Sei sulla pagina 1di 60

FRIZIONE

SEZIONE CL
INDICE
UTENSILI SPECIALI DI SERVIZIO .................................................................................................................... CL- 2
DD 240 HR
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO ..............................................................................................................CL- 3
SISTEMA DELLA FRIZIONE ..............................................................................................................................CL- 4
ISPEZIONE E REGISTRO ..................................................................................................................................CL- 5
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione ................................................................CL- 6
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale ..................................................................CL- 8
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito ....................................................................CL- 9
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE ........................................................................................................CL-10
CUSCINETTO DI SPINTA ..................................................................................................................................CL-14
CL
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI ................................................................................................................CL-15
DD 310 R
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO ................................................................................................................CL-17
SISTEMA DELLA FRIZIONE ..............................................................................................................................CL-18
ISPEZIONE E REGISTRO....................................................................................................................................CL-19
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione ................................................................CL-20
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale ..................................................................CL-22
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito ....................................................................CL-23
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE ........................................................................................................CL-24
CUSCINETTO DI SPINTA ..................................................................................................................................CL-28
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI ................................................................................................................CL-29
DD 330
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO ................................................................................................................CL-31
SISTEMA DELLA FRIZIONE ..............................................................................................................................CL-32
ISPEZIONE E REGISTRO....................................................................................................................................CL-34
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione ................................................................CL-35
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale ..................................................................CL-37
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Servofrizione ............................................................................CL-38
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito ....................................................................CL-39
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE ........................................................................................................CL-40
CUSCINETTO DI SPINTA ..................................................................................................................................CL-44
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI ................................................................................................................CL-45
DD 350 AS
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO ................................................................................................................CL-47
SISTEMA DELLA FRIZIONE ..............................................................................................................................CL-48
ISPEZIONE E REGISTRO....................................................................................................................................CL-49
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione ................................................................CL-50
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale ....................................................................CL-52
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Servofrizione ............................................................................CL-53
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE ........................................................................................................CL-54
CUSCINETTO DI SPINTA ..................................................................................................................................CL-58
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI ................................................................................................................CL-59
UTENSILI SPECIALI DI SERVIZIO

APPLICAZIONE ALLA FRIZIONE


Nº RIFERIMENTO DENOMINAZIONE
DD240 HR DD310 R DD330 DD350 AS

NIE-35 Pinza di estrazione del cuscinetto guida


(Utilizzare con NIE-1371)

– X

NIE-1371 Martello a pompa

X X

NIE-7012 Gruppo centratori della frizione

X X

ST-166-10001 Estrattore del cuscinetto guida

X -

CL-2
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO DD 240 HR

La frizione del DD 240 HR è del tipo a diaframma, monodisco a secco.


Il disco della frizione è flessibile con molle di smorzamento torsionale.
Il comando della frizione è idraulico e si avvale di un cilindro principale e di
un cilindro asservito, regolabile secondo l’usura del disco della frizione.
Il pedale della frizione incorpora anche un microinterruttore del freno motore
(se il veicolo ne è dotato), che agisce solo quando il pedale si trova in riposo.
Detto microinterruttore inibisce il sistema del freno motore. Per ulteriori
informazioni, vedere “SISTEMA DI SCARICO - Freno Motore” nella sezione
FE.
Questo tipo di frizione a diaframma e autoregistrabile, è di più semplice
manutenzione.

0032CL Schema di funzionamento dello spingidisco INNESTATO

0034CL Schema di funzionamento dello spingidisco DISINNESTATO

CL-3
SISTEMA DELLA FRIZIONE DD 240 HR

Circuito della frizione

5÷6 (0,5÷0,6) VITI DI FISSAGGIO SERBATOIO


26 (2,7)
3
15÷18 (1,5÷1,8)
15÷23
17 7
(1,5÷2,3) 15
12 ÷ 15 (1,2 ÷ 1,5)

45 ÷ 50 (4,6 ÷ 5,1)
1 16
2
10
9÷14 (0,9÷1,4)
25 (2,6) *
32 (3,2) 20÷29 (2÷3) 6 24 (2,4) *
19 (2)
4 8
7 ÷ 9 (0,7 ÷ 0,9) 9 13 49 (5)

40 (4,1) *
25 (2,6)
15÷18 (1,5÷1,8)
18 5

14

12 11
*
Nm (kgm)
0030CL
COMPONENTI

1. Pedale della frizione 6. Tubo rigido 12. Cuscinetto di spinta


2. Cilindro principale della frizione 7. Flessibile 13. Spingidisco della frizione
3. Serbatoio del liquido della frizione 8. Cilindro asservito 14. disco della frizione
4. Tubo uscita cilindro principale 9. Vite di spurgo 15. Microruttore del freno motore (opzionale)
5. Flessibile 10. Forcella di comando 16. Piastra di ritegno
11. Involucro della frizione 17. Troppopieno
18. Pianale della cabina

* Lubrificare con grasso al litio.

CL-4
ISPEZIONE E REGISTRO DD 240 HR

REGISTRO DEL PEDALE E CILINDRO PRINCIPALE


1. Con il pedale a contatto con il finecorsa o la vite del microruttore del fre-
1 3 no motore- (3), registrare la lunghezza dello stelo del cilindro principale in
modo che, rispetto al pedale, resti un gioco libero di circa 0,5 mm.
A
ER Ciò si ottiene svitando il dado (1) che fissa lo stelo alla forcella.
RR RO
CA LIND IPAL
CI INC Per la registrazione del microinterruttore del freno motore, vedere “SIS-
PR TEMA DI SCARICO - Freno motore” nella sezione FE.
2. Stringere nuovamente il dado (1).
2 3. Agire sul finecorsa (2) per ottenere la corsa specificata.
A
ER
ARR AL Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm
C ED
P
Corsa del pedale: 156 ÷ 162 mm
0130MA Corsa del cilindro principale: 25,4 ÷ 26,4 mm

Vite di fine corsa:


15 ÷ 23 Nm (1,5 ÷ 2,3 kgm)

REGOLAZIONE DEL CILINDRO ASSERVITO


Vedi “COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito -
Montaggio” in questa stessa Sezione.

Spurgo del circuito idraulico della frizione


1. Seguire la procedura seguente:
• Durante l’operazione controllare attentamente il livello di liquido nel serbatoio.
• Durante lo spurgo non riutilizzare il liquido estratto.
• Fare attenzione affinché il liquido della frizione non macchi la carrozzeria dato
che rovinerebbe la vernice della stessa.
a. Riempire il serbatoio con il liquido consigliato.
Consultare “COMBUSTIBILE, LUBRIFICANTI E LIQUIDI CONSIGLIATI”
alla Sezione MA di questo stesso Manuale.
b. Collegare un tubo di plastica trasparente alla vite di spurgo dell’aria
del cilindro asservito. Introdurre l’altra estremità del tubo in un reci-
piente pulito che contenga liquido della frizione.
c. Premere a fondo ripetutamente il pedale della frizione.
d. Con il pedale premuto a fondo, svitare la vite di spurgo per permette-
re la fuoriuscita dell’aria.
0031CL e. Serrare la vite di spurgo.
f. Rilasciare il pedale del freno fino a farlo ritornare alla posizione
originale.
• Se il liquido della frizione contiene aria sarà di colore bianco e le bollicine
saranno visibili.
• Se il liquido della frizione non contiene aria, uscirà dallo spurgatore con un
flusso continuo e privo di bollicine d’aria.
• Aggiungere liquido dei freni e della frizione al serbatoio fino al livello
corretto.
g. Ripetere i precedenti passi da (c) a (f), fino a quando dal tubo non esca
liquido privo di bollicine.

CL-5
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 240 HR

Gruppo pedale della frizione e supporto


SMONTAGGIO
1. Togliere le guarnizioni inferiori del cruscotto. Vedere “CRUSCOTTO” nella
6 sezione BT.
2. Staccare il tubo (1) che conduce il liquido della frizione dal serbatoio (2) al
1 2 cilindro principale (3) e svuotare il circuito.
3. Staccare il tubo di uscita (4) dal cilindro principale al cilindro asservito.
5 4. (Facoltativamente) Staccare i cavi del microinterruttore (5) del freno motore.
5. Togliere le viti (6) e (7) di fissaggio del supporto del pedale.
3
6. Estrarre il gruppo pedale e supporto.

4
7
0022CL

SCOMPOSIZIONE
1. Smontare il perno (1) di fissaggio della forcella dello stelo del pedale, la
vite (2), le boccole di articolazione del pedale sul supporto e la molla (3)
3 2 di recupero del pedale.
2. Svitare ed estrarre le viti (4) di fissaggio del cilindro principale.
1 Toglierlo dal supporto.

4
0023CL

ISPEZIONE
Esaminare i seguenti componenti del gruppo pedale e supporto.
- Deformazioni del pedale.
- Molla del pedale allentata.
- Copiglie, perni o rosette deformate.
- Forcella e asta di spinta del cilindro principale deformate.
- Usura eccessiva tra la boccola del pedale e il proprio asse.

CL-6
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 240 HR

Gruppo pedale della frizione e supporto (Cont.)


RICOMPOSIZIONE
Seguire l’ordine inverso a quello della scomposizione, tenendo conto dei
seguenti punti:
Applicare grasso sulle parti mobili e sulla molla di ritorno del pedale del-
la frizione.

Vite di fissaggio dell’articolazione del pedale:


16 ÷ 22 Nm (1,6 ÷ 2,2 kgm)

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


9 ÷ 14 Nm (0,9 ÷ 1,4 kgm)

MONTAGGIO
Seguire l’ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenendo presenti i seguen-
ti punti:
1. Prima di montare il gruppo supporto pedale sul veicolo, regolare la lun-
ghezza dello stelo del cilindro principale, mediante il controdado e la for-
cella, in modo tale che rimanga il gioco seguente:
Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm
2. Dopo aver montato il gruppo e spurgato il circuito della frizione, la corsa
del pedale dovrà essere:
Corsa consentita del pedale della frizione: 156 ÷ 162 mm
Se non si ottengono le specifiche prescritte, vedere “ISPEZIONE E REGO-
LAZIONE - Regolazioni del pedale e del cilindro principale” in questa stes-
sa sezione.

CL-7
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale DD 240 HR

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro principale dalla frizione. Nel caso funzioni male cam-
biare tutto l’insieme.
1. Estrarre il perno dall’asta di spinta (1) e separarla dal cilindro principale
(2).
2. Staccare dal cilindro principale il tubo (3) che lo unisce al cilindro asservi-
4 to e svuotare il liquido.
• Per staccare il tubo dal cilindro asservito utilizzare un chiave per raccordi.
1 Non usare mai una chiave fissa normale o una chiave inglese.
• Quando si stacca il tubo, collocare un recipiente adeguato per raccogliere il liqui-
do della frizione. Si consiglia anche l’uso di stracci per non sporcare i pezzi cir-
2 costanti.

5 3. Staccare dal cilindro principale il manicotto (4) che lo unisce al serbatoio.


3
4. Svitare e togliere i dadi (5) che uniscono il cilindro principale al supporto
0022CL ed estrarre il cilindro principale.

MONTAGGIO
Mettere il cilindro principale della frizione, seguendo l’ordine inverso allo
smontaggio.
Verificare i seguenti punti:
1. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.
2. Registrare l’altezza del pedale della frizione. Consultare “ISPEZIONE E
REGISTRO - Registro del pedale e cilindro principale” in questa stessa
Sezione.

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


9 ÷ 14 Nm (0,9 ÷ 1,4 kgm)

Raccordo per il collegamento del tubo della frizione al cilindro principale:


32 Nm (3,2 kgm)
• Per collegare il tubo, utilizzare la chiave predisposta per raccordi
• Quando si stringe il raccordo, sostenere il tubo con l’altra mano per evitare che
si pieghi.

CL-8
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito DD 240 HR

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro asservito. Cambiare tutto l’insieme nel caso si rilevi un
cattivo funzionamento.
1. Allentare e togliere il raccordo (1) che fissa il tubo (2) di entrata del liqui-
5 do della frizione nel cilindro asservito.
2 2. Allentare e togliere il controdado (3) e il dado sferico (4) di regolazione,
dalla leva di comando della frizione (5).
4
3. Togliere le viti (6) che fissano il cilindro asservito all’involucro della frizio-
ne.
3
4. Togliere il cilindro asservito dall’unità.
1
6

0031CL

MONTAGGIO
Per il montaggio procedere in ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenen-
do conto dei punti seguenti:
1. Collocare il cilindro asservito (1) sul supporto corrispondente, con lo ste-
1 6 5 4 2 lo (2) inserito nell’alloggiamento della leva di comando della forcella della
frizione (3), senza che il dado a testa tonda (4) spinga la forcella.
2. Fissare il cilindro asservito all’involucro della frizione, con la coppia spe-
cificata.

Viti (6) di fissaggio del cilindro asservito:


45 ÷ 50 Nm (4,6 ÷ 5,1 kgm)
3
3. Girare il dado a testa tonda (4) finché lo stelo (2) fuoriesca della quota “B”.

0012CL
In caso contrario regolare di nuovo il controdado e il dado sferico fino ad
ottenere le specifiche riportate.
Quota “A”= 200 ± 1,3 mm
Quota “B”= 122,8 ± 0,6 mm
Quota “C” (Corsa di disinnesto) : = 19,2 mm
4. Serrare il controdado alla coppia specificata.

C Controdado di fissaggio:
24 Nm (2,4 kgm)
E
B 5. Collegare il raccordo e il tubo d’entrata del liquido della frizione al cilindro
asservito.

Raccordo d’entrata del liquido della frizione nel cilindro asservito:


19 Nm (2 kgm)

6. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo


del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.

0002CL

CL-9
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 240 HR

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
1
2. Inserire completamente il centratore (a) nel disco.
• A partire da questo momento, è importante sostenere il peso del disco della fri-
zione.
3. Svitare le viti (1) di fissaggio dello spingidisco della frizione al volano.
• Le viti devono essere svitate a croce e di un giro ciascuna, finché cessi la pres-
sione sul diaframma.

0003CL

4. Togliere lo spingidisco (2) e il disco (3) assieme con l’utensile (a).


2 5. Separare il disco (3) dallo spingidisco (2).

3
0004CL

Ispezione e registro
Prima di realizzare il controllo e la regolazione, lavare tutti i pezzi, eccetto il
gruppo del disco, in un solvente adatto per togliere grasso e sporcizia.

VOLANO
• Esaminare la superficie di contatto del volano e del disco della frizione, cercando
eventuali zone bruciate o scolorite o la presenza di rigature.
• Cambiare il volano se le zone bruciate occupano una superficie considerevole.
• Riparare il volano con carta vetrata fine nel caso si riscontrino piccole superfici
decolorate.
• Cambiare il volano se la superficie presenta molte rigature.
• Verificare l’incurvatura del volano.
• Incurvatura totale permessa: Consultare “BLOCCO CILINDRI - Ispezione” alla
Sezione EM, motore BD.30 Ti, di questo stesso manuale.
• Cambiare il volano qualora dovesse superare l’incurvatura totale permessa.

0300EM

PIATTO DI PRESSIONE
1. Esaminare la superficie di contatto del piatto di pressione e del disco del-
la frizione, alla ricerca di eventuali rigature.
Cambiare il piatto spingidisco se la superficie è molto rigata.
Riparare il piatto di pressione con carta vetrata fine qualora si riscontrino
piccole superfici decolorate.

CL-10
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 240 HR

Ispezione e registro (Cont.)


DISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare che il disco della frizione non sia consumato, sporco di gras-
so, con i rivetti lenti o rotti o le molle di smorzamento snervate.
Se la guarnizione d’attrito è sporca di grasso, sostituire il disco. In questo
caso, controllare che non ci siano perdite d’olio dall’anello di tenuta del
coperchio anteriore della scatola del cambio o dall’anello di tenuta poste-
riore dell’albero motore.
2. Verificare l’usura della guarnizione della guarnizione della frizione.
A Limite di usura dalla superficie della guarnizione alla testa del rivetto:
“A” = 0,3 mm

0005CL

3. Verificare il gioco (1) delle scanalature del disco della frizione.


Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno del disco):
Meno di 0,4 mm
Cambiare il disco della frizione o l’alberino del primario della scatola del
cambio, se il gioco delle scanalature supera i valori specificati.

0010CL

4. Controllare l’incurvatura o eccentricità del disco della frizione, sia se si


monta lo stesso disco sia se si monta un disco nuovo.
Limite di incurvatura massima permessa (lettura totale del comparatore):
Meno di 0,8 mm
Distanza “R” del punto di verifica dell’incurvatura (dal centro del mozzo):
“R” = 114 mm
Cambiare o riparare il disco se l’incurvatura supera i valori specificati.
• Quando si controlla il disco della frizione, non esercitare mai troppa pressione
con le pinze né piegarlo eccessivamente, poiché si corre il rischio di danneg-
R

giarne la guarnizione.
0006CL

5. Verificare che il disco della frizione entri facilmente sul primario della sca-
tola del cambio e che scorra con facilità.

CL-11
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 240 HR

Ispezione e registro (Cont.)


GRUPPO DELLO SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare se gli anelli di spinta (o fulcro) sono danneggiati o consuma-
ti.
Dato che questi non sono visibili dall’esterno, scuotere il gruppo spingi-
disco per controllare se si ode il rumore di qualche pezzo staccato, o dare
leggeri colpi sui rivetti per vedere se il suono indica che qualche anello è
incrinato. In caso affermativo, sostituire il gruppo spingidisco completo
2. Controllare se le punte del diaframma sono consumate.
Se l’usura è eccessiva, cambiare il gruppo dello spingidisco della frizione.
3. Utilizzando un calibro, misurare l’altezza delle punte del diaframma nel
seguente modo:

0008CL

60 mm
a) Collocare lo spingidisco su una base piana (1) intercalando tre rosette
(2) di B mm di spessore, fissandolo con le viti (3).
Queste rosette devono essere uniformemente distribuite sulla zona di
appoggio del piatto spingidisco.
C
Altezza delle rosette B: 7,9÷0,3 mm

b) Misurare l’altezza “C” in vari punti:


Altezza “C” delle punte del diaframma (su un diametro di 60 mm):
37 ÷ 40 mm

B
C

2
0042CL
1 3
4. Regolare la disuguaglianza tra le punte del diaframma usando un utensi-
le adatto.
Differenza d’altezza permessa tra le punte del diaframma:
Minore di 0,5 mm

0011CL

CL-12
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 240 HR

Montaggio
1. Lubrificare con un leggero strato di grasso al litio le scanalature dell’albe-
ro primario della scatola del cambio.
2. Montare il disco e lo spingidisco con l’aiuto del centratore (a).
• Controllare che la guarnizione del disco, il volano e il piatto di pressione siano
a puliti, asciutti e privi di grasso.

0009CL

3. Serrare le viti (1).


1 • Le viti (1) devono essere avvitate a croce ed uniformemente in varie fasi.

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano:


25 Nm (2,6 kgm)

4. Togliere il centratore (a).

0003CL

5. Montare la scatola del cambio sul motore. Consultare la Sezione MT

CL-13
CUSCINETTO DI SPINTA DD 240 HR

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
2. Estrarre dal coperchio dell’albero primario della scatola del cambio, il
gruppo del cuscinetto di spinta.

Ispezione
Controllare se esiste un’usura anormale nelle zone di appoggio della forcella
e del supporto del cuscinetto.
Tenere la pista interna del cuscinetto e ruotare la pista esterna. Sostituire il
cuscinetto di spinta se non gira facilmente e con uniformità.

Montaggio
Prima del montaggio, o durante lo stesso, lubrificare i punti che seguono con
un leggero strato di grasso al litio.
• Questi punti devono essere lubrificati solo con un leggero strato di grasso; se si
applica troppo grasso, scaldandosi passerà al piatto di pressione deteriorando la
guarnizione del disco della frizione.
- Ingrassare le zone di contatto della forcella con il cuscinetto e con il dado
a testa sferica del cilindro asservito.
- Ingrassare le superfici di contatto della forcella di disinnesto e del sup-
porto.
- Ingrassare il coperchio dell’albero primario dove si muove il cuscinetto di
spinta.
- Ingrassare le scanalature dell’albero primario.
1. Montare il gruppo del cuscinetto di spinta sul coperchio dell’albero pri-
mario.

CL-14
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 240 HR

Caratteristiche generali
Veicolo ATLEON 120
Modello 35 45 35 HD 52 GE 56
Motore BD-30 Ti
Scatola del cambio M5-25ES M5 25FS
Frizione DD 240 HR
Comando della frizione Idraulico
Disco della frizione
Diametro esterno MM 242
Spessore mm 8
Superficie d’attrito cm2
508
Cilindro principale
Corsa mm 25,4 ÷ 26,4
Diametro interno mm 15.87
Cilindro asservito
Corsa di disinnes mm 19,2
Diametro interno mm 19
Corsa totale 31,5

CL-15
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 240 HR

Dati tecnici
PEDALE DELLA FRIZIONE Unità: mm

Corsa 156 ÷ 162

Gioco libero massimo ammesso 0.5

DISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm

Limite di usura dalla guarnizione alla testa del ribattino 0.3

Limite massimo di incurvatura 0.8

Distanza “R” dal punto di controllo dell’incurvatura 114

Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno


0.4
del disco)

SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE


Unità: mm
Altezza delle punte del diaframma
37 ÷ 40
(su un diametro di 60 mm)

Differenza permessa tra le punte del diaframma Meno di 0,5

Spessore “B” delle rosette per la misurazione


7,9 ± 0,3
dell’altezza delle punte del diaframma

CILINDRO PRINCIPALE Unità: mm

Corsa dello stelo 25,4 ÷ 26,4

CILINDRO ASSERVITO Unità: mm

Corsa totale 31,5

Coppie di serraggio
Unità: Nm (kgm)

DD 240 HR

Vite e dado di fissaggio articolazione pedale 16 ÷ 22 (1.6 ÷ 2.2)

Viti fissaggio cilindro principale al supporto 9 ÷ 14 (0,9 ÷ 1,4)

Raccordo tubo frizione a cilindro principale 32 (3.2)

Viti fissaggio cilindro asservito 45 ÷ 50 (4.6 ÷ 5.1)

Controdado fissaggio stelo cilindro asservito 24 (2.4)

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano 25 (2.6)

CL-16
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO DD 310 R

La frizione del DD 310 R è del tipo a diaframma, monodisco a secco.


Il disco della frizione è flessibile con molle di smorzamento torsionale.
Il comando della frizione è idraulico e si avvale di un cilindro principale e di
un cilindro asservito, regolabile secondo l’usura del disco della frizione.
Il pedale della frizione incorpora anche un microinterruttore del freno motore
(se il veicolo ne è dotato), che agisce solo quando il pedale si trova in riposo.
Detto microinterruttore inibisce il sistema del freno motore. Per ulteriori
informazioni, vedere “SISTEMA DI SCARICO - Freno Motore” nella sezione
FE.
Questo tipo di frizione a diaframma e autoregistrabile, è di più semplice
manutenzione.

0032CL Schema di funzionamento dello spingidisco INNESTATO

0034CL Schema di funzionamento dello spingidisco DISINNESTATO

CL-17
SISTEMA DELLA FRIZIONE DD 310 R

Circuito della frizione

5÷6 (0,5÷0,6) VITI DI FISSAGGIO SERBATOIO


26 (2,7)
3
15÷18 (1,5÷1,8)
15÷23
17 7
(1,5÷2,3) 15 16
12 ÷ 15 (1,2 ÷ 1,5)

25÷30 (2,6÷3,0)
1
2
10
26 (2,7)
*
26 (2,7)
32 (3,2) 6 24 (2,4) *
19 (2)
4 8
7 ÷ 9 (0,7 ÷ 0,9) 9 13 49 (5)

40 (4,1) *
25÷27 (2,6÷2,8)
40 (4,1)
18 5

14

12 11
*
Nm (kgm)
0030CL
COMPONENTI
1. Pedale della frizione 7. Flessibile 13. Spingidisco della frizione
2. Cilindro principale della frizione 8. Cilindro asservito 14. disco della frizione
3. Serbatoio del liquido della frizione 9. Vite di spurgo 15. Microruttore del freno motore (opzionale)
4. Tubo uscita cilindro principale 10. Leva forcella di comando 16. Finecorsa superiore
5. Flessibile 11. Involucro della frizione 17. Troppopieno
6. Tubo rigido 12. Cuscinetto di spinta 18. Pianale della cabina

* Lubrificare con grasso al litio.

CL-18
ISPEZIONE E REGISTRO DD 310 R

Registro del pedale e cilindro principale


1. Con il pedale a contatto con il finecorsa o la vite del microruttore del fre-
1 no motore- (3), registrare la lunghezza dello stelo del cilindro principale in
3 modo che, rispetto al pedale, resti un gioco libero di circa 0,5 mm.

ER
A Ciò si ottiene svitando il dado (1) che fissa lo stelo alla forcella.
RR RO
CA LIND IPAL Per la registrazione del microinterruttore del freno motore, vedere “SIS-
CI INC
PR TEMA DI SCARICO - Freno motore” nella sezione FE.
2. Stringere nuovamente il dado (1).
2 3. Agire sul finecorsa (2) per ottenere la corsa specificata.
A
ER Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm
ARR AL
C ED
P Corsa del pedale: 156 ÷ 162 mm
0130MA Corsa del cilindro principale: 30 mm

Vite di fine corsa:


15 ÷ 23 Nm (1,5 ÷ 2,3 kgm)

REGOLAZIONE DEL CILINDRO ASSERVITO


Vedi “COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito -
Montaggio” in questa stessa Sezione.

Spurgo del circuito idraulico della frizione


1. Seguire la procedura seguente:
• Durante l’operazione controllare attentamente il livello di liquido nel serbatoio.
• Durante lo spurgo non riutilizzare il liquido estratto.
• Fare attenzione affinché il liquido della frizione non macchi la carrozzeria dato
che rovinerebbe la vernice della stessa.
a. Riempire il serbatoio con il liquido consigliato.
Consultare “COMBUSTIBILE, LUBRIFICANTI E LIQUIDI CONSIGLIATI”
alla Sezione MA di questo stesso Manuale.
b. Collegare un tubo di plastica trasparente alla vite di spurgo dell’aria
del cilindro asservito. Introdurre l’altra estremità del tubo in un reci-
piente pulito che contenga liquido della frizione.
c. Premere a fondo ripetutamente il pedale della frizione.
d. Con il pedale premuto a fondo, svitare la vite di spurgo per permette-
re la fuoriuscita dell’aria.
e. Serrare la vite di spurgo.
f. Rilasciare il pedale del freno fino a farlo ritornare alla posizione origi-
0009ER
nale.
• Se il liquido della frizione contiene aria sarà di colore bianco e le bollicine
saranno visibili.
• Se il liquido della frizione non contiene aria, uscirà dallo spurgatore con un
flusso continuo e privo di bollicine d’aria.
• Aggiungere liquido dei freni e della frizione al serbatoio fino al livello cor-
retto.
g. Ripetere i precedenti passi da (c) a (f), fino a quando dal tubo non esca
liquido privo di bollicine.

CL-19
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 310 R

Gruppo pedale della frizione e supporto


SMONTAGGIO
1. Togliere le guarnizioni inferiori del cruscotto. Vedere “CRUSCOTTO” nella
6 sezione BT.
2. Staccare il tubo (1) che conduce il liquido della frizione dal serbatoio (2) al
1 2 cilindro principale (3) e svuotare il circuito.
3. Staccare il tubo di uscita (4) dal cilindro principale al cilindro asservito.
5
4. (Facoltativamente) Staccare i cavi del microinterruttore (5) del freno motore.
5. Togliere le viti (6) e (7) di fissaggio del supporto del pedale.
3
6. Estrarre il gruppo pedale e supporto.

4
7
0022CL

SCOMPOSIZIONE
3 2
1. Smontare il perno (1) di fissaggio della forcella dello stelo del pedale, la
vite (2), le boccole di articolazione del pedale sul supporto e la molla (3)
1 di recupero del pedale.
2. Svitare ed estrarre le viti (4) di fissaggio del cilindro principale.
Toglierlo dal supporto.

4
0023CL

ISPEZIONE
Esaminare i seguenti componenti del gruppo pedale e supporto:
- Deformazioni del pedale.
- Molla del pedale allentata.
- Copiglie, perni o rosette deformate.
- Forcella e asta di spinta del cilindro principale deformate.
- Usura eccessiva tra la boccola del pedale e il proprio asse.

CL-20
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 310 R

Gruppo pedale della frizione e supporto (Cont.)


RICOMPOSIZIONE
Seguire l’ordine inverso a quello della scomposizione, tenendo conto dei
seguenti punti:
Applicare grasso sulle parti mobili e sulla molla di ritorno del pedale del-
la frizione.

Vite di fissaggio dell’articolazione del pedale:


16 ÷ 22 Nm (1,6 ÷ 2,2 kgm)

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


26 Nm (2,7 Kgm)

MONTAGGIO
Seguire l’ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenendo presenti i seguen-
ti punti:
1. Prima di montare il gruppo supporto pedale sul veicolo, regolare la lun-
ghezza dello stelo del cilindro principale, mediante il controdado e la for-
cella, in modo tale che rimanga il gioco seguente:
Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm

2. Dopo aver montato il gruppo e spurgato il circuito della frizione, la corsa


del pedale dovrà essere:
Corsa consentita del pedale della frizione: 156 ÷ 162 mm
Se non si ottengono le specifiche prescritte, vedere “ISPEZIONE E REGO-
LAZIONE - Regolazioni del pedale e del cilindro principale” in questa stes-
sa sezione.

CL-21
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale DD 310 R

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro principale dalla frizione. Nel caso funzioni male cambiare
tutto l’insieme.
1. Estrarre il perno dall’asta di spinta (1) e separarla dal cilindro principale
(2).
2. Staccare dal cilindro principale il tubo (3) che lo unisce al cilindro asservi-
4 to e svuotare il liquido.
• Per staccare il tubo dal cilindro asservito utilizzare un chiave per raccordi.
1 Non usare mai una chiave fissa normale o una chiave inglese.
• Quando si stacca il tubo, collocare un recipiente adeguato per raccogliere il liqui-
do della frizione. Si consiglia anche l’uso di stracci per non sporcare i pezzi cir-
2 costanti.

5 3. Staccare dal cilindro principale il manicotto (4) che lo unisce al serbatoio.


3
4. Svitare e togliere i dadi (5) che uniscono il cilindro principale al supporto
0022CL ed estrarre il cilindro principale.

MONTAGGIO
Mettere il cilindro principale della frizione, seguendo l’ordine inverso allo
smontaggio.
Verificare i seguenti punti:
1. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.
2. Registrare l’altezza del pedale della frizione. Consultare “ISPEZIONE E
REGISTRO - Registro del pedale e cilindro principale” in questa stessa
Sezione.

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


26 Nm (2,7 kgm)

Raccordo per il collegamento del tubo della frizione al cilindro principale:


32 Nm (3,2 kgm)
• Per collegare il tubo, utilizzare la chiave predisposta per raccordi
• Quando si stringe il raccordo, sostenere il tubo con l’altra mano per evitare che
si pieghi.

CL-22
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito DD 310 R

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro asservito. Cambiare tutto l’insieme nel caso si rilevi un
cattivo funzionamento.
1. Allentare e togliere il raccordo (1) che fissa il tubo (2) di entrata del liqui-
1 6 do della frizione nel cilindro asservito.
2. Allentare e togliere il controdado (3) e il dado sferico (4) di regolazione,
dalla leva di comando della frizione (5).
2 3 3. Togliere le viti (6) che fissano il cilindro asservito all’involucro della
frizione.
4 4. Togliere il cilindro asservito dall’unità.

0009ER

MONTAGGIO
Per il montaggio procedere in ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenen-
do conto dei punti seguenti:
1. Mettere il cilindro asservito (1) nel supporto, con lo stelo (2) introdurlo
1 6 5 4 2 nell’alloggiamento della leva di comando della forcella della frizione (3)
evitando che il dado sferico (4) spinga la leva di comando.
2. Fissare il cilindro asservito all’involucro della frizione, con la coppia spe-
cificata.

Viti (6) di fissaggio del cilindro asservito:


25 ÷ 30 Nm (2,6 ÷ 3 kgm)
3
3. Girare il dado a testa tonda (4) finché lo stelo (2) fuoriesca della quota “B”.

0012CL
Fissare col controdado (5).
Quota “A”=200 mm
Quota “B”=126 mm
Quota “C” (Corsa di disinnesto) = 16 mm
A
Controdado (5):
C 21 ÷ 24,5 Nm (2,1 ÷ 2,5 kgm)
B
4. Collegare il raccordo e il tubo di entrata del liquido al cilindro asservito.

Raccordo d’entrata del liquido della frizione nel cilindro asservito:


19 Nm (2,0 kgm)

4 5. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo


del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.
3
0002CL

CL-23
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 310 R

SMONTAGGIO
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
2. Inserire completamente il centratore (a) nel disco.
1
• A partire da questo momento, è importante sostenere il peso del disco della fri-
zione.
3. Svitare le viti (1) di fissaggio dello spingidisco della frizione al volano.
• Le viti devono essere svitate a croce e di un giro ciascuna, finché cessi la pres-
sione sul diaframma.

0003CL

4. Togliere lo spingidisco (2) e il disco (3) assieme con l’utensile (a).


2 5. Separare il disco (3) dallo spingidisco (2).

3
0004CL

Ispezione e registro
Prima di realizzare il controllo e la regolazione, lavare tutti i pezzi, eccetto il
gruppo del disco, in un solvente adatto per togliere grasso e sporcizia.

VOLANO
• Esaminare la superficie di contatto del volano e del disco della frizione, cercando
eventuali zone bruciate o scolorite o la presenza di rigature.
• Cambiare il volano se le zone bruciate occupano una superficie considerevole.
• Riparare il volano con carta vetrata fine nel caso si riscontrino piccole superfici
decolorate.
• Cambiare il volano se la superficie presenta molte rigature.
• Verificare l’incurvatura del volano.
• Incurvatura totale permessa: Consultare “BLOCCO CILINDRI - Ispezione” alla
Sezione EM, motore B4.40 Ti, di questo stesso manuale.
• Cambiare il volano qualora dovesse superare l’incurvatura totale permessa.

0300EM

PIATTO DI PRESSIONE
1. Esaminare la superficie di contatto del piatto di pressione e del disco del-
la frizione, alla ricerca di eventuali rigature.
Cambiare il piatto spingidisco se la superficie è molto rigata.
Riparare il piatto di pressione con carta vetrata fine qualora si riscontrino
piccole superfici decolorate.

CL-24
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 310 R

Ispezione e registro (Cont.)


DISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare che il disco della frizione non sia consumato, sporco di gras-
so, con i rivetti lenti o rotti o le molle di smorzamento snervate.
Se la guarnizione d’attrito è sporca di grasso, sostituire il disco. In questo
caso, controllare che non ci siano perdite d’olio dall’anello di tenuta del
coperchio anteriore della scatola del cambio o dall’anello di tenuta poste-
riore dell’albero motore.
2. Verificare l’usura della guarnizione della guarnizione della frizione.
A
Limite di usura dalla superficie della guarnizione alla testa del rivetto:
“A” = 0,3 mm

0005CL

3. Verificare il gioco (1) delle scanalature del disco della frizione.


Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno del disco):
Meno di 0,4 mm
Cambiare il disco della frizione o l’alberino del primario della scatola del
cambio, se il gioco delle scanalature supera i valori specificati.

0010CL

4. Controllare l’incurvatura o eccentricità del disco della frizione, sia se si


monta lo stesso disco sia se si monta un disco nuovo.
Limite di incurvatura massima permessa (lettura totale del comparatore):
Meno di 1 mm
Distanza “R” del punto di verifica dell’incurvatura (dal centro del mozzo):
“R” = 148 mm
Cambiare o riparare il disco se l’incurvatura supera i valori specificati.
• Quando si controlla il disco della frizione, non esercitare mai troppa pressione
con le pinze né piegarlo eccessivamente, poiché si corre il rischio di danneg-
R

giarne la guarnizione.
0006CL
5. Verificare che il disco della frizione entri facilmente sul primario della sca-
tola del cambio e che scorra con facilità.

CL-25
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 310 R

Ispezione e registro (Cont.)


GRUPPO DELLO SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare se gli anelli di spinta (o fulcro) sono danneggiati o
consumati.
Dato che questi non sono visibili dall’esterno, scuotere il gruppo spingi-
disco per controllare se si ode il rumore di qualche pezzo staccato, o dare
leggeri colpi sui rivetti per vedere se il suono indica che qualche anello è
incrinato. In caso affermativo, sostituire il gruppo spingidisco completo
2. Controllare se le punte del diaframma sono consumate.
Se l’usura è eccessiva, cambiare il gruppo dello spingidisco della frizione.
3. Utilizzando un calibro, misurare l’altezza delle punte del diaframma nel
seguente modo:

0008CL

69 mm
a) Collocare lo spingidisco su una base piana (1) intercalando tre rosette
(2) di B mm di spessore, fissandolo con le viti (3).
Queste rosette devono essere uniformemente distribuite sulla zona di
appoggio del piatto spingidisco.
C
Altezza delle rosette B:
9±0,3 mm

b) Misurare l’altezza “C” in vari punti:


Altezza “C” delle punte del diaframma (su un diametro di 69 mm):
46,7 ± 2,1 mm

B
C

2
1 3
0042CL

4. Regolare la disuguaglianza tra le punte del diaframma usando un utensi-


le adatto.
Differenza d’altezza permessa tra le punte del diaframma:
Minore di 0,5 mm

0011CL

CL-26
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 310 R

Montaggio
1. Lubrificare con un leggero strato di grasso al litio le scanalature dell’albe-
ro primario della scatola del cambio.
2. Montare il disco e lo spingidisco con l’aiuto del centratore (a).
• Controllare che la guarnizione del disco, il volano e il piatto di pressione siano
a puliti, asciutti e privi di grasso.

0009CL

3. Serrare le viti (1).


1 • Le viti (1) devono essere avvitate a croce ed uniformemente in varie fasi.

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano:


25 ÷ 27 Nm (2,6 ÷ 2,8 kgm)
4. Togliere il centratore (a).
5. Montare la scatola del cambio sul motore. Consultare la Sezione MT

0003CL

CL-27
CUSCINETTO DI SPINTA DD 310 R

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
2. Estrarre dal coperchio dell’albero primario della scatola del cambio, il
gruppo del cuscinetto di spinta.

Ispezione
Controllare se esiste un’usura anormale nelle zone di appoggio della forcella
e del supporto del cuscinetto.
Tenere la pista interna del cuscinetto e ruotare la pista esterna. Sostituire il
cuscinetto di spinta se non gira facilmente e con uniformità.

Montaggio
Prima del montaggio, o durante lo stesso, lubrificare i punti che seguono con
un leggero strato di grasso al litio.
• Questi punti devono essere lubrificati solo con un leggero strato di grasso; se si
applica troppo grasso, scaldandosi passerà al piatto di pressione deteriorando la
guarnizione del disco della frizione.
- Ingrassare le zone di contatto della forcella con il cuscinetto e con il dado
a testa sferica del cilindro asservito.
- Ingrassare le superfici di contatto della forcella di disinnesto e del sup-
porto.
- Ingrassare il coperchio dell’albero primario dove si muove il cuscinetto di
spinta.
- Ingrassare le scanalature dell’albero primario.
1. Montare il gruppo del cuscinetto di spinta sul coperchio dell’albero pri-
mario.

CL-28
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI D 310 R

Caratteristiche generali
Veicolo ATLEON 140
Modello 70 75 80
Motore B4-40 Ti
Scatola del cambio ZF S5 42D
Frizione DD 310 R
Comando della frizione Idraulico
Disco della frizione
Diametro esterno mm 310
Spessore mm 9
Superficie d’attrito cm2
942
Cilindro principale
Corsa mm 30
Diametro interno mm 15.87
Cilindro asservito
Corsa totale mm 31,5
Diametro interno mm 19
Corsa di disinnes 16

CL-29
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 310 R

Dati tecnici
PEDALE DELLA FRIZIONE Unità: mm

Corsa 156 ÷ 162

Gioco libero massimo ammesso 0.5

DISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm

Limite di usura dalla guarnizione alla testa del ribattino 0.3

Limite massimo di incurvatura 1

Distanza “R” dal punto di controllo dell’incurvatura 148

Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno


0.4
del disco)

SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm


Altezza delle punte del diaframma
46,7 ± 2,1
(su un diametro di 69 mm)

Differenza permessa tra le punte del diaframma Meno di 0,5

Spessore “B” delle rosette per la misurazione


9 ± 0,3
dell’altezza delle punte del diaframma

CILINDRO PRINCIPALE Unità: mm

Corsa dello stelo 30

CILINDRO ASSERVITO Unità: mm

Corsa totale 31,5

Coppie di serraggio
Unità: Nm (kgm)

DD 310 R

Vite e dado di fissaggio articolazione pedale 16 ÷ 22 (1.6 ÷ 2.2)

Viti fissaggio cilindro principale al supporto 26 (2,7)

Raccordo tubo frizione a cilindro principale 32 (3,2)

Viti fissaggio cilindro asservito 25 ÷ 30 (2,6 ÷ 3,0)

Controdado fissaggio stelo cilindro asservito 21 ÷ 24.5 (2.1 ÷ 2.5)

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano 25 ÷ 27 (2,6 ÷ 2,8)

CL-30
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO DD 330

La frizione del DD 330 è del tipo a diaframma, monodisco a secco.


Il disco della frizione è flessibile con molle di smorzamento torsionale.
I veicoli equipaggiati con questa frizione possono incorporare due tipi di
comando; comando idraulico o comando idraulico con assistenza pneumati-
ca. Nei veicoli con comando idraulico, il comando della frizione è effettuato
idraulicamente con l’aiuto di un cilindro principale e di un cilindro asservito
autoregistrabile in funzione del consumo del disco della frizione.
Nei veicoli provvisti di comando idraulico con assistenza pneumatica, il
comando della frizione si effettua idraulicamente con l’aiuto di un cilindro
principale attaccato al pedale della frizione; questo cilindro invia pressione ad
una servofrizione idropneumatica che inizia il disinnesto, aggiungendo un’as-
sistenza pneumatica alla pressione idraulica trasmessa del cilindro principa-
le ed aumentando quindi la forza di uscita del liquido idraulico verso il cilin-
dro asservito. Il cilindro asservito riceve questo impulso aumentato e agisce
a sua volta sulla forcella del cuscinetto di spinta. Il cilindro asservito è di tipo
autoregistrabile in funzione del consumo del disco della frizione.
Il pedale della frizione incorpora anche un microinterruttore del freno motore
(se il veicolo ne è dotato), che agisce solo quando il pedale si trova in riposo.
Detto microinterruttore inibisce il sistema del freno motore. Per ulteriori
informazioni, vedere “SISTEMA DI SCARICO - Freno Motore” nella sezione
FE.
Questo tipo di frizione a diaframma e autoregistrabile, è di più semplice
0032CL manutenzione.

Schema di funzionamento dello spingidisco INNESTATO

0034CL Schema di funzionamento dello spingidisco DISINNESTATO

CL-31
SISTEMA DELLA FRIZIONE DD 330

Circuito della frizione


CIRCUITO CON COMANDO IDRAULICO

5÷6 (0,5÷0,6)

Fissaggio serbatoio
3
26 (2,6)
16
15
12÷15 (1,2÷1,5)
40 (4)
7
1
2

26 (2,6)
32 (3,2) 15÷23 (1,5÷2,3)
26 (2,6) 25÷29 (2,6÷3,0)

4 40 (4) 6
20÷29 (2÷3)
20÷29 (2÷3)

17 5 45÷50 (4,6÷5,1)

39 ÷ 44 (4 ÷ 4,5)
13 18 8

* 21÷24,5 (2,1÷2,5)

9 18÷22 (1,8÷2,2)

14 10

12 11
49 ÷ 54 (5 ÷ 5,5)
*
*
Nm (kgm)
0020CL
COMPONENTI

1. Pedale della frizione 7. Flessibile 13. Spingidisco della frizione


2. Cilindro principale della frizione 8. Cilindro asservito 14. disco della frizione
3. Serbatoio del liquido della frizione 9. Forcella di spinta 15. Microruttore del freno motore
4. Tubo uscita cilindro principale 10. Leva di comando della forcella 16. Piastra di ritegno
5. Flessibile 11. Involucro della frizione 17. Pianale della cabina
6. Tubo rigido 12. Cuscinetto di spinta 18. Adattatore

* Lubrificare con grasso al litio.

CL-32
SISTEMA DELLA FRIZIONE DD 330

Circuito della frizione


CIRCUITO CON COMANDO IDRAULICO E ASSISTENZA PNEUMATICA

5÷6 (0,5÷0,6)

3 Fissaggio serbatoio
26 (2,6)
19
15
12÷15 (1,2÷1,5) 40 (4)

7
2 1
15÷23
(1,5÷2,3)
26 (2,6)
16 18
26 (2,6)
32 (3,2)
26 (2,6)
40 (4)
6
4
20÷29 (2÷3)
20 29 (3)
45÷50 (4,6÷5,1)
5 13 21
39 ÷ 44 (4 ÷ 4,5)

** 29 (3)

9
17
10
14
**

8
12 11 49 ÷ 54 (5 ÷ 5,5)
18÷22 (1,8÷2,2)

**
** 21÷24,5 (2,1÷2,5

Nm (kgm)
0013CL
COMPONENTI

1. Pedale della frizione 8. Cilindro asservito 15. Microruttore del freno motore
2. Cilindro principale della frizione 9. Forcella di spinta 16. Servofrizione
3. Serbatoio del liquido della frizione 10. Leva di comando della forcella 17. Flessibile
4. Tubo uscita cilindro principale 11. Involucro della frizione 18. Collegamento pneumatico della servofrizione
5. Flessibile 12. Cuscinetto di spinta 19. Piastra di ritegno
6. Tubo rigido 13. Spingidisco della frizione 20. Pianale della cabina
7. Flessibile 14. disco della frizione 21. Adattatore

* ATLEON.165 (75/95): 88 Nm (9,0 kgm)


ATLEON.165 (120/130/130 BC): 25 Nm (2,6 kgm)
** Lubrificare con grasso al litio.

CL-33
ISPEZIONE E REGISTRO DD 330

Registro del pedale e cilindro principale


1. Con il pedale a contatto con il finecorsa o la vite del microruttore del fre-
1 3 no motore- (3), registrare la lunghezza dello stelo del cilindro principale in
modo che, rispetto al pedale, resti un gioco libero di circa 0,5 mm.
Ciò si ottiene svitando il dado (1) che fissa lo stelo alla forcella.
Per la registrazione del microinterruttore del freno motore, vedere “SIS-
TEMA DI SCARICO - Freno motore” nella sezione FE.
2. Stringere nuovamente il dado (1).
2
3. Agire sul finecorsa (2) per ottenere la corsa specificata.
L
DE
SA E Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm
R A L
CO PED
Corsa del pedale 164 ÷ 170mm
0130MA Corsa del cilindro principale: 26,7 ÷ 27,7 mm

Vite di fine corsa:


15 ÷ 23 Nm (1,5 ÷ 2,3 kgm)

REGOLAZIONE DEL CILINDRO ASSERVITO


Vedi “COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito -
Montaggio” in questa stessa Sezione.

Spurgo del circuito idraulico della frizione


1. Seguire la procedura seguente:
• Durante l’operazione controllare attentamente il livello di liquido nel serbatoio.
Modelli senza servofrizione • Durante lo spurgo non riutilizzare il liquido estratto.

1 • Fare attenzione affinché il liquido della frizione non macchi la carrozzeria dato
che rovinerebbe la vernice della stessa.
a. Riempire il serbatoio con il liquido consigliato.
Consultare “COMBUSTIBILE, LUBRIFICANTI E LIQUIDI CONSIGLIATI”
alla Sezione MA di questo stesso Manuale.
Modelli senza servofrizione:
b. Collegare un tubo de plastica trasparente alla vite di spurgo (1)
dell’aria del cilindro asservito. Introdurre l’altra estremità del tubo in
un recipiente pulito che contenga liquido della frizione.

0009ER
Modelli con servofrizione:
Avviare il motore e attendere che il circuito pneumatico abbia raggiunto la
pressione di funzionamento. Collegare un tubo de plastica alla vite di spurgo
(2) del servosistema della frizione.
Modelli con servofrizione
2 Introdurre l’altra estremità del tubo in un recipiente pulito che contenga
liquido della frizione.
Una volta spurgato il servosistema della frizione, procedere nello stesso
modo con la valvola di spurgo del cilindro asservito.
c. Premere a fondo ripetutamente il pedale della frizione.
d. Con il pedale premuto a fondo, svitare la vite di spurgo per permette-
re la fuoriuscita dell’aria.
e. Serrare la vite di spurgo.
f. Rilasciare il pedale del freno fino a farlo ritornare alla posizione origi-
nale.
0044CL • Se il liquido della frizione contiene aria sarà di colore bianco e le bollicine
saranno visibili.
• Se il liquido della frizione non contiene aria, uscirà dallo spurgatore con un
flusso continuo e privo di bollicine d’aria.
• Aggiungere liquido dei freni e della frizione al serbatoio fino al livello cor-
retto.
g. Ripetere i precedenti passi da (c) a (f), fino a quando dal tubo non esca
liquido privo di bollicine.

CL-34
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 330

Gruppo pedale della frizione e supporto


SMONTAGGIO
1. Togliere le guarnizioni inferiori del cruscotto. Vedere “CRUSCOTTO” nella
6 sezione BT.
2. Staccare il tubo (1) che conduce il liquido della frizione dal serbatoio (2) al
1 2 cilindro principale (3) e svuotare il circuito.
3. Staccare il tubo di uscita (4) dal cilindro principale al cilindro asservito (o
5 servofrizione, in base al comando).
4. (Opzionale) Scollegare i cavi del microruttore (5) del freno motore.
3 5. Togliere le viti (6) e (7) di fissaggio del supporto del pedale.
6. Estrarre il gruppo pedale e supporto.
4
7
0022CL

SCOMPOSIZIONE
3 2
1. Smontare il perno (1) di fissaggio della forcella dello stelo del pedale, la
vite (2), le boccole di articolazione del pedale sul supporto e la molla (3)
1 di recupero del pedale.
2. Svitare ed estrarre le viti (4) di fissaggio del cilindro principale.
Toglierlo dal supporto.

4
0023CL

ISPEZIONE
Esaminare i seguenti componenti del gruppo pedale e supporto.
- Deformazioni del pedale.
- Molla del pedale allentata.
- Copiglie, perni o rosette deformate.
- Forcella e asta di spinta del cilindro principale deformate.
- Usura eccessiva tra la boccola del pedale e il proprio asse.

CL-35
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 330

Gruppo pedale della frizione e supporto (Cont.)


RICOMPOSIZIONE
Seguire l’ordine inverso a quello della scomposizione, tenendo conto dei
seguenti punti:
Applicare grasso sulle parti mobili e sulla molla di ritorno del pedale del-
la frizione.

Vite di fissaggio dell’articolazione del pedale:


16 ÷ 22 Nm (1,6 ÷ 2,2 kgm)

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


26 Nm (2,6 kgm)

MONTAGGIO
Seguire l’ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenendo presenti i seguen-
ti punti:
1. Prima di montare il gruppo supporto pedale sul veicolo, regolare la lun-
ghezza dello stelo del cilindro principale, mediante il controdado e la for-
cella, in modo tale che rimanga il gioco seguente:
Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm
2. Dopo aver montato il gruppo e spurgato il circuito della frizione, la corsa
del pedale dovrà essere:
Corsa consentita del pedale della frizione: 164 ÷ 170 mm
Se non si ottengono le specifiche prescritte, vedere “ISPEZIONE E REGO-
LAZIONE - Regolazioni del pedale e del cilindro principale” in questa stes-
sa sezione.

CL-36
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale DD 330

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro principale dalla frizione. Nel caso funzioni male cam-
biare tutto l’insieme.
1. Estrarre il perno dall’asta di spinta (1) e separarla dal cilindro principale
(2).
2. Staccare dal cilindro principale il tubo (3) che lo unisce al cilindro asservi-
4 to (o alla servofrizione, in base al comando) e svuotare il liquido.
• Per staccare il tubo dal cilindro asservito utilizzare un chiave per raccordi.
1 Non usare mai una chiave fissa normale o una chiave inglese.
• Quando si stacca il tubo, collocare un recipiente adeguato per raccogliere il liqui-
do della frizione. Si consiglia anche l’uso di stracci per non sporcare i pezzi cir-
2 costanti.

5 3. Staccare dal cilindro principale il manicotto (4) che lo unisce al serbatoio.


3
4. Svitare e togliere i dadi (5) che uniscono il cilindro principale al supporto
0022CL ed estrarre il cilindro principale.

MONTAGGIO
Mettere il cilindro principale della frizione, seguendo l’ordine inverso allo
smontaggio.
Verificare i seguenti punti:
1. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.
2. Registrare l’altezza del pedale della frizione. Consultare “ISPEZIONE E
REGISTRO - Registro del pedale e cilindro principale” in questa stessa
Sezione.

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


26 Nm (2,6 kgm)

Raccordo per il collegamento del tubo della frizione al cilindro principale:


32 Nm (3,2 kgm)

• Per collegare il tubo, utilizzare la chiave predisposta per raccordi


• Quando si stringe il raccordo, sostenere il tubo con l’altra mano per evitare che
si pieghi.

CL-37
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Servofrizione DD 330

SMONTAGGIO
• Non scomporre la servofrizione. Cambiare tutto l’insieme nel caso si rilevi un cat-
tivo funzionamento..
1. Allentare e togliere i raccordi (1) e (2) che fissano i tubi d’entrata e d’uscita
del liquido e (3) di alimentazione dell’aria compressa.
2. Svitare le viti che fissano la servofrizione al supporto.

3
0026CL

MONTAGGIO
Montare la servofrizione, seguendo l’ordine inverso rispetto allo smontaggio,
tenendo conto dei punti seguenti:
1. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.

Viti che fissano la servofrizione al supporto:


25 Nm (2,6 kgm)

Tubi per l’entrata e l’uscita del liquido della frizione nel servosistema della fri-
zione:
29 Nm (3 kgm)

Dado per l’entrata d’aria nel servosistema della frizione:


10 ÷ 13 Nm (1,0 ÷ 1,3 kgm)
NOTA:
Collocare la rondella del raccordo per l’entrata d’aria nel servosistema della
frizione come illustrato nell’esploso (vedere pagina CL-33).

CL-38
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito DD 330

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro asservito. Cambiare tutto l’insieme nel caso si rilevi un
cattivo funzionamento.
1 6
1. Allentare e togliere il raccordo (1) che fissa il tubo (2) di entrata del liqui-
3 do della frizione nel cilindro asservito.
2. Allentare e togliere il controdado (3) e il dado sferico (4) di regolazione,
4 dalla leva di comando della frizione (5).
3. Togliere le viti (6) che fissano il cilindro asservito all’involucro della frizio-
2 5 ne.
4. Togliere il cilindro asservito dall’unità.

0024CL COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro asservito

MONTAGGIO
Per il montaggio procedere in ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenen-
do conto dei punti seguenti:
1. Mettere il cilindro asservito (1) nel supporto, con lo stelo (2) introdurlo
1 6 5 4 2 nell’alloggiamento della leva di comando della forcella della frizione (3)
evitando che il dado sferico (4) spinga la leva di comando.
2. Fissare il cilindro asservito all’involucro della frizione, con la coppia spe-
cificata.

Viti (6) di fissaggio del cilindro asservito:


25 ÷ 29 Nm (2,6 ÷ 3 kgm)
3
3. Girare il dado a testa tonda (4) finché lo stelo (2) fuoriesca della quota “B”.
Quota “A”= 218,4 ± 1,3 mm
0012CL
Quota “B”= 129,4 mm
Quota “C” (Corsa di disinnesto) = 18 mm
In caso contrario regolare di nuovo il controdado e il dado sferico fino ad
A
ottenere le specifiche riportate.
C
B Controdado (5):
21 ÷ 24,5 Nm (2,1 ÷ 2,5 kgm)

4. Collegare il raccordo e il tubo di entrata del liquido al cilindro asservito.


5. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.

0002CL

CL-39
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 330

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
1 2. Inserire completamente il centratore (a) nel disco.
• A partire da questo momento, è importante sostenere il peso del disco della
frizione.
3. Svitare le viti (1) di fissaggio dello spingidisco della frizione al volano.
• Le viti devono essere svitate a croce e di un giro ciascuna, finché cessi la pres-
sione sul diaframma.

a
0003CL

4. Togliere lo spingidisco (2) e il disco (3) assieme con l’utensile (a).


2 5. Separare il disco (3) dallo spingidisco (2).

3
0004CL

Ispezione e registro
Prima di realizzare il controllo e la regolazione, lavare tutti i pezzi, eccetto il
gruppo del disco, in un solvente adatto per togliere grasso e sporcizia.

Volano
• Esaminare la superficie di contatto del volano e del disco della frizione, cercando
eventuali zone bruciate o scolorite o la presenza di rigature.
• Cambiare il volano se le zone bruciate occupano una superficie considerevole.
• Riparare il volano con carta vetrata fine nel caso si riscontrino piccole superfici
decolorate.
• Cambiare il volano se la superficie presenta molte rigature.
• Verificare l’incurvatura del volano.
• Incurvatura totale permessa: Consultare “BLOCCO CILINDRI - Ispezione” alla
Sezione EM, motore B6.60 Ti, di questo stesso manuale.
• Cambiare il volano qualora dovesse superare l’incurvatura totale permessa.

0300EM

PIATTO DI PRESSIONE
1. Esaminare la superficie di contatto del piatto di pressione e del disco del-
la frizione, alla ricerca di eventuali rigature.
Cambiare il piatto spingidisco se la superficie è molto rigata.
Riparare il piatto di pressione con carta vetrata fine qualora si riscontrino
piccole superfici decolorate.

CL-40
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 330

Ispezione e registro (Cont.)


DISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare che il disco della frizione non sia consumato, sporco di gras-
so, con i rivetti lenti o rotti o le molle di smorzamento snervate.
Se la guarnizione d’attrito è sporca di grasso, sostituire il disco. In questo
caso, controllare che non ci siano perdite d’olio dall’anello di tenuta del
coperchio anteriore della scatola del cambio o dall’anello di tenuta poste-
riore dell’albero motore.
2. Verificare l’usura della guarnizione della guarnizione della frizione.
A Limite di usura dalla superficie della guarnizione alla testa del rivetto:
“A” = Massimo 1,5 mm

0005CL

3. Verificare il gioco (1) delle scanalature del disco della frizione.


Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno del disco):
Meno di 0,5 mm
Cambiare il disco della frizione o l’alberino del primario della scatola del
cambio, se il gioco delle scanalature supera i valori specificati.

0010CL

4. Controllare l’incurvatura o eccentricità del disco della frizione, sia se si


monta lo stesso disco sia se si monta un disco nuovo.
Limite di incurvatura massima permessa (lettura totale del comparatore):
Meno di 0,6 mm
Distanza “R” del punto di verifica dell’incurvatura (dal centro del mozzo):
“R” = 133,5 mm
Cambiare o riparare il disco se l’incurvatura supera i valori specificati.
• Quando si controlla il disco della frizione, non esercitare mai troppa pressione
con le pinze né piegarlo eccessivamente, poiché si corre il rischio di danneg-
R

giarne la guarnizione.
0006CL

5. Verificare che il disco della frizione entri facilmente sul primario della sca-
tola del cambio e che scorra con facilità.

CL-41
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 330

Ispezione e registro (Cont.)


GRUPPO DELLO SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare se gli anelli di spinta (o fulcro) sono danneggiati o
consumati.
Dato che questi non sono visibili dall’esterno, scuotere il gruppo spingi-
disco per controllare se si ode il rumore di qualche pezzo staccato, o dare
leggeri colpi sui rivetti per vedere se il suono indica che qualche anello è
incrinato. In caso affermativo, sostituire il gruppo spingidisco completo
2. Controllare se le punte del diaframma sono consumate.
Se l’usura è eccessiva, cambiare il gruppo dello spingidisco della frizione.
3. Utilizzando un calibro, misurare l’altezza delle punte del diaframma nel
seguente modo:

0008CL
a) Collocare lo spingidisco su una base piana (1) intercalando tre rosette
69 mm (2) di B mm di spessore, fissandolo con le viti (3).
Queste rosette devono essere uniformemente distribuite sulla zona di
appoggio del piatto spingidisco.
Altezza delle rosette B: 9,4±0,3 mm

C
b) Misurare l’altezza “C” in vari punti:
Altezza “C” delle punte del diaframma (su un diametro di 69 mm)
55,9 ÷ 58,55 mm

B
C

2
1 3
0042CL

4. Regolare la disuguaglianza tra le punte del diaframma usando un utensi-


le adatto.
Differenza d’altezza permessa tra le punte del diaframma:
Minore di 0,5 mm

0011CL

CL-42
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 330

Montaggio
1. Lubrificare con un leggero strato di grasso al litio le scanalature dell’albe-
ro primario della scatola del cambio.
2. Montare il disco e lo spingidisco con l’aiuto del centratore (a).
• Controllare che la guarnizione del disco, il volano e il piatto di pressione siano
a puliti, asciutti e privi di grasso.

0009CL

3. Serrare le viti (1).


1 • Le viti (1) devono essere avvitate a croce ed uniformemente in varie fasi.

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano:


39 ÷ 44 Nm (4 ÷ 4,5 kgm)

4. Togliere il centratore (a).

a
0003CL
5. Montare la scatola del cambio sul motore. Consultare la Sezione MT

CL-43
CUSCINETTO DI SPINTA DD 330

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
2. Estrarre dal coperchio dell’albero primario della scatola del cambio, il
gruppo del cuscinetto di spinta.

Ispezione
Controllare se esiste un’usura anormale nelle zone di appoggio della forcella
e del supporto del cuscinetto.
Tenere la pista interna del cuscinetto e ruotare la pista esterna. Sostituire il
cuscinetto di spinta se non gira facilmente e con uniformità.

Montaggio
Prima o durante il montaggio, lubrificare i punti seguenti con un leggero stra-
to di grasso.
• Questi punti devono essere lubrificati solo con un leggero strato di grasso; se si
applica troppo grasso, scaldandosi passerà al piatto di pressione deteriorando la
guarnizione del disco della frizione.
- Ingrassare le zone di contatto della forcella con il cuscinetto e con il dado
a testa sferica del cilindro asservito.
- Ingrassare le superfici di contatto della forcella di disinnesto e del
supporto.
- Ingrassare il coperchio dell’albero primario dove si muove il cuscinetto di
spinta.
- Ingrassare le scanalature dell’albero primario.
1. Montare il gruppo del cuscinetto di spinta sul coperchio dell’albero
primario.

CL-44
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 330

Caratteristiche generali
Veicolo ATLEON 165
Modello 75 / 75R 95 / 90 R 120 130 130 BC
Motore B6-60 Ti (L)
Scatola del cambio ZF S5 42D
Frizione DD 330
Comando della frizione Idraulico *
Disco della frizione
Diametro esterno mm 325
Spessore mm 9.4 ± 0.3
Superficie d’attrito cm2 979
Cilindro principale
Corsa mm 26.7 ÷ 27.7
Diametro interno mm 22.2
Cilindro asservito
Corsa totale mm 34
Diametro interno mm 28.57
Corsa di disinnes 18

(*) Comando idraulico con assistenza pneumatica (optional).

CL-45
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 330

Dati tecnici
PEDALE DELLA FRIZIONE Unità: mm

Corsa 164 ÷ 170

Gioco libero massimo ammesso 0,5

DISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm

Limite di usura dalla guarnizione alla testa del ribattino Mass. 1,5

Limite massimo di incurvatura 0,6

Distanza “R” dal punto di controllo dell’incurvatura 133,5

Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno


0,5
del disco)

SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm


Altezza delle punte del diaframma
55,9 ÷ 58,55
(su un diametro di 69 mm)

Differenza permessa tra le punte del diaframma Meno di 0,5

Spessore “B” delle rosette per la misurazione


9,4 ± 0,3
dell’altezza delle punte del diaframma

CILINDRO PRINCIPALE Unità: mm

Corsa dello stelo 26,7 ÷ 27,7

CILINDRO ASSERVITO Unità: mm

Corsa dello stelo 34

SERVOFRIZIONE Unità: bar (kg/cm2)

Pneumatico 10 (10,2)
Pressione di lavoro
Idraulico 140 (142,7)

Coppie di serraggio
Unità: Nm (kgm)

DD 330

Vite e dado di fissaggio articolazione pedale 16 ÷ 22 (1,6 ÷ 2,2)

Viti fissaggio cilindro principale al supporto 26 (2,6)

Raccordo tubo frizione a cilindro principale 32 (3,2)

Viti fissaggio cilindro asservito 25 ÷ 29 (2,6 ÷ 3)

Controdado fissaggio stelo cilindro asservito 21 ÷ 24,5 (2,1 ÷ 2,5)

ATLEON-165 (75/95) 88 (9,0)


Dadi fissaggio supporto servofrizione
ATLEON.165 (120/130/130BC) 25 (2,6)

Viti fissaggio servofrizione al supporto 25 (2,6)

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano 39 ÷ 44 (4 ÷ 4,5)

CL-46
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO DD 350 AS

La frizione del DD 350 AS è del tipo a diaframma, monodisco a secco.


Il disco della frizione è flessibile con molle di smorzamento torsionale.
Il comando della frizione si effettua idraulicamente con l’aiuto di un cilindro
principale attaccato al pedale della frizione; questo cilindro invia pressione ad
una servofrizione idropneumatica che inizia il disinnesto idraulicamente e fa
passare l’aria alla servofrizione, producendo un’assistenza pneumatica alla
pressione idraulica trasmessa del cilindro principale, mantenendo costante la
corsa del disinnesto e compensando automaticamente il consumo del disco
della frizione.
Il pedale della frizione incorpora anche un microinterruttore del freno motore
(se il veicolo ne è dotato), che agisce solo quando il pedale si trova in riposo.
Detto microinterruttore inibisce il sistema del freno motore. Per ulteriori
informazioni, vedere “SISTEMA DI SCARICO - Freno Motore” nella sezione
FE.
Questo tipo di frizione a diaframma e autoregistrabile, è di più semplice
manutenzione.

0032CL Schema di funzionamento dello spingidisco INNESTATO

0034CL Schema di funzionamento dello spingidisco DISINNESTATO

CL-47
SISTEMA DELLA FRIZIONE DD 350 AS

Circuito della frizione

18
26 (2,6)
3
17
15÷23 12÷15 (1,2÷1,5) 7
(1,5÷2,3)
40 (4)
6
1
2

26 (2,6)
26 (2,6)
32 (3,2)
40 (4)
52 (5,3)
8 16
4
40 (4)
19
45÷50 (4,6÷5,1)
5
23 (2,3)
29 (3)

* 25 ÷ 31 (2,6 ÷ 3,2)

9 15

14 10 39÷44 (4,0÷4,5)

49 ÷ 54 (5 ÷ 5,5) *
* 13 * 12 11
Nm (kgm)
0021CL
COMPONENTI

1. Pedale della frizione 7. Flessibile 13. Spingidisco della frizione


2. Pompa principale della frizione 8. Servofrizione 14. disco della frizione
3. Serbatoio del liquido della frizione 9. Forcella di spinta 15. Supporto servofrizione
4. Tubo uscita pompa principale 10. Leva di comando della forcella 16. Collegamento pneumatico della servofrizione
5. Flessibile 11. Involucro della frizione 17. Microruttore del freno motore
6. Tubo rigido 12. Cuscinetto di spinta 18. Troppopieno
19. Pianale della cabina
* Lubrificare con grasso al litio.

CL-48
ISPEZIONE E REGISTRO DD 350 AS

Registro del pedale e cilindro principale


1. Con il pedale a contatto con il finecorsa o la vite del microruttore del fre-
1 3 no motore- (3), registrare la lunghezza dello stelo del cilindro principale in
modo che, rispetto al pedale, resti un gioco libero di circa 0,5 mm.
Ciò si ottiene svitando il dado (1) che fissa lo stelo alla forcella.
Per la registrazione del microinterruttore del freno motore, vedere “SIS-
TEMA DI SCARICO - Freno motore” nella sezione FE.
2. Stringere nuovamente il dado (1).
2
L
3. Agire sul finecorsa (2) per ottenere la corsa specificata.
DE
R SA LE Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm
A
CO PED
Corsa del pedale: 124 ÷ 130 mm
0130MA Corsa del cilindro principale: 20,6 ÷ 21,6 mm
Vite di fine corsa:
15 ÷ 23 Nm (1,5 ÷ 2,3 kgm)

REGISTRO DELLA SERVOFRIZIONE


Vedi “COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Servorfizione - Montaggio”
in questa stessa Sezione.

Spurgo del circuito idraulico della frizione


1. Seguire la procedura seguente:
• Durante l’operazione controllare attentamente il livello di liquido nel serbatoio.
• Durante lo spurgo non riutilizzare il liquido estratto.
• Fare attenzione affinché il liquido della frizione non macchi la carrozzeria dato
che rovinerebbe la vernice della stessa.
a. Riempire il serbatoio con il liquido consigliato.
Consultare “COMBUSTIBILE, LUBRIFICANTI E LIQUIDI CONSIGLIATI”
alla Sezione MA di questo stesso Manuale.
Avviare il motore e attendere che il circuito pneumatico abbia raggiunto
la pressione di funzionamento.
b. Collegare un tubo di plastica trasparente alla vite di spurgo (1) dell’a-
ria della servofrizione. Introdurre l’altra estremità del tubo in un reci-
piente pulito che contenga liquido della frizione.
c. Premere a fondo ripetutamente il pedale della frizione.
1
0026CL d. Con il pedale premuto a fondo, svitare la vite di spurgo per permette-
re la fuoriuscita dell’aria.
e. Senza rilasciare il pedale, serrare la vite di spurgo.
f. Rilasciare il pedale del freno fino a farlo ritornare alla posizione origi-
nale.
• Se il liquido della frizione contiene aria sarà di colore bianco e le bollicine
saranno visibili.
• Se il liquido della frizione non contiene aria, uscirà dallo spurgatore con un
flusso continuo e privo di bollicine d’aria.
• Aggiungere liquido dei freni e della frizione al serbatoio fino al livello cor-
retto.
g. Ripetere i precedenti passi da (c) a (f), fino a quando dal tubo non esca
liquido privo di bollicine.

CL-49
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 350 AS

Gruppo pedale della frizione e supporto


SMONTAGGIO
1. Togliere le guarnizioni inferiori del cruscotto. Vedere “CRUSCOTTO” nella
6 sezione BT.
2. Staccare il tubo (1) che conduce il liquido della frizione dal serbatoio (2) al
1 2 cilindro principale (3) e svuotare il circuito.
3. Staccare il tubo di uscita (4) dal cilindro principale alla servofrizione.
5 4. (Opzionale) Scollegare i cavi del microruttore (5) del freno motore.
5. Togliere le viti (6) e (7) di fissaggio del supporto del pedale.
3
6. Estrarre il gruppo pedale e supporto.

4
7
0022CL

SCOMPOSIZIONE
3 2
1. Smontare il perno (1) di fissaggio della forcella dello stelo del pedale, la
vite (2), le boccole di articolazione del pedale sul supporto e la molla (3)
1 di recupero del pedale.
2. Svitare ed estrarre le viti (4) di fissaggio del cilindro principale.
Toglierlo dal supporto.

4
0023CL

ISPEZIONE
Esaminare i seguenti componenti del gruppo pedale e supporto.
- Deformazioni del pedale.
- Molla del pedale allentata.
- Copiglie, perni o rosette deformate.
- Forcella e asta di spinta del cilindro principale deformate.
- Usura eccessiva tra la boccola del pedale e il proprio asse.

CL-50
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Pedale della frizione DD 350 AS

Gruppo pedale della frizione e supporto (Cont.)


RICOMPOSIZIONE
Seguire l’ordine inverso a quello della scomposizione, tenendo conto dei
seguenti punti:
Applicare grasso sulle parti mobili e sulla molla di ritorno del pedale del-
la frizione.

Viti di fissaggio articolazione pedale:


16 ÷ 22 Nm (1,6 ÷ 2,2 kgm)

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


26 Nm (2,6 kgm)

MONTAGGIO
Seguire l’ordine inverso rispetto allo smontaggio, tenendo presenti i seguen-
ti punti:
1. Prima di montare il gruppo supporto pedale sul veicolo, regolare la lun-
ghezza dello stelo del cilindro principale, mediante il controdado e la for-
cella, in modo tale che rimanga il gioco seguente:
Gioco libero massimo ammesso: 0,5 mm

2. Dopo aver montato il gruppo e spurgato il circuito della frizione, la corsa


del pedale dovrà essere:
Corsa consentita del pedale della frizione: 124 ÷ 130mm
Se non si ottengono le specifiche prescritte, vedere “ISPEZIONE E REGO-
LAZIONE - Regolazioni del pedale e del cilindro principale” in questa stes-
sa sezione.

CL-51
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Cilindro principale DD 350 AS

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare il cilindro principale dalla frizione. Nel caso funzioni male cambiare
tutto l’insieme.
1. Estrarre il perno dall’asta di spinta (1) e separarla dal cilindro principale
(2).
2. Staccare dal cilindro principale il tubo (3) che lo unisce alla servofrizione
4 e svuotare il liquido.
• Per staccare il tubo dal cilindro asservito utilizzare un chiave per raccordi.
1 Non usare mai una chiave fissa normale o una chiave inglese.
• Quando si stacca il tubo, collocare un recipiente adeguato per raccogliere il liqui-
do della frizione. Si consiglia anche l’uso di stracci per non sporcare i pezzi cir-
2 costanti.

5 3. Staccare dal cilindro principale il manicotto (4) che lo unisce al serbatoio.


3
4. Svitare e togliere i dadi (5) che uniscono il cilindro principale al supporto
0022CL ed estrarre il cilindro principale.

MONTAGGIO
Mettere il cilindro principale della frizione, seguendo l’ordine inverso allo
smontaggio.
Verificare i seguenti punti:
1. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.
2. Registrare l’altezza del pedale della frizione. Consultare “ISPEZIONE E
REGISTRO - Registro del pedale e cilindro principale” in questa stessa
Sezione.

Viti di fissaggio del cilindro principale al supporto del pedale:


26 Nm (2,6 kgm)

Raccordo per il collegamento del tubo della frizione al cilindro principale:


32 Nm (3,2 kgm)
• Per collegare il tubo, utilizzare la chiave predisposta per raccordi
• Quando si stringe il raccordo, sostenere il tubo con l’altra mano per evitare che
si pieghi.

CL-52
COMANDO IDRAULICO DELLA FRIZIONE - Servofrizione DD 350 AS

Smontaggio e montaggio
SMONTAGGIO
• Non smontare la servofrizione. Cambiare tutto l’insieme nel caso si rilevi un catti-
vo funzionamento.
1. Svitare ed estrarre i raccordi (1) e (2) che fissano i tubi di entrata rispetti-
vamente del liquido e dell’aria compressa, nella servofrizione.
2. Estrarre il parapolvere (3) e svitare il controdado di fissaggio dello stelo
(4).
4
3. Avvitare lo stelo (4) fino a quando smetta di premere sulla leva della fri-
zione (5).
2
4. Estrarre le viti di fissaggio del supporto all’involucro della frizione.
5. Estrarre dall’unità la servofrizione insieme al supporto senza separarli.
• Si potrà separare la servofrizione dal supporto solo in caso di sostituzione della
5 3 servofrizione.
1
0026CL

MONTAGGIO
Montare la servofrizione, seguendo l’ordine inverso rispetto allo smontaggio,
tenendo conto dei punti seguenti:
1. Qualora sia stato smontato, montare il supporto sulla servofrizione senza
stringere.
2 4 1 2. Mettere la servofrizione (1) col supporto nell’unità, con lo stelo (2) intro-
dotto nell’alloggiamento della leva di comando della frizione (3) evitando
che la zona sferica spinga la leva di comando.
3. Fissare il supporto all’unità applicando la coppia specificata.
Dadi di fissaggio supporto servofrizione a involucro della frizione.
39 ÷ 44 Nm (4,0 ÷ 4,5 kgm)
4. Fissare la servofrizione al supporto, senza muovere la leva di comando,
3
applicando la coppia specificata.
Viti fissaggio servofrizione al supporto
0027CL 25 ÷ 31 Nm (2,6 ÷ 3,2 kgm)
5. Avvicinare la zona sferica dello stelo (2) fino a porlo in contatto con la leva
di comando (3) e serrare il controdado (4). Non ci deve essere alcun gio-
co tra la zona sferica dello stelo e la leva.
6. Collegare i tubi di entrata del liquido della frizione e dell’aria alla servofri-
zione.

Raccordo per il tubo di entrata del liquido della frizione:


29 Nm (3,0 kgm)
C
Dado di entrata d’aria nel servosistema della frizione:
10 ÷ 13 Nm (1,0 ÷ 1,3 kgm)
NOTA:
Collocare la rondella del raccordo per l’entrata d’aria nel servosistema della
frizione come illustrato nell’esploso (vedere pagina CL-48).
7. Spurgare d’aria il sistema. Consultare “ISPEZIONE E REGISTRO – Spurgo
del circuito idraulico della frizione” in questa stessa Sezione.
8. Azionare il pedale e verificare che la quota “C” della corsa dello stelo del-
0028CL la servofrizione sia adeguata.
Corsa di disinnesto= 14,2 ÷ 15,2 mm
In caso contrario, graduare il controdado e il dado sferico fino ad ottene-
re la corsa indicata.
Stringere il controdado (4).

CL-53
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 350 AS

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
2. Inserire completamente il centratore (a) nel disco.
1 • A partire da questo momento, è importante sostenere il peso del disco della
frizione.
3. Svitare le viti (1) di fissaggio dello spingidisco della frizione al volano.
• Le viti devono essere svitate a croce e di un giro ciascuna, finché cessi la pres-
sione sul diaframma.

0003CL

4. Togliere lo spingidisco (2) e il disco (3) assieme con l’utensile (a).


2 5. Smontare il disco (3) dallo spingidisco (2).

3
0004CL

Ispezione e registro
Prima di realizzare il controllo e la regolazione, lavare tutti i pezzi, eccetto il
gruppo del disco, in un solvente adatto per togliere grasso e sporcizia.

VOLANO
• Esaminare la superficie di contatto del volano e del disco della frizione, cercando
eventuali zone bruciate o scolorite o la presenza di rigature.
• Cambiare il volano se le zone bruciate occupano una superficie considerevole.
• Riparare il volano con carta vetrata fine nel caso si riscontrino piccole superfici
decolorate.
• Cambiare il volano se la superficie presenta molte rigature.
• Verificare l’incurvatura del volano.
• Incurvatura totale permessa: Consultare “BLOCCO CILINDRI - Ispezione” alla
Sezione EM, motore B6.60 Ti, di questo stesso manuale.

0300EM
• Cambiare il volano qualora dovesse superare l’incurvatura totale permessa.

PIATTO DI PRESSIONE
1. Esaminare la superficie di contatto del piatto di pressione e del disco del-
la frizione, alla ricerca di eventuali rigature.
Cambiare il piatto spingidisco se la superficie è molto rigata.
Riparare il piatto di pressione con carta vetrata fine qualora si riscontrino
piccole superfici decolorate.

CL-54
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 350 AS

Ispezione e registro (Cont.)


DISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare che il disco della frizione non sia consumato, sporco di gras-
so, con i rivetti lenti o rotti o le molle di smorzamento snervate.
Se la guarnizione d’attrito è sporca di grasso, sostituire il disco. In questo
caso, controllare che non ci siano perdite d’olio dall’anello di tenuta del
coperchio anteriore della scatola del cambio o dall’anello di tenuta poste-
riore dell’albero motore.
2. Verificare l’usura della guarnizione della guarnizione della frizione.
A Limite di usura dalla superficie della guarnizione alla testa del rivetto:
“A” = Massimo 0,3 mm

0005CL

3. Verificare il gioco (1) delle scanalature del disco della frizione.


Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno del disco):
Meno di 0,5 mm
Cambiare il disco della frizione o l’alberino del primario della scatola del
cambio, se il gioco delle scanalature supera i valori specificati.

0010CL

4. Controllare l’incurvatura o eccentricità del disco della frizione, sia se si


monta lo stesso disco sia se si monta un disco nuovo.
Limite di incurvatura massima permessa (lettura totale del comparatore):
Meno di 1 mm
Distanza “R” del punto di verifica dell’incurvatura (dal centro del mozzo):
“R” = 157 mm
Cambiare o riparare il disco se l’incurvatura supera i valori specificati.
• Quando si controlla il disco della frizione, non esercitare mai troppa pressione
con le pinze né piegarlo eccessivamente, poiché si corre il rischio di danneg-
R

giarne la guarnizione.
0006CL

5. Verificare che il disco della frizione entri facilmente sul primario della sca-
tola del cambio e che scorra con facilità.

CL-55
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 350 AS

Ispezione e registro (Cont.)


GRUPPO DELLO SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE
1. Controllare se gli anelli di spinta (o fulcro) sono danneggiati o consuma-
ti.
Dato che questi non sono visibili dall’esterno, scuotere il gruppo spingi-
disco per controllare se si ode il rumore di qualche pezzo staccato, o dare
leggeri colpi sui rivetti per vedere se il suono indica che qualche anello è
incrinato. In caso affermativo, sostituire il gruppo spingidisco completo
2. Controllare se le punte del diaframma sono consumate.
Se l’usura è eccessiva, cambiare il gruppo dello spingidisco della frizione.
3. Utilizzando un calibro, misurare l’altezza delle punte del diaframma nel
seguente modo:

0008CL

69 mm
a) Collocare lo spingidisco su una base piana (1) intercalando tre rosette
(2) di B mm di spessore, fissandolo con le viti (3).
Queste rosette devono essere uniformemente distribuite sulla zona di
appoggio del piatto spingidisco.
C
Altezza delle rosette B: 9,4 ± 0,3 mm

b) Misurare l’altezza “C” in vari punti:


Altezza “C” delle punte del diaframma (su un diametro di 69 mm):
51,9 ÷ 55,9 mm

B
C

2
1 3
0042CL

4. Regolare la disuguaglianza tra le punte del diaframma usando un utensi-


le adatto.
Differenza d’altezza permessa tra le punte del diaframma:
Minore di 0,5 mm

0011CL

CL-56
DISCO E SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE DD 350 AS

Montaggio
1. Lubrificare con un leggero strato di grasso al litio le scanalature dell’albe-
ro primario della scatola del cambio.
a 2. Montare il disco e lo spingidisco con l’aiuto del centratore (a).
• Controllare che la guarnizione del disco, il volano e il piatto di pressione siano
puliti, asciutti e privi di grasso.

0009CL

3. Serrare le viti (1).


1 • Le viti (1) devono essere avvitate a croce ed uniformemente in varie fasi.

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano:


23 Nm (2,3 kgm)

4. Togliere il centratore (a).

0003CL
5. Montare la scatola del cambio sul motore. Consultare la Sezione MT

CL-57
CUSCINETTO DI SPINTA DD 350 AS

Smontaggio
1. Smontare la scatola del cambio dal motore. Consultare la Sezione MT.
2. Estrarre dal coperchio dell’albero primario della scatola del cambio, il
gruppo del cuscinetto di spinta.

Ispezione
Controllare se esiste un’usura anormale nelle zone di appoggio della forcella
e del supporto del cuscinetto.
Tenere la pista interna del cuscinetto e ruotare la pista esterna. Sostituire il
cuscinetto di spinta se non gira facilmente e con uniformità.

Montaggio
Prima del montaggio, o durante lo stesso, lubrificare i punti che seguono con
un leggero strato di grasso al litio.
• Questi punti devono essere lubrificati solo con un leggero strato di grasso; se si
applica troppo grasso, scaldandosi passerà al piatto di pressione deteriorando la
guarnizione del disco della frizione.
- Ingrassare le zone di contatto della forcella con il cuscinetto e con il dado
a testa sferica del cilindro asservito.
- Ingrassare le superfici di contatto della forcella di disinnesto e del
supporto.
- Ingrassare il coperchio dell’albero primario dove si muove il cuscinetto di
spinta.
- Ingrassare le scanalature dell’albero primario.
1. Montare il gruppo del cuscinetto di spinta sul coperchio dell’albero
primario.

CL-58
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 350 AS

Caratteristiche generali
Veicolo ATLEON 210
Modello 120/120 R 130 150 137 HD
Motore B6-60 Ti (H)
Scatola del cambio ZF 6S-850
Frizione DD 350 AS
Comando della frizione Idraulico + Assistenza Pneumatica
Disco della frizione
Diametro esterno mm 352
Spessore mm 9,4 ± 0,3
Superficie d’attrito cm2 1349
Cilindro principale
Corsa mm 20,6 ÷ 21,6
Diametro interno mm 22,2
Servofrizione
Corsa totale mm 68
Diametro stantuffo pneumatico mm 65
Diametro stantuffo idraulico mm 25
Corsa di disinnes 14,2 ÷ 15,2

CL-59
CARATTERISTICHE E DATI TECNICI DD 350 AS

Dati tecnici
PEDALE DELLA FRIZIONE Unità: mm

Corsa 124 ÷ 130

Gioco libero massimo ammesso 0.5

DISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm

Limite di usura dalla guarnizione alla testa del ribattino 0,3

Limite massimo di incurvatura 1

Distanza “R” dal punto di controllo dell’incurvatura 157

Gioco massimo tra le scanalature (misurato al bordo esterno


0,5
del disco)

SPINGIDISCO DELLA FRIZIONE Unità: mm


Altezza delle punte del diaframma
51,9 ÷ 55,9
(su un diametro 69 mm)

Differenza permessa tra le punte del diaframma Meno di 0,5

Spessore “B” delle rosette per la misurazione


9,4 ± 0,3
dell’altezza delle punte del diaframma

CILINDRO PRINCIPALE Unità: mm

Corsa dello stelo 20,6 ÷ 21,6

SERVOFRIZIONE Unità: mm

Corsa totale 68

Pneumatico 65
Diametro del cilindro
Idraulico 25

Coppie di serraggio
Unità: Nm (kgm)

DD 350 AS

Vite e dado di fissaggio articolazione pedale 16 ÷ 22 (1,6 ÷ 2,2)

Viti fissaggio cilindro principale al supporto 26 (2,6)

Raccordo tubo frizione a cilindro principale 32 (3,2)

Dadi fissaggio supporto servofrizione 39 ÷ 44 (4,0 ÷ 4,5)

Viti fissaggio servofrizione al supporto 25 ÷ 31 (2,6 ÷ 3,2)

Viti fissaggio spingidisco della frizione al volano 23 (2,3)

CL-60

Potrebbero piacerti anche