Sei sulla pagina 1di 21

LA CINEGUSTOLOGIA E IL MEDIA ENTERTAINMENT. M.

Lombardi
l'intrattenimento è innovazione le relazioni nella società sono
comunicativa, rivelatrice dei cambiamenti fortemente mediate. censis 2018, il
se l'intrattenimento era fino agli anni 80 più fiction e intrattenimento rispondono
antropologici del soggetto moderno e 96% degli italiani guarda la tv.
informativo/educativo, dagli anni 80 si è al bisogno di identità, rassicurazione
coerente con l'evoluzione del rapporto tra piegato più verso lo spettacolo. cambia in e riconoscimento dei soggetti
persone e cibo. senso spettacolare anche il rapporto con il moderni, soprattutto giovani.
cibo, fonte di piacere ed emozioni. tv spazio di ritrovo spesso con al
centro il cibo e la sua
riconoscibilità e comunicabilità.
2. tv italiana, programmi di
intrattenimento e di fiction. strategie di
coinvolgimento del telespettatore
diverse. UNA NUOVA ANOMALIA ITALIANA: IL
MERCATO DELL'INTRATTENIMENTO TRA
FRUIZIONE FORTE E DEBOLEZZA
PRODUTTIVA - la tv in italia si è risollevata da
1. L'ENTERTAINMENT COME NUTRIMENTO una precedente crisi (pur essendo in leggero
DEI MERCATI AUDIO-VISIVI calo dal 1990), successo della internet tv
MULTIPIATTAFORMA - rottura con PRIMA PARTE. IL MEDIA ENTERTAINMENT come neflix, amazon, google.
l'intrattenimento tradizionale. l'intrattenimento
televisivo italiano si ibrida con info e fiction. 1. MEDIAMORFOSI DIGITALI TRA FOOD E NUOVI MERCATI
DELL'ENTERTAINMENT
rai e mediaset sono ancora molto forti in
italia in termini di mercato pubblicitario.
NUOVA SERIALITÀ DIGITALE E FOOD. DUE cinema, oltreoceano ha tantissimo
MERCATI, STESSE DINAMICHE - piattaforme successo (+14% di incassi al botteghino
digitali e mobili adatti agli stili di vita attuali, dal 2018).
sempre piu in mobilità e connessi.

anomalia italiana: investimenti pubblicitari


assetti ridisegnati dalle offerte concentrati nella televisione. dal 2008, con la
internazionali di streaming online. crisi e le trasformazioni dei media tradizionali, si
bisognerebbe anticipare il futuro redistribuiscono le risorse destinate dalle
anziche inseguirlo. imprese alle campagne promozionali. nuovi
media che sottraggono risorse ai media
tradizionali.
2016, entrata in vigore della legge "disciplina del cinema
e dell'audiovisivo". prima legge sull'intero settore
tendenza tutta europea, distinzione tra audiovisivo. investimenti concreti alle produzioni comunque l'entertainment italiano vede
l'entertainment nobile e da sostenere e cinematografiche e audiovisive, promozione delle opere, ancora il protagonismo della televisione
finanziare ed entertainment trash e cheap stimolo a co-produzioni, penetrazione nei mercati esteri multipiattaforma. al primo posto sky italia,
che schifano tutti. seguita da mediaset e rai.
ecc. 1
ripresa: continuazione, come nei sequel; ricalco: funzioni sociali della serialità, umberto format tradizionale. il gia noto e
rielaborazione di una storia di successo; eco distingue diversi generi e tecniche sperimentato è sicuro, pur non
dialogismo intertestuale: riferimento a topos,
che si identificano in questa strategia mancando la creatività.
cultura pop ecc.; la serie: personaggi ricorrenti
nella storia, ritorno del noto; la saga: decorso
narrativa.
storico e genealogia del protagonista e diramazioni
narrative affini.
netflix, modello imprenditoriale e
finanziario nuovo, al passo con i
processi di adattamento tecnologico.

abbondanza dell'offerta. incidenza


sui media mainstream.

TRA IPERTELEVISIONE E IPERFOOD. I


1. mediamorfosi imposte dal PROBLEMI DELL'ETÀ DELL'ABBONDANZA -
digitale. impatto su contenuti, realizzata l'ipotesi di mcluhan, i media
distribuzione e modelli di ridefiniscono le condizioni dell'esperienza.
business.

1. MEDIAMORFOSI DIGITALI TRA FOOD E NUOVI MERCATI


DELL'ENTERTAINMENT
ipertelevisione= narrazione seriale.
PER CONCLUDERE - universi mediali iperspettatore, nativo digitale, abituato
e del food in continua trasformazione. all'ipertesto. pubblico abituato alle
nuova televisione piu fluida dei normal comunicazioni personalizzate.
broadcaster. anche il cibo è sottoposto
a continua innovazione.

televisione del multischermo.


cambiamento introdotto da internet.
stravolti gli equilibri delle industrie
audiovisive.
cibo e media entertainment fedeli
alleati. cinegustologia.

fluidificazione dell'esperienza televisiva.


cibo usato nelle serie tv come cibo: intrinseca la condivisione. tv e
paragone con lo street food, considerato cibo
dispositivo narrativo per cinema multipiattaforma: fenomeno di
minore, anche la tv seriale veniva considerata
raccontare storie e rappresentare ubiquitous storytelling. in molti film degli
minore. ma oggi questo micro universo
l'emotività dei personaggi. ultimi anni non mancano citazioni
enogastronomico e televisivo sono considerati
enogastronomiche.
trendy.
2
impatto della digitalizzazione. "critico studi di Norgaard Kristensen e From. il critico è °i "reactors" su youtube (es. le persone
culturale": figura che tratta di cultura più accademico, il recensore si è formato che pubblicano su yt la loro reazione a nasce il lifestyle journalism,
piuttosto che società, politica, economia. nell'ambiente mediale. c'è poi anche la figura un album, un film, una serie tv sono un'insieme delle esperienze
critico diverso dal recensore. il primo è dell'esperto amatoriale. sono nati sempre piu famosissimi. opinioni personali. fiducia prima descritte.
specializzato, intermediario culturale, il piattaforme non istituzionalizzate di produzione e sull'esperienza del soggetto.
secondo recensisce. diffusione di contenuti.

giornalista mediatore tra produttore e


consumatore di cultura. soft news. sfida preferenza accademica per il giornalismo
nel definire i confini del giornalismo politico, il giornalismo culturale non se lo
culturale. caca nessuno. ma con lo spopolare
dell'infotainment la funzione del giornalista
mediatore culturale è presa piu in
considerazione.
1. DAL GIORNALISMO CULTURALE AL
LIFESTYLE JOURNALISM - il giornalismo
culturale copre arte, culture e
le soft news possono avere un effetto
intrattenimento. il giornalismo culturale
estremamente benefico sulle
porta il pop dallo status di intrattenimento a
audiences. lifestyle journalism
quello di arte.
importante anche per la definizione
dell'identità nazionale.
2. CULTURA, CRITICA, GUSTO: LE SFIDE DEL LIFESTYLE JOURNALISM
ludovica fonda: pagine culturali dei
quotidiani, tre tipi di critico:
sfida: superare la dicotomia tra hard e soft
racconto-commento, analisi del prodotto,
news. tentativo di superamento del principio
interpretaz. soggettiva, critico esperto;
di oggettività della narrazione messo in atto
racconto-evento, resoconto di eventi;
dal new journalism. °loporcaro (cattive
racconto gossip.
notizie) sarebbe d'accordo?

format nati all'insegna dell'ibridazione tra ruolo pubblico del lifestyle


informazione e spettacolo. inoltre, il journalism: creare una rete
giornalismo televisivo italiano si ibrida globale, far comprendere la cultura
molto spesso con la cultura. dell'Altro.

ricerca di nete norgaard kristensen e unni from i generi si mixano in un discorso su gusto ed
giorgio zanchini sul giornalismo sulla stampa danese a cavanno tra ventesimo e estetica. analisi del contenuto di quotidiani tra
culturale: distinzione tra cultura nel ventunesimo secolo: il lifestyle journalism si il 1890 e il 2008. progressiva intensificazione
LA VIA ITALIANA ALLA CRITICA della tendenza alla sovrapposizione delle
mezzo e cultura del mezzo, la prima è il CULTURALE TELEVISIVA - occupa di moda cibo e psicologia; il giornalismo
n di programmi dedicati alla cultura in categorie. il cibo ne è un esempio.
programmazione culturale in culturale di film musica e teatro; il consumer
un palinsesto, il secondo modo colto di televisione: tendenza globale verso la journalism di macchine t3ecnologia e viaggi?
fare cultura. "tv del cibo". NO. 3
l'approfondimento musicale in tv è meno ricco di programmi di approfondimento su in questi programmi ci si basa
quello cinematografico. ma tanto spazio viene dato mtv dal 2000 al 2010 come brand sull'autorevolezza raggiunta dal conduttore
alla musica. es. "ghiaccio bollente" dal 2014 al 2016 new, our noise/your noise. come arbitro di gusto media-made. un misto
su rai 5 (ma esiste qualcuno che lo guarda?), dimensione talk, ospiti. quindi di professionalità e formazione "sul
programma di concerti e documentari musicali, progr campo". dimensione amatoriale e allo stesso
di approfondimento musicale. tempo aria di autorevolezza.

casi di successo, adozione della formula talk


(es "Cinematografo" su rai 1, ambientazione
da salotto con marzullo che pone le domande ITALIAN LIFESTYLE JOURNALISM -
agli ospiti). la presenza degli ospiti stimola la programmi che svolgono funzione
conversazione e dà pareri esperti. informativa in riferimento all'universo del
cibo in un'ottica di lifestyle journalism.

1. Sibilla, panorama dell'informazione musicale:


necessità di rispondere alle logiche di la cucina rappresenta una rinnovata
spettacolarizzazione. la critica è un esercizio vitalità del comparto culturale nel media
soggettivo di narrazione, sconfitta in tv perchè si system contemporaneo. il cibo incarna la
rinuncia all'importanza del soggetto che la concezione di lifestyle.
esercita. eccezione è vincenzo mollica.

2. CULTURA, CRITICA, GUSTO: LE SFIDE DEL LIFESTYLE JOURNALISM due dimensioni del rapporto
tra cibo e televisione.
figure ibride di giornalista culturale di
professione e arbitro di gusto celebrazione delle culture locali,
media-made presenti nella food tv soprattutto nei primi anni della tv e nei
attuale. programmi piu tradizionali (es.
unomattina).

messa in scena di ruoli e stereotipi di genere degli


aumento del prestigio sociale dello italiani, attraverso il cibo. tendenza inaugurata nella
chef e del ristoratore. cannavacciuolo, 3 strategie del lifestyle
stagione del boom economico. si va sempre piu verso
cracco, borghese ecc. journalism con a tema cibo. una dimensione talk. ultima fase dell'evoluzione: la
prova del cuoco, benedetta parodi ecc. (donne ai
fornelli).

1. ripresa di programmi in onde su 2. programmi tradizionali di cucina e loro ibridazione il servizio pubblico dedica spazio al cibo
emittenti estere con doppiaggio in con la programmazione di costume. es. programmi anche nei tg (es. tg2 spazio alla rubrica
3. cooking show. alessandro borghese 4
oversound. es il boss delle torte; cucine di benedetta parodi con invito di esperti,
ristoranti; bake off italia; cucine da incubo;
settimanale eat parade di 25 min; cotto e
da incubo; hell's kitchen ecc. preparazioni di menu; ricette alll'italiana, con mangiato di studio aperto).
masterchef italia. declinazione della lifestyle
preparazione di ricette e scoperta della geografia del
television. alto grado di spettacolarizzazione.
luogo; in cucina con giallozafferano ecc.
figura del celebrity chef. 4
I CODICI DEL CINEMA - la visione di un film I CODICI DELLA GASTRONOMIA - anche la I CODICI DELL'ENOLOGIA - vini, metro dell'AIS,
comunica emozioni, è fatto di parti: regia, degustazione culinaria risponde a codici associazione italiana sommelier. codici di giudizio:
sceneggiatura, fotografia, montaggio ecc. l'analisi strutturalisti. categorie di healthy food, street consistenza, equilibrio e integrità; odore di crosta di
di un film secondo questi schemi è un'analisi food, cucina molecolare, nouvelle cuisine, cucina pane, pipi di gatto, trame vellutate ecc. alla ricerca
strutturalista. tradizionale ecc. vangelo della guida michelin, della risposta esatta e non dell'esperienza di
gambero rosso, espresso ecc. godimento del vino.

oggi i segni rimandano a tantissime cose. ognuno di noi possiede hardware


strutturalismo (anni 60): jakobsson, levi strauss, biologici e software esperienziali
barthes, messaggi scomposti nei loro elementi e diversi. nessuno sente le cose allo
analizzati. semiotica strutturale, ne fanno parte stesso modo.
anche eco e greimas. ma come spiegare che
ciascuno di noi recepisce messaggi diversi da una
stessa cosa?
L'IMPORTANZA DELL'INCONSCIO NELLA
COSTITUZIONE DEL SOFTWARE
ESPERIENZIALE - episodi di vita. il nostro
1. L'INEFFICACIA EMOZIONALE DEI CODICI: LE vissuto positivo o negativo con i sapori ci fa
GABBIE DELLO STRUTTURALISMO - viviamo di vedere quei sapori in maniere ben definite.
codici di comunicazione. semiotica, studio della SECONDA PARTE. LA CINEGUSTOLOGIA
significazione.
3. CONSIDERAZIONI GENERALI le analisi di uno stesso prodotto artistico
talora divergono profondamente, sia da
parte degli esperti che dei semplici
IL LIBERO PROCESSO ASSOCIATIVO - fruitori.
tendenza istintiva ad immaginare un film
attraverso dei sensi non suoi, gusto e tatto.
sensi principali dei film sono vista e udito.
BISOGNA RESETTARE I PROPRI SENSI - il
banchetto cinese, film cinese del 1997. cuoco
famoso che allontana gli affetti. due cuochi lo
invitano a cucinare ma fa un piatto schifoso, le
LA CINEGUSTOLOGIA - libero metodo esperienze hanno assuefatto i suoi 5 sensi. la
associativo nato in risposta soluzione è la rieducazione ai 5 sensi.
all'inadeguatezza dei codici semiotici
tradizionali.
bisogno di resettare i nostri sensi dai
continui stimoli del mondo. per questo
nasce la cinegustologia, libero metodo
I FILM HANNO SAPORI E IL GIOCO DEL SE FOSSE - gruppo di amici, LA RICERCA ISTINTIVA DEI "NON associativo che non è scienza. soggettività
CONSISTENZE, QUINDI SONO PIATTI far indovinare un amico tramite il "se CODICI" - bisogno dell'essere umano di dei nostri 5 sensi.
- "storia dolce", "immagini crude", fosse" (un fiore, colore, attore, film, piatto trovare canali altri per poter dar
"finale amaro". ecc). interpretazioni associative importanza al nostro sentire e
sinestetiche. condividerlo. 5
DAL CINEMA ALLA TAVOLA, DALLA TAVOLA AL
L'OLFATTO OSTRACIZZATO - L'olfatto CINEMA - Si può accostare cinema a cinema e
viene utilizzato meno in termini viceversa, anche se la seconda operazione è
cinegustologici. poco utilizzo sociale complicata dal momento che la cucina tende ad
di questo senso, che ha finito per amplificare i sensi principali di vista e gusto.
disinibirlo.

NONSOLOCINEMA - perchè prediletto il cinema


per le associazioni sinestetiche e non altre forme
d'arte? la cinegustologia è un libero metodo
applicabile a qualsiasi forma d'arte. il cinema
però assembla in se tutte le arti.

1. IL GLOSSARIO DI SAPORI E CONSISTENZE


- ci sono modi per esprimere gusto, olfatto,
tatto come: acido, acre, alcolico; balsamico,
chimico, chiuso; appiccicaticcio, avvolgente,
bollente.

3. CONSIDERAZIONI GENERALI

CAVALCHIAMO IL RELATIVISMO
LE CRITICHE - rischio della cinegustologia SENSORIALE - Non bisogna negarlo ma
dell'incomunicabilità. l'altro puo non capire la abbracciarlo lasciandosi andare. sfaccettature
nostra associazione. ma bisogna saper ridurre al emozionali che un prodotto artistico induce in
miimo le censure di pensiero sociali familiari e ciascuno di noi.
PRENDIAMO LE DISTANZE DA... - non si culturali ed aprirsi. altro problema: chi non ha
fanno abbinamenti, buttandola cosi in cultura enogastronomica e cinematografica come
caciara. ma associazioni. fa? s'arrangia.
6

6
cinema di sfumature decadenti: pier enogastronomia decadentista: formaggio FUTURISMO - 900, rivoluzioni. credo della
paolo pasolini con i film mamma roma, brus del ristorante antinè e la muffa velocità. antagonista il cinema narrativo,
DECADENTISMO - fine 800, letteratura. il decameron, il vangelo secondo nobile di castel de paolis (vino). alimenti preferito il cinema dall'estetica irregolare. film:
in opposizione al romanticismo. matteo ecc. umanità malata, fetida e con caratteristica il decadimento holy motors di leos carax. si sperimentò anche
impossibilità di agire sul reale, corrotta. organico. il futurismo in cucina con accostamenti di
ripiegamento su se stessi. estetizzato
sapori opposti.
dolore e morte.

piatti futuristi: piccione ostrica e


dragoncello di christopher carraro.
l'ostrica viene privata del suo classico
I MOVIMENTI ARTISTICI COME ALTER EGO DI sapore per diventare altro, una specie di
PIATTI DI SPECIFICI CHEF, E VINI DI DETERMINATI sorbetto acido.
PRODUTTORI

bevande futuriste: le polibibite. mixology


estrema. cocktail di massimo d'addezio,
1. PREMESSE - la critica impone dei bartender italiano, "nove il bove": brodo di
linguaggi in nome di uno scambio di carne condito mescolato a vodka.
presunte oggettività. 3 tipi di parallelismi
cinegustologici: con i movimenti artistici;
con i generi cinematografici; filmografie dei 4. LE ASSOCIAZIONI
registi. ESPRESSIONISMO - germania inizio 900, contro
l'impressionismo. istintualità, dimensione
irrazionale del vivere. il cinema era la forma
espressiva perfetta. il gabinetto del dott. caligari è
un tipico film espressionista. pulp fiction di
piatto: mortadella artigianale di Pasquini e tarantino prende a tratti l'eredità espressionista.
Brusiani; coda alla vaccinara di Marco Pasquali;
sua maestà margherita di edoardo papa. vino:
pelaverga basadone del castello di verduno, pinot
nero fresco e speziato, popolare rispetto alla cibi espressionisti, ricchi di contrasti.
versione francese. fritto di mare con emulsione di
piatto surrealista: gnocchetti con le barbabietola di alfonso iaccarino;
vongole di gennaro esposito (gli gnocchetti ostrica impanata di andrea fusco; vino
hanno forma e consistenza delle vongole). muscadeddu di dettori.
vino: muller thurgau di Fazio, vino svizzero
trapiantato in sicilia.

SIMBOLISMO - francia fine 800, evoluzione del SURREALISMO - andrè breton 1924.
NEOREALISMO - made in italy, anni esplode in pittura. uno degli esponenti nel
50. rossellini, visconti, de sica. romanticismo. poesia, baudelaire. esplorazione
dell'ignoto. ingrediente di moltissimi film. cinema è luis bunuel (un cien andalou,
dramma e miseria del dopoguerra. 1929). il surrealismo, esaurita la sua carica
fotografia reale, attori non piatto: champagne ball di jean george
vongerichten; vino: barbera d'alba di renato rivoluzionaria, è diventato un ingrediente da
professionisti. aggiungere in molti film.
ratti. 7
CONCETTUALISMO - comunicare piatti: marron glacé, castagne candite con la
chef davide scabin, ham book, finto libro a mo di un'idea, nato in ambito figurativo, IPERREALISMO - usa e uk anni 60. loro stessa acqua di cottura; filetto di pesce
scatola dentro cui c'è una fettina di prosciutto movimento pittorico, imitazione della all'acqua di mare di accursio craparo, pesce
marcel duchamp, film suo del 26
crudo e una di melone (come a dire che la cucina con brodo che sa di mediterraneo. vini: vini
"anemic cinema", film senza trama, serie realtà. edward hopper, chuck close
andrebbe letta in profondità. non si dà importanza biodinamici, esaltano le caratteristiche del
al piatto ma al suo messaggio. vino: anfora do di dischi ottici rotanti. (riproduzione pittorica di fotografie,
finanche a rappresentare i pixel, iperreali). vitigno, es. rucantù di Selvadolce.
josko gravner, vino color ocra in anfora.
tim burton, sweeney todd carica trucco e
arredi cadaverici della londra vittoriana.
I GENERI CINEMATOGRAFICI COME
piatto: scatoletta di pesce gusto simmenthal di ALTER EGO DEI SINGOLI VITIGNI - il
moreno cedroni, pesce fresco chiuso in un'icona
genere descrive il tipo di storia.
dell'alimentazione gia pronta. bagna caoda di
claudio vicina, ingredienti centrifugati e serviti su
un bicchiere da martini. vini: lambrusco di sorbara.

COMMEDIA - grecia del IV secolo A.C. nel


cinema sono nati dei sottogeneri (comica,
1. POP ART - anni 50, reinterpretazione sentimentale, grottesca, demenziale,
del consumo di massa. andy warhol. all'italiana). cinegustologicamente la
film manifesto: tommy di ken russell, commedia è dolceamara.
psichedelia, venerazione di marilyn.

4. LE ASSOCIAZIONI vitigno: Riesling renano,


aromatico, illusione del donce vino: elevato livello di
NOIR - personaggi ambigui,
per rivelare l'acidità finale. alcolicità, brucianti, scuri,
buoni/cattivi allo stesso come il nero d'avola.
tempo. vitigni: vini naturali,
uve nebbiolo.
THRILLER E SPY STORY -
action movie, james bond. DRAMMA - grecia, generico
sottogenere film di mafia. componimento teatrale. nel cinema è
sinonimo di tragico. funzione catartica.
vitigni: pigato, cresce a ridosso del
mare, sottofondo salato che ricorda le
componenti poco dolci del genere.
negroamaro, profumo di grafite che vitigni: trebbiano, sentori di MELODRAMMA - eccessi emozionali,
ricorda la polvere da sparo dei thriller. fieno; verdicchio, terroso. tradizioni cinematografiche orientali
prosecco (spaghetti western). (hong kong) e bollywoodiane. europa:
neorealismo rosa italiano ad es.

GIALLO (O POLIZIESCO) - nasce come genere WESTERN E SPAGHETTI-WESTERN - mito


letterario a metà 800. cinema dagli anni 30. dei cowboy americani, buoni e cattivi.
commistione con altri sottogeneri. agatha vitigni: barbaresco,
sensazioni che cambiano,
spaghetti western: western all'italiania,
christie, storie deduttive. sherlock holmes. antieroi, simpatici mascalzoni (film di
pieno di misteri da risolvere.
regista brian de palma (omicidio a luci rosse). sergio leone; attori bud spencer e terence vitigno: lacrima, unisce
dario argento, camilleri. hill). profumi al limite del kitsch. 8
FILM STORICO - sullo sfondo qualcosa vino: barolo, puo essere messo in
vino: taurasi (campania), naso ANIMAZIONE - genere che si è evoluto più di realmente accaduto. via col vento,
austero, sentori di terra bruciata, di tutti nella sua storia. da animazione commercio dopo soli 3 anni
colore cupo, finale amaro.
ben hur ecc. sottogenere: film dall'imbottigliamento ma per scoprire la
disegnata a computer graphic. il film biografico, lawrence d'arabia, the
d'animazione non è piu solo per bambini sua vera identità deve invecchiare per
queen. decenni.
(es. shrek).

vitigno: brachetto,
spumeggiante, leggero, sentore FANTASCIENZA - ha gli stessi anni del cinema
HORROR - genere letterario di fine 800. di big bubble alla fragola. (voyage dans la lune di melies, 1902, primo film).
esploso poi con il cinema. horror metropolis di fritz lang, la guerra dei mondi ecc.
classico suspiria di dario argento. the paura per il futuro. 2001: odissea nello spazio di
ring; l'esorcista; twilight (horror kubrick. guerre stellari; et; mars attacks!
romantico). (comicità). interstellar (ispirato all'attualità e ai
problemi ambientali); gravity; arrival.

vino: Lagrein del trentino.


setosità al palato. vitigni: muller thurghau, vitigno creato
nel 1882 dal sig. muller in un laboratorio
della svizzera tedesca clonando altri due
vitigni, uno reale e uno popolare.
1. GENERE EROTICO - nasce a inizio
novecento. film: nove settimane e
mezzo; ninphomaniac di lars von trier. 4. LE ASSOCIAZIONI
commedia sexy all'italiana. MUSICAL - dialoghi e canzoni, origini nel
vaudeville. cantando sotto la pioggia; hair
(politico hippie); footlose; grease; moulin
rouge! (sentimental melò); la la land;
sweeney todd (horror); mamma mia!.
vitigni: ramandolo, cioè verduzzo
dolce. nome onirico, dolce e
morbido, ventaglio di dolcezze nel
sapore.
pinot nero: spumantizzato,
allegria e bollicine.

DAL GROTTESCO AL TRASH - termine


nato gia dalla pittura del cinquecento.
FANTASY - harry potter, il signore degli anelli. l'uomo che uccise don chisciotte di
esploso nel 39 con il mago di oz di fleming. terry gillian; il meraviglioso mondo di
edward mani di forbice di tim burton; twilight; amelie; commedia all'italiana.
DOCUMENTARIO - i primissimi film dei
hunger games (nuovi generi di fantasy). vitigni: arneis, colore giallo fratelli lumieres. riprese frutto del fluire della
menzione d'onore per la serie tv il trono di paglierino che sa di trasparente vita, non recitate. santiago, italia di nanni vitigno: moscato rosa, carico di
spade. verità, schietto, non occulta spigoli moretti. sottogeneri docu-fiction e tante cose, colori, profumi, sapori
acidi. mockumentary (fake documentary). zuccherini, stucchevole.
9
INGMAR BERGMAN - cinema d'autore. cinema FEDERICO FELLINI - la strada, la donce odore di zolfo; gusto dolce, LAURENT CANTET - contrario di fellini. vede
che non sta mai alla superficie delle cose. film vita, 8 1/2, amarcord. surrealismo magico, grasso e molto amaro; il mondo da lontano per raccontarlo in
dall'odore di chiuso. film: il settimo sigillo, il melanconica, circo umano. grasso e morbido e vellutato. maniera obiettiva. freddezza dei film. film:
posto delle fragole ecc. dolce. verso il sud, a tempo pieno ecc. acidissimo e
amaro, denuncia delle violenze sociali, come
profumi, sapori, sensazioni il wiskey.
tattili: odore di chiuso; sapori
minerali; durezze. odore torbato; acidissimo e
amaro; ghiaccio bollente.
WONG KAR-WAY - nato a shanghai, stile molto
PROFUMI, SAPORI E CONSISTENZE DEI COSIDDETTI occidentale. sentori europei nei suoi film. film:
AUTORI CINEMATOGRAFICI angeli perduti, hong kong express, in the mood
for love. è definito il tarantino d'oriente.
vitigni: cabernet franc, tracce
profumo di un sigaro cubano, leggero come il
fume, humus e foglie secche come fumo, cioccolato.
un campo di battaglia.

profumo di tabacco; sapore di


1. FILM DI GUERRA - genere nato nella prima cioccolata fondente; leggerezza
guerra mondiale con finalità propagandistiche. del fumo.
kubrick, 1987 full metal jacket; dunkirk di
nolan; l'ora piu buia. °gli americani sono
sempre i buoni. °bastardi senza gloria. 4. LE ASSOCIAZIONI pungenza dolciastra del glicine;
iperalcolicità elegante;
morbidezza e caldo intenso.
fragranza; sapori agrodolci e
grassi; liquido, ma spesso.

DARIO ARGENTO - brivido all'italiana, a LARS VON TRIER - fondatore del


lungo considerato autore di nicchia. film: movimento dogma95 per liberare il cinema
suspiria; profondo rosso. tocco di sale alle dagli investimenti miliardari. voto di castità
sue pellicole, cambi di ritmo, atmosfere. artistica. film: le onde del destino;
sentori fragranti, sapori agrodolci, calda nymphomaniac; la casa di jack; °madre!
consistenza liquida.

odore di terra; gusto


PEDRO ALMODOVAR - re della
MANOEL DE OLIVEIRA - portoghese, secco; granuloso.
trasgressione. film: parla con lei; odore marsalato (ridotto);
volver; tutto su mia madre. saturo di sapori; gessoso. cinema molto letterario, molto parlato,
ricco e claustrofobico. statico, inquadrature fisse.
MICHELANGELO ANTONIONI - svuotamento di
senso del linguaggio, alienante contesto socio
profumi di frutta; sapidità industriale. la parola evapora, fa pensare a
FRANCOIS TRUFFAUT - ha dato via nota balsamica; gustoso
persistenti; tenero tendente al qualcosa di secco.
alla nouvelle vague francese. e amaro; denso.
molle. 10
STANLEY KUBRICK - 2001: odissea nello spazio;
KIM KI-DUK - tenero e violento allo stesso tempo. ALFRED HITCHCOCK - attori che sono firme, arancia meccanica; shining; full metal jacket; eyes
erotico e decadente. film pieni di elementi tracce stilistiche, generi cinematografici. maestro wide shut. rivede i generi con i suoi occhi. mille
distonici, caleidoscopio. film: bad guy; la del brivido. film: la finestra sul cortile; psycho; gli ingredienti, armonia espressiva, pura cucina
samaritana; l'isola. anarchia creativa. follia uccelli. come regista voleva controllare molecolare, sapiente uso di fisica e chimica.
espressiva, si calma quando una sua attrice meticolosamente anche il lavoro altrui. sentori di
stava per morire sul set e va alla ricerca di fili rosa, affumicature thriller, sapori chimici, anima
logici e morali nei film successivi. liquida.
eqilibri di contrasti: fragrante e
profumo inebriante; pungente; sapido, muffato e
sapore brusco; duro e piccante; croccante, duro e molle.
acre; liscio e bollente;
croccante. bouquet armonico: rosa e
acidissimo e dolce.
affumicature; sapore chimico;
rigidità e liquidità.
SERGIO LEONE - padre degli spaghetti western.
1. KEN LOACH - il mio amico eric, la parte degli C'era una volta in america, gangster movie dove si
angeli. temi: dramma della disoccupazione (io, mescolano commedia e dramma; trilogia del
daniel blake); mondo borghese; indifesi (my dollaro, nostalgia per tempi che non esistono piu
name is joe). cinema liscio, immediato, sincero. fatti di amicizia e amore. poetica di un bambino,
momenti di gelo e di sdegno bollente. acre al sapidità, profumi contadini.
naso.

DAVID LYNCH - meandri della mente umana. 4. LE ASSOCIAZIONI odore di stalla e fieno; umami;
velluto blu; mulholland drive. odore di cremosamente graffiante.
asfanto bagnato, cinema di cammino. gomma
bruciata o erba appena tagliata è il sapore del
suo cinema. CLAUDE CHABROL - cinema tagliente e spietato,
fiero di non essere cerebrale o consolatorio. si è
servito della struttura del giallo per rivelare la
banalità del male. filmografia pubgebte come un
odore di asfalto bagnato e di
gomma bruciata; salato di wiskey.
mare; liquido e denso.

pungenza alcolica; asprezza che


profumo di frutta; iperzuccherino, odore di muffa; acido e copre gli aromi; durissimo e
con un forte finale amaro; morbido dolciastro; molle e filaccioso. profumi seducenti; grasso e freddo.
e schiumoso. tannico; scioglievole e duro.

TIM BURTON - edward mani di forbice, big fish, RAINER WERNER FASSBINDER - cinema DAVID CRONENBERG - film: la mosca,
alice nel paese delle meraviglie, la sposa di dolore, oppressioni sociali, dolore reale spaesamento e inquietudine. il suo cinema
cadavere, sweeney todd. solitudine, (morto a 37 anni per overdose di cocaina e prima scalda, poi raffredda. videodrome altro
emarginazione, caramella gommosa dal gusto sonniferi). claustrofobica violenza della film; a dangerous method. cinema che da e
iperzuccherino con nota amara finale. vita e dei suoi film. toglie e fa venire voglia di avere ancora.
11
NANNI MORETTI - C'è chi lo ama e chi lo JOEL ED ETHAN COEN - non è un paese per sentori floreali dolciastri; frutta
vecchi, la ballata di buster scruggs. CLAUDE LELOUCH - desiderio
odia. nei suoi film sovraespone il proprio surmatura amarognola;
ossessivo di sedurre lo spettatore,
ego ingombrante. film: mia madre, dosaggio di commedia, grottesco, trash, consistenze vellutate.
cupezza. mix espressivo in un univo indurre stupore. ma tanta
santiago italia. autocelebrazione.
ingrediente.

sentori di chiuso e di vanillina;


acre; forte acidità con profumi di pasticceria; dolciastro, molto umamoso;
qualche nota aromatica; dolcemente muffato; molle e croccante.
tenero. umidità e mollezza.
naso speziato; sapori speziati,
talora acidi; croccante e
filaccioso. PAOLO SORRENTINO - prolisso. tracce di
grottesca surrealtà. destabilizzante senso di
claustrofobia. la grande bellezza, tentativo di
una nuova dolce vita; loro; the young/new
1. WOODY ALLEN - tagliente e cinica ironia. pope.
note speziate. vicky christina barcelona sa
di cannella; blue jasmine dell'ultimo woody
allen è piu acido.
MATTEO GARRONE - rischia, in ogni film
affronta un nuovo genere per stravolgerlo
facendolo proprio. il racconto dei racconti,
profumi e sapori pepati; 4. LE ASSOCIAZIONI fantasy horror post-barocco; pinocchio.
croccantezza dura.

affumicature aromatiche; profumo di zucchero filato;


MARIO MONICELLI - padre fondatore doolcezza; tenerezza.
della commedia all'italiana. cinema dolce e terroso; viscido.
pepatissimo: amici miei; i soliti ignoti;
l'armata brancaleone.
STEVEN SPIELBERG - cinema di un uomo che
vuole giocare come un bambino. et; hook
JEAN PIERRE E LUC DARDENNE - cinema capitano uncino; the terminal; jurassic park.
di denuncia, fotografare la società che vuole profumo di menta; dolce e
elementi sensoriali dell'infanzia, acidezza del
far suicidare l'uomo. finzione del vero, mieloso; duro e granuloso. bambino indignato, texture della dolcezza
spietatezza dell'uomo. dell'emozione.

odore polveroso; dolce e


acido; solido e cremoso. MARTIN SCORSESE - taxi driver, the
wolf of wall street; shutter island; the
XAVIER DOLAN -j'ai tue ma mere; tom a la irishman. amarezza, illusione di
odore di ruggine; sapore CLINT EASTWOOD - filosofia ferme; mommy; la mia vita con john f. dolcezza che non c'è.
metallico; durissimo e controcorrente. film american sniper; donovan. storie folli ricche di eccessi e colpi
spumoso. mystic river, accusa al paese che di scena, sapiente uso dei tempi narrativi. fumo intenso;
calpesta i piu deboli. insistente autobiografia. amarezza; durezze. 12
GLI ANNI '70 - acidi e duri. miserie e corruzioni. GLI ANNI '90 E IL 2000 - italia a tinte dolceamare,
GLI ANNI '80 - film maturi dolceamari e pure
film c'eravamo tanto amati, racconto disilluso di con del croccante dell'ironia. film la cena;
morbidi. sguardo piu comprensivo sulle
tre amici che sognavano di spaccare il mondo; concorrenza sleale. pietto scacchiatiello con cime
vicende umane. dolce in mezzo all'amaro.
brutti sporchi e cattivi, film grottesco sulle di rapa, salsiccia e pancetta arrostita. dolce, amaro
film la famiglia; maccheroni. piatto cicatielli
miserie dei poveri; i nuovi mostri. pizza di e croccante.
(pasta fresca) con broccoli (amaro) e
granturco (dura) con ortaggi sottaceto (duri e
salsiccia (dolce e morbida).
acidi).

"CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO" - ultimo


film di scola 2013. racconta i primi anni di carriera
GLI ANNI '60 - anni della contestazione
di federico fellini. nuvola che ricordail passato con
giovanile, cinema crudo e amaro. film la
la consapevolezza della fine. leggerezza,
congiuntura (crudo) e il commissario
freschezza, dolcezza. piatto dolce: millefoglie con
pepe (amaro). straccetti di carne podolica
panna; bigne alla mousse di frutta.
su punte di cicorie crude all'olio di
ravece.
LA PIZZA ASSOCIATA AD ALBERTO SORDI - film di
scola la piu bella giornata della mia vita del 72, film
1. I DECENNI DI ETTORE SCOLA - il suo con sordi. film associato alla pizza. commedia che
cinema ha attraversato periodi storici diversi. diventa tragedia. piatti: diavola (personaggio
nel festival è stata divisa la sua filmografia femminile); pizza alberto sordi al protag. maschile.
per decenni. piatti tipici dell'alta irpinia.
5. IL FESTIVAL DELLA CINEGUSTOLOGIA
I RISTORANTI CINEGUSTOLOGICI - 11
menu: pancotto fritto; manzo marinato con lattica di caratteristiche di ettore scola trasformati
pezzata rossa e zucca in agrodolce; stregottino di in 11 menu proposti da 11 ristoranti
borragine, olio alla liquirizia stracchinata e tartufo dell'alta irpinia.
della baronia; stracotto di vitellone igp, cacao e purè
di castagna affumicata; semifreddo al torrone, spuma
di cioccolato bianco e agrumi.
AUTENTICITÀ - privo di maschera, coraggio,
dote di scola. gustologicamente l'autenticità è
grassa, non trattata. film: brutti, sporchi e
cattivi; i nuovi mostri; dramma della gelosia;
UMANO - dalla parte delle persone, gente di roma.
comprensione. umanità morbida e
dolce, con punte amare ed acide di ENERGICO - cinema scola degli inizi, menu: fagioli e cotica; orecchiette alla
sottofondo. scagliato contro la società fredda. trevicana; ravioloni di ricotta con salsa
calore di piattti caldi. di noci; agnellino alle tradizioni
antiche; delizie trevicane.
menu: zuppa di castagne del prete, fagioli, funghi e
cacao amaro; cipolla ramata di montoro in crosta di
caciocavallo; ravioli di burrata ed erbette con tartufo MISTERIOSO - ristorante stellato oasis antichi
sapori ha aderito al festival. mistero: nascosto, menu: antipasti caldi di montagna; trilli
nero; maccheroni, ragu all'antica e la sua braciola; con la fregola; fusilli ai sentori di
millefoglie con crema casalinga, nocciole avellinesi underground come un fungo o una fragolina, sa di
montagna; arrosto di carne con patate di
e visciole. terra. scola osserva i lati oscuri del ridere. trevico; tiramisu del laghetto. 13
menu: zuppa di ceci, baccalà, castagne e
menu: insalata di baccalà al limone su letto di lattuga
ROMANTICO - nonostante le disillusioni non nocciole; zucca, polpetta di ricotta di capra e
e finocchi; spaghetti briganti; baccala alla
manca il desiderio e la speranza, anche solo tartufo bolognese; candele spezzate alla
pertecaregna con cime di rapa e prezzemolo; panna
attraverso il sogno. film simbolo: una giornata genovese; coscia di faraona con carciofi
cotta allo zafferano di lacedonia.
particolare, anche se non è amore vero, è arrostiti e papacelle; pralina di castagnaccio
riomantica l'idea di paese libero e tollerante. con salsa all'anice.
dolce.

SATIRICO - ruvidezza, manifestare quello che gli


altri pensano e non dicono. acida e piccante,
con l'aggiunta di un po di tenera dolcezza e
menu: prosciutto irpino e mozzarella di bufala qualche nota di balsamico (speranza).
campana; scarola e fagioli con cotechino e
crostino all'olio ravece; fusillo avellinese al ragu
mantecato con pecorino di lioni; misto di carne
al ragu.

menu: piccoli rombi in brodo di gallina; minestra


maritata; ravioli di ricotta al ragu; pollo alla
cacciatora con peperoni; patate e funghi
cardoncelli.
1. PASSIONALE - carne,
sapore di sangue e grasso.
5. IL FESTIVAL DELLA CINEGUSTOLOGIA

CURIOSO - morbido, liquido, per


conoscre bisogna adattarsi alle
CRITICO - materie prime con fibra situazioni senza pregiudizi.
filacciosa, che non si scioglie e non va
giu, rimanendo in mezzo ai denti.

SENSIBILE - fragilità, personaggi di


SOGNATORE - tenero e un po c'eravamo tanto amati; la cena.
viscido, piacevole e tenero, soffice, liquido.
sfuggente e pure salato.

menu: baccala in umido su crostino di


menu: sformato di broccoli e patate;
menu: bietole e ceci in tegame di terracotta; fusilli pane tostato; ravioli di ricotta con
zuppa di lenticchie e borragine; ravioli al
e zucchine con caciocavallo podolico stagionato baccalà e noci; baccalà fritto con
ragu; coniglio alla cacciatora; coviglia al
in grotta; coniglio fritto e patate al forno; crostata peperoni cruschi; crostata di ricotta e
caffe.
di mele cotogne. crema pasticcera.
14
organizzate poi da lombardi un ciclo terzo evento cinegustologico del 2019, al BIRROFORUM 2017
di cene cinegustologiche con posto degli chef lombardi ha raccontato la
gambero rosso nel 2018 a roma, regia vitivinicola di una nota azienda, la
raccontati 5 chef. bortolomiol, associando 5 suoi spumanti a 5
attrici. DAVIDE SCABIN COME STANLEY KUBRICK - cucina
d'autore contemporanea. cultura alla pari delle materie
associazione di alcuni chef ad alcuni grandi prime. ristorante combal.zero. cuoco maledetto, vita
autori della storia del cinema fatta per la prima trasgressiva, iperpop. ribaltamenti della prospettiva
volta al birroforum di roma del 2017. dell'alta cucina. ribalta la tradizione come fa kubrick
con i generi cinematografici.

altra strada associativa della


cinegustologia, che parte dalla tavola
per andare al cinema stavolta. gli chef
"dirigono" le materie prime.
1. memoria di un cyber egg come "barry
lindon" (1975) - caviale sostituito da altre
uova di un altro pesce che non è lo
1. un piatto non lo pensiamo attraverso i
storione. scoppio della pellicola che
sensi di vista e udito. la tavola inibisce contiene rosso d'uovo e finto caviale.
l'immaginazione di "un altro vedere,
ascoltare".
6. LA REGIA IN CUCINA COME LA REGIA DI UN FILM: DA
BIRROFORUM A GAMBERO ROSSO A BORTOLOMIOL
1. cozze, pitina, mozzarella e caffè come
"broken flowers" (2005) - protagonista 2. rigatoni in op-pressione come "eyes wide
viscido come una cozza, scappa da donne e shut" (1987) - amatriciana senza sale dentro
responsabilità, ma è morbido e donce come MASSIMO VIGLIETTI COME JIM JARMUSH - look una pentola a pressione. non vengono curati
la mozzarella. la vita è amara come il caffe. misterioso, spesso i suoi dolci sono fatti con associazioni
ma lasciati li al chiuso, senza sale (senso) e cinegustologiche
ingredienti salati. anarchico che se ne frega delle pochissima acqua, oppressi e sofferenti.
regole della gastronomia. associato a regista
indipendente

3. burger fai da te come "arancia meccanica"


2. coniglio e ostriche come "patterson" (2016) -
(1971) - burger composto con gli ingredienti che il
protagonista buono come il coniglio, ma che
pubblico sceglie per alzata di mano. simbolo della
potrebbe fuggire, ha il sapore dell'ostrica che associazioni finta democrazia rieducativa di arancia meccanica
sfugge dal quotidiano. è filaccioso. cinegustologiche (lo chef ha gia gli ingredienti e lascia al pubblico
l'illusione di scegliere).

3. patata affumicata al sigaro, acciughe e salsa pinoli 4. mela foie gras come "danubailò" (1986) -
come "ghost dog" (1999) - Patata schiacciata, sembra benigni protagonista, dolcezza del tatin, torta 4. algida lolita come "lolita" (1962) -
anonima, però è scottata al fuoco e al tabacco, rivela di mele, fresco. foie gras componente animal algida nel senso di frigida e in richiamo
che è un killer. poi si sente l'acciuga, invisibile ma ferrosa ma spalmabile. al noto gelato. gli ingredienti caldi di
rimane in bocca. base vengono gelati con azoto liquido. 15
piatto minestrone all'essenza di mare associato a kill
FRANCESCO APREDA COME QUENTIN TARANTINO - bill, il piatto è l'alter ego di uma thurman. brodo (calore
PEPPE GUIDA COME MASSIMO TROISI -
tributo all'italia, piatti con materie prime italiane e film di mamma e donna che si adatta alle avversità), crudo
piatti della tradizione, complessi. piatti
come l'ispirazione di tarantino a leone; l'oriente, apreda come l'animo del killer, sapido, forte.
del territorio, fa sembrare semplice il
sapori orientali, tarantino kill bill; inghilterra. regie
complesso.
liquide che si adattano.

GIORGIONE COME CHECCO ZALONE - grasso, carne,


olio, burro. ma non significa volgare e superficiale.
GIANFRANCO PASCUCCI COME BILLY nella sua cucina c'è anche un discorso salutistico. solo
WALDER - ristorante tempio dello star provando piacere per quello che mangiamo ne
bene, protagonista è il piatto. billy wilder guadagnamo in salute.
ha fatto un cinema di attori protagonisti,
al centro. materie prime.

IGLES CORELLI COME PAOLO GENOVESE -


Cucina corale, molti ingredienti. anche
1. GAMBERO ROSSO 2018 6. LA REGIA IN CUCINA COME LA REGIA DI UN FILM: DA genovese fa opere corali, es perfetti
BIRROFORUM A GAMBERO ROSSO A BORTOLOMIOL sconosciuti, associato al piatto il maiale va
al mare.

SUPERIORE DI CARTIZZE - prosecco superiore,


naso piacevole e ampio che profuma di
macedonia di frutta, sapore fresco, tiene a bada
gli zuccheri. va gustato solo. densa cremosità.
julia roberts.
I VINI DI BORTOLOMIOL COME DELLE
ATTRICI - uno dei piu grandi produttori
di prosecco. 5 grandi attrici della storia
del cinema.
CUVÉE 70TH ANNIVERSARY - naso
austero e non esplosivo, pienamente
secco ed erbaceo. come la lucida
determinazione di jodie foster.

BANDAROSSA - prosecco zuccherino,


IUS NATURAE - bollicina bio fine e persistente, naso ricco di frutta matura e agrumi,
FILANDIA ROSÈ - naso ampio, fine, complesso e naso profondo e austero, note fruttate, minerali e consistenza cremosa, fine carbonica.
persistente. pinot nero, esuberanza, note di pepe floreali. dolcezza controllata, vino elegante e spuma confettata come la sensuale e
e cannella. meryl streep. naturale come audrey hepburn. diretta marilyn monroe. 16
il discorso del re bollicina della franciacorta, effervescente. LA RADIO: RADIO24 - 2013, programma "il
quello che so dell'amore, sarde in saor; warm bodies come riposo del guerriero". dato spazio alla
tortino al cioccolato; l'intrepido come pasta acqua e farina cinegustologia in alcune puntate.
LA CARTA STAMPATA: ANCORA con nero di seppia; che strano chiamarsi federico come
GAMBERO ROSSO - mensile carciofi alla giudia; rush come chardonnay barricato.
cartaceo gambero rosso, ospitate
associazioni cinegustologiche.

altra serie di puntate, ognuna aveva a tema un


colore, fatte associazioni cinegustologiche.
azzurro, mare, pesce, alici sott'olio come truffault,
tonno hitchcock, gamberi primo almodovar.
bianco, pasta, tornatore, nolan. giallo, birra, tim
burton. verde, insalate, dino risi. rosso pomodori,.

1. IL WEB: CINEGUSTOLOGIA.IT - nato nel 2009,


racconta il metodo, gli eventi realizzati. 4 sezioni:
recensioni dei film cinegustologicamente; recesiti
piatti come fossero film; recensiti vini come film;
dato spazio alle tesi di laurea cinegustologiche e
recensioni. sempre in radio 24 puntata del programam
7. DALLA CRITICA CINEGUSTOLOGICA ALLA "la rosa purpurea", rotocalco di cinema, ha
RADIOGUSTOLOGIA ospitato la cinegustologia. menu
cinegustologico di pasquetta.

LA RADIOGUSTOLOGIA - 2014, inizio


laboratorio alla sapienza tipo quello che
abbiamo fatto noi. radio sapienza. format: ciak
si gusta, arte da mordere, calcio e pepe, politici antipasto apocalypse now, carpaccio di carne con olio e
in pentola, foodstock ecc. champignon; primo cado dalle nubi, timballo idi spaghetti
esterno croccante (comico) interno acidamente viscido
(satira); secondo amici miei, arrosto di maiale con polvere
di caffe; dessert notting hill tiramisu dolce soffice e
lievemente amaro.
anni 50, condizione della donna; anni 60, l'alcolismo; anni
70 deriva del consumismo e cucina culturale; anni 80
moda delle diete e tavola simbolo del potere; anni 90
distanze sociali ed emarginazione; 2000 la globalizzazione; LA TELEVISIONE: RAI UNO - 2015,
2010 crisi economica, intolleranze sociali. associati film a Cinematografo di marzullo. racconto dei
tutto questo. decenni del cinema cinegustologicamente.
17
SPAGHETTI AL POMODORO (MISERIA POLPETTE DI CARNE (LE FATE ARAGOSTA BOLLITA (SOLE A
PRIMI CATINELLE DI CHECCO ZALONE, 2013)
E NOBILTÀ DI MARIO MATTOLI, 1954) IGNORANTI DI FERZAN OZPETEK, 2001) -
- anarchico groviglio di fili, esperienza materie prime diverse che trovano - l'aragosta va mangiata bollita, simbolo
diversa di forchettata in forchettata. incastri, simbolo di un assemblaggio degli esseri umani che fanno finta
umano che crea un'unica nuova materia. beneficienza, bolliti e nascosti da
SECONDI un'ipocrita corazza.
MOZZARELLA IN CARROZZA (LADRI DI
BICICLETTE DI VITTORIO DE SICA,
1948) - il fritto fa allegria, la mozzarella TRIPPA AL SUGO (LA CENA DI ETTORE SCOLA
fila. scena del film, unico momento 1998) - Denuncia dell'italia alle soglie del futuro,
gioioso. il filare è un elastico che lo confusa divisa e timorosa. i piatti sono simbolo
riporta alla realtà. dei rispettivi personaggi. trippa: carattere della
madre, in apparenza duro ma in realtà
ANTIPASTI gommoso e irregolare.

1. quasi ogni film contiene almeno una PATÈ DI FEGATINI (LA GRANDE ABBUFFATA DI
scena a tavola. che significato hanno i MARCO FERRERI, 1973) - usato dai personaggi per
piatti? menu cinegustologico. compiere un suicidio collettivo. metafora del
consumo, vite devastate dalla materialità e quindi
il cibo porta alla morte. consistenza cremosa,
8. IL SIGNIFICATO CINEGUSTOLOGICO DEL CIBO richiamo agli escrementi, umanità molle, prima
della decomposizione.
COCA COLA CHERRY ZERO (THE YOUNG ALL'INTERNO DEI FILM
POPE DI PAOLO SORRENTINO 2016) - unica
cosa che il papa prende a colazione, la sua
richiesta appare un affronto. non cibo, solo DESSERT
l'acqua è naturale. è senza zuccheri, trasuda
acidità, è chimico e finto come il personaggio.
SACHER TORTE (BIANCA DI NANNI
MORETTI, 1984) - dolce, all'interno forte
acidità delle albicocche che la dolcezza
PINOT NERO (SIDEWAYS DI attorno tenta di integrare.
ALEXANDER PAYNE, 2005) - chi lo
beve per ubriacarsi chi per riflettere
sull'esistenza. vitigno che necessita di TORTA ALLA PANNA (SUSANNA TUTTA
attenzione. PANNA DI STENO, 1957) - dolce misterioso,
bordo sottile di pan di spagna, montagna di
panna sotto cui si potrebbe celare qualsiasi
cosa. lotte intorno alla ricetta. anni 50,
CHEESEBURGER (PULP FICTION DI PIZZA MARGHERITA (MANGIA PREGA simbolo della donna desiderata dagli uomini,
QUENTIN TARANTINO, 1994) - samuel l AMA DI RYAN MURPHY, 2010) - julia soffice, cremosa, oggetto di desiderio.
jackson lo sottrae al ragazzo che sta per roberts, vuole rigenerarsi, prima tappa
uccidere. industriale, bevuto con la sprite. tour gastronomico in italia per imparare il
BEVANDE
tutto da l'idea del trash visivo e narrativo lusso dell'ozio e della buona tavola,
artefatto. capisce che la vita va goduta. STREET FOOD 18
neuromarketing del cibo e le aspettative possono modificare la tecniche del neuromarketing: segnale
strumenti tecnici per l'analisi, neurogastrofisica: nuovo campo di studio
elettroencefalogramma, pet ecc. percezione di un prodotto. elettroencefalografico (eeg) misura le onde
del marketing. la neurogastrofisica si coinvolgimento emotivo anche del cerebrali, attivazione cognitiva e tipo di
occupa di come la percezione dei sapori colore e delle parole di un'etichetta. emozione evocata. dilatazione pupillare,
possa essere influenzata da aspettative e sudorazione, battito, movimento del volto,
pregiudizi. oculare.
neuromarketing del cibo, studia
l'efficacia comunicativa di un
prodotto. ricerca iulm.
AL DI LA DELLA RAZIONALITÀ, IL VALORE
DELLE EMOZIONI: DALLO SNOBISMO
il marketing deve colpire CORTICALE ALLA RISCOPERTA DELLE
emotivamente. diversa attivazione EMOZIONI - emozione e razionalità
cerebrale tra pepsi e coca cola. studio coesistono.
di mc clure et al nel 2004.

1. UNA PREMESSA NECESSARIA - siamo passaggi del processo decisionale:


macchine emotive che pensano. le individuazione di un problema; ricerca di info
decisioni non sono frutto di calcoli, sulle possibili alternative; valutazione delle info;
influisce l'emozione. le esperienze scelta del prodotto; valutazione di ciò che è stato
pregresse influiscono. TERZA PARTE. RAGIONE E SENTIMENTO
fatto e delle conseguenze.
9. NEUROSCIENZE, MARKETING E NEUROGASTROFISICA

si puo memorizzare anche con un basso


eppure ci sono diverse variabili:
grado di attenzione. krugman, 1977,
personalità, contesto sociale, emozioni.
importanza della comunicazione non
gli esseri umani sono "prevedibilmente
verbale.
irrazionali".

PROCESSI CONSCI E PROCESSI AUTOMATICI studi sui processi decisionali. il


- una pubblicità che richiede troppo sforzo consumatore/spettatore non è passivo.
critico attiva la reattanza, consapevolezza che l'emozione partecipa ai processi decisionali e
mi stanno cercando di influenzare e quindi persuasivi. semplificazione nei processi di
rifiuto. scelta.

joseph ledoux, neuroscienziato e pioniere delle Daniel kahneman, nobel economia 2002: pensieri modello della probabilità di elaborazione
emozioni come fenomeno biolgico. agiamo sotto lenti e pensieri veloci. i primi attenzione e ELM (elaboration likelihood model) di petty e
processi emotivi senza saperlo pienamente. due vie focalizzazione, processi consapevoli ed cacioppo. decisioni avvengono su due
del cervello: una piu veloce, via bassa o talamica, emotivamente neutrali. secondi in maniera naturale e processi: elaborazione delle alternative,
una piu lenta e consapevole, via alta o corticale. associativa, processi di semplificazione, dimensione decisioni in base alle esperienze. o l'uno o
interconnessione tra ragione ed emozione. emotiva. l'altro. 19
in blind preferiscono la pepsi, anche quando informati preferivano la coca LA DOMINANZA VISIVA E LA
LE ASPETTATIVE MODIFICANO LA cola, attivando l'ippocampo, area della PERCEZIONE GUSTATIVA - cervello, 50%
se si attiva la zona correlata
PERCEZIONE DEL GUSTO? - si. ricerca sulla memoria e delle emozioni piacevoli. la delle cellule dedicate alla visione, 1%
all'attivazione da ricompense in
percezione del gusto di pepsi e cocacola, pepsi non ha scatenato la stessa dedicato a gusto e olfatto. la vista è quindi
condizioni di appetito. non piacere
mclure 2004. gruppo di consumatori. indagine reazione. la coca cola stimola la fondamentale e influenza. l'aspetto del
quindi, ma amancanza.
classica e risonanza magnetica. 2 fasi: memoria. cibo è fondamentale.
assaggio in blind e informati.

quando mangiamo i sensi lavorano in


sinergia. l'aggiunta di coloranti secondo
i nostri sensi si influenzano maga modifica la percezione dei sapori. piu
reciprocamente. gastrofisica. misurare la verde nel dolce amplifica la percezione del
percezione del gusto, gli stimoli ecc. dolce, il giallo la diminuisce.

1. IL RUOLO DELLE EMOZIONI E DELLE


ASPETTATIVE SUL SAPORE: LA NUOVA fondamentale il ruolo delle aspettative sulla
FRONTIERA DELLA NEUROGASTROFISICA - percezione dei sapori. studio sull'influenza dei
charles spence, studioso di percezione colori sulla percezione del vino di morrot et al nel
gastronomica di oxford. effetto di aspettative ed 2001, università di bordeaux: vino bianco colorato
emozioni sulla percezione sensoriale dei prodotti di rosso in blind un bianco e un bianco colorato
alimentari. venivano dati identici, prendendone visione
invece il bianco colorato veniva percepito rosso.
9. NEUROSCIENZE, MARKETING E NEUROGASTROFISICA

scent marketing. uso dei profumi nei


negozi. esperimento, l'odore di corteccia visiva ruolo fondamentale
cioccolato in un bookshop ha aumentato nella percezione olfattiva.
le vendite di libri d'amore e di cucina del
400%.
l'apprezzamento dei cibi è maggiore dopo la
visione di alimenti ricchi di calorie e minore al
contrario. corteccia mediale orbitofrontale
I PROFUMI EDIBILI PER IL deputata alla percezione della gradevolezza.
MIGLIORAMENTO DELL'ESPERIENZA
SENSORIALE - sistema olfattivo, influenza
sulla percezione dei sapori. meccanismo LA DOMINANZA SONORA E L'EFFETTO SUL
istintivo, rivivere le esperienze del passato. GUSTO - anche il suono ha effetto vocativo e
immagini dell'odore. immediata modifica la percezione dei sapori. es. la musica è
connessione con il sistema limbico. fortemente evocativa. es. rumore forte del
deglutire=estathe dissetante.
studi sui vini: coerenza tra suono e sapore. mit
che musica usare nei punti bostono, alcuni brani migliorano la percezione
del gusto di un vino, essendoci coerenza tra rumore delle patatine croccanti,
vendita? non troppo famosa, sono buonissime. la percezione
perchè distrae. musica e sentori. es. vini rossi musica a bassa
frequenza o che provoca emozioni negative. del sapore cambia.
20
generalmente gli oggetti arrotondati sono studio gatti et al 2014: i cioccolatini in COME MISURARE L'EFFICACIA DELLA
legati a esperienze piacevoli, quelli spigolosi a una scatola appesantita venivano COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA CON LE
cose meno gradevoli. dorma e peso delle percepiti come piu buoni. NEUROSCIENZE - ruolo determinante della
posate influisce sulla percezione dei prodotti. dimensione affettiva.

1. IL RUOLO DEL TATTO


NELL'ESPERIENZA GASTRONOMICA - in il consumatore va studiato unendo la
alcuni paesi si mangia con le mani. gioco sua dimensione razionale e substrato
sulle stimolazioni tattili provocate dai biologico. coinvolgimento emotivo
piatti con le posate. importante.
9. NEUROSCIENZE, MARKETING E NEUROGASTROFISICA

l'attenzione puo essere direzionata top elettroencefalografia eeg, misura l'attività elettrica del
down o spontanea bottom up. importante cervello. legge le oscillazioni dei diversi stati mentali;
anche l'emozione provocata e il processo face reader, riconosce le emozioni mediante il
di memorizzazione. riconoscimento facciale e le micro espressioni; eye
tracker, percorso dell'occhio; battito cardiaco (HRV).
21

Potrebbero piacerti anche