Sei sulla pagina 1di 6

L’APPARATO DIGERENTE

La FARINGE E’ un condotto lungo circa 15


cm, posto tra la bocca e
l’esofago.
E’ costituito da una membrana
fibro-elastica rivestita:
• internamente → dalla mucosa
faringea
• esternamente → dai muscoli
faringei
L’APPARATO DIGERENTE
L’ESOFAGO E’ un condotto muscolo-
membranoso lungo circa 25
cm (nell’adulto).
Percorre tutta la gabbia
toracica passando tra la
colonna vertebrale e la
trachea.
Termina con una valvola
chiamata cardias che
permette al cibo di passare
nello stomaco.
L’APPARATO DIGERENTE
Lo STOMACO • E’ un organo cavo sacciforme
situato nella parte sinistra
dell’addome, sotto il diaframma.
• E’ espansibile e si dilata quando si
ingerisce cibo; in un adulto la sua
capacità è di circa 1,5 lt.
• Fondamentalmente si riconoscono
- Due margini :
Sinistro, detto grande curva
Destro, detto piccola curva
- Due orifizi: il cardias ( mette in
comunicazione lo stomaco con
l’esofago) e il piloro ( tra stomaco e
duodeno)
L’APPARATO DIGERENTE

Lo STOMACO
• Si suddivide in tre parti:
- Fondo, è la parte più elevata
- Corpo
- Porzione pilorica
• Funzione principale: continuare la scissione dei cibi
iniziata in bocca e che sarà completata nell’intestino
tenue
• La mucosa gastrica è protetta da uno strato di muco
che la protegge dall’azione irritante dell’acido cloridrico
L’APPARATO DIGERENTE

Lo STOMACO
• I succhi gastrici:
- pepsina → è un enzima che scinde le
proteine; viene attivata dall’acido cloridrico,
- acido cloridrico
-fattore intrinseco → essenziale per
l’assorbimento della Vit. B12 nell’intestino tenue
L’APPARATO DIGERENTE

Lo STOMACO
• A livello dello stomaco si ha la trasformazione
del bolo alimentare in CHIMO
• Dopo aver subito questa trasformazione, da bolo
a chimo, lo stomaco si svuota e il suo contenuto
passa nell’intestino tenue (precisamente nel
duodeno) e si trasforma in CHILO ad opera del
succo pancreatico, del succo enterico e della bile
secreta dal fegato

Potrebbero piacerti anche