Sei sulla pagina 1di 22

SURPLUS

COGNITIVO
Politecnico di Bari - Facolta di Architettura - C.d.L in Disegno Industriale
Gestione e Innovazione del prodotto - Prof. Zito
Studenti: Angelo Dell’Olio, Nicola Lattanzi, Ivana Mannavola, Giovanna Pantaleo

Crowdsourcing | Cultura del comune | Valore civico | Surplus Cognitivo


SURPLUS
COGNITIVO

Il crowdsourcing è la possibilità di forzare i


limiti della condizione di persona individuale
e generare uno spazio di informazione fluido
ed un ambiente cognitivo accresciuto.

Crowdsourcing
SURPLUS
COGNITIVO
Il crowdsourcing si basa sul lavoro di
volontari ed appassionati che dedicavano il
loro tempo libero a creare contenuti e
risolvere problemi.

La community open source è stata la prima a


trovarne beneficio.

Crowdsourcing
SURPLUS
COGNITIVO
Contro l’autosufficienza dell’individuo
moderno si muove il progetto comunitario.

Lavorare, dormire, guardare la tv: sono queste,


nel mondo sviluppato, le attività più comuni.
Praticamente, il tempo libero oggi disponibile
viene spesso sprecato.  

Cultura del comune


SURPLUS
COGNITIVO
Qualcosa sta cambiando. Nell’era digitale,
creatività e generosità hanno una nuova,
potente opportunità di diffondersi ed essere
messe a frutto.

I nuovi media “non sono solo qualcosa da


consumare, ma qualcosa da usare”.

Cultura del comune


SURPLUS
COGNITIVO
Internet ci sta formando al superamento
di una cultura individualistica, per cui
ognuno consuma il tempo libero per conto
proprio, e allo sviluppo di una cultura del
comune, in cui ciascuno diventa parte di un
processo di produzione di senso collettivo.

Cultura del comune


SURPLUS
COGNITIVO
Grazie alla Rete sempre più persone
smettono di consumare passivamente
quello che propinano i soliti pochi prodotti
tv, per iniziare, di spontanea volontà, a
condividere oggetti, idee e tempo libero su
Internet. «Produzione professionale e
amatoriale si confondono».

Cultura del comune


SURPLUS
COGNITIVO
Studi sociali hanno portato a tale
conclusione: facciamo cose perché ci piace
farle, piuttosto che sotto la spinta di un
capo, o sotto compenso economico.
Valore creato dai partecipanti, ma goduto
dalla società intera. 

Valore civico
SURPLUS
COGNITIVO
Ushahidi, il sito Web per monitorare
e raccontare le emergenze umanitarie.

Ciò che Okolloh ha fatto non sarebbe stato


possibile senza tecnologia digitale. Ciò che Okolloh ha
fatto non sarebbe stato possibile senza generosità
umana.

Valore civico
SURPLUS
COGNITIVO

La gratuità, le motivazioni altruistiche,


il senso di equità, il desiderio di interattività, di
partecipazione e confronto.

Valore civico
SURPLUS
COGNITIVO

«HOW COGNITIVE
SURPLUS WILL CHANGE
THE WORLD?»
SURPLUS
Il surplus cognitivo si compone di due cose:
COGNITIVO
tempo libero e i talenti del mondo. 
Al mondo ci sono più di un milione di
miliardi di ore l'anno di tempo libero per
impegnarsi in progetti comuni.

Il tempo libero come vantaggio sociale!

Surplus Cognitivo
SURPLUS
Shirky Clay definisce “surplus cognitivo” il COGNITIVO
“tempo aggregato di tutte le persone del
mondo civilizzato …“
L’idea che è alla base è che sinora le persone
abbiano sprecato tantissimo tempo in
solitudine davanti alla televisione, mentre
oggi tramite Internet è possibile impiegare
utilmente tale tempo per la crescita della
società, in modo collettivo, sistematico e
non sporadico.

Surplus Cognitivo
SURPLUS
COGNITIVO
L’uso socialmente utile del tempo libero, già
presente prima di Internet, come ad esempio il
volontariato, oggi con Internet vede amplificati
i campi di applicazione, visto che Internet
permette di sfruttare su scala globale e di
massa un uso positivo del surplus.

Surplus Cognitivo
SURPLUS
COGNITIVO
In estrema sintesi il surplus cognitivo
è una sorta di processo biologico di
accrescimento ed estensione.

Surplus Cognitivo
SURPLUS
COGNITIVO
Esempi

Wikipedia | Healt care | Mappe sociali | Open source | CC


Wikipedia è il frutto della
convergenza gratuita di
competenze, idee, tempo
libero e capacità critica di
tante persone connesse tra
loro nel pianeta.

Etimologicamente Wikipedia
significa cultura veloce, dal
termine hawaiano wiki
(veloce), con l'aggiunta del
suffisso di origine greca-pedia
(formazione).
Internet nel campo medico
come comunità on-line per
scambiarsi informazioni su
farmaci assunti, sintomi etc.
Sito web che consente ai
pazienti di creare un profilo di
salute personale e confrontare
le proprie esperienze con quelle
di altri. Dopo aver creato il
proprio profilo di salute, i soci
possono cercare pazienti con
condizioni simili alle loro per:
valutare le esperienze,
utilizzare il proprio stato di
salute e la terapia seguita come
parametro di riferimento
all’interno della comunità,
creare grafici per monitorare il
corso della malattia e stampare
schede relative alle visite
mediche.
Ricercatori e volontari mettono
gratuitamente a disposizione
del pubblico il risultato delle
loro “fatiche” per la produzione
di software.
E’ particolarmente importante
per i PVS, visto che sono posti
in condizione di usare
gratuitamente pacchetti
applicativi sostanzialmente
equivalenti a quelli a
pagamento.
L’utente ha il diritto di accesso
al codice originale, ha il diritto
di modificare il software, ha il
diritto di fare copie del
programma originale e
distribuirle anche a pagamento.
Consentono di conoscere
l’evoluzione di un fenomeno
Comunità o rete sociale dove da
un lato gli utenti possono
informarsi, e dall’altro
raccontare le proprie
esperienze.
Piattaforma sociale consente di
qualificare la singola
informazione attraverso colui
che la pubblica.
Creative Commons (CC) è
un'organizzazione non profit
rende possibile il ricorso
creativo a opere di ingegno
altrui nel pieno rispetto delle
leggi esistenti del copyright.
Con lo scopo di permettere a
quelli che detengono i diritti
di copyright di trasmettere
alcuni di questi diritti al
pubblico per mezzo di una
varietà di licenze e contratti
che includono la destinazione
di un bene privato al
pubblico dominio.

Le licenze Creative Commons


sono utilizzabili liberamente e
gratuitamente, senza alcuna
necessita' di contattare CC per
permessi o registrazioni.
Le reti sociali (es. facebook,
Twitter) permettono una
circolazione e condivisione di
idee e problemi fantastica,
tanto che recentemente molti
politici hanno iniziato a
comprenderlo.

Un mondo di comunicazione,
informazione, condivisione,
business, solidarietà.

Facebook è un sito web di reti


sociali ad accesso gratuito.