Sei sulla pagina 1di 282

FC7xx / FT724

Centrale rivelazione incendio / Terminale


di comando
Uso
IP7

A6V10211076_k_it_IT Building Technologies


2018-08-29 Control Products and Systems
Note redazionali

Note redazionali
Con riserva di verifica delle possibilità di fornitura e di modifiche tecniche.

Non è permesso consegnare a terzi o riprodurre questo documento né la diffusione


e/o la redazione né utilizzarne il contenuto o renderlo comunque noto a terzi senza
la nostra autorizzazione esplicita. Ogni infrazione comporta il risarcimento dei
danni subiti. Sono riservati tutti i diritti derivanti dalla notifica da brevetto, da
modello di utilità o da modello ornamentale.

Emesso da
Siemens Switzerland Ltd.
Building Technologies Division
International Headquarters
Theilerstrasse 1a
CH-6300 Zug
Tel. +41 58 724-2424
www.siemens.com/buildingtechnologies

Edizione: 2018-08-29
ID documento: A6V10211076_k_it_IT

© Siemens Switzerland Ltd, 2008

2 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sommario

1 Informazioni sul presente documento ...................................................... 9


1.1 Documentazione associata ........................................................................11
1.2 Download Center .......................................................................................11
1.3 Termini tecnici e abbreviazioni ...................................................................11
1.4 Storico delle modifiche ...............................................................................12
1.5 Rappresentazione del display nel documento ............................................14
2 Sicurezza .......................................................................................... 15
2.1 Avvertenze di sicurezza .............................................................................15
2.2 Norme di sicurezza relative alla modalità operativa ....................................17
2.3 Norme e direttive osservate .......................................................................19
2.4 Avvertenze di sicurezza informatica ...........................................................19
2.4.1 Direttiva sui PIN ..........................................................................19
2.4.2 Direttiva sulle password ..............................................................19
2.5 Release Notes ...........................................................................................20
3 Esclusione della responsabilità per la cybersicurezza ............................. 21
4 Struttura del pannello di comando ........................................................ 22
4.1 Pannello di comando .................................................................................22
4.1.1 EVAC NL ....................................................................................24
4.1.2 Commutatore a chiave (opzionale) ..............................................25
4.1.3 Tasti standard .............................................................................26
4.1.4 Ulteriori allarmi ............................................................................26
4.2 Pannello di comando con FBP [AU] ...........................................................27
4.3 Display ......................................................................................................30
4.3.1 Visualizzazione normale..............................................................30
4.3.2 Visualizzazione estesa ................................................................31
4.3.3 Visualizzazione vigili del fuoco ....................................................31
4.3.4 Display con finestra ed elenco.....................................................31
4.3.5 Display con finestra e campo di immissione ................................32
4.3.6 Display con finestra e conferma di comando ...............................32
4.4 Softkey ......................................................................................................33
4.5 Tasti di navigazione ...................................................................................34
4.6 Tastiera .....................................................................................................34
4.6.1 Tasto menu.................................................................................35
4.6.2 Tasto 'ok' ....................................................................................35
4.6.3 Tasto 'C' .....................................................................................35
4.7 LED ...........................................................................................................35
4.8 Struttura dei menu .....................................................................................35
4.9 Cerberus-Remote ......................................................................................37
4.10 Cerberus Mobile ........................................................................................38

3 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
5 Funzioni di comando ...........................................................................39
5.1 Selezione e apertura/esecuzione ............................................................... 39
5.2 Scorrimento ............................................................................................... 40
5.3 Visualizzazione della posizione e della lunghezza dell'elenco .................... 40
5.4 Selezione abbreviata ................................................................................. 40
5.5 Preferiti...................................................................................................... 41
5.6 Immissione di numeri e lettere ................................................................... 41
5.7 Modalità di funzionamento Cerberus-Remote............................................. 42
5.8 Modalità di funzionamento Cerberus Mobile ............................................... 43
6 Uso ...................................................................................................44
6.1 Procedura in caso di ALLARME ................................................................. 44
6.2 Procedura di ALLARME PMI con FBP [AU]................................................ 47
6.3 Procedura in caso di guasto....................................................................... 50
6.4 Esclusione / attivazione ............................................................................. 51
6.4.1 Esclusione / attivazione di una zona di rivelatori .......................... 51
6.4.2 Esclusione / attivazione di un rivelatore ....................................... 54
6.4.3 Esclusione temporanea............................................................... 57
6.4.4 Esclusione / attivazione della trasmissione remota
di allarme incendio ...................................................................... 60
6.4.5 Esclusione della valutazione degli allarmi .................................... 63
6.4.6 Disattivazione della valutazione di sabotaggio [DE] ..................... 64
6.5 Abilitazione del login / livello di accesso ..................................................... 65
6.6 Logout da un livello di accesso .................................................................. 65
6.7 Commutazione della modalità di 'Funzionamento presente' /
'Funzionamento assente' ........................................................................... 66
6.8 Modifica della visualizzazione .................................................................... 67
6.8.1 Disattivazione dello stand-by ....................................................... 67
6.8.2 Attivazione / disattivazione della visibilità estesa ......................... 68
6.9 Apertura del menu principale / voce di menu.............................................. 69
6.10 Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali .......................................... 69
6.10.1 Esecuzione di comandi – Nozioni generali ................................... 70
6.10.2 Esecuzione di comandi – orientata all'area .................................. 72
6.10.3 Esecuzione di comandi – orientata alla funzione.......................... 74
6.10.4 Nascondimento della conferma di comando ................................ 74
6.11 Selezione di elementi o di eventi ................................................................ 75
6.11.1 Selezione di eventi ...................................................................... 75
6.11.2 Selezione nella topologia ............................................................ 76
6.11.3 Ricerca di elementi ..................................................................... 78
6.12 Test ........................................................................................................... 81
6.12.1 Test dei rivelatori ........................................................................ 81
6.12.2 Esecuzione del test installazione ................................................. 82
6.12.3 Esecuzione del walk test ............................................................. 82
6.12.4 Test di comando ......................................................................... 82
6.12.5 Test di visualizzazione ................................................................ 84

4 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
6.13 Attivazione / disattivazione / reset ..............................................................85
6.13.1 Attivazione dell'indicatore di allarme (AI) .....................................85
6.13.2 Disattivazione / attivazione delle segnalazioni allarme .................88
6.13.3 Attivare / ripristinare una zona .....................................................89
6.13.4 Attivazione / disattivazione del comando incendio .......................92
6.13.5 Attivazione del comando di evacuazione .....................................94
6.14 Visualizzazione di informazioni ..................................................................96
6.14.1 Interrogazione di contatori allarme / trasmissioni remote .............96
6.14.2 Interrogazione dell'indirizzo IP della 'Stazione'.............................97
6.15 Interrogazione di report ..............................................................................98
6.16 Immissione della configurazione ................................................................99
6.17 Autoconfigurazione di una stazione ..........................................................100
6.18 Autoconfigurazione di una linea ...............................................................101
6.19 Autorizzazione / blocco Cerberus-Remote ...............................................104
6.20 Collegare Cerberus-Remote ....................................................................105
6.21 Creazione del collegamento Cerberus Remote con IP integrato ...............107
6.22 Comando del Cerberus-Remote...............................................................108
6.23 Determinazione della modalità di funzionamento per Cerberus Mobile .....108
6.24 Abilitazione dello smartphone ..................................................................109
6.25 Rimozione dello smartphone ....................................................................110
6.26 Interrogazione / cancellazione della memoria eventi.................................110
6.27 Impostazioni / amministrazione ................................................................111
6.27.1 Cambiare la lingua ....................................................................111
6.27.2 Gestione del PIN.......................................................................112
6.27.3 Impostazione del livello sonoro del cicalino ...............................114
6.27.4 Impostazione della luminosità del display ..................................114
6.27.5 Impostazione di ora e data ........................................................115
6.28 Immissione/modifica di testo dell'utente ...................................................115
6.29 Inserire carta per stampa .........................................................................116
6.30 Disattivazione della stampante.................................................................116
6.31 Visualizzazione della versione .................................................................117
7 Funzioni di sistema ........................................................................... 118
7.1 Nota sulla configurazione dell'impianto rivelazione incendio locale ...........118
7.2 Stato di funzionamento ............................................................................119
7.3 Modalità di funzionamento .......................................................................119
7.3.1 Operatività normale...................................................................119
7.3.2 Esclusione ................................................................................120
7.3.3 Restauro ...................................................................................120
7.4 Operatività normale .................................................................................121
7.5 Test .........................................................................................................122
7.5.1 Test rivelatore ...........................................................................122
7.5.2 Test installazione ......................................................................122
7.5.3 Walk test ...................................................................................123
7.5.4 Test comando ...........................................................................123
7.5.5 Varianti test...............................................................................123
7.6 Esclusione ...............................................................................................124

5 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
7.7 Restauro.................................................................................................. 124
7.8 Livello di accesso e diritti di accesso ........................................................ 125
7.8.1 Finestra di immissione del PIN .................................................. 126
7.8.2 Timeout del livello di accesso .................................................... 126
7.9 Visibilità ................................................................................................... 127
7.9.1 Visibilità stand-by ...................................................................... 127
7.9.2 Visibilità estesa ......................................................................... 128
8 Comandi con livelli d'accesso necessari .............................................. 129
8.1 Gruppo di comandi 'Esclusione/attivazione'.............................................. 129
8.2 Gruppo di comandi 'Test' ......................................................................... 131
8.3 Gruppo di comandi 'Attivazione/disattivazione' ......................................... 133
8.4 Gruppo di comandi 'Information'............................................................... 135
8.5 Gruppo di comandi 'Configurazione' ......................................................... 135
8.6 Gruppo di comandi 'Manutenzione' .......................................................... 136
8.7 Gruppo di comandi 'Report'...................................................................... 138
8.8 Ulteriori comandi...................................................................................... 138
9 Elenco degli elementi ........................................................................ 139
10 Spegnimento .................................................................................... 141
10.1 Piano di comando .................................................................................... 141
10.2 Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di
comando di spegnimento ......................................................................... 145
10.3 Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di
comando di una stazione ......................................................................... 150
10.4 Modalità di funzionamento ....................................................................... 150
10.5 Stati di funzionamento ............................................................................. 151
10.6 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento .......................... 154
10.6.1 Attivazione automatica .............................................................. 154
10.6.2 Attivazione manuale.................................................................. 165
10.6.3 Attivazione manuale con conferma dell'attivazione .................... 175
10.6.4 Tasto di arresto ......................................................................... 185
10.6.5 Pulsante di arresto di emergenza .............................................. 185
10.6.6 Attivazione tramite azionamento del pressostato ....................... 192
10.7 Esclusioni ................................................................................................ 201
10.7.1 Esclusione / attivazione degli attuatori ....................................... 202
10.7.2 Esclusione / attivazione dei comandi antincendio ...................... 203
10.7.3 Esclusione / attivazione delle segnalazioni allarme .................... 204
10.7.4 Esclusione / attivazione dei comandi di apparati esterni ............ 206
10.7.5 Esclusione / attivazione del monitoraggio .................................. 207
10.8 Test di ingressi e uscite ........................................................................... 208
10.8.1 Controllo visivo degli ingressi e delle uscite sulla
scheda di spegnimento ............................................................. 208
10.8.2 Modalità test comando .............................................................. 211
10.8.3 Azionamento di singole uscite sul pannello di comando............. 213

6 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
10.9 Funzioni di sistema ..................................................................................214
10.9.1 Cambio del livello d'accesso sul pannello di
comando di spegnimento ..........................................................214
10.9.2 Selezione della modalità di funzionamento della zona di
spegnimento ............................................................................................216
10.9.3 Disattivazione del cicalino sul pannello di comando di
spegnimento .............................................................................217
10.9.4 Spegnimento / accensione della sirena nella zona di
spegnimento .............................................................................218
10.9.5 Termine del processo di spegnimento .......................................218
10.9.6 Test lampade ............................................................................219
11 Descrizione del sistema..................................................................... 220
11.1 Panoramica .............................................................................................220
11.2 Topologia ................................................................................................223
11.2.1 Albero fisico ..............................................................................223
11.2.2 Albero logico .............................................................................224
11.2.3 Albero comandi .........................................................................228
11.2.4 Struttura operativa ....................................................................230
11.2.5 Albero di rete ............................................................................232
11.2.6 Collegamento con l'albero fisico ................................................233
11.2.7 Associazione funzionale ............................................................234
11.3 Acquisizione ............................................................................................235
11.4 Valutazione..............................................................................................237
11.5 Comando .................................................................................................241
11.5.1 Comando incendio ....................................................................242
11.5.2 Comando evacuazione .............................................................243
11.5.3 Comando di spegnimento con sprinkler .....................................246
11.5.4 Comando di spegnimento con centrale di spegnimento XC10 ...247
11.5.5 Comando portelli .......................................................................248
11.6 Concetto di verifica allarme (AVC) ...........................................................253
11.6.1 Monitoraggio della presenza .....................................................254
11.6.2 Query time ................................................................................254
11.6.3 Esempio di procedura di verifica................................................255
11.6.4 Allarme incendio .......................................................................257
11.7 Concetto di intervento (IC) .......................................................................259
11.7.1 Monitoraggio della presenza .....................................................260
11.7.2 Monitoraggio dell'intervento.......................................................260
11.7.3 Esempio di procedura di intervento ...........................................260
11.7.4 Allarme d'intervento ..................................................................262
11.8 Eventi ......................................................................................................263
11.8.1 Categorie di evento ...................................................................263
11.8.2 Identificazione dello stato di un evento ......................................264
11.8.3 Memoria eventi .........................................................................264
11.8.4 Panoramica dei messaggi .........................................................265

7 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
11.9 Rappresentazione di elenco e tipi di elenco ............................................. 266
11.9.1 Elenchi di eventi........................................................................ 266
11.9.2 Elenchi di elementi .................................................................... 267
11.9.3 Elenchi di selezione .................................................................. 267
11.10 Visualizzazione della versione della stazione e dei dati
di configurazione ..................................................................................... 268
12 Guasti / eliminazione ......................................................................... 269
13 Manutenzione dell'impianto ................................................................ 270
13.1 Consigli per la manutenzione ................................................................... 270
13.2 Apertura della centrale [DE] ..................................................................... 270
Glossario................................................................................................... 271
Indice ...................................................................................................... 276

8 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Informazioni sul presente documento
Documentazione associata
1

1 Informazioni sul presente documento


Obiettivo e scopo
Il presente documento descrive l'utilizzo delle centrali rivelazione incendio e dei
terminali di comando nel sistema di rivelazione incendio FS720. Al lettore vengono
fornite le informazioni necessarie per comprendere la struttura di un impianto
rivelazione incendio, dell'organizzazione del pannello di comando e delle funzioni
all'interno del sistema complessivo. Tale comprensione rende possibile un
comportamento adeguato in caso di incendio e di guasto.

Ambito di validità
Il presente documento è valido per le centrali rivelazione incendio e il terminale di
comando del tipo Fx72x, Introduction Package IP7.

Gruppi di destinatari
Le informazioni contenute nel presente documento sono destinate ai seguenti
gruppi di destinatari:

Gruppo di destinatari Attività Qualifica


Responsabile dell’impianto ● Conformemente a EN 50110-1 'la ● 'Questa persona può essere il
persona che ha la responsabilità proprietario, l’imprenditore, il
complessiva per garantire l’esercizio possessore o una persona
in sicurezza di un impianto elettrico designata che si assume gli obblighi
mediante regole ed organizzazione aziendali.'
della struttura aziendale.' ● 'In caso di necessità, alcuni di
questi doveri associati a tale
responsabilità possono essere
trasferiti ad altre persone. In caso di
impianti complessi o di grandi
dimensioni questa competenza può
essere trasferita anche in relazione
a impianti parziali.'
Personale addetto alla ● Configura il prodotto nel luogo di ● Possiede una formazione
messa in servizio utilizzo in base alle esigenze del specialistica rispondente alla
cliente. funzione e ai prodotti.
● Verificano la funzionalità e prepara il ● Ha frequentato corsi di formazione
prodotto per l'uso da parte per addetti alla messa in funzione.
dell'operatore.
● Cerca e ripara i guasti.
Personale di servizio ● Esegue le fasi di lavorazione volte ● Non viene presupposta alcuna
al corretto azionamento del particolare formazione di base.
prodotto. ● È stato istruito da parte del
personale addetto alla messa in
funzione.
Personale addetto alla ● Esegue tutti i lavori di ● Possiede una formazione
manutenzione manutenzione. specialistica rispondente alla
● Verifica il funzionamento corretto. funzione e ai prodotti.
● Cerca e ripara i guasti.

Lingua sorgente e documento di riferimento


● La lingua sorgente/originale del documento è il tedesco (de).
● La versione di riferimento del presente documento è la versione internazionale
in lingua inglese. La versione internazionale non è localizzata.

9 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Informazioni sul presente documento
1 Documentazione associata

Lingua sorgente e documento di riferimento


● La lingua sorgente/originale del documento è il tedesco (de).
● La versione di riferimento del presente documento è la versione internazionale
in lingua inglese. La versione internazionale non è localizzata.

Identificazione del documento


L'ID del documento è composto nel modo seguente:

Codifica ID Esempi
ID_indice di modifica_lingua_PAESE A6V10215123_a_de_IT
-- = in più lingue o internazionale A6V10215123_a_it_--
A6V10315123_a_--_--

Formato della data


Il formato della data nel documento è conforme alla raccomandazione della norma
internazionale ISO 8601 (formato AAAA-MM-GG).

Convenzioni grafiche
Evidenziazioni nel testo
Nel presente documento le evidenziazioni particolari nel testo sono rappresentate
come segue:

⊳ Presupposto per un'istruzione operativa


1. Istruzione operativa con minimo due operazioni
2.
– Variante, opzione o informazione dettagliata di un'istruzione
operativa
⇨ Risultato intermedio di un'istruzione operativa
⇨ Risultato finale di un'istruzione operativa
● Enumerazioni e istruzioni operative con un’operazione
[➙ X] Rimando a un numero di pagina
'Testo' Citazione, corrispondenza esatta
<Tasto> Denominazione di tasti
> Simbolo di relazione, utilizzato anche per definire le fasi di una
serie separandole tra loro, p.es. 'Barra del menu' > 'Guida' >
'Argomenti della guida'
↑ Testo Identificazione di una voce di glossario

Informazioni e consigli complementari

Il simbolo 'i' contrassegna le informazioni e i consigli integrativi per una procedura


semplificata.

10 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Informazioni sul presente documento
Documentazione associata
1

1.1 Documentazione associata


ID del documento Titolo
008399 Centrale di spegnimento XC10, documentazione tecnica
A6V10210416 Sistema di rivelazione incendio FS720, messa in funzione / manutenzione /
riparazione
A6V10210424 Sistema di rivelazione incendio FS720, configurazione
A6V10217440 Sistema di rivelazione incendio FS720, etichette con scritte
A6V10479789 Sistema di rivelazione incendio FS720, etichette con scritte [AU]
A6V10418718 FXS7224 Cerberus Mobile, messa in funzione

1.2 Download Center


Vari tipi di documenti, come per esempio schede tecniche, istruzioni di montaggio
e testi delle licenze, possono essere scaricati dal seguente indirizzo Internet:
https://siemens.com/bt/download
κ Inserire l'ID del documento nel campo di ricerca.

La pagina iniziale riporta anche informazioni sulle varianti di ricerca e link alle
applicazioni mobili (App) per vari sistemi.

1.3 Termini tecnici e abbreviazioni


Per i termini tecnici e le abbreviazioni si rimanda al capitolo 'Glossario'.

11 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Informazioni sul presente documento
1 Storico delle modifiche

1.4 Storico delle modifiche


La versione del documento di riferimento vale per tutte le lingue nelle quale il
documento di riferimento è tradotto.

La prima edizione di una variante linguistica e/o di una variante paesi può essere
ad esempio la versione 'd' invece che 'a', se il documento di riferimento è già in
questa versione.

La seguente tabella mostra lo storico delle modifiche del presente documento:

Versione Data di edizione Descrizione sintetica


k 2018-08-29 Nuovo:
'Avvertenze di sicurezza informatica [➙ 19]'; 'Direttiva sulle password [➙ 19]'
Rielaborato:
'Comandi con livelli d'accesso necessari [➙ 129]', 'Elenco degli elementi [➙ 139]',
'Inserire carta per stampa [➙ 116]'
j 2018-06-25 Edizione per IP7
Nuovo:
'Spegnimento [➙ 141]', 'Direttiva sui PIN [➙ 19]'
Rielaborato:
'Gruppo di comandi 'Esclusione/attivazione' [➙ 129]', 'Gruppo di comandi
'Attivazione/disattivazione' [➙ 133]', 'Esclusione della valutazione degli allarmi
[➙ 63]': 'Zona XC10' cancellato, 'Pannello di comando [➙ 22]', 'Comando
evacuazione [➙ 243]', 'Gestione del PIN [➙ 112]', 'Cerberus Mobile [➙ 38]'
i 2015-12-15 Edizione per IP6
Nuovo:
Interrogazione dell'indirizzo IP della 'Stazione'
Pannello di comando con FBP [AU]
Procedura di ALLARME PMI con FBP [AU]
Voci del glossario contrassegnate nel testo con '↑'
Comando portelli
Esclusione di responsabilità in materia di cybersicurezza
Rielaborato:
Capitolo 'Disattivazione / attivazione delle segnalazioni allarme' adattato per PMI
con FBP [AU], aggiornamento dei documenti referenziati, nel capitolo 'Modalità di
funzionamento Cerberus-Remote' inserite informazioni sulla configurazione della
modalità di funzionamento permanente, nel capitolo 'Cambio della lingua' inserite
informazioni sulla lingua preferita e sul suo mantenimento dopo il riavvio,
avvertenze di sicurezza e indicazioni di avvertimento aggiornate nel capitolo
'Esclusione / Attivazione' e nei sottocapitoli, nel capitolo 'Gestione dei PIN'
inserite informazioni sulla configurazione dei PIN nell'Engineering Tool, nei
capitoli 'Esecuzione del test installazione' e 'Test installazione' inserite
informazioni sulle zone di pulsanti manuali e sul comportamento di lampeggio
dell'indicatore di allarme interno, nei capitoli 'Esecuzione del test dei rivelatori' e
'Test dei rivelatori' inserite informazioni sulla validità del test per tutti i tipi di zone
di rivelatori, gruppi di comandi 'Informazioni' e 'Manutenzione' aggiornati, aggiunto
simbolo # nel cap. Identificazione dello stato di un evento
h 2014-02-10 Aggiornati i capitoli 'Comandi con livelli d'accesso necessari' e 'LED'

12 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Informazioni sul presente documento
Storico delle modifiche
1

Versione Data di edizione Descrizione sintetica


g 2013-11-14 Edizione per IP5
Modificato il formato della data conformemente a ISO 8601
Nuovo:
Gestione del PIN
Cerberus Mobile
Modalità di funzionamento Cerberus Mobile
Determinazione della modalità di funzionamento per Cerberus Mobile
Abilitazione dello smartphone
Rimozione dello smartphone
Interrogazione del periodo di esclusione
Promemoria di scadenza per esclusione temporanea
Interrogazione di report
Gruppo di comandi 'Report'
Rielaborato:
'Esclusione temporanea' per livello 'Zona' e 'Rivelatore', 'Sovrapilotaggio in caso
di impostazioni diverse' in 'Esclusione temporanea', avvisi su 'Esclusione
temporanea' in 'Esclusione / attivazione zona di rivelatori' ed 'Esclusione /
attivazione rivelatori', struttura del menu, avvisi sulla license key, uso di Cerberus-
Remote con tastiera del PC, preconfigurazione specifica in base al paese per
'Comando contatore', 'Comandi con livelli d'accesso necessari'
f 10.2012 Correzione per l'esclusione temporanea di un 'Zona'
e 8.2012 Edizione IP4
Rielaborato: Interrogazione contatore allarme, gruppo di comandi 'Information'
Comandi rielaborati, capitolo del test rielaborato, 'Walk test' nuovo, indicazione
sul volume del cicalino in conformità a EN 54-2 par. 12.10.2
d 07.2010 Edizione MP3.0 XS:
Storico delle modifiche ridefinito e uniformato, GAP nuovo, stazione router nuova,
CAP rimosso, comandi rielaborati, glossario rielaborato, nuovo capitolo:
"Cambiare la lingua"
c 03.2009 Modifiche in Comandi
b 10.2008 Allarme sabotaggio nuovo
a 07.2008 Prima edizione

13 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Informazioni sul presente documento
1 Rappresentazione del display nel documento

1.5 Rappresentazione del display nel documento


Il display della centrale rivelazione incendio e dei terminali di comando è
rappresentato nel presente documento, tranne che in alcune eccezioni, sotto forma
di tabelle.
Le differenze tra l'originale e la rappresentazione tabellare sono raffigurate a titolo
di esempio nelle seguenti figure:

Figure 1: Display con finestra e barra

Menù principale Livel.accesso 3


Esce con <C>
Sommario messaggi (1) Ricerca elemento (5)
Funzioni (2) Memoria eventi (6)
Favoriti (3) Login/logout (7)
Topologia (4) Settaggi/amministraz. (8)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

Rappresentazione tabellare: Display senza finestra

Selezionare categoria di
elemento
Zona (1)
Sezione (2)
Area (3)
Sirena (4)
Canale fisico (5)

Rappresentazione tabellare: Finestra 'Selezionare categoria di elemento' senza


barre

La rappresentazione tabellare presenta le seguenti fondamentali


differenze rispetto all'originale:
● Tipo e rappresentazione dei caratteri (non invertita)
● Finestre raffigurate separatamente senza sfondo del display
● Nessuna barra a raffigurazione della posizione e della lunghezza dell'elenco
● Nessuna cornice per la selezione

14 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sicurezza
Avvertenze di sicurezza
2

2 Sicurezza

2.1 Avvertenze di sicurezza


Al fine di proteggere le persone e i beni materiali è necessario rispettare le
avvertenze di sicurezza.
Le avvertenze di sicurezza presenti in questo documento contengono i seguenti
elementi:
● Simbolo di pericolo
● Segnalazione
● Tipo e fonte del pericolo
● Conseguenze in caso di sopraggiunto pericolo
● Provvedimenti o divieti per evitare il pericolo

Simbolo di pericolo
Questo è il simbolo di pericolo. Mette in guardia dai pericoli di infortunio.
Seguire tutti i provvedimenti contrassegnati con questo simbolo per evitare
infortuni o morte.

Ulteriori simboli di pericolo


Questi simboli indicano un pericolo generale, il tipo di pericolo o possibili
conseguenze, provvedimenti e divieti come mostrato a titolo d'esempio nella
seguente tabella:

Pericolo generale Atmosfera esplosiva

Tensione/scossa elettrica Luce laser

Batteria Calore

Segnalazione
La segnalazione classifica il pericolo come definito nella seguente tabella:

Segnalazione Livello di pericolo


PERICOLO 'PERICOLO' contrassegna una situazione pericolosa che, se non evitata, provoca
immediatamente la morte o gravi lesioni.
AVVERTENZA 'AVVERTENZA' contrassegna una situazione pericolosa che, se non evitata, può
provocare la morte o gravi lesioni.
ATTENZIONE 'ATTENZIONE' contrassegna una situazione pericolosa che, se non evitata, può
provocare lesioni di lieve o media entità.

AVVISO 'AVVISO' contrassegna una possibile situazione dannosa o un possibile danno


materiale che possono verificarsi in seguito a una mancata osservanza.
La parola 'AVVISO' non è connessa a possibili lesioni personali.

15 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sicurezza
2 Avvertenze di sicurezza

Rappresentazione relativa al pericolo di infortunio


Le indicazioni relative al pericolo di infortunio sono rappresentate nel modo
seguente:

AVVERTENZA
Tipo e fonte del pericolo
Conseguenze in caso di sopraggiunto pericolo
● Provvedimenti/divieti per evitare il pericolo

Rappresentazione relativa al possibile danno materiale


Le indicazioni relative al possibile danno materiale sono rappresentate nel modo
seguente:

AVVISO
Tipo e fonte del pericolo
Conseguenze in caso di sopraggiunto pericolo
● Provvedimenti/divieti per evitare il pericolo

16 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sicurezza
Norme di sicurezza relative alla modalità operativa
2

2.2 Norme di sicurezza relative alla modalità operativa


Norme, disposizioni e leggi nazionali
I prodotti Siemens vengono sviluppati e prodotti secondo le norme di sicurezza
europee e internazionali pertinenti esistenti in materia. Qualora, presso la sede di
utilizzo, si applichino ulteriori norme di sicurezza locali o nazionali o leggi in
materia di progettazione, montaggio, installazione, esercizio e smaltimento del
prodotto, esse dovranno essere osservate in aggiunta alle norme di sicurezza
riportate all'interno della documentazione sul prodotto.

Installazioni elettriche

AVVERTENZA
Tensione elettrica
Scossa elettrica
● Gli interventi agli impianti elettrici possono essere eseguiti solo da un
elettricista specializzato con debita formazione oppure da personale
addestrato sotto la direzione e la sorveglianza di un elettricista specializzato,
nel rispetto delle norme elettrotecniche.

● Se possibile, togliere la tensione ai prodotti su cui si effettuano operazioni di


messa in funzione, di manutenzione o di riparazione.
● Proteggere le zone scollegate dalla rete elettrica contro la riattivazione
involontaria.
● Identificare le morsettiere ausiliarie con una tensione indotta esterna con una
targhetta di segnalazione 'PERICOLO tensione esterna'.
● Portare separatamente le linee di alimentazione ai prodotti e proteggerle con
un fusibile specifico, contrassegnato in modo univoco.
● All'esterno dell'apparecchiatura, montare un dispositivo di sezionamento
facilmente accessibile a norma IEC 60950-1.
● Effettuare la messa a terra secondo le norme di sicurezza locali.

ATTENZIONE
Inosservanza delle seguenti norme di sicurezza
Pericolo di danni alle persone e alle cose
● Attenersi alle seguenti norme di sicurezza.

● L'installazione richiede conoscenze elettrotecniche specialistiche.


● L'installazione può essere effettuata esclusivamente da personale
specializzato.
Un'installazione impropria può rendere inefficaci norme di sicurezza elettriche,
senza che ciò sia rilevabile da persone non specializzate.

17 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sicurezza
2 Norme di sicurezza relative alla modalità operativa

Montaggio, installazione, messa in funzione e manutenzione


● Qualora si rendano necessari ausili, come ad esempio una scala, occorre
accertarsi che si tratti di strumenti sicuri e adeguati per il rispettivo lavoro.
● All'avvio della centrale rivelazione incendio, assicurare che non possano
verificarsi condizioni di instabilità.
● Assicurare che vengano osservati tutti i punti nella sezione sottostante 'Test e
verifica della funzionalità dei prodotti'.
● I comandi possono essere riportati alla funzione normale solo dopo che il test e
la verifica della funzionalità dei prodotti è stato completato e l'impianto viene
consegnato al cliente.

Test e verifica della funzionalità dei prodotti


● Prevenire le attivazioni accidentali della trasmissione remota.
● In occasione dei test agli impianti di un edificio o quando si azionano apparati
di altre ditte, è necessario collaborare con le persone responsabili.
● Quando vengono attivati i comandi antincendio a scopo di test, è necessario
assicurare che non si infortuni nessuno e che non si verifichino danni agli
impianti dell'edificio. È necessario osservare le seguenti istruzioni:
– Per il comando utilizzare il potenziale corretto che di norma è quello
dell'impianto dell'edificio.
– Verificare i comandi soltanto fino all'interfaccia (relè con possibilità di
blocco).
– Accertarsi che vengano attivati soltanto i comandi da testare.
● Prima di procedere alla verifica delle segnalazioni allarme, informare le
persone e mettere in conto possibili reazioni di panico.
● Informare le persone della possibilità di una conseguente formazione di nebbia
e insorgenza di rumore.
● Prima di una trasmissione remota di prova, informare i rispettivi punti di
ricezione guasti e di allarme.

Modifiche alla configurazione progettuale del sistema e ai prodotti


Eventuali modifiche all'impianto e a singoli prodotti possono causare guasti,
malfunzionamenti e rischi per la sicurezza. Per modifiche o integrazioni è
necessario richiedere un consenso scritto presso Siemens e presso le autorità
preposte alla sicurezza.

Componenti e ricambi
● I componenti e i ricambi devono essere conformi ai requisiti tecnici definiti da
Siemens. Utilizzare solo prodotti prescritti o raccomandati da Siemens.
● I fusibili devono disporre delle caratteristiche prescritte.
● Tipi di batteria non idonei e la sostituzione impropria di batterie possono
provocare il rischio di esplosione. Utilizzare esclusivamente lo stesso tipo di
batteria, oppure uno equivalente a quello consigliato da Siemens.
● Le batterie devono essere smaltite in ottemperanza alle norme ambientali.
Rispettare le direttive e norme nazionali.

18 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sicurezza
Norme e direttive osservate
2

Inosservanza delle norme di sicurezza


I prodotti Siemens sono stati progettati per l'uso conforme alla destinazione e
testati prima della consegna allo scopo di accertarne il perfetto funzionamento.
Siemens declina qualsiasi responsabilità per lesioni personali o danni materiali
causati dal cattivo uso o dall'inosservanza delle istruzioni o delle indicazioni di
avvertimento riportate all'interno della documentazione. Ciò vale in particolare per i
seguenti danni:
● Danni a persone o a cose derivanti dall'uso improprio e dall'applicazione errata
● Danni a persone o a cose derivanti dall'inosservanza di informazioni relative
alla sicurezza riportate nella documentazione o sul prodotto
● Danni a persone o a cose derivanti dalla mancata o scorretta esecuzione degli
interventi di manutenzione

2.3 Norme e direttive osservate


È possibile ottenere una lista aggiornata delle norme e delle direttive osservate
presso il proprio referente Siemens.

2.4 Avvertenze di sicurezza informatica

2.4.1 Direttiva sui PIN


Con il Personal Identification Number (PIN) è possibile effettuare il login al sistema
e abilitare un 'Livello di accesso'.
● In generale i PIN preimpostati devono essere modificati durante o direttamente
dopo l'installazione.
● In base ai requisiti di sicurezza informatica di Siemens ogni PIN deve essere di
8 cifre.
● La possibile creazione o modifica di un PIN a opera dei tecnici del servizio di
assistenza, con riduzione del numero di cifre, è espressamente sconsigliata e
deve essere documentata.

Vedere anche:
1 Gestione del PIN [➙ 112]

2.4.2 Direttiva sulle password


● In generale le password preimpostate devono essere modificate durante o
subito dopo l'installazione.
● Un password dovrebbe essere costituita da lettere maiuscole e minuscole,
caratteri speciali e numeri. Si dovrebbero utilizzare almeno due tipi di caratteri
tra quelli citati.
Per maggiori informazione sulle direttive in materia di password, si rimanda al
documento A6V101039439, vedere capitolo 'Documentazione associata'.

19 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Sicurezza
2 Release Notes

2.5 Release Notes


È possibile che esistano limitazioni relative alla configurazione o all'impiego di
apparati in un impianto rivelazione incendio con una determinata versione di
firmware.

AVVERTENZA
Rivelazione incendio limitata o mancante
Danni a persone e danni materiali in caso di incendio.
● Leggere le 'Release Notes', prima di progettare o configurare un impianto
rivelazione incendio.
● Leggere le 'Release Notes', prima di effettuare un aggiornamento firmware di
un impianto rivelazione incendio.

AVVISO
Progettazione e/o configurazione errate
Nessun adempimento delle norme e disposizioni in materia.
Nessun collaudo dell'impianto rivelazione incendio per la messa in funzione.
Spese supplementari a causa nella necessità di una nuova progettazione e/o
configurazione.
● Leggere le 'Release Notes', prima di progettare o configurare un impianto
rivelazione incendio.
● Leggere le 'Release Notes', prima di effettuare un aggiornamento firmware di
un impianto rivelazione incendio.

20 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Esclusione della responsabilità per la cybersicurezza
3

3 Esclusione della responsabilità per la


cybersicurezza
Siemens offre una gamma di prodotti, soluzioni, sistemi e servizi con funzioni di
sicurezza che supportano il funzionamento sicuro di impianti, sistemi, macchine e
reti. Nel settore delle tecnologie per gli edifici la proposta comprende sistemi per
automazione e gestione centralizzata degli impianti tecnici, protezione antincendio,
gestione della sicurezza e sistemi di sicurezza fisici. Per proteggere gli impianti, i
sistemi, le macchine e le reti dalle minacce online, è necessario implementare e
tenere costantemente aggiornato un concetto di sicurezza olistico che sia
conforme all’ultimo stato dell’arte. La gamma di Siemens costituisce solo un
componente di tale concetto.
Lei ha la responsabilità di impedire l’accesso non autorizzato ai suoi impianti,
sistemi, macchine e reti, che dovrebbero essere collegati solo a una rete o a
Internet, se e nella misura in cui la connessione è necessaria e sono presenti
presidi di sicurezza adeguati (come p.es. firewall o segmentazione della rete). Si
devono inoltre osservare le raccomandazioni di sicurezza di Siemens. Per
maggiori informazioni è possibile contattare il rispettivo referente presso Siemens,
oppure consultare il nostro sito web
https://www.siemens.com/global/en/home/company/topic-areas/future-of-
manufacturing/industrial-security.html.
La gamma di Siemens viene costantemente perfezionata allo scopo di migliorare la
sicurezza. Siemens raccomanda vivamente di applicare gli aggiornamenti non
appena sono disponibili e di utilizzare sempre le ultime versioni. Se si utilizzano
versioni che non sono più supportate, oppure se non vengono applicati gli ultimi
aggiornamenti, può aumentare il rischio di minacce online. Siemens raccomanda
vivamente di seguire le raccomandazioni di sicurezza relative alle più recenti
minacce in materia, ai patch e alle misure correlate, che sono pubblicate anche in
https://www.siemens.com/cert/en/cert-security-advisories.htm.

21 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Pannello di comando

4 Struttura del pannello di comando

4.1 Pannello di comando


Tutte le ↑ stazioni (centrale rivelazione incendio o terminale di comando)
dispongono di un'unità di comando integrata. L'unità di comando contiene il
↑ pannello di comando mediante il quale è possibile controllare l'impianto
rivelazione incendio. Tutte le informazioni essenziali provenienti dall'impianto di
rivelazione incendio vengono mostrate spontaneamente sul pannello di comando o
possono essere richiamate in esso.

1 Indicatore di allarme ● Luce rossa in caso di allarme


2 Display ● Visualizzazione eventi, per es. tipo, luogo e stato dell'evento
● Visualizzazione menu, elemento e comando
● Possibilità di visualizzazione istruzioni operative in caso di allarme
3 Tasti di navigazione ● Per la navigazione nel display in caso ad es. di selezione menu e
comandi e scorrimento in elenchi.
4 Tastierino con tasti menu, OK ● Tastiera per inserimento PIN (password), selezione rapida (menu),
e Cancel inserimento di indirizzo (ID elemento), parametri e testo cliente
● Il tasto menu apre menu principale
● Con il tasto <ok> è possibile eseguire un comando selezionato o
aprire una voce di menu. Nelle finestre con campo di inserimento, il
tasto <ok> sposta il cursore sulla voce successiva.
● Con il tasto Cancel <C> è possibile interrompere qualsiasi
operazione di comando e chiudere un elenco o una finestra aperta.

22 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Pannello di comando
4

5 Area di installazione opzioni ● Stampante


● EVAC [NL]
● LED

6 Commutatore a chiave ● Con il commutatore a chiave è possibile abilitare un livello


(opzionale) d'accesso.
● Il livello di accesso raggiungibile è configurabile.
● Il commutatore a chiave ha due posizioni: On (posizione
orizzontale), Off (posizione verticale)
7 Tasto <Device di allarme> ● Disattiva le ↑ segnalazioni allarme in caso di allarme (password
necessaria)
8 LED guasto sistema (giallo) ● Luce gialla accesa in presenza di un'anomalia di sistema
9 LED funzionamento (verde) ● Luce verde accesa durante il funzionamento
A Tasto <Allarmi successivi> ● Azionando il <Allarmi successivi> si apre l'elenco di eventi
'ALLARMI'.
● Se l'elenco di eventi 'ALLARMI' è già aperto, <Allarmi successivi> ha
la funzione del tasto <▼> e, in caso di conferma, passa all'evento di
allarme successivo.
S Softkey 1 – 3 ● Le softkey sono tasti con i quali è possibile eseguire funzioni
visualizzate nei tre campi della riga delle softkey del display.
● Questi tre campi neri contengono le denominazioni delle funzioni in
caratteri bianchi.
● Le funzioni delle softkey possono cambiare a seconda della
situazione e del rispettivo contenuto del display.
● Alle softkey 1 e 2 sono assegnate le rispettive funzioni principali.
X Tasti standard <Tacitazione ● <Tacitazione buzzer> esclude il cicalino.
buzzer>, <Tacitazione>, ● <Tacitazione> conferma tutti gli eventi acquisibili. Conferma la
<Ripristino>, <Esclusione presenza (↑ AVC, ↑ IC). Disattiva il cicalino e la sirena interna.
ritardo allarme>, <Presente>
● <Ripristino> esegue il reset di tutti gli eventi ripristinabili (password
necessaria).
● <Esclusione ritardo allarme> disattiva il ritardo dell'allarme per tutti
gli eventi. In caso di allarme viene immediatamente attivata la
trasmissione remota o l'allarme globale.
● <Presente> commuta tra le modalità di funzionamento 'Presente' e
'Assente' (password necessaria). Apre l'elenco degli eventi in caso di
stato misto (↑ visibilità su più ↑ aree con diversa impostazione
'Presente' e 'Assente').
k1 Tasti configurabili con LED ● Questi due tasti possono essere configurati ad esempio con le
seguenti funzioni: Visualizzazione 'Contatore VdS' o 'Esclusione
zona di rivelatori'.
k2 LED configurabili ● Liberamente configurabile per la visualizzazione di eventi o stati

Per dotare il pannello di comando di diciture è possibile inserire etichette con


scritte.
Un apposito modello è reperibile nel documento A6V10217440. Vedi capitolo
'Documentazione associata'.

23 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Pannello di comando

4.1.1 EVAC NL

Ontruimingsalarm b
Bedrijf
a Uitgeschakeld c
1 Totaal Storing
Alarm d
Zoemer Zone 1 7
2 uit

3 Zone 2

4 Zone 3

Zone 4

5 IN/UIT Zone 5

6 Zone 6
g
Zone 7
f
Zone 8
Selecteer

Zone 9
i Start
e
Zone 10
Stop 2x

Figure 2: Pannello di comando dell'allarme di evacuazione

Tasto LED
1 Totaal alarm a Totaal alarm (rosso)
2 Zoemer uit b Bedrijf (verde)
3 Start c Uitgeschakeld (giallo)
4 Stop d Storing (giallo)
5 IN/UIT e Selezione zona (giallo)
EVAC
6 LED TEST f Guasto/esclusione (giallo)
7 Selecteer g Allarme (rosso)
i Informazioni sull'utilizzo dei tasti

24 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Pannello di comando
4

4.1.1.1 Funzioni nel pannello di comando EVAC


Tasto Funzione
1 Totaal alarm Premendo il tasto vengono selezionate tutte
le zone EVAC
2 Zoemer uit Tacita il cicalino del pannello di comando
EVAC
3 Start Attiva le zone EVAC selezionate
4 Stop Disattiva le zone EVAC selezionate
5 IN/UIT Inserisce/esclude le zone EVAC selezionate
6 LED TEST Attiva il test dei LED nel pannello di
comando EVAC
7 Selecteer Seleziona una zona EVAC per l'ulteriore
emissione di comandi (Start, Stop, AN/AB)

LED Funzione
a Totaal alarm Mostra l'avvenuta attivazione dell''Allarme generale'
b Bedrijf Attivo fino a che è presente l'alimentazione elettrica
c Uitgeschakeld Attivo se almeno una zona EVAC è esclusa
d Storing ● Attivo se in una zona EVAC è presente almeno un guasto
● Attivo (lampeggiante) se la connessione con la centrale rivelazione incendio
presenta un guasto
e Selezione zona Attivo se la zona è stata selezionata
EVAC
f Guasto/disattivazion Attivo, se una zona EVAC è stata esclusa o è presente un guasto
e
g Allarme Attivo se tutte le zone EVAC sono attivate

4.1.2 Commutatore a chiave (opzionale)


Tramite il commutatore a chiave è possibile abilitare un livello di accesso. Il livello
di accesso raggiungibile è configurabile.
Il commutatore a chiave ha 2 posizioni:
● On (posizione orizzontale)
● Off (posizione verticale)

Vedere anche:
1 Timeout del livello di accesso [➙ 126]

25 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Pannello di comando

4.1.3 Tasti standard


Tramite i tasti standard è possibile eseguire le funzioni con la sola pressione di un
tasto.

<Tacitazione buzzer>
Esclude il cicalino della ↑ 'Stazione'.

<Tacitazione>
● Conferma tutti gli eventi confermabili
● Conferma la presenza (↑ 'AVC', ↑ 'IC')
● Disattiva il cicalino

<Ripristino>
Ripristina tutti gli eventi ripristinabili (è necessaria una password).

<Esclusione ritardo allarme>


● Disattiva il ritardo dell'allarme per tutti gli eventi.
● In caso di allarme viene immediatamente attivata la trasmissione remota o
l'↑ allarme globale.

<Presente>
● Commuta tra le modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' und
'Funzionamento assente' (è necessaria la password).
● Apre l'elenco di eventi in caso di stato misto (↑ visibilità su più 'Aree' con
diversa impostazione 'Funzionamento presente' e 'Funzionamento assente').

<Device di allarme>
Disattiva le ↑ segnalazioni allarme in caso di allarme (password necessaria).

Tasti configurabili

I tasti a e b nella figura in alto sono tasti standard configurabili.

Entrambi i tasti possono essere configurati ad esempio per le seguenti funzioni:


● 'Interroga contatore RT'
● 'Ogni zona,tranne z.manuali, OFF'

4.1.4 Ulteriori allarmi


Azionando il tasto 'Allarmi successivi' viene aperto l'elenco di eventi 'ALLARMI'.
Se l'elenco di eventi 'ALLARMI' è già aperto, <Allarmi successivi> ha la funzione
del tasto <▼> e, in caso di conferma, passa all'evento di allarme successivo.

26 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Pannello di comando con FBP [AU]
4

4.2 Pannello di comando con FBP [AU]


L'unità di comando [AU] contiene il pannello di comando [AU] con 'Fire brigade
panel' (FBP) mediante il quale è possibile controllare l'impianto rivelazione
incendio. Tutte le informazioni essenziali provenienti dall'impianto di rivelazione
incendio vengono mostrate spontaneamente sul pannello di comando o possono
essere richiamate in esso.

Comando vigili del Fuoco


Il comando vigili del Fuoco viene abilitato con un commutatore a chiave. I vigili del
Fuoco hanno il livello d'accesso 2.1. I tasti <Tacitazione buzzer>, <Silence
Alarm>, <Ripristino>, <Disable> e <SEVERAL ALARMS> possono essere
comandati da vigili del Fuoco.

Uso completo
L'uso completo di tutti i tasti a partire dal livello d'accesso 2.2 può essere abilitato
solo con il PIN.

27 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Pannello di comando con FBP [AU]

1 Indicatore di allarme ● Luce rossa in caso di allarme


2 Display ● Visualizzazione eventi, per es. tipo, luogo e stato dell'evento
● Visualizzazione menu, elemento e comando
● Possibilità di visualizzazione istruzioni operative in caso di allarme
3 Tasti di navigazione ● Per la navigazione nel display in caso ad. es. di selezione menu e
comandi e scorrimento in elenchi
● Livello d'accesso 2.2 necessario
4 Tastierino con tasti menu, OK ● Tastiera per inserimento PIN (password), selezione rapida (menu),
e Cancel inserimento di indirizzo (ID elemento), parametri e testo cliente
● Il tasto menu apre menu principale
● Con il tasto <ok> è possibile eseguire un comando selezionato o
aprire una voce di menu. Nelle finestre con campo di inserimento, il
tasto <ok> sposta il cursore sulla voce successiva.
● Con il tasto Cancel <C> è possibile interrompere qualsiasi
operazione di comando e chiudere un elenco o una finestra aperta.
● Immissione del PIN necessaria
5 Unità di comando (AU) ● LED preconfigurati
● LED configurabili in base alle esigenze del cliente
6 Commutatore a chiave ● Abilitazione del comando vigili del Fuoco con il livello d'accesso 2.1
7 Tasti standard <Tacitazione Livello d'accesso 2.1 necessario, comando vigili del Fuoco dopo
buzzer>, <Silence Alarm>, l'abilitazione con il commutatore a chiave:
<Ripristino> e <Disable>, ● <Tacitazione buzzer> disattiva il cicalino
● <Silence Alarm> disattiva le segnalazioni allarme
● <Ripristino> esegue il reset di tutti gli eventi ripristinabili
● <Disable> interrompe l'allarme in tutte le 'Zone' che ne hanno
segnalato uno
8 Tasti standard <Tacitazione> e ● <Tacitazione> conferma tutti gli eventi acquisibili. Conferma la
<Presente> presenza (AVC, IC).
● <Presente> commuta tra le modalità di funzionamento 'Presente' e
'Assente' (inserimento PIN necessario). Apre l'elenco degli eventi in
caso di stato misto (visibilità su più aree con diversa impostazione
'Presente' e 'Assente').
9 Softkey 1-3 ● Le softkey sono tasti con i quali è possibile eseguire funzioni
visualizzate nei tre campi della riga delle softkey del display.
● Questi tre campi neri contengono le denominazioni delle funzioni in
caratteri bianchi.
● Le funzioni delle softkey possono cambiare a seconda della
situazione e del rispettivo contenuto del display.
● Alle softkey 1 e 2 sono assegnate le rispettive funzioni principali.
● Livello d'accesso 2.2 necessario.
10 Tasti configurabili con LED ● Funzioni configurabili in base alle esigenze del cliente
(configurabili in modo
indipendente)
11 Tasto<SEVERAL ALARMS> ● Azionando il <Allarmi successivi> si apre l'elenco di eventi
'ALLARMI'.
● Se l'elenco di eventi 'ALLARMI' è già aperto, <Allarmi successivi> ha
la funzione del tasto <▼> e, in caso di conferma, passa all'evento di
allarme successivo.
● Livello d'accesso 2.1 necessario, comando vigili del Fuoco dopo
l'abilitazione con il commutatore a chiave

28 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Pannello di comando con FBP [AU]
4

12 LED configurabili ● Liberamente configurabile per la visualizzazione di eventi o stati


13 LED guasto sistema (giallo) ● Luce gialla accesa in presenza di guasto
14 LED funzionamento (verde) ● Luce verde accesa durante il funzionamento
15 LED standard ● Luce rossa in caso di attivazione
<Fire Protection Activated>,
<Smoke Control Activated>,
<Warning System Activated> e
<Alarm Routing Activated>

Per l'applicazione di diciture al pannello di comando, è possibile inserire delle


etichette con scritte. Per un modello a tale scopo si rimanda al documento
A6V10479789.

Livelli d'accesso modificati per l'Australia a partire da MP6


I sistemi di rivelazione incendio FS720 per l'Austrialia, a partire da MP6 hanno i
seguenti livelli d'accesso:

Livelli di accesso a partire da MP6 Livelli di accesso <MP6


1 1
2 2.1
3.1 2.2
3.2 3

Le funzioni dei livelli d'accesso a partire da MP6 corrispondono a quelle dei livelli di
accesso <MP6.
Conformemente a AS 4428.3, durante un allarme incendio gli elementi di comando
nel 'Fire brigade panel' sono privi di funzione nel livello d'accesso 2. Tramite il
livello d'accesso 3.1 a partire da MP6, in caso d'incendio il personale operativo
presente in loco può comandare il 'Fire brigade panel'.

29 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Display

4.3 Display
Il display della ↑ stazione ha due varianti di visualizzazione:
● Display senza finestra
– Visualizzazione normale
– ↑ Visibilità estesa
– 'Visualizz.Vig.Fuoco'
● Display con finestra per le seguenti raffigurazioni
– Elenchi
– Campi di immissione
– Conferme di comandi

4.3.1 Visualizzazione normale


Il display di una 'Stazion' in 'Visualizz.standard' ha tre zone.

001 AAA 1
001 ABC YYYY 1
ABC
2

ZZZ ZZZ ZZZ


ABCDEFGHI ABCDEFGHI ABCDEFGHI 3
Figure 3: Display nella visualizzazione normale

Posizione Denominazione Funzione


1 Barra di testa ● Visualizzazione di stato e orario di sistema
● Informazioni e titoli relativi all'area di lavoro
● Messaggio per l'operatore
● Informazioni per l'operatore
2 Area di lavoro ● Raffigurazione di elenchi
● Selezione di voci di elenco
● Raffigurazione di finestre
3 Barra delle ● Visualizzazione delle tre funzioni che è possibile eseguire direttamente
softkey mediante i tasti softkey

Identificazione dei messaggi

Gli eventi dell'impianto rivelazione incendio vengono visualizzati nel display. Una
particolare identificazione dà informazioni sullo stato di un evento.

Dettagli sull'identificazione sono contenuti nel relativo capitolo 'Identificazione dello


stato di un evento'.

Vedere anche:
1 Identificazione dello stato di un evento [➙ 264]

30 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Display
4

4.3.2 Visualizzazione estesa


La rappresentazione di eventi, elementi, ecc. nella 'Visualizz.standard' è su 2 righe.
La visualizzazione estesa mostra una raffigurazione su quattro righe della
selezione. In tal modo è possibile raffigurare ulteriori informazioni come ad es.
ulteriore testo dell'utente.
Nella visualizzazione ampliata la cornice circonda quattro righe.

Figure 4: Display con visualizzazione ampliata

Con il softkey <Commuta a Visualizz.completa> o <Commuta a


Visualizz.standard> è possibile passare da 'Visualizz.standard' a
'Visualizz.completa' e viceversa.
In alternativa il passaggio è possibile anche mediante i tasti di navigazione <►> e
<◄>.

4.3.3 Visualizzazione vigili del fuoco


Per gli eventi 'ALLARME' è possibile configurare nell'Engineering Tool la
'Visualizzazione messaggio VVF'.
Un evento 'ALLARME' viene raffigurato nella 'Visualizzazione messaggio VVF' con
caratteri di grandezza doppia.

Display con 'Visualizz.Vig.Fuoco'

4.3.4 Display con finestra ed elenco


Il display con finestra ed elenco è destinato alla selezione di una voce di elenco
corrispondente a un sottomenu.
La seguente figura mostra il display con un elenco d'esempio:

Figure 5: Esempio per il display con finestra ed elenco

31 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Display

4.3.5 Display con finestra e campo di immissione


Il display con finestra e campo di immissione presenta uno o più campi di
immissione per l'immissione, ad esempio, del PIN, di un indirizzo o di testo
dell'utente.
La seguente figura mostra il display con un esempio di finestra con campo di
immissione:

Figure 6: Esempio per il display con finestra e campo di immissione

4.3.6 Display con finestra e conferma di comando


Il display con finestra e conferma di comando viene aperto dopo l'immissione di un
comando. L'operatore riceve in tal modo una conferma relativa al comando
immesso.

Figure 7: Esempio per il display con finestra e conferma di comando

32 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Softkey
4

4.4 Softkey
La seguente figura mostra la parte del pannello di comando contenente le softkey.

Tasto per funzione softkey

Le softkey sono tasti con i quali è possibile eseguire le funzioni mostrate nei tre
campi della riga delle softkey del display. Questi tre campi neri contengono le
denominazioni delle funzioni in caratteri bianchi.
Le funzioni delle softkey cambiano dinamicamente a seconda della situazione e
del rispettivo contenuto del display.
Alle softkey 1 e 2 sono assegnate le rispettive funzioni principali.

Durante la navigazione nella topologia l'assegnazione delle softkey non cambia in


base al contesto ma è fissa per quanto riguarda la disposizione. Se la funzione di
una softkey non può essere eseguita in un punto della topologia, l'etichetta nel
campo viene nascosta.

Alcuni esempi di assegnazione delle softkey sono riportati nella seguente tabella.

Softkey / opzione Funzione


'Mostra testo d'intervento' 1 Mostra il testo di intervento dell'evento selezionato.
'Salta indietro' Mostra l'elenco dal quale proviene l'evento selezionato. Ritorno dalla schermata
Testo di intervento o Dettagli.
'Eseguire comando' Apre la finestra 'Seleziona comando'.
'Ulteriori opzioni' Apre la finestra 'Selezionare opzione'.
'Mostra dettagli' 2 Mostra i dettagli relativi all'evento o elemento selezionato.
'Livello inferiore' Passa al livello gerarchico immediatamente inferiore.
'Livello superiore ' Passa al livello gerarchico immediatamente superiore.
'Salta all'inizio' / 'Salta alla Salta, all'interno di un elenco, all'inizio o alla fine dell'elenco stesso.
fine'
'Mostra topologia ' 3 Salta, nella topologia, all'elemento selezionato.
'Mostra rivelatori attivi' Mostra un elenco di tutti i rivelatori attivi relativi a un elenco di eventi.

1 Softkey / opzione viene mostrato solo se in questo punto è memorizzato un testo


di intervento
2 Softkey / opzione disponibile solo in 'Livel.accesso 3'

3 Softkey / opzione disponibile a partire da 'Livel.accesso 2.1'

Vedere anche:
1 Visualizzazione normale [➙ 30]

33 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Tasti di navigazione

4.5 Tasti di navigazione


La figura seguente mostra i tasti di navigazione nel ↑ pannello di comando:

Figure 8: Tasti di navigazione

● I tasti di navigazione funzionano come i tasti freccia di una tastiera per PC.
● Tramite i tasti <▲> e <▼> è possibile selezionare la voce successiva all'interno
di un elenco.
● Il passaggio a un livello gerarchico superiore o inferiore può essere effettuato
tramite i tasti <◄> e <►>.
● In un elenco di comandi è possibile eseguire il comando selezionato mediante
il tasto <►>.
● Durante l'immissione dei caratteri, il carattere a sinistra della posizione del
cursore viene cancellato mediante il tasto <▲>.

4.6 Tastiera
La seguente figura mostra la tastiera nonché i tasti <MENU'>, <ok> e <C> (tasto
Cancel):
2

4 3

1 Tastiera 3 <ok>
2 <MENU'> 4 <C> (tasto Cancel)

La tastiera è destinata all'immissione di caratteri numerici e alfanumerici.

Immissione di caratteri numerici


L'immissione di caratteri numerici è prevista per i seguenti usi:
● Immissione del PIN (password)
● Selezione rapida (menu)
● Immissione di indirizzo (ID elemento)
● Immissione di parametri

Immissione di caratteri alfanumerici


L'immissione di caratteri alfanumerici è prevista per l'inserimento di testi del cliente.

34 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
LED
4

4.6.1 Tasto menu


= tasto <MENU'>
● Il tasto <MENU'> apre il menu principale.
● Viene visualizzata la finestra di immissione del PIN se non è abilitato alcun
'Livello di accesso'.
● L'apertura del menu principale è indipendente dall'attuale contenuto del
display.

4.6.2 Tasto 'ok'


ok = <ok>, < > = tasto
Mediante <ok> è possibile eseguire o aprire una voce o una voce di menu
selezionata.
Nelle finestre con campo di immissione, <ok> sposta il cursore alla voce
successiva.

4.6.3 Tasto 'C'


C = tasto Cancel <C>
Mediante <C> è possibile interrompere qualsiasi procedura operativa e chiudere
un elenco o una finestra aperta.

4.7 LED
I LED del ↑ pannello di comando segnalano 'Eventi' e stati. Inoltre i LED offrono
supporto all'orientamento dell'operatore. I LED possono accendersi nei colori
rosso, giallo o verde. I LED possono essere configurati in base alle esigenze del
cliente.
I colori dei LED possono segnalare ad esempio le seguenti informazioni:

Rosso ● ALLARME
● Attivazioni, ad. es. ↑ trasmissione remota,
↑ segnalazioni allarme, funzione di comando
Giallo ● Guasto
● Esclusione
● Disattivazioni, ad es. trasmissione remota, segnalazioni
allarme, funzione di comando
Verde ● Il sistema è in funzione.

Ulteriori informazioni sugli stati dei LED (on statico, off statico o lampeggiante)
sono fornite nel rispettivo capitolo.

4.8 Struttura dei menu


MENU PRINCIPALE Voci di menu / funzioni Selezione / finestra Vedi pagina
'Sommario messaggi' 'Sommario messaggi' Categoria di messaggio Link [➙ 265]

35 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Struttura dei menu

MENU PRINCIPALE Voci di menu / funzioni Selezione / finestra Vedi pagina


'Funzioni' 'On / Off' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 51]
'Test' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 81]
'Attivare / disattivare' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 85]
'Informazione' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 96]
'Configurazione' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 99]
'Manutenzione' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 270]
'Report' ↑ Stazione / modulo Link [➙ 98]
'Tutte le funzioni' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 69]
'Favoriti' 1 ad es. 'Funzione On/off' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 41]
ad es. 'Tutte le funzioni' 'Seleziona categ. elemento' Link [➙ 41]
ad es. 'Test LED' Test di visualizzazione Link [➙ 41]
'Topologia' ↑ 'Albero logico' 'Area' Link [➙ 76]
↑ 'Albero fisico' Stazione / modulo Link [➙ 76]
↑ 'Albero comandi' 'Gruppo di comandi per Link [➙ 76]
segnal.allarme'
/ ad es. 'CmdEvac' 1
/ ad es. 'ALLARME' 1
/ ad es. 'Cmd.Inc' 1
'Ricerca elemento' 'Inizia con categoria' 'Seleziona categ. elemento' / Link [➙ 78]
Immettere l'indirizzo
'Inizia con indirizzo' Immettere indirizzo Link [➙ 78]
'Memoria eventi' 'Seleziona stazione' Eventi Link [➙ 264]
'Login/logout' Finestra di immissione Link [➙ 65]
'Settaggi/amministraz.' 'Cambio lingua' 'Cambio lingua' Link [➙ 111]
'Gestione PIN' 'Cambio PIN' Link [➙ 112]
'Crea PIN'
'Cancella PIN'
'Test LED' 'Test LED' Link [➙ 84]
'Imposta volume buzzer' 'Imposta volume buzzer' Link [➙ 114]
'Settaggi display' 'Luminosità display' Link [➙ 114]
'Contrasto display'
'Comandi di sistema' 'Imposta ora di sistema' Link [➙ 115]
'Attivare visibil. espansa' Link [➙ 68]
'Disattiv. visib. espansa'
'Mostra testi licenza' Il testo della licenza viene
visualizzato

1 Configurabile

Vedere anche:
1 Impostazioni / amministrazione [➙ 111]

36 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
Cerberus-Remote
4

4.9 Cerberus-Remote
Cerberus-Remote è un software per PC con il quale il ↑ pannello di comando di
una ↑ 'Stazione' può essere visualizzato sul PC. È ad esempio possibile accedere
all'↑ impianto per scopi di manutenzione.
In modo dipendente dalla modalità di funzionamento con Cerberus-Remote si può
visualizzare o visualizzare e comandare.
Il collegamento tra Cerberus-Remote e una 'Stazione' può essere creato nel modo
seguente:
● Collegamento locale mediante ciascuna 'Stazione' nel sistema
● Collegamento tramite il Global Access Point (↑ GAP)
Cerberus-Remote è parte integrante dell'Cerberus-Engineering-Tool, ma può
anche essere installato su PC come applicazione autonoma 'FX7220'.
I presupposti per l'impiego di Cerberus-Remote sono l'installazione di una
↑ license key e la corrispondente abilitazione per la 'Stazione'. La license key deve
supportare la funzione 'Cerberus-Remote'. La license key deve essere installata
solo nella 'Stazione' e il relativo pannello di comando deve essere visualizzato in
Cerberus-Remote.

Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento


A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

Il collegamento ad una 'Stazione' con license key è anche possibile tramite una
'Stazione' senza license key.

Cerberus-Remote ha la stessa ↑ visibilità della 'Stazione' connessa. In un


↑ impianto collegato in rete è pertanto possibile acquisire la visibilità globale con
Cerberus-Remote. A tale scopo la license key deve essere installata in una
↑ 'Stazione' con visibilità globale e Cerberus-Remote deve esservi collegato.

La connessione con una 'Stazione' viene raffigurata mediante il ↑ pannello di


comando trasmesso (display, LED, tasti).
La modalità di funzionamento 'Cerberus-Remote access' viene visualizzato
tramite una cornice rossa intorno al pannello di comando raffigurato.
Un'abilitazione concessa per Cerberus-Remote rimane anche in caso di riavvio di
una 'Stazione'.

Vedere anche:
1 Modalità di funzionamento Cerberus-Remote [➙ 42]
1 Autorizzazione / blocco Cerberus-Remote [➙ 104]
1 Comando del Cerberus-Remote [➙ 108]

37 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Struttura del pannello di comando
4 Cerberus Mobile

4.10 Cerberus Mobile

AVVERTENZA
Interruzione della connessione alla stazione tramite modalità 'Doze' sull'apparato
mobile
Se non sono collegati alla rete elettrica e lo schermo è spento, gli apparati mobili
con Android versione 6.0 e superiore passano a una modalità 'Doze' per ridurre il
consumo di corrente. Nella modalità 'Doze' non è quindi possibile la connessione
continua dell'app 'Cerberus Mobile' alla stazione. Ciò comporta che la stazione
non può trasmettere allarmi, segnalazioni di guasto e altri eventi in tempo reale
all'app 'Cerberus Mobile'.
● A intervalli regolari controllare attivamente gli eventi presenti nell'app
'Cerberus Mobile'.
● Tenere l'apparato mobile collegato alla rete elettrica ogni volta che ciò è
possibile.
● Se l'apparato mobile non è collegato alla corrente elettrica, sbloccarlo a
intervalli regolari in modo da attivarlo.
L'app 'Cerberus Mobile' si riconnette automaticamente alla stazione.
L'app 'Cerberus Mobile' riceve tutti gli eventi dalla stazione.

'Cerberus Mobile' è un'App per smartphone. In base alla modalità di


funzionamento, la ↑ 'Stazione' può essere visualizzata o visualizzata e comandata
con lo 'Cerberus Mobile'. È ad esempio possibile accedere all'impianto rivelazione
incendio ai fini della manutenzione.

Per maggiori informazioni su Cerberus Mobile, si rimanda al documento


A6V10418718. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

I presupposti per l'impiego di 'Cerberus Mobile' sono l'installazione di una ↑ license


key e la corrispondente abilitazione per la 'Stazione'. La license key deve
supportare la funzione 'Cerberus Mobile'.

Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento


A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

38 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di comando
Selezione e apertura/esecuzione
5

5 Funzioni di comando
Nei seguenti capitoli vengono descritte funzioni importanti per l'uso diretto
dell'↑ impianto.
Informazioni relative alle funzioni di sistema sono presenti nel relativo capitolo.

Vedere anche:
1 Funzioni di sistema [➙ 118]

5.1 Selezione e apertura/esecuzione


Dopo aver richiamato il menu principale o qualsiasi altro elenco, la prima voce
dell'elenco stesso risulta selezionata. La selezione viene raffigurata mediante un
bordo rettangolare intorno alla voce.
L'apertura di una voce di elenco o l'esecuzione di un comando di elenco viene
eseguita tramite <ok> sulla voce selezionata.
Ulteriori varianti per l'apertura o l'esecuzione di una voce di elenco selezionata
sono possibili premendo i seguenti tasti:
● <►>
● <numero> nel tastierino numerico (numero indicato tra parentesi relativamente
alla voce di elenco – solo negli elenchi di selezione)

Modifica della selezione


La selezione visualizzata può essere modificata nel seguente modo:

Tasto Effetto
<▼> Voce successiva
<▲> Voce precedente
<Allarmi successivi> Apre l'elenco degli allarmi / passa alla
voce successiva nell'elenco degli
allarmi visualizzato
<numero> + <ok> Passaggio alla voce con il numero
indicato – assente negli elenchi di
selezione
↑ Softkey 'Ulteriori opzioni' + 'Salta Passaggio all'inizio dell'elenco
all'inizio'
Softkey 'Ulteriori opzioni' + 'Salta alla Passaggio alla fine dell'elenco
fine'

Vedere anche:
1 Rappresentazione di elenco e tipi di elenco [➙ 266]

39 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di comando
5 Scorrimento

5.2 Scorrimento
Tramite i tasti di navigazione è possibile scorrere un elenco visualizzato nel
display.
Nei seguenti elenchi è possibile scorrere in modo limitato fino all'inizio o alla fine
dell'elenco e indietro:
● Elenchi di opzioni
● Elenchi di comandi
● Elenchi di categorie di elementi
In tutti gli altri elenchi è possibile continuare a scorrere oltre la fine dell'elenco
tornando all'inizio dell'elenco stesso e viceversa.

5.3 Visualizzazione della posizione e della lunghezza


dell'elenco
Lateralmente ad un elenco è raffigurata una barra verticale nel caso in cui l'elenco
sia più lungo di quanto il display possa mostrare.
La parte nera della barra mostra la posizione e le dimensioni della sezione visibile
dell'elenco rispetto all'elenco completo.
Esempi di raffigurazione in vari elenchi:

1 Barra nella visualizzazione normale 2 Barra nella finestra con elenco


con elenco

Vedere anche:
1 Identificazione dello stato di un evento [➙ 264]

5.4 Selezione abbreviata


La selezione rapida è l'esecuzione diretta di una voce di un elenco di selezione
mediante la pressione di un tasto numerico.
Ad esempio è possibile, in un elenco di comandi, eseguire un comando
direttamente inserendo il numero corrispondente.
I numeri per la selezione rapida sono raffigurati a destra tra parentesi nella riga
della voce di elenco.

40 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di comando
Preferiti
5

5.5 Preferiti
I tasti favoriti sono rappresentati sul display del ↑ pannello di comando. I primi tre
preferiti sono assegnati ai tre ↑ softkey del menu principale. Nel menu 'Favoriti'
sono elencati tutti i tasti favoriti. Per eseguire una funzione favorita è necessario
premere il relativo tasto sulla tastiera.
Esistono al massimo otto tasti favoriti, di cui tre sono preconfigurati. Ad ogni tasto
favorito è possibile assegnare una funzione. In questo modo è possibile eseguire
rapidamente azioni e comandi utilizzati frequentemente.

Per informazioni sull'occupazione dei preferiti si rimanda al documento


Configurazione. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

5.6 Immissione di numeri e lettere


Nelle finestre di immissione è possibile inserire numeri e lettere tramite la tastiera.

Immissione di caratteri numerici


● La quantità di sottolineature corrisponde alla quantità di cifre che è possibile
immettere.
● La modalità di sovrascrittura è preimpostata, e non è disponibile una modalità
di inserimento.
● La navigazione orizzontale all'interno del campo di immissione è possibile
mediante i tasti <◄> e <►>.
● Con <▲> viene cancellato il carattere a sinistra del cursore.
● Con <ok> viene salvato il valore immesso e viene chiuso il campo di
immissione.
– Qualora nella finestra siano presenti più campi di immissione, con <ok> il
cursore passa al campo di immissione successivo.
– Se il cursore si trova nel primo o nell'unico campo di immissione, con <ok>
viene chiusa la finestra di immissione.
● Con <C> viene interrotta l'immissione e viene chiusa, senza salvataggio, la
finestra di immissione.

Immissione di caratteri alfanumerici


● L'immissione di caratteri alfanumerici è possibile solo in determinati campi di
immissione, ad esempio per l'immissione di testo dell'utente.
● L'immissione delle lettere corrisponde all'immissione delle lettere nei telefoni.
Azionando un tasto più volte è possibile selezionare la lettera desiderata.
● Il passaggio dai caratteri minuscoli a quelli maiuscoli avviene mediante il tasto
<*> ed è valido solo per il carattere che segue.

Nei campi di immissione a più righe non è possibile tornare ad una riga al di
sopra del cursore.

41 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di comando
5 Modalità di funzionamento Cerberus-Remote

5.7 Modalità di funzionamento Cerberus-Remote


Cerberus-Remote presenta le seguenti modalità di funzionamento:
● 'Accesso limitato (solo visualizzazione)'
● 'Accesso completo (visualizzazione/operazioni)'
Per entrambe le modalità di funzionamento è necessario che nella ↑ 'Stazione' sia
configurata un'abilitazione. Inoltre deve essere installata una ↑ license key. La
license key deve supportare la funzione 'Cerberus-Remote'.

Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento


A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

'Accesso limitato (solo visualizzazione)'


In questo modo operativo Cerberus-Remote mostra quanto viene visualizzato nella
'Stazione' collegata, ma la 'Stazione' non può essere comandata.
La figura in Cerberus-Remote mostra il display con tutti i testi visualizzati, tutti i
LED con il rispettivo stato e tutti i tasti.

'Accesso completo (visualizzazione/operazioni)'


In questa modalità di funzionamento la 'Stazione' collegata è rappresentata come
nella modalità di funzionamento 'Accesso limitato (solo visualizzazione)'. Inoltre è
possibile controllare la 'Stazione' con Cerberus-Remote, mentre il controllo presso
la 'Stazione' stessa è bloccato con riserva.

Dato che il comando su una 'Stazione' deve avere la priorità, è possibile eliminare
il blocco di comando sulla 'Stazione' in ogni momento.
Ad ogni tentativo di comando sulla 'Stazione' viene visualizzata una finestra che
offre la possibilità di interrompere il collegamento con Cerberus-Remote.

Il test dei LED testa anche il display. I LED non vengono tuttavia visualizzati in
Cerberus-Remote.

È possibile configurare un'abilitazione permanente per Cerberus-Remote


nell'Cerberus-Engineering-Tool. Ulteriori informazioni sono riportate nel
documento A6V10210424.

Vedere anche:
1 Autorizzazione / blocco Cerberus-Remote [➙ 104]

42 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di comando
Modalità di funzionamento Cerberus Mobile
5

5.8 Modalità di funzionamento Cerberus Mobile


Per lo 'Cerberus Mobile' si possono definire due modalità di funzionamento sulla
↑ ''Stazione':
● 'Accesso limitato (solo visualizzazione)'
● 'Accesso completo (visualizzazione/operazioni)'
La modalità di funzionamento deve essere configurata sulla 'Stazione'.

'Accesso limitato (solo visualizzazione)'


In questa modalità di funzionamento, 'Cerberus Mobile' visualizza gli eventi della
'Stazione'. Gli eventi visualizzati dipendono dalla 'Visibilità' configurata per
'Cerberus Mobile'. In questa modalità di funzionamento non è possibile utilizzare la
'Stazione' con 'Cerberus Mobile'.

'Accesso completo (visualizzazione/operazioni)'


In questa modalità di funzionamento è possibile utilizzare la 'Stazione' con gli
elementi di comando in 'Cerberus Mobile'. Gli eventi visualizzati dipendono dalla
'Visibilità' configurata per 'Cerberus Mobile'.

43 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Procedura in caso di ALLARME

6 Uso
In questa parte del documento si trovano brevi descrizioni e operazioni dettagliate
relative alle funzioni principali dell'impianto rivelazione incendio. Inoltre è possibile
derivare la propria procedura preferita dalla raffigurazione di operazioni
esemplificative.

Determinati comandi sulla centrale rivelazione incendio possono essere eseguiti


solo dal tecnico del servizio di assistenza ovv. con il livello d'accesso 3. Perciò
per la descrizione di determinati comandi si rimanda al documento A6V10210416.
Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

6.1 Procedura in caso di ALLARME

Sistema senza trasmissione allarme ritardata (AVC)


Se il sistema di rivelazione incendio non dispone della trasmissione allarme
ritardata ('AVC'), nella fase 2 (vedi sotto) viene meno la variante 'Vigili del Fuoco
tra mm:ss'.

1 <Tacitazione> 5 <Device di allarme>


2 Riga superiore del display A <Esclusione ritardo allarme>
3 ↑ <Softkey 2> 'Mostra testo d'intervento' se visualizzato R <Ripristino>
4 Visualizzazione del luogo dell'incendio nel display

44 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Procedura in caso di ALLARME
6

Procedura in caso di allarme


Fase Azione / condizione Effetto / stato
1 Premere <Tacitazione> sul pannello di ⇨ Con 'AVC' ha inizio il conto alla rovescia t2 per
comando l'identificazione della causa dell''ALLARME'
2 Leggere la riga superiore nel display
● 'Vigili del Fuoco chiamati' ⇨ L''ALLARME' è stato trasmesso ai vigili del fuoco
● 'Vigili del Fuoco tra mm:ss' ⇨ L''ALLARME' viene trasmesso ai pompieri tra
mm:ss
Il tempo restante viene mostrato come conto alla
rovescia
● 'Chiamare Vigili del Fuoco !' se: ⇨ L'allarme deve essere dato ai vigili del fuoco per
– La trasmissione remota è disattivata telefono!
– L'unità di trasmissione remota è ⇨ Nessuna trasmissione automatica ai vigili del fuoco
bloccata o difettosa
– La trasmissione remota non è
presente
3 Premere il <Softkey 2> 'Mostra testo ⇨ Viene visualizzato il testo di intervento
d'intervento' se visualizzato
oppure premere il tasto <Mostra testo ⇨ Viene visualizzato il luogo di incendio
d'intervento> premere
<Salta indietro>
4 Leggere il luogo di incendio nel display
5 Come opzione, premere <Device di allarme> ⇨ Disattiva le segnalazioni allarme acustiche
sul pannello di comando (password
necessaria)
6 Individuare il luogo dell'incendio
7 Decidere: EVENTO GRAVE o evento minore

45 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Procedura in caso di ALLARME

Procedura nel caso di evento grave ed evento minore


Condizione EVENTO GRAVE ↑ Evento minore
I vigili del fuoco sono stati Salvare le persone Cercare di evitare l'intervento dei
chiamati Condurre i vigili del fuoco sul luogo vigili del fuoco
dell'incendio
Affrontare l'incendio
'Vigili del Fuoco tra mm:ss' Attivare immediatamente il pulsante Premere <Ripristino> (password
Il conto alla rovescia procede manuale necessaria)
Seconda possibilità
premere <Esclusione ritardo allarme>
'Chiamare Vigili del Fuoco !' Dare l'allarme per telefono ai vigili del Premere <Ripristino> (password
Nessuna trasmissione fuoco! necessaria)
automatica ai vigili del fuoco

Reset
Per il reset è richiesta una password.
Eventualmente sarà necessario arieggiare l'ambiente prima che sia possibile
effettuare il 'Ripristino'.
Gli elementi non ripristinabili possono essere temporaneamente ↑ esclusi.

46 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Procedura di ALLARME PMI con FBP [AU]
6

6.2 Procedura di ALLARME PMI con FBP [AU]

Sistema senza trasmissione allarme ritardata (AVC)


Se il sistema di rivelazione incendio non dispone della trasmissione allarme
ritardata ('AVC'), nella fase 2 (vedi sotto) viene meno la variante 'Vigili del Fuoco
tra mm:ss'.

Presupposto
● Il risultato è una rete con bocche di aspirazione.
● Si dispone dell'autorizzazione al livello d'accesso 2.1.

FIRE BRIGADE PANEL CONTROL FUNCTION CONTROL FUNCTION


ACTIVATED/CONFIRM. ACTIVATED
FC72x-xx 001 AAA 2 FAULT/OFF

WARNING SYSTEM WARNING SYSTEM


ACTIVATED
001 ABC YYYY
4 ~ bc ef SILENCED FAULT/OFF

d
ABC 1 2 3
FIRE hi kl no FAULT

m
j
ZZZ ZZZ ZZZ 4 5 6 FIRE PROTECTION
rs v yz ACTIVATED
ISOLATION FAULT/OFF

wx
tu
pq
7 8 9 SMOKE CONTROL
ACTIVATED
FIRE PROTECTION
ACTIVATED 3 * 0 # DETECTOR TEST FAULT/OFF

ALARM ROUTING
ACTIVATED
SILENCE BUZZER FAULT/OFF

5
SMOKE CONTROL
SILENCE ALARM C ok
ACTIVATED
WARNING SYSTEM SEVERAL ALARMS
ACTIVATED
RESET

ALARM ROUTING
ACTIVATED
DISABLE

SYSTEM ACKNOWLEDGE 1
POWER
PREMISES MANNED
FAULT

1 <Tacitazione> 4 Visualizzazione del luogo dell'incendio


nel display
2 Riga superiore del display 5 <Silence Alarm>
3 <Softkey 2> 'Mostra testo d'intervento' se visualizzato

47 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Procedura di ALLARME PMI con FBP [AU]

Procedura in caso di allarme


Fase Azione / condizione Effetto / stato
1 Premere <Tacitazione> sul pannello di ⇨ Con 'AVC' ha inizio il conto alla rovescia t2 per
comando l'identificazione della causa dell''ALLARME'
2 Leggere la riga superiore nel display
● 'Vigili del Fuoco chiamati' ⇨ L''ALLARME' è stato trasmesso ai vigili del fuoco
● 'Vigili del Fuoco tra mm:ss' ⇨ L''ALLARME' viene trasmesso ai pompieri tra
mm:ss
Il tempo restante viene mostrato come conto alla
rovescia
● 'Chiamare Vigili del Fuoco !' se: ⇨ L'allarme deve essere dato ai vigili del Fuoco per
– La trasmissione remota è disattivata telefono!
– L'unità di trasmissione remota è ⇨ Nessuna trasmissione automatica ai vigili del
bloccata o difettosa Fuoco
– La trasmissione remota non è
presente
3 Solo con PIN per il livello d'accesso 2.2: ⇨ Viene visualizzato il testo di intervento
Premere il <Softkey 2> 'Mostra testo ⇨ Viene visualizzato il luogo di incendio
d'intervento' se visualizzato
oppure premere il tasto <Mostra testo
d'intervento> premere
<Salta indietro>
4 Leggere il luogo di incendio nel display
5 Con le segnalazioni allarme attivate: ⇨ Disattiva le segnalazioni allarme acustiche
Premere <Silence Alarm> sul pannello di
comando
6 Individuare il luogo dell'incendio
7 Decidere: EVENTO GRAVE o ↑ evento
minore

48 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Procedura di ALLARME PMI con FBP [AU]
6

Procedura nel caso di evento grave ed evento minore


Condizione EVENTO GRAVE Evento minore
I vigili del Fuoco sono stati Salvare le persone Cercare di evitare l'intervento dei
chiamati Condurre i vigili del Fuoco sul luogo vigili del Fuoco
dell'incendio
Affrontare l'incendio
'Vigili del Fuoco tra mm:ss' Attivare immediatamente il pulsante Premere <Ripristino>1
Il conto alla rovescia procede manuale
Seconda possibilità
premere <Esclusione ritardo allarme>
'Chiamare Vigili del Fuoco !' Dare l'allarme per telefono ai vigili del Premere <Ripristino>1
Nessuna trasmissione Fuoco!
automatica ai vigili del Fuoco

1 Primadel reset le segnalazioni allarme acustiche devono essere disattivate, vedi


punto 5.

Reset
Eventualmente sarà necessario arieggiare l'ambiente prima che sia possibile
effettuare il 'Ripristino'.
Gli elementi non ripristinabili possono essere temporaneamente ↑ esclusi.

49 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Procedura in caso di guasto

6.3 Procedura in caso di guasto


Fase Azione
1 Premere <Tacitazione buzzer> sul pannello di comando
2 Leggere il messaggio / luogo del guasto nel display
3 Individuare il luogo del guasto
4 Eliminare la causa del guasto

Un elenco dei possibili 'Guasti' e delle relative modalità di eliminazione è


contenuto nel capitolo 'Guasti / Eliminazione'. Se non si è in grado di eliminare
'Guasto', informare il fornitore di servizi.

'Guasto' e 'Concetto di Intervento' (IC)


Con riferimento a ↑ 'Concetto di Intervento', agli eventi della categoria 'Guasto' è
assegnata di volta in volta una procedura propria. Questa procedura può ogni volta
essere configurata in modo diverso e dipende dalla modalità di funzionamento
↑ 'Funzionamento presente' / ↑ 'Funzionamento assente'.
Una procedura esemplificativa, da seguire dopo 'Guasto' e ricorrendo a 'Concetto
di Intervento', è raffigurata graficamente nel capitolo 'Concetto di Intervento (IC)' e
schematizzata di seguito:

Comparsa di un 'Guasto'
● Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento assente' viene attivata la
trasmissione remota per i 'Guasti'.
● Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' viene attivata la
trasmissione remota per 'Guasti', se 'Guasto' non viene confermato entro il
tempo t1.

Tacitazione dell''Guasto'
1. Premere <Tacitazione> prima dello scadere di t1.
2. Leggere il luogo del 'Guasto' sul display.
3. Portarsi sul luogo del 'Guasto'.
4. Eliminare il 'Guasto'.

Vedere anche:
1 Concetto di intervento (IC) [➙ 259]
1 Guasti / eliminazione [➙ 269]

50 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

6.4 Esclusione / attivazione

AVVERTENZA
Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e l'elaborazione di
allarmi o guasti!
Il fuoco può propagarsi inosservato.
● Sorvegliare il settore escluso disponendo del personale.
● Le parti dell''Impianto' escluse devono essere riattivate prima possibile.

Per evitare ↑ falsi allarmi o segnalazioni di guasto, in determinate situazioni, come


ad esempio in occasione di lavori di manutenzione, è possibile escludere parti di
un ↑ 'Impianto' ↑ .
Se una parte di un impianto è esclusa, si accende il LED 'Esclusione'.
Le situazioni in cui è necessario escludere parti di un 'Impianto' dipendono dai
rivelatori impiegati e da eventuali grandezze perturbatrici, come ad esempio fumo,
polvere, calore o vapore.

Se una ↑ 'Zona' esclusa è l'unica 'Zona' di una ↑ 'Sezione', anche la 'Sezione'


viene visualizzata come esclusa.

Nei capitoli seguenti sono descritti alcuni esempi di esclusioni/attivazioni.

6.4.1 Esclusione / attivazione di una zona di rivelatori

Se una ↑ 'Zona' esclusa è l'unica 'Zona' di una ↑ 'Sezione', anche la 'Sezione'


viene visualizzata come esclusa.

Per maggiori informazioni sulla ↑ esclusione temporanea di zone di rivelatori, si


rimanda al capitolo 'Esclusione temporanea [➙ 57]'.

Le situazioni in cui si dovrebbe escludere una zona di rivelatori dipendono dai


rivelatori impiegati e da eventuali grandezze perturbatrici come ad esempio fumo,
polvere, calore o vapore.

Il modo più rapido di effettuare l'esclusione o attivazione è mediante l'immissione


di un indirizzo conosciuto nella finestra 'Introdurre indirizzo'.
Durante la configurazione è possibile assegnare ad un tasto standard la funzione
con la quale aprire direttamente il menu con la finestra di dialogo 'Introdurre
indirizzo' per la selezione di una zona di rivelatori.
Nella seguente procedura di comando esemplificativa viene descritta la
procedura senza un indirizzo noto.

51 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

Esclusione di una zona di rivelatori


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 La finestra 'Funzioni' è aperta.
2. Selezionare 'On / Off'.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'On / Off'.
3. Selezionare la 'Categoria elemento' 'Zona'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Vengono visualizzate tutte le 'Zone'.
5. Selezionare una 'Zona' e premere <Eseguire Comandi>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. AVVERTENZA! Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e
l'elaborazione di allarmi o guasti! Selezionare il comando 'OFF' e confermare
con <ok>.
 La finestra con la conferma di comando conferma il comando eseguito.
 La 'Zona' è esclusa.
Descrizione esemplificativa delle operazioni di cui sopra per l'esclusione di una
zona di rivelatori:

Funzioni Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
On / Off (1) Configurazione (5)
Test (2) Manutenzione (6)
Attivare / disattivare (3) Report (7)
Informazione (4) Tutte le funzioni (8)

Sommario messaggi Memoria eventi Test


LED

κ Selezione di 'On / Off', avanti con <ok>

Selezionare categoria di elemento


Zona (1)
Area (2)
Sezione (3)
Sirena (4)
Gruppo di comandi per (5)
incendio

κ Selezione di 'Zona', avanti con <ok>

52 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

Introdurre indirizzo

Zona ---------

Conferma con <ok>/Esce con <C>


Cancella con <Cursore su>

κ Avanti con <ok> senza immettere un indirizzo

021 Zone

Zona 10 Sala alimentatore


Zona 11 Sala elaboratori, contropavimento
Zona 12 Sala elaboratori
Zona 13 Ufficio 21
Eseguire Mostra
Comandi Topologia

κ Selezione di 'Zona', avanti con <Eseguire Comandi>

Seleziona comando
OFF (2)
OFF/con timer (ON (4)
automatico)

κ AVVERTENZA! Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e


l'elaborazione di allarmi o guasti! Selezione di 'OFF', avanti con <ok>
 Conferma di comando

Eseguire comando
OFF

Comando eseguito

Attivazione della zona di rivelatori


Procedere come descritto per l'↑ esclusione e selezionare il comando 'ON'.
In alternativa, si può agire per esempio anche sulla voce del menu principale
'Sommario messaggi' e su 'Categoria evento' 'Esclusioni' per selezionare la
corrispondente 'Zona' e quindi riattivarla con il ↑ <Softkey> 'Eseguire Comandi'.

Vedere anche:
1 Esecuzione di comandi – orientata all'area [➙ 72]

53 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

6.4.2 Esclusione / attivazione di un rivelatore

Se un 'Rivelatore' escluso è l'unico 'Rivelatore' in una 'Zona' o se tutti i 'Rivelatori'


di una 'Zona' sono esclusi, la 'Zona' viene visualizzata come esclusa.

Per informazioni sulla ↑ esclusione temporanea dei rivelatori si rimanda al


capitolo 'Esclusione temporanea [➙ 57]'.

Esclusione del 'Rivelatore'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 La finestra 'Topologia' è aperta.
2. Selezionare ↑ 'Albero logico' e fare clic su <ok>.
 Vengono visualizzati gli elementi di 'Albero logico'.
3. Selezionare l'elemento 'Area 1'.
 Vengono visualizzati tutti gli elementi di 'Area 1'.
4. Selezionare 'Area 1' e premere il ↑ <Softkey 2> 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzate tutte le 'Sezioni' in 'Area 1'.
5. Selezionare 'Sezione 1' e premere il <Softkey 2> 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzate tutte le 'Zone' in 'Sezione 1'.
6. Selezionare 'Zona 1' e premere il <Softkey 2> 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzati i rivelatori di 'Zona 1'.
7. Selezionare 'Rivelat 1' e premere il <Softkey 3> 'Ulteriori opzioni'.
 Viene visualizzata la finestra 'Selezionare opzione'.
8. Selezionare 'Eseguire comandi'.
 Viene visualizzata la finestra 'Seleziona comando'.
9. AVVERTENZA! Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e
l'elaborazione di allarmi o guasti! Selezionare 'OFF'.
 Il comando viene eseguito.
 La finestra con la conferma di comando è aperta.
 Il rivelatore è escluso.
Rappresentazione esemplificativa dei passi di cui sopra per ↑ escludere un
rivelatore:

Topologia Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
Albero logico (1)
Albero fisico (2)
Albero comandi (3)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Albero logico', avanti con <ok>

54 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

001 Elemento Albero logico

Area 1 Portaphone AG

Livello Eseguire
inferiore Comandi

κ Selezione 'Area 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

005 Elementi Area 1


Portaphone AG
Sezione 1 Piano terra
Sezione 2 1° piano
Sezione 3 1° piano / sala elaboratori
Sezione 4 2° piano
Livello Livello Eseguire
superiore inferiore Comandi

κ Selezione 'Sezione 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

005 Elementi Sezione 1


Piano terra
Zona 1 Sala di ricevimento
Zona 2 Corridoi
Zona 3 Magazzino
Zona 4 Sala di ricevimento
Livello Livello Eseguire
superiore inferiore Comandi

κ Selezione elemento 'Zona 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

002 Elementi Zona 1


Sala di ricevimento
Rivelat 1 Ingresso principale
Rivelat 2 Ricezione

Livello Ulteriori
superiore opzioni

κ Selezione di 'Rivelat 2', avanti con il <Softkey 3> 'Ulteriori opzioni'

55 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

Selezionare opzione
Eseguire comandi (3)
Salta a link (4)
Mostra dettagli (5)

κ Selezione opzione 'Eseguire comandi', avanti con <ok>

Seleziona comando
OFF (1)
Attivare indicatore allarme (3)
Disattivare indicatore allarme (4)

κ AVVERTENZA! Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e


l'elaborazione di allarmi o guasti! Selezione comando 'OFF'
 Conferma di comando

Eseguire comando
OFF

Comando eseguito

Attivazione 'Rivelatore'
Procedere come per l'↑ esclusione del 'Rivelatore' e selezionare il comando 'ON',
come raffigurato qui di seguito.

Seleziona comando
ON (2)

κ Selezione comando 'ON'

In alternativa è ad esempio anche possibile, tramite la voce del menu principale


'Sommario messaggi' nonché la categoria di messaggio 'Esclusioni', selezionare il
rivelatore o la 'Zona' corrispondente e riattivarlo con il ↑ softkey 'Ulteriori opzioni',
'Eseguire comandi' e 'ON'.

56 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

6.4.3 Esclusione temporanea

L'esclusione temporanea può essere eseguita al livello 'Area', 'Sezione', 'Zona' o


'Rivelatore'.

Sovrapilotaggio per varie impostazioni

Se un rivelatore è disattivato temporaneamente e la sua 'Zona' è esclusa in via


permanente, anche il rivelatore viene escluso in via permanente.

Se un rivelatore è disattivato temporaneamente e la sua 'Zona' è esclusa


temporaneamente, la limitazione temporale dell'esclusione della 'Zona' vale
anche per il rivelatore.

Se tutti i rivelatori di una 'Zona' sono disattivati e la limitazione temporale


dell'esclusione è scaduta, la 'Zona' viene visualizzata come attivata.

Con la funzione '↑ Esclusione temporanea' è possibile impostare un''Esclusione'


limitata nel tempo. La parte esclusa dell'↑ 'Impianto' viene riattivata
automaticamente dopo la durata inserita.
Le seguenti figure mostrano delle operazioni esemplificative per l'esclusione
temporanea di 'Sezione':
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Ricerca elemento'.
2. Selezionare 'Inizia con categoria'.

Selezionare categoria di elemento


Zona (1)
Area (2)
Sezione (3)
Rivelatore (4)
Comando RT (5)

κ Selezionare 'Sezione' e confermare con <ok>.

Introdurre indirizzo
Sezione 1--------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Immettere l'indirizzo: per esempio 1. Confermare con <ok>.

57 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

Seleziona comando
Ogni zona ON (2)
Ogni zona OFF/con timer(ON (3)
aut.) (4)
Ogni zona MANUALE OFF (5)
Ogni zona,tranne z.manuali, (6)
ON
Ogni zona,tranne z.manuali,
OFF

κ AVVERTENZA! Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e


l'elaborazione di allarmi o guasti! Selezionare 'Ogni zona OFF/con timer(ON
aut.)' e confermare con <ok>.

Introdurre la durata
05:00
(hh:mm)
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Immettere la durata: ad esempio 5 ore.


 L'utente riceve una conferma di comando.

Eseguire comando
Ogni zona OFF/con timer(ON aut.)

Comando eseguito

Il periodo di tempo impostabile può essere limitato a seconda del paese.


Il periodo di tempo della 'Esclusione' può essere modificato in un secondo tempo.
Una 'Esclusione' illimitata può essere impostata come temporanea (e viceversa)
in un secondo momento.

58 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

6.4.3.1 Interrogazione del periodo di esclusione


Se un livello 'Zona' o 'Rivelatore' è stato temporaneamente escluso, sulla
↑ 'Stazione' si può interrogare il periodo di esclusione residuo.
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Sommario messaggi' > 'Esclusioni'.
2. Selezionare l'elemento disattivato per il quale s'intende interrogare il periodo di
esclusione residuo.
3. Selezionare 'Eseguire comandi'.
 Viene visualizzata la finestra 'Seleziona comando'.
4. Selezionare 'Mostra tempo rimanente (per ON)' e confermare con <ok>.
 Viene visualizzato il periodo di esclusione residuo.

Eseguire comando
Mostra tempo rimanente (per ON)

L'elemento è escluso
fino alle ore 13:49:49 del giorno 2013-11-
16

6.4.3.2 Promemoria di scadenza per esclusione temporanea


Il display visualizza un promemoria prima che scada un'esclusione temporanea. In
'Cerberus-Engineering-Tool' è possibile configurare l'anticipo con cui visualizzare il
promemoria prima di tale scadenza.

La configurazione per il promemoria di scadenza deve essere eseguita in


'Cerberus-Engineering-Tool' > scheda lavoro 'Operation (Sett.Gener.)' >
'Configurazione globale di sistema' > 'Funzionamento globale' > scheda 'Dettagli'.

Per maggiori informazioni sulla configurazione del promemoria di scadenza, si


rimanda al documento 'A6V10210424'. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

59 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

6.4.4 Esclusione / attivazione della trasmissione remota di


allarme incendio

AVVERTENZA
Una trasmissione remota di allarme incendio esclusa impedisce la messa in
allarme dei vigili del fuoco in caso di incendio!
Il fuoco può così propagarsi.
● Far monitorare 'Impianto' dal personale.
● La ↑ 'RT Incendio' deve essere riattivata prima possibile.

Normalmente la 'RT Incendio' è attivata e può essere ↑ esclusa solo in casi


particolari, come ad esempio per il check prestazioni dei comandi.

Esclusione della 'RT Incendio'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 Sono elencate le tre sottostrutture della topologia.
2. Selezionare ↑ 'Albero comandi'.
 La finestra 'Selezionare categoria di elemento' è aperta.
3. Selezionare la voce di elenco 'SezCom.'
 La finestra 'Elementi' è aperta.
4. Selezionare 'SezCom. 2' e premere il <Softkey 2> 'Eseguire Comandi'.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. AVVERTENZA! Una trasmissione remota di allarme incendio esclusa
impedisce la messa in allarme dei vigili del fuoco in caso di incendio!
Selezionare il comando 'Canali RT FIRE OFF' e premere <ok>.
 La conferma di comando conferma il comando eseguito.
 La 'RT Incendio' è esclusa.
 Il LED 'Allarme remoto Off' sul ↑ pannello di comando è acceso.
Stati dei LED:
● Off
● Statico in caso di esclusione
● Lampeggiante in caso di guasto

60 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

Esempio di esclusione 'RT Incendio' tramite la voce del menu


principale 'Topologia':
Topologia Livel.accesso 2.1
Esce con <C>
Albero logico (1)
Albero fisico (2)
Albero comandi (3)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Albero comandi', avanti con <ok>

003 Elementi Albero comandi

Gr.Evac 2 Evac control groups


SezCom. 2 Standard alarming controls
Gr.Inc. 3 Lift control

Livello Eseguire
inferiore Comandi

κ Selezione di 'SezCom.', avanti con <ok>

004 Elementi SezCom. 1


Standard alarming controls
SireInt 1 Internal Sounder
RT Fire 1 Remote transmission channel FIRE
Sir.Est 2 External Sounder
RTfault 2 Remote transmission channel FAULT
Livello Livello Eseguire
superiore inferiore Comandi

κ Selezione di 'RT Fire', avanti con <ok>

002 Elementi RT Fire 1


Remote transmission channel FIRE
Effetti 1
Causa 1

Livello Livello Eseguire


superiore inferiore Comandi

κ Selezione di 'Effetti', avanti con <ok>

61 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

001 Elemento Effetti

Can.RT 1

Livello Ulteriori
superiore opzioni

κ Avanti con <Ulteriori opzioni>

Selezionare opzione
Eseguire comandi (3)
Salta a link (4)
Mostra dettagli (5)

κ Selezione opzione 'Eseguire comandi', avanti con <ok>

Seleziona comando
OFF (1)
Programma testo utente (3)
Attivare (5)
Attivazione del time-out (6)

κ AVVERTENZA! Una trasmissione remota di allarme incendio esclusa


impedisce la messa in allarme dei vigili del fuoco in caso di incendio! Selezione
del comando 'OFF', avanti con <ok>
 Conferma di comando

Eseguire comando
OFF

Comando eseguito

62 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esclusione / attivazione
6

Esempio di esclusione 'RT Incendio' tramite la voce del menu


principale 'On / Off' nel menu 'Funzioni':
Selezionare categoria di elemento
Zona (3)
Sirena (4)
Gruppo di comandi per (5)
incendio (6)
Comando RT (7)
Gruppo di comandi per
segnal.allarme

κ Selezione della categoria di elemento 'Gruppo di comandi per segnal.allarme',


avanti con <ok>

Introdurre indirizzo
SezCom. ---------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Non immettere alcun indirizzo, avanti con <ok>

Seleziona comando
Sirene interne/esterne OFF (1)
Canali RT FIRE OFF (2)
Sirene interne/esterne ON (3)
Canali RT FIRE ON (4)

κ Selezione comando: 'Canali RT FIRE OFF'

Attivazione della 'RT Incendio'


κ Procedere come descritto per la esclusione e selezionare il comando 'ON'.

6.4.5 Esclusione della valutazione degli allarmi


AVVERTENZA! Le parti dell'impianto escluse impediscono l'acquisizione e
l'elaborazione di allarmi o guasti! Con questa funzione è possibile escludere la
valutazione degli allarmi ↑ per determinati elementi dell'impianto rivelazione
incendio.
I guasti, come ad esempio la rimozione di un rivelatore, vengono tuttavia valutati e
visualizzati.

È possibile eseguire il comando 'Valutazione dell'allarme OFF' solo


suiseguentielementi:
↑ 'Sezione'
'Zona automatica'
'Zona tecnologica'

63 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esclusione / attivazione

6.4.6 Disattivazione della valutazione di sabotaggio [DE]


Se una cassetta di sicurezza per le chiavi di classe 3 (cassetta di sicurezza per le
chiavi dei vigili del Fuoco, 'FSD') fa parte dell'impianto rivelazione incendio e si
desidera aprire l'armadio della centrale, è necessario escludere la valutazione di
sabotaggio ↑ .

AVVISO
ALLARME sabotaggio presso la polizia o il servizio di sicurezza
Costi legati a un intervento non necessario.
● Disattivare la valutazione di sabotaggio prima di aprire l'armadio di una
centrale in un impianto con 'FSD'.

'Valutazione sabotaggio OFF'


ϖ La valutazione di sabotaggio è attivata.
ϖ Si dispone dell'autorizzazione al livello d'accesso 3.
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 Vengono visualizzate le tre sottostrutture della struttura topologia.
2. Selezionare ↑ 'Albero fisico'.
 Vengono visualizzate una o più 'Stazioni'.
3. Selezionare la 'Stazioni', alla quale è collegato 'FSD'.
4. Premere il <Softkey> 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzati gli elementi di 'Stazioni'.
5. Selezionare l'elemento 'FSD'.
6. Premere <Eseguire Comandi>.
7. Selezionare il comando 'Valutazione sabotaggio OFF'.
 La valutazione di sabotaggio è esclusa.

64 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Abilitazione del login / livello di accesso
6

6.5 Abilitazione del login / livello di accesso


È possibile abilitare un 'Livello di accesso' immettendo il proprio PIN o premendo
<ok> nella finestra di immissione del PIN. In alternativa, è possibile abilitare un
'Livello di accesso' con il commutatore a chiave (optional).
Se si preme un tasto del ↑ pannello di comando, la cui funzione richiede un 'Livello
di accesso' più alto, la finestra di immissione del PIN si apre automaticamente.

Login/logout
Introdurre PIN:
Logout o guest-login: no PIN + <ok>
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

Table 1: Finestra di immissione del PIN

Abilitazione di un 'Livello di accesso' senza PIN


1. Premere <Menu> sulla tastiera.
 Viene visualizzata la finestra di immissione del PIN.
2. Non immettere alcun PIN e confermare con <ok>.
 Il 'Livello di accesso' più basso è abilitato.
 Il menu principale è aperto.

Abilitazione di un 'Livello di accesso' con PIN


1. Premere <Menu> sulla tastiera o selezionare 'Menù principale' > 'Login/logout'.
 Viene visualizzata la finestra di immissione del PIN.
2. Immettere il proprio PIN e confermare con <ok>.
 Il 'Livello di accesso' corrispondente è abilitato.
 Il menu principale è aperto.

Il 'Livello di accesso' attuale viene visualizzato nel menu principale all'interno della
barra di intestazione del display.

6.6 Logout da un livello di accesso


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Login/logout'.
 Viene visualizzata la finestra di immissione del PIN.
2. Non immettere alcun PIN e confermare con <ok>.
 Il 'Livello di accesso' è ripristinato sul 'Livello di accesso' più basso.

65 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Commutazione della modalità di 'Funzionamento presente' / 'Funzionamento assente'

6.7 Commutazione della modalità di 'Funzionamento


presente' / 'Funzionamento assente'
La modalità di funzionamento ↑ 'Funzionamento presente' o ↑ 'Funzionamento
assente' influisce sull'elaborazione di 'ALLARME' e 'Guasto'. Informazioni relative
alla modalità di funzionamento sono presenti nel relativo capitolo.
La modalità di funzionamento impostata è riconoscibile dal LED 'Presente'.
● Se il LED 'Presente', è acceso, significa che la modalità di funzionamento
impostata è 'Funzionamento presente'.
● Se il LED 'Presente', è acceso, significa che la modalità di funzionamento
impostata è 'Funzionamento assente'.

Commutazione della modalità di funzionamento


1. Premere il tasto standard 'Presente' sul ↑ pannello di comando.
 Viene visualizzata la finestra di immissione del PIN.
2. Immettere il proprio PIN e confermare con <ok>.
 La modalità di funzionamento è stata commutata.
 Controllare l'impostazione nel LED 'Presente'.

Funzionamento misto 'Funzionamento presente' / 'Funzionamento


assente'
Se un ↑ dispone di ↑ visualizzazione su più di una centrale rivelazione incendio, in
contemporanea presenza delle modalità di funzionamento diverse 'Funzionamento
presente' / 'Funzionamento assente' delle centrali rivelazione incendio, si ha il
funzionamento misto.
In questo caso, premendo il tasto 'Presente' si apre l'elenco degli eventi. Tale
elenco contiene tutti gli eventi delle modalità di funzionamento 'Funzionamento
presente' e 'Funzionamento assente'.
Tramite il ↑ softkey 'Ulteriori opzioni' vengono messi a disposizione i tre comandi
seguenti:
● 'Commuta TUTTO in PRESENTE'
● 'Commuta TUTTO in ASSENTE'
● 'Presente' o 'Assente', in funzione dello stato della voce selezionata nell'elenco
degli eventi

Se è presente almeno un evento 'Presente', il LED 'Presente' è acceso.


Mediante le commutazioni configurate da 'Funzionamento presente' a
'Funzionamento assente' ad orari prestabiliti, è possibile effettuare una
commutazione della modalità di funzionamento anche se non è stata eseguita
alcuna commutazione manuale.
Non vi è alcuna commutazione automatica da 'Funzionamento assente' a
'Funzionamento presente'.

Vedere anche:
1 Modalità di funzionamento [➙ 119]

66 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Modifica della visualizzazione
6

6.8 Modifica della visualizzazione


Vedere anche:
1 Visibilità [➙ 127]

6.8.1 Disattivazione dello stand-by

La 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.' non può essere attivata manualmente.


Il comando 'Disattivare visibilità in stand-by' è disponibile solo se la 'Stazione'
sorvegliata o la ↑ stazione di supervisione è nuovamente in ↑ operatività
normale.

ϖ La 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.' è attiva.


ϖ La 'Stazione' monitorata o la stazione di supervisione è in operatività normale.
1. Selezionare 'Menu principale' > 'Sommario messaggi'.
 Vengono visualizzate le categorie di messaggio contenenti messaggi.
2. Selezionare 'Informazione'.
 Viene visualizzato 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.'.
3. Selezionare questo elemento.
4. Premere <Eseguire Comandi>.
5. Selezionare 'Disattivare visibilità in stand-by'.
 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.' è disattivata.

Vedere anche:
1 Visibilità stand-by [➙ 127]

67 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Modifica della visualizzazione

6.8.2 Attivazione / disattivazione della visibilità estesa

Per una più semplice raggiungibilità è possibile assegnare la funzione 'Attivare


visibilità espansa' a un preferito.
L'attivazione può essere configurata in base alla condizione.

Attivazione della funzione 'Visibilità espansa'


ϖ La ↑ 'Stazione' è configurata per la 'Visibilità espansa'.
1. Selezionare 'Menu principale' > 'Topologia'.
 Vengono visualizzate le tre sottostrutture della 'Topologia'.
2. Selezionare ↑ 'Albero fisico'.
 Vengono visualizzati gli elementi nel 'Albero fisico'.
3. Selezionare 'Stazione' e premere il ↑ softkey 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzati gli elementi della 'Stazione'.
4. Selezionare 'Terminale di Comando' e premere il softkey 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzati gli elementi di 'Terminale di Comando'.
5. Selezionare l'elemento 'expand.' e premere il softkey 'Ulteriori opzioni' oppure
direttamente il comando in basso a seconda del 'Livello di accesso'.
 La finestra 'Selezionare opzione' viene visualizzata in funzione del 'Livello
di accesso'.
6. Selezionare 'Eseguire comandi'.
 Viene visualizzata la finestra 'Seleziona comando'.
7. Selezionare 'Attivare visibilità espansa'.
 La 'Visibilità espansa' è attivata.

Disattivazione della funzione 'Visibilità espansa'


1. Selezionare 'Menu principale' > 'Sommario messaggi'.
 Vengono visualizzate le categorie di messaggio contenenti messaggi.
2. Selezionare 'Informazione'.
3. Viene visualizzato 'Visibilità espansa Termin.di Comando'.
4. Selezionare questo elemento.
5. Premere <Eseguire Comandi>.
6. Selezionare 'Disattivare visibilità espansa'.
 'Visibilità espansa Termin.di Comando' è disattivata.

Vedere anche:
1 Visibilità estesa [➙ 128]

68 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Apertura del menu principale / voce di menu
6

6.9 Apertura del menu principale / voce di menu


Apertura del 'Menu principale'
1. Premere il tasto <Menu>.
 Viene visualizzata la finestra di immissione del PIN.
2. Immettere il proprio PIN e confermare con <ok> oppure confermare con <ok>
senza immettere il PIN.
 Sul display compare il 'Menù principale'.

Senza l'immissione del PIN, il 'Menù principale' contiene solo le voci di menu
disponibili senza login. Per avere un elenco di menu ampliato nel 'Menù
principale', è necessario effettuare il login in un livello di accesso appropriato.

Apertura della voce di menu


Ciascuna voce di menu riporta un numero tra parentesi per la selezione rapida sul
tastierino numerico.
● Premere l'apposito numero sul tastierino numerico per aprire la voce di menu.
● In alternativa è possibile, tramite i tasti di navigazione <▲> e <▼>, spostare la
selezione di una voce di menu alla voce di menu successiva.
● La voce di menu selezionata può essere aperta mediante il tasto <ok> o con il
tasto di navigazione <►>.

Vedere anche:
1 Tasto menu [➙ 35]

6.10 Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali


È possibile immettere comandi in modi diversi. In linea di principio esistono due
modi per immettere i comandi:
● Immissione di comando orientata alla funzione
– In tal caso selezionare per prima cosa un comando e poi l'area di
destinazione sulla quale il comando deve essere eseguito.
● Immissione di comando orientata all'area
– In tal caso selezionare per prima cosa l'area di destinazione e poi il
comando che deve essere eseguito sull'area di destinazione stessa.
Nel sistema di rivelazione incendio le due modalità di immissione di comandi sono
combinate per una migliore panoramica in fase di selezione. Durante le operazioni
di immissione dei comandi è possibile passare da un modo all'altro.
Poiché vengono visualizzate solo le categorie di comando o di elemento possibili,
ogni selezione limita la selezione successiva.
L'esempio riportato nel capitolo seguente fornisce un chiarimento a tale riguardo.

A seconda del 'Livello di accesso', la selezione di comandi possibile tramite i


↑ softkey o tramite il 'Menù principale' viene ampliata o ristretta.

Vedere anche:
1 Selezione nella topologia [➙ 76]
1 Ricerca di elementi [➙ 78]
1 Comandi con livelli d'accesso necessari [➙ 129]

69 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali

6.10.1 Esecuzione di comandi – Nozioni generali


Esempio di esecuzione di comandi
1. Selezionare una categoria di comando come ad esempio 'Funzione On/Off'
tramite il <Softkey 1> nel 'Menù principale' oppure tramite la voce 'Funzioni' del
menu principale.
 La preselezione restringe la selezione delle categorie di elemento.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'On / Off'.
2. Selezionare una categoria di elemento.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
3. Immettere un indirizzo o lasciare vuoto il campo di immissione e confermare
con <ok>.
 Senza immissione di indirizzo vengono visualizzati tutti gli elementi della
categoria di elemento selezionata.
4. Selezionare in tal caso un elemento e attivare il <Softkey> 'Eseguire Comandi'.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta
5. Selezionare un comando.
 Il comando viene eseguito.
Le seguenti tabelle mostrano le fasi sopra descritte:

Menù principale Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
Sommario (1) Ricerca elemento (5)
messaggi (2) Memoria eventi (6)
Funzioni (3) Login/logout (7)
Favoriti (4) Settaggi/amministraz. (8)
Topologia
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

κ Premere il <Softkey 1> 'Funzione On/Off'.

Selezionare categoria di elemento


Area (1)
Sezione (2)
Zona (3)
Sirena (4)
Gruppo di comandi per (5)
incendio

κ Selezionare ad esempio 'Zona'.

70 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali
6

Introdurre indirizzo
Zona ---------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Confermare con <ok> senza immettere un indirizzo.

021 Zone

Zona 10 Sala alimentatore


Zona 11 Sala elaboratori, contropavimento
Zona 12 Sala elaboratori
Zona 13 Ufficio 21
Eseguire Mostra
Comandi Topologia

κ Selezionare una ↑ zona e premere il <Softkey 1> 'Eseguire Comandi'

Seleziona comando
OFF (2)
OFF/con timer (ON (4)
automatico)

κ Selezionare un comando, ad esempio 'OFF'


 Finestra con conferma di comando

Eseguire comando
OFF

Comando eseguito

71 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali

6.10.2 Esecuzione di comandi – orientata all'area


L'immissione di un comandi orientata all'area può essere utilizzata su aree di
destinazione selezionate. Una selezione può essere effettuata, ad esempio, come
segue:
● Navigazione nella topologia
● Ricerca dell'elemento
Sulla selezione ovvero sull'elemento selezionato da un elenco è possibile eseguire
un comando. A tale scopo premere il ↑ <Softkey> 'Eseguire Comandi' e quindi
selezionare un comando.

Esempio di selezione di un elemento nella 'Albero logico' per


l'immissione di un comando:
Menù principale Livel.accesso 2.1
Esce con <C>
Sommario (1) Ricerca elemento (5)
messaggi (2) Memoria eventi (6)
Funzioni (3) Login/logout (7)
Favoriti (4) Settaggi/amministraz. (8)
Topologia
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

κ Selezione della voce di menu 'Topologia' nel menu principale, avanti con <ok>

Topologia Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
Albero logico (1)
Albero fisico (2)
Albero comandi (3)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di ↑ 'Albero logico', avanti con <ok>

001 Elemento Albero logico

Area 2 Portaphone AG

Livello Eseguire
inferiore Comandi

κ Selezione di 'Area 2', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

72 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali
6

005 Elementi Area 2


Portaphone AG
Sezione 1 Piano terra
Sezione 2 1° piano
Sezione 3 1° piano / sala elaboratori
Sezione 4 2° piano
Livello Livello Eseguire
superiore inferiore Comandi

κ Selezione 'Sezione 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

005 Elementi Sezione 1


Piano terra
Zona 1 Sala di ricevimento
Zona 2 Corridoi
Zona 3 Magazzino
Zona 4 Sala di ricevimento
Livello Livello Eseguire
superiore inferiore Comandi

κ Selezione 'Zona 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

002 Elementi Zona 1


Sala di ricevimento
Rivelat 1 Ingresso principale
Rivelat 2 Ricezione

Livello Eseguire
superiore Comandi

κ Selezione di 'Rivelat 1', avanti con il <Softkey 3> 'Eseguire Comandi'

Seleziona comando
OFF (1)
Attivare indicatore allarme (3)
Disattivare indicatore allarme (4)

κ Selezione del comando 'OFF', avanti con <ok>


 Conferma di comando

Eseguire comando
OFF

Comando eseguito

73 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Esecuzione di comandi – Nozioni fondamentali

6.10.3 Esecuzione di comandi – orientata alla funzione


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 Il menu 'Funzioni' è aperto.
2. Selezionare una voce di menu dall'elenco di menu o premere il ↑ softkey
corrispondente.
Se un comando, come ad esempio 'Test LED', non può essere eseguito
direttamente, dopo la selezione di una voce di menu o di un softkey viene
visualizzata la finestra 'Selezionare categoria di elemento' (vedi in alto nel capitolo
Esecuzione di comandi – Nozioni generali).

Funzioni Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
On / Off (1) Configurazione (5)
Test (2) Manutenzione (6)
Attivare / disattivare (3) Tutte le funzioni (7)
Informazione (4)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

Menu 'Funzioni'

6.10.4 Nascondimento della conferma di comando


Dopo aver immesso un comando, due finestre con conferme di comando
confermano l'esecuzione del comando stesso e successivamente la conclusione
positiva dell'esecuzione.

Per i comandi con una durata di esecuzione molto breve viene visualizzata
immediatamente la conferma di comando con la conclusione positiva
dell'esecuzione del comando stesso.
In generale le conferme dei comandi vengono nascoste dopo pochi secondi.

Per i seguenti comandi con durata di esecuzione lunga la finestra con la conferma
di comando non viene nascosta automaticamente:
● Auto configuration functions
● 'Accetta tutti i device sostituiti'
● 'Read-in dei device installati'
● 'Lettura ordine di installazione (topol)'
● 'Linea rivelatori ON'
● 'Restart linea rivelatori'
● 'Linea rivelatori OFF (no aliment)'

Nascondimento della conferma di comando visualizzata


κ Premere <Menu> o <C>.
 La finestra viene nascosta.

74 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Selezione di elementi o di eventi
6

6.11 Selezione di elementi o di eventi


L'obiettivo della selezione di un elemento o di un evento è, ad esempio, la
visualizzazione di dettagli e di informazioni, la configurazione o l'immissione di
comandi sulla selezione stessa.

6.11.1 Selezione di eventi


Nella memoria eventi vengono memorizzati tutti gli eventi verificatisi nell'impianto
rivelazione incendio. L'elenco di eventi è ordinato cronologicamente ed è possibile
filtrare gli eventi in base a categoria, data e ora.

La preselezione in base alla categoria nonché l'immissione di un periodo di tempo


consentono la visualizzazione di un sottoinsieme tra tutti gli eventi presenti nella
'Memoria eventi'.

Selezione di eventi
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Memoria eventi'.
 Viene visualizzato un elenco con le ↑ 'Stazioni'. La 'Stazione', nella quale la
selezione ha luogo è contrassegnata.
2. Selezionare la 'Stazione'.
 Viene visualizzato l'elenco di tutti gli eventi.
3 0008/0069 AAAAA bb STST 01 4
2 ttt 06-05-19 00:00:01 ttt 06-05-25 08:48:29
06-05-23 09:25:36 GGGGGG
YY 13 VVVVV
1 06-05-22 08:16:05 GGGGGG
ZZ 13 VVVVV

ZZZ ZZZ ZZZ


ABCDEFGHI ABCDEFGHI ABCDEFGHI

Figure 9: Esempio di un elenco di eventi

1 Elenco eventi
2 Periodo di tempo
3 Voce selezionata (0008) all'interno della quantità complessiva di eventi
(0069)
4 'Stazione' selezionata

Limitazione della selezione di tutti gli eventi visualizzati con le softkey


Mediante il ↑ softkey 'Seleziona categoria eventi' è possibile selezionare una
categoria di evento e dopodiché immettere la data o il periodo di tempo.

Selezionare categoria di eventi


ALLARME (0)
Pre-ALLARME (1)
Guasto (2)
Esclusione (3)

75 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Selezione di elementi o di eventi

Con il softkey 'Seleziona intervallo Data/ora' è possibile immettere il periodo di


tempo.

Selezionare intervallo Data/ora


Tutto l'intervallo
Da / a (1)
Oggi (2)
Ieri (3)
Ultimi 7 giorni (4)

Con il softkey 'Ulteriori opzioni' vengono messe a disposizione le seguenti opzioni:

Selezionare opzione
Selezionare stazione (3)
Eseguire comandi (4)
Salta all'inizio (5)
Salta alla fine (6)
Cancellare memoria eventi (8)

6.11.2 Selezione nella topologia


Tramite la voce di menu 'Topologia' nel 'Menù principale' è possibile navigare nella
struttura dell'albero della topologia. Durante tale procedura è possibile selezionare
un elemento per la visualizzazione dettagliata o eseguire una funzione su un
elemento selezionato.
Nella topologia si esegue una preselezione degli elementi mediante la selezione
della sottostruttura della topologia.
Vi sono tre sottostrutture:
● ↑ 'Albero logico'
● ↑ 'Albero fisico'
● ↑ 'Albero comandi'

Selezione di un elemento nella topologia


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 Vengono visualizzate le tre sottostrutture della topologia.
2. Selezionare una sottostruttura.
3. Proseguire nella navigazione all'interno della struttura fino al dettaglio con il
↑ softkey 'Livello inferiore' o azionare il <Softkey> 'Eseguire Comandi' per
eseguire un comando.
 Vengono visualizzati i dettagli oppure la finestra con una selezione di comandi.

76 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Selezione di elementi o di eventi
6

Navigazione in una 'Albero logico' esemplificativa


Topologia Livel.accesso 2.1
Esce con <C>
Albero logico (1)
Albero fisico (2)
Albero comandi (3)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione 'Albero comandi'


 L'albero comandi contiene tre elementi.

003 Elementi Albero comandi

Gruppo di comandi per incendio 2 Fire protection doors


Gruppo di comandi per 2 Standard alarming control
segnal.allarme 3 Lift control
Gruppo di comandi per incendio

Livello Eseguire
inferiore Comandi

κ Selezione 'Gruppo di comandi per segnal.allarme 2', avanti con il <Softkey 2>
'Livello inferiore'

006 Elementi SezCom.

Sir.Est 4 External sounder


RTfault 4 RT channel Fault
RT 1 7 RT channel 1
Concetti di Verifica Allarmi 8 RT channel 2
Livello Eseguire
superiore Comandi

κ Selezione 'RTfault', avanti con il <Softkey 3> 'Eseguire Comandi'

Seleziona comando
OFF (1)
Disattivare (2)
Interroga contatore RT (3)

77 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Selezione di elementi o di eventi

6.11.3 Ricerca di elementi


Una 'Ricerca elemento' permette la visualizzazione dettagliata di un elemento o
l'immissione di un comando su un elemento.
Esistono due varianti per la 'Ricerca elemento':
● Ricerca per categoria
● Ricerca per 'Indiriz'

Ricerca di un elemento
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Ricerca elemento'.
 Viene aperta la finestra per la selezione della variante di ricerca.
2. Selezionare la variante di ricerca e procedere come segue:
● 'Inizia con categoria'
Selezionare qui innanzitutto una categoria di elemento.
Nella finestra 'Introdurre indirizzo' è possibile immettere <ok> senza indicare un
indirizzo. In tal caso vengono elencati tutti gli elementi della presente categoria
di elemento.
Se nella finestra 'Introdurre indirizzo' viene immesso un indirizzo valido, viene
elencato solo tale elemento.
● 'Inizia con indirizzo'
Immettere qui per prima cosa un indirizzo valido. Vengono elencati tutti gli
elementi con tale indirizzo.
Gli elementi possono appartenere a svariate categorie di elemento come ad
esempio↑ 'Area' 2, ↑ 'Sezione' 2, ↑ 'Zona' 2, 'Gruppo di comandi per
segnal.allarme' 2 o ↑ 'Gruppo di comandi per incendio' 2, dopo l'immissione
dell'indirizzo 2.

78 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Selezione di elementi o di eventi
6

Ricerca per categoria


Le seguenti tabelle mostrano le fasi della 'Ricerca elemento' tramite 'Inizia con
categoria':

Menù principale Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
Sommario messaggi (1) Ricerca elemento (5)
Funzioni (2) Memoria eventi (6)
Favoriti (3) Login/logout (7)
Topologia (4) Settaggi/amministraz. (8)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Ricerca elemento', avanti con <ok>

Ricerca elemento Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
Inizia con categoria (1)
Inizia con indirizzo (2)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Inizia con categoria', avanti con <ok>

Selezionare categoria di elemento


Area (1)
Sezione (2)
Zona (3)
Sirena (4)
Gruppo di comandi per incendio (5)

κ Selezione ad esempio di 'Zona', avanti con <ok>

Introdurre indirizzo
Zona 2--------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Immissione ad esempio di 2, avanti con <ok>

79 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Selezione di elementi o di eventi

001 Zona

Zona 2 Corridoi

Eseguire Eseguire comandi


Comandi Topologia

Mediante i softkey sono possibili apposite funzioni.

Ricerca per indirizzo


Le seguenti tabelle mostrano le fasi della 'Ricerca elemento' tramite 'Inizia con
indirizzo':

Ricerca elemento Livel.accesso 2.1


Esce con <C>
Inizia con (1)
categoria (2)
Inizia con indirizzo

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Inizia con indirizzo', avanti con <ok>

Introdurre indirizzo
Indiriz 2--------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Immissione ad esempio di 2, avanti con <ok>

050 Elementi

Area 2 Portaphone AG
Sezione 2 1° piano
Zona 2 Corridoi
RT Fire 2 RT channel Fire
Eseguire Eseguire comandi
Comandi Topologia

Mediante i softkey sono possibili apposite funzioni.

80 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Test
6

6.12 Test

6.12.1 Test dei rivelatori


Il 'Test rivelatore' è un test funzionale dell'hardware per gli apparati e la loro
assegnazione all'↑ 'Albero logico'.
La funzione 'Test rivelatore' può essere eseguita sui livelli ↑ 'Zona', ↑ 'Sezione' o
↑ 'Area'.

Il 'Test rivelatore' è disponibile per tutti i tipi di zone di rivelatori.

Test di tutti i 'Rivelatori' automatici


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 Il menu 'Funzioni' è aperto.
2. Selezionare 'Test'.
 La finestra 'Selezionare categoria di elemento' è aperta.
3. Selezionare la 'Categoria elemento' 'Area'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. Selezionare 'Ogni zona, tranne z.manuali, in test'.
 Tutti i 'Rivelatori' automatici sono impostati su 'Test rivelatore'.
 Il LED 'TEST RIVELATORE' è illuminato sul ↑ pannello di comando.
6. Effettuare il test dei 'Rivelatori'.

Esempio della selezione di comandi per il 'Test rivelatore' di tutti i


'Rivelatori' automatici:
Seleziona comando
Test installazione (2)
FINE test ogni zona,tranne z.manuali (3)
FINE test installazione (4)
FINE test ogni zona manuale (5)
Ogni zona, tranne z.manuali, in test (6)

Termine del 'Test rivelatore' di tutti i 'Rivelatori' automatici


Procedere come descritto per la Test rivelatore in alto e selezionare il comando
'FINE test ogni zona,tranne z.manuali'.

Vedere anche:
1 Test rivelatore [➙ 122]

81 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Test

6.12.2 Esecuzione del test installazione


Poiché nella 'Test installazione' viene effettuato il test di tutte le funzioni dell'intero
impianto rivelazione incendio, compresi il 'Comando incendio' e la messa in
allarme, è necessario attuare i provvedimenti del caso.
Il 'Test installazione' può essere eseguito nei livelli ↑ 'Area' oppure ↑ 'Sezione'.

AVVERTENZA
Durante il test installazione vengono attivati la messa in allarme e il comando
incendio!
Danni a persone a causa dell'attivazione dello spegnimento
Messa in allarme dei vigili del fuoco senza necessità.
● Innanzitutto impostare 'Comandi incendio' su 'Test comando'.
● Informare prima di tutto i vigili del fuoco.

Prima di 'Test installazione' è possibile impostare 'Comandi incendio' su 'Test


comando'.

Nessuna attivazione di zone di pulsanti manuali


Nel 'Test installazione' le zone di pulsanti manuali non vengono attivate. Il 'Test
installazione' non è disponibile per le zone di pulsanti manuali.

Test dell'impianto
κ Procedere come descritto per la 'Test rivelatore' e selezionare la funzione 'Test
installazione'.

6.12.3 Esecuzione del walk test


κ Procedere come descritto per la 'Test rivelatore' e selezionare la funzione
'Walk test'.

6.12.4 Test di comando


Il 'Test comando' verifica le funzioni dei comandi configurati.

I comandi funzionano durante il 'Test comando' come nell'operatività normale, ma


l'hardware non viene comandato.

Gli ↑ effetti dei comandi, come ad esempio il comando di uscite digitali e della
sirena o l'esecuzione di comandi, hanno luogo, ma l’hardware corrispondente non
riceve alcun segnale e quindi non viene attivato.

Tutti i comandi possono essere impostati su 'Test comando'.

82 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Test
6

Test di un comando
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 La finestra 'Funzioni' è aperta.
2. Selezionare 'Test'.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Test'.
3. Selezionare la categoria di elemento ↑ 'Gruppo di comandi per incendio'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene visualizzato un elenco di tutti i 'Gruppi di comandi per incendio'.
5. Selezionare il 'Gruppo di comandi per incendio' desiderato e premere il
↑ <Softkey 1>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. Selezionare 'Test comando'.
 Ha luogo il test comando.

Esempio della selezione di comandi 'Test comando' nella categoria


di elemento 'Gruppo di comandi per incendio':
Selezionare categoria di elemento
Sezione (2)
Zona (3)
Sirena (4)
Comando RT (5)
Gruppo di comandi per incendio (6)

Seleziona comando
FINE test comando (1)
Test comando (2)

83 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Test

6.12.5 Test di visualizzazione


Il test di visualizzazione è un test sulla funzionalità dell'hardware destinato ai
seguenti elementi di visualizzazione:
● Display
● LED
● Cicalino
Allo stesso tempo vengono pilotati tramite comando i dispositivi di visualizzazione
e di comando installati come opzione, quali ad esempio le schede sinottico o i
pannelli di comando per i vigili del fuoco, a condizione che in essi sia resa
disponibile internamente la possibilità di comandare un test di visualizzazione.
Il test dura 10 secondi ed è diviso in due fasi della durata di 5 secondi ciascuna.

A seconda della configurazione, il comando 'Test LED' è disponibile come


↑ softkey nel 'Menù principale'.

Test delle visualizzazioni


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.'.
2. Selezionare 'Test LED'.
 La fase 1 ha inizio:
Il display è completamente bianco.
I LED sono in modalità colore 1.
 La fase 2 ha inizio:
Il display è completamente nero.
I LED sono in modalità colore 2.

84 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Attivazione / disattivazione / reset
6

6.13 Attivazione / disattivazione / reset


Le uscite, come ad esempio 'Sirene', possono essere attivate e disattivate.
Gli ingressi di canale, come ad esempio i rivelatori, possono essere attivati ma non
disattivati. Dopo un'attivazione è possibile procedere a un reset.
Durante l'attivazione di 'Comandi incendio' vengono comandati, ad esempio,
sportelli, ascensori, dispositivi dell'impianto e dispositivi di spegnimento – anche
con gas di spegnimento. Per tale motivo è necessario attuare i provvedimenti del
caso così da impedire possibili danni.

AVVERTENZA
I comandi disattivati impediscono l'attuazione di misure appropriate in caso di
incendio!
Danni a persone e cose in caso di incendio.
● Controllare il settore disattivato disponendo del personale.
● I comandi disattivati devono essere riattivati prima possibile.

AVVERTENZA
Le parti dell'impianto attivate possono far scattare un allarme e il comando
incendio!
Danni a persone a causa dell'attivazione dello spegnimento.
Messa in allarme dei vigili del fuoco senza necessità.
● Innanzitutto impostare 'Comandi incendio' su 'Test comando'.
● Informare prima di tutto i vigili del fuoco.

6.13.1 Attivazione dell'indicatore di allarme (AI)


È possibile attivare un ↑ indicatore di allarme ad esempio per verificare
l'assegnazione geografica di un rivelatore. Questa funzione è utile per la messa in
funzione o la manutenzione.

'Attivare indicatore allarme'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 Vengono visualizzate le tre sottostrutture della struttura topologia.
2. Selezionare ↑ 'Albero logico'.
3. Proseguire nella navigazione all'interno della struttura ad albero fino al
rivelatore con il ↑ <Softkey 2> 'Livello inferiore'.
4. Selezionare un rivelatore.
5. Premere il <Softkey 3> 'Ulteriori opzioni'
 Viene visualizzata la finestra 'Selezionare opzione'.
6. Selezionare l'opzione 'Eseguire comandi'
 Viene visualizzata la finestra 'Seleziona comando'.
7. Selezionare il comando 'Attivare indicatore allarme'.
 L'indicatore di allarme è attivato.

85 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Attivazione / disattivazione / reset

Il seguente esempio mostra la navigazione 'Albero logico', per la selezione di un


rivelatore e l'attivazione dell'indicatore di allarme:

Topologia Livel.accesso 3
Esce con <C>
Albero logico (1)
Albero fisico (2)
Albero comandi (3)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Albero logico', avanti con <ok>

001 Elemento Albero logico

Area 1 Portaphone AG

Livello Ulteriori
inferiore opzioni

κ Selezione 'Area 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

005 Elementi Area 1


Portaphone AG
Sezione 1 Piano terra
Sezione 2 1° piano
Sezione 3 1° piano / sala elaboratori
Sezione 4 2° piano
Livello Livello Ulteriori
superiore inferiore opzioni

κ Selezione elemento 'Sezione 3', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

004 Elementi Sezione 3


1° piano / sala elaboratori
Zona 9 Sala elaboratori
Zona 10 Sala alimentatore
Zona 11 Sala elaboratori, contropavimento
Zona 12 Sala elaboratori
Livello Livello Ulteriori
superiore inferiore opzioni

κ Selezione elemento 'Zona 11', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

86 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Attivazione / disattivazione / reset
6

001 Elemento Zona 11


1° piano / sala elaboratori
Rivelat 1 Sala elaboratori, contropavimento

Livello Livello Ulteriori


superiore inferiore opzioni

κ Selezione elemento 'Rivelat 1', avanti con il <Softkey 3> 'Ulteriori opzioni'

Selezionare opzione
Eseguire comandi (3)
Salta a link (4)
Mostra dettagli (5)

κ Selezione opzione 'Eseguire comandi', avanti con <ok>

Seleziona comando
OFF (1)
Programma testo utente (3)
Attivare indicatore allarme (5)
Seleziona set parametri per (6)
GIORNO (7)
Seleziona set parametri per
NOTTE

κ Selezione del comando 'Attivare indicatore allarme', avanti con <ok>


 Conferma di comando

Eseguire comando
Attivare indicatore allarme

Comando eseguito

87 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Attivazione / disattivazione / reset

6.13.2 Disattivazione / attivazione delle segnalazioni allarme


In caso di allarme le ↑ segnalazioni allarme sono attive e il corrispondente LED nel
↑ pannello di comando è acceso.

Visualizzazione sul pannello di comando

2 1
3

1 Tasto<Device di allarme>
2 LED 'Sirene Attivo'
3 LED 'Sirene Guasto / Escluso'

Rappresentazione sul PMI con FBP [AU]


Fire Protection
Activated
Silence buzzer

Smoke Control
Activated
Silence Alarm 1
SEVERAL ALARMS Reset

Warning System Disable


Activated

1 Tasto<Silence Alarm>

Disattivazione/attivazione delle segnalazioni allarme sul PMI con FBP [AU]


Allo scopo di disattivare/attivare le ↑ segnalazioni allarme sul PMI con FBP è
richiesto il PIN per il livello d'accesso 2.1.

Disattivazione delle segnalazioni allarme


ϖ Si verifica un evento di allarme.
κ Premere <Device di allarme>.
 Le segnalazioni allarme sono disattivate.
PMI con FBP [AU]:
κ Premere <Silence Alarm>.
 Le segnalazioni allarme sono disattivate.

88 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Attivazione / disattivazione / reset
6

Attivazione di segnalazioni allarme disattivate


κ Premere nuovamente <Device di allarme>.
 Le segnalazioni allarme sono attivate.
PMI con FBP [AU]:
κ Premere nuovamente <Silence Alarm>.
 Le segnalazioni allarme sono attivate.

Se delle segnalazioni allarme attivate vengono disattivate in seguito ad un evento


di allarme, tali segnalazioni vengono riattivate automaticamente al verificarsi di un
nuovo evento di allarme.

6.13.3 Attivare / ripristinare una zona


Una ↑ 'Zona' attivata senza ↑ preallarme, ad es. una 'Pulsan.' del tipo 'Zona
manuale', genera un evento 'ALLARME'.
Una 'Zona' attivata con preallarme, ad es. una 'Zona automatica' con preallarme,
genera un evento 'PreALLARME'. In seguito, la 'Zona' deve essere attivata un'altra
volta affinché venga generato l'evento 'ALLARME'.
Effettuando un reset si cancellano gli eventi 'PreALLARME' o 'ALLARME' in una
'Zona'.

Attivazione della 'Zona'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 Il menu 'Funzioni' è aperto.
2. Selezionare 'Attivare / disattivare'.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Attivare /
disattivare'.
3. Selezionare la categoria di elemento 'Zona'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene aperto un elenco con tutti gli 'Zone' .
5. Selezionare una 'Zona' e premere <Softkey 1>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. Selezionare 'Attivare'.
 La 'Zona' viene attivata.
 La finestra con la conferma di comando è aperta.

89 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Attivazione / disattivazione / reset

Esempio relativo all'attivazione di una 'Zona'


Funzioni Livel.accesso 2.2
Esce con <C>
On / Off (1) Configurazione (5)
Test (2) Manutenzione (6)
Attivare / disattivare (3) Tutte le funzioni (7)
Informazione (4)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

κ Selezione della funzione 'Attivare / disattivare' nel menu principale, avanti con
<ok>

Selezionare categoria di elemento


Area (1)
Zona (2)
Sirena (3)
Comando RT (4)
Gruppo di comandi per (5)
segnal.allarme

κ Selezione della categoria di elemento 'Zona', avanti con <ok>

Introdurre indirizzo
Zona ---------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Conferma con <ok> senza immissione di indirizzo

004 Zone
Zona 1 FSE Zone1
Zona 2 Manual Zone 2
Zona 3
Zona 4
Eseguire Eseguire comandi
Comandi Topologia

κ Selezione <Softkey 1> 'Eseguire Comandi'

90 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Attivazione / disattivazione / reset
6

Seleziona comando
Attivare (1)

κ Selezione di 'Attivare', avanti con <ok>


 Conferma di comando

Eseguire comando
Attivare

Comando eseguito

A seguito dell'avvenuta attivazione di una 'Zona' sul display viene visualizzato


l'evento 'ALLARME':

Vigili del Fuoco chiamati


001 ALLARME
001 ALL.INCEND.manu Zona 1
! ale
Zona FSE 1

Eseguire Mostra Ulteriori


Comandi Testo d'intervento opzioni

Evento 'ALLARME'

Tacitazione dell''ALLARME'
κ Premere <Tacitazione>.
 L'↑ equipaggiamento d'allarme base viene escluso.

Eseguire comando
Acquisizione

Comando eseguito

Table 2: Conferma di comando

Reset di una 'Zona'


1. Premere <Ripristino>.
 La finestra 'Login/logout' è aperta.
2. Immettere l'apposito PIN.
 La 'Zona' è ripristinata.

91 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Attivazione / disattivazione / reset

6.13.4 Attivazione / disattivazione del comando incendio


Attivazione di una 'Comando incendio'
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 Il menu 'Funzioni' è aperto.
2. Selezionare 'Attivare / disattivare'.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Attivare /
disattivare'.
3. Selezionare la categoria di elemento 'Uscita per comando Incendio'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene aperto un elenco con tutti gli 'Comandi incendio' .
5. Selezionare una 'Comando incendio' e premere il <Softkey 1>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. Selezionare 'Attivare'.
 La 'Comando incendio' viene attivata.
 La finestra con la conferma di comando è aperta.

Qualora non si riesca ad attivare, il comando è configurato in modo da poter


essere attivato solo al livello d'accesso 3.

Esempio di disattivazione di un 'Comando incendio', secondo le


operazioni sopra descritte:
Funzioni Livel.accesso 2.1
Esce con <C>
On / Off (1) Configurazione (5)
Test (2) Manutenzione (6)
Attivare / disattivare (3) Tutte le funzioni (7)
Informazione (4)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Attivare / disattivare', avanti con <ok>

Selezionare categoria di elemento


Gruppo di comandi per incendio (7)
Canale fisico (8)
Gruppo di comandi per incendio (9)
Uscita per comando Incendio
Canale RT

κ Selezione di 'Uscita per comando Incendio', avanti con <ok>

92 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Attivazione / disattivazione / reset
6

Introdurre indirizzo
Cmd.Inc 1--------
Usc.Inc 1--
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Ad esempio senza immissione di indirizzo, avanti con <ok>

009 Usc.Inc

Usc.Inc 2 Corridoio lato lago


Usc.Inc 1 Corridoio lato montagna
Usc.Inc 2 Corridoio lato lago
Usc.Inc 1 Tromba ascensore piano terra
Eseguire Eseguire comandi
Comandi Topologia

κ Selezione <Softkey 1> 'Eseguire Comandi'

Seleziona comando
OFF (1)
Attivare (4)

κ Selezionare 'Attivare', continuare con <ok>


 Conferma di comando

Eseguire comando
Attivare

Comando eseguito

Disattivazione di una 'Comando incendio'


Procedere come descritto per l'attivazione e selezionare il comando 'Disattivare'.

93 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Attivazione / disattivazione / reset

6.13.5 Attivazione del comando di evacuazione


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 La finestra 'Funzioni' è aperta.
2. Selezionare 'Attivare / disattivare'.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Attivare /
disattivare'.
3. Selezionare la categoria di elemento 'Gruppo di comandi per evacuazione'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene aperto un elenco con tutti i 'Comandi evacuazione', qualora più di
una categoria Evac sia configurata.
5. Selezionare una 'Gruppo di comandi per evacuazione' e premere il
<Softkey 1>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. Selezionare 'Attivare/sirena modo EVAC'.
 La 'Comando evacuazione' viene attivata.
 La finestra con la conferma di comando è aperta.

Esempio relativo all'attivazione di 'Comando evacuazione'


Funzioni Livel.accesso 3
Esce con <C>
On / Off (1) Configurazione (5)
Test (2) Manutenzione (6)
Attivare / disattivare (3) Tutte le funzioni (7)
Informazione (4)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione della voce di menu 'Attivare / disattivare', avanti con <ok>

Selezionare categoria di elemento


Area (1)
Zona (2)
Sirena (3)
Gruppo di comandi per evacuazione (4)
Gruppo di comandi per incendio (5)

κ Selezione della categoria di elemento 'Gruppo di comandi per evacuazione',


avanti con <ok>

94 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Attivazione / disattivazione / reset
6

Introdurre indirizzo
Gr.Evac --------
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

κ Senza immissione di indirizzo, avanti con <ok>


Dato che nell'esempio presente è configurato un solo 'Comando evacuazione',
dopo la conferma con <ok> senza immissione dell'indirizzo, manca la finestra di
selezione per la selezione di 'Comando evacuazione'.

Seleziona comando
Attivare/sirena modo ALERT+EVAC (1)
Attivare/sirena modo EVAC (2)
Attivare/sirena modo ALERT (3)
Disattivare (4)

κ Selezione del comando 'Attivare/sirena modo EVAC', avanti con <ok>


 Conferma di comando

Eseguire comando
Attivare/sirena modo EVAC

Comando eseguito

95 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Visualizzazione di informazioni

6.14 Visualizzazione di informazioni

6.14.1 Interrogazione di contatori allarme / trasmissioni remote


La centrale rivelazione incendio dispone di funzioni con cui viene effettuato il
conteggio degli eventi di allarme. Il numero di tutti gli allarmi può essere richiamato
tramite il contatore allarme.
Esistono tre diversi contatori di allarmi:
● Ogni ↑ 'Area' ha automaticamente la funzione di conteggiare tutti gli allarmi
della rispettiva 'Area'.
● Ogni 'Comando RT' ha automaticamente la funzione di conteggiare la propria
attivazione.
● Il 'Comando contatore' è liberamente configurabile e, ad esempio, può
conteggiare tutti gli allarmi dell'↑ 'Impianto'. Il 'Comando contatore' è
preconfigurato di serie per alcuni paesi, p. es. AT.

Interrogazione del contatore d'allarme per un''Area'


1. Nel menu principale premere 'Funzioni' > 'Tutte le funzioni'.
 La finestra 'Seleziona categ. elemento' è aperta.
2. Selezionare la categoria di elemento 'Area'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
3. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene aperto un elenco con 'Aree'.
4. Selezionare un''Area' e premere il ↑ <Softkey 1> 'Eseguire comandi'.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. Selezionare il comando 'Interroga contatore allarmi'.
 Viene visualizzato il numero di allarmi verificatisi.

Eseguire comando
Interroga contatore allarmi

Il valore del contatore di allarmi è: 3

Table 3: Esempio di valore del contatore di allarmi

96 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Visualizzazione di informazioni
6

Interrogazione dei contatore RT


1. Nel menu principale premere 'Funzioni' > 'Tutte le funzioni'.
 La finestra 'Seleziona categ. elemento' è aperta.
2. Selezionare la categoria di elemento 'Comando RT'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
3. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene aperto un elenco con tutti gli elementi del tipo 'RT'.
4. Selezionare un elemento e premere il <Softkey 1> 'Eseguire comandi'.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. Selezionare il comando 'Interroga contatore RT'.
 Viene visualizzato il numero di trasmissioni remote.

Visualizzazione del Comando contatore


La ↑ pre-configurazione del 'Comando contatore' è specifica in base al paese.
1. Nel menu principale premere 'Funzioni' > 'Informazione'
2. Selezionare Visualizza Comando contatore'.
3. Vengono visualizzati tutti gli eventi della zona configurata per l''Comando
contatore'.

6.14.2 Interrogazione dell'indirizzo IP della 'Stazione'


ϖ La 'Stazione' è collegata in rete.
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia' > 'Albero fisico'.
2. Selezionare la 'Stazione'.
3. Premere il softkey 'Ulterioriopzioni'.
4. Selezionare 'Mostra dettagli'.
 L'indirizzo IP viene visualizzato nella sezione 'Network'.

97 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Interrogazione di report

6.15 Interrogazione di report


Nel menu 'Report', si possono interrogare i seguenti 'Report' per gli elementi
↑ 'Stazione', 'Modulo', 'Linea' oppure 'Appar.':
● 'Report versione SW'/versione software: Le informazioni su tutti gli
aggiornamenti firmware vengono visualizzate nel sistema FS720. Per un
elemento possono essere disponibili più versioni software.
● 'Report versione HW'/ versione hardware: Vengono visualizzate le informazioni
relative alla versione hardware, p. es. in riferimento a un rivelatore.

Interrogazione dei 'Report' per la 'Stazione'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni' > 'Report'.
 La finestra 'Seleziona categ. elemento' è aperta.
2. Selezionare 'Stazione'.
3. Immettere l'indirizzo della 'Stazione' e confermare con <ok>.
– Seconda possibilità
4. Proseguire senza immettere l'indirizzo e confermare con <ok>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. Per visualizzare la versione software selezionare 'Report versione SW'.
– Seconda possibilità
6. Per visualizzare la versione hardware selezionare 'Report versione HW'.
 I 'Report' selezionati vengono visualizzati.
7. Opzionale: Per stampare i 'Report', selezionare 'Report stampa'.

Interrogazione dei 'Report' per 'Moduli' singoli


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni' > 'Report'.
 La finestra 'Seleziona categ. elemento' è aperta.
2. Selezionare 'Modulo'.
Esistono quindi due possibilità per selezionare un 'Modulo':
● Selezione del 'Modulo' con l'indirizzo
● Selezione del 'Modulo' da un elenco (senza immettere l'indirizzo)

Selezione del 'Modulo' con l'indirizzo


1. Immettere l'indirizzo della ↑ 'Stazione' e del 'Modulo' e confermare con <ok>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
2. Per visualizzare la versione software selezionare 'Report versione SW'.
– Seconda possibilità
3. Per visualizzare la versione hardware selezionare 'Report versione HW'.
 I 'Report' selezionati vengono visualizzati.
4. Opzionale: Per stampare i 'Report', selezionare 'Report stampa'.

98 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Immissione della configurazione
6

Selezione del 'Modulo' da un elenco


1. Proseguire senza immettere l'indirizzo e confermare con <ok>.
 Viene visualizzato un elenco di tutti i 'Moduli'.
2. Selezionare un 'Modulo'.
3. Premere il ↑ softkey 'Eseguire Comandi'.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
4. Per visualizzare la versione software selezionare 'Report versione SW'.
– Seconda possibilità
5. Per visualizzare la versione hardware selezionare 'Report versione HW'.
 I 'Report' selezionati vengono visualizzati.
6. Opzionale: Per stampare i 'Report', selezionare 'Report stampa'.

6.16 Immissione della configurazione


Nel menu 'Configurazione' è possibile, ad esempio, effettuare le seguenti
impostazioni:
● Commutare ↑ 'Funzionamento presente' / ↑ 'Funzionamento assente'
● Impostare gli orari per 'Funzionamento assente'
● Impostare il ↑ set di parametri per 'Funzionamento presente' e 'Funzionamento
assente'
● Immissione di testo dell'utente

Configurazione dell'↑ impianto


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 Il menu 'Funzioni' è aperto.
2. Selezionare 'Configurazione'.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Configurazione'.
3. Selezionare la categoria di elemento che si desidera configurare.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Premere <ok> senza immettere un indirizzo.
 Viene aperto un elenco con tutti gli elementi.
5. Selezionare un elemento e premere il ↑ <Softkey 1>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. Selezionare un comando.
 Il comando viene eseguito.

99 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Autoconfigurazione di una stazione

6.17 Autoconfigurazione di una stazione


Mediante la funzione 'Auto-configurazione centrale' è possibile mettere in servizio
una ↑ 'Stazione' appena installata immediatamente e senza ulteriori impostazioni.

AVVISO
Sovrascrittura di una configurazione esistente
Una configurazione esistente specifica dell'utente va perduta.
● Prima di tutto salvare la configurazione esistente specifica dell'utente.

Il processo di 'Auto-configurazione centrale' richiede alcuni minuti a seconda delle


dimensioni dell'↑ impianto.

1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.


 Il menu 'Topologia' è aperto.
2. Selezionare ↑ 'Albero fisico'.
 Viene visualizzato un elenco con tutti i 'Stazioni'.
3. Selezionare una 'Stazione'.
4. Premere 'Ulteriori opzioni'.
 La finestra 'Selezionare opzione' è aperta.
5. Selezionare 'Auto-configurazione centrale'.
 La 'Stazione' viene ↑ autoconfigurata.

100 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Autoconfigurazione di una linea
6

6.18 Autoconfigurazione di una linea


La categoria di elemento 'Linea' nel menu 'Manutenzione' consente, ad esempio, la
lettura dell'attuale topologia. In tal modo una parte degli elementi viene creata in
↑ 'Albero logico'.

AVVISO
Sovrascrittura di una configurazione esistente
Parti di una configurazione esistente specifica dell'utente vanno perdute.
● Prima di tutto salvare la configurazione esistente specifica dell'utente.

Autoconfigurazione di una linea:


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 La finestra 'Topologia' è aperta.
2. Selezionare ↑ 'Albero fisico'.
 La finestra 'Elemento' è aperta.
3. Selezionare un ↑ 'Stazione' e premere il ↑ softkey 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzati gli elementi di 'Stazione'.
4. Selezionare il rispettivo modulo 'Scheda di linea C-NET (onboard/FCL2001) e
premere il <Softkey> 'Livello inferiore'.
 Vengono visualizzati tutte le linee della 'Scheda di linea C-NET
(onboard/FCL2001)'.
5. Selezionare una linea e premere il <Softkey> 'Ulteriori opzioni'
 È aperta la finestra 'Selezionare opzione'.
6. Selezionare 'Eseguire comandi' e confermare con <ok>.
 Viene visualizzata la finestra con tutti i comandi possibili.
7. Selezionare il comando 'Auto-configurazione linea' e confermare con <ok>.
 La linea viene ↑ autoconfigurata.

101 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Autoconfigurazione di una linea

Esempio per l'autoconfigurazione


Menù principale Livel.accesso 3
Esce con <C>
Sommario messaggi (1) Ricerca elemento (5)
Funzioni (2) Memoria eventi (6)
Favoriti (3) Login/logout (7)
Topologia (4) Settaggi/amministraz. (8)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Topologia', avanti con <ok>

Topologia Livel.accesso 3
Esce con <C>
Albero logico (1)
Albero fisico (2)
Albero comandi (3)

Funzione Tutte le Test


On/Off Funzioni LED

κ Selezione di 'Albero fisico', avanti con <ok>

001 Elemento Albero fisico

Stazione 1 Edificio principale

Livello Ulteriori
inferiore opzioni

κ Selezione 'Station 1', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

005 Elementi Stazione 1


FC2020 Edificio principale
Modulo 1 Scheda periferiche
Modulo 2 Scheda di linea C-NET
Modulo 3 (onboard/FCL2001)
Modulo 4 Scheda di linea C-NET
(onboard/FCL2001)
Interfacce di comunicazione
Livello Livello Ulteriori
superiore inferiore opzioni

κ Selezione di 'Modulo 2', avanti con il <Softkey 2> 'Livello inferiore'

102 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Autoconfigurazione di una linea
6

007 Elementi Modulo 2


Scheda di linea C-NET (onboard/FCL2001)
Linea 1 Linea
Linea 21 Linea
Linea 22 Linea
Linea 31 Linea
Livello Livello Ulteriori
superiore inferiore opzioni

κ Selezione di 'Linea 1', avanti con il <Softkey 3> 'Ulteriori opzioni'

Selezionare opzione
Eseguire comandi (3)
Mostra dettagli (5)

κ Selezione di 'Eseguire comandi', avanti con <ok>

Seleziona comando
Read-in dei device installati (1)
Linea rivelatori OFF (no aliment) (2)
Auto-configurazione linea (3)
Programma testo utente (4)
Accetta tutti i device sostituiti (6)

κ Selezione di 'Auto-configurazione linea', avanti con <ok>


 La linea viene autoconfigurata.

103 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Autorizzazione / blocco Cerberus-Remote

6.19 Autorizzazione / blocco Cerberus-Remote


Con Cerberus-Remote è possibile rappresentare sul PC il ↑ pannello di comando
di una ↑ 'Stazione'. A seconda della modalità è possibile visualizzare il pannello di
comando oppure visualizzarlo e comandarlo. Per la 'Stazione' da visualizzare con
Cerberus-Remote occorre assegnare un'abilitazione.
L'abilitazione può essere concessa da tutte le 'Stazioni' in cui la 'Stazione' da
abilitare è ↑ visibile.
Un'abilitazione per Cerberus-Remote può essere concessa anche in modo
permanente nella configurazione con Cerberus-Engineering-Tool.

Per l'abilitazione di Cerberus-Remote su una 'Stazione' è necessario che nella


'Stazione' sia installata una ↑ license key. La license key deve supportare la
funzione 'Cerberus-Remote'.
Senza license key non viene messo a disposizione alcun comando sull'elemento
Cerberus-Remote.

Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento


A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

Concessione di un'abilitazione per Cerberus-Remote


ϖ È installata una license key.
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 La finestra 'Funzioni' è aperta.
2. Selezionare 'Manutenzione' e confermare con <ok>.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Manutenzione'.
3. Selezionare 'Cerberus-Remote'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Immettere il numero della 'Stazione' nella quale deve essere concessa
un'abilitazione per Cerberus-Remote e confermare con <ok>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. Selezionare il comando 'Abilita accesso completo' e confermare con <ok>.
 Viene concessa l'abilitazione per la visualizzazione e il comando della
'Stazione' con Cerberus-Remote.
Seconda possibilità
κ Selezionare il comando 'Abilita accesso visualizzazione' e confermare con
<ok>.
 Viene concessa l'abilitazione per la visualizzazione di 'Stazione' con Cerberus-
Remote.

I comandi 'Abilita accesso completo' e 'Abilita accesso visualizzazione' non sono


disponibili, se è già stata data un'autorizzazione. Dopodiché per il blocco di
un'abilitazione per Cerberus-Remote è invece disponibile il comando 'Disabilita
accesso' nella selezione comandi.

104 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Collegare Cerberus-Remote
6

Blocco dell'abilitazione per Cerberus-Remote


Se è stata concessa l'abilitazione per Cerberus-Remote, ma non è presente alcun
collegamento con Cerberus-Remote, è possibile bloccare l'abilitazione mediante il
comando 'Disabilita accesso'. Procedere in tal caso come descritto sopra e
selezionare il corrispettivo comando.
Se Cerberus-Remote dispone dell'abilitazione al servizio ed è presente un
collegamento con Cerberus-Remote, ciascun tentativo di utilizzo apre la seguente
finestra nella ↑ 'Stazione':

Finestra per l'interruzione della connessione con Cerberus-Remote


Operazioni Cerberus-Rem.
Stop collegam.Cerberus-Rem
Esce con <C>
Conferma con <ok>

κ Premere <ok>
 Il collegamento con Cerberus-Remote viene interrotto.
 L'abilitazione per Cerberus-Remote è bloccata.

6.20 Collegare Cerberus-Remote


Cerberus-Remote può essere collegato ogni volta con una sola ↑ 'Stazione'. Il
collegamento può essere effettuato localmente o mediante il 'Global Access Point'
(↑ GAP). A tal scopo, una ↑ license key deve essere installata nella 'Stazione' da
visualizzare con Cerberus-Remote. La license key deve supportare la funzione
'Cerberus-Remote'.

Cerberus-Remote ha la stessa ↑ visibilità della 'Stazione' collegata. In un


impianto rivelazione incendio con 'Stazioni' collegate in rete è possibile ricevere la
visibilità globale con Cerberus-Remote. A questo riguardo è necessaria solo una
license key per rete, nel caso in cui la license key sia installata nella 'Stazione'
con visibilità globale.

Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento


A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

I possibili modi operativi 'Abilita accesso completo ' o 'Abilita accesso


visualizzazione' devono essere abilitati sulla 'Stazione' prima di un collegamento.
Le possibile modalità di funzionamento possono essere abilitati in modo
permanente anche tramite la configurazione con Cerberus-Engineering-Tool.

105 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Collegare Cerberus-Remote

Instaurazione del collegamento


1. Selezionare 'Cerberus-Engineering-Tool' >'Scheda di lavoro 'Cerberus-
Remote''.
2. Selezionare la 'Barra dei menu' > 'Cerberus-Remote' > 'Collega'.

 Viene visualizzata una finestra con la selezione del tipo di collegamento.

3. Selezionare il tipo di collegamento richiesto e confermare con 'Ok'.


 Viene visualizzata una finestra con un elenco di tutti i 'Stazioni' del 'Site'.
4. Selezionare il relativo 'Stazione'.
5. Immettere il proprio PIN.
6. Fare clic su 'Ok'.
 Viene creato il collegamento.

La connessione con una 'Stazione' viene raffigurata mediante il ↑ pannello di


comando trasmesso (display, LED, tasti).
La modalità di funzionamento 'Cerberus-Remote access' viene visualizzato
tramite una cornice rossa intorno al pannello di comando raffigurato.
Un'abilitazione concessa per Cerberus-Remote rimane anche in caso di riavvio di
una 'Stazione'.

106 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Creazione del collegamento Cerberus Remote con IP integrato
6

6.21 Creazione del collegamento Cerberus Remote con


IP integrato
Situazione e motivazione
● Oltre alla connessione locale con Cerberus-Remote è possibile, tramite rete e
indirizzo IP, creare una connessione con una ↑ 'Stazione'.
● È possibile che si intenda visualizzare diverse 'Stazioni' con 'Cerberus-
Remote'.
● In caso di instaurazione ripetuta del collegamento alle 'Stazioni', si vuole
evitare l'immissione ripetuta dell'indirizzo IP.

Opzione
● Esecuzione di Cerberus-Remote con parametri supplementari (indirizzo IP e
pin).
● Salvare l'esecuzione modificata del programma come ↑ collegamento.

Procedura
ϖ Avviare Cerberus-Remote come applicazione propria (FX2020) e non dalla
scheda lavoro corrispondente nell'Cerberus-Engineering-Tool (FX2030).
1. Fare clic con il tasto destro sul link in 'Start' > 'Siemens' > 'FX2020' > … per il
file eseguibile di Cerberus-Remote e copiare il collegamento negli appunti o in
un editor.
2. Completare l'esecuzione del programma con i seguenti parametri:
– Indirizzo IP del GAP.
– ID host della C-WEB-'Stazione' che deve essere visualizzata con
Cerberus-Remote.
– PIN per 'Livello di accesso' 3.
 L'esecuzione del programma modificata con IP integrato è creata.
Esempio:
C:\Program Files\Siemens\F-FX2020\XL_en_1-V2.1>F-FXS2009.exe"
-visualizer ip=192.168.200.1 host=1 pin=0000
κ Testare il comando per l'esecuzione del programma tramite 'Start' > 'Esegui'

Creazione del collegamento sul desktop


1. Fare clic con il tasto destro sul desktop e selezionare 'Nuovo' > 'Collegamento'.
2. Copiare il comando testato e modificato per l'esecuzione del programma nel
campo di immissione.
3. Confermare con 'Continua' e immettere un nome per il collegamento.
4. Fare clic su 'Completa'
 Il collegamento con esecuzione di programma modificata e IP integrato è
creato.

107 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Comando del Cerberus-Remote

6.22 Comando del Cerberus-Remote


Cerberus-Remote può essere comandato tramite il mouse o la tastiera del PC.
Le funzioni di comando dei tasti raffigurati sono identiche a quelle presenti
direttamente nella 'Stazione'.

6.23 Determinazione della modalità di funzionamento


per Cerberus Mobile
Determinazione della modalità di funzionamento sulla 'Stazione'

L'elemento 'Cerberus Mobile' deve essere configurato manualmente per una


↑ 'Stazione' nell''Cerberus-Engineering-Tool'.

In 'Cerberus-Engineering-Tool' è possibile configurare una modalità di


funzionamento permanente per 'Cerberus Mobile'. Se 'Accesso permanente
Cerberus Mobile' è configurato, non è necessario definire la modalità di
funzionamenot sulla 'Stazione'.

1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.


2. Selezionare il sottoalbero ↑ 'Albero fisico'.
3. Navigare fino a 'Stazione' > 'Mobile'.
4. Premere il ↑ softkey 'Ulteriori opzioni'.
5. Selezionare 'Eseguire Comandi' e confermare con <ok>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
6. Selezionare il comando 'Abilita accesso completo' o 'Abilita accesso
visualizzazione' e confermare con <ok>.
 La modalità di funzionamento per 'Cerberus Mobile' è stabilita.

Disattivazione della modalità di funzionamento sulla 'Stazione'

Se la modalità di funzionamento è stata configurata in modo permanente


nell''Cerberus-Engineering-Tool', dovrà essere disattivata nell''Cerberus-
Engineering-Tool'.

Procedere come per la determinazione della modalità di funzionamento sulla


'Stazione' e selezionare nella finestra 'Seleziona comando' il comando 'Disabilita
accesso'.

108 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Abilitazione dello smartphone
6

6.24 Abilitazione dello smartphone

In un impianto rivelazione incendio con ↑ 'Stazioni' collegate in rete, grazie allo


'Cerberus Mobile' è possibile acquisire la 'Visibilità' globale. A tale scopo è
necessaria solo una ↑ license key per rete nella 'Stazione' a cui lo 'Cerberus
Mobile' è collegato.
Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento
A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

Per l'abilitazione di uno smartphone sulla Stazione' sono necessarie le seguenti


operazioni:
ϖ La Visibilità per gli smartphone è stata definita in 'Cerberus-Engineering-Tool'.
ϖ La modalità di funzionamento per 'Cerberus Mobile' è stata stabilita sulla
'Stazione'.
ϖ Sul proprio smartphone è stata instaurata una connessione alla 'Stazione'.
ϖ 'Cerberus Mobile' è stato installato sul proprio smartphone.
ϖ 'Cerberus Mobile' è stato avviato sul proprio smartphone.
ϖ Viene visualizzato il messaggio 'Nuovo client trov.'. Il numero IMEI dello
smartphone compare nel messaggio a scopo di identificazione. Prestare
attenzione alla rappresentazione esemplificativa in fondo al presente capitolo.
1. Selezionare 'Client' o selezionare nel menu principale 'Sommario messaggi' il
menu 'Informazione' e selezionare 'Client'.
2. Premere il ↑ softkey 'Eseguire Comandi'.
3. Opzionale: Selezionare il comando 'Programma testo utente'.
4. Opzionale: Immettere il Testo utente desiderato per lo smartphone e
confermare l'immissione con <ok>.
 Il Testo utente è immesso per lo smartphone.
5. Selezionare il comando 'Accetta Client Cerberus Mobile' e confermare
l'immissione con <ok>.
 Lo smartphone è abilitato sulla Stazione.

Trasmissione remota attivata


004 Informazione
Client 1/1 Nuovo client trov.
837622498004 004
Eseguire Mostra Ulteriori
Comandi Testo d'intervento opzioni

Table 4: Rappresentazione esemplificativa: Smartphone visibile sulla stazione

Per maggiori informazioni su Cerberus Mobile, si rimanda al documento


A6V10418718. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

109 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Rimozione dello smartphone

6.25 Rimozione dello smartphone


Per rimuovere uno smartphone da una ↑ 'Stazione' sono necessarie le seguenti
operazioni:
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 Vengono visualizzate le tre sottostrutture della struttura topologia.
2. Selezionare ↑ 'Albero fisico'.
3. Selezionare la 'Stazione'.
4. Selezionare 'Mobile'.
5. Selezionare lo smartphone.
6. Premere il ↑ softkey 'Eseguire Comandi'
7. Selezionare il comando 'Cancella Client Cerberus Mobile' e confermare
l'immissione con <ok>.
 Lo smartphone è rimosso dalla Stazione.

6.26 Interrogazione / cancellazione della memoria eventi

In alternativa alla visualizzazione della memoria eventi sulla ↑ 'Stazione', i dati


della memoria eventi possono essere trasmessi ad un PC in un formato standard.
A tal scopo è necessario che alla 'Stazione' sia collegato un PC con il tool di
configurazione.
Ulteriori informazioni sono riportate nel documento 'A6V10210424'.

Interrogazione della memoria eventi


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 Il menu 'Funzioni' è aperto.
2. Selezionare 'Memoria eventi'.
 La finestra 'Seleziona stazione' è aperta.
3. Selezionare la 'Stazione' desiderata.
 Viene visualizzato l'elenco di tutti gli eventi della 'Stazione'.
 Con i ↑ softkey 1 – 2 è ora possibile filtrare in base alla categoria o alla
data/ora.

Navigazione nella memoria eventi


Nella memoria eventi, mediante l'inserimento di un numero a 3 cifre (ad es. 1, 132,
500) e confermando con il tasto <ok>, è possibile passare direttamente alla voce
desiderata.

110 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Impostazioni / amministrazione
6

Cancellazione della memoria eventi


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Funzioni'.
 La finestra 'Funzioni' è aperta.
2. Selezionare 'Manutenzione' e confermare con <ok>.
 Viene visualizzato un elenco di tutte le categorie di elemento sulle quali è
possibile eseguire un comando del gruppo di comandi 'Manutenzione'.
3. Selezionare 'Stazione'.
 La finestra 'Introdurre indirizzo' è aperta.
4. Immettere il numero della 'Stazione' presso la quale si desidera effettuare la
cancellazione della memoria eventi e confermare con <ok>.
 La finestra 'Seleziona comando' è aperta.
5. Selezionare il comando 'Cancella memoria eventi' e confermare con <ok>.
 La memoria eventi della 'Stazione' selezionata è cancellata.

6.27 Impostazioni / amministrazione

6.27.1 Cambiare la lingua

In funzione delle ↑ BDV specifiche del paese una o due lingue sono integrate nel
firmware.

Lingua preferita
La lingua del firmware preferita viene definita alla creazione dell'↑ 'Impianto' in
Cerberus-Engineering-Tool. La lingua preferita viene visualizzata dopo ogni
caricamento della configurazione del 'Impianto' nella '↑ 'Stazione' e dopo ogni
riavvio della 'Stazione'. Per maggiori informazioni sulla modifica della lingua
preferita per l''Impianto' si rimanda al documento A6V10210424. Vedi capitolo
'Documentazione associata'.

'Cambia lingua'
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.'.
2. Selezionare il comando 'Cambia lingua'.
 Se non è integrata nessun'altra lingua, viene visualizzata questa informazione:
'Un solo linguaggio disponibile'.
 La lingua viene cambiata.

La lingua impostata sarà mantenuta dopo il riavvio della stazione.

111 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Impostazioni / amministrazione

6.27.2 Gestione del PIN


È possibile modificare un PIN esistente e, disponendo dell'apposita autorizzazione,
creare o eliminare un PIN.

AVVERTENZA
Manipolazione del sistema tramite accesso non autorizzato
Nessuna messa in allarme in caso di incendio.
● Modificare il PIN preimpostato.
● Creare un PIN a 8 cifre in base ai requisiti di sicurezza informatica di
Siemens, vedere Direttiva sui PIN.

Gestione dei PIN non disponibile


Se la gestione dei PIN sulla stazione non è disponibile, i PIN devono essere
configurati tramite l'Engineering Tool. Per maggiori informazioni, si rimanda al
documento A6V10210424.

'Cambio PIN'
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.' > 'Gestione PIN'.
2. Selezionare la voce di menu 'Cambio PIN'.
3. Immettere i PIN negli appositi campi di immissione e confermare con <ok>.
 Il PIN esistente è stato modificato.

Cambio PIN

Vecchio PIN: ********


Nuovo PIN: ********
Verif. nuovo PIN: ********

Conferma con <ok>/Esce con <C>


Cancella con <Cursore su>

112 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Impostazioni / amministrazione
6

'Crea PIN'
ϖ L'utente dispone del livello di autorizzazione appropriato.
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.' > 'Gestione PIN'.
2. Selezionare la voce di menu 'Crea PIN'.
3. Immettere un livello di accesso valido.
4. Immettere il PIN negli appositi campi di immissione e confermare con <ok>.
 Il nuovo PIN è stato creato.

Crea PIN

Livello accesso: __
Introdurre PIN: ********
Verifica PIN: ********

Conferma con <ok>/Esce con <C>


Cancella con <Cursore su>

'Cancella PIN'
ϖ Il PIN è presente.
ϖ L'utente dispone del livello di autorizzazione appropriato.
1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.' > 'Gestione PIN'.
2. Selezionare 'Cancella PIN'.
3. Immettere il PIN negli appositi campi di immissione e confermare con <ok>.
 Il PIN immesso è stato eliminato.

Cancella PIN

Introdurre PIN: ********


Verifica PIN: ********

Conferma con <ok>/Esce con <C>


Cancella con <Cursore su>

Vedere anche:
1 Direttiva sui PIN [➙ 19]

113 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Impostazioni / amministrazione

6.27.3 Impostazione del livello sonoro del cicalino


È possibile impostare il livello sonoro del cicalino della ↑ 'Stazione' su quattro
intensità oppure disattivarlo.

AVVISO
Livello sonoro del cicalino troppo basso
Mancata osservanza della norma EN 54-2 par. 12.10.2
● Impostare il cicalino sul livello sonoro massimo.

Conformemente ad EN 54-2, il livello sonoro minimo a 1 m di distanza deve


raggiungere i seguenti valori, misurati in condizioni di campo libero:
-60 dB (A) per l'indicazione di segnali allarme incendio
-50 dB (A) per l'indicazione di segnali di guasto

'Imposta volume buzzer'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.' > 'Imposta volume
buzzer'.
 La finestra 'Imposta volume buzzer' è aperta.
2. Selezionare l'impostazione desiderata dall'elenco.
 Il volume del cicalino è stato impostato.

6.27.4 Impostazione della luminosità del display


È possibile regolare la luminosità del display su cinque livelli tra 'Off', 25 % e
100 %.

'Cambia luminosità display'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.' > 'Settaggi display'.
 La finestra 'Settaggi display' è aperta.
2. Selezionare 'Cambia luminosità display'.
 La finestra di impostazione è aperta.
3. Selezionare l'impostazione desiderata dall'elenco.
 La luminosità del display è stata impostata.

114 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Immissione/modifica di testo dell'utente
6

6.27.5 Impostazione di ora e data


Se la centrale rivelazione incendio è rimasta senza corrente elettrica è necessario
reimpostare l'orologio. Nei paesi in cui è previsto un cambio del'ora, l'orologio del
sistema esegue automaticamente il cambio da ora legale a ora solare e viceversa.

'Introdurre data / ora'


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Settaggi/amministraz.' > 'Comandi di sistema'.
 La finestra 'Comandi di sistema' è aperta.
2. Selezionare 'Set ora di sistema'.
 La finestra 'Introdurre data / ora' è aperta.
3. Immettere data e ora e/o confermare con <ok>.
 Il cursore passa al campo successivo e termina l'immissione dopo l'ultimo
campo.
 La data e l'ora immesse o confermate sono impostate.

Introdurre data / ora


24-04-09 12:42:58
(dd-mm-yy) (hh:mm:ss)
Conferma con <ok>/Esce con <C>
Cancella con <Cursore su>

Table 5: Finestra di immissione per ora e data

6.28 Immissione/modifica di testo dell'utente


Per ogni elemento è possibile immettere testo del cliente nella centrale,
indipendentemente da Cerberus-Engineering-Tool.

Dopo l'immissione o la modifica del testo dell'utente, l'attuale visualizzazione


viene mostrata solo in occasione di un nuova chiamata dell'elemento.
L'immissione o la modifica del testo del cliente è efficace senza riavvio.

'Programma testo utente'


1. Selezionare un elemento.
2. Premere il ↑ softkey 'Eseguire Comandi'
3. Selezionare il comando 'Programma testo utente'.
4. Immettere il testo desiderato e confermare l'immissione con <ok>.
 Il testo dell'utente è immesso.

Modifica di testo dell'utente


Procedere come per l'immissione di testo dell'utente e modificare il testo presente.

Vedere anche:
1 Immissione di numeri e lettere [➙ 41]
1 Selezione di elementi o di eventi [➙ 75]

115 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
6 Inserire carta per stampa

6.29 Inserire carta per stampa

La stampante può essere installata anche ruotata di 180°.

Aprire la stampante e cambiare il rotolo


1. Tenere sempre premuto il tasto verde.
2. Abbassare il coperchio con l'altra mano. AVVISO! Prestare attenzione a non
rompere le due linguette in alto a destra e sinistra sul coperchio.
3. Prelevare l'anima del vecchio rotolo di carta dal tamburo.
4. Inserire il nuovo rotolo di carta nel tamburo. Info: durante l'inserimento,
accertarsi che il lato di srotolamento si trovi sul lato posteriore del tamburo e
che l'estremità libera della carta sia rivolta verso l'alto.
5. Tirare un pezzo dell'estremità libera della carta verso l'alto, facendolo uscire
dal tamburo fino a coprire grosso modo il tasto verde.
6. Tenere ferma l'estremità della carta in questa posizione.
7. Chiudere il coperchio verso l'alto e farlo scattare nuovamente nell'armadio fino
a sentire un 'clic' percettibile.
8. Rimuovere la carta in eccesso strappandola lungo il bordo dentellato.
 La stampante è pronta.

Per informazioni dettagliate sull'inserimento del rotolo, si rimanda alle istruzioni


per l'uso del costruttore. Le istruzioni per l'uso possono essere scaricate dal sito
https://www.custom4u.it/ indicando il codice prodotto del costruttore
'915CW180100322'.

6.30 Disattivazione della stampante


È possibile ↑ escludere la stampante mediante un comando.

Esclusione della stampante


1. Premere <Menu>
 Il menu principale è aperto.
2. Premere il ↑ <Softkey 1> 'Funzione On/Off'.
 La finestra con le categoria di elemento e gli elementi viene visualizzata.
3. Selezionare l'elemento 'Stampante' e premere il <Softkey 1>
 La finestra con la selezione dei comandi viene visualizzata.
4. Selezionare il comando 'OFF' e confermare con 'ok'
 La stampante è esclusa.
Per l'attivazione di una stampante esclusa procedere come per l'esclusione della
stampante e selezionare il comando 'ON'.

116 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Uso
Visualizzazione della versione
6

6.31 Visualizzazione della versione


Per la versione della ↑ 'Stazione' e dei dati di configurazione si rimanda
all'↑ 'Albero fisico'.

Visualizzazione della versione


1. Selezionare 'Menù principale' > 'Topologia'.
 Vengono visualizzate le tre sottostrutture della struttura topologia.
2. Selezionare 'Albero fisico'.
3. Selezionare la 'Stazione'.
4. Premere il ↑ softkey 'Ulteriori opzioni'.
 Viene visualizzata la finestra 'Selezionare opzione'.
5. Selezionare 'Mostra dettagli'.
 Viene visualizzata la versione della 'Stazione' e dei dati di configurazione.

117 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
7 Nota sulla configurazione dell'impianto rivelazione incendio locale

7 Funzioni di sistema
Vedere anche:
1 Categorie di evento [➙ 263]

7.1 Nota sulla configurazione dell'impianto rivelazione


incendio locale
Ogni impianto rivelazione incendio è configurato individualmente. La
configurazione influisce sul comando. Nella seguente tabella è visibile la
configurazione del proprio impianto rivelazione incendio.

Parametro Configurazione
Livelli di comando per l'accesso O tramite password
O tramite commutatore a chiave
Trasmissione remota di 'ALLARMI' O sì
O no
Procedura di allarme con coinvolgimento del personale O sì
presente O no
Commutazione da 'Funzionamento presente' a O automatica
'Funzionamento assente' O manuale
Orario di commutazione automatica da 'Funzionamento O visualizzare
presente' a 'Funzionamento assente' O non visualizzare
Orario di commutazione automatica da 'Funzionamento O non attivata
presente' a 'Funzionamento assente'
Tempo di ritardo t1 ____ minuti
Tempo di ritardo t2 ____ minuti
Commutazione O automatica
Ora legale/solare O manuale
Trasmissione remota di 'Guasti' O sì
O no
Funzione di evacuazione O attivata
O non attivata
Accesso all'acquisizione O sempre possibile
O tramite password / commutatore a chiave
'Guasti' devono essere ripristinati O sì
O no
'Guasti' vengono sempre immediatamente trasmessi alla O sì
postazione di ricezione O no
I pulsanti manuali nelle zone di rivelatori miste attivano un O sì
'ALLARME' anche nelle zone di rivelatori disabilitate O no
Tempo di funzionamento massimo senza alimentazione di rete ____ ore
Piano dell'edificio consegnato in data _________
da _________

118 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
Stato di funzionamento
7

7.2 Stato di funzionamento


Un impianto rivelazione incendio si trova in modalità Pronto per il funzionamento,
se la centrale rivelazione incendio è alimentata con corrente elettrica e non viene
visualizzato nessun'altro stato di funzionamento.
Non appena nella ↑ 'Stazione' si verifica un evento che si discosta dallo stato
Pronto per il funzionamento, tale evento viene visualizzato e la 'Stazione' passa
allo stato relativo al tipo di evento.
La 'Stazione' può avere allo stesso tempo più stati:
● 'ALLARME' (stato di rivelazione incendio)
● 'GUASTO' (stato di rivelazione guasto)
● 'ESCLUSIONE' (stato di esclusione)
● 'TEST RIVELATORE' (stato di test)
● ↑ Operatività normale (stato Pronto per il funzionamento)

Visualizzazione dello stato di funzionamento


● Lo stato di funzionamento viene visualizzato sul ↑ pannello di comando:
– Sia otticamente che acusticamente tramite LED e sirene nonché sul
display.

7.3 Modalità di funzionamento


L'impianto rivelazione incendio presenta i seguenti modi di funzionamento:
● ↑ Operatività normale
– ↑ 'Funzionamento presente'
– ↑ 'Funzionamento assente'
● Test
● 'Esclusione'
– ' --Modo restauro'

7.3.1 Operatività normale


In operatività normale gli 'ALLARMI' vengono valutati ed elaborati in base alla
modalità di funzionamento ↑ 'Funzionamento presente' o ↑ 'Funzionamento
assente'.

I seguenti punti descrivono l'operatività normale:


● I rivelatori dispongono della normale sensibilità corrispondente al rispettivo
↑ set di parametri.
● L'impianto rivelazione incendio è disponibile per la ricezione di segnalazioni di
pericolo ('ALLARMI') e di segnalazioni di guasto.
● Il LED 'Sistema In funzione' si accende.
In operatività normale, l'impianto rivelazione incendio può essere nella modalità di
funzionamento 'Funzionamento presente' o 'Funzionamento assente'. Nella
modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' è acceso il LED 'Presente'.

'Funzionamento presente'
Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' gli eventi possono
essere elaborati da ↑ 'AVC' o ↑ 'IC'.
Ad esempio è possibile ritardare la trasmissione remota di 'ALLARME' e un
operatore può verificare gli 'ALLARMI' o i 'Guasti' verificatisi.

119 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
7 Modalità di funzionamento

'Funzionamento assente'
Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento assente' gli eventi vengono
trattati direttamente in base alla configurazione, senza coinvolgimento dell''AVC' o
dell''IC'.
Ad esempio, la trasmissione remota di 'ALLARME' non viene ritardata. La messa in
allarme globale viene immediatamente attivata.

7.3.2 Esclusione
È possibile ↑ escludere la 'Zone' con rivelatori automatici o non automatici per
particolari situazioni, come ad esempio per lavori di costruzione.
Se parti di un impianto rivelazione incendio sono disattivate, l'impianto rivelazione
incendio è in stato e modalità di funzionamento 'ESCLUSIONE'.
Il LED 'ESCLUSIONE' sul pannello di comando è acceso.
Nella modalità di funzionamento 'ESCLUSIONE' non è possibile valutare gli
'ALLARMI' né i 'Guasti' delle parti escluse dell'↑ impianto.

Le disabilitazioni possono essere impostate con o senza limiti di tempo.

Vedere anche:
1 Esclusione / attivazione [➙ 51]

7.3.3 Restauro
Nella modalità di funzionamento ' --Modo restauro' i ↑ set di parametri dei rivelatori
vengono modificati come segue:
● Nessuna valutazione possibile tramite componente ottico del rivelatore.
● Valutazione statica tramite componente termico del rivelatore possibile, tuttavia
senza valutazione della differenza di temperatura.

Il LED 'ESCLUSIONE' sul ↑ pannello di comando si accende non appena una


parte dell'↑ impianto viene impostata su ' --Modo restauro'.

120 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
Operatività normale
7

7.4 Operatività normale


In operatività normale gli 'ALLARMI' vengono valutati ed elaborati in base alla
modalità di funzionamento ↑ 'Funzionamento presente' o ↑ 'Funzionamento
assente'.

I seguenti punti descrivono l'operatività normale:


● I rivelatori dispongono della normale sensibilità corrispondente al rispettivo
↑ set di parametri.
● L'impianto rivelazione incendio è disponibile per la ricezione di segnalazioni di
pericolo ('ALLARMI') e di segnalazioni di guasto.
● Il LED 'Sistema In funzione' si accende.
In operatività normale, l'impianto rivelazione incendio può essere nella modalità di
funzionamento 'Funzionamento presente' o 'Funzionamento assente'. Nella
modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' è acceso il LED 'Presente'.

'Funzionamento presente'
Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' gli eventi possono
essere elaborati da ↑ 'AVC' o ↑ 'IC'.
Ad esempio è possibile ritardare la trasmissione remota di 'ALLARME' e un
operatore può verificare gli 'ALLARMI' o i 'Guasti' verificatisi.

'Funzionamento assente'
Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento assente' gli eventi vengono
trattati direttamente in base alla configurazione, senza coinvolgimento dell''AVC' o
dell''IC'.
Ad esempio, la trasmissione remota di 'ALLARME' non viene ritardata. La messa in
allarme globale viene immediatamente attivata.

121 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
7 Test

7.5 Test
7.5.1 Test rivelatore
Il 'Test rivelatore' è un test funzionale dell'hardware per gli apparati e la loro
assegnazione all'↑ 'Albero logico'.
Nel 'Test rivelatore' l'impianto rivelazione incendio ha le seguenti caratteristiche:
● I rivelatori automatici sono impostati sulla sensibilità alta.
● Non viene emesso alcun allarme, ma un ↑ test attivazione viene indicato come
comunicazione, registrato nella memoria eventi ed eventualmente stampato.
● Non vengono attivate ↑ segnalazioni allarme o comandi, tranne i seguenti:
– Con l'impostazione 'Attivazione AI ester.in test rivel./walk' si può definire se
l'uscita del rivelatore nel 'Zona' viene attivata nella modalità 'Test rivelatore'
oppure 'Walk test'.
● Non vengono generate comunicazioni di pericolo o di guasto.
● Con una funzione di livello superiore, tutte le 'Zone' della 'Sezione' o 'Area'
vengono selezionate per il 'Test rivelatore'.
Un rivelatore attivato da una zona di rivelatori in modalità di test 'Test rivelatore'
genera una segnalazione di test attivazione invece di un ↑ livello di pericolo. In tal
modo non vengono attivate segnalazioni allarme o comandi.
Al termine del 'Test rivelatore' si imposta nuovamente la sensibilità normale dei
rivelatori, come prima dell'inizio del 'Test rivelatore'.
Il 'Test rivelatore' può essere configurato con un timeout per la conclusione della
modalità di test.

7.5.2 Test installazione


Il 'Test installazione' è un test dell'intero impianto rivelazione incendio, inclusi
'Comando incendio' e messa in allarme nell'operatività normale ('Nessun
messaggio di sistema').
Nella modalità di test 'Test installazione' l'impianto rivelazione incendio ha le
seguenti caratteristiche:
● I rivelatori automatici sono impostati sulla sensibilità alta in modo da non aver
tempi di attesa lunghi durante l'attivazione dei rivelatori.
● Viene attivato l'allarme.
● Le ↑ segnalazioni allarme e i comandi vengono quindi attivati.
● Con una funzione di livello superiore, tutte le 'Zone automatiche' della 'Sezione'
o 'Area' vengono selezionate per il 'Test installazione'.

Nessuna attivazione di zone di pulsanti manuali


Nel 'Test installazione' le zone di pulsanti manuali non vengono attivate. Il 'Test
installazione' non è disponibile per le zone di pulsanti manuali.

Comportamento di lampeggio dei rivelatori in modalità di test


Quando il 'Test installazione' è attivato per una zona, gli indicatori di allarme
interni dei rivelatori che ne fanno parte segnalano la modalità di test con un
comportamento di lampeggio specifico.
Gli indicatori di allarme interni dei pulsanti manuali segnalano
contemporaneamente l'operatività normale, poiché il 'Test installazione' non è
disponibile per le zone di pulsanti manuali.
Per maggiori informazioni sul comportamento di lampeggio dell'indicatore di
allarme interno, si rimanda al manuale tecnico del rivelatore corrispondente.

122 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
Test
7

7.5.3 Walk test


Il 'Walk test' è un test funzionale dell'hardware per gli apparati e la loro
assegnazione all'↑ 'Albero logico'. Inoltre viene testata l'attivazione delle 'Sirene'.
Nella modalità di test 'Walk test' l'impianto rivelazione incendio ha le seguenti
caratteristiche:
● I rivelatori automatici sono impostati sulla sensibilità alta.
● Non viene emesso alcun allarme, ma un'attivazione di test viene indicata come
comuniccazione, registrata nella mmemoria eventi ed eventualmente stampata.
● Non vengono attivate ↑ segnalazioni allarme o comandi, tranne i seguenti:
– Con l'impostazione 'Attivazione AI ester.in test rivel./walk' si può definire se
l'uscita del rivelatore nella 'Zona' viene attivata nella modalità 'Test
rivelatore' oppure 'Walk test'.
● Non vengono generate comunicazioni di pericolo o di guasto.
● Con una funzione di livello superiore, tutte le 'Zone' della 'Sezione' o 'Area'
vengono selezionate per il 'Walk test'.
● Tutte le 'Sirene' di una centrale vengono attivate.
● Il LED 'Test rivelatore' sul ↑ pannello di comando è acceso.
Un rivelatore attivato da una zona di rivelatori in modalità di test 'Walk test' genera
una segnalazione di test attivazione invece di un ↑ livello di pericolo. In tal modo
non vengono attivate segnalazioni allarme o comandi.
Al termine del 'Walk test' si imposta nuovamente la sensibilità normale dei
rivelatori, come prima dell'inizio del 'Walk test', e il LED 'Test rivelatore' è spento.
La modalità di test 'Walk test' può essere configurata con un timeout per la
conclusione della modalità di test.

7.5.4 Test comando


Il 'Test comando' testa il funzionamento dei 'Comandi' configurati come
nell'operatività normale, ma le uscite non vengono attivate.
Nella modalità di test 'Test comando' l'impianto rivelazione incendio ha le seguenti
caratteristiche:
● I 'Comandi' sono in modalità normale e generano una corrispondente
segnalazione al momento dell'attivazione:
– Attivazione dovuta a una causa
– Attivazione dovuta a un comando
● Con una funzione di livello superiore vengono eseguiti i 'Comandi' del rispettivo
livello di zona 'Comando'.
Questa modalità di test può essere combinata, ad esempio, con il 'Test
installazione'.

7.5.5 Varianti test


Come variante di test, ad esempio, è possibile commutare i comandi in 'Test
comando' e poi eseguire il 'Test installazione'.
Altre varianti di test sono le seguenti:

Test degli equipaggiamenti d'allarme base


● 'Comando RT'
– La funzione 'Attivazione test' attiva gli ↑ effetti per 30 s e poi viene
automaticamente disattivata

Simulazione allarme
Un allarme può essere simulato attivando un gruppo di rivelatori tramite un
comando. In questo caso è possibile attivare ↑ 'Pre-ALLARME' e allarme.

123 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
7 Esclusione

7.6 Esclusione
È possibile ↑ escludere la 'Zone' con rivelatori automatici o non automatici per
particolari situazioni, come ad esempio per lavori di costruzione.
Se parti di un impianto rivelazione incendio sono disattivate, l'impianto rivelazione
incendio è in stato e modalità di funzionamento 'ESCLUSIONE'.
Il LED 'ESCLUSIONE' sul pannello di comando è acceso.
Nella modalità di funzionamento 'ESCLUSIONE' non è possibile valutare gli
'ALLARMI' né i 'Guasti' delle parti escluse dell'↑ impianto.

Le disabilitazioni possono essere impostate con o senza limiti di tempo.

Vedere anche:
1 Esclusione / attivazione [➙ 51]

7.7 Restauro
Nella modalità di funzionamento ' --Modo restauro' i ↑ set di parametri dei rivelatori
vengono modificati come segue:
● Nessuna valutazione possibile tramite componente ottico del rivelatore.
● Valutazione statica tramite componente termico del rivelatore possibile, tuttavia
senza valutazione della differenza di temperatura.

Il LED 'ESCLUSIONE' sul ↑ pannello di comando si accende non appena una


parte dell'↑ impianto viene impostata su ' --Modo restauro'.

124 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
Livello di accesso e diritti di accesso
7

7.8 Livello di accesso e diritti di accesso


La ↑ 'Stazione' è protetta dall'uso non autorizzato tramite i seguenti livelli
d'accesso:

Livello di Diritto di accesso Funzioni e diritti di accesso


accesso
1 Ognuno 'Tacitazione' e scorrimento
2.1 Operatore 1 Diritti di accesso limitati (per es. custode)
2.2 Operatore 2 Diritti di accesso estesi (per es.
responsabile della sicurezza)
3 Tecnici del Tutti i diritti di accesso (per tecnici del
servizio servizio assistenza)
assistenza

● Al livello d'accesso 1 è possibile immettere i comandi principali in caso di


allarme.
● Ulteriori comandi o la configurazione della 'Stazione' sono accessibili a partire
dal livello d'accesso 2.1.
● L'abilitazione di un livello di accesso avviene mediante la finestra di immissione
del PIN o il commutatore a chiave.
● Ciascun PIN è assegnato a un livello di accesso.
● Le voci di menu, le funzioni e i preferiti non accessibili in un livello di accesso
vengono nascosti.

Per un elenco di tutti i comandi e dei livelli d'accesso richiesti a tale scopo si
rimanda al corrispondente capitolo.

Nella seguente tabella sono presenti, a titolo di esempio, le voci del menu
principale e i livelli di accesso richiesti per l'esecuzione

Voce del menu principale Livello di accesso richiesto


'Sommario messaggi' 1
'Funzioni' 1, 2.1, 2.2, 3, a seconda della funzione
'Favoriti' 1, 2.1, 2.2, 3, a seconda del preferito
'Topologia' 1
'Ricerca elemento' 1
'Memoria eventi' 2.1
'Login/logout' 1
'Settaggi/amministraz.' 3

125 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
7 Livello di accesso e diritti di accesso

Livelli d'accesso modificati per l'Australia a partire da MP6


I sistemi di rivelazione incendio FS720 per l'Austrialia, a partire da MP6 hanno i
seguenti livelli d'accesso:

Livelli di accesso a partire da MP6 Livelli di accesso <MP6


1 1
2 2.1
3.1 2.2
3.2 3

Le funzioni dei livelli d'accesso a partire da MP6 corrispondono a quelle dei livelli di
accesso <MP6.
Conformemente a AS 4428.3, durante un allarme incendio gli elementi di comando
nel 'Fire brigade panel' sono privi di funzione nel livello d'accesso 2. Tramite il
livello d'accesso 3.1 a partire da MP6, in caso d'incendio il personale operativo
presente in loco può comandare il 'Fire brigade panel'.

Confronto tra l'abilitazione di un livello di accesso con commutatore


di chiave o immissione di PIN:
● Il commutatore di chiave ha precedenza sull'immissione del PIN.
● Se il commutatore di chiave si trova in posizione 'On', non è possibile
modificare il livello di accesso con esso impostato tramite immissione del PIN.
● Se il commutatore di chiave viene ruotato in posizione 'On' durante
l'immissione del PIN. la finestra di immissione del PIN viene chiusa.

Se il commutatore di chiave si trova in posizione 'On', la funzione Timeout del


livello di accesso viene disattivata.

Vedere anche:
1 Timeout del livello di accesso [➙ 126]
1 Comandi con livelli d'accesso necessari [➙ 129]

7.8.1 Finestra di immissione del PIN


Mediante la voce 'Login/logout' del menu principale viene aperta la finestra di
immissione del PIN. Immettendo un PIN valido viene abilitato il corrispettivo livello
di accesso.

La finestra di immissione del PIN viene visualizzata automaticamente se


l'azionamento di un tasto sul ↑ pannello di comando richiede un livello d'accesso
superiore.

7.8.2 Timeout del livello di accesso


La ↑ 'Stazione' dispone di un controllo temporale per l'uso.
L'abilitazione al servizio per un 'Livello di accesso' scade al termine di un intervallo
di tempo configurabile successivo all'ultima immissione.

Vedere anche:
1 Abilitazione del login / livello di accesso [➙ 65]

126 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
Visibilità
7

7.9 Visibilità
In un impianto rivelazione incendio possono essere integrati più centrali rivelazione
incendio e terminali ('Stazioni'). La visibilità definisce quale parte di un impianto
rivelazione incendio è visibile e comandabile su 'Stazione'.

La configurazione della visibilità viene effettuata in Cerberus-Engineering-Tool.

La configurazione della visibilità per una centrale rivelazione incendio è possibile


nei seguenti livelli della topologia di un impianto rivelazione incendio:
● ↑ 'Impianto'
● ↑ 'Stazione'
● ↑ 'Area'
Mediante la selezione e l'assegnazione di categorie di elemento dalla topologia alla
visibilità di 'Stazione', viene configurata la visibilità della 'Stazione' stessa.
Ad esempio è possibile visualizzare tutti gli 'ALLARMI' di 'Impianto' o solo 'Guasti'
di 'Area' in 'Stazione'.
Per la configurazione della visibilità sono possibili due ulteriori modalità:
● 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.'
● 'Visibilità espansa Termin.di Comando'

Vedere anche:
1 Modifica della visualizzazione [➙ 67]
1 Categorie di evento [➙ 263]

7.9.1 Visibilità stand-by


La ↑ 'Stazione' con la configurazione 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.'
sorveglia una o più altre 'Stazioni' oppure una ↑ stazione di supervisione nella
visibilità configurata.
● Nell'operatività normale dell'impianto rivelazione incendio la 'Visibilità stand-by
Termin.di Coman.' è disattivata. In tale occasione la 'Stazione' così configurata
e il display si trovano in stato di riposo.
● Se una 'Stazione' monitorata si guasta o il collegamento ad una 'Stazione'
sorvegliata viene interrotto, la 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.' configurata
diviene attiva e il comando dell'impianto rivelazione incendio nella vista
configurata si può eseguire tramite questa 'Stazione', esattamente come in
precedenza nella stessa 'Stazione' guastatasi.

Oltre a 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.', 'Visibilità espansa Termin.di


Comando' può essere configurata per una 'Stazione'.

Vedere anche:
1 Disattivazione dello stand-by [➙ 67]
1 Visibilità estesa [➙ 128]

127 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Funzioni di sistema
7 Visibilità

7.9.2 Visibilità estesa


Se configurata, la 'Visibilità espansa Termin.di Comando' di una 'Stazione' può
essere attivata mediante un comando ed è così possibile ottenerne la visibilità
configurata.
Per una 'Stazione' con 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.', si può configurare
anche 'Visibilità espansa Termin.di Comando'.
La configurazione 'Visibilità espansa Termin.di Comando' è tuttavia possibile anche
in modo indipendente dalla 'Visibilità stand-by Termin.di Coman.'.

La funzione 'Visibilità espansa Termin.di Comando' può essere configurata con


dipendenze.

Dipendenze possibili
● L'attivazione della 'Visibilità espansa Termin.di Comando' è possibile in caso di
guasto di una 'Stazione' monitorata.

Vedere anche:
1 Attivazione / disattivazione della visibilità estesa [➙ 68]

128 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
Gruppo di comandi 'Esclusione/attivazione'
8

8 Comandi con livelli d'accesso necessari


Determinati comandi elencati in questo capitolo possono essere eseguiti solo dal
tecnico del servizio di assistenza ovv. con il livello d'accesso 3. Perciò per la
descrizione di determinati comandi si rimanda al documento A6V10210416. Vedi
capitolo 'Documentazione associata'.

Vedere anche:
1 Livello di accesso e diritti di accesso [➙ 125]

8.1 Gruppo di comandi 'Esclusione/attivazione'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
OFF Zona Zona 2.1
Rivelat Rivelatore
Ingress Ingresso
RT Comando RT
Sirena Comando sirena
Sirena Sirena
Gr.Evac Gruppo di comandi per
CmdEvac evacuazione
Gr.Inc. Comando evacuazione
Cmd.Inc Gruppo di comandi per incendio
Uscita Comando incendio
Stamp. Uscita
Pager Stampante
CrbPACE Interfaccia-Pager
Staz. Sistema Evac Cerberus PACE
Stazione
OFF/con timer (ON Zona Zona 2.1
automatico) Rivelat Rivelatore
Modo restauro Zona Zona 2.2

129 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
8 Gruppo di comandi 'Esclusione/attivazione'

Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di


accesso
ON Zona Zona 2.1
Rivelat Rivelatore
Ingress Ingresso
RT Comando RT
Sirena Comando sirena
Sirena Sirena
Gr.Evac Gruppo di comandi per
CmdEvac evacuazione
Gr.Inc. Comando evacuazione
Cmd.Inc Gruppo di comandi per incendio
Uscita Comando incendio
Stamp. Uscita
Pager Stampante
CrbPACE Interfaccia-Pager
Staz. Sistema Evac Cerberus PACE
Stazione
Ogni zona,tranne Area, Sezione Area, Sezione 2.1
z.manuali, OFF
Ogni zona,tranne Area, Sezione Area, Sezione 2.1
z.man,OFF/timer
Ogni zona,tranne Area, Sezione Area, Sezione 2.1
z.manuali, ON
Ogni zona MANUALE OFF Area, Sezione Area, Sezione 2.1
Ogni zona MANUALE Area, Sezione Area, Sezione 2.1
OFF/con timer
Ogni zona MANUALE ON Area, Sezione Area, Sezione 2.1
Ogni zona OFF Area, Sezione Area, Sezione 2.1
Ogni zona OFF/con Area, Sezione Area, Sezione 2.1
timer(ON aut.)
Ogni zona ON Area, Sezione Area, Sezione 2.1
Valutazione dell'allarme Area, Sezione, Zona Area, Sezione, Zona 2.1
OFF
Comandi (relativi al Fire) Area Area 2.1
OFF
Comandi (relativi al Fire) Area Area 2.1
ON
Sirene interne/esterne OFF SezCom. Gruppo di comandi per 2.1
segnal.allarme
Sirene interne/esterne ON SezCom. Gruppo di comandi per 2.1
segnal.allarme
Linea rivelatori ON Linea Linea 3
Linea rivelatori OFF Linea Linea 3
(no aliment)

130 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
Gruppo di comandi 'Test'
8

Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di


accesso
Canali RT FIRE OFF Area Area 2.1
SezCom. Gruppo di comandi per
segnal.allarme
Canali RT FIRE ON Area Area 2.1
SezCom. Gruppo di comandi per
segnal.allarme
Valutazione sabotaggio Dep.ch. Deposito chiavi pompieri 3
OFF
Valutazione sabotaggio ON Dep.ch. Deposito chiavi pompieri 3
Sirene (dell'area) ON Area Area 2.2
Sirene (dell'area) OFF Area Area 2.2
Spegnimento autom.+man. Zona Zona 2.1
OFF
Spegnimento autom.+man. Zona Zona 2.1
ON
Spegnimento automatico Zona Zona 2.1
OFF
Spegnimento automatico Zona Zona 2.1
ON

8.2 Gruppo di comandi 'Test'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
Test rivelatori Zona Zona 2.2
FINE test rivelatori Zona Zona 2.2
Ogni zona, tranne Area Area 2.2
z.manuali, in test Sezione Sezione
FINE test ogni zona,tranne Area Area 2.2
z.manuali Sezione Sezione
Ogni zona manuale in test Area Area 2.2
Sezione Sezione
FINE test ogni zona Area Area 2.2
manuale Sezione Sezione
Test installazione Area Area 2.2
Sezione Sezione
Zona Zona
FINE test installazione Area Area 2.2
Sezione Sezione
Zona Zona

131 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
8 Gruppo di comandi 'Test'

Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di


accesso
Test comando RT Comando RT 2.2
Gr.Evac Gruppo di comandi per
CmdEvac evacuazione
Gr.Inc. Comando evacuazione
Cmd.Inc Gruppo di comandi per incendio
Sirena Comando incendio
Gr.Speg Comando sirena
Gruppo per comando
Spegnimento
FINE test comando RT Comando RT 2.2
Gr.Evac Gruppo di comandi per
CmdEvac evacuazione
Gr.Inc. Comando evacuazione
Cmd.Inc Gruppo di comandi per incendio
Sirena Comando incendio
Gr.Speg Comando sirena
Gruppo per comando
Spegnimento
Walk test Zona Zona 2.2
FINE walk test Zona Zona 2.2
Ogni zona MANUALE in Area Area 2.2
walk test Sezione Sezione
FINE ogni zona MANUALE Area Area 2.2
walk test Sezione Sezione
Ogni zona,tranne Area Area 2.2
z.manuali, walk test Sezione Sezione
FINE ogni zona,tranne Area Area 2.2
z.man,walktest Sezione Sezione

132 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
Gruppo di comandi 'Attivazione/disattivazione'
8

8.3 Gruppo di comandi 'Attivazione/disattivazione'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
Attivare Zona Zona 2.1
Gr.Inc. Gruppo di comandi per incendio
Cmd.Inc Comando incendio
CmdEvac Comando evacuazione
Sirena Comando sirena
Se.TglF Gruppo di comandi per serranda
CmdSerr TglF
RT Comando serranda tagliafuoco
Can.RT Comando RT
Uscita Canale RT
Sirena Uscita
Sirena
Attivare/sirena modo Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
ALERT CmdEvac evacuazione
Sirena Comando evacuazione
Sirena
Attivare/sirena modo EVAC Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
CmdEvac evacuazione
Sirena Comando evacuazione
Sirena
Attivare/sirena modo Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
ALERT+EVAC CmdEvac evacuazione
Sirena Comando evacuazione
Sirena
Attiv/sirena msg vocale Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
TEST CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attiv/sirena msg voc Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
SCHOOLBELL CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attiv/sirena msg voc ALL- Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
CLEAR CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attiv/sirena msg voc Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
CUSTOM 1 CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attiv/sirena msg voc Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
CUSTOM 2 CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attivare/sirena msg vocale Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
ALERT CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione

133 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
8 Gruppo di comandi 'Attivazione/disattivazione'

Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di


accesso
Attiv/sirena msg EVAC Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
EMERGENC CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attiv/sirena msg voc EVAC Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
FIRE CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Attiv/sirena msg Gr.Evac Gruppo di comandi per 2.1
ALERT+EVAC FIRE CmdEvac evacuazione
Comando evacuazione
Disattivare Zona Zona 2.1
Gr.Inc. Gruppo di comandi per incendio
Cmd.Inc Comando incendio
Gr.Evac Gruppo di comandi per
CmdEvac evacuazione
Sirena Comando evacuazione
Se.TglF Comando sirena
CmdSerr Gruppo di comandi per serranda
TglF
RT
Comando serranda tagliafuoco
Can.RT
Comando RT
Uscita
Canale RT
Sirena
Uscita
Sirena
Attivare stato sprinkler 1 Zona Zona 2.1
Attivare stato sprinkler 1 Zona Zona 2.1
Attivare indicatore allarme Rivelat Rivelatore 2.1
Disattivare indicatore Rivelat Rivelatore 2.1
allarme
Attivazione del time-out RT Comando RT 2.1
Can.RT Canale RT
Sirena Comando sirena
Sirena Sirena

134 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
Gruppo di comandi 'Information'
8

8.4 Gruppo di comandi 'Information'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
Interroga contatore allarmi Area Area 1
Cont.AL Comando di contatore allarme
Mostra rivelatori in Zona Zona 1
(pre)allarme
Interroga contatore RT RT Comando RT 2.1
Stampa memoria eventi Stamp. Stampante 2.1
Imposta contatore allarmi Cont.AL Comando di contatore allarme 3
Area Area
Mostra tempo rimanente Zona Zona 1
(per ON) Rivelat Rivelatore

8.5 Gruppo di comandi 'Configurazione'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
Commuta a PRESENTE Area Area 2.1
Commuta ad ASSENTE Area Area 2.1
Attivare visibilità espansa Ter.Com Terminale di Comando 2.1
Disattivare visibilità Ter.Com Terminale di Comando 2.1
espansa
Disattivare visibilità in Ter.Com Terminale di Comando 2.1
stand-by
Seleziona set parametri Rivelat Rivelatore 3
per GIORNO
Seleziona set parametri Rivelat Rivelatore 3
per NOTTE
Seleziona set parametri Rivelat Rivelatore 3
(PS)
Programma testo utente Tutto 3

135 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
8 Gruppo di comandi 'Manutenzione'

8.6 Gruppo di comandi 'Manutenzione'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lungo) Livello di
accesso
Reset modulo Modulo Modulo 3
Accetta tutti i device Linea Linea 3
sostituiti
Modalità sostituzione Rivelat Rivelatore 2.2
device ON
Modalità sostituzione Rivelat Rivelatore 2.2
device OFF
Read-in dei device installati Linea Linea 3
Rimuove/cancella device Rivelat Rivelatore 3
Restart linea rivelatori Linea Linea 2.2
Auto-configurazione linea Linea Linea 3
Calibrazione Modulo Modulo 3
Abilita accesso analisi Staz. Stazione 3
sistema
Disabilita accesso analisi Staz. Stazione 3
sistema
Abilita comunicazione MC Staz. Stazione 2.2
link
Disabilita comunicazione Staz. Stazione 2.2
MC link
Rimuove scheda di Modulo Modulo 3
espansione loop
Abilita accesso completo C-Rem. Cerberus-Remote 2.2
Abilita accesso C-Rem. Cerberus-Remote 2.2
visualizzazione
Disabilita accesso C-Rem. Cerberus-Remote 2.2
Cancella memoria eventi Staz. Stazione 3
Reset di fabbrica Staz. Stazione 3
Interroga dati diagnostica Linea Linea 2.2
Rilascio FSD FSD FSD 3
Reset richiamo manut. (se Staz. Stazione 3
eseguita)
Scan per nuovi moduli Staz. Stazione 2.2
Accetta Client Cerberus Client Client Cerberus Mobile 2.2
Mobile
Cancella Client Cerberus Client Client Cerberus Mobile 2.2
Mobile
Mostra ID site Staz. Stazione 3
Blocca FSD FSD FSD 3
Switch tra CPU Modulo Modulo 3

136 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
Gruppo di comandi 'Manutenzione'
8

Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lungo) Livello di


accesso
Abilita modalità MC Appar. Apparato 2.2
Disabilita modalità MC Appar. Apparato 2.2
Abilita logging raw data, Appar. Appar. 3
set 1
Abilita logging raw data, Appar. Appar. 3
set 2
Abilita logging raw data, Appar. Appar. 3
set 3
Disabilita logging raw data Appar. Appar. 3
Abilita diagnostica linea Linea (C-NET) Linea (C-NET) 2.2
Aggiorna firmware Staz. Stazione 3
incompatibile Modulo Modulo
Submod. Sotto modulo
Can.Fis Canale fisico
Auto-configurazione Staz. Stazione 3
centrale
Mostra device non Linea Linea 2.1
configurati
Congela le uscite Staz. Stazione 3
selezionate (ON) Modulo Modulo
Linea Linea
Congela le uscite Staz. Stazione 3
selezionate (OFF) Modulo Modulo
Linea Linea

137 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Comandi con livelli d'accesso necessari
8 Gruppo di comandi 'Report'

8.7 Gruppo di comandi 'Report'


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
Report versione SW Staz. Stazione 2.1
Modulo Modulo
Linea Linea
Report versione HW Staz. Stazione 2.1
Modulo Modulo
Linea Linea
Mostra device non Linea Linea 2.1
configurati
Report di calibrazione Linea Linea 2.1

8.8 Ulteriori comandi


Comando Categoria elemento (breve) Categoria elemento (lunga) Livello di
accesso
START test LED Modulo Modulo 2.2
FINE test LED Modulo Modulo 2.2
Imposta ora di sistema Staz. Stazione 2.1

138 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Elenco degli elementi
9

9 Elenco degli elementi


La seguente tabella elenca le categorie di elementi più comuni. L'entità disponibile
di categorie di elementi dipende in notevole misura dalla rispettiva configurazione e
dalla BDV utilizzata.

Testo breve/testo lungo elemento Definizione


'Area' / Livello più alto in FC20xx Uso / FT2040 Elenco degli elementi
'Area' 'Albero logico', livello organizzazione allarme

'Sezione' / 2° livello nel 'Albero logico', sezione di un edificio (per es. sala,
'Sezione' piano, tromba delle scale) avente lo scopo di identificare in modo
univoco l'origine di un allarme incendio
'Zona' / 3° livello nel 'Albero logico' in cui la decisione di allarme viene presa
'Zona'
'Rivelat' / Livello più basso nel 'Albero logico'
'Rivelatore'
'CmdEvac' / 3° livello nel 'Albero comandi'
'Comando evacuazione'
'Gr.Evac' / 2° livello nel 'Albero comandi'
'Gruppo di comandi per evacuazione'
'Cmd.Inc' / 3° livello nel 'Albero comandi'
'Comando incendio'
'Gr.Inc.' / 2° livello nel 'Albero comandi'
'Gruppo di comandi per incendio'
'RT' / 3° livello nel 'Albero comandi'
'Comando RT'
'SezCom.' / 2° livello nel 'Albero comandi'
'Gruppo di comandi per segnal.allarme'
'Sirena' / 3° livello nel 'Albero comandi'
'Comando sirena'
'Sirena' / 2° livello nel 'Albero comandi'
'Sirena'
'Staz.' / Livello più alto nel 'Albero fisico'
'Stazione'
'Stamp.' / Stampante della 'Stazione'
'Stampante'
'Modulo' / 2° livello in 'Albero fisico'
'Modulo'
'Linea' / 3° livello nel 'Albero fisico', linea primaria di rivelazione
'Linea'
'Appar.' / Livello più basso in 'Albero fisico', funzioni del dispositivo fisico
'Apparato'
'Can.Fis' / Livello più basso in 'Albero fisico'
'Canale fisico'

139 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Elenco degli elementi
9

Testo breve/testo lungo elemento Definizione


'Ter.Com' / Unità di comando della 'Stazione'
'Terminale di Comando'
'Ind.LED' / Unità di visualizzazione LED su C-NET
'Indicatori LED/Scheda per sinottico'
'Dep.ch.' / Cassetta di sicurezza per le chiavi dei vigili del fuoco
'Deposito chiavi pompieri'
'FAT/FBF' / Pannello di visualizzazione dei vigili del fuoco con pannello di
'(FAT con FBF)' comando dei vigili del fuoco integrato

140 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Piano di comando
10

10 Spegnimento
Questo capitolo descrive l'uso dello spegnimento all'interno di un sistema di
rivelazione incendio e spegnimento integrato FS720 con la ↑ PMI sulla centrale
rivelazione incendio e il relativo pannello di comando di spegnimento.

10.1 Piano di comando

2
3

Figure 10: Componenti di comando

1 Terminale di Comando
2 Pannello di comando di spegnimento
3 Pannello di comando di spegnimento remoto; installato come opzione in
prossimità della zona di spegnimento

Uso globale dal pannello di comando della centrale rivelazione


incendio
Il sistema di rivelazione incendio con spegnimento integrato viene utilizzato a
livello globale dal pannello di comando della centrale rivelazione incendio. Il
pannello di comando svolge le seguenti funzioni:
● Visualizzazione globale delle seguenti informazioni evento:
– Stati allarme
– Messaggi di errore
– Esclusioni
– Messaggi di testo
– Messaggi tecnici
– Attivazioni di ingressi e di uscite
– Altre informazioni, come ad es. stati di funzionamento o avvisi generali

141 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Piano di comando

La centrale rivelazione incendio raccoglie e elabora queste informazioni da


tutte le zone di rivelazione e dalla zona di spegnimento collegate. Il pannello di
comando di spegnimento della centrale rivelazione incendio mostra quindi i
messaggi di sistema globali, come ad esempio le esclusioni attive, mediante il
rispettivo LED. Da un messaggio di sistema globale non è possibile desumere
la zona interessata. Il personale di servizio può però consultare il display
'Terminale di Comando' per individuare le zone effettivamente coinvolte.
● Conferma e reset globale di stati di allarme, eventi e messaggi di errore.
● Visibilità globale sulla topologia dell'impianto con il display 'Terminale di
Comando'.
● Esecuzione di funzioni di sistema [➙ 118] globali sul 'Terminale di Comando'.
L'uso del pannello di comando di una centrale rivelazione incendio con
spegnimento integrato è analogo a quello di una centrale rivelazione incendio
convenzionale. Per informazioni sulle funzioni eseguibili del pannello di comando,
si rimanda al capitolo 'Pannello di comando [➙ 22]'. Per informazioni sulle funzioni
operative generali del pannello di comando, si rimanda al capitolo 'Funzioni di
comando [➙ 39]'.

Uso della zona di spegnimento dal pannello di comando di


spegnimento
La zona di spegnimento viene utilizzata tramite un pannello di comando di
spegnimento primario separato che, in condizioni normali, è integrato nella centrale
rivelazione incendio.
Il pannello di comando di spegnimento è dotato di elementi di visualizzazione e
comando per le funzioni di spegnimento della zona di spegnimento. Per questa
ragione, sul pannello di comando di spegnimento è possibile eseguire solo le
funzioni per la zona di spegnimento.
Per informazioni sulla struttura e sul funzionamento di un pannello di comando di
spegnimento, si rimanda al capitolo 'Elementi di visualizzazione e di comando sul
pannello di comando di spegnimento [➙ 145]'. Per informazioni sulla procedura in
specifiche situazioni d'impiego, si rimanda al capitolo 'Situazioni d'impiego e
rispettivi processi di spegnimento [➙ 154]'.

142 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Piano di comando
10

Pannello di comando di spegnimento remoto


Il pannello di comando di spegnimento remoto permette l'uso della zona di
spegnimento direttamente sul posto. In condizioni normali, il pannello di comando
di spegnimento remoto è un dispositivo secondario che riproduce tutte le funzioni
di visualizzazione e comando del pannello di comando di spegnimento della
centrale rivelazione incendio.
Tuttavia, si differenzia dal pannello di comando di spegnimento integrato per i
seguenti aspetti:
● Il cicalino del pannello di comando di spegnimento integrato è disattivato in
presenza di un funzionamento privo di disturbi. In caso di attivazione ciò
impedisce interferenze con il cicalino del pannello di comando della centrale
rivelazione incendio. Il cicalino del pannello di comando di spegnimento
integrato viene tuttavia attivato dopo 90 secondi, se la connessione di
comunicazione con il pannello di comando della centrale rivelazione incendio si
interrompe. Se in un caso del genere entra in funzione uno spegnimento, il
pannello di comando di spegnimento attiva il cicalino interno.
● Se il personale di servizio modifica il livello d'accesso sul pannello di comando
della centrale rivelazione incendio, la modifica si applica anche al pannello di
comando integrato. I pannelli di comando di spegnimento remoti mantengono
invece il livello d'accesso rispettivamente attivo.
I pannelli di comando di spegnimento remoti possono essere installati come
opzioni in prossimità della rispettiva zona di spegnimento, se da essa la centrale
rivelazione incendio risulta fisicamente separata o distante. Per zone di
spegnimento di grandi dimensioni con punti di accesso diversi è possibile installare
fino a cinque pannelli di comando di spegnimento remoti secondari.

Un pannello di comando di spegnimento remoto secondario non può però


sostituire quello primario integrato nella centrale rivelazione incendio. Per ogni
pannello di comando di spegnimento remoto secondario deve essere sempre
presente un pannello di comando di spegnimento primario integrato.

143 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Piano di comando

Pannello di comando di spegnimento primario e secondario


Una zona di spegnimento ha sempre un solo pannello di comando di spegnimento
primario, che mette a disposizioni tutte le funzioni di visualizzazione e comando
per tale zona. È cablato direttamente con la rispettiva scheda di spegnimento e ha
l'indirizzo 1.
In condizioni normali, il pannello di comando di spegnimento primario è integrato
nella centrale rivelazione incendio con la rispettiva scheda di spegnimento.
Un pannello di comando di spegnimento secondario riproduce tutte le funzioni di
visualizzazione e comando del pannello di comando di spegnimento primario. Non
è cablato direttamente con la scheda di spegnimento, ma segue in loop through il
pannello di comando di spegnimento primario. Ha sempre indirizzo ≥2. Una zona
di spegnimento può avere fino a 5 pannelli di comando di spegnimento secondari
collegati in serie.
In condizioni normali, un pannello di comando di spegnimento secondario è anche
un pannello di comando di spegnimento remoto che consente di utilizzare la zona
di spegnimento corrispondente direttamente sul posto.
Diversamente dal caso normale, in situazioni d'impiego particolari anche un
pannello di comando di spegnimento remoto può fungere da pannello di comando
di spegnimento primario. La tabella sottostante mostra le possibili combinazioni tra
pannello di comando di spegnimento primario/secondario e pannello di comando di
spegnimento integrato o remoto, nonché le relative situazioni d'impiego:

Pannello di comando di spegnimento Pannello di comando di spegnimento


primario secondario
Pannello di comando di ● Situazione normale: nuova centrale ‑
spegnimento integrato rivelazione incendio con
nella centrale rivelazione spegnimento integrato.
incendio ● Aggiornamento di una centrale
rivelazione incendio esistente con
uno spegnimento integrato e le
seguenti condizioni secondarie:
– Lo spazio nel contenitore della
centrale rivelazione incendio è
sufficiente.
– I posti per l'unità addizionale
non sono occupati.
Pannello di comando di ● Aggiornamento di una centrale ● La zona di spegnimento è distante
spegnimento remoto rivelazione incendio esistente con dalla centrale rivelazione incendio
uno spegnimento integrato e le con spegnimento integrato.
seguenti condizioni secondarie: ● La zona di spegnimento è piuttosto
– Lo spazio nel contenitore della grande e ha diversi punti di accesso
centrale rivelazione incendio situati a notevole distanza dalla
non è sufficiente. centrale rivelazione incendio.
– I posti per l'unità addizionale
sono già occupati.

Vedere anche:
1 Funzioni di sistema [➙ 118]
1 Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di
comando di spegnimento [➙ 145]
1 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento [➙
154]
1 Pannello di comando [➙ 22]
1 Funzioni di comando [➙ 39]

144 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di comando di spegnimento
10

10.2 Elementi di visualizzazione e di comando sul


pannello di comando di spegnimento

2 ---
20
3 ---

4 --- 11
--- S1
5 ---
21
6 --- 12
--- S2
7 ---

8 --- 13
--- S3

14
---
--- S4
15
---

9 --- 16
---
--- S5
---

--- 17
---
--- S6
1

---
1 S7 22
---
2

---
9
S8
23
3

---
S9
10 ---

18
4

---
--- S10
1 19
---

Figure 11: Pannello di comando di spegnimento XT2001

145 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di comando di spegnimento

Elementi di visualizzazione con assegnazione predefinita, non


configurabili
N. Denominazione Colore LED Motivo della visualizzazione
1 Elementi di visualizzazione con assegnazione predefinita, non configurabili
2 'Pre-activated / Rosso L'impianto di spegnimento si trova nei seguenti stati di
Activated' funzionamento:
● 'Fase 'Pre-attivato'': una zona di rivelazione nella rispettiva
zona di spegnimento ha attivato un allarme. L'impianto di
spegnimento è in stand-by potenziato. La centrale
rivelazione incendio attiva già eventualmente le funzioni
del comando antincendio.
● 'Fase 'Attivato'': diverse zone di rivelazione nella rispettiva
zona di spegnimento hanno attivato un allarme. L'impianto
di spegnimento è attivato e la centrale rivelazione incendio
aziona tutte le funzioni necessarie per il processo di
spegnimento.
3 'Released' Rosso Il comando ha attivato l'alimentazione dell'agente estinguente
nella zona di spegnimento. L'impianto di spegnimento passa
nello stato 'Fase 'Rilasciato'', se il pressostato ha rilevato un
flusso di agente estinguente verso la zona di spegnimento.
In caso di impianti senza pressostato, dopo l'attivazione
l'impianto di spegnimento passa automaticamente nello stato
'Fase 'Rilasciato'' allo scadere di un tempo preconfigurato.
4 'Automatic activation' Rosso Un processo di spegnimento è stato attivato automaticamente
dai rivelatori all'interno della zona di spegnimento.
5 'Manual activation' Rosso Un processo di spegnimento è stato attivato da un pulsante
manuale all'interno della zona di spegnimento.
6 'Disabled' Giallo È stata attivata un'esclusione.
Esempio: il LED si accende se il comando automatico o
manuale è bloccato.
7 'Mechanical blocked' Giallo L'alimentazione dell'aria di pilotaggio alla valvola di
smistamento è interrotta dalla valvola di intercettazione
manuale. L'attivazione automatica di tutti i processi di
spegnimento funziona ma, in caso di spegnimento, l'agente
estinguente non raggiunge la zona di spegnimento.
8 'Access level' Bianco È stato abilitato un livello d'accesso più alto con il
commutatore a chiave.
9 Elementi di visualizzazione configurabili
Per informazioni sui possibili elementi di visualizzazione configurabili, si rimanda alla tabella separata
successiva.
11 'Buzzer' Bianco Il cicalino sul pannello di comando di spegnimento è attivo.
12 'Sounder' Rosso La sirena d'allarme nella zona di spegnimento è attiva.
13 'Reset' Bianco L'impianto di spegnimento si trova nello stato 'Resettabile' e
può essere portato nello stato 'Non pronto' con <Reset>.
14 'Manual blocked' Giallo Per la zona di spegnimento è attivata la modalità di
funzionamento 'Manual blocked'.
15 'Automatic blocked' Giallo Per la zona di spegnimento è attivata la modalità di
funzionamento 'Automatic blocked'.

146 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di comando di spegnimento
10

N. Denominazione Colore LED Motivo della visualizzazione


16 'Actuator disabled' Giallo Gli effetti del comando azionati con una funzione
'Attuatore/valvola', ad es. il comando della valvola di
smistamento nella zona di spegnimento, sono disattivati.
17 'Fire controls disabled' Giallo Gli effetti del comando azionati con una funzione 'Comando
incendio', ad es. il comando di un fermaporta, sono disattivati.
18 'Fault' Giallo È presente un guasto nell'impianto di spegnimento.
19 'System ON' Verde Il sistema è pronto per il funzionamento.
20 Indicatore matrice a − L'indicatore matrice a LED a quattro cifre mostra le seguenti
LED informazioni:
● Spegnimento attivato: tempo di preallarme in count down
● Modalità test comando: indirizzo hardware della rispettiva
scheda di spegnimento. Per maggiori informazioni sulla
modalità test del comando, si rimanda al capitolo 'Modalità
test comando [➙ 211]'.
21 Elementi di comando non configurabili
Per informazioni sugli elementi di comando, si rimanda alla tabella separata successiva.
22 Elementi di comando configurabili
Per informazioni sugli elementi di comando, si rimanda alla tabella separata successiva.

Elementi di visualizzazione configurabili


La seguente tabella elenca gli elementi di visualizzazione configurabili aggiuntivi
più comuni sul pannello di comando di spegnimento. Per un elenco completo degli
elementi di visualizzazione configurabili e informazioni sulla relativa
configurazione, si rimanda al documento 'A6V10210424'.

Denominazione Motivo della visualizzazione


'Emergency hold' È stato azionato il tasto di arresto nella zona di spegnimento.
'Emergency abort' È stato azionato il tasto di arresto di emergenza nella zona di spegnimento.
'Overpressure flap open' La serranda di sovrapressione nella zona di spegnimento è aperta.
La serranda di sovrapressione fa parte del dispositivo di decompressione e devia
la sovrapressione che si viene a creare in una zona di spegnimento durante
l'erogazione di agente estinguente.
'Sector valve opened' La valvola di smistamento nella rispettiva zona di spegnimento è aperta.
'Loss of agent' Il sistema ha rilevato una perdita di agente estinguente.
La pressione dell'agente estinguente è troppo bassa in una o più bombole di
agente estinguente.
'Reserve battery' La batteria delle bombole di agente estinguente di riserva è attivata.

147 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di comando di spegnimento

Elementi di comando
N. Denominazione Descrizione del funzionamento
10 Commutatore a Commutazione tra due livelli d'accesso con il commutatore a chiave. Link [➙ 214]
chiave Il commutatore a chiave ha due posizioni:
(opzionale) ● Posizione orizzontale: On
● Posizione verticale: Off
Il livello d'accesso raggiungibile può essere configurato in posizione 'Off' e in
posizione 'On'.
Per maggiori informazioni sulla configurazione del livello d'accesso, si rimanda al
documento 'A6V10210424'.
23 Tasti di immissione Tasti per l'immissione del PIN.
<1>...<4> L'immissione del PIN è necessaria per la modifica del livello d'accesso. Link
[➙ 214]
S1 <Silence buzzer> Disattivazione del segnale di allarme acustico sul pannello di comando di
spegnimento. Link [➙ 217]
S2 <Silence/Resound> Disattivazione/riattivazione della sirena d'allarme acustica nella zona di
spegnimento. Link [➙ 218]
S3 <Reset> L'azionamento del tasto può svolgere due funzioni
● Portare la zona di spegnimento nello stato 'Riposo'. Link [➙ 218]
● Resettare un cambio di modalità di funzionamento automatico. Link [➙ 217]
S4 <Mode> Selezione tra le seguenti modalità di funzionamento per la zona di spegnimento:
● Operatività normale; nessuna esclusione attiva
● 'Automatic blocked'
● 'Manual blocked'
● 'Automatic blocked' e 'Manual blocked'
In caso di attivazione di una delle tre modalità di funzionamento per l'isolamento,
si accende il rispettivo LED sul pannello di comando di spegnimento. Inoltre la
'Stazione' corrispondente visualizza il relativo messaggio. Link [➙ 216]
Caso particolare: dopo che una zona di spegnimento è stata attivata, è
necessario azionare il tasto <Modus> per far sì che la zona di spegnimento torni
dallo stato 'Non pronto' nello stato di partenza 'Riposo'. A tale scopo, però, nella
zona di spegnimento non devono più essere presenti segnali di attivazione come,
ad esempio, allarmi dai rivelatori d'incendio o attivazioni tramite pulsante
manuale. Per maggiori informazioni in merito, si rimanda al capitolo 'Situazioni
d'impiego e rispettivi processi di spegnimento [➙ 154]'.
S5 <Actuator Attivazione e disattivazione di tutte le funzioni 'Effetti' comandate con una
Disable/Enable> funzione del tipo 'Attuatore/valvola' come, ad esempio, le valvole di apertura delle
bombole di agente estinguente.
Per maggiori informazioni sulle esclusioni nella zona di spegnimento, si rimanda
al capitolo 'Esclusioni [➙ 201]'.
S6 <Fire controls Attivazione e disattivazione di tutte le funzioni 'Effetti' comandate con una
Disable/Enable> funzione del tipo 'Comando Incendio per lo Spegnimento' come, ad esempio, il
comando di un fermaporta.
Per maggiori informazioni sulle esclusioni nella zona di spegnimento, si rimanda
al capitolo 'Esclusioni [➙ 201]'.

148 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di comando di spegnimento
10

N. Denominazione Descrizione del funzionamento


S7 Nello stato di consegna questi tasti non sono occupati e possono essere configurati liberamente. Per
maggiori informazioni in merito, si rimanda al documento A6V10210424.
S8
S9
S1 <LED test> Test dei LED sul pannello di comando di spegnimento. Dopo aver premuto
0 questo tasto, tutti i LED visibili sul pannello di comando di spegnimento
dovrebbero accendersi.
Info: il tasto è preconfigurato per il test lampada ma, se necessario, può essere
occupato con un'altra funzione nell'Engineering Tool.

Il livello d'accesso per i singoli tasti del pannello di comando di spegnimento può
essere assegnato individualmente nella configurazione con il software 'Cerberus-
Engineering-Tool'. Per maggiori informazioni in merito, si rimanda al documento
A6V10210424.

Vedere anche:
1 Modalità test comando [➙ 211]
1 Disattivazione del cicalino sul pannello di comando di
spegnimento [➙ 217]
1 Spegnimento / accensione della sirena nella zona di
spegnimento [➙ 218]
1 Termine del processo di spegnimento [➙ 218]
1 Selezione della modalità di funzionamento della zona di
spegnimento [➙ 217]
1 Selezione della modalità di funzionamento della zona di
spegnimento [➙ 216]
1 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento [➙
154]
1 Esclusioni [➙ 201]
1 Cambio del livello d'accesso sul pannello di comando di
spegnimento [➙ 214]

149 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di comando di una stazione

10.3 Elementi di visualizzazione e di comando sul


pannello di comando di una stazione
Per informazioni sugli elementi di visualizzazione e di comando sul pannello di
comando della rispettiva Stazione nonché sul loro uso, si rimanda al capitolo
'Pannello di comando [➙ 22]'.

Vedere anche:
1 Pannello di comando [➙ 22]

10.4 Modalità di funzionamento


La seguente tabella mostra le modalità in cui la rispettiva zona di spegnimento può
funzionare:

Modalità di funzionamento Descrizione


Operatività normale Modalità di funzionamento standard
Tutti i processi di spegnimento sono disponibili.
'Spegnimento automatico Questa modalità di funzionamento disattiva l'attivazione automatica dello
bloccato' spegnimento tramite i rivelatori d'incendio.
'Spegnimento manuale Questa modalità di funzionamento disattiva l'attivazione manuale dello
bloccato' spegnimento, ad esempio tramite un pulsante manuale.
'Spegnimento automatico Questa modalità di funzionamento disattiva l'attivazione dello spegnimento
bloccato' e 'Spegnimento azionato sia in manuale, ad esempio da un pulsante manuale, sia in automatico
manuale bloccato' da rivelatori d'incendio.

Per informazioni sul cambio di modalità di funzionamento, si rimanda al capitolo


'Selezione della modalità di funzionamento della zona di spegnimento [➙ 216]'.

Vedere anche:
1 Selezione della modalità di funzionamento della zona di
spegnimento [➙ 216]

150 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Stati di funzionamento
10

10.5 Stati di funzionamento


Il presente capitolo descrive i possibili stati di funzionamento dell'impianto di
spegnimento.
La seguente tabella mostra gli stati di funzionamento principali e subordinati:

Stato di funzionamento 2. livello di stato 3. livello di stato


(livello principale)
'Riposo' − −
'Fase 'Pre-attivato'' − −
'Fase 'Attivato'' Tempo di preallarme in corso −
'Fase 'Attuatore di rilascio'' −
'Fase 'Rilasciato'' 'Flooding'
'Resettabile'
'Sospens. emergenza' −
'Arresto d'emergenza' −
'Non pronto' − −

Per informazioni sulle correlazioni tra gli stati di funzionamento e le durate


temporali, si rimanda al capitolo 'Situazioni d'impiego e rispettivi processi di
spegnimento [➙ 154]'.
La seguente tabella riporta la descrizione per i singoli stati di funzionamento:

Stato di funzionamento Descrizione


'Riposo' Stato di funzionamento normale. Tutti i componenti del sistema rilevanti sono
pronti per il funzionamento. Non sono presenti segnali di allarme o preallarme
nelle zone di rivelazione delle rispettive zone di spegnimento.
Alcuni moduli in/out digitali possono presentare un guasto e vengono visualizzati
sulla stazione e sul pannello di comando di spegnimento.
'Non pronto' La zona di spegnimento passa allo stato 'Non pronto' nei seguenti casi:
● La zona di spegnimento è stata resettata dopo un'attivazione, ma sono
ancora presenti allarmi nella zona di spegnimento; ad es. un rivelatore
d'incendio automatico o un pulsante manuale attivo. La zona di spegnimento
resta in questo stato finché sono presenti questi allarmi.
● Una disattivazione è stata nuovamente disattivata. In questo stato l'impianto
di spegnimento verifica l'eventuale presenza di allarmi nella zona di
spegnimento e non cambia stato finché questi allarmi sono presenti.
'Fase 'Pre-attivato'' Le zone di rivelazione nella rispettiva zona di spegnimento trasmettono alla
centrale rivelazione incendio richieste di preattivazione o attivazione della zona di
spegnimento. La centrale di spegnimento integrata interpreta le richieste e porta
la zona di spegnimento nello stato 'Fase 'Pre-attivato'', in base alle condizioni di
attivazione configurate.
Nello stato 'Fase 'Pre-attivato'' l'impianto di spegnimento è in stand-by potenziato.
A seconda della configurazione, la centrale rivelazione incendio attiva già
eventualmente le funzioni del comando antincendio. Può trattarsi, ad esempio
della chiusura di porte antincendio.

151 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Stati di funzionamento

Stato di funzionamento Descrizione


'Fase 'Attivato'' Le zone di rivelazione nella rispettiva zona di spegnimento trasmettono alla
centrale rivelazione incendio richieste di preattivazione o attivazione della zona di
spegnimento. La centrale di spegnimento integrata interpreta le richieste e porta
la zona di spegnimento nello stato 'Fase 'Attivato'', in base alle condizioni di
attivazione configurate.
Nello stato 'Fase 'Attivato'' la centrale di spegnimento attiva il processo di
spegnimento per la zona di spegnimento.
Tempo di preallarme in Il processo di spegnimento è attivato e il tempo di preallarme configurato per la
corso zona di spegnimento arriva al termine. La sirena d'allarme nella rispettiva zona di
spegnimento è attiva in modo intermittente. Le persone possono abbandonare la
zona di spegnimento prima che in essa abbia inizio l'erogazione di agente
estinguente.
A seconda della configurazione, l'impianto di spegnimento attiva già le seguenti
valvole:
● Valvole pilota sull'alimentazione dell'aria di pilotaggio: esse comandano, tra
l'altro, le valvole di apertura delle bombole di agente estinguente.
● Valvole di smistamento: abilitano i percorsi dell'agente estinguente verso la
zona di spegnimento.
Le valvole di apertura sulle bombole di agente estinguente restano ancora chiuse.
Durante il tempo di preallarme è possibile azionare l'interruttore 'Sospens.
emergenza'. Per maggiori informazioni sullo stato 'Sospens. emergenza', si
rimanda alla tabella successiva.
'Fase 'Attuatore di rilascio'' Al termine del tempo di preallarme il comando attiva l'erogazione dell'agente
estinguente nella zona di spegnimento. A tale scopo, il comando apre le valvole
di apertura sulle bombole di agente estinguente.
'Fase 'Rilasciato'' L'impianto di spegnimento passa nello stato 'Fase 'Rilasciato'', non appena il
pressostato rileva un flusso di agente estinguente.
In caso di impianti senza pressostato, dopo l'attivazione dell'erogazione l'impianto
di spegnimento passa automaticamente nello stato 'Fase 'Rilasciato''.

152 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Stati di funzionamento
10

Stato di funzionamento Descrizione


oding' L'impianto di spegnimento ha attivato l'erogazione dell'agente estinguente nella
zona di spegnimento. Il tempo di erogazione preconfigurato per la zona di
spegnimento trascorre. Durante questo periodo di tempo, nella zona di
spegnimento viene garantita una concentrazione di agente estinguente sufficiente
ad impedire lo sviluppo di incendi.
Per informazioni sulla configurazione del tempo di erogazione, si rimanda al
documento 'A6V10210424'.
'Resettabile' Al termine del tempo di erogazione la zona di spegnimento passa nello stato
'Resettabile'. In questo stato la zona di spegnimento può essere prima resettata
allo stato 'Non pronto' e quindi riportata nello stato 'Riposo'. Per il passaggio allo
stato 'Riposo' non devono essere più presenti allarmi nella zona di spegnimento.
'Sospens. emergenza' L'interruttore 'Sospens. emergenza' viene azionato nella zona di spegnimento.
Durante il tempo di preallarme è possibile azionare l'interruttore 'Sospens.
emergenza' nella rispettiva zona di spegnimento. L'interruttore 'Sospens.
emergenza' interrompe il tempo di preallarme finché viene tenuto premuto. Le
persone hanno così a disposizione una finestra temporale estesa per
abbandonare la zona di spegnimento. A seconda della configurazione
dell'impianto di spegnimento, quando l'interruttore viene rilasciato il tempo di
preallarme prosegue o riparte da capo.
'Arresto d'emergenza' L'interruttore 'Arresto d'emergenza' nella zona di spegnimento è attivato.
Con l'interruttore 'Arresto d'emergenza' è possibile interrompere il processo di
spegnimento.
AVVISO: un'erogazione già attivata in una zona di spegnimento non può essere
più arrestata premendo l'interruttore 'Arresto d'emergenza'.

Vedere anche:
1 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento [➙
154]

153 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di


spegnimento
Il presente capitolo indica le principali situazioni d'impiego di un impianto di
spegnimento integrato FS720.
Per ogni situazione d'impiego viene descritto il processo di spegnimento con la
procedura che il personale di servizio deve porre in atto al suo verificarsi o alla sua
attivazione volontaria.

10.6.1 Attivazione automatica


Una situazione d'impiego consiste nell'attivazione automatica dell'impianto di
spegnimento tramite i rivelatori d'incendio nella rispettiva zona di spegnimento.

154 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

10.6.1.1 Processo di spegnimento


La seguente figura illustra la sequenza temporale degli stati di spegnimento
durante uno spegnimento attivato automaticamente. Sono inoltre riportati, a titolo
esemplificativo, l'andamento dei segnali di causa, i passaggi di stato e gli effetti
che questi attivano e in quale momento ciò avviene.

1 2 3 4 5

a b c

c1 c2

6
7

8
9

10
11

12

13

14
15
16
Figure 12: Spegnimento automatico

1-5 Passi del processo di spegnimento; vedere in proposito la tabella specifica successiva
6 Zona di rivelazione 1
7 Zona di rivelazione 2
8 Pressostato; conferma di un flusso di agente estinguente
9 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Mode>
10 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Reset>
11 Tasto nella zona di spegnimento: <Emergency Hold>
12 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Silence/Resound>
13 Sounder
14 Actuator
15 Pilot valve
16 Illuminated warning panel

155 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

La seguente tabella descrive il processo di spegnimento:

Passo del Stato dello spegnimento Descrizione


processo
1. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.
2. 'Fase 'Pre-attivato'' La centrale di spegnimento integrata porta la zona di
spegnimento nello stato 'Fase 'Pre-attivato'', in base alle
condizioni di attivazione configurate.
Le sirene d'allarme sulla centrale rivelazione incendio e nella
zona di spegnimento emettono un segnale acustico. In questo
stato le sirene d'allarme possono essere silenziate e riattivate.
A seconda della configurazione, la centrale rivelazione incendio
attiva già eventualmente le funzioni del comando antincendio,
come ad es. la chiusura nelle porte antincendio interessate.
3. 'Fase 'Attivato'' La centrale di spegnimento integrata porta la zona di
spegnimento nello stato 'Fase 'Attivato'', in base alle condizioni di
attivazione configurate.
La centrale rivelazione incendio attiva il processo di spegnimento
e tutte le funzioni del comando antincendio.
L''Pannello di avviso retroilluminato' è attivo durante la
permanenza in questo stato.
3a. 'Tempo di preallarme in Il tempo di preallarme configurato per la zona di spegnimento
corso' arriva al termine.
La sirena d'allarme nella rispettiva zona di spegnimento è attiva in
modo intermittente e, in questo stato, non può essere silenziata
sul pannello di comando di spegnimento. Le persone possono
abbandonare la zona di spegnimento prima dell'attivazione
dell'agente estinguente.
Il comando attiva già le valvole pilota per l'azionamento delle
valvole di smistamento e delle valvole sulle bombole di agente
estinguente.
Durante il tempo di preallarme è possibile azionare il tasto
'Sospens. emergenza', che ne interromperà la durata finché viene
tenuto premuto. Le persone hanno così a disposizione una
finestra temporale estesa per abbandonare la zona di
spegnimento. La sirena d'allarme aumenta le pause tra i suoni di
allarme per il tempo in cui il tasto viene tenuto premuto.
3b. 'Fase 'Attuatore di Allo scadere del tempo di preallarme il comando attiva l'afflusso
rilascio'' di agente estinguente verso la zona di spegnimento aprendo, a
tale scopo, le valvole sulle bombole di agente estinguente.
In questo stato, la sirena d'allarme della zona di spegnimento non
può essere silenziata sul pannello di comando di spegnimento.
3c. 'Fase 'Rilasciato'' L'impianto di spegnimento passa nello stato 'Fase 'Rilasciato'',
non appena il pressostato rileva un flusso di agente estinguente
nella linea di alimentazione dalle bombole alla zona di
spegnimento.*
In questo stato, la sirena d'allarme della zona di spegnimento
emette un segnale continuo e può essere silenziata sul pannello
di comando di spegnimento.

156 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Passo del Stato dello spegnimento Descrizione


processo
3c1. 'Flooding' Il tempo di erogazione preconfigurato per la zona di spegnimento
si avvia non appena l'impianto di spegnimento si trova nello stato
'Fase 'Rilasciato''.
3c2. 'Resettabile' L'impianto di spegnimento passa nello stato 'Resettabile' allo
scadere del tempo di erogazione.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Non pronto' con il tasto 'Reset'. L'impianto di
spegnimento passa direttamente nello stato 'Riposo' se, in quel
momento, non sono più presenti allarmi nelle zone di rivelazione
della rispettiva zona di spegnimento.
4. 'Non pronto' L'impianto di spegnimento è stato resettato dopo l'attivazione, ma
sono ancora presenti allarmi nelle zone di rivelazione della
rispettiva zona di spegnimento. L'impianto di spegnimento non è
pronto per il funzionamento e resta in questo stato finché sono
presenti allarmi attivi.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Riposo' con il selettore della modalità di funzionamento,
se non sono più presenti allarmi.
5. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.

* Avviso per gli impianti di spegnimento con e senza pressostato:

Negli impianti di spegnimento con pressostato il passaggio dallo stato 'Fase


'Attuatore di rilascio'' allo stato 'Fase 'Rilasciato'' avviene dopo che il pressostato
ha identificato un flusso di agente estinguente. Il timeout per questo passaggio di
stato è configurabile fino a un massimo di 60 secondi.
Negli impianti di spegnimento senza pressostato il passaggio dallo stato 'Fase
'Attuatore di rilascio'' allo stato 'Fase 'Rilasciato'' avviene in automatico.

157 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.1.2 Procedura in caso di attivazione


La presente sezione descrive le procedure da adottare dopo un'attivazione
automatica dell'impianto di spegnimento in funzione dello stato in cui esso si trova.
I singoli stati in cui l'impianto viene a trovarsi non vengono descritti esplicitamente.
Per informazioni sugli stati, si rimanda a quanto riportato in precedenza nel
presente capitolo.
Poiché, all'arrivo del personale di servizio, l'impianto di spegnimento può già
trovarsi in stati avanzati del processo di spegnimento, gli operatori sono tenuti a
identificarne il rispettivo stato in base alle specifiche caratteristiche acustiche e
ottiche e ad attuare i necessari provvedimenti.
La seguente tabella mostra di volta in volta lo stato attivo dell'impianto di
spegnimento, la sequenza operativa richiesta in quel caso e le conseguenze
dirette di ogni azione, con esplicita indicazione di eventuali cambi di stato in
seguito a una determinata azione.

A seconda della configurazione dell'impianto può essere richiesto un livello


d'accesso più elevato per l'esecuzione di determinate operazioni. Per
informazioni sul cambio del livello d'accesso, si rimanda al capitolo 'Cambio del
livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento [➙ 214]'.

Presupposto:
● La centrale rivelazione incendio si trova nella modalità di funzionamento
'Modalità presente'.
● Per eseguire le operazioni di comando, il personale di servizio si trova presso
una centrale rivelazione incendio con pannello di comando di spegnimento per
ogni zona di spegnimento oppure presso un pannello di comando di
spegnimento remoto in prossimità della rispettiva zona di spegnimento.

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale: Premere <Silence Opzionale: il cicalino sul pannello
● 'Fase 'Pre-attivato'' buzzer> sul pannello di di comando di spegnimento è
comando di spegnimento. silenziato.
Caratteristiche acustiche e ottiche
dello stato: In alternativa: Premere In alternativa: i cicalini sul pannello
<Tacitazione buzzer> sul di comando di spegnimento e sul
● Il cicalino sul pannello di
pannello di comando della pannello di comando della stazione
comando di spegnimento è
stazione. sono silenziati.
attivo.
● Il cicalino sul pannello di 2a. Se ci si trova sulla stazione, −
comando della stazione è leggere lo stato dell'impianto di
attivo. spegnimento e la zona di
spegnimento interessata dal
● La sirena d'allarme nella zona
display 'Terminale di Comando'.
di spegnimento è attiva in
modalità intermittente. 2b. Premere <Tacitazione> sul La preattivazione dell'impianto di
Sequenza del segnale pannello di comando della spegnimento è tacitata.
d'allarme: lungo-breve (segnale stazione. A seconda della configurazione di
di allarme-pausa) ↑ AVC, la messa in allarme globale
● Il LED 'Pre-activated / è già attivata oppure si avvia il
Activated ' sul pannello di query time t2.
comando di spegnimento
lampeggia. 3. Controllare la zona di Decisione: evento grave o ↑
spegnimento. evento minore

158 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


● Il LED 'Buzzer' sul pannello di 4a. Condizione: Evento grave ● L'impianto di spegnimento
comando di spegnimento è passa nello stato 'Fase
Azione:
acceso. 'Attivato'' / 'Pre-discharge
Premere un pulsante manuale
● Il LED 'Tacitazione' sul warning time running' se è
nella zona di spegnimento.
pannello di comando della stato premuto un pulsante
stazione lampeggia. In alternativa: manuale nella zona di
● Il display sul pannello di Premere <Ritardo allarme spegnimento.
comando della stazione OFF> sul 'Terminale di
visualizza informazioni Comando' della centrale Info: in alternativa, nel
aggiuntive. rivelazione incendio. frattempo l'impianto di
spegnimento può essere già
passato automaticamente nello
stato 'Fase 'Attivato'' / 'Pre-
discharge warning time
running'. Ciò capita se un'altra
zona di rivelazione ha attivato
un allarme.
● Il tempo di preallarme per la
zona di spegnimento si avvia.
● Con un AVC opportunamente
configurato, viene attivata la
messa in allarme globale.
Per informazioni sull'ulteriore
procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
'Attivato'' / 'Pre-discharge warning
time running'.
4b. Condizione: Evento minore ● Opzionale: la sirena d'allarme
Azione: nella zona di spegnimento è
silenziata e il LED 'Sounder' si
1. Opzionale: Premere spegne, se è stato premuto
<Silence/Resound> sul
<Silence/Resound> nella zona
pannello di comando di
di spegnimento.
spegnimento.
● L'attivazione dell'impianto di
2. Eliminare la causa della spegnimento è stata impedita.
preattivazione.
L'impianto di spegnimento
torna nello stato 'Riposo', se i
rivelatori d'incendio non
identificano più alcun livello di
pericolo.
Avviso: per far sì che i rivelatori
d'incendio non emettano più
allarmi, è ev. necessaria una
ventilazione della zona di
spegnimento.

159 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale, se applicabile: Opzionale: il cicalino sul pannello
● 'Fase 'Attivato'' Premere <Silence buzzer> sul di comando di spegnimento è
pannello di comando di silenziato.
Stato subordinato:
spegnimento. In alternativa: i cicalini sul pannello
● 'Pre-discharge warning time
In alternativa: Premere di comando di spegnimento e sul
running'
<Tacitazione buzzer> sul pannello di comando della stazione
Caratteristiche acustiche e ottiche sono silenziati.
pannello di comando della
dello stato:
stazione.
● Il cicalino sul pannello di
comando di spegnimento è 2a. Condizione: −
attivo. Il personale di servizio è
In alternativa è già stato arrivato solo durante questo
disattivato nello stato stato.
precedente. Azione:
● Il cicalino sul pannello di Se ci si trova sulla stazione,
comando della stazione è leggere lo stato dell'impianto di
attivo. spegnimento e la zona di
In alternativa è già stato spegnimento interessata dal
disattivato nello stato display 'Terminale di Comando'.
precedente.
● La sirena d'allarme nella zona 2b. Premere <Tacitazione> sul L'attivazione dell'impianto di
di spegnimento è attiva in pannello di comando della spegnimento è tacitata.
modalità intermittente. stazione.
Sequenza del segnale 3. Evacuare le persone dalla zona ● Le persone abbandonano la
d'allarme: lungo-breve (segnale di spegnimento. Prestare zona di spegnimento.
di allarme-pausa) attenzione allo scadere del ● Decisione se il tempo di
In questo stato la sirena tempo di preallarme. preallarme residuo è sufficiente
d'allarme nella zona di
Avviso: Premere l'interruttore o meno per l'evacuazione delle
spegnimento si riattiva
'Arresto d'emergenza' se si è persone ancora presenti.
automaticamente, se era stata
riusciti a spegnere l'incendio
silenziata in uno stato
manualmente durante il tempo
precedente.
di preallarme. Ciò evita una
● L'Pannello di avviso erogazione inutile di agente
retroilluminato' nella zona di estinguente nella zona di
spegnimento è acceso. spegnimento. Per maggiori
● Il LED 'Pre-activated / informazioni sull'esclusione di
Activated' sul pannello di emergenza, si rimanda al
comando di spegnimento è capitolo 'Pulsante di arresto di
acceso. emergenza'.
● Il LED 'Automatic activation' sul 4a. Condizione: ● Le persone hanno
pannello di comando di abbandonato la zona di
Il tempo di preallarme residuo è
spegnimento è acceso. spegnimento entro il tempo di
sufficiente per l'evacuazione.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di preallarme previsto.
Azione:
comando di spegnimento è ● Allo scadere del tempo di
acceso. Nessuna azione necessaria.
preallarme la centrale
● Il tempo di preallarme è in rivelazione incendio abilita i
corso. L'indicatore matrice a percorsi di spegnimento e
LED del pannello di comando l'impianto di spegnimento
di spegnimento mostra il tempo passa nello stato 'Fase
rimanente. 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
● Il LED 'Tacitazione' sul 'Flooding'.
pannello di comando della Per informazioni sull'ulteriore
stazione lampeggia. procedura, si rimanda alla riga
● Il display sul pannello di successiva per lo stato 'Fase
comando della stazione 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.

160 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


visualizza informazioni 4b. Condizione: Il tempo di ● La centrale rivelazione incendio
aggiuntive. preallarme residuo non è interrompe l'avanzamento del
sufficiente per l'evacuazione. tempo di preallarme finché
Azione: l'interruttore 'Sospens.
emergenza' viene tenuto
Premere e tenere premuto
premuto.
l'interruttore 'Sospens.
emergenza' nella zona di ● La sirena d'allarme nella zona
spegnimento. di spegnimento cambia la
sequenza del segnale in:
breve-lungo (segnale di
allarme-pausa)
● Il LED 'Emergency hold'
lampeggia.
● Le persone hanno così a
disposizione una finestra
temporale estesa per
abbandonare la zona di
spegnimento.
5. Rilasciare l'interruttore ● In funzione della
'Sospens. emergenza' nella configurazione dell'impianto di
zona di spegnimento quando spegnimento:
tutte le persone hanno – Il tempo di preallarme
abbandonato la zona di prosegue.
spegnimento.
– Il tempo di preallarme
riparte da capo.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento riporta la
sequenza del segnale a: breve-
breve (segnale di allarme-
pausa)
● Il LED 'Emergency hold' si
spegne.
● Allo scadere del tempo di
preallarme la centrale
rivelazione incendio abilita i
percorsi di spegnimento e
l'impianto di spegnimento
passa nello stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
Per informazioni sull'ulteriore
procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.

161 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1 Opzionale: Premere ● Opzionale: la sirena d'allarme
● 'Fase 'Attivato'' <Silence/Resound> sul nella zona di spegnimento è
pannello di comando di silenziata e il LED 'Sounder' si
Stato subordinato:
spegnimento. spegne.
● 'Fase 'Rilasciato''
● Il tempo di erogazione arriva al
Stato subordinato (3° livello): termine e quindi l'impianto di
● 'Flooding' spegnimento passa nello stato
Caratteristiche acustiche e ottiche 'Resettabile'.
dello stato: Per informazioni sull'ulteriore
● Il cicalino sul pannello di procedura, si rimanda alla riga
comando di spegnimento è successiva per lo stato 'Fase
attivo. 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
In alternativa è già stato 'Resettabile'.
disattivato in uno stato 2 Opzionale: Premere L'attivazione dell'impianto di
precedente. <Tacitazione> sul pannello di spegnimento è tacitata.
● La sirena d'allarme nella zona comando della stazione.
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale
d'allarme: Segnale continuo
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Automatic activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il tempo di preallarme è
scaduto.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della stazione
visualizza informazioni
aggiuntive.

162 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Reset> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● 'Fase 'Attivato'' di comando di spegnimento. passa nello stato 'Non pronto',
se sono ancora presenti allarmi
Stato subordinato:
nella zona di spegnimento.
● 'Fase 'Rilasciato''
● L'impianto di spegnimento
Stato subordinato (3° livello): passa direttamente nello stato
● 'Resettabile' 'Riposo', se non sono più
Caratteristiche acustiche e ottiche presenti allarmi nella zona di
dello stato: spegnimento.
● Il cicalino sul pannello di
comando di spegnimento è
attivo.
In alternativa è già stato
disattivato in uno stato
precedente.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale
d'allarme: segnale continuo
In alternativa la sirena
d'allarme è già stata disattivata
nello stato precedente.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Automatic activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso, se la sirena d'allarme
non è stata disattivata nello
stato precedente.
● Il LED 'Reset' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il tempo di preallarme è
scaduto.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della stazione
visualizza informazioni
aggiuntive.

163 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Tacitazione> sul La fine del processo di
● 'Non pronto' pannello di comando della spegnimento è tacitata sulla
stazione. stazione.
Caratteristiche acustiche e ottiche
dello stato: 2. Premere <Ripristino> sul Il processo di spegnimento è
● Il LED 'Manual blocked' sul pannello di comando della resettato sulla stazione.
pannello di comando di stazione.
spegnimento è acceso. 3. Premere <Mode> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● Il LED 'Automatic blocked' sul di comando di spegnimento, se passa nello stato 'Riposo'.
pannello di comando di non sono più presenti allarmi ● L'Pannello di avviso
spegnimento è acceso. nella zona di spegnimento. retroilluminato' nella zona di
● Il display sul pannello di AVVISO! L'impianto di spegnimento si spegne.
comando della stazione spegnimento resta in stato non
visualizza informazioni pronto per il funzionamento,
aggiuntive. finché sono presenti allarmi
● Il LED 'Tacitazione' sul nella zona di spegnimento.
pannello di comando della L'azionamento del tasto di
stazione lampeggia. selezione per la modalità di
funzionamento in presenza di
● Il LED 'Ripristino' sul pannello
allarmi non produce effetti.
di comando della stazione
lampeggia.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.

164 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

10.6.2 Attivazione manuale


Tra le situazioni d'impiego figura anche l'attivazione manuale dell'impianto di
spegnimento tramite pulsante manuale nella rispettiva zona di spegnimento.

10.6.2.1 Processo di spegnimento


La seguente figura illustra la sequenza temporale degli stati di spegnimento
durante uno spegnimento attivato manualmente. Sono inoltre riportati, a titolo
esemplificativo, l'andamento dei segnali di causa, i passaggi di stato e gli effetti
che questi attivano e in quale momento ciò avviene.

1 2 3 4

a b c

c1 c2

6
7
8
9

10

11

12

13

14
Figure 13: Spegnimento manuale

165 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

1-4 Passi del processo di spegnimento; vedere in proposito la tabella specifica successiva
5 Tasto nella zona di spegnimento: Pulsante manuale
6 Pressostato; conferma di un flusso di agente estinguente
7 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Reset>
8 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Mode>
9 Tasto nella zona di spegnimento: <Emergency Hold>
10 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Silence/Resound>
11 Sounder
12 Actuator
13 Pilot valve
14 Illuminated warning panel

La seguente tabella descrive lo svolgimento del processo di spegnimento:

Passo del Stato dello spegnimento Stato dello spegnimento


processo
1. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.
2. 'Fase 'Attivato'' È stato azionato un pulsante manuale nella zona di spegnimento.
A differenza di quanto accade nell'attivazione automatica tramite
rivelatori d'incendio, l'impianto di spegnimento passa subito nello
stato 'Fase 'Attivato'' e la centrale rivelazione incendio attiva il
processo di spegnimento così come tutte le funzioni del comando
antincendio.
L''Pannello di avviso retroilluminato' è attivo durante la
permanenza in questo stato.
Per informazioni sull'attivazione automatica dello spegnimento, si
rimanda al capitolo 'Attivazione automatica [➙ 154]'.
2a. 'Tempo di preallarme in Il tempo di preallarme configurato per la zona di spegnimento
corso' arriva al termine.
La sirena d'allarme nella rispettiva zona di spegnimento è attiva in
modo intermittente e, in questo stato, non può essere silenziata
sul pannello di comando di spegnimento. Le persone possono
abbandonare la zona di spegnimento prima dell'attivazione
dell'agente estinguente.
Il comando attiva già le valvole pilota per l'azionamento delle
valvole di smistamento e delle valvole sulle bombole di agente
estinguente.
Durante il tempo di preallarme è possibile azionare il tasto
'Sospens. emergenza', che ne interromperà la durata finché viene
tenuto premuto. Le persone hanno così a disposizione una
finestra temporale estesa per abbandonare la zona di
spegnimento. La sirena d'allarme aumenta le pause tra i suoni di
allarme per il tempo in cui il tasto viene tenuto premuto.
2b. 'Release actuator' Allo scadere del tempo di preallarme il comando attiva l'afflusso
di agente estinguente verso la zona di spegnimento aprendo, a
tale scopo, la rispettiva valvola di smistamento e le valvole sulle
bombole di agente estinguente.
In questo stato, la sirena d'allarme della zona di spegnimento non
può essere silenziata sul pannello di comando di spegnimento.

166 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Passo del Stato dello spegnimento Stato dello spegnimento


processo
2c. 'Fase 'Rilasciato'' L'impianto di spegnimento passa nello stato 'Fase 'Rilasciato'',
non appena il pressostato rileva un flusso di agente estinguente
nella linea di alimentazione dalle bombole alla zona di
spegnimento.*
In questo stato, la sirena d'allarme della zona di spegnimento
emette un segnale continuo e può essere silenziata sul pannello
di comando di spegnimento.
2c1. 'Flooding' Il tempo di erogazione preconfigurato per la zona di spegnimento
si avvia non appena l'impianto di spegnimento si trova nello stato
'Fase 'Rilasciato''.
2c2. 'Resettabile' L'impianto di spegnimento passa nello stato 'Resettabile' allo
scadere del tempo di erogazione.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Non pronto' con il tasto 'Reset'. L'impianto di
spegnimento passa direttamente nello stato 'Riposo' se, in quel
momento, non sono più presenti allarmi nelle zone di rivelazione
della rispettiva zona di spegnimento e il pulsante manuale è stato
resettato.
3. 'Non pronto' L'impianto di spegnimento è stato resettato dopo l'attivazione, ma
sono ancora presenti allarmi nelle zone di rivelazione della
rispettiva zona di spegnimento. L'impianto di spegnimento non è
pronto per il funzionamento e resta in questo stato finché sono
presenti allarmi attivi.
Dopo un'attivazione manuale è necessario resettare anche il
pulsante manuale utilizzato.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Riposo' con il selettore della modalità di funzionamento,
se non sono più presenti allarmi.
4. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.

* Avviso per gli impianti di spegnimento con e senza pressostato:

Negli impianti di spegnimento con pressostato il passaggio dallo stato 'Fase


'Attuatore di rilascio'' allo stato 'Fase 'Rilasciato'' avviene dopo che il pressostato
ha identificato un flusso di agente estinguente. Il timeout per questo passaggio di
stato è configurabile fino a un massimo di 60 secondi.
Negli impianti di spegnimento senza pressostato il passaggio dallo stato 'Fase
'Attuatore di rilascio'' allo stato 'Fase 'Rilasciato'' avviene in automatico.

Vedere anche:
1 Attivazione automatica [➙ 154]

167 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.2.2 Attivazione manuale dello spegnimento

ϖ È scoppiato un incendio nella zona di spegnimento.


κ Premere un pulsante manuale nella zona di spegnimento.
 La centrale rivelazione incendio attiva il processo di spegnimento per la zona di
spegnimento.
 L'Pannello di avviso retroilluminato' nella zona di spegnimento è acceso.
 Il LED 'Manual activation' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.
 La sirena d'allarme nella zona di spegnimento è attiva. Sequenza del segnale
d'allarme: breve-breve (segnale di allarme-pausa)

10.6.2.3 Procedura in caso di attivazione


La presente sezione descrive le procedure da adottare dopo un'attivazione
manuale dell'impianto di spegnimento in funzione dello stato in cui esso si trova. I
singoli stati in cui l'impianto viene a trovarsi non vengono descritti esplicitamente.
Per informazioni sugli stati, si rimanda a quanto riportato in precedenza nel
presente capitolo.
Poiché, all'arrivo del personale di servizio, l'impianto di spegnimento può già
trovarsi in stati avanzati del processo di spegnimento, gli operatori sono tenuti a
identificarne il rispettivo stato in base alle specifiche caratteristiche acustiche e
ottiche e ad attuare i necessari provvedimenti.
La seguente tabella mostra di volta in volta lo stato attivo dell'impianto di
spegnimento, la sequenza operativa richiesta in quel caso e le conseguenze
dirette di ogni azione, con esplicita indicazione di eventuali cambi di stato in
seguito a una determinata azione.

A seconda della configurazione dell'impianto può essere richiesto un livello


d'accesso più elevato per l'esecuzione di determinate operazioni. Per
informazioni sul cambio del livello d'accesso, si rimanda al capitolo 'Cambio del
livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento [➙ 214]'.

168 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Presupposto:
● La centrale rivelazione incendio si trova nella modalità di funzionamento
'Modalità presente'.
● Per eseguire le operazioni di comando, il personale di servizio si trova presso
una centrale rivelazione incendio con pannello di comando di spegnimento per
ogni zona di spegnimento oppure presso un pannello di comando di
spegnimento remoto in prossimità della rispettiva zona di spegnimento.

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale: premere <Silence Opzionale: il cicalino sul pannello
● 'Fase 'Attivato'' buzzer> sul pannello di di comando di spegnimento è
comando di spegnimento. silenziato.
Stato subordinato:
In alternativa: premere In alternativa: i cicalini sul pannello
● 'Pre-discharge warning time
<Tacitazione buzzer> sul di comando di spegnimento e sul
running'
pannello di comando della pannello di comando della stazione
Caratteristiche acustiche e ottiche stazione. sono silenziati.
dello stato:
2a. Se ci si trova sulla stazione, −
● Il cicalino sul pannello di
leggere lo stato dell'impianto di
comando di spegnimento è
spegnimento e la zona di
attivo.
spegnimento interessata dal
● Il cicalino sul pannello di display 'Terminale di Comando'.
comando della stazione è
attivo. 2b. Premere <Tacitazione> sul L'attivazione dell'impianto di
pannello di comando della spegnimento è tacitata.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento è attiva in stazione.
modalità intermittente. 3. Controllare la zona di Decisione: evento grave o evento
Sequenza del segnale di spegnimento letta. minore.
allarme: breve-breve (segnale
di allarme-pausa) 4a. Condizione: evento grave ● Le persone abbandonano la
Azione: zona di spegnimento.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di Evacuare le persone dalla zona ● Decisione se il tempo di
spegnimento è acceso. di spegnimento. Prestare preallarme residuo è sufficiente
attenzione allo scadere del o meno per l'evacuazione delle
● Il LED 'Pre-activated /
tempo di preallarme. persone ancora presenti.
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è 4b. Condizione: evento minore ● L'attivazione dell'erogazione
acceso. nella zona di spegnimento è
Azione:
● Il LED 'Manual activation' sul stata impedita.
1. eliminare la causa
pannello di comando di Per informazioni sull'ulteriore
spegnimento è acceso. dell'attivazione.
procedura, si rimanda al capitolo
● Il LED 'Sounder' sul pannello di 2. Premere l'interruttore
'Pulsante di arresto di emergenza
'Arresto d'emergenza' se si
comando di spegnimento è [➙ 185]'.
è riusciti a eliminare la
acceso.
causa dell'attivazione. Per
● Il tempo di preallarme è in maggiori informazioni
corso. L'indicatore matrice a sull'esclusione di
LED del pannello di comando emergenza, si rimanda al
di spegnimento mostra il tempo capitolo 'Pulsante di arresto
rimanente. di emergenza [➙ 185]'.

169 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


● Il LED 'Tacitazione' sul 5a. Condizione: ● Le persone hanno
pannello di comando della abbandonato la zona di
● Evento grave
stazione lampeggia. spegnimento entro il tempo di
● Il tempo di preallarme
● Il display sul pannello di preallarme previsto.
residuo è sufficiente per
comando della stazione ● Allo scadere del tempo di
l'evacuazione.
visualizza informazioni preallarme la centrale
aggiuntive. Azione:
rivelazione incendio abilita i
Nessuna azione necessaria. percorsi di spegnimento e
l'impianto di spegnimento
passa nello stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
Per informazioni sull'ulteriore
procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
5b. Condizione: ● La centrale rivelazione incendio
● Evento grave interrompe l'avanzamento del
tempo di preallarme finché
● Il tempo di preallarme
l'interruttore 'Sospens.
residuo non è sufficiente per
emergenza' viene tenuto
l'evacuazione.
premuto.
Azione:
● La sirena d'allarme nella zona
Premere e tenere premuto di spegnimento cambia la
l'interruttore 'Sospens. sequenza del segnale in:
emergenza' nella zona di breve-lungo (segnale di
spegnimento. allarme-pausa)
● Il LED 'Emergency hold'
lampeggia.
● Le persone hanno così a
disposizione una finestra
temporale estesa per
abbandonare la zona di
spegnimento.

170 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


6. Rilasciare l'interruttore ● In funzione della
'Sospens. emergenza' nella configurazione dell'impianto di
zona di spegnimento quando spegnimento:
tutte le persone hanno – Il tempo di preallarme
abbandonato la zona di prosegue.
spegnimento.
– Il tempo di preallarme
riparte da capo.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento riporta la
sequenza del segnale a: breve-
breve (segnale di allarme-
pausa)
● Il LED 'Emergency hold' si
spegne.
● Allo scadere del tempo di
preallarme la centrale
rivelazione incendio abilita i
percorsi di spegnimento e
l'impianto di spegnimento
passa nello stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
Per informazioni sull'ulteriore
procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.

171 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale: premere ● Opzionale: la sirena d'allarme
● 'Fase 'Attivato'' <Silence/Resound> sul nella zona di spegnimento è
pannello di comando di silenziata e il LED 'Sounder' si
Stato subordinato:
spegnimento. spegne.
● 'Fase 'Rilasciato''
● Il tempo di erogazione arriva al
Stato subordinato (3° livello): termine e quindi l'impianto di
● 'Flooding' spegnimento passa nello stato
Caratteristiche acustiche e ottiche 'Resettabile'.
dello stato: Per informazioni sull'ulteriore
● Il cicalino sul pannello di procedura, si rimanda alla riga
comando di spegnimento è successiva per lo stato 'Fase
attivo. 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
In alternativa, il cicalino è già 'Resettabile'.
stato disattivato in uno stato 2. Opzionale: Premere L'attivazione dell'impianto di
precedente. <Tacitazione> sul pannello di spegnimento è tacitata.
● La sirena d'allarme nella zona comando della stazione.
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale di
allarme: segnale continuo
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Manual activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il tempo di preallarme è
scaduto.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della stazione
visualizza informazioni
aggiuntive.

172 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Reset> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● 'Fase 'Attivato'' di comando di spegnimento. passa nello stato 'Non pronto'.
Stato subordinato: In alternativa:
● 'Fase 'Rilasciato'' ● L'impianto di spegnimento
passa direttamente nello stato
Stato subordinato (3° livello):
'Riposo', se il pulsante manuale
● 'Resettabile' è già stato ripristinato prima
Caratteristiche acustiche e ottiche dell'azionamento del tasto
dello stato: 'Reset'.
● Il cicalino sul pannello di
comando di spegnimento è
attivo.
In alternativa, il cicalino è già
stato disattivato in uno stato
precedente.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale di
allarme: segnale continuo
In alternativa la sirena
d'allarme è già stata disattivata
nello stato precedente.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Manual activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso, se la sirena d'allarme
non è stata disattivata nello
stato precedente.
● Il LED 'Reset' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il tempo di preallarme è
scaduto.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della stazione
visualizza informazioni
aggiuntive.

173 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Ripristinare il pulsante manuale. −
● 'Non pronto' 2. Premere <Tacitazione> sul La fine del processo di
Caratteristiche acustiche e ottiche pannello di comando della spegnimento è tacitata sulla
dello stato: stazione. stazione.
● Il LED 'Manual blocked' sul 3. Premere <Ripristino> sul Il processo di spegnimento è
pannello di comando di pannello di comando della resettato sulla stazione.
spegnimento è acceso. stazione.
● Il LED 'Automatic blocked' sul
pannello di comando di 4. Premere <Mode> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
spegnimento è acceso. di comando di spegnimento. passa nello stato 'Riposo', se il
segnale di attivazione del
● Il display sul pannello di pulsante manuale non è più
comando della stazione presente.
visualizza informazioni
aggiuntive. ● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
● Il LED 'Tacitazione' sul spegnimento si spegne.
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il LED 'Ripristino' sul pannello
di comando della stazione
lampeggia.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.

174 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

10.6.3 Attivazione manuale con conferma dell'attivazione


Un scenario d'impiego alternativo per l'attivazione manuale è rappresentato
dall'attivazione manuale dell'impianto di spegnimento con conferma obbligatoria
dell'attivazione del flusso di agente estinguente.
Questo scenario d'impiego è pensato per gli impianti in cui l'attivazione del flusso di
agente estinguente, allo scadere del tempo di preallarme, deve essere
esplicitamente confermata tramite un segnale di ingresso separato. Ciò può
avvenire, ad esempio, nel modo seguente:
● Azionamento manuale di un interruttore appositamente previsto ad opera del
personale di servizio.
● Conferma automatica di un interruttore o sensore che restituisce, ad esempio,
uno stato definito della zona di spegnimento. Il segnale di ingresso di questo
stato viene utilizzato come conferma dell'attivazione. Per l'impiego in una
turbina a gas può trattarsi, ad esempio, di un interruttore che trasmette un
segnale per informare che l'alimentazione di gas alla turbina è chiusa.

10.6.3.1 Processo di spegnimento


Il processo di spegnimento è sostanzialmente identico a quello con attivazione
manuale dell'impianto di spegnimento senza conferma dell'attivazione del flusso di
agente estinguente. La differenza è rappresentata dal fatto che l'attivazione del
flusso di agente estinguente, allo scadere del tempo di preallarme, deve essere
confermata tramite un segnale appositamente configurato. L'impianto di
spegnimento resta in stato di attesa finché non viene trasmesso il segnale di
conferma. Dopo la conferma vengono comandate le valvole richieste e abilitate le
linee dell'agente estinguente necessarie.
Per informazioni sull'attivazione manuale dell'impianto di spegnimento senza
conferma dell'attivazione, si rimanda al capitolo 'Attivazione manuale [➙ 165]'.

175 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.3.2 Conferma dell'attivazione dello spegnimento


La seguente procedura descrive, a titolo esemplificativo, la conferma manuale
dell'attivazione ad opera del personale di servizio.

AVVERTENZA
Attivazione del flusso di agente estinguente non confermata
L'impianto di spegnimento resta in fase di attesa se l'attivazione del flusso di
agente estinguente non viene confermata. Ciò impedisce l'erogazione dell'agente
estinguente nella zona di spegnimento, con la conseguenza di morte o lesioni
gravissime, inclusi danni materiali gravi nella zona di spegnimento e nelle aree
limitrofe.
● Allo scadere del tempo di preallarme, confermare l'attivazione del flusso di
agente estinguente con i mezzi operativi appositamente previsti e configurati,
se le relative condizioni sono soddisfatte.

ϖ L'impianto di spegnimento è attivato per una zona di spegnimento e si trova


nello stato 'Attendere la conferma'.
ϖ La zona di spegnimento ha un interruttore 'Conferma prima del rilascio'.
κ Premere l'interruttore 'Conferma prima del rilascio' nella zona di spegnimento.
 La centrale rivelazione incendio attiva l'erogazione dell'agente estingue nella
zona di spegnimento e passa nello stato 'Fase 'Rilasciato''.
 Il LED 'Sector valve opened' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
 Il LED 'Conferma prima del rilascio' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
 La sirena d'allarme nella zona di spegnimento è attiva. Sequenza del segnale
d'allarme: segnale continuo.

10.6.3.3 Procedura in caso di attivazione


La seguente sezione descrive le procedure da adottare dopo un'attivazione
manuale dell'impianto di spegnimento con conferma obbligatoria dell'attivazione
dell'erogazione. I singoli stati in cui l'impianto viene a trovarsi non vengono descritti
esplicitamente. Per informazioni sugli stati, si rimanda a quanto riportato in
precedenza nel presente capitolo.
Poiché, all'arrivo del personale di servizio, l'impianto di spegnimento può già
trovarsi in stati avanzati del processo di spegnimento, gli operatori sono tenuti a
identificarne il rispettivo stato in base alle specifiche caratteristiche acustiche e
ottiche e ad attuare i necessari provvedimenti.
La seguente tabella mostra di volta in volta lo stato attivo dell'impianto di
spegnimento, la sequenza operativa richiesta in quel caso e le conseguenze
dirette di ogni azione, con esplicita indicazione di eventuali cambi di stato in
seguito a una determinata azione.

A seconda della configurazione dell'impianto può essere richiesto un livello


d'accesso più elevato per l'esecuzione di determinate operazioni. Per
informazioni sul cambio del livello d'accesso, si rimanda al capitolo 'Cambio del
livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento [➙ 214]'.

176 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Presupposto:
● L'impianto di spegnimento è dotato di un interruttore per la conferma
dell'attivazione opportunamente configurato. Una volta avvenuta la conferma
dell'attivazione tramite un segnale interno automatico, la procedura da adottare
è identica a quella di una normale attivazione manuale.
● La centrale rivelazione incendio si trova nella modalità di funzionamento
'Modalità presente'.
● Per eseguire le operazioni di comando, il personale di servizio si trova presso
una centrale rivelazione incendio con pannello di comando di spegnimento per
ogni zona di spegnimento oppure presso un pannello di comando di
spegnimento remoto in prossimità della rispettiva zona di spegnimento.

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale: Premere <Silence Opzionale: il cicalino sul pannello
● 'Fase 'Attivato'' buzzer> sul pannello di di comando di spegnimento è
comando di spegnimento. silenziato.
Stato subordinato:
In alternativa: Premere In alternativa: i cicalini sul pannello
● 'Tempo di preallarme in corso'
<Tacitazione buzzer> sul di comando di spegnimento e sul
Caratteristiche acustiche e ottiche pannello di comando della pannello di comando della stazione
dello stato: stazione. sono silenziati
● Il cicalino sul pannello di
2a. Se ci si trova sulla stazione, −
comando di spegnimento è
leggere lo stato dell'impianto di
attivo.
spegnimento e la zona di
● Il cicalino sul pannello di spegnimento interessata dal
comando della stazione è display 'Terminale di Comando'.
attivo.
2b. Premere <Tacitazione> sul L'attivazione dell'impianto di
● La sirena d'allarme nella zona
pannello di comando della spegnimento è tacitata.
di spegnimento è attiva in
modalità intermittente. stazione.
Sequenza del segnale 3. Controllare la zona di Decisione: evento grave o evento
d'allarme: breve-breve spegnimento letta. minore.
(segnale di allarme-pausa)
4a. Condizione: Evento grave ● Le persone abbandonano la
● L'Pannello di avviso
Azione: zona di spegnimento.
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso. Evacuare le persone dalla zona ● Decisione se il tempo di
di spegnimento. Prestare preallarme residuo è sufficiente
● Il LED 'Pre-activated /
attenzione allo scadere del o meno per l'evacuazione delle
Activated' sul pannello di
tempo di preallarme. persone ancora presenti.
comando di spegnimento è
acceso. 4b. Condizione: Evento minore ● L'attivazione dell'erogazione
● Il LED 'Manual activation' sul Azione: nella zona di spegnimento è
pannello di comando di stata impedita.
1. Eliminare la causa
spegnimento è acceso. Per informazioni sull'ulteriore
dell'attivazione.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di procedura, si rimanda al capitolo
comando di spegnimento è 2. Premere l'interruttore
'Pulsante di arresto di emergenza
'Arresto d'emergenza' se si
acceso. [➙ 185]'.
è riusciti a eliminare la
● Il tempo di preallarme è in causa dell'attivazione. Per
corso. L'indicatore matrice a maggiori informazioni
LED del pannello di comando sull'esclusione di
di spegnimento mostra il tempo emergenza, si rimanda al
rimanente. capitolo 'Pulsante di arresto
● Il LED 'Tacitazione' sul di emergenza [➙ 185]'.

177 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


pannello di comando della 5a. Condizione: ● Le persone hanno
stazione lampeggia. abbandonato la zona di
● Evento grave
● Il display sul pannello di spegnimento entro il tempo di
● Il tempo di preallarme
comando della stazione preallarme previsto.
residuo è sufficiente per
visualizza informazioni ● Allo scadere del tempo di
l'evacuazione.
aggiuntive. preallarme la centrale
Azione:
rivelazione incendio abilita i
Nessuna azione necessaria. percorsi di spegnimento e
l'impianto di spegnimento
passa nello stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
Per informazioni sull'ulteriore
procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
5b. Condizione: ● La centrale rivelazione incendio
● Evento grave interrompe l'avanzamento del
tempo di preallarme finché
● Il tempo di preallarme
l'interruttore 'Sospens.
residuo non è sufficiente per
emergenza' viene tenuto
l'evacuazione.
premuto.
Azione:
● La sirena d'allarme nella zona
Premere e tenere premuto di spegnimento cambia la
l'interruttore 'Sospens. sequenza del segnale in:
emergenza' nella zona di breve-lungo (segnale di
spegnimento. allarme-pausa)
● Il LED 'Emergency hold'
lampeggia.
● Le persone hanno così a
disposizione una finestra
temporale estesa per
abbandonare la zona di
spegnimento.

178 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


6. Rilasciare l'interruttore ● In funzione della
'Sospens. emergenza' nella configurazione dell'impianto di
zona di spegnimento quando spegnimento:
tutte le persone hanno – Il tempo di preallarme
abbandonato la zona di prosegue.
spegnimento.
– Il tempo di preallarme
riparte da capo.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento riporta la
sequenza del segnale a: breve-
breve (segnale di allarme-
pausa)
● Il LED 'Emergency hold' si
spegne.
● Allo scadere del tempo di
preallarme la centrale
rivelazione incendio abilita i
percorsi di spegnimento e
l'impianto di spegnimento
passa nello stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Flooding'.
Per informazioni sull'ulteriore
procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
'Attendere la conferma'.

179 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1a. Condizione: ● La centrale rivelazione incendio
● 'Fase 'Attivato'' Il personale di servizio era attiva l'erogazione nella zona di
presente già nello stato spegnimento
Stato subordinato:
precedente. ● Dopo l'attivazione l'impianto di
● 'Fase 'Rilasciato''
Azione: spegnimento passa nello stato
Stato subordinato (3° livello): 'Fase 'Attivato'' / 'Fase
● Premere <Conferma prima
● 'Attendere la conferma' 'Rilasciato'' / 'Flooding'.
del rilascio> sul pannello di
Caratteristiche acustiche e ottiche comando, se il segnale Per informazioni sull'ulteriore
dello stato: deve essere attivato procedura, si rimanda alla riga
● Il cicalino sul pannello di manualmente dal personale relativa allo stato 'Fase 'Attivato'' /
comando di spegnimento è di servizio. 'Fase 'Rilasciato'' / 'Flooding'.
attivo. ● Se il segnale di conferma
In alternativa è già stato viene generato
disattivato in uno stato automaticamente, ad es.
precedente. tramite un segnale che
● La sirena d'allarme nella zona indica un'interruzione
di spegnimento è attiva in dell'alimentazione di gas in
modalità intermittente. una turbina a gas, non è
Sequenza del segnale necessario compiere altre
d'allarme: breve-breve azioni.
(segnale di allarme-pausa)
1b. Condizione: −
● L'Pannello di avviso
● Il personale di servizio è
retroilluminato' nella zona di
arrivato solo durante questo
spegnimento è acceso.
stato.
● Il LED 'Pre-activated /
● In caso di generazione
Activated' sul pannello di
automatica del segnale di
comando di spegnimento è
conferma: il segnale di
acceso.
conferma non è ancora
● Il LED 'Manual activation' sul presente. Avviso: se il
pannello di comando di segnale di conferma viene
spegnimento è acceso. generato automaticamente
● Il LED 'Sounder' sul pannello di ed è già presente, l'impianto
comando di spegnimento è di spegnimento passa
acceso. automaticamente nello stato
● Il tempo di preallarme è 'Fase 'Attivato'' / 'Fase
scaduto. 'Rilasciato'' / 'Flooding'. Per
informazioni sull'ulteriore
● Il LED 'Tacitazione' sul procedura, si rimanda alla
pannello di comando della
riga relativa allo stato 'Fase
stazione è attivo.
'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato''
● Il display sul pannello di / 'Flooding'.
comando della stazione Azione:
visualizza informazioni
aggiuntive. Se ci si trova sulla centrale
rivelazione incendio, leggere lo
stato dell'impianto di
spegnimento e la zona di
spegnimento interessata dal
display.
2 Controllare la zona di Decisione: evento grave o evento
spegnimento letta. minore.
3a. Condizione: Evento grave ● Le persone hanno
Azione: abbandonato la zona di
spegnimento.
Evacuare le persone dalla zona
di spegnimento.

180 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


3b. Condizione: Evento minore ● L'attivazione dell'impianto di
Azione: spegnimento è stata impedita.
1. Eliminare la causa ● L'impianto di spegnimento
dell'attivazione. passa nello stato 'Resettabile'.
2. Premere l'interruttore Per informazioni sull'ulteriore
'Arresto d'emergenza' se si procedura, si rimanda al capitolo
è riusciti a eliminare la 'Pulsante di arresto di emergenza
causa dell'attivazione. Per [➙ 185]'.
maggiori informazioni
sull'esclusione di
emergenza, si rimanda al
capitolo 'Pulsante di arresto
di emergenza [➙ 185]'.
4. ● Premere <Conferma prima ● La centrale rivelazione incendio
del rilascio> sul pannello di attiva l'erogazione nella zona di
comando, se il segnale spegnimento
deve essere attivato ● Dopo l'attivazione l'impianto di
manualmente dal personale spegnimento passa nello stato
di servizio. 'Fase 'Attivato'' / 'Fase
● Se il segnale di conferma 'Rilasciato'' / 'Flooding'.
viene generato ● Per informazioni sull'ulteriore
automaticamente, ad es. procedura, si rimanda alla riga
tramite un segnale che relativa allo stato 'Fase
indica un'interruzione 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
dell'alimentazione di gas in 'Flooding'.
una turbina a gas, non è
necessario compiere altre
azioni.

181 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1 Opzionale: Premere ● Opzionale: la sirena d'allarme
● 'Fase 'Attivato'' <Silence/Resound> sul nella zona di spegnimento è
pannello di comando di silenziata e il LED 'Sounder' si
Stato subordinato:
spegnimento. spegne.
● 'Fase 'Rilasciato''
● Il tempo di erogazione arriva al
Stato subordinato (3° livello): termine e quindi l'impianto di
● 'Flooding' spegnimento passa nello stato
Caratteristiche acustiche e ottiche 'Resettabile'.
dello stato: Per informazioni sull'ulteriore
● Il cicalino sul pannello di procedura, si rimanda alla riga
comando di spegnimento è successiva per lo stato 'Fase
attivo. 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
In alternativa è già stato 'Resettabile'.
disattivato in uno stato 2 Opzionale: Premere L'attivazione dell'impianto di
precedente. <Tacitazione> sul pannello di spegnimento è tacitata.
● La sirena d'allarme nella zona comando della stazione.
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale
d'allarme: Segnale continuo
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Manual activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il tempo di preallarme è
scaduto.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della stazione
visualizza informazioni
aggiuntive.

182 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Reset> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● 'Fase 'Attivato'' di comando di spegnimento. passa nello stato 'Non pronto'.
Stato subordinato: In alternativa:
● 'Fase 'Rilasciato'' ● L'impianto di spegnimento
passa direttamente nello stato
Stato subordinato (3° livello):
'Riposo', se il pulsante manuale
● 'Resettabile' è già stato ripristinato prima
Caratteristiche acustiche e ottiche dell'azionamento del tasto
dello stato: 'Reset'.
● Il cicalino sul pannello di
comando di spegnimento è
attivo.
In alternativa è già stato
disattivato in uno stato
precedente.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale
d'allarme: segnale continuo
In alternativa la sirena
d'allarme è già stata disattivata
nello stato precedente.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento è
acceso.
● Il LED 'Manual activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso, se la sirena d'allarme
non è stata disattivata nello
stato precedente.
● Il LED 'Reset' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il tempo di preallarme è
scaduto.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della stazione
visualizza informazioni
aggiuntive.

183 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Ripristinare il pulsante manuale. −
● 'Non pronto' 2. Premere <Tacitazione> sul La fine del processo di
Caratteristiche acustiche e ottiche pannello di comando della spegnimento è tacitata sulla
dello stato: stazione. stazione.
● Il LED 'Manual blocked' sul 3. Premere <Ripristino> sul Il processo di spegnimento è
pannello di comando di pannello di comando della resettato sulla stazione.
spegnimento è acceso. stazione.
● Il LED 'Automatic blocked' sul
pannello di comando di 4. Premere <Mode> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
spegnimento è acceso. di comando di spegnimento. passa nello stato 'Riposo', se il
segnale di attivazione del
● Il display sul pannello di pulsante manuale non è più
comando della stazione presente.
visualizza informazioni
aggiuntive. ● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
● Il LED 'Tacitazione' sul spegnimento si spegne.
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il LED 'Ripristino' sul pannello
di comando della stazione
lampeggia.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.

184 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

10.6.4 Tasto di arresto


Tra le situazioni d'impiego figura anche l'interruzione di emergenza dell'attivazione
dell'impianto di spegnimento nella rispettiva zona di spegnimento.
Durante il tempo di preallarme è possibile attivare un'interruzione di emergenza
premendo l'interruttore 'Sospens. emergenza' nella zona di spegnimento. Il tempo
di preallarme viene interrotto per il tempo in cui viene l'interruttore viene tenuto
premuto. Le persone hanno così a disposizione una finestra temporale estesa per
abbandonare la zona di spegnimento. A seconda della configurazione dell'impianto
di spegnimento, quando l'interruttore viene rilasciato il tempo di preallarme
prosegue o riparte da capo.
Di norma un'interruzione di emergenza è una componente elementare dei processi
di spegnimento nelle situazioni d'impiego 'Spegnimento automatico' e
'Spegnimento manuale'. Per maggiori informazioni, si rimanda ai capitoli
'Attivazione automatica' e 'Attivazione manuale'.

10.6.5 Pulsante di arresto di emergenza


Tra le situazioni d'impiego figura anche l'esclusione di emergenza dell'impianto di
spegnimento tramite l'interruttore 'Arresto d'emergenza' nella rispettiva zona di
spegnimento. Può essere necessaria ad esempio nei seguenti casi:
● È stato avviato accidentalmente un processo di spegnimento per una zona di
spegnimento, ad es. perché un pulsante manuale è stato premuto
involontariamente.
● Dalla query della zona di spegnimento risulta che si tratta di un evento minore
o di un falso allarme.

Un'erogazione di agente estinguente già avviata nella zona di spegnimento non


viene interrotta premendo l'interruttore 'Arresto d'emergenza'.

185 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.5.1 Processo di spegnimento


La seguente figura illustra la sequenza temporale degli stati di spegnimento se è
stato azionato un interruttore 'Arresto d'emergenza' nella zona di spegnimento.
Sono inoltre riportati, a titolo esemplificativo, l'andamento dei segnali di causa, i
passaggi di stato e gli effetti che questi attivano e in quale momento ciò avviene.

1 2 3 4 5

a b

7
8

10
11

12
13

14
Figure 14: Arresto d'emergenza

1-5 Passi del processo di spegnimento; vedere in proposito la tabella specifica successiva
6 Zona di rivelazione 1
7 Zona di rivelazione 2
8 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Mode>
9 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Reset>
10 Tasto nella zona di spegnimento: <Emergency Abort>
11 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Silence/Resound>
12 Sounder
13 Actuator
14 Illuminated warning panel

186 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

La seguente tabella descrive lo svolgimento del processo di spegnimento:

Passo del Stato dello spegnimento Descrizione


processo
1. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.
2. 'Fase 'Pre-attivato'' Una zona di rivelazione nella rispettiva zona di spegnimento ha
attivato un allarme. L'impianto di spegnimento passa nello stato
Fase 'Pre-attivato' e le sirene d'allarme sulla centrale rivelazione
incendio e nella zona di spegnimento emettono un segnale
acustico. In questo stato le sirene d'allarme possono essere
silenziate e riattivate.
A seconda della configurazione, la centrale rivelazione incendio
attiva già eventualmente le funzioni del comando antincendio.
3. 'Fase 'Attivato'' Diverse zone di rivelazione nella rispettiva zona di spegnimento
hanno azionato un allarme. L'impianto di spegnimento è attivato e
la centrale rivelazione incendio attiva il processo di spegnimento
e tutte le funzioni del comando antincendio.
L''Pannello di avviso retroilluminato' è attivo durante la
permanenza in questo stato.
3a. 'Tempo di preallarme in Il tempo di preallarme configurato per la zona di spegnimento
corso' arriva al termine.
La sirena d'allarme nella rispettiva zona di spegnimento è attiva in
modo intermittente e, in questo stato, non può essere silenziata
sul pannello di comando di spegnimento. Le persone possono
abbandonare la zona di spegnimento prima dell'attivazione
dell'agente estinguente.
Il comando attiva già le valvole pilota per l'azionamento delle
valvole di smistamento e delle valvole sulle bombole di agente
estinguente.
Durante il tempo di preallarme è possibile attivare le funzioni
'Sospens. emergenza' e 'Arresto emergenza'.
3b. 'Resettabile' Durante il tempo di preallarme è stato azionato l'interruttore
'Arresto d'emergenza'. L'impianto interrompe il processo di
spegnimento e passa nello stato 'Resettabile'.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Non pronto' con il tasto 'Reset'. L'impianto di
spegnimento passa direttamente nello stato 'Riposo' se, in quel
momento, non sono più presenti allarmi nelle zone di rivelazione
della rispettiva zona di spegnimento.
4. 'Non pronto' L'impianto di spegnimento è stato resettato, ma sono ancora
presenti allarmi nelle zone di rivelazione della rispettiva zona di
spegnimento. L'impianto di spegnimento non è pronto per il
funzionamento e resta in questo stato finché sono presenti allarmi
attivi.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Riposo' con il selettore della modalità di funzionamento,
se non sono più presenti allarmi.
5. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.

187 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.5.2 Interruzione del processo di spegnimento con il pulsante di


arresto di emergenza

AVVERTENZA
Attivazione del pulsante di arresto di emergenza
Premendo il pulsante di arresto di emergenza mentre è attivo uno spegnimento,
quest'ultimo viene interrotto. L'erogazione nella zona di spegnimento viene
impedita se non è già stata attivata. In caso di evento grave, ciò può provocare
lesioni gravi e la morte.
● Azionare il pulsante di arresto di emergenza nella zona di spegnimento solo in
presenza di una ragione valida.

ϖ È stato attivato un processo di spegnimento per una zona di spegnimento.


ϖ L'impianto di spegnimento è nello stato 'Fase 'Attivato''.
κ Premere un interruttore 'Arresto d'emergenza' nella zona di spegnimento.
 La centrale rivelazione incendio interrompe il processo di spegnimento per la
zona di spegnimento e passa nello stato 'Arresto d'emergenza‑Resettabile'.

10.6.5.3 Procedura in caso di attivazione


La presente sezione descrive le procedure successive all'azionamento
dell'interruttore 'Arresto d'emergenza'. I singoli stati in cui l'impianto viene a trovarsi
non vengono descritti esplicitamente. Per informazioni sugli stati, si rimanda a
quanto riportato in precedenza nel presente capitolo.
Poiché, all'arrivo del personale di servizio, l'impianto di spegnimento può già
trovarsi in stati avanzati del processo di spegnimento, gli operatori sono tenuti a
identificarne il rispettivo stato in base alle specifiche caratteristiche acustiche e
ottiche e ad attuare i necessari provvedimenti.
La seguente tabella mostra di volta in volta lo stato attivo dell'impianto di
spegnimento, la sequenza operativa richiesta in quel caso e le conseguenze
dirette di ogni azione, con esplicita indicazione di eventuali cambi di stato in
seguito a una determinata azione.

A seconda della configurazione dell'impianto può essere richiesto un livello


d'accesso più elevato per l'esecuzione di determinate operazioni. Per
informazioni sul cambio del livello d'accesso, si rimanda al capitolo 'Cambio del
livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento [➙ 214]'.

188 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Presupposto:
● La centrale rivelazione incendio si trova nella modalità di funzionamento
'Modalità presente'.
● Per eseguire le operazioni di comando, il personale di servizio si trova presso
una centrale rivelazione incendio con pannello di comando di spegnimento per
ogni zona di spegnimento oppure presso un pannello di comando di
spegnimento remoto in prossimità della rispettiva zona di spegnimento.

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale: Premere <Silence Opzionale: il cicalino sul pannello
● 'Fase 'Attivato'' buzzer> sul pannello di di comando di spegnimento è
comando di spegnimento. silenziato.
Stato subordinato:
In alternativa: Premere In alternativa: i cicalini sul pannello
● 'Tempo di preallarme in corso'
<Tacitazione buzzer> sul di comando di spegnimento e sul
Caratteristiche acustiche e ottiche pannello di comando della pannello di comando della stazione
dello stato: stazione. sono silenziati.
● Il cicalino sul pannello di
2a. Se ci si trova sulla stazione, −
comando di spegnimento è
leggere lo stato dell'impianto di
attivo.
spegnimento e la zona di
● Il cicalino sul pannello di spegnimento interessata dal
comando della stazione è display 'Terminale di Comando'.
attivo.
2b. Premere <Tacitazione> sul L'attivazione dell'impianto di
● La sirena d'allarme nella zona
pannello di comando della spegnimento è tacitata.
di spegnimento è attiva in
modalità intermittente. stazione.
Sequenza del segnale 3. Controllare la zona di Decisione: evento grave o evento
d'allarme: breve-breve spegnimento letta. minore.
(segnale di allarme-pausa)
4a. Condizione: Evento grave −
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di Azione:
spegnimento è acceso. Per informazioni sull'ulteriore
● Il LED 'Pre-activated / procedura, si rimanda al
Activated' sul pannello di capitolo 'Attivazione
comando di spegnimento è automatica'.
acceso. 4b. Condizione: Evento minore ● L'attivazione dell'erogazione
● Il LED 'Automatic activation' sul Azione: nella zona di spegnimento è
pannello di comando di stata impedita.
1. Eliminare la causa
spegnimento è acceso. ● La sirena d'allarme nella zona
dell'attivazione.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di di spegnimento è silenziata.
comando di spegnimento è 2. Premere l'interruttore
'Arresto d'emergenza' se si Per informazioni sull'ulteriore
acceso. procedura, si rimanda alla riga
è riusciti a eliminare la
● Il tempo di preallarme è in causa dell'attivazione. successiva per lo stato 'Fase
corso. L'indicatore matrice a 'Attivato'' / 'Resettabile'.
LED del pannello di comando
di spegnimento mostra il tempo
rimanente.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della centrale
rivelazione incendio visualizza
informazioni aggiuntive.

189 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Reset> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● 'Fase 'Attivato'' di comando di spegnimento. passa nello stato 'Non pronto',
se sono ancora presenti allarmi
Stato subordinato:
nella zona di spegnimento.
● 'Resettabile'
● L'impianto di spegnimento
Caratteristiche acustiche e ottiche passa direttamente nello stato
dello stato: 'Riposo', se non sono più
● Il cicalino sul pannello di presenti allarmi nella zona di
comando di spegnimento è spegnimento.
attivo.
In alternativa è già stato
disattivato in uno stato
precedente.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated ' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il LED 'Automatic activation' sul
pannello di comando di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso, se la sirena d'allarme
non è stata disattivata nello
stato precedente.
● Il LED 'Reset' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della centrale
rivelazione incendio visualizza
informazioni aggiuntive.

190 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Tacitazione> sul La fine del processo di
● 'Non pronto' pannello di comando della spegnimento è tacitata sulla
stazione. stazione.
Caratteristiche acustiche e ottiche
dello stato: 2. Premere <Ripristino> sul Il processo di spegnimento è
● Il LED 'Manual blocked' sul pannello di comando della resettato sulla stazione.
pannello di comando di stazione.
spegnimento è acceso. 3. Premere <Mode> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● Il LED 'Automatic blocked' sul di comando di spegnimento, se passa nello stato 'Riposo'.
pannello di comando di non sono più presenti allarmi ● L'Pannello di avviso
spegnimento è acceso. nella zona di spegnimento. retroilluminato' nella zona di
● Il display sul pannello di AVVISO! L'impianto di spegnimento si spegne.
comando della centrale spegnimento resta in stato non
rivelazione incendio visualizza pronto per il funzionamento,
informazioni aggiuntive. finché sono presenti allarmi
● Il LED 'Tacitazione' sul nella zona di spegnimento.
pannello di comando della L'azionamento del tasto di
stazione lampeggia. selezione per la modalità di
funzionamento non produce
● Il LED 'Ripristino' sul pannello
effetti durante questo intervallo
di comando della stazione
di tempo.
lampeggia.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.

Vedere anche:
1 Pulsante di arresto di emergenza [➙ 185]

191 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.6 Attivazione tramite azionamento del pressostato


Tra le situazioni d'impiego figura anche l'attivazione dell'impianto di spegnimento
tramite azionamento del pressostato per il monitoraggio del flusso di agente
estinguente nella zona di spegnimento.

Presupposto per questa situazione d'impiego: l'impianto di spegnimento è dotato


di un pressostato opportunamente configurato nella linea di alimentazione verso
la zona di spegnimento.

Il pressostato rileva un flusso di agente estinguente non previsto per quel


momento. In tal caso, l'impianto di spegnimento deve raggiungere immediatamente
lo stato di spegnimento 'Fase 'Attivato'' secondo EN 12094-1, per allertare le
persone presenti nella zona di spegnimento sull'imminente erogazione dell'agente
estinguente. La centrale di spegnimento attiva un processo di spegnimento
opportunamente adattato, che disattiva per la durata del processo di spegnimento
tutte le esclusioni esistenti in quel momento. Una volta concluso il processo di
spegnimento, la centrale di spegnimento riattiva tutte le esclusioni
precedentemente esistenti.
Le cause per l'attivazione di un processo di spegnimento tramite pressostato
possono essere le seguenti:
● attivazione meccanica dell'impianto di spegnimento mediante apertura
manuale dei rubinetti di intercettazione sulle bombole di agente estinguente
● Rubinetti difettosi sulle bombole di agente estinguente e/o nell'alimentazione
dell'agente estinguente verso la zona di spegnimento

192 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

10.6.6.1 Processo di spegnimento


La seguente figura illustra la sequenza temporale degli stati di spegnimento
durante uno spegnimento attivato tramite pressostato. Sono inoltre riportati, a titolo
esemplificativo, l'andamento dei segnali di causa, i passaggi di stato e gli effetti
che questi attivano e in quale momento ciò avviene.

2 3 4

a b

b1 b2

10

11

12

13
Figure 15: Attivazione tramite azionamento del pressostato

1-5 Passi del processo di spegnimento; vedere in proposito la tabella specifica successiva
5 Pressostato; conferma di un flusso di agente estinguente
6 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Reset>
7 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Mode>
8 Tasto nella zona di spegnimento: <Emergency Hold> o <Emergency Abort>
9 Tasto sul pannello di comando di spegnimento: <Silence/Resound>
10 Sounder
11 Illuminated warning panel
12 Actuator
13 Pilot valve

193 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

La seguente tabella descrive lo svolgimento del processo di spegnimento:

Passo del Stato dello spegnimento Descrizione


processo
1. 'Riposo' L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento. Non
sono presenti segnali di allarme nella zona di spegnimento.
Info: può anche essere tuttavia qualsiasi altro stato di
spegnimento. Non appena il pressostato segnala un flusso di
agente estinguente non previsto in quel momento, l'impianto di
spegnimento passa immediatamente nello stato 'Fase 'Attuatore
di rilascio'' o 'Fase 'Rilasciato'' a seconda della configurazione.
2. 'Fase 'Attivato'' Il pressostato segnala un flusso di agente estinguente nella linea
di alimentazione verso la zona di spegnimento. L'impianto di
spegnimento attiva un processo di spegnimento speciale e
disattiva tutte le esclusioni in essere in quel momento. L'impianto
di spegnimento ripristina le esclusioni al loro stato di partenza
quando il processo di spegnimento è terminato e l'impianto di
spegnimento si trova nuovamente nello stato 'Riposo'.
L'impianto di spegnimento attiva inoltre tutte le funzioni del
comando antincendio configurate.
L''Pannello di avviso retroilluminato' è attivo durante la
permanenza in questo stato.
Avviso: le funzioni 'Sospens. emergenza' e 'Arresto emergenza'
non possono essere attivate in caso di attivazione della zona di
spegnimento tramite un pressostato.
2a. 'Fase 'Attuatore di L'impianto di spegnimento passa nello stato 'Fase 'Attuatore di
rilascio'' rilascio'' se è stata configurata un'attivazione degli attuatori. In
caso contrario, la zona di spegnimento passa direttamente dallo
stato 'Riposo' allo stato 'Fase 'Rilasciato''. Per maggiori
informazioni sulla configurazione del comportamento dell'impianto
in caso di azionamento di un pressostato, si rimanda al
documento 'A6V10210424'. Il comportamento si configura nelle
impostazioni globali di sistema.
L'impianto di spegnimento comanda gli attuatori sulle bombole di
agente estinguente che aprono le valvole di intercettazione.
La sirena d'allarme della rispettiva zona di spegnimento emette
un segnale continuo e, in questo stato, non può essere silenziata
dal pannello di comando di spegnimento. Le persone vengono
allertate e possono abbandonare la zona di spegnimento.
Info: lo stato 'Fase 'Attuatore di rilascio'' dura solo circa 0,5
secondi.

194 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Passo del Stato dello spegnimento Descrizione


processo
2b. 'Fase 'Rilasciato'' Al termine dello stato 'Fase 'Attuatore di rilascio'', l'impianto di
spegnimento passa automaticamente nello stato 'Fase
'Rilasciato''. Se non è stata configurata l'attivazione degli attuatori,
l'impianto passa direttamente dallo stato 'Riposo' allo stato 'Fase
'Rilasciato''.
In questo stato, la sirena d'allarme della zona di spegnimento
emette un segnale continuo e può essere silenziata sul pannello
di comando di spegnimento.
L'impianto di spegnimento prevede due possibili comportamenti
degli attuatori in caso di azionamento del pressostato:
● L'impianto di spegnimento non attiva l'attuatore se il
pressostato ha rilevato un flusso di agente estinguente. Viene
fornita solo la quantità di agente estinguente consentita dal
rispettivo intervento manuale. L'effettiva quantità di agente
estinguente dipende dalla versione costruttiva dell'attuatore
meccanico utilizzato nello spegnimento.
● L'impianto di spegnimento attiva l'attuatore se il pressostato
ha rilevato un flusso di agente estinguente. Nella zona di
spegnimento arriva la quantità di agente estinguente prevista
per uno spegnimento.
Avviso: il comportamento deve essere impostato nella
configurazione dell'impianto. Per maggiori informazioni sulla
configurazione del comportamento dell'impianto in caso di
azionamento di un pressostato, si rimanda al documento
'A6V10210424'. Il comportamento si configura nelle impostazioni
globali di sistema.
2b1. 'Flooding' Il tempo di erogazione preconfigurato per la zona di spegnimento
si avvia non appena l'impianto di spegnimento si trova nello stato
'Fase 'Rilasciato''.
2b2. 'Resettabile' Al termine del tempo di erogazione l'impianto di spegnimento
passa immediatamente nello stato 'Resettabile'.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Non pronto' con <Reset>, se il pressostato è ancora
attivato. Se non sono più presenti segnali del pressostato,
l'impianto di spegnimento passa direttamente nello stato 'Riposo'.
3. 'Non pronto' L'impianto di spegnimento non è pronto per il funzionamento e
resta in questo stato finché il pressostato rileva un flusso di
agente estinguente.
In questo stato l'impianto di spegnimento può essere resettato
allo stato 'Riposo' con il selettore della modalità di funzionamento,
se il pressostato non rileva più alcun flusso di agente estinguente.
4. 'Riposo' L'impianto di spegnimento torna nello stato 'Riposo'.

195 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

10.6.6.2 Procedura in caso di attivazione


La presente sezione descrive le procedure da adottare dopo un'attivazione
dell'impianto di spegnimento tramite un pressostato, a seconda dello stato in cui
l'impianto si trova. I singoli stati in cui l'impianto viene a trovarsi non vengono
descritti esplicitamente. Per informazioni sugli stati, si rimanda a quanto riportato in
precedenza nel presente capitolo.
Poiché, all'arrivo del personale di servizio, l'impianto di spegnimento può già
trovarsi in stati avanzati del processo di spegnimento, gli operatori sono tenuti a
identificarne il rispettivo stato in base alle specifiche caratteristiche acustiche e
ottiche e ad attuare i necessari provvedimenti.
La seguente tabella mostra di volta in volta lo stato attivo dell'impianto di
spegnimento, la sequenza operativa richiesta in quel caso e le conseguenze
dirette di ogni azione, con esplicita indicazione di eventuali cambi di stato in
seguito a una determinata azione.

A seconda della configurazione dell'impianto può essere richiesto un livello


d'accesso più elevato per l'esecuzione di determinate operazioni. Per
informazioni sul cambio del livello d'accesso, si rimanda al capitolo 'Cambio del
livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento [➙ 214]'.

196 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Presupposto:
● La centrale rivelazione incendio si trova nella modalità di funzionamento
'Modalità presente'.
● Per eseguire le operazioni di comando, il personale di servizio si trova presso
una centrale rivelazione incendio con pannello di comando di spegnimento per
ogni zona di spegnimento oppure presso un pannello di comando di
spegnimento remoto in prossimità della rispettiva zona di spegnimento.

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Opzionale: premere <Silence Opzionale: il cicalino sul pannello
● 'Fase 'Attivato'' buzzer> sul pannello di di comando di spegnimento è
comando di spegnimento. silenziato.
Stato subordinato:
In alternativa: premere In alternativa: i cicalini sul pannello
● 'Fase 'Rilasciato''
<Tacitazione buzzer> sul di comando di spegnimento e sul
Stato subordinato (3° livello): pannello di comando della pannello di comando della stazione
● 'Flooding' stazione. sono silenziati.
Caratteristiche acustiche e ottiche 2a. Se ci si trova sulla stazione, −
dello stato: leggere lo stato dell'impianto di
● Il cicalino sul pannello di spegnimento e la zona di
comando di spegnimento è spegnimento interessata dal
attivo. display 'Terminale di Comando'.
● Il cicalino sul pannello di 2b. Opzionale: Premere L'attivazione dell'impianto di
comando della stazione è <Tacitazione> sul pannello di spegnimento è tacitata.
attivo. comando della stazione.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento è attiva. 3. Opzionale: premere ● Opzionale: la sirena d'allarme
Sequenza del segnale di <Silence/Resound> sul nella zona di spegnimento è
allarme: segnale continuo pannello di comando di silenziata e il LED 'Sounder' si
spegnimento. spegne.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di ● Il tempo di erogazione arriva al
spegnimento è acceso. termine e quindi l'impianto di
spegnimento passa nello stato
● Il LED 'Pre-activated / 'Resettabile'.
Activated' sul pannello di
comando di spegnimento è Per informazioni sull'ulteriore
acceso. procedura, si rimanda alla riga
successiva per lo stato 'Fase
● Il LED 'Released' sul pannello 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
di comando di spegnimento è 'Resettabile'.

197 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


acceso. 4. PERICOLO! Agente ● Le persone abbandonano la
● Il LED 'Sounder' sul pannello di estinguente nella zona di zona di spegnimento.
comando di spegnimento è spegnimento. La permanenza ● Il tempo di erogazione arriva al
acceso. nella zona di spegnimento può termine e quindi l'impianto di
● Il LED 'Tacitazione' sul provocare lesioni gravissima o spegnimento passa nello stato
pannello di comando della la morte, a seconda del tipo di 'Resettabile'.
stazione è attivo. agente estinguente utilizzato.
Per informazioni sull'ulteriore
Non entrare nella zona di
● Il display sul pannello di procedura, si rimanda alla riga
spegnimento senza i necessari
comando della centrale successiva per lo stato 'Fase
dispositivi di protezione.
rivelazione incendio visualizza 'Attivato'' / 'Fase 'Rilasciato'' /
informazioni aggiuntive. AVVISO! Dopo aver attivato 'Resettabile'.
l'impianto di spegnimento
tramite il pressostato, non è
possibile azionare funzioni di
emergenza come l'arresto o lo
spegnimento di emergenza.
Queste funzioni sono
nuovamente disponibili quando
l'impianto è stato resettato e si
trova in stato di riposo.
Allertare le persone nella zona
di spegnimento.

198 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento
10

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Reset> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
● 'Fase 'Attivato'' di comando di spegnimento. passa nello stato 'Non pronto'.
Stato subordinato: In alternativa:
● 'Fase 'Rilasciato'' ● Se in questo momento il
segnale del pressostato non è
Stato subordinato (3° livello):
più presente, l'impianto di
● 'Resettabile' spegnimento passa
Caratteristiche acustiche e ottiche direttamente nello stato
dello stato: 'Riposo'.
● Il cicalino sul pannello di
comando di spegnimento è
attivo.
In alternativa, il cicalino è già
stato disattivato in uno stato
precedente.
● La sirena d'allarme nella zona
di spegnimento è attiva.
Sequenza del segnale di
allarme: segnale continuo
In alternativa la sirena
d'allarme è già stata disattivata
nello stato precedente.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.
● Il LED 'Pre-activated /
Activated ' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il LED 'Released' sul pannello
di comando di spegnimento
lampeggia.
● Il LED 'Sounder' sul pannello di
comando di spegnimento è
acceso, se la sirena d'allarme
non è stata disattivata nello
stato precedente.
● Il LED 'Reset' sul pannello di
comando di spegnimento
lampeggia.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il display sul pannello di
comando della centrale
rivelazione incendio visualizza
informazioni aggiuntive.

199 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento

Stato e caratteristiche N. Condizione e azione Effetto


Stato: 1. Premere <Tacitazione> sul La fine del processo di
● 'Non pronto' pannello di comando della spegnimento è tacitata sulla
stazione. stazione.
Caratteristiche acustiche e ottiche
dello stato: 2. Premere <Ripristino> sul Il processo di spegnimento è
● Il LED 'Manual blocked' sul pannello di comando della resettato sulla stazione.
pannello di comando di stazione.
spegnimento è acceso se, in 3. Premere <Mode> sul pannello ● L'impianto di spegnimento
quel momento, il segnale del di comando di spegnimento. passa nello stato 'Riposo', se il
pressostato è ancora presente. pressostato non rileva più
Avviso: il passo viene meno se,
● Il LED 'Automatic blocked' sul in quel momento, il segnale del alcun flusso di agente
pannello di comando di pressostato non è più presente. estinguente.
spegnimento è acceso se, in ● L'Pannello di avviso
quel momento, il segnale del retroilluminato' nella zona di
pressostato è ancora presente. spegnimento si spegne.
● Il display sul pannello di
comando della centrale
rivelazione incendio visualizza
informazioni aggiuntive.
● Il LED 'Tacitazione' sul
pannello di comando della
stazione lampeggia.
● Il LED 'Ripristino' sul pannello
di comando della stazione
lampeggia.
● L'Pannello di avviso
retroilluminato' nella zona di
spegnimento è acceso.

Vedere anche:
1 Pulsante di arresto di emergenza [➙ 185]

200 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Esclusioni
10

10.7 Esclusioni
È possibile escludere determinate funzioni della zona di spegnimento per
particolari situazioni, come ad esempio per lavori di costruzione.
Se sono escluse determinate funzioni dell'impianto di spegnimento, il LED
'Disabled' è acceso sul pannello di comando di spegnimento e sul 'Terminale di
Comando'. Il display del 'Terminale di Comando' mostra i messaggi di esclusione
nel menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.
Le seguenti esclusioni possono essere attivate con la selezione della modalità di
funzionamento per la zona di spegnimento:
● 'Automatic blocked'
● 'Manual blocked'
● 'Automatic blocked' e 'Manual blocked'
Per maggiori informazioni sulle modalità di funzionamento, si rimanda al capitolo
'Modalità di funzionamento [➙ 150]'. Per informazioni sul cambio di modalità di
funzionamento, si rimanda al capitolo 'Selezione della modalità di funzionamento
della zona di spegnimento [➙ 216]'.
Le seguenti esclusioni possono essere attivate in aggiunta sul pannello di
comando di spegnimento per la zona di spegnimento:
● 'Actuator disabled'
● 'Fire controls disabled'
● 'Alarming devices OFF '*
● 'Generic controls disabled'*
● 'Device supervision OFF'*
* Questa esclusione è opzionale e deve essere configurata di conseguenza.

Vedere anche:
1 Modalità di funzionamento [➙ 150]
1 Selezione della modalità di funzionamento della zona di
spegnimento [➙ 216]

201 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Esclusioni

10.7.1 Esclusione / attivazione degli attuatori


Esclusione e attivazione di tutte le funzioni 'Effetti' azionate con una funzione del
tipo 'Attuatore/valvola' come, ad esempio, le valvole di apertura delle bombole di
agente estinguente.

AVVERTENZA
Comandi e funzioni di monitoraggio esclusi
L'esclusione di determinati comandi e funzioni di monitoraggio impedisce i relativi
interventi automatici in caso di incendio e può provocare danni a persone e cose.
● Predisporre il monitoraggio delle zone interessate da parte del personale.
● Riattivare i comandi e le funzioni di monitoraggio non appena i lavori sono
conclusi.

Esclusione degli effetti di comando del tipo 'Attuatore/valvola'


ϖ La zona di spegnimento è pronta per il funzionamento.
κ Premere <Actuator Disable/Enable> sul rispettivo pannello di comando di
spegnimento.
 Il sistema esclude gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del
tipo 'Attuatore/valvola'.
 Il LED 'Actuator disabled' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio 'Attuatore OFF' nel
menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.

Attivazione degli effetti di comando del tipo 'Attuatore/valvola'


ϖ Il LED 'Actuator disabled' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.
ϖ Il display sulla 'Stazione' visualizza il messaggio 'Attuatore OFF'.
κ Premere <Actuator Disable/Enable> sul rispettivo pannello di comando di
spegnimento.
 Il sistema attiva gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del tipo
'Attuatore/valvola'.
 Il LED 'Actuator disabled' sul pannello di comando di spegnimento si spegne.

202 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Esclusioni
10

10.7.2 Esclusione / attivazione dei comandi antincendio


Esclusione e attivazione di funzioni 'Effetti' azionate con una funzione del tipo
'Comando Incendio per lo Spegnimento', come, ad esempio, il comando di un
fermaporta.

AVVERTENZA
Comandi e funzioni di monitoraggio esclusi
L'esclusione di determinati comandi e funzioni di monitoraggio impedisce i relativi
interventi automatici in caso di incendio e può provocare danni a persone e cose.
● Predisporre il monitoraggio delle zone interessate da parte del personale.
● Riattivare i comandi e le funzioni di monitoraggio non appena i lavori sono
conclusi.

Esclusione degli effetti di comando del tipo 'Comando Incendio per


lo Spegnimento'
ϖ La zona di spegnimento è pronta per il funzionamento.
κ Premere <Fire controls Disable/Enable> sul rispettivo pannello di comando di
spegnimento.
 Il sistema esclude gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del
tipo 'Comando Incendio per lo Spegnimento'.
 Il LED 'Fire controls disabled' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio 'Comandi incendio
OFF' nel menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.

Attivazione degli effetti di comando del tipo 'Comando Incendio per


lo Spegnimento'
ϖ Il LED 'Fire controls disabled' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
ϖ Il display sulla 'Stazione ' visualizza il messaggio 'Comandi incendio OFF'.
κ Premere <Fire controls Disable/Enable> sul rispettivo pannello di comando di
spegnimento.
 Il sistema attiva gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del tipo
'Comando Incendio per lo Spegnimento'.
 Il LED 'Fire controls disabled' sul pannello di comando di spegnimento si
spegne.

203 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Esclusioni

10.7.3 Esclusione / attivazione delle segnalazioni allarme


Esclusione e attivazione di tutte le segnalazioni allarme nella zona di spegnimento.

Un'esclusione delle segnalazioni allarme nella zona di spegnimento disattiva


automaticamente anche gli attuatori della zona di spegnimento. La riattivazione
degli attuatori riattiva, ugualmente in automatico, anche le segnalazioni allarme
della zona di spegnimento.
Per maggiori informazioni sull'esclusione degli attuatori, si rimanda al capitolo
'Esclusione / attivazione degli attuatori [➙ 202]'.

AVVERTENZA
Comandi e funzioni di monitoraggio esclusi
L'esclusione di determinati comandi e funzioni di monitoraggio impedisce i relativi
interventi automatici in caso di incendio e può provocare danni a persone e cose.
● Predisporre il monitoraggio delle zone interessate da parte del personale.
● Riattivare i comandi e le funzioni di monitoraggio non appena i lavori sono
conclusi.

Esclusione delle segnalazioni allarme


ϖ La zona di spegnimento è pronta per il funzionamento.
ϖ L'esclusione delle segnalazioni allarme nella zona di spegnimento è
opportunamente configurata e disponibile sul pannello di comando di
spegnimento.
κ Premere <Alarming devices Disable/Enable> sul rispettivo pannello di
comando di spegnimento.
 Il sistema esclude tutte le segnalazioni allarme nella zona di spegnimento.
 Il LED 'Alarming devices OFF' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio 'Sirene OFF' nel
menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.
 Il sistema esclude gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del
tipo 'Attuatore/valvola'.
 Il LED 'Actuator disabled' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio 'Attuatore OFF' nel
menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.

204 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Esclusioni
10

Attivazione delle segnalazioni allarme


ϖ Il LED 'Alarming devices OFF' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
ϖ Il LED 'Actuator disabled' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.
ϖ Il display sulla 'Stazione' visualizza il messaggio 'Sirene OFF'.
ϖ Il display sulla 'Stazione' visualizza il messaggio 'Attuatore OFF'.
κ Premere <Alarming devices Disable/Enable> sul rispettivo pannello di
comando di spegnimento.
 Il sistema attiva le segnalazioni allarme nella zona di spegnimento.
 Il LED 'Alarming devices OFF' sul pannello di comando di spegnimento si
spegne.
 Il sistema attiva gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del tipo
'Attuatore/valvola'.
 Il LED 'Actuator disabled' sul pannello di comando di spegnimento si spegne.

In alternativa, è possibile riattivare anche gli attuatori per attivare le segnalazioni


allarme nella zona di spegnimento.
Per maggiori informazioni sull'esclusione e sull'attivazione degli attuatori, si
rimanda al capitolo 'Esclusione / attivazione degli attuatori [➙ 202]'.

Vedere anche:
1 Esclusione / attivazione degli attuatori [➙ 202]

205 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Esclusioni

10.7.4 Esclusione / attivazione dei comandi di apparati esterni


Esclusione e attivazione di funzioni 'Effetti' azionate con una funzione del tipo
'Equipaggiamento esterno'. Può trattarsi, ad esempio di un sistema di ventilatori.

AVVERTENZA
Comandi e funzioni di monitoraggio esclusi
L'esclusione di determinati comandi e funzioni di monitoraggio impedisce i relativi
interventi automatici in caso di incendio e può provocare danni a persone e cose.
● Predisporre il monitoraggio delle zone interessate da parte del personale.
● Riattivare i comandi e le funzioni di monitoraggio non appena i lavori sono
conclusi.

Esclusione degli effetti di comando del tipo 'Equipaggiamento


esterno'
ϖ La zona di spegnimento è pronta per il funzionamento.
ϖ L'esclusione di apparati esterni è opportunamente configurata e disponibile sul
pannello di comando di spegnimento.
κ Premere <Generic controls Disable/Enable> sul rispettivo pannello di comando
di spegnimento.
 Il sistema esclude gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del
tipo 'Equipaggiamento esterno'.
 Il LED 'Generic controls disabled' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio 'Equipaggiamento
esterno di spegnim. OFF' nel menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.

Attivazione degli effetti di comando del tipo 'Equipaggiamento


esterno'
ϖ Il LED 'Generic controls disabled' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
ϖ Il display sulla 'Stazione' visualizza il messaggio 'Equipaggiamento esterno di
spegnim. OFF'.
κ Premere <Generic controls Disable/Enable> sul rispettivo pannello di comando
di spegnimento.
 Il sistema attiva gli effetti dei comandi azionati con una funzione 'Effetti' del tipo
'Equipaggiamento esterno'.
 Il LED 'Generic controls disabled' sul pannello di comando di spegnimento si
spegne.

206 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Esclusioni
10

10.7.5 Esclusione / attivazione del monitoraggio


Questa funzione esclude il monitoraggio dei messaggi di errore a livello globale.
Quindi l'impianto di spegnimento non indica, ad esempio, se una valvola
sorvegliata ha assunto una posizione sbagliata per un determinato stato
dell'impianto.

AVVERTENZA
Comandi e funzioni di monitoraggio esclusi
L'esclusione di determinati comandi e funzioni di monitoraggio impedisce i relativi
interventi automatici in caso di incendio e può provocare danni a persone e cose.
● Predisporre il monitoraggio delle zone interessate da parte del personale.
● Riattivare i comandi e le funzioni di monitoraggio non appena i lavori sono
conclusi.

Esclusione del monitoraggio


ϖ La zona di spegnimento è pronta per il funzionamento.
ϖ L'esclusione del monitoraggio è opportunamente configurata e disponibile sul
pannello di comando di spegnimento.
κ Premere <Device supervision Disable/Enable> sul rispettivo pannello di
comando di spegnimento.
 Il sistema esclude il monitoraggio a livello globale.
 Il LED 'Device supervision OFF' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio 'Supervisione device
OFF' nel menu 'Sommario messaggi' > 'Esclusione'.

Attivazione del monitoraggio


ϖ Il LED 'Device supervision OFF' sul pannello di comando di spegnimento è
acceso.
ϖ Il display sulla 'Stazione ' visualizza il messaggio 'Supervisione device OFF'.
κ Premere <Device supervision Disable/Enable> sul rispettivo pannello di
comando di spegnimento.
 Il sistema riattiva il monitoraggio a livello globale.
 Il LED 'Device supervision OFF' sul pannello di comando di spegnimento si
spegne.

207 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Test di ingressi e uscite

10.8 Test di ingressi e uscite


Il capitolo descrive i metodi per testare la corretta occupazione degli ingressi e
delle uscite sulla scheda di spegnimento.

10.8.1 Controllo visivo degli ingressi e delle uscite sulla scheda di


spegnimento
Un possibile metodo per controllare la corretta occupazione dei singoli ingressi e
uscite sulla scheda di spegnimento di una zona di spegnimento, verificando la
presenza di eventuali errori, consiste nell'eseguire un'ispezione visiva dei rispettivi
LED di controllo sulla scheda di spegnimento.

Figure 16: LED di controllo sulla scheda di spegnimento

1 H1: Modalità test comando


2 MSP: Stato del modulo
3 Dall'alto verso il basso:
● Da O_1 a O_10: uscite monitorate
● Da I_1 a I_10: ingressi sorvegliati
● Da D_1 a D_6: Uscite
4 HCS12: stato del modulo

208 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Test di ingressi e uscite
10

Caratteristiche dei LED di controllo


La tabella descrive i LED di controllo sulla scheda di spegnimento:

LED Colore Funzione Modalità Descrizione


illuminazione
H1 Rosso Modalità test comando Off La modalità test comando è off.
Acceso La modalità test comando è on.
MSP Giallo Stato del modulo Off Stato normale
Lento Errore del modulo:
● dispersione verso terra
Veloce Errore grave del modulo:
● errore di alimentazione
● errore iOmultiplexer grave
Pulsante Il modulo non è configurato.
O1...O1 Giallo Stato dell'uscita Off Stato normale: l'uscita monitorata non è attiva
0 monitorata
Lento Errore sorvegliato:
● interruzione di linea
● cortocircuito
Veloce Errore:
● errore fusibile
● errore di monitoraggio
Pulsante Calibratura:
● nessuna calibratura valida dell'uscita oppure
● errore di calibratura oppure
● calibratura in corso
Acceso L'uscita monitorata è attiva.
I1...I10 Giallo Stato dell'ingresso Off Stato normale: l'ingresso sorvegliato non è attivo
sorvegliato
Lento Errore:
● interruzione di linea
● cortocircuito
● stato errato
● corrente di guasto
Acceso L'ingresso sorvegliato è attivo.
D1...D6 Giallo Stato dell'uscita Off L'uscita non è attiva.
Acceso L'uscita è attiva.

209 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Test di ingressi e uscite

LED Colore Funzione Modalità Descrizione


illuminazione
HCS12 Giallo Stato del modulo Off Stato normale
Lampeggio Modalità degradata
lento
Lampeggio L'aggiornamento si avvia
ogni 2 sec.: 1x
Lampeggio Aggiornamento in corso
ogni 2 sec.: 2x
Lampeggio Aggiornamento fallito
ogni 2 sec.: 3x
Lampeggio Errore di checksum nella memoria Flash. È
rapido necessario un aggiornamento.

Schema di illuminazione dei LED sulla scheda di spegnimento


Modalità illuminazione Schema di illuminazione
Off Il LED è permanentemente spento.
Lento On: 1,25 sec. / Off: 0,75 sec.
Veloce On: 0,25 sec. / Off: 0,25 sec.
Pulsante On: 0,25 sec. / Off: 1,75 sec.
Acceso Il LED è acceso fisso.

Controllo visivo degli ingressi e delle uscite sulla scheda di


spegnimento
ϖ La zona di spegnimento è nello stato 'Riposo'.
1. Aprire il coperchio della centrale rivelazione incendio in cui è installata la
scheda di spegnimento.
2. Controllare il comportamento di illuminazione dei LED di controllo per gli
ingressi e le uscite sulla scheda di spegnimento. Per informazioni sulle
caratteristiche dei LED si rimanda a una sezione separata del presente
capitolo.

210 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Test di ingressi e uscite
10

10.8.2 Modalità test comando


Con la funzione 'Modo test comando' è possibile testare collettivamente il
comportamento degli ingressi.
La funzione 'Modo test comando' attiva tutti gli ingressi sulla scheda di
spegnimento. Nel contempo il sistema di spegnimento blocca tutte le uscite nel
rispettivo stato attuale. In questo modo è possibile testare gli ingressi per
l'attivazione delle funzioni 'Effetti' dell'impianto di spegnimento, senza che entrino
effettivamente in funzione.
La funzione 'Modo test comando' può essere attivata sul display 'Terminale di
Comando'.

Attivazione di 'Modo test comando'


ϖ La zona di spegnimento si trova nello stato 'Riposo'.
ϖ Livello d'accesso richiesto: 2.2
1. Sul display 'Terminale di Comando' aprire il seguente percorso nel menu
principale:
'Topologia' > 'Albero comandi' > 'Stazione xx' > 'Gr.Speg xx'
2. Nella barra dei softkey selezionare la funzione 'Eseguire comandi'.
 Il sistema apre un elenco.
3. Nell'elenco selezionare: 'Test comando'
 Il sistema di spegnimento attiva tutti gli ingressi sulla scheda di spegnimento.
 Tutte le uscite vengono bloccate nel rispettivo stato attuale. I LED di controllo
per le uscite sulla scheda di spegnimento si spengono. Per ulteriori
informazioni sui LED di controllo della scheda di spegnimento, si rimanda al
capitolo 'Controllo visivo degli ingressi e delle uscite sulla scheda di
spegnimento [➙ 208]'.
 Il LED di stato della scheda di spegnimento si accende con luce rossa.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio di testo 'Modo test
comando' per la zona di spegnimento.
 La visualizzazione sul pannello di comando di spegnimento mostra l'indirizzo
hardware della scheda di spegnimento.

Per analizzare il test è possibile scaricare l'elenco 'Memoria eventi' dalla centrale
rivelazione incendio con il software 'Cerberus-Engineering-Tool'.

211 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Test di ingressi e uscite

Disattivazione di 'Modo test comando'


ϖ La funzione 'Modo test comando' è attiva per una zona di spegnimento.
ϖ Livello d'accesso richiesto: 2.2
1. Sul display 'Terminale di Comando' aprire il seguente percorso nel menu
principale:
'Topologia' > 'Albero comandi' > 'Stazione xx' > 'Gr.Speg xx'
2. Nella barra dei softkey selezionare la funzione 'Eseguire comandi'.
 Il sistema apre un elenco.
3. Nell'elenco selezionare: 'FINE test comando'
 Gli ingressi attivati tornano nello stato di partenza.
 Il sistema di spegnimento riabilita le uscite bloccate in precedenza. Sulla
scheda di spegnimento si accendono i LED di controllo in base allo stato di
attivazione attuale. Per ulteriori informazioni sui LED di controllo della scheda
di spegnimento, si rimanda al capitolo 'Controllo visivo degli ingressi e delle
uscite sulla scheda di spegnimento [➙ 208]'.
 Il LED di stato della scheda di spegnimento si spegne.
 La visualizzazione sul pannello di comando di spegnimento non mostra più
l'indirizzo hardware della scheda di spegnimento.

Vedere anche:
1 Controllo visivo degli ingressi e delle uscite sulla scheda di
spegnimento [➙ 208]

212 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Test di ingressi e uscite
10

10.8.3 Azionamento di singole uscite sul pannello di comando


Determinate uscite sulla scheda di spegnimento possono essere attivate
manualmente sul ''Terminale di Comando' per finalità di test.

Per evitare un'attivazione accidentale dell'impianto di spegnimento, non è


possibile attivare le uscite linkate con una funzione 'Effetti' del tipo
'Attuatore/valvola'. L'attivazione manuale delle uscite è consentita solo per le
uscite linkate a una funzione 'Effetti' del tipo 'Comando Incendio per lo
Spegnimento' o 'Equipaggiamento esterno'. Per informazioni sulle funzioni
'Effetti', si rimanda al documento 'A6V10210424'.

Attivazione di un'uscita sul display 'Terminale di Comando'


ϖ L'impianto di spegnimento si trova nello stato 'Riposo'.
ϖ Livello d'accesso richiesto: 2.2
1. Sul display 'Terminale di Comando' aprire il seguente percorso nel menu
principale:
'Topologia' > 'Albero comandi' > 'Stazione xx' > 'Gr.Speg xx' > 'Cmd.Sp. xx' >
'Effetti xx' > 'UscSpeg xx'
 Il display visualizza il menu per l'uscita selezionata.
2. Nella barra dei softkey selezionare la funzione 'Ulteriori opzioni'.
 Il display visualizza un elenco.
3. Nell'elenco selezionare: 'Eseguire comandi' > 'Attivare'
 Il sistema attiva l'uscita selezionata e con essa l'effetto linkato.
 Il display 'Terminale di Comando' visualizza il messaggio di attivazione nel
menu 'Sommario messaggi' > 'Attivazioni'.

Disattivazione di un'uscita sul display 'Terminale di Comando'


ϖ Un'uscita è stata attivata manualmente sul display 'Terminale di Comando'.
ϖ Livello d'accesso richiesto: 2.2
1. Sul display 'Terminale di Comando' aprire il seguente percorso nel menu
principale:
'Sommario messaggi' > 'Attivazioni'
 Il display visualizza il messaggio di attivazione.
2. Selezionare l'uscita richiesta con il tasto di navigazione.
3. Nella barra dei softkey selezionare la funzione 'Eseguire comandi'.
 Il display visualizza un elenco.
4. Nell'elenco selezionare: 'Disattivare'
 Il sistema disattiva l'uscita selezionata e con essa l'effetto linkato.
 Il display 'Terminale di Comando' non visualizza più il messaggio di attivazione.

213 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Funzioni di sistema

10.9 Funzioni di sistema


Il presente capitolo descrive l'uso di funzioni di sistema discrete dell'impianto di
spegnimento sul pannello di comando di spegnimento.
Per informazioni sulle situazioni d'impiego dell'impianto di spegnimento, sui relativi
processi di spegnimento e sulle sequenze di comando richieste in caso di
comparsa o per l'attivazione delle situazioni d'impiego, si rimanda al capitolo
'Situazioni d'impiego e rispettivi processi di spegnimento'.

10.9.1 Cambio del livello d'accesso sul pannello di comando di


spegnimento
Il presente capitolo descrive i metodi a disposizione per cambiare il livello
d'accesso sul pannello di comando di spegnimento.

10.9.1.1 Cambio del livello d'accesso con il commutatore a chiave


Abilitazione di un livello d'accesso superiore con il commutatore a
chiave
ϖ Il commutatore a chiave sul pannello di comando di spegnimento si trova in
posizione 'Off' verticale.
ϖ Il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento non è acceso.
ϖ Opzionale: il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento
lampeggia e l'indicatore matrice a LED visualizza 'KEY?' o 'PIN?', se è
necessario un livello d'accesso superiore per eseguire una determinata
funzione.
1. Inserire la chiave nel commutatore a chiave.
2. Ruotare il commutatore a chiave dalla posizione 'Off' verticale alla posizione
'On' orizzontale.
 Il livello d'accesso viene aumentato a quello configurato.
 Il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.

Ripristino del livello d'accesso di partenza


ϖ Il commutatore a chiave sul pannello di comando di spegnimento si trova nella
posizione 'On' orizzontale.
ϖ Il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.
κ Ruotare il commutatore a chiave dalla posizione 'On' orizzontale alla posizione
'Off' verticale.
 Il livello d'accesso viene ripristinato a quello configurato come standard.
 Il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento si spegne.

214 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Funzioni di sistema
10

10.9.1.2 Cambio del livello d'accesso con immissione del PIN


Abilitazione del livello d'accesso superiore con immissione del PIN

Il livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento può essere


aumentato solo per eseguire una funzione che richiede un livello d'accesso
superiore. Non è possibile aumentare il livello d'accesso sul pannello di comando
di spegnimento senza una giustificazione concreta.

ϖ Il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento lampeggia.


ϖ Il display a matrice di LED visualizza 'PIN?'.
κ Inserire il PIN con i tasti di immissione sul pannello di comando di
spegnimento.
 Il livello d'accesso viene aumentato a quello configurato.
 Il LED 'Access level' sul pannello di comando di spegnimento è acceso.

Ripristino del livello d'accesso di partenza


Un livello d'accesso aumentato non può essere ripristinato manualmente dal
pannello di comando di spegnimento. Dopo quattro minuti a partire dall'ultima
azione di comando eseguita sul pannello di comando di spegnimento, quest'ultimo
torna automaticamente al livello d'accesso configurato come standard.

10.9.1.3 Definizione / modifica del PIN


Il PIN per aumentare il livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento
viene definito e/o modificato con il software 'Cerberus-Engineering-Tool'. Per
informazioni sulla configurazione del PIN per il pannello di comando di
spegnimento, si rimanda al documento 'A6V10210424'.

215 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Funzioni di sistema

10.9.2 Selezione della modalità di funzionamento della zona di


spegnimento

ϖ La zona di spegnimento è pronta per il funzionamento e si trova nello stato


'Riposo' o 'Fase 'Pre-attivato''.
ϖ È attiva la modalità di funzionamento 'Operatività normale'. Sul pannello di
comando di spegnimento non sono accesi né il LED 'Manual blocked', né il
LED 'Automatic blocked'.
κ Premere <Mode> fino ad impostare la modalità di funzionamento desiderata.
 La zona di spegnimento passa nella modalità di funzionamento desiderata. I
seguenti LED si accendono ad ogni pressione del tasto <Mode>: 'Manual
blocked' > 'Automatic blocked' > 'Manual blocked' + 'Automatic blocked' >
nessuno dei summenzionati LED è acceso (Operatività normale)

Errori, segnali di uscita disattivati o blocchi reciproci per altre zone di


spegnimento possono comportare un cambio automatico della modalità di
funzionamento da parte del sistema. Questi cambi di modalità di funzionamento
non possono essere forzati manualmente dal pannello di comando di
spegnimento.
Al venir meno delle cause di un cambio automatico della modalità di
funzionamento, la zona di spegnimento resta nell'ultima modalità di
funzionamento attiva. Il cambio di modalità di funzionamento deve essere
resettato prima di poter modificare nuovamente la modalità di funzionamento
della zona di spegnimento.
Per informazioni sul reset del cambio automatico di modalità di funzionamento, si
rimanda alla seguente sezione: Link [➙ 217].

Il sistema porta la zona di spegnimento forzatamente nello stato 'Fase 'Rilasciato''


se il pressostato ha rilevato un flusso di agente estinguente. Ciò accade
indipendentemente dalla modalità di funzionamento attiva in quel momento.

216 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Funzioni di sistema
10

Reset di un cambio di modalità di funzionamento automatico

ϖ Un errore, un segnale di uscita disattivato o un blocco automatico per un'altra


zona di spegnimento hanno azionato un cambio automatico della modalità di
funzionamento per la zona di spegnimento.
1. Premere <Reset> sul rispettivo pannello di comando di spegnimento.
 La zona di spegnimento passa nello stato 'Non pronto'.
2. Premere <Mode> sul rispettivo pannello di comando di spegnimento.
 La zona di spegnimento passa nello stato 'Riposo' quando la causa per il
cambio di modalità di funzionamento non è più presente e non sono attivi
altri segnali d'allarme nella zona di spegnimento.
3. Premere ripetutamente <Mode> fino ad impostare la modalità di funzionamento
desiderata.

Per resettare la modalità di funzionamento potrebbe essere necessario un livello


d'accesso superiore. Per informazioni sul cambio del livello d'accesso, si rimanda
al capitolo 'Cambio del livello d'accesso sul pannello di comando di spegnimento
[➙ 214]'.

Vedere anche:
1 Selezione della modalità di funzionamento della zona di
spegnimento [➙ 217]
1 Cambio del livello d'accesso sul pannello di comando di
spegnimento [➙ 214]

10.9.3 Disattivazione del cicalino sul pannello di comando di


spegnimento

ϖ Il cicalino sul pannello di comando di spegnimento è attivo.


κ Premere <Silence buzzer> sul pannello di comando di spegnimento.
 Il cicalino sul pannello di comando di spegnimento si spegne.

217 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
10 Funzioni di sistema

10.9.4 Spegnimento / accensione della sirena nella zona di


spegnimento
Procedura per spegnere e accendere la sirena d'allarme nella zona di
spegnimento.

Spegnimento della sirena


ϖ La sirena della rispettiva zona di spegnimento è attiva.
ϖ La zona di spegnimento si trova nello stato 'Fase 'Pre-attivato'' o 'Fase
'Rilasciato''.
κ Premere <Silence/Resound> sul pannello di comando di spegnimento.
 La sirena nella zona di spegnimento è silenziata.

La sirena riprende a suonare automaticamente se la zona di spegnimento passa


nello stato 'Fase 'Attivato''.

Nuova accensione della sirena


ϖ La sirena nella rispettiva zona di spegnimento è spenta.
ϖ La zona di spegnimento si trova nello stato 'Fase 'Pre-attivato'' o 'Fase
'Rilasciato''.
κ Premere <Silence/Resound> sul pannello di comando di spegnimento.
 La sirena nella zona di spegnimento si accende.

10.9.5 Termine del processo di spegnimento


Terminare il processo di spegnimento e portare la zona di spegnimento nello stato
'Riposo'.
ϖ La zona di spegnimento è nello stato 'Resettabile'.
ϖ Il LED 'Reset' sul pannello di comando di spegnimento lampeggia.
1. Premere <Reset> sul rispettivo pannello di comando di spegnimento.
 La zona di spegnimento passa nello stato 'Non pronto'.
2. Premere <Mode> sul pannello di comando di spegnimento non appena la zona
di spegnimento non presenta più allarmi manuali o automatici attivi.
AVVISO! I pulsanti manuali devono essere resettati manualmente dopo
l'attivazione.
 La zona di spegnimento passa nello stato 'Riposo'. Il processo di spegnimento
è terminato.

218 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Spegnimento
Funzioni di sistema
10

10.9.6 Test lampade

AVVERTENZA
Lampade difettose
Le lampade difettose possono causare malfunzionamenti, con conseguente
rischio di morte o lesioni gravissime.
● Verificare regolarmente il corretto funzionamento delle lampade montate.
● Sostituire immediatamente i componenti con lampade difettose.

Test lampade sul pannello di comando di spegnimento


ϖ L'impianto di spegnimento è pronto per il funzionamento.
1. Premere <LED test> sul pannello di comando di spegnimento.
 Tutte le lampade visibili sul pannello di comando di spegnimento
dovrebbero accendersi.
 Il cicalino sul pannello di comando di spegnimento deve essere udibile.
2. Verificare che tutte le lampade visibili sul pannello di comando di spegnimento
siano accese e che il cicalino emetta un suono.
AVVISO! Sostituire i componenti con lampade difettose o con un cicalino
funzionante immediatamente dopo aver eseguito il test lampade.
3. Premere nuovamente <LED test> per terminare il test.

219 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Panoramica

11 Descrizione del sistema


Questa parte del documento contiene informazioni sulla struttura e le funzioni
dell'impianto rivelazione incendio.

11.1 Panoramica
Acquisizione ►► Valutazione ►► Messa in allarme e comando

Figure 17: Rappresentazione schematica di un sistema di rivelazione incendio

↑ Rivelatore d'incendio automatico ↑ Allarme globale (ad es. vigili del fuoco)

Sounder ↑ Allarme locale (ad es. sirene)

Pulsante manuale ↑ Comando antincendio (ad es. porte)

Commutazione Intervento di manutenzione

Trasmissione remota

Acquisizione
I rivelatori d'incendio rilevano i fenomeni inerenti al fuoco, per es. fumo, calore o
monossido di carbonio, e inviano segnali alla centrale sotto forma di differenti
↑ livelli di pericolo.

220 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Panoramica
11

Valutazione dei livelli di pericolo


La centrale valuta i livelli di pericolo e decide se attivare l'allarme. Nel far ciò la
centrale distingue fra allarmi incendio automatici e manuali, ↑ 'Pre-ALLARME' e
'ALLARME INCENDIO degradato'.
Gli eventi di allarme vengono assegnati alle seguenti categorie di evento:

Categoria di evento Eventi Esempio tipico Attivazione/causa


di allarme
'Pre-ALLARME' Il rivelatore rivela un fenomeno inerente al fuoco con Sensore rivelatore
basso livello di pericolo
'ALLARME' Il rivelatore rivela un fenomeno inerente al fuoco con Sensore rivelatore
elevato livello di pericolo

Table 6: Categorie di evento per eventi di allarme

Valutazione degli eventi di sistema


La centrale rivelazione incendio possiede ampie funzioni di monitoraggio e
automonitoraggio. Gli scostamenti dal normale stato di funzionamento vengono
registrati come eventi di sistema.
Gli eventi di sistema vengono assegnati alle seguenti categorie di evento:

Categoria di evento Eventi Esempio tipico Attivazione/causa


di sistema
'Guasto' ● ↑ Linea di rivelatori guasta Cortocircuito, interruzione
● Rivelatore caduta dell'alimentazione o errore di funzionamento

'Esclusione' Una zona di rivelatori è esclusa Controllo o comando


'Test' Una zona di rivelatori è regolata in modalità test Comando
↑ 'Messaggio tecnico' Guasto o pericolo da dispositivi di terze parti Sensore o contatto
'Attivazione' Un comando è attivato Controllo o comando
'Informazione' ● Livello di accesso Stato
● Modalità di funzionamento 'Funzionamento
presente'

Table 7: Categorie di evento per eventi di sistema

221 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Panoramica

Messa in allarme
I vari allarmi d'incendio ed eventi di sistema vengono verificati in modo
indipendente l'uno dall'altro. In funzione della configurazione viene attivato un
↑ allarme locale o un ↑ allarme globale ritardato o diretto.
● Messa in allarme locale:
Vengono inviati comandi all'↑ equipaggiamento d'allarme base locale (ad es.
dispositivo ottico o acustico) in modo da attivare immediatamente il personale
di intervento (ad es. staff interno) e avvisare le persone del possibile pericolo
d'incendio.
● Messa in allarme globale:
Vengono inviati comandi all'equipaggiamento d'allarme base globale (per es.
trasmissione remota) e vengono messe in allarme le forze di intervento esterne
(per es. vigili del fuoco).
I seguenti punti influiscono sul tipo di messa in allarme:
● Configurazione della procedura di attivazione dell'allarme
● Posizione della modalità di funzionamento 'Funzionamento
presente'/'Funzionamento assente'
– 'Funzionamento presente': Il personale è presente sul luogo
– 'Funzionamento assente': Il personale non è presente sul luogo
● Tipo di attivazione allarme (automatica o manuale)

Comando
In caso di incendio è ragionevole che le prime decisive misure vengano attuate
automaticamente. Le misure automatiche vengono eseguite tramite comandi, ad
esempio con il comando degli impianti domestici, con il comando dell'evacuazione
o il ↑ comando spegnimento.

222 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Topologia
11

11.2 Topologia
La configurazione di un impianto rivelazione incendio 'FS720' viene creata nei
seguenti alberi di struttura:
● ↑ 'Albero fisico'
● ↑ 'Albero logico'
● ↑ 'Albero comandi'
● 'Albero funzionamento'
● ↑ 'Albero rete centrali'
La struttura viebe creata mediante l'installazione nell'edificio e la configurazione
dell'impianto rivelazione incendio. Gli elementi dei singoli alberi di struttura
vengono collegati insieme tramite canali.
Grazie ad una topologia gerarchica con raggruppamenti, gli eventi possono essere
assegnati geograficamente e visualizzati di conseguenza. In questo modo è ad
esempio possibile dare comandi a parti raggruppate dell'↑ impianto.

11.2.1 Albero fisico


L'Albero fisico rappresenta l'hardware installato. I singoli elementi di 'Albero fisico'
sono suddivisi nel seguente modo:
● ↑ 'Stazione'
● 'Modulo'
● 'Linea'
● 'Apparato'
● ↑ 'Canale fisico'

Esempio di 'Albero fisico'

1 'Stazione'
2 'Modulo'
3 'Apparato'
Linea 'Linea'
punteggiata

223 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Topologia

11.2.2 Albero logico


La 'Albero logico' è una rappresentazione delle caratteristiche geografiche e
funzionali di un ↑ 'Impianto'. Essa è adattata alla struttura di un edificio e all'utilizzo
degli spazi. La 'Albero logico' è indipendente dalla disposizione della linea della
rete di rivelatori.

Elementi di 'Albero logico' e rappresentazione tipica


● ↑ 'Area'
– Edificio
● ↑ 'Sezione'
– Piano o tromba delle scale
● ↑ 'Zona'
– Spazio
● 'Canale'
– Funzione logica del rivelatore

Esempio di 'Albero logico'

1 'Area'
2 'Sezione'
3 'Zona'
4 'Canale'/ 'Rivelatore'

224 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Topologia
11

11.2.2.1 Elementi dell'albero logico


'Area'
● Generalmente 'Area' corrisponde a un edificio.
● 'Area' raggruppa le 'Sezioni' che sono soggette alla stessa modalità di
funzionamento 'Funzionamento presente'/'Funzionamento assente'.
● L''Area' comanda l'↑ equipaggiamento d'allarme base (↑ segnalazioni allarme
acustiche e ottiche nonché la trasmissione remota).
● All''Area' sono assegnate le seguenti funzioni:
– Modalità di funzionamento ↑ 'Funzionamento presente'/↑ 'Funzionamento
assente'
– Attivazione/↑ esclusione di 'Sezioni' assegnate
Per ogni centrale sono possibili più 'Aree':
● FC722, FC723, FC724: fino a quattro 'Aree'
● FC726 fino a otto 'Aree'
È presente anche un 'Area' che riunisce la funzionalità della verifica d'allarme
(AVC), per es. allarmi collettivi e operazione in modalità degradata.

'Sezione'
● La 'Sezione' raggruppa le 'Zone' in unità logiche a piacere. Una tale unità è
rappresentata ad esempio da un piano o da una tromba delle scale.
● Alla 'Sezione' è assegnata la seguente funzione:
– Attivazione/esclusione di 'Zone' assegnati

'Zona'
● La 'Zona' raggruppa generalmente i rivelatori in un ambiente.
● La 'Zona' valuta i livelli di pericolo segnalati dai rivelatori. Una combinazione
configurata di diversi livelli di pericolo definisce a quali 'ALLARME' viene
attivato un allarme.
● Esistono i seguenti tipi di zona di allarme incendio:
– 'Zona automatica'
– 'Zona manuale'
– 'Zona tecnologica'
– 'Zona FSE'
– 'Zona flussostato' (sprinkler)
– 'Zona sotto-sistema'
● Esistono i seguenti tipi di zona di spegnimento:
– 'Zona sprinkler'
– 'Zona XC10'

'Canale'
Il 'Canale' in 'Albero logico' rappresenta la funzionalità degli ingressi e delle uscite
di un apparato C-NET.

225 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Topologia

11.2.2.2 Modalità di funzionamento degli elementi dell'albero logico


'Area'
● 'Funzionamento presente'
Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' è presente sul
luogo il personale operativo in grado di perlustrare il luogo dell'incendio. I
rivelatori hanno sensibilità normale, conformemente al ↑ set di parametri
impostato.
● 'Funzionamento assente'
Nella modalità di funzionamento 'Funzionamento assente' non è presente
personale operativo per poter controllare il luogo dell'incendio. La sensibilità
dei rivelatori e i relativi set di parametri vengono generalmente aumentati
tramite il passaggio alla modalità di funzionamento 'Funzionamento assente'.
Le impostazioni per le modalità di funzionamento 'Funzionamento
presente'/'Funzionamento assente' sono definite nel capitolo Concetto di Verifica
Allarmi (AVC).

'Zona'
● Attivato (operatività normale)
Nell'operatività normale i livelli di pericolo vengono valutati e vengono generati
'ALLARMI'. I rivelatori hanno sensibilità normale, conformemente al set di
parametri impostato.
● Scollegato
Se una 'Zona' è disattivata, i canali assegnati a 'Zona' sono disattivati. Non
viene valutato alcun segnale, che si tratti di livelli di pericolo o di 'Guasti'.
Esistono due funzioni di disattivazione:
– Esclusione senza limitazione temporale
– Esclusione con limitazione temporale.
● ' --Modo restauro'
A questa modalità di funzionamento non è assegnata alcuna funzione.
● 'Test rivelatore'
Nella modalità 'Test rivelatore' è possibile attivare i rivelatori a scopo di test.
All'attivazione di un rivelatore viene generata una segnalazione di attivazione
test.
Le ↑ segnalazioni allarme o i comandi non vengono attivati.
Vengono attivati i seguenti apparati:
– Indicatori di allarme interni
– ↑ Indicatori esterni di allarme in base alla configurazione
– Cicalini integrati nella base, se si trovano nella base del rivelatore attivato
Durante il test i rivelatori devono reagire rapidamente, affinché i tempi di attesa
siano brevi. A tal scopo durante il 'Test rivelatore' i rivelatori sono impostati sul
set di parametri 'Test' cui corrisponde un'elevata sensibilità.
Al termine della modalità di funzionamento 'Test rivelatore', i rivelatori e le
'Zone' vengono riportati allo stato che avevano prima del 'Test rivelatore'.
● 'Test installazione'
Un 'Test installazione' può essere eseguito durante l'operatività normale. Le
segnalazioni allarme e i comandi vengono quindi attivati.
Durante il test i rivelatori devono reagire rapidamente affinché i tempi di attesa
siano brevi. A tal scopo durante il 'Test installazione' i rivelatori vengono
regolati sul set di parametri 'Test' cui corrisponde un'elevata sensibilità.
Al termine della modalità di funzionamento 'Test installazione', i rivelatori e le
'Zone' vengono riportati allo stato che avevano prima della modalità di
funzionamento 'Test installazione'.

226 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Topologia
11

'Canale'
● Attivato (operatività normale)
Nell'operatività normale i livelli di pericolo segnalati di un rivelatore nonché i
'Guasti' vengono inoltrati alla 'Zona' per la valutazione.
● Scollegato
Se un 'Canale' è escluso, non vengono inoltrati segnali al 'Zona', né livelli di
pericolo né 'Guasti'.

11.2.2.3 Funzioni degli elementi dell'albero logico


'Area': Cambiare modalità di funzionamento
● La modalità di funzionamento 'Funzionamento assente' viene commutata
manualmente su 'Funzionamento presente'. Se sono presenti 'ALLARMI', il
cambiamento non è possibile.
● La modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' viene portata
automaticamente o manualmente (a seconda della configurazione) a
'Funzionamento assente'. A tale scopo esistono quattro impostazioni temporali
configurabili, indipendentemente dal giorno della settimana:
– La prima impostazione temporale serve per la commutazione automatica.
– La seconda, terza e quarta impostazione temporale servono per ragioni di
sicurezza, nel caso che qualcuno passi a 'Funzionamento presente' dopo
la prima, seconda o terza commutazione automatica.
● Blocco della commutazione
– Se in 'Area' è presente un 'ALLARME', la commutazione della modalità di
funzionamento da 'Funzionamento presente' a 'Funzionamento assente'
viene bloccata.
– Al contrario, il passaggio dalla modalità di funzionamento 'Funzionamento
assente' a 'Funzionamento presente' è possibile.
● Attivazione ed ↑ esclusione delle funzioni
– Tutte le funzioni di 'Zone' sono disponibili anche come funzioni collettive a
livello dell'area.
Esempi:
– Attivazione ed esclusione di tutte le 'Zone' automatiche.
– Attivazione ed esclusione di tutte le 'Zone' manuali.
● 'Interroga contatore allarmi'
– Il contatore allarme conta il numero di stati d'allarme della 'Area'.
– Uno stato viene considerato d'allarme a partire dal primo 'ALLARME' fino al
reset riuscito.

'Sezione': Esclusione e attivazione delle 'Zone'


● Tutte le 'Zone' dello stesso tipo (automatiche/manuali) possono essere attivate
o escluse all'interno della sezione. In tal caso 'Zone' e 'Zone' vengono trattati
diversamente: i primi con rivelatori d'incendio automatici e i secondi con
pulsanti manuali.

227 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Topologia

'Zona': Comportamento di reset dei pulsanti manuali


● Il comportamento di reset di un pulsante manuale attivato può essere
selezionato:
– L''ALLARME' può essere sempre ripristinato. Viene visualizzato 'Vetro
rotto'.
Seconda possibilità
– L''ALLARME' non può essere ripristinato.
● ↑ Blocco dell'esclusione
– Se il blocco dell'esclusione è configurato, la 'Zona' non può essere esclusa.
● Timeout del 'Test rivelatori'
– Al termine di un periodo di tempo configurabile il sistema cessa
automaticamente lo stato di 'Test rivelatori'. La funzione è disattivabile.
● Riattivazione degli apparati
– Alla riattivazione, gli apparati si trovano improvvisamente in uno stato non
definito. La ↑ 'Stazione' passa per questo periodo di tempo allo stato 'Non
pronta'.
● Funzione di simulazione
– Con la funzione di simulazione la 'Zona' passa dal normale stato di
funzionamento al 'Pre-ALLARME' e quindi all''ALLARME'. In tal caso i
comandi vengono attivati come se i rivelatori avessero attivato un
'ALLARME'. Il reset avviene tramite i tasti del ↑ pannello di comando.

11.2.3 Albero comandi


L''Albero comandi' rappresenta il comando nel sistema di rivelazione incendio. I
↑ gruppi comando sono unità di raggruppamento per la configurazione e l'uso.

Gruppi comando in 'Albero comandi'


● 'Gruppo di comandi per segnal.allarme'
● ↑ 'Gruppo di comandi per incendio'
● 'Gruppo di comandi per evacuazione'
● 'Gruppo di comandi contatore'
Ogni gruppo comando possiede uno o più elementi, ciascuno con un ingresso
(causa) e un'uscita (↑ effetto).
● Gli elementi del 'Gruppo di comandi per segnal.allarme' sono comandi per le
↑ segnalazioni allarme interne ed esterne
– Uscite di trasmissione remota per 'Incendio' e 'Guasto'
– Otto ulteriori uscite di trasmissione remota
● Gli elementi di 'Gruppo di comandi per incendio' sono comandi per gli impianti
di un edificio.
● Gli elementi di 'Gruppo di comandi per evacuazione' sono comandi per le
segnalazioni allarme e i dispositivi di diffusione sonora.

228 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Topologia
11

Effetti in 'Albero comandi' (esempio)

C 'Albero comandi'
1 5 gruppi di comando (a - e)
2 Controlli
3 Apparati e trasmissione remota, 2 circuiti
Linee ↑ Collegamento logico
Frecce Trasmissione segnale
a 'Gruppo di comandi per evacuazione'
b 'Gruppo di comandi per incendio' ad es. per i comandi delle porte
c 'Gruppo di comandi per incendio' per indicatori di allarme (IA esterni)
d 'Gruppo di comandi per incendio' per comandi
X Per esempio ↑ esclusione, comandi ad altri componenti dell'impianto
e 'Gruppo di comandi per segnal.allarme' per segnalazioni allarme e
trasmissione remota
Y ↑ Allarme locale o ↑ allarme globale

229 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Topologia

11.2.4 Struttura operativa


In Albero funzionamento sono rappresentati i seguenti elementi e impostazioni:
● Configurazione di sistema globale
● Unità di visualizzazione e comando come ad esempio:
– ↑ Pannello di comando (PMI)
– ↑ Terminale ripetitore di piano e ↑ display ripetitore di piano
– Sinottico
– Stampante eventi

Configurazione di sistema globale


La configurazione di sistema globale dispone dei seguenti elementi:
● Comportamento globale
– Eventi (configurazione eventi)
– Comandi (assegnazione 'Livello di accesso')
Il comportamento qui definito è sempre valido, a meno che non venga impostato
un diverso comportamento a livello locale.
● Orologio master: Alla prima ↑ stazione (indirizzo 1) è assegnato
automaticamente l'orologio master.
● Impostazioni nazionali: Qui vengono effettuate delle impostazioni per la
localizzazione e la commutazione tra ora legale e ora solare.

Pannello di comando (PMI)


Il pannello di comando è una componente fissa della stazione. Nella Albero
funzionamento è possibile configurare le seguenti impostazioni:
● Impostazioni di default con definizione del livello di accesso di default per il
commutatore a chiave e il tempo che il display impiega a tornare da una
visualizzazione di lavoro alla visualizzazione normale.
● ↑ Visibilità:
Una descrizione dettagliata della visibilità è riportata nel capitolo
corrispondente.
– Visibilità standard
– Visibilità standby
– Visibilità estesa
● LED per la segnalazione di eventi e stati (cause):
– Evento con visibilità locale definita.
– Evento con visibilità globale selezionabile su un determinato elemento da
↑ Albero fisico, ↑ Albero logico o ↑ Albero comandi.
● Tasti standard:
Ai tasti standard configurabili possono essere assegnati funzioni utilizzate di
frequente.
– Visualizzazioni, ad esempio visualizzazione segnalazioni, visualizzazione
testo dell'utente, visualizzazione vigili del fuoco
– Comandi, ad esempio accensione/spegnimento, test, configurazione
('Imposta set parametri per GIORNO', 'Commuta ad ASSENTE', ecc.).
● Tasti preferiti:
I tasti preferiti si trovano nel menu del display. Esistono al massimo otto tasti
favoriti, di cui tre sono preconfigurati. Ai tasti preferiti possono essere
assegnate funzioni di frequente utilizzo.

230 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Topologia
11

Terminale ripetitore di piano FT2010


Nella Albero funzionamento è possibile configurare le seguenti impostazioni:
● La visibilità
● La causa dell'attivazione dei LED
● Visualizzazioni e comandi per i tasti di funzione

Display ripetitore di piano FT2011


Nella Albero funzionamento è possibile configurare le seguenti impostazioni:
● La visibilità
● La causa dell'attivazione di un LED

Sinottico
Per la configurazione dell'indicatore LED (interno) FTO2002 e del modulo
FTO2008-A1 sono disponibili due possibilità:
● La visibilità delle 24 zone di LED (rosso/giallo) o (rosso/verde, giallo) su una
↑ Sezione o una ↑ Zona.
● La visibilità di ciascuno dei 48 LED su un evento qualsiasi.

Scheda sinottico FT2001


La scheda sinottico comanda fino a 48 LED montati su un display in pianta. La
comunicazione avviene tramite l'C-NET.
La scheda sinottico dispone inoltre di due uscite di controllo per il cicalino locale e
LED 'Sistema In funzione' nonché di due ingressi per 'Tacitazione buzzer' e
'START test LED'.

Stampante eventi
La stampante eventi registra tutti gli eventi dell'↑ impianto nella visibilità
configurata.

Periferiche vigili del fuoco [DE]


Le periferiche vigili del fuoco comprendono i seguenti apparati:
● Pannello di comando vigili del fuoco (FBF)
● Deposito chiavi vigili del fuoco (FSD)
● Terminale di visualizzazione vigili del fuoco (FAT)
● FAT con FBF
L'FSD è associato al modulo periferiche vigili del fuoco FCI2001.
L'FBF può essere collegato a scelta tramite il modulo periferiche vigili del fuoco
FCI2001 o un'interfaccia RS485.
FAT e FAT con FBF sono collegati con la stazione tramite un'interfaccia seriale RS
485.
Per configurare gli apparati, nella scheda lavoro 'Operation (Sett.Gener.)' si deve
creare l'elemento logico, che deve essere collegato con l'elemento hardware
corrispondente.

231 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Topologia

11.2.5 Albero di rete


L'albero di rete rappresenta il collegamento in rete di un sistema FS720.

Tipi di collegamento in rete


Le ↑ stazioni nel sistema di rivelazione incendio possono essere collegate in rete
nel modo seguente:
● ↑ SAFEDLINK (↑ bus di sistema)
● SAFEDLINK, esteso: Accoppiamento di più sottoreti SAFEDLINK tramite
C-WEB/LAN (Ethernet ottico)
● Ethernet elettrico (non conforme alla EN 54)
● SAFEDLINK ed Ethernet misti (non conforme alla EN 54)

Tipi di collegamento/funzioni
Le stazioni nella rete possono avere i seguenti tipi di collegamento/funzioni:
● ↑ Stazione standalone: stazione indipendente
● ↑ Stazione SAFEDLINK: Stazione nella rete SAFEDLINK
● ↑ Stazione router: Stazione nella sottorete SAFEDLINK con connessione a
C-WEB/LAN
● ↑ Stazione Ethernet: Stazione nella sottorete Ethernet alla quale non sono
collegate altre stazioni tramite SAFEDLINK
● Stazione ↑ GAP: Stazione nella rete per la connessione con una ↑ stazione di
supervisione (client ↑ BACnet)
– La stazione GAP ha la funzione di un server DHCP (configurabile)
– Il server DHCP assegna automaticamente indirizzi IP ai client da uno
spazio di indirizzamento IP definito. In questo modo un PC può ad esempio
ottenere un accesso locale
● Per la stazione GAP è possibile definire un percorso ad un router IP esterno

Collegamento in rete esteso


Il ↑ collegamento esteso di rete è l'interconnessione di più sottoreti SAFEDLINK
tramite C-WEB/LAN, che viene gestito come Ethernet ottico in topologia ad anello.
La comunicazione tra le sottoreti avviene tramite stazioni router.

Rete privata/esterna
● Rete privata: Impianti rivelazione incendio FS720 dispongono di un cablaggio
proprio. Gli indirizzi IP derivano da un'area riservata per le reti private
● Rete esterna: Gli impianti rivelazione incendio possono essere integrati come
sottoreti in una infrastruttura IT esistente
● L'integrazione in una rete esterna non è conforme a EN 54

Collegamento con stazioni di supervisione


Il collegamento tra stazioni di supervisione o di altri sottosistemi e il sottosistema
FS720 avviene tramite BACnet/Ethernet.
Una stazione di supervisione deve essere collegata tramite l'interfaccia Ethernet
del GAP al sottosistema FS720. Ogni stazione singola, che utilizzerà il protocollo
BACnet, deve essere abilitata tramite una ↑ license key. La license key deve
supportare la funzione BACnet per le stazioni di supervisione.

Per maggiori informazioni sulla license key, si rimanda al documento


A6V10210362. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

232 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Topologia
11

11.2.6 Collegamento con l'albero fisico


I componenti possono essere associati ad un luogo geografico nel sistema. Tale
associazione è un ↑ collegamento.

Associazione geografica
Ogni apparato nell'↑ 'Albero fisico' ha un indirizzo univoco. Nell'↑ 'Albero logico' è
possibile associare all'apparato ad esempio il locale x nel piano y.

Figure 18: Esempio di collegamento dell'albero logico con l'albero fisico

D 'Albero logico'
L Collegamento
HW 'Albero fisico'

Tra 'Albero logico' e 'Albero fisico' vengono linkati il canale fisico e il ↑ canale
logico di un apparato.
Il ↑ canale fisico è il livello più basso in 'Albero fisico' ed è una rappresentazione
della funzione fisica di un apparato.
Il canale logico è il livello più basso in 'Albero logico' ed è una rappresentazione
della funzione logica di un apparato.

233 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Topologia

11.2.7 Associazione funzionale


In ↑ 'Albero comandi' viene attribuita una funzione ad un apparato da ↑ 'Albero
fisico', ad esempio una funzione di monitoraggio (causa) ad un ingresso o una
funzione di comando ad un'uscita (effetto).
Nell''Albero comandi' viene valutata la funzione di un elemento logico dell'↑ 'Albero
logico' (causa) o questo viene comandato (effetto). Viene ad esempio valutato lo
stato di allarme del 'Zona' oppure il 'Zona' viene attivato o escluso.
La seguente figura mostra un esempio di relazioni all'interno della struttura sopra
descritta.

Figure 19: Esempio per assegnazione funzionale

D 'Albero logico'
C 'Albero comandi'
L ↑ Collegamento
HW 'Albero fisico'
a - e ↑ Gruppi comando
f Controlli
X Ad esempio ↑ esclusione, comandi e altri componenti dell'impianto

234 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Acquisizione
11

L ↑ Allarme locale
Vengono inviati comandi all'↑ equipaggiamento d'allarme base (ad es.
dispositivo ottico o acustico) in modo da attivare immediatamente il
personale di intervento (ad es. staff interno) e avvisare le persone del
possibile pericolo d'incendio.
G ↑ Allarme globale
Vengono inviati comandi all'equipaggiamento d'allarme base (per
es. trasmissione remota) e vengono mobilitate le forze di intervento
esterne (per es. vigili del fuoco).
Visualizzazione del collegamento tra cause ed effetti tramite comandi
Line Trasmissione del segnale o collegamento logico
e

11.3 Acquisizione
I rivelatori rilevano fenomeni inerenti al fuoco, per es. fumo, calore o monossido di
carbonio e trasmettono il ↑ livello di pericolo alla ↑ 'Zona'.

Figure 20: Flusso di informazioni dei livelli di pericolo

D ↑ 'Albero logico'
a Rivelatore / canale
b 'Zona'
0…3 Livelli di pericolo

235 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Acquisizione

Panoramica dei livelli di pericolo suddivisi per tipo di linea e categoria


di rivelatore
Livello di Rivelatori indirizzati ↑ Linea di rivelatori Ingresso tecnico
pericolo collettivi
Automatico Manuale
0 Nessun pericolo Nessun Nessun pericolo Nessun pericolo (contatto di ingresso
pericolo aperto)
1 Possibile Tasto non ↑ Linea di rivelatori in –
pericolo premuto fase di reset
2 Probabile – Verifica del primo Pericolo
pericolo allarme in corso ● Contatto di ingresso chiuso
● Ingresso configurato come non
rilevante per modalità degradata
3 Pericolo molto Tasto Pericolo molto Pericolo
probabile premuto, probabile ● Contatto di ingresso chiuso
pericolo
● Ingresso configurato come non
rilevante per modalità degradata

Table 8: Livelli di pericolo

236 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Valutazione
11

11.4 Valutazione
La valutazione del ↑ livello di pericolo e la decisione di attivare un 'ALLARME' ha
luogo nella ↑ 'Zona'.
In 'Zona' vengono riuniti i livelli di pericolo di svariati rivelatori in allarme. Esistono i
seguenti tipi di zona:
● 'Zona manuale'
● 'Zona automatica'
● 'Zona tecnologica'
● 'Zona FSE'
● 'Zona sprinkler'
● 'Zona XC10'

Figure 21: Flusso di informazioni di allarme e preallarme

D ↑ 'Albero logico'
1 ↑ 'Area'
2 ↑ 'Sezione'
3 'Zona'
m 'Zona manuale'
ax Zona di rivelatori automatica con ↑ interdipendenza fra
rivelatori
a1 Zona di rivelatori automatica con ↑ dipendenza singolo
rivelatore
I/O 'Zona tecnologica'
Frecce tratteggiate 'ALLARME'/↑ 'Pre-ALLARME'

237 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Valutazione

'Zona manuale'
In una 'Zona manuale' sono riunite le 'Pulsanti manuali'. L'analisi dei segnali di
pericolo avviene con un collegamento di tipo OR. Ogni rivelatore di una 'Zona
manuale' può generare 'ALLARME', ma non 'Pre-ALLARME'.

'Zona automatica'
In una 'Zona automatica' sono riunite 'Rivelatori automatici'. La 'Zona automatica'
può generare 'Pre-ALLARME' e 'ALLARME‘. Si distinguono le seguenti dipendenze
da rivelatori:
● ↑ Interdipendenza fra rivelatori
Nell'interdipendenza fra rivelatori vengono linkati (AND) e valutati i ↑ livelli di
pericolo di svariati rivelatori. Quando vengono raggiunti i livelli di pericolo
definiti viene generato Pre-ALLARME' o 'ALLARME'.
Nel caso dell'interdipendenza fra rivelatori sono possibili più varianti di
valutazione.
● ↑ Dipendenza singolo rivelatore
Nella dipendenza a singolo rivelatore vengono collegati (OR) i livelli di pericolo
di uno o più rivelatori. Viene generato 'Pre-ALLARME' o 'ALLARME' non
appena almeno un rivelatore ha raggiunto il livello di pericolo definito.

Esempi di criteri per 'Pre-ALLARME' o 'ALLARME'


Livello di allarme Dipendenza singolo Interdipendenza fra
rivelatore rivelatori
'Pre-ALLARME' 1 x livello pericolo 2 1 x livello pericolo 2 o 3
'ALLARME' 1 x livello di pericolo 3 2 x livello di pericolo 2 o 3

Table 9: Livelli di allarme

'Zona tecnologica'
In una 'Zona tecnologica' vengono raggruppati ingressi per ↑ messaggi tecnici, per
es. guasto o pericolo da dispositivi di terze parti.

'Zona FSE'
A questa zona viene assegnato un elemento di attivazione. Con l'elemento di
attivazione viene attivato manualmente un allarme incendio, per mezzo del quale
viene annullata la chiusura del 'Depositi chiavi pompieri' con le chiavi per l'edificio.
Per azionare l'elemento di attivazione è necessaria una chiave, di cui dispongono
esclusivamente i vigili del fuoco.

238 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Valutazione
11

'Zona sprinkler'
Un impianto sprinkler è costituito da una rete di tubazioni terminata in diversi punti
con ugelli erogatori sprinkler. L'alimentazione avviene di norma tramite la rete
pubblica di idranti.
Immediatamente dopo l'alimentazione dell'edificio è installata la cosiddetta
stazione sprinkler. Questa separa la rete sprinkler dalla rete di idranti mediante una
sovrappressione nella rete sprinkler.
La stazione sprinkler segnala quando la rete Sprinkler viene aperta in un punto
qualsiasi e scorre acqua. Questo stato viene segnalato attraverso un contatto
(come optional anche due) alla centrale rivelazione incendio e attiva un allarme
con mobilitazione immediata dei vigili del fuoco.
Negli impianti sprinkler di grandi dimensioni, la rete di condotte è ripartita su più
piani e in ciascun piano è presente un'uscita della rete. In ciascuna uscita vengono
installati gli indicatori di flusso.
Gli indicatori di flusso generano un segnale in caso di flusso.

Figure 22: Flusso di informazioni per sprinkler

D ↑ 'Albero logico'
F Indicatore di flusso
S Stazione sprinkler con uno o due contatti (causa)
H Rete di idranti
ZF 'Zona flussostato'
ZS 'Zona sprinkler'
Frecce Trasmissione segnale

239 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Valutazione

'Zona XC10'
Lo spegnimento viene comandato e monitorato mediante la centrale di
spegnimento autonoma XC10.
È presente un'interfaccia per la centrale di spegnimento in modo che le funzioni
della centrale di spegnimento stessa possano essere inoltrate alla centrale
rivelazione incendio e, al contrario, i comandi possano essere trasmessi dalla
centrale rivelazione incendio alla centrale di spegnimento.

Figure 23: Flusso di informazioni della centrale di spegnimento XC10

D ↑ 'Albero logico'
XC10 Centrale di spegnimento
I Ingressi dalla centrale di spegnimento: 'Attivato spegnimento', 'Guasto',
'Preallarme', 'Spegnimento AB autom. + manuale'
O Uscite verso la centrale di spegnimento: 'Reset', 'Blocco attivazione
autom. spegnimento', 'Blocco attivazione autom. + manuale
spegnimento'
Z 'Zona XC10'

Indicazioni dettagliate si trovano nella documentazione tecnica della centrale di


spegnimento XC10, documento 008399. Vedi capitolo 'Documentazione associata'.

240 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Comando
11

11.5 Comando
In un impianto di rivelazione incendio possono verificarsi eventi d'allarme ed eventi
di sistema. È compito della centrale rivelazione incendio, in base alle varie
categorie d'evento, di mettere in allarme le persone e/o avviare i provvedimenti
adatti. Ciò viene attuato tramite i vari tipi di comando:
● ↑ Comando allarmi
● 'Comando incendio'
● 'Comando evacuazione'
● ↑ Comando spegnimento
Il comando allarmi è descritto nel capitolo "Concetto di Verifica Allarmi (AVC)".

Esempio di comando

Figure 24: Esempio di funzione di comando

I Cause
F Comando
O ↑ Effetti
E Eventi ('ALLARME', 'Guasto', 'Esclusione', modalità di test, ecc.)
act / deact Attivazione / disattivazione
com Comando

Le cause sono eventi qualsiasi, come 'ALLARME', 'Guasto', 'Esclusione', modalità


di test nonché ingressi di segnale (contatti).
Il comando contiene una combinazione OR / AND / NOT delle cause verificatesi.
Gli effetti del comando consistono nell'attivazione o disattivazione di uscite. Le
uscite comandate possono essere combinate con ingressi per la conferma.
Gli effetti sono costituiti anche da comandi all'interno del sistema di rivelazione
incendio, per es. per l'esclusione di 'Zona' o la modifica di un set di parametri di un
rivelatore.

241 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Comando

11.5.1 Comando incendio


In caso di incendio vengono avviati automaticamente diversi provvedimenti, come
ad esempio:
● Chiusura di portelli e porte antincendio
● ↑ Esclusione di ventilatori e condizionatori
● Discesa degli ascensori al piano terra

Figure 25: Flusso di informazioni per il comando incendio

D ↑ 'Albero logico'
C ↑ 'Albero comandi'
b ↑ 'Gruppo di comandi per incendio'
f 'Comando incendio'
HW ↑ 'Albero fisico'

242 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Comando
11

11.5.2 Comando evacuazione


L''Comando evacuazione' consente di configurare una funzione d'evacuazione
completa per ogni ↑ zona di segnalazioni allarme, per es. in un piano.
Per ogni comando sono presenti due blocchi di funzioni:
● 'Alert'
– Collegamento di tutte le condizioni in modo che le segnalazioni allarme
corrispondenti emettano un segnale di avvertimento.
● 'Evac'
– Collegamento di tutte le condizioni in modo che le segnalazione allarme
corrispondenti emettano un segnale di evacuazione.

Figure 26: Flusso di informazioni per il comando di evacuazione

D ↑ 'Albero logico'
C ↑ 'Albero comandi'
a 'Gruppo di comandi per evacuazione'
f 'Comando evacuazione'
HW Hardware

Nell''Gruppo di comandi per evacuazione' sono possibili due diversi comandi:


● 'Comando sirena evacuazione' ('Evac')
● 'Comando evac a fasi per sirene' ('Alert' / 'Evac')
● 'Comando evac a fasi per sirene con messaggio vocale' ('Alert' / 'Evac')
● 'Comando con priorità per sirene con messaggio vocale' ('Alert' / 'Evac')
Gli eventi di ↑ 'Stazione', ↑ linea di rivelatori, ↑ 'Sezione' o ↑ 'Zona' (causa)
attivano un 'Comando evacuazione'.

243 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Comando

'Comando sirena evacuazione'


Un 'Comando sirena evacuazione' è adatto a sirene che non consentono allarmi a
due stadi (multicanale).
Per l'↑ equipaggiamento d'allarme base (uscite, segnalazioni allarme) collegato
alle uscite di controllo (effetti) possono essere selezionati tipi di suono diversi per
la messa in allarme ('Alert') e per l'evacuazione ('Evac').

'Comando evacuazione a fasi'


Nel caso di un 'Comando evacuazione a fasi', il comando dell'equipaggiamento
d'allarme base (uscite, segnalazioni allarme) avviene separatamente per la messa
in allarme ('Alert') e per l'evacuazione ('Evac').
Applicazione [GB]: Prima di tutto vengono avvertiti tutti i piani ('Alert').
Successivamente, a determinati intervalli (fasi), segue l'evacuazione ('Evac') di
singoli piani, a partire dal piano dove è presente il focolaio d'incendio, al fine di
evitare il blocco delle vie di fuga.
Questa applicazione può anche avvenire in modo diverso per parti di edificio
diverse.
● Nella prima fase vengono evacuati il piano con l'incendio e il piano superiore
nonché i due piani più alti, tutti i piani seminterrati ed eventualmente il piano
terra.
● In ulteriori fasi, a determinati intervalli, vengono evacuati in aggiunta un piano
superiore e un piano inferiore ogni volta. In caso di necessità, nella stessa fase
è possibile aggiungere altri piani.

Esempio di un'evacuazione con principio d'incendio nel 4° Piano


Svolgimento 'Comando evacuazione a fasi'
10 'Alert' 'Evac' → → →
9 'Alert' 'Evac' → → →
8 'Alert' → → → 'Evac' → → →
7 'Alert' → → → 'Evac' → → →
6 'Alert' → → → 'Evac' → → →
5 'Alert' 'Evac' → → →
4 'Alert' 'Evac' → → →

3 'Alert' → → → 'Evac' → → →
2 'Alert' → → → 'Evac' → → →
1 'Alert' → → → 'Evac' → → →
PT 'Alert' → → → 'Evac'
PS 'Alert' 'Evac' → → →
E

1…10 Piano 'Evac' Evacuazione


PT Piano terra 'Alert' Messa in allarme
PSE Piano seminterrato

244 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Comando
11

Si possono configurare i seguenti tipi di 'Comando evacuazione a fasi':


● 'Comando evac a fasi per sirene': per applicazioni con semplici sirene d'allarme
senza uscita vocale
● 'Comando evac a fasi per sirene con messaggio vocale': per applicazioni con
generatori di segnale che possono riprodurre sia suoni sia messaggi vocali

'Comando con priorità per sirene con messaggio vocale'


I comandi evacuazione vocali con priorità sono idonei anche alle applicazioni per
evacuazioni a 2 fasi con uscita vocale. Rispetto ai comandi evacuazione vocali a
fasi esistono tuttavia le seguenti differenze:
● Fino al gruppo di cause 'Cause EVAC FIRE (+MODO DEGRADATO)' è
possibile assegnare una priorità individuale a tutti gli altri gruppi di cause.
● Per il livello 'Evac' è possibile configurare anche il gruppo di cause 'Cause
EVAC EMERGENZA' per casi di emergenza semplici che non sono causati da
un incendio.
● Con gli elementi 'Cause CUSTOM 1' e 'Cause CUSTOM 2' è possibile creare
gruppi di cause che possono essere configurati per tutti i messaggi vocali
disponibili.

245 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Comando

11.5.3 Comando di spegnimento con sprinkler


Un impianto sprinkler è costituito da una rete di tubazioni terminata in diversi punti
con ugelli erogatori sprinkler. L'alimentazione avviene di norma tramite la rete
pubblica di idranti.
Immediatamente dopo l'alimentazione dell'edificio è installata la cosiddetta
stazione sprinkler. Questa separa la rete sprinkler dalla rete di idranti mediante una
sovrappressione nella rete sprinkler.
La stazione sprinkler segnala quando la rete Sprinkler viene aperta in un punto
qualsiasi e scorre acqua. Questo stato viene segnalato attraverso un contatto
(come optional anche due) alla centrale rivelazione incendio e attiva un allarme
con mobilitazione immediata dei vigili del fuoco.
Negli impianti sprinkler di grandi dimensioni, la rete di condotte è ripartita su più
piani e in ciascun piano è presente un'uscita della rete. In ciascuna uscita vengono
installati gli indicatori di flusso.
Gli indicatori di flusso generano un segnale in caso di flusso.

Figure 27: Flusso di informazioni per sprinkler

D ↑ 'Albero logico'
F Indicatore di flusso
S Stazione sprinkler con uno o due contatti (causa)
H Rete di idranti
ZF 'Zona flussostato'
ZS 'Zona sprinkler'
Frecce Trasmissione segnale

246 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Comando
11

11.5.4 Comando di spegnimento con centrale di spegnimento


XC10
Lo spegnimento viene comandato e monitorato mediante la centrale di
spegnimento autonoma XC10.
È presente un'interfaccia per la centrale di spegnimento in modo che le funzioni
della centrale di spegnimento stessa possano essere inoltrate alla centrale
rivelazione incendio e, al contrario, i comandi possano essere trasmessi dalla
centrale rivelazione incendio alla centrale di spegnimento.

Figure 28: Flusso di informazioni per il comando spegnimento

C Albero comandi XC10 Centrale di spegnimento


b Gruppo comando spegnimento I Ingressi dalla centrale di
spegnimento: 'Attivato
spegnimento', 'Guasto',
'Preallarme', 'Spegnimento AB
autom. + manuale'
f Comando spegnimento O Uscite verso la centrale di
spegnimento: 'Reset', 'Blocco
attivazione autom.
spegnimento', 'Blocco
attivazione autom. + manuale
spegnimento'

Informazioni dettagliate sono presenti nella documentazione tecnica della centrale


di spegnimento XC10, ID documento 008399.

247 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Comando

11.5.5 Comando portelli


Con il comando portelli è possibile azionare i portelli antincendio e/o per
l'eliminazione del fumo tramite moduli in/out digitali sull'C-NET.

Esempio di comando portelli antincendio


Un comando portelli antincendio corrisponde alla zona ventilazione.
La causa di un comando portelli antincendio è ad. es. un allarme incendio. Nel
caso di un allarme incendio, i portelli antincendio aperti vengono chiusi.

Esempio di comando portelli per l'eliminazione del fumo


La causa di un comando portelli per l'eliminazione del fumo è ad. es. un ingresso.
L'attivazione dell'ingresso da parte dei vigili del Fuoco determina l'apertura dei
portelli per l'eliminazione del fumo.

Comunicazione con il sottosistema Desigo PX


FS720 comunica con il sottosistema Desigo PX tramite oggetti BACnet del tipo
'Binary Value' e 'Multi-State Value' allo scopo di comandare i ventilatori tramite i
controller Desigo PX. FS720 sorveglia la connessione con il sottosistema Desigo
PX per chiudere i portelli antincendio in caso di perdita del collegamento. I
seguenti eventi vengono comunicati da FS720 al sottosistema Desigo PX:
● Raggruppamenti di allarmi incendio per consentire ai controller Desigo PX di
disattivare i ventilatori in caso d'incendio:
– Con la caratteristica 'Notifica di allarme BACnet nella sezione abilitata', il
'Sommario sezioni' invia informazioni sull'allarme ai sottosistemi tramite un
oggetto con valore binario a livello di sezione. La 'Sommario sezioni'
segnala un allarme incendio all'interno del sottoalbero, al di sotto della
sezione. La 'Sommario sezioni' viene attivata nell'Engineering Tool
nell'elemento 'Funzionamento globale'. Per maggiori informazioni, si
rimanda al documento A6V10210424.

● Stato dei portelli

248 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Comando
11

Comando dei portelli tramite Desigo PX


Il sottosistema Desigo PX trasmette a FS720 comandi manuali tramite BACnet per
l'apertura o la chiusura dei portelli. Per esempio i portelli possono essere aperti
manualmente dai vigili del fuoco dopo lo spegnimento di un incendio per
l'eliminazione del fumo. A tal fine un commutatore a chiave può essere collegato a
Desigo PX.
In funzione della configurazione delle priorità BACnet, i comandi manuali di
Desigo PX possono avere una priorità più elevata rispetto a quelli del comando
portelli automatico.

Configurazione delle priorità BACnet


Le priorità BACnet per il comando portelli automatico e il comando portelli
manuale tramite un terminale operativo FS720 vengono configurate
nell'Engineering Tool, nell'elemento 'Funzionamento globale' . Vedi documento
A6V10210424.

Esportazione EDE
I parametri BACnet per il comando portelli e i raggruppamenti di allarmi incendio
possono essere esportati dall'Engineering Tool in un file EDE. Il file EDE può
essere poi utilizzato in Desigo PX per configurare il controller Desigo PX per la
corretta comunicazione BACnet con FS720.

Per ulteriori informazioni sull'esecuzione dell'esportazione EDE si rimanda al


documento A6V10210424.

Comunicazione con Desigo CC


In alternativa, FS720 e il sottosistema Desigo PX possono comunicare tramite
BACnet con Desigo CC. FS720 trasmette lo stato dei portelli a Desigo CC. Il
sottosistema Desigo PX trasmette lo stato dei ventilatori a Desigo CC.

249 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Comando

Flusso di informazioni per il comando portelli

FS20 / FS720 Desigo PX


C
D BACnet

f s

HW
O
I

BACnet* BACnet*

Desigo CC

C Albero comandi * Opzionale


D Gruppo per comando serranda tagliafuoco Ventilatore

f Comando serranda tagliafuoco con cause ed Portello


effetti
s Comando estrattore di fumo con cause ed Comandi manuali sul sottosistema Desigo
effetti PX
HW Hardware Incendio

O Uscite verso i portelli antincendio Ingresso, per es. interruttore per il comando
manuale
I Ingressi dai portelli antincendio

250 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Comando
11

11.5.5.1 Stati del comando portelli e testi di segnalazione sul


display
All'attivazione/disattivazione del comando portelli, vengono visualizzati sul display
gli stati operativi degli azionamenti portelli. In base all'indicazione di stato è
possibile analizzare errori di apertura o chiusura dell'azionamento.

Lo stato del comando portelli e l'indicazione dello stato sul PMI dipendono dal
valore del parametro per 'Tolleranza all' 'apertura'' OPPURE dallo stato del
'Serranda tagliafuoco principale'.

Comando portelli antincendio


Stato del comando Testo di segnalazione sul display Stato operativo dell'azionamento dei
portelli antincendio
Attivo CmdSerr1 Chiuso/confermato Chiuso
Se.TglF 1/1 Chiuso/confermato
Se.TglF 1/3 Chiuso/confermato
CmdSerr1 Chiuso/confermato Non interamente chiuso
Se.TglF 1/1 Chiuso/confermato
Se.TglF 1/3 NON chiuso
CmdSerr1 Chiuso/confermato L'azionamento non si muove; problema
Se.TglF 1/1 Chiuso/confermato meccanico
Se.TglF 1/3 Aperto/inatteso Interruzione
Passaggio da Attivo > In apertura.. Passaggio da chiuso > aperto
Inattivo Lo sportello si sta aprendo
Inattivo Nessun messaggio Aperto
CmdSerr1 NON aperto Non interamente aperto
Se.TglF 1/3 NON aperto
CmdSerr1 NON aperto L'azionamento non si muove; problema
Se.TglF 1/3 Chiuso/inatteso meccanico
Interruzione
Termostato attivo o in modalità di test
Passaggio da Inattivo > In chiusura.. Passaggio da aperto > chiuso
Attivo Lo sportello si sta chiudendo
Attivo o inattivo Posizione indefin Entrambi gli interruttori dell'azionamento
sono chiusi a causa di un errore

251 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Comando

Comando portelli per l'eliminazione del fumo


La seguente tabelle mostra un esempio. Lo stato operativo effettivo
dell'azionamento dei portelli all'attivazione e disattivazione del comando dipende
dal cablaggio. Vedi capitolo 'Collegamento degli effetti in funzione del cablaggio'
nel documento A6V10210424.

Stato del comando Testo di segnalazione sul display Stato operativo dell'azionamento dei
portelli per l'eliminazione del fumo
Attivazione CmdSerr2 Attivo/confermato Aperto
Se.TglF 2/1 Attivo/confermato
CmdSerr2 Attivo/confermato Non interamente aperto
CmdSerr2 NON attivo
Se.TglF 2/1 NON attivo
CmdSerr2 NON attivo L'azionamento non si muove; problema
Se.TglF 2/1 Inatt.posiz.riposo meccanico
Interruzione
Disattivazione Nessun messaggio Chiuso
Se.TglF 2/1 NON in posiz.ripos Non interamente chiuso
CmdSerr2 NON in posiz.ripos L'azionamento non si muove; problema
Se.TglF 2/1 Attivo/inatteso meccanico
Interruzione
Attivo o inattivo Posizione indefin Entrambi gli interruttori dell'azionamento
sono chiusi a causa di un errore

252 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Concetto di verifica allarme (AVC)
11

11.6 Concetto di verifica allarme (AVC)


Il 'Concetto di Verifica Allarmi' serve per la trasmissione allarme ritardta e include
l'interazione del personale operativo nello svolgimento dell'allertamento.
Il personale operativo ha così la possibilità, in caso di allarme, di controllare per
primo il luogo d'incendio indicato. In caso di ↑ falso allarme o per ↑ eventi minori è
possibile impedire in tempo la messa in allarme dei vigili del fuoco.

Flusso di informazioni di 'ALLARME' e 'Pre-ALLARME'

D ↑ 'Albero logico' AL ↑ 'Pre-ALLARME'/'ALLARME'


AVC Concetto di verifica allarme GS ↑ Livelli di pericolo
1 ↑ 'Area'

Il 'Area' riceve 'Pre-ALLARMI' o 'ALLARMI' da 'Zone'. Nell''Area' ha luogo la verifica


d'allarme.
La configurazione per 'Pre-ALLARMI' e 'ALLARMI'' è indipendente all'interno del
'AVC'. Il tipo di verifica e di messa in allarme è inoltre configurabile separatamente
per le modalità di funzionamento 'Funzionamento presente' e 'Funzionamento
assente'.
'ALLARMI' di 'Zone manuali' e 'Zone automatiche' 'Zone' nonché del 'ALLARME
INCENDIO degradato' possono essere configurati in modo diverso.

Per ogni 'Area' è possibile al massimo un 'AVC'.

253 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Concetto di verifica allarme (AVC)

11.6.1 Monitoraggio della presenza


In caso di evento ('Pre-ALLARME', 'ALLARME') il personale operativo può
confermare la presenza entro il periodo di tempo t1. Dopo l'acquisizione viene
avviato il query time t2. Se la presenza non viene acquisita entro il periodo t1,
viene attivato l'↑ allarme globale.

11.6.2 Query time


Durante il query time t2 il personale operativo può cercare la sorgente d'allarme
visualizzata e controllare la causa di 'ALLARME':
● C'è veramente del fuoco = evento grave?
● Da un cestino per la carta esce del fumo = evento minore?
● L'↑ impianto ha rivelato un'interferenza = falso allarme?
In caso di evento grave è necessario premere il 'Pulsanti manuali' più vicino o
<Esclusione ritardo allarme>. In tal modo viene attivata la ''Allarme globale
immediato''.
In caso di ↑ evento minore o di ↑ falso allarme, il personale operativo può eseguire
il reset dell''ALLARME' e quindi terminarlo.

Se 'ALLARME' non viene ripristinato entro il periodo t2, viene attivato 'Allarme
globale immediato'.

254 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Concetto di verifica allarme (AVC)
11

11.6.3 Esempio di procedura di verifica


La verifica d'allarme si svolge nel seguente modo:
● Un evento d'allarme attiva l'↑ allarme locale e avvia il periodo t1 per il
monitoraggio della presenza.
● Il personale operativo conferma 'ALLARME' al terminale operativo prima dello
scadere del periodo t1. L'allarme locale viene normalmente tacitato con
l'acquisizione (configurabile).
Senza acquisizione, allo scadere del periodo t1 viene attivato l'↑ allarme globale.
● Dopo l'acquisizione viene avviato il query time t2. Durante il periodo t2 il
personale operativo controlla il luogo dell'incendio.
– In caso di evento minore il personale operativo ripristina 'ALLARME' presso
il terminale operativo più vicino. La procedura di attivazione dell'allarme
viene interrotta e non viene attivata la messa in allarme globale.
– In caso di incendio è necessario premere il 'Pulsanti manuali' più vicino o
<Esclusione ritardo allarme>. Viene attivata la 'Allarme globale immediato'.
Senza reset, allo scadere del periodo t2 viene sempre attivata la 'Allarme globale
immediato'.

255 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Concetto di verifica allarme (AVC)

mx m

t1.. q t2.. r
?
qx rx

..t1 X ..t2 X
GA

Figure 29: Verifica d'allarme

1 Evento d'allarme q Acquisizione di 'Stazione'


2 Messa in allarme locale qx Non confermato
3 Pulsante manuale o <Esclusione ritardo t2.. Periodo t2 per il controllo della sorgente d'allarme
allarme> nella 'Stazione' / del luogo d'incendio
mx Modalità di funzionamento 'Funzionamento ..t2 X Periodo t2 scaduto
assente'
m Modalità di funzionamento 'Funzionamento r Reset presso 'Stazione'
presente'
t1.. Periodo t1 per il monitoraggio della presenza rx Non ripristinato
..t1 X Periodo t1 scaduto GA Messa in allarme globale

256 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Concetto di verifica allarme (AVC)
11

11.6.4 Allarme incendio


La messa in allarme viene gestita al livello ↑ 'Area' . In caso di messa in allarme
viene attivato l'↑ equipaggiamento d'allarme base come le ↑ segnalazioni allarme
e gli apparati di trasmissione remota.

Segnalazioni allarme
Per l'↑ allarme locale e l'↑ allarme globale possono essere impiegati segnalazioni
allarme acustiche, lampeggianti, uscite digitali ecc. Il tipo di suono delle
segnalazioni allarme può essere configurato diversamente per la messa in allarme
locale e per quella globale (le segnalazioni allarme devono essere adatte a tale
scopo).

Trasmissione remota
La segnalazione di allarme viene inviata alle forze di intervento. Nel caso di messa
in allarme locale di norma al personale antincendio locale mentre, nel caso di
messa in allarme globale, di norma ai vigili del fuoco. Per la trasmissione dei
messaggi di allarme tramite la rete telefonica pubblica deve essere impiegato un
dispositivo di teletrasmissione.

Figure 30: Flusso di informazioni in caso di messa in allarme

AVC 'Concetto di Verifica Allarmi' f ↑ Comando allarmi


C ↑ 'Albero comandi' Y Messa in allarme locale e globale
e 'Gruppo di comandi per
segnal.allarme'

257 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Concetto di verifica allarme (AVC)

Le segnalazioni allarme e la trasmissione remota sono configurabili separatamente


per:
● Tipo di allarme (solo per zone automatiche)
– 'Pre-ALLARME'
– 'ALLARME'
● Tipo di zona (solo per 'ALLARMI')
– Allarme manuale
– Allarme automatico
– Allarme fuoco degradato
● Modalità di funzionamento:
– 'Funzionamento presente'
– 'Funzionamento assente'
● Categoria di allarme:
– 'Solo allarme locale'
– 'Allarme ritardato'
– 'Solo allarme globale'

258 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Concetto di intervento (IC)
11

11.7 Concetto di intervento (IC)


La centrale rivelazione incendio possiede ampie funzioni di monitoraggio e
automonitoraggio.
I vari eventi di sistema vengono rilevati, suddivisi nelle rispettive categorie d'evento
e valutati in base a 'Concetto di Intervento'. Il 'Concetto di Intervento' attiva
l'equipaggiamento d'allarme base appropriato in seguito alla valutazione.

Flusso di informazioni per 'IC'

Figure 31: Flusso di informazioni per l'intervento

D ↑ 'Albero logico'
HW ↑ 'Albero fisico'
IC 'Concetto di Intervento'
a Eventi da 'Albero fisico'
b Eventi da 'Albero logico' e ↑ 'Albero comandi'
L ↑ Collegamento

Il 'Concetto di Intervento' ('IC'') è parte integrante della centrale rivelazione


incendio e comprende l'interazione del personale operativo. Con il 'Concetto di
Intervento' può essere stabilita una procedura di intervento, che in caso di evento o
allo scadere di un determinato tempo di ritardo avvia un intervento definito.
Per ognuna delle seguenti categorie di evento è possibile definire separatamente il
comportamento:
● 'Guasto'
● 'Esclusione'
● Test
● ↑ 'Messaggio tecnico'
● 'Attivazione'
● 'Informazione'

259 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Concetto di intervento (IC)

Il 'Concetto di Intervento' è costituito da due procedure di intervento indipendenti e


parallele:
● Monitoraggio della presenza (t1)
● Monitoraggio dell'intervento (ts)
La procedura di intervento può essere configurata in base alla modalità di
funzionamento 'Funzionamento presente'/'Funzionamento assente'.

Una procedura di intervento attivata (t1 e/o ts in corso) non viene attivata di
nuovo nel caso si verifichi nuovamente un 'Guasto' della stessa categoria.

11.7.1 Monitoraggio della presenza


Il monitoraggio della presenza in 'IC' è volto all'intervento immediato. Al verificarsi
di eventi, come ad es. difetti tecnici, 'Guasti' o errori di funzionamento, il personale
operativo può chiarire la causa ed eventualmente eliminarla.
Se un evento corrispondente non viene confermato entro il periodo di tempo
configurato (per es. fino a un'ora) viene informata una forza di intervento esterna
(messa in allarme globale).

La ↑ trasmissione remota per o 'Guasti' non viene interrotto dall'acquisizione.


Il centro d'intervento esterno viene informato anche se il 'Guasto' è stato
confermato, ma la causa del 'Guasto' non è ancora stata eliminata dopo un tempo
impostato.
Tale condizione è garantita con il monitoraggio parallelo dell'intervento.

11.7.2 Monitoraggio dell'intervento


Il monitoraggio dell'intervento è volto a garantire un intervento di assistenza. Eventi
quali ad es. 'Guasto' legato a un rivelatore sporco vengono monitorati per un
periodo di tempo configurabile (fino a una settimana).
Se il normale stato operativo non viene ripristinato entro tale periodo, viene avviato
l'intervento di assistenza o viene informato il personale addetto alla manutenzione.

11.7.3 Esempio di procedura di intervento


● Un 'Guasto' attiva l'↑ allarme locale e avvia il periodo t1 per il monitoraggio
della presenza.
● Il personale operativo conferma la presenza al terminale operativo prima dello
scadere del periodo t1. Con l'acquisizione viene tacitato l'↑ equipaggiamento
d'allarme base locale. Senza acquisizione, allo scadere del periodo t1 viene
attivato l'↑ allarme globale.
● Parallelamente al periodo t1 ha inizio il periodo ts per il monitoraggio
dell'intervento di manutenzione. Se il 'Guasto' non viene riparato prima dello
scadere del periodo ts, viene richiesto l'intervento del personale addetto alla
manutenzione.

Una procedura di intervento attivata (t1 e/o ts in corso) non viene attivata di
nuovo nel caso si verifichi nuovamente un 'Guasto' della stessa categoria.

260 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Concetto di intervento (IC)
11

Nella seguente grafica viene rappresentata una procedura di intervento per la


categoria d'evento 'Guasto'.

Monitoraggio della presenza Monitoraggio dell'intervento

A B

t1.. ts..

! !

..t1 X ..ts X

G S

Figure 32: Intervento in caso di guasto

A Monitoraggio della presenza B Monitoraggio dell'intervento


t1.. Periodo t1 per il monitoraggio della presenza ts.. Periodo ts per il monitoraggio dell'intervento di
assistenza
..t1 X Periodo t1 scaduto ..ts X Periodo ts scaduto
G Messa in allarme globale S Intervento di assistenza

261 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Concetto di intervento (IC)

11.7.4 Allarme d'intervento


L'↑ equipaggiamento d'allarme base, come le ↑ segnalazioni allarme e gli apparati
di trasmissione remota, può essere selezionato separatamente per
'Funzionamento presente' e 'Funzionamento assente':

Segnalazioni allarme
Per la messa in allarme locale e per quella globale possono essere impiegate
segnalazioni allarme, lampeggianti, uscite digitali ecc. Il tipo di suono delle
segnalazioni allarme può essere configurato in modo diverso per la messa in
allarme locale e globale.

Trasmissione remota
Per l'intervento di assistenza il messaggio di evento viene inviato a una forza di
intervento, normalmente al personale addetto alla manutenzione. Per la
trasmissione dei messaggi di evento tramite la rete telefonica pubblica può essere
impiegato un dispositivo di teletrasmissione.

IC 'Concetto di Intervento' f ↑ Comando allarmi


C ↑ 'Albero comandi' Y Allarme d'intervento
e 'Gruppo di comandi per HW ↑ 'Albero fisico'
segnal.allarme'

Table 10: Allarme d'intervento

262 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Eventi
11

Le segnalazioni allarme e la trasmissione remota sono configurabili separatamente


per:
● Modalità di funzionamento:
– 'Funzionamento presente'
– 'Funzionamento assente'
● Intervento immediato:
– 'Solo intervento locale'
– 'Intervento ritardato'
– 'Solo intervento globale'
● Intervento di assistenza:
– 'Intervento ritardato'
– 'Intervento immediato'

11.8 Eventi
Vedere anche:
1 Memoria eventi [➙ 264]

11.8.1 Categorie di evento


L'impianto rivelazione incendio valuta i segnali ricevuti e li visualizza come eventi.
Inoltre tutti gli eventi vengono salvati e possono essere visualizzati tramite la voce
di menu 'Memoria eventi'.
Vi sono le seguenti categorie di evento:
● 'ALLARME'
● ↑ 'Pre-ALLARME'
● 'Guasto'
Errori di rivelatore, di uscita, di sistema
● 'Esclusione'
Esclusioni di rivelatore, di uscita, di sistema
● Test
Segnalazioni e stati di ispezione, segnalazioni di verifica
● ↑ 'Messaggio tecnico'
● 'Attivazione'
Attivazioni di ingressi e di uscite
● 'Informazione'
Stati di funzionamento, ulteriori messaggi di sistema, avvisi

263 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Eventi

11.8.2 Identificazione dello stato di un evento


I messaggi relativi a eventi visualizzati sul display sono dotati di un'identificazione.
Tale identificazione informa sullo stato del messaggio.
Vengono utilizzate le seguenti identificazioni:
0059/0360 AAAAA bb STST 01
ttt 06-05-19 00:00:01 ttt 06-05-25 08:48:29
! 06-05-23 09:25:36 GGGGGG
->Bbb 1 A01 VVVVV
06-05-22 08:16:05 GGGGGG/21
i BF 2

ZZZ ZZZ ZZZ


ABCDEFGHI ABCDEFGHI ABCDEFGHI

0060/0360 AAAAA bb STST 01


ttt 06-05-19 00:00:01 ttt 06-05-25 08:48:29
06-05-22 08:16:05 GGGGGG/21
BF 2
06-05-22 07:22:01 GGGGGG/22+ +
BF 2

ZZZ ZZZ ZZZ


ABCDEFGHI ABCDEFGHI ABCDEFGHI

Figure 33: Identificazione dello stato di un evento

Identificazione Significato
! Messaggio non confermato
i Causa del messaggio non più presente
Senza Messaggio confermato
identificazione
+ È attivo più di un rivelatore
# Messaggio di una stazione con cui non vi è più alcuna
connessione

11.8.3 Memoria eventi


Nella memoria eventi vengono memorizzati tutti gli eventi di un impianto
rivelazione incendio. È possibile visualizzare un elenco di tutti gli eventi mediante
la voce di menu 'Memoria eventi'.
L'elenco è ordinato cronologicamente e può essere filtrato per categoria, data e
ora.
La seguente figura mostra un esempio di elenco 'Memoria eventi':

0008 / 0069 Eventi Station 01


Da 06-03-06 09-34-50 a 06-03-06 09-34-50
06-03-06 10-34-50 OFF
Zona 13 Ufficio 21
06-03-06 10-34-50 OFF
Autom. 13 A02 lato finestra
Seleziona Seleziona Ulteriori
categoria eventi intervallo Data/ora opzioni

Vedere anche:
1 Selezione di eventi [➙ 75]

264 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Eventi
11

11.8.4 Panoramica dei messaggi


La voce 'Sommario messaggi' del menu principale contiene messaggi relativi ad
eventi. I messaggi sono raggruppati in categorie di messaggio e possono essere
aperti come elenchi di messaggi.

Nella voce di menu 'Sommario messaggi' sono visualizzate solo le categorie di


messaggi di cui si sono verificati dei messaggi (eventi).

La seguente figura mostra un esempio di panoramica dei messaggi con


1 'Pre-ALLARME', 8 'Guasti' e 10 'Esclusioni':

Lista 'Sommario messaggi'


Sommario messaggi
Esce con <C>
001 Pre-ALLARMI (001 messaggi non confermati) (2)
008 Guasti (3)
010 Esclusioni (4)
003 Attivazioni (7)
Funzione Tutte le Test
On/Off Funzioni LED

Dopo aver azionato il tasto di selezione rapida (2) viene mostrata la


visualizzazione dettagliata della categoria di messaggio 'Pre-ALLARME':

Visualizzazione dettagliata 'Pre-ALLARME'


Trasmissione remota attivata
001 Pre-ALLARME
001 Pre-ALLARME Zona 14
! Ufficio 22

Eseguire Mostra Ulteriori


Comandi Testo d'intervento opzioni

265 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Rappresentazione di elenco e tipi di elenco

11.9 Rappresentazione di elenco e tipi di elenco


Con la rappresentazione in elenchi e la possibilità di scorrere, è possibile
rappresentare in un display limitato un gran numero di voci di elenco.
Vi sono i seguenti tipi di elenco:
● Elenchi di eventi
● Elenchi di elementi
● Elenchi di selezione

11.9.1 Elenchi di eventi


Gli elenchi di eventi contengono eventi dell'impianto rivelazione incendio di
categorie diverse.
Nella voce 'Sommario messaggi' del menu principale sono raggruppati in categorie
di evento i messaggi relativi agli eventi. Queste possono essere aperte come
elenchi di eventi.

Nella voce del menu principale 'Sommario messaggi' sono visualizzate solo le
categorie di eventi di cui si sono verificati degli eventi.

In base alle categorie di evento vi sono i seguenti elenchi di eventi:


● 'ALLARME'
● ↑ 'Pre-ALLARME'
● 'Guasto'
● 'Esclusione'
● Test
● ↑ 'Messaggio tecnico'
● 'Attivazione'
● 'Informazione'

Tutti gli eventi sono contenuti anche nell'elenco di eventi nella 'Memoria eventi'.
Questo elenco 'Memoria eventi' presenta un layout diverso e altre funzioni. Per
tale motivo è presente un capitolo specifico dal titolo Memoria eventi'.

La seguente figura mostra un esempio di elenco di eventi 'Esclusione'.

Attesa per conferma RT


002 Esclusioni
Autom. Zona OFF
001
Sounder 2 OFF
002
Eseguire Mostra Ulteriori
Comandi Testo d'intervento opzioni

Vedere anche:
1 Memoria eventi [➙ 264]

266 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
Rappresentazione di elenco e tipi di elenco
11

11.9.2 Elenchi di elementi


Il contenuto degli elenchi di elementi è costituito da elementi dell'↑ impianto e da
dati di elementi quali, ad esempio, i dati di configurazione.
Un elenco di elementi viene visualizzato, ad esempio, come risultato di una ricerca
di elemento.
La seguente figura mostra un esempio di 'Ricerca elemento':

025 Elementi

Stazion 1
Area 1
Ter.Com 1
Network 1
Eseguire Eseguire comandi
Comandi Topologia

Table 11: Esempio di un elenco di elementi

Dettagli di Stazione 1

============ Element Properties ==============


= 1/1
ElementId: FIRE
Discipline: PanelFc2020Elem
ElementType
Salta
indietro

Table 12: Dati esemplificativi di un elemento

11.9.3 Elenchi di selezione


Gli elenchi di selezione vengono utilizzati per la selezione di azioni o di categorie.
Vi sono elenchi di selezione per le seguenti azioni o categorie:
● Comandi
● Opzioni
● Elementi
● Eventi (per il filtraggio della memoria eventi)
La seguente tabella mostra un esempio di elenco di selezione 'Seleziona
comando':

Seleziona comando
Programma testo utente (1)
ON (2)
OFF (3)
OFF/con timer (ON (4)
automatico) (5)
Attivare

267 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Descrizione del sistema
11 Visualizzazione della versione della stazione e dei dati di configurazione

11.10 Visualizzazione della versione della stazione e dei


dati di configurazione
Le informazioni relative alla versione della ↑ 'Stazione' e alla versione dei dati di
configurazione possono essere visualizzati nell'albero della topologia.
La descrizione relativa alla chiamata della visualizzazione è contenuta nel
rispettivo capitolo.

Vedere anche:
1 Visualizzazione della versione [➙ 117]

268 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Guasti / eliminazione
12

12 Guasti / eliminazione
Se l'↑ impianto visualizza un 'Guasto', nella tabella seguente si trova un elenco dei
'Guasti' possibili e indicazioni relative alle possibili cause.
Se non si riesce ad eliminare un 'Guasto' ricorrendo alle presenti istruzioni
operative, contattare il tecnico del servizio di assistenza.

'Guasto' Causa Eliminazione


Rivelatore automatico Rivelatore mancante Inserire nuovamente il rivelatore
Rivelatore difettoso Rimpiazzare il rivelatore con un rivelatore sostitutivo.
AVVISO! Un rivelatore difettoso deve essere rimpiazzato
soltanto con un rivelatore dello stesso tipo.
Pulsante manuale Vetrino rotto Sostituire il vetrino
Altro difetto Chiamare il fornitore di servizi
Caduta Caduta Nessuna misura richiesta.
dell'alimentazione dell'alimentazione Alimentazione di corrente di emergenza del sistema mediante
nella rete pubblica batterie per almeno 12 ore, a seconda della specifica del
cliente fino a 72 ore.
Fusibile difettoso Controllare i fusibili (distributori di corrente dell'edificio) e
sostituirli se necessario.
Carta mancante La bobina della carta Inserire carta per stampa
nella stampante è
esaurita

Per tutti gli altri 'Guasti' è necessario chiamare l'apposito fornitore di servizi.

Vedere anche:
1 Inserire carta per stampa [➙ 116]

269 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Manutenzione dell'impianto
13 Consigli per la manutenzione

13 Manutenzione dell'impianto
La manutenzione dell'↑ 'Impianto' ad intervalli regolari è necessaria per garantire il
funzionamento affidabile del sistema.
L'impianto rivelazione incendio dispone di funzione di promemoria con la quale
l'utente viene informato dell'approssimarsi di una manutenzione. Se viene
visualizzato il promemoria per la manutenzione è necessaria la manutenzione
periodica a cura del tecnico del servizio di assistenza.

A seconda delle disposizioni nazionali è possibile stabilire intervalli di


manutenzione differenti da quelli consigliati qui di seguito.

13.1 Consigli per la manutenzione


Per istruzioni dettagliate sulla manutenzione dell'↑ impianto si rimanda al
documento A6V10210416.
Osservare le disposizioni locali.
Eseguire i lavori di manutenzione consigliati ad intervalli regolari o lasciarli
eseguire dal tecnico del servizio di assistenza.

Lavoro di manutenzione Intervallo


Test dei rivelatori Annualmente
Test della centrale Annualmente
Simulazione di allarme Annualmente
Simulazione di guasto Annualmente

13.2 Apertura della centrale [DE]


È possibile che per i lavori di manutenzione l'armadio della centrale debba essere
aperto.
Se una cassetta di sicurezza per le chiavi di classe 3 (cassetta di sicurezza per le
chiavi dei vigili del fuoco, FSD) fa parte dell'impianto rivelazione incendio,
nell'armadio della centrale deve essere integrato il kit contatto porta FCA2009-A1.
Il kit contatto porta attiva 'ALLARME sabotaggio' se il coperchio della centrale
viene rimosso.

AVVISO
ALLARME sabotaggio a seguito dell'apertura della centrale
Vengono adottate senza necessità delle misure per ''ALLARME sabotaggio' .
● Disattivare la valutazione di sabotaggio prima di aprire la centrale.

Vedere anche:
1 Disattivazione della valutazione di sabotaggio [DE] [➙ 64]

270 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Glossario

Glossario
Albero comandi
Albero struttura con gruppo comando e comando.

Albero di rete
Figura della rete di un impianto rivelazione incendio.

Albero fisico
Rappresentazione dell'hardware di un impianto rivelazione incendio.

Albero logico
Figura della disposizione geografica e organizzativa dei sensori in un edificio. Questa è rappresentata una
struttura gerarchica composta da area, sezione e zona.

Area
Il livello superiore nell'albero logico. Le sezioni e le zone sono subordinate all'area.

Assente
Condizione di funzionamento dell'organizzazione allarme nella quale lo staff operativo è assente e quindi
non può intervenire in caso di evento (allarme, guasto).

Autoconfigurazione
Per ciascun canale di sensore – rivelatori automatici e pulsanti manuali – viene creata una zona. Per le
sirene d'allarme viene creato un comando. I moduli IO, FT2010, FT2011 e gli indicatori esterni di allarme
non vengono autoconfigurati.

AVC
Abbreviazione per 'Alarm Verification Concept' (concetto di verifica allarme).

BACnet
Abbreviazione per 'Building Automation and Control Networks': è un protocollo di rete per la comunicazione
standardizzata tra apparati di produttori diversi nell'automazione di edifici, ad esempio per la comunicazione
tra una stazione di supervisione (MMS) e un impianto rivelazione incendio.

BDV
Abbreviazione per 'Basis Data Variant'. File di configurazione del software integrato. Una BDV comprende
modelli specifici del paese, tutti i testi, valori di default per la struttura di una comunicazione, definizioni dei
menu, valori di default per attivare i LED sul pannello di controllo, impostazioni dei set di parametri
rivelatore, definizioni per componenti dell'interfaccia tool specifiche del sistema ecc.

Blocco dell'esclusione
Impostazione che evita l'esclusione di una zona.

Bus di sistema
Collegamento in rete ridondante a loop tramite FCnet/C-WEB/SAFEDLINK.

Canale fisico
Figura di una funzione fisica di un apparato nell'albero fisico. Il canale fisico assume sempre il livello più
basso nell'albero fisico.

271 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Glossario

Canale logico
Rappresentazione di una funzione logica di un apparato nell'albero logico o nell'albero comandi. Il canale
logico assume sempre il livello più basso nell'albero struttura.

Collegamento
Creazione di un rapporto tra due elementi, ad es. canale logico e canale fisico.

Collegamento in rete esteso


Connessione di più reti SAFEDLINK.

Comando allarmi
Monitoraggio e comando dell'equipaggiamento d'allarme base

Comando antincendio
Comando che viene attivato nel caso di allarme incendio.

Comando spegnimento
Comando che pilota un impianto di spegnimento collegato e ne valuta e visualizza gli stati.

Concetto di intervento
Concetto con due verifiche indipendenti: Verifica di presenza per l'intervento rapido sul posto e verifica
d'intervento per i provvedimenti di manutenzione.

Dipendenza singolo rivelatore


Nella dipendenza singolo rivelatore, la decisione di dare l'allarme dipende dal livello di pericolo di un
rivelatore. Il primo rivelatore della zona che segnala il livello di pericolo corrispondente, attiva un allarme di
incendio.

Display ripetitore di piano


Un indicatore senza elementi di comando.

Effetto
Effetto provocato da un comando, ad es. attivazione di un'uscita hardware o di un comando.

Equipaggiamento base d'allarme


Segnalazioni allarme e trasmissioni remote

Esclusione
Condizione di una parte dell'impianto rivelazione incendio che sopprime la valutazione di tutti i segnali.

Evento minore
Caso di allarme al quale il personale operativo può rispondere personalmente e pertanto non attiva alcun
allarme globale.

Falso allarme
Allarme non attivato da un pericolo.

272 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Glossario

GAP
Abbreviazione per 'Global Access Point'. Utente della sottorete Ethernet per la connessione tra la sottorete
Ethernet e una stazione di supervisione (client BACnet) e/o per l'accesso remoto con il PC. Se è presente
un GAP secondario, questo GAP diventa il GAP principale. Può essere gestito come server DHCP nella
sottorete Ethernet.

Gruppo comando
Raggruppamento di vari comandi dello stesso tipo.

Gruppo comando incendio


Livello nell'albero comandi del sistema di rivelazione incendio. Il gruppo comando incendio contiene i
comandi antincendio.

IC
Abbreviazione per Concetto di Intervento

Impianto
Rappresentazione dell'impianto rivelazione incendio: Il livello più alto nella figura mostra il sistema installato.
Raggruppa albero fisico, albero logico e albero comandi.

Indicatore di allarme
Visualizzazione ottica per la segnalazione di un allarme o preallarme.

Indicatore esterno di allarme


Elemento ottico disposto a una certa distanza dal rivelatore per la visualizzazione del luogo dell'incendio.
All'interno dell'ambiente è solitamente montato nel punto in cui è accessibile il rivelatore corrispondente.

Interdipendenza fra rivelatori


Nell'interdipendenza fra rivelatori, la decisione di dare l'allarme viene presa considerando i livelli di pericolo
di più rivelatori. Misure come l'allarme o la chiusura di porte antincendio vengono avviate solo quando sono
presenti le interdipendenze definite (ad es. due rivelatori segnalano il livello di pericolo 3).

Licence Key
Modulo hardware per l'abilitazione di funzioni.

Linea di rivelatori
Collegamento elettrico tra i rivelatori e la centrale rivelazione incendio. Esistono linee di rivelatori collettive e
indirizzate.

Linea di rivelatori collettivi


Tecnica della linea di rivelatori nella quale tutti i rivelatori collegati con la stessa linea di rivelatori hanno un
indirizzo collettivo. In tal modo non è possibile l'identificazione di singoli rivelatori.

Livello di pericolo
Un segnale del rivelatore d'incendio che indica la possibilità di un pericolo d'incendio. I rivelatori d'incendio
automatici dispongono ad esempio dei livelli di pericolo da 0 a 3. I pulsanti manuali hanno solo i livelli di
pericolo 0 e 3. 0 = nessun pericolo, 1 = pericolo possibile, 2 = pericolo probabile, 3 = pericolo molto
probabile.

Messa in allarme globale


Vengono inviati comandi all'equipaggiamento d'allarme base globale (ad es. trasmissione remota) e
vengono messe in allarme le forze di intervento esterne (ad es. vigili del Fuoco).

273 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Glossario

Messa in allarme locale


Vengono inviati comandi all'equipaggiamento d'allarme base locale (per es. acustico o ottico) in modo da
attivare immediatamente il personale di intervento (per es. staff interno) e avvisare le persone del possibile
pericolo d'incendio.

Messaggio tecnico
Eventi (ad es. da sistemi di terze parti), valutati tramite sensori o contatti, che vengono inoltrati alla centrale
rivelazione incendio.

Operatività normale
L'impianto rivelazione incendio viene alimentato con tensione di rete.

Pannello di comando
La disposizione degli elementi di comando e visualizzazione su una centrale rivelazione incendio o su un
terminale di comando. Comprende i LED, i tasti, il display e le opzioni di comando come ad es. il
commutatore a chiave, il display vigili del Fuoco (FBA) e il pannello di comando EVAC NL.

PMI
Abbreviazione per 'Person Machine Interface' (pannello di comando). La disposizione degli elementi di
comando e visualizzazione su una centrale rivelazione incendio o su un terminale di comando.

Preallarme
Stadio pre-stage di un allarme per un'informazione anticipata in caso di un evento.

Pre-configurazione
Una configurazione parziale dell'albero fisico, albero logico e albero comandi creata prima della messa in
servizio dell'impianto rivelazione incendio.

Presente
Condizione di funzionamento dell'organizzazione allarme nella quale lo staff operativo è presente e può
intervenire in caso di evento (allarme, guasto).

Rivelatore d'incendio automatico


Apparato che misura un fenomeno fisico (ad es. calore) per il rilevamento di un incendio.

RT
Abbreviazione per 'trasmissione remota'

SAFEDLINK
Rete fisica di un sistema di rivelazione incendio FS20/FS720 con il modulo di rete (SAFEDLINK) e il cavo di
rete.

Segnalazione allarme
Elemento del sistema di rivelazione incendio per allertamento acustico e/o ottico, ad es. Sirena d'allarme,
Lampeggiante.

Set di parametri
Comportamento definito del rivelatore, ad es. in termini di sensibilità, resistenza a fenomeni interferenti,
tempo di risposta. I rivelatori possono operare secondo diversi set di parametri.

274 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Glossario

Sezione
Livello nell'albero logico del sistema di rivelazione incendio. La sezione viene collegata all'area. Si utilizza
per la combinazione di zone.

Softkey
Le softkey sono tasti con i quali è possibile eseguire le funzioni mostrate nei tre campi della riga delle
softkey del display. Questi tre campi neri contengono le denominazioni delle funzioni in caratteri bianchi. Le
funzioni delle softkey cambiano dinamicamente a seconda della situazione e del rispettivo contenuto del
display. Alle softkey 1 e 2 sono assegnate le rispettive funzioni principali.

Stazione
Unità per controllo del sistema. Centrale rivelazione incendio o terminale di comando.

Stazione di supervisione
Sistema di livello superiore per il monitoraggio e il comando di impianti di sicurezza e domestici, ad es.
incendio, effrazione, controllo accessi, riscaldamento, ventilazione.

Stazione Ethernet
Partecipante alla sottorete Ethernet con collegamento locale per il PC.

Stazione router
Utente della sottorete SAFEDLINK per la connessione tra la stessa sottorete SAFEDLINK e la sottorete
Ethernet (FCnet/C-WEB/LAN) tramite lo switch Ethernet (modulare) FN2012-A1.

Stazione SAFEDLINK
Partecipante alla sottorete SAFEDLINK con collegamento locale per il PC.

Stazione standalone
Stazione standalone con collegamento locale per il PC.

Terminale ripetitore di piano


Un indicatzore con elementi di comando per l'acquisizione e il reset di allarmi e guasti.

Test attivazione
Attivazione di rivelatori d'incendio nel test rivelatore o effetti nel test comando.

Trasmissione remota
Trasmissione remota.

Visibilità
Definisce quale parte di un impianto sia visibile e comandabile su una stazione.

Zona
Livello nell'albero logico. La zona dispone almeno di un rivelatore d'incendio. La decisione di dare l'allarme
avviene in base alla zona. La zona è assegnata a una sezione o a un'area.

275 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Indice /

Indice
tramite azionamento del pressostato.............. 192
A Attivazione dello spegnimento tramite il pressostato
Abilitazione.....................................................109 Procedura in caso di attivazione .................... 196
Abilitazione del livello di accesso ....................... 65 Processo di spegnimento............................... 193
Accensione Attivazione manuale dello spegnimento ............. 165
Sirena ............................................................ 218 Attivazione manuale dello spegnimento ......... 168
ALARM Procedura in caso di attivazione .................... 168
Procedura ........................................................44 Processo di spegnimento............................... 165
Albero comandi Attivazione manuale dello spegnimento con
Topologia, selezione ........................................ 76 conferma dell'attivazione ............................. 175
Albero fisico Procedura in caso di attivazione .................... 176
Topologia, selezione ........................................ 76 Processo di spegnimento............................... 175
Albero logico Attivazione meccanica ..................................... 192
Topologia, selezione ........................................ 76 Attivazione meccanica dello spegnimento .......... 192
ALLARME sabotaggio Processo di spegnimento............................... 193
Apertura della centrale ................................... 270 Attuatori ......................................................... 202
Apertura della centrale Attivazione..................................................... 202
ALLARME sabotaggio.................................... 270 Esclusione ..................................................... 202
Manutenzione ................................................ 270 Australia
Attivazione ...................................................... 51 Pannello di comando ....................................... 27
Attuatori ......................................................... 202 Autoconfigurazione
AVVERTENZA........................................... 51, 85 Linea ............................................................. 101
Comandi antincendio ..................................... 203 Stazione ........................................................ 100
Comandi di apparati esterni ........................... 206 AVC
Indicatore di allarme (AI) .................................. 85 Concetto di verifica allarme............................ 253
Modalità test comando ................................... 211 Esmpio di procedura di verifica ...................... 255
Monitoraggio .................................................. 207
Segnalazioni allarme ............................... 88, 205 B
BACnet
Zona ................................................................ 89
Panoramica ................................................... 250
Attivazione / Disattivazione
Comando evacuazione .................................... 94 C
Comando incendio ........................................... 92 Cambiare la lingua .......................................... 111
Gruppo comando incendio ............................... 93 Cambio del livello d'accesso sul pannello di
Attivazione / disattivazione del comando incendio 92 comando di spegnimento ............................ 214
Attivazione / esclusione Campo di immissione
Esclusione temporanea ................................... 57 Display con finestra e campo di immissione ..... 32
Rivelatore ........................................................ 54 Cerberus-Remote
Trasmissione remota fuoco .............................. 60 Abilitazione / ritiro dell'abilitazione .................. 104
Attivazione automatica dello spegnimento ..........154 Abilitazione permanente ................................ 104
Procedura in caso di attivazione .................... 158 Collegamento ................................................ 105
Processo di spegnimento ............................... 155 Comando....................................................... 108
Attivazione del comando di evacuazione ............. 94 funzionamento generale .................................. 37
Attivazione dello spegnimento Licence Key ................................................... 104
Automatico .................................................... 154 Modalità di funzionamento ............................... 42
Manuale ........................................................ 165 Visibilità ......................................................... 104
Manuale con conferma dell'attivazione ........... 175 Cicalino
Meccanica ..................................................... 192 Impostazione del livello sonoro ...................... 114

276 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Indice /

Test .................................................................84 Livello di accesso, livelli ................................. 125


Cicalino sul pannello di comando di spegnimento Disattivazione
Disattivazione ................................................217 AVVERTENZA................................................. 85
Comandi Cicalino sul pannello di comando di spegnimento
Livello di accesso..................................... 44, 129 ................................................................. 217
Comandi antincendio ...................................... 203 Modalità test comando ................................... 212
Attivazione .....................................................203 Segnalazioni allarme ....................................... 88
Esclusione .....................................................203 Disattivazione / Attivazione
Comandi di apparati esterni ............................. 206 Comando evacuazione .................................... 94
Attivazione .....................................................206 Comando incendio ........................................... 92
Esclusione .....................................................206 Gruppo comando incendio ............................... 93
Comando Disattivazione ritardo dell'allarme ....................... 44
Cambiare modalità di funzionamento ...............66 Display ............................................................ 30
Portelli ...........................................................248 Campo di immissione....................................... 32
Test .................................................................82 Rappresentazione del display nel documento .. 14
Comando portelli ............................................ 248 Regolare la luminosità ................................... 114
Flusso di informazioni ....................................250 Test ................................................................. 84
Stato..............................................................251 Varianti di rappresentazione ............................ 30
Comando tramite Desigo PX Visualizzazione estesa / commutare ................ 31
Portelli ...........................................................249 Visualizzazione normale .................................. 30
Commutatore a chiave ...................................... 25 Visualizzazione vigili del fuoco ......................... 31
Cambio del livello d'accesso ..........................214 Download Center
Ripristino del livello d'accesso ........................214 URL ................................................................. 11
Comunicazione
Desigo CC .....................................................249
E
Elementi
Desigo PX .....................................................248 Elenco degli elementi ..................................... 139
Concetto di verifica allarme Ricerca per indirizzo / categoria ....................... 78
AVC...............................................................253 Elementi di comando
Esmpio di procedura di verifica ......................255 Pannello di comando ..................................... 150
Configurazione Pannello di comando di spegnimento ............. 145
Nota sull'impianto rivelazione incendio ...........118 Elementi di visualizzazione
Set di parametri presente / assente, testo del Pannello di comando ..................................... 150
cliente .........................................................99
Pannello di comando di spegnimento ............. 145
Spegnimento .................................................141
Errore
Contatore allarme
Portelli ........................................................... 251
Visualizzare informazione ................................96
Esclusione ....................................................... 51
D Attuatori ......................................................... 202
Data AVVERTENZA................................................. 51
Impostazione .................................................115 Comandi antincendio ..................................... 203
Desigo CC Comandi di apparati esterni ........................... 206
Comunicazione ..............................................249 Monitoraggio .................................................. 207
Desigo PX Segnalazioni allarme ..................................... 204
Comando dei portelli ......................................249 Valutazione degli allarmi .................................. 63
Comunicazione ..............................................248 Valutazione di sabotaggio ................................ 64
Direttiva Esclusione / attivazione
Password.........................................................19 Esclusione temporanea ................................... 57
PIN ..................................................................19 Rivelatore ........................................................ 54
Diritti di accesso Trasmissione remota fuoco .............................. 60

277 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Indice /

Esclusione temporanea .................................... 57 Report ............................................................. 98


Interrogazione del periodo di esclusione .......... 59 Versione hardware .......................................... 98
Promemoria di scadenza .................................59 Versione software ............................................ 98
Sezione, durata ............................................... 57 Interrogazione del periodo di esclusione ............. 59
Sovrapilotaggio ................................................ 57
Esclusioni ......................................................201 L
LED
Eventi
Colori............................................................... 35
Categorie ....................................................... 263
LED di controllo sulla scheda di spegnimento 208
Identificazione................................................ 264
Test ................................................................. 84
Memoria eventi .............................................. 110
Licence Key
Selezionare ..................................................... 75
Cerberus-Remote .......................................... 104
F Linea
Finestra conferma comando .............................. 32 Autoconfigurazione ........................................ 101
Finestra di conferma comando........................... 32 Lingua originale ............................................ 9, 10
Flusso di informazioni Lingua sorgente ............................................ 9, 10
Comando portelli ........................................... 250 Livello di accesso
Funzione operativa Cambio con commutatore a chiave ................ 214
Scorrimento ..................................................... 40 Cambio con immissione del PIN .................... 215
Selezione e apertura/esecuzione ..................... 39 Cambio del livello d'accesso sul pannello di
comando di spegnimento .......................... 214
G Comandi .................................................. 44, 129
Guasti Livelli, diritti di accesso .................................. 125
Elenco, causa / eliminazione .......................... 269 Logout ............................................................. 65
Reset con commutatore a chiave ................... 214
I
Immissione caratteri Login .............................................................. 65
Numeri, lettere (testo cliente) ........................... 41 Log-in ............................................................. 65
Immissione di caratteri Logout ............................................................ 65
Tastiera ........................................................... 41
M
Immissione di comandi Manutenzione
Nascondere la conferma .................................. 74 Apertura della centrale ................................... 270
Nozioni basilari ................................................ 69 Manutenzione dell'impianto
Orientata alla funzione ..................................... 74 Promemoria per la manutenzione .................. 270
Orientata all'oggetto ......................................... 72 Memoria eventi ............................................... 110
Impostazione Cancellazione ................................................ 111
Ora e data ..................................................... 115 Interrogazione ............................................... 110
Indicatore di allarme (AI) Navigazione................................................... 110
Attivazione ....................................................... 85 Ordine di un elenco, filtraggio ........................ 264
Indicatori Menu principale
Test ................................................................. 84 Tasto menu ..................................................... 69
Indirizzo IP Messa in allarme globale ................................. 222
Stazione .......................................................... 97 Messa in allarme locale ................................... 222
Ingressi e uscite Messaggio
Attivazione di un'uscita per finalità di test ....... 213 Portelli ........................................................... 251
Controllo visivo sulla scheda di spegnimento 208, Modalità di funzionamento ........................119, 150
210
Cerberus-Remote ............................................ 42
Modalità test comando ................................... 211
Commutazione Presente / Assente .................. 66
Test ............................................................... 208
Operatività normale ............................... 119, 121
Interrogazione
Reset di cambio autom. ................................. 217

278 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety 2018-08-29
Indice /

Selezione.......................................................216 Cambiare modalità di funzionamento ............... 66


Modalità test comando .................................... 211 Procedura in caso di attivazione
attivare ..........................................................211 Attivazione automatica dello spegnimento...... 158
Disattivazione ................................................212 Attivazione dello spegnimento tramite il
Modulo pressostato ...............................................196
Report .............................................................98 Attivazione manuale dello spegnimento ......... 168
Versione hardware ...........................................98 Attivazione manuale dello spegnimento con
conferma dell'attivazione ........................... 176
Versione software ............................................98
Pulsante di arresto di emergenza ................... 188
Monitoraggio .................................................. 207
Processi di spegnimento ................................. 154
Attivazione .....................................................207
Processo di spegnimento
Esclusione .....................................................207
Attivazione automatica dello spegnimento...... 155
Monitoraggio sabotaggio
Attivazione dello spegnimento tramite il
Disattivazione ..................................................64 pressostato ...............................................193
Esclusione .......................................................64
Attivazione manuale dello spegnimento ......... 165
Attivazione manuale dello spegnimento con
O conferma dell'attivazione ........................... 175
Ora
Attivazione meccanica dello spegnimento ...... 193
Impostazione .................................................115
Pulsante di arresto di emergenza ................... 186
P Tasto di arresto.............................................. 185
Pannello di comando ................................. 22, 150 Termine ......................................................... 218
Tasto favorito ...................................................41 Promemoria di scadenza ................................... 59
Pannello di comando [AU] ................................. 27 Promemoria per la manutenzione
Pannello di comando di spegnimento Manutenzione dell'impianto ............................ 270
Elementi di comando .....................................145 Pulsante di arresto di emergenza ..................... 185
Elementi di visualizzazione ............................145 Procedura in caso di attivazione .................... 188
Pannello di comando di spegnimento primario144 Processo di spegnimento ............................... 186
Pannello di comando di spegnimento remoto .143
Pannello di comando di spegnimento secondario R
.................................................................144 Report
Pannello di comando di spegnimento primario ... 144 Interrogazione.................................................. 98
Pannello di comando di spegnimento remoto ..... 143 Modulo ............................................................ 98
Pannello di comando di spegnimento secondario 144 Stampare......................................................... 98
Password Stazione .......................................................... 98
Direttiva ...........................................................19 Reset
Piano di comando ........................................... 141 Reset dell'allarme (password) .......................... 44
PIN ................................................................. 65 Zona ................................................................ 89
Abilitazione del livello di accesso .....................65 Rimuovere ..................................................... 110
Cambio del livello d'accesso ..........................215 Rivelatore
definizione .....................................................215 Esclusione / attivazione ................................... 54
Direttiva ...........................................................19 Esclusione temporanea ................................... 57
Finestra di immissione .....................................65 Test ................................................................. 81
Gestire, creare, cancellare, modificare ...........112
Portelli
S
Scheda di spegnimento
Comando tramite Desigo PX ..........................249
Caratteristiche dei LED di controllo ................ 209
Portelli antincendio
Controllo visivo degli ingressi e delle uscite ... 208,
Stato..............................................................251 210
Portelli per l'eliminazione del fumo LED di controllo ............................................. 208
Stato..............................................................251 Modalità test comando ................................... 211
Presente / Assente Schema di illuminazione dei LED di controllo . 210

279 | 282
Building Technologies A6V10211076_k_it_IT
Fire Safety