Sei sulla pagina 1di 2

ELEMENTI DELLA FISICA

Che cos’è la fisica? La fisica (dal greco phýsis = natura) è la scienza che studia i fenomeni naturali (a
esclusione di quelli che comportano trasformazioni chimiche della materia e i processi biologici), al fine di
descriverli misurandone le proprietà (o grandezze) e stabilendo tra queste relazioni matematiche (leggi).
Per raggiungere questo scopo, la fisica si avvale di un metodo di indagine detto metodo sperimentale, cioè
basato sull'esperimento riproducibile (comune ad altre scienze come la chimica e la biologia, dette appunto
sperimentali). Il metodo sperimentale, delineato da Galileo Galilei (1564-1642), consente di interpretare le
cause dei fenomeni attraverso ipotesi che, se confermate nella loro validità dai risultati degli esperimenti,
sono riconosciute come teorie. Gli sviluppi della fisica da Galileo fino alla fine dell'800 hanno permesso di
edificare i fondamenti della cosiddetta fisica classica: le leggi e i principi che descrivono il moto dei corpi e le
cause (forze) che lo determinano, definiti dalla meccanica (in particolare, per opera di I. Newton, 1642-
1727), l'inquadramento dei fenomeni elettromagnetici attraverso la teoria dell'elettromagnetismo,
elaborata da J.C. Maxwell (1831-1879), le leggi relative ai fenomeni legati al calore e le leggi dell'ottica. Il
metodo scientifico Tutto ciò che viene studiato dalla fisica passa attraverso il metodo scientifico,detto
anche sperimentale. Che cos’è il metodo scientifico? Si tratta di un metodo in grado di fornire allo
scienziato risposte concrete, oggettive e misurabili ad un quesito. La struttura del metodo sperimentale
segue un iter di questo tipo: o Osservazione diretta di un fenomeno, raccolta di informazioni e dati utili,
ricerca delle cause dello stesso; o Formulazione di un’ipotesi, ossia una possibile risposta alle domande che
lo scienziato si è posto; o Effettuare degli esperimenti per verificare se l’ipotesi formulata è corretta o
meno; o Trarre delle conclusioni dagli esperimenti condotti. In altre parole, se l’ipotesi è corretta, lo
scienziato può formulare una legge che sia in grado di spiegare il fenomeno esaminato. In caso contrario,
invece, lo scienziato deve formulare una nuova ipotesi. Elementi di fisica Gli elementi cardine della fisica
possono essere identificati con i concetti di grandezza fisica e misura. Che cos’è una grandezza fisica? Le
grandezze fisiche rappresentano ciò che è misurabile secondo criteri concordati (è stabilito per ciascuna
grandezza un metodo di misura e un’unità di misura). Le misure sono il risultato degli esperimenti.
Solitamente, le leggi fisiche sono espresse come relazioni matematiche fra grandezze, verificate attraverso
misure. I fisici studiano quindi in generale il comportamento e le interazioni della materia attraverso lo
spazio e il tempo. Document shared on www.docsity.com Downloaded by: AAlimo
(aurora.alimonti.2@gmail.com) La fisica studia: o Studia i fenomeni naturali, che possono essere la luce o
l’energia contenuta nella materia; o Parla di grandezze, vale a dire le quantità che possono essere misurate
con degli strumenti; o Cerca di formulare delle leggi, cioè delle relazioni tra queste grandezze (per esempio
tra la massa e l’energia) espresse mediante formule matematiche; o Si serve del metodo sperimentale per
verificare o smentire le ipotesi. Facendo una prima classificazione a livello storico, possiamo scindere: o
Fisica classica che comprende la meccanica classica, la termodinamica e l’elettromagnetismo fino alla fine
del XIX secolo; o Fisica moderna dall’inizio del XX secolo a partire dalla teoria della relatività, la meccanica
quantistica e tutte le altre teorie fisiche della seconda metà del Novecento. Con la scoperta della fisica
quantistica, la fisica ha poi visto nascere ulteriori ramificazioni come la fisica atomica, la fisica dello stato
solido, l’astrofisica, la fisica delle particelle. Che cos’è la fisica quantistica Dedichiamo un paragrafo
particolare per rispondere ad una delle domande più frequenti tra gli studenti che si avvicinano alla fisica:
che cos’è la fisica quantistica? La fisica quantistica o teoria dei quanti descrive il comportamento della
materia, della radiazione e le reciproche interazioni, con particolare riguardo ai fenomeni caratteristici della
scala di lunghezza o di energia atomica e subatomica. Si tratta di una branca della fisica piuttosto
complessa, ma molto importante perché ha contribuito alla nascita della fisica moderna. Rami della fisica:
un elenco Vediamo ora che cos’è la fisica e come si declina in tutte le sue principali ramificazioni,
riassumibili in questo specchietto: o Fisica matematica: si tratta della disciplina scientifica che si occupa
delle applicazioni della matematica ai problemi della fisica; o Fisica atomica: è il ramo della fisica che studia
l’atomo nella sua interezza, comprendendo nucleo ed elettroni; o Fisica della materia condensata o fisica
della materia: studia le proprietà dei solidi, sia elettroniche, che meccaniche, ottiche e magnetiche; o Fisica
nucleare e sub-nucleare: si concentra sullo studio del nucleo atomico nei suoi costituenti protoni e neutroni
e le loro interazioni; o Fisica delle particelle elementari: è legata all’indagine sui costituenti fondamentali e
le interazioni fondamentali della materia; o Astrofisica: branca della fisica che studia gli oggetti di cui è
composto l’universo, come le stelle, i pianeti, le galassie e i buchi neri; o Fisica cibernetica: legata alla
meccatronica e all’intelligenza artificiale; o Fisica medica: riguarda le applicazioni della fisica alla medicina e
alla radioprotezione; o Geofisica: studia i fenomeni fisici della Terra. Si divide ulteriormente in diverse
branche, come la sismologia e il geomagnetismo.

Potrebbero piacerti anche