Sei sulla pagina 1di 4

MARKETING

Marketing è un insieme di strategie ed analisi mirate a studiare e capire i bisogni del


consumatore, allo scopo di realizzare prodotti adatti a soddisfarli. Il marketing
comprende quindi tutte le azioni aziendali destinate al piazzamento di prodotti o
servizi, considerando come finalità il maggiore profitto.
Vengono riconosciuti 3 tipi di marketing:
- analitico, ovvero lo studio del mercato della concorrenza e della propria realtà
aziendale, -- strategico, cioè pianificare al meglio tutti i movimenti di mercato in
modo da soddisfare oltre al consumatore tutti gli attori del mercato,
- operativo, consiste in tutte le scelte che l’azienda si pone per raggiungere obiettivi
prefissati.
Una strategia di marketing ha successo nella misura in cui riesce a individuare il
mercato in cui operare. Per questo si crea la necessità di segmentare il mercato, cioè
individuare i vari gruppi di consumatori. Questa segmentazione è molto utile perchè
permette di capire se, quando è perchè la domanda cambia, con il vantaggio di
adeguare i prodotti o crearne altri e facilitare la comunicazione con i potenziali
compratori.

Marketing turistico
Il marketing turistico si occupa di tutte strategie di promozione online studiate per
hotel, tour operator, aziende operanti nel settore del turismo. Il settore turistico-
alberghiero è una delle industrie più colpite dallo sviluppo digitale. Le tecniche di
marketing turistico vengono utilizzate per coinvolgere la comunità e assicurarsi che i
clienti abbiano la migliore esperienza possibile lontano da casa.
Al fine di ottenere buoni risultati e vantaggi competitivi, le figure operanti all’interno
del marketing turistico sono sempre alla ricerca di nuovi modi per raggiungere il loro
acquirente e adattare la loro offerta in base al target di riferimento.

IL PIANO DI MARKETING
Il piano di marketing è un documento di lavoro che punta a realizzare degli obiettivi
specifici e stabilisce come e quando si dovranno raggiungere nell’ambito di un ben
identificato contesto di marketing.
E’ necessario porre in atto una serie di operazioni:
1) raccolta di informazioni: che forniscano dati sull’attuale situazione sia interna che
esterna;
2) analisi dei punti di forza, dei punti deboli, la valutazione delle opportunità offerte
dal mercato, i rischi cui si dovrà far fronte nel breve e nel lungo periodo;
3) formulazione di obiettivi specifici;
4) indicazione di strategie per raggiungere i traguardi stabiliti;
5) definizione delle responsabilità e delle scadenze;
6) definizione del budget;
7) proiezione delle vendite e del profitti

MARKETING MIX
Le aziende devono scegliere la tipologia di marketing da attuare, definire i segmenti
di mercato nei quali entrare e operare e stabilire la posizione dei prodotti nei vari
segmenti. Compiute le necessarie ricerche di mercato, l’impresa è pronta a mettere
in pratica le sue strategie e sviluppare le decisioni per ottenere la migliore
combinazione di marketing mix.
Gli elementi del marketing mix:

1.Prodotto:
rappresenta la comunicazione primaria al target (distinguere chi produce e cosa).
2.Ambiente (legato al prodotto):
rappresenta l'involucro del prodotto stesso, migliore è l'ambiente turistico, più
probabile sarà l'acquisto da parte del consumatore, in quanto invogliato dalle buone
condizione dell'ambiente stesso.

3.Prezzo:
deve essere redditizio, ma competitivo in campo turistico; al contrario di altri tipi di
aziende, determinare il prezzo è molto più semplice, ai tour operator basta fare la
somma dei servizi inclusi nel package e aggiungere il mark-up che varierà a seconda
della stagionalità e/o di altri fattori. Per quanto riguarda le strutture ricettive invece
il prezzo è più difficile da calcolare, in quanto si deve tenere conto di diversi fattori
quali: la stagionalità, la categoria dell'albergo, il tipo di camera, se chi prenota è un
solo individuo o gruppo, la posizione dell'hotel.
4.Canali di distribuzione:
devono essere scelti a seconda della loro efficacia e sono in pratica i mezzi
attraverso i quali le aziende turistiche distribuiranno i loro prodotti. A seconda delle
caratteristiche si distinguono:
- Canale breve:che può consistere nella prenotazione diretta di un cliente in hotel,
nel caso di grandi catene, può avvenire attraverso la promozione o di pubbliche
relazioni dirette a determinati individui o aziende per attività di assemblea a
conferenza, a prezzi molto convenienti. Negli ultimi tempi tuttavia, molte imprese
ricettive utilizzano siti online per promuovere le prenotazioni dirette.
- Canale medio: quando fra il consumatore e l'impresa ricettiva esiste un elemento
intermediario, nel caso degli alberghi quando l'intermediario è rappresentato da
agenzie di viaggio o tour operator ricettivi.
- Canale lungo: quando fra il consumatore e l'impresa turistica ricettiva vi sono più
elementi. Nel caso di un albergo, quando vende i propri servizi attraverso tour
operator incoming che li distribuiscono alle agenzie dettaglianti.

MARKETING TERRITORIALE
“Il marketing territoriale può essere definito come un insieme di operazioni, nate
dalla concertazione di tutti gli stakeholder presenti in un dato territorio, finalizzate,
nel medio-lungo periodo, alla promozione e sviluppo sia di attività presenti sul
territorio sia di opportunità che si innescano grazie al contesto ed alle variabili
endogene che caratterizzano l’ambiente territoriale in oggetto.“

SWOT ANALYSIS
L’analisi SWOT è uno strumento che permette la definizione degli elementi
essenziali di un business.
Dal punto di vista strutturale, la matrice è composta da quattro quadranti: i quadranti
inferiori hanno a che fare con fattori esterni, mentre quelli superiori con fattori
interni.
I quadranti prendono il nome di:
* Punti di forza, ossia gli elementi dell’organizzazione che sono utili a raggiungere
l’obiettivo;
* Debolezze, ossia gli elementi dell’organizzazione che sono dannose per
raggiungere l’obiettivo;
* Opportunità, cioè le condizioni esterne che sono utili a raggiungere l’obiettivo;
* Minacce, cioè le condizioni esterne che potrebbero recare danni alla performance
L'obiettivo della SWOT è quello di creare una nuova consapevolezza sulle
potenzialità di un business e di azzerare le minacce, trasformandole in opportunità.
La SWOT Analysis può essere impiegata per:
* Pianificazione aziendale,
* Pianificazione strategica,
* Esternalizzare un servizio, attività o risorsa;
* Un’opportunità di investimento;
* Un metodo di distribuzione delle vendite;
* Valutazione della concorrenza;
* Sviluppo del prodotto;
* Rapporti di ricerca.
Questo tipo di analisi viene condotta spesso da grandi multinazionali, ma può essere
integrata anche in business più piccoli e in tutte le attività che vogliono prendere delle
decisioni per il raggiungimento di un obiettivo e necessiti quindi di una analisi
dell’ambiente interno (punti di forza e debolezza) ed esterno (minacce e opportunità)
per una pianificazione strategica aziendale consapevole ed efficace.

Potrebbero piacerti anche