Sei sulla pagina 1di 11

Venerdi 17 giugno

LetterandoInFest
LetterandoInFest d il benvenuto ad amici, ospiti e sostenitori per dare il via alla sua seconda edizione. A seguire presentazione della rassegna cinematografica di Vivincinema 2011. Film e degustazioni di vini delle cantine partner della Strada del vino Terre Sicane. Uniniziativa volta a diffondere la cultura del bere bene e ad avvicinare enogastronomia cultura e intrattenimento
17:30, MULTISALA BADIA GRANDE

Spazio Sciacca
Lu casu di Sciacca di Lorenzo Raso.
18:00 19:00, SALA DEGLI ARCHI

Rivisitazione storico-letteraria del famoso Caso di Sciacca. Il fatto, protrattosi per circa 100 anni (1430-1530) ha caratterizzato, purtroppo in maniera funesta e devastante, la citt di Sciacca e le sue vicende. Il tutto narrato e riportato, in rima dialettale. Luna e Perollo due nobili e potenti famiglie siciliane che trovarono la pace solamente dopo la morte di tutti i protagonisti della vicenda. Amore; orgoglio, interessi! La risposta al giudizio della storia.

Contrat-Tempo
Inaugurazione Collettiva darte contemporanea. A cura di Valentina Oddo.
18:30, CAF LETTERARIO-BADIA GRANDE

Spazi indefiniti o cibernetici, quotidiani o allo stesso tempo onirici e fiabeschi, spazi da cui luomo bandito o inglobato nei fili impercettibili delletere, spazi in un non-spazio in cui tutto sospeso nellassenza o invadenza del tempo. il contrattempo la battitura contraria al tempo ordinario, limput inopportuno che fuorvia destinazione e scelta. Da ci il sentimento di immobilit che permea le opere pittoriche delle quattro artiste annichilendo lazione ed il moto. Cos negli acquerelli e negli smalti di Loredana Grasso dove animali apparentemente inoffensivi 1

sembrano volare, e depredare luomo dal proprio habitat, colonizzarne la quotidianit proliferando secondo equazioni matematiche per infine auscultarne, quali compiaciuti e funambolici spettatori, lassenza. Un tempo lucidamente contemporaneo quello che imprigiona luomo spietatamente scolpito negli olii e negli acrilici di Serena Fanara, un viaggio attraverso il cronotopo dei circuiti urbani ed elettronici in cui limprevisto diventa listante frenetico e sociale che ci priva della silenziosit e della stasi. Un contrattempo delicatamente assopito , invece, quello che vivono i personaggi nelle illustrazioni di Matilde Sammartano, personaggi che sembrano lasciarsi spiare con complicit nel quotidiano e trasformare lazione apparentemente pi concreta, in unatemporalit che trae le regole dalla fissit mutabile del sogno e delle fiaba. il ricorso allarchetipo, per sua essenza universale e atemporale, che, nelle chine di Valentina Lo Duca, d vita a minimalisti paesaggi popolati dal lupo, animale che, sottratto al mito infantile, diviene metafora della condizione umana, veloce epifania in uno sfondo indeterminato e in una corsa senza senso n direzione. Se larte frutto del tempo e ne agente, ecco che lassenza di definite coordinate spazio temporali diviene allegoria dello straniamento e denuncia di questo momento storico. Letto in questa chiave il contrattempo ha una valenza ambigua: da una parte il tempo utilizzato nellatto creativo e quindi una presa di posizione da parte di coloro che vedono nellarte non solo una forma dessere, ma un vero e proprio mestiere. Dallaltro il tempo contratto che non garantisce riconoscimenti agli artisti e non d un adeguato statuto alla capacit di creare impedendo per ragioni politico-economiche una fruizione fluida dellarte

Presentazione del libro Fellini e Manara


(Navarra Editore) di Laura Maggiore Prefazione di Vincenzo Mollica. Tavole a colori di Fellini e Manara.
19:00 20:00, SALA DEI PALCHI

Gli incontri della Civetta


Presentazione del libro I ministri dal cielo. (Duepunti Editore) di Lorenzo Barbera. Prefazione di Goffredo Fofi. Postfazione di Alessandro La Grassa. Dibattito con: Lorenzo Barbera ( autore del libro) Alessandro La Grassa ( presidente del CRESM) Incontro patrocinato dallassociazione LAltraSciacca
19:00 - 20:30, SALA DEGLI ARCHI

Sulle orme del cibo


Video intervista: Andrea Camilleri saluta il pubblico del LetterandoInFest.
20:30, SALA DEGLI ARCHI

metafora di un Paese a cui stanno strappando ogni giorno un pezzo di carne, senza che il dolore si senta.

Una, nessuna, centomila


Presentazione del libro Intervista a EMMA DANTE. A cura di Titti De Simone.
21:00 22:00, SALA DEGLI ARCHI

Fellini e Manara racconta le intime connessioni tra queste due diverse forme espressive nel nostro Paese, tracciando un originale ritratto dei grandi maestri italiani dei due generi, Federico Fellini e Milo Manara. Federico Fellini, accanito disegnatore fin dallinfanzia, gi noto come caricaturista, prima di iniziare la sua leggendaria carriera cinematografica, con il nome Fellas, incontra nel 1985 il provocatorio Milo Manara, autore cult di comics bizzarri e piccanti. Insieme daranno vita ai due capolavori Viaggio a Tulum e Il viaggio di G. Mastorna, detto Fernet. Le due opere sono da considerarsi film mancati del regista, che in qualche modo hanno alimentato la sua produzione cinematografica, ma che hanno trovato forma e vita solo nel tratto aristocratico e limpido di Manara. La loro genesi, complessa e travagliata, ci viene raccontata con le parole dei loro stessi autori e di personaggi a loro vicini, grazie ad una accurata raccolta di interviste e testimonianze provenienti da pi fonti. Il testo inoltre impreziosito da unampia collezione di immagini, che spazia da tovaglioli scarabocchiati dal grande Fellini durante un pranzo di lavoro, alle tavole preparatorie per i due fumetti dautore. 3

Il racconto di unaltra sicilia per unaltra Italia Questo eccezionale documento in forma di narrazione, partendo dal terremoto del 1968 nella Valle del Belice, ha saputo restituire con sobriet e vigore la voce di uomini e donne protagonisti di una importante stagione di lotte politiche per laffermazione del diritto alla legalit contro uno Stato illegale. Marce epocali ed eclatanti azioni di disobbedienza civile che hanno segnato una delle pagine pi alte della nostra storia recente. A partire dallesemplare Marcia per la Sicilia Occidentale organizzata nel 1967 dal Centro Studi di Danilo Dolci e dal Comitato intercomunale di pianificazione del Belice, guidato da Lorenzo Barbera, il Belice vuole essere ancora epicentro di un nuovo movimento che sollevi una rinnovata attenzione sui diritti civili. Cos la Marcia per un mondo nuovo, che dal 11 al 16 aprile ha attraversato la Sicilia da Menfi a Palermo, si lega alla campagna referendaria per affermare il diritto allacqua pubblica.

Allora io dico: rimango e resisto Emma Dante, attrice, regista e drammaturga, considerata fra le rivelazioni pi importanti del teatro contemporaneo. Fondatrice della compagnia Sud Costa Occidentale e del laboratorio La Vicaria, vive nascosta a Palermo, sua citt natale. Artefice di un teatro intimo e viscerale, raccontato in una lingua siciliana atavica e sanguigna, Emma Dante ha conquistato il consenso della critica internazionale dopo una lunga gavetta iniziata alla scuola di Arte drammatica di Roma, arrivando a inaugurare la stagione 2009-2010 del Teatro alla Scala di Milano con la Carmen di Bizet. In questa intervista, realizzata e curata da Titti De Simone insieme a Beatrice Monroy, lartista parla del rapporto controverso fra il teatro e le sue origini, regalandoci un prezioso manifesto di passione civile e di impegno culturale. Parole che riescono a dare un nome giusto alle cose. Alla Sicilia e a Palermo come 4

Teatro: Tra Gesto e Parola


Giuseppe Raso legge: Il sogno di un uomo ridicolo. Racconto fantastico di Fedor Dostoevskij. In collaborazione con TeatrOltre per la rassegna Le parole che non ti ho letto.
21:45, CORTILE ORCHIDEA

CineLetterando
Incontro con il regista Pasquale Scimeca. Malavoglia Regia: Pasquale Scimeca. Con: Antonio Ciurca, Giuseppe Firullo, Omar Noto, Doriana La Fauci, Greta Tomasello. Italia 2010 / Drammatico / Durata: 94 min.
22:30 00:10, SALA DEGLI ARCHI

Cineletterando
Watchmen Regia: Zack Snyder. Con: Malin Akerman, Billy Crudup, Matthew Goode, Jackie Earle Haley, Jeffrey Dean Morgan. Gran Bretagna, USA, Canada 2009 / Azione Durata: 163 min.
22:30 01:10, SALA DEI PALCHI

Un uomo ridicolo, un essere inutile, deriso da tutti e incapace di reagire. Talmente inutile e ormai indifferente alla vita che decide di suicidarsi. Ma un istante prima dellatto fatale si addormenta e sogna. Sogna qualcosa di straordinario, di talmente vero e coinvolgente che gli rivela la verit: ogni uomo sulla terra, piccolo o grande che sia, stupido o intelligente, potente o uomo qualunque, persino ridicolo, pu, con il suo operato, cambiare ci che intorno a lui, e quindi cambiare la vita stessa. Ognuno di noi non mai superfluo e ininfluente sulla vita degli altri. Ognuno di noi pu cambiare il mondo, nel bene e nel male. Spetta a noi decidere se ed in che direzione metterci in cammino. Il sogno di un uomo ridicolo forse la pi sconcertante opera di Dostoevskij. Nella situazione paradossale di un uomo che, decidendo di suicidarsi, si addormenta davanti alla rivoltella e sogna il suicidio e la vita dopo la morte, lo scrittore, con una partecipazione sconvolgente e appassionata, ci racconta il percorso autodistruttivo dellumanit, ma al contempo ci suggerisce che la corruzione e la degenerazione non ne rappresentano lo status naturale. Dostoevskij non era solo capace di creare opere colossali: era anche capace di scrivere piccole storie come questa, che, al pari delle opere maggiori, contiene unincredibile carica emotiva, e soprattutto non manca di far sognare il lettore.

I Malavoglia sono una famiglia di Pescatori. Il nonno, Padron Ntoni vive nella casa del Nespolo, con la figlia Maruzza e suo marito Bastianazzo e i loro 3 figli, il ventenne Ntoni e i pi giovani Mena, Lia e Alessi. Presto Alef, detto Alfio, un tunisino immigrato clandestinamente, si unisce a loro, grazie alla generosit del giovane Ntoni, che lo raccoglie al momento dello sbarco dalla nave dei profughi e gli trova lavoro nelle serre. Ma un giorno, la barca dei Malavoglia, la Provvidenza, fa naufragio: Bastianazzo muore e Maruzza perde il senno. Un secondo naufragio porta loro via la casa, ammala il cuore del nonno e riduce Ntoni a bere per dimenticare, ma sar sua lidea di trascrivere la voce del nonno che recita i suoi proverbi su una traccia musicale che diverr il brano dellestate e gli permetter di ricomprarsi la casa del Nespolo e rimettere in mare la Provvidenza. Versione moderna de I Malavoglia di Giovanni Verga.

In un 1985 alternativo, dove i supereroi sono da tempo parte integrante del tessuto sociale e la tensione tra gli Stati Uniti e lUnione Sovietica altissima, un vecchio ma determinato vigilante mascherato, Rorschach, cerca di scoprire chi ha ucciso uno dei suoi primi colleghi. Nel farlo svela un complotto teso a screditare ed uccidere tutti i supereroi passati e presenti. Riunita la sua vecchia squadra, Rorschach scoprir uninquietante cospirazione su larga scala legata al passato suo e deisuoi amici e che potrebbe portare a catastrofiche conseguenze per il futuro. Tratto dallimmenso graphic novel Watchmen, scritto da Alan Moore e disegnato da Dave Gibbons.

Sabato 18 giugno
Gli incontri della Civetta
Presentazione dei libri: Nel Labirinto degli dei di Antonio Ingroia e Con gli occhi di un altro di Cetta Brancato. Modera lincontro con i due autori Onofrio Dispenza - giornalista RAI.
11:00 - 13:00, SALA LUNA CINE CAMPIDOGLIO

Con gli occhi di un altro Testo poetico della scrittrice siciliana Cetta Brancato ispirato alla strage di via dAmelio in cui perse la vita Paolo Borsellino. Il testo di Cetta Brancato, di cui Andrea Camilleri ha firmato la prefazione, un poema che rende omaggio a un sacrificio, ma soprattutto un inno a quello che il filosofo francese Maurice Merleau-Ponty chiamava lunico eroe tragico possibile dei nostri giorni: luomo, quelluomo che continua a fare quel che fa credendovi e pur sapendo perfettamente che lo scacco, il fallimento, la sconfitta sono in ogni momento in agguato.

Spazio Sciacca
Presentazione del libro E poi parl con Dio di Antonella Baldassano. Introduce la Prof.ssa Maria Antonietta Catalano.
17:30 18:00, SALA DEGLI ARCHI

Piccoli Lettori, Grande Fantasia


Laboratorio per bambini Riccardo Francaviglia e Margherita Sgarlata, scrittori e illustratori di Catania propongono due appuntamenti mirati a un pubblico di et compresa tra i 4 e i 10 anni.

Nel Labirinto degli dei (Il Saggiatore). Antonio Ingroia rievoca il suo primo giorno da magistrato, nella Procura di Marsala, sotto la guida di Paolo Borsellino. Questincontro segner il destino professionale del giudice allora ragazzino. Il Labirinto degli dei il raccontotestimonianza di uno dei pi autorevoli magistrati antimafia italiani, della sua scelta e della sua dedizione, esercitate nei luoghi in cui, per antica tradizione e per dannazione, lo scempio della giustizia e del diritto condotto con pi sistematica virulenza, con pi corale partecipazione, fino a compenetrare le relazioni e persino la mentalit dellintera societ. Il giudice Ingroia da potenziale personaggio di Leonardo Sciascia, diventa con questo libro, riconducibile epigono del grande scrittore siciliano. E con lui ha in comune, oltre allinappagabile impulso a inoltrarsi nei labirinti della vita collettiva, unidea razionale e ironica della giustizia e della morale. 7

CAF LETTERARIO MULTISALA BADIA GRANDE 18 GIUGNO 17:00 18:00

In un incontro con gli autori, i bambini conosceranno i loro nuovi libri attraverso uno spettacolo dove interverranno burattini in pasta di legno e marionette in gommapiuma. Il tutto si concluder con un piccolo laboratorio su Il Cacciatore di Nuvole e la lettura de In Cortile.

A volte la vita subisce dei cambiamenti, anche radicali, dopo una conoscenza inaspettata, che fornisce, magari, lo spunto per la svolta o semplicemente per trovare la forza che non ci si aspettava di avere. Nei pressi della vecchia stazione in disuso Lorenzo Todisco, un anziano abbandonato dalla famiglia, conduce una vita da barbone assieme al suo amato cane, a cui d il nome di Lillo, conosciuto per la strada. Si cibano di quello che trovano nei cassonetti e, per trovare riparo dal freddo, dormono tra i cartoni che fungono da materasso e da coperta, a ridosso di una vecchia casa abbandonata. Presto questa famiglia, a cui si sono intanto aggiunti altri tre cani, si sgretola per decisione di qualcuno. Lanziano viene portato via e i cani si disperdono. Lillo prosegue il suo cammino e, dopo una serie di eventi, conoscer una giovane, Letizia Marino, la quale, sprofondata nel coma dopo una violenta aggressione, viene riportata alla vita da una particolare melodia. Alla fine tutti i destini si compiono e le storie, apparentemente lontane, si fondono per formarne una sola.

che va dal dopoguerra agli anni Novanta. Una preziosa testimonianza, quella delle intervistate, che sono delle vere e proprie storie di vita: il racconto dellinfanzia e della formazione politica, le scelte personali e poi ladesione al Pci siciliano. Teresa Gentile, nipote del filosofo Giovanni, insegnante e cattolica, Marina Marconi, medico e indipendente nelle liste comuniste, Francesca Messana, studentessa universitaria di biologia, la pi giovane deputata nella storia dellAssemblea regionale dove arriva ventiduenne, in maniera corale e diversificata raccontano la storia del movimento comunista e del movimento delle donne nella Sicilia e nellItalia dellultimo scorcio di Novecento.

Cineletterando
Sulla Strada dei mille. Presentazione del nuovo libro di Sebastiano Ges (docente di storia e critica del cinema presso lUniversit di Catania). Modera: Alessandro De Filippo (Universit di Catania).
19:15 - 20:15, SALA DEGLI ARCHI

Una, Nessuna, Centomila


Eravamo Comuniste (XL Edizioni) Presentazione del libro di Teresa Gentile, Marina Marconi e Francesca Messana. Modera lincontro la professoressa Giovanna Fiume, curatrice del testo.
18:15 19:15, SALA DEGLI ARCHI

Teresa Gentile, Marina Marconi e Francesca Messana sono state deputate allAssemblea regionale siciliana negli anni Ottanta. Giovanna Fiume ha dedicato a tutte e tre una lunga intervista con lintento di registrare unesperienza tutta femminile

A volere tentare un resoconto dei periodi storici trattati dalla filmografia nazionale, di certo il Risorgimento italiano risulta la pagina di Storia pi rappresentata sullo schermo. Il presente volume, voluto dal Centro Studi Cinematografici di Roma e dalla Facolt di Lettere e Filosofia dellUniversit di Catania, in occasione dei 150anni dellUnit dItalia, concentra lattenzione esclusivamente sui quei film che ripercorrono la Spedizione dei Mille e le imprese garibaldine in Sicilia, uno dei momenti risorgimentali pi esaltanti e ricchi del giovanile fervore patriottico, passando in rassegna: 1860 I Mille di Blasetti; Viva lItalia di Rossellini, Il Gattopardo di Visconti, Bronte cronaca di un massacro di Vancini, I Vicer di Faenza. Il cinema diventa cos un importante mezzo per il recupero della memoria, della storia e dellidentit nazionale. 8

Spazio Mondadori
Perch io no? (Sperling & Kupfer). Presentazione del nuovo libro della giornalista Nicoletta Sipos.
19:30- 20:30, SALA DELLALBERO

Sono sempre pi numerose le donne che desiderano un figlio e che non riescono ad averlo. Linfertilit in aumento anche fra le persone giovani e le coppie devono spesso affrontare mille difficolt, tra diagnosi contraddittorie, terapie inutili e turismo procreativo. In questo libro si parte dallesperienza di alcune di loro per raccontare il viaggio di speranza, dubbio e paura che unisce le donne in lotta per avere un figlio e per offrire a tutte loro informazioni e consigli pratici. Coinvolgenti e toccanti, queste pagine sono uno sguardo lucido e profondo su una delle pi delicate questioni femminili, ma assicurano anche un aiuto concreto attraverso il parere di medici ed esperti.

Garibaldi, dalla nobile Cristina di Belgioioso alla capraia palermitana Teresa Testa di lana. Rileggendo insieme la vita di lavandaie e giornaliste, aristocratiche e massaie, italiane e inglesi, il libro riconosce in queste donne del risorgimento anche una comune disposizione in un certo senso proto- femminista che le port volta a volta a impegnarsi in battaglie sociali, a lottare contro la prostituzione, a prendere le armi vestite da uomini, accanto agli uomini. Ferita allala unallodola Quella di Mariannina Coffa - netina per natali ma affratellata alluniversale per vocazione e libert di spirito - rappresenta una delle parabole umane ed esistenziali pi drammatiche e interessanti di tutto il Risorgimento italiano. Poeta tormentato e altamente civile, sensibile agli afflati della giustizia sociale e della modernit, artista eclettica, corrispondente vivace delle maggiori voci del suo tempo, femminista, spiritista ma prima dogni cosa donna e patriota, la Mariannina che vien fuori dalle pagine di questo romanzo si lascia leggere e interpretare alla luce di un assoluto nitore letterario e storiografico. Sullo sfondo del racconto, i giorni tumultuosi ed emozionanti dellItalia nascente. Un libro intimo e struggente sulle necessit del genio e della Storia, ma non meno attento, non meno sensibile, alle motivazioni poeticissime del cuore. (Luigi La Rosa).

Reading a cura di Salvatore Venezia. Testi selezionati da Valeria Morrione e Stella Scir. A seguire: degustazione di vino e Arancini di Montalbano a cura di Strada del Vino-Terre Sicane e Slow Food.
21:00 21:30, CORTILE ORQUIDEA

Cineletterando
Incontro con il regista Emidio Greco. Notizie degli scavi Regia: Emidio Greco. Con: Giuseppe Battiston, Ambra Angiolini, Giorgia Salari, Annapaola Vellaccio, Francesca Fava. Italia 2011 / Drammatico / Durata: 90 min.
22:00 23:30, SALA DELLALBERO

Le scritture della Mediazione


Presentazione del libro Porta palazzo mon amour di Mohammed Lamsuni (Marocco), considerato il primo scrittore/poeta marocchino che scrive in lingua italiana, dal 1990 risiede a Torino, dove svolge molteplici attivit di forte impegno socioculturale. Presenta e coordina lincontro il sociologo Salvatore Palidda.
21:30 22:30, SALA DEGLI ARCHI

Un uomo, chiamato per ironia il Professore, allapparenza ritardato, vive in una casa chiusa conalcune prostitute. Per accontentare le richieste di una ex-convivente comincia a fare delle visite ad una prostituta ricoverata, soprannominata la Marchesa. Tra i due comincia una tenera storia. Trasposizione cinematografica di Notizie degli scavi di Franco Lucentini.

Cineletterando
Tamara Drewe - Tradimenti allinglese

Una, Nessuna, Centomila


Presentazione di libri: Donne del Risorgimento. Testo scritto da undici autrici di Controparola e pubblicato dal Il Mulino in onore e in memoria delle grandi figure femminili del Risorgimento italiano. Ferita allala unallodola. Di Maria Lucia Riccioli, Giulio Perrone Editore. Incontro con la scrittrice e giornalista dellUnit, Elena Doni. Modera la professoressa Angela Scandaliato.
20:15 21:30, SALA DELLALBERO

Regia: Stephen Frears. Con: Gemma Arterton, Roger Allam, Bill Camp, Dominic Cooper, Luke Evans. Gran Bretagna 2010 / Commedia / Durata: 111 min.
22:30 00 : 25, SALA DEI PALCHI

Sulle orme del cibo


Cena letteraria I men del gattopardo. Presenzier levento Gioacchino Lanza Tomasi.
20:30, CANTINE DELLULMO, PLANETA (SAMBUCA)

Donne del Risorgimento Quando si parla del risorgimento le donne dove sono? La memoria di quelle, non poche, che lo animarono pressoch cancellata. Eppure si tratt spesso di figure di grande notoriet, poi celebrate da statue e lapidi. Questo volume presenta al lettore alcune di queste protagoniste dimenticate: in quattordici capitoli di taglio narrativo, le autrici ricostruiscono il profilo biografico e lazione di altrettante donne, da Georgina Saffi a Clara Maffei, da Sara Nathan ad Anita 9

Un evento unico! Una serata allinsegna delle atmosfere magiche del romanzo simbolo della Sicilia nel mondo. Un simposio dedicato al Gattopardo nellambientazione, nellatmosfera, nelle musiche e nel menu.

Sulle orme del cibo


Reading Pranzo dei ricchi, pranzo dei poveri: Lettura di brani scelti accuratamente, tratti da opere letterarie.

Mohammed Lamsuni sa sfidare ed capace di trasferire il suo coraggio ai suoi personaggi per far loro testimoniare lindifferenza e lingiustizia. Lui urla la sua ribellione contro il sistema, contro la societ, contro gli ipocriti e contro gli sfruttatori con il coraggio del testimone e per dare voce a chi non ce lha. Porta Palazzo per lui diventa lombelico del mondo. Non si tratta del mercato, quanto della Babele che racchiude in s sguardi e voci che si mischiano tra di loro per formare un quadro dipinto con i colori del tempo e della memoria. Delinquenti e spacciatori, prostitute e imam, clandestini e commercianti arricchiti, macellai e intellettuali sono tutti nello stesso quadro della piazza, che cresce e sinnalza per diventare un pianeta fatto di volti, spesso sognanti, con lo sguardo stanco e triste di occhi che non dormono.

Quando deve vendere la casa di famiglia dopo la morte di sua madre, Tamara Drewe torna nel paesino del Dorset in cui cresciuta, creando scompiglio nella piccola comunit. Ladolescente sgraziata di un tempo diventata una conturbante femme fatale, che ovunque vada lascia dietro di s una scia di invidie, passioni e pettegolezzi. Tratto dalla popolare striscia a fumetti statunitense Tamara Drewe, creata da Posy Simmonds, basata a sua volta sul romanzo del 1874 Via dalla pazza folla (Far from the Madding Crowd) di Thomas Hardy.

10

Domenica 19 giugno
Open Space: narrativa contemporanea
Tutti Gli intellettuali giovani e tristi Presentazione dei libri: Dove siamo di Matteo di Ges. Aspetta Primavera Lucky di Flavio Santi.
17:30 18:30, SALA DEI PALCHI

Oggi, in un contesto di individualismo esasperato, di svalutazione del valore della cultura e di forte precariato intellettuale, ha ancora senso parlare di un ruolo sociale, di guida morale degli intellettuali? Ne discuteranno il critico Matteo di Ges, coautore di Dove Siamo, testo coraggioso che inaugura la collana Posizioni (Due Punti Edizioni), spazio critico di raffronto in cui sei studiosi si interrogano su un nuovo modo di fare letteratura, militante e partecipato, tra editoria, universit e scuola, e lo scrittore Flavio Santi, autore del romanzo Aspetta Primavera Lucky (Socrates Edizioni), il cui protagonista linetto postmoderno, lintellettuale-operaio (manovalanza a basso costo) che si barcamena in unindustria culturale che sembra pi un mercato delle vacche, popolato da personaggi grotteschi e senza scrupoli.

culturale su cui si colloca la Sicilia, segnalando quindi lapertura ad ospitare racconti dagli altrove con cui il confronto sembra pi necessario. Il nuovo numero dedicato alla memoria, intesa come intreccio di vissuto individuale e collettivo, come antidoto al degrado culturale e alloblio pi feroce. Diceva Cicerone: la memoria tesoro e custode di tutte le cose. Una comunit che non preserva la propria memoria storica e culturale destinata ad un declino inarrestabile, alla perdita del proprio s, perch sulla memoria che si fonda lidentit presente e la capacit di proiettarsi nel futuro, rielaborando lesperienza passata. E in linea con questi presupposti, e per rafforzarne il loro significato, che si voluto chiedere alla Biblioteca Comunale di ospitare questo appuntamento. Un luogo di grande valore culturale che contiene la storia della nostra citt ma vergognosamente del tutto estraneo alla vita di noi cittadini che la abitiamo.

denti e a quanti sono interessati al campo tanto mediatizzato quanto bistrattato, tanto esaltato quanto falsato, delle migrazioni.

Una, nessuna, centomila


Lincantesimo della buffa (Marsilio) Incontro con la scrittrice Silvana Grasso. Evento patrocinato dal Rotary Club di Sciacca.
20:00 21:00, SALA DEGLI ARCHI

figlio di quella terra bruciata dal sole, e la coetanea Tea, di origine austriaca e cieca per una malformazione agli occhi, vivono a Roccazzelle un idillio adolescenziale fatto di salsedine e scogliere, di esclusivit e dolcezza, nel tentativo di dimenticare il loro essere orfani di madre, mentre lombra della guerra si fa improvvisamente pi minacciosa fino alla tragedia dei bombardamenti e al conseguente sbarco alleato angloamericano. Silvana Grasso dipinge un nuovo ritratto espressionista della Sicilia alla met del secolo scorso con il tocco irriverente della sintassi e il solfeggio linguistico tipici della sua scrittura, che riescono ancora una volta a miscelare il registro alto - ma sempre rutilante - con il colore del vocabolario dialettale, per una storia in cui gli stessi personaggi sembrano cercare una lingua ideale per raccontare quello che li circonda.

Spazio Sciacca
Aulino Editore presenta: Giuseppe Curreri alias Johnny Dundee Le origini saccensi del grande pugile di Gianmarco Aulino.
20:45 - CORTILE ORQUIDEA

Le scritture della mediazione


Presentazione del libro Il discorso ambiguo sulle migrazioni (Mesogea). Incontro con il curatore del testo Salvatore Palidda e con Elio Di Piazza ordinario di letteratura inglese presso luniversit di Palermo. Modera Giorgio Filippone (Casa Editrice Mesogea).
19:00 20:00, SALA DELLALBERO

Evento Extra
Margini Beatrice Agnello e Mario Valentini, del comitato di redazione della casa editrice Mesogea, presentano lultimo numero della rivista di narrativa Margini.
17:30 18: 30, BIBLIOTECA COMUNALE

La rivista nasce nel 2004 con lintento di pubblicare, insieme ad autori gi noti, narratori sommersi degni di qualche attenzione e di creare uno spazio condiviso da chi pratica il racconto, da chi si fa delle domande e cerca delle risposte leggendo e scrivendo. Il titolo, Margini, fa riferimento anche alla linea di confine geografico e 11

In circa centocinquantanni, mai come oggi le migrazioni di massa sono state oggetto di tanti studi e pubblicazioni. Ma a cosa mirano? Rifacendosi agli insegnamenti di Michel Foucault, questo libro propone unanalisi del discorso della cosiddetta scienza delle migrazioni per scoprirne aporie, ambiguit, finalit. Risultato di alcuni progetti di ricerca internazionali, i testi qui riuniti offrono un inedito insieme di conoscenze assai utili a operatori sociali, ricercatori, mediatori culturali e linguistici, insegnanti, stu-

Nel paesino di Roccazzelle, periferia siciliana dellimpero, anche gli echi della guerra, la seconda mondiale, arrivano quasi appannati, affidati ai volantini lanciati sulla campagna dagli aerei alleati e ai manifesti del Partito Fascista. Sullo sfondo di una comunit abituata al poco e che sa vivere anche del niente, che guerra o meno continua nelle sue abitudini, nei suoi riti, e nelle sue credenze (come quella dellincantesimo della buffa, la femmina del rospo, che se la si fissa negli occhi poi non si cresce pi), si muovono personaggi ai margini e notabili del luogo - dal cassamortaro Agostino in fuga dal proprio passato al podest Agnello ormai sospettoso di tutto e tutti, sempre in sbilenco equilibrio tra il dramma e il grottesco. Ma soprattutto il tredicenne Ges,

Aulino Editore inaugura la nuova collana i Quaderni con un primo testo che porta alla scoperta di una campione di pugilato naturalizzato negli Stati Uniti ma che nacque a Sciacca alla fine dell800. Giuseppe Curreri da Sciacca and in Louisiana e da l poi a New York dove inizio una brillante carriera pugilistica. Campione del mondo dei pesi superpiuma nel 1921 e dei piuma dal 1923 con il nome di Johnny Dundee, stato classificato fra i migliori cinque pesi superpiuma del mondo dalla stampa specializzata, al quarto posto nella classifica dei cinque membri specializzati dellAssociated Press. Un campione sciacchitano ma che Sciacca ha dimenticato.

12

Tra gesto e parola


Alieni Lettura drammatizzata con: Nicola Puleo, Paola Caracappa, Monica Pavan, Gianleo Licata. Regia: Gianleo Licata. In collaborazione con TeatrOltre.
21:00, CORTILE ORQUIDEA

Open Space: narrativa contemporanea


Il mio impero nellaria (Minimum Fax) Incontro con lautore Gianluigi Ricuperati. Modera: Lorenzo Tondo, giornalista di La Repubblica.
21:00 22:00, SALA DEGLI ARCHI

Cineletterando
La scomparsa di Pat Eleonora Lombardo, giornalista di La Repubblica, incontra Rocco Mortelliti, regista del film La scomparsa di Pat.
21:30 22:30, SALA DEGLI ARCHI

CineLetterando
A History of Violence Regia: David Cronenberg. Con: Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt, Heidi Hayes USA 2005 / Drammatico / Durata: 96 min.
22:30 00:10, SALA DEI PALCHI

Ren Magritte, Golconda, 1953.

Sono scappato dalla Terra per non esserne buttato fuori, cos conclude il suo monologo lastronauta C14, scomparso e poi tornato sul suolo terrestre per cercare la conferma di una speranza mai persa. Otterr le sue risposte? Trover la pace che cerca? Alieniper sottolineare la sensazione di estraneit che si prova nei riguardi di questa societ materialista, degradata, sempre pi lontana dai veri valori della vita.Alieni per manifestare un dissenso, un malessere presente e costante insito nellessere umano ormai perso. Alieni per proteggere la speranza, ultimo baluardo di un mondo in cui il domani gi oggi, nella velocit delle relazioni, dei rapporti e dei sentimenti.

Vic Gamalero un ragazzo nevrotico e geniale: ossessionato dal denaro, incapace di distinguere la linea che separa la gratuit dellaffetto dalla pervasiva presenza dei soldi, se ne fa prestare continuamente da genitori, amici, fidanzate, sconosciuti, provando ogni volta qualcosa di simile al sentimento amoroso. Imbastisce menzogne di ogni genere, inventa e veste molteplici identit (si improvvisa giornalista e impresario teatrale, si spaccia per architetto e consulente dimpresa), nessuna delle quali pare essere definitiva; nel frattempo, la sua natura camaleontica e la sua stupefacente capacit di entrare nelle vite degli altri lo portano a contatto con persone di ogni tipo: disadattati, miliardari, attori precari, recuperatrici di credito, giovani di buona famiglia, eroine del volontariato. Fino a quando, tra truffe e debiti accumulati in modo sempre pi disordinato, Vic si ritrover sullorlo del baratro. Scritto con una lingua rapida e avvincente, tra dialoghi battenti, scene indimenticabili e squarci di pura comicit, Il mio impero nellaria il ritratto di un formidabile antieroe italiano del terzo millennio: cattolico, borghese ma sempre ai margini della convivenza civile, il suo rapporto patologico col denaro lo conduce nelle viscere di un paese che proprio del denaro - il suo desiderio, la sua cronica mancanza o la sua scandalosa abbondanza - sembra aver fatto una malattia inguaribile.

Il regista Rocco Mortelliti proietter alcuni frammenti tratti dal suo ultimo film La scomparsa di Pat per spiegarci come, partendo dallomonimo romanzo dello scrittore Andrea Camilleri, sia arrivato alla realizzazione del film. Vigata 1890. Il ragioniere Antonio Pat (Neri Marcor), direttore della banca di Trinacria, nel corso della rappresentazione pasquale del Mortorio, in cui interpreta magistralmente la parte di Giuda, sparisce misteriosamente senza lasciare traccia. Tutto pu essere successo, ogni ipotesi valida. La soluzione la cercano insieme il delegato Bellavia (Maurizio Casagrande) e il maresciallo Giummaro (Nino Frassica), prima rivali, poi amici e infine complici. Con la costanza e il buon senso di chi forse non sa il latino ma ben conosce lanimo umano, Giummaro e Bellavia arrivano finalmente a ricostruire quello che successo. Possono spiegare la ragione della scomparsa del ragioniere. Ma la tanto attesa verit adesso brucia nelle mani dei due investigatori: il rapporto conclusivo presentato alle autorit provoca unondata di panico che si ripercuote da Roma fino alla profonda Sicilia tra telegrammi, dispacci e minacce.

Tom Stall vive tranquillo e felice con la moglie avvocato e i loro due bambini nella piccola citt di Millbrook, Indiana, ma la loro idilliaca esistenza va in pezzi quando una notte Tom sventa una rapina nel suo ristorante. Quando si accorge del pericolo, entra in azione, salva i suoi clienti e amici uccidendo i due criminali per difesa. Dopo quella notte, la vita di Tom cambiar completamente. Trasposizione cinematografica del graphic novel A History of Violence di John Wagner.

13

14

16

Eventi Extra
BADIA LIBRI
Durante le giornate del LetterandoInFest, negli spazi allaperto del complesso monumentale della Badia Grande, la casa editrice Mesogea e la Navarra Editore allestiranno una piccola fiera del libro per far conoscere ai lettori lo sfaccettato ed interessante mondo delleditoria isolana. professionista torinese Diana Bagnoli, si chiesta se fosse possibile rappresentare, nella nudit, la persona per quello che realmente. Non spogliandola quindi ma dandole lopportunit di spogliarsi e di scoprirsi a pi livelli.

Io ricordo... laboratorio di scrittura narrativa


10 -11 GIUGNO/ 17 - 18 GIUGNO ORE 16:00 19:00

Naked in my house
Mostra fotografica a cura di Potpourr rivista di fotografia arte e cultura. Foto di di Diana Bagnoli.

Una ricerca sul rapporto tra nudo e bellezza che, entrando in casa di una giovane donna grazie alla magia della lente, racconta istanti intimi di vita quotidiana vissuti con naturalezza. Naked in my House nasce dalla curiosit di stimolare ed immortalare il desiderio delle donne che aderiscono al progetto di rapportarsi con il proprio corpo.Troppo spesso il nudo femminile ridotto ad una mera rappresentazione dellimmaginario maschile. Al di l di un risultato stilistico, gradevole o meno, sono quasi sempre forzature emerse da scatti di genere, come se la persona ritratta non fosse in sintonia con limmagine che la rappresenta. La giovane fotografa 15

Io ricordo... un laboratorio di scrittura narrativa indirizzato agli studenti di terzo e quarto anno della scuola secondaria di secondo grado (massimo 20 studenti). Si svolger il 10 e l11 Giugno e il 17 e 18 Giugno 2011, dalle 16:00 alle 19:00. Partendo da un esercizio di Amarcord individuale si cercher di intrecciare la memoria collettiva al vissuto dei partecipanti, mirando a stimolare la capacit di osservazione e descrizione oltre che la passione per la lettura e per la scrittura, perch vero che si legge e si scrive da soli, ma anche vero che limmaginazione e le idee si alimentano nello scambio tra chi crede nella forza delle parole. Un altro scopo dei quattro incontri sar quello di sollecitare il pensiero narrativo, il pensare per storie imparando a connettere gli elementi dellesperienza in trame significative e a verbalizzare i vissuti emotivi per trasformarli in narrazioni coerenti ed efficaci. Inoltre gli studenti saranno indirizzati al controllo della propria scrittura, individuando un personale registro espressivo e sviluppando la sensibilit alle differenze stilistiche nella scrittura. Un laboratorio rivolto alle nuove generazioni, per resistere al flusso di parole approssimative, sbadate, anonime, che ci circonda e che, anzich avvicinarci alla comprensione della realt e alla liberazione delle idee e delle storie che abbiamo dentro, ce ne allontana. Alla fine del corso, i racconti verranno pubblicati sullo SciaccaCinemaFreepress.

Il laboratorio sar tenuto da Beatrice Agnello, la quale stata per molti anni editor e co-direttrice editoriale della casa editrice di Messina . Ha progettato e diretto corsi di formazione per redattori editoriali, per 3 anni ha tenuto laboratori di scrittura italiana alla Facolt di lettere dellUniversit di Palermo e da 9 anni cura i laboratori di scrittura narrativa per lassociazione Gli amici di Oblomov. Dirige insieme con Gian Mauro Costa la rivista di narrativa Margini.

19 GIUGNO 10:30 12:00

Con il laboratorio Il mio libro, gioco sui cavalieri ispirato al Drago dalle 7 teste, i due autori coinvolgeranno i bambini nella realizzazione del loro piccolo personale libretto animato. Allinizio dellincontro Margherita legger la storia del drago, una storia forte e romantica che parla di come sia possibile usare bene i propri talenti senza sfruttare gli altri.

16

18

Una produzione Caf Orquidea e Vertigo s.r.l.


Direzione artistica: Accursio Caracappa, Davide Schittone, Stella Scir, Valeria Morrione. Ufficio Stampa: Sandro Bono. Segreteria Generale: Sandro Bono. Progetto Grafico: Michele Ciulla. Sito Web: Nino Sabella. Staff: Accursio Lombardo, Giuseppe Carovana, Damiano Sutera, Pietro Sciortino, Giuseppe Di Giovanna, Luca Wagner, Alex Beddumeu, Marco Carovana.

LetterandoInFest Carovana della letter atura mediteranea r


UN PROGETTO DI

CON IL PATROCINIO DI

Ringraziamenti
LetterandoInFest ringrazia per la preziosa collaborazione: Andrea Camilleri, Ristorante Hostaria del vicolo, Paola Caracappa, Nicola Puleo, Monica Pavan, Gianleo Licata, Franco Bruno, Murphys Pub, Tiago Andrade, Potpourr rivista di fotografia arte e cultura, Gisella Mondino, Filippo Brancato, Mario La Bella, Marianna Schifani, Gery Ciancimino, Ludoteca Laboratorio dei Sogni, Giovanni Tagliavia, Silvana Molino, Calogero Baldassano Lorenzo Tondo, Associazione Crescere Insieme, Liceo Classico T. Fazello, Liceo Scientifico E. Fermi, Accursio Soldano, Raimondo Moncada, Joe Prestia, Irene Crapisi, Scuola elementare quarto circolo Sciacca, AGESCI, Valentina Lo Duca, Cantine Planeta.

PARTNER

MEDIA PARTNER

CON IL SOSTEGNO DI

LetterandoInFest lo trovi anche su Facebook e su:www.letterandoinfest.com

17

18

Multisala Badia Grande Piazza Gerardo Noceto 92019 Sciacca (Ag) Centralino Telefonico: 0925.87345 info@letterandoinfest.com www.letterandoinfest.com

Interessi correlati