Sei sulla pagina 1di 2

IL CORONAVIRUS

il coronavirus o covid19 è un virus


infettivo respiratorio che ha iniziato la
sua avanzata contro l’umanità nel 2019
in Cina. I lati negativi di questa
pandemia sono molteplici ma quello
che adesso mi preme di più è quello
che riguarda la scuola

LA SCUOLA AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

la scuola in questi tempi si è


dovuta adattare alle norme
proposte dalla stato. Per
quanto riguarda la mia
scuola le lezioni vengono
svolte una settimana in
presenza ed una in DAD
(didattica a distanza). In
classe, se ci muoviamo,
dobbiamo usare la mascherina. Molte attività di gruppo non
possono essere eseguite, la ricreazione viene fatta al banco e
quindi si fatica ad avere relazioni con i nuovi compagni.

LA DAD
La DAD è un metodo di studio
usato per seguire lezioni a
distanza. É stato utilizzato molto
durante il periodo di quarantena
(dal 24 febbraio 2020 al 4
maggio) . Questa modalità
prevede l'uso di un dispositivo
digitale tipo il computer o il
telefono e ha aiutato tanto la scuola e noi ragazzi nel periodo di
crisi ma ha anche degli aspetti negativi: molti alunni non
dispongono di mezzi adatti e quindi si creano disagi; la rete
internet non prende bene in tutte le zone di Italia; copiare è molto
più semplice visto che I professori non possono vedere quello che
facciamo….

LA DAD OGGI
in questo anno scolastico la DAD viene affiancata alla didattica in
presenza in modo da tutelare la
salute di tutto l'istituto. Le regole
per la DAD sono leggermente
cambiate: la telecamera deve
rimane sempre accesa, il
microfono deve rimanere spento
sempre se non specificato dal
professore, per chiedere la parola
bisogna prima chiederlo nella
chat. Per gli studenti può essere anche un vantaggio perché
possono rimanere a casa con le proprie famiglie.

LA SCUOLA DEL FUTURO


la scuola nel futuro penso e spero che tornerà alla normalità anche
in modo migliore facendo dei problemi passati un incentivo per
migliorare: i risultati li stiamo vedendo tuttora; le circolari, invece
che stamparle e consegnarle agli studenti, ora possono solo essere
visionate nel sito in modo da rendere più autonomi gli alunni e
sprecare meno carta,la tecnologia viene utilizzata in modo
adeguato e costruttivo e noi alunni siamo incentivati ad usarla al
meglio.

CONSIDERAZIONI PERSONALI
Penso che la DAD possa essere una valida alternativa in caso di
emergenza e che ci abbia aiutato molto durante i mesi passati ma
le lezioni in presenza rimarranno, secondo me, il modo migliore per
imparare ed avere rapporti sociali con professori e compagni che
purtroppo tramite uno schermo vengono a mancare.

Potrebbero piacerti anche