Sei sulla pagina 1di 2

LE TRE TAPPE DELLA

PROGRESSIONE PERSONALE DI REPARTO


VERSO LA PROMESSA:

Da questo momento inizia il sentiero dello scout e della guida che


porterà a scoprire concretamente tutte le realtà che propone lo
scautismo, partendo dalla vita all’aria aperta, notti sotto le stelle,
grandi imprese: sono solo alcuni degli aspetti che si avrà l’occasione di
SCOPRIRE! Il cammino in reparto inizia con la PROMESSA. Con questa
scelta si chiede di entrare a far parte del reparto e, per esteso dalla
grande famiglia degli scout. Ci si impegna, nei limiti delle proprie
possibilità e con l’aiuto di Dio, ad osservare la legge.

DOPO LA PROMESSA:

I° TAPPA LA TENDA

c
È il primo elemento significativo della vita di squadriglia che incontrerai subito all’inizio del Sentiero e che
senza dubbio è caratteristico dell’avventura dello scouting. Dopo la promessa si apre ufficialmente il
cammino per conquistare la tappa della scoperta. Gli incarichi di squadriglia e i posti d’azione nelle imprese
sono degli strumenti per imparare cose nuove, farti vivere attivamente nella tua squadriglia e in reparto.
Prova a capire quali sono le tue capacità, quali sono le tue capacità, quali sono le tue capacità, quali sono i
tuoi limiti e i tuoi difetti. Mettiti a servizio degli altri conquistando delle specialità che rispecchiano le due
doti migliori. Di specialità ne puoi prendere quante ne vuoi e in campi diversi. Proprio per questo motivo,
per conquistare la prima tappa, ci sono da apprendere tutte le capacità per vivere all’ aperto attrezzati e
abili nel sapersi muovere nella natura, per vivere l’avventura imparando un po' di tutto per rendere
concreta la legge scout che hai promesso di osservare. Tutto questo è la “tua scoperta” e tutto questo lo
devi capire attraverso le tracce che gli altri ti lasciano lungo il sentiero. Non è a caso nel distintivo della 1°
tappa c’è disegnata proprio una tenda come simbolo della vita di squadriglia e dell’avventura all’aria
aperta.

II° TAPPA: COMPETENZA

LA BUSSOLA

È uno strumento importantissimo nelle mani di una persona competente, che inizia ad essere autonoma,
ad “orientarsi“ nelle scelte personali. In questo tempo avrai la possibilità di ampliare le tue conoscenze e di
renderti utile attivamente all’interno della tua squadriglia e del reparto. È durante questo percorso che
imparerà a diventare più autonomo e ti specializzerai in alcune tecniche che ti sono più familiari e che ti
attirano di più. Andare verso la seconda tappa vuol dire diventare scouts e guide che sanno rispondere al
loro ruolo in squadriglia e in reparto, che sanno rispondere quando si affida loro un incarico, una missione,
un impegno. Stanno in reparto come “risposta” al fatto che si sentono chiamati ad essere ragazzi in gamba!

Essere autonomi e competenti vuol dire proprio avere in mano tutti gli “attrezzi” per far funzionare il
motore del reparto. Chi si avvicina alla tappa della competenza ha imparato quella capacità un po' magica
di risolvere ogni situazione. E guarda caso, il distintivo della seconda tappa ha disegnato una bussola; la
bussola se sai usarla Ti rende autonomo. Autonomi si diventa un po' alla volta, a casa facendo da soli
quanto più cose possibili; a scuola imparando un buon metodo di studio; con gli amici riuscendo a pensare
con le proprie idee senza farsi influenzare dagli altri, in Reparto diventando un protagonista. In questa
tappa ti è richiesta una vera competenza sugli argomenti che ti interessano. I brevetti sono un
perfezionamento della tua specializzazione; per conseguirli devi domandare a te stesso tra tutte le tecniche
che hai appreso quale sia quella che ti piace, cioè quella che risponde maggiormente ai tuoi interessi, alle
tue capacità, potrai chiedere aiuto anche a degli utenti esperti, cioè persone, anche fuori del reparto, ma
che siano veramente preparate nel ramo che hai tu hai scelto e concordato con il tuo Capo Reparto.
Stabilito questo, dovrai conseguire almeno quattro delle specialità necessarie per poter richiedere un
brevetto. Questo tuo perfezionamento sarà molto utile a ognuno perché, approfondire bene un argomento
ti arricchirà. Ti renderà più sicuro e sarai un valido aiuto per i ragazzi della prima tappa che stanno
lavorando su specialità del tuo settore e ad ogni altro che ricorrerà alla tua competenza.

III° TAPPA: RESPONSABILITA’

È lo spazio/tempo per la SCOPERTA (come ri-scoperta) della propria fedeltà alla legge e alla appartenenza al
Reparto: del mettere la propria COMPETENZA al servizio della comunità di appartenenza; della
RESPONSABILITA’ oltre che verso le cose anche verso i processi ì, le relazioni, le persone.

Potrebbero piacerti anche