Sei sulla pagina 1di 1

Biografia

Segovia studiò da autodidatta, assimilando al meglio la lezione del celebre


conterraneo Francisco Tárrega. La sua prima apparizione in pubblico avvenne nel
1910 a Granada, all'età di diciassette anni; pochi anni dopo tenne il suo primo
concerto professionistico a Madrid, suonando una trascrizione per chitarra di
Francisco Tárrega ed alcune altre, che aveva sviluppato per proprio conto, di
Johann Sebastian Bach, ed ottenendo grande successo. Negli anni successivi la sua
fama si consolidò in tutta la Spagna portando la chitarra nelle sale da concerto
dei più importanti teatri del paese, da cui fino ad allora era rimasta perlopiù
esclusa. Nel 1920 organizzò la sua prima tournée internazionale. Uno storico
concerto a Parigi nel 1924 sancì il riconoscimento della sua fama a livello
mondiale, come testimonia il clamoroso trionfo delle esibizioni che seguirono in
tutta Europa e negli Stati Uniti. Nel 1928 esegue il primo concerto nella Town Hall
di New York.

Nel 1936, da poco trasferitosi a Barcellona, fu indotto a fuggire a Montevideo


dallo scoppio della guerra civile spagnola, per far ritorno in patria solo dieci
anni dopo. Nella capitale uruguayana diede la prima assoluta di alcune opere
fondamentali, come il "Concerto in Re op. 99" di Castelnuovo-Tedesco e il
"Concierto del Sur" di Manuel Ponce. Dopo la seconda guerra mondiale la sua
attività concertistica riprese con rinnovato successo, mentre il repertorio della
chitarra classica viveva un "rinascimento" dovuto al florido lavoro di numerosi
compositori, alcuni dei quali indotti a prestare attenzione a questo strumento
proprio in virtù del forte influsso recato da Segovia negli ambienti concertistici
di tutto il mondo. Condusse parallelamente anche la sua carriera di didatta,
iniziata nel 1950 con la prestigiosa assegnazione di un corso presso l'Accademia
Chigiana di Siena.

L'attività concertistica di Andrés Segovia proseguì ininterrotta per tutta la sua


vita e fino a tarda età, sostenuta, anche negli anni del declino tecnico,
dall'incomparabile fama e carisma che sempre l'accompagnarono.

Nel 1974 riceve il Premio musicale Léonie Sonning. Nel 1980 al Teatro La Fenice di
Venezia tiene un concerto durante il quale riceve il premio Una vita nella musica
con l'alto patronato del Presidente della Repubblica. Nel 1985 riceve il Premio
Ernst von Siemens. Nel 1986 vince il Grammy Award alla carriera.

Nel 1987, all'età di 93 anni, tenne la sua ultima esibizione, a Miami. Morì il 3
giugno dello stesso anno, presso la casa di Madrid, per un'insufficienza cardiaca.

Potrebbero piacerti anche