Sei sulla pagina 1di 1

2.3.b.

COSTRUZIONE

Gli stivali sono realizzati secondo le prescrizioni della specifica tecnica richiamata.
Sono previste n. 9 taglie espresse in punti francesi, dalla 35 alla 43.
Nella scelta delle materie prime e degli accessori e nelle operazioni di costruzione e di rifinizione de-
ve essere posta la massima cura per ottenere una calzatura con tomaia impermeabile e traspirante,
confortevole, adeguatamente morbida, flessibile e resistente.
Le parti in pelle, sovrapposte tra loro ed unite mediante cucitura, devono essere scarnite lungo i bor-
di per non creare doppi spessori. La scarnitura deve essere calibrata al fine di evitare da un lato mo-
lestie al piede e dall’altro una diminuzione di resistenza del pellame.
Il contrafforte posteriore deve essere smerigliato lungo i bordi.
Tutti i bordi taglio vivo della tomaia devono essere tinti in nero.
La fodera deve presentarsi liscia, senza pieghe e le parti cucite, senza rigonfiamenti o altro che possa
dare fastidio al piede.

La tomaia: tomaia parte anteriore, gambale anteriore, gambale posteriore in 2 pezzi, sperone poste-
riore, listino superiore posteriore.
Elastici: per agevolare la portabilità e la calzabilità dello stivaletto, posizionati nella parte posteriore,
internamente ed esternamente.
Cerniere: Lo stivaletto è chiuso nel lato interno e nel lato esterno mediante una cerniera in materiale
sintetico, con cursore metallico.
Contrafforte: Il contrafforte in materiale termoformabile, è inserito e saldamente incollato nella par-
te posteriore, fra tomaia e fodera, e si estende ai quartieri destro e sinistro in prossimità
dell’alloggiamento del calcagno del piede.
Sottopunta: è composta da materiale termoformabile, con i bordi opportunamente assottigliati, vie-
ne inserita e applicata a caldo nella parte anteriore fra il tomaio e la fodera;
Fodera interna: riveste tutto l’interno dello stivale, comprendendo: il tomaio e i gambaletti, ad ec-
cezione della parte riguardante l’elastico.
Soffietto: la cerniera, dalla parte esterna, presenta un soffietto realizzato in tessuto sintetico, dello
spessore di ca. 1 mm, di colore nero, che agevola la calzabilità dello stivale e serve a proteggere la
caviglia durante l’apertura o chiusura della cerniera.
Tessuto sintetico salva-cerniera: nella parte interna della cerniera, viene inserita una striscia di tes-
suto sintetico dello spessore di ca. 1 mm, di colore nero, serve a proteggere la caviglia durante
l’apertura o chiusura della cerniera;
Sottopiede in fibra antistatica il sottopiede di montaggio è in fibra sintetica antistatica. Nella parte
centrale della pianta sono stati ricavati una serie circoscritta di fori, in forma ovale, lunga circa 4cm
x 3 di larghezza, che serve per il funzionamento del sistema di ventilazione o ricambio d’aria;
Il sottopiede viene inserito fra la suola in gomma, la fodera e la tomaia ed è saldamente incollato
con collanti atossici oltre che con chiodini di fissaggio al tallone.
Plantare estraibile antistatico: conforme alla norma UNI EN ISO 20347:2012 realizzato in poliu-
retano e foderato in vera pelle, morbida e traspirante, con cucitura antistatica, traforato per una mi-
gliore traspirazione e ricambio d’aria della calzatura.
Cuciture della tomaia: devono essere eseguite a regola d’arte, con punti ben tesi, senza irregolarità,
e con il filato prescritto.

Collegamento del fondo alla tomaia.


24