Sei sulla pagina 1di 9

CODICE DI DIRITTO CANONICO

INDICE
 

LIBRO I NORME GENERALI (Cann. 1 – 203)


 

TITOLO I.  LE LEGGI ECCLESIASTICHE (Cann. 7 – 22)


TITOLO II.  LA CONSUETUDINE (Cann. 23 – 28)
TITOLO III.  DECRETI GENERALI E ISTRUZIONI (Cann. 29 – 34)
TITOLO IV.  GLI ATTI AMMINISTRATIVI SINGOLARI (Cann. 35 – 93)
CAPITOLO I.  NORME COMUNI
CAPITOLO II.  I DECRETI E I PRECETTI SINGOLARI
CAPITOLO III.  I RESCRITTI
CAPITOLO IV.  I PRIVILEGI
CAPITOLO V.  LE DISPENSE
TITOLO V.  GLI STATUTI E I REGOLAMENTI (Cann. 94 – 95)
TITOLO VI.  LE PERSONE FISICHE E GIURIDICHE (Cann. 96 – 123)
CAPITOLO I.  LA CONDIZIONE CANONICA DELLE PERSONE FISICHE
CAPITOLO II.  LE PERSONE GIURIDICHE 
TITOLO VII.  GLI ATTI GIURIDICI (Cann. 124 – 128)
TITOLO VIII.  LA POTESTÀ DI GOVERNO (Cann. 129 – 144)
TITOLO IX.  GLI UFFICI ECCLESIASTICI (Cann. 145 – 196)
CAPITOLO I.  PROVVISIONE DELL'UFFICIO ECCLESIASTICO
Articolo 1.  Il libero conferimento
Articolo 2.  La presentazione
Articolo 3.  L'elezione
Articolo 4.  La postulazione 
CAPITOLO II.  LA PERDITA DELL'UFFICIO ECCLESIASTICO
Articolo 1.  La rinuncia
Articolo 2.  Il trasferimento
Articolo 3.  La rimozione
Articolo 4.  La privazione 
TITOLO X.  LA PRESCRIZIONE (Cann. 197 – 199)
TITOLO XI.  IL COMPUTO DEL TEMPO (Cann. 200 – 203)

 
LIBRO II IL POPOLO DI DIO (Cann. 204 – 746)
 

PARTE I.  I FEDELI CRISTIANI  


TITOLO I.  OBBLIGHI E DIRITTI DI TUTTI I FEDELI (Cann. 208 – 223)
TITOLO II.  OBBLIGHI E DIRITTI DEI FEDELI LAICI (Cann. 224 – 231)
TITOLO III.  I MINISTRI SACRI O CHIERICI (Cann. 232 – 293)
CAPITOLO I.  LA FORMAZIONE DEI CHIERICI
CAPITOLO II.  L'ASCRIZIONE DEI CHIERICI O INCARDINAZIONE
CAPITOLO III.  OBBLIGHI E DIRITTI DEI CHIERICI
CAPITOLO IV.  LA PERDITA DELLO STATO CLERICALE

 
TITOLO IV.  LE PRELATURE PERSONALI (Cann. 294 – 297)
TITOLO V.  LE ASSOCIAZIONI DEI FEDELI (Cann. 298 – 329)
CAPITOLO I.  NORME COMUNI
CAPITOLO II.  ASSOCIAZIONI PUBBLICHE DI FEDELI
CAPITOLO III.  ASSOCIAZIONI PRIVATE DI FEDELI
CAPITOLO IV.  NORME SPECIALI PER LE ASSOCIAZIONI DI LAICI

 
PARTE II.  LA COSTITUZIONE GERARCHICA DELLA CHIESA
SEZIONE I.  LA SUPREMA AUTORITÀ DELLA CHIESA (Cann. 330 – 367)
CAPITOLO I.  IL ROMANO PONTEFICE E IL COLLEGIO DEI VESCOVI
Articolo 1.  Il Romano Pontefice
Articolo 2.  Il Collegio dei Vescovi

 
CAPITOLO II.  IL SINODO DEI VESCOVI
CAPITOLO III.  I CARDINALI DI SANTA ROMANA CHIESA
CAPITOLO IV.  LA CURIA ROMANA
CAPITOLO V.  I LEGATI DEL ROMANO PONTEFICE

 
SEZIONE II.  LE CHIESE PARTICOLARI E I LORO RAGGRUPPAMENTI
TITOLO I.  LE CHIESE PARTICOLARI E L'AUTORITÀ IN ESSE COSTITUITA (Cann. 368 –
430)
CAPITOLO I.  LE CHIESE PARTICOLARI
CAPITOLO II.  I VESCOVI
Articolo 1.  I Vescovi in genere
Articolo 2.  I Vescovi diocesani
Articolo 3.  I Vescovi coadiutori e ausiliari

 
CAPITOLO III.  SEDE IMPEDITA E SEDE VACANTE
Articolo 1.  La sede impedita
Articolo 2.  La sede vacante

 
TITOLO III.  STRUTTURA INTERNA DELLE CHIESE PARTICOLARI (Cann. 460 – 572)
CAPITOLO I.  IL SINODO DIOCESANO
CAPITOLO II.  LA CURIA DIOCESANA
Articolo 1.  I Vicari generali ed episcopali
Articolo 2.  Il cancelliere, gli altri notai e gli archivi
Articolo 3.  Il consiglio per gli affari economici e l'economo

 
CAPITOLO III.  IL CONSIGLIO PRESBITERALE E IL COLLEGIO DEI
CONSULTORI
CAPITOLO IV.  I CAPITOLI DEI CANONICI
CAPITOLO V.  IL CONSIGLIO PASTORALE
CAPITOLO VI.  LE PARROCCHIE, I PARROCI E I VICARI PARROCCHIALI
CAPITOLO VII.  I VICARI FORANEI
CAPITOLO VIII.  I RETTORI DI CHIESE E I CAPELLANI
Articolo 1.  I rettori delle chiese
Articolo 2.  I cappellani

 
TITOLO II.  I RAGGRUPPAMENTI DI CHIESE PARTICOLARI (Cann. 431 – 459)
CAPITOLO I.  PROVINCE ECCLESIASTICHE E REGIONI ECCLESIASTICHE
CAPITOLO II.  I METROPOLITI
CAPITOLO III.  I CONCILI PARTICOLARI
CAPITOLO IV.  LE CONFERENZE EPISCOPALI

 
PARTE III.  GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA E LE SOCIETÀ DI VITA APOSTOLICA
SEZIONE I.  GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA
TITOLO I.  NORME COMUNI A TUTTI GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA (Cann. 573 –
606)
TITOLO II.  GLI ISTITUTI RELIGIOSI (Cann. 607 – 709)
CAPITOLO I.  CASE RELIGIOSE: EREZIONE E SOPPRESSIONE
CAPITOLO II.  IL GOVERNO DEGLI ISTITUTI
Articolo 1.  Superiori e consigli
Articolo 2.  I capitoli
Articolo 3.  I beni temporali e la loro amministrazione

 
CAPITOLO III.  AMMISSIONE DEI CANDIDATI E FORMAZIONE DEI MEMBRI
Articolo 1.  Ammissione al noviziato
Articolo 2.  Il noviziato e la formazione dei novizi
Articolo 3.   La professione religiosa
Articolo 4.  La formazione dei religiosi

 
CAPITOLO IV.  OBBLIGHI E DIRITTI DEGLI ISTITUTI E DEI LORO MEMBRI
CAPITOLO V.  L'APOSTOLATO DEGLI ISTITUTI
CAPITOLO VI.  SEPARAZIONE DEI MEMBRI DALL'ISTITUTO
Articolo 1.  Passaggio ad un altro istituto
Articolo 2.  Uscita dall'istituto
Articolo 3.  Dimissione dei religiosi

 
CAPITOLO VII.  I RELIGIOSI ELEVATI ALL'EPISCOPATO
CAPITOLO VIII.  LE CONFERENZE DEI SUPERIORI MAGGIORI

 
TITOLO III.  GLI ISTITUTI SECOLARI (Cann. 710 – 730)

 
SEZIONE II.  LE SOCIETÀ DI VITA APOSTOLICA (Cann. 731 – 746)

 
LIBRO III. LA FUNZIONE D' INSEGNARE DELLA CHIESA (Cann. 747 – 833)
 

TITOLO I.  IL MINISTERO DELLA PAROLA DIVINA (Cann. 756 – 780)


CAPITOLO I.  LA PREDICAZIONE DELLA PAROLA DI DIO
CAPITOLO II.  L'ISTRUZIONE CATECHETICA

 
TITOLO II.  L'AZIONE MISSIONARIA DELLA CHIESA (Cann. 781 – 792)
TITOLO III.  L'EDUCAZIONE CATTOLICA (Cann. 793 – 821)
CAPITOLO I.  LE SCUOLE
CAPITOLO II.  LE UNIVERSITÀ CATTOLICHE E GLI ALTRI ISTITUTI DI STUDI
SUPERIORI
CAPITOLO III.  LE UNIVERSITÀ E LE FACOLTÀ ECCLESIASTICHE

 
TITOLO IV.  GLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE E IN SPECIE I LIBRI
(Cann. 822 – 832)
TITOLO V.  LA PROFESSIONE DI FEDE (Can. 833)

 
LIBRO IV. LA FUNZIONE DI SANTIFICARE DELLA CHIESA (Cann. 834 – 1253)
 

PARTE I.  I SACRAMENTI


TITOLO I.  IL BATTESIMO (Cann. 849 – 878)
CAPITOLO I.  LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO
CAPITOLO II.  IL MINISTRO DEL BATTESIMO
CAPITOLO III.  I BATTEZZANDI
CAPITOLO IV.  I PADRINI
CAPITOLO V.  PROVA E ANNOTAZIONE DEL BATTESIMO CONFERITO

 
TITOLO II.  IL SACRAMENTO DELLA CONFERMAZIONE (Cann. 879 – 896)
CAPITOLO I.  LA CELEBRAZIONE DELLA CONFERMAZIONE
CAPITOLO II.  IL MINISTRO DELLA CONFERMAZIONE
CAPITOLO III. I CONFERMANDI
CAPITOLO IV.  I PADRINI
CAPITOLO V.  PROVA E ANNOTAZIONE DELL'AVVENUTA CONFERMAZIONE

 
TITOLO III.  LA SANTISSIMA EUCARESTIA (Cann. 897 – 958)
CAPITOLO I.  LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA
Articolo 1.  Il ministro della santissima Eucaristia
Articolo 2.  Partecipazione alla santissima Eucaristia
Articolo 3.  Riti e cerimonie della celebrazione eucaristica
Articolo 4.  Tempo e luogo della celebrazione eucaristica

 
CAPITOLO II.  CONSERVAZIONE E VENERAZIONE DELLA SANTISSIMA
EUCARISTIA
CAPITOLO III.  L'OFFERTA DATA PER LA CELEBRAZIONE DELLA MESSA

 
TITOLO IV.  IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA (Cann. 959 – 997)
CAPITOLO I.  LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO
CAPITOLO II.  IL MINISTRO DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA
CAPITOLO III.  IL PENITENTE
CAPITOLO IV.  LE INDULGENZE

 
TITOLO V.  IL SACRAMENTO DELL'UNZIONE DEGLI INFERMI (Cann. 998 – 1007)
CAPITOLO I.  LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO
CAPITOLO II.  IL MINISTRO DELL'UNZIONE DEGLI INFERMI
CAPITOLO III.  A CHI VA CONFERITA L'UNZIONE DEGLI INFERMI

 
TITOLO VI.  ORDINE (Cann. 1008 – 1054)
CAPITOLO I.  CELEBRAZIONE E MINISTRO DELL'ORDINAZIONE
CAPITOLO II.  GLI ORDINANDI
Articolo 1.  Requisiti negli ordinandi
Articolo 2.  Requisiti previi all'ordinazione
Articolo 3.  Irregolarità e altri impedimenti
Articolo 4.  Documenti richiesti e scrutinio

 
CAPITOLO III.  ANNOTAZIONE E CERTIFICATO DELL'AVVENUTA
ORDINAZIONE

 
TITOLO VII.  IL MATRIMONIO (Cann. 1055 – 1165)
CAPITOLO I.  LA CURA PASTORALE E GLI ATTI DA PREMETTERE ALLA
CELEBRAZIONE DEL MATRIMONIO
CAPITOLO II.  GLI IMPEDIMENTI DIRIMENTI IN GENERE
CAPITOLO III.  GLI IMPEDIMENTI DIRIMENTI IN SPECIE
CAPITOLO IV.  IL CONSENSO MATRIMONIALE
CAPITOLO V.  LA FORMA DELLA CELEBRAZIONE DEL MATRIMONIO
CAPITOLO VI.  I MATRIMONI MISTI
CAPITOLO VII.  LA CELEBRAZIONE SEGRETA DEL MATRIMONIO
CAPITOLO VIII.  EFFETTI DEL MATRIMONIO
CAPITOLO IX.  LA SEPARAZIONE DEI CONIUGI
Articolo 1.  Lo scioglimento del vincolo
Articolo 2.  La separazione con permanenza del vincolo

 
CAPITOLO X.  CONVALIDAZIONE DEL MATRIMONIO
Articolo 1.  La convalidazione semplice
Articolo 2.  La sanazione in radice

 
PARTE II.  GLI ALTRI ATTI DEL CULTO DIVINO
TITOLO I.  I SACRAMENTALI (Cann. 1166 – 1172)
TITOLO II.  LA LITURGIA DELLE ORE (Cann. 1173 – 1175)
TITOLO III.  LE ESEQUIE ECCLESIASTICHE (Cann. 1176 – 1785)
CAPITOLO I.  LA CELEBRAZIONE DELLE ESEQUIE
CAPITOLO II.  A CHI SI DEVONO CONCEDERE O NEGARE LE ESEQUIE
ECCLESIASTICHE

 
TITOLO IV.  IL CULTO DEI SANTI, DELLE SACRE IMMAGINI E DELLE RELIQUIE (Cann.
1186 – 1190)
TITOLO V.  IL VOTO E IL GIURAMENTO (Cann. 1191 – 1204)
CAPITOLO I.  IL VOTO
CAPITOLO II.  IL GIURAMENTO

 
PARTE III.  I LUOGHI E I TEMPI SACRI
TITOLO I.  I LUOGHI SACRI (Cann. 1205 – 1243)
CAPITOLO I.  LE CHIESE
CAPITOLO II.  GLI ORATORI E LE CAPPELLE PRIVATE
CAPITOLO III.  I SANTUARI
CAPITOLO IV.  GLI ALTARI
CAPITOLO V.  I CIMITERI

 
TITOLO II.  I TEMPI SACRI (Cann. 1244 – 1253)
CAPITOLO I.  I GIORNI DI FESTA
CAPITOLO II.  I GIORNI DI PENITENZA

 
LIBRO V.  I BENI TEMPORALI DELLA CHIESA (Cann. 1254 – 1310)
 

TITOLO I.  L'ACQUISTO DEI BENI (Cann. 1259 – 1272)


TITOLO II.  L'AMMINISTRAZIONE DEI BENI (Cann. 1273 – 1289)
TITOLO III.  I CONTRATTI E SPECIALMENTE L'ALIENAZIONE (Cann. 1290 – 1298)
TITOLO IV.  PIE VOLONTÀ IN GENERE E PIE FONDAZIONI (Cann. 1299 – 1310)

 
LIBRO VI.  LE SANZIONI NELLA CHIESA (Cann. 1311 – 1399)
 

PARTE I.  DELITTI E PENE IN GENERE


TITOLO I.  LA PUNIZIONE DEI DELITTI IN GENERALE (Cann. 1311 – 1312)
TITOLO II.  LEGGE PENALE E PRECETTO PENALE (Cann. 1313 – 1320)
TITOLO III.  IL SOGGETTO PASSIVO DELLE SANZIONI PENALI (Cann. 1321 – 1330)
TITOLO IV.  LE PENE E LE ALTRE PUNIZIONI (Cann. 1331 – 1340)
CAPITOLO I.  LE CENSURE
CAPITOLO II.  LE PENE ESPIATORIE
CAPITOLO III.  RIMEDI PENALI E PENITENZE

 
TITOLO V.  L'APPLICAZIONE DELLE PENE (Cann. 1341 – 1353)
TITOLO VI.  LA CESSAZIONE DELLE PENE (Cann. 1354 – 1363)

 
PARTE II.  LE PENE PER I SINGOLI DELITTI
TITOLO I.  DELITTI CONTRO LA RELIGIONE E L'UNITÀ DELLA CHIESA (Cann. 1364 –
1369)
TITOLO II.  DELITTI CONTRO LE AUTORITÀ ECCLESIASTICHE E LA LIBERTÀ DELLA
CHIESA (Cann. 1370 – 1377)
TITOLO III.  USURPAZIONE DEGLI UFFICI ECCLESIASTICI E DELITTI NEL LORO
ESERCIZIO (Cann. 1378 – 1389)
TITOLO IV.  IL DELITTO DI FALSO (Cann. 1390 – 1391)
TITOLO V.  DELITTI CONTRO OBBLIGHI SPECIALI (Cann. 1392 – 1396)
TITOLO VI.  DELITTI CONTRO LA VITA E LA LIBERTÀ DELL'UOMO (Cann. 1397 – 1398)
TITOLO VII.  NORMA GENERALE (Can. 1399)

 
Nuova versione del Libro VI che entra in vigore a partire dal giorno 8 dicembre 2021

LIBRO VII.  I PROCESSI (Cann. 1400 – 1752)


 

PARTE I.  I GIUDIZI IN GENERALE (Cann. 1400 - 1403)


TITOLO I.  IL TRIBUNALE COMPETENTE (Cann. 1404 – 1416)
TITOLO II.  DIFFERENTI GRADI E SPECIE DI TRIBUNALI (Cann. 1417 – 1445)
CAPITOLO I.  IL TRIBUNALE DI PRIMA ISTANZA
Articolo 1.  Il giudice
Articolo 2.  Uditori e relatori
Articolo 3.  Promotore di giustizia, difensore del vincolo e notaio

 
CAPITOLO II.  IL TRIBUNALE DI SECONDA ISTANZA
CAPITOLO III.  I TRIBUNALI DELLA SEDE APOSTOLICA

 
TITOLO III.  LA DISCIPLINA CHE DEVE ESSERE OSSERVATA NEI TRIBUNALI (Cann.
1446 – 1475)
CAPITOLO I.  L'UFFICIO DEI GIUDICI E DEI MINISTRI DEL TRIBUNALE
CAPITOLO II.  L'ORDINE DA SEGUIRE NEL GIUDICARE LE CAUSE
CAPITOLO III.  TERMINI E DILAZIONI
CAPITOLO IV.  IL LUOGO DEL GIUDIZIO
CAPITOLO V.  LE PERSONE DA AMMETTERSI IN AULA, MODALITÀ PER LA
REDAZIONE E LA CONSERVAZIONE DEGLI ATTI

 
TITOLO IV.  LE PARTI NELLA CAUSA (Cann. 1476 – 1490)
CAPITOLO I.  ATTORE E CONVENUTO
CAPITOLO II.  PROCURATORI ALLE LITI E AVVOCATI

 
TITOLO V.  AZIONI ED ECCEZIONI (Cann. 1491 – 1500)
CAPITOLO I.  AZIONI ED ECCEZIONI IN GENERE
CAPITOLO II.  AZIONI ED ECCEZIONI IN SPECIE

 
PARTE II.  IL GIUDIZIO CONTENZIOSO
SEZIONE I.  IL GIUDIZIO CONTENZIOSO ORDINARIO
TITOLO I.  L'INTRODUZIONE DELLA CAUSA (Cann. 1501 – 1512)
CAPITOLO I.  IL LIBELLO INTRODUTTORIO DELLA LITE
CAPITOLO II.  CITAZIONE E INTIMAZIONE DEGLI ATTI GIUDIZIARI

 
TITOLO II.  LA CONTESTAZIONE DELLA LITE (Cann. 1513 – 1516)
TITOLO III.  L'ISTANZA DELLA LITE (Cann. 1517 – 1525)
TITOLO IV.  LE PROVE (Cann. 1526 – 1586)
CAPITOLO I.  LE DICHIARAZIONI DELLE PARTI
CAPITOLO II.  PROVA DOCUMENTALE
Articolo 1.  Natura e forza probante dei documenti
Articolo 2.  Produzione dei documenti

 
CAPITOLO III.  TESTIMONI E TESTIMONIANZE
Articolo 1.  Chi può essere testimone
Articolo 2.  Presentazione ed esclusione dei testimoni
Articolo 3. L'esame dei testimoni
Articolo 4.  Forza probante delle testimonianze

 
CAPITOLO IV.  I PERITI
CAPITOLO V.  ACCESSO ED ISPEZIONE GIUDIZIARIA
CAPITOLO VI.  LE PRESUNZIONI

 
TITOLO V.  LE CAUSE INCIDENTALI (Cann. 1587 – 1597)
CAPITOLO I.  LE PARTI CHE NON SI PRESENTANO IN GIUDIZIO
CAPITOLO II.  L'INTERVENTO DI UN TERZO NELLA CAUSA

 
TITOLO VI.  LA PUBBLICAZIONE DEGLI ATTI, LA CONCLUSIONE IN CAUSA E LA
DISCUSSIONE DELLA CAUSA (Cann. 1598 – 1606)
TITOLO VII.  I PRONUNCIAMENTI DEL GIUDICE (Cann. 1607 – 1618)
TITOLO VIII.  IMPUGNAZIONE DELLA SENTENZA (Cann. 1619 – 1640)
CAPITOLO I.  QUERELA DI NULLITÀ CONTRO LA SENTENZA
CAPITOLO II.  L'APPELLO

 
TITOLO IX.  LA COSA GIUDICATA E LA RESTITUTIO IN INTEGRUM (Cann. 1641 – 1648)
CAPITOLO I.  LA COSA GIUDICATA
CAPITOLO II.  LA RESTITUTIO IN INTEGRUM

 
TITOLO X.  SPESE GIUDIZIARIE E GRATUITO PATROCINIO (Can. 1649)
TITOLO XI.  L'ESECUZIONE DELLA SENTENZA (Cann. 1650 – 1655)

 
SEZIONE II.  IL PROCESSO CONTENZIOSO ORALE (Cann. 1656 – 1670)

 
PARTE III.  ALCUNI PROCESSI SPECIALI
TITOLO I I.  PROCESSI MATRIMONIALI (Cann. 1671 – 1707)
CAPITOLO I.  LE CAUSE PER LA DICHIARAZIONE DI NULLITÀ DEL
MATRIMONIO
Articolo 1.  Il foro competente e i tribunali
Articolo 2.  Il diritto di impugnare il matrimonio
Articolo 3.  L'introduzione e l'istruzione della causa
Articolo 4.  La sentenza, le sue impugnazioni e la sua esecuzione
Articolo 5.  Il processo matrimoniale più breve davanti al Vescovo
Articolo 6.  Il processo documentale
Articolo 7.  Norme generali

 
CAPITOLO II.  CAUSE DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI
CAPITOLO III.  PROCESSO PER LA DISPENSA DAL MATRIMONIO RATO E NON
CONSUMATO
CAPITOLO IV.  PROCESSO DI MORTE PRESUNTA DEL CONIUGE

 
TITOLO II.  CAUSE PER LA DICHIARAZIONE DI NULLITÀ DELLA SACRA
ORDINAZIONE (Cann. 1708 – 1712)
TITOLO III.  MODI PER EVITARE I GIUDIZI (Cann. 1713 – 1716)

 
PARTE IV.  IL PROCESSO PENALE (Cann. 1717 – 1731)
CAPITOLO I.  L'INDAGINE PREVIA
CAPITOLO II.  LO SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
CAPITOLO III.  L'AZIONE PER LA RIPARAZIONE DEI DANNI

 
PARTE V.  IL MODO DI PROCEDERE NEI RICORSI AMMINISTRATIVI E NELLA RIMOZIONE O NEL
TRASFERIMENTO DEI PARROCI
SEZIONE I.  IL RICORSO CONTRO I DECRETI AMMINISTRATIVI (Cann. 1732 – 1739)
SEZIONE II. PROCEDURA PER LA RIMOZIONE E IL TRASFERIMENTO DEI PARROCI Cann. 1740 –
1752)
CAPITOLO I.  MODO DI PROCEDERE NELLA RIMOZIONE DEI PARROCI
CAPITOLO II.  MODO DI PROCEDERE NEL TRASFERIMENTO DEI PARROCI
_____________________________________________________________________________

Lettera Apostolica in forma di «Motu Proprio» Competentias quasdam decernere, con la


quale vengono mutate alcune norme del Codice di Diritto Canonico e del Codice dei Canoni
delle Chiese Orientali (11 febbraio 2022)
[Arabo, Francese, Inglese, Italiano,
Latino,
Polacco,
Portoghese,
Spagnolo,
Tedesco]

Costituzione Apostolica Pascite Gregem Dei con cui viene riformato il libro VI del Codice di
Diritto Canonico (23 maggio 2021)
[Italiano, Latino,
Spagnolo, Tedesco]

Lettera Apostolica in forma di Motu proprio Spiritus Domini, sulla modifica del can. 230 § 1
del Codice di Diritto Canonico circa l’accesso delle persone di sesso femminile al ministero
istituito del Lettorato e dell’Accolitato (10 gennaio 2021)
[Arabo, Francese, Inglese, Italiano, Polacco, Portoghese, Spagnolo]

Lettera Apostolica in forma di 'Motu proprio' Authenticum charismatis con la quale si


modifica il can. 579 del Codice di Diritto Canonico (1 novembre 2020)
[Francese, Inglese, Italiano, Latino, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

Lettera Apostolica "De concordia inter Codices" in forma di 'Motu Proprio' con la quale
vengono mutate alcune norme del Codice di Diritto Canonico (31 maggio 2016)
[Italiano, Latino]
Lettera Apostolica in forma di "Motu Proprio" Mitis Iudex Dominus Iesus, sulla riforma del processo canonico per
le cause di dichiarazione di nullità del matrimonio nel Codice di Diritto Canonico (15 agosto 2015)
[Francese, Inglese, Italiano, Latino, Polacco, Portoghese, Spagnolo, Tedesco, Zh_cn,  Zh_tw]

Presentazione del "Motu Proprio" Omnium in mentem : Le ragioni di due modifiche (15
dicembre 2009)
[Italiano]

Lettera Apostolica in forma di "Motu Proprio" Omnium in mentem, con la quale vengono
mutate alcune norme del Codice di diritto canonico (26 ottobre 2009)
[Francese, Inglese, Italiano, Latino, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

Lettera Apostolica data Motu Proprio Ad Tuendam Fidem, con la quale vengono inserite
alcune norme nel Codice di Diritto Canonico e nel Codice dei Canoni delle Chiese Orientali
(18 maggio 1998)
[Francese, Inglese, Italiano, Latino, Portoghese, Spagnolo, Tedesco, Ungherese]

Pastor Bonus (28 giugno 1988) : la Pontificia Commissione per l’interpretazione autentica del
Codice di Diritto Canonico viene trasformata nel Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi a
cui spetta l'interpretazione autentica delle leggi della Chiesa.
[Inglese, Italiano, Latino, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

Recognito Iuris Canonici Codice (2 gennaio 1984) : Lettera Apostolica in forma di Motu
Proprio con la quale si istituisce la Pontificia Commissione per l'interpretazione autentica del
Codice di diritto canonico.
[Italiano, Latino]

Presentazione solenne del nuovo Codice di diritto canonico (3 febbraio 1983)


[Italiano]
 
Sacrae Disciplinae Leges (25 gennaio 1983) : Costituzione Apostolica con la quale Giovanni
Paolo II promulga il nuovo Codice.
[Inglese, Italiano, Latino, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]
All'Assemblea plenaria della Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico
(29 ottobre 1981)
[Italiano, Latino, Portoghese, Spagnolo]

Allocuzione con la quale Giovanni XXIIII annuncia l'aggiornamento del Codice di diritto
canonico (25 gennaio 1959)
[Italiano] 

Cum Iuris Canonici (15 settembre 1917) : Motu Proprio con il quale Benedetto XV istituisce
una Commissione di Cardinali alla quale spetta il diritto di pronunciarsi sull’interpretazione
autentica dei canoni del Codice.
[Italiano, Latino]

Providentissima Mater (Festa di Pentecoste, 27 maggio 1917) : Bolla con la quale Benedetto
XV promulga il nuovo Codice di diritto canonico (Codice pio-benedettino) voluto da Pio X.
[Italiano]

Arduum sane munus (Festa di San Giuseppe, 1904): Motu Proprio con il quale Pio X crea la
Commissione Pontificia per la codificazione del diritto canonico (De Ecclesiae legibus in
unum redigendis) presieduta da Mons. Pietro Gasparri.
[Latino]

Durante il Concilio Vaticano I, 33 Vescovi chiedono a Pio IX di procedere alla redazione del
Codice di diritto canonico. Nell'istanza rivolta al Pontefice scrivono: «Opus sane arduum; sed
quo plus difficultatis habet, eo magis est tanto Pontifice dignum» (Collectio Lacensis, VII, p.
889, V).
 

Potrebbero piacerti anche