Sei sulla pagina 1di 4

promo_legno - Mi può fornire alcune indicazioni sul calcolo degli e... http://www.promolegno.com/risponde/domanda/data/new-la-mia...

in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Mecc. e Strutturale, Università di Trento


Mi può fornire alcune indicazioni sul calcolo degli edifici realizzati con
compensato di tavole?

ivan marenda, VI (Ingegnere): La mia domanda riguarda il calcolo strutturale, sismico in 10.07.2009 | Nr.: 1155
particolare, di edifici con pareti portanti in X-Lam. Intendo eseguire una modellazione agli
elementi finiti impiegando elementi shell per le pareti in legno avendo cura di incernierare Categoria: Progetto e verifica in zona sismica,
le pareti su tutti i bordi. Si tratta di un approccio ragionevole? Generalità statica e calcolo
Per quanto riguarda le verifiche è ragionevole identificare degli elementi "trave" sopra e Parole chiavi: calcolo, sismica, casa di legno
sotto le aperture e degli elementi "colonna" per le parti rimanenti dei pannelli e condurre
le verifiche secondo EN1995 rispettivamente 9.1.3 + annex B e 9.1.4 + annex C?

anonimo: Buongiorno, volevo fare una domanda relativa alle caratteristiche di una parete
di taglio realizzata con pannelli a tavole incrociate (legno di abete rosso) sulla quale si
scaricano le forze orizzontali dell'analisi sismica. Il mio dubbio era sul calcolo della
rigidezza della parete nella direzione in cui agiscono le forze. Avendo un pannello a 5
strati ed utilizzando la formula per il calcolo della rigidezza di una parete a sezione
rettangolare, devo andare a modificare i valori dei moduli elastici (E) e del modulo di
taglio (G), giusto ? Ma andranno anche a modificarsi conseguentemente anche il
momento di inerzia J e l'area A della sezione?

Riccardo Rossini, RE (Ingegnere): Quali sono i principi di calcolo delle strutture in


pannelli Xlam (schemi statici sotto carichi orizzontali e verticali e verifiche con particolare
riferimento al rolling shear)? Esiste bibliografia in merito o almeno qualche pubblicazione
scientifica universitaria? L'EC5 sarà aggiornato con tale sistema costruttivo?

americo attili, AP (non assegnato: studente ingegneria): Vorrei sapere come


dimensionare le pareti portanti realizzate con il sistema costruttivo X-LAM. Grazie per
l'attenzione

anonimo: Sono uno studente di architettura presso il Politecnico di Milano. Per la mia tesi
di laurea sto progettando edifici residenziali a schiera interamente in legno. Volevo
sapere se potevate indicarmi qualche testo o pubblicazione che mi spieghi piu nel
dettaglio il metodo X-Lam.

anonimo: Nella nuova normativa non se ne parla molto, ma i pannelli portanti in legno,
come si verificano?

Risposta

Si è già risposto in termini generali a domande simili (si vedano le news allegate).
Entrare nel merito attraverso una disamina molto lunga e approfondita del problema del
calcolo dei sistemi a compensato di tavole non è compatibile con la natura di questo
servizio: si riportano alcune indicazioni e si ricorda che spesso nelle brochure tecniche
dei diversi produttori si forniscono diverse tabelle di pre-dimensionamento, certificati
relativi alle caratteristiche del loro specifico prodotto ed esempi parziali di calcolo.

Sul sito è disponibile inoltre del materiale di carattere generale relativo alla
documentazione dei corsi promo_legno, in cui si tratta anche di tale argomento (si veda
in particolare la lezione dell’ing. Andrea Bernasconi relativa alla costruzione di edifici in
legno)

http://www.promolegno.com/corsi/docu-corso-da-scaricare.htm?no_cache=1

(il materiale aggiornato relativo ai corsi è invece riservato a chi partecipa ai corsi
promo_legno).

Sono in programmazione inoltre diverse attività di promo_Legno sul tema specifico:

CORSI: http://www.promolegno.com/corsi.htm

SEMINARI X-LAM: http://www.promolegno.com/seminari-x-lam.htm

Ritornando alla Sua domanda:

1 di 4 01/06/2011 15.08
promo_legno - Mi può fornire alcune indicazioni sul calcolo degli e... http://www.promolegno.com/risponde/domanda/data/new-la-mia...

1) Per quanto riguarda la possibilità di realizzare modelli ad elementi finiti in cui le pareti
in compensato di tavole vengono modellate con elementi shell si deve prestare
attenzione per lo meno ai seguenti aspetti:

- la rigidezza a taglio dei pannelli deve essere valutata facendo riferimento ai valori forniti
dai produttori o in alternativa calcolata. Spesso si rimanda all'appendice D della DIN
1052:2004, che tratta proprio il calcolo della rigidezza e della resistenza di elementi piani
stratificati, formati da strati incollati o assemblati in modo cedevole (connessioni chiodate
per esempio);

- nella valutazione della rigidezza della struttura si deve considerare anche la


cedevolezza legata alle connessioni, qualora sia significativa.

Il modello ad elementi finiti quindi deve rappresentare per quanto possibile le rigidezze e
le reali connessioni tra gli elementi in legno.

2) Per quanto riguardale verifiche a livello normativo (eurocodice, norme tecniche)


purtroppo non sono presenti indicazioni specifiche per tale tipologia costruttiva, anche
perchè relativamente recente.

I principali elementi da verificare ed i carichi agenti su essi sono riportati nella figura
seguente:

Le principali verifiche da eseguire sui pannelli sono:

VERIFICA SOLAIO:

Nei calcoli si deve far riferimento ai valori di inerzia efficace forniti dai produttori o in
alternativa calcolata secondo le regole per elementi composti (tenendo conto della
cedevolezza a taglio per rotolamento degli strati di tavole ortogonali). Il calcolo può

2 di 4 01/06/2011 15.08
promo_legno - Mi può fornire alcune indicazioni sul calcolo degli e... http://www.promolegno.com/risponde/domanda/data/new-la-mia...

essere eseguito facendo riferimento all’appendice B dell’eurocodice 5 considerando per


l’appunto gli strati ortogonali come elementi cedevoli (per chiarimenti si veda a tal
proposito la rivista “Bauen mit Holz” 5/2001 Blass – Goerlacher, si tratta di materiale in
lingua tedesca ma facilmente comprensibile almeno per la parte delle relazioni di calcolo,
che presentano le stesse notazioni dell’eurocodice 5).

VERIFICA A CARICO VERTICALE DEL PANNELLO:

Si deve verificare la capacità dei pannelli di sopportare il carico verticale. Nel calcolo del
carico critico, si deve in particolare far riferimento alla rigidezza fuori piano efficace del
pannello. Si deve poi verificare l’appoggio del pannello.

VERIFICA ARCHITRAVI SOPRA LE APERTURE:

Come indicato nella figura sottostante si procede in genere in modo diverso a seconda
della dimensione dell’apertura nel pannello. In genere si considera:

- piccole aperture: si procede alla verifica dell’architrave ipotizzato come trave incastrata
agli estremi

- grandi aperture: si può considerare lo schema di telaio

VERIFICA DELLE PARETI DI CONTROVENTO:

In genere non si adottano schemi a telaio ma si verificano i “maschi murari”, le porzioni di


parete priva di aperture che si possono individuare sull’altezza dell’edificio.

Individuate le forze agenti sulla singola parete (volendo anche mediante programmi ad
elementi finiti) si deve procedere alla verifica a taglio dei pannelli e al dimensionamento
dei collegamenti.

Si tenga inoltre in conto che a causa delle dimensioni dei pannelli spesso gli elementi cui
bisogna prestare maggiormente attenzione in fase di progetto per azioni orizzontali sono
le connessioni metalliche (hold down e angolari principalmente) e i particolari costruttivi.

3 di 4 01/06/2011 15.08
promo_legno - Mi può fornire alcune indicazioni sul calcolo degli e... http://www.promolegno.com/risponde/domanda/data/new-la-mia...

Ing. Mauro Andreolli

Risposte collegate:
Che differenza esiste tra il sistema blockbau ed il sistema xlam?
In che norma sono disponibili informazioni per la verifica dei pannelli di compensato di tavole?
Esistono tabelle di predimensionamento in base ai carichi per i sistemi a parete con compensato di tavole?

categoria: Progetto e verifica in zona sismica, categoria: Statica e calcolo,

4 di 4 01/06/2011 15.08