Sei sulla pagina 1di 8

La crisi libica

Cosa ha scatenato la guerra in Libia?


Due sono i motivi principali che hanno scatenato la crisi. In primo luogo, le proteste sono partite dalla Cirenaica, una delle tre regioni che, insieme a Tripolitania e Fezzan, compongono il Paese. La Cirenaica da sempre stata la regione pi ostile nei confronti del potere di Gheddafi, non solo perch abitata da trib ostili rispetto a quella da cui proviene il Colonnello, ma perch storicamente diversa per aspetti socio-culturali rispetto alla Tripolitania, regione del potere di Gheddafi. In secondo luogo, c il fatto che il regime del Colonnello ha utilizzato una forza sproporzionata per cercare di arginare le proteste, arrivando, sembra, ad utilizzare lAeronautica per colpire gli insorti, circostanza che ha causato le proteste dellintera Comunit Internazionale ed ha alienato al Colonnello lappoggio di numerosi quadri del suo Governo, alcuni passati dalla parte degli insorti, altri scappati all'estero. A ci si deve aggiungere come tali comportamenti da parte del Rais abbiano causato una profonda spaccatura anche allinterno delle Forze Armate, con numerosi episodi di defezione, derivati, appunto, dal rifiuto di sparare sui propri concittadini.

Le principali trib libiche

Lo schieramento delle trib


Trib di Gheddafi Trib pro Gheddafi Qadhadfa, Warfalla, Zuwayya, Magariha, Zintan

Trib contro Gheddafi Warfalla, Zuwayya, Kargala, Tawajeer, Ramla, Awaqir, Abdiyat Masamir

Stati che appoggiano Gheddafi


Il regime ha potuto contare non solo sui soldati della Guarda Presidenziale e della 32 Brigata comandata dal figlio di Gheddafi, Khamis, ma anche su miliziani provenienti dallestero (si parla, principalmente, di Ciad, Niger e Mali), fedeli al Rais e senza alcun legame tribale o di sangue con la popolazione locale.

Quadro personalit del Consiglio Nazionale di Transizione (CNT)


Nome
Mustafa Abdul Jalil Abdel-Hafidh Ghoga Mahmoud Jibril Ali al-Isawi Ali Tarhouni Omar El-Hariri Abdel Fattah Younis Khalifa Haftar

Posizione
Presidente CNT Vice Presidente e portavoce CNT Premier Governo CNT Ministro degli Esteri Ministro delle Finanze Ministro degli Affari Militari Comandante militare in capo degli insorti Comandante militare

Status politico
Defezionato Opposizione interna Defezionato Defezionato Opposizione estera Opposizione interna Defezionato Opposizione estera

Coalizione internazionale
Francia Gran Bretagna Stati Uniti Italia Belgio Canada Danimarca Norvegia Olanda Spagna Qatar Emirati Arabi Uniti (EAU)

Fonti
Considerazioni politiche e militari sulla crisi in Libia, approfondimento n. 34 maggio 2011, a cura del CeSI (Centro Studi Internazionali) http://recobaerecoba.files.wordpress.com www.33ff.com