Sei sulla pagina 1di 1

IL MOLISE

Il Molise, una terra ricca di colori, di profumi, l’incanto di una natura


incontaminata e selvaggia fra archeologia, verde dei boschi, azzurro del
mare. Le grandi oasi naturali di Guardiaregia e Campochiaro con la loro
lussureggiante vegetazione.
Sepino, l'antica Saepinum romana, con gli affascinanti resti della basilica
del Teatro circondato da case d’epoca medievale a contrasto col verde
intenso dei boschi e dei prati.
Le colline, ora dolci, ora aspre, si succedono creando scenografie quasi da
sogno. È il paesaggio delle antiche tradizioni, della transumanza, la
migrazione del bestiame quando cambiano le stagioni, una tradizione
immutata nei secoli, come il misterioso e seducente fascino degli
zampognari.
Paesini incantati come Capracotta, a cavallo della sella montuosa
dell’Appennino centro meridionale.
Castelpetroso, incantevole borgo medievale. Luoghi di culto come il
Santuario dell’Addolorata, consacrato alla Beata Vergine Maria, patrona
della regione.
Città moderne come Termoli, esprimono a pieno questa terra dai forti
contrasti. Termoli che fu capoluogo della provincia longobarda fino
all’arrivo dei normanni, con il suo emblema: Il Castello di Federico
Secondo. A ridosso del maniero, il borgo di origini antichissime ha
conservato intatto il sapore medievale. Tra le stradine, la preziosa
Cattedrale di Santa Maria della Purificazione, di architettura romanica.
Campobasso, che del Molise è capoluogo, si adagia dolcemente su un colle
a 800 metri sul livello del mare. La città vecchia conserva l’impronta
medievale, ne è un esempio pregevole la Cattedrale di Santa Maria
Maggiore, eretta nel ‘504 per volere del feudatario Andrea Capoa.
Isernia, città antichissima che affonda le sue origini in epoca preromanica.
La Cattedrale di San Paolo Apostolo, edificata sulle rovine di un tempio
romano.
La Fontana Fraterna, eretta con le pietre di un mausoleo patrizio del
quattordicesimo secolo, conserva immutato il suo fascino.
La storia e la tradizione del Molise sono intimamente legate a quella della
Chiesa e del Papato, per l’antica arte della fusione delle campane. Fin
dall’anno mille, le campane prodotte ad Agnone suonano per i cristiani di
tutto il mondo.
Il Molise, questa terra ricca di natura, non offre solo arte e tradizione, ma
anche piatti rinomati e specialità, come ad esempio: la celebre pasta
molisana o la polenta, che viene servita con condimenti sempre vari, di cui
il più ricercato è il tartufo, altro prodotto di cui è ricca questa terra, una
regione dove natura e tradizioni regalano emozioni uniche a chi si
avventura tra i suoi sentieri.

Potrebbero piacerti anche