Sei sulla pagina 1di 4

S.

Ilario d’Enza (RE), chiesa di Sant’Eulalia


Lunedì 19 dicembre 2016, ore 21

Nella notte santa


Concerto di Natale
Coro Mavarta diretto da Silvia Perucchetti

Coro di voci bianche Leonardo da Vinci diretto da Sara Sistici

Sandra Bugolotti, Serena Camorali, Sheila Gandi,


Caterina Tedoldi, Evans Atta Asamoah voci soliste
Giosuè Mantovani clarinetto
Giuseppe Malangone sax
Anelio Bosio percussioni
Antonio De Vanna pianoforte

Programma

C. Jenkyns Ave verum corpus


A. Adam Oh Holy Night (orig. Cantique de Noël)
C. Franck Panis angelicus
J. F. Wade Adeste fideles
I. Berlin White Christmas
Anonimo spiritual Let us stand
I. Watts-L. Mason-G. F. Haendel Joy to the world
Popolare Blu
Popolare giapponese Okina Kuri No
Gospel Ti seguirò
G. Rutter Angel's carol
A. Scott-Gatty It is not death
G. Holst - Sir C. Spring Rice I vow to thee
A. Beal Jingle bell rock
F. X. Grüber Astro del ciel
Coro Mavarta
Il repertorio del Coro Mavarta, costituitosi nel 1996, spazia dalla polifonia sacra (dal ‘500 di
Palestrina al ‘900 di Perosi e Bonicelli), a Bach, Mozart, Rossini e Bartolucci, a spirituals e
gospels, repertorio particolarmente amato dal Coro grazie anche all’estroso accompagnamento
di pianisti quali Alessandro Maruccia, Roberto Esposito, Leonardo Caligiuri e Antonio de Vanna.
Il Coro Mavarta collabora assiduamente con il Quintetto a fiati dell’Orchestra dell’Università di
Parma, il Coro di Voci bianche della Scuola “L. da Vinci” di S. Ilario (diretto da Sara Sistici), il
Coro Jubilate di Parma (diretto da Maria Antonietta D’Aquila) e il Coro Vocinsieme di Praticello
(diretto da Corrado Pessina e Ilaria Cavalca). Fra le recenti occasioni concertistiche e liturgiche
di maggior prestigio spiccano la partecipazione alla rassegna Soli Deo Gloria di Reggio Emilia
(2010, 2014 e 2015), collaborazioni con i Maestri del Lavoro (dicembre 2013), l’inaugurazione
della nuova sede della Croce Bianca di S. Ilario (2011) e concerti alla Basilica della Steccata
(Parma). Ripetute sono le collaborazioni con Coro et Laboro di Castelnovo di Sotto, Corale
Savani di Carpi, Coro Vocinsieme e Corale Il Bosco di Cadelbosco Sopra al fine di organizzare la
rassegna corale itinerante Di coro in coro (2012-2013), destinata alla raccolta di fondi da
devolvere alle associazioni musicali terremotate di Carpi.
Nel 2011 si segnala la partecipazione del Coro Mavarta al grande concerto Canto d’Italia,
organizzato in onore dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità nazionale insieme
all’Orchestra d’archi del Corpo Filarmonico, al Paese che Canta e alla Coffee Band diretta da
Fabio Codeluppi, concerto nel quale ha eseguito cori e inni di Giuseppe Verdi (fra cui l’inedito
“Suona la tromba” su testo di Mameli). Nei primi anni di attività, sotto la direzione di Silvia
Felisetti, il Coro affronta diversi repertori e generi musicali collaborando con artisti quali Davide
Burani e il Quintetto Cammerton. Dal 2000 al 2002 il Coro Mavarta ha fatto parte del Coro
Jubileum, vasto ensemble composto da quattro compagini corali della provincia reggiana e
diretto da Stefano Giaroli, per la realizzazione del Gloria di Vivaldi, del Messiah di Händel e del
Magnificat di Bach. Dal 2007 è diretto dalla musicologa Silvia Perucchetti. Per informazioni su
tutti i nostri concerti e iscriverti alla mailing list: http://coromavarta.wordpress.com

Sandra Bugolotti, Serena Camorali, Ilaria Carpi, Nadia Davoli, Magda Franceschetti,
Sara Jane Gandi, Sheila Gandi, Miria Mancin, Flavia Miranda, Flora Molendi,
Lucia Molendi, Orietta Morelli, Vittoria Palladi, Simona Ruffini - soprani
Cecilia Del Re, Maria Mainini, Delia Rabitti, Patrizia Sivieri,
Caterina Tedoldi, Laura Zambianchi - contralti
Evans Atta Asamoah, Corrado Pessina, Mariano Seritti - tenori
Federico Bigi, Nicola Carpi, Giancarlo Casali,
Fausto Davoli, Mauro Farri, Gabriele Mantovani - bassi

Silvia Perucchetti
Nata nel 1983, Silvia Perucchetti inizia a studiare pianoforte giovanissima a Parma con
Alessandro Nidi, per poi continuare a Reggio E. con Lorenzo Fornaciari; ha inoltre studiato canto
barocco sotto la guida di Monica Piccinini e frequentato i corsi di direzione corale e polifonia
rinascimentale tenuti da Claudio Chiavazza a Pamparato (CN). Nel 2009 si è laureata cum laude
in Musicologia presso l’Università di Pavia-Cremona con una tesi di specializzazione dedicata ai
repertori sacri a tre voci fra‘500 e ‘600. Ha insegnato Teoria musicale presso l’Istituto Diocesano
di Musica Sacra di Modena e pianoforte e solfeggio presso la Scuola di Musica di Sant’Ilario (RE)
dal 2005 al 2011. Attualmente è bibliotecaria presso la Biblioteca Musicale Gentilucci
dell’Istituto Superiore di Studi Musicali A. Peri; ha catalogato fondi antichi e musicali nelle città
di Bologna, Vignola e Borgotaro, nella Biblioteca Panizzi di Reggio, alla Biblioteca Sereni
dell’Istituto Cervi di Gattatico e nell’Archivio del Teatro Valli di Reggio. Cura abitualmente la
preparazione dei programmi di sala per rassegne concertistiche (Grandezze & Meraviglie di
Modena, Settimane di musica barocca di Brescia, Giovanni Paisiello Festival di Taranto,
Ensemble Il Teatro delle Note di Parma, Barocco Festival Leonardo Leo di Brindisi, Soli Deo
Gloria e Festival dei Pianisti Italiani di Reggio Emilia), e ha al suo attivo pubblicazioni di saggi
musicologici, fra cui la redazione della voce enciclopedica Italia. La musica sacra. Il Seicento
all’interno dell’Enciclopedia Ortodossa (Mosca 2012) e le note musicologiche per CD di musica
antica (etichette Verso di Madrid, MV Cremona, Soli Deo Gloria). Spesso relatrice in conferenze a
carattere musicologico e in conferenze-concerto di sua ideazione, nel 2017 è stata invitata a
tenere un corso monografico su fonti musicali e prassi esecutiva fra ‘500 e ‘600 presso il
Dipartimento di Musica Antica di Brescia. Dal 2001 al 2005 ha cantato stabilmente nel Coro
Polifonico di Reggio E. diretto da S. Giaroli; dal 2006 dirige il Coro della Cappella Musicale S.
Francesco da Paola e il Coro Mavarta di Sant’Ilario. Fra le recenti collaborazioni si segnala la
direzione delle Quattro Stagioni di Vivaldi con la violinista Silvia Mazzon a Milano per Expo 2015.
Affianca all’attività musicale la passione per la fotografia e l'attività di webmaster per diverse
associazioni e l’Istituto Musicale A. Peri di Reggio. http://silviaperucchetti.com

Antonio De Vanna
Antonio De Vanna, classe 1983, si avvia alla pratica del pianoforte all’età di nove anni sull’onda
di una passione precoce ma autentica. Inizia nella prima adolescenza a classificarsi tra i primi
posti dei concorsi organizzati dall’Unione Musicisti di Taranto, suscitando il favore di pubblico e
critica per l’interpretazione delle composizioni di J.S. Bach e delle fantasie di W. A. Mozart.
Frequenta prima il Liceo Musicale “Paisiello” di Taranto sotto la guida dal maestro Fernando
Giovinazzi e poi, da esterno, il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, dove consegue a pieni voti
il compimento inferiore. Approdato a Parma per frequentare in parallelo la facoltà di Lettere, si
perfeziona presso il Conservatorio Arrigo Boito, in particolar modo nell’interpretazione delle
Sonate di L. van Beethoven e delle composizioni di F. Chopin, tanto da entrare nella rassegna
delle Manifestazioni Accademiche per due anni consecutivi.
Consegue il diploma con il massimo dei voti davanti ad una giuria presieduta dal maestro Roberto
Cappello. Coltiva oggi un vivace interesse per l’impiego della musica classica nel mondo dei
media e del cinema, affascinato dai grandi compositori della musica nel cinema classico.
Dal 2011 si occupa di didattica pianistica e di accompagnamento della pratica corale.

Coro di voci bianche “Leonardo Da Vinci”


Il Coro di voci bianche “Leonardo Da Vinci” è parte integrante del progetto Il Grande Coro
Insieme dell’Istituto Comprensivo di Sant’Ilario d’Enza, nasce per iniziativa del Corpo
Filarmonico di Sant’Ilario, in collaborazione con il Comune, con finalità di educazione e
formazione corale nelle scuole primarie e secondaria di primo grado. Il progetto didattico si
incentra su un coro permanente della scuola che consenta a bambini e ragazzi un approccio
creativo alla musica e sviluppi la capacità di ascolto e di approfondimento personale. Il Grande
Coro Insieme coinvolge circa 100 voci bianche dei quattro plessi scolastici dell’Istituto
Comprensivo di Sant’Ilario d’Enza (RE). Il Coro di voci bianche “Leonardo Da Vinci” è il coro del
plesso scolastico “Leonardo Da Vinci”, scuola secondaria di primo grado di Sant’Ilario d’Enza.
Istituito nel 2006, il Grande Coro Insieme è diretto dal M° Sara Sistici, docente e coordinatrice
della Scuola di Musica di Sant’Ilario d’Enza e partecipa stabilmente alle iniziative concertistiche
santilariesi. Nel 2008, unico fra i cori reggiani ad aver superato le selezioni del concorso “Un
coro in ogni scuola”, insieme ad altri dodici cori della nostra Regione ha eseguito il Te Deum di
Hector Berlioz in un grandioso concerto diretto a Bologna dal M° Claudio Abbado. Il repertorio
del Grande Coro comprende brani tratti dalle tradizioni musicali di tutto il mondo, brani classici
e canti natalizi, eseguiti su basi strumentali oppure con l’accompagnamento del pianoforte. Il
Coro di voci bianche “Leonardo Da Vinci” collabora stabilmente con il Coro Mavarta e ha
partecipato a festival corali quali “Musicando, Festival di Cori giovanili” a Riccione.

Voci bianche
Gloria Akindele, Davide Belloni, Chiara Bettati, Matilde Carrozzo, Giada Castellari,
Rita Di Maio, Giulia Di Tuoro, Victoria Farenyuk, Andrea Gambara, Andrea Gosa,
Kaur Amolkpreet, Alessia Labriola, Giuseppe Lamanna, Sofia Luppi, Massimiliano Prandi,
Veronica Rossi, Martina Toci, MariaVittoria Vaccaro, Safa Zarbi, Elisa Zoboli
Sara Sistici
Musicista, operatrice musicale, responsabile della Scuola di Musica del Corpo Filarmonico di
Sant’Ilario d’Enza, insegna flauto traverso, teoria e solfeggio, propedeutica musicale, laboratori
Musica è gioco per bambini da 3 a 5 anni, progetto Prima Musica per bambini da 0 a 36 mesi,
progetto Settimana della Musica orchestra per bambini e ragazzi. Esegue progetti nelle scuole
primarie dal 1999 in tutto il territorio reggiano.
Specializzata nel lavoro con i bambini attraverso la metodologia Orff, partecipa a corsi,
seminari, stages e congressi in varie città d’Italia. Dirige il Gruppo di ricerca sul canto popolare
“Il paese che canta”, è direttore del progetto Il Grande Coro Insieme dell’Istituto Comprensivo
di S. Ilario d’Enza (Un coro in ogni scuola), esegue laboratori di musica presso nidi e scuole
dell’infanzia.
Socia del Centro Studi Musica e Grande Guerra è stata a lungo alla ricerca di testi di musica
popolare della nostra storia, in particolare della Grande Guerra e nel suo lavoro è riuscita ad
integrare questo patrimonio culturale, prevalentemente in ambito corale, trasmettendo a
bambini e ragazzi l’importanza di questi avvenimenti. Collabora con diverse formazioni
cameristiche in occasione di concerti, esecuzioni per le scuole, cerimonie, servizi liturgici.

Potrebbero piacerti anche