Sei sulla pagina 1di 39

I

- . ~J:lIAi !A ~;<QjJ].lO
' f16.00 .

~
I , .

-
{Q
~

REPUBBLICA ITALIANA
-
.:~~.
"
29 dr •
t~~
,.
::
~ ,.
o 1 13 204 242
j 'jf. "(17 '(

-
1111111111111111111111111\1\ \\11 \\\111\
J
MINISTERO DELLA DIFESA

AGENZIA INDUSTRIE DIFESA

DIREZIONE GENERALE

ATTO NEGOZIALE NI'. -11? /2016


Atto negoziale a seguito di procedura negoziata senza pl'evia pubblicazione di

nn bando di gara , per la fo .... itul·a di proiettili calibro 9mm Parabellum ileI' le I /
esigenze dell ' Arma dci Carabinieri.
p.p. F CCHt.~N~~~1 S,p.A
A Il Idell

L'anno duemilasedici addì 29 dci mese di aprile, presso la Agenzi a Indu stric Difesa
'-j/}SI.lano F'Io"r)JU
ff ( ' V,
- via XX Settembre, 123 - 00 187 - Roma, viene stipulato il presente Atto negoziale #
(
tra Il
l' Agenzia Indust rie Difcsa, con scdc in Roma Via XX Settembre nOI23/A, codicc

fi scale nr. 972 541 70588 e partita iva nr. 072 81 77 1001 , che per brevità sarà in ap-

presso semplicemente anche chiamata " AID" o Stazione Appaltante, ra]![>resentata

B
c: i"3
dal Responsabile del Procedimento, Brig. Gen. (aus) Armando Scaramuzzi nato a
"'~=

~lo: ~
Bari il 6 febbraio 1953, codice fiscale SCRRND53B06A662P, giusta delega nr.
- i)
CL
(jj
32 7/2016 del 28 aprile 2016 a firma del Direttore Geuerale di AID, Ing. Giancarlo ""
Anselmiuo n;:
c:
a. <.<>
'"
_

'" .!!P
QJ

c -"" .lei

-
la ditta Fiocchi Munizioni S.p.A., con secle legale in Via Santa Barbara, 4 - 23900

Lecco, che nel corso del presente Atto sarà sem[>licemcnte anche chiamata Ditta o

Società o contracnte o esecutore, cod. fiscale e partita LV.a . n. 0081 022013 7, come

risu lta dal certificato della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

di Lecco - nr. CEW /391120 16/CLCOO 17 datato 23 marzo 2016 rappresentata dal

,
Sig. Stefano Fiocchi nato a Lecco il 24 aprile 1963 codice fiscale

FCCSFN63D24E507E, in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione.

PREMESSE

VISTO l' art. 48 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 "Codice dell 'ordinamento milita-

re", che definisce status g iuridico e scopo dell' AID guale Agenzia con personalità

gilll'idica di diritto pubblico posta sotto la vigilanza del Ministero della Difesa;

VISTO l'art. 545 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 "Codice dell ' ordinamento mili-

tare", che autori zza il Ministro della Difesa a stipulare convenzioni e contratti per p.p. FIO~I J1UNI~1 S.p,~
~;;::,ae
la permuta di materiali e prestazioni con soggctti pubblici e privati anche in deroga ") (S anoi
r..~r/
alle norme di contabilità generale dello Stato e nel rispetto della legge 9 luglio #7 I
/I
1990, n. 185;

°
VISTI gli artt. 13 1 e segucnti dci D.Lgs. 15 marzo 20 l n. 90, recanti previsioni in

tema di organizzazione e funzionamento dell' AID, nonché i successivi artt. da 569

a 574 disciplinanti condizioni e modalità per la stipula di convenzioni e contratti tra


~ I::l
il Ministero della Difesa e sog.getti pubblici e privati per la permuta di materiali e ~ =
:2'
<L
"6 ex:

prestazioni'
'"'-'o
~ ~"--.
~
Q;
"CI
VISTA la direttiva applicativa del Capo di Stato Maggiore della Difesa SMD-L- ~ 3?
1ii~

~~,
02 7 ed. 2013, avente ad oggetto "Condizioni e /IIodalità vel' la stivula e

l'esecuziol/e di cOl/vel/ziol/i e cOl/tl'atti tl'a il Mil/istel'o della Difesa COli so!!,!!,etti

pubblici e privati pel' la per/lluta di /IIateriali e prestaziol/i" nella quale sono indi-

cati le prestazioni ed i materiali oggetto di possibile permuta nonché le disposizioni

applicative per l' esecuzione della pe,.,lluta;

VISTA la Convenzione triennale tra il Ministro della Difesa e il Direttore Generale

dell'AlO sottoscritta in data 18 Dicembre 2014;

VISTA la direttiva n. 143/4100 in data 9 dicembre 2009 dello Stato Maggiore della

2
Difesa avente ad oggetto "AlD. Alfività di ricollversiolle ad liSO civile di II/ateriali e

II/ezzi disII/essi dalla Difesa", con cui si dispone che nel processo di dismissione dal

ciclo logistico dei materiali della Difesa SI dovranno porre prioritariamente

all'attenzione e valutazione dell'AIO i materiali e mezzi già dichiarati fuori servi-

zio o fuori uso stimando il ricorso all'istituto della pennuta di beni e servizi in pre-

senza di controprestazioni di interesse; /


VISTO: il Contralto di l'crmuta (ai sensi dell'art. 545 del D.Lgs. 15 marzo 20 I O,
P,P,t4_CHI U~'f.!NI S.p. f .
- p 8Ilidll

nr. 66) in data 26 gennaio 2016 stipulato tra il Comando Generalc dell ' Arma dei '1/' a: F.f;~
Carabinicri e l'Agenzia Industrie Difesa relativa alla cessione, a favore di AIO, di l' { /

llI'. 37.023 anni dismesse ed alienate dall' Anna dei Carabinieri;

ATTESA: l' esigenza del Comando Gencrale dell'Arma dei Carabinieri, di approv-

vigionarsi di n. 7.43 7.5 70 (settemi lioniquattrocentotrentasettemilacinquecentoset-

tanta) munizioni calibro 9 mm. Parabellum;

TENUTO CONTO: che per soddisfare tale esigenza si rende necessario provvede-

re all'affidamento del relativo appalto di fornitura esclusivamente alla Ditta Fiocchi

Munizioni S.p.A. attraverso l'adesione alla Convenzione stipula tra il Ministero o


1::J:::'I
QJ
E =
::;;;
della Difesa e la Soc. Fiocchi Munizioni S.p.A. datata 16 dicembre 2010; '6 ~
~ (.n
co..
TENUTO CONTO: che trattandosi di materiale militare, cioè specificatamente ,~
"'CI

progettato e destinato ad essere iml'iegato come munizione, la l'rocedura di acgui- ~ -~


sto è regolamentata dal D.Lgs. 15 novembre 20 Il, n. 208 ed è quindi esclusa da ~~ &5
=
codice degli appalti;

TENUTO CONTO: che ai sensi del comma 4. dell'art. 16 del D.Lgs. 208/2011 si

fa ricorso alla citata Convenzione allo scopo di garantire l'unicità del produttore e

dei requisiti tecnici, procedendo di conseguenza alla procedura negoziata con la

predetta Ditta, come previsto dal comma 5 dello stesso articolo;

3
VISTA: la reazione preliminare e determina a contrarre datata 20 gennaio 2016 a

firma del Direttore Generale dell' Agenzia Industrie Difesa;

VISTA: l'attività negoziale agli atti della Direzione Generale di AIO;

VISTA: l'offerta tecnico-economica e la documentazione a corredo della stessa

presentata dalla predetta Ditta;

VISTO: il verbale di valutazione tecnico-economico di congruità datato 7 marzo


p.p. Flocal~IIMNIZIONIAl.p.A.
________~2~0~1~
6 ;~------------------------------------------------~~--7·7 ~;;e d8m.~'7---'--
VISTA: la lettera raccomandata A,R, datata 7 marzo 2016 con la quale l'Agen zia
'jf.,., no ~j)L

Industrie Difesa comunica alla Ditta l'esito della valutazione tecnico-economica di


I -; /
congruità e ne richiede l'accettazione;

VISTA: la lettera della Ditta Fiocchi S,pA pro!. dMS/pb n, 75/2016 con la quale

accella l'csito della valutazione tecnico-economica di congruità operata in seno ad

AIO;

VISTA: la lettera raccomandata A,R, datata 16 marzo 2016 con la quale l'Agenzia

Industrie Difesa convoca la Ditta alla stipula pel presente Atto negoziale;

PREMESSO ALTRESI' CHE:


_~51::- -
J:::J

=u..n..izooi0:0',,1i,--"S""p",",-A..,--,s",i_e,,'--,i..m~1pJ:.:e=g'll..a..ta,-"a..d_e",s:.:e=glu",i,:.:'e___1a'--Cf0cc'c'n"i"t
________-t_-__..la___D"i"'tt..a-'-.F"'io,-,c",c..h,-i-,M c '"Ir..a_'ccli'-t-------l ~;-ì _:l~
l------
~ -8 {r.' )
- <=
7.437,570 (settem iliOlliquattrocelltotrentasettemilacinquecentosettanta) mun i- 4!l E~

zioni calibro 9 mm Parabellum, oggetto del presente Alto, per l'importo totale

dici/51) + LVA (22 %) ;

la Ditta Fiocchi Munizioni S.p,A. si è resa disponibile, a parità di termini e con-

_________i -__':oli"z'..io"',..
li'-,..a..d--,e",scce,guire la fornitura in due distinti lotti, ciascuno per un numero di

munizioni pari alla metà della fornitura, di cui il primo immediatamente efficace

ed il secondo opzionale per AIO'

4
• della vigente normativa in materia di appalti pubblici: D.Lgs. 163/206 c rcla-

tivo regolamento attuativo DPR 207/20 I O, D.Lgs 208/20 Il e relativo rego- >555t

_ _ _ _--j_ _ ---"l=a '_'n"'e"'lt"'o-'aooth~l=a'_'ti~vo~D~P~R~4~9~/2~0~1~3L',_,n",0I",lc~h~é-,D=.L=gss~6~6~/2~0~1~0~,~la=(=ld~o~v~e-,c=ia=s~c,-,ln~lO~d~i- l ' '' ~ I <i' <: i· L

essi applicabile;

• del Capitolato Generale d'Oneri per contratti stipulati

dall'Amministrazione della Difesa, approvato con decreto ministerialc nO

236 del 15.11.2012, registrato alla Corte dei Conti il 18.12.201 2 e pubblicato

sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 7.1.2013 - Serie Gene-

rale n. 5 che fa patte integrante del presente Atto senza che, peraltro, sia ad
/
esso allegato, ai sensi dell'art. 99 del Rcgolamento di Contabilità Generale

dello Stato e che la Socictà dichiara di accettare per averne preso piena co-

1l0SCCllZa;

• delle clausole del presente Atto e relativi allegati;

- - -- I -
le imposte di bollo, di registro (gualora dovute), spese di stampa, nonché quelle

relative alla pubblicità, inerenti al presente Atto sono a carico della Società'

in caso di mancata approvazione da parte della competente autorità che si con-

figura nel Direttore Generale dell' Agenzia Industrie Difesa, la Società avrà di-
~
c
oc.. '"co<c
.",

ritto al rimborso, senza interessi, delle sole spese contrattuali evcntualmente già ~

""
sostenute;
-"" .1<i

tutti i termini previsti nel presente Atto si intendono espressi in giorni solari

laddove non diversamente specificato;

nei tempi contrattuali non sono compresi i giorni di chiusura per ferie dello sta-

bilimento della Società purché cOlllunicati con anticipo di almeno 20 (venti)

giorni al Responsabile del Procedimento.

5
- il presente Atto, mentre vincola fin d 'ora la Società obbligherà l'Agenzia Indu-

strie Difesa soltanto dopo che sarà definitivamente approvato e reso esecutivo

nei modi di legge,

PER QUANTO SOPRA PREMESSO E CONSIDERATO

SI STIPULA IL SEGUENTE ATTO NEGOZIALE

Le premesse di cui sopra costituiscono parte integrante del presente Atto.

ARTICOLO I - OGGETTO E VALORE DELL' ATTO NEGOZIALE p.p. FlDriHl MU'NIZIONI..,s.p.A.

La Ditta Fiocchi Munizioni S.p .A. si obb liga ad eseguire a favore del Comando Ge- '-., fJ,~;iden:t
I.no Floe I) /
,l'l
' 1..--./
nera le dell ' Arma de i Carabinieri , per conto dell ' Agenzia Industrie Difesa la fornitu - I
ra di Un massimo di 7.437.570 (settemilioniquattrocentotrentasettemilacinquecento-

settanta) munizioni calibro 9 111m Parabcllulll.

Il valore mass imo complessivo del presente atto è determinato in € 1.13 5.21251

(unm i Iionccentotrentacinquemi laduecentododici/ 51) + i. v .a ..

Ai fini delle sole eventuali variazioni in aumento o diminuzione della fornitura il

prezzo unitario di ciascuna munizione è stabilito ed arrotondato in € 0, 15263 2 (zero-

virgola-uno-cinque-due-sei-tre-due) + i.v.a .. -.- """


o
c:
w =
E ~
I::::J

I predetti importi (unitario c complessivo) sono fissi per tutta la durata ~ ~:---...

1~
~

"-
Qj
dell 'esecuzione contrattuale e non soggetti a revisione prezzo. Essi sono comprensi- "C

vi degli oneri che la Società dovrà sostenere per gli adempimenti relativi alla
:g
c:
i~
"Clausola standard di codificazione Nato e codice a barre" di cui ali 'arI. 19 del
l:t
'"
QJ
CII:
~
.~

presente atto.

ARTICOLO 2 - ARTICOLAZIONE DEI LOTTI DI FORNITURA

-
lO LOTTO: H primo lotto consiste in 3.718.785 munizioni destinati al Comando

Legione Carabinieri "Lombardia" oltre la campionatura di pre-produzione pari a

15.000 cartucce. Il prezzo relativo al l O Lotto è pari ad € 567.606,26 (cinquecento-

6
sessantasettemilaseicentosei/26) + i.v.a.

2° LOTTO (OPZIONALE): Il secondo lotto consiste in 3.718.785 munizioni de-

stinati al Comando Legione Carabinieri "Puglia". Il prezzo relativo al 2° Lotto è pari

ad € 567.606,26 (cinquecentosessantasettemilaseicentoseiI26) + i.v.a.

ARTICOLO 3 - MODALITA' DI ESERCIZIO DELL'OPZIONE RELATIVA AL 2° / I


LOTTO
Il / ~,ej.no Ffoeeh/-) ,-
L ' AIO potrà, nel corso della validità del presente atto, e comunque fino a dodici . </"vr - I-- L--J
mesi successivi alla fornitura del ]O Lotto, esercitarc l'opzione di aCg"'
U"'is'-'
to,--,o
d"'elc-2=-0_ t'IP_ _ _
' _ _ '__ _ __

Lotto alle condizioni di prezzo di cui al precedente articolo 2 e comunque con le

a.~ _ _ _ _ _ _ _ _ _ __ __ _+
stesse modalità di approntamento e conscg..:.:n=- _________ _
I termini di approntamento decorrono dal quinto giorno successivo alla data ri sul-

tante dalla lettera l'accomandata A.R. (o via p.e.c.) con la quale l' Ag,,,c"'
nz"'i"a-'
' l"'
nd"'I"ls'"'t""
ri,,
e-t_ _ __ _ _ _ _ __

Difesa avrà disposto l'esercizio del 2° Lotto.

Qualora la Ditta riceva la predetta lettera in data successiva al quinto giorno, i

termini decorrono dall ' effettiva data di ricezione.


------+~~~~~~~~~~~~~-----------------4--------------

Resta inteso che qualora AIO ritenga di non esercitare la predetta opzione il

presente contratto s'intenderà concluso con l'acquisizione del solo l ° Lotto, e

pertanto, la Società non potrà avanzare alcuna ulteriore pretesa.

ARTICOLO 4 - RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E DIREZIONE

DELL'ESECUZIONE

- - -- I.J!Ì RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (R.P.)

Il Responsabile del Procedimento (R.P .) è il Brig. Gen. (aus) Armando Scaramuzzi

all'uopo nominato dalla Direzione Generale dell' Agenzia Industrie Difesa quale

Stazione Appaltante.

h) DIREZIONE DELL'ESECUZIONE iDdE)

Potrebbero piacerti anche