Mi piace la tecnologia ma uso sempre gli stessi strumenti Uso la tecnologia solo per necessit Ho difficolt ad usare gli strumenti tecnologici, li uso poco

Sono curiosa e mi piace usare nuovi strumenti per esprimermi Mi piace la tecnologia ma uso sempre gli stessi strumenti Uso la tecnologia solo per necessit Ho difficolt ad usare gli strumenti tecnologici, li uso poco

Totalit 9-12 ANNI 70% 25% 20% Totalit 13-16 ANNI 80% 45% 40%

Mando messaggi di testo (cellulare) Possiedo una mail/account Profilo Facebook Chat Messenger

Mando messaggi di testo (cellulare) Possiedo una mail/account Profilo Facebook Chat Messenger

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Abbiamo anche qui fatto ricorso alle risposte libere delle ragazze: effettivamente le pre-adolescenti rispondono che non potrebbero vivere senza cellulare, computer, lettore mp3. Le adolescenti sono piu analitiche, non potrei vivere senza: internet, habbo.it, messenger, facebook. Un utilizzo differente, pi social per le adolescenti, pi embrionale per le pre-adolescenti. Hai la connessione internet a casa?

9-12 ANNI

90% 10% 90% 10%

S No

S No

13-16 ANNI

Quanto tempo ogni giorno passi su internet o a mandare messaggi?

50% 9-12 ANNI 25% 20% 5% 45% 13-16 ANNI 35% 15% 5%
Usi internet prevalentemente per...?

3 ore Pi di 3 ore 1 ora Mezzora scarsa

3 ore Pi di 3 ore 1 ora Mezzora scarsa

9-12 ANNI

50% 50% 60% 40%

Divertimento Fare i compiti

Divertimento Fare i compiti

13-16 ANNI

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Una piccola consolazione relativa alla presenza dei genitori rappresentata dalla forbice sul controllo: I tuoi genitori sanno che hai un account?

9-12 ANNI

70% 30% 70% 30%

S No

S No

13-16 ANNI

I tuoi genitori controllano cosa fai su internet?

9-12 ANNI

85% 15% 90% 10%

No S

No S

13-16 ANNI

Hai limiti di accesso ad internet stabiliti dai tuoi genitori?

9-12 ANNI

90% 10% 90% 10%

No S

No S

13-16 ANNI

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Frequenti delle chat?

9-12 ANNI

50% 50% 55% 45%

S No

S No

13-16 ANNI

Profilo sui social network...

9-12 ANNI

50% 50% 60% 40%

Mi piace essere quello che sogno di diventare Mi piace essere me stessa

Mi piace essere quello che sogno di diventare Mi piace essere me stessa

13-16 ANNI

Conosci gli amici con cui interagisci tramite la tecnologia?

80% 9-12 ANNI 20% 0% 70% 13-16 ANNI 25% 5%

S Non tutti, a volte aggiungo persone che non conosco No

S Non tutti, a volte aggiungo persone che non conosco No

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Comunichi con i tuoi genitori con sms-messenger, etc.

9-12 ANNI

100% 10% 100% 10%

Sms Facebook

Sms Facebook

13-16 ANNI

Ti mai successo intenzionalmente o accidentalmente di aver utilizzato la tecnologia in maniera scorretta o averne abusato?

9-12 ANNI

90% 10% 90% 10%

No S

No S

13-16 ANNI

Riflessione tutta particolare sulle domande libere, soprattutto: Non posso vivere senza Assolutamente al primo posto, la famiglia, nella maggioranza dei casi per le adolescenti declinata come: la mia famiglia. Importante rilevare come per le adolescenti la famiglia viene associata al possessivo, ora che hanno quasi completato il distacco dalla simbiosi famigliare, in particolare citano: la MIA mamma. Per le pre-adolescenti la famiglia sempre al primo posto, ma sottointendono il Mia, non lo citano, sono ancora flebilmente legate al cordone, non hanno necessit di ribadire ci che appare naturale ai loro occhi. A seguire: la tecnologia e amici si contendono il secondo posto, il telefonino, gli amori, la musica, gli animali, il mare, il denaro, la religione, la moda, gli accessori, il make-up, la piastra per i capelli, la scuola, i libri, la poesia ecc.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

...mi piaccio quando...

Sono me stessa
Mi piaccio sempre

SORRIDO
mi vesto bene sto con le amike, parlo al cellulare vado al cinema vado al mare, in pizzeria, mi guardo allo specchio, mi metto la crema..
Quando ho temp o di dedicarmi a me st essa e riesco a sceglier e gli abiti giusti per u na serata o anche so lo per andare a scuola.

basta pe stare be r con me s ne quello tessa. limporta nte..


Mi fann o dei complim enti

Quando mascher riesco a troppo e are i chili di qualcuno quando importa di mi dice nte che lo s ono
io mi sento a m agio e sono tranquilla e sicura che non sono in disordine.

DIVENTER MAGRA

Quando brava e r sn a comple iesco qualcosa tare bene

uando ho Mi piaccio q il viso ti e i capelli lega odo che pulito, in m pensare essuno possa n o la mia che nascond ine dietro vera immag i trucco. un cerone d

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Quando danzo e tutto il resto attorno a me scompare, mi libero nellaria e volo con la fantasia, sogno e cerco di immaginarmi una storia attorno a me, ed io sono la protagonista che deve cercare di esprimere attraverso il volto i sentimenti che sta provando... Questo mi rende davvero felice

nessuno mi osserva
Sono felic e con me ste e a mio agio trovo il cor ssa. Quando essere sinc aggio di e gente. ra con la

Quando ai to le i a quando ne uhannombiesogmiche . .mi guardo al o specch no, sorrido.. perche mi pia io e la mia immagine rifless ce sul o specchio. . Quand a fanno un complimento o mi arrossisco. . ma al o st e tempo so che hanno deesso tto la verita..

Mi piaccio sempre quando mi guardo nello specchio e trovo Te nei miei occh i.

quando aiuto tutti nei momenti difficili


la mia mamma m i stira i capelli, quando m i metto lo smalto, mi rigu ardo un video delle mie gare di ginnastica, quan do scherzo con la mia amica bea e la mia amica alexia perch rido a crepapelle...

ezzo Quando, in m a tanti che no sbagliano, so i una dei poch la che ha fatto cosa giusta

Quando mi sento in forma


bene, ho sono vestita ne firmate, scarpe e gon vigliose cinture meraa, non e sono magr lto essere sopporto moiaccio spesso, grassa; mi p o anche e me lo dicon spesso...

questo e il mio aspetto Non posso devo accettarlo. i preferisco cambiarlo quind me stessa con essere apposto rei un po di anche se cambie e infelice e cose, che esser giudizi degli fregarmene dei altri

n on h di m e os m o lt o a ut o s ti m a s icu ra m t e ss a .. i n s o v v e nt e pe rch e m i p i a c ra pe s o... co m ' s o n o dive rt i re cio qu a n d o u n qu e m i e bat g li a lt ri co fa ccio di e ss e r t ut e il m io n le a lle g ro, e m o lt o s o l m od o libe rt i n a re, o..

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

son o i n a ppe n a fo rm a .. a l m co n il p sve g li a ., st ru att i n o s op ratt ui a g i a m o n e ccat a .. g l a m o u t t o co n d e i m a m i p i a c r a ll'u lt i m a loo k e ss e re b cio s e m p re.. m od a .. m i a m o e ll a .. e pe r q. s o di a n co r d u e st o i p i u'

sono me stessa
sar magra, sicura di me stessa, sapr bene inglese e tedesco, sar in grado di risolvere da sola i miei problemi.

Sorrido, sisco, Piango, Arros Vesto, co, Studio, Mi riste, Gio Sono T Vedo, Mangio, incera. uosa, Gentile, S ei Affett pre, e sar Mi piaccio sem con uno bella anche solo o siamo noi straccio addoss ellissime ci b stesse a render

mi piacc quando io nn mang io


Gli altr i con amm mi guardano Quando irazione, carina e sono molto occhi tu quando ho gli t di me ti puntati su

sorrido, mi trucc indosso i tacchi, o, cammino per la s quando piango.. rtada, quando mi arrab e quando faccio bio i dispetti
La mattina mi sveglio e mi diverto a pazzi per fare presto a vestirmi perche non voglio perdere tempo mi piaccio nella mia splendita semplicit

Mi piaccio quan do sono semplicemente m e stessa, quando esco con gli amici e so che non mi giudicherann o mai, quando so che sono perfe tta, quando gli altri mi fanno i complimenti veri perch i com plimenti a chi non piacciono, qu ando riesco ad attirare gli oc chi di un bel ragazzo, quando sono io!

Quando mi a vedo in form he perche so c ho fatto un e bell lavoro ta mi sn regola

mi facci o col mio c valere a riesco a rattere e z impertin ittire gli e due paro nti con le

quando io mi piaccio E sento che IO O O IO VED SOLTANT ENE, e I STARE B ome mi D ressa c non mi inte ltri, anzi, dicano gli a giu giudicano spesso se mi meglio. male per me

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Quando sono sicura di me stessa, quando ci sono difficolta e faccio di tutto per superarle, quando sono me stessa e mi mostro per quella che sono e non per quella che voglio essere! Quando sono felice, quando sorrido e anche quando sbaglio, perche e sbagliando che si cresce! Ed io voglio crescere.

Mi piaccio quando qualcuno mi dice la verit su come sono fatta e appaio


Ritoccando le foto metto in luce le mie pote nzialit sembro misteriosa e potente. Mi piaccio quando mi fanno i complimenti o le persone mi notano per quel lo che sono e quello che valgo davvero

quando aiuto tutti nei momenti difficili


Con i tacchi alti il sabato sera o con le felpe comode tutti i giorni! nn mi piace molto truccarmi perch non ne ho bisogn o...Sono bella cos! mi pia ce il mio fisico alto e slanci ato :)

posso nascond e

rmi

Quando f azioni, qu accio buone ridere, quaando faccio e sono sim ndo piaccio altri. Il g patico agli altri esse iudizio degli nziale.

cemente sono sempli sono me stessa... acqua e una ragazza i bisogna sapone e po uello che piacere per q tacchi, si , no con igonna, trucco, min ecc...

So di poter contare su me stessa. Quando mi voglio bene davvero, senza vincoli. Quando la mia felicit dipende solo da me stessa.

a, Sono abbronzat ho la pancia li piatta e i capel lisci

s pe ss o e s o n o n o n m i p i a cc s pe ro chm o lt o i n s icu raio m a i d e ll a m e s i a s o l o co m a s e nt o g i a et a', s pe ss l pa g u a rd o i u' pe rch e' s e o m i ci rco n d att o rn o m i rit m i m o lt o p at a d a ra g a z ro vo i u' be lle z d i m e :e (

rit Leggo la siinceella negli occhhd mi dice persona c e uando sei bella,cq io vedo h nello spec e non una me stessa ualsiasi. ragazza q

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

...non potrei vivere senza...

La mia famiglia
le mi e ami cizie e com ment are e par lare c on le pe rsone che cono sco nelle chat. .

cellulare senz quale mi trov a il in difficolt: erei m un certo sens i d sicurezza, so o di qualunque co che succeda potr sa momento met ei in ogni contatto con termi in la mia famiglia.

LAmore
il mio principe azzurro

I libri, mia mamma, la musica, le mie amiche, la famiglia, i ragazzi, il divertimento, i soldi, le mie passioni...

se n za i s p le n di dl s o le d e ll a m i e ss e re cu a city, sve g li aa l u ce d e l ll at a d a l ca l rm i ed s e n z a il s o le. n o n pot o re d e ll a g e n it o ri. m io ra g a z zo, re i v ive re g li a m ic pe r qu a nt o rig ed i m i e i d e l u s io n i h o a v ut o t a u a rd a n e ll a m i i, va n n o e ve nt i ss i m e a ca va rma v it a ed h o i n g o n o e l a d a s m pa rat o o l a o rm a i

le amiche lamore e la famiglia che mi riscaldano il cuore!!! (ma anche feriscono)

i miei vestiti i trucchi e le mie amiche

mia madre, io mio padre, m h fratello perc a sono la cos te pi importan per me

il mio cellulare ovviame ... e senza nte truccarm i..

ici,scuola musica, am i a verlo (non credo d ente) scritto veram to, anza il mio ex fid ssaggiare, telefono, me afica, china fotogr mac ne famiglia, ca

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Non potrei vivere senza la musica. E ci che pi di ogni altra cosa mi rappresenta e mi fa stare bene. Ho la musica nel sangue e nel cuore e sogno di diventare una grande cantante, un giorno. Cantare mi fa stare molto bene con me stessa <3

i miei familiari, le mie extensions, i miei trucchi, i miei abiti preferiti


m u sica, le a cco m pa ginm iin og att im o d e ll aa g io rn an i io pe n so ch e se n z a ta, ri u scire i a d a n d a re n on a va nt i e poi on v ive re se n z a nla mpoot re i d e ll a m ia fa m ig li a re d e i m ie i a m ici.. e
la musica, ggere, disegnare, le ero lo smalto (n uni o scuro) alc i, la dei miei amic cioccolata..

FELICIT E SERENIT, OLTRE CHE I MIEI AMICI E IL CALCIO


il mio cellulare, il mio pc, una buona cr ema idratante, un olio rilassante per ma ssaggi, burro di cacao, il mio profumo preferito e un gel igienizzante anti batterico

LAMIC

IZIA!

... e a senzsanizmila mia famigl dellamoreei amici, ia, nn m impo giornirtdaoproprio neiennete neanke! n ggi non cred ai mio cane con vivo senzao una pe he a parer m il tradira marsona k non io contare se i e su cui pu ti mpre! oi
e non potrei viver i on senza le missi spaziali, perch vorrei diventare astronauta

non potr senza le ei vivere senza l nike adid scarpe specialme o studio, mamma as e trampoli (a nte n dice che on me li fa met nche se t specialme sono piccola :P) ere xk vestiti, t nte louis vuitton , borse r cel ulare, ucchi, smalti com guess, nintendo puter, DS

non potrei vivere senza internet perch ci aiuta nei compiti e ci permette di conoscere nuove persone

il mio la mia mamma rella. o pap e mia szii ma I nonni e glio il mio soprattutt ommi. Le mie cuginetto tginnastica amiche, la dolci , il artistica, i mare...

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

allora la felic it de stretti i miei e della amici felicit molto pi specia di un le per ragaz ragaz zo me (n zo x on il mi sen D) poi..senz mio to per a cellu sa solo lare, che no dopo 2 n lho minut in ma cavola i no e se ta ma mbra tutto creme una ci ch trucch e rigu i mati minor arda te e co e impo se var rtanza ie..di

senza viaggiare

senza la cultura
Dei jean converse s e delle una cint all star magliett ura e una teschio a con un

ici, lamore, gli am il windsurf, il , ne mare, il mio ca mia mamma e a i soprattutto la m A Z INDIPENDEN
LA SCIENZA LO SKATEBO ARD I SOLDI

Suono la batteria e molti altri strumenti musicali, e senza di loro non sarei nulla.

Senza cellulare, op pure senza computer, perch ormai unabitudine acc enderlo... non potrei vivere senza una benedetta spazzol a perch odio quando i mie i capelli sono spettinati o quando non riesco a farmi la pettinatura che pi mi piace!! !!

MIO NONNO

Il pettine lo shampoo una doccia lo specchio e a dei vestiti all moda

La Nut ella, e le stup ende emozion i!

ica Pratico atlet il mio sport! e ora sono leggera, anch e non posso infortunata anni 4 volta in 3 llenarmi, la a ferma retta a stare che sono cost stante mese! Nono per qualche a mi invitino pi persone edo sport non cr sciare questo la sona senza. i la stessa per che sare

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Gli a mici che ti aiutano in ogni momento che hai bisogno, MSN insieme a Facebook Twitter e altri social network il cellulare, i ragazzi, Il coraggio che senza di lui sarei ancora piccolissima, la more che insieme al coraggio sono i miei sentimenti preferiti e per finire il mio desiderio.

Lappoggio e il sostegno delle persone care ch mi circondano. e


i miei amici (non sopporto la malinconia e la solitudine) e i miei sogni!
ioni, i le mie aspiraz la mia miei sogni e che ritengo personalit, famiglia folle. La mia ante, mi parte integr manda sostiene, mi potrei mai avanti. E non Alan, il mio stare senza arco.

gli amici..le persone che amo..le mie passioni i miei hobby

le mie scarpe
Facebook Cellulare, , Habbo.it MSN, P Internet, e penna, t C, carta ragazzo, i v, il mio mangiare miei amici, il se no mori rei.

la libert e la fidu cia in me stessa... se nza i miei sogni e ii m iei obiettivi..senza u na fede in cui creder e

gli animali, gli amici, la natura e la gentilezza.

i miei capelli lunghi, le mani e curate, la citt nuo il via vai conti della gente!

T all a la tecn pesca *-* P er o franca logia non me tu m parlar ente prefer tto, isc e piutto con le perso o st ne attrav o che parlar er ci tutto so uno sche p rm ma no i facile ne o... ll n si vi ve di P e chat C u.u

rc iei libri, pemih Im , amo leggereedesimarmi piace imm onista e nel protag che prova. capire ci

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

APPROFONDIMENTI

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Alla ricerca del look perfetto, per piacersi e trovare consenso


Il dato pi rilevante che emerso dalle risposte sia dei ragazzi che delle ragazze senza dubbio la ricerca ossessiva del consenso. Il consenso che raggiungono attraverso laccettazione. Accettazione che ha un solo requisito, la perfezione. Perfezione che coincide con unimmagine che ricorre ripetutamente in diverse forme: ricerca di magrezza, intesa come corpo perfetto. Tutto il mondo dei ragazzi converge attorno a modelli che vengono riproposti da tutto ci che li circonda, ed al quale essi anelano appartenere. necessario quindi, interrogarci quotidianamente sul tipo di modello educativo che stiamo trasmettendo ai nostri figli ed aiutarli ad andare oltre la superficie delle cose: dietro alla fissazione per la forma ed il peso corporeo ci sono, spesso, uninsicurezza profondissima ed una grave difficolt ad accettare la propria identit psicosessuale femminile, importante rassicurare le ragazze sul loro valore personale, sul valore di quelle caratteristiche che le rendono uniche ed irripetibili. Proporre, in luogo di una fissazione, unattenta educazione soprattutto alimentare che le aiuti a valorizzarsi, prendendo coscienza di quello che corretto e sano introdurre e ci che giusto rifiutare, in modo da seguire delle regole corrette: il raggiungimento del peso e della forma desiderati attraverso una giusta disciplina alimentare pu essere, infatti, unimportante forma di amore verso se stessa che rafforza lautostima. Approfondimento socio antropologico La magrezza come valore, infatti, condiziona il vissuto e la strutturazione stessa dellimmagine corporea delle ragazze. Essere magri , poi, anche per i maschi, quasi un imperativo, unossessione culturale di massa (R.Gordon), che condiziona di pi le donne che gli uomini, perch storicamente lessere attraente una componente rilevante dellautostima per le donne. Allimperativo, curiosamente, non corrisponde un dimagrimento delle donne. Nella popolazione americana, ad esempio, si creata una dannosa forbice tra ideale e realt, che esaspera i conflitti sul corpo in molte donne. Ovvero, la magrezza un ideale che assume valore allinterno della generale rilevanza attribuita nella nostra societ allimmagine e allesteriorit. Per le donne essere magre potrebbe avere, inoltre, un significato molto profondo legato allessere belle, agiate e si connetterebbe allemancipazione dal valore da sempre attribuito alla funzione di riproduzione delle donne. Si pu ravvisare un interessante rapporto, tra grassezza e fertilit, come suggerito da cerimonie africane diffuse un tempo nellAfrica centrale e orientale. Laddove, le ragazze venivano sottoposte ad ipernutrizione e mostrate alla comunit nel corso di particolari rituali volti ad esaltare, oltre alla ricchezza, la capacit riproduttiva della medesima. A livello biologico, si d unimportante corrispondenza tra stato di nutrizione e fertilit. Infatti, una massa corporea ridotta provoca importanti alterazioni endocrine che possono sfociare in amenorrea, anche primaria, se lo scarso peso corporeo precede lepoca della pubert e quindi del menarca. In questi casi, si riscontrano bassi livelli di ormone follicolo-stimolante e ormone luteinizzante, nonch di estrogeni ed il volume delle ovaie si riduce; la maturazione sessuale si arresta o, se era stata raggiunta, viene inibita e si assiste ad uninvoluzione che blocca la possibilit riproduttiva.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

A partire dagli anni 20, secondo la ricostruzione di Gordon, le donne pi libere e desiderose di indipendenza adottarono un modello estetico caratterizzato dalla magrezza, in contrasto con la corporeit caratteristica del ruolo materno. Tale volont di autodeterminazione che si esprimeva nella scelta di essere magre venne, dopo la Seconda Guerra Mondiale, contrastata dalla riduzione delle possibilit economiche e con la scarsit di risorse, che riport in voga il modello formoso. Negli anni 60 e 70, la magrezza torna ad essere simbolo autodeterminazione e rifiuto del modello materno, che implicava anche rifiuto dellaccondiscendenza che avrebbe potuto implicare. Negli anni 80 esplode il boom del corpo atletico, del fitness, e la ricerca della magrezza diventa oggetto di una moda associata ad interessi commerciali: la distorsione dellimmagine corporea, data dallesaltazione e dalla rappresentazione di ragazze che hanno laspetto di anoressiche, o lo sono davvero, diventa un business, che commercializza abbigliamento, diete, farmaci e sfrutta linsicurezza di molte persone. Questo naturalmente pu produrre effetti dannosi, per emulazione ed assimilazione di culture dominanti, nellaumento dei casi di bulimia nervosa. Nella fattispecie dei dati raccolti attraverso i questionari abbiamo avuto alcune risposte dal contenuto sicuramente da approfondire. Le risposte allarmanti per quanto attiene al rapporto con il cibo e con il corpo di queste ragazze possono essere ricondotte a varie interpretazioni, sicuramente non questo il frangente in cui affrontare il merito, non va per sottovalutato il valore della nuova modalit espressiva delle adolescenti. Utilizzano la tecnologia anche per gridare un disagio ed un dolore, un diario segreto virtuale a cui affidare in maniera anonima, paure e pensieri. Schermate da uno schermo, complici della tastiera inseriscono le loro emozioni in una virtual agora dove sanno di incontrare, prima o poi, qualcuno con le stesse problematiche, un nuovo modo di creare community. Un altro dato emergente e rilevante lattenzione allabbigliamento, altro codice attraverso il quale si concretizza laccettazione e lappartenenza. Il vestire una modalit per attirare lattenzione. Prendiamo i colori. Abbinarli ha un significato preciso, una modalit di comunicazione. Che non la stessa di adulti e ragazzi. Tutto questo vestirsi da grandi - pensiamo ai pantaloni a vita bassa, alle mini, ai bomber, ai pellicciotti, che vediamo in giro - un scimmiottare che ha un significato: vesto come te per ricordarmi di te, da una parte e dallaltra ti vesto come me, cos cresci in fretta e i nostri tempi si avvicinano prima. La moda li adultizza. A volte, facendogli saltare le tappe. Per le madri, in particolare, diventa difficile gestire il quotidiano che passa attraverso le regole del gruppo, prima fra tutte (tristemente) quella dellabbigliamento. Se un abbigliamento simile a quello del gruppo non lo si pu penalizzare pi di tanto, solo dire dei no a modi e luoghi, insegnando alle ragazze, ad esempio, a rispettare un modo pi sobrio almeno a scuola, un po al modo delle donne che non esprimono tutta la femminilit esclusivamente come esibizione. Non dimentichiamo che, a volte, dietroa fenomeni come il lolitismo ci pu essere un problema affettivo; in quel caso bisogna intervenire immediatamente, con uno specifico aiuto psicologico alla ragazza ed alla famiglia volto a comprendere da dove nasca il vuoto interiore che la sta spingendo verso esperienze troppo precoci, perch sia alla ricerca di un punto di riferimento affettivo attraverso la sessualit. Bisogna offrire ascolto ed aiuto. Importantissimo, infine, offrire loro dei modelli. Una donna veramente femminile non sta nel meccanismo della seduzione 24 ore al giorno, ma vive questa dimensione senza mortificarla, in modo equilibrato. La femminilit si esprime anche con laffettivit, la tenerezza, la capacit di ascoltare e parlarsi, di sorridere e capire, di essere se stesse in tante attivit, non sempre focalizzate alla conquista dellattenzione per il proprio aspetto esteriore.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Il dialogo, la comunicazione, limportanza di un elemento che ricorre fortunatamente nelle risposte delle ragazze, il pilastro della societ resta La Famiglia con il fondamentale ruolo dei genitori. A tal proposito mi viene in mente un passaggio del Piccolo principe di Saint-Exupry nel dialogo tra la Volpe e il Piccolo Principe. Quando il Piccolo Principe chiede alla volpe: Vieni a giocare con me? e la Volpe dice: No, prima mi devi addomesticare. E come si fa ad addomesticare?, chiede il Piccolo Principe. Eh - dice la volpe - ci vogliono dei riti quotidiani, mi devi dare un appuntamento ogni giorno alla stessa ora. E bada bene che sia a quellora, perch se mi dai lappuntamento a quellora, ah, io mi preparer il cuore, e se non vieni, ah, sar triste. E poi ogni giorno ci metteremo a sedere pi vicini, e ogni giorno ci conosceremo un po meglio, fino a quando io sar per te la volpe pi importante, e tu il bambino pi importante per me. E avremo bisogno luno dellaltro. Ah - dice il Piccolo Principe -, ma io poi me ne andr!. Ah - dice la volpe -, e io pianger!. E allora - dice il Piccolo Principe - che cosa ci guadagni?. Risponde la volpe: Ci guadagno il colore del grano. Cos il colore del grano per la volpe, che un animale? Il colore del grano il ricordo, la memoria, la capacit categoria dellanima del poter ricordare il Piccolo Principe guardando il grano che ha lo stesso colore dei suoi capelli. Ciascun essere umano se curato, se contenuto, se alimentato con dei ritmi quotidiani che danno il senso e il ritmo del tempo, pu contare su dei legami che lo fanno crescere con sicurezza, rendendolo capace di sopportare il dolore di certi distacchi, perch ha il ricordo, ha la memoria delle cose avvenute, degli affetti nel tempo. Ha il colore del grano.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Il make up, un imperativo assoluto


Emerge prorompente dagli scritti delle ragazze la necessit di TRUCCARSI; in ogni piccolo spazio lasciato dalle domande a risposta chiusa, inseriscono il loro bisogno di Make-up. Parlano di matite, di mascara e di lucida labbra, sempre presenti nelle borsette, nelle cartelle per un ritocco last minute. A ci associano una cura maniacale per unghie e capelli, una passione per colori e smalti, gel e accessori. Un piccolo carnevale, nel quale il travestimento assomiglia a ci che desiderano, la maschera che le protegge dalla realt, cos difficile da affrontare, senza un filtro... Il bisogno di truccarsi o di curare in genere la propria immagine con creme, shampoo e phon va considerato secondo le diverse modalit in cui si manifesta. Pu rispondere a una normalissima e perfino creativa voglia di esprimersi, prendersi cura di se stessi o vivere con maggior sicurezza le relazioni. Il trucco e il resto possono trasferire nellesteriorit qualche tratto interiore e manifestare armonia e fedelt a se stessi, quali ci si sente dentro o rispetto a contesti culturali cui si sente di appartenere. In altri casi, invece, esso camuffamento, rinnegamento di se stessi, fuga dallinteriorit e da ogni senso di positiva appartenenza, alla ricerca di un clichet imposto dallesterno, in una perenne insoddisfazione e dispersione dellidentit. Nel primo caso ci si piace e perci ci si trucca, nel secondo ci si trucca perch non ci si piace. Va da s che il rapporto con se stessi ci che fa la differenza, secondo un criterio che riconduce la bellezza a unarmonia interiore. Ragazzine sempre pi bambole. E di questi giorni la notizia dellesplosione delle vendite di cosmetici per under 10; il travestimento ormai lascia spazio anche allemulazione, figlia delle immagini di perfezione, che avvolgono le ragazze, in qualsiasi contesto si muovano. Cos come il foto-ritocco consente loro di modificare le fotografie che posteranno e commenteranno con le amiche sui social network, il fondotinta amico prezioso di sempre, consente di nascondere il piccolo brufolo che proprio non accettano, che proprio non si pu mostrare. Capelli perfetti, pettinature che suppliscono a ci che a loro pare inaccettabile il raccolto mi apre il viso, la coda mi alza di qualche centimetro, i miei capelli profumati mi fanno sentire sicura. E poi gli occhi. Questi specchi dellanima tormentata dai primi amori, dalle prime paure, da nascondere sotto gli ombretti, da evidenziare con mascara che aumentano lintensit dello sguardo. Sguardi proiettati verso il futuro che invece vogliono apparire pi severi, pi eterei, pi lontani, avatar di ci che sono. Ed infine creme, bagno schiuma e saponi, quello che conta il profumo che deve essere persistente, essenza che portano sul loro corpo che reminiscenza del nido, casa, che hanno appena lasciato per incontrarsi tra di loro, per raccontarsi, per innamorarsi. Non riescono a tacere la loro passione per tutto ci che bellezza, per tutto ci che pu essere loro da supporto verso una accettazione di loro stesse, della loro immagine che illusoriamente ridisegnano di fronte allo specchio. Cercano lo scintillio, vorrebbero brillare sempre, al centro dellattenzione, al centro del mondo, come non capirle, come non sorridere con tenerezza di fronte al loro desiderio di essere stelle.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Le nuove tecnologie per sentirsi pi vicini


Lamicizia in fase adolescenziale, come emerge dai dati analizzati, un sentimento potente carico di energia, che infonde sicurezza e speranza. Peri i pi grandi poi il valore pi importante, qualcosa di essenziale, di indispensabile, perch in questa et mutano i rapporti con la famiglia e matura il bisogno di separazione, di differenziazione, di autostima dalle figure parentali. I ragazzi cercano negli amici un doppio per sentirsi pi forti, uno specchio che rifletta e consolidi limmagine di s, capace di confortare e sostenere ladolescente nella ricerca della propria autostima. Con gli amici sperimentano sentimenti di intimit, di appartenenza, di fiducia reciproca. unesperienza indispensabile dello sviluppo, perch la conferma di affetto che restituisce lamico, il suo sceglierci quali confidenti, contenitori di piccoli e grandi segreti, compagni di gioco, ci fa sentire speciali ed importanti, alimentando la fiducia in noi stessi e favorendo in noi la consapevolezza che si possano stabilire anche al di fuori dei rapporti familiari, legami affettivi profondi, caldi e sicuri. La modalit con cui i ragazzi si scambiano intimit e confidenze con spontanea immediatezza molto cambiata. Grazie alle nuove tecnologie e allabile uso dei messaggini e codici virtuali, lamico del cuore te lo puoi portare con te, sempre in tasca. Il cellulare divenuto loggetto transizionale per eccellenza della seconda infanzia e delladolescenza, e se lorsacchiotto nella culla ricorda la mamma, la sua morbidezza ed il suo calore, questo piccolo strumento ricorda, amplifica, da voce, agli amici, al bisogno di confronto, di conforto, di sostegno, di contatto dei nostri ragazzi. Senza parlare dei social network e delle chat, che hanno soppiantato i vecchi diari ed album di ricordi. I ragazzi catturano e divorano immagini, discutono sui forum, incontrano nuovi amici, abbattono le frontiere, non solo geografiche ma anche della timidezza, dellimbarazzo, scoprono una nuova socialit, creano nuove comunit. Attenzione per, luso ossessivo ed eccessivo della tecnologia pu segnalare un senso di insicurezza e angoscia, di solitudine, mascherate in termini di gioco e di goliardico bisogno di comunicare.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

Il virtuale come estensione del s


Le ragazze sul tema tecnologia si sono espresse compatte con una maggioranza totalitaria. La tecnologia parte integrante della loro vita, questo era abbastanza prevedibile, quello che emerge sorprendentemente il fatto che la tecnologia rappresenta molto di pi di virtualit. Contatto, la tecnologia per le ragazze contatto, con il mondo intero. Con le amiche, con persone lontane, con la conoscenza. Circa l80% dichiara che non potrebbero vivere senza la tecnologia, ma specificatamente, senza contatto continuo con il mondo. Sono stimolate dalla tecnologica, ricercano, utilizzano, si confrontano. Hanno una nuova modalit di approccio allo studio. I gruppi di studio ora sono chat. Le pre adolescenti nella misura del 50% dichiarano di usare internet per svolgere i compiti, percentuale che scende al 40% tra le adolescenti. Affermano serene: durante il pomeriggio mi ritrovo on line con le amiche per fare i compiti. Sanno che in caso di difficolt, oltre alle loro menti, hanno a disposizione un bacino di informazioni e di dibattito globale. Riescono a selezionare ed far proprie molte conoscenze, tra loro interdisciplinari, la tecnologia le ha abituate ad essere, per usare una loro espressione: multitasking. Il 65% delle pre adolescenti dichiara di essere incuriosita dalle novit tecnologiche. Nuova consapevolezza, la tecnologia per le ragazze una nuova consapevolezza. Hanno infinite possibilit di comunicare, ovviamente anche i loro sentimenti. Scrivono lunghe e mail, (80% delle adolescenti possiede un account di posta elettronica) ai loro amori, che una volta sarebbero rimaste lettere chiuse nel cassetto della cameretta a causa dellimbarazzo, ora vengono spedite, confortate dal fatto che il filtro-schermo le protegger dalla vergogna, quando scrivono davanti al loro pc, si sentono allo specchio e concedono alle loro emozioni di fluire. Le ragazze affrontano limbarazzo, lottano contro la tensione che precedeil click su: invio. Subito dopo, scaricano canzoni, inoltrano testi, condividono fotografie. Vivono linnamoramento con una modalit pi completa, composta da parole, codici, faccine, suoni ed immagini. I loro sentimenti si arricchiscono di virtuale. Dai dati raccolti attraverso i questionari abbiamo avuto alcune risposte dal contenuto sicuramente da approfondire. Le risposte allarmanti per quanto attiene al rapporto con il cibo e con il corpo di queste ragazze possono essere ricondotte a varie interpretazioni, sicuramente non questo il frangente in cui affrontare il merito, non va per sottovalutato il valore della nuova modalit espressiva delle adolescenti. (Lallarme riconducibile alle risposte libere relative al campione che dichiara -5%- di mangiare una seconda fetta di torta solo se non vista da nessuno). Utilizzano la tecnologia anche per gridare un disagio ed un dolore, un diario segreto virtuale a cui affidare in maniera anonima, paure e pensieri. Schermate da uno schermo, complici della tastiera inseriscono le loro emozioni in una virtual agora dove sanno di incontrare, prima o poi, qualcuno con le stesse problematiche, un nuovo modo di creare community. Un piccolo pertugio virtuale si apre tra le loro paure, consentendo loro di trovare il coraggio di raccontarsi.

FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO ROMA: Via Giulio Caccini, 3 00198 Roma Tel./Fax 06.85304778 / MILANO: Via Giacomo Leopardi, 8 20133 Milano Tel./Fax 02.43912737 email: segreteria@movimentobambino.it / web site: www.movimentobambino.it

LE SEDI
DELLA FONDAZIONE MOVIMENTO BAMBINO

ITALIA
ROMA MILANO VITTORIO VENETO COSENZA MAZARA DEL VALLO

SANTO DOMINGO
CRUZ DE GUERRA

www.movimentobambino.org

RIPRODUZIONE VIETATA