Sei sulla pagina 1di 64

*****************************************************************************************

*****************************************************************************************
*****************************************************************************************

La copertina Il personaggio La scienza


Sulla Grecia È Sarah-show Mangiare stanca
il fantasma la Palin ci riprova raddoppiano
della dracma con la Casa Bianca le allergie alimentari
ETTORE LIVINI ANGELO MICHELE
E EUGENIO OCCORSIO AQUARO BOCCI

Fondatore Eugenio Scalfari Direttore Ezio Mauro ven 27 mag


2011
1 2 www.repubblica.it
Anno 36 - Numero 125   1,50 in Italia venerdì 27 maggio 2011
SEDE: 00147 ROMA, VIA CRISTOFORO COLOMBO, 90 - TEL. 06/49821, FAX 06/49822923. SPED. ABB. POST., ART. 1, LEGGE 46/04 DEL 27 FEBBRAIO 2004 - ROMA. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ: A. MANZONI & C. MILANO - VIA NERVESA, 21 - TEL. 02/574941. PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: AUSTRIA, BELGIO, FRANCIA, GERMANIA,
GRECIA, IRLANDA, LUSSEMBURGO, MALTA, MONACO P., OLANDA, PORTOGALLO, SLOVENIA, SPAGNA € 2,00; CANADA $1; CROAZIA KN 15; EGITTO EP 16,50; REGNO UNITO LST 1,80; REPUBBLICA CECA CZK 61; SLOVACCHIA SKK 80/€ 2,66; SVIZZERA FR 3,00 (CON D O IL VENERDÌ FR 3,30); TURCHIA YTL 4; UNGHERIA FT 495; U.S.A $ 1,50

Insorgono Anm e opposizioni: danno grave alla nazione. Bossi: Silvio troppo nervoso. Moratti: il Pdl mi penalizza. La Lega: ministeri o niente tasse Scontro con Marchionne
Marcegaglia
Berlusconi al G8 denigra l’Italia all’attacco
“Senza riforme
Il premier a Obama: “Da noi dittatura dei giudici di sinistra” persi 10 anni”
ROMA — Nella sua relazione al-
Accusato di genocidio. Belgrado: ora entriamo nella Ue l’assemblea annuale di Confindu-
stria, l’ultima del suo mandato, la

Preso Mladic, il boia di Srebrenica presidente Emma Marcegaglia


non ha risparmiato critiche alla
classe politica e alla maggioranza.
“Senza riforme il nostro Paese ha
perso dieci anni”. E ancora: “L’Ita-
lia deve guarire dalla bassa cresci-
ta, altrimenti non ci sarà futuro”.
Berlusconi e Obama DA PAGINA 8 A PAGINA17 Polemica con Marchionne per la
possibile uscita della Fiat da Con-
findustria.
FANGO SUL PAESE GRION E MANIA
ALLE PAGINE 18 E 19
EZIO MAURO
È UN primo ministro, nel vertice del G8 a Deauvil- LA STAGIONE
C’ le, che utilizza il palcoscenico internazionale per
danneggiare il suo Paese, vilipenderlo con i leader
delle grandi democrazie mondiali, e presentarlo come uno
DEL DISINCANTO
Stato che è fuori dalle regole dell’Occidente, anzi in perico-
lo di dittatura.
ALBERTO STATERA
Quel premier ha evidentemente perso la testa. Sommerso
dall’affanno per il suo destino, guidato dal sentimento del- L “disincantamento”, per
l’avventurista che si gioca ogni volta l’intera posta perché vi-
ve d’azzardo e colpi di mano, ha perduto anche il senso del-
le proporzioni, oltre che il comune buonsenso, di cui si van-
I usare un termine di Max We-
ber, l’unico padre di qualco-
sa citato ieri da Emma Marcega-
tava d’essere campione. glia, è in fondo la cifra climatica
Così abbiamo dovuto assistere alla scena penosa di un pre- che ha percorso l’assemblea
sidente del Consiglio vistosamente fuori posto e fuori luogo della Confindustria ai tempi del
nel vertice dei Grandi (che chiede a Gheddafi di cessare le rumoroso declino del premier-
violenze sul suo popolo), prigioniero com’è della sua osses- imprenditore, che lunedì pros-
sione privata trasformata da anni in questione di Stato: e da simo potrebbe essere certifica-
ieri purtroppo anche in questione internazionale. Nell’im- to nei ballottaggi dai risultati
barazzo di Merkel e Sarkozy, abbiamo visto quel leader di delle elezioni amministrative.
un Paese europeo correre da Barack Obama, per investirlo Lontani i tempi in cui a Parma
inopinatamente con il tema della sua presunta «riforma Ratko Mladic, arrestato ieri dalla polizia serba SERVIZI DA PAGINA 2 A PAGINA 7 Silvio Berlusconi esclamava di-
della giustizia», assicurando che «per noi è fondamentale», nanzi a migliaia di imprenditori
quasi a chiedere aiuto al Presidente degli Stati Uniti, per poi acclamanti: «Il vostro program-
lanciargli l’allarme finale disperato: «In Italia in questo mo-
mento esiste quasi una dittatura dei giudici di sinistra».
TECNICA DI UN MASSACRO GIUSTIZIA UNIVERSALE ma è il mio programma!».
SEGUE A PAGINA 19
Obama nella solennità di Westminster aveva appena rilan-
ADRIANO SOFRI ANTONIO CASSESE
ciato il concetto di Occidente, invitando Europa e America
a ridare a quel concetto dignità politica. Quel Premier che O SCAVO nei genocidi contemporanei è la branca L GENERALE Mladic è fuggito per quasi 16 anni, ma La proposta al vertice degli Otto Grandi
come Capo del potere esecutivo attacca il potere giudizia-
rio e definisce dittatura la nostra democrazia istituzionale
dimostra di non sapere nemmeno cos’è l’Occidente. Va fer-
L più specializzata dell’archeologia. A Srebrenica,
occorre mettere insieme il 75 per cento del corpo
identificato per dargli una singola sepoltura. Le parti in-
I alla fine la giustizia l’ha raggiunto. Una grande vitto-
ria, per la giustizia penale internazionale, che do-
vrebbe far tremare Al-Bashir, il presidente del Sudan in-
“Aiuti per 35 miliardi
alla primavera araba”
mato con il voto, nell’interesse di tutto il Paese. compiute finiscono nel cimitero comune. criminato da un altro Tribunale dell’Aja.
© RIPRODUZIONE RISERVATA SEGUE A PAGINA 37 SEGUE A PAGINA 37 SERVIZI ALLE PAGINE 20 E 21

Il caso L’iniziativa

Delitto Scazzi, svolta shock Con Repubblica a un euro


in carcere anche Cosima i capolavori indispensabili
AVETRANA (Taranto) — Cosi- ROMA — Quindici libri da non
ma Serrano, madre di Sabrina Inchiesta italiana perdere. Quindici grandi autori
Misseri e moglie di Michele che non possono mancare in
Misseri, è stata arrestata ieri
dai carabinieri per il delitto di
Gli imbroglioni una biblioteca. E a presentarli
altrettanti grandi scrittori con-
Sarah Scazzi. Secondo gli in-
quirenti ha mentito. Sarebbe
dei fondi europei temporanei che raccontano ai
lettori il valore di queste opere.
scesa nel garage di casa dopo Sono gli “Indispensabili”, clas-
l’omicidio della nipote, avve- sici della letteratura, che da do-
nuto il 26 agosto scorso ad Ave- mani saranno in edicola con Re-
trana e avrebbe avuto un ruo- pubblica con un sovrapprezzo
lo, assieme ai suoi familiari, sia di un euro. Si comincia con La li-
nell’assassinio che nella sop- nea d’ombra di Joseph Conrad
pressione del cadavere. presentato da Roberto Saviano.
DILIBERTO E FOSCHINI PAGINE 26 E 27 SERVIZI
ALLE PAGINE 22 E 23 ALLE PAGINE 52 E 53
*****************************************************************************************
*****************************************************************************************
*****************************************************************************************
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 LA CATTURA DI MLADIC
MONDO
■2

15 IMPUTAZIONI GENOCIDIO SARAJEVO STERMINIO


Ratko Mladic era Per il suo È imputato della Sterminio,
ricercato fin coinvolgimento campagna di deportazione e
dal 1995. La nella strage di terrore contro la persecuzione per
corte dell’Aja ha Srebrenica popolazione di motivi razziali
stilato 15 capi di è accusato di Sarajevo e politici e religiosi
imputazione genocidio e dell’assedio che sarebbero stati
maggiori a complicità in ha provocato commessi in altre
suo carico genocidio oltre 10mila morti aree della Bosnia

La scheda

Il reportage
La Serbia arresta Mladic
Neanche un colpo di pistola
per fermare il boia di Srebrenica
“Èmalato,parlamale”.Mal’Ajaloaspetta
DAL NOSTRO INVIATO
GIAMPAOLO CADALANU
LAZAREVO (Serbia) — Non si passa
sulla ulica Vuk Karadzic. Un trattore av-
volto nel rosso-blu-bianco a strisce
orizzontali, con l’aquila serba a due te-
ste, blocca il transito nella stradina che
porta alla modesta casa in mattoni gial-
li di Branko Mladic, cugino di Ratko,
l’uomo più ricercato d’Europa. I mili-
tanti dell’estrema destra presidiano La-
zarevo, tremila abitanti, in Vojvodina,
non lontano dal confine romeno. Ma
sono sì e no una cinquantina, si aggira-

Era nascosto in un
villaggio di tremila to mesi la voce della Serbia profonda, so spaesato e confuso nel suo capelluccio
fa. C’è vo- quella dei montanari scacciati dal- da baseball e nella sua giacca a vento blu.
abitanti a 80 km da luto un ampio la Bosnia e dalla Croazia, che non di- I media serbi hanno parlato di uno pseu-
Belgrado nella casa spiegamento di forze: menticano. Sono gli stessi nazionalisti donimo, Milorad Komadic, con cui Mla-
di un lontano cugino agenti della Bia, i servizi di sicurezza di che a Belgrado hanno manifestato la rab- dic avrebbe scelto di beffarsi del manda-
Belgrado, auto, elicotteri. Ma all’osteria bia contro il governo, per essere poi to di cattura persino nei documenti per-
poco lontana, fra un boccale di birra Jelen ché ripeteva quasi alla lettera il proprio.
no senza meta fra i poliziotti e i bambi- e un caffè alla turca, gli avventori conte- Ma il governo di Belgrado smentisce.
ni impegnati a giocare a zmurke, la ver- stano la versione ufficiale. Mile si dice si- False le voci sull’uso Quello che conta era che l’uomo cattura-
sione locale del nascondino. Ogni tan- curo che sia tutta una messa in scena: di uno pseudonimo. to a Lazarevo era in realtà l’ex capo di Sta-
to qualcuno intona un canto patriotti- Mladic è stato catturato a Belgrado (ma to maggiore delle truppe della Republika
co: «Chi lo dice, chi lo dice, che la Serbia «non si può dire, per evitare disordini»), Aveva ancora la sua Srpska, l’uomo che diede ordine militare
è piccola?». Nella strada vicina, due pre- Al confine con la Romania c’è chi ipotizza che sia stato persino por- vecchia carta alla pulizia etnica e che trasformò in mas-
ti ortodossi si accalorano con altri mili- tato in manette dal cugino, e tutti sono si- d’identità scaduta sacro i vaneggiamenti politici di Radovan
tanti, uno sfoggia un cartello con scrit- Ratko Mladic è stato arrestato all’alba curi che mai e poi mai qualcuno di questa Karadzic. Ma dopo la formalizzazione
to: «Vergogna, Mladic è un eroe serbo», in una casa di un suo parente a Lazarevo, zona avrebbe tradito il generale, né per la delle accuse, il generale è riuscito appena
un altro sventola la bandiera nera del- un villaggio a una decina di km da taglia di dieci milioni, «ma nemmeno per sgombrati con la forza dalla polizia, men- a salutare con un “Dobar Dan”, buon-
l’estrema destra. Zrenjanin, in Voivodina, 80 km cento miliardi», dice uno che si definisce tre a Novi Sad hanno assalito la tv locale. giorno, poi a negare la competenza del
Ratko Mladic l’inafferrabile è stato circa a nordest di Belgrado non “patriota”, perché «lui è il nostro Garibal- Nelle immagini realizzate durante il Tribunale speciale dell’Aja, dopo di che si
catturato qui, dove già era stato segnala- lontano dal confine con la Romania di». Ma questa, anche qui in Vojvodina, è primo interrogatorio, il generale è appar- è messo a farfugliare in modo incom-
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.rts.rs
www.nato.int/ifor/ifor.htm
■3

DIARIO DA BELGRADO
PER NOI UN SOLLIEVO
ADESSO DEVE PAGARE
BILJANA SRBLJANOVIC
RIMA è girata la notizia di un arresto, poi il

P presidente Tadic ha annunciato la conferen-


za stampa. Per mesi, e tutto il Paese lo sa, l’ar-
resto di Mladic era l’unica cosa che poteva portare
Tadic e la coalizione democratica alla vittoria nelle
elezioni che si svolgeranno tra qualche mese. An-
che perché Tadic cerca disperatamente la possibi-
ALLA FESTA DI NOZZE lità di una candidatura del Paese per l’entrata nel-
Ratko Mladic nel fotogramma di un video girato l’Unione Europea prima di annunciare le elezioni.
dalla tv bosniaca Ftv Bih l’11 giugno 2009: L’esperienza delle elezioni precedenti ci dice
il fuggitivo ex capo dell’esercito, super ricercato che i criminali di guerra qui si arrestano con il con-
balla con una donna a una festa di nozze tagocce e secondo le esigenze. Karadzic è stato ar-
restato quando Tadic aveva bisogno di vincere le
elezioni. Mladic alla vigilia delle nuove consulta-
zioni, quando la ricandidatura del presidente sem-
brava in bilico.
Con la cattura di Mladic io dovrei essere felice.
So che, se non altro, con questo atto la giustizia uni-
versale, cosmica è soddisfatta. So che solo adesso
le migliaia di anime delle vittime possono in senso
simbolico trovare pace. So che è il
minimo che il mio Paese poteva fare
per espiare gli orribili crimini com-
piuti.
Comunque, in qualche modo,
non riesco a essere felice, non riesco
a condividere la gioia su Facebook o
Twitter, non posso coinvolgermi
nelle analisi razionali, mi sento mi-
seramente sconfitta. Quell’uomo è Biljana
CON LA MOGLIE un assassino di massa, attentamen- Srbljanovic
Ancora Mladic, qui sotto, a Belgrado con amici e te nascosto dallo Stato–apparato,
con la moglie: per quindici anni il boia di Srebrenica dai diversi governi che si sono succeduti e per lun-
è stato protetto nonostante, come dimostrano ghi quindici anni.
queste immagini, i suoi movimenti fossero noti Ratko Mladic, anche dopo Srebrenica, ha semi-
nato la morte, i ragazzi morivano solo perché come
soldati di leva si sono trovati per caso vicino a uno
dei suoi nascondigli. È stato per 15 anni più impor-
tante e più forte di ogni cittadino serbo, di un inte-
ro sistema politico, del concetto stesso di diritto e
giustizia, morale. Il suo arresto e la sua consegna
sono un grande sollievo ma una piccola vittoria.
Per 15 anni il macellaio ha vissuto protetto e quan-
do finalmente avviene questo cambiamento poli-
tico, lo arrestano senza difficoltà. Anche se consi-
dero questo di Boris Tadic un atto di grande onestà
e coraggio, da lui avviato assumendosi una grande
responsabilità e notevoli rischi, mi resta difficile
non pensare ad una cosa sola: perché cosi tardi?
Traduzione Ljuba Jovicevic
© RIPRODUZIONE RISERVATA

prensibile tanto che l’audizione è stata era al sicuro, probabilmente dietro le to da Serge Brammertz, capo procurato- I parenti del generale «sono scioccati»:
sospesa. Unite all’incapacità di usare sbarre nella sede del Servizio di sicurez- re della Corte Onu per l’ex Jugoslavia, in i cugini sono stati arrestati con lui, ma su-
una mano, le difficoltà di espressione po- za, nel quartiere Banjica di Belgrado. La cui si rimproverava alla Serbia di non aver bito rilasciati. A sentire il legale, nessuno
trebbero essere il risultato di un ictus. versione ufficiale parla di una denuncia fatto abbastanza per assicurare Mladic aveva più notizie dalla latitanza. Anzi, po-
«Non era nemmeno capace di dire cor- “anonima”, ma ovviamente così si direb- alla giustizia internazionale. Ora invece co tempo fa i Mladic avevano chiesto la
rettamente come si chiamava», dice l’av- be anche se qualcuno si fosse lasciato le notizie del blitz di Lazarevo danno una dichiarazione di morte presunta. Un po’
vocato Milos Saljic, che assiste la fami- tentare dalla taglia. La cattura di Mladic troppo per la giustizia serba, che aveva
glia. arriva in effetti in un momento particola- detto “no” e aveva incrementato la pres-
I rapporti ufficiali spiegano che l’ope- re, mentre il governo di Belgrado spende Avrebbe difficoltà sione sulla casa nel rione di Kosutnjak. La
razione è scattata all’alba, in quattro case tutte le sue energie all’inseguimento di ad usare una mano, stessa in cui il ricercato veniva segnalato
contemporaneamente, perché quattro una candidatura all’Unione Europea. A regolarmente, ma sempre troppo tardi.
erano le famiglie di parenti del ricercato. fine anno la Serbia saprà se può vantare forse soffre le La stessa dove l’anno scorso una perqui-
Mladic non era travestito, assieme alle almeno lo status di Paese candidato, o se conseguenze di un sizione finalmente accurata aveva fatto
tante medicine aveva anche due pistole, invece i buoni rapporti con l’Ue rischia- ictus scoprire i diari personali del generale,
ma non ha fatto resistenza, e forse non no di peggiorare. Già alcuni Paesi dell’U- con le sue teorie sulla necessità di «libe-
avrebbe potuto, perché «era pallidissi- “RATKO EROE” nione vogliono rivedere l’accordo sui vi- rarsi dei musulmani», anche a costo di al-
mo, sembrava vecchio e malato», dice un Sul cartello di ingresso di Lazarevo, il paese sti, perché avrebbero registrato troppe ri- spinta alla causa di Belgrado, chiudendo learsi con gli odiatissimi croati. Le idee di
amico d’altri tempi alla tv serba. La cer- dove è stato arrestato Mladic, qualcuno ha chieste di asilo di nomadi e albanesi con l’eterna polemica fra il vecchio presiden- una purezza della nazione che passava
tezza che fosse il generale è arrivata solo affisso un foglio che inneggia all’ex generale, passaporto serbo. Tanto più che in que- te Vojslav Kostunica e l’attuale, Boris Ta- anche per le fosse comuni di Srebrenica.
dopo la prova del Dna, dopo che Mladic con la scritta “Ratko eroe” ste ore era stato diffuso il rapporto firma- dic, su chi aveva fatto di meno. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Vendita abbinata con valore carburante di 30 €, valore singola MiniBall 9,99 €

Prezzi iva inclusa. Iniziativa valida dal 16 maggio fino ad esaurimento scorte.
ed un costo complessivo di 39,99 €. Offerta con sconto del 15% pari a 6 €.

Con IP fai il pieno di sport.


Da IP sono arrivate in esclusiva le MINI MATCH BALLS, quattro mini ball per la tua estate all’insegna dello sport. Calcio, rugby, volley e basket: collezionale tutte! Per averne subito una
bastano 3,99€ in più ad ogni rifornimento minimo di 30€ di carburante. Corri a prenderle, ti aspettano nei Punti Vendita IP aderenti. www.ip.gruppoapi.com
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 LA CATTURA DI MLADIC
MONDO @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.icj-cij.org
www.srbija.gov.rs
■4

LA DIFESA
L’avvocato
della famiglia
di Ratko
Mladic, Milos
Saljic, nel
corso delle
conferenza
stampa che
ha tenuto ieri
di fronte alla
casa di
Mladic a
Belgrado

La fuga
Protetto per quindici anni
Dallo stadio all’apicoltura
la strana latitanza del Generale
Fino al 2003 non si nascondeva, poi il black out
RENATO CAPRILE RATKO MLADIC ta di averlo incontrato ai Caraibi.
Il “boia di Srebrenica”, ex C’è perfino chi lo dà per malato
NON s’è sparato un colpo alla te- capo militare dei serbi terminale quando non addirit-
sta come aveva promesso. Nes- di Bosnia, catturato ieri, tura per morto. Il vento è cam-
sun epico finale di partita, dun- sarà estradato all’Aja biato, i vertici militari e politici
que, in ossequio alla leggenda pure. Adesso gli sono perfino in-
costruita intorno all’hajduk, al terdette le caserme. Perfino la
patriota che mai si sarebbe con- RADOVAN KARADZIC sua scorta è ormai ridotta all’os-
segnato vivo al nemico. Ratko L’ex presidente dell’auto- so. Gli rimane solo la famiglia. E
Mladic non si è ucciso, si è sem- proclamata Repubblica Ljajic, il procuratore che gli dà la
plicemente arreso e pare senza serba di Bosnia, arrestato caccia, segue la pista dei soldi.
nemmeno fare tante storie. Tra- nel 2008, è sotto processo Come fa uno che deve nascon-
dito forse, certamente scaricato dersi, che ha bisogno di case si-
da coloro che per oltre quindici cure, di auto, a procurarsene?
anni ne hanno protetto la lati- SLOBODAN MILOSEVIC Qualcuno deve aiutarlo. E quel
tanza. L’ultima pagina del gran- Arrestato nel 2001, l’ex qualcuno non può essere — se-
de romanzo popolare di cui il presidente serbo è morto condo il teorema di Ljajic — che
boia di Srebrenica è stato prota- cinque anni dopo nella sua la famiglia, il figlio soprattutto, il
gonista va alle stampe senza ef- cella nel carcere dell’Aja 36enne Darko. Darko ha una so-
fetti speciali. Quelli che invece, cietà, la Impact, di componenti
realtà o mito che sia, avrebbero elettroniche. Un’occhiata ai re-
caratterizzato i tre lustri della sua gistri della ditta e salta fuori tra gli
lunghissima fuga. Come in ogni altri il nome dei fratelli Vujic, Vi-
storia che si rispetti anche in doje e Vladislav. Vivono a Valje-
quella di Mladic c’è un prima e vo, un centinaio di chilometri a
un dopo. Un prima — gli anni a nord di Belgrado, non lontano
cavallo tra il ‘95 e il 2003 — in cui dalla frontiera bosniaca e quindi
il generale può farsi tranquilla- da Srebrenica. Ricchi e di destra,
mente beffe del tribunale del- con l’aria di contadini che hanno
l’Aja. Sono anni in cui si può con- fatto fortuna. Gente solida — ac-
cedere passeggiate a braccetto que minerali, infissi in legno, al-
con la moglie, cene in ristoran-

siasi. E sapete chi gli firma “prima” cede il passo al “dopo”. montagne della Serbia orientale. Solo dal 2003 è
Aveva promesso la pratica di quiescenza? E questi sono gli anni in cui Mla- Oppure allevatore di api a Valje- stato costretto a
che non si sarebbe Kostunica, l’ex presidente. dic è davvero costretto a nascon- vo o a meditare in uno sperduto
Un paradosso, non l’unico di dersi in un valzer di frottole e monastero della Serbia rurale. O nascondersi. Con
mai consegnato un Paese che sembra incapace di mezze verità. C’è chi giura di a Mosca davanti alla statua di Le- l’aiuto dei figli,
vivo al nemico fare i conti con il proprio passa- averlo visto sciare sui monti di nin. O ancora in Kazakhstan, o ricchi e di destra
Invece, si è arreso to. Jahorina. Oppure, barbuto e ca- sulla spiaggia di Sveti Stefan in
Nel 2003 cambia la scena. Il pellone, pascolare pecore sulle Montenegro. Qualcuno raccon-
berghi e perfino una tv — ma che
ti alla moda e perfino un po’ di non ostenta. Hanno pagato assai
tifo dalla tribuna d’onore dello Il presidente serbo Tadic: “Si aprano anche per noi le porte dell’Unione” più del dovuto una consulenza a
stadio della Stella Rossa. Rischi? Il caso Darko.
Nessuno. Ha dalla sua politici,
servizi segreti e militari. E perfi-
no, secondo un sondaggio del
quotidiano Viesti, il favore del 75
per cento della gente comune.
Ora Belgrado sogna l’Europa «Sì, sapevamo che era il figlio
del generale. Ma non vediamo
quale sia il problema», si giustifi-
cano i Vujic. Resta il sospetto di
una forma indiretta di finanzia-
Non c’è bisogno quindi di dar- PIETRO DEL RE dialogo con il Kosovo e catturare liazione e un futuro in Europa». mento, ma la prova, quella anco-
si alla macchia. Il generale può Ad ottobre l’ultimo grande criminale di Ma a frenare tanto entusiasmo ra non c’è. E soprattutto a Valje-
continuare a fare la vita di sem- ESULTA il presidente serbo Boris Bruxelles dovrà guerra, Goran Hadzic. è proprio il commissario euro- vo non c’è più traccia di Mladic.
pre. Come abitare nel bianco vil- Tadic, adesso che con la cattura Intanto, l’arresto del boia di peo all’allargamento, Stefan Che intanto si è già trasferito da
lino al 117 b di Blagoja Parovica a di Mladic cominciano a diradar- pronunciarsi sulla Srebrenica è stato salutato da Fuele, che insiste anzitutto sulle qualche altra parte. A Novi Beo-
Belgrado. Quelli che lo proteg- si le ombre che per anni hanno candidatura tutti con grande soddisfazione, a riforme (in particolare della giu- grad, in via Juri Gagarin, a pochi
gono gli chiedono soltanto un gravato sul suo Paese. E così esor- della Serbia cominciare dal presidente della stizia e della pubblica ammini- isolati da dove abitava il finto
po’ di discrezione. E lui obbedi- disce in conferenza stampa a Bel- Repubblica, Giorgio Napolitano. strazione) che la Serbia dovrà guaritore Karadzic? Altro blitz,
sce. Defilarsi d’altra parte è nella grado: «Penso proprio che ora L’Alto rappresentante della poli- promuovere prima di ottenere il altro buco nell’acqua. Anche se
sua natura schiva. Gli anni pas- per la Serbia le porte dell’Ue sia- tica estera di Bruxelles, Catheri- parere positivo per la candidatu- non è una vera e propria caccia
sano senza che nulla turbi la sua no aperte, anche perché cadono ne Ashton, spera «che si accele- ra all’adesione all’Ue, quando all’uomo, la parte sana della
routine. Non una foto, non una tutte le critiche contenute nel rerà presto il processo di ingres- Bruxelles si pronuncerà, il 10 ot- nuova Serbia dà l’impressione di
delazione, nonostante sulla sua rapporto del Tribunale penale so di Belgrado», mentre il presi- tobre prossimo. Dice Fuele: «Se voler arrestare per davvero il
testa pendano taglie milionarie, dell’Aja». dente francese, Nicolas Sarkozy, mi chiedete se Belgrado è più vi- massacratore di Srebrenica, ma
solo simpatici “avvistamenti”. Già, con il tramonto di un pe- auspica che la Ue si decida ad cina oggi all’adesione, rispetto a ci sono almeno un paio d’anni di
Allo stadio, nel 2000, durante Ju- riodo buio della sua storia, per la aprire le proprie porte alla Serbia. ieri, la risposta è “sì”; ma alla do- buio assoluto. Poi ieri, a sorpre-
goslavia-Cina. O in dolce com- Serbia si fa improvvisamente più Altrettanto esplicita è la cancel- manda se questo significa che sa, la notizia che Mladic si na-
pagnia in questo o in quel risto- vicino il traguardo verso l’ingres- liera Angela Merkel da Deauville, viene cancellata la lista di riforme scondeva a Lazarevo, a un’ot-
rante della capitale. O a passeg- so nell’Unione. Tuttavia, prima in Francia, dove si tiene il vertice da attuare perché Belgrado ot- tantina di chilometri a nord est di
gio per le strade di Dedinje. In di coronare il sogno europeo, del G8: «La cattura di Mladic co- tenga lo status di candidata la ri- Belgrado, ed è stato catturato.
quegli anni va perfino in pensio- Belgrado dovrà compiere ancora stituisce la migliore base perché sposta è “no”». Sembrerebbe finita.
ne come un sessantenne qual- qualche sforzo, come avviare il Il presidente Boris Tadic la regione raggiunga la riconci- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/

Focus: consumi da 4.5 a 6.2 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 117 a 144 g/km.

Sa leggere i segnali stradali.


Da sola.
Traffic Sign Recognition

Sa cambiare marcia.
Da sola.
Cambio PowerShift
Sa parcheggiare.
Sa quando è il momento di frenare. Da sola.
Da sola. Active Park Assist
Active City Stop

Nuova Ford Focus. Oggi anche wagon.


sabato 28 e domenica 29
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 LA CATTURA DI MLADIC
MONDO
■6

L’INGANNO SARAJEVO FOSSE COMUNI


Mladic a Srebrenica rassicura un Il cadavere di un bambino di 10 Una delle fosse comuni del
bimbo: “I musulmani sono al sicuro” anni alla morgue di Sarajevo massacro di Srebrenica

Il personaggio
Sangue, stupri e fanatismo
il generale dell’orrore
che si credeva onnipotente
La vita di Ratko Mladic segnata dalla violenza
PAOLO RUMIZ re. in un villaggio tra le montagne a po la morte della sorella Ana, l’altra
Prima di cercare in qualche dan- Sud di Sarajevo. Due anni dopo suo figlia di Ratko, che si è tolta la vita
CANNATE il maiale» or- nazione genetica il ruolo assassino padre Nedja viene ucciso in un nel 1994. Ana aveva appena perso il

«S dinò ai suoi, prima di ini-


ziare le trattative con i
Caschi blu di Srebrenica. L’anima-
di Ratko Mladic, comandante in
capo delle truppe serbo-bosniache
negli anni del massacro, meglio ri-
combattimento contro le forze na-
zionaliste croate, alleate ai nazi-fa-
scisti. Solo molti anni dopo, duran-
fidanzato in guerra, e rimprovera-
va al padre di non aver fatto nulla
per tenerlo lontano dalla prima li-
le era stato trascinato apposta dal- cordare che la sua strapotenza è so- te la guerra etnica che squarterà la nea. Soffriva anche, dicono quelli
le montagne fin nel cortile vicino, e prattutto il risultato di una fenome- Jugoslavia, il generale cercherà che la conobbero, la vergogna per
le urla riempirono tutta la valle. Ov- nale vigliaccheria di parte occiden- nell’evento un segno del destino e il quanto accadeva nella sua terra, la
viamente il porco era un avverti- tale. Perché poi fatalmente accadrà pretesto per un regolamento di Bosnia. Parenti, amici, compagni
mento ai musulmani. «Voi circon- che, dietro a questo superlatitante conti. «Mio figlio — dirà — è il pri- di scuola, finiti in un tritacarne di
cisi verrete dopo», significava. Così con taglia da sei milioni di dollari mo serbo di molte generazioni che sangue e fanatismo.
gli ottomila reclusi maschi di Sre- sulle spalle, scopriremo — come ha fatto in tempo a conoscere suo Ma torniamo alla storia. Ratko
brenica capirono la loro morte im- già accaduto con Radovan Karad- padre». Un modo per evocare una entra nell’Armata federale jugosla-
minente. Anche i tremebondi Ca- zic, il suo referente politico in gale- persecuzione secolare contro il suo va già a 16 anni. L’essere orfano di
schi blu olandesi capirono e, prima ra all’Aja — la banalità di un uomo popolo. guerra lo aiuta, ma non fa una gran
che le mezzene fossero appese, ac- qualunque, probabilmente un me- Di certo oggi il figlio di Mladic co- carriera. E’ frustrato, dicono, per-
cettarono le condizioni senza bat- diocre sbattuto nel ruolo più dal ca- nosce suo padre, ma nessuno sa di- ché altri vanno più veloci di lui. Nel
ter ciglio. Fu lì, nel luglio del 1995, so che da innate capacità. re se voglia riconoscersi in lui, dopo 1991 è ancora comandante di bri-
che l’Europa perse la faccia e l’ono- Mladic nasce nel marzo del 1942 quanto è accaduto. Soprattutto do- gata nei poco quotati “Pristina Kor-

COMUNICAZIONI A TUTELA DEL CONSUMATORE


A due anni perse
il padre ucciso dai
nazionalisti croati
Poi anche la figlia
Ana si suicidò
Autorità Garante
della Concorrenza e del Mercato ps”, destinati a un ruolo di repres-
sione in Kosovo, la prima miccia
del grande disordine. Ma dopo la
La società Melian Italia S.r.l. secessione slovena la Croazia si in-
cendia e, nel caos che segue, Mladic
Importatore e distributore in Italia degli autoveicoli “TATA” prodotti dal Gruppo Tata Motors Limited trova le condizioni ottimali per rag-
giungere in fretta i suoi obiettivi.
Ha diffuso attraverso messaggi stampa, sul suo sito internet nonché attraverso brochure un messaggio che nella sua Da neutrale fra le etnie, l’Armata
presentazione complessiva è volto a pubblicizzare i veicoli pick-up “TATA Xenon” della gamma, come mezzo adibito al diventa rapidamente filoserba. Si
schiera nelle province ribelli della
trasporto di persone, Croazia, già armate da Belgrado,
condotta che è stata ritenuta dall’Autorità come una con la scusa di dividere i conten- primo urbanicidio europeo dopo il spartire la Bosnia fra Serbia e Croa-
denti, ma è una farsa, e Mladic lo 1945. Civili massacrati, morti inse- zia, e di sterminare i “turchi”. Gli
capisce in anticipo. Ordina di spa- polti per le strade. Soldati che tor- slavi, cioè, che al tempo degli otto-
PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA rare su civili croati, viene sconfes- nano da quel fronte solo per finire mani hanno accettato, più che la
sato da un soldato zagabrese, ma si in reparto psichiatria. E’ la prima religione, la cultura d’Oriente. E
Il messaggio diffuso lascia intendere che salva esibendo documenti falsi. volta che hanno visto un massacro nell’aprile 1992 inizia, attorno a Sa-
i veicoli pick-up “TATA Xenon” possano essere utilizzati anche per il trasporto di persone. «Non sono io quello», giura come tra popoli fratelli di uno stesso Pae- rajevo, il più lungo assedio della
Simon Pietro. Prima di gettare la se. storia del ventesimo secolo.
In realtà i veicoli pick-up “TATA Xenon” sono classificati nella categoria N1 (autocarri) e pertanto, ai sensi del
maschera, si nasconde dietro mol- Mladic non si pone problemi. Ora diventa il braccio armato di
Codice della Strada, possono essere utilizzati esclusivamente per il trasporto di cose, mentre vi è interdetto il te identità e i servizi segreti sono «La mia attitudine è l’attacco» di- Karadzic, lo psichiatra manipola-
trasporto di persone, tranne di coloro che sono addetti al carico e allo scario delle merci e nel numero massimo con lui. chiara al New York Times, e nell’in- tore di anime messo da Belgrado a
Nell’Armata emergono gli incol- verno successivo, con la guerra capo dei serbo-bosniaci. E’ co-
indicato dalla carta di circolazione. L’infrazione a tale norma determina l’irrogazione di sanzioni amministrative, ivi ti, i primitivi, i fanatici. I migliori, croata in stallo, muove segreta- mandante supremo, e ordina di
comprese quelle relative all’evasione del tributo fiscale dovuto per tale categoria di veicoli. come Jovan Divjak che poi difen- mente i panzer verso Sarajevo, sen- bombardare senza sosta la città di-
derà Sarajevo proprio da Mladic, si za che in zona vi sia accenno di ri- sarmata, un martirio da duecento a
dimettono o fanno sparire le trac- bellione. L’alibi è sempre quello di mille granate al giorno. I cecchini
ce. E intanto il nostro ufficiale ram- prevenire la guerra. Ma a Belgrado non danno tregua. Viene tagliata
L’Autorità ha disposto la pianificazione della presente dichiarazione rettificativa. pante emerge tra gli esecutori della il grande burattinaio Milosevic ha l’acqua e la luce. Si lascia solo qual-
(Provvedimento adottato nell’Adunanza 20 aprile 2011 art. 27, comma 8, del Codice del Consumo) distruzione di Vukovar, città croata già deciso che è quello l’obiettivo, e che varco, per speculare sulla fame
sul Danubio. E’ l’autunno del ‘91, il Zagabria è d’accordo. Si tratta di e alimentare il mercato nero, e in-
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.srebrenica.ba
www.bosfam.ba
■7

LE VITTIME
I 775 corpi delle vittime
del massacro al Potocari
L’intervista
“Ora catturate tutti i complici”
Memorial Center in attesa
del funerale: furono
identificate nel 2010 L’urlo delle donne di Srebrenica
VALERIA FRASCHETTI Quindi Belgrado dimostra di
voler voltare definitivamente
«RATKO Mladic non è stato arre- pagina?
stato per restituire giustizia alle «L’operazione è motivata solo
famiglie delle vittime: lo scopo Giustizia politica dalla convenienza per la politica
dell’operazione è la convenienza internazionale, non dalla giusti-
per la politica internazionale del Dove sono i criminali zia».
governo serbo». Hatidza Meh- Il suo dolore sarà diverso da
medovic, presidente dell'asso- che hanno nascosto i oggi?
ciazione “Donne di Srebrenica”, colpevoli? Non è «Continuerà a non essere ali-
non si illude neanche nel giorno mentato dalla vendetta, ma dalla
che ha atteso per 15 anni: da quel giustizia, ma solo voglia di giustizia. Anche se venis-
dannato 11 luglio 1995 in cui la politica sero arrestati e processati tutti i
follia genocida delle truppe di Hatidza Mehmetovic criminali e i complici che in que-
Mladic le massacrò il marito e i sti anni hanno nascosto i colpe-
due figli, di 21 e 17 anni. Le loro os- sorelle di Srebrenica. Dove altro chiama “catena ideologica” che voli di quel massacro, e ce ne so-
sa sono state individuate solo nel saremmo dovute andare a tra- ci sono voluti 15 anni per cattu- no ancora molti in circolazione, i
2010 e sepolte a Potocari assieme scorrere questa giornata?» rare Mladic? nostri cari non tornerebbero co-
a quelle finora ritrovate degli altri Signora Mehmedovic, cosa si- «Il nazionalismo di Milosevic munque in vita. Non auguro
8.372 musulmani bosniaci uccisi. gnifica per lei questo giorno? ancora sopravvive nei Balcani e, nemmeno al mio peggiore nemi-
Ed è proprio dal memoriale delle «La cattura del generale Mladic nonostante non si combatta più co di subire ciò che abbiamo su-
vittime che la vedova risponde al è molto importante. Ma lui non è con le armi, non si è ancora torna- bito noi: colpevoli solo di essere
telefono: «Quando ho accesso il che un anello della catena ideolo- ti a una vita normale fatta di con- nati nel posto e nel momento sba-
televisore non credevo alle mie gica che ha caratterizzato la guer- vivenza pacifica. Per questo l’ar- gliati».
orecchie. Ma dopo l’annuncio del ra dei Balcani negli anni ‘90 e che resto di Mladic rappresenta un (ha collaborato Daghi
presidente Boris Tadic sono cor- è ancora esistente». ulteriore attacco al negazionismo Rondanini)
sa qui, come tutte le altre madri e È anche per via di quel che lei che ancora qualcuno sostiene». © RIPRODUZIONE RISERVATA

lo con le sue stragi.


Quando l’orrore finisce, lo scari-
cano. Belgrado non ha più bisogno
di lui. Viene destituito, si ribella,
grida che solo il suo popolo può ri-
muoverlo, poi cede. Ormai è un ri-
cercato e la Serbia, che pensa già a
un ingresso nell’Ue, non può per-
mettersi di proteggerlo aperta-
mente. Così scompare nel nulla.

A chi lo accusava
disse: “Difendere
il proprio popolo
non è crimine,
è sacro dovere”

tanto si mette in moto una rapina Ma ha i suoi amici e diventa una Pri-
organizzata su scala industriale. mula Rossa. Lo danno per morto,
Un imbroglio mascherato da guer- poi lo fotografano mentre gioca a
ra santa. tennis. Lo vedono in Russia e in
Intanto si accumulano le accu- Montenegro, ma è banalmente in
se. Assassinio, stupro, tortura, rapi- Serbia, come Totò Riina in Sicilia.
na, deportazione, trattamento inu- Mentre si riaprono le fosse co-
mano di civili e altro ancora. Ma il muni a Srebrenica e dintorni e al-
super-generale, che ora sfoggia un l’Aja si riempie un super-dossier su
kepì verde orlato di foglie d’oro, di- di lui, Mladic fa arrivare una dichia-
chiara: «Difendere il proprio popo- razione di sfida: «Non mi prendere-
lo non è crimine, è sacro dovere». te. E’ la gente che mi protegge. So-
Riempie quaderni e quaderni di no protetto dalla mia reputazione e
pensieri banali e deliranti. Viene dal mio sacrificio personale in que-
intervistato da illustri corrispon- sta guerra». Ha conosciuto la co-
denti stranieri. Il popolo lo ama, ha dardia degli occidentali, sa che non
ciò che non ha mai avuto in vita sua. verranno mai a prenderlo. Quello
Proclama di proteggere l’Europa che non immagina è che saranno
dal fondamentalismo islamico. proprio i suoi serbi a tradirlo.
Non lo sfiora il sospetto di suscitar- © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL GOVERNO
POLITICA ALLA PROVA
INTERNA
■8

NEW YORK BONN RUSSIA


Nel 2003, parlando agli Al vertice del Ppe di Bonn, È il 2010 e Berlusconi è in
imprenditori Usa a Wall era il 2009, di fronte agli Russia per il forum della
Street, Berlusconi dice: “In altri premier il Cavaliere democrazia: “Il potere dei
Italia i giudici di aveva attaccato i giudici. giudici è senza limiti,
sinistra hanno “Contro di loro mettono a rischio la
eliminato cinque partiti” cambierò la Carta” governabilità”

I precedenti

Lo scontro
Berlusconi piomba su Obama
“In Italia una dittatura dei giudici”
Il premier si sfoga durante il G8. Il presidente Usa non replica
DAL NOSTRO INVIATO Scilipoti e della dittatura dei pm. daggi neri: non si salverebbero
Nemmeno una parola sulla sicu- BREVIARIO né Milano, né Napoli, nemmeno
FRANCESCO BEI
rezza nucleare, sul Giappone, su “Con Pisapia Trieste e Cagliari. Il premier vuo-
DEAUVILLE — Per gli italiani or- Internet, sulla Libia o su uno dei le sfuggire alla valanga che po- REPUBBLICA.IT
mai è una litania: la «dittatura dei tanti temi all'ordine del giorno più trans, stupri, trebbe travolgerlo da lunedì, Online il
magistrati di sinistra», la nuova del summit. E difatti risulta non clandestini prova a rompere l'accerchia- video della
maggioranza senza Fini, la «fon- pervenuta una posizione italia- e pusher” mento. «Voglio far capire a tutti “sorpresa” di
damentale» riforma della giusti- na al riguardo, a parte l'annun- Massimo Corsaro, quello che sta succedendo in Ita- Berlusconi a
zia, i «31 processi dai quali sono cio di 26 milioni di euro promes- vicecapogruppo Pdl lia», spiega al telefono a quelli Obama. E poi
sempre stato assolto». si per il fondo su Chernobyl. Del che vogliono sapere del collo- la web para-
Il fatto nuovo è che stavolta resto, a margine del summit e so- © RIPRODUZIONE RISERVATA quio con Obama, «perché tutti i de: cronaca
l'interlocutore è l'uomo più po- stanzialmente è l’unico che non giornali stranieri raccontano so- di una cam-
tente del mondo, Barak Obama, ha avuto incontro bilaterali di ri- lo la versione della sinistra, im- pagna eletto-
a cui Berlusconi letteralmente lievo. Mostrando così una certa sconi cerchi preventivamente beccati dai giornali italiani». rale tutta
impone il suo sfogo a margine difficoltà nell’impostare rap- una sponda politica a Washing- Vuole dimostrare a Obama di es- multimediale
del summit del G8. porti con gli altri “grandi” del ton prima che arrivi la tempesta. sere ancora in sella, di avere la si-
Al tavolo ovale degli otto gran- mondo. Raccontano che Alessandra tuazione in pugno.
di, ospitati da Sarkozy, il capo del Sembra quasi poi che Berlu- Ghisleri abbia trasmesso son- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il capo del governo IL COLLOQUIO


spiega che “la Silvio Berlusconi
mentre discute
riforma della con il presidente
giustizia è Usa Obama,
fondamentale” spiegandogli
che in Italia
c’è una
governo è stato accomodato dal- dittatura di
la parte opposta di Obama, si ve- giudici
de chiaramente che freme per
trovare l’occasione giusta. Vuole
tentare l’approccio diretto con il
presidente Usa. Così fissa gli oc-
chi su Obama, insistentemente,
sperando di intercettarne lo
sguardo come si fa al ristorante
con certi camerieri distratti. Ma
Il retroscena

La rabbia di Silvio per il bilaterale negato


l’espediente non funziona, né
può urlare di nuovo «Mister O-
ba-ma!», come fece a Londra da-
vanti alla regina. E allora Berlu-
sconi sfrutta un piccolo trucco
già sperimentato in passato: si
la Casa Bianca dice no al faccia a faccia
avvicina con una scusa alla sua
“vittima”, dopo aver avvertito il CARMELO LOPAPA lo — perché avremo la maggio-
proprio fotografo personale di ELLEKAPPA ranza in Parlamento che ci con-
non farsi sfuggire la foto oppor- ROMA — Fino a pochi giorni fa sentirà di andare avanti». Eccola
tunity, lo sorprende da dietro Palazzo Chigi ha tentato in tutti i la strategia, un governo che si pre-
con una pacca sulle spalle e lo co- modi di ottenere il bilaterale col para a blindarsi alla Camera e al
stringe ad ascoltarlo. presidente degli Stati Uniti. La Senato, forte dei numeri, per resi-
Il bilaterale con Obama, a quel mediazione dell’ambasciata ita- stere al crollo di consensi fuori dal
punto, è servito. Dalle frasi che le liana a Washington per ottenere bunker.
telecamere registrano si com- quel faccia a faccia con Obama a
prende che nel breve colloquio margine del G8 che sarebbe stato
(un paio di minuti), il Cavaliere si trasformato dal Cavaliere in un Il premier teme
concentra solo sull’Italia. Si di- mega spot a ridosso dei ballottag- SULL’ESPRESSO l’eco che potrebbe
fende, spiegando di aver «subito gi. Ma la Casa Bianca quel bilate- “Svegliati Italia” è la copertina
31 processi, dai quali sono sem- rale non lo aveva in programma e dell’Espresso dedicata avere anche
pre stato assolto». Racconta di non lo ha concesso. ad Adriano Celentano nel all’estero una
avere ora «una nuova maggio- Nasce anche dalla stizza di quel quale spiega il suo impegno sconfitta elettorale
ranza», con la quale portare rifiuto - raccontano - il blitz con il per Pisapia a Milano
avanti le riforme. Anzi, una rifor- quale il presidente del Consiglio
ma in particolare: «Abbiamo - di- Berlusconi ha giocato la carta del- le notizie che fra tre giorni varche- leader politico europeo» si legge- già lavora a un governo tecnico, Va da sé che in questa chiave il
ce - presentato una riforma che la disperazione. L’abbordaggio di ranno i confini. Il premier avverte va nelle 30 mila pagine di docu- facendo leva anche sull’indeboli- presidente del Consiglio non si
per noi è fondamentale, quella Barack Obama in pieno vertice, il rischio che tra poche ore, da lu- menti top secret. E ancora, «la sua mento internazionale. Sa che la sente affatto rassicurato dal Car-
della giustizia. Perché in questo mossa pianificata e ben conge- nedì, possa essere considerato volontà di mettere gli interessi freddezza di Washington può di- roccio tornato minaccioso. «So-
momento abbiamo quasi una gnata, tutt’altro che estempora- una volta per tutte un’anatra zop- personali al di sopra di quelli del- ventare il vero detonatore della no stanco dei personalismi dei
dittatura dei giudici di sinistra». nea come le immagini tv d’altron- pa dalle cancellerie. Per lui sareb- lo Stato ha leso la reputazione del crisi. Soprattutto se la situazione nostri e dei distinguo dei leghisti»
Via via che l’interprete tradu- de hanno dimostrato. be l’inizio della fine. D’altronde, il Paese in Europa e ha dato sfortu- economica dovesse evolvere ne- si lamentava anche ieri a margine
ce a Obama le frasi del leader ita- Il tentativo ultimo di salva- giudizio maturato in seno alla di- natamente un tono comico al gativamente e le richieste dell’U- del G8 di Deauville, la testa assai
liano, le labbra del presidente guardare quel che resta dell’im- plomazia Usa sul presidente del prestigio dell’Italia». Questo e al- nione europea dovessero diven- lontana dalla crisi economica in-
americano si serrano. Il volto è magine internazionale di un pre- Consiglio italiano è noto, già fil- tro nei cables carpiti da Assange. tare più pressanti. ternazionale, dalla primavera
quello di un giocatore di poker mier. Silvio Berlusconi teme che trato attraverso i cables di Wiki- Berlusconi si sente dunque sotto In Italia, in sua assenza, la mis- araba, dalla guerra in Libia e di
che non deve scoprirsi, nessuna la marea elettorale in arrivo tra- Leaks pubblicati a febbraio. Un scacco al cospetto dei grandi, sione di costruire argini è asse- tutti i dossier sul tavolo del verti-
espressione, nessun cenno del volga anche la sua credibilità al- premier che «con le sue frequenti prova a suo modo di risalire la chi- gnata ai luogotenenti pidiellini. ce. C’è altro a cui pensare, c’è Cal-
capo. È una sfinge Obama, men- l’estero. «Ho una nuova maggio- gaffes e la scelta sbagliata delle na, davanti alle telecamere. Tan- «Comunque vadano i ballottaggi deroli che suona la campana del-
tre Berlusconi gli racconta dello ranza» annunzia allora al presi- parole» ha offeso «quasi ogni ca- to più adesso che la piena eletto- il governo andrà avanti — mette le l’ultimo avvertimento, c’è Bossi
strappo di Fini, del governo con dente Usa quasi per disinnescare tegoria di cittadino italiano e ogni rale è in arrivo e qualcuno in Italia mani avanti Gaetano Quagliariel- che prende di nuovo le distanze
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.repubblica.it
www.silvioberlusconi.it
■9

Le reazioni Casini: Silvio sta ormai perdendo il senso delle proporzioni. Vendola: scena incredibile

L’Anm: sta denigrando il Paese


Bersani: ci umilia all’estero
LIANA MILELLA vergogniamo di lui». L’Api.
Hanno detto Francesco Rutelli: «Obama
ROMA — È solo un caso. Ma non avrà apprezzato».
Berlusconi si avvicina ad Oba- PALAMARA BERSANI DI PIETRO Stanno tutti coi magistrati.
ma giusto mentre in Cassazio- “È grave che si “Ci dobbiamo “Mi auguro che Ovviamente Antonio Di Pietro:
ne Napolitano apre il convegno denigri togliere di dosso Obama gli abbia «Mi auguro che Obama gli ab-
del procuratore generale Vita- un’istituzione questa spiegato come bia spiegato come si comporta-
liano Esposito sulla rete euro- come la umiliazione il fanno negli Usa no negli Usa. Strauss-Khan,
pea dei pg. Dove c’è il gotha del- magistratura, di prima possibile, dove Strauss- sbattuto in carcere per un rap-
la magistratura. Dove c’è pure il fronte a uno degli perché perdiamo Khan è finito in porto sessuale non consen-
Guardasigilli Angelino Alfano. uomini più potenti peso a livello galera, mentre da ziente, mentre il caso Ruby è fi-
Il quale, all’opposto del suo ca- del mondo” internazionale” noi il caso Ruby nito in Parlamento». Tiepidi i
po, dei pm dice: «Sono la bar- alla Camera” berluscones. Gaetano Quaglia-
riera contro ogni forma di abu- riello: «Accusato in mondo vi-
so». Lì irrompe la frase del Ca- sione da Spatuzza il premier
valiere. E lì, con vigore, piglia le tiamo un premier in preda a un «O si piange o si ride. Forse oggi mento anti-istituzionale in una avrà pur diritto di difendersi».
distanze il presidente dell’Anm delirio ossessivo». Il leader di meglio sorridere. Stiamo per- sede importante come il G8». Maurizio Lupi: «La sinistra fac-
Luca Palamara: «È molto grave Sel Nichi Vendola: «Il premier dendo il senso delle dimensio- Nino Lo Presti: «Come un pove- cia il mea culpa dopo aver mon-
che ciò sia accaduto all’estero e infastidisce Obama con le sue ni». Lorenzo Cesa: «L’ennesi- retto, chiede comprensione a tato ad arte il caso Ruby». Molti
che una fondamentale istitu- ossessioni, giudici e sinistra». mo scivolone, l’ennesima brut- Obama. Meglio che non sia la di quelli del Pdl che dichiarano
zione dello Stato venga deni- Scatenato il Terzo polo. ta figura per l’Italia». Poi Fli. Ita- politica, ma la famiglia a inter- sempre, stavolta stanno zitti.
L’Udc. Pier Ferdinando Casini: lo Bocchino: «Un comporta- venire». Carmelo Briguglio: «Ci © RIPRODUZIONE RISERVATA

Bocchino:
comportamento
anti-istituzionale
L’Udc: l’ennesimo per la tua casa
scivolone

grata agli occhi di uno dei più


potenti capi di Stato al mondo».
Scuote il capo Michele Vietti, il
vice presidente del Csm, che
solo oggi, quando il seminario
si sposta a palazzo dei Mare-
Vogliamo offrirti una casa
scialli, piglierà le distanze da
Berlusconi.
Politicamente indifendibile,
comoda a partire dal mutuo.
il capo del governo. Delle toghe
aveva già parlato male mesi fa
con una Merkel esterrefatta.
Ora con Obama. L’opposizione
ha gioco facile nel criticarlo. Di-
sgustato il Pd. Pierluigi Bersani:
«Perdiamo peso nel mondo. È
un’umiliazione che ci dobbia-
mo togliere il prima possibile».
Anna Finocchiaro: «Non meri-

Michele Sindona

La lettera
da una campagna «troppo nervo-
sa». Tutto questo per Berlusconi Il sito GQ,
ha lo stesso effetto dei lampi che
precedono il temporale. Prelu-
Sindona a Reagan
dio, intanto, di una sconfitta che
lo stesso premier ritiene ormai
diceva le stesse cose
pressoché inevitabile nella sua ROMA — Berlusconi
Milano. Sta di fatto che Berlusco- «perseguitato dai comu-
ni ha deciso nelle ultime ore di nisti» come Michele Sin- Apri o trasferisci il tuo mutuo da noi entro
campagna di tentare di salvare il dona. Il primo che denun- il 31 luglio 2011: con Mutuo Domus
salvabile. E puntare tutto su Na- cia la «dittatura» delle to- Multiopzione avrai un TAN fisso del 3,99%
poli, puntare al «pareggio». ghe rosse a Obama, il se-
Di questa campagna elettorale condo che scrive dal car-
per i primi tre anni.
comunque il Cavaliere si è già cere di Springfield a Rea- Ogni tre anni potrai scegliere gratuitamente
stancato. E non ne fa mistero. gan di essere un
Guarda oltre e non vede rosa: c’è «bersaglio» dei giudici di l’opzione tasso fisso o variabile.
tutto un mondo fino a ieri vicino sinistra. A 30 anni di di- In più, per i mutui di nuova accensione, gratis
che adesso marca platealmente le stanza, il tema delle toghe
distanze. La Marcegaglia denun- rosse che «perseguitano tre mesi di polizza Abitazione&Famiglia.
cia i dieci anni sprecati, in cui il chiunque si metta contro
Esempio al 28/04/2011: importo mutuo 100.000 euro, durata 30 anni,
«Palazzo ha pensato ad altro» e i comunisti» accomuna il
finalità acquisto. TAEG 3,311% calcolato per i primi tre anni al TAN fisso
per otto su dieci anni il governo lo premier all’ex banchiere 3,99% e per i successivi al tasso variabile 2,677%. Spese istruttoria
ha avuto in mano proprio Berlu- piduista. A creare il trait 400 euro, perizia 250 euro, incasso rata 1,50 euro, canone conto corrente
sconi. E poi c’è il fronte Pdl, sem- d’union è una lettera ine- 4 euro mensili, bolli 8,55 euro trimestrali, premio polizza Incendio Mutui
pre più instabile anche quello. Per dita scritta da Sindona al- 740 euro. Offerta valida per i mutui erogati entro il 31/07/2011.
un Formigoni che già invoca le l’ex presidente Usa Rea-
primarie e preannuncia la sua gan pubblicata dal sito
candidatura, c’è un fedelissimo GQ con il titolo «Berlusco-
Cicchitto che lo bacchetta e esclu- ni sta a Obama come Sin- www.intesasanpaolo.com
de «qualsiasi passo indietro» del dona sta a Reagan». Nel- Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale. Fogli informativi disponibili in Filiale e sul sito internet della Banca. Concessione del mutuo subordinata ad approvazione della Banca
premier. Ma sono tutte avvisaglie la missiva, l’ex banchiere del Gruppo. La polizza Abitazione&Famiglia è un prodotto assicurativo di EurizonTutela S.p.A. distribuito dalle Filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo. Prima della sottoscrizione del contratto
della slavina che da martedì mi- rivela di sentirsi persegui- leggere attentamente il Fascicolo Informativo, disponibile presso le Filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo e sul sito internet della Compagnia www.eurizontutela.it. La sottoscrizione della polizza
naccia di trasformarsi in valanga. tato dalle sinistre. Abitazione&Famiglia è facoltativa. La promozione sulla polizza è prevista solo in caso di pagamento del premio a cadenze mensili e non si applica se si sottoscrive solo la garanzia RC Capofamiglia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
libri, giornali e rivisteclicca
gratis>>>>>
su Edicola
http://mjkgt.blogspot.com/
Virtuale
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL VOTO NELLE
POLITICA CITTÀ
INTERNA
■ 12

Milano
“Minacce da sinistra e Lega ostile”
Gigi D’Alessio molla la Moratti
Salvini: non ci coinvolga. Dal sindaco scuse a Pisapia
RODOLFO SALA IL RIFIUTO
Il cantante
MILANO — All’ultimo momento Gigi
– e dopo Bossi – dà forfait pure Gi- D’Alessio. Il
gi D’Alessio. Il cantautore napo- suo concerto
letano diserta la chiusura della a sostegno di TRA LA GENTE
campagna elettorale di Letizia Letizia Ultime ore di campagna
Moratti, in una piazza del Duo- Moratti è elettorale per Giuliano
mo che ospita, al massimo, dieci- saltato Pisapia e Letizia Moratti,
mila persone e che alla fine fi- all’ultimo impegnati nel ballottaggio
schiano pesantemente per l’as- momento di domenica prossima
senza del loro idolo. E la colpa, di-
ce D’Alessio prima di cambiare
versione, è proprio della Lega:
spiega di aver rinunciato al con- ben felici di avere Gigi D’Alessio Chi ci va di mezzo, alla fine del nel mantovano, a Viadana. Il sin- Letizia invia un “biglietto priva-
certo (a cui l’aveva invitato Berlu- sul palco in piazza Duomo, ma Delusione tra i fan concerto ridotto (sul palco è ri- daco sale sul palco e ringrazia i to” al suo avversario Giuliano Pi-
sconi) a causa del «clima di estre- D’Alessio non usi la Lega per co- del cantante, che masto Bryan Ferry e gruppi gio- presenti — che però ancora non sapia, quello che — era stata l’ac-
ma tensione che si è venuto a prire eventuali minacce che, se vanili) è proprio chi doveva bene- sanno che D’Alessio non c’è — e, cusa della signora a un faccia a
creare, attraverso i giudizi di chi mai ci sono state, provengono inneggiano al ficiarne: Letizia Moratti. Che, po- con Iva Zanicchi, intona “O mia faccia su Sky — aveva rubato una
ha un pensiero politico diverso, dalla sinistra e da napoletani che candidato del co prima delle dieci, arriva in una bela Madunina”. È solo allora, al- macchina. Pisapia considera le
sia per i commenti ricevuti da non conoscono Milano. Non vor- centrosinistra piazza Duomo non piena come le dieci e mezza, che il pubblico scuse un «gesto distensivo», ma
parte di alcuni esponenti della remmo che dietro queste minac- sperava (anche se gli organizza- capisce che il cantante per cui so- ribadisce il no al confronto tv.
Lega Nord, in quanto napoleta- ce ci fosse anche la malavita, ma tori sparano: «Siamo in 40mila»), no arrivati anche da lontano non Negli studi di Sky, sempre ieri
no». io non conosco quella realtà, una festa per la musica, per la dicendosi dispiaciuta della man- ci sarà. Partono le contestazioni, mattina, la Moratti aveva “duel-
Un’accusa precisa al Carroc- quindi preferisco non esprimer- Moratti, per il Pdl, ma ho ricevu- cata esibizione della star parte- qualcuno inneggia a Pisapia. lato” da sola, attaccando Pisapia
cio, che rispedisce al mittente — mi». Passa ancora un’ora prima to minacce da parte di chi ha un nopea. Con lei, ad affrontare la si- Il clima, insomma, resta pe- su presunte politiche pro-abor-
con parole destinate a portare al- che D’Alessio cambi un po’ ver- giro politico diverso, diciamo tuazione, restano Formigoni, La sante anche negli ultimi spiccioli to. «Falso», risponde l’avversario,
tre polemiche — l’europarla- sione: «Mi sono sentito minac- dalla sinistra, e mi sono risentito Russa, la Santanché. Manca, ov- di campagna elettorale, anche se a cui continuano ad arrivare
mentare (e consigliere milanese) ciato, ho avuto paura e sono an- su delle parole di qualche espo- viamente, Berlusconi (che è al proprio ieri, a tre giorni dalle ur- messaggi di sostegno. Come
Matteo Salvini: «Saremmo stati dato via. Credevo di partecipare a nente della Lega». G8), Bossi preferisce farsi vedere ne, sono arrivate le scuse: donna quello di un folto gruppo di avvo-
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.pisapiaxmilano.it
www.gigidalessio.com
■ 13

Il caso Soldi alle case di Messina. Dossier della Commissione diritti al Consiglio d’Europa

Carfagna e Sacconi pro rom


il doppio binario del governo
GIOVANNA CASADIO Le Nazioni Unite hanno chie-
sto la messa al bando di discorsi e
ROMA — Forse un anno è un tem- linguaggi che contribuiscano a
po troppo lungo. E Silvio Berlu- consolidare pregiudizi. Roberto
sconi dimentica facilmente. Natale, presidente della Fnsi, a
Quando agita ora lo spettro di Zin- proposito di Zingaropoli ha de-
garopoli per dire come finirebbe nunciato «l’avvelenamento del
male Milano in mano a Pisapia - linguaggio», una sorta di «hate
così soffiando sui pregiudizi anti- speech, di incitamento all’odio».
Rom - dimentica le sue stesse Vinca Pisapia o la Moratti, quel
buone azioni. Come quella bella che resta è avere avvalorato la cac-
campagna che la presidenza del cia ai rom. Lo scrisse Jacques Le
Consiglio fece nel giugno scorso, Goff per il sito www.laterza.it al-
e che appena può il ministro Ma- l’indomani delle espulsioni deci-
ra Carfagna rivendica, il cui slo- se da Sarkozy nel settembre scor-
I ministri Mara Carfagna e Maurizio Sacconi
gan è: «Dosta! Basta! Vai oltre i so. Dei pregiudizi anti rom il 14
ni...messe a disposizione dal- l’ufficio anti discriminazioni raz- giugno la ministra Carfagna par-
l’amministrazione attraverso il ziali e delle Pari opportunità. «Io lerà alla presentazione del rap-
Insulti su sistema dell’autocostruzione». sono un uomo di parte, del Pd, ma porto della Comunità di Sant’Egi-
Zingaropoli e Quello che vorrebbe fare Pisapia a qui la campagna elettorale non dio. Segnalerà le contraddizioni
Milano. Messina ha chiesto a Ro- c’entra - ha spiegato Marcenaro del suo governo? Elio Veltri, che
campagna delle ma 150 mila dei 190 mila euro di alla de Boer Buquicchio - È che anima l’associazione “Democra-
cati milanesi: in 210, primo fir- Pari opportunità spesa previsti. Arriveranno. quando la tornata di voto sarà zia e legalità”, commenta: «A Mes-
matario Valerio Onida. Per lui si per i nomadi Insomma, luci e ombre del go- passata, resteranno le macerie sina “autocostruzione” per i Rom
muove anche il mondo della cul- verno. La mano destra - che pic- degli stereotipi contro i Rom, già è cosa da santi, se lo dice Pisapia a
tura internazionale, con una let- chia e si appella al pregiudizio sui fortissimi. Un disastro. C’è di che Milano diventa un crimine».
tera firmata, tra gli altri, dal mae- pregiudizi, scopri i Rom». Sia lui Rom sperando di lucrare consen- essere preoccupati». «Preoccu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
stro Claudio Abbado, Daniel che Bossi sono del tutto smemo- si elettorali - e quella sinistra ca- pata come voi», si è detta anche la
Pennac, Amos Gitai, Nadine Gor- rati, o forse non sanno che il mini- pace di alcune buone politiche. vice segretario. Oggi replay di REPUBBLICA
dimer. Un altro appello arriva da stro Maurizio Sacconi nell’ambi- Tutto questo sta in un dossier che consegna di dossier da Marcena- RADIO TV
Libertà e Giustizia. «A Milano si to del programma di lotta alle ieri il presidente della commissio- ro a Thomas Hammarberg, com-
vince», taglia corto il leader del Pd marginalità, ha garantito l’impe- ne Diritti umani del Senato, Pietro missario per i diritti umani del Speciale sul voto
Pierluigi Bersani. Oggi sarà in gno finanziario al progetto del Co- Marcenaro ha consegnato alla vi- Consiglio d’Europa. Doppiezza con Antonio Noto,
piazza Duomo, in mezzo al pub- mune di Messina - dove governa ce segretario generale del Consi- italiana, penseranno a Strasbur- don Colmegna,
SEDIA VUOTA
blico, per il grande concerto di Una sedia vuota e un una giunta di centrodestra - per glio d’Europa, Maud de Boer Bu- go, da un lato le impeccabili cam- e lo scrittore napo-
chiusura per Pisapia, con un cast foglio con il nome di «la collocazione abitativa delle fa- quicchio. Ci sono gli slogan di Zin- pagne della Carfagna, dall’altro il letano Maurizio
pieno di nomi. Giuliano Pisapia ieri a Sky miglie Rom presenti nel territorio garopoli e i manifesti leghisti raz- sodalizio Berlusconi&Bossi e il fa- Braucci. Alle 19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
all’incontro con la Moratti messinese in nuove abitazio- zisti, ma c’è anche l’impegno del- natismo anti Rom- zingari.
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL VOTO NELLE
POLITICA CITTÀ
INTERNA @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.repubblica.it
www.sanraffaele.org
■ 14

Le interviste
“La borghesia ha scelto “La sconfitta della Moratti
di stare con Pisapia sarebbe un disastro
da Milano una fase nuova” Silvio starà soffrendo”
Ronconi: la destra si sta sfaldando IL REGISTA
Don Verzé: l’Expo deve gestirlo lei
Luca Ronconi, 78 anni, è
il più grande regista
ANNA BANDETTINI «Ma se ce ne sono già otto a Milano, dov’è teatrale italiano: da 12 FILIPPO AZIMONTI co altrimenti non avrebbe abbastanza pote-
il problema? E di grandi moschee ce ne so- anni è al Piccolo Teatro re».
MILANO — «Negli anni passati abbiamo vi- no in tutte le capitali europee. La società è MILANO — Ha appena finito di celebrare la Giuliano Pisapia non sarebbe all’altezza
sto una sinistra unitaria che diventava tan- un organismo mobile che crea attriti ma Messa per gli studenti dell’Università Vita e del compito?
te sinistre. La novità di oggi è che la stessa anche convergenze, complementarietà, Salute San Raffaele di cui è rettore ma il suo «Non conosco Pisapia, non mi interessa.
cosa sta succedendo a destra, si sta sfaldan- non si può irrigidirla sui propri fastidi per- impegno, oggi, è per Letizia Moratti. Don Ma per fare le cose in grande ci vuole gente
do in tante destre. E il laboratorio è la Mila- sonali». Luigi Verzè, 91 anni, non si sottrae a quello onesta e sincera, anche per fare opposizione,
no di queste settimane», la Milano della Ma questi “fastidi” secondo lei sono un che ritiene un proprio dovere. Lo fa per sal- perché senza opposizione non c’è democra-
animosa campagna elettorale che a Luca sentimento collettivo? dare «un debito di riconoscenza con la Mo- zia».
Ronconi non deve piacere granché. Il più «Ma no. Io vedo a Milano sintomi di ri- ratti» a pochi giorni dal verdetto sul suo futu- Con la Moratti senza se e senza ma. Ep-
autorevole artista teatrale italiano, il regista sveglio di una coscienza civile. Da qui, in ro come sindaco di Milano. «Una scelta di pure ammetterà che, quale che sia l’esito
famoso in tutto il mondo, non ama la poli- fondo, sono partiti movimenti come Giu- coerenza — spiega — Sono stato io a convin- delle elezioni, un ciclo sembra giungere al
tica, ne parla poco e con toni da moderato, stizia e libertà, prima ancora i girotondi.... cerla a fare il sindaco, incontrandola più di termine.
ma è un testimone attento di Milano: qui ha esattamente come da qui sono partiti an- una volta dopo averla conosciuta come pre- «La storia è fatta di cicli, ma non bisogna
lavorato fin dagli anni ‘70 alla Scala e negli che movimenti di tendenza opposta. Sento sidente Rai e come ministro dell’Istruzione. turbare il ciclo della Moratti: è una brava am-
ultimi dodici anni al Piccolo, dove ora è di- in giro - e lo dico da uno che sente il polso Sento una responsabilità che mi impegna ministratrice, ma senza eccessi perché non è
rettore della Scuola di Teatro e consulente della gente a teatro- la necessità di maggio- nei suoi confronti». politica».
artistico del direttore Sergio Escobar. re impegno, serietà, forse grazie anche al Una scelta fatta cinque anni fa e che lei Sembra che l’appoggio della politica ab-
Cos’è questa cosa storia dello sfalda- fatto che c’è maggiore circolazione di pen- oggi conferma. bia giocato a suo sfavore.
mento della destra? siero, ci sono le reti... ». «Come sindaco ha fatto molto bene. È una «Può darsi, ma io guardo a quello che ha
«Lo vediamo ormai tutti i giorni: Milano E allora lei che farebbe al ballottaggio? donna molto dedicata, caritatevole da sem- fatto»
mostra di essere l’avanguardia di una de- «I tempi che vengono sono tempi diffici- pre, impegnata nel sociale, capace di sacrifi- I tempi cambiano anche per il suo amico
stra che non è più unitaria, che non si rico- li. Non sono un elettore milanese, ma credo RETTORE cio, scrupolosa e zelante. E non appartiene a Silvio Berlusconi?
nosce più nel suo cardine. Formigoni non è che sia giusto votare chi rimuove elementi Don Luigi Verzé, 91 anni, nessuna corrente politica. Per Milano ha ot- «Anche Berlusconi è un grande istintivo,
la stessa di Berlusconi. E quella di Lupi è la di contrapposizione estremistica e non da- rettore dell’Università Vita tenuto l’Expo 2015 e interrompere oggi que- intelligente e buono. Quando era qui dopo
stessa di Bossi? Anche la Moratti: se vinces- re orecchi solo a chi alza di più la voce». e Salute San Raffaele, sta corsa sarebbe un vero disastro. Non è l’aggressione in piazza del Duomo io ero al
se, si troverebbe compromessa da una sfi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
sponsor della Moratti possibile affidarlo ad altri: deve essere sinda- suo fianco. Tutti chiedevano di vederlo e lui
ducia che i suoi stessi sostenitori le hanno si è consigliato con me: “Cosa devo fare?”.
buttato addosso. Mi pare che Milano sia l’e- “Segui il tuo cuore”, gli ho risposto. E lui ha
sperimento di non-coesione della destra. incontrato tutti: Fini, Bersani... Non lo sento
Ecco il punto di novità». da un po’, ma ho la sensazione che soffra».
È per questo che le elezioni milanesi Ha un rapporto speciale con la Moratti?
hanno assunto importanza anche per lo «Da sindaco è venuta a inaugurare il no-
scenario futuro del paese? stro asilo. Non le nascondo che speravo in
«Credo proprio di sì. C’entra però anche una sua donazione. Che non c’è stata. Anche
il fatto che molte nuove fasi del paese, nel di Gabriele Albertini sono amico e anche lui
bene o nel male, sono state partorite a Mi- si è dimostrato un buon sindaco».
lano: dal fascismo in poi, ma direi anche In settant’anni a Milano lei ha conosciu-
prima. Ed è anche comprensibile che sia to tutti i sindaci della città.
così, perché Milano è la città dove tradizio- «Sin da quando Riccardo Lombardi sede-
nalmente la borghesia è stata una delle più va in prefettura. Antonio Greppi è stato un
solide e produttive del paese. La ricchezza e grande amico. Con Virgilio Ferrari ho co-
l’economia sono un traino per le trasfor- minciato a occuparmi dei ragazzi handicap-
mazioni». pati. Lui voleva cedermi un terreno in fondo
Una buona parte di quella borghesia ora a via Novara per costruire il San Raffaele: la

Ci sono sintomi di risveglio di una


coscienza civile: sento in giro la
‘‘ ‘‘
Sono stato io a convincerla a fare il
sindaco, nei suoi confronti sento una
necessità di maggiore impegno, responsabilità che m’impegna. Ha
serietà, forse anche grazie al fatto che fatto molto bene, è una donna
c’è maggiore circolazione di pensiero

si è schierata per Pisapia. Che ne pensa?


,, ,,
caritatevole da sempre

delibera era già pronta ma Bucalossi si op-


«Lo vedo positivamente perchè fa parte pose e non se ne fece nulla. Dovetti convin-
della responsabilità accorgersi in che mo- cere il sindaco comunista di Segrate per po-
mento le derive nelle quali si è creduto co- sare la prima pietra. Ma era la mia missione,
minciano a essere pericolose». mi era stata affidata dal cardinal Schuster:
Considera una deriva pericolosa anche “Creare un’opera che farà parlare l’Europa
questa campagna elettorale così muscola- intera”».
re se non volgare, a cominciare dal leader? Così ha creato una potenza finanziaria.
Da Berlusconi? «E un polo di attrazione internazionale e
«Sono parecchi anni che, cambiando di una potenza culturale. Quando ho comin-
volta in volta l’obiettivo, questo tipo di ag- ciato gli ospedali di Milano erano lazzaretti,
gressività, questo presentare l’avversario frati e monache lavoravano nelle cliniche.
come una minaccia, fa parte della scena po- “Un peccato che la Chiesa dovrà pagare”, mi
litica, ma non credo che paghi. Anche quei disse Montini. Oggi l’opera è fatta. E in tanti
messaggi tv... la gente li prende ormai per hanno contribuito, Crespi, Falck, Bassetti...
quello che sono, un spettacolo che non Ho ancora la testa lucida. Sono disponibile,
condiziona più nel profondo come ha fatto ma non indispensabile. Ora il San Raffaele va
negli ultimi vent’anni». messo in mani capaci: un presidente illumi-
Milano è piena di manifesti del Pdl che nato, un amministratore delegato, un diret-
dicono che Milano con Pisapia diventerà tore generale, un direttore sanitario».
"zingaropoli": vero o falso? Milano cambierà?
«Francamente, è vero che si tratta di ele- «C’è ancora troppo partitismo, non c’è an-
zioni amministrative, ma come è restrittivo cora senso dell’amministrazione. E non
parlare di Milano così! E non dei problemi cambierà fin quando non ci sarà un arcive-
che poi sono quelli connessi al paese: l’oc- scovo che metta in ginocchio Teodosio. Non
cupazione, i giovani, i servizi, i risparmi... un cardinale pavone, ma un pastore che si
necessità che sono le stesse sia per chi è di doni al suo gregge. Come era Schuster, com’è
destra e che di sinistra». ancora Martini. Uomini saggi e sapienti. Ho
Lei che ne pensa della questione mo- il diritto di chiederlo. Perché amo Milano».
schea?
© RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL VOTO NELLE
POLITICA CITTÀ
INTERNA @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.massimodalema.it
www.pierferdinandocasini.it
■ 15

Il caso
D’Alema-Casini, prove tecniche di alleanza
Comizio a due a Macerata per il candidato Udc. E il Terzo Polo si schiera
GOFFREDO DE MARCHIS ni e D’Alema, nonostante la
difficile posizione del Terzo
ROMA — Il messaggio parte da polo, hanno deciso di sfruttare
Macerata ma vuole raggiunge- l’occasione di Macerata signi-
re Milano, Napoli, Cagliari e le fica che il messaggio deve arri-
altre città dei ballottaggi. Mas- vare e andare oltre le Marche.
simo D’Alema e Pier Ferdinan- Da Grosseto arrivano segni
do Casini insieme sul palco del di distensione anche tra sini-
capoluogo marchigiano per stra più radicale e Udc. Lì la Sel
sostenere il candidato centri- ALLEATI - che al primo turno aveva cor-
sta alla presidenza della pro- Massimo D’Alema e so da sola con la Federazione
vincia Antonio Pettinari. E pri- Pier Ferdinando della Sinistra ottenendo l'8,3%
ma del comizio a due, una con- Casini. A destra, - ha lanciato un appello ai suoi
ferenza stampa congiunta. Ca- Antonio Pettinari elettori perché al ballottaggio
sini e D’Alema a braccetto, tornino alle urne per votare il
succede questo oggi a Macera- per dare una spinta decisiva al- sconi. E a Macerata la “foto” del resta inclusivo. Non punta ad l’esclusione di Berlusconi. Ma candidato sindaco del centro-
ta. Ma vale per l’Italia e per il fu- la vittoria di Giuliano Pisapia e palco lascerà intendere che escludere Sel o Idv per far posto che indica un’asse tra progres- sinistra Emilio Bonifazi del Pd,
turo. Il capo dell’Udc si prepa- Luigi de Magistris. Perché Mi- un’alternativa esiste, è pronta, ai centristi. È una piattaforma sisti e moderati in grado di di- sostenuto anche dal partito di
ra a mandare un segnale forte lano e Napoli possono decide- non bisogna cercarla molto costituzionale che comprende ventare la base di una nuova Casini.
ai suoi elettori, con la semplice re le sorti del governo Berlu- lontano. Il progetto dalemiano tutti i soggetti in campo, con coalizione elettorale. E se Casi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
presenza fisica accanto all’ex
premier del Pd. Volete sapere
come si schiera il Terzo polo al
secondo turno? Ecco la rispo-
Il richiamo
sta. Dal comizio di Piazza Maz-
zini a Macerata. In sostanza: L’Agcom al Tg3:
andate a votare per i candidati
alternativi al centrodestra. Più
dia spazio a destra
brutalmente: fate perdere Ber-
lusconi.
Diranno che il laboratorio
Marche vede già uniti Pd e Udc
nel governo della Regione. Che
in fondo il centrosinistra resti-
tuisce il piacere ai centristi. Al-
le regionali Casini e i suoi fece-
ro l’alleanza con Spacca del Pd
per portarlo al vertice della Bianca Berlinguer
giunta. Oggi i democratici so-
stengono il centrista Pettinari. ROMA — L’Agcom ha
Ma non potranno negare la richiamato il Tg3 per
prova generale di un’intesa un’intervista ad Anto-
che può sbocciare a livello na- nio Di Pietro e ha invi-
zionale, che è stata a lungo il tato il telegiornale del-
miraggio della segreteria Ber- la terza rete a riequili-
sani. Fin dalle primarie del Pd brare con una presen-
che lo hanno incoronato se- za del centrodestra.
gretario, Bersani ha puntato «Si tratta di un richia-
all’abbraccio con Casini. Un mo che sembra ri-
sogno condiviso con D’Alema. spondere in primo luo-
La coppia sul palco è stata be- go a esigenze di equi-
nedetta dal Partito democrati- librio politico, teso a di-
co nazionale e dal suo leader. mostrare una sorta di
Dal punto di vista di D’Alema par-condicio nelle vio-
serve, al di là delle dinamiche lazioni», ha commen-
locali, ad affermare plastica- tato Bianca Berlin-
mente che moderati e progres- guer, direttore del Tg3.
sisti possono marciare insie- «Accolgo comunque
me, vincere insieme, governa- l’invito dell’Agcom —
re insieme soprattutto. dice la Berlinguer —
Dalla provincia al Parla- perchè riconosco l’au-
mento, magari passando per torità e la funzione pre-
un governo di transizione che ziosa di questo organi-
faccia una riforma elettorale su smo». E ieri sera è sta-
cui Pd e Udc sono più che vici- to intervistato il sena-
ni. Mostrarsi affiancati nel tore del Pdl Gaetano
giorno conclusivo della cam- Quagliariello.
pagna elettorale a Macerata

BELPAESE ALESSANDRA LONGO

SULL’ORLO DEL BARATRO


ono pieni di angoscia i messaggi dei mili-

S tanti Pdl nel sito del partito. E’ soprattutto


l’incubo di Milano demorattizzata ad ali-
mentare la paura. Leggete questa: «Adesso ver-
ranno i comunisti, Dio salvaci, sarà la fine». Una
città sull’orlo del baratro, a sentire i fedelissimi del
Cavaliere: «Se non votate Moratti, Milano diven-
terà la città mediorientale più a nord del mondo».
Nessuno sottovaluta Pisapia, «komunista trucca-
to», uno che, se vince, «tutte le Chiese se le spazza
via». La scelta è «tra il bene e il male», come direb-
be l’ex presidente Bush, amico rimpianto del pre-
mier. Solitaria, una certa Marella osa dubitare del-
l’efficienza del sindaco uscente: «Diciamo la ve-
rità: ma dov’è stata la Moratti tutto questo tem-
po?».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL VOTO NELLE
POLITICA CITTÀ
INTERNA
■ 16

LETTIERI DE MAGISTRIS BERLUSCONI


Per il candidato del Pdl Concerto anche per De A Napoli è atteso
la campagna si chiude Magistris: suoneranno l’arrivo del premier
con il concerto di Gigi tra gli altri i 99 posse. Ci Berlusconi direttamente
D’Alessio e Sal Da Vinci sarà anche Di Pietro dal G8. Sarà con Lettieri

I personaggi

Napoli
De Magistris promette a Saviano
“Potrai tornare a vivere in città”
Tensione con Lettieri. Il premier atteso oggi in piazza DUELLANTI
Il candidato
del centrodestra Gianni
CONCHITA SANNINO IERI SAVIANO Lettieri e quello del
Il reportage di Roberto Saviano sulla centrosinistra
NAPOLI — L’abbraccio virtuale è campagna elettorale a Napoli ieri su Luigi De Magistris
appena avvenuto, per quello vero Repubblica
bisognerà sfondare al ballottag-
gio. Magari, come promette Luigi
de Magistris, «festeggiare con una verso Repubblica, con un’analisi contro la violenza». Replica di de piazze. In piazza del Plebiscito,
passeggiata napoletana, con Ro- del destino che attende la città do- Magistris: «I napoletani sapranno Gigi D’Alessio e Sal Da Vinci con-
berto Saviano e tanti altri giova- po il voto. Una testimonianza che distinguere chi sta dalla parte del- cludono la campagna di Lettieri
ni». provoca la reazione di Antonio la legalità e chi frequenta altre che attende, a ridosso di Palazzo
Mentre Gianni Lettieri attende Bassolino: l’ex governatore av- compagnie. L’insulto arriva da chi Reale, l’arrivo di Berlusconi. Alla
oggi l’arrivo di Berlusconi per il vierà «un’azione civile» contro Sa- to il coraggio di portare il tema dei tieri, quando un suo accompa- si accompagna a Nick ‘o Mericano, rotonda Diaz, sul lungomare, va in
gran finale e dà del «delinquente» viano. «Da Palazzo San Giacomo e rapporti tra camorra e politica gnatore, al mercato rionale di Po- come scrive Saviano». Ultime scena invece l’ultimo appello di
all’avversario, de Magistris incas- da Palazzo Santa Lucia sono usci- fuori dai confini e lui deve essere sillipo, viene aggredito verbal- energie concentrate sul finale di de Magistris affiancato da Anto-
sa «la gioia e la responsabilità» di to come sono entrato. Ho gover- uno dei protagonisti del cambia- mente. Spiega: «Antonio Marauc- gara, mentre un tocco glamour nio Di Pietro con gli artisti Enzo
avere suscitato speranza anche nato per 16 anni e non ho mai ac- mento che vuole Napoli — ribadi- ci è stato insultato da un gruppo di lambisce la campagna di De Ma- Gragnaniello, i 99Posse, la A67,
nell’autore di Gomorra. «Voglio quistato confidenza con il colore sce l’europarlamentare Idv — . Mi sostenitori di de Magistris. Gli gistris, che avrebbe rifiutato l’invi- Dario Vergassola, Teresa De Sio e
creare le condizioni affinché Sa- del denaro. A Saviano non sono è piaciuta l’espressione che ha hanno dato del guappo e del ca- to per il party di Naomi Campbell, gli attori Rosaria De Cicco, Fran-
viano possa tornare subito a Na- consentite insinuazioni infaman- usato “Liberare Napoli”. La uso morristaperché sta con me. Basta. la top model che festeggia in una cesco Paolantoni, Mario Porfito,
poli». Così risponde all’auspicio ti», scrive Bassolino. Di altro avvi- anche io». De Magistris è un delinquente villa napoletana i suoi 41 anni. Patrizio Rispo e Giacomo Rizzo.
che lo scrittore ha lanciato attra- so De Magistris. «Saviano ha avu- Intanto esplode la rabbia di Let- perché non prende posizione La sfida sarà stasera tra due © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.repubblica.it
www.luigidemagistris.it
■ 17

Il caso Il Capo dello Stato ha promulgato il decreto omnibus: ora i giudici decidono sulla moratoria

Mercoledì battaglia in Cassazione


sul referendum anti-nuclerare
SILVIO BUZZANCA commissione di Vigilanza Rai
I punti hanno “mangiato” quasi tutto il
ROMA — Giorgio Napolitano ha tempo a disposizione. Ieri, per
promulgato la legge, appena ap- NUCLEARE ACQUA IMPEDIMENTO discutere di informazione e refe-
provata dalla Camera, che con- Il quesito chiede I due quesiti chiedono Il quesito chiede di rendum c’è stato un incontro fra
tiene la “moratoria” nucleare vo- di cancellare il di bloccare le norme cancellare le norme sul i comitati promotori e il vicedi-
luta dal governo. Dunque la pa- ritorno al nucleare del decreto Ronchi sulla legittimo impedimento a rettore Antonio Marano. Secon-
rola può passare ora alla Corte di presentato dal gestione privata favore del premier do il comitato Viale Mazzini ha
Cassazione che dovra decidere governo dell’acqua assicurato che «le tribune eletto-
se il testo uscito dal Parlamento rali saranno spostate in momen-
supera o meno il quesito referen- Un passaggio scontato e previ- natore democratico Felice Cas- svolga il referendum, calpestan- ti della giornata di maggior ascol-
dario. E i magistrati dell’Ufficio sto quello della Cassazione. An- son e dall’ex procuratore di Fi- do il diritto di voto degli italiani». to televisivo e verranno fatte
centrale per il referendum sono che se ieri il Quirinale, annun- renze Ubaldo Nannucci. L’Idv annuncia una sua me- puntate di approfondimento dei
stati già convocati alle ore nove ciando la promulgazione della In questo caso al coro non si è moria all’Ufficio centrale per il più seguiti talk show sui referen-
del primo giugno. legge, ha sentito il bisogno di ri- unito Antonio Di Pietro. «Pren- referendum che chiede di tenere dum». Fumata bianca, invece,
Dunque mercoledì prossimo cordare che non tocca al presi- diamo atto e rispettiamo la deci- ugualmente il referendum. Una per gli spot negli spazi di maggior
si saprà se gli elettori che si reche- dente della Repubblica, ma pro- sione di Napolitano: non poteva richiesta che si aggiunge a quelle ascolto, per le tribune referenda-
ranno alle urne il 12 e il 13 giugno prio alla Cassazione, stabilire se il fare altrimenti», dice il leader del- annunciate dal Pd e dai comitati rie in prima serata e sulla presen-
troveranno, oltre alle schede sul- referendum sul nucleare si deve l’Idv. L’ex pm però aggiunge: referendari. Lo scontro adesso si za di rappresentanti dei comitati
l’acqua e sul legittimo impedi- fare o meno. «Resta il fatto che gli effetti di que- trasferisce sui i tempi e i modi promotori nei talk show. I comi-
mento, anche quella sul quesito Replica indiretta a chi chiede- sta legge sono una truffa ai danni dell’informazione su referen- tati sono alla fine insoddisfatti e
che chiede di bloccare per sem- va a Napolitano di non promul- dei cittadini, perché governo e dum. adesso chiedono di incontrare
pre i progetti nucleari del gover- gare la legge. Questa richiesta, maggioranza tentano in maniera La Rai doveva iniziare a infor- Sergio Zavoli.
no. per esempio, era arrivata dal se- prepotente di impedire che si mare il 4 aprile, ma i balletti in © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’intervista

Lo scrittore Erri De Luca: “Può succedere qualcosa di nuovo”

“Luigi un’alternativa nitida


c’è bisogno di una scelta”
NAPOLI — «Può succedere a Na-
poli qualcosa di completamente
nuovo all’improvviso. La vita, da
noi, si rinnova alla velocità dell’e-
ruzione. E un’elezione di maggio è
ancora meglio, è più capace di far
guardare lontano». Erri De Luca,
napoletano, scrittore, due condi-
zioni che ha sempre intrecciato
con la cura del viaggiatore e la gra-
zia dell’artigiano, si schiera con
Luigi de Magistris. «Come ogni
faccenda cutanea, il tempo di una
scelta si respira con i sensi. C’è
l’occasione per suscitare riscatto».
Le è piaciuta questa campagna SCRITTORE
piena di tesi faccia a faccia? Erri De Luca
«A me non dispiace affatto che i il suo ultimo libro è
toni siano accesi e aspri. Non mi “E disse”
dispiace che questi candidati sia-
no così opposti da tradire la svo- delle indagini».
gliatezza nel gesto di darsi la ma- De Magistris e il rischio degli
no. In fondo, quei due non si in- estremismi agitato dagli altri?
crocerebbero se non fosse per la «De Magistris proviene da un’e-
sfida: non andrebbero nella stessa sperienza di pubblica accusa. Sia-
pizzeria, non si ritroverebbero un mo in un paese in cui i magistrati
amico in comune». fanno carriera politica, come in
Israele i generali: lo sappiamo da
tempo e questa è una spia del no-
“Questa è una città stro stato febbrile. Ma l’idea di po-
in grado di firmare ter piazzare un magistrato affian-
co e contro a un imprenditore di
assegni in bianco guadagni privati con denaro pub-
sulla scia blico, è un’alternativa nitida, chia-
dell’entusiasmo” ra».
Berlusconi avvisa: “Napoli non
venga poi a bussare...”.
Lei intravede i segni di una «I napoletani se ne faranno una
nuova primavera. De Magistris ragione».
ne è la causa o è il segno che una Cosa suggerirebbe a de Magi-
città aspettava? stris, se diventasse sindaco?
«È il pretesto intorno al quale «Avrà dalla sua parte i cittadini.
l’indifferenza si rovescia nella sua Ho un bel ricordo del primo Bas-
faccia opposta. Si ha voglia di fare solino napoletano: so che questa
una scelta. Un altro indizio dell’i- città è in grado di firmare assegni
nesto nuovo è la provocazione del in bianco sulla scia dell’entusia-
cardinale Sepe che ha proclamato smo e della voglia, come diciamo
un Giubileo per Napoli, anno di re- noi, di toglierci i “paccheri” (le
denzione e riscatto. È capitato nel- sberle) dalla faccia».
la storia della Chiesa che suoi Ha citato Bassolino. Anche lei
esponenti fossero visionari, con la pensa che Napoli vada liberata
capacità di scippare notizie al fu- dal bassolinismo e dal cosentini-
turo». smo?
A questo proposito. Lei, da ri- «Penso che i due a cui ci riferia-
goroso laico, non è mai stato tur- mo, Bassolino e Cosentino, siano
bato dalle notizie dell’inchiesta biograficamente separati e in-
che coinvolge Sepe? comparabili. E politicamente,
«Sì, su di me non hanno effetto. non so emettere sentenze».
Intanto mi fido della sua parola, e (co. sa.)
poi aspetto di vedere l’evoluzione © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 LA CRISI DELL’ECONOMIA
ECONOMIA
■ 18

I personaggi
OVAZIONE PER IL GOVERNATORE L’AUTO DELL’ENEL E’ ELETTRICA MONTEZEMOLO: ORA SALIRE SUL RING
Marcegaglia saluta Draghi e scatta Fulvio Conti, ad di Enel, arriva su una Suo messaggio nel sito di Italia Futura:
l’ovazione. Lui ringrazia con un inchino Smart elettrica (è quella degli spot tv) “E’ arrivato il momento di salire sul ring”

“Persi dieci anni senza riforme


la politica non pensa alla crescita”
Marcegaglia all’attacco. “Marchionne esce? Non ci pieghiamo ai singoli”
LUISA GRION incisivi sul fisco e sulle infrastrut- sarà in testa al corteo organizzato riformatrice da portare avanti - IN CORTEO
ture». E perché, ha ricordato, «è dai duemila imprenditori di Tre- ha sottolineato la Marcegaglia - Oggi
ROMA — Dieci anni buttati al da tre anni che non ci stanchiamo viso per manifestare il «disagio» modernizzeremo le regole sinda- a Treviso
vento e un’illusione da sfatare: di avanzare proposte». Ora non si della categoria riguardo alle scel- cali senza strappi improvvisi, che l’assemblea
«Non è vero che l’Italia va bene». può più aspettare: «Temporeg- te di politica economica e fiscale. fanno male alle imprese e al Pae- degli
Mentre la politica, incapace di al- giare o muoversi a piccoli passi è Ma dal palco dell’assemblea è ar- se. Sono finiti i tempi in cui poche industriali si
zare lo sguardo dal suo ombelico, Le frasi un lusso che non possiamo più rivata una gelata anche per la Fiat aziende dettavano l’agenda, in chiude con
si perdeva in «divisioni e lacera- permetterci». Gli effetti di questa che, secondo indiscrezioni, sta- Confidustria non ci sono soci di un corteo di
zioni», il Paese subiva i colpi di accelerazione si vedranno subi- rebbe pensando di uscire da Con- serie A e di serie B». protesta di
una «minore competitività e to: stamattina la Marcegaglia findustria: «Ho chiara l'azione © RIPRODUZIONE RISERVATA
2 chilometri
mancata crescita». Non c’è tem-
po da perdere: «Semplificazioni e IL DECENNIO
liberalizzazioni subito. Infra- “L’Italia –
strutture subito. Riforma fiscale dice Emma
subito». Preoccupati per le con- Marcegaglia
dizioni del Paese, delusi dalla – ha vissuto il
classe politica e da un governo suo decennio
che non si è mosso come promes- perduto. Ora
so, ora gli industriali vogliono bisognerà
prendere in mano la situazione: muoversi
«Siamo pronti a batterci, anche in fretta
fuori dalle imprese». Il tempo è
Confindustria ha deciso di un fattore
cambiare passo, una presa di po- chiave”
sizione che - durante l’assemblea
annuale (l’ultima sotto la presi-
denza di Emma Marcegaglia) - è
risultata evidente sia nei com-
portamenti della platea che nelle ORA IL FISCO
parole della leader. Alle ovazioni “La leva
per il presidente della Repubbli- fiscale è
ca Giorgio Napolitano, ai lunghi e un incentivo
calorosi applausi per il presiden- potente per
te designato della Bce Mario Dra- lo sviluppo

Una legge anti-contratto nazionale


Serve ridurre
le imposte Il retroscena
La presidente degli a imprese
industriali: pronti a e lavoratori
Lotta agli
batterci fuori dalle evasori senza
imprese. E oggi va
in corteo a Treviso

ghi (che quasi imbarazzato per


tanta accoglienza ha sussurrato
oppressioni”

LO STATO
ROBERTO MANNIA
ROMA — Sergio Marchionne va
all’attacco per salvare le intese di
Pomigliano, di Mirafiori e della
ecco la richiesta Fiat al governo
«mamma mia!» al ministro Maro-
ni, vicino di poltrona), si è con-
trapposto lo scarso interesse per
“Fa tante
cose e le fa
anche male
ex Bertone. L’amministratore
delegato della Fiat-Chrysler
chiede una legge che stabilisca il
L’ad vuole che si possa sostituirlo con l’integrativo
l’intervento di Paolo Romani, mi- Faccia bene seguente principio: il contratto
nistro dello Sviluppo economico. l’essenziale aziendale si può sostituire al con- detto che siano compatibili con to presidente della Fiat John
Ha parlato davanti ad un uditorio La politica tratto nazionale. La novità è nel- le esigenze della Fiat che da otto- Il ministro Sacconi non ha Elkann: «Sono finiti i tempi in cui
ridotto e distratto (Berlusconi e sia la prima la richiesta di una legge. bre punta a far partire la produ- detto di no, ma vuole che le poche aziende decidevano l’a-
Tremonti assenti giustificati per a ridurre i Lo ha detto lo stesso Mar- zione della Nuova Panda a Pomi- genda della Confindustria, pro-
via del G8 di Deauville). privilegi: chionne due giorni fa, prima al gliano con le nuove regole per nuove norme siano richieste seguiremo a modernizzare le re-
L’intervento della Marcegaglia dà lavoro ministro del Lavoro Maurizio l’organizzazione del lavoro. da Confindustria, Cisl e Uil gole sindacali senza strappi im-
è stato molto chiaro: la politica a troppa Sacconi, e poi al presidente della Ma la legge significherebbe La Cgil tenuta ai margini provvisi che fanno male al siste-
non c’è, le forze sono «alle prese gente” Confindustria Emma Marcega- anche il rapido declino della ma delle imprese e del Paese». Un
con fratture e problemi di leader- glia, che lo avevano incontrato Confindustria e della confedera- inciso fuori programma e non
ship personali anteposti al be- per fare il punto dopo gli strappi zioni nazionali sindacali, Cgil, presente nella relazione stampa-
nessere del Paese». Gli industria- della Fiat sui contratti. E lo ha det- Cisl e Uil, che proprio sul contrat- ta. Elkann non ha apprezzato. Ne
li non fanno sconti né alla mag- to — pare — perché nemmeno la to nazionale hanno costruito dal ha parlato a lungo con la stessa
gioranza - «le difficoltà sono evi- I DIRITTI possibile uscita della Fiat dall’as- dopoguerra il proprio ruolo. Per- Marcegaglia mentre il ministro
denti nel giudizio popolare» - né “Bisogna sociazione delle imprese può ché un conto è che siano le parti a dello Sviluppo Paolo Romani in-
all’opposizione: «È ancora inca- riprendere in mettere al riparo il Lingotto dalle decidere attraverso i negoziati terveniva. E con i suoi più stretti
pace di esprimere un disegno mano le leggi prossime sentenze giudiziarie l’alternatività fra contratti azien- collaboratori Elkann si è detto
riformista». E se il governo pas- sul lavoro. E’ che potrebbero, una dopo l’altra, dali e accordi nazionali, altro è «scontento» per le parole della
serà indenne attraverso il ballot- il momento riportare indietro le lancette del- che lo stabilisca una volta per tut- presidente di Confindustria. Ma
taggio di domenica, dovrà con- di un nuovo l’orologio delle relazioni indu- te il legislatore. Con una “intru- Sergio Marchionne e Maurizio Sacconi «scontento» anche per i ritardi
centrarsi «su un’unica priorità: la Statuto. Chi striali nel gruppo automobilisti- sione” nei rapporti tra imprese e con cui la Federmeccanica e la
crescita». Critica severa culmina- lavora oggi co. sindacati che non ha sostanzial- Confindustria stanno affrontan-
ta con un avviso finale: visto il mo- è troppo La legge, invece, porrebbe fine mente precedenti nel nostro A sorpresa, parlando a do le questioni poste da Mar-
mento - ha detto la leader degli in- garantito, alle cause davanti ai tribunali Paese. E così si spiega, o si può in- braccia, Emma prende le chionne sulla governabilità delle
dustriali - «noi saremo pronti a i giovani sono promosse dalla Fiom-Cgil di terpretare, la reazione pubblica a fabbriche. Dall’“incontro di New
batterci per l’Italia anche fuori in sospeso” Maurizio Landini. Anche se — e a dir poco indispettita, e certo inu- distanze dall’iniziativa del York” di dicembre tra Marchion-
dalle nostre imprese». Perché Torino lo sanno bene — i tempi suale, di ieri della Marcegaglia Lingotto. Elkann indispettito ne e la Marcegaglia, organizzato
«non possiamo nascondere la de- per l’approvazione di una legge dal palco dell’Auditorium della da questa sortita per tentare di uscire dall’impas-
lusione, occorrono interventi più nel nostro sistema non è affatto Musica, davanti a un imbarazza- se, sono passati diversi mesi «ma
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.confindustria.it
www.palazzochigi.it
■ 19

ROMANI: CONTI IN ORDINE, PAESE SICURO “NO AGLI IMPRENDITORI IN POLITICA” “ALCUNE COSE CONDIVISIBILI, ALTRE NO”
Il ministro: “Non rischiamo crisi come Lo dice De Benedetti: “L’imprenditore è Camusso (Cgil): “Noi chiediamo di
quelle di altri Paesi, ripresa possibile” un autocrate, il politico è democratico” spostare il peso fiscale sulle rendite”

La platea Delusi dal premier: “Ciclo finito”. Ovazioni per Napolitano e Draghi

È l’ora del disincanto


gli industriali in campo
per il dopo-Berlusconi
(segue dalla prima pagina) duttive Paolo Romani, staffiere in uscente della Banca d’Italia Mario con tutta la nostra passione, con
quel di Monza e tra le frequenze Draghi, che — se nessuno si offen- tutto il nostro coraggio». A parte
ALBERTO STATERA televisive degli interessi di fami- de — si può considerare proprio quel «saremo» al futuro, forse
glia del premier. Un pallido fanta- l’opposto antropologico del pre- opera di un vecchio allenatore,
ELL’ARCO di dodici ore, il sma del berlusconismo al declino, mier populista. Sì, «populismo», è sembra il ritorno alla nozione de-

N disincantamento si è quasi
plasticamente materializ-
zato in due distinti palcoscenici.
platealmente inadeguato a ridare il termine che, per la prima volta,
fiducia a un mondo produttivo di- è comparso nella relazione presi-
silluso. denziale. «Meglio tardi che mai,
gli imprenditori come classe ge-
nerale, calpestata ormai da lustri
nell’inconcludente egolatrismo
Quello della Centrale Monte- E’ come se la fallace mistica del forse Emma ha finalmente cam- utilitarista berlusconiano, che
martini, il museo ex centrale elet- presidente im- biato allenato- Marcegaglia ha restaurato attra-
trica dove martedì si è svolta la ce- prenditore che REPUBBLICA.IT re», ha ironizza- verso la frase di Max Weber: «Ven-
na pre-assembleare di ottanta di queste platee — Sul sito il testo to un imprendi- gono talora momenti tanto gravi
imprenditori di primo piano con il peraltro spesso integrale tore progressi- nella vita di una nazione in cui la
premier, e la sala Santa Cecilia del più votate all’u- della relazione sta, citando una testimonianza pubblica di chi vi-
Parco della Musica, dove ieri in tilitarismo che della battuta divenu- ve di integrità privata non è più un
tremila hanno ascoltato il canto al bene colletti- Marcegaglia ta celebre che diritto civile, ma un vero e proprio
del cigno della presidente uscen- vo — immagi- Diego Della Val- dovere morale». «Parlare dalla tri-
te. Una musica che il predecesso- navano illuso- le fece in un con- buna senza andare in campo —
re Luca Cordero di Montezemolo, riamente percorso dall’etica pro- fronto televisivo al ministro del aveva detto Montezemolo, come
con il quale non sono mancate fri- testante e dallo spirito del capita- Lavoro Maurizio Sacconi. ricorda con qualche malignità il
zioni negli ultimi tre anni, consi- lismo, trovasse oggi conforto non La «discesina in campo» di Em- sito della sua fondazione — è sem-
dera una sorta di tardivo «copia e più nell’icona falsa del salvatore ma, che suscita l’ironica imputa- pre facile». Ma sarebbe ingenero-
incolla» delle sue posizioni, pro- che scese in campo mediatica- zione di plagio da parte di Monte- so nei confronti di Emma Marce-
dromi della discesa in campo al mente, ma nella solidità delle isti- zemolo, è contenuta in due righe gaglia, che pure ha fin qui guidato
suo seguito, fin qui rinviata, di tuzioni più autorevoli e indipen- e mezzo lette come chiusa alla re- una Confindustria sempre più in
quella che si chiamava borghesia denti. Non a caso il secondo ap- lazione: «In un momento così, noi crisi d’identità e di missione, so-
produttiva. Gelo al Montemarti- plauso più sentito dei 3 mila del- saremo pronti a batterci per l’Ita- stenere, come fa qualcuno, che a
ni, sopraccigli alzati per i frizzi e l’auditorium dopo quello per Na- lia, anche fuori dalle nostre im- un anno dalla cessazione dall’in-
lazzi, più radi del solito, ma so- politano, è andato al governatore prese, con tutta la nostra energia, carico la signora cui Berlusconi

La polemica
Lontani i tempi L’applauso
in cui a Parma il più sentito, dopo
premier era accolto quello per
dagli imprenditori Napolitano, è
acclamanti stato per Draghi
i risultati sono pari a zero», dico-
no gli uomini di Torino. «Speria-
mo che non finisca così anche la prattutto per i soliti alibi ossessivi: offrì pubblicamente il posto di
sfida della Marcegaglia per la non mi lasciano governare, i giu- ministro cerca soltanto nuove
riforma di Confindustria», pare SCRITTA NEL 1935 dici mi perseguitano, il parlamen- sponde, riposizionandosi su lidi
abbia chiosato ieri Elkann. Faccetta nera è una to è un ostacolo al governo del fa- montezemoliani forse più prati-
La Fiat, dunque, è intenziona- canzone scritta da re. Un mantra ormai così logoro cabili nel prossimo futuro, per
ta a non tornare indietro. Vuole Giuseppe Micheli da suscitare il fastidio anche degli Renato Schifani, il presidente Napolitano, Gianfranco Fini continuare ad avere un ruolo visi-
discontinuità nelle relazioni in- imprenditori di più netto imprin- bile.
dustriali e non vuole “piegarsi” ting berlusconiano. «Il ciclo di Un’ipotesi minimale, ma non
alle sentenze che prevedibil- 150 anni in musica Berlusconi ormai alla fine ha ri-
Il discorso
del tutto peregrina quando si assi-
mente diranno che le “newco” proposto le peggiori degenera- ste agli stanchi riti di queste as-
(per Pomigliano o Mirafiori) so-
no solo un escamotage per non
“Faccetta nera” zioni della prima Repubblica», va
ripetendo Antonio D’Amato, il
Il Papa contro il precariato semblee, nei quali l’unica cosa
che riluce rispetto all’opacità del-
applicare il contratto nazionale.
L’uscita da Confindustria è ma-
nella hit parade presidente confindustriale che
esaltò a Parma nel marzo 2001 le “danneggia il futuro dei giovani” le idee sono le cento e cento berli-
ne con lampeggiatori blu e scorte
tura, al di là delle smentite di rito. Faccetta nera vale magnifiche sorti e progressive del ululanti, che recano spesso con-
L’ipotesi della legge anti-con- quanto “Bella ciao” o berlusconismo e che adesso si di- ROMA — Benedetto XVI si appella a politici e venuti di ben scarso momento.
tratto nazionale (sostenuta da “Va pensiero”. Ha chiara pronto a votare sindaco di imprenditori italiani perché assicurino una Alcuni di loro appartenenti alla
uno dei più autorevoli consulen- suscitato polemiche la Napoli non il collega industriale «piena e dignitosa occupazione» e il supera- classe dei «professionisti confin-
ti legali del Lingotto come Raffae- colonna sonora del video berlusconiano Gianni Lettieri, mento del precariato. Il richiamo arriva nel cor- dustriali», marchiati già tanti anni
le De Luca Tamajo) servirebbe a di tre minuti per ma il pericoloso forcaiolo dipie- so del discorso tenuto ieri dal Pontefice nella fa da Gianni Agnelli. Uno spetta-
blindare la nuova situazione. celebrare i 150 anni trista Luigi De Magistris, per con- basilica romana di Santa Maria Maggiore, al colo sconosciuto nell’Europa ci-
Marcegaglia è totalmente in di- dell’Unità d’Italia. tribuire a scalzare il premier-im- termine dell’affidamento dell’Italia alla Ma- vile e ormai desueto persino nei
saccordo e l’incontro di merco- Per l’ufficio stampa di prenditore da palazzo Chigi. «Un donna per i 150 anni dell’unità d’Italia. «Mi uni- recessi sudamericani.
ledì sera è stato molto teso. Nem- Confindustria c’era la decennio perduto», ha detto la sco a quanti chiedono alla politica e al mondo Papa Ci piace invece credere, salvo
meno Sacconi è favorevole alla volontà di creare una “hit Marcegaglia, tra «annunci estem- imprenditoriale di compiere ogni sforzo per Ratzinger smentita, che col disincantamen-
legge, ma non ha detto no. Il mi- parade” della storia poranei» di una politica che «pen- superare il diffuso precariato lavorativo», ha to s’è desto lo «spirito borghese».
nistro potrebbe accettarla se la patria. Ma l’inno del ‘35 sa ad altro» rispetto alle necessità scandito papa Ratzinger, davanti a 220 ve- Ammesso che veramente esista e
proponessero con una sorta di che celebra le imprese che imporrebbe l’agenda nazio- scovi giunti a Roma per l’assemblea genera- sia capace di perseguire obiettivi
“avviso comune” Cisl, Uil e la coloniali del fascismo nale. le della Conferenza episcopale italiana che si di sviluppo collettivi, dopo la lun-
stessa Confindustria. E la Cgil non è piaciuto, così Quasi un’ovazione, invece, conclude oggi. Il papa ha ricordato che la dif- ga crisi italiana del connubio tra
continua a rimanere fuori dal pe- come quando all’ultimo nell’auditorium per il presidente ficoltà ad accedere a un lavoro dignitoso è una borghesia e classi dirigenti, con-
rimetro di questi ragionamenti. festival di Sanremo si della Repubblica Giorgio Napoli- «delle avversità della vita» che «compromet- sumata nella generale indifferen-
Nessuno lavora per farla rientra- propose di cantare l’altro tano. Ma una rassegnata soppor- te nei giovani la serenità di un progetto di vita za etica.
re in campo. motivo dell’epoca, tazione per la stanca performan- familiare», con grave danno per la società. a.statera@repubblica.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
“Giovinezza” ce del ministro delle Attività pro- © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL G8 IN FRANCIA
MONDO
■ 20

“Sì al fondo per le primavere arabe”


il G8 appoggia la Casa Bianca
“Mediazione russa sulla Libia”. Piano di sicurezza per il nucleare
DAL NOSTRO INVIATO I temi
GIAMPIERO MARTINOTTI
DEAUVILLE — Sanzioni con- LIBIA E SIRIA RIVOLTE ARABE GIAPPONE E NUCLEARE FONDO MONETARIO
tro la Siria, nuove pressioni su Stop alle violenze: è la Gli Otto daranno il via a “Piena fiducia” al Atteso il sostegno Usa
Gheddafi, aiuti economici a richiesta dei leader del un “partenariato” con Giappone, mentre la alla nomina del ministro
Egitto e Tunisia: Nicolas G8 al presidente siriano Tunisia ed Egitto. Russia presenta una delle Finanze francese
Sarkozy spinge il G8 ad appog- Assad e al colonnello Atteso l’esborso di proposta per rendere il Christine Lagarde a
giare e ad accompagnare le ri- libico Gheddafi milioni di dollari nucleare più sicuro capo del Fondo
voluzioni arabe, malgrado
l’opposizione di Mosca a una
risoluzione Onu contro il regi- to. Gli aiuti sono il simbolo europei e da Barack Obama, il lenza utilizzata in Siria contro della forza e l’intimidazione
me di Bashar Al Assad. La par- tangibile della solidarietà oc- presidente francese ha insisti- i manifestanti è inaccettabi- contro il popolo siriano, avvia-
te finanziaria sarà svelata solo cidentale con chi ha scelto la to su questo punto durante le». Gli Otto ne hanno parlato a re un dialogo e le riforme fon-
oggi, ma il Fondo monetario si strada della democrazia, men- una conferenza stampa: «La lungo ieri sera a cena. Secondo damentali». Ma Sarkozy ha ri-
è già detto pronto a prestare 35 tre l’intransigenza resta di at- questione del rafforzamento la bozza di comunicato in di- conosciuto che la Russia ha
miliardi di dollari, se i paesi tualità con chi reprime le rivol- delle sanzioni contro i dirigen- scussione, il g8 dovrebbe invi- una posizione diversa.
arabi si rivolgeranno all’istitu- te popolari. Sostenuto dagli ti siriani si pone, perché la vio- tare Damasco «a cessare l’uso Sulla Libia, il presidente
francese ha ripetuto che un
cessate il fuoco sarà possibile
solo quando Gheddafi lascerà
il potere: «Dica che abbando-
na e dopo qualsiasi discussio-
ne è possibile. Quando dicia-
mo che Gheddafi deve andar-
sene vuol dire che deve lascia-
re il potere: prima lo fa e più
avrà ampia scelta, più tardi lo
fa e meno avrà scelta». Fran-
cia, Gran Bretagna e Stati Uni-
ti hanno chiesto alla Russia di
tentare una mediazione per
trovare una soluzione alla
guerra. Sarkozy ha poi sottoli-
neato la perfetta intesa con i
britannici, ma non ha fatto
cenno all’Italia.
Stamani, gli occidentali mo-
streranno anche l’altra faccia
della loro politica nel mondo
arabo, svelando i contorni de-
gli aiuti a Egitto e Tunisia.
Sarkozy mira a lanciare la
“partnership di Deauville”.
Per ora, solo la Gran Bretagna

“Gheddafi deve
andare via”. Sul
tavolo nuove
sanzioni contro
Assad, Mosca frena

ha quantificato il suo impegno


e ha fatto sapere di essere
pronta a sborsare 175 milioni
di dollari.
L’altro grande argomento
della giornata è stato il nuclea-
re. Il Giappone vuole organiz-
zare una conferenza sulla si- La curiosità
curezza e una linea comune
sembra cominciare a deli-
nearsi, malgrado le divergen-
“Congratulation
ze di politica energetica: «Ab- to little Sarkozy”
biamo trovato un accordo —
detto Sarkozy — dobbiamo es- Gli auguri di Barack
sere certi che le norme sulla si-
curezza saranno applicate da «CONGRATULATION to
tutti i paesi». Angela Merkel ha little Sarkozy...». In questo
parlato di «progressi inconte- modo il presidente Usa,
stabili» su una materia oggetto Barack Obama, ha
di molte frizioni: «Siamo tutti salutato il presidente
d’accordo per test di sicurezza francese, Nicolas Sarkozy,
periodici e intensivi di tutte le intervenendo al pranzo di
centrali nucleari». Il comuni- lavoro dei leader alla villa
cato finale dovrebbe sancire la “Le circle” di Deauville. Al
ritrovata concordia sull’argo- termine della colazione di
mento. lavoro i Grandi arrivati in
Infine, Sarkozy ha confer- Francia per il vertice del
mato di aver parlato della no- G8, si sono concessi una
mina di Christine Lagarde al- passeggiata e un piccolo
l’Fmi, ma solo a margine del bagno di folla. Auguri a
vertice: «Non è al G8 che si de- Carlà (sopra in foto mentre
cide la nomina del direttore mostra la pancia a Geertrui
del Fondo monetario, sarebbe Van Rompuy, moglie del
offensivo se fosse così: il G8 presidente del Consiglio
non è il direttorio del mondo. europeo) anche dal
Ma tutti pensano che la Lagar- premier italiano Silvio
de sia donna di grande qualità Berlusconi. La “premier
e che sarebbe un ottimo diret- dame” ha calorosamente
tore». ringraziato
© RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.g20-g8.com/g8-g20/g8/english/home.18.html
www.imf.org/external/index.htm
■ 21

La
giornata

YEMEN LIBIA SIRIA


Almeno 28 morti nell'esplosione Annunciato il possibile sblocco di asset Il G8 chiede a Damasco di “porre fine a
di un deposito di armi a Sana’a congelati a Gheddafi per darli ai ribelli violenze” e “avviare riforme e dialogo”

Il retroscena
E in cambio Obama sostiene l’Europa
“Opportuno che sia vostra la guida Fmi”
Ma la salute dell’eurozona preoccupa gli Usa. La Lagarde in Cina
DAL NOSTRO INVIATO ni di Strauss-Kahn la partita della
FEDERICO RAMPINI Il presidente Washington però successione viene discussa dietro
americano vuole garanzie le quinte di Deauville. «Non deci-
DEAUVILLE — L’Europa eviterà diamo la nomina qui al G8 — pre-
l’umiliazione di perdere la guida s’interroga sui sull’affaire Tapie in cisa Sarkozy — questo non è un
del Fondo monetario, se dà ga- rischi di bancarotta cui è coinvolta la direttorio mondiale». Ma aggiun-
ranzie di disciplinare i “Pigs”, e si sovrana candidata francese ge subito: «I problemi monetari
arruola nel Piano Marshall per il più attuali riguardano l’Europa.
Nordafrica. Barack Obama lancia Perciò è particolarmente oppor-
al G8 il «fondo per la primavera tuno che la guida del Fmi vada a
araba», trascina l’Europa verso un na, s’intrecciano con il tema do- stri aiuti devono essere erogati a un europeo». Non la pensano co-
grande piano di aiuti economici minante di questo G8: «La demo- queste condizioni. L’America è sì Cina, India, Brasile, che torna-
per le giovani democrazie del crazia nel mondo arabo non sarà pronta a convertire un miliardo di no a chiedere «una selezione
Nordafrica. In cambio, l’America sostenibile senza una moderniz- crediti verso il Cairo, in un fondo aperta, trasparente, meritocrati-
si sbilancia per la prima volta in fa- zazione economica», dice Obama speciale per l’occupazione. Altri ca», e respingono «le convenzioni
vore della candidata europea alla agli altri leader nella cena dedica- tre miliardi saranno disponibili obsolete che riservano il posto a
guida del Fondo monetario inter- ta a questo tema. Il presidente per investimenti mirati, in Egitto un europeo». L’America, che re-
nazionale, Christine Lagarde. americano ricorda che «l’intero e Tunisia. All’Europa chiediamo sta il primo azionista del Fmi, è
Ma la salute dell’eurozona tor- mondo arabo include 20 paesi, e di cambiare il mandato della Ban- pronta a spendere il suo voto e la
na a preoccupare gli Stati Uniti. Al 400 milioni di persone, eppure se Christine Lagarde ca europea per la ricostruzione e sua influenza presso i paesi emer-
summit di Deauville il presidente si esclude il petrolio tutti insieme lo sviluppo, in modo che allarghi i genti, magari con la promessa che
americano s’interroga sui rischi esportano meno della Svizzera». suoi investimenti ai paesi arabi, questa sarà «l’ultima volta» di un
di bancarotta sovrana e sulla te- Obama richiama gli europei alle gli impegni concreti: «Mi aspetto purché adottino riforme demo- europeo al vertice. Hillary Clinton
nuta dell’euro. Mentre la Lagarde loro responsabilità: «Per la vici- — dice il presidente Usa — che cratiche». si sbilancia: «È benvenuta la can-
annuncia una «tournée elettora- nanza geografica, siete il partner l’Unione europea e tutti i partner Obama mette in pratica la sua didatura di donne competenti al
le» nei paesi emergenti, per con- naturale del Nordafrica e del Me- del G8 si uniscano a noi. Tutte le «dottrina di Westminster», lan- vertice di una grande istituzione
quistare l’appoggio di Cina e Bra- dio Oriente». Invita a non perdere transizioni democratiche nel ciata nel discorso al Parlamento internazionale». Ma gli america-
sile, gli Stati Uniti a loro volta le questa storica opportunità: passato sono state vittoriose se inglese: l’Occidente eserciti una ni, scottati dalla vicenda Strauss-
chiederanno garanzie sulla stra- «Dobbiamo dare gli incentivi giu- hanno creato prosperità, se han- leadership per difendere le libertà Kahn, vogliono anche garanzie
tegia con cui intende affrontare le sti a Egitto e Tunisia perché pro- no diffuso occupazione e benes- e i diritti umani, oltre all’interven- che «l’affaire Tapie» in cui è coin-
crisi dei Pigs. E anche i suoi pro- seguano sulla via delle riforme de- sere». Il suo consigliere per gli af- to militare in Libia bisogna dare volta il ministro dell’Economia (la
blemi giudiziari si affacciano al mocratiche, e poi estendere que- fari economici internazionali, una prospettiva di crescita a tutti i Lagarde è accusata di abuso di po-
G8, con Nicolas Sarkozy costretto sti incentivi a tutte le altre nazioni David Lipton, indica le proposte popoli della sponda sud del Medi- tere negli aiuti al discusso finan-
in conferenza stampa a garantire che vorranno seguire la stessa concrete su cui Obama si attende terraneo. ziere francese) sarà risolta dal tri-
che sono «sotto controllo». strada». l’adesione europea: «Lo sviluppo Anche il Fondo monetario è tra bunale dei ministri entro il 10 giu-
La partita del Fmi dopo le di- Oggi a Deauville arrivano i capi economico egiziano va tolto dalle le istituzioni che Obama vuole gno, l’ultima data per le candida-
missioni di Dominique Strauss- dei governi egiziano e tunisino, mani di poche élite, e diffuso a va- coinvolgere a sostegno della pri- ture al Fmi.
Kahn, e l’instabilità dell’eurozo- Obama vuole che trovino già de- sti strati della popolazione. I no- mavera araba. E dopo le dimissio- © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 CRONACA
■ 22

L’OMICIDIO L’ARRESTO DELLO ZIO ANCHE LA CUGINA IN CELLA


Sarah Scazzi sparisce il 26 Michele Misseri, zio di Sabrina Misseri viene
agosto. Le sue tracce si Sarah e padre di Sabrina, arrestata il 15 ottobre.
perdono a casa della cugina viene arrestato il 7 ottobre, A chiamarla in causa
Sabrina. Si scoprirà che è quando confessa di essere è il padre che l’accusa
stata uccisa lo stesso stato lui a uccidere la nipote di essere stata lei
giorno e gettata in un pozzo e ne fa ritrovare il cadavere a uccidere Sarah
Le tappe

Sarah, in cella anche zia Cosima


la folla applaude e grida: assassina
E per la figlia scatta l’accusa di omicidio premeditato
MARIO DILIBERTO l’esterno c’era già una piccola fol- donna si aspettava l’arresto da brina. L’hanno strangolata e poi
la di compaesani. Cosima ha la- giorni. Aveva già preparato la bor- hanno affidato all’uomo di casa
AVETRANA (Taranto) — Cosima sciato Avetrana tra gli insulti e gli sa e ieri mattina era uscita di Michele il compito di far sparire il
Serrano è stata arrestata ieri sera applausi di scherno della gente. È buon’ora per sistemare le ultime cadavere. Contro Cosima e Sabri-
per l’omicidio della nipote Sarah accusata di concorso in omicidio cose nella vigna di famiglia. «De- na i risultati degli accertamenti
Scazzi. Un nuovo mandato di cat- e soppressione di cadavere. Un vo fare presto, prima che succe- tecnici e numerose testimonian-
tura è stato spiccato per la figlia nuovo provvedimento restrittivo da» aveva confessato all’insepa- ze. Nell’ordinanza si precisa che
Sabrina. La svolta nell’inchiesta con l’accusa di omicidio preme- rabile sorella Emma. Poi si era ri- le contestazioni prescindono
sul delitto di Avetrana è giunta ditato è stato spiccato anche per Sarah fugiata proprio a casa della fede- dalle mille versioni rese da Mi-
poco dopo le 19, quando i carabi- la figlia Sabrina, già in cella dal 15 Scazzi lissima Emma in attesa. La ma- chele Misseri, che dapprima si
nieri hanno prelevato la dama ottobre perché accusata di aver era accusato del delitto e poi ave-
nera di questa vicenda dalla casa assassinato la cugina di quindici va tirato in ballo la figlia. Secondo
della sorella Emma. La donna è anni, strangolata e gettata in un Svolta nell’inchiesta a nove i magistrati, Michele ha mentito IN ARRESTO
salita in macchina ed è stata scor- pozzo il 26 agosto dello scorso an- mesi dal delitto di Avetrana per proteggere la moglie. Decisi- Cosima Serrano esce
tata nella caserma dei carabinieri no. La nuova ricostruzione della va si è rivelata la mappatura degli dalla caserma dopo la
dove le è stata notificata l’ordi- tragedia di Sarah è racchiusa nel- Portata nel carcere di Taranto, spostamenti degli indagati fatta notifica dell'arresto in
nanza di custodia cautelare in le novanta pagine dell’ordinanza lo stesso dove sono detenuti gli dal Ros. Ripercorrendo i segnali carcere
carcere firmata dal gip Martino firmata dal gip. In quel provvedi- altri due membri della famiglia dei cellulari gli investigatori han-
Rosati su richiesta del procurato- mento si snocciolano i risultati di no ricostruito i movimenti dei tre
re capo Franco Sebastio, dell’ag- nove mesi di indagini che inchio- indagati. Rivisitata anche la fase B
giunto Pietro Argentino e del so- dano a tremende responsabilità i trona di casa Misseri, quindi, del delitto, ovvero quella dell’oc-
stituto procuratore Mariano tre componenti della famiglia avrebbe partecipato all’esecu- cultamento del cadavere. Anche
Buccoliero. Poco dopo è uscita Misseri. Le manette ai polsi di zia zione della nipote. Sarah sarebbe lì ci si sarebbe mossi da famiglia,
per essere trasferita nel peniten- Mimina sono scattate come epi- stata aggredita nella villetta di via anzi da clan.
ziario tarantino. Ad attenderla al- logo di una giornata convulsa. La Deledda da zia Mimina e da Sa- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vieni a provare il nuovo ICONIA TAB W500 presso gli e tutti i rivenditori autorizzati Acer.
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
http://bari.repubblica.it
www.repubblica.it
■ 23

Il retroscena

“Sabrina la strangolò mentre lei guardava


poi portarono insieme il corpo in garage”
I pm: incastrata dai tabulati telefonici. “E il giorno dopo andò al pozzo”
DAL NOSTRO INVIATO ta a rispondere: «Come dici tu». Ed è proprio questo particolare, del 27 agosto le utenze intestate a
GIULIANO FOSCHINI A incastrare Cosima c’è invece secondo gli inquirenti a inchioda- Cosima Serrano e Sabrina Misse-
una relazione di sei pagine sem- re Cosima. «L’utenza intestata al- ri dovevano trovarsi verosimil-
AVETRANA (Taranto) — Dicono pre dei Ros che sulla base delle la signora Cosima - si legge nel- mente in un’area rurale da collo-
sia andata così: Sarah Scazzi, 15 celle telefoniche ricostruisce i l’atto di accusa - alle 15,25 era al- carsi in una zona compresa fra i
anni, uno zaino in spalla e la mu- movimenti della donna quel 26 l’interno del garage». Circostanza centri di San Pancrazio e Avetra-
sica nelle orecchie, arriva a casa agosto. E dimostrerebbe che ha na», cioè nella zona del pozzo. Agli
di sua cugina Sabrina Misseri at- mentito. «La posizione dell’appa- atti c’è inoltre la dichiarazione di
torno alle ore 14 del 26 agosto rato mobile in uso a Sarah Scazzi - Il cadavere un testimone - un fioraio vicino di
scorso. Sabrina la invita a entra- scrivono i carabinieri - dimostra abbandonato casa dei Misseri - che prima ha
re in casa. Aspettano l’amica che dalle 14,23 alle 14,28 si trova- raccontato di aver visto Cosima
Mariangela Spagnoletti ma, pri- va in una posizione compatibile seminudo nel trascinare nel garage il corpo di
ma, ha bisogno di dirle qualcosa. con l’abitazione della famiglia campo per Sarah e poi invece ha fatto un pas-
Sarah entra. E cominciano a liti- Misseri». «Alle 14,42 - continuano ventiquattr’ore so indietro, dicendo che si tratta-
gare. L’oggetto è sempre lo stes- - la stessa utenza doveva invece va di un sogno. Per questo motivo
so: Ivano Russo, il bel cuoco di necessariamente trovarsi all’in- il gip non ha contestato il reato di
cui Sabrina è pazzamente inna- terno del garage». I cellulari infat- LO ZIO E IL RITROVAMENTO questa sempre negata dalla don- sequestro alla donna. «Ma dichia-
morata e che ultimamente dà ti agganciano due tipi di tecnolo- Michele Misseri sul luogo na che invece aveva raccontato di razioni di questo tipo - ha scritto -
qualche attenzione anche alla gie diverse (Umts in casa, Gsm in del ritrovamento del aver dormito per tutta la giornata. non possono che offendere la me-
piccola Sarah. Sabrina non può garage) e questo dà la certezza corpo della nipote Sarah Non solo. «Nell’intervallo di tem- moria di Sarah».
sopportarlo. E non può soppor- della posizione agli investigatori. Scazzi a ottobre po compreso tra le 10,26 e le 10,40 © RIPRODUZIONE RISERVATA
tare soprattutto che Sarah abbia
raccontato a tutti quello che era
accaduto in macchina la notte di
San Lorenzo, quando Sabrina si
spogliò e Ivano la invitò a rive-
stirsi. Sarah entra dunque in ca-
sa, sono le 14.05. Le due litigano,
Sabrina aveva deciso di farlo,
l’incontro era premeditato, vo-
leva darle una lezione. Le mette
le mani al collo. Prende una cin-
tura, la abbraccia da dietro, la
soffoca. La uccide. Accanto c’è
mamma Cosima che vede e sen-
te tutto. Non la ferma. Sarah è
morta in pochi minuti. Ha i ve-

La famiglia “Michele stava


dormendo,
MICHELE
MISSERI
lo svegliarono
Lo zio di e gli ordinarono
Sarah è il di aiutarle”
primo a
essere
arrestato. stiti strappati ed è per terra, pro-
Cambia babilmente nella cucina di casa
versione sette Misseri.
volte e accusa Mamma e figlia svegliano Mi-
la figlia chele, che dorme. Gli chiedono,
Sabrina anzi gli ordinano di aiutarle. Tra-
scinano il corpo nel garage, poi lo
caricano nella macchina. Lo por-
tano all’ “albero del fico”, e lo la-
SABRINA sciano lì seminudo per 24 ore: Sa-
MISSERI brina pensa in un primo momen-
La cugina to di denunciare una violenza ses-
di Sarah viene suale, di creare il mostro. Poi desi-
accusata dal ste dall’idea. Il giorno dopo torne-
padre che poi ranno tutti insieme e caleranno la
ritratta. bambina, imbracata, nella cister-
Finisce agli na dove sarà ritrovata il 7 ottobre
arresti per grazie al racconto di Michele Mis-
omicidio, oggi seri.
omicidio È questa la nuova ricostruzione
premeditato del delitto che il gip di Taranto,
Martino Rosati, fa del delitto di Sa-
rah Scazzi. Novanta pagine di or-
CARMINE dinanza di custodia cautelare che
MISSERI - così come indicato dalla Cassa-
Fratello di zione - non tengono conto delle
Michele viene dichiarazioni di Michele Misseri,
arrestato per ormai considerato inattendibile
aver occultato visti i tanti cambi di versioni. I due
il corpo. Poi è nuovi ordini di cattura - sia quello
rilasciato. per Sabrina sia quello per Cosima
Resta - si basano esclusivamente su una
comunque serie di dati, soprattutto tecnici,
indagato figli di una lunga relazione dei ca-
rabinieri del Ros, il Reparto ope-
rativo speciale. Il primo punto ri-
guarda il flusso di messaggi che
Sabrina scambia con Ivano, che è
COSIMO «un solido movente dell’omici-
COSMA dio» secondo la procura e secon-
È il nipote do il giudice. Che scrive: «Questo
Anche lui delitto è maturato in un ambiente
arrestato di gelosia, tradimenti e invidie».
e poi Quella di Sabrina nei confronti di
rilasciato. Ivano è una vera ossessione: da
Sarebbe aprile sino al momento del delitto
complice i due si scambiano cinquemila
nell’occulta- sms. In alcuni messaggi Sabrina
mento del chiama Ivano «Dio», per poi però
corpo ricoprirlo di insulti dopo una lite
proprio per Sarah. E Ivano si limi-
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 CRONACA @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.facebook.com/pages/Yara-Gambirasio
www.comune.brembatedisopra.bg.it
■ 24

Il giallo
LE RICERCHE
Il cadavere non si è trovato per tre mesi:
eppure era a 300 metri dal centro
di coordinamento delle ricerche

LE TRACCE
Il cadavere è rimasto nel campo per 90

Brembate in fila per l’omaggio a Yara


giorni, esposto ad agenti atmosefrici e
ambientali che hanno inquinato la scena

I DNA
Il Dna (maschile e femminile) trovato su

caccia all’assassino con le telecamere uno dei guanti è stato confrontato con
oltre 2mila profili genetici: nessun esito

I TABULATI
I tabulati telefonici di chi conosceva Yara
Domaniifunerali.Gliinquirenti:ilmostropotrebbenascondersinellafolla o che quella sera transitava lì sono stati
passati al setaccio: nessun elemento

DAL NOSTRO INVIATO IL SALUTO lo della cappella. «I genitori e i fra-


PAOLO BERIZZI Yara Gambirasio telli si sono visti mercoledì», quan-
(a sinistra), 13 do l’accesso al pubblico non era
BREMBATE DI SOPRA — Chis- anni, scompare ancora consentito. Nell’omelia di
sà se davvero starà danzando in il 26 novembre a ieri mattina il sacerdote, amico dei
pace in paradiso — è scritto su Brembate di Gambirasio, ha invocato il castigo
uno striscione che si vede dalla Sopra. Il corpo divino: «L’assassino sappia che
strada. Oppure se questo nuovo viene ritrovato il forse può sfuggire alla giustizia
purgatorio lungo due giorni, que- 26 febbraio. A umana ma non a quella di Dio».
sta bara bianca lucida meta di un destra, la fila Già, per ora l’unica certezza è
pellegrinaggio infinito, i fiori compaesani che di lui non si ha nessuna traccia.
bianchi, la gente che le sfila intor- per rendere Solo misteri. Oltre 2mila campioni
no silenziosa e carica di scuri pen- omaggio alla di dna prelevati, ma il confronto
sieri e subito appena entra nella sua salma con le tracce genetiche trovate sul-
chiesetta di villa Serena incrocia le dita di uno dei guanti indossati
lo sguardo leggero di Yara incor- da Yara non ha dato nessun esito (i
niciato nella foto posta sul feretro; Lacrime e commozione risultati completi delle analisi arri-
magari anche questo — in assen- alla camera ardente. Il prete: veranno il 27 giugno, pare accerta-
za del nome dell’assassino — de- ta la morte per soffocamento).
ve essere in fondo un ulteriore “Il colpevole può sfuggire Buio pesto anche dagli esami su
supplemento di pena. Dopo esse- alla giustizia degli uomini migliaia di tabulati telefonici. «Le
re stata abbandonata per tre mesi ma non a quella di Dio” indagini proseguiranno a lungo,
in un campo (dove è stata uccisa il anzi non molleremo mai e alla fine
26 novembre) e per altri tre custo- ce la faremo», ha promesso il que-
dita dentro una cella frigorifera, sorridente, l’apparecchio, il cer- — non è routine. «Non possiamo in mezzo a noi»? E se come nei gial- e dalla quale scomparve sei mesi fa store di Bergamo, Vincenzo Ric-
Yara Gambirasio è tornata a chietto azzurro. trascurare nessuna ipotesi, nem- li non fosse riuscito a controllare sarà gremita da centinaia di perso- ciardi, in visita ieri mattina alla ca-
Brembate Sopra, il suo paese. Ma c’è anche altro. Superi il can- meno che l’assassino torni in que- l’istinto narcisistico del criminale ne (i posti sono 400), e almeno il tri- mera ardente con il comandante
La gente sta in fila per lei. Dalle cello di villa Serena e sulla destra sti luoghi per fare visita alla sua vit- che torna a “piangere” la ragazzina plo saranno fuori a seguire i fune- dei carabinieri e il prefetto. Ieri era
otto di ieri mattina alle otto di sta- trovi una telecamera (oltre a quel- tima», ragiona. Nel cortile della ca- a cui ha tolto la vita? Chi coordina rali sul maxischermo. il 26 maggio. Yara è stata seque-
sera. Una camera ardente allestita le delle televisioni). È l’impianto di sa di riposo il via vai di parenti, le indagini è prudente: ma non è un Sfilano in silenzio, il capo chino. strata e uccisa il 26 novembre. È
dentro la chiesa della casa di ripo- sorveglianza. Ieri a mezzogiorno amici, compagni di scuola, cittadi- mistero che sia all’interno della ca- Molti in lacrime. Tante famiglie, stata ritrovata nel campo di Chi-
so villa Serena. Le rose bianche, un tre tecnici erano al lavoro su quel- ni, curiosi, cronisti, è regolato da mera ardente sia intorno all’area madri con figli anche piccoli, gnolo d’Isola tre mesi dopo: ed era
flusso ininterrotto di visitatori. C’è l’occhio elettronico. «Si vede ma- polizia, carabinieri, polizia muni- che la circonda ci sono occhi uma- gruppi di ragazzi, anziani. «Alme- il 26 febbraio. Ventisei. Un nume-
un disegno semplice ad acquarel- le…». L’intervento per migliorare cipale e volontari della Protezione ni e meccanici al lavoro. Tengono no è venuta a casa», sussurra don ro che non significa nulla ma che
lo sulla cassa di legno che ospiterà la qualità delle immagini catturate civile. Ad altri colleghi è stata ri- d’occhio le facce, i movimenti, le Corinno Scotti, il parroco di Brem- ritorna e, in qualche modo, scan-
Yara fino ai funerali di sabato mat- dalla telecamera — spiega un uo- chiesta una presenza più discreta: reazioni, le targhe delle auto. Sarà bate che celebrerà la messa fune- disce il destino atroce della giova-
tina nella sua palestra: un prato, mo che partecipa alle indagini sul- sono di servizio, ma in borghese. così anche domani mattina, quan- bre col vescovo di Bergamo, Fran- ne ginnasta.
due alberi, il cielo. Poi lei: bella, l’omicidio ancora irrisolto di Yara L’assassino di Yara è il «mostro do la palestra dove Yara si allenava cesco Beschi. È seduto in un ango- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ad esequie avvenute il marito Natale, le Il 25 maggio 2011


Il caso La vittima è una prostituta di 23 anni. Arrestato il proprietario del box
figlie Flavia, con Luca Ilaria e Matteo, Elio Morini
Bruna ed il fratello Maurizio tristemente
annunciano che dopo lunga malattia si
è spenta, serenamente, il 25 maggio
2011
Maria Luisa Evangelisti
rato Mauro.
“Moro”
ci ha lasciati per raggiungere il suo ado-

Lo annuncia la moglie Iole unitamente ai


20 24 31 38 54 72 Milano, seviziata e uccisa nel garage
spunta l’ombra di un serial killer
parenti.
Ugolini Grazie a Nina per la sua dedizione e al- 27 52
Per la cura e l’assistenza prestata con l’A.N.T. per l’assistenza.
umanità e competenza la famiglia rin- I funerali avranno luogo sabato 28 mag-
grazia la Ryder Italia Onlus a cui potran-
gio, alle ore 10.00, presso la camera 2.723.428,26 €
mortuaria della Certosa di Bologna.
no essere destinate offerte sul conto:
Bologna, 27 maggio 2011 SANDRO DE RICCARDIS trave di una mensola. Pende con
-IT30G0335901600100000002968 Concorso n. 63 del 26-5-2011
Centro Servizi Funerari - San Lazzaro
Superenalotto Incaprettata e poi le spalle rivolte al muro, la faccia
Roma, 27 maggio 2011 Tel. 051-6272434 Nessun vincitore con punti 6
Nessun vincitore con punti 5+ MILANO — Appesa per il collo a appesa a una trave. priva di vita che guarda il letto, la
Maria Pia, Giulia e Leo ricordano con im- Guido Petter Ai 10 vincitori con punti 5
Ai 1.148 vincitori con punti 4
40.851,43 €
355,84 € una trave con un cavo elettrico, bocca chiusa dal nastro adesivo.
menso affetto e nostalgia l’adoratissimo Gli amici del Dipartimento di Psicologia Ai 44.925 vincitori con punti 3 18,18 € con il corpo che poggia sul pavi- L’uomo denunciato Sistemata in questa posa innatu-
Guido Herzenstein dell’Università di Pavia esprimono la lo-
ro più sentita vicinanza alla famiglia di un
Superstar
Nessun vincitore con punti 5
mento fino alle ginocchia, quasi da un’altra lucciola rale dal suo assassino, quand’era
scomparso il 29 maggio 2009. Maestro della Psicologia Italiana con af- Ai 7 vincitori con punti 4
Ai 219 vincitori con punti 3
35.584,00 €
1.818,00 €
totalmente nuda. I militari del riuscita a fuggire già priva di sensi, dopo essere sta-
Roma, 27 maggio 2011 fetto. Ai 3.297 vincitori con punti 2 100,00 € gruppo carabinieri di Monza per- ta incaprettata, con le mani e le
Ai 20.957 vincitori con punti 1 10,00 €
Gli ex alunni della quinta E 1972 sono vi- Pavia, 27 maggio 2011 Ai 48.446 vincitori con punti 0 5,00 € quisiscono il box in vicolo Villa caviglie strette dal filo elettrico e a
cini a Bob per la perdita dell’indimenti- Sebastiano Bagnara e Oronzo Parlan- PROSSIMO CONCORSO
IL JACKPOT CON PUNTI 6
Rachele, a Cinisello Balsamo, gnarli. È lui ad aprire ai militari la loro volta legate al collo.
cabile professoressa geli ricordano con stima infinita confine nord di Milano, dopo che porta che nasconde l’orrore. Gli investigatori pensano che
25.600.000,00 €
Gisella Tarizzo Guido Petter una prostituta ghanese racconta Quello che vedono è raccapric- sia «improbabile che Antonio
Silveria, Roberto, Carlo, Gianni, Marco maestro vero. in caserma la sua notte d’incubo ciante. Trovano il cadavere di una Giordano sia un serial killer, ma il
Milano, 27 maggio 2011 Siena, 27 maggio 2011 14 38 67 26 4 in balìa di Antonio Giordano. prostituta romena 23enne, morta nostro lavoro — dicono — ci im-
La vedova Luisa Strumia, i figlioletti Mi- I colleghi di psicologia dello sviluppo del L’uomo, 44 anni, muratore di- per soffocamento dopo una lun- pone di verificare tutte le ipotesi,
dipartimento di Psicologia di Firenze 27 83 1 39 2 soccupato, divorziato e padre di ga agonia. La donna è appesa alla compresa quella che ci siano sta-
chael, Marie Eder e John, il papà e la
piangono la scomparsa del 11 66 65 10 25
mamma Michele e Maria Franca, il fra- Prof. due figli di 6 e 7 anni, l’ha aggan- te altre vittime o complici che ge-
tello Giovanni con la consorte Paola e i
Guido Petter 43 19 89 60 5 ciata sul marciapiede di viale Ful- stiscono quel locale e vi segrega-
figli Michele e Bernardo ricordano a vio Testi, strada a luci rosse che vano ragazze». Per questo, ogni
quanti lo conobbero e lo amarono insigne figura di uomo, maestro e scien- 45 21 1 14 82 “D” in edicola
ziato. unisce il capoluogo lombardo al- oggetto nel garage è stato reperta-
Pietro Ferrero
Firenze, 27 maggio 2011
20 61 81 72 22 la provincia, poi l’ha condotta nel to: i capelli di diverso tipo trovati
la famiglia desidera ringraziare di tutto
Ci ha lasciato 43 55 24 20 35 box degli orrori. La ragazza, saba- sul pavimento, le macchie sul
cuore autorità, estimatori, amici, mana-
Guido Petter 32 36 89 52 68 to notte, riesce a fuggire dopo aver vecchio materasso, il sangue e le
gers del Gruppo e collaboratori, nonché capito di essere nelle mani di un impronte, mozziconi di sigaretta,
tutti coloro, moltissimi, che hanno invia- Partigiano Renzo della 10a “Rocco”, 58 29 79 77 65
to fiori, partecipato alle esequie, fatto medaglia d’oro della Presidenza della violento. Esce dal garage, invoca corde e fili elettrici, diversi effetti
pervenire messaggi di cordoglio o che Repubblica per i Benemeriti della cultu- 56 20 23 21 81 aiuto nel cortile. Le sue urla arri- personali femminili. Per il medi-
comunque si sono voluti associare al lo- ra e dell’arte, presidente onorario IpR,
NAZIONALE 25 73 21 49 23 vano ai piani alti del palazzo men- co legale, la donna sarebbe morta
fondato insieme agli amici e compagni tre Giordano la insegue, la pic- per soffocamento poche ore pri-
ro immenso dolore per l’incolmabile
con cui condivise l’esperienza dei Con-
perdita. La S. Messa di trigesima verrà vitti Scuola della Rinascita. Nonostante chia, e tenta di spingerla in auto. ma il ritrovamento, presumibil-
celebrata nella Cattedrale di Alba ve- il dolore non ci sentiamo soli perché si è
10 e LOTTO Pochi giorni dopo la giovane rac- GUARIRE DALL’ANORESSIA mente nella notte tra martedì e
nerdì 3 giugno 2011 alle ore 18.00. soli quando qualcuno non è mai venuto. COMBINAZIONE VINCENTE conta tutto in caserma e i carabi- Teatro, danza, musica, mercoledì. Nell’interrogatorio
Alba, 27 maggio 2011 Guido è e sarà sempre con noi. 1 11 14 19 20 nieri di Monza, guidati dal colon- ippoterapia: così il centro davanti al pm, Giordano ha re-
Un abbraccio alla famiglia e a quanti gli
Pierantonio Pavan
hanno voluto bene.
21 27 29 32 36 nello Giuseppe Spina, decidono “Gioia” in Basilicata cura spinto ogni accusa, anche se la
La famiglia Pavan ringrazia per la parte- Istituto pedagogico della Resistenza 38 43 45 55 56 di andare fino in fondo con gli ac- i disturbi alimentari. convalida del fermo potrebbe
cipazione al lutto. Milano. 58 61 66 67 83 certamenti e ispezionano il box. È Sul numero domani scattare già domani.
Somma Lombardo, 27 maggio 2011 Milano, 27 maggio 2011 lo stesso Giordano ad accompa- in edicola © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 CRONACA
■ 25

LA LEGGE I CORSI L’ALBO


L’obbligo di avere un Il personale deve L’elenco dei buttafuori
buttafuori è previsto da conoscere le leggi sulla abilitati deve essere istituiti
una legge del 2009. sicurezza, le tecniche di presso ogni prefettura. Tra
Riguarda stadi e prevenzione e le nozioni i requisiti: nessun
discoteche ma anche psicologiche per la precedente penale e buono
cinema, teatri e circhi gestione delle emergenze stato di salute

I punti

“Buttafuori davanti a cinema e teatri”


rivolta dei gestori: pronti alla serrata
L’obbligo in vigore dal 1° luglio. L’Agis: “Troppe spese”
FRANCO MONTINI 1.500 1.946
ROMA — C’è chi, riferendosi I TEATRI I CINEMA
alle difficoltà di molti cinema e In Italia ci sono circa Le sale cinematografiche
teatri, commenta con una bat- 1.500 sale teatrali. Più di (compresi i multisala),
tuta: «Più che i buttafuori servi- quattrocento sono i teatri i drive-in e le arene
rebbero i buttadentro», ma il chiusi, compresi sul territorio italiano sono
problema è serio. Un decreto auditorium e teatrini complessivamente 1.946 Un buttafuori davanti a una discoteca
del Ministero degli Interni più
volte prorogato, ma in scaden- ci di molte imprese di spettaco- emergenze fino al possesso di L’Agis, l’associazione cui tempo indeterminato.
za ormai imminente, prevede Gli addetti alla lo, perché ad effettuare suddet- nozioni psicologico-sociali per aderiscono esercenti di cine- Le soluzioni possibili sono
che dal prossimo 1 luglio, tutti i sicurezza devono ti ipotetici controlli (come? ag- un adeguato approccio, per ma e teatro, non ci sta e ha già una rapida modifica al decreto,
luoghi aperti al pubblico, dove girandosi al buio fra le file di esempio, con soggetti instabili. incontrato più volte i respon- che escluda cinema e teatri, do-
si effettuano attività di intratte- frequentare un poltrone? o chiedendo corte- Il tutto certificato con l’iscri- sabili del Ministero degli Inter- ve effettivamente non si sono
nimento e spettacolo, debba- corso e iscriversi semente alle signore di aprire le zione nell’apposito albo. Il but- ni «per spiegare — afferma il mai registrati episodi che ab-
no dotarsi di personale addetto all’albo borsette nei foyer?) non po- tafuori, più che reprimere, do- presidente dell’Agis Paolo biano messo in pericolo l’inco-
ai servizi di controllo. In altre trebbe essere il personale già vrebbe prevenire azioni peri- Protti — quanto il provvedi- lumità degli spettatori, o un’ul-
parole anche i cinema e i teatri dipendente delle sale, ovvero colose e tutte queste cose si ap- mento sia iniquo e sbagliato. teriore proroga che consenta
sarebbero obbligati ad ingag- del Sistina di Roma — chi ha le tradizionali maschere, per- prendono attraverso specifici Gli incontri si sono svolti in un l’approvazione di un adeguato
giare dei buttafuori, forse per scritto queste norme non fre- ché i controllori devono essere corsi, che dipendono dalla pre- clima cordiale e le nostre osser- strumento legislativo. L’im-
prevenire e scoraggiare risse e quenta teatri e cinema e li persone dotate di specifiche fettura competente per il terri- vazioni paiono essere state re- pressione che al Ministero de-
scontri fisici fra il pubblico o confonde con stadi e discote- competenze. torio. Insomma i cinema e i tea- cepite, tuttavia attendiamo an- gli Interni si stia cercando di
impedire l’introduzione di so- che. Non vale la pena neanche Si va dalla conoscenza delle tri o ingaggiano personale già cora che vengano concretizza- trovare una via d’uscita senza
stanze stupefacenti e alcolici. discuterne: si tratta di una so- norme giuridiche sulla sicu- qualificato o devono provve- te». Se così non fosse dal 1 luglio ammettere l’errore e perdere la
«Evidentemente — dice nora idiozia». Che tuttavia ri- rezza e l’ordine pubblico alla dere ad istruire il proprio, con cinema e teatri di tutt’Italia so- faccia. Ma si farà in tempo?
Gianpiero Fontana direttore schia di mettere in crisi i bilan- capacità di gestire incendi o impreviste, ulteriori spese. no pronti a chiudere i battenti a © RIPRODUZIONE RISERVATA

CHIAMA IL NUMERO
VERDE 800.900.860
TI RISPONDE
IL NUMERO UNO.
IL CALL CENTER DI ENEL ENERGIA È IL NUMERO UNO NEL MERCATO LIBERO NELLA
CLASSIFICA PUBBLICATA DALL’AUTORITÀ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS.
I numeri però non bastano ad esprimere la dedizione con cui Enel Energia si impegna a realizzare un servizio
d’eccellenza. Nel nostro call center lavorano 1.500 persone che, con passione ed energia, 24 ore su 24, 7 giorni
su 7, sono al vostro servizio. Grazie a voi Enel Energia ha superato in classifica più di 30 aziende concorrenti.

CHI SCEGLIE ENEL ENERGIA MERITA IL MEGLIO. enelenergia.it


E n e l E n e r g i a p e r i l m e r c a t o l i b e r o .
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 ATTUALITÀ
■ 26

Caccia alle irregolarità


Ogni anno vengono accertate oltre mille frodi
ma almeno altre diecimila sfuggono a ogni controllo
False fatture e rimborsi
Uno dei trucchi più usati è la falsa fatturazione
e c’è persino chi ha chiesto il rimborso dell’Iva
La formazione inventata
In Lombardia scoperto un raggiro da 50 milioni
i 23 indagati si erano inventati stage di formazione
Inchiesta italiana
Aziende fantasma e finti corsi
5 miliardi di fondi europei
nelle tasche degli imbroglioni
Così da Milano a Cosenza pseudo imprenditori truffano la Ue
milioni di euro, di cui sono stati recuperati appena 50 mi-
28 miliardi ANTONIO FRASCHILLA
ROMA — Fabbriche fantasma al Sud, finti corsi di forma-
lioni di euro. Il resto è svanito nel nulla, e il dipartimento
Politiche comunitarie italiano calcola ancora in 400 milio-
LE FABBRICHE FANTASMA
C’è però un rovescio della medaglia di questa macchina
delle truffe: perché appunto a essere gabbata non è solo
I FINANZIAMENTI
I fondi arrivati fino a oggi in Italia zione al Nord. E in tutte le regioni finte fatturazioni per ot- ni di euro la cifra da chiedere indietro a società che hanno l’Ue, che difficilmente riesce poi a recuperare i fondi, ma
dall'Unione Europea tenere soldi nel settore agricolo. È così che gli italiani han- ottenuto illecitamente i finanziamenti. Al secondo posto pagano anche operai e dipendenti che per qualche mese
no scalato — fino a raggiungere un poco invidiabile primo in questa classifica dei furbetti d’Europa si piazza la Polo- avevano pensato di aver raggiunto il tanto ambito posto di
posto — le classifiche delle frodi all’Unione europea. Basta nia, che a fronte di 7,9 miliardi di euro di contributi eroga- lavoro, e poi si sono ritrovati con un pugno di mosche. Ne
280.000 leggere gli ultimi dati dell’Olaf, l’organismo della Com-
missione che si occupa delle irregolarità nell’utilizzo dei
ti ha registrato truffe per 65 milioni, con una percentuale
dello 0,8. La Germania, l’unico paese che ha avuto più sol-
sanno qualcosa i 120 dipendenti della Blue Boat, azienda
nel settore della cantieristica navale che nel 2008 ha aper-
I PROGETTI fondi: le ultime frodi accertate erano state 1.131 nel 2009, di dell’Italia (ben 29 miliardi di euro) ha accertato appena to i battenti nell’area industriale di Termini Imerese, a due
Progetti e iniziative per un ammontare di 328 milioni di euro. Trend confer- 361 frodi per un importo di 34 milioni di euro. Conti alla passi da Palermo. Gli operai hanno lavorato poco più di un
finanziate con i fondi della Ue mato e in crescita nel 2010. Secondo la Guardia di finanza mano, le truffe in Italia rappresentano più della metà di anno. Poi nel marzo del 2010 i titolari dell’azienda, Rober-
in Calabria e Sicilia, due sole regioni, lo scorso anno sono quelle realizzate in tutti gli altri paesi dell’Unione. Ma co- to Grippi e Salvatore Catalano, sono stati arrestati con l’ac-
state denunciate frodi ai danni della Ue per 212 milioni di me si fa a truffare l’Europa? Quali sono le tecniche illegali cusa di aver ottenuto false fatture per 90 milioni di euro, il
1.491 euro. Il 2011? I primi cinque mesi promettono bene. L’ul-
timo caso, di pochi giorni fa, è quello delle società milane-
più utilizzate?
La prima è quella della finta certificazione d’investi-
tutto per incassare 30 milioni di fondi Ue. Adesso il pro-
cesso stabilirà se davvero c’è stata truffa o meno, di certo
LE FRODI si che avrebbero messo in piedi corsi di formazione fanta- menti privati necessari per poter accedere ai fondi di però gli operai da allora vivono un incubo: «L’azienda è sta-
Le truffe accertate in Italia con sma per 50 milioni di euro. E il comandante della Gdf in Si- Bruxelles. A Cosenza, per esempio, è stata scoperta una ta sequestrata e oggi è gestita dall’Agenzia del demanio,
fondi della Ue fino al 2009 cilia, Domenico Achille, già in aprile aveva lanciato un al- truffa da 25 milioni di euro: soldi incassati da una società che di punto in bianco ha aperto la procedura di mobilità
tro allarme: «I finanziamenti europei sono entrati nel mi- che sosteneva di avere ingenti capitali arrivati da soci este- per tutti i lavoratori», racconta Roberto Mastrosimone, se-
rino della criminalità organizzata». Peccato però che que- ri, ma che in realtà era una scatola vuota. Infatti erano sta- gretario della Fiom di Palermo. Che aggiunge: «Ci vorreb-
422 milioni sta sia solo la punta dell’iceberg: l’ex direttore dell’Olaf,
Nicholas Llet, ha dichiarato alla Bbc che «gli Stati membri
te create ben 11 società nel settore della produzione di car-
ta che formalmente operavano in mezzo mondo, dalla
be una seria selezione anche nel mondo imprenditoriale:
il danno sociale fatto da finti manager e finti imprenditori
IRREGOLARITÀ
La cifra irregolare spesa in Italia perseguono solo il 7 per cento dei casi sospetti». Il che si- Spagna a Dubai, ma che a è incalcolabile». Oggi la
con fondi di Bruxelles 2000-2006 gnifica, che solo in Italia sarebbero stati truffati 4,6 miliar- loro volta erano altre sca- sede della Blue Boat è ab-
di di euro. tole vuote. Con la cessione bandonata, e tutto il can-
Fra l’altro, spiegano poi i sindacati, l’attività di questa di quote di queste società
Il sistema tiere è deserto. Stesso di-
400 milioni grande Azienda Italia specializzata nel truffare l’Europa
porta con sé macerie sociali e ambientali: operai che da un
tra loro stesse erano stati
creati capitali fittizi per
Come si fa a truffare l’Unione
europea? Quali sono le tecniche
scorso accade a Cosenza.
Qui due mega costruzioni
I RECUPERI FUTURI giorno all’altro finiscono in mobilità, cattedrali di cemen- cofinanziare i progetti. Un di cemento sono rimaste
Quanto il governo vuole recuperare to che si ergono vuote e abbandonate nel cuore delle aree altro meccanismo tra i più illegali più utilizzate per portare a scheletri vuoti: si tratta di
dalle truffe con fondi Ue industriali da Napoli a Palermo, da Foggia a Cosenza. «Ci diffusi per truffare Bruxel- due aziende, la Sensitec e
troviamo così a dover difendere lavoratori truffati come lo les è quello della falsa atte- casa i fondi? la Printec, che hanno in-
è stata l’Unione europea da pseudo imprenditori che una stazione di spese con fat- cassato 6 milioni di euro di
50 milioni volta ottenuti i finanziamenti vengono fermati con l’accu-
sa di truffa. O, peggio, finito il periodo di start-up dichiara-
ture taroccate per dimo-
strare di aver acquistato impianti o macchinari: a Ragusa
contributi europei per av-
viare la produzione di contatori per gas liquido e oggetti da
IL RECUPERATO no crisi di mercato e fuggono via», dicono i segretari della sono così finiti in manette 11 imprenditori agricoli che ave- cancelleria. Tra i finanziatori dell’iniziativa c’erano alcuni
La cifra recuperata dallo Stato Fiom Cgil di mezza Italia. Ma chi sono i signori della truffa? vano finto di acquistare macchine per le loro aziende, in- industriali tedeschi, che secondo la Gdf avevano messo in
per frodi e irregolarità Piccoli imbroglioni di provincia o gruppi organizzati in cassando 1,3 milioni di euro di contributi. piedi un giro di fatture false e acquistato macchinari fati-
«centrali» specializzate nel canalizzare i soldi europei? Sempre sul fronte certificazioni, molti per ottenere i scenti per fingere d’iniziare la produzione assumendo una
contributi denunciano di avere nella loro disponibilità cinquantina di operai. Scoperto l’inganno, il mese scorso
145 milioni SCATOLE VUOTE
L’Olaf nel suo report annuale analizza tutti i paesi che a
aree e terreni che in realtà non hanno. A Trento sono stati
condannati ben 28 allevatori che hanno incassato 10 mi-
ne è stato richiesto il giudizio insieme ad alcuni colletti
bianchi della zona che avevano certificato il collaudo degli
IN CALABRIA
Record di truffe denunciate vario titolo hanno ricevuto finanziamenti dall’Unione nel- lioni di euro sostenendo di portare al pascolo le mucche in impianti fasulli.
dalla Gdf in Calabria nel 2010 la programmazione 2000-2006 e in quella 2007-2013, que- terreni che erano solo costoni rocciosi. Ma il vero capola- Spesso ad attrarre finti imprenditori sono proprio le
st’ultima comunque ancora al palo con una spesa media voro della truffa l’hanno messo in piedi 23 piccoli impren- aree del Sud che mettono a disposizione contributi pub-
di appena il 15 per cento. Sul fronte delle truffe, i 320,1 mi- ditori di Milano, Bergamo, Varese, Modena, Cosenza, Cro- blici per incentivare l’apertura di nuove aziende, che ri-
50 milioni lioni di euro accertati (sul totale di 28 miliardi di fondi ero-
gati) sono solo la parte più evidente di un sistema illegale
tone, Catanzaro e Lamezia Terme: con false fatture emes-
se da società estere, con sede a Panama e alle Isole Vergini,
mangono poi cattedrali nel deserto. Come accaduto nel
«patto d’area di Manfredonia», in Puglia. Qui la Menti
LA MAXI-TRUFFA più ampio. Se oltre alle frodi si aggiungono le irregolarità, avevano finto di avviare un’attività industriale. In più han- group, società vicentina, era sbarcata nel 2003 per aprire
È la somma della maxi truffa dei cioè mancato avvio del progetto e non corretta presenta- no chiesto perfino il rimborso dell’Iva sulle stesse finte fat- uno stabilimento di lavorazione del ferro e fabbricare
corsi di formazione a Milano zione dei documenti, i casi salgono a quota 1.491 per 422 ture. Totale della truffa, 20 milioni di euro. utensili. «Questa società ha ottenuto le agevolazioni con
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
http://ec.europa.eu/anti_fraud/index_en.html
www.gdf.gov.it/Home
■ 27

GERMANIA SPAGNA
Tra gli Stati che ha Ha avuto più fondi di
ricevuto più fondi, 29 tutti, ben 44 miliardi di
miliardi di euro, ma ha euro, e registrato frodi
Così registrato solo 361 frodi per appena 25 milioni
all’estero per 34 milioni di euro di euro

POLONIA PORTOGALLO
Dopo l'Italia è lo Stato Ha avuto fino a oggi
europeo che ha aiuti comunitari per 19
segnato il maggior miliardi di euro,
numero di frodi, per 65 scoperte solo 57 frodi
milioni di euro per 8 milioni di euro

TRUFFATA
La sede della Il caso
commissione Ue a
Bruxelles
Sicilia, il flop degli aiuti alle industrie
500 milioni all’anno, disoccupati record
N FIUME di denaro chiamato me. Specie nelle regioni del Sud. Ma se-

U 488 che non è servito a creare un


solo occupato in più. Sembra un
assurdo, ma in Sicilia nonostante siano
condo un report in possesso dei funzio-
nari del ministero, soltanto in Sicilia so-
no state finanziate ben 1.733 iniziative
stati erogati finanziamenti attraverso la imprenditoriali e commerciali, che
legge 488 per un importo da record, pa- vanno dal piccolo ristorante ad attività
ri a 3,1 miliardi di euro negli ultimi sei commerciali passando per grandi
anni, il numero di occupati è rimasto aziende industriali. Scorrendo l’elenco
sempre stabile e il tasso di disoccupa- sterminato di progetti finanziati colpi-
zione non è sceso mai sotto la soglia del sce vedere come aziende della provin-
14 per cento, quasi il doppio della me- cia semi sconosciute, a Licata piuttosto
dia italiana, pari all’8,7 per cento. In- che a Valderice, abbiano ricevuto aiuti
somma, c’è da chiedersi a cosa sia ser- anche per oltre 10 milioni di euro. Com-
vito davvero questo fiume di denaro ar- plessivamente sono arrivati nell’Isola,
rivato, come prevede il meccanismo soltanto con la 488, ben 3.172.920.809
della 488, attraverso fondi statali, regio- euro. Una cifra impressionante, che sul
L’AUDIO nali ed europei, e che si aggiunge all’al- fronte occupazione non ha prodotto
Franco Gurufi tro canale comunitario di finanzia- nulla, o quasi. La Sicilia nel 2005 aveva 1
della Cgil: “I mento, che ha fatto arrivare nell’Isola milione e 450 mila occupati, gli stessi di
lavoratori truffati circa 14 miliardi di euro tra vecchia e oggi, e il tasso di disoccupazione non è
sono decine di nuova programmazione. mai sceso sotto quota 14 per cento, ri-
migliaia” Il ministero dell’Economia non ha manendo sempre il più alto d’Italia.
Intervista di mai comunicato ufficialmente i benefi- (a.fras.)
Fabio Tonacci ciari della 488 e l’ammontare delle som- © RIPRODUZIONE RISERVATA

fondi statali ed europei, ha assunto una ventina di operai, gialle contro le truffe. I dati che va snocciolando fanno pau- nership tra società con sede in Inghilterra, Francia, Grecia,
ma poi un blitz della Finanza ha svelato l’inganno — rac- ra. Soltanto in Calabria sono state denunciate frodi nel Austria, Svezia, Slovenia e Polonia, un gruppo d’imprendi-
conta Antonio La Daga, segretario della Fiom Cgil di Fog- 2010 per un importo record di 145 milioni di euro. In Sici- tori milanesi ha ottenuto finanziamenti per 22 corsi di for-
gia — Il meccanismo era semplice: l’azienda comprava lia le frodi segnalate dalla Finanza sono state 206 per 67,2 mazione mai realizzati. Se confermata da una sentenza, si
macchinari nuovi, beneficiando dei contributi, poi li ri- milioni di euro, il 73 per cento in più dell’anno preceden- tratterebbe di una delle più grandi truffe ai danni della Ue.
vendeva e acquistava degli impianti di seconda mano». Da te. Il motivo di questa esca-
sei anni la fabbrica è ferma. Per di più c’è una nuova lation di truffe? Il direttore
Spesso invece gli impianti rimangono solo sulla carta. O frontiera delle frodi: il del Censis, Giuseppe Ro-
meglio, ci sono nella documentazione necessaria a otte- 2010 e questo scorcio di
Le regioni ma, non ha dubbi: «In Ita-
nere i fondi, ma nella realtà non esistono: a Siracusa un 2011 hanno alzato il velo Ma in Italia quali sono le regioni lia ci s’inventa imprendi-
gruppo d’imprenditori siciliani e milanesi ha utilizzato 10 su un settore ad alto ri- tori pur di accaparrarsi il
milioni di euro di contributi europei non per realizzare un schio. Quello della forma- con il tasso più alto di truffe? E, finanziamento pubblico,
impianto fotovoltaico, come da progetto, ma per acqui- zione e dell’istruzione, soprattutto, quali sono i settori visto come un fine e non
stare Bot e Btp. che può contare su una come un mezzo per svi-
dotazione di contributi più a rischio oggi? luppare la propria attività
IL MASTER INESISTENTE europei di quasi 2 miliardi — dice Roma — Poi c’è un REPUBBLICA.IT
Ma in Italia quali sono le regioni con il tasso più alto di di euro. La settimana problema legato alla buro- SUL sito di Repubblica
truffe? E, soprattutto, quali sono i settori più a rischio oggi? scorsa a Milano la Commissione europea ha annunciato di crazia italiana che disperde i fondi in mille rivoli e rende più l’inchiesta italiana completa
La Guardia di finanzia ci tiene a dire che l’Italia è lo Stato volersi costituire parte civile in un eventuale processo per difficile i controlli: secondo i nostri dati con la vecchia pro- anche dell’audio dell’intervista
che fa il maggior numero di controlli. Il comandante del una truffa ai danni della Ue pari a 50 milioni di euro per cor- grammazione 2000-2006 sono stati finanziati ben 280 mi- a Franco Gurufi della Cgil e la
nucleo per la repressioni frodi della presidenza del Consi- si di formazione «inventati», come sostiene la Procura mi- la attività con un importo medio di meno di 100 mila euro, possibilità per i lettori di
glio, Gennaro Vecchione, in questi giorni visita le regioni lanese che ha notificato l’avviso di chiusura indagini a 23 il che significa fare assistenza e non puntare allo sviluppo». commentare e raccontare la
del Sud per presentare il piano operativo della Fiamme persone. Secondo i magistrati, attraverso una finta part- © RIPRODUZIONE RISERVATA
propria esperienza
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica

ECONOMIA
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011

FINANZA&MERCATI
■ 28

Ieri I migliori Principali titoli del Mercato azionario


FTSE MIB Var.% Titolo Pr. Rif € Enel Green Pw .............................1,843 -0,16 Monte Paschi Si...........................0,860 -0,69
FTSE MIB ....................20668,35 (-0,71%) Azimut....................................................1,27 Eni ............................................16,240 -0,67 Parmalat .....................................2,584 -0,46
FTSE IT ALL.................21442,97 (-0,66%) A2A.............................................1,165 0,78 Exor ..........................................22,770 -0,13 Pirelli & C.....................................6,765 0,89
RCS Mediagroup .....................................1,10 Ansaldo Sts .................................9,550 -0,37
FTSE IT STAR ..............12009,20 (+0,12%) Fiat .............................................7,080 -0,63 Prysmian ..................................14,200 -1,80
Pirelli & C. ...............................................0,89 Atlantia .....................................16,150 -1,10 Fiat Industr..................................9,200 0,05 RCS Mediagroup .........................1,193 1,10
FTSE IT MID ................24277,49 (-0,30%) Terna......................................................0,83 Autogrill ......................................8,875 -1,00 Finmeccanica..............................8,490 -1,28 Saipem .....................................36,300 0,72
COMIT ...........................1079 (+0,71%) Tenaris ...................................................0,78 Azimut ........................................7,590 1,27 Fondiaria-Sai ..............................5,720 -0,52 Snam Gas....................................4,052 -0,15
FUTURE.......................20643 (-0,90%) Banca Generali..........................10,370 -1,05 Generali ....................................14,760 -1,20 STMicroelectr..............................7,790 -0,57
I peggiori Banco Popolare ...........................1,790 -2,93 Impregilo.....................................2,214 -0,54 Telecom IT ..................................0,963 -1,28
Lottomatica...........................................-3,59 Bca Pop.Milano ...........................1,883 -3,04 Intesa Sanpaolo...........................1,749 -0,68 Tenaris .....................................16,710 0,78
Bulgari......................................12,160 -0,16 Lottomatica...............................13,710 -3,59 Terna ..........................................3,390 0,83
Bca Pop.Milano .....................................-3,04 Buzzi Unicem ..............................9,415 -0,37 Luxottica...................................21,900 -1,13 Tod’s ........................................88,750 -1,28
Banco Popolare .....................................-2,93 Campari ......................................5,190 0,48 Mediaset.....................................3,716 -1,38 UBI Banca ...................................5,370 -0,74
Unicredit ...............................................-2,87 Diasorin ....................................33,150 0,42 Mediobanca ................................7,430 -1,07 UBI w 09-11 ................................0,000 -
Mediolanum ..........................................-2,48 Enel ............................................4,700 0,64 Mediolanum................................3,536 -2,48 Unicredit .....................................1,523 -2,87

Rallenta l’economia americana nel 2011


Pil e consumi crescono meno del previsto. G8, timori Usa per euro e debiti sovrani
DAL NOSTRO INVIATO presa accelererà verso la fine del- consumatori è rallentata da software, David Einhorn, l’uomo
ANGELO AQUARO l’anno. Ma nell’attesa i mercati quella dei beni alimentari. Ag- che aveva predetto la fine di
cedono e la fiducia delle imprese giungeteci la disoccupazione Leheman Brothers, ha attaccato
NEW YORK — La ripresa Usa ar- fa acqua: Wall Street apre in calo, che non passa e le paghe che, il Ceo Steve Ballmer, accusando-
ranca e i mercati ballano da Wall Piazza Affari chiude giù dello conseguentemente, non cresco- lo di far perdere competitività al-
Street a Piazza Affari. L’1,8 per 0,71. Il paesaggio non è incorag- no ed ecco spiegata la frenata del- l’azienda. Il board s’è subito
cento di crescita del Pil nel primo giante. Perfino il settore che fin la domanda. Che fare? stretto intorno al suo capo. E l’at-
trimestre è poco più della metà di qui aveva spinto di più, quello Se l’economia globale seguis- tesa per le grandi manovre han-
quel 3,1 per cento che aveva così manifatturiero, è penalizzato se l’altalena di Wall Street sareb- no fatto salire il titolo del 2.5 per
fatto ben sperare alla fine dell’an- dalla mancanza di scorte dovuta be tutto più facile. Qui, ieri, è ba- cento: allargando naturalmente
no scorso. Gli economisti scom- al terremoto e allo tsunami giap- stato il caso Microsoft per passa- anche la saccoccia di Mr.
mettevano su un rialzo del 2,2: ponese. E oltre al boom del prez- re dal brutto al bello. Il più gran- Einhorn.
ma per la verità il governo ameri- zo del petrolio, la domanda dei de investitore del gigante dei © RIPRODUZIONE RISERVATA
cano aveva già tarato le sue previ-
sioni sul risultato che s’è poi rive-
lato finale. E anche le perdite del-
la Borsa americana alla fine della
giornata si ribaltano in guadagni:
con il Dow Jones che trascinato
dai tecnologici (Microsoft e Hp in
prima fila) va su di 22 punti.

L’euro forte e
il dollaro debole
fanno impennare le
esportazioni degli
Usa: più 9,2%
Wall Street, sede della Borsa americana

La risalita dalla recessione, si


sa, è sempre più lunga della ca- Minor impegno verso gli Stati Uniti, ma più voli per Pechino e Rio
duta. Ma dal costo del petrolio in L’operazione
giù la contingenza non sta certa-
mente disegnando lo scenario
ideale: deprimendo i consumi —
anche qui quasi della metà: 2,2
per contro il 4,0 — che negli Usa
Alitalia razionalizza le rotte
contano per il 70 per cento del Pil.
Il clima d’incertezza si riverbe-
ra sul G8 e l’altalena dei cambi di-
venta un piccolo giallo geopoliti-
tagli e nuovi collegamenti
co. Davvero Barack Obama ha
sollevato davanti ai partner eu- LUCIO CILLIS di partenza dai primi di giugno. E cipata di un numero compreso con l’impennata dei costi del car-
ropei la preoccupazione degli Rio, soprattutto, starebbe avendo tra i sei e gli otto Md-80. I McDon- burante. Tra le idee che circolano
Usa per l’euro? L’impegno per ri- ROMA — Alitalia annusa la crisi un successo di prenotazioni esti- nell Douglas sono vecchie glorie tra i manager Alitalia, c’è pure
sanare le finanze pubbliche che sta colpendo il trasporto ae- ve superiore alle previsioni. dei cieli, macchine ancora valide quella di non vendere gli Md80 in
spunterà — dicono fonti Ue — reo mondiale e punta ad una nuo- Tra le misure allo studio di Ali- ma viziate da consumi esagerati uscita ma di procedere al loro wet
nella dichiarazione finale. Che va strategia mista fatta di “difesa e talia per limitare l’impatto del ca- di kerosene, una propensione or- lease, al noleggio completo di
però non nominerà espressa- attacco”. Per la compagnia guida- ro-greggio ci sarebbe anche il mai insopportabile per le compa- macchine e personale di volo ad
mente la causa di tutti i mali: la ta da Rocco Sabelli e presieduta Rocco Sabelli phase-out, o la dismissione anti- gnie aeree che devono fare i conti altre compagnie con base in Iran
Grecia. da Roberto Colaninno, il 2011 do- e Angola (altre voci parlano di Iraq
«Obama non ha mai sollevato vrebbe rappresentare l’anno del e Argentina). Questi aeroplani sa-
il problema», corregge invece pareggio operativo ma col caro- ranno probabilmente sostituiti
piccato un funzionario di quella petrolio che incombe sui conti, da tre Airbus 319, con un saldo ne-
Francia che a Deauville sta facen- alcune delle previsioni strategi- gativo di 5 aerei. Il che significa 50
do gli onori di casa. Al di là della che maturate nel corso del 2010 ri- piloti e 100 assistenti di volo da ri-
lesa maestà parigina, la verità è schiano di scontrarsi con un du- collocare all’interno dell’azien-
più terra terra. La forza dell’Euro- rissima realtà. da.
pa è uno dei pochi motivi per sor- Il vettore romano secondo Ma proprio per questo il mal-
ridere in questo momento negli informazioni raccolte da Repub- contento cresce tra i piloti che nei
Usa: la debolezza del dollaro ha blica, per l’autunno prossimo sta- giorni scorsi hanno proclamato
spinto le esportazioni, balzate rebbe ipotizzando la riduzione o uno sciopero per la prima volta in
addirittura al 9,2 per cento in più, la chiusura di rotte importanti co- modo compatto con tutte le sigle
anche qui quasi il doppio delle me la Los Angeles e la Chicago. So- sindacali allineate. «Ci sono mol-
previsioni, 4,9. E così sono volati no collegamenti che pur mo- ti comandanti con contratto a
ancora più in altro i profitti delle strando buoni risultati in termini tempo determinato — spiega To-
grandi compagnie. E’ l’altra fac- di riempimento della classe eco- nino Muscolo, segretario nazio-
cia di questa ripresa zoppa: si ac- nomy, devono fare i conti con nu- nale piloti Ugl — e questo è inac-
corcia la gamba dei lavoratori, meri insufficienti per quel che ri- cettabile. Sono colleghi che nel gi-
con il numero dei sussidi per di- guarda la business. Un segmento, ro di poche settimane potrebbero
soccupazione che continua a quello dei posti più pregiati, che fa ritrovarsi di nuovo in cassa inte-
crescere, 10.000 unità in più, e si la differenza e rappresenta la grazione. Per non parlare della
allunga invece quella delle azien- principale fonte di introiti sul lun- mancata concessione dei part-ti-
de, con i profitti che crescono del go raggio. Nel contempo, però, me, o del mancato accordo sul-
5,9 per cento. Il giro di affari, da dal quartier generale di Fiumici- l’assuzione e stabilizzazione di
tarare poi sull’inflazione, è di no, si sta guardando con speran- diversi piloti e del monte ferie ar-
1.700 miliardi di dollari: è il livel- za alle nuove tratte pronte a parti- retrate che ormai è insopportabi-
lo più alto dal lontano 1947. re: in particolare alla Rio de Janei- le».
Gli economisti insistono: la ri- ro e alla Pechino, pronte ai blocchi © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
BORSE EUROPEE BORSE INTERNAZIONALI EURIBOR ORO E MONETE AUREE la Repubblica
Paese/Indice 26-05 Var.% Paese/Indice 26-05 Var.% SCADENZA TASSO 360 TASSO 365 26 MAGGIO MATTINO SERA
1 mese 1,2400 1,2572 Oro Milano (Euro/gr.) 34,89 34,86 VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
Amsterdam (Aex) ..................344,47 -0,13 DJ Stoxx Euro........................276,87 -0,51
Oro Londra (usd/oncia) 1.521,50 1.518,50
Bruxelles-Bel 20 .................2655,43 -0,57 Hong Kong HS...................22900,79 +0,67 VALUTE Argento Milano (Euro/kg.) - 881,10
Francoforte (Xet Dax)...........7114,09 -0,79 Johannesburg ..................27598,44 +0,86 CORONA DK...............................7,4567 -0,003 Platino Milano (Euro/gr.) - 42,42
FTSE Eurotrack 100 ............2331,73 -0,03 New York (S&P 500) ............1325,69 +0,40 CORONA N.................................7,7900 -0,435 Palladio Milano (Euro/gr.) - 18,00
Londra (FTSE 100)...............5880,99 +0,18 CORONA S.................................8,9010 -0,157 26 MAGGIO
New York (DJ Ind.).............12402,76 +0,07 DOLLARO AUS ...........................1,3383 -0,119
DENARO LETTERA
Madrid Ibex35 ..................10203,20 -0,14 Sterlina (v.c) 235,50 257,97
Oslo Top 25...........................394,93 -0,46 Nasdaq Comp. ....................2782,92 +0,78 DOLLARO CDN...........................1,3855 +0,632
Singapore ST ......................3123,70 +0,16 DOLLARO USA ...........................1,4168 +0,704 Sterlina (n.c) 235,50 257,97
Parigi (Cac 40) ....................3917,22 -0,30 FRANCO CH ...............................1,2343 +0,154 Sterlina (post.74) 235,50 257,97
Vienna (Atx) ........................2719,42 -0,05 Sydney (All Ords).................4735,13 +1,58 STERLINA UK.............................0,8685 +0,150 Krugerrand 980,75 1.100,05
Zurigo (SMI) ........................6469,16 +0,07 Tokio (Nikkei)......................9562,05 +1,48 YEN J ....................................115,9500 +0,416 Marengo Italiano 181,43 208,13
■ 29

Tassa di soggiorno, albergatori in rivolta


Pronti i ricorsi contro le prossime delibere comunali. Si parte il 6 giugno
LUCA PAGNI ai 30 milioni all’anno. A Roma, in-
vece, dove la tassa è già in vigore
MILANO — Annunciano una ini- dal primo gennaio, si paga da 2 a 3
ziativa a sorpresa per lunedì pros- euro a seconda delle strutture.
simo. Mentre non hanno proble- Tutti Per quale motivo gli albergato-
mi a rivelare da subito cosa faran- i numeri ri sono sul piede di guerra? Paven-
no non appena i comuni intro- tano un ulteriore calo di presenze
durranno la nuova tassa di sog- (nel 2010 il fatturato del settore è
giorno: «Siano pronti a presentare 1-5 euro calato del 7%), visto l’aumento di
tutti i ricorsi al Tar che saranno ne- costi per i turisti. E, soprattutto, te-
cessari, centinaia di cause contro L’IMPOSTA mono contestazioni perché mol-
i sindaci che non rispetteranno le I Comuni potranno
norme». introdurre una tassa
Dopo le polemiche al momen- da 1 a 5 euro per ogni Federalberghi:
to della sua approvazione, quasi notte trascorsa nelle “Ci avevano fatto
due mesi fa, gli albergatori italiani strutture ricettive
tornano alla carica ora che è arri- delle promesse ne
vato per le amministrazioni il mo- terremo conto
mento di riscuotere. Se ne prende 215 milioni ai ballottaggi”
la responsabilità Bernabò Bocca, Una veduta di Roma. Sullo sfondo, Piazza San Pietro
presidente da poco eletto ai verti- LE PRESENZE
ci di Federalberghi, l’associazione L’anno scorso negli operatori di settore) per definire il L’imposta di soggiorno è stata cellati tre anni fa con l’abolizione to operatori hanno già venduto
di categoria che raccoglie tutti gli alberghi italiani ci regolamento attuativo. E che in varata dal governo Berlusconi al- dell’Ici. pacchetti per l’anno in corso e non
operatori indipendenti (cioè non sono state oltre 215 qualche modo desse indicazioni l’interno del decreto sul federali- Senza un regolamento, ora intendono integrare il costo della
legati alle grandi catene). Bocca milioni di presenze uguale per tutti sull’utilizzo che i smo municipale: consente ai co- ogni Comune potrebbe decidere nuova tassa. Ma per Bocca non c’è
parla a nome di 27mila iscritti e la sindaci faranno dei soldi che an- muni l’introduzione di un tributo di applicare la tariffa massima. E solo questo: «Il regolamento che
butta in politica: «Il ministro ci dranno a incassare dai turisti. In- da 1 a 5 euro per ogni notte tra- in ogni caso tutte le località turisti- ci aveva promesso il ministro
aveva fatto delle promesse, ce ne 33mila vece, dal prossimo 6 giugno le am- scorsa in qualsiasi struttura ricet- che e, soprattutto, le grandi città Brambillla avrebbe dovuto dire
ricorderemo questo fine settima- ministrazioni locali potranno de- tiva all’interno dei confini dema- d’arte hanno già approvato il bi- con precisione che i soldi andava-
na ai ballottaggi». LE STRUTTURE cidere in totale autonomia e dal niali, dagli alberghi ai campeggi ai lancio 2011 sapendo che avranno no spesi per migliorare le struttu-
Alla fine della prossima setti- Gli alberghi in Italia primo luglio iniziare a esigere la bed&breakfast. Un provvedi- per sei mesi la possibilità di batter re destinate al turismo. Così, inve-
mana scadono i sessanta giorni sono 33mila, di cui tassa. Potrà così accadere che co- mento con cui il ministro Tre- cassa. Per città come Firenze e Ve- ce, finiranno nel calderone gene-
entro cui il governo si era impe- 27mila non fanno muni confinanti nella stessa zona monti ha trovato il modo - a costo nezia (che ha deciso, per esempio, rale del bilancio. Ma faranno i
gnato a convocare la conferenza parte di grandi catene turistica facciano pagare in modo zero per lo Stato - di “restituire” ai che negli alberghi si pagherà un conti con i nostri ricorsi».
Stato-regioni (allargata anche agli diverso e con diverse modalità. comuni parte degli introiti can- euro per ogni “stella”) si va dai 20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso
I sindacati: Moretti la pone come condizione. Lui replica: non è vero

Ferrovie “modello Fiat”


ipotesi di stop al contratto
ROMA — Scontro in arrivo tra Fs e sindacati. Ieri un atte-
so incontro tra le parti sul piano industriale delle Ferro-
vie si è chiuso con un nulla di fatto e con una coda di po-
lemiche. Oltre all’assenza di Anav e Asstra (le associazio-
ni che rappresentano le aziende di trasporto), le Fs - se-
condo i sindacati di categoria - avrebbero chiuso il dialo-
go nel giro di 5 minuti. Un comportamento «irriguardo-
so» che può portare allo scontro aperto e a nuovi scioperi.
Mauro Moretti, dicono fonti molto vicine al top manager,
sarebbe a sua volta «molto irritato». Al punto che all’in-
terno degli uffici di Piazzale della Croce
Rossa ci si aspetta una spallata a sorpre-
sa in stile Marchionne, con un possibile
stop al contratto nazionale.
Le Ferrovie dello Stato hanno smenti-
to «categoricamente che, nell’ambito
dell’incontro con i sindacati, l’ad Mauro
Moretti abbia posto la pregiudiziale del-
l’abbandono del contratto unico della
mobilità». Moretti al contrario avrebbe Nome Scadenza Codice ISIN
ribadito «la necessità di rispettare il ter- UBS Classica Brasile 8,50% 20.04.2013 DE000UB8GAN5
mine del 31 maggio che le parti avevano
già concordato per raggiungere l’accor-
do su questo contratto e sul contratto
aziendale, dopo un negoziato che dura
Mauro Moretti da oltre 40 mesi. La dichiarazione che
l’incontro poteva considerarsi concluso
– insistono le Ferrovie - è venuta da parte sindacale». Ora
la partita si fa ancora più delicata visto che il numero uno
di Fs, il 22 giugno, esporrà il nuovo piano industriale alla
comunità finanziaria, in modo da ottenere l’accesso al
rating e a successivi finanziamenti per il rilancio.
I sindacati, però, non ci stanno e confermano la loro
versione dei fatti: «Le Fs hanno tenuto un comporta-
mento molto grave — dice a muso duro il segretario na-
zionale dell’Ugl Trasporti, Fabio Milloch — con Mauro
Moretti che ha posto sul tavolo una pregiudiziale irrice-
vibile»: ovvero «l’abbandono del contratto unico della
mobilità minacciando nel contempo lo stop al confron-
to sul piano industriale di Fs». L’incontro, confermano i
sindacalisti presenti, sarebbe durato 5 minuti. E Moretti,
«di fronte alla ferma contrarietà del sindacato, ha deciso
di lasciare il tavolo».
(lu.ci.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011

IMPRESE &MERCATI
■ 30

Centrale Porto Tolle, indagati i vertici Enel


Ipotesi di abuso d’ufficio per 10 pubblici ufficiali, Conti e Arrighi. Ma il progetto va avanti
WALTER GALBIATI a presentare un progetto», ha det- mente dimostrare». Pesante inve-
to l’ad di Enel a margine dell’as- ce la critica del presidente di Con-
MILANO — Una centrale a carbo- semblea di Confindustria, rite- findustria, Emma Marcegaglia ri-
ne “pulita”. Ruota intorno alla nendo che «ci siano le possibilità volta al Consiglio di Stato, il cui in-
complicata vicenda della ricon- di realizzare un nuovo progetto tervento è stato definito «un vero
versione dell’impianto Enel di nel pieno rispetto delle regole». scandalo». «Dopo che centinaia
Porto Tolle, la nuova inchiesta av- Sulla vicenda penale, è intervenu- di aziende si erano qualificate per
viata dalla procura di Rovigo. Ieri ta la società: «È difficile commen- lavori da 2,5 miliardi — dice la lea-
si è appreso che nel registro degli tare allo stato degli atti le ipotesi der degli industriali — si dice no a
indagati sono finiti l’amministra- d’accusa avanzate dalla Procura una centrale che serve all’intero
tore delegato del colosso elettrico, di Rovigo. Enel ritiene di aver nord-est del Paese e si sbatte la
Fulvio Conti e di Enel Produzione, sempre agito con correttezza e nel porta in faccia a migliaia di posti di
Leonardo Arrighi. L’inchiesta rispetto delle leggi e delle norme lavoro».
condotta dal procuratore Dario ed è convinta di poterlo ampia- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Curtarello e dalla pm Manuela Fa-
solato riguarda le procedure e i
documenti che hanno permesso
Le tappe
alle commissioni Via (Valutazio-
ne di impatto ambientale) di aval-
lare il progetto di riconversione a
carbone della vecchia centrale, fi-
nora funzionante con olio com- IL DECRETO IL RICORSO L’APPELLO
bustibile. Sull’impianto, proprio Il 29 luglio 2009 Presentato dalle Il Consiglio di
per i danni alla salute dei cittadini l’ok dal ministero associazioni Stato, il 10
procurati dalla precedente atti- dell’Ambiente, ambientaliste, a Maggio, ha
vità, è già stato aperto un fascico- per convertire giugno 2010 annullato il
lo dagli stessi pm, che vede coin- la centrale era stato respinto decreto del
volti sempre i vertici Enel. Per il a carbone dal Tar ministero La centrale Enel di Porto Tolle, al centro di un’inchiesta della Procura di Rovigo
nuovo filone, invece, le ipotesi di
accusa sono di abuso d’ufficio a
carico di dieci pubblici ufficiali, in Testa a testa per assicurarsi le reti in fibra di Rio de Janeiro e San Paolo, Gvt pronta a una super offerta
concorso con gli amministratori L’operazione
delegati di Enel.
L’intervento della magistratu-
ra è di estrema importanza perché
Vivendi in corsa per Aes Atimus
AL VERTICE
A lato Fulvio
Conti, ammi-
nistratore
GIULIANO BALESTRERI
MILANO — Quando Aes ha mes-
so sul mercato la controllata bra-
pronta al rilancio per battere Tim cessarie rinviando tutto al 2013. I
3mila chilometri di Atimus sono
quindi una scorciatoia di lusso
che per Parigi vale fino a 2,5 mi-
delegato siliana Atimus, e i suoi 5.500 chi- liardi di reais (un miliardo di eu-
dell’Enel, tra lometri di fibra ottica tra San Pao- tratti con Atimus mettendo in scorso sono arrivate le offerte ro). Un’operazione che la capo-
i 12 indagati lo e Rio de Janeiro, si sono fatti crisi la società. Insomma, per gli
I marchi vincolanti – sono quindi Tim e gruppo potrebbe finanziare con
avanti in tanti, ma oggi la vera sfi- americani di Aes l’investimento Gvt pronte a investire, e parec- la generazione di cassa (oltre 8
Marcegaglia trova da è tra Gvt e Tim Participaçoes. in Brasile non ha reso quanto chio, ma con logiche differenti. miliardi di euro lo scorso anno)
Cioè tra Vivendi e Telecom Italia. sperato, da qui la decisione di di- Per i francesi si tratta quasi di un risolvendo tutti i problemi “time
scandaloso lo stop Anche perché nel frattempo smettere e in fretta (entro giu- obbligo: la compagnia ha com- to market” di Gvt (che tuttavia ha
del Consiglio di avrebbero fatto un passo indie- gno) la controllata per tornare a pletamente mancato il piano in- chiuso il 2010 con ricavi per un
Stato su un’opera tro Embratel e Oi che prima han- concentrarsi sull’energia, vero GLI ITALIANI dustriale. Contava di portare la miliardo di euro e 277 milioni di
da 2,5 miliardi no investito su una rete di pro- core business del gruppo. Telecom Italia, ex sua rete a San Paolo entro il 2010, ebitda).
prietà, poi hanno disdetto i con- Ad animare l’asta – venerdì monopolista che nel 2010 ma non ha avuto le licenze ne- Diverso lo scenario in casa Te-
ha fatturato 27,57 miliardi
si inserisce in un braccio di ferro con 3,12 di utile netto
tra le associazioni ambientaliste,
l’Enel e chi ha dato i pareri favore-
voli alla riconversione. Il 10 mag-
gio scorso, infatti, il Consiglio di
Stato (sesta sezione, presidente
De Nictolis) ha bloccato la trasfor-
mazione a carbone della centrale, I FRANCESI
annullando il decreto del 29 luglio Il colosso transalpino
2009 del ministero dell’Ambien- l’anno scorso ha fatturato
te, che dava parere positivo alla 28,88 miliardi di euro,
Via (Valutazione d’impatto am- con 2,7 di utile rettificato
bientale) del progetto di riconver-
sione. Il ricorso, presentato da as- lecom Italia. La crescita in Brasi-
sociazioni ambientaliste, tra cui il le è centrale nella strategia del
Wwf, Greenpeace e Italia Nostra, AFFARI IN PIAZZE VITTORIA PULEDDA gruppo però non alle cifre dei
operatori turistici e cittadini orga- francesi. I vertici di Piazza Affari
nizzati in gruppi, era stato presen- VETRINE THAILANDESI sono pronti a mettere sul piatto
tato prima al Tar, che però a giu- on c’è «alcun serio fondamento» alla richie- 1,4-1,7 miliardi di reais (fino a 750
gno dell’anno scorso lo aveva re-
spinto, quindi al Consiglio di Sta-
to, che invece il 10 maggio lo ha ac-
colto.
N sta di sequestro del 96% della holding che
controlla Rinascente, avanzata dal socio
storico, ma al 4%, Maurizio Borletti. Almeno sul
milioni di euro) anche perché so-
no consapevoli che l’unico asset
pregiato di Atimus sia la fibra. Il
servizio di banda larga, infatti, è
Gli stessi pm Curtarello e Faso- fronte giudiziario, il nipote del fondatore della Ri- stato un vero fallimento. I grandi
lato, proprio per l’inchiesta sul nascente ha dunque perso e oggi l’assemblea della clienti delle compagnie telefoni-
progetto di riconversione a car- che hanno iniziato a investire
bone, sono al centro di un’indagi-
società sancirà la vendita di Rinascente ai thailan- sulla rete in proprio e il servizio
ne disciplinare avviata nei loro desi della Central Retail. Non che l’imprenditore per le aziende non è mai decolla-
confronti dal ministro della Giu- voglia gettare la spugna e infatti ha già annunciato to davvero. Una debolezza non
stizia Angelino Alfano, che a di- che l’ultima parola spetterà all’arbitrato, che stabi- secondaria che Tim sta valutan-
cembre aveva inviato gli ispettori lirà «chi ha ragione e chi ha torto». Se fosse lui a vin- do con attenzione. D’altra parte il
ministeriali negli uffici della Pro- cere, l’imprenditore potrebbe ricevere un risarci- rapporto con Atimus è ormai de-
cura rodigina. I due magistrati so- cennale e il rischio che possa pas-
no stati tuttavia riconfermati nel- mento. Per ora, però, chi ha vinto è la società thai- sare a un concorrente diretto è
l’incarico dal Procuratore genera- landese. Che ha messo sul piatto - e ben in vista - più di una preoccupazione. Sen-
le. 250 milioni per le esclusive vetrine di Piazza Duo- za dimenticare che portare sotto
Sulla questione ieri è interve- mo. diretto controllo un servizio
nuto lo stesso Conti. «Continuia- © RIPRODUZIONE RISERVATA
esternalizzato permetterebbe
mo a lavorare. Stiamo analizzan- un maggior controllo dei costi.
do la situazione per poter tornare © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IMPRESE&MERCATI @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.fincantieri.it
www.sviluppoeconomico.gov.it ■ 31

NEW YORK — Topolino ci ha provato. sbarco in Normandia», aveva tuonato Seals”, dopo essersi fatti già riconoscere,
Ma alla fine anche lui ha dovuto battere sul canale televisivo Comedy Central. anni fa, la madre di tutti i brand: “Seals”.
in ritirata di fronte ai mitici Seals. Ma co- Che fare? Quelli della Navy, per non Così ai papà di Topolino non è rimasto
me aveva potuto pensare di poter sfilare sbagliare, erano intanto corsi all’Ufficio che fare un’imbarazzante marcia indie-
alla Marina quel marchio glorioso, brevetti anche loro, chiedendo di pro- tro: «Per rispetto alla Marina». Ma non ci
Seals? Proprio così: “Seal Team 6” è il no- teggere i marchi “SealTeam” e “Navy potevano pensare prima?
Global me del brand che la Walt Disney aveva
chiesto all’Ufficio brevetti di protegge-
Siamo stati fraintesi, dicono ora da
Burbank. L’iniziativa sarebbe nata dopo
market re. FLASH la decisione di produrre un film sui miti-
Un bel brand da appiccicare a video- Nel 2010 le erogazioni sono stabili a ci guerrieri. E i maghi del marketing non
Se Walt Disney giochi e merchandising vario: per fare
dollari su dollari con il nome dei ragazzi 1,36 miliardi, con patrimoni di 50,16
miliardi (+1,4%). Scelte prudenti di
hanno fatto altro che seguire la proce-
dura che sempre si ripete, in questi casi,
che hanno rischiato la vita per liberarci nel Paese che mette sotto brevetto tutto
mette il cappello da Osama Bin Laden. La decisione s’era
subito attirata gli strali di mezzo mondo.
accantonamento contribuiranno, come
in passato, a dare continuità all’attività
quello che ha. Tranne, fa notare ora il so-
lito comico, la decenza.
sui guerrieri Seals Con in testa il comico Jon Stewart: «Sa-
rebbe come mettere il brevetto allo Giuseppe Guzzetti, presidente Acri
(angelo aquaro)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PROTESTA
L’annuncio,
lunedì, che
Fincantieri
avrebbe fatto
2.551 tagli e
chiuso gli
impianti di
Genova e di
Napoli ha
fatto infuriare
i lavoratori

Fincantieri, lo stop del governo


“Non si chiude, prima nuovo piano”
Romani: serve una riconversione condivisa
MASSIMO MINELLA fatti, applicando alla lettera il portante per il nostro paese per- internazionale e concorrenza dell’85 per cento degli ordini. Ci- ri. E recuperare il gap è oggetti-
piano è quella di mettere a ri- ché rappresenta un’eccellenza asiatica hanno messo a dura na e Corea, infatti, oggi hanno il vamente complicato.
GENOVA — Nessuna chiusura schio la cantieristica che invece, storica del made in Italy». Certo, prova la costruzione che, nel gi- 72 per cento del mercato mon- Fondamentale, però, diventa
di cantieri finché non vengono continua il ministro, «deve re- il contesto in cui Fincantieri si ro di due anni, si è trovata a fare i diale delle costruzioni, in virtù a questo punto ritrovare l’intesa
individuate «ipotesi di riconver- stare una filiera produttiva im- muove non è dei migliori. Crisi conti con una contrazione sostanzialmente di costi inferio- fra azienda e sindacati che il 6
sione e di ristrutturazione con- giugno, proprio al ministero del-
divise». Il ministro dello Svilup- lo Sviluppo Economico, torne-
po Economico Paolo Romani ranno a incontrarsi. Il leader di
sceglie l’assemblea di Confindu- Fincantieri Giuseppe Bono, in-
stria per rispedire al mittente, tanto, in una lettera scritta ai di-
leggi Fincantieri, il piano indu- pendenti torna a parlare del pia-
striale che cancella Sestri Po- no che «non mira al ridimensio-
nente e Castellammare, riduce namento dell’azienda, sebbene
ai minimi termini Riva Trigoso e evidenzi molti esuberi. Mira
taglia 2511 dipendenti. Il mini- piuttosto alla salvezza dell’a-
stro sottolinea un’incongruenza zienda, e con essa a preservare
di fondo nel piano presentato lu- quegli uomini e donne, in qual-
siasi sito essi si trovino, che han-
no sviluppato autentiche pro-
fessionalità, il sapere vero dell’a-
zienda, e hanno mantenuto un
forte spirito di attaccamento a
Fincantieri, che ne sarà il ce-
mento futuro». Non sfugge certo
a Bono il fatto che «è in gioco la
sopravvivenza di Fincantieri. La
situazione del mercato — conti-
Il ministro Paolo Romani
In due anni gli Il prossimo 6
ordini sono scesi giugno incontro tra
dell’85%. Cina e governo, azienda e
Corea controllano il sindacati per
72% del mercato trovare un’intesa

nedì ai sindacati dall’ammini- nua — è tale che solo un piano


stratore delegato Giuseppe Bo- duro ma coraggioso può assicu-
no: l’intenzione di chiudere un rare un futuro alla nostra impre-
cantiere come Sestri Ponente sa e confermarle la leadership
per cui è in via di definizione l’ac- che da anni le viene riconosciu-
cordo di programma per il suo ri- ta». Fino a concludere che «ci
baltamento a mare, funzionale aspettano tempi difficili e deci-
proprio a migliorare gli standard sioni anche dolorose».
qualitativi e produttivi del can- Nel frattempo, rischia di tor-
tiere, così da renderlo in grado di nare in alto mare una vicenda
costruire anche le navi da crocie- che sembrava ormai conclusa, la
ra di ultima generazione. «La cri- privatizzazione della Tirrenia. Il
si investe con maggiore proble- ministero dello Sviluppo Econo-
maticità Sestri e Castellammare mico ha infatti deciso di accetta-
— spiega il ministro —. A Sestri re l’unica offerta arrivata fino in
però c’è già in atto un accordo di fondo, quella della “Cin-Com-
programma che vale 300 milioni pagnia italiana di navigazione”,
e quindi se si investono 300 mi- la cordata dei big dell’armamen-
lioni a Sestri è ovvio che i cantie- to (Gianluigi Aponte, Manuel
ri non si possono chiudere». Grimaldi e Vincenzo Onorato).
Per Romani la ricetta del rilan- Ma la decisione della Regione
cio di Fincantieri, prima ancora Sardegna di lanciare da metà
che dai tagli, passa dalla «com- giugno collegamenti “low cost”
petitività dell’azienda per recu- per la sola stagione estiva ha su-
perare le quote di mercato per- scitato la dura reazione degli ar-
dute, salvaguardando manodo- matori privati che potrebbero ri-
pera qualificata. Ma per fare mettere tutto quanto in discus-
questo serve lo sforzo e l’impe- sione.
gno di tutti». La prospettiva, in- © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/

Freemont Urban 2.0 Multijet 16V 140 CV prezzo promo € 24.900 (IPT escl.). Offerta valida con il
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/

È NATO FREEMONT.
TUTTELE AUTO CHE VUOI.
NUOVO FIAT FREEMONT A 24.900 EURO
CON LA TRASPARENZA DEL PREZZO VERO FIAT
Equipaggiamento di serie:
Motori Fiat Multijet 2 con tecnologia IRS (Injection Rate Shaping)
R a d i o C D To u c h S c r e e n c o n M P 3 , U S B e B l u e t o o t h
Sensori parcheggio e pressione pneumatici
32 configurazioni di sedili, 5 o 7 posti veri
6 airbag + ESP + Hill Holder + ERM
Climatizzatore automatico trizona
Interni in pelle e Privacy Glass
Sistema Keyless entry
Cerchi in lega da 17”

VIENI A SCOPRIRLO SABATO 28 E DOMENICA 29


www.freemont.fiat.it
contributo dei Concessionari fino al 30 giugno 2011. Consumi ciclo combinato 6,4 (l/100km). Emissioni CO2 169 (g/km).
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/

ISTITUTO SUPERIORE CONSIP S.p.A. A socio unico


DI SANITÀ Via Isonzo, 19/E
V.le Regina Elena n. 299 - 00161 - Roma
00198 Roma
AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 3
Avviso esito di gara
ESTRATTO AVVISO DI GARA SOGEI - Società Generale d’Informatica S.p.A.
Si rende noto che l'Istituto Superiore di Sanità inten- DELL’UMBRIA
de indire - ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. - SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA Si comunica che Consip S.p.A. ha definitivamente
Società del Ministero dell’economia e delle finanze
una Procedura aperta per la fornitura di gas compressi Sede Legale: Piazza E. Giacomini n. 40 - 06034 Foligno (PG) aggiudicato Gara per l’affidamento dei servizi per la Via M. Carucci, 99 - 00143 ROMA
e azoto liquido con relativi servizi accessori per i Di- ESTRATTO AVVISO GARA PROCEDURA APERTA manutenzione e la gestione del sistema informativo Telefono +3906/50252828 - Fax +3906/50298429
partimenti, Centri Nazionali e Servizi dell'Istituto Su- CIG: 1960978A3A - 1961497686 per l’amministrazione del personale del ministero
L’A.S.L. n. 3 dell’Umbria dà notizia della indizione di ga- dell’economia e delle finanze ID 626, pubblicata sulla
periore di Sanità - CIG 2378510889.
Importo complessivo a base di gara: Euro ra a procedura aperta, da esperire ai sensi del D.Lgs. Gazzetta Ufficiale della UE serie S 180 del 16.09.2010 AVVISO APPALTI AGGIUDICATI
700.100,00 + I.V.A. n. 163/2006 s.m.i., per l’affidamento della fornitura e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.
Il costo della sicurezza per i rischi da interferenza è triennale di reagenti con sistemi diagnostici in servi- 108 del 17.09.2010. Il criterio di scelta utilizzato ai fini Con riferimento alla procedura aperta, indetta con bando di gara pubblicato
pari ad Euro 100,00 + I.V.A. ce per esami di IMMUNOEMATOLOGIA per il SIT dell’aggiudicazione è stato quello del prezzo più sulla G.U.U.E. n. 154-238360 serie ‘S’ dell’11 agosto 2010 e sulla G.U.R.I. V
Il termine per la ricezione da parte dell'Istituto Supe- Aziendale - sedi di Foligno e Spoleto, articolata in n. basso. Sono state presentate n. 4 (quattro) offerte.
riore di Sanità delle offerte scadrà - a pena di esclu- 2 lotti. Importo complessivo presunto Euro La gara è stata definitivamente aggiudicata a D.L.I Serie Speciale n. 93 del 13 agosto 2010, si informa che l’appalto relativo alla
sione - alle ore 15.00 del giorno 07/07/2011. 450.000,00 + IVA. L’aggiudicazione è prevista per sin- S.r.l., in data 6 dicembre 2010, che ha presentato procedura aperta per il servizio di Contact Center per gli utenti del Sistema
golo lotto con il criterio dell’offerta economicamente più offerta per un prezzo (al netto dell’IVA) pari ad Euro
191.000,00 = (centonovantunomila/00).
I termini e le modalità per la partecipazione alla gara Informativo della Fiscalità - Gara E1024 Lotto 2 - è stato aggiudicato. Vincitore
vantaggiosa (art. 83, D.Lgs. 163/2006). Le offerte
sono contenuti nel bando di gara che è stato inviato
per la necessaria pubblicazione alla Gazzetta Ufficiale
dovranno pervenire entro il termine perentorio delle ore Dott. Domenico Casalino della procedura di gara - a un corrispettivo globale di Euro 4.846.425,00
dell'Unione Europea in data 24/05/2011, è stato pub-
12,00 del giorno 13.07.2011 al seguente indirizzo: (L’Amministratore Delegato)
A.S.L. n. 3 dell’Umbria - Servizio Acquisti e Logistica (quattromilioniottocentoquarantaseimilaquattrocentoventicinque/00), al netto
blicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Ita- - Piazza Giacomini, 40 - 06034 Foligno (PG). La pro-
liana in data 27/05/2011, e sui siti informatici di cui al- cedura sarà esperita il giorno 28.07.2011 alle ore 10,00
dell’IVA è risultato il RTI HP-CDS S.r.l. / TC Outsourcing S.r.l.
l'art. 66, comma 7, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. presso la sede legale dell’A.S.L. n. 3 - Piazza Giaco- Roma, lì 27/05/2011 SOGEI - Società Generale d’Informatica S.p.A.
Si dichiara, inoltre, che copia del bando di gara è af- mini, 40 - 06034 Foligno (PG). L’avviso integrale di ga-
fissa all'Albo dell'Istituto Superiore di Sanità, ed è ac- Marco Bonamico
ra è stato pubblicato sulla G.U. dell’Unione Europea
cessibile in Internet all'indirizzo: http://www.iss.it alla L’AMMINISTRATORE DELEGATO
2011/S 92-150829 del 13.05.2011 e sul portale
voce “Lavorare all'ISS”, sezione “Bandi di gara”. aziendale www.asl3.umbria.it pagina “Area Appalti”
Ulteriori informazioni potranno essere richieste al- sottopagina “Bandi di Gara”. Il disciplinare di gara ed
l'Ufficio III R.E. contratti, servizi e spese in economia, il Capitolato Speciale possono essere scaricati dal por-
contratti all'estero, dell'Istituto Superiore di Sanità tale aziendale sopra indicato. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVINCIA DI VENEZIA
(tel. n. 06/49903662, fax 06/49387132). Foligno li, 25 Maggio 2011 Provveditorato Interregionale alle OO.PP. per il Lazio Via Forte Marghera N.° 191 30173
IL DIRETTORE DELL'UFFICIO III R.E. (Dott. A. Valente) IL DIRETTORE GENERALE Dott.ssa Maria Gigliola Rosignoli l’Abruzzo e la Sardegna - Sede Coordinata di Cagliari Mestre (VE)
V.le Colombo, 40 - 09125 CAGLIARI Tel. 041/2501102 – 2501060
ESTRATTO AVVISO DI PROCEDURA APERTA N° 08/2011 Fax 041/2501043
C.U.P. D28C10000040001 - (C.I.G. 0651793498)
Contatti: Tel 070/34232212-203-251 - fax 070/34232261 - roberto.solinas@mit.gov.it P.E.C. AGGIUDICAZIONE LAVORI
oopp.lazio@pec.mit.gov.it. Appalto per la fornitura Gas Propano Liquido da riscaldamento acqua sanitaria e cucine PER ESTRATTO
con comodato d’uso gratuito dei serbatoi da interro tipo “ tubero” Nuovo Penitenziario di CAGLIARI – Uta. Importo
a base d'asta: IMPORTO ANNUALE PRESUNTO A BASE D’ASTA PRIMO ANNO Euro 42.000,00 = oltre IVA al
La Provincia di Venezia comunica, ai
20% – IMPORTO ANNUALE PRESUNTO A BASE D’ASTA SECONDO ANNO Euro 338.000,00 = oltre IVA al 20% sensi dell’ articolo 122 del D. Lgs.
– BIENNALE Euro 380.000,00 = oltre IVA al 20%. 163 / 2006 e s.m., il seguente esito
TERAMO: C.so San Giorgio, 36 Registro Imprese di Teramo n. 00075100677 Durata della fornitura: mesi 24 (ventiquattro) naturali consecutivi decorrenti dalla data del primo ordinativo della for- di gara:
nitura. Pagamento secondo quanto disposto art. 8 Capitolato Oneri. Termine ultimo per il ricevimento delle offerte: Oggetto: “Lavori di costruzione della
Capitale sociale   50.000.000,00 interamente versato Codice fiscale e partita IVA: 00075100677 h. 12 del giorno 04.07.2011; Apertura delle offerte: 05.07.2011 alle h. 10,00 in prima seduta presso la sala riunio-
ni “Ignazio Mameli” della sede di Cagliari questo Provveditorato. Requisiti di capacità economico-finanziaria di cui nuova sede del Commissariato di
Capogruppo del Gruppo Bancario Tercas all’art. 41 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.: dichiarazione, sottoscritta in conformità alle disposizioni del d.P.R. 28 di- Polizia ubicato in Via XIII Martiri a Je-
iscritto all’Albo dei gruppi creditizi n 6060.8 - www.tercas.it cembre 2000 n. 445, concernente il fatturato globale d'impresa pari ad almeno Euro 1.400.000,00 e l'importo rela- solo Lido”.
tivo a forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi, pari ad almeno Euro 700.000,00. - Sistema di aggiudicazione: proce-
Requisiti di capacità tecnica di cui all'art. 42 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii. presentazione dell'elenco delle princi- dura aperta.
AVVISO DI DEPOSITO DEI BILANCI pali forniture prestate negli ultimi tre anni con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o pri-
vati, delle forniture stesse. Il bando integrale è stato inviato per la pubblicazione sulla G.U.C.E. in data 05.05.2011
e pubblicato sulla G.U.R.I. – 5° Serie speciale n. 58 del 18/05/2011, ed è, inoltre, disponibile insieme a tutta la do-
Importo di aggiudicazione:
€ 2.605.217,66 oltre I.V.A., compresi
AL REGISTRO DELLE IMPRESE cumentazione e scaricabile in formato PDF su: www.mit.gov.it : Provveditorati Interregionali OO.PP. – Lazio Abruz-
zo Sardegna – bandi – Sede di Cagliari. Copia dei documenti di gara e degli altri elaborati potranno essere richie-
sti presso la copisteria Effecopy di Siddi Fabio, via del Canneto, 47/49 - Cagliari 09134 tel. 070/500630.
gli oneri per la sicurezza.
Aggiudicatario: Biacos S.r.l. di Marti-
Cagliari, lì 05/05/2011 prot. n° 4517
gnacco (UD).
Banca Tercas comunica l’avvenuto deposito presso il Registro delle Imprese della Provincia IL DIRIGENTE Dr. Ing. Carlo GUGLIELMI IL DIRIGENTE (ING. ANDREA MENIN)
di Teramo del Bilancio Individuale 2010, del Bilancio Consolidato 2010 del Gruppo
bancario Tercas, entrambi corredati della nota integrativa, delle relazioni del Consiglio di AZIENDA U.S.L. DI FORLI’
Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione, nonché dello statuto ANAS S.p.A. ESTRATTO BANDO DI GARA
L’Azienda USL di Forlì ha indetto gara a
societario modificato in data 30 aprile 2011. procedura aperta, ai sensi D.Lgs.
I citati documenti sono disponibili per la consultazione presso la sede Sociale in Teramo, Compartimento della viabilità 163/2006, per l’appalto delle opere di ade-
guamento normativo e risanamento con-
corso San Giorgio 36, ovvero sul sito internet www.tercas.it per la Puglia servativo del Padiglione Valsalva
dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni di
Forlì. Importo complessivo d’appalto IVA
Teramo, 20 maggio 2011 esclusa: € 2.785.004,90 di cui €
AVVISO DI APPALTO AGGIUDICATO 188.108,00 per oneri per la sicurezza.
Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Si rende noto che è stato aggiudicato il seguente appalto: Categoria prevalente: OG1 class. IV.
Aggiudicazione: offerta economicamente
Avv. Lino Nisii Gara 17/2010 SS.SS. di competenza del C.M. BA 1 (SS.SS. 16-93-96-379) - LAVORI
di distese generali periodiche 2010 - I° Stralcio. Importo a base d’appalto € 677.250,00 più vantaggiosa ex art. 83 D.Lgs.
comprensivo di € 32.250,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso; 163/2006. Scadenza presentazione offer-
Aggiudicatario: COSTRADE S.r.l., con sede in 76123 Andria (BT) alla Via Stazio n. 238;
te: ore 11 del 06/07/2011.
Il bando e il disciplinare di gara sono
Importo di aggiudicazione: € 490.948,20 (comprensivo di oneri per la sicurezza) - Ribasso
disponibili presso l’U.O. Attività Tecniche -

TRIBUNALE DI ROMA SEZ. FALLIMENTARE


del 28.884%. Data di Aggiudicazione: 02 maggio 2011. Operatori economici offerenti: Via Forlanini n. 34 - 47121 Forlì - Tel.
19. Per ulteriori informazioni rivolgersi al Compartimento della Viabilità per la Puglia - 0543/731503 - Fax 0543/738667 - e-mail:
BARI - U.O. Gare e Contratti - Viale Einaudi 15 - tel. 080-5091111 servizio.tecnico@ausl.fo.it, nonché sul
IL DIRIGENTE AMMINISTRATIVO sito Internet: www.ausl.fo.it. Il bando di
PER QUESTA PUBBLICITÀ: 06/51462.5826 · TUTTI GLI ANNUNCI LI TROVATE SU: www.entietribunali.it Dott. Saverio CALABRESE gara integrale è stato pubblicato sulla
G.U.R.I. n. 62 del 27/05/2011.
VIA L. EINAUDI, 15 - 70125 BARI Il responsabile unico del procedimento
LE VENDITE GIUDIZIARIE legando fotocopia doc. identità ovvero visura camerale per le società), il pro- Tel. 080/5091111 - Fax 080/5091437 • sito internet www.stradeanas.it (Arch. Vittorio Laghi)
Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie. Non occorre l’assistenza prio cod. fisc., se intende avvalersi dell’agevolazione fiscale per la 1° casa
di un legale o altro professionista. Ogni immobile è stimato da un perito del e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o co-
Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Re- munione dei beni. Prima di fare l’offerta leggere la perizia e l’ordinanza del
gistro), con le agevolazioni di Legge (1ª casa, imprenditore agricolo, ecc.). Giudice. A CHI INTESTARE L’ASSEGNO: a nome di “Procedura” aggiun-
La vendita non è gravata da oneri notarili o di mediazione. La proprietà è gendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo l’indicazione Rif. (per es.
trasferita dal Giudice con decreto dopo saldo prezzo. Le spese di trascri-
zione, previste nell’ordinanza sono a carico dell’aggiudicatario. Di tutte le
“Procedura RGE 100/99 Rossi”) DOVE PRESENTARE LA DOMANDA: in
Tribunale presso la Cancelleria Fallimentare. COME VISITARE L’IMMO-
Provincia di Pisa
ipoteche e pignoramenti, se esistenti, è ordinata la cancellazione. Per gli BILE: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce all’an- Servizio Ambiente
immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura il Giu- nuncio almenoW 7 giorni prima della data dell’asta.
dice emetterà ordine di liberazione immediatamente esecutivo. MUTUI Avviso di conclusione del procedimento autorizzativo per la realizzazione del metanodotto
COME PARTECIPARE Gli acquirenti possono pagare il saldo prezzo ricorrendo a finanziamenti a
Domanda in carta legale con indicazione del bene, del prezzo offerto e dei condizioni agevolate, per importi fino all’80%, garantiti con ipoteche sui be- “Palaia-Collesalvetti” DN1200 mm (48”) 75 bar da realizzarsi nei Comuni di Palaia, Pontedera, Capannoli,
termini di pagamento, da presentare secondo le modalità dell’ordinanza di ni oggetto delle vendite. Spese di istruttoria fisse di Euro 51,64. Nessuna Ponsacco, Lari, Crespina, Fauglia nella Provincia di Pisa, presentato dalla Società Snam Rete Gas S.p.A.
vendita. Nella domanda l’offerente deve indicare le proprie generalità (al- spesa di perizia.
Ai sensi dell’articolo 52 ter del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 e ss.mm. il Dirigente Dott.ssa Laura Pioli RENDE NOTO
FALL. n. 60963/97 Giudice Dott. Ruggiero vende che il Servizio Ambiente della Provincia di Pisa, a seguito di richiesta di autorizzazione unica presentata da Snam
con procedura competitiva in unico lotto il credito “Mo- Rete Gas S.p.A. con sede legale in San Donato Milanese (MI) Piazza Santa Barbara, 7 ed uffici in Alessandria, Spalto
retta” acquisito dalla procedura fallimentare nello Gamondio 27/29, istanza acquisita al Prot. n. 114989 del 23 aprile 2010, ha avviato con nota prot. n.136971 del
stato di fatto e di diritto in cui si trova al momento del- 17 maggio 2010 il procedimento autorizzativo con accertamento della conformità urbanistica, apposizione del
la cessione eventuale. Prezzo di stima Euro FALL. n. 786/2003 G.D. Dott. Aldo Ruggiero, Curatore vincolo preordinato all’esproprio, dichiarazione di pubblica utilità per la realizzazione del metanodotto nonché
24.000,00 con ogni spesa e accessori a carico ac- Avv. Prof. Stefano D’Ercole, vende, senza incanto, a) urgenza e indifferibilità dell’opera. L’avviso di avvio è stato pubblicato con indicazione dei Comuni, dei fogli e
quirente. Termine di scadenza per le offerte 30 Luglio Azienda “Panificio Rigon”, composta da marchio, at- delle particelle catastali interessate dall’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio nonché l’elenco delle
2011 a pena di inammissibilità. Offerte espressa- trezzatura e beni immobili (negozio deposito sito Vicen- strade vicinali, sul sito internet ufficiale della Provincia di Pisa all’indirizzo (www.provincia.pisa.it - aree tematiche
mente irrevocabili, minimo 60 giorni, cauzionate per za, Contrà Porta Padova n. 71 di mq 85; Laboratorio si- ambiente - sezione energia - autorizzazioni in corso), sul BURT n. 21 del 26 maggio 2010; l’avviso è stato affisso
il 20% rispetto al prezzo offerto, con assunzione to in Vicenza, Via Zamenhof n. 425 di mq 419; Negozio all’Albo Pretorio dei Comuni di Ponsacco (dal 24 maggio 2010 al 23 giugno 2010), Lari (dal 24 maggio 2010 al
espressa di obbligo irrevocabile di partecipare all’in- magazzino sito in Vicenza, Viale Fusinieri nn. 35-37 di 23 giugno 2010), Fauglia (dal 26 maggio 2010 al 25 giugno 2010); Crespina (dal 24 maggio 2010 al 23 giugno
dicenda gara ovvero sino all’assunzione di idonea of- mq 38; Laboratorio sito in Vicenza, Viale Fusinieri n. 35 2010), Capannoli (dal 24 maggio 2010 al 23 giugno 2010); Palaia (dal 24 maggio 2010 al 23 giugno 2010),
ferta che sarà pubblicizzata per nuove offerte mag- di mq 78), prezzo base Euro 1.300.000,00; b) Abitazio-
Pontedera (dal 27 maggio 2010 al 26 giugno 2010) e Provincia di Pisa (dal 27 maggio 2010 al 26 giugno 2010)
giori, sempre irrevocabile minimo 60 giorni e cauzio- ne civile, garage, sita in Vicenza, Viale Fusinieri nn. 25-
27, vani 7,5 + mq 14, prezzo base Euro 330.000,00; c) nonchè pubblicato in data 26 maggio 2010 sui quotidiani il Giornale e la Nazione rispettivamente a diffusione
nata per il 20% e successiva gara davanti al Giudice
Delegato il quale si riserva ulteriori condizioni. Inos- Abitazione civile, posto auto coperto, sita in Vicenza, nazionale e locale.
servanza riferite modalità comporta perdita cauzione. Contrà Porta Padova, n. 69, vani 6,5 prezzo base Euro - Il gasdotto in progetto è costituito da una tubazione interrata, con una copertura minima di 0,90 metri, del
Deposito offerte con assegni circolari non trasferibili 200.000,00; tutti nello stato di fatto e di diritto in cui si diametro nominale di 1200 mm (48”), costituita da tubi in acciaio saldati di testa ed avrà una lunghezza di circa
intestati al fallimento Ponte sul Po soc. cons. a r.l. n. trovano, in base alle perizie dell’Ing. Urso e Dott. Fos- 23,390 km interessando il territorio dei Comuni di Palaia, Pontedera, Capannoli, Ponsacco, Lari, Crespina, Fauglia
60963 in Cancelleria Dott. Ruggiero Trib. Fall. Di Ro- sati depositate presso la Cancelleria del Tribunale, Sez. nella Provincia di Pisa. La fascia asservita al metanodotto avrà una larghezza di m 40 (misurata orizzontalmente
ma Viale delle Milizie n. 3/E - Infonotizie e ordinanza Fallimentare e pubblicate su www.portaleaste.com. Il ed in senso ortogonale alla condotta nel rispetto del DM 17 aprile 2008).
cancelleria, sito: www.portaleaste.com c/o il Curato- prezzo si intende oltre IVA / imposta di registro, a seconda Per garantire nel tempo il rispetto della citata distanza si procederà alla costituzione di servitù di metanodotto
re Avv. Elisabetta Ferrini tel. 06-68301623 - fax 06- della natura del bene. La deliberazione dell’offerta e la consistente nell’onere a carico dei proprietari dell’area a non costruire opere di qualsiasi genere, a fronte di
68309543. eventuale gara tra gli offerenti si terranno innanzi al Tri- un’indennità monetaria, lasciando inalterate le possibilità di utilizzo agricolo dei fondi asserviti (servitù non
bunale Fallimentare di Roma, in Roma, Viale delle Mili- edificandi).
zie, 3 E, avanti il G.D. Dott. Ruggiero, il giorno A seguito della riunione della Conferenza dei servizi del giorno 24 novembre 2010 la Provincia di Pisa con
20.07.2011, alle ore 13,00. Le offerte, irrevocabili per 120
determinazione n. 5929 del 27 dicembre 2010 ha autorizzato la realizzazione dell’opera per la costruzione
giorni dovranno pervenire in cancelleria entro il giorno
19.07.2011, corredate da cauzione del 10%, del prezzo e l’esercizio del metanodotto “Palaia-Collesalvetti DN 1200 (48”) 75 bar” nei Comuni di Palaia, Pontedera,
CONCORDATO PREVENTIVO n. 12/03 G.D. Dr. Di offerto. Per informazioni Curatore avv. Prof. Stefano D’Er- Capannoli, Ponsacco, Lari, Crespina e Fauglia conformemente al progetto approvato, alle prescrizioni indicate
Marzio vende nel Comune di Roma: Lotto A) locale cole, 0039 - 06 - 6840041, fax 0039 - 06 - 6864800. dagli enti preposti in sede di rilascio parere ed a quanto emerso in sede di dibattimento dalle Conferenze
commerciale in Via C.ne Nomentana 482 cat. C/1, dei Servizi (riunioni del 28 settembre e 24 novembre 2010) e alle specifiche prescrizioni contenute nella
FALL. n. 65043/2000 ORSOPEDIL spa G.D. Dr. Aldo
sup. catastale mq. 880 circa con rampa di accesso Ruggiero vende senza incanto: San Nicola Arcella (CS), determinazione della Provincia di Pisa n. 934/2010 e nella nota della Provincia prot. n. 95893 del 06 aprile
dal civico 476 e dal 482 di proprietà al 50%, libero località Telegrafo o Dino, appartamento mq. 48,00 con 2010, con apposizione del vincolo preordinato all’esproprio ai sensi dell’art. 52 - quater del DPR n. 327/01 e
p.b. Euro 1.000.000 oltre oneri di legge; Lotto B) lo- veranda mq. 23,10, prezzo Euro 49.700,00, il 20-07-2011, ss.mm., dichiarazione di urgenza, pubblica utilità e indifferibilità dell’opera.
cale commerciale in Via C.ne Nomentana 482/484 ore 13.00. Curatore Avv. Vito Sgarra: 06/8541347. Ordi- La determinazione n. 5929/2010 è stata pubblicata sul BURT n. 2 del 12 gennaio 2011.
cat. C/1, con vano a p.t. di mq. 28 circa e superfici nanza e Perizia in sito: www.aste.eugenius.it. Con successiva determinazione n. 2000 del 09 maggio 2011 è stato rettificato l’atto citato.
scoperte di mq. 250 il tutto per una sup. catastale CONCORDATO PREVENTIVO n. 11/2010 vende villa - Il presente avviso ai sensi dell’art. 8 comma 3 della legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i. e dell’ art. 52 ter del
complessiva di mq. 1326, con rampa di accesso in in Genzano di Roma via Seneca 19 lottizzazione Colli D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 e s.m.i., essendo il numero dei destinatari superiore a 50, viene pubblicato sul
proprietà comune con il Lotto A, libero, p.b. Euro di Cicerone, mq. 298 l’ immobile + mq 137 rimessa + cor- sito internet della Provincia di Pisa all’indirizzo (www.provincia.pisa.it - aree tematiche ambiente - sezione
2.000.000 oltre oneri di legge. Il tutto come descrit- te circostante con possibilità ulteriore edificabilità per energia - procedimenti conclusi), inviato alla Regione Toscana per essere pubblicato nel Bollettino Ufficiale della
to nelle relazioni tecniche dell’Ing. Benevento e del 900,00 mc. Asta con incanto il giorno 14/7/2011 ore 11.00 Regione Toscana e affisso all’Albo Pretorio dei Comuni interessati dall’opera nonchè pubblicato su due quotidiani
Geom. Varzi consultabili sul sito www.astegiudizia- previa offerta irrevocabile di acquisto entro il 13/7/2011 rispettivamente a diffusione nazionale e locale.
rie.it. Offerte in busta chiusa da depositare entro le da depositare presso il notaio Vittoria Beccia di Roma, - I documenti relativi al procedimento autorizzativo nonché elaborati grafici ed elenco dei proprietari catastali
ore 18.00 del 6.7.2011 presso il Notaio Varzi con stu- v.le Parioli 72, tel. 06 80687513. Avviso d’ asta su sono depositati presso la Provincia di Pisa Servizio Ambiente - U.O Energia - Sede distaccata Via Nenni, 30 -
dio in Roma - V.le Parioli n. 44, accompagnate da de- www.astegiudiziarie.it, prezzo base Euro 990.000,00. 56124 Pisa, affinchè chiunque ne fosse interessato, possa prenderne visione.
posito cauzionale del 10% e deposito spese del 10% Info e regolamento gara via mail pennechini@yahoo.it. - Il presente avviso sostituisce, avendone titolo, a tutti gli effetti, la comunicazione personale a norma dell’art. 8
mediante assegni circolari n.t. Apertura buste il gior- Liquidatore Dott. Pennechini tel. 06 3721730. comma 3 legge n. 241/90 e ss.mm e del citato art. 52 del D.P.R. 327/01 e ss.mm.
no 7.7.2011 ore 16.00, eventuale gara con rilanci mi-
nimi di Euro 15.000. Informazioni liquidatore Avv. Ser-
gio Smedile tel. 0632651481.
PROSSIMA PUBBLICAZIONE 24 GIUGNO 2011 f.to Il Dirigente Dott.ssa Laura Pioli
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IMPRESE&MERCATI
■ 35

www.finanza.repubblica.it in tempo reale quotazioni di Borsa, commenti e notizie


Var % Cap.
TITOLO Rif €
ieri
inizio 2009- 2010 in mil. IL PUNTO TITOLO Rif €
ieri
Var %
inizio 2009- 2010
Cap.
in mil.
ieri anno min € max € di € ieri anno min € max € di €
MILANO — I dubbi del Fondo monetario sulla prossima tran-
A
A.S. Roma
A2A
0,702
1,165
0,57
0,78
-33,51
11,16
0,679
0,994
1,256
1,467
94
3652
Male Bpm, Unicredit che di aiuti alla Grecia frenano tutte le Borse, compresa Piazza
Pierrel
Pininfarina
Piquadro
3,098
4,230
2,600
0,91
-0,14
-
-6,62
9,87
34,72
3,057
1,635
1,048
5,101
7,378
2,926
46
126
131
Acea
Acegas-Aps
Acotel Group
Acque Potabili
7,680
4,260
36,700
1,409
-1,09
0,71
2,80
-0,35
-10,38
17,44
-16,57
-1,81
7,084
3,649
36,129
1,350
9,064
4,630
72,282
1,947
1625
232
154
51
e Banco popolare Affari che ha ceduto lo 0,71%. Male soprattutto i bancari: Bpm
ha perso il 3,94%, Banco popolare il 2,93%, Unicredit il 2,87%,
Pirelli & C.
Pirelli & C. rnc
Poligr. S.Faustino
6,765
5,900
8,835
0,89
-
-0,28
10,27
3,51
-2,75
3,780
4,384
8,665
7,138
6,274
12,321
3208
73
10
Acsm-Agam
AdF-Aerop.Firenze
Aedes
1,130
12,000
0,135
-
-0,74
-3,77
4,34
10,80
-29,89
0,851
10,460
0,130
1,183
14,309
0,253
87
107
102
Resistono Enel, Terna Mediolanum il 2,48%. Pesanti, tra le blue chip, Lottomatica e
Geox, con ribassi del 3,59% e del 3,24%. Lettera anche su Media-
Poligrafici Editoriale
Poltrona Frau
Pop.Emilia Romagna
Pop.Sondrio
0,476
1,341
7,910
5,605
0,15
0,07
-0,82
-0,88
-2,82
38,46
-16,74
-9,60
0,423
0,676
7,835
5,532
0,542
1,437
11,380
7,604
63
188
2032
1737
Aeffe
Aicon
Alerion
Amplifon
1,092
0,205
5,490
3,890
-3,79
-3,62
1,48
-0,77
114,96
15,88
3,88
2,91
0,285
0,161
4,719
2,889
1,134
0,349
6,357
4,360
120
23
238
865
Tenaris e Pirelli set, che ha lasciato sul parterre l’1,38%, e Telecom Italia (-1,28%).
In calo anche Eni (-0,67%) e Parmalat che ha chiuso poco sotto
Pramac
Prelios
Premafin Finanziaria
1,027
0,510
0,551
1,78
0,20
-1,52
-1,25
11,96
-27,97
0,848
0,309
0,525
2,361
0,586
1,080
31
434
227
Ansaldo Sts 9,550 -0,37 -10,83 8,912 12,835 1145 Premuda 0,652 -3,55 -13,36 0,660 1,036 124
Antichi Pell 0,495 -1,00 4,98 0,438 0,784 23 il prezzo dell’Opa lanciata da Lactalis: -0,46% a una quotazio- Prima Industrie 9,050 -1,84 24,83 5,901 9,738 78
Apulia Pront 0,266 -4,93 -24,59 0,260 0,459 64
Arena 0,024 3,90 -6,25 0,023 0,041 31 ne di 2,58 euro (2,6 l’offerta). Denaro su Enel (+0,64%), Saipem Prysmian 14,200 -1,80 10,08 11,285 16,037 3069
Arkimedica -4,68 -44,18 0,254 0,741 22 R
Ascopiave
0,253
1,564 -0,26 -1,08 1,475 1,719 368 (+0,72%), A2a e Tenaris, con l’identico rialzo dello 0,78%. Meglio R. De Medici 0,230 0,66 -2,95 0,172 0,273 87
R. Ginori 1735 0,046 0,43 1,09 0,039 0,110 21
Astaldi
Atlantia
5,230
16,150
-2,33
-1,10
5,55
4,33
3,984
13,503
6,248
18,055
521
9778 ancora ha fatto Terna, in crescita finale dello 0,83%, così come Ratti 2,040 -3,32 -4,67 1,492 2,850 56
Autogrill
Autostrada To-Mi
8,875
11,120
-1,00
0,72
-16,67
8,91
8,270
8,931
10,956
11,489
2270
976
Pirelli, il miglior titolo tra i big di Milano: +0,89% a 6,76 euro. RCF
RCS Mediagroup
0,808
1,193
-
1,10
-4,61
13,84
0,707
0,911
0,981
1,419
26
870
Autostrade Mer. 20,660 -2,96 -9,39 15,870 24,442 91 RCS Mediagroup risp 0,794 -1,37 9,37 0,605 0,880 23
Azimut 7,590 1,27 12,36 6,098 9,624 1087 RDB 1,035 -1,15 -49,01 1,053 2,298 48
B Recordati 7,585 0,73 6,98 5,112 7,607 1591
B&C Speakers 3,498 1,39 -6,97 2,457 3,997 38 Var % Cap. Var % Cap. Reply 20,430 -1,02 3,34 14,721 21,402 189
Banca Generali 10,370 -1,05 13,21 6,286 11,529 1168
TITOLO Rif € inizio 2009- 2010 in mil. TITOLO Rif € inizio 2009- 2010 in mil. Retelit 0,485 -1,98 36,68 0,328 0,612 78
Banca Ifis 5,020 0,10 -5,10 4,892 5,913 270 ieri ieri
Basicnet 2,680 0,07 -4,29 1,915 3,302 160 ieri anno min € max € di € ieri anno min € max € di € Risanamento 0,229 -1,29 3,57 0,209 0,436 186
Bastogi 1,420 -0,63 -7,49 1,390 2,219 25 Rosss 1,242 2,48 -10,78 0,656 1,839 14
BB Biotech 54,500 1,58 12,14 39,936 54,132 - Damiani 1,129 -3,83 34,40 0,734 1,190 97 Impregilo rnc 8,085 - 4,32 7,355 8,649 13 S
Bca Carige 1,659 0,61 5,67 1,484 2,023 2668 Danieli 19,520 -0,26 -19,34 13,854 24,692 799 Indesit 7,500 -1,32 -8,48 7,495 10,303 852 Sabaf S.p.a. 21,100 -2,54 -16,57 15,264 26,756 248
Bca Carige r 2,520 -1,49 -9,19 2,510 2,990 443 Danieli rnc 10,600 -1,85 -19,51 7,650 13,658 432 Indesit rnc 6,715 -4,07 -2,47 6,557 8,491 3 Sadi 0,360 0,90 8,93 0,315 0,509 33
Bca Finnat 0,445 -1,96 -10,17 0,445 0,619 162 Datalogic 5,500 0,18 -9,32 2,995 6,544 321 Industria e Inn 2,740 0,07 13,46 1,724 2,800 62
De’Longhi 9,150 2,01 56,68 2,763 9,114 1360 Intek 0,501 -1,76 27,32 0,315 0,636 65 Saes 8,120 0,12 19,41 4,806 8,493 119
Bca Intermobiliare 4,050 - -3,11 3,151 4,321 633 Saes rnc 5,295 1,15 6,97 3,795 6,106 39
Bca P.Etruria e Lazio 2,400 -1,07 -21,31 2,384 4,198 181 Dea Capital 1,570 -0,82 36,52 1,107 1,594 483 Intek r 0,770 1,18 12,41 0,586 0,965 4
Diasorin 33,150 0,42 5,07 23,514 35,892 1847 Interpump 5,700 0,35 -0,61 3,156 6,158 557 Safilo Group 12,290 -0,97 -10,42 6,110 13,700 703
Bca P.Milano 1,883 -3,04 -29,34 1,863 5,567 795
Bca P.Spoleto 2,988 1,49 -13,27 2,939 4,951 87 Digital Bros 1,195 - -21,90 1,153 2,334 17 Intesa Sanpaolo 1,749 -0,68 -9,25 1,679 2,998 20965 Saipem 36,300 0,72 -3,66 23,078 38,607 16013
Bca Profilo 0,345 -0,12 -21,68 0,342 0,677 232 Dmail Group 2,370 -1,66 -18,70 2,359 5,698 18 Intesa Sanpaolo rnc 1,474 -1,67 -12,11 1,452 2,314 1392 Saipem risp 38,320 - 4,99 23,000 39,250 5
Bco Desio-Brianza 3,870 0,78 -4,44 3,580 4,348 453 DMT 21,930 4,93 42,59 11,536 23,180 248 Invest e Sviluppo 0,012 -0,83 -3,23 0,011 0,038 15 Saras 1,692 -0,70 5,75 1,332 2,311 1606
Bco Desio-Brianza rnc 3,570 - -3,84 3,511 4,127 46 E Irce 2,708 1,04 70,42 1,299 2,628 74 Sat 9,990 -0,05 -0,30 8,504 10,832 99
Bco Popolare 1,790 -2,93 -27,38 1,805 3,973 3210 Edison 0,810 3,12 -6,36 0,744 1,156 4220 Iren 1,347 -0,74 7,25 1,138 1,517 1593 Save 7,300 -0,82 -3,57 5,755 8,129 404
Bco Santander 8,140 2,58 3,30 7,290 12,059 - Edison r 1,000 3,09 -18,10 0,976 1,566 110 Isagro 3,430 0,12 -1,37 2,346 4,005 60 Screen Service BT 0,580 0,09 -8,96 0,494 0,736 80
Bco Sardegna rnc 9,155 0,05 -3,12 8,722 10,903 60 EEMS 1,186 0,76 -10,02 1,026 1,719 52 IT WAY 1,860 0,38 -27,74 1,840 3,586 15 Seat PG 0,070 -0,85 -14,46 0,069 0,207 136
Bee Team 0,473 -0,84 17,81 0,351 0,555 33 El.En. 13,500 - 6,64 10,833 15,099 65 Italcementi 6,560 -1,06 -0,61 5,329 10,280 1170
Italcementi rnc 3,364 -0,47 -7,77 3,023 5,455 355 Seat PG r 1,699 -0,06 107,20 0,725 1,750 1
Beghelli 0,628 0,72 -8,66 0,548 0,760 124 Elica 1,379 2,15 -4,24 1,293 1,996 87
Emak 4,280 -0,47 -3,06 3,450 4,562 118 Italmobiliare 26,310 1,23 2,21 20,610 32,985 583 Servizi Italia 6,870 0,44 15,46 4,729 7,328 111
Benetton Group 5,375 0,47 7,50 4,512 6,738 979
Enel 4,700 0,64 24,50 3,442 4,828 44201 Italmobiliare rnc 16,760 -0,83 -6,32 14,906 23,365 276 Seteco International 0,299 - - 0,297 0,299 8
Beni Stabili 0,753 -0,07 17,47 0,538 0,764 1440
Best Union Co. 1,360 -2,09 -1,45 1,062 1,600 13 Enel Green Pw 1,843 -0,16 17,24 1,497 2,050 9227 Italy 1 Invest. 9,550 0,63 6,41 8,768 9,932 143 SIAS 8,625 2,50 18,80 6,243 8,760 1956
Bialetti Industrie 0,350 -0,06 -1,13 0,309 0,645 26 Enervit 1,330 -0,89 6,91 1,102 1,480 24 J Snai 2,450 -0,24 -7,37 2,178 3,116 286
Biancamano 1,961 2,94 48,56 1,252 2,026 67 Engineering 23,380 -0,51 8,79 18,948 27,750 293 Juventus FC 0,889 3,31 -6,86 0,764 0,981 177 Snam Gas 4,052 -0,15 9,00 3,218 4,285 14507
Biesse 6,900 0,73 28,25 4,637 7,879 189 Eni 16,240 -0,67 -1,10 14,494 18,634 65671 K Socotherm 1,425 - - 1,425 1,452 55
Bioera 1,012 - - 1,010 1,709 - Erg 9,155 0,55 -11,55 9,084 10,776 1377 K.R.Energy 0,053 -0,94 -23,44 0,049 0,199 51 Sogefi 2,450 -1,21 -2,20 1,797 2,931 284
Boero Bart. 21,000 - 5,00 19,000 21,500 91 Erg Renew 0,971 -0,05 0,88 0,595 0,978 92 Kerself 2,266 -1,73 -34,84 1,487 9,128 40 Sol 5,990 2,31 21,01 3,620 5,912 536
Bolzoni 2,090 -0,48 -1,99 1,365 2,344 54 Ergy Capital 0,408 -0,49 -16,22 0,398 1,162 39 Kinexia 1,897 0,37 -11,15 1,770 2,881 40 Sopaf 0,073 0,83 -4,18 0,061 0,131 31
Bon.Ferraresi 27,350 1,41 -7,07 26,574 35,352 153 Esprinet 4,644 -0,21 -17,95 4,597 9,840 244 KME Group 0,357 0,51 7,96 0,261 0,381 159
Eurotech 2,200 - 17,65 1,802 2,918 78 Sorin 2,026 0,10 18,13 1,195 2,062 959
Borgosesia 1,199 - -7,13 0,881 1,413 54 KME Group rnc 0,610 0,16 4,90 0,500 0,720 27 Stefanel 0,495 0,96 1,02 0,472 7,776 42
Borgosesia rnc 1,300 - -3,63 1,056 1,530 1 Eutelia 0,215 - - 0,100 0,396 14
Exor 22,770 -0,13 -8,66 10,937 25,701 3661 L Stefanel risp 166,700 - - 3,412 177,000 -
Brembo 8,875 -0,50 13,13 4,446 9,276 592 La Doria 1,758 -2,06 -6,09 1,639 2,497 56
Brioschi 0,137 1,10 -1,36 0,133 0,240 109 Exor priv 19,100 0,05 1,60 6,116 21,275 1480 STMicroelectr. 7,790 -0,57 -3,11 5,238 9,596 -
Exor risp 17,930 -0,99 -4,12 8,215 20,231 165 Landi Renzo 2,334 4,48 -21,74 2,141 3,962 258 T
Bulgari 12,160 -0,16 48,84 5,372 12,300 3682 Lazio 0,470 -1,90 -38,24 0,301 1,478 32
Buone Società 0,357 1,88 -8,46 0,328 0,730 4 Exprivia 0,989 0,97 3,67 0,794 1,267 51 Tamburi 1,462 -0,41 4,13 1,163 1,580 196
F Lottomatica 13,710 -3,59 45,70 9,002 15,381 2381
Buongiorno 1,337 -0,15 14,86 0,783 1,455 142 Luxottica 21,900 -1,13 -4,41 17,871 23,486 10275 TAS 1,337 6,96 95,90 0,492 4,533 56
Buzzi Unicem 9,415 -0,37 8,41 7,107 12,034 1562 Falck Renewables 1,371 -1,30 -18,15 1,201 2,986 405 Telecom IT 0,963 -1,28 -1,89 0,889 1,144 12952
Buzzi Unicem rnc 5,350 1,42 -1,83 4,201 7,651 217 Fiat 7,080 -0,63 0,78 3,337 8,084 7813 M
Maire Tecnimont 1,410 -2,15 -58,13 1,424 3,591 459 Telecom IT Media 0,186 0,49 -22,12 0,169 0,528 270
C Fiat Ind. priv 5,435 0,83 -13,04 5,396 7,304 557
Management e C. 0,213 -0,93 -0,56 0,130 0,220 101 Telecom IT Media rnc 0,312 -0,03 -3,26 0,280 0,780 2
Cad It 3,716 0,98 -9,26 3,696 5,824 33 Fiat Ind. risp 5,445 1,02 -11,89 5,381 7,250 432
Fiat Industr. 9,200 0,05 2,22 8,678 10,443 10065 Marcolin 5,235 -1,23 14,61 1,314 5,391 325 Telecom IT rnc 0,847 -0,70 3,10 0,714 1,014 5107
Cairo Comm. 3,030 0,93 11,71 2,164 3,275 237 MARR 8,675 -0,06 -0,74 5,907 9,437 578 Tenaris 16,710 0,78 -9,68 13,153 18,734 -
Caleffi 1,345 2,75 16,25 0,946 1,414 16 Fiat prv 5,420 0,65 2,46 2,218 6,418 564
Fiat rnc 5,385 -0,19 1,89 2,375 6,399 436 Mediacontech 1,830 -2,66 -22,13 1,835 3,348 34 Terna 3,390 0,83 6,27 2,868 3,463 6802
Caltagirone 1,899 - 7,35 1,705 2,454 224 Mediaset 3,716 -1,38 -18,24 3,737 6,487 4447
Caltagirone Ed. 1,440 -1,10 -16,23 1,438 2,172 180 Fidia 3,580 -1,38 -2,92 2,781 4,758 18 TerniEnergia 3,320 1,84 -9,04 1,707 4,863 93
Fiera Milano 4,380 0,97 0,69 3,780 5,030 185 Mediobanca 7,430 -1,07 9,91 5,761 8,827 6455 Tesmec 0,568 16,29 -12,36 0,494 0,708 57
Cam-Fin 0,398 0,03 6,45 0,239 0,430 267 Mediolanum 3,536 -2,48 13,06 2,904 4,568 2625
Campari 5,190 0,48 6,46 3,505 5,307 3006 Finarte C.Aste 0,105 - - 0,104 0,205 5 Tiscali 0,071 -3,15 -11,74 0,070 0,187 133
Finmeccanica 8,490 -1,28 -1,39 7,788 11,359 4978 Meridiana Fly 0,076 -0,26 67,04 0,040 0,120 103 Tod’s -1,28 20,14 43,470 96,373 2734
Cape Live 0,180 -5,16 -28,43 0,167 0,428 9 Meridie 0,221 -3,08 -35,53 0,219 0,600 12
88,750
Carraro 3,742 -0,05 -3,74 2,204 4,450 173 FNM 0,460 -0,71 -8,91 0,461 0,597 115 Toscana Fin 1,675 7,37 16,64 1,234 1,660 50
Fondiaria-Sai 5,720 -0,52 -9,64 5,230 12,155 715 Mid Industry Cap 10,130 -1,36 1,30 9,342 15,490 38
Cattolica As 16,570 -1,84 -13,47 16,657 24,257 903 Trevi Fin.Ind. 10,180 -1,74 -6,26 8,448 13,152 655
Fondiaria-Sai rnc 3,258 -0,67 -18,45 3,146 8,243 140 Milano Ass. 0,917 -1,08 -23,24 0,890 2,179 517
CDC 1,707 -1,33 4,02 1,458 2,460 21 TXT e-solution 8,855 -0,95 63,98 5,065 9,456 23
Fullsix 2,296 0,17 108,73 1,054 3,240 25 Milano Ass. rnc 0,942 1,24 -29,53 0,935 2,373 29
Cell Therap 1,490 4,12 33,27 0,941 5,057 -
G Mirato - - - - - - U
Cembre 7,925 0,32 27,62 4,398 7,949 134
Gabetti Pro.Sol. 0,111 -0,98 -49,40 0,110 0,424 28 Mittel 2,696 -1,75 -12,18 2,551 4,136 190 UBI Banca 5,370 -0,74 -19,13 5,186 10,441 3494
Cementir Hold 2,020 -0,69 -4,38 1,848 3,354 324
Gas Plus 3,100 1,64 -21,52 3,020 6,472 138 MolMed 0,624 -0,79 52,38 0,319 1,298 132 Uni Land 0,504 - 1,61 0,476 0,950 80
Cent. Latte Torino 2,714 -3,35 10,78 2,300 4,080 27
Gefran 4,600 -0,26 2,68 2,028 5,277 66 Mondadori 2,546 -0,55 -5,53 2,185 3,228 660 Unicredit 1,523 -2,87 -3,85 1,488 2,336 29908
Ceram. Ricchetti 0,263 -0,30 4,00 0,221 0,527 21
Gemina 0,735 - 36,11 0,448 0,736 1082 Mondo HE 0,600 -2,28 278,31 0,110 0,720 12
CHL 0,117 2,64 -11,83 0,113 0,189 18 Unicredit risp 1,909 -1,95 -0,31 1,800 2,949 46
Gemina rnc 0,953 -0,42 0,32 0,918 1,701 4 Mondo Tv 6,160 -0,48 30,44 4,676 8,095 27
CIA 0,285 6,34 -3,72 0,262 0,341 26 Unipol 0,460 -1,50 -1,81 0,444 0,862 987
Generali 14,760 -1,20 2,50 13,499 19,099 23134 Monrif 0,405 -2,99 0,87 0,394 0,481 61
Ciccolella 0,610 -0,25 -6,30 0,610 1,033 110 Unipol pr 0,348 -1,28 -4,01 0,340 0,570 455
Geox 4,420 -3,24 28,40 3,392 5,316 1154 Monte Paschi Si. 0,860 -0,69 0,17 0,799 1,333 4755
Cir 1,648 -1,55 20,03 1,330 1,929 1315
Gewiss 5,085 - 26,34 2,637 5,097 610 Montefibre 0,122 -0,33 -19,42 0,119 0,206 16 V
Class Editori 0,380 1,63 -15,74 0,356 0,695 40
Greenvision 4,630 2,66 -1,44 4,253 7,340 27 Montefibre rnc 0,280 0,36 -5,05 0,255 0,521 7 Valsoia 4,512 1,90 8,01 3,800 4,789 47
Cobra 1,121 -0,09 -15,52 1,060 2,161 24
Gruppo Coin 6,430 0,08 -17,35 3,997 7,866 901 Monti Ascensori 0,493 -2,95 -41,86 0,482 1,457 7 Viaggi Ventaglio 0,138 - - 0,138 0,139 20
Cofide 0,740 -0,54 9,87 0,592 0,790 528
Gruppo Ed.L’Espresso 1,965 0,10 14,85 1,444 2,428 804 Mutuionline 4,750 0,59 -3,66 4,711 5,980 186 Vianini Industria 1,330 -2,92 1,22 1,216 1,501 40
Cogeme Set 0,318 4,09 -13,82 0,252 0,954 19
Conafi Prestito’ 0,870 -2,25 -12,83 0,776 1,200 41 Gruppo Minerali M. 3,690 -2,89 -17,45 3,614 5,411 22 N Vianini Lavori 4,462 0,95 11,55 3,561 4,731 194
Cred. Artigiano 1,350 0,90 4,01 1,188 1,910 380 H Nice 2,998 0,27 -1,46 2,503 3,394 348 Vittoria Ass. 3,778 -1,10 5,38 3,447 4,113 257
Cred. Bergamasco 22,310 1,09 8,41 20,328 25,646 1374 Hera 1,752 1,39 13,03 1,341 1,756 1952 Noemalife 5,805 -0,43 -9,15 5,380 6,752 24
Novare 1,090 - -6,84 1,090 1,190 15 Y
Cred. Emiliano 4,452 -1,63 -4,72 4,068 5,714 1490 I
O Yoox 12,850 - 29,67 5,113 12,933 680
Cred. Valtellinese 2,998 -0,07 -9,49 2,944 5,690 706 I Grandi Viaggi 1,045 -1,23 27,52 0,776 1,085 47
Crespi 0,073 -1,36 -24,71 0,072 0,221 12 Olidata 0,506 -1,65 -16,28 0,337 0,931 17 Yorkville Bhn 2,900 1,68 -45,79 2,815 18,650 3
IGD 1,660 -0,90 12,93 1,041 1,734 516
Csp 1,204 -2,90 11,90 0,754 1,295 41 Il Sole 24 Ore 1,265 0,72 -9,32 1,196 1,958 55 P Z
D Ima 14,530 -1,96 -2,94 12,827 15,149 537 Panariagroup 1,290 -0,77 -15,96 1,282 2,200 58 Zignago Vetro 5,530 -0,18 14,32 3,799 5,678 443
D’Amico 0,847 0,12 -14,27 0,821 1,386 126 Immsi 0,811 -1,10 -2,35 0,680 0,954 279 Parmalat 2,584 -0,46 24,83 1,732 2,638 4505 Zucchi 0,925 2,72 100,33 0,389 0,946 23
Dada 3,630 -0,33 -25,77 3,231 6,134 59 Impregilo 2,214 -0,54 3,22 1,812 2,605 888 Piaggio 2,578 -1,15 6,42 1,816 2,689 962 Zucchi rnc 0,718 -1,37 41,62 0,465 0,760 3

FONDI COMUNI APERTI - SICAV ITALIANI E LUSSEMBURGHESI DEL 25 MAGGIO 2011


Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.%
TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi
ANM CapitalePiù Comp.Obb. ......5,503 5,501 0,68 Eurizon F. Profilo Din.....................5,418 5,415 4,25 Fideuram Rendimento..................9,223 9,207 -1,07 Bim Azionario Europa.................10,213 10,158 14,48
ANM Corporate Bond...................7,559 7,560 3,48 Eurizon F. Profilo Moder. ..............5,435 5,430 2,59 FMS - Absolute Return .................9,259 9,242 2,49 Bim Azionario Globale ..................4,113 4,092 7,95
ANM Emerging Mkts Bond...........6,548 6,552 8,82 Eurizon F. Profilo Prud. .................5,502 5,501 1,12 FMS - Eq.Glob.Resources .........11,717 11,602 13,04 Bim Azionario Italia .......................7,036 6,979 13,34
Eurizon F. Rend.Ass 2anni............5,271 5,270 1,09 FMS - Equity Asia..........................8,646 8,651 -0,02
ANM Emerging Mkts Equity..........7,322 7,341 11,18 Bim Azionario Usa ........................6,426 6,414 8,25
Eurizon F. Rend.Ass 3anni............5,501 5,499 0,55 FMS - Equity Europe.....................9,561 9,543 18,01
ANM Europa...............................13,700 13,616 17,29 FMS - Equity Gl Em Mkt .............12,914 12,913 12,12 Bim Bilanciato ............................22,678 22,607 4,41
Eurizon F. Tesor.Dollaro.............11,820 11,795 -12,01
ANM Iniziativa Europa ..................7,578 7,544 25,19 Eurizon F. Tesor.Dollaro $ ..........16,631 16,636 -12,15 FMS - Equity New World ............16,517 16,485 8,26 Bim Corporate Mix........................5,619 5,617 2,65
tel.800-893989 tel.02-88101
ANM Italia ...................................15,585 15,472 14,21 Eurizon F. Tesoreria Euro A...........7,696 7,695 0,83 FMS - Equity Usa ..........................8,710 8,682 8,01 Bim Flessibile................................3,796 3,790 -0,11
AcomeA America .......................12,051 11,997 3,36 EC Focus Cap Pro 12/14 ..............4,956 4,951 -1,29
AcomeA Bilanciato .......................3,681 3,675 0,63 ANM Monetario..........................12,204 12,198 0,89 Eurizon Focus Tesor Eu B ............7,758 7,757 1,09 Bim Obblig. Breve Term................6,564 6,561 0,35
Eurizon Az. Asia Nuove Economie11,100 11,146 11,94
AcomeA Eurobbligazionario ......12,549 12,542 -2,23 ANM Pacifico ................................4,853 4,864 3,32 Eurizon Az. Finanza ....................17,274 17,161 0,14 Eurizon Liquidità A .......................7,299 7,297 0,50 Bim Obblig. Globale......................5,896 5,893 -3,20
AcomeA Europa .........................10,685 10,646 12,82 Eurizon Az. Int. Etico .....................5,904 5,881 5,47 Eurizon Liquidità B .......................7,494 7,493 0,75 Bim Obbligazionario Euro.............6,913 6,908 -0,69
ANM Pianeta.................................9,822 9,802 -3,18
AcomeA Fdf Pacifico ....................3,311 3,314 2,10 Eurizon Az. Salute e Amb. ..........15,921 15,867 10,26 Eurizon Ob. Internaz. ....................8,544 8,521 -3,94 Symphonia MS Adagio.................5,921 5,915 0,27
ANM Risparmio ............................7,579 7,574 0,67 Eurizon Obb. Euro Corp. BreveT. .7,643 7,643 2,74
AcomeA Fdf Paesi Emergenti.......6,341 6,340 14,11 Eurizon Az. Tecn.Avanz ................4,027 4,008 -0,07 Symphonia MS America...............4,105 4,097 4,27
AcomeA Globale...........................8,585 8,542 3,97 ANM Sforzesco ..........................10,255 10,247 2,68 Eurizon Obblig. Etico ....................5,377 5,370 -1,01
Eurizon Az.ALto Dividendo Euro 26,014 25,856 13,61 Symphonia MS Asia .....................5,318 5,328 4,58
AcomeA Italia .............................17,377 17,237 14,31 ANM Tesoreria..............................6,951 6,948 1,13 Eurizon Az.EnMatPrime................9,799 9,710 12,65 Eurizon Obiettivo Rend.to.............8,149 8,149 1,23 tel.800-551-552
Eurizon Rendita ............................6,003 5,999 2,02 Symphonia MS Europa.................5,757 5,736 13,04
AcomeA Linea Aggressiva............3,629 3,618 9,41 ANM Valore Globale...................20,686 20,603 6,05 Eurizon Az.EuropaMult.................5,945 5,908 15,35 Pioneer Az. Crescita ..................13,292 13,206 15,18
AcomeA Linea Dinamica ..............4,496 4,492 6,26 Eurizon Soluzione 10 ....................6,890 6,887 1,06 Pioneer Az Area Pacifico...............3,633 3,640 2,05 Symphonia MS Largo...................5,777 5,771 2,94
ANM Visconteo ..........................35,703 35,623 5,73 Eurizon Az.Italia 130/30..............17,142 16,990 17,03
AcomeA Linea Prudente...............5,004 5,003 4,18 Eurizon Az.MondoMult .................3,469 3,455 9,16 Eurizon Soluzione 40 ....................6,185 6,181 1,71 Pioneer Az Valore Eur Dis..............7,121 7,085 15,69 Symphonia MS P. Emer. ............13,537 13,527 11,58
AcomeA Liquidità.......................11,578 11,575 1,14 Eurizon Az.PMI Amer. ................23,041 22,833 11,75 Eurizon Soluzione 60..................24,289 24,266 2,88 Pioneer Az. Am. ............................7,498 7,450 14,93 Symphonia MS Vivace..................5,410 5,403 7,53
AcomeA Obblig. Corporate ..........6,552 6,547 -0,23 Eurizon Az.PMI Europa.................9,392 9,363 27,96 Eurizon Team 1 .............................6,000 6,001 0,25 Pioneer Az. Europa.....................15,130 15,074 13,77 Symphonia SC Asia Flessibile ......6,181 6,194 5,77
AcomeA Obblig. Internazion.........7,888 7,878 -4,69 Eurizon Az.PMI Italia .....................4,790 4,755 12,76 Eurizon Team 1 Cl G .....................6,000 6,001 0,25 Pioneer Az. Paesi Em. ................10,903 10,952 9,45 Symphonia SC Az. Euro ...............5,877 5,848 17,12
AcomeA Performance................17,409 17,405 1,27 Eurizon Bilan.Euro Multimanager36,411 36,358 6,45 Eurizon Team 2 .............................5,715 5,712 1,33 Pioneer Liquidita’ Euro..................5,090 5,090 0,57 Symphonia SC Az. Italia .............10,760 10,672 11,91
Eurizon DiversEtico.......................7,961 7,950 1,21 Eurizon Team 2 Cl G .....................5,719 5,716 1,54 Pioneer Monet. Euro ..................13,251 13,246 0,53
Eurizon Team 3 .............................4,816 4,812 2,73 Symphonia SC Bil. Equil. Italia......5,433 5,414 5,39
Eurizon F. Az.America...................9,264 9,220 6,77 Pioneer O.Euro C.Et. Dis...............4,730 4,729 2,62
tel.02-88981 Eurizon Team 3 Cl G .....................4,856 4,852 3,17 Pioneer Obb. Euro Dis ..................6,477 6,470 -0,18 Symphonia SC Fortissimo............2,833 2,827 14,84
Eurizon F. Az.Euro ......................13,776 13,711 14,68
Azimut Bil. ..................................24,017 23,971 6,91 Eurizon Team 4 .............................4,102 4,098 4,75 Pioneer Obb. Paesi E. Dis .............9,810 9,803 5,63 Symphonia SC Italia Flessibile......5,112 5,105 7,37
Eurizon F. Az.Europa ....................8,721 8,670 17,27
Eurizon F. Az.Internazionali...........7,574 7,534 6,50 Eurizon Team 4 Cl G .....................4,142 4,138 5,21 Pioneer Obb. Più Dis.....................8,225 8,209 1,58 Symphonia SC Monetario ............7,485 7,483 0,88
Azimut Garanzia .........................12,340 12,336 0,67
Eurizon F. Az.Italia ......................12,260 12,150 17,24 Eurizon Team 5 .............................3,979 3,974 6,68 Pioneer Target Controllo...............5,436 5,435 1,87 Symphonia SC Obblig. Area Eur...9,581 9,574 0,45
Azimut Reddito Euro ..................15,550 15,537 -0,66 Eurizon Team 5 Cl G .....................4,018 4,013 7,15 Pioneer Target Equilibrio ..............5,448 5,446 2,35
tel.800-255783 Eurizon F. Az.Pacifico ...................3,945 3,957 4,70 Symphonia SC Patrim.Glob.Redd.7,179 7,171 2,09
Azimut Reddito Usa......................5,709 5,700 -10,56 Intesa CC Prot.Dinamica ..............5,759 5,757 2,24 Pioneer Target Sviluppo.............22,781 22,756 2,10
ANM Americhe .............................9,307 9,275 4,96 Eurizon F. Az.Paesi Emer..............9,298 9,322 10,89 Symphonia SC Patrim.Globale.....5,261 5,242 3,60
Azimut Scudo ...............................7,658 7,647 1,50 Eurizon F. Garantito 03/13 ............5,108 5,105 -0,91 Passadore Monetario ...................7,129 7,125 0,32 UniCredit Soluzione 20A...............5,023 5,016 -
ANM Anima America ....................4,419 4,409 10,92 Synergia Az. Europa .....................6,375 6,334 14,72
Azimut Solidity ..............................7,873 7,867 0,23 Eurizon F. Garantito 06/12 ............5,109 5,107 -0,21 Teodorico Monetario ....................7,477 7,472 0,44 UniCredit Soluzione 20B ..............5,022 5,014 -
ANM Anima Asia ...........................6,108 6,122 2,72 Synergia Az. Globale ....................6,392 6,361 8,71
Eurizon F. Garantito 09/12 ............5,079 5,077 -0,45 Unibanca Azionario Europa..........6,419 6,367 16,99 UniCredit Soluzione 40A...............5,030 5,018 -
ANM Anima Convertibile ..............6,364 6,370 5,80 Azimut Str. Trend ..........................5,350 5,331 7,84
Unibanca Monetario .....................5,738 5,735 0,38 UniCredit Soluzione 40B ..............5,028 5,016 - Synergia Az. Italia..........................5,861 5,814 11,79
ANM Anima Emerging Mkts.......10,504 10,527 16,41 Azimut Trend ..............................20,953 20,887 17,09 Eurizon F. Garantito 12/12 ............5,084 5,082 -0,59
Eurizon F. Garantito 2sem06 ........5,236 5,236 -0,23 Unibanca Obbligazionario Euro....5,774 5,768 -0,89 UniCredit Soluzione 70A...............5,048 5,030 - Synergia Az. Sm.Cap It. ................5,764 5,729 10,25
ANM Anima Europa ......................4,408 4,392 23,09 Azimut Trend America ..................9,768 9,717 6,25
Eurizon F. Garantito 2tri07 ............5,118 5,118 -0,14 UniCredit Soluzione 70B ..............5,047 5,029 - Synergia Azionario Usa.................6,664 6,652 5,88
ANM Anima Fondattivo ..............14,455 14,431 8,84
Azimut Trend Europa..................12,222 12,113 7,77 UniCredit Soluzione BTA ..............4,997 4,995 - Synergia Bilanciato 15 ..................5,319 5,309 1,51
ANM Anima Fondimpiego..........19,546 19,548 -0,74 Eurizon F. Garantito 3tri07 ............4,944 4,942 -0,44
Azimut Trend Italia......................15,421 15,279 14,49 Eurizon F. Garantito 4tri07 ............5,185 5,183 -0,78 UniCredit Soluzione BTB..............4,996 4,994 -
ANM Anima Fondo Tranding......13,637 13,610 13,07 Synergia Bilanciato 30 ..................5,522 5,505 3,49
ANM Anima Liquidità ....................6,701 6,699 1,58 Azimut Trend Pacifico...................6,265 6,253 -0,96 Eurizon F. Garantito Isem06 .........5,240 5,239 -0,96 Synergia Bilanciato 50 ..................5,751 5,725 5,76
ANM Anima Obbl.Euro .................7,189 7,185 1,73 Azimut Trend Tassi .......................8,849 8,843 -0,75 Eurizon F. Garantito Itri07 .............5,154 5,153 -0,19 Synergia Monetario ......................5,034 5,033 0,64
ANM Anima Obiettivo Rend..........5,961 5,959 3,17 Formula 1 - Alpha Plus 20 .............6,364 6,358 -0,19 Eurizon F. Ob. Cedola...................6,094 6,093 0,46
Synergia Obbl Corporate..............5,493 5,491 2,08
ANM Anima Traguardo 2016 ........5,092 5,092 - Eurizon F. Ob. Emergenti ...........11,948 11,954 8,60 tel.800-546961
Formula 1 Conservative................6,397 6,390 -0,23 Synergia Obbl. Euro BT ................5,075 5,073 0,24
ANM Anima Traguardo 2018 ........5,094 5,094 - Eurizon F. Ob. Euro.....................14,087 14,075 0,56 Fideuram Bilanciato ...................12,632 12,588 -
ANM CapitalePiù Comp.Az. .........4,894 4,876 10,47 Formula 1 High Risk......................6,949 6,916 5,16 Eurizon F. Ob. Euro B/T..............15,033 15,025 -0,92 Fideuram Italia............................22,763 22,586 17,25 Synergia Obbl. Euro MT................5,193 5,190 -0,52
ANM CapitalePiù Comp.Bil.15 .....5,379 5,372 3,34 Formula 1 Low Risk ......................6,621 6,615 0,02 Eurizon F. Ob. Euro Corp. .............5,720 5,720 2,97 Fideuram Liquidità .....................16,855 16,853 0,17 tel.800-614614 Synergia Tesoreria........................5,072 5,070 0,83
ANM CapitalePiù Comp.Bil.30 .....5,192 5,182 6,13 Formula 1 Risk ..............................6,619 6,591 4,70 Eurizon F. Ob. Euro HY .................7,749 7,752 11,18 Fideuram Moneta.......................14,655 14,654 0,40 Bim Az. Small Cap Italia ................7,300 7,253 13,16 Synergia Total Return ...................5,272 5,263 2,19
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 LETTERE,COMMENTI&IDEE
■ 36

OBAMA L’EUROPEO NOI CHE NON LASCIAMO SOLI I NOSTRI VECCHI


TIMOTHY GARTON ASH
aro Augias, era amara la lettera ed anche la sua risposta sui vecchi e le badanti di martedì scorso. Amara e
Occidente è morto, struire progressivamente un vec-
C giusta, ma incompleta. Gli ultranovantenni hanno figli a loro volta vecchi che non sempre sono in grado

L’ lunga vita all’Occi-


dente. Così si potreb-
be riassumere il mes-
saggio del tour europeo di Barack
Obama fino a oggi e il suo discorso
chio Occidente rivitalizzato e un
po’ allargato — quello che chiamo
il post-Occidente — in un ordine
internazionale più ampio. È un
compito per cui Obama, che ha
di curarli. Nella mia provincia (Modena) i servizi domiciliari sono efficienti ma non bastano. I vecchi han-
no ritmi di veglia e sonno particolari, necessità fisiche che non sanno più espletare da soli, altri bisogni. Alla fa-
miglia serve una persona robusta, pratica e volonterosa. Non è abbandono. I figli dei vecchi raramente assu-
mono una badante per andare in crociera o per uscire la sera. È triste e ingiusto far passare l'assunzione della ba-
dante come un abbandono. Per i figli il genitore vecchio è sempre la radice che non si vuole strappare, un'im-
di fronte al Parlamento britannico. mezza Onu nei suoi geni, è partico- magine di se stessi. Il tema che va trattato con rispetto prima di tutto verso i figli (vecchi anch’essi) che non han-
C’è stato un momento retorico che larmente adatto. Il nostro obbietti- no più l'energia e la capacità di aiutare il proprio caro in questa delicata fase della vita.
solo Obama poteva produrre, un vo dev’essere passare dall’articolo Lara Cavicchioli - c.lara@lascuoladelportico.it
CORRADO AUGIAS
eloquente passaggio sulla diver- definito all’articolo indefinito: da c.augias@repubblica.it
sità efficacemente integrata come «il mondo libero», l’Occidente del-
punto di forza della società ameri- la Guerra Fredda, all’ideale di un a lettera sui vecchi ha suscitato numerose rea- zia), sono soggetti a una politica del risparmio che pre-
cana e di quella britannica, culmi-
nato nell’osservazione che è per
questo motivo che «il nipote di un
mondo libero.
Uno dei pochi capisaldi che ab-
biamo per effettuare questa transi-
L zioni, molti hanno voluto spiegare che il ricorso
alle “badanti” non era segno di disaffezione ma
necessità. C’era come la preoccupazione di allonta-
vede taglio di reparti e riduzione di posti letto. I rico-
veri riguardano patologie acute. Superata la fase criti-
ca, il paziente, spesso anziano, viene “riconsegnato” ai
kenyano che lavorava come cuoco zione è il G20, che include le gran- nare una colpa. Altre erano solo commoventi. Giulia- familiari. Le badanti suppliscono a ciò che le istituzio-
nell’esercito inglese» ora può di potenze emergenti non occi- no Corà (giulianocora@virgilio.it): «Da anni mia ma- ni non sono in grado di offrire». Una signora che non
«comparire di fronte a voi come dentali e che ha dimostrato la sua dre novantenne, invalida per una grave forma di de- vuole comparire con la sua firma: «Caro Augias, mia
presidente degli Stati Uniti». Il pas- importanza in occasione della cri- menza, è assistita da una badante, un'ottima ragazza mamma il 25 marzo di quest'anno ha compiuto 90 an-
saggio si è guadagnato il primo e si finanziaria globale. Ma invece di rumena che l'ha accompagnata anche nei suoi ricove- ni in ospedale. Era caduta a casa il 21 marzo. Il 9 mag-
unico scroscio di applausi sponta- andare a un incontro del G20, Oba- ri. Mia moglie lavora come cuoca. Parte da casa verso gio è morta dopo essere passata per 5 ospedali. A casa
nei da parte dei parlamentari bri- ma e Cameron vanno a Deauville le otto, rientra, quando va bene, verso mezzanotte. Io faceva quasi tutto da sola. Poi le hanno messo catete-
tannici riuniti. per un incontro del G8. Obama poi sono un insegnante, col mio stipendio aiuto in modo re e pannoloni e ha cominciato a morire. Siamo state
Il fatto però è che buona parte di dovrà tornare nuovamente in fondamentale la casa. La mia famiglia ha scelto non la con lei quasi sempre notte e giorno. Quello che più mi
questo discorso ben calibrato l’a- Francia agli inizi di novembre, soluzione migliore, ma la sola possibile avendo, a prio- ha offeso è stato sentirmi dire che aveva 90 anni e in fin
vrebbe potuta pronunciare qual- questa volta a Cannes, per il verti- ri, scartato l'idea di “scaricare” mia madre in una casa dei conti. Era talmente sana che l'agonia è durata qua-
siasi presidente americano degli ce del G20, che tocca sempre ai di riposo». Vincenzo Compagnone (vic.compagno- si 4 giorni .... Sto piangendo, non posso più scrivere».
ultimi cinquant’anni. I riferimenti francesi presiedere. ne@ gmail .com): «Gli ospedali, dalle mie parti (Gori- © RIPRODUZIONE RISERVATA
alla Magna Carta e al D-Day, la sto- Insomma, un bel po’ di luce dei
ria mitizzata della nostra comune riflettori per Nicolas Sarkozy, an-
(di inglesi e americani) e secolare che lui in corsa per la rielezione a
lotta per la libertà, un inno alla Na- presidente, ma per il resto appare Orti fai-da-te cittadini siciliani, che non hanno nanziato questo essenziale servi- della Salute Fazio ha affermato di
to, definita «l’alleanza più efficace un esercizio abbastanza inutile. Il bisogno di andare a Roma per im- zio? Tutti parlano di incrementa- non avere preclusioni sugli Ogm
della storia umana» (ma solo un ac- G8 è un’anacronistica reliquia del ma senza la chimica pugnare le sentenze dei Tar, per- re il turismo ma poi a conti fatti se non ci sono rischi per la salute,
cenno di sfuggita all’Unione euro- vecchio Occidente della Guerra ché lo possono fare a Palermo. nessuno si attiva effettivamente. auspicando che presto si riesca a
pea), l’immancabile citazione di Fredda. Nasce negli anni Settanta Francesco Maria Mantero Con questo immobilismo la Ca- sviluppare grano senza glutine.
Winston Churchill. Dovunque, dagli incontri fra i ministri dell’E- f. mantero@libero. it Trenitalia labria rischia di morire del tutto. Quale madre di una celiaca, im-
strizzando l’occhio a quella che è conomia e i capi di Stato e di gover- L’autostrada a pezzi, le ferrovie pegnata anche nel settore della
un’ossessione britannica fin dal no delle sette economie più svilup- IN tutta Italia si moltiplicano orti e la Calabria tagliate, e la regione in continuo sicurezza alimentare, vorrei
1945, imperava il leitmotiv della pate dell’Occidente. La Russia è e giardini domestici. Questa ri- declino. chiedere al ministro di promuo-
«leadership comune», con la Gran stata aggiunta negli anni ’90, in un scoperta attitudine agricola pia- Luciano Veltri vere, anziché nuovi prodotti co-
Bretagna e gli Stati Uniti ripetuta- momento in cui la vecchia poten- ce molto ma un aspetto sembra Bologna Io, madre di celiaca perti da brevetto, studi epide-
mente menzionati insieme, come za eurasiatica sembrava dovesse essere del tutto trascurato: l’au- miologici a lungo termine sulle
se fossero partner di uguale peso. E diventare parte di un Occidente al- mento esponenziale dei tanti ANCHE quest’anno Trenitalia ha malattia in aumento varietà di grano in commercio,
in prima fila c’era Tony Blair che se largato. Se il G8 già non esistesse, prodotti chimici che i neo agri- tagliato il servizio delle macchine per capire come mai la presenza
la rideva. oggi nessuno si sognerebbe di in- coltori ritengono indispensabili. al seguito da e per la Calabria. I Nicoletta De Cillis della malattia sia in costante au-
E quello che vale per il discorso ventarlo. Il suo core business, la ge- In Francia il ministero dell’Am- servizi di Trenitalia come ben Roma mento, con costi sociali elevatis-
vale per l’intero viaggio. C’è ben stione dell’economia globale, non biente si è mobilitato dopo aver sappiamo ormai dipendono dai simi e grandi profitti per il settore
poco, di quello che ha fatto e farà può essere discusso adeguata- constatato che quasi un terzo dei finanziamenti delle Regioni. Per- INTERVENENDO all’assemblea farmaceutico.
Obama, che non avrebbe potuto mente senza la presenza al tavolo biocidi finisce nella mani dei cul- ché la Regione Calabria non ha fi- annuale di Assobiotec il ministro
fare anche Ronald Reagan o John F. di Paesi come Cina, India e Brasile. tori del giardino e dell’orto fai- Il diritto di pregare
Kennedy (tutto tranne la tappa fi- Ho appena dato un’occhiata al- da-te. Saremo in grado almeno
nale in Polonia, un tempo satellite l’agenda per il vertice di Deauville nel nostro piccolo di inquinare di L’AMACA MICHELE SERRA segnale di civiltà
dell’Unione Sovietica, oggi alleato e mi sono convinto più che mai che meno, magari a prezzo di qual-
devoto degli Usa). I nemici e le sfi- si tratta di un monumentale spre- che insetto o “erbaccia” in più?

N on vorrei che, dopo avere monopolizzato per vent’anni i Eugenio Carmi


de sono cambiati, ma gli amici e i ri- co di tempo e di denaro. I soldi che nostri sentimenti pubblici (ira, vergogna, e quella forma Roma
tuali rimangono straordinaria- sono stati spesi solo per le misure Decentrare Cassazione definitiva di avvilimento che è la noia), il nostro premier
mente immutati. di sicurezza, che comprendono ol- riuscisse a strapparci anche qualche stilla di commiserazione. HO sentito e letto le parole così
Scolandosi la sua pinta di Guin- tre 12.000 poliziotti, gendarmi e e Consiglio di Stato Quello che è andato a disturbare Obama per metterlo a parte di volgari pronunciate da Bossi nei
ness a Moneygall, Irlanda, il nuovo soldati, avrebbero potuto dare un certe sue manie (i giudici cattivi, eccetera) non è il Caimano, è un riguardi di Pisapia. Dare del mat-
O’Bama «celtificato» strizza l’oc- importante contributo al consoli- Felice C. Besostri signore anziano, stanco, preoccupato, che riceve in cambio solo to e dell’estremista a una persona
chio a 30 milioni di elettori di origi- damento della democrazia tunisi- Milano lo sguardo assente di chi ha ben altro per la testa. Il Berlusconi di di grande educazione e di raffina-
ni irlandesi in America. A Londra, il na. L’intero circo, con i suoi mee- Deuville, per la prima volta, fa più pena che rabbia, ed è anche que- ta cultura mi sembra un fatto non
tradizionale love-in angloameri- ting preparatori di funzionari noti INVECE della bufala del trasferi- sto un segno dei tempi che cambiano. D’improvviso ci sembra un degno degli italiani, sia di destra
cano si caratterizza per la regina (la come «sherpa», e di quelli che i mento a Milano di alcuni mini- caratterista, una figuretta marginale che si intrufola in un vertice che di sinistra. Il progetto di co-
stessa che aveva accolto Reagan e francesi chiamano meravigliosa- steri, chi fosse veramente inte- mondiale per rubare all’ordine del giorno uno spicchio di atten- struire una Moschea è un segna-
Kennedy), le salve di cannone, la mente «sottosherpa», si ripeterà ressato a un decentramento, zione, e per chiedere udienza (non concessa) al più potente tra i le di civiltà per chi, a qualunque
bonomia e il consueto nubifragio un’altra volta in vista del G20 di no- penserebbe alla giustizia. In uno potenti. Non avendo altra misura delle cose che se medesimo, è un religione appartenga, abbia il di-
di superlativi immotivati: la rela- vembre. stato federale i ministeri centrali uomo in balia del proprio umore e dei propri casi privati. Quando ritto di pregare nella sua chiesa. È
zione angloamericana è definita Non che anche il G20 funzioni devono avere poche competen- era allegro il suo contributo alla politica mondiale erano le barzel- anche un rispetto per tutti i mila-
«speciale», «essenziale», «storica». alla perfezione, ma si tratta di un ze e quindi possono restare dove lette e le pose spiritose per i fotografi. Oggi che è triste lo si vede va- nesi che oggi nella loro città mo-
Dietro le quinte, come sempre, si aggregato molto più adeguato alla sono. La Lega, che si preoccupa gare attorno al tavolo del mondo, indifferente all’ordine del gior- rattiana vedono gli stranieri pre-
parla di spartizione degli oneri mi- realtà economica, politica e cultu- tanto di Milano, non ha mai pre- no, al protocollo, al suo ruolo pubblico, e attaccare la solita pippa gare per la strada. In un Paese
litari e finanziari. E poi via verso la rale del XXI secolo. Tutti gli sforzi so un’iniziativa per trasferire a della persecuzione giudiziaria al povero Obama. In parole sem- normale la civiltà e l’educazione
Francia e il cerimoniale più anti- della leadership occidentale o po- Milano sezioni della Corte di cas- plici: è uno che non sa fare il proprio lavoro. Quando perderà, è so- dovrebbero appartenere a tutti,
quato di tutti: un vertice del G8. stoccidentale dovrebbero essere sazione e del Consiglio di Stato. lo per questo che avrà perso. destra e sinistra, come ripete ina-
A Westminster il presidente ha consacrati a farlo funzionare me- Questo è il primo decentramento © RIPRODUZIONE RISERVATA
scoltato il Presidente della re-
detto che noi — l’America, la Gran glio. Il modo migliore per comin- da fare per essere almeno pari ai pubblica. Così non è.
Bretagna e l’Occidente più in gene- ciare sarebbe abolire il G8, e l’occa-
rale — «viviamo in un’economia sione per Obama si presenterà pre- Via Cristoforo Colombo, 90 ˜ 00147 Roma ˜ Fax: 06/49822923 ˜ Internet: rubrica.lettere@repubblica.it
globale che in larga parte abbiamo sto. Il prossimo anno l’organizza-
creato noi». Storicamente parlan- zione del G8 toccherà agli Stati
do, è vero. Ha detto anche che «ri- Uniti, mentre il Messico avrà il
maniamo il più importante cata- compito di ospitare il G20. Obama
lizzatore dell’iniziativa globale». E potrebbe accordarsi in privato con
forse è ancora vero, se con questo gli altri membri del G8 e con i mes- FONDATORE EUGENIO SCALFARI
si intende un’iniziativa globale sicani per accorpare G8 e G20 in un
coordinata e collaborativa. Ma è unico vertice. Tutti gli sforzi po- DIREZIONE REDAZIONI
Redazione centrale Roma 00147 - Via Cristoforo Colombo, 90 - tel. 06/49821 ● Redazione Milano 20139 - Via
vero anche che le potenze non oc- trebbero concentrarsi sul rendere Ezio Mauro direttore responsabile Nervesa, 21 - tel. 02/480981 ● Redazione Torino 10123 - Via Bruno Buozzi, 10 - tel. 011/5169611
cidentali, che agiscono nel proprio il G20 più serio ed efficace di quan- vicedirettori Gregorio Botta, Dario Cresto-Dina, ● Redazione Bologna 40125 - Via Santo Stefano, 57 - tel. 051/6580111 ● Redazione Firenze 50121 - Via Alfonso
Massimo Giannini, Angelo Rinaldi (art director) Lamarmora, 45 - tel. 055/506871 ● Redazione Napoli 80121 - Riviera di Chiaia, 215 - tel. 081/498111 ● Redazione
interesse, condizionano sempre di to non sia ora. caporedattore centrale Fabio Bogo, Genova 16121 - Via XX Settembre, 41 - tel. 010/57421 ● Redazione Palermo 90139 - Via Principe di Belmonte,
più l’agenda politica mondiale. Al Chiunque abolisca un comitato caporedattore vicario Massimo Vincenzi, caporedattore internet Giuseppe Smorto
103/c - tel. 091/7434911 ● Redazione Bari 70122 - Corso Vittorio Emanuele II, 52 - tel. 080/5279111.
PUBBLICITÀ
di là dell’importante dichiarazio- o un’istituzione inutile merita una A. Manzoni & C. - Via Nervesa, 21 - 20139 Milano
ne che il desiderio di libertà e di- medaglia, e chi abolirà il G8 meri- GRUPPO EDITORIALE L’ESPRESSO Spa
TIPOGRAFIA
gnità umana «non è inglese, ame- terà una grandissima medaglia, Consiglio di amministrazione Rotocolor SpA - 00147 Roma, Via Cristoforo Colombo, 90
Presidente: Carlo De Benedetti
ricano od occidentale, è universa- una specie di Medaglia d’Onore Amministratore delegato: Monica Mondardini
STAMPA - Edizioni teletrasmesse:
● Bari Dedalo Litostampa srl - Via Saverio Milella, 2 ● Catania ETIS 2000 Spa - Zona Industriale VIII strada
le», il discorso di Westminster è sta- Globale. Più in generale, nessuno ● Livorno Finegil Editoriale - Via dell’Artigianato ● Mantova Finegil Editoriale presso Citem Soc. Coop. arl - Via G. F.
Consiglieri
to deludente per quanto poco ha come l’attuale presidente ameri- Agar Brugiavini, Rodolfo De Benedetti, Giorgio Di Giorgio,
Lucchini ● Paderno Dugnano (MI) Rotocolor SpA - Via Nazario Sauro, 15 ● Padova Finegil Editoriale - Viale della
Navigazione Interna, 40 ● Roma Rotocolor SpA - Via del Casal Cavallari, 186/192 ● Salerno Arti Grafiche Boccia SpA -
detto su questo sviluppo fonda- cano è mai stato tanto idoneo a su- Francesco Dini, Sergio Erede, Mario Greco, Via Tiberio Claudio Felice, 7 ● Sassari “La Nuova Sardegna” SpA - Zona Industriale Predda Niedda Nord Strada n. 30
mentale della nostra epoca. perare il datato concetto della Maurizio Martinetti, Tiziano Onesti, Luca Paravicini Crespi s.n.c. ● Gosselies (Belgio) Europrinter S.A. - Avenue Jean Mermoz ● Toronto (Canada) “Newsweb Printing
Corporation”, 105 Wingold Av. ● Norwood (New Jersey) 07648-1318 Usa - “Gruppo Editoriale Oggi Inc.”, 475 Walnut
A meno di un’inversione di ten- Guerra Fredda di «leader del mon- Direttori centrali Street ● Malta Miller Newsprint Limited - Miller House, Airport Way - Tarxien Road - Luqa LQA 1814 ● Cipro Hellenic
denza generalizzata, il XXI secolo do libero» in favore di quello di lea- Alessandro Alacevich (Amministrazione e Finanza), Distribution Agency (CY) Ltd - 206 Yiannou Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia, Cyprus
Pierangelo Calegari (Produzione e Sistemi informativi), ABBONAMENTI
vedrà un mondo sempre più po- der di un movimento verso un Stefano Mignanego (Relazioni esterne), Roberto Moro (Risorse umane), Italia (c.c.p. n. 11200003 - Roma): anno (cons. decen. posta) Euro 280,00 (sette numeri), Euro 245,00 (sei numeri),
stoccidentale. La Cina, l’India e il mondo libero. L’occasione fa l’uo- Euro 210,00 (cinque numeri). Tel. 06/4982.2982. Fax 06/4982.3217. E-mail: abbonamenti@repubblica.it
Arretrati e servizio clienti: www.servizioclienti.repubblica.it, e-mail: servizioclienti@repubblica.it, tel. 199 787 278
Brasile presto o tardi diventeranno mo. In questo caso, abbiamo sia Divisione Stampa Nazionale - Via Cristoforo Colombo, 149 - 00147 Roma
(0864.256266 per chi chiama da telefoni pubblici o cellulari), il costo massimo della telefonata da rete fissa è di 14,26 cent.
più potenti e più importanti per gli l’occasione che l’uomo. Devono Direttore generale: Corrado Corradi al minuto + 6,19 cent. di Euro alla risposta, IVA inclusa.
Stati Uniti di Gran Bretagna, Fran- solo mettersi insieme.
RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DATI (D. LGS. 30-6-2003 N. 196): EZIO MAURO
cia e Germania. Il compito, per gli (Traduzione di Fabio Galimberti) Certificato ADS n. 7037
del 21-12-2010 REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N. 16064 DEL 13-10-1975
La tiratura de “la Repubblica” di giovedì
26 maggio 2011 è stata di 522.080 copie
statisti americani ed europei, è co- © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
temi.repubblica.it/limes
www.repubblica.it
■ 37

TECNICA DI UN MASSACRO
ADRIANO SOFRI

(segue dalla prima pagina) dare, e poi la gente viene messa in fila, ancora, piangendo l’arresto di un loro curatore capo dell’Aja al Consiglio di Si- glieva che fosse Europa anche quella di
donne di qua e uomini di là, e i militari idolo, gli altri, chi non si compromise o curezza dell’Onu, e addirittura nel corso Sarajevo, così vicina, e così pulsante del-
o chiesto al sindaco: a Srebre- olandesi dell’Onu assistono e collabora- chi se n’è vergognato, sentendo riscatta- della visita di Catherine Ashton. Si può la stessa storia.

H nica le persone di nazionalità


musulmana sono oggi fra i due-
mila e i duemilacinquecento.
Una piccolissima frazione, neanche il 10
per cento, di quanti erano prima del
no, e un bambinello biondo viene spinto
fuori dalla fila e il gran generale Mladic dà
uno schiaffetto alla sua faccia frastorna-
ta, e finalmente gli uomini di Mladic lan-
ciano cioccolata ai bambini che si spor-
ta l’infamia che pesa su tutti. Perché la
“colpa collettiva” non esiste sul piano pe-
nale, dove valgono solo le responsabilità
personali provate, ma esiste tragicamen-
te sul piano morale. Il presidente serbo
pensare che la giustizia sia troppo lenta
ad arrivare. Oppure che sia lenta, ma ar-
rivi. È quello che hanno sentito ieri a Sa-
rajevo. Nessuno, nel momento della ca-
duta, è all’altezza dei suoi crimini, delle
È difficile chiamare francamente la
cattura di Mladic come un successo del-
l’Europa: è più vero che essa ne attenua
la macchia. Proprio in questi giorni l’Eu-
ropa, e l’Occidente intero, devono chie-
1992. Una piccola frazione anche di quel- gono ad afferrarla. Poi il filmato finisce e Tadic partecipò alle ultime commemo- migliaia di assassinati, torturati, delle dersi drammaticamente a che cosa pos-
li — ottomila, diecimila — che furono arriva il buio. razioni di Srebrenica, e un parlamento stuprate e umiliate; e dei salvati, anche, sa approdare il loro intervento, e dunque
sterminati in quattro giorni nel luglio del Quante cose abbiamo capito di Au- serbo riluttante votò a maggioranza l’an- perché questi granduomini si beano del se e come e quando vada condotto. La vi-
1995. È strana, una popolazione in cui i schwitz da quel filmato. Come gli anima- no scorso una dichiarazione che, curan- potere di vita e di morte, e ne lasciano an- cissitudine della ex Jugoslavia, e la vora-
vivi sono così pochi rispetto ai morti, e i li umani annusino gentilmente l’odore do di non nominare il genocidio – sanci- dare uno su dieci o su cento, che sappia gine di Srebrenica, rispondono all’inter-
morti hanno tutti la stessa data. Erano 36 del sangue, prima di buttarsi. La morte è to definitivamente dal Tribunale dell’Aja di dovergli la vita. La cattura di Mladic, un rogativo opposto: che cosa succede
mila gli abitanti di Srebrenica nel 1991, un abile capomastro, tedesco, serbo, e al- – ha offerto le sue scuse alle vittime. pallone sgonfiato, restituisce alla gente quando si ometta intervento e soccorso.
molti di più in quell’estate del 1995, per- l’occorrenza di qualsiasi nazione. Mla- A Sarajevo, ieri, il sollievo amarissimo bosniaca – non ai suoi delinquenti e ai Quando una telefonata in partenza da
ché le Nazioni Unite l’avevano solenne- dic odiava in memoria di un padre assas- con cui è stata accolta la notizia si è ac- suoi fanatici integralisti, che pure ci sono Potocari non viene inoltrata dal coman-
mente dichiarata “zona protetta” e vi si sinato dai fascisti croati, ha esasperato il compagnato, soprattutto nei commenti stati, come dovunque – un risarcimento do di Sarajevo al comandante generale
erano rifugiati gli sfollati dei paesi occu- suo odio dopo che una figlia si è ammaz- ufficiali, alla diffidenza per il momento in morale e civile. Dall’altra parte, contri- francese della missione, e poi il comando
pati dalle milizie di Ratko Mladic. Una zata per orrore di lui. La sua cattura è av- cui è arrivata, vigilia del rapporto del pro- buisce alla ricostruzione dell’onore per- generale non autorizza il decollo degli
stessa data per migliaia di morti, uno venuta con un ritar- duto della Serbia. E aerei, e poi lo autorizza ma gli aerei han-
stesso nome di carnefice, uno che seppe do scandaloso. Però finalmente, verreb- no dovuto tornare indietro perché ave-
fare le cose in grande. Naturalmente, vi è avvenuta, e benché be da dire, per finire vano esaurito i rifornimenti, e quando si
diedero mano in tanti, e le circostanze si metta il governo ser- bene, riconosce al- alzano sono troppo pochi e su una rotta
prestarono. Non è facile macellare mi- bo in imbarazzo l’Europa, e alle seve- imprecisa – storie come queste, e ancora
gliaia di uomini così in fretta, e seppellir- quasi come quello re condizioni che ha più ridicole, raccontano le solenni com-
li e disseppellirli, anche, per provare a pakistano, ha dero- dettato alla Serbia, il missioni d’inchiesta sui cinque giorni del
dissimularne le tracce. Le tracce sono ri- gato alla sequela ma- merito di aver otte- genocidio di Srebrenica.
maste, enormi. Anche un macabro fil- cabra. All’Aja è inter- nuto giustizia. Solo Infine, la notizia di Sarajevo dev’esse-
mato girato dagli assassini, stanchi e fie- detta la pena di mor- che. Solo che l’Euro- re arrivata anche ai bambini. Spiegò Ir-
ri della loro opera. La morte, scrisse il te. Mladic è stato pre- pa e le sue condizioni fanka Pasagic, che si occupa del dolore
montenegrino-sarajevese Marko Veso- so vivo, a differenza – più rigorosa di tutti, dei superstiti: «Spesso diciamo che i
vic, è un capomastro serbo. Anche gli ani- di Bin Laden, e vivo si nell’esigerle, l’Olan- bambini sono il nostro futuro. Io dico che
mali umani sono come certe fiere addo- è fatto prendere, co- da, e si capisce – la- siamo noi il loro futuro. Se centinaia di
mesticate, che bisogna stare attenti a me il suo camerata e sciò che violenza, in- migliaia di bambini della Bosnia Erzego-
non far risentire loro il sapore del sangue rivale Karadzic: alla famia e atrocità ve- vina cresceranno nella convinzione che i
perché non se ne facciano travolgere. Il morte propria, non nissero perpetrate, e criminali possano restare impuniti e che
filmato più orrendo di quelle giornate di tenevano tanto. A non di rado le fo- la sofferenza che hanno subito non me-
Srebrenica, più ripugnante a guardarsi Srebrenica, ieri, i ser- mentò e le secondò, riti una condanna, distruggeremo il loro
delle innumerevoli scene di fosse comu- bo-bosniaci (sapete per interesse o per futuro». Ecco, mi sono chiesto se il bam-
ni e riesumazioni e donne in pianto, è che, sale sulla ferita, viltà, e il fatto che av- bino dalla faccia frastornata spinto fuori
quello che tutto il mondo guardò in di- Dayton ha assegnato venissero nei fami- dalla fila del mattatoio perché il gran ge-
retta, quando alla base di Potocari Mla- all’“entità” serbo- gerati “Balcani” e nerale Ratko Mladic (il “Dio serbo”) gli
dic interroga il colonnello olandese e gli bosniaca la cittadina che la Jugoslavia non desse un buffetto davanti alle sue teleca-
offre una sigaretta, e quello gli dice con martire) avranno appartenesse for- mere prima che facesse buio, sia vivo, e
un filo di voce che ha già fumato troppo e reagito come il resto malmente all’Unio- abbia sentito la notizia ieri.
poi l’accetta, e poi accetta anche di brin- dei serbi, i più, forse, ne europea non to- © RIPRODUZIONE RISERVATA

GIUSTIZIA UNIVERSALE
ANTONIO CASSESE
(segue dalla prima pagina) pace di processare i propri cittadi- mediatiche e prenderanno nel de- che le parti vorranno convocare. tribunale, nel proclamare che esso mutata negli ultimi decenni. Pri-
ni per crimini commessi contro bito conto tutte le prove a discari- Ma la lunghezza del processo e il è selettivo e parziale, perché si oc- ma si imperniava su Stati sovrani,
se Al-Bashir per ora è co- musulmani e croati nel 1992-95, co che gli avvocati di Mladic saran- suo costo finanziario enorme co- cupa solo dei crimini commessi ciascuno teso a difendere i propri

E modamente al riparo da
ogni arresto, Gheddafi in-
vece fugge sotto le bombe.
Da Norimberga ad oggi, i vertici
politici e militari di paesi che com-
ha dimostrato cioè di aver rag-
giunto la maturità di una demo-
crazia che si basa sulla supremazia
del diritto e l’attuazione dei princi-
pi di giustizia.
no capaci di produrre. Il suo pro-
cesso potrebbe avere una grande
importanza per la storia di quel
periodo buio della ex Jugoslavia,
illuminando tanti fatti ed episodi
stituiscono lo scotto che bisogna
pagare, se si vuole che la giustizia
internazionale si ispiri a criteri ri-
gorosi ed equi.
Il terzo problema è che quasi
nell’ex Jugoslavia e non, ad esem-
pio di quelli perpetrati in Iraq o in
Afghanistan, e nel difendere i prin-
cipi ideologici che erano alla base
del nazionalismo serbo e serbo-
interessi economici, politici e stra-
tegici. Non esistevano valori uni-
versali che accomunassero tutti
gli Stati. Ora invece ci stiamo
orientando verso una vera comu-
mettono orrende atrocità non L’arresto di Mladic pone però rimasti nell’ombra. certamente Mladic, nel difender- bosniaco, fattore scatenante di nità internazionale, in cui ciascun
hanno più scampo. L’arresto è an- tre problemi principali. Anzitutto, Il secondo problema è che il si, abbraccerà la “strategia della tutti quei massacri. Spetterà ai giu- soggetto può bensì perseguire i
che una grande vittoria per l’Unio- come tutelare il suo sacrosanto di- processo durerà diversi anni, ri- rottura” teorizzata, per tutti i pro- dici dell’Aja rintuzzare questa propri interessi, ma deve anche ri-
ne europea, che aveva posto come ritto alla “presunzione di innocen- tardando così la chiusura del Tri- cessi che hanno una dimensione strategia e riportare il dibattimen- spettare taluni valori essenziali
condizione per l’accesso della Ser- za”, visto che, primo, all’Aja tanti bunale per l’ex Jugoslavia, origina- politica, dal famigerato (ma assai to sul terreno delle imputazioni (pace, rispetto dei diritti umani,
bia l’arresto di tutti i serbi latitanti, testimoni in processi, ora termi- riamente prevista per il 2014. Il intelligente) avvocato francese specifiche e delle prove. Compito giustizia) valori che istituzioni in-
così mostrando di ritenere che nati, contro altri generali subordi- processo sarà lungo, perché la di- Jacques Vergès, che ha difeso per- non facile, come è dimostrato da ternazionali quali l’Onu o, a livello
una delle condizioni per far parte nati a Mladic, lo hanno chiamato fesa avrà bisogno di almeno un an- sonaggi come il nazista Klaus Bar- quel che avvenne nel processo regionale, il Consiglio di Europa e
della Ue è il rispetto del diritto e in causa nelle loro deposizioni, e, no per esaminare tutta l’enorme bie, il terrorista venezuelano Car- contro Milosevic e di quel che sta l’Unione europea si incaricano di
della giustizia. Ma l’arresto segna in secondo luogo, esiste una ricca documentazione raccolta dalla los e l’ex leader dei Khmer rossi accadendo nel processo in corso salvaguardare. Certo, siamo ben
anche una vittoria per la nuova di- documentazione anche fotografi- procura del Tribunale. Seguirà il Khieu Samphan. Una strategia all’Aja contro Karadzic, che conte- lontani dalla realizzazione piena
rigenza politica della Serbia: anzi, ca sui misfatti di cui è imputato? La dibattimento, che durerà per lo che consiste nel non entrare nel sta sistematicamente il Tribunale. di quei valori, ma la strada imboc-
costituisce solo la punta dell’ice- giustizia deve essere equa ed im- meno tre anni, vista la quantità di merito delle accuse rivolte dai Un’ultima considerazione. cata è quella giusta. Diamoci dun-
berg, perché da qualche anno la parziale e certamente i giudici del- imputazioni mosse contro Mladic pubblici ministeri, ma nel conte- Quel che è avvenuto ieri conferma que tutti da fare per seguirla.
Serbia ha dimostrato di essere ca- l’Aja ignoreranno le accuse solo e il numero elevato di testimoni stare la legittimità e la legalità del che la società internazionale è
© RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 La cultura Gli spettacoli
Robert Darnton J. J. Abrams
e il futuro sulle orme di ET
del libro e sul set
“Il web lo salverà” spunta Spielberg
BENEDETTA CRAVERI SILVIA BIZIO
■ 39

La Grecia sta attraversando la crisi economica peggiore. E c’è chi suggerisce di rinunciare all’euro. Per tornare alla moneta nata 3000 anni fa

ETTORE LIVINI
a più di tremila

H anni di vita. Da
nove anni è an-
data in pensio-
ne, sotto il peso
degli acciacchi accumulati in
decenni di battaglie valuta-
rie. Tutti pensavano che non
se ne sarebbe più sentito par-
lare. E invece il fantasma del-
la dracma, la moneta più an-
tica d’Europa, è rispuntato
dal passato. Mettendo i brivi-
di al suo erede e a tutto il vec-
chio continente. Il primo a
rievocarne lo spettro — un
paio di settimane fa — è stato
Der Spiegel: «L’Eurogruppo
si riunirà stasera per esami-
nare la richiesta della Grecia
di uscire dall’euro e tornare
alla vecchia moneta», aveva
annunciato il sito online del
quotidiano tedesco.
L’ecumenica valanga di
smentite seguita all’annun-
cio non è bastata a rispedire
la dracma nei libri di storia:
Atene sta vivendo la crisi più
dura dall’uscita della dittatu-
ra. L’euro-euforia seguita al-
l’ingresso nella moneta uni-
ca e alle Olimpiadi 2004 è un
ricordo del passato. E la no-
stalgia della dracma, come
un torrente carsico, continua
a riaffiorare dove meno te l’a-

Il fantasma
spetti.
SEGUE NELLE PAGINE
SUCCESSIVE
CON UN’INTERVISTA DI
EUGENIO OCCORSIO

OGGI SU REPUBBLICA.IT
La ricerca
della
Videostoria
Dracma VENERDÌ
LA MODESTIA DEI PRESAGI
DARIO CRESTO-DINA

La maldicenza Il ragazzino veri presagi sono modesti. Rodolfo E. si presenta nella


ti resta
in testa
che vuole
diventare giudice I lista “Tradizione per...” in un comune della Padania di
diecimila abitanti. Lavora in ospedale, laboratorio
analisi, il suo compito è assistere i pazienti nei piccoli
adempimenti che precedono il prelievo del sangue: ha con
Moda sé la tessera sanitaria? Stacchi dal distributore il numerino
Se la star di carta per il suo turno, come al supermercato. Si è ricor-
dato di tenersi a digiuno? Bene, tutto a posto, si accomodi
si veste allo sportello 3, la chiameranno...Così ogni mattina. Si ri-
alla marinara volgono a lui le persone anziane, gli invalidi, i vecchi soli
che qui si sentono ancora più sperduti. A ciascuno rifila un
Musica Immagini iPad santino. Votatemi. Molti fanno sì con la testa, si mettono
disciplinatamente il cartoncino in tasca e altrettanto di-
E i tre tenorini Le suore artiste sciplinatamente si mettono in fila. Poi uno, uno solo, si vol-
entrarono nel monastero ta e gli fa: «Credevo che questo fosse il suo lavoro». Gli altri
lo guardano, riflettono. Il martedì successivo alle elezioni
nella hit Usa di Gradac Rodolfo è seduto al suo banco, scuro in volto. Ha preso ap-
pena quattro voti, maglia nera tra tutti i candidati di tutte
Interattività le liste. Parla tra sé, a alta voce: «Non aiuto più nessuno».
SU PUBBLICO RACCOLTA DI FIRME PER WEIWEI © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 L’INCHIESTA
R2CRONACA
■ 40

Tremila anni di vita, in pensione da nove, e ora c’è


chi pensa che la dracma potrebbe tornare. Ma gli effetti
sarebbero tragici: svalutazione selvaggia, inflazione
a due cifre e debito pubblico alle stelle. Così sul futuro
della Grecia incombe lo spettro del passato
Le ipotesi

NUOVO PRESTITO MORAL SUASION RISTRUTTURAZIONE DEFAULT O QUASI


È lo scenario più Non sarebbe una Ove non fossero L’ultima spiaggia è
ottimistico: quello ristrutturazione del sufficienti le prime la mancata
in cui basta il debito ma si due strade, si restituzione di una
nuovo piano di tratterebbe di aprirebbe un nuovo parte del debito. Se
austerità e un convincere i scenario con poi si fosse
nuovo prestito di 60 creditori privati a l’allungamento delle costretti a uscire
miliardi per mantenere la scadenze dei titoli dall’euro, si
scongiurare il propria esposizione greci profilerebbe il
default sul debito greco default totale

Se Atene dice addio


all’
ETTORE LIVINI
euro
(segue dalla copertina)

ultima Cassan-
la modernizzazione del paese.
Oggi è cambiato tutto. Certo da
Bruxelles (e dal Fondo monetario)
sono arrivati i 110 miliardi di aiuti
necessari per evitare il default. Ma

L’ dra, per dire, è


spuntata addirit-
tura a Bruxelles,
dove lavora come
commissario alla pesca, e ha il
passaporto ellenico, il volto allun-
gato e il bel sorriso di Maria Da-
la madre generosa degli anni scor-
si si è trasformata ora in una ma-
trigna malvagia. «Provi a chiedere
per la strada alla gente cosa pensa
dell’Europa...», scherza Stourna-
ras. Risposta facile: nell’immagi-
nario quotidiano del cittadino
manaki: «La Grecia non ha scelta – greco la Ue significa stipendio ri-
ha detto la compagna di partito del dotto, più ore di lavoro, pensione
premier George Papandreou rifi- ritardata (e sforbiciata) e disoccu-
lando l’ennesimo elettrochoc ai pazione alle stelle. Più un’econo-
mercati valutari –. O si fa l’accordo mia messa in ginocchio dal super-
con i creditori o non abbiamo altre euro mentre il pil della Germania,
alternative che tornare alla drac- libera dalla concorrenza delle sva-
ma». A rischio la tranche lutazioni mediterranee, galoppa a
Fantafinanza? La politica, na- di giugno da parte ritmi da tigre cinese.
turalmente, dice di sì. «Sarebbe un Un inferno, insomma. Sul cui
suicidio economico», il laconico del Fondo sfondo – come dice Stournaras – la
commento di Joerg Kramer, ca- monetario: non ci millenaria valuta nazionale «ha
poeconomista della Commerz- sono le garanzie avuto gioco facile a riabilitarsi co-
bank. Papandreou – che già ha le me vessillo di libertà e indipen-
sue belle gatte da pelare senza bi- denza», specie oggi che i grandi
sogno di scomodare l’ingom- lato e un’inquietante civetta sul- benefattori stranieri iniziano a tere radici. E nessuno si è sorpreso gia del passato si traducesse in po-
brante Amarcord della vecchia va- l’altro – è però un piccolo esercito stringere i cordoni della borsa: più di tanto visto che lo stesso sta litica con un ritorno di fiamma del
luta – è ancor più tranchant: «Ba- che ogni giorno vede ingrossarsi le «L’Fmi non darà nuovi aiuti a giu- succedendo in Portogallo – dove il populismo – vaticina il guru Nou-
sta! Lasciateci lavorare in pace. sue fila. E non è difficile capire il gno senza garanzie della Ue», ha piano lacrime e sangue imposto riel Roubini – è possibile che nel-
Sappiamo di avere di problemi, perché: «Fino a due-tre anni l’Eu- fatto sapere il presidente dell’eu- dalla Ue ha fatto riaffiorare la vo- l’arco di cinque anni la Grecia tor-
ma l’euro è la conquista più im- ropa era per noi una sorta di madre rogruppo Jean Claude Juncker glia di scudo – e in Spagna con le ni davvero alla dracma».
portante del paese nel dopoguer- premurosa», dice Yannis Stourna- gettando benzina sul fuoco del- pesetas. Un effetto domino nel Facile a dirsi, difficile a farsi. Il
ra. E la nostra uscita non è all’ordi- ras, presidente della Fondazione l’impopolarità degli organismi in- ventre molle dell’euro che rischia primo problema è tecnico, dicono
ne del giorno». di ricerca economica ellenica. Un ternazionali. prima o poi di resuscitare dagli ar- i giuristi. Nel senso che l’architet-
La pattuglia dei nostalgici della bancomat prodigo di quegli aiuti La dracma-mania, insomma, chivi numismatici perfino la no- tura costituzionale della Ue non
moneta di Aristotele – Atena su un che hanno fatto da carburante al- ha trovato terreno fertile per met- stra cara vecchia lira. «Se la nostal- prevede un percorso legale per
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011
@ PER SAPERNE DI PIÙ
www.statistics.gr
http://epp.eurostat.ec.europa.eu
■ 41

L’intervista
L’economista Mario Sarcinelli: inevitabile il contagio delle economie più deboli

“Non è un evento impossibile


ma sarebbe un disastro per tutti”
EUGENIO OCCORSIO pensate solo a quanta parte del de- liere Merkel in persona. Ora la Gre-
bito greco è nelle mani delle grandi cia deve varare un governo di solida-
ON si può non com- banche europee». rietà nazionale per fare le manovre

«N prendere l’esasperazio-
ne della signora Dama-
naki nel momento in cui il suo Paese
Tecnicamente il ritorno alla
dracma è possibile? Lei partecipò ai
negoziati per l’euro: avete previsto
interne che sono necessarie».
Serviranno misure dolorose?
«È fuor di dubbio. Ma se un paese
vive una crisi così drammatica, al- questa possibilità? sovrano decide di affrontarle, taglia-
l’interno si moltiplicano proteste «Diciamo che non c’è una proce- re drasticamente stipendi e rendite,
sempre più violente, su un giornale dura prefissata. Però, sulla base de- elevare all’incredibile le tasse, e ha
tedesco appare la proposta che ven- gli ultimi trattati, è possibile che un un convinto consenso interno, qua-
dano le isole dell’Egeo. Noi farem- paese esca dall’Unione Europea. li altre garanzie vuole il Fmi? Noi ci
mo forse lo stesso: chiederemmo Dopodiché si dovrebbero studiare i siamo passati. E ne siamo usciti».
l’uscita della nostra valuta dall’euro. complessi passi successivi. Non è Ieri se n’è parlato al G8: era la se-
Ma guardando la situazione con so- astrattamente impossibile. Non si de opportuna?
“Significherebbe brietà, mi sembra un’ipotesi in ogni può costringere un paese a restare «Direi proprio di no: degli otto, la
caso da evitare». L’economista Ma- nella moneta se questo ha deciso di- metà non sono europei, e dei quat-
bloccare lo sviluppo rio Sarcinelli osserva con preoccu- versamente ed è consapevole delle tro la Gran Bretagna è fuori dall’eu-
greco, il credito pazione la crisi dell’euro, che per la conseguenze». ro».
bancario, i consumi, prima volta è seriamente in discus- E l’effetto domino? Paul Krugman ha detto che c’è il
sione. «Questa è la più grave incognita. 50% di probabilità che la moneta
la crescita, i redditi” Non è neanche il caso di parlar- Inutile dire che un contagio a carico unica non regga...
ne? Sarebbe un disastro peggiore dei membri più deboli ci sarebbe, «Il professor Krugman è un pre-
della situazione che l’ha provocato? come già c’è stato». mio Nobel, io sono un suo ammira-
PROTAGONISTI «Per la Grecia certamente: signifi- Jean-Claude Junker ieri ha detto: tore, ma come tutti i premi Nobel va
Il premier greco cherebbe bloccare lo sviluppo del niente finanziamenti del Fmi alla in giro per il mondo ad esprimere
Giorgio Papandreou paese, il credito bancario, i consumi, Grecia senza garanzie. opinioni varie, a volte solo per otte-
e, in basso, Jean- la crescita, i redditi delle famiglie. E «Le garanzie non possono essere nere citazioni. Non mi sembra il ca-
Claude Juncker sarebbe un evento in grado di spa- che politiche e ne sono già state date so di preoccuparsene».
ventare i partner internazionali: in abbondanza, a partire dal cancel- © RIPRODUZIONE RISERVATA

contare gli effetti collaterali come surrezione della dracma». A paga-


la corsa preventiva al ritiro dei de- re il conto non sarebbero infatti
positi da parte dei correntisti, solo i cittadini ellenici. Una mone-
computer e registratori di cassa da ta svalutata del 50% significhereb-
resettare e l’infinita serie di cause be un buco di 15 miliardi per la Bce
legali con i creditori destinata a e due voragini da 13 e 10 miliardi
durare decenni. Scende da Suda- rispettivamente per le banche te-
merica, verrebbe da dire, non fos- desche e francesi. Un eventualità
se che l’America Latina – in questo che in Grecia non scandalizzereb-
uscire dall’euro. Il secondo, ben impreparati – hanno provato a si- momento – gode di salute e stabi- be nessuno («giusto che paghino
più grave, sono le conseguenze so- mulare a colpi di algoritmi il ritor- lità finanziaria molto migliori di anche loro» auspicano a mezza
ciali di una scelta di questo tipo. no al passato. diversi paesi Ue. Al punto che il bocca molti ateniesi) ma che a
Cosa succederebbe se Atene deci- Risultato: uno scenario apoca- Brasile si è candidato, in un corto Bruxelles e Washington nessuno
desse arbitrariamente di rimette- littico. La dracma tornerebbe sul circuito del colonialismo, a lan- tiene davvero in considerazione.
re in circolazione la sua vecchia mercato con una svalutazione del ciare un salvagente al Portogallo «L’Europa è una strada a senso
divisa dalla sera alla mattina? 50% circa rispetto al valore attuale in difficoltà. unico – assicura Papandreou – al-
«Una catastrofe», dicono i tecnici dell’euro, spingendo il rapporto «L’Europa non ha scelta – dice la dracma non si torna». Il proble-
del ministero delle finanze guida- debito/pil all’impressionante li- Kramer –. Costa molto meno aiu- ma, con l’aria che tira, è convince-
to da George Papaconstantinou vello del 200%, l’inflazione decol- tare la Grecia ad evitare il default re i greci che è davvero giusto così.
che – tanto per non farsi trovare lerebbe a tassi a due cifre. Senza che farsi carico di un’eventuale re- © RIPRODUZIONE RISERVATA

F E S T I VA L
dei2Mondi
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/

con il patrocinio del


libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 LA STORIA
R2CRONACA @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.independent.com.mt
divorcereferendummalta.com
■ 43

L’isola va alle urne per cambiare con un referendum il codice di famiglia, che oggi prevede solo la separazione
Il fronte del no è appoggiato dalla Chiesa. Quello opposto ha il sostegno anche di alcuni esponenti del governo
BABY-TESTIMONIAL
La campagna
del fronte del no
usa immagini
drammatiche:
bambini piccoli
che implorano
i loro genitori

Forzati del matrimonio a Malta


FRANCESCO VIVIANO me se avessi una malattia grave.
Vorrei rifarmi una vita e avere dei fi-
MALTA gli. Ma non posso sposarmi e, se

«Q uei gigante-
schi poster
con i bambini
terrorizzati?
convivessi con un compagno e
mettessi al mondo dei bimbi, qui
sarebbero figli di nessuno, discri-
minati da questa società maltese
Ah, è la “pub-
blicità” dei movimenti antidivor-
zio. Malta ne è piena. Io però, anche
se sono sposato e cattolico, voterò
per il “si” benché non mi stia sepa-
rando: anzi, con mia moglie va tut-
to benissimo». Gaetano Grima, 54
l’ultimo Paese senza divorzio che ha voglia di cambiare ma fino-
ra è stata prigioniera degli anatemi
della Chiesa». Le parole di Deborha
sono taglienti. «A Malta —dice —
solo i ricchi e i potenti possono se-
pararsi e risposarsi perché è la
Chiesa che lo concede con il suo
anni, tassista malte- Tribunale ecclesiastico che “an-
se, sulla strada dal- famiglia, che di storie ne ha viste scambiare quattro chiacchiere su ta dieci anni fa perché mio marito nulla” le nozze in via definitiva. Che
l’aeroporto a La Val- tante. Come quella di Oriana, 35 questo argomento che fino a poche era violento e l’ho anche denuncia- giustizia è questa?». «In tv gli spot
letta, ci spiega i car- anni, impiegata statale che sceglie settimane fa era considerato un ve- to — racconta Deborha —. Per tut- del fronte del no sono frequentissi-
telloni che la costeg- un bar isolato di La Valletta per ro e proprio tabù. «Mi sono separa- ti da allora sono una “separata”, co- mi ed i movimenti hanno ingaggia-
giano. Sull’isola di to anche un noto docente universi-
Malta da settimane tario che “consiglia” alle famiglie
c’è un accesissimo maltesi di schierarsi contro il divor-
dibattito sul refe- zio». Il testimonial si chiama David
rendum per il divor- Cassar, è capodipartimento di psi-
zio, in programma chiatria all’Università. «Faccio
domani. Quelli del questo mestiere da più di 20 anni —
fronte del no hanno spiega —. Stando alla mia espe-
fatto ricorso alle fac- rienza, quando il matrimonio fini-
ce candide di bam- sce, i figli sono quelli che pagano di
bini belli ma tristi. più. Ritengo che la coppia, se ha so-
Fanno appello ai lo la possibilità di separarsi civil-
propri genitori e li
invitano a riflettere
sul loro futuro. Sono Enormi poster con
i cartelli pubblicitari volti di bambini
più diffusi dei tre
movimenti contro il tristi e imploranti
divorzio: sono “ric- campeggiano
chi” anche perché in tutte le strade
hanno l’appoggio
economico ma so-
prattutto “politico” mente ma non di divorziare, può
della Chiesa maltese sperare di riappacificarsi, e questo
(il 98% della popola- potrebbe salvare i loro figli da una
zione è cattolico), vita che altrimenti sarebbe molto
scesa in campo in complicata». Tutta acqua al muli-
modo massiccio. no della Chiesa. Le gerarchie eccle-
Il referendum siastiche, però, hanno paura che a
rappresenta un Malta le cose possano cambiare e
evento storico per- temono di perdere il proprio pote-
ché Malta è l’unico Paese dell’U- re secolare sull’isola. «Il 52% dei
nione Europea, e uno dei pochi al
I punti maltesi ogni domenica va a messa
mondo, dove il divorzio non esiste. — dice l’arcivescovo Paolo Cremo-
Nonostante le 450 chiese esistenti LA LEGGE na che ricorda la visita del Papa del-
(27 soltanto nel centro di La Vallet- È permessa lo scorso anno, quando lodò i mal-
ta) e la pastorale dei vescovi, letta solo la tesi, soli in Europa a difendere la fa-
durante le messe domenicali per separazione miglia — e ovviamente la Chiesa ha
invitare i fedeli ad andare a votare ma non il la sua missione. Il matrimonio è
in modo compatto, il fronte pro-di- divorzio stato creato da Dio e Gesù ha esclu-
vorzio sembra tenere testa ai soste- so il divorzio e quindi noi mandia-
nitori del no, che hanno anche l’ap- I CATTOLICI mo il nostro messaggio ai fedeli, in-
poggio del Partito nazionalista al Malta conta dirizzandoli verso il no al referen-
governo. 500 mila dum». Ma il messaggio della Curia
Ogni giorno, fino a ieri, su e giù abitanti. viene aspramente criticato anche
per l’isola, nelle sedi delle associa- Il 98% sono da molti cattolici, oltre che dal
zioni, tra insegnanti, avvocati e sin- cattolici fronte del sì. «Questo è terrorismo
dacati, il dibattito è stato continuo, spirituale nei confronti soprattutto
a volte anche acceso. E il referen- I DATI degli anziani maltesi e di quelli che
dum ha provocato anche qualche Separazioni frequentano le parrocchie, ai quali
problema all’interno del Partito in aumento: viene continuamente detto che il
nazionalista perché tra i leader del previste divorzio è un peccato mortale — af-
movimento Iva (“sì” in maltese, 35 mila ferma Juffre Orlando Pollicino —. Il
ndr) c’è un esponente di spicco del- nel 2015 tribunale ecclesiastico di Malta,
la compagine governativa, Juffre l’unico a concedere gli annulla-
Orlando Pollicino che insieme al- LA CHIESA menti dei matrimoni, rappresenta
l’avversario del partito laburista, Il Papa un potere politico e non più spiri-
Evarist Bartolo, è stato tra i firmata- loda Malta: tuale». E conclude: «Un governo re-
ri della proposta di referendum. Il “Esempio sponsabile non può permettersi di
movimento ha come leader De- per tutta non fare una legge sul divorzio».
borha Schembri, avvocato per la l’Europa” © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
TRIBUNALE DI CROTONE
Azienda Municipale Trasporti PROVINCIA DI GROSSETO Dichiarazione di morte presunta
Via S. Euplio 168 Catania AVVISO RELATIVO Il Tribunale di Crotone ordina la pubblicazione per la
richiesta di morte presunta di Antonio Macrì, nato a
Cutro (KR), il 29 aprile 1968, con ultima residenza
AGLI APPALTI AGGIUDICATI
Tel. 095/7519111 – 095/7519841 fax 095/509570 Amministrazione aggiudicatrice: Provincia di in Cutro (KR), alla via Giacomo Cook,6, scomparso
Avviso di gara – codice CIG: 04891424BE Grosseto – Dipartimento Lavori e Servizi Pubblici – dal 21 aprile 2000. Con l’invito previsto dall’art. 727
Pubblico incanto 2° esperimento per l’acquisto di pneumatici P.za Dante Alighieri, 35 – 58100 Grosseto – tel. c.p.c., a chiunque abbia notizie dello scomparso di
0564/484111 – fax 0564/23824 – http://www.provin- farle pervenire presso il Tribunale di Crotone,
tubeless e con camera per autobus pneumatici per veicoli ausi- cia.grosseto.it – e- mail:urp@provincia.grosseto.it Cancelleria Volontaria Giurisdizione, entro sei mesi
liari camere d’aria protettori e materiale vario per gommisti per dall’ultima pubblicazione.
Cutro, lì 31 marzo 2011 Dott. Salvatore Salerno
Oggetto dell’appalto: 02463 – Adeguamento in
autobus e mezzi ausiliari. Durata anni uno Data di celebrazione materia di sicurezza e miglioramento delle strutture
degli edifici scolastici e degli impianti sportivi di com-
30 giu 2011 at ore 10.00 Importo di Gara: Euro 300.000,00 petenza della Provincia di Grosseto – CUP
oltre IVA Il bando integrale il capitolato e qualunque altra infor- F46E09000080001 - CIG 0606127FCE Importo a
base di gara Euro 1.514.939,75 di cui Euro
mazione potranno essere richiesti all’AMT di Catania. 36.638,58 per oneri di sicurezza non soggetti a ri-
IL DIRETTORE Dott. Giuseppe Torrisi basso. Tipo di Procedura: aperta Criterio di ag-
giudicazione: prezzo più basso mediante ribasso sul-
l’elenco prezzi. Data aggiudicazione: 02.05.2011.
Offerte Ricevute: 63. Offerte ammesse: 58. Im-
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti presa aggiudicataria: Vella Salvatore – con sede in
Provveditorato Interregionale alle OO.PP. per il Lazio Via Firenze, 22 Casal di Principe (CE). Ribasso:
l’Abruzzo e la Sardegna - Sede Coordinata di Cagliari 43,428%. Importo aggiudicazione: 872.943,12 di
V.le Colombo, 40 - 09125 CAGLIARI cui Euro 36.638,58 per oneri di sicurezza. Organismo
ESTRATTO AVVISO DI PROCEDURA APERTA N° 10/2011 responsabile delle procedure di ricorso: T.A.R. To-
scana. Presentazione di ricorso: giorni 30 dalla no-
C.U.P. D18C0000070001 - (C.I.G. 06518389B9) tifica atto impugnato o notizia certa dello stesso.
Contatti: Tel 070/34232212-203-251 - fax 070/34232261 - roberto.solinas@mit.gov.it P.E.C. Grosseto, 17/05/2011
oopp.lazio@pec.mit.gov.it Appalto per la fornitura Gas Propano Liquido da riscaldamento acqua sanitaria e cuci-
ne con comodato d’uso gratuito dei serbatoi da interro tipo “tubero” Nuovo Penitenziario di Oristano. Importo a IL DIRETTORE Ing. Massimo Luschi
base d'asta: IMPORTO ANNUALE PRESUNTO A BASE D’ASTA PRIMO ANNO Euro 30.000,00 = oltre IVA al 20%
– IMPORTO ANNUALE PRESUNTO A BASE D’ASTA SECONDO ANNO Euro 260.000,00 = oltre IVA al 20% – BIEN-
NALE Euro 290.000,00 = oltre IVA al 20%. Durata della fornitura: mesi 24 (ventiquattro) naturali consecutivi de- COMUNE DI ANGRI - PROVINCIA DI SALERNO
correnti dalla data del primo ordinativo della fornitura. Pagamento secondo quanto disposto art. 8 Capitolato One- U.O.C. Programmazione Risorse
ri. Termine ultimo per il ricevimento delle offerte: h. 12 del giorno 06.07.2011; Apertura delle offerte: 07.07.2011 al- AVVISO D’ASTA PUBBLICA
le h. 10,00 in prima seduta presso la sala riunioni “Ignazio Mameli” della sede di Cagliari questo Provveditorato. Re- Ad unico incanto offerte segrete in rialzo sul prezzo a base d’a-
quisiti di capacità economico-finanziaria di cui all’art. 41 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.: dichiarazione, sottoscritta sta per la vendita della seguente unità immobiliare: Com-
in conformità alle disposizioni del d.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, concernente il fatturato globale d'impresa pari ad plesso di fabbricati di vecchia costruzione a piano terra
almeno Euro 1.100.000,00 e l'importo relativo a forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre eser- e in primo piano, riportati in NCEU di Angri al Foglio 16
Ministero della Difesa
cizi, pari ad almeno Euro 550.000,00. - Requisiti di capacità tecnica di cui all'art. 42 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii. particelle: 829/1;829/2;829/4;829/5;829/6;829/7 il tutto per
presentazione dell'elenco delle principali forniture prestate negli ultimi tre anni con l'indicazione degli importi, delle una superficie utile abitativa di mq. 163; superficie non re-
date e dei destinatari, pubblici o privati, delle forniture stesse. Il bando integrale è stato inviato per la pubblicazio- sidenziale di mq. 10,14 e una superficie scoperta in co-
ACCADEMIA NAVALE
Direzione dei Servizi di Commissariato
ne sulla G.U.C.E. in data 05.05.2011 e pubblicato sulla G.U.R.I. – 5° Serie speciale n. 58 del 18/05/2011, ed è, mune di mq. 78,11; PREZZO A BASE D’ASTA Euro
inoltre, disponibile insieme a tutta la documentazione e scaricabile in formato PDF su: www.mit.gov.it : Provvedi- 150.000,00. IL RESPONSABILE DELL’UOC PROGRAMMA-
AVVISO DI GARA
torati Interregionali OO.PP. – Lazio Abruzzo Sardegna – bandi – Sede di Cagliari. ZIONE E RISORSE RENDE NOTO CHE Il giorno 19 luglio
2011 alle ore 10.00 presso la casa comunale, ubicata in An-
Si informa che sui siti internet:
Copia dei documenti di gara e degli altri elaborati potranno essere richiesti presso la copisteria Effecopy di Siddi
gri alla via Crocifisso avrà luogo l’asta pubblica con aggiudi-
Fabio, via del Canneto, 47/49 - Cagliari 09134 tel. 070/500630.
www.serviziocontrattipubblici.it
cazione definitiva ad unico incanto. Le offerte dovranno per-
Cagliari, lì 05/05/2011 prot. n° 4519 venire all’Ufficio Patrimonio del Comune di Angri, Piazza Cro-
IL DIRIGENTE Dr. Ing. Carlo GUGLIELMI
cifisso a mezzo raccomandata A.R. o mediante diretta con-
e www.marina.difesa.it
segna a mano entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 18 lu-
glio 2011, pena l’esclusione dall’asta medesima. Le modalità
E.S.T.A.V. SUD-EST è in corso di pubblicazione il bando
(Azienda USL7 di Siena; Azienda USL8 di Arezzo;
REGIONE SICILIANA di partecipazione all’asta sono integralmente riportate nel-
Azienda USL9 di Grosseto, integrale della procedura ristretta
(licitazione privata), in ambito na-
l’avviso d’asta pubblicato sul sito www.comune.angri.sa.it
AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO – PIEMONTE Azienda Ospedaliera Universitaria Senese;)
zionale, esperita ai sensi del D.Lgs.
IL RESPONSABILE UOC PROGRAMMAZIONE E RISORSE
Dott. Costantino Sessa Piazza Carlo Rosselli, 24 - 53100 SIENA
Avviso proroga termini presentazione offerte
In merito alla procedura aperta, indetta da questa Azienda con atto deliberativo n. 518 del AVVISO RIAPERTURA TERMINI n.163/2006 e ss.mm.ii., n° 01/2011,
30/3/2011, per l’affidamento del srevizio, con valenza triennale, di “gestione degli impianti centra- Si comunica che sono riaperti i termini della proce- CIG: 2486479361 per la fornitura
lizzati di sterilizzazione ubicati nei Quartieri Operatori dei PP.OO. Papardo e Piemonte ed inventa-
dura aperta, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 e di libri di testo per le esigenze di-
s.m.i., per l'affidamento triennale dei servizi di tra- dattiche dell’Accademia Navale di
Livorno nell’anno 2011 del valore
riazione del parco strumenti chirurgici dell’Azienda”, si comunica che, in considerazione dei rilievi sporto afferenti alla logistica Estav, alla logistica
complessivo di € 165.930,31 (Euro
presentati da varie ditte interessate all’espletamento del servizio, si ritiene opportuno prorogare Aziendale e dei servizi di supporto interni al

centosessantacinquemilanovecento-
la presentazione delle offerte alla data del 23/6/2011. Al fine di poter integrare e/o modificare il magazzino (C.I.G. 07768282BE) ed è stato riappro-
vato con aggiornamenti l'allegato A1f del capitola-
Capitolato Speciale d’Appalto, consentendo la massima partecipazione alla procedura, le ditte inte- to speciale d'oneri. trenta/31) IVA esclusa. - Termine
ressate alla partecipazione sono invitate a prendere parte al confronto tecnico, che si terrà presso Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ultimo per l’inoltro delle domande
questa Azienda in data 9/06/2011 alle ore 9.30 ore 13,00 del giorno 14/6/2011 a: Ufficio protocol- di partecipazione: 13.06.2011 ore
Detto avviso sarà pubblicato con le stesse modalità del bando di gara e precisamente all’Albo lo dell’Estav SE - U.O.C. Acquisizione beni econo-
13,00. - Ulteriori informazioni pos-
sono essere richieste a: Accade-
mali e servizi II° piano- stanza n. 5- Viale Cimabue
Pretorio del Comune e della Provincia di Messina, all’Albo Pretorio e sul sito internet dell’Azienda
mia Navale - Direzione del Servizio
109- 58100 Grosseto. Questo avviso è stato invia-
Ospedaliera, sulla G.U.R.S., sulla G.U.C.E., sui quotidiani “La Gazzetta del Sud”, “Repubblica edi- to alla G.U.R.I. ed alla G.U.C.E. in data 18/05/2011.
zione nazionale”, sul “Il Tempo” e sul periodico “Milano Finanza Sicilia”, sul quotidiano convenzio- Gli atti di gara possono essere visionati sul sito di Commissariato - Viale Italia n°72
nalmente gratuito “Aste ed Appalti Pubblici”. internet: www.estav-sudest.toscana.it. - 57127 Livorno - (Tel. e/o Fax
Eventuali offerte che dovessero pervenire entro la data del 24/5/2011 saranno ritenute valide. Le Per eventuali informazioni: U.O.C. Acquisizione 0586-238.348 - 238.204 - 238.450).
Il Direttore del Servizio di Commissariato
beni economali e servizi – Responsabile del pro-
ditte che ahnno presentato offerta potranno far pervenire offerta integrativa entro i termini proro- cedimento Dr.ssa Maria Silvia Fratti ( Fax 0564-
gati del 23/6/2011. 485947). (C.F. Massimo ROSAS)
IL DIRETTORE GENERALE - Dr. Armando Caruso Il Direttore Generale: Dr. Francesco Izzo

COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI in I.c.a. VENDE


mediante gara dinanzi a Notaio con il sistema delle offerte segrete
SEGRATE (MI) BRINDISI ASCOLI PICENO
Via Cassanese Via Osanna civv. 3-4-5 16 unità immobiliari
in complesso angolo via Ponte Ferroviario in “Palazzo Panzini”
direzionale Corso Mazzini 15-19
Milano Oltre • Negozio di mq. 242 ca. e posto auto perti- POSSIBILITA’ DI
nenziale di mq. 14 ca. OFFERTE SIA PER LE
PALAZZO TIZIANO, immobile cielo – terra, ad Prezzo base d’asta Euro 240.000,00 (oltre SINGOLE UNITA’ CHE
uso commerciale di mq. 8.270 oltre spazi oneri fiscali), pari al valore dell’ultima gara anda- PER L’INTERA PRO-
PRIETA’
comuni e locali tecnici: ta deserta, ridotto del 10%. • n. 4 negozi da mq. 82
Aumenti minimi di Euro 5.000,00 in Euro ca. a mq. 150 ca.
5.000,00 (oltre oneri fiscali) Prezzi base d’asta da
Stato locativo: libero Euro 97.920,00 a Euro
Data della gara 13 luglio 2011 ore 17,00 324.000,00 (oltre oneri
fiscali)
• n. 12 appartamenti uso
PISA ufficio da mq. 64 ca. a
mq. 144 ca.
Viale Antonio Gramsci 19 11 appartamenti disposti su due livelli
1 appartamento disposto su unico piano
• Appartamento uso ufficio di circa 120 mq., Prezzi base d’asta: da Euro 115.020,00 a Euro
doppi servizi, 2^ piano. 220.320,00 (oltre oneri fiscali)
Prezzo base d’asta Euro 246.000,00 (oltre Aumenti minimi: di Euro 2.500,00 in Euro 2.500,00
• 16 uffici da mq. 336 a mq. 416 ca. oneri fiscali) (oltre oneri fiscali)
• 3 locali uso commerciale da mq. 260 a mq. 350 Aumenti minimi di Euro 2.500,00 in Euro Prezzo base d’asta per l’intera proprietà: Euro
ca 2.438.500,00 (oltre oneri fiscali)
2.500,00 (oltre oneri fiscali)
• 21 magazzini da mq. 10 a mq. 40 ca. Aumenti minimi: di Euro 25.000,00 in Euro
Stato locativo: libero 25.000,00 (oltre oneri fiscali)
• 51 posti auto Data della gara 13 luglio 2011 ore 16,30
Prezzo base d’asta: Euro 9.000.000,00 (oltre Stato locativo: liberi
oneri fiscali) Data della gara 14 luglio 2011 ore 16,30
Il palazzo è vincolato dalla Soprintendenza per i Beni
pari a circa 1.100,00 euro al metro quadro. Ambientali ed Architettonici della Regione Marche (ai sensi
Aumenti minimi: di Euro 50.000,00 in Euro dell’art. 21 L. 01.06.1939 n. 1089 e del D.M. 09.10.1978). Nel
50.000,00 (oltre oneri fiscali) vigente piano regolatore del Comune di Ascoli Piceno, risulta
Stato locativo: libero compreso nel Piano Particolareggiato Esecutivo del Centro
Data della gara 14 luglio 2011 ore 16,00 Storico.

INFORMAZIONI RELATIVE ALLE GARE SUI SITI


www.gtirrenalca.it e www.isvap.it
• Gli immobili sono venduti a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente si trovano;
• Le aggiudicazioni potranno avvenire anche con offerte pari al prezzo base d’asta;
• Le offerte in busta chiusa, intestate alla Compagnia Tirrena di Assicurazioni S.p.a. in l.c.a., dovranno pervenire al Notaio designato almeno tre giorni prima della data della gara;
• Le buste dovranno contenere assegno circolare intestato alla Compagnia Tirrena di Assicurazioni S.p.A. in l.c.a., pari al 15% del prezzo base d’asta, di cui il 10% a titolo di cauzione e il 5% per spese.;
• Le spese di trasferimento sono a carico degli acquirenti;
I bandi di gara sono pubblicati integralmente sul sito internet del Gruppo Tirrena in l.c.a.
www.gtirrenalca.it
possono anche essere richiesti agli uffici della Liquidazione in via Massimi 158 - 00136 Roma – tel. 06.30183409 – 06.30183423 – fax 06.30183211.
Il Commissario Liquidatore
Avv. Gregorio Iannotta
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL PERSONAGGIO
R2MONDO @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.sarahpac.com/
www.realclearpolitics.com
■ 45

L’ex governatrice si prepara a sfidare Barack Obama per la Casa Bianca


Nuova strategia e un nuovo quartier generale: dall’Alaska all’Arizona
Le tappe

LA SCONFITTA LE DIMISSIONI IL RITORNO


Nel 2008 McCain Nel luglio 2009, a Dopo il ritiro non
indica Sarah Palin un anno e mezzo si è impegnata in
come vice in dalla scadenza raccolte fondi e
caso di vittoria, del mandato, si sostenitori per la
molti le imputano dimette da corsa alla Casa
però grosse governatore Bianca del 2012
responsabilità dell’Alaska e fa ma ora la mossa
della sconfitta infuriare i suoi del film la riporta
repubblicana sostenitori in primo piano

Tour, film e Tea Party


Ecco Sarah Palin 2.0
DAL NOSTRO INVIATO 2008, quando la mamma stava ri- tesa. sondaggi. La sua arma segreta, si Newt Gingrich che già sfidava ne fu alla guida di una catena di
ANGELO AQUARO scattando i repubblicani dall’ir- Ma la verità è che Sarah ha già sa, ha un nome: Tea Party. Quei Bill Clinton, Ron Paul che è un fast food ignobilmente chiamata
resistibile ascesa nei sondaggi di deciso. Correrà. Sta solo aspet- duri e puri della destra anti esta- decano) e outsider senza speran- la Pizza del Padrino.
NEW YORK Barack, si ritrovò — minorenne e tando l’effetto annuncio dell’ul- blishment che faticano, ora, a ri- za come Herman Cain, la cui uni- Così, zitta zitta, Sarah Barra-
uoi vedere che, alla non sposata — in dolcissima at- timo minuto: sempre per i soliti conoscersi tra le vecchie facce (il ca esperienza di amministrazio- cuda si prepara. E da tempo. Ha

V fine, se ci ritrovere-
mo Sarah Palin sulla
poltrona di Barack
Obama sarà tutta
colpa di Giacinto “Gino” Paolet-
ti? In fondo è lui, l’ex operaio del-
l’oleodotto, l’«Italian Stallion» di
incominciato addirittura all’in-
domani delle elezioni di mid-
term, quelle di novembre che lo
stesso Barack ha definito «una
batosta». Sì, i repubblicani han-
no trionfato proprio sull’onda
del suo partito del Tè. Ma sapete
Wasilla, Alaska — l’autodefini- come funzionano certe cose in
zione è sua - il biondino italoa- politica: la vecchia guardia alla
mericano politicamente scor- Karl Rove, il burattinaio di Geor-

La forma
retto che su Twitter scrive anco- ge W. Bush, si stava già organiz-
ra «nigga», negro, ad aver spinto zando per farla fuori. Troppo for-
la signora a prendere casa in quel te Sarah, troppo spontanea,
di Scottsdale, Arizona, in un ca- troppo sanguigna. Non era stata
stelletto da 1.8 milioni di dollari.
Dice: ma che ci fa l’ex governa-
trice dei ghiacci lì dove l’America
si scioglie sotto il sole del Messi-
più della lei, per esempio, a mettere un bel
cerchietto e a segnare come
«obiettivo», sulla carta elettorale
d’America squadernata sul suo
co? Il mistero sarà risolto tra
qualche giorno. Quando, alla
prima del film pomposamente
intitolato «l’imbattuta», Sarah
Dieta Zona. sito, quella povera Gabby
Giffords, colpevole di aver votato
per la riforma sanitaria di Oba-
ma, che un pazzo furioso tenterà
potrà annunciare quello che davvero di eliminare nella strage
mezza America aspetta: il suo ri- di Tucson?
torno in campo. Converrete che Anche per questo la signora s’è
da lì è molto più comodo fare ba- messa in testa di rifarsi, se non
se per la campagna elettorale del proprio una verginità — lei che
2012, invece di sobbarcarsi i lun- ha spinto la sua Bristol a lanciare
ghi viaggi in aereo, comprese una campagna per l’astinenza
Linus - DJ, conduttore televisivo.

quattro ore di fuso tra Washing- sessuale — quantomeno l’im-

La corsa alle La sua arma


primarie segreta sono i duri
repubblicane è e puri della destra
partita dopo le americana. Che per
elezioni di midterm lei hanno coniato
Manca solo un nuovo slogan:
l’annuncio a effetto “L’imbattuta”

ton e Anchorage. E mica per magine. E quale migliore imma-


niente laggiù s’è già trasferita da gine di quella di un film? Così ha
qualche mese la bella Bristol, la chiamato a sé Stephen K. Ban-
regina di «Ballando con le stelle», non, un ex ufficiale di marina e
il reality più visto degli Usa. Che già banchiere di Goldman Sachs,
ha preso casa proprio a Marico- riciclatosi come regista e autore
pa, mezz’ora da Phoenix, per se- di quel «Generation Zero» che è il
ph. Avi Meroz

guire Gino il fidanzatino che lì sta film bandiera dei Tea Party. E gli
facendo una fortuna nell’immo- ha dato mandato di dimostrare
biliare... che, in fondo, non è cattiva: è che
Sembra davvero la trama di un la disegnano così. Il filmino da un
reality la nuova discesa in capo di milione di dollari ripercorre
Sarah, la Palin 2.0, la signora che EnerZona MiniRock 40-30-30 dunque la sua carriera da gover-
ha fatto il reset per rilanciare l’e- natrice. Rispolverando le virtù —
terna sfida a Barack. Ufficial- Scopri il piacere di uno snack che non assomiglia la guerra ai corrotti di Big Oil — e
mente lei ancora tentenna. Ma a nessun altro: croccanti fiocchi di soia ricoperti di cioccolato che, sorvolando su particolari più in-
grazie al bilanciamento 40-30-30 delle calorie provenienti da carboidrati,
già questa domenica lancia un quietanti — l’addio al governo
tour che toccherà i luoghi mitici prima del tempo per dedicarsi al-
della storia Usa, da Gettysburg a proteine e grassi, sono ideali per chi segue la Dieta Zona. Il basso indice la più lucrosa carriera tv.
Philadelphia. «Ho il fuoco den- glicemico e il significativo apporto di proteine favoriscono un piacevole Ne è venuto fuori un ritratto in
senso di sazietà. Fatti sedurre dalla croccante bontà di EnerZona MiniRock:
tro», dice sibillina a Greta Van Su- cui il regista la paragona mode-
steren, la conduttrice della Foxdi stamente a Giovanna D’Arco.
Rupert Murdoch, che poi sareb- scoprirai che restare in forma non è mai stato così rock. Nei golosi gusti Ma così politicamente scorretto
be anche una collega visto che la Noir cioccolato fondente, Cioccolato al latte e Lemon. Lo trovi in farmacia. da essere realizzato in due ver-

EnerZona. La nuova alimentazione.


televisione del mogul antiOba- sioni: una vietata ai minori e l’al-
ma le passa il check milionario tra no. Con l’eliminazione, nel-
per le comparsate sul suo picco- l’altra, di quella sfilza iniziale di
lo schermo. «Mi piacerebbe cor- apprezzamenti che i liberal più

www.enerzona.com
rere per la presidenza se pensas- Available on the
famosi, da Matt Damon a David
si che è la cosa giusta per l’Ame- Scopri su App Store ”Dieta Zona” e “La mia Dieta Zona”. Letterman, le hanno in questi
rica. E per la famiglia Palin». La due anni amorevolmente dedi-
famiglia, per carità, non le toc- cato. Ma chi se ne frega dei divi di
chino la famiglia, cinque figli tra La ricerca Enervit sostiene principi Hollywood e della tv? Volete met-
di alimentazione coerenti con la Dieta Zona.
cui proprio quella mattarella di Science in Nutrition
tere Giacinto “Gino” Paoletti...
Bristol che in piena campagna © RIPRODUZIONE RISERVATA
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/
la Repubblica
VENERDÌ 27 MAGGIO 2011 IL CASO
R2CRONACA @ PER SAPERNE DI PIÙ
www.eufic.org
www.aaaai.org/patients/gallery/foodallergy.asp
■ 47

In dieci anni i bambini soggetti soprattutto a crisi respiratorie sono raddoppiati, dal cinque al 10%
In futuro, dicono i ricercatori, il fenomeno potrebbe coinvolgere il 30% della popolazione infantile

Allergie
Uova, latte, cereali
nuovi cibi a rischio
per i più piccoli
MICHELE BOCCI damentale è cogliere la differen-
za tra allergia e intolleranza ali-
empre più bambini non mentare. «Nella prima vengono

S possono mangiare uo-


va, latte e cereali. L’on-
da dell’allergia alimen-
tare sta crescendo e po-
trebbe assumere velocemente le
dimensioni di uno tsunami. Nel
giro di 10 anni i malati sono rad-
prodotti degli anticorpi specifici,
che si chiamano immunoglobu-
line E, nei confronti delle protei-
ne alimentari — dice sempre
Macchia — Si tratta di una reazio-
ne sbagliata del sistema immuni-
tario. Nella seconda non vi sono
doppiati, ormai raggiungono il 10 anticorpi coinvolti ma possono
per cento della popolazione in- esserci errori di produzione di en-
fantile. E l’incremento non sareb- zimi digestivi. Le manifestazioni
be destinato ad arrestarsi molto in questo sono meno importanti,
presto. Secondo la ricercatrice magari fastidiose ma transito-
australiana Susan Prescott, che di rie».
recente ha realizzato uno studio I genitori possono cercare di
per la rivista “Pediatric allergy prevenire questo tipo di allergie.
and immunology”, in futuro le «Va seguita l’alimentazione nei
reazioni immunitarie dell’orga- primi anni di vita con uno specia- sempre Macchia — È necessario me frontiere della cura delle aller- il bambino è allergico, come il lat-
nismo contro il cibo potrebbero lista pediatra. Bisogna ritardare mantenere le abitudini culturali gie alimentari, quando sono gra- te, in piccole dosi. L’operazione
raggiungere la diffusione delle al- l’introduzione di alimenti aller- familiari a tavola, così da struttu- vi, è la terapia desensibilizzante, va fatta in ospedale perché può
lergie respiratorie: coinvolgendo gizzanti come la frutta secca, i rare in un certo modo la flora bat- una sorta di vaccinazione che si fa essere pericolosa.
circa il 25-30% della popolazione crostacei, la frutta esotica — dice terica intestinale». Una delle ulti- somministrando l’alimento a cui © RIPRODUZIONE RISERVATA
infantile. Si tratta di un dato mol-
to forte, che tiene conto anche del
processo di “occidentalizzazio-
ne” di alcuni paesi del terzo mon-
do dove, secondo la studiosa, la
crescita economica porterà con
sé quella allergica. Disegnano un
quadro simile anche i medici riu-
niti in questi giorni a Roma per il
congresso della Federazione del-
le società di allergologia e immu-
nologia clinica: estrapolando da-

Gli esperti:
evitate crostacei
o frutta secca
finché i vostri figli
non sono cresciuti

ti raccolti tra il 2000 e il 2010 si è sti-


mato che in futuro almeno metà
di tutta la popolazione sarà coin-
volta da problemi allergici, respi-
ratori o alimentari che siano.
Prescott, oltre ad usare il termi-
ne tsunami, descrive il fenomeno
in corso come “second wave”, se-
conda onda. La prima ha coinvol-
to in problemi con pollini e acari i
genitori dei bambini a cui oggi in
certi casi vengono scoperte aller-
gie ancor prima dello svezza-
mento. Sono loro al centro della
nuova ondata. Le cause dell’au-
mento di questi problemi si stu-
diano da anni. Tra queste ci sono
i cambiamenti che ha subito la
nostra dieta negli anni e il muta-
mento di alcuni batteri intestina-
li ma anche l’inquinamento. Non
è chiaro, ma è oggetto di ricerche,
se abbiano un ruolo anche i cam-
biamenti climatici come ritiene
qualcuno.
Le allergie alimentari nei bam-
bini sono sempre più diffuse, e
nel 90% dei casi riguardano uova
e latte. «Con l’arrivo dell’adole-
scenza, vediamo nella gran parte
dei pazienti un passaggio verso la
tolleranza di certi alimenti, ma i
problemi possono rimanifestarsi
nell’età adulta. La malattia non
scompare, può essere sopita». A
parlare è Donatella Macchia,
membro del direttivo nazionale
della Società italiana di allergolo-
gia e immunologia clinica. Fon-
libri, giornali e riviste gratis su Edicola Virtuale clicca >>>>> http://mjkgt.blogspot.com/

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti COMUNE DI SOLARINO (SR)
Provveditorato Interregionale alle OO.PP. per il Lazio Provveditorato Interregionale alle OO.PP. per il Lazio
l’Abruzzo e la Sardegna - Sede Coordinata di Cagliari l’Abruzzo e la Sardegna - Sede Coordinata di Cagliari IL CAPO SETTORE AFFARI LEGALI E AMMINISTRATIVI
V.le Colombo, 40 - 09125 CAGLIARI V.le Colombo, 40 - 09125 CAGLIARI rende noto che in Siracusa c/o UREGA si procederà all’appalto per l’affidamento dei lavori di esecuzione di opere di urbanizzazio-
ESTRATTO AVVISO DI PROCEDURA APERTA N° 09/2011 ESTRATTO AVVISO DI PROCEDURA APERTA N° 11/2011 ne relative al piano per gli insediamenti produttivi nel Comune di Solarino, per l’importo a base d’asta di € 2.800.498,39 oneri per
C.U.P. D88C10000000001 - (C.I.G. 0651635236) C.U.P. D68C10000040001 - (C.I.G. 06517229FF) la sicurezza inclusi, categoria prevalente OG3, classifica IV. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 13,00 del 29.06.2011, giu-
Contatti: Tel 070/34232212-203-251 - fax 070/34232261 - roberto.solinas@mit.gov.it P.E.C. Contatti: Tel 070/34232212-203-251 - fax 070/34232261 - roberto.solinas@mit.gov.it P.E.C. oopp.lazio@pec.mit.gov.it.
oopp.lazio@pec.mit.gov.it. Appalto per la fornitura Gas Propano Liquido da riscaldamento acqua sanitaria e cucine Appalto per la fornitura Gas Propano Liquido da riscaldamento acqua sanitaria e cucine con comodato d’uso gratuito sto estratto pubblicato nella GURS n°20 del 20.05.2011. Il bando integrale potrà essere prelevato dal sito http://www.solarino.it
con comodato d’uso gratuito dei serbatoi da interro tipo “tubero” Nuovo Penitenziario di Sassari. dei serbatoi da interro tipo “ tubero” Nuovo Penitenziario di Tempio. Importo a base d'asta: IMPORTO ANNUALE IL CAPO SETTORE AFFARI LEGALI ED AMMINISTRATIVI Dott.ssa Loredana Romeo
Importo a base d'asta: IMPORTO ANNUALE PRESUNTO A BASE D’ASTA PRIMO ANNO Euro 42.000,00 = oltre PRESUNTO A BASE D’ASTA PRIMO ANNO Euro 30.000,00 = oltre IVA al 20% – IMPORTO ANNUALE PRESUNTO
IVA al 20% – IMPORTO ANNUALE PRESUNTO A BASE D’ASTA SECONDO ANNO Euro 338.000,00 = oltre IVA A BASE D’ASTA SECONDO ANNO Euro 260.000,00 = oltre IVA al 20% – BIENNALE Euro 290.000,00 = oltre IVA al
al 20% – BIENNALE Euro 380.000,00 = oltre IVA al 20%. 20%. Durata della fornitura: mesi 24 (ventiquattro) naturali consecutivi decorrenti dalla data del primo ordinativo della
Durata della fornitura: mesi 24 (ventiquattro) naturali consecutivi decorrenti dalla data del primo ordinativo della for- fornitura. Pagamento secondo quanto disposto art. 8 Capitolato Oneri. Termine ultimo per il ricevimento delle offerte: COMUNE DI TRIESTE MOLINELLA FUTURA Srl
Via A. Costa 12 - 40062 MOLINELLA (BO)
nitura. Pagamento secondo quanto disposto art. 8 Capitolato Oneri. Termine ultimo per il ricevimento delle offerte: h. 12 del giorno 06.07.2011; Apertura delle offerte: 07.07.2011 alle h. 11,00 in prima seduta presso la sala riunioni
h. 12 del giorno 04.07.2011; Apertura delle offerte: 05.07.2011 alle h. 11,00 in prima seduta presso la sala riunioni “Ignazio Mameli” della sede di Cagliari questo Provveditorato. ESTRATTO AVVISO DI APPALTO AVVISO DI PROCEDURA APERTA
È indetta Procedura Aperta per affidamento
“Ignazio Mameli” della sede di Cagliari questo Provveditorato. Requisiti di capacità economico-finanziaria di cui al- Requisiti di capacità economico-finanziaria di cui all’art. 41 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.: dichiarazione, sottoscritta AGGIUDICATO dell'Appalto Servizi e Lavori per GESTIONE E
l’art. 41 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.: dichiarazione, sottoscritta in conformità alle disposizioni del d.P.R. 28 di- in conformità alle disposizioni del d.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, concernente il fatturato globale d'impresa pari ad Si rende noto che in data 23.03.2011 MANUTENZIONE IMPIANTI DI RISCALDAMEN-
cembre 2000 n. 445, concernente il fatturato globale d'impresa pari ad almeno Euro 1.400.000,00 e l'importo rela- almeno Euro 1.100.000,00 e l'importo relativo a forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre eser- TO E CONDIZIONAMENTO - PERIODO
tivo a forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi, pari ad almeno Euro 700.000,00. - cizi, pari ad almeno Euro 550.000,00. - Requisiti di capacità tecnica di cui all'art. 42 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii. è stato aggiudicato all’Impresa GIA- 2011/2020 - CIG 2485271E7E. Importo complessi-
Requisiti di capacità tecnica di cui all'art. 42 del D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii. presentazione dell'elenco delle princi- presentazione dell'elenco delle principali forniture prestate negli ultimi tre anni con l'indicazione degli importi, delle FRA S.r.l. di Cosenza, per l’importo di vo a base di gara € 3.960.000,00 IVA esclusa di cui
pali forniture prestate negli ultimi tre anni con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o pri- date e dei destinatari, pubblici o privati, delle forniture stesse. Euro 1.884.563,99 + I.V.A., l’appalto € 3.240.000,00 per servizi; € 675.000,00 per lavo-
vati, delle forniture stesse. Il bando integrale è stato inviato per la pubblicazione sulla G.U.C.E. in data 05.05.2011 Il bando integrale è stato inviato per la pubblicazione sulla G.U.C.E. in data 05.05.2011 e pubblicato sulla G.U.R.I. ri ed € 45.000,00 per oneri di attuazione dei piani di
e pubblicato sulla G.U.R.I. – 5° Serie speciale n. 58 del 18/05/2011, ed è, inoltre, disponibile insieme a tutta la do-
per i lavori di realizzazione di n° 24 sicurezza non soggetti a ribasso. Procedura: art. 3,
– 5° Serie speciale n. 58 del 18/05/2011, ed è, inoltre, disponibile insieme a tutta la documentazione e scaricabile
cumentazione e scaricabile in formato PDF su: www.mit.gov.it : Provveditorati Interregionali OO.PP. – Lazio Abruz- in formato PDF su: www.mit.gov.it: Provveditorati Interregionali OO.PP. – Lazio Abruzzo Sardegna – bandi – Sede nuovi alloggi di edilizia sociale in via comma 37 e art. 55, comma 5, D.Lgs. n. 163/2006.
zo Sardegna – bandi – Sede di Cagliari. Copia dei documenti di gara e degli altri elaborati potranno essere richie- di Cagliari. Copia dei documenti di gara e degli altri elaborati potranno essere richiesti presso la copisteria Effecopy Soncini n. 102 e via dell’Istria n. 89. Criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai
sti presso la copisteria Effecopy di Siddi Fabio, via del Canneto, 47/49 - Cagliari 09134 tel. 070/500630. di Siddi Fabio, via del Canneto, 47/49 - Cagliari 09134 tel. 070/500630. sensi dell'art. 83 D.Lgs. n. 163/2006. Offerte entro
L’avviso integrale di appalto aggiudi- le ore 12.00 del giorno 16/7/2011 a MOLINELLA
Cagliari, lì 05/05/2011 prot. n° 4518 Cagliari, lì 05/05/2011 prot. n° 4520
IL DIRIGENTE Dr. Ing. Carlo GUGLIELMI IL DIRIGENTE Dr. Ing. Carlo GUGLIELMI cato è pubblicato sulla Gazzetta Uffi- FUTURA Srl Via Costa 12 40062 MOLINELLA
ciale – 5^ serie speciale n. 60 del (BO). Il Bando è stato inviato alla GUCE e ricevuto
il 23/6/2011 ed è pubblicato integralmente all'Albo
23.05.2011. Pretorio del Comune di Molinella e sul sito
TRIBUNALE CAGLIARI
SERVIZIO SANITARIO REGIONE TOSCANA Trieste, 23.05.2011. www.comune.molinella.it Per informazioni:
0516906864 - 0516906873 - fax 0516906869.
IL RESPONSABILE DI P.O. IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
ES. COMM. SI 58/2008 (creditore ordinario) Guido GIANNINI E AMMINISTRATORE UNICO Dr. Danilo Fricano
LOTTO UNO: Settimo San Pietro. Piena proprietà Centro golfistico Ente per i Servizi Tecnico-Amministrativi di Area Vasta
in località "Funtana Sassa", "MEIRANA GOLF CLUB" di 27.770 mq, (AOU Careggi – AOU Meyer – Ausl 11 Empoli
– Ausl 10 Firenze – Ausl 4 Prato – Ausl 3 Pistoia)
composto da tettoia, fabbricato adibito a punto ristoro, fabbricato adi-
bito a uffici-spogliatoi, locale pompe, tre strutture tipo gazebo e cam- AVVISO PUBBLICAZIONE COMUNE DI GENOVA
DIREZIONE AFFARI GENERALI E GARE E CONTRATTI
BANDI DI GARA
po da gioco, NCEU fg 15, mapp. 1006, cat. D/6; fg 16, mapp. 2173, ESTAV Centro, con sede legale in Viale
SETTORE GARE E CONTRATTI – UFFICIO APPALTI
cat. C/2; fg 16, mapp. 2136, sub. 1, cat. A/10. Michelangelo, 41 – 50125 Firenze, indice tre
Prezzo base di Euro 714.513,35; aumento minimo delle offerte procedure aperte telematiche per la conclusio- ESTRATTO DI AVVISO DI
di Euro 14.290,00. ne di Accordi Quadro con un unico operatore, PROCEDURA APERTA
da aggiudicarsi al prezzo più basso, per la Si rende noto che il giorno 29 giugno alle ore 9:30 presso una sala del Comune di Genova avrà
LOTTO DUE: Quartu Sant'Elena. Piena proprietà Centro golfistico in durata di quattro anni per forniture di luogo la procedura aperta per l’assegnazione dell’appalto avente oggetto "lavori inerenti 5 Lotti
Località "Sa Tanca" via Boungaville, "SA TANCA GOLF CLUB", (€ 1.340.000,00 oltre per la manutenzione straordinaria di alloggi non locati nell’ambito dei comprensori di
composto da fabbricato su quattro livelli, composto al pt da ingres- oneri fiscali, CIG 2418042760), Begato, Pegli e Prà Palmaro”, appartenenti al patrimonio comunale di edilizia residenziale
(€ 580.000,00 oltre pubblica, in attuazione del programma straordinario di E.R.P. di cui al D.L. n. 159/2007.
so, sala d'attesa, reception e ufficio, due antibagno, quattro bagni, oneri fiscali, CIG 2414730A39), Importo così suddiviso: LOTTO 1 Euro 696.000,00; LOTTO 2 Euro 750.000,00; LOTTO 3 Euro
sala adibita ad attività e/o ristorazione, cucina, sala con angolo bar, (€ 960.000,00 oltre oneri 810.000,00; LOTTO 4 Euro 611.000,00; LOTTO 5 Euro 750.000,00.
saletta e dispensa, al piano soppalco da locale di sgombero e al pia- fiscali, CIG 2419142321). I Bandi di Gara sono Tutti gli importi, fissi e invariati indipendentemente dai ribassi di gara, sono da ritenersi
stati inviato alla G.U.U.E. il 13/05/2011. Le comprensivi degli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso pari a Euro 22.374,83 per ciascun
no scantinato da tre disimpegni, tre locali di sgombero, cinque ripo- lotto, oltre I.V.A.
offerte redatte con le modalità previste nei
stigli, locale tecnico, e due locali sacche e da campo da golf, NCEU rispettivi Disciplinari dovranno pervenire ad I lavori rientrano nella OG1 categoria prevalente – OG11 Scorporabile.
fg 16, mapp. 637, cat. D/6. ESTAV CENTRO S.S. GENERI ALIMENTARI, PROGETTI Le offerte, complete della documentazione richiesta dal bando di gara, dovranno pervenire entro
SPECIALI ED ALTRI SERVIZI - Via di San Salvi, 12 ,
e non oltre le ore 12:00 del giorno 23 giugno 2011.
Prezzo base di Euro 4.795.820,00; aumento minimo delle offer- Il bando integrale, pubblicato sulla G.U.R.I., è affisso all'Albo Pretorio del Comune ed è scaricabile
Palazzina 13, 50135 – Firenze entro il
te di Euro 95.916,00. . Gli atti delle tre gare sono a dai siti www.serviziocontrattipubblici.it, www.comune.genova.it e www.appaltiliguria.it
Vendita senza incanto il giorno 15.06.2011 ore 15,00, deposito offerte disposizione dei partecipanti sul sito IL DIRIGENTE
entro le ore 13,00 del giorno 14.06.2011 In caso di mancata aggiu- http://start.e.toscana.it/estav-centro. Dott.ssa Cinzia MARINO
dicazione si procederà alla vendita con incanto il giorno 01.07.2011 Il Responsabile del Procedimento è il Dott.
Marcello Faviere fax 0556263253 e-mail:
ore 15,00 e segg. Deposito offerte entro le ore 13,00 del 30.06.2011 marcello.faviere@estav-centro.toscana.it.
Residuo prezzo entro 60 gg. dall'aggiudicazione. Ufficio Commer- Il Direttore Generale
Dott.ssa Monica Piovi
MAGISTE REAL ESTATE S.P.A.
cialisti Delegati per le Esecuzioni Immobiliari tel. 070/3098596.
IN C.P. N. 20/06
ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regione Molise LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE DEI BENI
AVVISO AL PUBBLICO DIREZIONE GENERALE I
Richiesta di pronuncia di compatibilità ambientale alla
Programmazione e Coordinamento delle Politiche di Sviluppo Territoriale
Servizi Informativi, Risorse Finanziarie e Strumentali
INVITO A OFFRIRE
Provincia di Barletta – Andria - Trani Oggetto: ESTRATTO DI AVVISO DI GARA A PROCEDURA APERTA
L’Acquedotto Pugliese S.p.A., con sede legale in Bari, alla via Cognetti, 36, CAP
70121, dà avviso di aver presentato alla Provincia di Barletta-Andria-Trani, istanza
Questa Direzione Generale intende procedere all’individuazione di un istituto di credito per la con- La liquidazione giudiziale dei beni ceduti ai credi-
trazione di un mutuo a tasso fisso di Euro 27.000.000 della durata di 25 anni per far fronte a spe-
per la Valutazione di Impatto Ambientale, ai sensi dell’art. 23, comma 1 del D.Lgs.
4/08, per l’intervento relativo al “potenziamento dell’impianto di depurazione di
se di investimento di cui alla tabella n. 6 dell’art. 6 della legge regionale n. 3 del 01 febbraio 2011, tori con il concordato preventivo n. 20/06 di Magi-
pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise n. 3 del 03 febbraio 2011. Il bando di gara
Trinitapoli (BT)”.
Il progetto realizza, conformemente alle previsioni del P.T.A. e all’interno dell’area
è stato pubblicato sulla GUUE S 91 in data 12.5.2011 e sulla GURI n. 60 del 23.05.2011. Docu- ste Real Estate S.p.A. invita a formulare offerte di
menti ed informazioni dovranno essere richiesti mediante istanza scritta all’Amministrazione ap-
d’impianto, il potenziamento dell’impianto di depurazione di Trinitapoli, attraverso
l’attuazione di interventi strutturali ed impiantistici atti a proporzionare l’impianto di
paltante al seguente indirizzo: Regione Molise, Direzione Generale I, Programmazione e Coor- acquisto per i seguenti beni immobili:
dinamento delle Politiche di Sviluppo Territoriale e Servizi informativi, Risorse Finanziarie e Stru-
depurazione ai nuovi livelli di carico da trattare per garantire i prescritti limiti allo sca- mentali – Via Genova, 11 - 86100 Campobasso, tel. 0874 314702 – fax 0874 4477947. Le offer-
rico, nonché il conseguente ripristino funzionale ed adeguamento impiantistico per il te dovranno pervenire all’indirizzo di cui sopra entro il termine previsto dal bando. Si segnala inol- Immobile: Prezzo base
rispetto delle norme in materia di impianti elettrici e sicurezza. tre che la documentazione in oggetto è disponibile anche su internet al sito www.regione.molise.it (esclusa IVA e costi acquisizione)
L’Acquedotto Pugliese S.p.A. ha provveduto al deposito del progetto definitivo di cui nella sezione Bandi e gare.
IL DIRETTORE GENERALE
sopra, dello Studio di Impatto Ambientale e della Sintesi non Tecnica, presso le f.to dr. Antonio Francioni Roma Via della Farnesina, 247 – 249 Euro 950.760,00
seguenti Amministrazioni:
1) Provincia di Barletta-Andria-Trani - Settore Ambiente, Energia, Aree Protette e Roma Via della Farnesina, 269 Euro 1.134.000,00
Difesa del Suolo, Piazza San Pio X - 76123 Andria (BT);
2) Regione Puglia - Area Politiche per la riqualificazione, la tutela e la sicurezza
ambientale e per l’attuazione delle opere pubbliche, Via delle Magnolie n. 8
(Z.I. - Ex ENAIP), 70026 - Modugno (BA);
Le offerte irrevocabili devono pervenire in busta
3) Comune di Trinitapoli, Piazza Umberto I, 10 - 76015 Trinitapoli (BT);
4) Comune di Margherita di Savoia, via Duca degli Abruzzi, 76016 - Margherita di
chiusa entro le ore 18.00 del 30 giugno 2011
S. (BT);
5) Acquedotto Pugliese S.p.A. - Viale E. Orlando, s.c. - BARI (BA).
presso il Notaio Silvia Teodora Masucci, Via Gio-
Gli atti possono essere consultati entro il termine di sessanta giorni dalla pubblica-
zione del presente avviso presso la sede di Trani della Provincia di Barletta Andria-
vanni Pierluigi Da Palestrina n. 19, 00193 Roma
Trani - Settore Ambiente , Energia, Aree Protette e Difesa del Suolo, alla Via Società per Azioni a socio unico. Capitale Sociale € 90.000.000 i.v. - Impresa autorizzata
Tasselgardo n. 3/5, nei giorni di lunedì-mercoledì-giovedì nelle ore 9,30 - 12,30 e il all’esercizio delle assicurazioni sulla vita con decreto del Ministero dell’Industria, del Commercio
(tel. 06369989 – fax 0636085790), a mezzo rac-
martedì nelle ore 15,30 -17,30. e dell’Artigianato del 6/4/1992 (G.U.10/4/1992 N°85) N° Registro Imprese di Milano
e Codice Fiscale 03735041000 - Partita IVA N° 10637370155 – Iscritta alla Sez. 1 Albo Imprese
comandata a.r. o consegna a mano. Le offerte pos-
Il Responsabile del Procedimento (Ing. Raffaele ANDRIANI)
ISVAP al n.1.00104 ed appartenente al Gruppo assicurativ